Sei sulla pagina 1di 3

Le biomolecole sono presenti in tutti gli esseri viventi.

Sono composti
organici, cio composti dal carbonio. Sono tenuti insieme soprattutto da
legami covalenti, inoltre sono spesso molto grandi (macromolecole). Molte
macromolecole biologiche sono polimeri, formati da molecole pi piccole
dette monomeri.
Fra i polimeri ricordiamo: polisaccaridi, proteine, acidi nucleici.
Gli elementi fondamentali per la vita sono C H N O.
Si definisce gruppo funzionale un gruppo di atomi che possiede
propriet chimiche specifiche.
I polimeri si formano dai monomeri attraverso una serie di reazioni di
sintesi dette reazioni di condensazione. Il suo inverso detto reazione
di idrolisi, che consiste nello scindere un legame della biomolecola per
mezzo della molecola d'acqua.

Le categorie di carboidrati biologicamente importanti sono 4:


-monosaccaridi: molecole di piccole dimensioni che contengono da 3 a 7
atomi di carbonio
-disaccaridi: formati da due monosaccaridi tenuti insieme da legami
covalenti.
-oligosaccaridi: composti da 3 a 20 monosaccaridi
-polisaccaridi: polimeri di grosse dimensioni, formati da centinaia/migliaia
di monosaccaridi
I monosaccaridi (zuccheri semplici) sono prodotti dagli organismi
autotrofi attraverso la fotosintesi, gli animali assumono poi tali molecole
dalle piante. Struttura:
un atomo di carbonio porta il gruppo carbonilico (C=O) e tutti gli altri
portano un gruppo ossidrilico (-OH). I monosaccaridi differiscono per il
numero di atomi di carbonio che contengono e per la posizione del gruppo
C=O: gli aldosi come il glucosio ce l'hanno all'inizio, mentre i chetosi
come il fruttosio alla fine.
Tutti i monosaccaridi con quattro o pi atomi di C possono presentarsi in
due forme: a catena lineare o ad anello (pi stabile). Gli esosi contengono
6 atomi di carbonio e hanno tutti la stessa formula C6 H12 O6 . Tra essi
ricordiamo glucosio, fruttosio, galattosio e mannosio. I pentosi sono
zuccheri a 5 atomi di carbonio. Due di essi, il ribosio e il desossiribosio,
rivestono particolare importanza biologica: essi infatti formano l'ossatura
degli acidi nucleici, il primo dell'RNA e il secondo del DNA; differiscono
perch nel desossiribosio si perso un atomo di ossigeno dal carbonio.
Disaccaridi, oligosaccaridi e polisaccaridi derivano tutti da monosaccaridi
che si sono uniti attraverso legami covalenti detti legami glicosidici. Es.
una molecola di saccarosio un disaccaride formato da una molecola di
glucosio e una di fruttosio.
I polisaccaridi sono costituiti da centinaia di monosaccaridi.
L'amido comprende una famiglia di molecole semplici e molto ramificate.

Il glicogeno ha una struttura simile all'amido, ma pi complessa.


La cellulosa ha molecole meno ramificate e unite mediante legami a
idrogeno formando fibre lunghe e sottili, molto rigide.
Le proteine sono polimeri formati da monomeri detti amminoacidi uniti a
formare catene polipeptidiche. La specificit di una proteina dipende
dalla diversa sequenza degli amminoacidi nella catena. Ci sono proteine
piccole come l'insulina (51 amminoacidi) e molto grandi come la titina.
I gruppi R degli amminoacidi contengono importanti gruppi funzionali dai
quali dipendono la struttura tridimensionale e le specifiche propriet
chimiche dell'amminoacido.

Il legame peptidico un legame covalente tra il gruppo C=O di un


amminoacido e il gruppo N-H di quello vicino.

La sequenza degli amminoacidi nella catena polipeptidica costituisce la


struttura primaria di una proteina.
Arginina, istidina, lisina, acido aspartico, acido glutammico, serina,
treonina, asparagina, glutammina, tirosina, cisteina, glicina, prolina,
alanina, isoleucina, leucina, felanina, triptofano, valina, metionina (con cui
iniziano tutte le proteine).
Esistono 2 tipi principali di struttura secondaria, determinati dalla
formazione di legami a idrogeno fra gli amminoacidi che formano la
struttura primaria:
-struttura ad elica
-il foglietto pieghettato
La struttura terziaria produce una macromolecola con una precisa
forma tridimensionale, la cui superficie esterna presenta gruppi funzionali
capaci di svolgere particolari reazioni chimiche con altre molecole
specifiche.
La struttura quaternaria di una proteina il risultato del modo in cui le
subunit polipeptidiche si legano insieme e interagiscono tra loro.
I gruppi funzionali posti sulla superficie di una proteina favoriscono
interazioni chimiche con altre sostanze. La proteina lisozima una
molecola ad azione battericida presente nelle lacrime e nella saliva.
L'alterazione della struttura tridimensionale di una proteina detta
denaturazione ed sempre accompagnata dalla perdita della sua
normale funzionalit biologica. Di solito irreversibile.
I lipidi sono biomolecole apolari e insolubili in acqua che contengono
prevalentemente carbonio e idrogeno. I pi semplici sono trigliceridi, che

se a temperatura ambiente sono solidi vengono chiamati grassi, mentre


se sono allo stato liquido sono detti oli.
I trigliceridi sono costituiti da 3 molecole di acidi grassi unite per
condensazione (legame estere) a una molecola di glicerolo. Negli acidi
grassi saturi i legami sono tutti semplici, negli acidi grassi insaturi le
catene contengono uno pi legami doppi (dove la catena carboniosa si
piega). I trigliceridi contengono pi del doppio dell'energia rispetto a
carboidrati e proteine. Nell'intestino i trigliceridi sono idrolizzati in glicerolo
e acidi grassi, che possono passare nei vasi sanguigni. Qui i trigliceridi
sono ricostruiti e divengono costituenti delle lipoproteine (colesterolo
hdl/ldl).

Potrebbero piacerti anche