Sei sulla pagina 1di 3
Per iniziare... le lettere © Completa i modi di dire con le parole della lista. 1. “Non capire significa non capire niente. 2. “Dalla A alla ” significa dall'inizio alla fine. 3. “Mettere i sulle i significa precisare, fare chiarezza. a abc” significa imparare le regole pit elementari di qualcosa. 5. “Non valere ” significa non avere nessun valore. 6. “Restare lettera ” si usa nei confronti di qualcosa che non ha effetto, quando un proposito o un consiglio non viene applicato. e ~ 7 - © Completa le frasi con i modi di dire dell’esercizio 1 facendo 86] Je modifiche necessarie, come nell’esempio. @Per iniziare... le lettere 1. Perché dici che il quadro _ non vale uniacca_ ? Secondo me sei tu che questo quadro é un Picasso! 2. Non & cambiato niente! Tutto quello che ho detto e fatto purtroppo 3. Calmati! Prendi un bicchiere d’acqua e raccontami tutto 4. Voglio dirti una cosa, proprio per essere chiari e nel mio lavoro nessuno mi ha regalato niente. 5. No, Luca non va bene per questo lavoro. E arrivato in azienda da tre giorni e deve ancora (6) natano por mode dt res Ama nt @ Leggi il testo e poi scegli tra vero o falso. eoee 4. In origine la lettera h aveva un suono aspirato. D vero O falso b. Nella lingua italiana la lettera h ha un suono aspirato. Di vero B falso «. Lalettera h con il significato di “niente” & molto recente. vero G falso 4, La parola nulla deriva dall’espressione “neppure un puntino” "que che ress di ona gare Format frat, n questo caso uso come sinonime di “aula” In conseguenza della sua grande abbondanzanearea del picasso ea werd iii i fag ‘Ama ii Maano par modo a ane le lettere Per iniziare. e © Metti la lettera h dove é grammaticalmente necessario. le lettere @) Per iniziare.. Acca in fuga Cera una volta un’Acca. Era una povera Acca da poco: valeva un'acca, e lo sapeva. Le compagne dicevano: “E cosi, saresti anche tu una lettera delfalfabeto? Con quella faccia? Lo sai o non lo sai che nessuno ti pronun- an Lo sapeva, lo sapeva. Ma sapeva anche che all'e- stero ci sono paesi,¢ lingue, in cui I'acca fa la sua figura. “Voglio andare in Germania, - pensava l’Acca, quando era pit triste del solito. - Mi hanno detto che lassit le Acca sono importantissime”. Un giorno la fecero proprio arrabbiare. E lei mise le sue poche cose in un fagotto e si mise in viaggio con 'autostop. Successe un disastro. Le ciese, rimaste senz'acca, crollarono. I ciosci, diventati troppo leggeri, volarono, ce fosse stato burro, Alla fine I’Acca fu scoperta vicino al Brennero mentre tentava di entrare clandestinamente in Austria, percé non aveva il passapor- to, Ma dovettero pregarla in ginoccio: “Resti con noi, senza di lei non riuscia- mo a pronunciare nemmeno il nome di Dante Aligieri. Guardi, qui c’é una petizione degli abitanti di Ciavari ce le offrono una villa al mare. E questa ¢ tuna lettera del capo stazione Ciusi-Cianciano”, L’Acca era di buon cuore, ve Vo gia detto. E rimasta, con gran sollievo del verbo chiacchierare e del pro- nome chicchessia. Ma bisogna trattarla con rispetto altrimenti scappera di nuovo. Per me che sono miope, sarebbe gravissimo; con gli occiali senz’acca non ci vedo da qui a I. fp Ci Ra "deh e164, | 1) mauano per modo ch aires Ame Eon