Sei sulla pagina 1di 7
Py ver me una grande gioiasalutare voi, ean ovai che ol muovono per segura chams womin Eun bene sapere che Do anche of fst givin (lf, Vp, ena Seale povercem erred inca tcongp SF abandoned vt ones, del. portare quest Dio anche ag ss. Ello se Finentar some ni lov a Chiesa sess tein ovine Co fg et x! porta hornet campo dl fie i vempo nuovo, nuove Cae hint sents sempre present tts cea! sle Bu monte hiama a3 ue che Iesempre sl naovo ba Into porn del ‘a ote ou sl, amore dl Do ino Sali su un monte 1 seminario @ 11 monte sul quale Gest sale per chiamare, In questa piccola meravigliosa sezo ne del Vangelo di Marco ogni parola& piena di Signifiato. Percio gli et parla in modo imme disto, perché quelle non sono parole che nol ddobbiame trasferie fticasamente nella nostra vita come da una remota Jontananea. Quello ‘che 6 Ie interessa direttamente:é la nostra vita, il nostro presente. Ges sale sul monte git ha amato | mont, come ha arato il mare, fort del eampo elt ocelh del cielo. Ha amato la ereazione perché in essa aveva trovato for sma la sua parola e iflesso il mistero di Dio, dal quale eglt era venuto, Cost possiamo dire che allamicizia con Gesd appartengono anche In gla per la ereazione, la gioia per il st in tatio splendore, per le grande piccole mera ile del universo Ma una votta compiute la chiamata sul monte, st nota qualcosa di ulterior: il monte él luo. 0 della preghiera di Gesi. Bt Iuogo della sua solitudine, in cu st rivolge al Padre. & Fespres sione delfaltezza, dellnteriore ascesa al di 30 pra degli fnvisehiamenti nelle cose di tutti ior La vocazione del discepoli nasce nel olloqulo di Gesi con il Pare, Noi la possiamo Hicevere solo se condividiamo con Gesd questa ascesa interiore. Se vogliamo seoprire Ia voce 88 one, accoglerla e portarla a maturazione obbiamo scoprice il monte di Gest la ibera ione dalle cose di tutti giorn, la quiete, i raccoglimento, I! contatto con i Dio vivente Dobbiamo giungere a quella vasia alteza, nella quale si sente la voee di Ges € chiamé a sé quelli che aveva seelto Quindl adesso st procede oltre: chiamd a sé ‘ell che vile 1 sacentozio diventa possibile solo se si é imparato ad ascoltare la sua voce. Dipende da un rapporto dialogico. Ma soprat- tut dipende dala sua inigiativa. a formula one del Vangelo in questo passo & molto fenergics: chiamo quelli che volle, non sem Non si di nessun dirtto al sacerdozio, Ness ro puo scegierselo, come ci si scegie un im Diego quatsisi, Per e990 si pub essere soltanto seit Essere prete non rientra nel diritti umani © nessuno pnd sporgere querele per riceverlo. umani che spettano all wom per la sua natura ‘ereata da Dio e per esal devono batters! senza ‘condizioni quelli che eredono nel Creator, Ma fsiste anche un dintto del Signore: su quelli ‘che vuole, Per chi ha rievuto questa chiamata fica: egli vuole me. C una volonth di Ge 89 si nei mioi riguardi. In questa volonta devo immergerni, in essa giungere a maturta, Essa 2 il mio spazto vitae, La vita sard tanto pid pena, tanto pi libera, quanto pii i uniforme remo a questa volonta, nella quale & contenuta {a pid profonda verita di not stess Costitui i dodici Diamo solo un rapido sguardo adesso alle due prossime parole: fece | dod. Questa espres ‘lone mette ancora una volta in rilievo che i Sacerdoaio &ofattor da Gest, Non & un prodot to della propria decisione e nemmeno pud es sere procurato da una decisone della comin 1A. Nessuno pud pronunciare da sé quelle pa role che appartengono propriamente solo ‘questo @ il mio corpo; questo & il mio sanave fot assolvo dal tuot peceatl Non e comunita che poss autorizzare questo; sol I 1o pd. I fatto in assoluto pid grande e consolante 8 ‘qualeosa che si spinge al di sopra di tutte le nostre capacita, Certo 11 nostro cuore ¢ Ia storia sono sempre fn ttesa di questo superamenta di tte le no strerisorse per ricevere il mandato di conce ere i periono che trasforma Il passato; i ‘mandato di far sorgere un amore che é indi strutubile. Dodiet @ il numero delle trib 90 ATeraele, ma & anche it numero delle costlla zHoni, che scandiscono i ritmo dell'enno, Cosi'si capisce che qui si deve costruire un nuovo Isracle. Ma & ugualmente chiaro che questo nuovo popolo & votato alla conformits tra cielo e terra: sia fata Ia tha volonta come In ello cost in tera. I camming, che qu sin traprende, decide peri cielo e per Ia terrae I rende conform, 1 dodic, che qui sono stat! Chiamati, diventano per cost dire le nuove co: ‘tellazoni della storia, che et indicano il eam- Iino attraverso I secol, Perché stessero con tui Pur aprendosi qui alimprovviso un orizzonte che potrebbe sparc! subito quasi, oppo trandioso ed audace, tuttava le parole segue: {is fanno nuovamente molto pratiche. spon. dono alla domanda: che cosa sono ehlamati ‘auest uomini? Qual @ coneretamente Ia volon: 1 di Gest nei loro riguardi? In due modi diver sai dice:

Potrebbero piacerti anche