Sei sulla pagina 1di 7

Osservazione Focus

Il focus si svolto presso unabitazione privata,le partecipanti di


sesso femminile avevano un et compresa tra i 30/40 anni ,tutte
coniugate e con figli.
Il moderatore era la mia collega Silvia Repertorio mentre io mi
occupavo dellosservazione,il tema proposto per la discussione
stato Le adozioni da parte di coppie omosessuali di particolare
interesse era valutare i pareri in merito allo sviluppo psicosociale
dei bambini adottati da tali coppie, per stimolare alla discussione
sono stati scelti due tipologie di stimoli :
la visione di un articolo di quotidiano(La
Repubblica)http://www.repubblica.it/politica/2016/02/03/news/unioni
_civili_figli_pediatri-132643266/ in cui si rilevavano posizioni
contrastanti tra specialisti(pediatra e psichiatra) in merito alle
adozioni da parte di coppie omo-genitoriali;
la visione di scorci di un video tratto dalla trasmissione
televisivaLe Iene
http://www.iene.mediaset.it/puntate/2016/01/31/nina-ti-presento-la-miafamiglia_9912.shtml in cui sintervistano bambini cresciuti da coppie
omo-genitoriali.
Le partecipanti si sono accomodate in semicerchio ,la loro posizione
era da sinistra:Francesca,Doriana,Cinzia,Silvia,Claudia e Jonida,il
moderatore si accomodato dinnanzi a loro ma sul lato sinistro ed
io osservavo dinnanzi a loro ma sul lato destro,la videoregistrazione
stata effettuata da un ulteriore persona(non partecipante al
focus).
Il moderatore ha ovviamente ringraziato per la partecipazione ,ha
dato una breve spiegazione del Focus group, dopodich ha espresso
poche ma chiare indicazioni in merito a quello che sarebbe
avvenuto,ossia che i partecipanti :
avrebbero avuto libert di espressione rispetto al tema
trattato;

avrebbero dovuto parlare uno alla volta,per una maggiore


comprensione ai fini della trascrizione successiva.
Terminata la visione degli stimoli, il moderatore ha chiesto :<<Voi
cosa ne pensate delle adozioni da parte dei gay,siete pi vicine alla
posizione di chi dice che ci vogliono entrambi i genitori per crescere
bene un figlio o siano pi rilevanti altri aspetti,quali?>>,la prima a
parlare stata Francesca,che con tonalit pacata,
sembrava assorta nella spiegazione nonostante la sua postura di
chiusura(gambe incrociate e mani incrociate sulla gamba),nel
frattempo Cinzia annuiva con la testa come per condividere la
posizione della parlante.
Postura di chiusura notata anche per Doriana e Silvia,Cinzia invece
aveva le mani nascoste tra le gambe.
La moderatrice si inserita chiedendo se qualcuno avesse avuto
testimonianza diretta di tale tematica,ma tra i partecipanti nessuna
lha avuta.
Si sono poi attivate in successione Cinzia e Doriana,entrambe
gesticolavano con le mani,intuendo con tale gesto coinvolgimento
alla discussione.
Doriana comunque nonostante la presa di parola non ha cambiato
la sua posizione corporea,rimanendo in chiusura con le gambe.
La presa del turno stata poi ripresa da Francesca,una mini
conversazione a tre(Francesca,Cinzia,Doriana)
La moderatrice interviene prontamente rispetto a quanto detto da
una delle partecipanti,chiedendo maggior comprensione del
termine da lei utilizzato:<<cosa intendi per adeguano..>>
Doriana fornisce la spiegazione.
La moderatrice fornisce un piccolo sunto di quanto detto per poter
fornire ulteriori spunti di discussione.
Cinzia infatti si attiva subito dopo tale stimolazione.
Silvia,Claudia e Jonida ancora non prendevano la parola(dopo 3.5).

Voleva prendere parola Claudia e la moderatrice ovviamente le ha


dato lo spazio per farla attivare,si mostra disponibile alla
discussione rispetto alla postura assunta (gambe non sovrapposte e
con le mani gesticolava)e al tono vivace;
Durante il turno di parola di Claudia, Cinzia si sovrapponeva spesso
con espressioni che confermavano la stessa posizione della
parlante.
Il moderatore chiedi chiarimenti a Claudia,quando lei esprime un
suo coinvolgimento nella situazione di cui parlava:<<in che senso?
>>.
Durante la presa di turno di Claudia ,Doriana a livello di
comunicazione non verbale si chiusa del tutto(non solo con le
gambe ma anche con le braccia conserte davanti a se).Claudia si
mostrava sempre pi assorta allargomento di cui trattava (lasse
corporeo risultava proteso in avanti).
Il moderatore nel tentativo di far attivare coloro che fin ad allora
non stavano parlando ha chiesto:<<siete tutti daccordo?>>.
Si attiva nuovamente Cinzia tuttavia poi dopo circa 7 si attivata
anche Silvia ,che prende finalmente la parola ed espone il suo
pensiero in merito.
La sua postura a gambe incrociate denota un atteggiamento di
chiusura tuttavia la sua intonazione di voce risulta altalenante(quasi
a mettere in evidenza determinati argomenti rispetto ad altri)anche
le mani gesticolano.
Durante il turno di parola di Silvia, Jonida e Claudia annuivano
mentre Cinzia dissentiva tramite espressione del volto e delle
mani(aveva i palmi appoggiati luno contro laltro, chiusi tra le
gambe).
Silvia prende un notevole spazio di parola,(circa 2.5)ponendo
anche un interrogativo interessante alla discussione,colto dal
moderatore il quale ha cercato di utilizzarlo per attivare Jonida,che
ancora non riuscita a prendere parola.

Cinzia si riattiva ma al contempo riprende la parola anche


Francesca,diverse sovrapposizioni che fanno per emergere altro
tema di discussione.
La discussione si muove quindi su un altro tema ossia le madri
surrogate.
La moderatrice intervenuta per riportare lattenzione sulladozione
dei figli omo-genitoriali.
Claudia riprende la parola.
Jonida non si attiva. Discussione troppo sbilanciata rispetto ai turni
di parola delle varie partecipanti.
Turni di parlato tra Cinzia e Silvia.
Durante il turno di parola di Silvia, Doriana con la postura(gambe
ancora conserte tuttavia braccia sciolte,mano appoggiata al
mento)assumeva un atteggiamento pensieroso.
Nonostante la raccomandazione del moderatore,le signore
parlottavano tra loro alcune sovrapponendosi,rendendo difficile la
trascrizione del parlato.
Jonida si attivata ma parlava in sottofondo con tono, poco deciso
senza prendere il turno di parola,il quale era ancora di Silvia.
Il moderatore intervenuto chiedendo se qualcuno volesse
intervenire rispetto al tema che stava trattando,il parlante in
turno :<<qualcuno la pensa diversamente?>>.
Si riattiva Claudia:Jonida tossisce continuamente,diverse persone si
sovrappongono tranne Doriana e Jonida.
Il moderatore chiede maggior chiarimenti rispetto allargomento
trattato da Claudia:<<fammi capire meglio>>.
Durante questo chiarimento Doriana si tocca i capelli e rivolge lo
sguardo voltando il capo, la discussione si anima tra Silvia,Cinzia e
la parlante Claudia di turno.
Jonida durante il turno di Claudia inizia a toccarsi con una mano
laltra(in maniera sempre pi insistente).

Claudia ha una presa di turno di notevole consistenza temporale(3


circa)ha cambiato tono di voce (molto pi alto).
Doriana ha la mano intorno al collo ma sempre le gambe conserte.
Jonida aveva il busto proteso in avanti e muoveva lanello infilato al
dito.
Silvia ha ripreso la parola,nel momento in cui si parlava di un
argomento specifico: delle madri surrogate come riescano a
distaccarsi dai propri figli, intervenuta Doriana.
Durante la presa di turno di Doriana si sovrappongono Cinzia e
Silvia.
Interviene anche Jonida ma non riesce a prendere il turno.
Il moderatore intervenuto per chiamare in turno Jonida(dopo 20
circa ha il turno di parola).
Si sovrappongono pi persone, il moderatore intervenuto per dare
modo a Jonida di far terminare il suo discorso.
Jonida aveva un tono molto basso si riaccesa una piccola
discussione che ha richiesto nuovamente lintervento del
moderatore:<<quindi cosa dicevi in merito alle adozioni?>>.
La discussione si anima tra Francesca,Cinzia e Silvia, dopo che
Jonida ha terminato di esprimere il suo pensiero.
Il moderatore intervenuto prontamente non solo per bloccare la
discussione troppo confusa ma anche per Jonida che si stava
rivolgendo allosservatore.
Jonida riprende il turno di parola,raccontando un anedotto.
Cinzia e Silvia durante il turno di Jonida si sovrappongono, alla fine
intervenuto anche Claudia prendendo il turno di parola.
In riferimento a quanto raccontato da Jonida,Claudia prende la
parola portando largomento su un altro tema.
Il moderatore quindi intervenuto per riportare largomento sulla
tematica da indagare,facendo un piccolo riassunto dei punti emersi.

La discussione riprende con Francesca che alterna il turno di parola


con Claudia.
Discutono ,sovrapponendosi pi persone.
Il moderatore intervenuto per riprendere le fila del discorso,e
dando rilievo a quelle che possano essere le difficolt di crescita per
i figli di coppie gay.
Silvia riprende il turno Francesca le si alternava.
Si sovrappongono nuovamente creando confusione,toni di voci alta
per prendere la parola.
Il moderatore intervenuto chiarendo la tematica della
discussione,di sviluppo sessuale del bambino per le coppie
gay,cercando di riordinare la discussione.
Pareri contrapposti che suscitano di nuovo sovrapposizioni tra le
partecipanti.
Claudia ha ripreso la parola parlava di sua figlia che in et prepuberale argomento questo che distoglie lattenzione dalla
discussione iniziale intervenuto il moderatore, concludendo la
discussione con un piccolo riassunto finale dei principali punti
emersi, ringraziando e salutando.
Tempo totale di discussione 38.
Trascrizione resa difficile dalle molte sovrapposizioni.

Commento
Io ero losservatore,la discussione si svolta presso la mia
abitazione e le partecipanti erano tutte mie amiche,quindi in un
certo qual modo ero molto tranquilla e a mio agio.
La videoripresa stata svolta da unaltra mia amica che
ovviamente non ha potuto partecipare al focus.
E stato interessante vedere quanto pu emergere da una
discussione di gruppo ma come questo sia pi difficile da gestire,

sia per le sovrapposizioni che venivano a crearsi e sia per


largomento che di volta in volta doveva essere ripreso, in quanto
era semplice deviare ed andare su altre tematiche.
Determinante a mio avviso il ruolo del moderatore,che stata
spigliata denotando sicurezza e ha dimostrato anche grande
prontezza nel sapere riprendere le fila del discorso in quanto il
gruppo a volte si mostrato ingestibile(in merito alla presa dei
turni) e per linesperienza partecipativa ad un focus.
Largomento ha attivato subito il gruppo sia per la sua attualit(una
realt che si sta sviluppando)tanti i media a trattarlo e sia per lo
status delle partecipanti(lessere tutte mamme).
Io ho cercato di valutare sia la comunicazione verbale che quella
non verbale,ma devo dire che stato difficile fare attenzione ad
entrambi gli aspetti fino alla fine, questo dovuto anche alla
confusione che si generava in particolari momenti ed anche e
soprattutto al mio non essere cos allenata .
In conclusione posso dire che gli argomenti che volevamo indagare
sono emersi, anche se in maniera forse superficiale, dovuto anche
alla non formazione specialistica delle parti e che nonostante si
siano date direttive sulla modalit di presa del turno al dibattito
(utile soprattutto in sede di trascrizione)questo sia risultato vano, in
quanto le persone utilizzano la discussione del parlato in uso
quotidianamente,inoltre la discussione risultata disequilibrata
rispetto ai tempi conversazionali dei partecipanti.