Sei sulla pagina 1di 2
REGIONE SICILIANA ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE Dipartimento Urb: SERVIZIO 3: Affari Urbanistici della Provincia di Palermo UNITA’ OPERATIVA 3.1 [Comune di Isola delle Femmine (PA) — Piano Regolatore Generale - Delibera i adozione del Consigio Comunale n. 33 cel! 18/2007 OGGETTO: Richiesta integrazione. Protocolo we 3SI z cae: ; Del 1 RACCOMANDATA A. Con anticipo via fax Al Sig. Sindaco del Comune di _--7 — ISOLADELLE FEMMINE (PA) Al Responsabile dell'U.T.C. del Comune di ISOLA DELLE FEMMINE _(PA\ e, pc Al Servizio 2° V.A.S./ V.LA, del : DRA. SEDE Con nota n. 9000 del 01/06/2009 introitata al presovalla- a eae Beers Assessorato in data 05/06/2009 sono stati trasmessi gli ed el Y iano Regolatore Generale per il suc: ivo esame di competenza di questo Dipartimento. ‘A seguito di un esame preliminare di quanto pervenuto si rappresenta che con lentrata in vigore della L.R, n. 6/2009 ed in particolare il 4" comma dell'art. 59, che detta disposizioni in materia di valutazione ambientale strategica, é stato stabillto che i Piani Regolatori Generali o le loro revisioni 0 le varianti generali, adottati dopo il 31/07/2007 ed entro il 12/02/2008, sono sottoposti a verifica di assoggettabilita, ai sensi dell’art. 12 del D.Lgs. n. 152/06, da parte di questo Assessorato, sulla base delle modalita individuate con la Delibera di Giunta Regionale n. 200 del 10/06/2008, che definisce, appunto, il modelo metodologico procedurale della valutazione dei piani e programmi, ai sensi del D.Lgs. n. 152/06, come modificato dal D.Lgs. n. 4/2008 Considerato pertanto, che il Piano regolatore generale in argomento & stato adottato in data 01/08/2007, lo stesso deve essere sottoposto alla ‘verifica di assoggettabilita”. Si rappresenta altresi che gli atti ed elaborati costituenti il Piano trasmesso, risultano earenti anche di: ~ copia del parere reso dall'Ufficio del Genio Civile ai sensi dell'art, 13 della Legge n 64/74 (prot n. 19607/04 - 13540/05 — 23285/05 dell'1 1/01/2006); + copia della D.C.C. n. 42 del 26/02/2002 di approvazione del progetto di completamento delle opere marittime e messa in sicurezza del porto e del D.Dir. n 1212 del 28/10/2003; ~ duplice copia dello studio geologico (atti ed elaborati); - duplice copia dello studio agro forestale (atti ed elaborati); inoltre: - gli atti deliberativi © gli elaborati devono essere sottoscritti dal Presidente del Consiglio, dal Consigliere Anziano e dal Segretario Comunale, in alternativa occorre produrre apposita certificazione, a cura del Segretario Comunale o funzionario Gelegato che attesti che tutti gli atti ed elaborati del P.R.G. di cui alla delibera di adozione n. 33 dell’1/08/2007 sono stati regolarmente vidimati dai suddetti; ~ tutti gli elaborati, seppure riportano un timbro di conformita alla copia originale, dovranno altresi essere vidimati dal progettista. Relativamente poi a quanto comunicato a questo Assessorato riguardo alla mancata produzione da parte del progettista del Piano, degli elaborati grafici di visualizzazione delle osservazioni e/o opposizioni, si precisa che la redazione di tali elaborati rappresenta un preciso adempimento previsto nel Disciplinare di Incarico Tipo, approvato da questo Assessorato con D.A. n. 91 del 17/05/91, e dall'art. 3 della L.R. n. 71/78; € previsto altresi che i suddetti elaborati devono essere corredati dalle deduzioni sulle osservazioni e/o opposizioni da parte del progettista; codesto Comune resta onerato di produrre gli elaborati di visualizzazione delle osservazioni e/o opposizioni. Risulta altresi necessario produrre un testo coordinato che contenga il nome e cognome delle ditte esponenti, precedute dal numero di cui all’elenco stilato dall'Ufficio di Segreteria (che riporti anche id numero di protocollo ¢ la data di ingresso al Comune), con accanto a clascuna di essa il provvedimento adottato completo delle relative motivazioni. Per tutto quanto sopra si restituiscono le copie degli atti ed elaborati del P.R.G. affinché vengano effettuate le sovra esposte integrazioni, evidenziando che nel frattempo i termini di legge non decorrono, ax II Dirigente dell'U.0. 3.1 IL DIRIGENTE RESP. del SERVIZIO III? (Arch, Nunziata COtradino) (Arch. Gietann iota) Xe ' 3 A