Sei sulla pagina 1di 1

20 URBINO E MONTEFELTRO

DOMENICA 22 MAGGIO 2016

Franco Fraternale
ha spento i suoi fornelli

Va in pensione lo storico ristoratore amato da Bo

URBINO

MI HANNO fatto stare male tutto il giorno ammette con la voce


che trema Franco, mentre riordina il ristorante-self service che sar gestito da altri ristoratori . Io
sono nato a Roma nel 43, ma i
miei genitori erano di qui: avevano una osteria con cucina a Cento
Celle nel 51, io ho lavorato al Caff dellEpoca, a piazza Porta Pia,
dove passava tutta la Dolce Vita romana, Fellini, la Ekberg, Proietti
da ragazzo, ho dato da mangiare a
tutti. Nel 66 ho aperto il mio locale a Torvaianica, al mare, e poi nel
72 unaltra trattoria. A Urbino la

Elezioni universitarie,
vince lastensionismo:
votano solo in 50
URBINO

NUMERI imbarazzanti e disinteresse dominante da parte degli studenti urbinati nei confronti delle
elezioni per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, che si sono tenute mercoled 18 e gioved 19 maggio alluniversit. Su 13.555 aventi diritto al
voto, solamente 50 sono stati i votanti, ovvero lo 0,37%.
NONOSTANTE la netta vittoria
dellastensionismo, la lista vincitrice ad Urbino stata quella di Student Office: 40%(20 voti), che rappresentava larea cattolica di Comunione Liberazione, e il candidato
che ha preso pi voti stato Matteo
Martelli, 20 anni di Matelica, con
18 preferenze. Secondo lUdu con
il 34%(17 voti), con in testa Arianna Baldassari con 15 preferenze, terzi FuoriKorsoLink con il 22%(11 voti), ed infine un misero 4% per il listone di centro destra che comprendeva Azione Universitaria e Studenti
per le Libert con soli 2 voti.

di LARA OTTAVIANI

FRANCO non cucina pi e lUniversit in lacrime: gioved 19


maggio stato lultimo giorno, lultimo pranzo, in cui i dipendenti
dellateneo hanno potuto gustare i
piatti della tradizione romana di
Gianfranco Fraternale, cuoco e vera istituzione cittadina, titolare
del ristorante Da Franco. Per lultimo saluto a questo professionista e
persona molto amata, il professor
Giorgio Nonni ha scritto una Peperoneide, storia del peperoncino;
Giuseppe Biancalana ha recitato
una poesia che ha commosso Franco e i presenti e Tiziano Mancini
ha registrato un video che ha avuto 3mila visualizzazioni in un giorno su Facebook e tantissimi commenti.

CARICHE NAZIONALI

FIGURA DI RIFERIMENTO Sopra, Franco Fraternale. In alto a sinistra, la dedica di Rita Levi Montalcini

mia famiglia aveva sempre una casa e io tornavo spesso: nel 1983 mi
sono sposato con unurbinate e sono tornato. Ho preso lattivit
quass vicino allUniversit (ndr,
in via del Poggio) che era di Belpassi. Da Franco ha iniziato la
sua storia il 5 marzo 1984 e da allora il rettore Carlo Bo ha avuto sempre un tavolo prenotato (sul muro
c appesa una sua foto), che voleva riservato anche se non andava:
Bo era di gusti normali, mi diceva Cosa devo mangiare?, un po
come fanno tutti, si fidava di me.
Il giorno che ha lasciato il rettorato e se n andato da Urbino ha
mangiato qui e mi ha saldato il
conto, racconta Franco. Nellambiente universitario c chi ricorda
una storica battuta: un giorno in

cui Bo desiderava che unintera sala fosse tutta per lui e i suoi ospiti,
il ristoratore gli avrebbe risposto
Lei faccia il rettore de l, che io lo
faccio de qua, dimostrando che il
ristorante era il suo regno intoccabile. Da Franco sono passati tutti i
grandi personaggi che venivano
ad Urbino: da Eco a Scalfaro, da
Spadolini a Saragat e Forlani; il
premio Nobel Rita Levi Montalcini alla fine del pasto gli chiese un
men e Franco pens che volesse
ordinare qualcosaltro mentre si ritrov con una dedica e un ringraziamento che ancora conserva.
UNA VOLTA un premio Nobel
americano, che era qui per un convegno, rimase con me in cucina
per giorni perch voleva imparare.
Ancora qualche cliente mi telefo-

na: non sono venuti solo quelli


dellUniversit, ma anche dal Palazzo Ducale e i sindaci di Urbino.
LA SUA cucina, in cui ha sempre
messo la sua anima, stata gradita
dal rettore come da tutti i dipendenti: Amatriciana, Gricia (ovvero Amatriciana in bianco), coda alla vaccinara, coradella, pasta cacio
e pepe, sono i piatti per cui gli urbinati si sono aperti alla tradizione
romana, ma tutti mi dicono che il
coniglio in porchetta come lo faccio io a Urbino non lo fa nessuno
racconta ancora . Negli anni 90
tenevamo aperto sempre, anche la
domenica, con la crisi abbiamo ridotto, ma io lascio e il mio personale tutto pagato, non voglio niente
in sospeso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

UN RISULTATO che fa riflettere su come Urbino sia totalmente


avulsa dalle questioni della politica
universitaria nazionale, e di come i
nostri studenti non si sentano parte di questa. A commentare questo
esito imbarazzante Martino Abbracciavento, unico studente urbinate a cui stata proposta la candidatura al Cnsu, che spiega: Urbino viene solo sfruttata dalle liste nazionali per raggiungere il quorum,
e a nessuno importa davvero di
spingere un candidato urbinate; se
ci fosse un candidato unico per le
Marche sarebbe gi un altro discorso, ma la nostra citt troppo piccola per competere con i numeri dei
candidati nelle grandi citt, poi riguardo alla sua esperienza personale aggiunge: mi chiamavano ogni
giorno, ma alla fine ho lasciato perdere: uno perch il listone di centro destra era pieno di fascisti, e
due perch volevano solamente
sfruttare i miei voti personali per i
loro interessi.
Simone Nigrisoli

Tante idee per la Data. Sceglietele


Da domani a sabato i progetti elaborati negli ultimi anni
URBINO

DA LUNED fino a sabato 28


maggio la Data sar di nuovo attiva: dalle 9 alle 24 si raccoglieranno idee sulle sue possibili funzioni e le destinazioni duso per il futuro. Liniziativa, che stata pensata dallassessorato allUrbanistica attraverso il laboratorio di Urbanistica partecipata, con lorganizzazione di associazione Inbar/Reset e Fondazione Ca Romanino, rivolta soprattutto ai
giovani, urbinati o studenti: per
questo ci saranno anche serate di
musica e aperitivi nel Bistrot che
torna funzionante. Ho coinvolto
le scuole e tutte le associazioni stu-

dentesche perch questa settimana i giovani saranno protagonisti


spiega lassessore Cioppi : ci sar unesposizione di tutti i progetti pensati in decenni per la Data,
da De Carlo fino a quelli degli studenti dellUniversit del Texas,
ma questo servir per chiedere a
tutti nuove riflessioni. LIsia sposter i suoi laboratori e le lezioni
in questo luogo per permettere ai
visitatori di vedere come funziona la scuola. Ci sar uno Spazio
Open library, biblioteca per adulti e bambini, per studiare, conversare e rilassarsi. Si vuole chiedere
a ogni fruitore di lasciare in dono
un libro, in modo da far cresce-

re la biblioteca e aumentare il
senso di appartenenza allo spazio,
sar possibile accedere alla Media
library per consultare gratuitamente collezioni digitali di ebook, musica, film, giornali, banche dati, corsi di formazione online/e-learning, archivi di immagini, iscriversi e capire come funziona. LUniversit parteciper con
la Terza Missione e presenter
una vetrina delle start up e spin
off. Al piano superiore a quello
del bistrot ci sar una mostra curata dal Liceo Artistico, aperta dalle
16 alle 19.
MARTED 24 alle 18 in pro-

gramma un incontro con alcuni


dei maggiori imprenditori del nostro territorio sul tema del matching tra imprenditoria, spazi creativi e giovani che sar moderato
dalla professoressa Lella Mazzoli:
il Dipartimento di Scienze della
Comunicazione si occuper anche di marketing virale. La manifestazione, che ha il patrocinio
della Provincia di Pesaro e Urbino, Regione Marche e Gal Montefeltro, si concluder sabato mattina, con una conferenza nella quale si far la sintesi delle sperimentazioni funzionali effettuate: in
questa settimana si cercher quindi di trovare una funzionalit rea-

Una iniziativa alla Data

le e concreta alla Data, capace di


mettere daccordo la cittadinanza
urbinate e gli studenti; si cercher di trovare un acronimo efficace
con cui definire lo spazio Data. Info sulla pagina Facebook: DATA
23-28 maggio 2016 Urbino Italy.
Lara Ottaviani
RIPRODUZIONE RISERVATA