Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.

it

CORTE DI CASSAZIONE - ORDINANZA 09 GIUGNO 2010, N. 13800

Osserva
1. La controversia ha per oggetto l'impugnazione da parte del contribuente (AB) dell'intimazione
dell'Ufficio del Registro di (.......) di pagare l'imposta di registro nel suo importo ordinario, per
decadenza dai benefici riservati alla prima abitazione, relativamente all'atto del Comune di (.......)
del 13 novembre 2000. I1 contribuente ha opposto che il superamento del termine di 12 mesi per
stabilire la residenza nell'immobile acquistato era dipeso da causa di forza maggiore costituita dal
protrarsi dei lavori di ristrutturazione;
2. La CTP di (.......) ha accolto il ricorso e la CTR ha confermato tale decisione;
3. "Ricorre per cassazione l'Agenzia delle Entrate con un unico motivo con il quale deduce
l'insufficiente motivazione della sentenza dalla CTR del Veneto;

Ritiene che
1. il ricorso è inammissibile perché non coglie la ratio decidendi della decisione della CTR veneta
che invece di impugnare per insufficienza di motivazione avrebbe dovuto piuttosto impugnare per
violazione di legge se avesse voluto far rimarcare la non ricorribilità all'esimente della forza
maggiore per il mancato rispetto dei termini di adibizione dell'immobile a prima abitazione.
L’impugnazione appare comunque infondata laddove sostiene che la CTR non ha indicato
chiaramente la causa di forza maggiore che invece chiaramente consiste secondo la CTR nella
durata dei lavori dì ristrutturazione protrattisi secondo la certificazione del Comune di
(........................), richiamata in motivazione, dal 10 gennaio 2001 al 1 marzo 2003;
2. sussistono i presupposti per la trattazione della controversia in camera di consiglio e se
l’impostazione della presente relazione verrà condivisa dal Collegio per la dichiarazione di
inammissibilità o il rigetto del ricorso; (………….)

°°°°°°°°°°°°
LA VERSIONE INTEGRALE DELLA SENTENZA E’ DISPONIBILE SU:

www.fiscoediritto.it

°°°°°°°°°°°°

Tutto il materiale contenuto nel presente documento è reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso.
FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, così come gratuito è tutto il materiale presente.
FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando
i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo
sito contattaci a info@fiscoediritto.it