Sei sulla pagina 1di 1
Ht Messaggero Data: 1910672010 Pagina 49 1 La Cisl provinciale festeggia ogg ise ta anni dalla fondazione, ma i dati del lavoro sono sempre pili pesanti «Sono troppi 57 Comuni, tagliamoli Il segretario Marco Ferracuti lancia una proposta: «d pill piccoli in rete» OxgitaCislcompie 6Oanni. Un siomo di festeggiamenti, org hizzati nel dettagiodalsindaca- to maceratese, che ha gid nel nome unacertacaricaemotiva: “Liberi di lavorare™. Loospite donore, neroeimmancabile,si intuisce:¢ la erisi economic, che con i sui numeri le sue pereentuali non lascia spazio a Interpretazioni. «La crit é for te = € la frase leit motiv del seqreiarioprovin- ciale Cis, Marv Ferracutl, men- treillustea il pro- grammaperque- sto anniversario ~ehacolpito con violenza la pro- vineiadi Macera- tw. Parte una carrellata di dati «Nel 2009 aca. Se integrazione Straordinaria & chizzataalleste e(+ 352%) nei primiquattrome- Sidel2010siamo id a +72%, con il rsehio che ‘molteaziendechestanno finen- do le 52 settimane di cigs nel U segrotaro provinciale della Cia i Macerata, Marco Feracut biennio finiseano per licenzi 135] mobili & aumentata del 46%, ledomande di disoocups ione dell’ 86% rispetto al 2008 ele indennita di disoceupazio- ne del 271%. Parliamo di 13 mila lavoratori, un esereito di disoecupati, Ferracuti procede con una schiettezza difficile da trovare incertiangoli delicati che han- no a che fare con la polities Comincia dall’economia viva «Noicrediamoche ilmanifattu- riero debba rimanere il settore ‘centrale disviluppo. E impossi- bile pensare che il turismo o i terviario possano _assorbire enorme esuibero di forza lavo- 1 che abbiamo di fronte. Non facciamociillusioni» Poisispo- sia al welfare, «Pensiamo che debba cambiare lo Stato soci Je, perehé il 24% della nostra popolazione fatto di anziani Anzianichepotenzialmenteso- noun'opportunita, ma bisogna capire quali servizi atlivare Dobbiamo cambiare, non per Jorza spendere di pid. sul verbo “spendere” Fer- racuti_innesta eonsiderazioni durissime sulla spesa pubblic, ‘che si pod ridure, eccome, anche qui. Le munieipalizzate ej consorzi per acqua, nella provincia di Macerata, sono oltre 10, Noiche pureabbiamo continue occasion’ di contion- tocon questerealt fatichiamo 4 capire cosa facelano oltre a are un rucloai politiciche non hanno avutosoddisfazioni nel. Ie varie tomate elettorali». E ‘una volta partito Ferracuti non si ferma, ce n’ anche per gli enti loci. «Hanno senso 57 Conuni nella nostra provi cia? Ci sono 17 Comunt sotto mille abitant, solo 9 oltre i 10 mila. E’chiaroche le municipa- ikke le varie identita debbano restare, ma non tutti i consi comunali, e non il modo di geste i vari servizi. Ci vortio- hho i eonsorzi, bisogna che | pit, piceoli si mettano in rete», al ‘60annisegnanoancheil tempo Giassumersidelle responsabili- td - conclude - di fare delle seelte, con lungimiranza e co- aggion. Forse ci voglionoanni= versari per ascoltare parole un po’ meno diplomatiche © da provineiale © Fango ‘anche cust mostra miele Cinieyrpinis un equilibristi e un po" pil decise, che steondivida 11" program- sma di opgi: tavo- Ja rotonda sulla csi dalle9 30a teatro Don Bo- 60, con France seo Adornato (Wnime), Giulia. noBianchi(presi- dente Camera di commercio), Franco Capponi (ex _ presidente Provincia di Ma- eerata), Sara Giannini (ses. soreregionale At tivitd » produtti- ve), Nando Orta vi” (presidente Confindustria) & i segretari Cis resionale. Cj sie SE Tagola della fotourat Das ‘apenit: NoaTautone cin foment jgrimazione a Goa. far dt Villa "Rtagio cus eecusive de commits, Rprociane vita, Info@sistemainfoaatait