Sei sulla pagina 1di 570
BREVIARIO Romano Brezio L’Ufficio Divino secondo l’antica tradizione romana con una nuova disposizione delle ore,

BREVIARIO

Romano

Brezio

L’Ufficio Divino secondo l’antica tradizione romana con una nuova disposizione delle ore, dei salmi e delle letture

L’Ufficio Divino secondo l’antica tradizione romana con una nuova disposizione delle ore, dei salmi e delle

SALTERIO

disposto in due settimane secondo la diversità delle Ore e dei Tempi liturgici

SALTERIO disposto in due settimane secondo la diversità delle Ore e dei Tempi liturgici
SALTERIO disposto in due settimane secondo la diversità delle Ore e dei Tempi liturgici

Ufficio Vigilare o Mattutino

Preghiere prima dell’Ufficio Divino e di ogni singola ora

Preghiere

prima dell’Ufficio Divino e di ogni singola ora

Prima dell’Ufficio Divino

A pri o Signore, + la mia bocca per benedire il tuo santo nome; purifica il mio cuore da ogni

pensiero vuoto, perverso o estraneo: illumina l’in- telletto, infiamma la volontà, affinché possa pre- sentare davanti a te questa preghiera in modo degno, attento e devoto, ed essa meriti di essere esaudita al cospetto della tua Maestà divina. Te lo chiedo per i meriti di Cristo nostro Signore. > Amen.

S ignore, unendo la mia intenzione alla tua divina intenzione, con la quale tu stesso, su questa

terra, hai voluto lodare Dio, io pure desidero lodarlo per mezzo di questo sacrificio di lode.

Prima di ciascuna ora

P adre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua

volontà come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti

Preghiere prima dell’Ufficio Divino e di ogni singola ora

come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. < Poiché tuo è il regno, tua è la gloria e la potenza nei secoli. > Amen.

A ve o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta tra le donne e benedetto è

il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della

nostra morte. > Amen

Prima della Vigilia o Mattutino

I o credo in Dio, Padre onnipotente, Creatore del cielo e della terra. E in Gesù Cristo, suo unico

Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente: di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. > Amen.

Preghiera per applicare a una particolare inten- zione l’Ufficio Divino riguardante se stessi.

L iberatore delle anime, Redentore del mondo, Gesù Cristo, Signore e Dio eterno, re immor-

tale, io peccatore oso supplicare la tua immensa e

grande clemenza, per la preghiera di questo Santo

Preghiere prima dell’Ufficio Divino e di ogni singola ora

Ufficio alla quale io come povero mi appresso, libera la mia anima dal peccato, estirpa dal mio cuore pensieri e progetti malvagi, perversi e perfidi (cioè mancanti di fede), riscatta il mio corpo dalla servitù del peccato e vinci in me le concupiscenze della carne, strappami da ogni comunione con Satana e con coloro che lo servono, visibili o invisi- bili che siano, che cercano di strappare la mia ani- ma dalla comunione con te, che vivi e regni nei se- coli dei secoli. > Amen.

Preghiera per applicare a una particolare inten- zione l’Ufficio Divino riguardante gli altri.

S ignore Dio onnipotente, creatore del cielo e della terra, ascolta propizio la mia preghiera,

nella quale io peccatore imploro la tua magnifi- cenza per il tuo servo N. Accogli, ti prego, per la tua grande misericordia, e per la preghiera di questi salmi che io nella mia semplicità e imperfezione ti offro, la mia richiesta, e concedigli nel mondo pre- sente vita e salute, e spazio in questa vita per fare penitenza, e nel mondo futuro, donagli la tua condi- scendenza, l’indulgenza e la remissione di tutti i peccati e di partecipare alla vita piena ed eterna insieme a tutti i tuoi santi. Per Cristo nostro Signore. > Amen.

Prima del Mattutino o delle Lodi < Signore Gesù Cristo, Figlio del Dio vivente. > Nel tuo nome alzerò le mie mani.

Preghiere prima dell’Ufficio Divino e di ogni singola ora

< Alle mie parole porgi l’orecchio, Signore.

> Comprendi il mio grido.

< Vòlgiti alla voce della mia supplica

> O mio re e mio Dio, perché ti pregherò

< Signore, al mattino esaudirai la mia voce

> Al mattino mi presenterò a te e ti contemplerò.

O Dio onnipotente ed eterno, degnati di aiutar- mi, donami di avere, nel tuo servizio, la con-

oscenza di te, la comprensione dei tuoi misteri di misericordia, una volontà posta nelle cose buone insieme ad una fede che sia veramente cattolica. Signore, tu sei colui che è venuto a salvare i pec- catori, salva quindi anche me. Dio tu che vuoi ciò che a te piace, degnati, o Clementissimo, di aiutar- mi, tu che solo conosci ciò che mi è opportuno.

Quindi segnando con il Segno della Croce, la pro- pria fronte, gli occhi, le orecchie, le narici, le labbra, il cuore, le mani e i piedi, preso il libro del- le Sante Scritture guardando verso Oriente si dice:

< Matteo e Isaia intercedano per me.

Volgendosi verso il Meridione:

< Marco e Geremia preghino per me.

Volgendosi verso Occidente:

< Luca e Ezechiele mi difendano.

Volgendosi verso il Meridione:

< Giovanni e Daniele mi custodiscano.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Introduzione

Ufficio Vigilare o Mattutino Introduzione Ufficio Vigilare Segnandosi le labbra si dice < Signore + apri

Ufficio Vigilare

Segnandosi le labbra si dice

< Signore + apri le mie labbra.

> E la mia bocca proclami la tua lode.

Segnandosi con il segno della croce si continua

< O + Dio vieni a salvarmi.

> Signore vieni presto in mio aiuto.

< Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.

> Come era nel principio, ora e sempre e nei secoli

dei secoli. Amen, alleluia.

Nel tempo di Prequaresima, Quaresima e Passione, al posto dell’Alleluia si dice:

Amen, lode a te o Signore, re di eterna gloria.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Invitatorio

Ufficio Vigilare o Mattutino Invitatorio Invitatorio $ all’Invitatorio secondo i diversi tempi liturgici Avvento (fino

Invitatorio

$ all’Invitatorio secondo i diversi tempi liturgici

Avvento (fino alla II settimana inclusa) Viene il Re Signore, * venite adoriamo.

Avvento (dalla III settimana fino al Natale) Il Signore è vicino, arriva! * Venite adoriamo.

Post Epifania e post Pentecoste dal 28 settembre Adoriamo il Signore, * poiché egli ci ha fatti

Settuagesima Preveniamo il volto del Signore con la confessione:

* e con salmi acclamiamo a lui.

Quaresima Non sia per voi vano sorgere al mattino prima della

Ufficio Vigilare o Mattutino

Invitatorio

luce, * poiché ha promesso una corona il Signore ai vigilanti.

Passione Oggi, se udrete la sua voce, * non indurite i vostri cuori.

Pasqua Il Signore è veramente risorto, * alleluia.

Post pentecoste fino al 27 settembre Il Signore che ci ha fatto, * venite adoriamo.

V enite, esultiamo per il Signore: acclamiamo a Dio, nostro Salvatore: preveniamo il suo volto

con la confessione: e con salmi acclamiamo a lui.

$ Il Signore che ci ha fatto, * venite adoriamo.

Perché Dio grande è il Signore e grande re sopra tutti gli dèi: perché il Signore non respingerà il suo popolo; Nella sua mano i confini della terra: e le altezze dei monti appartengono a lui.

$ Venite adoriamo.

Suo il mare: è lui che lo ha fatto; e la terra ferma, l’hanno plasmata le sue mani. Venite, adoriamo, prostriamoci a lui : ci s’inginocchia e piangiamo davanti al Signore che ci ha fatti: ci si rialza perché

Ufficio Vigilare o Mattutino

Invitatorio

è lui il nostro Dio, e noi il popolo del suo pascolo e il gregge della sua mano.

$ Il Signore che ci ha fatto, * venite adoriamo.

Oggi, se udrete la sua voce, non indurite i vostri cuori come nella provocazione, nel giorno della ribellione nel deserto, dove mi tentarono i vostri padri, mi misero alla prova e videro le opere mie.

$ Venite adoriamo.

Per quarant’anni sono stato appresso a questa gene- razione e ho detto: Sempre errano nel cuore, perché non hanno conosciuto le mie vie, perciò ho giurato nella mia ira: Non entreranno nel mio riposo.

$ Il Signore che ci ha fatto, * venite adoriamo.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo come era nel principio, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen

$ Venite adoriamo.

$ Il Signore che ci ha fatto, * venite adoriamo.

Inno

Come nell’innario

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

VERSETTI

Ufficio Domenicale

I Notturno

Avvento

< Da Sion splendore della sua bellezza.

> Il nostro Dio verrà e si manifesterà.

Durante l’anno

< Signore, mi sono ricordato di notte del tuo nome.

> E ho custodito la tua legge.

Quaresima

< Egli mi libererà dal laccio dei venatori.

> E dalla Parola che sconvolge.

Passione

< Libera dalla spada la mia anima.

> Dalla mano del cane la mia Unica.

Pasqua

< Risuscitò il Signore dal sepolcro, alleluia.

> Lui che per noi fu sospeso al legno, alleluia.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

II Notturno

Avvento

< Manda l’Agnello, o Signore, Dominatore della

Terra.

> Dalla pietra del deserto al monte della figlia di

Sion.

Durante l’anno

< Nel mezzo della notte, m’alzava a confessarti.

> Sopra i giudizi della tua giustificazione.

Quaresima

< Con le sue spalle ti adombrerà.

> E sotto le sue ali spererai.

Passione

< Dalla bocca del leone, liberami o Signore.

> E dalle corna degli unicorni la mia piccolezza.

Pasqua

< Il Signore è veramente risorto, alleluia.

> Ed è apparso a Simone, alleluia.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

III Notturno

Avvento

< Uscirà il Signore dal suo luogo santo.

> Verrà per salvare il suo popolo

Durante l’anno

< I miei occhi hanno prevenuto il mattino.

> Per meditare le tue parole o Signore.

Quaresima

< Come uno scudo ti circonderà la sua verità.

> Non temerai il timore notturno.

Passione

< Non si perda con gli empi o Dio l’anima mia.

> E con uomini di sangue la mia vita.

Pasqua

< Felici sono i discepoli, alleluia.

> Alla vista del Signore, alleluia.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

Ufficio Feriale

I Notturno

Quaresima < Egli mi libererà dal laccio dei venatori.

> E dalla Parola che sconvolge.

Passione

< Libera dalla spada la mia anima.

> Dalla mano del cane la mia Unica.

Nel Tempo Pasquale

< Dio ci ha rigenerati in una speranza vivente, alleluia.

> Per mezzo della risurrezione di Gesù Cristo dai

morti, alleluia.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

II Notturno

Quaresima

< Le sue spalle ti copriranno.

> Sotto le sue ali spererai.

Passione

< Dalla bocca del leone, liberami o Signore.

> E dalle corna degli unicorni la mia piccolezza.

Nel Tempo Pasquale

< Dio ha suscitato Cristo dai morti, alleluia.

> Affinché la nostra fede e la nostra speranza fos-

se riposta in Dio, alleluia.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

III Notturno

Quando ricorre oppure come transizione tra il Mattutino e le Lodi

Avvento

< Da Sion splendore della sua bellezza.

> Il nostro Dio verrà e si manifesterà.

Quaresima

< Come uno scudo ti circonderà la sua verità.

> Non temerai il timore notturno.

Passione

< Non si perda con gli empi o Dio l’anima mia.

> E con uomini di sangue la mia vita.

Nel Tempo Pasquale

< Colui che è Dio e Signore è risuscitato, alleluia.

> E risusciterà anche noi per la sua forza, alleluia.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

Ufficio Feriale nel Tempo per Annum Feria II – A

I Notturno

<

Il Signore darà forza al suo popolo.

>

il Signore benedirà il popolo suo nella pace.

II

Notturno

<

Tu sei mio rifugio o Signore.

>

O mia esultanza, riscattami.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Tu benedirai il giusto, Signore.

>

Come di uno scudo lo circonderai.

I Notturno

Feria II – B

<

Combatti quelli che mi combattono o Signore.

>

Sfodera la spada e sbarra loro il cammino.

II

Notturno

<

Davanti a te è tutto il mio desiderio.

>

Il mio gemito non ti è nascosto.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Tu benedirai il giusto, Signore.

>

Come di uno scudo lo circonderai.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

Feria III – A

I Notturno

<

Come la cerva anela alle fonti delle acque.

>

Così l’anima mia anela a te, o Dio.

II

Notturno

<

Cingi la spada al tuo fianco, o potentissimo.

>

Avanza nel tuo splendore e nella tua bellezza.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Perché sei tutta triste, anima mia?

>

Spera in Dio.

Feria III – B

I Notturno

<

Fate il giro di Sion e abbracciatela.

>

Volgete il vostro cuore alla sua forza.

II

Notturno

<

Ho sperato nella misericordia di Dio.

>

In eterno e nei secoli dei secoli.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Perché sei tutta triste, anima mia?

>

Spera in Dio.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

Feria IIII – A

I Notturno

<

Aspetto il Signore, il mio Salvatore.

>

Ho preso dimora nella solitudine.

II

Notturno

<

Si sono alienati i peccatori fin dall’utero.

>

Verso il nulla scorreranno come acqua.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Esaudiscici, o Dio salvatore nostro.

>

Ci sazieremo nei beni della tua casa.

Feria IIII – B

I Notturno

<

Mi hai guidato, o Dio, ti sei fatto mio speranza.

>

Torre fortificata alla faccia del Nemico.

II

Notturno

<

Venite e vedete le opere meravigliose di Dio.

>

Tremendo più di chiunque altro.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Esaudiscici, o Dio salvatore nostro.

>

Ci sazieremo nei beni della tua casa.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

I Notturno

Feria V – A

<

Sono divenuto per molti un assurdo.

>

Ma sei tu il mio aiuto potente.

II

Notturno

<

Per me è bene attaccarmi a Dio.

>

Porre nel Signore la mia speranza.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Non distogliere da te l’uomo, nell’abiezione.

>

Tu che hai detto: Convertitevi figli degli uomini.

I Notturno

Feria V – B

<

In Sion hai spezzato la forza degli archi.

>

Scudo, spade e guerre, tu sei Tremendo.

II

Notturno

<

O Dio convertici tu.

>

Manifesta il tuo volto e saremo salvati.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Non distogliere da te l’uomo, nell’abiezione.

>

Tu che hai detto: Convertitevi figli degli uomini.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

Feria VI – A

I Notturno

<

O Dio, chi sarà simile a te?

>

Non tacere, non ti frenare, o Dio.

II

Notturno

<

Guidami, Signore, nella tua via.

>

Camminerò nella tua verità.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Fammi sentire al mattino la tua misericordia.

>

Fammi conoscere la via su cui camminare.

Feria VI – B

I Notturno

<

Beato l’uomo che tu correggi o Signore.

>

Per dargli riposo dai giorni cattivi.

II

Notturno

<

Voi che amate il Signore.

>

Odiate il male.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Fammi sentire al mattino la tua misericordia.

>

Fammi conoscere la via su cui camminare.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Versetti

I Notturno

Sabato – A

<

Ogni mattino ucciderò.

>

Il peccato del mio cuore.

II

Notturno

<

Benedici il Signore anima mia.

>

Non dimenticare tutte le sue lodi.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Il giusto fiorirà come palma.

>

Si moltiplicherà come cedro del Libano.

I Notturno

Sabato – B

<

Il Signore è buono.

>

Lo dicano coloro che lui ha redento.

II

Notturno

<

Dacci scampo dalla tribolazione.

>

Perché vuota è la salvezza fatta dall’uomo.

III

Notturno o prima delle lodi

<

Il giusto fiorirà come palma.

>

Si moltiplicherà come cedro del Libano.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Conclusioni delle Letture

CONCLUSIONI DELLE LETTURE VIGILARI

Possono, secondo l’opportunità, sostituire il Te autem Dominum miserere nobis.

Pentateuco e Giosuè

< Presta attenzione e ascolta, o Israele.

> Oggi sei diventato il popolo del Signore tuo Dio.

Sapienziali

< Ascoltami, o figlio mio, e non disprezzarmi.

> Nella fine troverai le mie parole.

Storici

< Venite, ascoltate, racconterò.

> Quanto Dio ha fatto all’anima mia.

Agiografici

< Benedetto il Signore, Dio dei nostri Padri.

> Ha dato riposo al suo popolo.

Profetici

< Questo è il peso della parola del Signore.

> Nella mano del suo messaggero.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Conclusioni delle Letture

Isaia in Avvento

< Viene il mattino e poi anche la notte.

> Se domandate, domandate, convertitevi e venite.

Atti degli Apostoli

< Uomini fratelli e padri, ascoltate:

> Dio ha costituito Signore e Cristo, quel Gesù che

abbiamo crocifisso.

Epistole di San Paolo

< Vi ho consegnato ciò che ho ricevuto.

> Cristo morto per i nostri peccati e risuscitato il

terzo giorno.

Epistole Cattoliche

< Vi scriviamo queste cose perché ne gioiate.

> E la vostra gioia sia piena.

Apocalisse

< Maranathà, vieni Signore Gesù.

> Maranathà, vieni e non tardare.

Sermone e Omelia

< Ma tu o Signore, abbi pietà di noi:

> Rendiamo grazie a Dio.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Assoluzioni e Benedizioni

ASSOLUZIONI E BENEDIZIONI

Ufficio Domenicale e Feriale

I Notturno

Padre nostro. Esaudisci o Signore Gesù Cristo le preghiere dei tuoi servi ed abbi pietà di noi. Tu che vivi e regni

con il Padre e lo Spirito Santo nei secoli dei secoli.

> Amen.

Benedizioni

I Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Il Padre eterno ci benedica con una benedizione

perenne. Amen.

II Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> L’Unigenito Figlio di Dio si degni di benedirci e

aiutarci. Amen.

III Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> La grazia dello Spirito Santo illumini i nostri

sensi e il nostro cuore. Amen.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Assoluzioni e Benedizioni

II Notturno

Padre nostro. Ci aiuti la pietà e la misericordia di colui che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli. > Amen.

Benedizioni

IIII Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Dio Padre onnipotente sia per noi propizio e

clemente. Amen.

V Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Cristo conceda a noi le gioie della vita eterna.

Amen.

VI Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Il Fuoco del suo amore, accenda Dio nel nostro cuore. Amen.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Assoluzioni e Benedizioni

III Notturno

Padre nostro. Dai lacci dei nostri peccati ci sciolga l’Onnipotente e Misericordioso Dio. > Amen.

Benedizioni

VII Lettura

Quando si legge il Vangelo

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> La lettura del Santo Vangelo, sia per la nostra

salvezza e protezione. Amen.

Quando non si legge il Vangelo

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Ci benedica Colui che vive e regna senza fine.

Amen.

VIII Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> L’aiuto del Signore riposi sempre su di noi.

Amen.

Nelle feste della Beata Vergine Maria

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Colei di cui celebriamo la festa, la Vergine delle

vergini, interceda per noi presso il Signore.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Assoluzioni e Benedizioni

Nelle feste dei santi

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Colui (Colei / Coloro) di cui celebriamo la festa,

interceda (intercedano) per noi presso il Signore.

VIIII Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Nella comunità dei Cittadini Celesti ci conduca

il Sovrano degli Angeli. Amen.

Ufficio Vigilare o Mattutino

Assoluzioni e Benedizioni

Ufficio di Santa Maria in Sabato

II o III Notturno

Padre nostro.

Le preghiere e i meriti della Beata e sempre Vergi- ne Maria e di tutti i Santi ci conducano dal Signore nel Regno dei cieli.

> Amen.

Benedizioni

I Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Noi e tutta la sua pia prole, benedica la Vergine

Maria.

II Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> La stessa Vergine delle vergini interceda per noi

presso il Signore. Amen.

III Lettura

< Comanda o Signore che io sia benedetto.

> Per la Beata Maria Vergine e Madre, il Signore

ci conceda la salvezza e la pace. Amen.

Ufficio Vigilare o Mattutino

INNO Te Deum

Ufficio Vigilare o Mattutino I NNO Te Deum Inno TE DEUM < Lodate Piccoli il Signore.

Inno TE DEUM

< Lodate Piccoli il Signore. > Lodate il nome del Signore.

T i lodiamo Dio; * ti confessiamo Signore.

Te, Padre eterno, *

tutta la terra ti venera.

A te tutti gli angeli, *

a te i cieli e tutte le potestà;

a te i cherubini e i serafini *

con voce incessante gridano:

Santo, Santo, Santo *

il Signore Dio Sabaoth,

i cieli e la terra sono pieni *

della maestà della tua gloria.

T e loda il glorioso coro degli Apostoli, * te la moltitudine degna di lode dei profeti,

te l’esercito dei martiri, *

reso candido [dal sangue dell’Agnello].

Ufficio Vigilare o Mattutino

INNO Te Deum

Per tutto il mondo, la santa Chiesa *

confessa te Padre dalla maestà immensa;

il tuo vero e unico Figlio †

degno di venerazione; *

e lo Spirito Santo Paraclito.

T u, Cristo, Re di gloria. *

Tu sei l’eterno Figlio del Padre.

Tu, destinato ad addossarti * l’incarico di liberare l’uomo, non avesti in orrore *

il grembo della Vergine.

Tu, annientato il pungiglione della morte, *

apristi ai credenti il regno dei cieli. Tu siedi alla destra di Dio, * nella gloria del Padre. Noi crediamo * che verrai come giudice.

T e, dunque, preghiamo, † vieni in aiuto ai tuoi servi, *

che hai redento con il tuo prezioso sangue. Fa’ che siamo annoverati * con i tuoi santi nella gloria eterna.

Salva il tuo popolo, Signore, †

e benedici la tua eredità, *

guidali e rinfrancali per sempre. Ti benediciamo durante ogni singolo giorno, †

e lodiamo il tuo nome, * ora e per sempre.

Ufficio Vigilare o Mattutino

INNO Te Deum

D egnati, Signore, in questo giorno, * di custodirci senza peccato.

Abbi pietà di noi, Signore, * abbi pietà di noi.

Scenda su di noi, Signore, la tua misericordia, * come noi abbiamo sperato in te.

In te, Signore, ho sperato. *

non sarò confuso in eterno.

Quando non viene pregato il Te Deum, dopo l’ulti- mo > si può aggiungere il seguente inno.

T u sei speranza e salvezza, * tu sei vita e forza,

tu

sei aiuto nelle tribolazioni, *

tu

sei difensore delle nostre anime,

tu

sei colui che illumina la tenebra, *

tu

sei colui che misericordioso perdona,

tu

dall’alto guardi sulle cose piccole, *

in

cielo, in terra, nei mari e nel grande abisso.

Dal profondo del cuore noi t’invochiamo, *

di

donarci una mano ferma nella battaglia,

di

addestrare i nostri cuori per il combattimento, *

le

nostre dita a scagliare le frecce della tua parola,

per uccidere fin dal mattino il nostro peccato, * non con la nostra forza ma la tua misericordia.

A te si deve la lode, a te l’inno, a te la gloria,

Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo nei secoli, amen.

Ufficio Vigilare o Mattutino

INNO Te Deum

Nei giorni penitenziali, nelle ferie iiii e vi, si può sostituire col seguente inno di tradizione bizantina.

< Invincibile e divina forza della Croce + preziosa

e vivificante. > Non abbandonare noi peccatori.

I Cherubini natura incorporea *

con inni incessanti ti cantano inni,

i viventi dalle sei ali, i Serafini *

senza sosta ti esaltano con le loro voci,

tutte le schiere degli angeli *

ti acclamano con l’inno:

Santo, Santo, Santo, il Signore Dio delle forze, *

i cieli e la terra, traboccano della tua misericordia.

Tu esisti, o Padre, prima di ogni creatura, * con il Figlio che condivide la tua eternità. Effondendo lo Spirito di vita, †

degno del tuo stesso onore, * tu manifesti la Trinità indivisibile.

S antissima Vergine e Madre di Dio, * voi testimoni e ministri del Verbo,

cori tutti dei profeti e dei martiri, * che possedete la vita immortale, intercedete con fervore per tutti noi, * perché versiamo in gravi pericoli; liberati così dalle astuzie del male, * canteremo a gran voce l’inno degli angeli:

Santo, Santo, Santo, Signore Sabaoth, * abbi pietà di noi e salvaci.

40

40

40

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Salmodia Vigilare

DOMENICA PRIMA SETTIMANA

I NOTTURNO O VIGILIA

Salmo 1

Durante l’anno

$ Beato l’uomo

che medita nella legge del Signore.

Avvento

$ Ecco verrà il Re eccelso,

con potestà grande per salvare le genti. Alleluia.

Pasqua

$ Alleluia, alleluia, la pietra è stata rovesciata,

dall’entrata del sepolcro, alleluia, alleluia.

B eato l’uomo * che non è andato nel consiglio degli empi

e nella via dei peccatori non ha sostato *

e sulla cattedra della pestilenza non si è seduto; ma nella legge del Signore è la sua volontà *

e nella sua legge mediterà giorno e notte.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

E sarà come l’albero †

piantato alle sorgenti delle acque * che darà il suo frutto a suo tempo

e

le sue foglie non cadranno mai *

e

tutto ciò che fa prospererà.

Non così gli empi, non così: * ma come la polvere che il vento disperde ^ dalla faccia della terra. Perciò non risorgeranno gli empi nel giudizio * né i peccatori nel consiglio dei giusti:

perche conosce il Signore la via dei giusti, * ma la via degli empi andrà in perdizione. %

Durante l’anno

$ Beato l’uomo

che medita nella legge del Signore.

Salmo 2

Durante l’anno

$ Abbracciate la correzione,

Dio non s’adiri e vi perdiate dalla via giusta.

P erché fremettero le genti *

e i popoli meditarono cose vuote?

Si presentarono i re della terra †

e i principi convenirono in uno *

contro il Signore e contro il suo Cristo:

Spezziamo le loro catene *

e gettiamo via da noi il loro giogo!

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Colui che abita nei cieli li deriderà, *

il Signore si farà beffe di loro.

Allora parlerà ad essi nella sua ira *

e li conturberà nel suo furore.

Ma io sono stato costituito re da lui † sopra Sion, il suo monte santo, * per annunciare il suo precetto. Il Signore mi ha detto: * Figlio mio sei tu, io oggi ti ho generato. Chiedi a me, e ti darò le genti in eredità, *

e in possesso i confini della terra:

le pascerai con bastone di ferro, * come vaso di vasaio li frantumerai.

E ora, re, comprendete; *

lasciatevi correggere, voi che giudicate la terra. Servite il Signore nel timore * ed esultate per lui con tremore.

Imparate la disciplina, *

che non si adiri il Signore ^

e vi perdiate dalla via giusta.

Quando divamperà improvvisa la sua ira, * beati tutti quelli che confidano in lui! %

Durante l’anno

$ Abbracciate la correzione,

Dio non s’adiri e vi perdiate dalla via giusta.

Avvento

$ Ecco verrà il Re eccelso,

con potestà grande per salvare le genti. Alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Salmo 3

Durante l’anno

$ Io mi sono coricato e addormentato,

mi sono destato perché il Signore mi accoglierà.

Avvento $ Fortificate le mani fiacche, fortificatevi e dite:

ecco, verrà il nostro Dio e ci salverà. Alleluia.

S ignore, perché si sono moltiplicati * i miei oppressori?

Molti insorgono contro di me; † molti dicono all’anima mia: * Non c’è salvezza per lui nel suo Dio. Ma sei tu, Signore, che mi accogli, *

mia gloria e colui che innalza il mio capo. Con la mia voce ho gridato al Signore, *

ha esaudito dal suo monte santo.

Io mi sono coricato e addormentato, *

mi sono destato perché il Signore mi ha accolto.

Non temerò miriadi di popolo *

che mi circondano.

Sorgi, Signore! Salvami, Dio mio! * Perché tu hai percosso quanti mi avversano invano; *

i denti dei peccatori hai spezzato.

Del Signore la salvezza, *

e sul tuo popolo la tua benedizione. %

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Durante l’anno

$ Io mi sono coricato e addormentato,

mi sono destato perché il Signore mi accoglierà.

Salmo 6

Durante l’anno $ Misericordia di me o Signore:

perché sono infermo, guariscimi.

S ignore, nel tuo furore non accusarmi * e nella tua ira non castigarmi.

Misericordia di me Signore, perché sono infermo; †

guariscimi, Signore, *

perché sono state conturbate le mie ossa,

e la mia anima è tutta turbata: *

ma tu, Signore, fino a quando?

Ritorna, Signore, libera l’anima mia, *

salvami per la tua misericordia, perché non c’è nella morte chi di te si ricorda: *

e chi ti confesserà negli inferi?

Mi sono affaticato nel mio gemito, †

laverò ogni notte il mio letto, * con le mie lacrime inonderò il mio giaciglio.

È turbato per il furore il mio occhio, *

sono invecchiato fra tutti i miei nemici. Via da me voi tutti operatori di iniquità, * perché ha esaudito il Signore ^

la voce del mio pianto;

ha esaudito il Signore la mia supplica, *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

il Signore ha accolto la mia preghiera.

Siano confusi e grandemente conturbati † Tutti i miei nemici, e siano volti indietro *

e grandemente confusi, subito. %

Durante l’anno

$ Misericordia di me o Signore:

perché sono infermo, guariscimi.

Avvento

$ Fortificate le mani fiacche, fortificatevi e dite:

ecco, verrà il nostro Dio e ci salverà. Alleluia.

Salmo 7

Durante l’anno

$ Sorgi Signore, destati o mio Dio,

secondo il precetto che ci hai dato.

Avvento

$ Gioite tutti e rallegratevi,

perché ecco verrà il Dio della giustizia

e porterà la ricompensa,

egli verrà e ci salverà.

S ignore mio Dio, in te ho sperato: * salvami da tutti i miei persecutori e liberami,

perché non rapisca come un leone l’anima mia, * senza che vi sia chi redima né chi salvi. Signore mio Dio, se ho fatto questo *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

se c’è iniquità nelle mie mani,

se ho ripagato quelli che mi facevano del male * io cada dunque davanti ai miei nemici vuoto; insegua il nemico l’anima mia e l’afferri, † calpesti a terra la mia vita, *

e la mia gloria nella polvere faccia giacere. Sorgi, Signore, nella tua ira, * innalzati nei confini dei miei nemici; sorgi Signore Dio mio, * secondo il precetto che hai dato; la sinagoga dei popoli ti circonderà, *

e per essa ritorna in alto.

Il Signore giudicherà i popoli; † giudicami, Signore, secondo la mia giustizia *

e secondo la mia innocenza che è in me.

Sia consumata la malvagità dei peccatori †

e dirigi il giusto, *

tu che saggi cuori e reni, o Dio. Giusto è il mio aiuto da parte di Dio, * che salva i retti di cuore. Dio è giudice giusto, forte e paziente, *

riverserà la sua ira ogni giorno? Se non ritornate, la sua spada farà luccicare, *

il

suo arco ha teso e l’ha preparato;

e

con esso ha preparato strumenti di morte, *

ha fatto ardenti le sue frecce. Ecco [l’empio] ha generato ingiustizia, * ha concepito dolore e partorito iniquità; ha scavato una fossa, l’ha fatta profonda, * ma cadrà nella buca che ha fatto.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Ricadrà il suo dolore sulla sua testa, *

e sul suo capo scenderà la sua ingiustizia.

Confesserò il Signore secondo la sua giustizia *

e salmeggerò al nome del Signore, l’Altissimo. %

Durante l’anno

$ Sorgi Signore, destati o mio Dio,

secondo il precetto che ci hai dato.

Durante l’anno

Salmo 8

$

L’hai reso per poco inferiore agli angeli,

di

gloria e di onore lo hai coronato.

S ignore, Signore nostro, * com’è ammirabile il tuo nome in tutta la terra!

Perché è stata elevata la tua magnificenza

al di sopra dei cieli.

Dalla bocca dei bimbi e dei lattanti †

ti sei composta una lode a causa dei tuoi nemici, *

per distruggere il nemico e il vendicatore. Sì, vedrò i cieli, opera delle tue dita, *

la luna e le stelle che tu hai fissato.

Che cos’è l’uomo, che ti ricordi di lui *

o il figlio dell’uomo, che tu lo visiti?

Lo hai reso per poco inferiore agli angeli, *

di gloria e di onore lo hai coronato,

e l’hai costituito sulle opere delle tue mani, * tutto hai sottoposto ai suoi piedi,

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

pecore e bovi tutti, * come pure le bestie del campo, gli uccelli del cielo e i pesci del mare, * tutto ciò che percorre i sentieri dei mari. Signore, Signore nostro, * com’è ammirabile il tuo nome in tutta la terra! %

Durante l’anno

$ L’hai reso per poco inferiore agli angeli,

di gloria e di onore lo hai coronato.

Avvento

$ Gioite tutti e rallegratevi,

perché ecco verrà il Dio della giustizia

e porterà la ricompensa, egli verrà e ci salverà.

Pasqua

$ Alleluia, la pietra è stata rovesciata, alleluia.

Dall’entrata del sepolcro, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

II NOTTURNO O VIGILIA Salmo 9 i

Durante l’anno

$ Quelli che ti cercano o Signore,

tu non li hai mai abbandonati.

Avvento

$ Gioisci e rallegrati, figlia di Gerusalemme,

ecco verrà a te il tuo Re: Sion non temere, perché presto verrà la tua salvezza.

Pasqua

$

Alleluia, chi cerchi o donna?

Il

vivente tra i morti, alleluia, alleluia.

T i confesserò, Signore, con tutto il mio cuore, * narrerò tutte le tue meraviglie;

gioirò ed esulterò in te, * salmeggerò al tuo nome, o Altissimo. Quando il mio nemico si volgerà indietro, * si estenueranno e periranno lontano dal tuo volto, perché hai compiuto il mio giudizio ^

e

la mia causa, *

ti

sei assiso sul trono, tu giudice di giustizia.

Hai represso le genti, è perito l’empio: *

il

loro nome hai cancellato in eterno ^

e

nei secoli dei secoli.

Le spade del nemico sono venute meno ^

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

per sempre e le loro città hai distrutto: * è perito il loro ricordo con fragore. Ma il Signore rimane in eterno, * ha preparato per il giudizio il suo trono, ed egli giudicherà l’ecumene con equità, * giudicherà i popoli con giustizia.

E si è fatto il Signore rifugio al povero, *

aiuto nel tempo opportuno, nella tribolazione:

e sperino in te quelli che conoscono il tuo nome, † perché tu non hai mai abbandonato *

quelli che ti cercano, Signore. %

Durante l’anno

$

Quelli che ti cercano o Signore,

tu

non li hai mai abbandonati.

Avvento

$ Gioisci e rallegrati, figlia di Gerusalemme,

ecco verrà a te il tuo Re: Sion non temere, perché presto verrà la tua salvezza.

Salmo 9 ii

Durante l’anno

$ Sorgi o Signore,

non si rafforzi l’uomo.

Avvento

$ Cristo nostro re verrà, Giovanni ha predicato:

Lui è l’agnello che doveva venire.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

S almeggiate al Signore che abita in Sion, * annunciate fra le genti le sue imprese,

perché colui che chiede conto del sangue ^ si è ricordato di loro * non ha dimenticato la supplica dei poveri. Misericordia di me Signore, * guarda la mia umiliazione da parte dei miei nemici, * tu che mi innalzi dalle porte della morte, perché io annunci tutte le tue lodi † alle porte della figlia di Sion; * esulterò per la tua Salvezza. Sono sprofondate le genti * nella corruzione che hanno operato, nel laccio che avevano nascosto * è stato preso il loro piede. Si fa conoscere il Signore quando compie giudizi, * è stato preso il peccatore nelle opere delle sue mani. Siano cacciati i peccatori negli inferi, * tutte le genti che dimenticano Dio; perché non per sempre sarà dimenticato il povero, * la pazienza dei poveri non perirà in eterno. Sorgi Signore, non si rafforzi l’uomo; * nel tuo cospetto siano giudicate le genti. Costituisci, Signore, un legislatore su di loro, * affinché conoscano le genti che sono uomini. %

Durante l’anno $ Sorgi o Signore, non si rafforzi l’uomo.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Avvento

$ Cristo nostro re verrà, Giovanni ha predicato:

Lui è l’agnello che doveva venire.

Salmo 9 iii

Durante l’anno

$ Perché o Signore te ne stai lontano?

Mentre l’empio insuperbisce, arde il povero.

Avvento

$

Ecco io vengo presto,

e

la mia ricompensa è con me, dice il Signore:

per dare a ciascuno secondo la propria opera.

P erché, Signore, te ne stai lontano, * non guardi nel tempo opportuno, ^

nella tribolazione?

Mentre l’empio insuperbisce, arde il povero; * restano presi nei progetti che tramano. Poiché si loda il peccatore ^ nelle brame dell’anima sua *

e

l’iniquo si benedice.

Il

peccatore ha esasperato il Signore *

nell’eccesso della sua ira non chiederà conto. Non c’è Dio dinanzi a lui. * Sono contaminate le sue vie in ogni tempo, sono eliminati i tuoi giudizi dalla sua faccia, * sopraffarrà tutti i suoi nemici; perché ha detto nel suo cuore: Non sarò scosso, *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

di

generazione in generazione senza alcun male.

Di

maledizione è piena la sua bocca, †

di

amarezza e di inganno, *

sotto la sua lingua fatica e dolore.

Si apposta in agguato con i ricchi †

nei nascondigli per uccidere l’innocente; *

e i suoi occhi spiano il povero.

Sta in agguato in un nascondiglio * come un leone nella sua tana;

sta in agguato per rapire il povero, *

rapire il povero trascinandolo ^ nel suo laccio lo umilierà. Piegherà e cadrà * nel sopraffare i poveri;

perché ha detto nel suo cuore: ^ Dio ha dimenticato, *

ha distolto il suo volto per non vedere mai. %

Durante l’anno

$ Perché o Signore te ne stai lontano?

Mentre l’empio insuperbisce, arde il povero.

Avvento

$

Ecco io vengo presto,

e

la mia ricompensa è con me, dice il Signore:

per dare a ciascuno secondo la propria opera.

Pasqua

$

Alleluia, chi cerchi o donna?

Il

vivente tra i morti, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

III NOTTURNO O VIGILIA Salmo 9 iiii

Durante l’anno

$

Sorgi, Signore Dio,

si

innalzi la tua mano.

Avvento

$ L’angelo Gabriele disse a Maria:

Ave, piena di grazia, il Signore è con te,

tu sei benedetta fra le donne.

Pasqua

$

Alleluia, non piangere o Maria, alleluia:

il

Signore è risorto, alleluia, alleluia.

S orgi, Signore Dio, sia esaltata la tua mano, * non dimenticare i poveri.

Perché l’empio ha esasperato Dio? * Poiché ha detto nel suo cuore: ^ Non chiederà conto. Tu vedi, perché consideri l’affanno e il dolore * per consegnarli nelle tue mani.

A te è abbandonato il povero, *

per l’orfano tu eri l’aiuto. Spezza il braccio del peccatore e del malvagio; *

si chiederà conto del suo peccato ^

ed egli non sarà trovato. Regnerà il Signore in eterno ^

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

e nei secoli dei secoli; *

perirete, genti, dalla sua terra. Il Signore ha esaudito il desiderio dei poveri; * la disposizione del loro cuore ^ ha ascoltato il tuo orecchio, per far giustizia all’orfano e all’umile, * perché non continui a inorgoglirsi ^ l’uomo sulla terra. %

Durante l’anno

$ Sorgi, Signore Dio,

si innalzi la tua mano.

Avvento

$ L’angelo Gabriele disse a Maria:

Ave, piena di grazia, il Signore è con te,

tu sei benedetta fra le donne.

Durante l’anno

Salmo 10

$

Il Signore nel suo tempio santo,

il

Signore, nel cielo il suo trono.

Avvento

$ Maria disse: che saluto è questo,

che è stata conturbata l’anima mia, che devo partorire un Re che non violerà il recinto della mia verginità?

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

N el Signore confido; * come direte all’anima mia: *

Migra sui monti come un passero? Perché ecco i peccatori hanno teso l’arco, †

hanno approntato le loro frecce nella faretra * per saettare nelle tenebre i retti di cuore. Ciò che tu hai formato hanno distrutto, * ma il giusto che cosa ha fatto? Il Signore nel suo tempio santo, *

il Signore, nel cielo il suo trono.

I suoi occhi sono rivolti al povero, *

le sue palpebre interrogano i figli degli uomini. Il Signore interroga il giusto e l’empio: *

e chi ama l’iniquità odia la propria anima. Farà piovere lacci sui peccatori: * fuoco, zolfo e spirito di tempesta ^ la porzione del calice loro.

Poiché giusto è il Signore e ama le giustizie, *

il suo volto guarda l’equità. %

Durante l’anno

$

Il Signore nel suo tempio santo,

il

Signore, nel cielo il suo trono.

Avvento

$ Maria disse: che saluto è questo,

che è stata conturbata l’anima mia, che devo partorire un Re che non violerà il recinto della mia verginità?

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

Durante l’anno

Salmo 11

$

Il Signore nel suo tempio santo,

il

Signore, nel cielo il suo trono.

Avvento

$ Nell’avvento del Grande Re

siano purificati i cuori degli uomini affinché degnamente possiamo camminare incontro a lui: perché ecco verrà e non tarderà.

S alvami, Signore, perché non resta un santo, * perché scompaiono le verità ^

dai figli degli uomini. Cose vane ha detto ciascuno al suo prossimo, *

labbra ingannatrici di cuore in cuore hanno parlato. Disperda il Signore tutte le labbra ingannatrici *

e la lingua arrogante,

quelli che hanno detto: * Con la nostra lingua faremo i grandi, le nostre labbra sono per noi: * chi è signore nostro?

Per la sventura degl’orfani ^

e per il gemito dei poveri *

ora sorgerò - dice il Signore darò un salvatore, agirò con fiducia in lui. Le parole del Signore, parole caste: †

Ufficio Vigilare

SALMODIA Domenica I Sett.

argento provato al fuoco, * provato dalla terra e purificato sette volte. Tu, Signore, ci custodirai e ci preserverai * da questa generazione e in eterno. Attorno si aggirano gli empi: * secondo la tua altezza ^ ti sei preso grande cura dei figli degli uomini. %

Durante l’anno

$ Il Signore nel suo tempio santo,

il Signore, nel cielo il suo trono.

Avvento

$ Nell’avvento del Grande Re

siano purificati i cuori degli uomini affinché degnamente possiamo camminare incontro a lui: perché ecco verrà e non tarderà.

Pasqua

$ Alleluia, non piangere o Maria, alleluia:

il Signore è risorto, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

FERIA II PRIMA SETTIMANA

I NOTTURNO O VIGILIA Salmo 26

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Attendi il Signore,

agisci da uomo e spera in Lui.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

I l Signore è mia illuminazione e mio salvatore: * chi temerò?

Il Signore è il protettore della mia vita: * chi mi farà tremare? Mentre si avvicinavano contro di me i malfattori * per mangiare le mie carni, i miei oppressori e i miei nemici, * essi si estenuarono e caddero. Se si schiererà contro di me un accampamento, * non temerà il mio cuore; se insorgerà contro di me una guerra, * in essa io spererò. Una sola cosa ho chiesto al Signore, ^ questa ricercherò: † inabitare nella casa del Signore * tutti i giorni della mia vita, per contemplare la dolcezza del Signore *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

e visitare il suo tempio.

Poiché mi ha nascosto nella sua tenda *

nel

giorno delle cose cattive;

mi

ha messo al riparo nel segreto della sua tenda, *

sulla roccia mi ha innalzato. E ora ha innalzato il mio capo * sopra i miei nemici.

Ho girato attorno e ho offerto †

nella sua tenda un sacrificio che grida; * canterò e salmeggerò al Signore.

Ascolta, Signore, la mia voce ^

con la quale ho gridato a te, * abbi misericordia di me ed esaudiscimi. Con te ha parlato il mio cuore, †

ti

ha cercato il mio volto; *

il

tuo volto, Signore, cercherò.

Non distogliere da me il tuo volto, *

non allontanarti con ira dal tuo servo;

sii mio aiuto, non abbandonarmi ^

e

non trascurarmi, *

o

Dio mio salvatore.

Poiché mio padre e mia madre ^

mi

hanno abbandonato, *

ma

il Signore mi ha preso con sé.

Poni davanti a me una legge, * Signore, nella tua via,

e guidami per un retto sentiero *

a causa dei miei nemici.

Non consegnarmi all’anima dei miei oppressori, † perché sono insorti contro di me testimoni iniqui *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

e l’iniquità ha mentito a se stessa.

Credo che vedrò i beni del Signore * nella terra dei viventi.

Attendi il Signore, agisci da uomo, * sia rafforzato il tuo cuore ^

e attendi il Signore! %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Attendi il Signore,

agisci da uomo e spera in Lui.

Salmo 27

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Benedetto il Signore,

in lui ha sperato il mio cuore.

A te, Signore, ho gridato: *

Dio mio, non stare in silenzio con me.

affinché tacendo tu davanti a me, * io non diventi simile ^

a quelli che scendono nella fossa.

Esaudisci Signore la voce della mia preghiera *

quando ti supplico, quando levo le mie mani * verso il tuo tempio santo. Non mi trascinare con i peccatori *

e non perdermi con gli operatori di iniquità, che parlano di pace con il suo prossimo, * mentre il male è nel loro cuore.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

Dà loro secondo le loro opere *

e secondo la malizia dei loro stratagemmi:

secondo le opere delle loro mani dà loro, *

rendi loro il contraccambio.

Poiché non hanno compreso le opere del Signore †

e

nelle opere della sua mano, *

li

abbatterai e non li riedificherai.

Benedetto il Signore, * ha esaudito la voce della mia preghiera. Il Signore è il mio aiuto e il mio protettore: *

in lui ha sperato il mio cuore e sono stato aiutato,

è

rifiorita la mia carne *

e

con trasporto lo confesserò.

Il Signore è la fortezza del popolo suo *

e il protettore delle salvezze del suo Cristo. Salva il tuo popolo Signore ^

e benedici la tua eredità, *

pascili e innalzali in eterno. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Benedetto il Signore,

in lui ha sperato il mio cuore.

Salmo 28

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Voce del Signore nella forza,

voce del Signore nella magnificenza.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

P resentate al Signore, figli di Dio, †

presentate al Signore figli d’arieti, *

presentate al Signore gloria e onore,

presentate al Signore la gloria del suo nome, * adorate il Signore nel suo atrio santo. Voce del Signore sulle acque: †

il

Dio della gloria ha tuonato, *

il

Signore sulle grandi acque.

Voce del Signore nella forza, * voce del Signore nella magnificenza. Voce del Signore schianta i cedri: *

schianterà il Signore i cedri del Libano,

li

frantumerà come un vitello del Libano, *

il

diletto come figlio d’unicorno.

Voce del Signore, spezza la fiamma del fuoco; † voce del Signore sconvolge il deserto; * sconvolgerà il Signore il deserto di Cades.

Voce del Signore prepara i cervi e svela le selve, *

e

nel suo tempio ognuno dice: Gloria.

Il

Signore farà abitare il diluvio, *

e

siederà il Signore re in eterno.

Il

Signore darà forza al suo popolo, *

il

Signore benedirà il popolo suo nella pace. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Voce del Signore nella forza,

voce del Signore nella magnificenza.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

II NOTTURNO O VIGILIA Salmo 29

Fuori dal Tempo Pasquale

$

C’è vita nella tua volontà:

hai

cambiato il mio pianto nella mia gioia.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

T esalterò, Signore, perché mi hai accolto, *

i

e

non hai fatto rallegrare ^

su di me i miei nemici.

Signore mio Dio, a te ho gridato *

e tu mi hai guarito:

Signore, hai fatto risalire dagli inferi l’anima mia, *

mi hai salvato da coloro che scendono nella fossa.

Salmeggiate al Signore, o santi suoi, * confessate la memoria della sua santità. Poiché c’è ira nel suo sdegno *

ma vita nella sua volontà:

al vespro albergherà il pianto *

e al mattutino la letizia.

Ma io nella mia prosperità avevo detto: * Non sarò scosso in eterno. Signore, nella tua benevolenza * avevi concesso potenza alla mia bellezza;

ma hai distolto il tuo volto *

e sono rimasto sconvolto.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

A

te Signore, griderò, *

al

mio Dio rivolgerò la mia preghiera.

Quale vantaggio nel mio sangue, *

nel mio scendere nella corruzione? Ti confesserà forse la polvere *

o annuncerà la tua verità?

Ha ascoltato il Signore ^

e

ha avuto misericordia di me: *

il

Signore si è fatto mio aiuto.

Hai cambiato il mio pianto nella mia gioia, *

hai strappato il mio cilicio ^

e mi hai cinto di letizia,

perché a te salmeggi la mia gloria, †

e non sarò più compunto: *

Signore, mio Dio, in eterno ti confesserò. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ C’è vita nella tua volontà:

hai cambiato il mio pianto nella mia gioia.

Salmo 30

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Quanto è grande la tua molteplice dolcezza,

l’hai nascosta o Signore per quelli che ti amano!

I n te, Signore, ho sperato, †

che io non resti confuso in eterno: *

nella tua giustizia liberami. Piega verso di me il tuo orecchio, *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

affrettati a scamparmi.

Sii per me Dio protettore *

e casa di rifugio per salvarmi,

perché mia fortezza e mio rifugio sei tu, *

e per amore del tuo nome mi guiderai e mi nutrirai;

mi

trarrai fuori ^

da

questo laccio che mi hanno teso, *

perché tu sei il mio protettore, Signore. Nelle tue mani raccomando il mio spirito: * tu mi hai redento, Signore, Dio di verità.

Hai preso in odio † quelli che custodiscono vanità supervacue, * ma io nel Signore ho sperato. Esulterò e gioirò per la tua misericordia, † perché hai guardato la mia umiliazione, * hai salvato dalle angustie l’anima mia.

E non mi hai rinchiuso nelle mani del nemico, *

hai posto in luogo spazioso i miei piedi.

Misericordia di me, Signore, ^ perché sono tribolato: *

è sconvolto per lo sdegno il mio occhio, ^ la mia anima e il mio ventre.

Perché è venuta meno nel dolore la mia vita *

e i miei anni nei gemiti,

si è estenuata nella povertà la mia forza *

e le mie ossa sono state sconvolte. Per tutti i miei nemici ^ sono diventato un obbrobrio, * per i miei vicini di più ancora,

e spavento per i miei conoscenti; *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

quelli che mi osservavano da fuori, ^

da me sono fuggiti.

Sono stato dimenticato, ^ come un morto, via dal cuore,*

sono diventato come un vaso che perde:

ho udito la calunnia di molti che stavano intorno; †

quando contro di me si sono riuniti insieme * hanno deliberato di prendere l’anima mia. Ma io in te ho sperato, Signore; *

ho detto: Tu sei il mio Dio.

Nelle tue mani le mie sorti; *

liberami dalla mano dei miei nemici ^

e dai miei persecutori.

Fa’ risplendere il tuo volto sul tuo servo, *

salvami nella tua misericordia.

Signore, che io non resti confuso, ti ho invocato; * arrossiscano gli empi ^

e siano fatti scendere agli inferi.

Mute diventino le labbra ingannatrici che parlano iniquità contro il giusto * con orgoglio e disprezzo. Quanto è grande ^

la tua molteplice dolcezza, Signore, *

che hai nascosta per quelli che ti temono! Che hai usato a quelli che in te sperano, *

al

cospetto dei figli degli uomini.

Li

nasconderai nei segreto del tuo volto *

lontano dal turbamento degli uomini,

li metterai al riparo nella tua tenda *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

dalla contraddizione delle lingue. Benedetto il Signore * perché ha reso mirabile la sua misericordia ^ nella città fortificata. Io invece avevo detto nella mia estasi: * Sono stato rigettato dalla vista dei tuoi occhi. Per questo hai esaudito, Signore, ^ la voce della mia supplica * quando gridavo a te. Amate il Signore, voi tutti suoi santi, † perché verità ricerca il Signore *

e ripaga quelli che agiscono ^

con eccesso di orgoglio. Agite da uomini e sia fortificato il vostro cuore,* voi tutti che sperate nel Signore. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Quanto è grande la tua molteplice dolcezza,

l’hai nascosta o Signore per quelli che ti amano!

Salmo 31

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Ti darò intelletto e ti instraderò su questa via,

terrò fissi su di te i miei occhi.

B eati coloro le cui iniquità ^ sono state rimesse *

e i cui peccati sono stati coperti. Beato l’uomo a cui il Signore ^

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

non imputa peccato *

e nel cui spirito non c’è inganno.

Sì, ho taciuto, si sono logorate le mie ossa, *

mentre gridavo tutto il giorno. Così giorno e notte *

si è appesantita su di me la tua mano;

sono caduto in miseria *

al

conficcarsi della spina.

Il

mio delitto ti ho manifestato *

e

la mia ingiustizia non ho nascosto;

ho detto: Confesserò contro di me ^

la mia ingiustizia al Signore *

e tu hai rimesso l’empietà del mio cuore. Per questo ti pregherà ogni santo * nel tempo opportuno:

certo che nel diluvio di molte acque *

a lui si avvicineranno. Tu sei mio rifugio *

dalla tribolazione che mi circonda:

o mia esultanza, riscattami *

da

coloro che mi hanno circondato.

Ti

darò intelletto e ti instraderò su questa via, †

perché vi cammini,* terrò fissi su di te i miei occhi.

Non siate come il cavallo e il mulo * nei quali non è intelletto,

in

morso e briglia serra le loro mascelle, *

di

quelli che non si avvicinano a te!

Molti i flagelli del peccatore, *

ma chi spera nel Signore, ^

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria II / Lunedì I Sett.

la misericordia lo circonderà. Gioite nel Signore ed esultate, giusti, * e gloriatevi, voi tutti retti di cuore. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Ti darò intelletto e ti instraderò su questa via,

terrò fissi su di te i miei occhi.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

FERIA III PRIMA SETTIMANA

I NOTTURNO O VIGILIA Salmo 39

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Beato l’uomo, la cui speranza

è il nome del Signore.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

H atteso e atteso il Signore, e si è volto a me *

o

e

ha esaudito le mie preghiere:

mi ha fatto risalire dalla fossa della sventura *

e dalla melma del pantano,

ha

posto i miei piedi sulla pietra, *

ha

diretto i miei passi.

e ha messo sulla mia bocca un canto nuovo, †

un carme al nostro Dio. *

Vedranno molti e temeranno *

e spereranno nel Signore.

Beato l’uomo, la cui speranza ^

è

il nome del Signore *

e

che non ha volto lo sguardo ^

a

vanità e a malate menzogne.

Sono molte, Signore Dio mio, * le meraviglie che tu hai fatto

e non c’è chi sarà simile a te *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

nei tuoi pensieri.

Li

ho annunciati e raccontati, *

si

sono moltiplicati oltremisura.

Sacrificio e oblazione non hai voluto * ma mi hai formato un corpo; olocausto e offerta per il peccato * non hai chiesto, allora ho detto: Ecco io vengo †

– in testa al libro sta scritto di me – * per fare la tua volontà, Dio mio, ho voluto, *

e la tua legge è in mezzo al mio cuore.

Ho dato il buon annuncio della giustizia * nella grande chiesa, ecco, non terrò chiuse le mie labbra, * Signore, tu lo sai. La tua giustizia non ho nascosto nel mio cuore, *

ho detto la tua verità e la tua Salvezza,

non ho nascose la tua misericordia *

e la tua verità alla grande assemblea.

Ma tu Signore, non allontanare da me *

le

tue compassioni

la

tua misericordia e la tua verità, *

mi hanno sempre sostenuto

perché mi hanno circondato mali * che non hanno numero,

mi

hanno afferrato le mie iniquità *

da

non poter vedere;

si

sono moltiplicate più dei capelli del mio capo, *

e

il mio cuore mi ha abbandonato.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

Compiàciti, Signore, di liberarmi; * Signore, vòlgiti ad aiutarmi. Siano confusi e insieme svergognati * quelli che cercano l’anima mia per toglierla; siano respinti indietro e svergognati * quelli che vogliono per me il male. Ricevano all’istante la loro confusione * quelli che mi dicono: Bene, bene! Esultino e gioiscano sopra di te * tutti quelli che ti cercano, Signore,

e dicano sempre: sia magnificato il Signore, * quelli che amano la tua Salvezza. Ma io mendico sono e povero: *

il Signore avrà cura di me.

Mio aiuto e mio protettore sei tu: * Dio mio, non tardare. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Beato l’uomo, la cui speranza

è il nome del Signore.

Salmo 40

Fuori dal Tempo Pasquale

$ In questo so che mi vuoi bene,

che non godrà il mio nemico su di me.

B eato chi capisce il povero e l’infelice: * nel giorno cattivo lo libererà il Signore.

Il Signore lo custodisca e lo faccia vivere, ^

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

lo renda beato sulla terra *

e

non lo consegni nelle mani dei suoi nemici.

Il

Signore lo aiuti sul letto del suo dolore; *

tutto il suo giaciglio hai rivoltato nella sua malattia.

Io ho detto: Pietà di me, Signore, *

guarisci l’anima mia, ^ perché contro di te ho peccato.

miei nemici mi hanno augurato il male: * Quando morirà e perirà il suo nome?

I

E

se entrava per vedere, parlava a vuoto †

il

suo cuore ha radunato per se l’iniquità *

usciva fuori e parlava allo stesso modo. Contro di me sussurravano tutti i miei nemici, * contro di me tramavano mali, una parola iniqua hanno deposto contro di me: * Forse chi dorme potrà mai risvegliarsi e risorgere? Perfino l’uomo della mia pace, in cui speravo, ^

che mangiava i miei pani, *

ha fatto grande sopra di me il calcagno. Ma tu, o Signore, abbi pietà di me ^

e

fammi risorgere, *

e

darò loro il contraccambio.

In questo so che mi vuoi bene, * che non godrà il mio nemico su di me;

infatti mi hai accolto per la mia innocenza *

e mi hai confermato davanti a te in eterno. Benedetto il Signore Dio d’Israele * dall’eternità e in eterno. Sia, sia! %

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

Fuori dal Tempo Pasquale

$ In questo so che mi vuoi bene,

che non godrà il mio nemico su di me.

Salmo 41

Fuori dal Tempo Pasquale

$

Di giorno disporrà il Signore la sua misericordia

e

di notte il suo cantico.

C ome la cerva anela alle fonti delle acque, * così l’anima mia anela a te, o Dio.

Ha avuto tanta sete l’anima mia del Dio vivente: * quando verrò e apparirò davanti alla faccia di Dio?

Le lacrime mi sono divenute pane giorno e notte, mentre mi si dice ogni giorno: Dov’è il tuo Dio? Questo mi sono ricordato, *

e ho effuso in me l’anima mia:

passerò nel luogo della tenda meravigliosa * fino alla casa di Dio, con voce di esultanza e di confessione, * al suono di gente in festa. Perché sei tutta triste, anima mia, *

e perché tanto mi turbi?

Spera in Dio, ancora lo confesserò: * Salvezza del mio volto e mio Dio. In me stesso l’anima mia è turbata; * perciò mi ricorderò di te dalla terra del Giordano e dell’Ermon, * lontano dal piccolo monte.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

L’abisso chiama l’abisso *

alla voce delle tue cascate; tutte le tue tempeste e le tue onde * sopra di me sono passate.

Di giorno disporrà il Signore la sua misericordia *

e di notte il suo cantico;

presso di me è la preghiera * al Dio della mia vita. Dirò a Dio: Mio sostegno sei tu. * Perché mi hai dimenticato?

Perché mai contristato incedo *

mentre il mio nemico mi affligge? Mentre sono spezzate le mie ossa †

mi hanno insultato i miei oppressori *

col dirmi ogni singolo giorno: Dov’è il tuo Dio? Perché sei tutta triste anima mia, *

e perché tanto mi turbi?

Spera in Dio, ancora lo confesserò: * salvezza del mio volto e mio Dio. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$

Di giorno disporrà il Signore la sua misericordia

e

di notte il suo cantico.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

II NOTTURNO O VIGILIA Salmo 43 i

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Non spererò certo nel mio arco,

sei tu, o Dio, il nostro Salvatore.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

O Dio, con le nostre orecchie abbiamo udito, * i nostri padri ci hanno annunciato

l’opera che hai compiuto ai loro giorni, * nei giorni antichi. La tua mano ha sterminato le genti ^

e hai piantato loro; *

hai battuto i popoli e hai fatto uscire loro.

Non con la loro spada hanno ereditato la terra, * né il loro braccio li ha salvati; ma la tua destra, il tuo braccio ^

e l’illuminazione del tuo volto, *

perché in loro ti sei compiaciuto. Sei proprio tu il mio re e il mio Dio, *

che disponi le salvezze di Giacobbe. Con te incorneremo i nostri nemici *

e nel tuo nome annienteremo ^

chi si alza contro di noi. Non spererò certo nel mio arco * né mi salverà la mia spada:

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

sei tu che ci hai salvato dai nostri oppressori *

e i nostri odiatori hai coperto di confusione.

In Dio ci glorieremo tutto il giorno *

e confesseremo il tuo nome in eterno. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$

Non spererò certo nel mio arco,

sei

tu, o Dio, il nostro Salvatore.

Salmo 43 ii

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Alzati! Perché dormi, Signore?

Sorgi e non rigettarci fino alla fine.

M ora ci hai respinti e coperti di confusione *

a

e

non esci Dio nelle nostre forze.

Ci

hai fatti indietreggiare ^

di

fronte ai nostri nemici, *

mentre i nostri odiatori si prendevano bottino.

Ci hai reso come pecore da pasto *

e ci hai dispersi fra le genti.

Hai venduto il tuo popolo senza prezzo, *

e non c’era folla al loro scambio.

Ci

hai dato in obbrobrio ai nostri vicini, *

in

beffa e derisione a quelli attorno a noi.

Ci

hai reso una favola tra le genti, *

uno scrollo di testa fra i popoli. Tutto il giorno la mia vergogna è contro di me *

e la confusione della mia faccia mi ha coperto,

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

per la voce di chi insulta e sparla, *

per la presenza del nemico e del persecutore. Tutto questo è venuto su di noi, ^ ma non ti abbiamo dimenticato *

e non abbiamo violato il tuo testamento;

non si è volto indietro il nostro cuore, * ma tu hai deviato i nostri sentieri dalla tua via;

sì, ci hai umiliato nel luogo dell’afflizione *

e ci ha coperto l’ombra della morte.

Se abbiamo dimenticato il nome del nostro Dio *

e teso le mani verso un dio estraneo, forse Dio non ne chiederà conto? *

Poiché egli conosce i segreti del cuore. Per causa tua siamo messi a morte tutto il giorno, * siamo stati considerati come pecore da macello. Alzati! Perché dormi, Signore? * Sorgi e non rigettarci fino alla fine. Perché giri la faccia, * dimentichi la nostra povertà ^

e la nostra tribolazione?

Davvero è stata umiliata †

fino alla polvere l’anima nostra, *

e si è attaccato a terra il nostro ventre. Sorgi, Signore, e aiutaci *

e redimici per amore del tuo nome. %

Fuori dal Tempo Pasquale $ Alzati! Perché dormi, Signore? Sorgi e non rigettarci fino alla fine.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

Salmo 44

Fuori dal Tempo Pasquale $ Il tuo trono, o Dio, nei secoli dei secoli; bastone che dirige è il bastone del tuo regno.

H a eruttato il mio cuore la parola buona, † io dico al re le mie opere; *

la mia lingua è calamo di scriba che scrive veloce.

Tu sei splendente di bellezza * più dei figli degli uomini,

è stata effusa la grazia sulle tue labbra: *

per questo ti ha benedetto Dio in eterno. Cingi la spada al tuo fianco, o potentissimo, *

nel tuo splendore e nella tua bellezza; avanza, trionfa e regna ^ per la verità, la mansuetudine e la giustizia; *

e ti guiderà mirabilmente la tua destra. Le tue frecce acuminate, ^ nel cuore dei nemici del re: * sotto di te cadranno i popoli.

Il tuo trono, o Dio, nei secoli dei secoli; *

bastone della direzione il bastone del tuo regno.

Hai amato la giustizia e odiato l’iniquità: † per questo ti ha unto, o Dio, il tuo Dio * con olio di letizia più dei tuoi compagni. Mirra, statte e cassia, dalle tue vesti, * dai palazzi di avorio.

E con questi ti hanno rallegrato *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria III / Martedì I Sett.

figlie di re in tuo onore. Sta la regina alla tua destra * avvolta in abito dorato, variamente adornata.

Ascolta, figlia, guarda e piega il tuo orecchio, * dimentica il tuo popolo e la casa di tuo padre, perché il re ha bramato la tua bellezza: *

è lui il tuo Signore e lo adoreranno. Le figlie di Tiro con doni ^ imploreranno il tuo volto * tutti i ricchi del popolo.

Tutta la gloria di lei, la figlia del re, è nell’intimo; * avvolta in abiti con frange d’oro, ^ variamente adornata. Saranno presentate al re le vergini dietro a lei, * le sue compagne saranno presentate a te; saranno presentate con letizia ed esultanza, * saranno condotte al tempio del re. In luogo dei tuoi padri ti sono nati dei figli, *

li costituirai principi sopra ogni terra. Ricorderanno il tuo nome * in ogni generazione e generazione; per questo i popoli ti confesseranno * in eterno e nei secoli dei secoli. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Il tuo trono, o Dio, nei secoli dei secoli;

bastone che dirige è il bastone del tuo regno.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

FERIA IIII PRIMA SETTIMANA

I NOTTURNO O VIGILIA Salmo 52

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Chi darà da Sion

il salvatore di Israele?

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

H a detto l’insensato nel suo cuore: * Non c’è Dio.

Si sono corrotti e resi abominevoli nelle iniquità,*

non c’è chi fa il bene.

Dio si è affacciato dal cielo sui figli degli uomini, * per vedere se c’è chi comprende o chi cerca Dio. Tutti hanno mollato, insieme si sono resi inutili, * non c’è chi fa il bene, neppure uno. Non conosceranno tutti gli operatori di iniquità, * che divorano il popolo mio come si mangia il pane? Non hanno invocato Dio, hanno tremato di paura, *

là dove non c’era timore,

perché Dio ha disperso le ossa ^

di quelli che piacciono agli uomini; *

sono rimasti confusi, perché Dio li ha disprezzati.

Chi darà da Sion il salvatore di Israele? † Quando il Signore farà tornare ^

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

dalla prigionia il suo popolo, * esulterà Giacobbe e gioirà Israele. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$

Chi darà da Sion

il

salvatore di Israele?

Salmo 53

Fuori dal Tempo Pasquale

$ il Signore è il sostegno dell’anima mia,

da ogni tribolazione mi hai liberato.

O Dio, nel tuo nome salvami * e nella tua forza giudicami.

O Dio, esaudisci la mia preghiera, *

porgi l’orecchio alle parole della mia bocca.

Perché gente aliena è insorta contro di me †

e violenti hanno cercato l’anima mia: *

non hanno posto Dio davanti a loro. Ma ecco, Dio mi aiuta *

e il Signore è il sostegno dell’anima mia. Ritorcerà il male sui miei nemici. * Nella tua verità disperdili!

Volontariamente ti offrirò un sacrificio, * confesserò il tuo nome, Signore, perché è buono; perché da ogni tribolazione mi hai liberato, *

e il mio occhio ha disprezzato i miei nemici. %

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

Fuori dal Tempo Pasquale

$ il Signore è il sostegno dell’anima mia,

da ogni tribolazione mi hai liberato.

Salmo 54

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Getta sul Signore il tuo affanno

ed egli ti nutrirà.

E saudisci, o Dio, la mia preghiera * e non disprezzare la mia supplica.

Vòlgiti a me ed esaudiscimi. *

Mi sono scoraggiato nel mio addestramento, †

e sono stato conturbato dalla voce del nemico *

e dalla tribolazione del peccatore, perché hanno rovesciato su di me iniquità *

e

con ira mi erano avversi.

Il

mio cuore è conturbato in me *

e

su di me è piombato un terrore di morte.

Timore e tremore è venuto su di me *

e

mi hanno avvolto le tenebre.

E

ho detto: Chi mi darà ali come di colomba *

per volare e trovare riposo?

Ecco, sono fuggito lontano *

e ho preso dimora nella solitudine.

Aspettavo lui, colui che mi salva * dalla pusillanimità dello spirito e dalla tempesta. Precipitali, Signore, e dividi le loro lingue, * perché ho visto nella città iniquità e contraddizione.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

Giorno e notte l’iniquità ^

ne farà il giro sulle sue mura,*

travaglio e ingiustizia sono in mezzo ad essa

e non sono scomparse dalle sue piazze * l’usura e la frode.

Sì, se mi avesse maledetto un nemico, *

l’avrei sopportato;

e se chi mi odia avesse parlato ^ con arroganza contro di me, *

mi sarei nascosto da lui.

Ma tu, uomo di una sola anima con me, *

mia guida, uno che io conosco, che, stando con me, rendevi dolci i cibi! * Nella casa di Dio camminavamo concordi. Venga la morte su di loro *

e scendano negli inferi vivi,

perché malvagità è nelle loro abitazioni, ^

in

mezzo a loro. *

Io

ho gridato a Dio e il Signore mi salverà.

A

sera, al mattino e a mezzogiorno *

racconterò e annuncerò, ed esaudirà la mia voce. Redimerà nella pace l’anima mia †

dai quelli che mi si avvicinano: *

poiché tra i molti, erano con me!

Dio esaudirà e li umilierà, *

lui che è prima dei secoli;

perché non c’è per loro mutamento *

e non hanno temuto Dio.

Ha steso la sua mano nel retribuire: *

hanno profanato il suo testamento.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

Sono stati divisi dall’ira del suo volto *

e si è accostato il cuore di quello.

Le sue parole sono divenute più molli dell’olio, *

eppure esse sono saette.

Getta sul Signore il tuo affanno ed egli ti nutrirà * non lascerà in eterno ^ che il giusto ondeggi tra i flutti.

E tu, o Dio, li farai discendere ^

nel pozzo della corruzione: * gli uomini di sangue e di frode non giungeranno alla metà dei loro giorni. * ma io spererò in te, Signore. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Getta sul Signore il tuo affanno

ed egli ti nutrirà.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

II NOTTURNO O VIGILIA Salmo 55

Fuori dal Tempo Pasquale

$

O Dio, ti ho raccontato la mia vita;

hai

messo le mie lacrime davanti a te.

Nel Tempo Pasquale

$ Alleluia, alleluia, alleluia.

M isericordia di me, o Dio, ^ perché mi ha calpestato l’uomo: *

tutto il giorno facendomi guerra mi ha oppresso.

Mi hanno calpestato i miei nemici tutto il giorno, *

perché molti sono quelli che mi combattono.

Dall’altezza del giorno io temerò *

io

spererò in te per davvero.

In

Dio loderò le mie parole, ho sperato in Dio; *

non temerò quello che mi farà la carne.

Tutto il giorno hanno esecrato le mie parole; * contro di me tutti i loro pensieri nel male.

Mi staranno vicino e si nasconderanno, *

spieranno il mio calcagno,

così come hanno trattenuto l’anima mia, senza niente li salverai; * nell’ira dividerai i popoli.

O Dio, ti ho raccontato la mia vita; *

hai messo le mie lacrime davanti a te.

Secondo la tua promessa, *

Ufficio Vigilare

SALMODIA Feria IIII / Mercoledì I Sett.

si volgeranno indietro i miei nemici, in qualunque giorno ti invocherò; * ecco io ho conosciuto che tu sei il mio Dio. In Dio loderò il verbo, * nel Signore loderò la parola. In Dio ho sperato, * non temerò quel che mi farà l’uomo. Sono in me, o Dio, i tuoi voti * che ti renderò a lode tua, poiché hai liberato l’anima mia dalla morte *

e i miei piedi dallo scivolare,

perché io piaccia davanti Dio * nella luce dei viventi. %

Fuori dal Tempo Pasquale

$ O Dio, ti ho raccontato la mia vita;

hai messo le mie lacrime davanti a te.

Salmo 56

Fuori dal Tempo Pasquale

$ Griderò a Dio altissimo,

a Dio che mi ha fatto del bene.

M i