Sei sulla pagina 1di 20

Capitola 18

MACCIHIINE.

101 PREIPUILIITURA

Col forte aornento cella produttlvlta agraria e con I'impiego delle macchine combtnate per la raccolta e la trebbiatura sana aurnentate Ie lmpurlta nell grano, rendendo cost indispensablille la sua prepulitura prima dell'insi!amento ..

Se quesfultimafosse esequita in modo radicals, richiederebbe macchine ,di costa ed ingombro troppo elevaf poiche Ie linee di ricevimento, lavorando ad interrnittenza, devono avere alte potenzlallta orarle.

Le lrnpurlta possono varlare dal.2 al 3% e sana costituite da: pulla, paglia, pietre, sablbia, polvere, sostanze organiche, deiezi:oni, spoglie di insetti, frammenti rnetallici. carta, ecc ..

Per stacciatura, si scartano terra e salbbia nonche i rifiuti qrossolani clhe potrebbero ostruire tubazioni e oocchette dli scarico delle cells e dei trasportatori a danneggiare elevatori 'e trasportatori.

Per aspirazlone si separano, lnvece. polveri e pule.

Un efficiente gruppo di prepulitura di un silo, ,e cost composto:

• ibilancia automatlca per il controllo del peso dell cerealle illn ncevtrnento e in nispedizione

• separators per eliminare i carpi esiranei di glrDsse dimensioni e parte

della sabbla e della terra

• tarara di aspirazione per asportare gli scarti leggeri

• apparecchlio rnaqnetico per eliminare il rnateriali terrosi

• impianto centrale dl asplrazione e decantazione poiverl.

Poiche in questo capitola varremmo sofferrnarci sulle esigenze del silo industriale, piu che su quelle del silo commercials 0. del silo agllrariio di raecolta, riportiamo can la fi.g.59, 10. schema grafico di un dliagramma tecnologico di prepulitura, al servizio di un silo tndustriale da 10 000 t di grana.

327

328

;;~jT-®

~ -: ~. i

'.

BILANCE DA GRANO

Le bilance a ponte servono per verificare il peso del cereale trasportato al silo da autocarri e vagoni; tuttavia il controllo e efficace solo se duplice, per cui nei locali del silo si usa installare anche una bilancia automatica di flusso.

La fig .. 60 illustra un tipo di bilancia elettronica con 3 celie di carico, costituita essenzialmente da un telai:o, da un contenitore pesatore a benna e da un dispositive di alimentazione con due saracinesche, una di pieno flusso ed una di flusso ridotto.

Vengono cosl eliminati il giogo pesatore, i coltelli, i cuscinetti e qualsiasi vincolo meccanico.

In questo tipo di bilancia, con sistema di pesatura completamente statico, la benna di ricevimento, a peso raggiunto, viene aperta mediante pistone elettropneumatico.

La centralina microcomputerizzata di pesatura permette di reimpostare i valori delflusso di ahrnentazione principale (primo scatto) ed il valore di

Fig. 60 - Bilancia elettronica elettropneumatica per grano mod. NDG 1350 da 100 tlh con cenIralina elettronica MD - Paglierani.

329

pesatura finale richiesto (secondo scatto): inoltre regola i valor! di tara e di compensazione della pesata, visualizzando il tutto su un display a led dove viene segnalato il numero di pesate effettuate, con possibilita dl azzeramenta.

Sono di normale costruzione bilance per pesate unitarie per grandi sili fino a 10 t.

III cerea'e entra nella trarnoqqia posta sopra la bllancia e passa nella benna attraverso entrambe Ie saracinesche, regolate da un sistema a comandi automatici.



Fig. 61 - Prepulitore rotante Golietto.

330

AI raggiungimento del 90% circa della pesata, la centralina cornputerlzzata, colleqata con Ie celie di carico, aziona l'elettrovalvola del pistone pneumatico che chiude la serranda d!el' flusso di massima.

Durante la fase finale resta quindi aperta solamente la serranda del flusso di minima che, a sua volta, viene chiusa da apposito pistone pneumatico non appena raggiunto il peso stabilito. Un terzo pistone a doppio effetto, provoca prima l'apertura e poi la chiusura della benna stessa, dopa aver effettuato 110 scarico, A questo punto, il microcomputer comanda I'apertura delle saracinesche poste nella tramoggia di alimentazione e, quindi, provoca una nuova cad uta di grana nella benna stessa.

La bilancia e provvista di un dispositivo che impedisce alia benna ed alia saracinesca di travarsi aperte contemporaneamente. III g:rado di preclsione dell!e pesate (0,1 %) puc') essere sempre controlillato e I,e eventuati inesattezze corrette.

I cieli di lavora di queste grosse bilance sonG generalmente collegati can it computer gestionale.

Sono montate sulla sornrnita della torre di ricevimento silo e sono servite da due celie pol mane di capacita leggermente superiore ad una pesata, paste a monte e a valle per rendere continuo il ritmo di lavoro.

Per rag ion i impiantistiche a volte si e obbligati ad installare bilance a nastro a flusso continuo; la lora precisione e relativa (±O,5%).

o

Til'{] A B C 0 E F G H , L M N 0 p It R S ~~~, Pot. MOTORIa. I'MAIIT. III"MAHT. PESO
T/o kW ICoflI/1 ,xL .&L KG.
eo zso lID ~'O 120 2~ 1000 111~ 1180 JOO J~O 380 1~~ 1<490 6lQ JJS 120C IISS 12 1~ O,l' 1 J~ 632.3'0 &74~4'Sa JS4
roo 320 3111) .'0 100. 270 IlOO 1~40 IS70 ;ao 410 1200 1860 1920 860 liS .400 16>5 20 150 0,311 •• 932>500 914.'5·50 515 Fig. 62 - Dati tecnici prepulitore rotante mod. GPTS (Golfetlo).

331

PREPULIITORIE R'OTATIVO

Normalmente, nella prepulitura dei sili commerciali si ricorre al prepulltore rotativo che oHre il notevole vantaggio di avere un illngombro ridottisslmo in rapporto all'elevata potenzialita per cui puc essere installato lin uno spazia limitato.

l tipl ph) sempllilCi sono costitulti da un cilindro rotante a gabbia, guarnito can rete dalle maglie di 25 mm di apertura per trattenere lie 'grosse impurita e da una tarara aspirante.

La lenta rotazione dell cilindro permeUe Iii passag:gio delle cariossidi; una spazzola fissa garantisoe la costante pulizia de'la rete.

I tlpi plu sofisticati sono muniti anche 'di apparecchio magnetico posto all'imboceatura dleilia tramoggia di uscita e dIIi camera di predlecantazione aria aspirata, servita da coclea e da valvola rotativa per 10 scarieo degli scarti.

Iii cereals entra nella trarnoqqia dii alimentazione e viene distribuito uniformemente su tutta la lunghezza del cillndro da un sistema dli valvolle regolabili: Ie irnpurna grossolane trattenute dalla griglia del cillilndro vengono scaricate nella tramoggia di evacuazione.

III grana., dopo aver attraversato la rete del cilindro rotante, viene lnvestlto da un forte tlusso d'aria in controcorrente che asporta Ie irnpurita Ileggere e quindi passa all'apparecchio rnaqnetioo: I'aria viene predecantata nella camera di espansione prima di essere inviata all ciclone.

Un moderno prepulltore rotante, con tamburo dlli 450 x 11500 mm, quarnito con rete da 25 rnrn, pUG prepulire 150 Vh di grano; la richiesta d'aria e di 20 m3/min; ill motoriduttore di comando e di 0,37 kW.

VIIBROSEPARATIOR'E DA GRANOI

lL'apparecchio impiegato nelle prepuliture dei sili industriali che richledono risultati piu eHicaci e il vibroseparatore: nispetto al preputitore rotativo separa lntatf una maggior quantlta di impurita: per contra, rispetto ai separatori dlii pulitura dell molino ettettua un lavoro piu grossollano, gilli stacci sono disposti con inclinazioni notevolmente maggli:oni (28-30°) e Ie guarnizioni di larniera hanno fori pill grandil per far scorrere iii grana attraverso gli stacei, ad una velocita dieei volte superiors .. Le dimensioni dei tori delle lamiere degli staeci, possono essere:

35 x 10,0 mm (oppure 0 15 rnrn) per il primo staccio 20 x .2,5 mm (oppure 0 2,5 mm) per il secondo staccio.

Carattensttca specifica e il movimento vibrante a cui e sottoposto il corpo stacciante che e munito di due file di stacei sovrapposti, Un apparec-

332

chilo rnaqnetico, posta nella zona di usc ita del prodotto, una tarara di aspirazlone ed un 'gruppo di rnotonzzazione. sana le altre parti essenzialli dlella macchina.

II movimento vibrante dell corpo stacciante a traiettoria lineare e date da

Figl, '63, - Schema tecllologico di IIIl vibroseparatore di prepulitura mod. GVX con tarara di asplraztona verticale GTX-L (Golletto).



333

due motovibratori a masse eeeentriehe, fissati direttamente sui eorpo staeciante; tale movimento non trasmette scosse alia struttura della macchina ne vibrazioni al pavimento.

Gli staeei sono faeilmente e rapidamente estraibili, sia per la pulizia ehe per la sostituzione. Un dispositivo a geometria variabile, con leve a bilanciere, bloeea gli staeei nei rispettivi alloggiamenti.

I supportl del corpo staeeiante sana costltulti da speeiali cuscinem elastici tipo "Silentblok"; la pulitura automatica delle guarnizioni a effettuata dalla pereussione di sfere in gamma circolanti liberamente in appositi scomparti rieavati negli staeei, sostenute da una rete metallica a mag lie in rilievo.

Gli scarti sono evaeuatii da condotti sistemati sull'una 0 suil'ahra fiancata della maechina, a second a delle esigenze di installazione. Per proteggere Ie zone di entrata e di scarico sono previste delle piastre di usura intercambiabili in acciaio al manganese.

La corrente d'aria aspirante opera in due zone: all'entrata del cereale nella macehina, durante il carico del prlmo staccio e all'uscita dall'ultirno,

ASPIRAZ,

RJFIUTO

SCARICO PROOOTTO

SCARICO 1

J8S

1715

345 MAX

PEROllA 01 CARICO 70 m'" H>(l ,
TIPO A 8 C 0 E F G H I """tlh' :m K)TQ- . . DELLE
'YIlRATORE LAMIERE sncc: I
u.o PIl.. SiUi! 'PiiL. !LOSJU: W LO!iIU.!TURA ~W-1Ifr.1000 1 11 I[ 11
50 600 984 52\ 168 102 500 173 754 270 200 340 30 I, 6 50 I 35 Q.35 x 2 m" m" rsiW I~~"
1100 000 138-4 , 921 191 1121 7aJ:373' II~ 350 "ii S41)1 '50'11 10 80'1 60 0.6 x 2 I'~" ~W I~~~" ~t?
1501 500 ee~ , 421 216 121 900'623 1654 450 350 7101 75 ! 15 1201 90 , 0.'6, x 2 11m' 1m" ~m' WoJl Fig. 64 - Dati tecnici vibroseparatore di prepulitura mod, GVX Golfetto.

334

II separatore e veramente efficace se munito di tarara di aspirazione a sezione variabile, per cui l'intensita di asp'razione e regolabile sino al limite di sospensione del cereale nella corrente d'aria,

Per prepuliture con potenzlalita di 150 t/h di grana si consiglia un separatore dopplo, con stacci da 1000 x 1500 mm che richiede 240 m3 d'aria al minuto, can due tarare a canale verticale; la potenza indlviduale del quattro motovibratori di comando e di 0,6 kW.

II gruppo di aspirazione puc essere rnunito di decantatore orizzontale per eliminare gli searti pesantl aspirati in modo da non sovraccaricare il ciclone a il futro.

APPARECCHI MAGNET'ICI

II grana puc contenere materiali ferrosi di qualsiasi forma che, se non estratti tempestivamente, danneggerebbero il macchinario 0 potrebbero provocare pericolose scintille: separatori magnetici permanenti a piastra e tamburi magnetici rotanti oppure can nastro sono i mezzi maggiormente impiegati nel silo per deferrlzzare i cereali.

II primo e un apparecchio costituito da alcune piastre magnetiche stanche ribaltabill per una facile pulizia: Ie piastre devono essere molto larghe atttnche II tlusso di grana che Ie larnbisce abbia uno spessore solamente di una decina di millimetri.

Per potenzialita elevate di prepulitura (100-200 t/h) si usa II tipo a tarnburo, composto da un rullo can una sezlone interna flssa maqnetizzata che ruota a 30-40 giri al minuto; Ie parti ferrose vengono trattenute sulla fascia esterna dal campo rnagneticoe, una volta uscite dal medeslmo, cadono in un reelpiente posto a fianco della tramoggia di raccolta del cereale.

II separatore magnetico a nastro c ideale, invece, per 1,1 grande siilo dove la potenzialita delle linee di prepulitura supera Ie 200 t/h; esso assicura infatti una buona separazione delle parti ferrose anche can elevati flussi di grano.

Come si rileva calla fig. 65, esso e composto da un nastro

Fig. 65 - Separatore magnetico a nastro aperto (Ocrim) (si noli il dispositivo di alimenlazione e iI percorso del nastro),

335

Fig. 66 - Schemi apparecchi magnetici:

1) a rullo magnetico

2) tubolare

3) a piastre

4) a tamburo.

Costruzi.one Gauss Magneti di FomacilBrescia.

montato su due rulli, di cui quello finale e elettromagnetico.

II tamburo motore, che ruota a circa 50 giri al minuto, e azionato da un 'gruppo motoriduttore: quello di rinvlo e catettato sui supportii scorrevofi, alloggiati in apposite guide longitudinali, che consentono lagiusta tensione del nastro.

La costruzione e chiusa per poter essere collegata all'impianto di aspirazione centrale.

II nastro di gomma ha, in genere, uno spessore di 5 mm ed e costituito da piu strati di tele per sopportare la trazione;dei labirinti di ritegno registrabili, posti lateralmente al nastro, evitano perdite di cereale sui bordi.

II dlspositivo di alimentazione e regolabile per cui la distribuzione del cereale risulta omogenea su tutta la larghezza del nastro.

II grano, a fine corsa, viene proiettato nella tramoggia; Ie parti metalliche, iinvece, continuano ao aderlre al nastro finche escono dalla zona magnetica e cadono nell'apposito contenitore.

IMPI.ANTI D,I ASPIRAZIONE

L'aspirazione e indispensabile nella prepulitura dei cereali: senza adeguati impianti di aspirazione, infatti, la polvere frammista al cereale si

336

espanderebbe negli ambienti e potrebbe provocare esplosioni ed incendi; inoltre, Ie spese di manutenzione sarebbero piu elevate e la conservazione dei cereali, oltre alia salute degli operai, potrebbe risultare compromessa.

Fig. 67 - Tramoggia di ricevimento silo con piattaforma rovescia-camion. Costruzione GolfeNo - Padova.

337

Nel silo I'aspirazione viene operata sulle sequent' appareccbiaiure: tramoggia di ncevimento

trasportatore a catena nel punto di carico dell'elevatore trasportatore a catena di carlco celie

canne montanti degli elevatori

teste elevatori 0 loro punti di scarico bilance di controllo flusso distributori rotativi 0 pendolari separatori 0 prepulitori

tarare aspiranti

apparecchi magnetici.

In genere, si instal'ano tre stazioni di aspirazione: la prima, aspire la cappa posta sulla tramoggia di ricevimento; la second a, posta alia somrnita della torre di carlco silo, serve Ie apparecchiature montate ai piani superiori e nella galleria sopra le celie; la terza, mstauata ai piani inferiori, aspira Ie apparecchiature peste nelle zone sottostanti e neilll'ambiente sottocelle.

Ogni stazione di aspirazione e essenzialmente composta da un venti tatore e da un mezzo filtrante; il tutto e raccordato, con adeguate tubazioni di lamiera zincata, aile apparecchiature da servire.

I mezzi filtranti plu comuni sono iI ciclone decantatore od il filtro aspirante. E mono dittuso I'impiego di apparecchi predecantatori per eliminare gli scarti grosso'lani e piu pesanti prima di entrare nei filtri e nei ciclonii.

TURBOTARAHE

S'il installa la turbotarara per migliorare i rtsultatl di prepurtura, specialmente con grana contenente polveri tossiche e rnolti frarnrnenti di paglia, nonche per operare una buona ventilazione sia nelle fasi di rlciclo che dopo Ie operazioni di fumigazione.

E costituita da due coni tronchi, con ampie finestre in plexiglass, ed e munita dlil una valvola mierometnica che regola l'intensita del fllusso d'aria,

Alia base dlel cone superioree installata una girante distributrice a turbina per una perfetta fluidlificazione e distribuzione dlel procotto alia periferia; il vortice d'aria, che sale a velocita crescente a causa della conicita della camera di aspirazione, sottopone il cereale ad un lavaggio a secco di intensita notevole.

Agendo sulla veloclta della corrente d'arla, mediante apposita valvola, si ottimizza il grado di separazione fra parti pesanti e leggere.

Un tubo telescopico di carico, con doppia regolazione in verticale e in orlzzontale, consente il eentraggio del flusso di grana sulla cuspide della girante distributrice.

IIllimite operative d!elle turbotarare in prepulitura e rappresentato dalla lora modesta potenzialita; una macchina con girante di 1 200 mm di diametro puc aspirare circa 60 t/h di grano. La girante di tale macchina e azionata da motori-

338

Fig. 68- Ventilatoria bassa pressione con cornando diretto 0 COil
tsasmissione (F..lli Ferran - ArzlignanoNicenza).
Bistemazfone t.acecpplamente a cinghie; girante ca'I'ettata a sbat- 2
zo: supporti montaf su sedla
Sistemazione 2.accoppiamento diretto; girante direttamente ca-
lettata sull'albaro ,del motore che e sostenuto, dalla sedia,
Sisternazfone 3.accoppiamento a. cinglnie con motore sostenuto
sul fiance de'lla sedia.
Sistemazlone 4.aocoppiamento a cinghie con ventilatore e moto- 0
re sostenuti da un telaio unico in profilali.
Prontuario see Ita ventil!atori serle MEC
I
Tipo Potenza Giri Pressione' Portata RumorosiM "0"
MEC Motore fatale · .
Kw min mme.a'. f7i1/mm dB/A
281/21N4 0,75 2830 122- 68 11- 31 71 · .-. ..! 3
311/21N4 1,5 28410 157- 87 15- 45 77
401/21N4 4 2910 263-100 31- 102 84
451/21N4 7,5 2890 332-125 45- 1411 88
501/21N4 15 :2935 423-180 63· 2011 91 I)
561/21N4 22 .2940 530-,220 90- 285 94
631/41N4 5,5 1440 161'- 75 63- 2011 80
711/41N4 11 1450 209- 9:7 90- 285 83
801/41N4 18,5 1460 270-125 127- 402 87 "
0
901l41N4 37 1475 360-228 180- 570 90 · .
1001/41N4 55 1475 445-290 255- 792 94
· .
1121/61N4 30 975 243-163 225- 708 86 • i

1251/61N4 415 980 302-190 3118-1020 90 II
1401/61N4 7:5 985 377-237 450-14116 94 4
tolleranze: sulla portata ±5%" sulla rurnoroslta +3 dB. duttore di 1,1 IkW; lis necessita d'aria e di 90 m3/min, can 120 mm di prevalenza.

VIENITILAT'ORII CIENTRIFUGHI

III ventilators di asprazlone e un apparecchio centrifugo a bassa pressione: Iia rotazione della giirantegenera una corrente d'aria che visne asplrata dall'apposlta aperture clrcolere, coassiale alia stessa Ie Is mandata tangenziale al rotore '8 di sezione rettangolare.

l.'appareccblo e composto da un Ibasamento in pronlan di ferro e da una cassa in larniera colleqata, meotante flangia, ana corona dell basamento ..

fc>
~

I
"0"
o ,.
· .
· . 339

La Qlirante, montara SUI due supporti can cuscinetti a sfere, deve essere accuratarnente equilibrata, tanto staticarnente quanto dinernicarnente, affinch€! II'apparecchio sia sillenzioso ,8 privo di vibrazioni.

La booca di mandata pUG essere destra 0 sinistra ed e orientab:ile per assumere fino a 16 posizioni diverse, a seoonda delle eslqenze di installazione.

II ventilatore serve per asplrare un determinate flusso d'aria (portata) ad una pressione (prevallenza) tale da vincere Ie perdite di carico clhe si inoontrano nell circuito clhe l'aria deve percorrere ..

Gli elernenti distintivii di un ventilatore centrifugo, sana:

• portata

• pressione

• rendimento

• velocita,

La portata e rappresentata dal volume d'aria prodotto dal ventilatore e viene indicata in rnetri cubi al secondo, La pressione viene espressa in millimetri di acoua, ossia col dato di misura che si legge direttamente sull rnanornetro ad acqua. La pressione ,generata da un ventilatore e la somma di due pressioni, statica e dinamica, che hanno caratteristiche diverse.

a'

~ I

_j ~I J

" J

t

~ SH.ORDIHl RM 5-6 86

If'o"t.C,tHIN4 HO·C;;:I,lZA ~ IIPO 1:001) n9/"= 236

T FO 1200 11>;'1'= 1918

600 6 n 2"S 13'!sS !lSS 1at;3 1]9 93 ~ 90 133 200 381 133 ~43 b2b 4L20 154 I'JI] l t2 ~ ~~~r-J .2!.~:lle ;h&\t'

BOO Q 28 37 16.14,817 a9j 2!1J 13) 90 ItIB 2901486 11~.a' :230 921;1 SI1 206 I.) 12, rifi:-311'1f"~O #200

Fig. 69 • Dati tecnlci della. Turbo tarara mod .. GTI Galletta.

340

Fig. 70 .. Turbo tarara mod. GTT Golfe 0, co de agli della urbi a e deltubo telascopioo di carico.

mtatfl, Iia pressiane statica e quelilia che serve a vincere Iia resistenza del circuito ed ,e Qleneralmente quella che siarno abituati ad inolcare nella teenologia molitoria ..

La pressione dIIiinamica e rappressntata linveoe dall'enerqia cinetica di cui e d!otata l'aria e dipende calla velocita media dil uscita dalla Ibooca del ventilators: e rnolto irnportente per iI calcolo delia quantita d'aria e della sua velocita.

III rendimenta dl un ventilatore e date dial rapporto tra l'enerqia impressa al volume d'aria eroqato e I'energia dell motore elettrico.

La velocita e rappresentata dal numero di giri all minute della girante per realizzare la portata d'aria ric'hliesta,. alia pressione desiderata.

A oarta dli dlametro della giran~e, e cioe con 10 stesso ventilatore, la portata d'aria rnuta Illnearmente con II rap porto del gllri; per contro, sempre can [0 stesso ventiJIatore, la press lone varia can ill quadrato del rap porto de:i girl.

Pertanto, a parita di ventilatore, la potenza del rnotore varia con il cuba del rap porto del glillni.

Da questi corollari sii deduce che un ventilatore che funziioni a medio regime di girl (es.: 1-S00 al minuto) per una determinata portata, e molto pi(J qrance di uno che funzioni a 2 SOD girl per la stessa portata. Purtroppo, I'elevata veloclta causa vibrazioni alia macchina e forte usura aii cusclnettl, none he eccessiva nmorosita.

Tab. 95 - Datii tecnici cicloni decantatort
Diametro A/tezza A/lezza POI1ata al
parte ci/indrica patte cllinorica tot ale rninllto
mm mm mm f1i3
600 600 1900 30-40
800 800 2200 40-60"
900 900 2650 60'-80
1000 1000 2900 80-100
1100 1100 3200 100-120
1200 1200 3300 120-140
1300 1300 3500 140-1160
1400 1400 3700 160-180
1500 1500 4000 180-210
160() 1600 4250 210-240
1700 1700 4500 240-270
1800 1800 4800 270-300
1900 1900 5050 300-340
2000 2000 5300 340-380 P.S.: Si caleola in 60-80 mm Ila perdita di prevalenza dl un clclone. Poiche la torza centri~uga e direnamente proporzionale all'a massa e inversamente al raggi'o, 'quanta minore e' iii diametro del ciclone tanto, plu facilmente quesfultimo separa Ie polveri. Inconvenienti del ciclone sono la limitata azione di depurazione e la fuga di polvere dal camino ehe puC> variare da 100' a 200 mg/mJ., centre i 5-10 mg/mJ di un moderno fiiltro ..

342

CICLONII

II mezzo pilCJI anticoe piu sempllice per depurare I'ariiia e ill ciclone: si tratta di un apparecchio statico che, per il suo funzionamento, non comporta alcun consumo di eneroia ne particolare rnaeutenztone.

La parte supertore dell'apparecchio presenta un corpo cilindrico al centro del quale 8' inserito un camino di scarico; Iia parte inferiore e troncoconi ca. IIII tutto e in lamiera saldata,

a perfetta ten uta d'aria,

L'aria poliverasa, soffiata tangenzialmente ana parte eilindriea superiore, assume un rnovlrnento rotatorio e, prima di uscire nell'atmosfera attraverso illl camino, perde velocita, lasciando cadere la pollver,e che, scivolandc lunqo la parete tronco-conlca, si avvia allo scarico lnferlore.

II camino e munito di bocca mobile, montate SUI cuscineUi a sfere, clhe si orienta autornaticamente secondo la direzione del vento.

FILTRI

Per filtrare l'arla polvercsa vi sono diversi tlpl di filtri; ne dlescrivererno i due piu diffusi, quello a cantro-pressiane ,e ill filtro a getto a bassa pressi:one.

III fiIItro a contro-pressione si campone essenzialmente di un gru.ppo dIIi tubl flltranti, in tessuto permeabile all'aria, Ie cui estrernita so no colleqate a due camere metalliche: queilia superiore riiceve l'aria dal ventilatore e la dilstribuisce nelle maniche da dove esce purificata nell'atrnostera, mentre quella interiore raccoglie la polvere decantata che vi cade per gravita. II numero dei tubi filtrant' e in rapperto diretto col volume d'arta da filtrareo

Fig.71 • Schema del lillro a getto d'aria a bassa presslone mod. FKC (Ocrirn]:

1. corpo ,cilindrico

2. bocca entrata aria pclverosa

3. manlehe fillrallti

4. Iramoggia racco'ita pol:veri

5. scaricatore polveri

6. uscita aria filtrata

7. entrata aria di Ilavaggio,

8. serbaloio aria di lavaggio 9'. vafvole a membrana

110. distributore temporizz.ato.

343

Uno speciale distributors sali-scendlli, dlotato di una sene di anelli con fessure sofftanti nelilia peniferia delle maniche ttltrantl, provvede alia puillizia dlel tessuto in controcorrente, provocando ill distacco delle polveri ella lora cadi uta nella camera inferiiore ..

Prodotta da un ventilatore ad alta pressione ed iniettata in oontrocorrente, I'aria di lavaggio penetra nelle maniche, vinoendo la pressione di quella interna.

Per evitare dispersioni di polveri negli amlbienti si costrulscono anche filtri a contropressione chiusl,

IIIII rap porto dli filtrazlone per impianti di aspirazioni di pulitura e di un metro quadrato di superticie filtrante per ogni 4,.5 m3/min d'aria polverosa.

Un filtro a contropressione di 48 m? di superficie filtrante richiede, per la sua pulizia. circa 25 m3 d'aria al minuto, can 700 mm dIIi prevalenza e, quindill, un ventilatore di 5,5 kW,. oltre ad un motoridluttore dl 0,75 kW per il rnovlmen to del telaio mobille soffiante.

La perdita di carico dell'ariafiltrata e di circa 50-60 mm di colonna d'acqua.

III filltro aspirants a geUo a bassa pressione e cornpatto e chiuso, per evitare fughe di polivere nell'ambiente. Negli implanti dl aspirazione di pulltura ha un rapporto dl tlltrazlone dill 6 m3 d'aria al minuto per ogni metro quadrate dlii superficie filtrante. La perdiita di carico e di 1110-1120 mm di colonna d'acqua.

La forma cllindrica consents dlil rniqliorare I'efficienza filtrante qrazie all'ettetto ciclonico subito dall'aria che entra tanqenziemente: parte della polvere sl predecanta cosi per centntuqazione.

Fiig. 72 -IFiltria contmpressione mod. GIFe apertie chiusi (Gollfetto).

344

Le manlche del filtro a getto, animate da una glabbia elastica in trafilato di acciaio plastificato, vengono pulite con impullsi ritrnici di aria compressa che attraversa in direzione inversa di quella dell'aria da depolverare .. I tessuti sono realizzati con teltro agugilliato.

I geUi dili aria provocano anche un forte scuotimento delle rnanlche, ll quale fa staccare la polvere che vi aderisce. L'aria polverosa, penetrata dall'esterno all'interno della rnanica, dopo la fliltrazione esce, attraverso l'apertura superiors della stes-

sa manica, verso la camera di

raccolta aria pulita; quest'ultirna e collegata al ventilatore aspirante.

I serbatoi aria di lavaggllio, la camera di raccolta aria pulita e il gruppo valvole sono racchiusi nella parte superiore del tlltro.

Le valvole dl lavaqqlo, pilotate per via pneumatics da membrane..di precomando applicate sopra Ie membrane principali, ini,eUano ad intervalli prestabilitl i qetti di aria di lavaqqio neUe rnanlche trarnite tubi Venturi: in altri termini ogni manica e servita da una valvola e da un tuba Venturi.

I rhrni dlii pulltura venqono gestiti da un distributore d'aria controllato da temporizzatore elettronico a schede intercambiabili: la durata delll'azione di lavaggio pUG variare da 0,03 a 0,15 secondi, rnentre l'lnterval- 10 di lavaqqio da 2 a 20 secondL

Illn glenere si installano filtni a bassa pressione che ricbiediana aria dli lavaggio a 0,5-0,6 Bar, perche sono piO efflclenn dlil qeelli ad alta pressione.

Si costruiscono filtni a geUo da 8 a 96 maniche filtranti alte 2-2,5 e 3 m, con superficie fiIItranteda 6 a 106 m2. Per tavorare correttamente, la macchi-

Fig .. 78 - Fillro circolare a gello mod. FKC (Octirn).

345

na deve avere il corpo posto in depressione installando iI ventilatore a valle del filtro.

Negli impianti di trasporto pneumatico e consigliabile invece installare a monte del filtro un ventilatore ad alta pressione ed a valle un ventilatore a bassa pressione 0 esauritore, in modo che la macchina possa operare ad

una depressione dii 1500 mm c.a. .

Per un'etticace pulizia, ill consume di aria dii lavaqqio a bassa pressione e di circa 40 111m per manica di 2 500 mm dl altezza con 0,942 m2 dii superficie.

Un filtro a getto a bassa pressione di 48 maniche con 45,2 m2 di superficie filtrante, necessita percio di 114 m3/h di aria a 0,6 atrn, che possono essere forniti da un compressore a lobi rotanti con un motore di 4 kW.

Fig. 74 - Schema di funzionamento del filtro a getto a bassa pressione mod. GFBP (Galletto).

Legenda:

1. Testata.

2. Corpo cilindrico.

3. Tramoggia di seance ..

4. Plato ..

5. Anell'o attaoeo g~abbie.

6. Gabbia per maniche.

7. 'Maniche IiItranti.

B. Serbatoio aria compressa.

9. Elettrovalvola.

10. 'Manometro ad acqua.

11. Temporizzatare elettronico.

12. Valvola di seance.

13. Pressostato differenziale.

14. Pannell'o strumentazione.

15. Tubo di controll'o.