Sei sulla pagina 1di 1

19

Urbino
GIOVEDÌ 1 LUGLIO 2010 ••

CASA RAFFAELLO OPERE DI ANDREA LA ROCCA IN MOSTRA


LA CASA natale di Raffaello ospita da oggi alle 18 alla mostra «Andrea
La Rocca – Sécretaire», una selezione di opere che svelano la ricerca
del giovane artista su corpo e spazio. Verranno esposti i ritratti e i dipinti
della serie «Family portrait». Il piccolo formato, con le velature di
colore che raggiungono le trasparenze e i riflessi dell’acquerello, esalta
la raffinatezza del tocco e la padronanza del segno. Avrà spazio anche
un terzo gruppo di opere, che comprende disegni su fogli di pergamena
del Settecento. L’esposizione è l’esordio del progetto «Factory».

ECONOMIA EGIDIO CECCHINI DELLA CONFCOMMERCIO FA IL PUNTO SUI LAVORI

«C’è già chi pensa di trasferirsi


nei negozi dell’ex Consorzio»
AD UN ANNO dalla fine dei lavo-
ri, si anima l’interesse attorno UN
ANNO
all’ex Consorzio agrario da parte de- ANCORA
gli operatori commerciali: la strut- Sopra,
tura sta assumendo la sua fisiono- Egidio
mia, che fa largamente comprende- Cecchini.
re l’aspetto finale della facciata con A lato, i
il porticato, i rivestimenti in matto- lavori in
nicini, la presenza dei vani per ne- corso e la
gozi ed uffici, il parcheggio interra- simulazio-
to ad un solo piano e un corpo arro- ne della
tondato che potrebbe ospitare un ri- sede finita,
storante con veduta sul Mausoleo che sarà
dei Duchi e le colline circostanti. completa-
ta tra
Prima che arrivi il 2011, nonostan- un anno
te i tempi di crisi, sembra che ci sia-
no già commercianti pronti a sce-
gliere uno spazio al nuovo Consor- operatori al centro storico e che cau- dranno nel corso degli anni ma so-
zio: alcuni sono gli stessi commer- si diminuzione delle attività che, no molto importanti perché fanno
cianti che lavorano in centro stori- già per la crisi, non vivono una bel- aumentare l’appetibilità della resi-
co, ma questo non sembra debba la situazione. Consorzio e Santa Lu- denza degli studenti nel centro sto-
necessariamente causare la deserti- cia portano 7-800 posti auto nuovi rico. Ci devono essere inoltre la di-
ficazione delle attività dentro le vicino alla città e questo va ad af- fesa del centro come luogo di servi-
mura, ma potrebbe dare origine al frontare una delle problematiche zi e lo sviluppo del turismo: il tem-
raddoppio degli esercizi. Questo è sitano di spazi fino a 250 metri qua- no ad andare nella fase calda. La che rendono difficile l’accesso al po che intercorre da qui alla realiz-
quello che pensa Egidio Cecchini, drati. Urbino ha necessità di ritor- struttura in mattoncini, con il pa- centro. Questi progetti immettono zazione di questi centri dovrebbe
segretario di Confcommercio Urbi- nare ad un punto di riferimento norama su cui si affaccia, il parcheg- sul mercato un certo numero di essere ben speso per organizzare il
no che ha cominciato da qualche commerciale significativo per i gio ad un piano interrato, con il ca- nuovi locali che faranno calare gli centro e renderlo sempre più quali-
tempo a portare in visita agli spazi suoi residenti e per i centri vicini. rico/scarico vicino all’edificio, con affitti alimentando la concorrenza: ficato, altrimenti, di fronte ad altri
alcuni associati. E’ un’operazione di rinnovamento il verde per le coperture, mi sem- ad operatori che hanno locali in vicino a noi che si muovono, noi ri-
che non va a discapito degli opera- bra un progetto veramente interes- centro tutto questo dà la possibilità schiamo il declino graduale e co-
Come si prospetta la struttu- sante ed è una riqualificazione del- di avere negozi più grandi e anche stante che porta all’inaridimento
ra nella sua realizzazione? tori, ma li rende, se lo vorranno,
protagonisti». la bruttura che c’è stata per tanto di prenderne un secondo nelle della struttura commerciale della
«Qui si tratta di realtà che da decen- tempo». strutture esterne al centro. Nei città. D’altronde non andiamo a
ni devono essere realizzate: è mol- C’è interesse per la struttura? prossimi anni dobbiamo fare opera- creare problemi ad una realtà che
«Abbiamo diversi operatori di vari Quali potranno essere le im-
to importante che il nuovo Consor- plicazioni per il commercio zioni che rafforzino l’identità del non ne ha: difficile accessibilità,
zio venga completato come, insie- settori merceologici che stanno va- del centro storico, quando centro storico, con sinergie fra am- crescita esponenziale di locali sfitti
me all’amministrazione, l’abbiamo lutando di andare al Consorzio, ci tanti operatori sceglieranno ministrazioni, Università e operato- dimostrano che non siamo in
organizzata, cioè con la possibilità hanno richiesto di poter ragionare il Consorzio, oppure la struttu- ri: l’idea del Rettore di riportare al- un’isola felice. E’ il momento di fa-
di accedere anche da parte di picco- su quella realtà anche perché man- ra di Santa Lucia? cune facoltà nel centro, l’utilizzo re scelte coraggiose».
le imprese commerciali, che neces- ca un anno e le trattative comincia- «C’è timore che questo porti via dell’ex carcere, sono cose che si ve- Lara Ottaviani

UNIVERSITA’ PRESENTATO NELL’AULA MAGNA IL VOLUME SU FARMACIA

Centocinquant’anni di... alambicchi


DAL 1860 ad oggi la facoltà di della facoltà, ricercatori, studenti:
Farmacia di Urbino si è contrad- durante la cerimonia, è stato pre-
distinta per il senso di continuità, sentato il volume dal titolo “Tra
dallo spirito di servizio di tutti i pozioni ed alambicchi (Per una
suoi dipendenti, fino alla voglia storia della Facoltà di Farmacia
di innovazione che si è realizzata nel suo centocinquantesimo anni-
nel tempo in risultati scientifici versario)”, redatto dal professor
di indubbio valore: questi alcuni Flavio Vetrano. Sono state inoltre
elementi emersi ieri mattina, alla illustrate le iniziative svolte e in
celebrazione del 150˚ anniversa- programma per i 150 anni di Far-
rio dell’istituzione della facoltà. macia: oltre ad essere stato istitu-
mio di Pesaro, il sindaco Franco to un premio intitolato a “Ales-
Presenti il Magnifico Rettore sandro Fedeli Bernardini” laurea-
dell’Ateneo Stefano Pivato, il pre- Corbucci, il professor Flavio Ve-
trano, la professoressa Donatella to brillante scomparso giovanissi-
side della facoltà Orazio Cantoni, mo, le prossime lauree saranno
Giacomo Leopardi presidente del- Desideri, delegata della facoltà
per l’organizzazione delle celebra- consegnate dal Rettore e il 14 otto-
la Federazione Ordini dei farma- bre sarà conferita la Laurea ad Ho-
cisti italiani, Romeo Salvi presi- zioni che ha presentato i ringra- norem a Sergio Dompé presiden-
dente provinciale della Federazio- ziamenti iniziali a chi ha contri- te di Farmaindustria. Nella foto
ne dell’Ordine dei Farmacisti, buito alla storia di Farmacia ad sopra, Cantoni e Vetrano. A lato
Gianfranco Sabbatini presidente Urbino e ha gestito gli interventi l’aula magna gremita.
della Fondazione Cassa di Rispar- degli ospiti, e tanti altri docenti l. o.

Interessi correlati