Sei sulla pagina 1di 18
In questo articolo esamineremo gli strumenti di base e le caratteristiche pit: avanzate di PowerPoint per aiutarvi a diventare veri power user di questo programma. 1 COME FARE > Software PowerPoint @ spesso considerato il “fratello minore” nella famiglia di Office: @ un programma molto intuitivo, che viene utilizzato per creare presentazioni e materiale di supporto per lezioni, conferenze e discorsi, Proprio la sua apparente sem- plicita porta spesso gli utenti a sottovalutarne le funzioni e utilizzarlo in modo malto banale: ma la bassa qualita di molte presentazioni non pud essere imputata a un software che, come vedremo, offre invece tutto il necessario per realizzare facilmente diapositive accattivanti. Le sue doti nascoste possono anzi essere un vantaggio, poiché chi vorra fare lo sforzo di imparare a conoscerle potra poi sfruttarle per realizzare documenti capaci didistinguersi dalla massa, catturando Uattenzione del pubblico di una lezione, una conferenza o una riunione aziendale. Nelle prossime pagine particemo dai concetti di base per poi esplo lizeate aleune delle funcioni pia avan- zate, ¢ vedremo anche gli steumenti che PowerPoint mette a disposizione per preparatsi al discorso e per con- frollare la visualizzaaione delle slide durante la presentazione. Abbiamo tusato come base per questo articolo le versioni 2013 2016 del programma; tuite le informazioni (tran un caso, segnalato nel testo) son applicabili a tentrambe le release, e in buona parte anche a quelle precedent GLIELEMENTI DIBASE Per iniziare a sfruttare PowerPoint ‘nel modo migliore importante com= prendere aleuniaspett di base del suo funzionamento, aspetti che possono appatice banali ma che nascondono qualche insidia, Microsoft ha fato del suo meglio per rendere PowerPoint semplice ¢ intuitive, ma questo ha r= so pigri molti utenti, che non hanno ima fatto lo sforz0 di comprendere appieno i concett fondamentali di un documento PowerPoint. Al contrario sli quanto accade in Word oin Excel, le ppagine dei document: di PowerPoint son hann na strutturafissa In eal, persemplifcare Vapproccio Microsoft hha inserto aleuniclementi nella prima diapesitiva di un nuove documenta, ‘ma dal punto di vista concettuale ogni dliapositiva di PowerPoint & una su perficie del tutto vuota, Lapproccio & simile a quello dei moderai software sli impaginazione: ogni elemento pre- sente nella diapositiva é un oggetto,e pu contenere informazioni di vario ‘genere. In PowerPoint sono oggett | testi i titoli, le immagini gli elementi agrafici e qualunque altro contenuto inseribile in una diapositiva, Questa impostazione pud sembrare inutilmen- te complicata a una prima analisi, ma in realta offre moltissimi vantaggi Ogni elemento ® manipalabile con la -massima semplictd: tat gli oggetti possono essere ruotati, spostatialine- atie ridimensionati in pochiistanti. Gi ‘oggetti hanno inoltse varie propriets come vedreme, si pud modificarne lo sfondo, i contorno e moltissime aire earatteistcheestetiche e funzionaliIL ‘numero di proprieta personalizzabili & cosi elevato che, come aceade con | paragrafi ei titali di Word, Microsoft hha implementato un sistema di stil per modificare pit caratteristiche in una sola operazione. Nuovo, On ey: Un altro dettaglio che deriva dallim- parte degli elementi dellinterfaccia, postazione a oggetti det documenti di__dedicanco tuto lo spazio dispon PowerPoint ¢a presenza di una terza te al contenuto della slide apert dimensione:oltealposizionamentoin modalita Presentazioe, fine, avvia la orizzontaleoin verticale, il programma riproduzione della sequenza di diapo- consente anche di controllae Yordine sitive, riempiendo Vintero schermo € disovrapposizione: unvimmagine, per nascondendo 'interfacca di Windows. esempio, pud essere posizionata sopra tun titolo, coprendol (del tuto 0 solo PARTIRE in parte), oppure sotto, e fungere da DAI MODELLI sfondo, Per cambiare Yondine di un og- gettobastasclezionarlo,spostarsnella Come abbiamoaccennato,gliclementi Schedacontestuale Formato e uilizzare contenuti nelle diaposiive di Power. lefuncions Porta anti e Porta indict, Point offrono moltissime propricta nella sezione Dispon moditicabili. Le opzioni sono cosi Do quando Microsoft ha introdotto tante che & difficile per un utente alle Vinterfccia Ribbon, PowerPointhaun prime arm ottenerersulati soddista aspetio molto simile agli altrisoftware cent o addiritura capice quali siano della suite; i control sono allineatiin le strategie migliori per roggiungeti alto, mentre lungo il margine si- Per fortuna, Microsolt mette a nistro ai trova Velenco delle dlisposizione moltisimi mo- diapostive,ciascuna rappre- delli di documento, che sentata da una miniatura possono rappresentare del content, ‘un eccellente punto di Tm realta questa imposta partenaa per creare lay zione dell'interfaccia & fut personalizzati e per solo una delle quattro di scoprire molti tracehi ¢ sponibili basta usare iquat- tecniche avanzate. Chi ha {to pulsanti in basso a destra poco tempo edeve ceare una nella barra di stato per cambiae presentazione gradevole potra In struttura del programma.lefunzio- sare i modell: preconfezionati cost ni visualizzate. La Sequerza digpositive come song. fos pechissime modifiche, ‘mostra in una sola finestra Vinsieme per otfensse risultat di sicuro effeto delle diapositive della presentazione, anche se.aan troppo original, fe semplifiea Ie operaziont di gestione - Leuitime version di Office, e quindidt teriorganizzazione dei contenuti:la'Vi-”” PowerPoint, hanno sempliiato acces- sualizzazione di Le}tuzwnasconde-gran so ai modell: basta avviare il software senza rchiamarenessun documento per raggiungere una finestra di benvenuto che propone di scegliere ra un paio di slozzine di modell ci presentazione gis pronti. Ma Microsoft in walt offre unar- hivio motto pit riceo:ungo il margine superiote di quest finestra si trove una cnsela di icerea che consenteampliare Jaricercaa anti alt modelled esempi. programma stesso suggerisce qualche possibile termine per sfeattare il motore slircera's possono peresempio cercore 5 modell otimizzati per il tradizionale formato 43 dei vecchi monitor, quelli che prevedono Vinserimento di video,0 ancora template basat su una specifica ‘combinazione di color, Quando sete tua una ricerea,lungo il mangine destro viene mostrato un elenco di categorie: com un clic sui diversi element si pos: ‘sono filtrae irsultti, ma le categorie ppossona anche servire come suggeri= ‘ment perraffinareo modificareia query Larchivio dei modell & composto da ‘migliaia di clementi, memorizzat in zemolo sui server di Microsoft. Questo approccio peemette di limitare Foccups zione di spazio sull hand disk del com- puter locale, di aggiomareearricchire Varchivio in qualsiasi momento, senza dover atiendere una nuova release di COfice; ma natuealmente per cetcare & scaricare i modeli é necessario che il computer sia connesso a Internet, La finestra dei risultati mostra piecleante- primed ogni template, ma basta un clic pervisualizzare una finesteadidetaglio con una descrizione testualee un imma gine molto pit grande. Per scaricare un ‘modelo basta fareclic sl pulsante Crea nella fnestra del dettagls oppure dop- pio clic sulla miniatura nellelenco dei ‘sulla eattendere qualehestante per {ldownload del modello: disolito sono fie piutosto piocoli (qualche centinaio dlikbyteo pochi Mbyte) che sisearicano in pochi secondi anche sela linea non & troppo velace, Come abbiamo git indi= «nto, non tut mode sono document ‘complet, prontiall' uso: moti, alcontra- ‘50, sono costituiti da diapositivesingole ‘emostrano come ottenere un particolare effetto 0 realizzare un layout specific UN MODELLO 3 PERSONALIZZARE ‘0 CREARLO DA ZERO T modelli di PowerPoint non sone sol- tanto stl preconfezionati, prontall'u- so: sono invece steumenti molto pi 1 COME FARE > Software (Gor peace news (at ~ FICARE LO STILE MONIC EL TITOLO == fe anon TITUS BLD SE potenti che possono essere modifica, personalizzatie perfino ceati da 220 Un modello personalizeato puo sem: plificare e soprattutto velocizzare reolirzazione di molte presentavioniche ddevono mantenere I'uniformith esteti- fae struttural: si pensi, pe esem alle relazioni mensilio trimesteal in lun’azienda, oppure a una serie di le- zioni per un corso. I madelli posson essere creati a partie da un normale documento di PowerPoint (quelli con estensione Pptx): quandoilfile® aper- to, fateclc sulla sched File, selezionate Slo cont Nomtee indicate il percorso In cui volete memorizzare il modello, Nella finestra di dialogo succersiva, fate clic sulla casella a dliscésa salon come e selezionate il valore Modo di PowerPoint (* pol). ldocumento veer salvato come modello, ma questo non significa che sia gia pronto da usare-al comtrario, al suo interno si troveronno ancora tutti gl elementi del documento briginal, come test, immagini, graficie cosi via, Questo perché PowerPoint non. pub discriminare automaticamente tra pli element fissi, come loghi sfondi e altreinformazionstatiche, eicontenuti che invece dovranno essere insert ex novo per agri nuovo documento, Dopo aver-trasformato it documento in un ‘podillp, bisogna ripulirlo da tutti test ‘eau le informazioni specitiche per fidurlo a uno scheletzo riutiliezabile rapidamente quando necessario. Per farsi che un moxtllo personaligzato sia sempre disponible nel’elenco pro- posto da PowerPoint bisogna inserslo Jn una cartella specifica e indicaela al programma: vediamo come, Peresem= plo, create una nuova cartella deno- ‘minata Modelli PowerPoint all'iwterno della carella Document, fate clic sulla area degli indirizt di Esplora file per visualizzareil percorso completodella cartella, selezionatelo ecopiatelo neglt appunti. Poi aprite PowerPoint, fate clic sulla scheda Flee poi sl’elemento Opziouinelelenco di sinistra per rich ‘mare la finestra di configurazione. Se- lezionate Ia vore Saivataggiae incollate nella casella Percorsopredefnit modi ‘personal il percorso della cartellacteata sn procedena, DIAPOSITIVE ‘MASTRO “Trasformare un documento in un mo- dello ®soltanto sl modo pit primitive per creare un template riutilizabile: PowerPoint offe anche strumenti pit, sofisticati, che possono essere attivati selezionando la scheda Visualizza e poi ppassando alla visualizzazione Schema Aiapositioa, nella sezione Viswaizzazion -master.La nuova scheda Schema daposi- sioa conterm moltissimi strumenti per ‘modifieare Vaspetto delle diapositive ‘mastro|lenco disinistra non mostrer3 pil la sequenza delle diapositive del slocumento, na Finsieme degli scheme dei ayout:nel gergo di PowerPoint, uno Schema daposities & un template grali- «c9.con elementi comuni, come sfondo, caratteri loghi, combinazioni di colori cecos! via, Aiintermo di ognisehema& ‘memorizzato un numero variabile di layout, che sono gli scheletei dei vari tipi di diapositiva: si possono trovare {mpestazioni per diapesitive.con titolo e testo, solo titolo, contenutiafiancati, liste puntate e cost via. I numero ¢ 13 struttura dei layout contenu in un schema diapositiva dipende dal mo- dello creato; niente impedisee di creare :nuovi layout specific per una tipologia slicontenuto ulzzato di frequente (per esempio igrafil, oppure le formule) © slicliminare quell presenti nei modell, di partenza ma non wtilizzat Gli stramenti della scheda Schema diaposition permettono i modificare Vaspetto la struttuta dei layout fin ‘nei minimi dettagll. Peravere sempre sotto controlle Vaspetto delle diapo- sitive & utile inserite element fittizi COME FARE > Software fi Siisiitrsnipecaincns Hwwanrspaitcii vets MO) TSO) NUE Netualment si posono modifare pibavant,menvetascondaccear. DY SRSVLE)N [SIN Gcmusin, ermouel cen eyriced scopuretoetanis pleasant fesontlieata tre colecindvidure immagine stare og PowerPoint permette di richiamare di scegliereinnanzi tutto il servizio da tuna galleria di tomi che modificano _utilizzare (la icercain Bing Immagini, Vinterastruttura delle diapositive con oppuire le immagini solvate su lick, lun clic. St puo quindi partire da un OneDriveo Facebook, dopa aver asso. esign gradevoleeben strutturato, per lato a Office | var servizi). A seconda modificare e personalizzare soltanto del servizio seelto si potr effettuare alcuni aspetti: potrebbe addirittura una ricerca per soggetto, oppure sf essere sulficiente cambiare lo sfondo glare le immagini memorizzate alla caggiungere un logo. ricerca della fotografia da aggiunge Sait te alla diapositiva, Simile & anche la ante AGGIUNGERE funzione di inserimento dei video: in a ca IMMAGINI E VIDEO questo caso Ia finestra ® unificata © a permette di scegliere se caricare | vi ete Leultime versioni di PowerPointhan- deo locali,prelevarli dai servizi remot eterna no semplificato drasticamente i passi associati (OneDrive, Facebook), ricor- necessari per aggiungere geafcae per- carl su YouTube, inoltreconsente di Uren a fino video alle diapositive di una pre- _inserize un eodice di incorporamento, Laraialaniealin aid sentazione: quando si cea una nuova —ossailritaglio dicodice Html che molt Sit stron ntsc dlapositiva generica,infatl, la cornice portal video permettono di utilizzare ss acces ¥ del contertoprincipatecontiene anche pet includere un filmatoal'interno di CES era tunaseriediGiconescmitrasparenti che _ un‘alra pagina Web. [ filmati remoti permettona diaggiimgerevelocemente non verranno incorporatall'interno altrettante tipologie di informazioni, del file della presentazione; per poteri peeeetenns ae eases ee a 2 : saan eee a reDtive- Perce Fi Os 1 COME FARE > Software pein dun documento Wor, Qua owen quandosta cess = Rm 5 teal gf oppure erg [= wa = fa ie i ‘etGrfer nla bce mutans, sho) Sena Moats Agra | Catsaipa in sostanza PowerPoint crea un nuovo Ten auc 7m a revo _veuntezs _acnoaar | proceriaone | rombaro Oot ~ eee oe se) gen dt Brel ce “vive™ alle Be els ieodien Oe nator Free rrr vccinnes 7% | leinformazions oppure ceae collega- ee menti ad altri Eile: per esempio, si puo P21 sagicmst. E aprire un foglio di Excel, selezionare un — trates « apglangero ne Sapte vva di PowerPoint usando le classche funzioni Copia ¢ Incalz. Il vantaggio & elas dupice il documenta di ews Pot 5 mone & ph leggero, poiche cantione solo un ‘conroveu ssa collegamento ai dat di Excel; inotee peeana Si evita i risehio di lavorare con dati vecchi.Sesi aggioma il foglo dicalcolo, infati, le informazioni visualizzate in PowerPoint potranno essere ticaricate riprodurre anche ll computerutilizzato mostrate nelle vostre presentazioni @ facendo clic sul pulsante Aggiorna dati durante il discorso, la riunione alate: opportuno verificame i termini della nella sezione Dot della scheda Prog Fione doves essere connesso a Internet licenza d'uso. Jasione.Bisogna perd fare attenzione: il f permettere accesso al sito da cui collegamento tea | due documenti pud proviene il flusso video. Semon si cert INSERIRE INFORMAZIONI essere spozzato, anche solo spostando che questa condizione sia verificata, & DA ALTRI PROGRAMMI 41 foglio di calcolo di Excel in un’altra ‘opportuno scaricare il video in locale carlella. Inoltre quando csi sposta su un primadi inscrironella presentazione. Abbiamo gia visto come aggiungere altro computer ad esempio per mostrare Un sistema semplice per scaricare un alle diapositive immagini e video; mala presentazione ai colleghi, bisogna video da YouTube utilizrareil servic intealtaglioggett incorporabili oppure —ricordarsi di portare con sé tut file ig Web ClipConverter: basta visitare _collegabili sono molti di pi. Innanzi collegial documento di PowerPoint, Vindirizzo wiewetipeonoertercoit,inse~ tutto opportune chiarire un dettaglio rire nella prima casela Vindirizzo del tecnico che riguarda la tecnologia Ole ‘ADD-IN filmato YouTube da scaricaree promere (Object Linking and Embedding). Ole & ED ESTENSIONI ‘I pulsante Continua, Dopo una breve presente in tutteleapplicazioni di Office claborazione, selesionando 'opzione da molt anni, ma in PowerPoint @ di Esistono svariate estensioni per inse- Download si potea scegliere la qualitdparticolarevilevanza. Ole permette di rire nelle slide elementi che di base del filmatodidestinazione.Selezionate collegareo incorporaredocumentic og- PowerPoint non sarebbe in grado di quella pid adatia epoifateclicsu Inizia gettidiuna delieapplicazioniall'intemo geste. Chi ha installato Adobe Acro- perscaricarlainlocale. Un'avvertenca: ditun‘altrs per esempio, grazie ad Ole bat, per esempio, troveri nella barca Fon tut video pubblicatisu YouTube si pudinserire un grafico di Excel alin mulunzione di PowerPoint un nuovo possono essere uilizatiliberamente. terno di unadiapositivadi PowerPoint, pulsante per incorporare animazioni Prima di scaricare i video che volete oppure uno formula matematica in una Flash (Insersc/Incorpera Flash), Molti we —-— = ws altel add-in possono essere scarica attraverso TOtfice Store (Figura A), #i= chiamabile facendo clic sul pulsante Storenellasezione Componenti aggiuntio’ della scheda Inserisi, Leestensioni poss sono anche essere scaricate¢installate ‘mano: vediamo, per esempio, come ggiungere e ulilizare un add-in per Inserire nelle diapositive una vista live (aggiomata in tempo reale) di una pa gina Web Innanai tutto, raggiungete la pagina hiip/skp.mops.orgliveweb hime scaricare Varchivio Zip dell’estensione, nella versione adata alla vostea release di PowerPoint. Scompattatclo © com= pletate installazione dl file eseguibile ches trova al suo interno, poi passate ‘PowerPoint. Fate clic sulla scheda File ¢ selezionate Opzioni figura B), aggiungete la sezione Component ag sitntio’e selezionate Componeiti ag- ‘itonioé i PowerPoint nella casella a discesa Gestsc, in fondo alla finestra (figura C). Fate clic sul pulsante Var, pot su Aggiong noo, nella Finestea suc tessiva, Raggitingete la cartella in cu ® stata instalata Festensione LiveWeb (per default & C:\Program Files (286) Shy Pilla LiveWeb) e selezionate il file con estensione .Ppam (Figura D). Fate clic su OK € poi su Ability macro, nella finestra successiva. A questo punto add-in & installato; chiuidete tutte le finestre di opzioni ¢ tornate allinter- faccia principale di PowerPoint, Per aggiungetealla diapositiva una nuova pagina live aprite la scheda insersci € pol fate clic su Web Page, nella nuova sezione LiceWleb, Seguite le istruzioni della procedura guidata (figura B), che chiederh Vindirizzo Ur della pagina da visualizzaree permetters di impostare alcune propriets come il ivello di z0- ‘om 0 la dimensione della pagina, Nel iquadro "Tmiglori Add-in per Power Point” potete trovare un elenco delle estensioni al programma Microsoft che clsono sembrate pil ule interessanti- FORME, EQUAZIONI ED EFFETTI DITESTO PowerPoint offre strumentiassal poten- tiper la creazione di testi accattivantie peril disegno veloce didiagrammi an- he molto evolu. Glielementi pid sem- plici sono le forme, accessibil attraverso menus a discesa Insersc/Forme. Ole alle figure geometricheclassiche ea vari tipi reece, si trovana in questo elenco anche gli element per eomporte i dia {grammi di flusso, vari simbolieicosid det callow, ossia element grafici che indicano un patticolae in unYimmagine fe spesso vi associano una descrizione testuale. Le forme possono essere ma- nipolate emodifieate in molti modi: pe vere un'idea delle opzionidisponib asta disegnare una forma qualsasi (per esempio un cerchio o un retangolo) & poi scorzere le funzioni nella scheda contestuale Formato. Si possono modi ficare contorno. riempimento,variare | Livetteb COME FARE > Software ii Yordine di visuatizzazione rlspetto ad alt oggett sovrapposti,e molto alto ancorat interessante, in particolare, & Sl menu Effett forma, per aggiungere rapidamente ombreggiature,riflessi, aloni, sfumature ed effeti di rlievo. Molto potente & la combinazione tra Formato 3D e Rotzsone 3D, che consente dl trasformate delle semplic igure bt- dimensional in oggett di aspeto tei ‘mensionale, come sfere, coniecilindr PowerPoint offre anche numerosi strumenti avanzati con cui manipola: 1e.¢ modificare Vaspetio dei testi: ad cesempio, per crear ttol dt impatto si PUD ulilizzare lo strurnento Word Art, presente nel menu Testo della sche- da Inserisci. 1 testi Word Art offrono. moltissime opzioni di manipolazioni tipiche delle forme, come la modifica 3D, gli strumenti per cambiare riem= pimento econtorno delle lettere oltre ad alcune proprieta specifiche relative a testi. Tutti questi conteoli vengono visualizzat inn pannel lateralecon= testuale, che si apre automaticamente selezionando un elemento WordArt con un doppio clic. Se lo si chiude per errore érichiamabilefacendo clic Ear he eb page aden of ne pape Pet you wen to #10 Se 2.9, http:f/www.mvps.erofskpiindex. bron | add z = | MIGLIORI (COME FARE > Software PER POWERPOINT eae eee rei) eee ed Caio ero oe Seca Se er See see aye Cee eae eee eet eres errr) re tea ne) anche generare grafic dl ti traduionale Se eee aerate eee es eee eee didatposcona essere importate dettamente eee eerie eee Se ea eee eed are ee ees Pa ee a) Ree eo Peete eee ees peace Ce ee Cee eer tr! See een Pe eee ae eel pee ee Cee] cemeateed wed mont Ce eed een Se ete SG ey een ee ae eee ao re esc) Bie ahs ees eae oes ee prea ce tt te te cane eco eee eee ery een eee eter Re eee eee od Eee: Ce ee en eee eect eet ee ee ee te ee eer aoe erie eer Cea eee nd-o-mepper-WAI03953725.a5px) permette Cee ed ee ee eed rere reer See erat) ee eee ens Aeneas erent ae een een teenie ere ee ret et eee ae ean eee reer t renee as ddestro sull'clemento selezionato e poi scegliendo la voce Farmato effetti testo rel menu contestuale Unaltro strumento relativo ala gestio ne dei testi é quella per Minserimento i equazioni ¢ formule scientifiche. Per aggiungere una formula ad wna slide bisogna aprie la scheda Inserisct ‘pol selezionare Simboli/Equazione;se sirichiama il menu a diseesa, con un clic sulla freceia verso il basso, Power- Point mostra un elenco di equazioni e-altre formule camuini, che possono essere inserite velocemente 0 usate come base per modifiche successive Oppure si puo partie da zer0, facendo clie sul pulsante Equaziane. La scheda Stramet equacione offre tutto itneces= sario per inserire formule di qualsasi jenete, con operator! logic e mate ‘uatici, letere greche elatine,e tutte le principali strutture. Si puo anche scrivere la formula a mano libera, se sidispone di una tavoletta grafica 9 di luno scherma touch, TRANSIZION ‘TRA LE SLIDE Fino a questo punto ci siamo occupati soltanto det contenuti delle diaposi- tive; ma PowerPoint per arcicchire le precentazioni permette di aggiunge= re effetti di transizione che rendom i passaggio da una slide all'altea molto pila graclevole. Le transizionie le ani- ‘mazioni sono un'arma a deppio taglio, edevono essere utilizzatecon giudizio: ‘possono ravvivare una presentazione, 'ma éfin troppo facile abusarne,creando cet fstcios! oppure dando alla pre= sentazione un look poco professicnale, PowerPoint associa le transizioni alle slide “in ingresso”, ossia permette di scegliere 'etfetto con cui la diapositiva selezionata viene introdotta, quando viene il suo turno nella sequerza im= postata. Por aggiungere una transizione basta selerionare una diapositiva © poi fare lie sulla scheda Transom: Teleneo delle animazioni disponibili st trova rel pannello Traszioni, ma i nomi e le icone non sono sempre chiare: per visualizzare Veffetto & molto pitt utile fare clic sul pulsante Anteprima e poi selezionareivari effetti nella palette PowerPoint organizea gli effetti in tre categorie: Delicate raggruppa le tran= sizioni pit sobrie e rapide: Diverten!t Invece offre alcunt effetti piuttostpsae- ografic,e spesso piuttosto lunghi le tuansizioni di tipe Confenusordiuamico, {nfine, agiscono in maniera diversa sui vat elementi della diapositiva, per cesempio spostando il titolo in una di- rezione mentre il contenuto si muove in senso oppost, Dopo aver trovato a transizione git sta per la presentazione, si pud mo- difienene facilmente la veloct® com la casella Durata nella sezione hiterzalio della scheda Transizioni. Si puo anche associare alla transizione un suono (ribadiamo linvito alla moderazione) tedecidere se passareautomaticamente alla diapositiva successiva dopo un in- tervalle specifico, appure se attendere tun elic del mouse da parte del rela- tore, menu a discesa Opziontefeto permette di modificare 'aspetto della transizione (il suo contenuto varia a 4 COME FARE > Software ii seconda dell'animazione see) men= ue utilissima @ Ia funzione Applica a Lutte, sempre nella sezione Interzllo, chhe permet di assegnare la transizio- ne attuale a tutte le diapositive defla presentazione. LA TRANSIZIONE ‘MORPHING ‘Tra imolti effetti disponibiliin Power. Point, particolarmente interessante & la tronsizione Morphing, una novita introdotta di recente da Microsoft. AL contrario del pannello Designer, di cui parliamo del box PoserPeint De signer, questa funzione & gid entrata nella dotazione della versione ulficiale ai PowerPoint 2016, ed & disponibile RES aos S28 a 1 COME FARE > Software BS = & = 52 f— per gli utenti che hanno scaricato © Installato tutti gli aggiornamenti della suite Office Come il nome lascia intendere, Morphing permette di trasformare gli element di una diapositiva in quell della successiva, ereando in sostanza tunvanimazione complessa (€ spesso di grande impatto) senza bisogno di Iimpostare percorsie controllare i mo- vimentie le trasformazioni dei singoli. ‘oggett. Usare la transizione Morphing, € piuttosto semplice, anche se bisogna conoscere le ste caratteristiche per ott rere’ rsultati migliori La strategia pi semplice® quella di creare la diapostiva di partenza posizionando gli element praficie testuai, duplicadla edetfettuare = ea tutte lemodifche necessarie per ottene- rela posizione ela struttura finale. Una scorciatoia pud essere quella di inserire nella diapositiva di partenza un oggetto ditipo SmartArt (peresempio un clen= co}, duplicae la diapositva, selezionare nuovo oggettoe moditicame 'aspetto scegliendo la funzione Gambia levout, nella scheda contestuale Progettazione, sezione Strumenti SmartArt Dopo aver completata la creazione della dapositiva di destinazione, non eesta che raggiuungese 1g scheda Transizioni nella barca mullinzionee slezionare “Morphing sella palette degli effeti di transizione, Per visualizzare i isu {ato dell'animazione basta premere il pulsante Anteprima. La transizione Morphing ha tre diverse variant, sele- ionabilitramiteil menu Opzioni etl: Pub infatt essere applicata agli oggeti, alle parole o ai singolicaratier. Basta provarle tutte per trovare quella pi ‘dattaalcontesto, i ‘STRUMENTI ED EFFETTI DI ANIMAZIONE La transizione Morphing, cosi come quelle inserte nella categoria Contenu- todinamico, non trata le diapositive come un oggotto monolitico; al conte ro, agiscono in modo diverso sui vari elements comntenut at lora intero. Ma Yeffetto@ comungue legato alla transi- zione tra una lide ela successiva: una volta completata V'animazione, la dia- positiva stessa risulter statica (a meno chenon contenga video o altri clement sinamici)- PowerPoint peemette perddi aggiungere effet di animazione anche agli elementi statici delle dispositive, come testi, forme e immagies, Toro funzionamento & molto simile a quel- Jo delle transizioni: si sceglie letfetto pit adattoallecircostanze nella palette Aninazione allintemo della sched Ani- 2mazion e poi siimpostano le propriet® principali, come per esempio la durata oilsitardo. Anche 'nterfaccia & molto similea quella della scheda Teansizion: per visualizaarei var effet basta fare clic sul pulsante Anteprime, mentre il ‘menu Opziwiefetto propone aleune variant che dipendono dall elemento selezionato. In questo menu sitrovano anche propricta specifiche, che con- ‘wollano il funzionamento delleffeto i animazione sulle caselle di testo 0 sgl oggettiSmartAc:si pud applicare Yanimazione alfintera casella di testo, ‘oppure a clascun paragrafooclemento separatamente, Grazie a queste opzioni si possono per esempio animate una per tuna le righe di una lista puntata senza, dover creare oggetti separa Se i sceglic ua di queste opzioni (nel- Ja sezione Senienza del menu Opzioni ‘feta, si potranno notare piccoli ri- ‘quadri numerati accanto agh clement dlol'lenco. Questi numeri controllano YYordine di appatizione di ciascun ele- mento dell'animazione. Ole ai cosiddeti Efe di entrata, che animana la visualizzazione dei sin= goli clement di una diapasitiva, tra Je animazioni si trovano anche effetti 4 Eni, che attirano Pattenzione st tun oggetto facendolo muavere una volta oppure ciclicamente,e di Uscita, utilizzabil per nascondere gli elemen Un eggetto pud essere associato a pit animazioni, meglio se di tipo diverse spud indicare un etfetto per animare la visualizzazionee un secondo per Venta slo fuscia. Per attenere questo risultato Disogna uilizare controll present nel sient a discess gpg aninazione:i collegamenti della palette Annazione, ati, sostituiscono Vanimazione gid presente con quella selezionata 1 RIQUADRO DI ‘ANIMAZIONE, PERCORS! EOPZIONI AVANZATE Abbiamo visto le basi dell'animazione PowerPoint, ma il programma offre altri strumenti avanzati per controllare Fin nei minim dettagliil compostamen- to degli clement inserti nelle diapo- sitive. Supponiamo, per esempio, di voler creareun'animazione che most Je righe di una lista puntata una per luna, nasconclendo la precedente quan= dos passa alla suceessiva, Perttenere questo risultato, innanai tutto create luna nuova animazionein ingresso, per cexempio Entrata veloce,e poi seleziona- te Per paragrafo nella sezione Sequenzat ‘del menss Opsion fete, Peraggiungere ‘animazione di uscita,invece, fate lic su Agelung’ anfmazionee scegliete un effet di uscita, per esempio Dissol- somzr, Anche in questo caso selezionate Per paragrafo nel men Opin’ eft, Con questa impostazione le varie righe ta verranno visualizzate una ‘per una, ¢ poi scompariranno una per luna, al clic del mouse. Fer modificare VYordine con cut ogni animazione viene attivata & preziosissimo il Riguadro ‘Animazione, un pannello laterale vi sualizzabile con cliesul pulsante omo- imo, nella sezione Animazione aoanzata della scheda Animazioni Espandete i due elenchi facenco clic sullicona con ddue freece verso il basso sotto ciascun clemento di animazione; poi selezio= rate Ia prima animazione di uscita e trascinatela subito soto la prima ani- smazione di entrata, atiizeando il drag. and drop. Effettuate la stessa opera Zione con tutte le altre animazioni di uscita, posizionandole subito sotto le relative animazioni di ingresso; ora a cogniclic successive del mouse lerighe verranno prima visuallzzate e poi na= scoste, Per evitare di daver effotuare ddue clie per passare da una rigaalla successiva (uno pernascondere,Valtro per mostrare) selezjonate-arseconda ‘animazione in entrata eimpostate Com preceenteo Dopo precedente nella casella Inicio, all'interno della sezione Interoallo. dolla scheda Animazioni. Applicate la stesea modifica a tutte le successive nimazioni in entrata, escludendo solo Ja primacosi,infat i controllers con un clic anche Ia visualizzazione del primo elemento della lista Tyatielementi visualizaatinel Riquadro Animazione poscono essere configurati Singolarmente, modificandonelenume- rose proprieti: basta fare clic slicona, 8 forma di foecia versa il asso, accanto allfelemento selezionato, per aprire un ‘menu comtestuale che elenca alcune ‘opzioni di aso comune. Un clic sulla voce Opzion Efetta apre una finestea di dialogo specifica per ogni tipologia di animazione, che permette di modifcare ‘moltisimi dettagli, Per esempio, nel caso di una dissolvenza sipud decidere Software ii persanazat ekmpostae una teaetora Gualsisi I movimento & visualizzato ‘ramite una fecciatratteggiata, © pud essete modificato trascinancols con mouse. Nel mens Opsion fete di «quest animazion’ si tevano strumenti permodifiareil peeorso del oggestoe per mantenerlocellegsto, cos che spo- Stando uno dei due element st mucva anche Fale. 1B PRESENTAZIONE Quando si lavora su una peesentazio- ne, dilficilmente =: parte dalla prima slide e si arrivaallslima in un unico flussa di creazione: molto pid spesse Yordine di visualizzazione delle in- ormazioni viene cambiato pid ¢ pid volte idati vengono accorpaicsinte- Uizzaio,vicevers, si aggingono pi dettagi es trasforma una sola dinpo- Sitiva in una serie ai slide legate tea loro, PowerPoint offre naturalmente tut gistrumentie le fanioni neces: sari per manipolarele diapositive, una per ina oppure in gruppo: il sistema Pil semplice per Horganizeare una Presentazione dagitediretamente nel |a Visualizzarione normale, che mostra ‘un pannello verticale con elenco delle slide lungo il margine sinistro della finestra. Per spostare una diapositiva busta selezionaria e po trascinaca ver 0 alto 0 verso il basso. Il pannello delle dispositive supports anche le {radizionali combinaziont tra mouse 1 COME FARE > Software 6 tastiera per la selezione multipla:la scorciatoia da tastier Ctrl+A scleziona tutti gli element, Crl-Clie permet- te di selezionare ¢ deselezionare pit slide anche non consecutive, mentre ‘Mriuse-Clicevidena tutti gh clement ‘ompresi tea la diapositiva gia attiva ce quella selezionata, er migliorace Vorganizzazione ¢ la leggiilita celle presentazions pi com> plesse, PowerPoint permette di sud- ‘ividere le diapositive in sezioni, Per faggiungere una nuova sezione basta selezionare la prima diapositiva del gruppo e poi ichiamare il eomando Sczione/Aggiung sexione, nella scheda Home/Diapositive. Le sezioni hanno tun aspetto un funzionamento simi allorganizzazione gerarchica dei p3- ragrafi nel riquadro di spostamento «i Word: possona essere espanse 0 compresse per ottenere una vista pith, Software © rena atcomento® copia oppure una versione Pa della presentazione, senza neppure dover lscire dalla finestea principale di Po- werPoint, Molto inte riche la funzione Recupera wit colleganento ‘Fcondioisione,ehe permette di creare indirizai Ue con dit di sola viswali2 zazione o di modifica per accedere alla presentazione tramite gli steamenti di Office Online. Chi riceve il link potra visualizzare la presentazione diteta- ‘mente nel browser, anche se non ha {nstallato PowerPoint sul Pe Dltrea queste funzioni, PowerPoint of fre anche interessanti opzioni di spor tazione: basta fare clic sulla linguetta, File per raggiungere linterfaccia del Backstage di PowerPoint, e qui sele- 2ionare Fsporta nell‘elence di sinista Le opzioni diesportazione sono varie, fe coprono casi d’uso molto diversi tra Toro: Crea documento PafiXps, per esempio, consente di trasformare la presentazione in un documento facile dda arehiviage e da distribuire in for mato digitale, perdendo perd molte caratterstiche del file originale, come per esempio tutt gli effetti dinamici Crea video, al contrario, trasforma la presentazione in un file video che pub essere Vistalizzato con qualsiasi pla yer multimediale oppure caricato su portal video come YouTube. Le opzioni di questa funzione pe ‘mettono di decidere la risoluzione del video e la durata di ogni diapositiva si pud scegliere un intervallo fis per ‘ogni slide, oppure utilizeare gh inter: valli e 1 commenti audio registratt in precedenza (si veda, a questo proposi to, il paragrafo Ripetereeprocare la ioe), Creando un video verigono, ‘mantenuti tutti gl clementidiaamici, viceversa si perde qualsiasi genere di Interessante& anche Cro stampatiche lrasforma le diapositive (c le eelative rote) in un documento di Word che ud essere stampato ¢ distribuito al public. Cambia tipo fle, infine,® pensato pet convertire il documento in un altro formato di file, come una sequenza di immagini, un‘animazione oppure gli standaed wiilizzali da altei progtom- mi di presentazione 0 da versioni precedenti di PowerPoint. In questo paragrafo abbiamo trascurato volon- tariamente Popzione Crea pacehetto di presentazione per CD, di cul parleremo pit avant AGGIUNGERE NOTE ESPUNTI PERIL RELATORE Quando sitiene wn discorso in pubblico le dispositive di PowerPoint possono fornite il supporto visivo, mostrandoin forma scrittajconcettipitimportanti, ‘oppure integrare le pavole del relatore com lleriri informazioni, come gra fici,animazioni, video e tutt gl alte tlementi che abbiamo imparato a co- noscere nei paragrafi precedenti, Ma leslide svolgono anche un altro ruolo sono una tracia peri elatore, poiché tlencanoi vari puntida toccare durante iMdiscorsoe propoigono una sequenza logica do scguize per ua’esposizione lara 6d sipace, PowerPoint permette {i ageiungere alle slide pi inform Zjont rispetto a quelle che vengono ‘mostrate al pubblico: annotazioni che timangono legate alla diapositivae che (come vedremo pid avanti) potranno ceserevisualizzate soltanto dal relatore, ‘on spunt per approfondite ildiscorso ‘9 magari soltanto rimandi awn deta glio oa una battuta da pronunciare. Le rote sono uno steumento utilissimo, ad esempio, per memorizzare tutti | dlettagli di una ricerca, oppure i colle- ‘gamentia pagine Webbe altri documenti ‘tat all interno di na diapostiva, per avere sempre prontiulleriori appro fondimenti nel caso in cui qualcune {dal pubblico chiedesse informazioni ‘9 ponesse domande specifiche. Molt relator, infatti, sembrane competent silassati, ma pois bloceano se qualche avyenimento esterno (per esempio una domanda innocente a cui non sano rispondere) interrompeil asso del d- scorso che avevano preparato. Le note rappresentano in quest casi un’ancora disalverza, poiché permettono di pre pararsi anche agi imprevist Per aggiungere annotazioni alle dia positive basta seriverle nella casella di testo che si trova subito sottola diaposi tiva, quando si utiliza la Visual normale: nelleslide senza note i testo & sosituito da una stringa segnaposto (i ‘lie per inserie lente, che sparisce non appena si inizia a digitare. Se la casella non davesse essere visibile, la si pud richiamate facendo clic sul pulsante Note il primo nella parte destra della barra di stato importante cottolineare alcuniaspeti il campo Note accelta soltanta testo ‘puro, enon si possono formattare le in formazion in Nessun mado, né incorpo rate altri dati. Erelaivamentesemnplice aggiungereindirizzi Un (anche se non potranno comunque essere aperti con, un clic), ma non # la funzione ideale COME FARE > Software ii per inserie collegamenti a documenti Chi lavora con due schermi probabil- diapositiva visualizzata annotazioni o di altro genere. Se si vuole ereare un mente!'ha gid incontvala, perché viene evidenziazioni,elfettuare uno 200m st link a un documento esterno é meglio visualizaata automaticamentesulimo- una zona della slide oppure oscurare procedere come spiegatonel paragrafo _nitor principale quando PowerPoint — temporaneamente lo schermo.. Presentazioni non lineariaggiungendo rileva la presenza dialmeno due cher Altri clementi permettono di tenere tuna forma e poiassegnandole un nuovo mi: questo avviene perché di solita il sotto contrllo 'andamento della pre- collegamento ditipo Azioiernellafine- computer portatile del relaore viene sentazione: sopra la slide si trovano stradidialoga lmpostasioniacione basta collegato a un sistema di visualizza- un orolagio e un timer che mostea il aprire elenco della casella a diseesa_zione estesno (un monitor di grandi tempo trascorso dallinizio del discor- Eyfettua collegemento escegliere la voce dimension’ oppure un videoproietto- so, mente lungo il margine inferiore Allo file, Ma, come abbiamo gia visto, re) cheil computer rileva come dello schermo un indicatore segna- [a forma con il collegamentodev'essere scheemo agaiuntive (secon- la quante slide sono gia state Inseritaall’interno della slide, € sara dario). Se per easo i ruol visualizate e quanteinvece visbile anche al pubblico. {i due moniter fossero ‘mancanoalla fine della pre- Inoltre bisognaconsiderarechelenote diversi si pud modifi sentavione, Per controllare on sono sempreinformazioni private, rela contigurazione nel sIflusso delle diapositivee visibili solo dal relatore:Ia funzione di Ia sezione Monitor della utiissima anche la Funzio- esportazione Cres sfampatftrasforma sched Presentacione, Qui ne Visualizza tute le dioposi- Ja prosentazione in un documento di si trova anche lopzione tice il secondo pulsante della Word, affiancando alle miniaturedelle che permette di ativare 0 barra di strument principale), variediapositive proprioleannotazioni, disattivare la Visualizzazione che mostra una vista strutturata Se si pensa di distribuire al pubblico relolore. Ma pervisualizzarlae impra- delleside, simile alla modalita Sequenca questi document, bisogna fare natu tichirsi con le ste furzioni non sono dnpositive Grazie aquesta vista & molto ralmente moltaattenzione alla forma necessari due monitor: basta avviare _ semplice per il relator ritornare a una eal contemuto delle note la presentazione, fare clic destro sul- slide precedente o saltare part della Ja diapositiva per richiamace il menu presentazione se le eicostanze doves LAVISUALIZZAZIONE ——contestualeeselezionarela voce Mosira sero richiederlo, RELATORE ibualizzazione relatove. La Visualizzazio~ ne relatore ha uno sfonde scuro eicone RIPETERE E PROVARE, (Quandosi siproduce una presentazione di grandi dimensioni, poiché spesso i LA PRESENTAZIONE sulcomputer personale, normalmente relator simuovono durante il discorso monitor visualizza a tutto schermo¢ rimangono lontani dalloschermo. La Non basta una presentazione curata le diapositive, mostrando quello che maggior parte dello spazio @occupata _e rieea di informazioni per tenere un vedro il pubblico durante la presenta- dalla diapostiva corrente, mentresulla_ottimo discorso: il relatore deve saper zione, Ma in reat lo schermo del Pe parte destra viene mostrata la slide 0 dosare sapientemente i tempi, fare at- del relatore potr’ contenere informa Vanimazione suceessivae le note, Due tenzione anon dediare troppo (0 poco) zioni diverse: un‘interfaccia di control- pulsanti permettono di controllare la tempo ai singoli punti e anche parlare lo specifica, chiamata Visualizzazione dimensionedel caratteredellenote, per in modo fluido ¢ natueale. lmprovvi- relatore, che associa alla slide anche — trovareil giustocquilibriotraleggibilita sare € la ricetta perfetta per il disastro: alte informazioni(peresempio lenote ¢ quantita di informazioni mostrate. chi vuole convincereil suo pubblico, a ggiunte durante Ta creazione della Unabarradistrumentisubito sotoalla _qualsiasilivello, deve ripetere e prowa~ presentazione) e offre aleuni prezios| slide attuale contiene molt strumenti re il discorso pit volte, non tanto per strumenti di controllo e navigazione, util chepermettonodiageiungereallamemorizearlo, ma per saper gestive al meglio i tempi e gli eventuali im- previsti. PowerPoint, come vedremo, offre strumenti molto potenti anche Se per queste altivita: per raggiungerli odie wan bisogna aprie la scheda Presentazione en creenhnas Vetoes della barra multifunzione de ees Nene PowerPoint permette innanzitutto di IL CICLO Dl SVILUFPU DEL SUFTWAKE (me nice registrare una “prova generale", me- ‘morizzando moltissime informazioni uti: i tempi di visualizzazione di ogni dliapositivae delle diverse animazioni attivate con un elie del mouse, I'attivie ‘a delle funzioni puntatore, penna ed cevidenziatore (quelle che eonsentono 4 serivere” sulle diapositive durante Ja presentazione)e perfino la voce del relatore, se al computer & collegato un imicrofono. Per avviare la cattura di queste informazioni basta face clic su =a ee a 1 COME FARE > Software Registrazione presentazioe,edecidere se ‘memosizzare solo gi intervalli oppure tute le informazioni citate prima. [dati registrati durante la prova vengono insert nella presentazione, everranna quindi mostra, utlizzatie riprodotti durante le visualizzazioni successive. Questo é utile sia per riascoltare il di- scorso e agglustate qualche dettaglio dell esposizione, sia per raffinare gli intervalli di visualizeazione di ogni ddipositiva. PowerPoint infat pd me- morizzare tutti tempi, e poi avanzare automaticamente da un‘animazione al'altra © da una slide alla seguente. (Questa funzione pud essere un'arma 1 doppio taglio: da un Tato peemette al relatore di non preoccupatsi della- vanzamento manuale delle diapositive, fe deta il tempo per toceare tutti ght argoment e concludere i discorso-nei ‘tempi previst,ma d‘altro canto sisposa ‘male con le session interattive, in eu pubblico pud intervenirechiedendo de- Tucidazionie approfondiment. | temp! di visualizaazione delle diapositive possono essere regolati senza dover epistrare di nuovo la presentazione: basta fae clic su Proorinteroali eusa- ce gli strumenti visualizati nella barra in alto a destra Gi interval, Vattiviea della enna ei commenti audio sono uilssimi non solo per fare pratica, ma anche per trasformace la presentazione in un video (come abbiamo visto nel parageafo Convertine condivider le presentaion):tutte ueste informazioni infatti, possono essere incluse nel filmato. Quando in- vece il momento di tenerel discorso, bisogna ricordarsi di disabilitare que- ste funzioni basta togliere la spunta alle opzioni Riproduci commenti audio, Mostra contralli mullimedial! ed even tualmente Uist interval, nella sezione Imposta della scheda Presentazione. ESPORTARE PRESENTAZIONE PLAYER (Quando si prepara una relazione di solito si lavora sul computer di casa ‘dell usficio, ma spesso capita pot di dover atilizzare un altro Pe durante discorso, Questo problema sta diven- tando via via meno frequente, grazio alla diffusione dei portatiliilrelatore ormalmente ports con x il compu ter personale, lo coljega al sistema di aaa pensar Re a omar oper egret vet sours nate 356 proiezione della stanza o della sala © avvia la presentazione. Ma questo non & sempre possibile: pub capitare che proictorio gli schermi non siano compatibili con il Pe, magari perché ‘sano interfacce diverse e non si tro va un adattatore, oppure Vimpianto della sala non prevede la connessione ‘con dispositivi personali, Pub anche capitate che il computer ab- bia qualche problema, 0 csaurisca la batteria sul pliibello e non st abbia ' portata di mano un slimentatore adatto. Insomma, molte cose possono andare storte durante una presentazio- re, ed & sempre utile pre- parare un piano d’emergenza. Non bisogna fare Verrore di copiare semplicemente la presentazione st tina chiavetta Usb, perché non sempre & sufficient: il computer di destinazione potrebbe non avere installato Power- Point, oppure essere presente in una versionenen compatible, potrebbero ‘mancarealcuni font usati nelle diaposi- tive oppure la presentazione potrebbe contenere rferimenti a file estern (ab biamo visto come sia facile aggiungere video, grafic e collegamenti ad altri documenti) che si trovano solo sul computer di origine. Per owviare a tutti questi problemi PowerPoint offig una funzione di esportazione specifica: per raggiun- kero fate cle sulla linguetta Fil, pot selezionate Esporte nellclenco di sini- Saeinfine Crea pacehetto presentecione per CD. Fate clicsul pulsante Pechetio per CD per richiamare la finestra di (Bec pon anoint a nc tcp Ey camer pe neon a besa creazione. Inserite un nome signifi- cativo per la presentazione, poi fate cliesu Optom per verificare che siamo spuntate le due voci nella sezione File da includere, Pud essere stile anche age giungere una password diapertura od ‘modifica per protegger il documento, ‘esi pud anche spuntare Vopzione Veri= {fi a presen di nformacioni riservata ‘now appropriate nell preseutazione, che cerca dati nascost oinformazioni per- sonalle i climina dal file esportato. Tomate poi alla finestea precedente & verifcate che nell’elenco siano present tutti i document utili per la presen- tazione: qualora mancasse qualche file fate clic sul pulsante Aggiungi © navigate fino alla sua posizione; come forse avrete notato nella finestra Op: on, i file collegat alla presentazione vengono aggiunti automaticamente da PowerPoint, enon &quindi necessario inserilia mano. Peravviare lesporta- zione basta fare clic sui pulsanti Copia nella eartella © Copia net CD. 11 primo salva tuttoil necessario in unacartellaa piacere (anche su un dispositivo ester- ‘no, per esempio una chiavetta Usb), _mentre il secondo lo masterizza ss an disco ottico, 2) RIPRODURRE UA PRESENTAZIONE (Quando arriva finalmente il momen- 10 di mostrare in pubblico la presen tnzione creata, ci sono aleuni piccoli aceorgiment che possono semplificare ‘moltissimo il lavoro. Innanzi tutto, bi- sogna interfacciaee il computer con lo schermo oil videoproiettore presente nella sala. Glistandard modern, come Hai e DisplayPort, son pg ard play, fssia permettona il collegamento a «aldo: pochiistanti dopo aver inserito la spina nella press (¢ aver acceso lo scheemo o i proietore) il computer Io iconoseer’ ¢ potea inditizzacvi le im- smiagini, In alcuni casi, pero, Windows faved bisogno di scaricare ¢ insallare driver specificis questo é uno dei molt rmiotivi per cui ® opportune cheil com puter sia dotato di una connessione a Intemet, anche se non si prevede di uusarla per la presentazione Dopoaver completato il cllegamento potrebbe essere necessario configura- fe il sistema operativo per estendere i desktop su entrambi gli schermi: sii utenti di Windows 8 e 10 posso- ro sfruttare Ia scorciatoia da tastiera Windonos+P per richiamare il menu ci proiezione, mentre chi rimasto alle Versioni precedent ova passare dal Pannello di controllo. Per concludere la configurazione & opportuno veri~ ficare che gli schermi siano utilizzati da PowerPoint nel modo giusto: la Visualizzazione Relatore dev'essere rostrata sullo schermo locale, eeslide proiettate verso il pubblico, Bisogna anche preoccuparsi di poter controllare la sequenza delle diapo- sitive in maniera facile © comodat i sistema pit economico @ ulilizeare il ‘mouse ola tastiera, PawerPoint,infati, permette di spostarsiavantie indietro tra le slide in vari modi: si pud usare ‘tasto sinistra del mouse o la barra spaaiatrice per passare all’elemento successivo, oppure a rtellina di seor- imento e | tasti freceia della tastiera per muoversi avanti eindietro, lI mou. Se, in particolare, puertasformarsi in tun comando remoto: basta scegliere lun modello piccolo e wireless, facile da tenerenella mano.econ una buona portata. Chi si trova spesso a fare da felatore pad investite in un dispositive ddicontrllo dedicato, come quelli della serie Presenter di Logitech (arog tech.com/it-ilfmice-pointers/presenter sono accessori compatt, ergonomic, hhanno un ampio raggio d'azione ¢ integeano spesso un puntatore laser Da qualche anno esiste anche wn’al- ternativa: utilizzare lo smartphone, iI tablet o addirittura lo smartwatch, per controllare la riproduzione della presentazione. Una soluzione dedicata & i-Clickr (Goa sensticcom), disponibile per tutti i principali sistemi operativi mobile anche in una versione gratuita che consente di testame le furzion’ e Ve ficacia (non tutte Te configurazioni, infatti, funzionano perfettamente). Per interfacciarsi eon PowerPoint & COME FARE > Software ii necessarlo installare un componente software anche sul computer (Win lows oppure Mac). iClickr non & un semplice telecomando: pud mostrare sullo schermo del dispositive mobile la diapositiva attuate 0 quelle seguen- tie Te note, ¢ perfino aggiungere an- notazioni ed evidenziazion’ usando lo schermo touch, La versione 10S & compatible con iPhone, Pad e Apple Watch e costa 9,99 euro. Le versions Android e Windows Phone, invece, com stano rispettivamente7 49 © 9,89 euro, Un’alternativa interessante ® Mobile Mouse Pro (em mabilemawsecom, an emilatore di mouse molto versatile che offre anche una potente modalitd di funzionamento dedicata alle presenta- zioni, Anche in questo caso & necessa- ro installare un componente software sul computer che ospita PowerPoint L’App pud mostrare una miniatura della diapositiva corrente e le note, controllare il passaggio da una slide alla successiva (0 alla precedente) & permette di impostaze timer perso- nalizzatisilenziosi (che sfruttano la vibrazione delliPhone}, per avvisare il relatore quando il tempo a sua di- sposizione sista esaurendo. Mobile Mouse non controlla soltante PowerPoint o software di presenta- lone: offee anche modalith dedicate allinterazione con i player multime- dlali e con i browser Web, supporta, gesture avanzate personalizzabili e ‘molto altro ancora L’App costa 1,99 euro per 105 ed & disponibile in duc versioni distinte periPhone. iPad; per siruttate la mo- alith presentazione Pro & necessario effettuare un acquisto in-App al costo lial 1,99 euro. La versione Android, invece, costa 2,37 euro, = DIECI UTIL! SCORCIATOIE DA TASTIERA F5.Ese ‘Anvae interrompe larproduzione della presentaxine CarPC Atta edeatovala strumerta pena Carve Attvao deattivala madaltagomma 8 Mostra un schermo banco trv Frecla gi Freceladestra ——Diapostva successive Backspace Freacinsu Feces sinstra.Diapasitha precedente coreg ‘Aggurge ure nuova daposta edge Insersceun collegament wv Controle ortagrafico AlteMaiusesFreccastistraedestra ControllaUdentavine dell Ustapuntate