Sei sulla pagina 1di 1

Il termineGiusti tra le nazioni (Righteous Among the Nations, in ebraico: Chasidei

Umot HaOlam) indica i non-ebrei che hanno rischiato la propria vita per salvare anche
un solo ebreo dal genocidio nazista, dalla Shoah. Sono oltre 20.000 i Giusti nel mondo
e 417 gli italiani che hanno ricevuto sinora tale riconoscimento. Il titolo conferito da
una commissione della Suprema corte Israeliana dal 1963.
Chi viene riconosciuto Giusto tra le nazioni, viene insignito di una speciale medaglia
con inciso il suo nome, riceve un certificato d'onore ed il privilegio di vedere il proprio
nome aggiunto agli altri presenti nel Giardino dei giusti di Gerusalemme. Per ogni
Giusto tra le nazioni viene piantato un albero, poich nella tradizione ebraica indica il
desiderio di ricordo eterno per una persona cara. La cerimonia di conferimento
dell'onorificenza si svolge di solito a, ma si pu tenere anche nel paese di residenza
del Giusto se questi non in grado di muoversi. Ai Giusti tra le nazioni, inoltre, viene
conferita la cittadinanza onoraria dello Stato di Israele. (da Wikipedia)

***

Nonostante le leggi razziali del '38 emanate dal fascismo e il ruolo aberrante svolto
dalla Repubblica sociale di Mussolini nella persecuzione degli ebrei e nelle
deportazioni, il contegno del popolo italiano (salvo poche eccezioni, soprattutto nei
piccoli centri, come a Trieste) fu veramente esemplare; molti, pur consci del pericolo
cui si esponevano, salvarono la vita a ebrei italiani e stranieri, nascondendoli nelle loro
case; i partigiani accompagnarono alla frontiera svizzera centinaia di vecchi e bambini,
e li misero in salvo.Molti ebrei trovarono rifugio e salvezza grazie alla Chiesa cattolica,
nelle parrocchie e nei monasteri, loro

Le figure simbolo della solidariet del popolo italiano agli ebrei sono il questore di
Fiume Giovanni Palatucci e il diplomatico Giorgio Perlasca (poi riconosciuti come Giusti
dallo Stato israeliano). Va ricordato anche l'eroismo del paese di Nonantola (Modena).

Dal 1963 una speciale commissione israeliana assegna il


riconoscimento di "Giusto tra le Nazioni": persone che rischiando la
propria vita salvarono gli ebrei dalle mani dei nazifascisti. In tutto il
mondo lo hanno ricevuto finora 17.433 persone. Gli italiani sono
297.