Sei sulla pagina 1di 10

1

Leggere i due testi e indicare se linformazione si riferisce al testo A o al testo B.

Le bugie

A
Che le bugie bianche siano il toccasana di
tante relazioni sentimentali e della maggior
parte dei rapporti di lavoro un dato di fatto.
Ma la scienza non si accontenta di queste
semplificazioni e il professor Robert Feldman,
docente di psicologia dellUniversit del Massachusetts, ha raccolto 25 anni di ricerche accademiche sulla menzogna nel saggio appena
uscito Liar: the truth about lying (Virgin Paperbacks, 2010). Il libro spiega, riportando una
serie di studi pratici sulla psiche umana, che
dire la verit non sempre fa bene a noi e a chi
ci sta intorno e che per questo il cervello portato a mentire, per difendersi e sopravvivere.
Questo procedimento mentale alla base
della nostra evoluzione ed un meccanismo
atavico, che appartiene anche agli animali e
che luomo, progredendo, ha fatto suo. Liberandolo per dagli automatismi che regolano il
comportamento di uccelli e insetti e condendolo di libero arbitrio, creativit, malizia. In una
parola, umanizzandolo. Nelluomo la menzogna, come lo stesso Anolli ha scritto nel libro
Mentire (Il Mulino, 2003), intenzionale, nasce
da una necessit di sopravvivenza, e il modo in
cui mentiamo varia a seconda della cultura ed
alla base della conformazione psicologica di
intere societ. Secondo Anolli la menzogna
lo strumento pi efficace e rapido per raggiungere determinati obiettivi. Tutto sta a saperla
utilizzare.

B
Le bugie dei bambini sono segno di intelligenza.
Lo rivela uno studio canadese che ha indagato il
comportamento di 1200 ragazzini. I pi furbetti
iniziano a dire bugie gi a due anni, uno su cinque tira fuori qualche frottola alloccorrenza.
Sar di magra consolazione per mamma e pap
alle prese con le frottole dei figli, ma le bugie dei
bambini sono segno di intelligenza, indice del
fatto che lo sviluppo cognitivo dei piccoli sta andando a tutta birra. Pi si piccoli alla prima
bugia, pi lintelligenza cresce veloce. Lo rivela
uno studio condotto presso la Toronto University
da Kang Lee e riportato online dalla BBC.
Per dire bugie e farle galoppare senza inciampi
nella verit bisogna utilizzare processi cognitivi
complessi, spiega Lee, quindi i piccoli bugiardi
sono intelligentoni che crescono. Lindagine ha
coinvolto 1200 bimbi e ragazzini dai 2 ai 17 anni.
I pi furbetti iniziano a dire bugie gi a due anni,
circa uno su cinque a questa et tira fuori qualche frottola alloccorrenza. Ma a quattro anni dicono bugie anche i pi lenti a prendere questo
vizio: a questa et il 90% dei bambini, infatti,
a dirle. Ma niente paura, sostiene Lee, dire bugie
da piccoli normale e non significa che questi
bambini cresceranno come bugiardi patologici.
Anzi la bugia segno di sviluppo cognitivo perch per ideare una frottola e tenerla in piedi
serve il ragionamento. Anzi, conclude Lee, i piccoli bugiardi potrebbero anche finire per fare i
banchieri da grandi.

(www.repubblica.it)

26

Edizioni Edilingua

PARTE

A.2
A

1 A volte le bugie sono meglio della verit.

2 Dire le bugie pu essere un segnale positivo.

3 Le bugie si dicono come difesa.

4 Quando si piccoli naturale dire bugie.

5 Gli uomini non sono i soli a usare la menzogna.

6 Se si mente perch abbiamo deciso di farlo.

7 Bugie e intelligenza vanno di pari passo.

8 La cultura pu influenzare il modo di dire le bugie.

9 Per dire una bugia bisogna far funzionare il cervello.

10 La menzogna ci aiuta a ottenere quello che vogliamo.

Prova di Comprensione della Lettura

27

Testo 1

Rispondere alle domande o completare le affermazioni del seguente testo.

Le frustrazioni in ufficio
Anche il pi sereno degli uffici, ciascuno pu testimoniarlo, finisce per
trasformarsi in un piccolo inferno
quotidiano. Soprattutto se gli spazi
vitali, pure quelli beffardamente nominati open space, sono circoscritti
e ridotti di fatto allessenziale, a minute superfici immobiliari.
Secondo quanto confessato dagli
impiegati, a toccare i nervi sono soprattutto leccessiva vicinanza con i
colleghi. Lo spazio vitale talmente
percepito come sotto assedio che
quattro dipendenti su dieci hanno
confessato di provare profonda irritazione proprio quando si ritrovano a
dovere sopportare le reiterate invasioni da parte di quei colleghi che
non sanno trattenersi, con carte e documenti, chiacchiere e opinioni, nei limiti della propria scrivania.
Gli uffici sono una specie di micromondo che mette a confronto, forse pi di quanto non avvenisse
prima, quasi spietatamente, gli uni con gli altri. Sia perch sono divenuti pi ampi e capienti di prima.
Sia per le piccole trasformazioni sociali che hanno portato i colleghi di lavoro a divenire, per un crescente numero di persone, i nuovi vicini. Lufficio quasi come lunica opportunit di contatto sociale,
lunica occasione per incontrare persone e provare a farsi dei nuovi amici. Quelli a cui chiedere
consigli o favori. Cos anche, inesorabilmente, quelli a cui fare dispetti e per cui provare linvidia tipica di chi si osserva vicendevolmente con uninsistenza che rischia, alle volte, di divenire ossessiva.
Questa contiguit onnipresente sembra tanto concreta che tra le altre cose che pi danno fastidio,
c il rumore di fondo formato dal chiacchiericcio e dal confabulare, al telefono per lo pi, dei tanti
colleghi sparsi, ma vicinissimi e non insonorizzati, nellapparentemente ampio open space. E
quando qualcuno si spinge a chiedere di fare pi piano o di smetterla con quel caos, sembra di rivedere le scene di condominio tra vicini di casa.
(www.miojob.repubblica.it)

46

Edizioni Edilingua

PARTE

A.3
1 Perch alcuni uffici sono beffardamente nominati open space ?
(da 7 a 16 parole)
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

2 Cos che soprattutto innervosisce in ufficio?


(da 6 a 15 parole)
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3 Perch possiamo considerare i colleghi i nuovi vicini?


(da 10 a 15 parole)
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

4 Quand che in ufficio sembra di rivedere scene di condominio?


(da 9 a 15 parole)
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
. . . ............................................................................... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Prova di Comprensione della Lettura

47

PARTE

B.2
11 Un Suo caro amico ha il vizio del fumo. Ha provato molte volte a smettere ma non ci mai riuscito. perfettamente consapevole dei danni che provoca alla salute, ma nonostante ci continua a fumare. Dato che sa che Lei riuscita a smettere in poco tempo Le scrive chiedendoLe
di aiutarlo e di dargli dei consigli.
Lei risponde allamico

lo ringrazia per la fiducia che ha nei Suoi confronti


spiega perch capisce perfettamente il suo problema
parla delle Sue esperienze in questo campo
gli d dei consigli

12 Sua sorella, che ora vive in Italia a Pistoia, rimasta senza lavoro e sta pensando di mettere
su unattivit in proprio, utilizzando i soldi della liquidazione. Navigando su internet ha trovato questo annuncio che le sembrato interessante. Le scrive perci chiedendoLe un consiglio.

Agenzia di viaggi on line!


La soluzione migliore per aprire la tua agenzia di
viaggio on line e diventare un consulente di viaggio.
Una figura innovativa che attraverso lausilio del
Web, dar la possibilit a chiunque di lavorare nel
mondo del turismo, vendendo viaggi e vacanze in
totale Autonomia, Libert e Indipendenza!
Se il mondo del turismo ti ha sempre affascinato,
se da una tua passione desideri ottenere nuove
aree di ricavo, se credi nelle potenzialit che il
Web offre, allora compila il modulo e scopri come
aprire la tua Web Agency!

Lei scrive a Sua sorella una lettera in cui


esprime la Sua opinione su questo annuncio
fa alcune considerazioni di carattere pratico
esprime le Sue considerazioni relativamente al fatto se questo lavoro adatto o meno a
Sua sorella
presenta eventuali alternative di lavoro

Prova di Produzione di Testi Scritti

77

Completare i testi con la parola mancante. Scrivere una sola parola.


Testo 1a

Salone del Libro di Torino


La memoria, svelata il tema della 23esima edizione del
Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma fino
1.
luned 17 al Lingotto Fiere.
Ledizione di questanno del Salone del Libro si apre con
1.400 espositori, 75 dei 2.
al debutto al Lingotto. Oltre allIndia, Paese ospite di questanno,
case editrici e istituzioni di
sono 3.
Per, Brasile, Slovacchia, Romania e Albania. Ventisette le sale 4.
ospitano incontri e dibattiti,
un numero record mai raggiunto 5.
edizioni precedenti. Undici le regioni che 6.
con un proprio spazio,
prima fra tutte lAbruzzo che ritorna (partecip 7.
2008) con una gran
voglia di ripartire dopo la 8.
del terremoto.
Premio Salone del Libro. Si inaugura questanno la prima edizione del Premio Salone Internazionale del Libro per il quale i visitatori e 9.
espositori saranno chiamati a 10.
tra i finalisti Paul Auster, Carlos Fuentes e Amos Oz
esprimendo il proprio voto, da oggi 11.
a luned, in sette postazioni elettroniche dislocate nei padiglioni del salone. Il vincitore sar proclamato in chiusura del Salone.

(www.repubblica.it)
Testo 1b

E-book, la sfida cominciata

E-book o non e-book, questo il dilemma. Lettori di tutto il 12.


, il momento tanto atteso, o temuto, giunto: il libro elettronico sta 13.
arrivare. Dopo tanti annunci, promesse, precoci salti in avanti e marce indietro, ora si fa
14.
serio. Sembra ormai evidente che la possibilit di 15.
su un supporto elettronico romanzi, saggi e qualsiasi altro testo (giornali compresi) diventata
16.
. A questo punto, si impone lamletica scelta: restare fedeli al caro
vecchio 17.
di carta, continuare ad annusarlo (non un
18.
di dire: molti bibliofili lo fanno davvero),
tenerlo fra le 19.
, riporlo sul comodino, metterlo in valigia, infine fargli fare bella mostra di s nella 20.
in salotto, o aprirsi al nuovo? A ben vedere, gli argomenti 21.
spingono tanti a giurare fedelt
eterna al cartaceo, sono 22.
natura quasi
esclusivamente romantica. Mentre 23.
largomento economico, con tutta la brutale forza dei numeri, a far pendere la bilancia verso le-book.

(www.repubblica.it)

Edizioni Edilingua
84

PARTE

C.2
8. Collegare le frasi con le forme opportune di collegamento (congiunzioni, preposizioni,
pronomi, avverbi). Se necessario eliminare o eventualmente sostituire alcune parole.
Trasformare se necessario i verbi nel modo e nel tempo opportuni.
1 Ho chiesto a Rosa di portarmi qualche libro.
Rosa ha molti libri.
Rosa mi ha portato solo un libro.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

2 Ho chiesto a mio padre di prestarmi dei soldi.


Ho bisogno di questi soldi.
Devo comprarmi una macchina nuova.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

3 Anna non riesce a trovare lavoro.


Anna ha deciso di trasferirsi a Monaco.
A Monaco ci sono pi possibilit di trovare lavoro.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

4 Non posso prendere la macchina.


Non trovo le chiavi della macchina.
Non ricordo dove ho messo le chiavi della macchina.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

5 Ieri arrivato a casa nostra Carlos.


Carlos un ragazzo spagnolo.
Mia figlia ha conosciuto Carlos in vacanza.
Mia figlia parla sempre di Carlos.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

6 Ho guardato un vecchio album di fotografie.


Ho trovato la fotografia di un vecchio amico.
Ho telefonato a questo vecchio amico.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

7 Stasera voglio invitare a cena quei ragazzi siciliani.


Ieri sera sono stata a casa di quei ragazzi siciliani.
Quei ragazzi siciliani sono stati molto gentili con me.
....................................................................................................................................................................................................
....................................................................................................................................................................................................

Prova di Competenza Linguistica

101

PARTE

C.3
19. Completare le frasi scrivendo la parola mancante opportuna (verbo, sostantivo,
aggettivo, avverbio) formandola da quella fornita.
1 Complimenti! Tuo figlio una persona molto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
EQUILIBRIO

2 In questo periodo nella mia citt stanno facendo degli esami per controllare la
........................ .........................................

dellacqua.

PURO

3 Mio padre sempre molto stanco perch fa un lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


NOTTE

4 Anche se ancora estate, oggi con questo tempo sembra proprio una giornata
........................ .........................................

AUTUNNO

5 Il prossimo gioved hanno deciso di fare sciopero anche i . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


NEGOZIO

20. Completare le frasi scrivendo la parola mancante opportuna (verbo, sostantivo,


aggettivo, avverbio) formandola da quella fornita.
1 Tuo marito mi ha stupito. veramente un

.................................................................

eccezionale!

CUOCERE

2 Per venire a casa mia la strada tutta in

.................................................................

SALIRE

3 Lui ha sempre avuto un atteggiamento

................................................................

nei nostri confronti.

AMICO

4 Mi sembra che in questa strada la

... . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

delle case sia sbagliata.

NUMERO

5 Alle prove

..................................................... . . . . . . . . . . .

parteciperanno solo dieci candidati.

FINE
Prova di Competenza Linguistica

113

PARTE A

Prova di Comprensione della Lettura

PARTE B

Prova di Produzione di Testi Scritti


Tempo: 2 ore e 15 minuti

1o
Fascicolo

Edizioni Edilingua

Cognome

Nome

Firma del candidato (leggibile)

Istruzioni per le sezioni

A.1

A.2

Indicare una sola risposta


Usare la matita per indicare la risposta scelta.
Annerire completamente la casella corrispondente, cosi:

Istruzioni per la sezione

Usare la gomma per cancellare


solo in casi eccezionali.

A.3

Usare la matita.
Scrivere la risposta in maniera chiara e
leggibile nello spazio vicino al numero, cosi:

Istruzioni per le sezioni

B.1

esem

B.2

Usare la matita.
Scrivere in maniera chiara e
leggibile nello spazio a disposizione.

PARTE A

Usare la gomma per cancellare


solo in casi eccezionali.

esempio

Usare la gomma per cancellare


solo in casi eccezionali.

esempio

esem

Prova di Comprensione della Lettura

Risposte

A.1
Testo 1

A.2

A.1
Testo 2

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

Foglio delle Risposte della Prova Completa, pagine 116-121