Sei sulla pagina 1di 1070

Traduzione

del manuale duso originale


AC 140 COMPACT

Questo documento una traduzione del manuale duso originale, inviato insieme a questa specifica
macchina e contrassegnato come appartenente alla stessa. Esso non deve costituire il testo di partenza per ulteriori traduzioni.
Si prega di utilizzare come riferimento solo il manuale duso originale. Esso contrassegnato in
modo corrispondente.

120_1_0000_607

1/1

Indice

1
1.1
1.2
1.3
1.3.1
1.3.2
1.3.3
1.3.4
1.3.5
1.3.6
1.3.7
1.3.8
1.3.9
1.4
1.4.1
1.4.2
1.4.3
1.4.4
1.4.5
1.4.6
1.4.7
1.4.8
1.5
1.5.1
1.5.2
1.5.3
2
2.1
2.2
2.3
2.4
2.4.1
2.4.2
2.4.3
2.5
2.5.1
2.5.1.1
2.5.1.2
2.5.1.3
2.5.2
2.5.2.1
2.5.2.2

120_1_1000_607

Indicazioni del costruttore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Introduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Indicazioni di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Appropriato uso della gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Condizioni di lavoro e calcolo dei parametri della gru . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Classificazione della gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Classificazione degli argani di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Ergonomia del posto di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sollecitazione e carico sulla gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Condizioni ambientali da rispettare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Vita della gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Norme e regole di calcolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Pericolo per velivoli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Regole di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Misure organizzative . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Selezione del personale e loro qualifica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Tipi di pericolo particolari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Addizione di pericoli in caso di lavoro comune
di diverse gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Gru in trasferimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Mancanza improvvisa dellalimentazione di corrente . . . . . . . . . . .
Durante il montaggio o lo smontaggio di componenti gru . . . . . . .
Segnali manuali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Segnali manuali generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Segnali a mano per movimenti di lavoro della gru . . . . . . . . . . . . . .
Segnali a mano per movimenti di guida . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
5
9
9
9
11
13
15
17
19
21
23
25
27
29
31

Composizione della gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Vista generale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Scalette e sicure di sicurezza anticaduta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Fari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Uscita demergenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Targhette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Targhettatura generale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Denominazione e luogo dappostamento delle targhette . . . . . . . .
Significato targhette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Carro e numero di matricola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Targhette supplementari
(relative al paese oppure opzionali) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Denominazione e luogo dappostamento delle targhette . . . . . . . .
Significato targhette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
5
7
9
9
13
13
15
15
15
17
27

43
47
51
67
69
75
77
79
81

29
29
31

Indice
2.5.3
2.5.3.1
2.5.3.2
2.5.4
2.5.4.1
2.5.4.2

120_1_1000_607

Targhettatura di sicurezza CE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Denominazione e luogo dappostamento delle targhette . . . . . . . .
Significato targhette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Targhette di sicurezza (solo per lUSA) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Denominazione e luogo dappostamento delle targhette . . . . . . . .
Significato targhette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

41
41
43
47
47
51

Allegato al capitolo 2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

4
4.1
4.2
4.3
4.4
4.4.1
4.4.2
4.4.3
4.4.4
4.4.5

Cabina gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Elementi di servizio e di indicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Entrare / Uscire dalla cabina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Inclinazione della cabina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Ergonomia del posto di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Registrazione del sedile del gruista . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Protezione solare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
illuminazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Aprire / chiudere i finestrini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Appoggi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
23
25
27
27
29
31
33
37

5
5.1
5.2
5.2.1
5.2.2
5.2.3
5.2.4
5.2.4.1
5.2.4.2
5.2.5
5.2.5.1
5.2.5.1.1
5.3
5.4
5.5
5.6
5.7
5.7.1
5.7.2
5.7.3
5.7.4
5.7.5
5.7.6

Motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sorvegliamento del motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Accensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Prima dellaccensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sequenza daccensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Da tenere presente dopo laccensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Riscaldamento dellimpianto idraulico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Olio idraulico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sequenza di riscaldamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Spegnere il motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Stop veloce del motore. (spegnimento demergenza) . . . . . . . . . .
Stop veloce del motore. (opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Aiuto accensione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Indicazione ore di servizio (Motore) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Guida Automotive . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Preriscaldamento del liquido di raffreddamento del radiatore . . . .
Filtro a particelle diesel (Huss), (opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Scopo uso proprio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Descrizione di funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sistema di comando HussControl . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Funzionamento normale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Rigenerazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Troubleshooting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

1
3
5
5
7
11
19
19
21
23
25
25
27
29
29
29
31
31
33
35
37
41
47

Stabilizzazione della gru dalla cabina di torretta . . . . . . . . . . .

Indice
8
8.1
8.2
8.3
8.4
8.5

Rotazione della torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Inizio della rotazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Frenatura della rotazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Regolazione della velocit di rotazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Preparazione Dolly (Opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
11
17
21
23

9
9.1
9.2
9.3

Contrappeso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Indicazioni importanti di montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Tabelle di portata per il montaggio e lo smontaggio delle
piastre contrappeso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 0 t (0 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 6,3 t (13 900 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 6,3 t (13 900 lbs)
sulla torretta. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 8,2 t (18 100 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 8,2 t (18 100 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 10,8 t (23 800 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 10,8 t (23 800 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 13,4 t (29 500 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 13,4 t (29 500 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 17,6 t (38 800 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 17,6 t (38 800 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 20,2 t (44 500 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 20,2 t (44 500 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazione contrappeso 27,2 t (60 000 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 27,2 t (60 000 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

1
1
3

9.4
9.5
9.5.1
9.5.2
9.6
9.6.1
9.6.2
9.7
9.7.1
9.7.2
9.8
9.8.1
9.8.2
9.9
9.9.1
9.9.2
9.10
9.10.1
9.10.2
9.11
9.11.1
9.11.2
9.12
9.12.1
9.12.2
9.13
9.13.1
9.13.2

120_1_1000_607

5
7
7
7
9
11
11
13
15
15
17
19
19
21
23
23
25
27
27
29
31
31
33
35
35
37
39
39
41

Indice
9.14
9.14.1
9.14.2

Combinazione contrappeso 28,0 t (61 700 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .


Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio combinazione contrappeso 28,0 t (61 700 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.15
Combinazione contrappeso 29,8 t (65 700 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
9.15.1
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.15.2
Montaggio combinazione contrappeso 29,8 t (65 700 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.16
Combinazione contrappeso 32,5 t (71 700 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
9.16.1
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.16.2
Montaggio combinazione contrappeso 32,5 t (71 700 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.17
Combinazione contrappeso 33,3 t (73 400 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
9.17.1
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.17.2
Montaggio combinazione contrappeso 33,3 t (73 400 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.18
Combinazione contrappeso 37,8 t (83 300 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
9.18.1
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.18.2
Montaggio combinazione contrappeso 37,8 t (83 300 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.19
Combinazione contrappeso 40,4 t (89 100 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . .
9.19.1
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.19.2
Montaggio combinazione contrappeso 40,4 t (89 100 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20
Combinazione contrappeso 43 t (94 800 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.1
Componenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.2
Montaggio combinazione contrappeso 43 t (94 800 lbs)
sulla torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3
Montaggio e smontaggio della combinazione contrappeso
43 t (94 800 lbs) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3.1 Smontaggio della combinazione contrappeso sul carro . . . . . . . . .
9.20.3.2 Montaggio e smontaggio della combinazione contrappeso sul
telaio della torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3.2.1 Montaggio manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3.2.2 Smontaggio manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3.2.3 Montaggio automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3.2.4 Smontaggio automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
9.20.3.3 Smontare la combinazione contrappeso dal carro . . . . . . . . . . . . .
10
10.1
10.1.1
10.1.2
10.1.3
10.1.4
10.1.5
10.1.6
10.1.7
10.1.7.1
10.1.7.2
10.1.7.3

120_1_1000_607

Equipaggiamenti di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Comando della gru IC1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Limitatore di momento (LMB) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Elementi di comando e di indicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Comando dell IC1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Partenza del sistema / Disinserzione del sistema . . . . . . . . . . . . . .
Maschera servizio gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Maschera menu principale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
sottomenu . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Maschera Sistema . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Illuminazione posteriore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Maschera servizio gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

43
43
45
47
47
49
51
51
53
55
55
57
59
59
61
63
63
65
67
67
69
71
73
85
89
107
109
117
117
3
3
5
15
19
21
27
39
43
43
47
47

Indice
10.1.7.4 Maschera TableViewer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.4.1 Maschera selezione del tipo di servizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.4.2 Maschera Riassunto tabelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.4.3 Maschera Cerco il tipo dequipaggiamento/servizio previsto
per lesempio di carico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.4.4 Maschera situazioni di sfilamento del braccio base . . . . . . . . .
10.1.7.4.5 Maschera Selezione asse supplementare (asse T)
(opzionale) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.5 Maschera Messaggi di errore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.6 Maschera Predisposizione dei comandi sulle leve di comando .
10.1.7.7 Maschera Contaore di servizio gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.8 Maschera parametri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.9 Maschera Info . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.10 Maschera Azionamento demergenza (opzione) . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.11 Maschera Limitazione della zona di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.12 Maschera joystick . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.13 Maschera I/O . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.14 Maschera CAN . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.14.1 Diagnosi CAN . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.15 Maschera LS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.16 Maschera Datalogger (opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.17 Maschera Diagnosi funzionale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.18 Maschera menu principale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.19 Maschera Sistema dinformazione di
sfilamento/rientro braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.20 Maschera pressione al suolo / inclinazione . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.21 Tasti tipo di servizio delle pompe idrauliche . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.22 Maschera Limitazioni attivate della zona di lavoro . . . . . . . . . . . .
10.1.7.23 Maschera Indicazione Motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.7.24 Maschera Montaggio del contrappeso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.8
Modalit di allestimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.9
Dispositivo di controllo del carico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.10 Comando uomo morto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.11 Come comportarsi in caso di guasti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.11.1 Servizio senza problemi o disturbi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.11.2 Venuta a meno dello schermo touchscreen . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.11.3 Venuta a meno dello schermo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.1.11.4 In caso di guasto del comando della gru (arresto CAN) . . . . . . . . .
10.2
Finecorsa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.2.1
Finecorsa di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.2.2
Finecorsa di discesa. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.3
Catena di sicurezza elettrica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.3.1
Servizio con il braccio base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
10.3.2
Servizio Prolunga . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
11
11.1
11.2
11.3
11.3.1
11.3.2
11.3.3
11.4

120_1_1000_607

Indicazioni di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Velocit vento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Programmazione del lavoro / Controllo delle misure di sicurezza
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Situazione gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Situazione del cantiere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Calcolo dei valori unitari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

49
51
59
63
65
67
69
71
75
77
91
91
93
105
105
107
109
119
121
125
127
127
129
133
135
137
137
139
141
143
145
145
147
149
153
155
155
159
161
161
163
3
3
9
19
19
19
21
23

Indice
12
12.1
12.2
12.2.1
12.2.2

Sfilamento / rientro braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Unit di sicura e spinatura (SVE) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Descrizione di funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Alimentazione della SVE (= unit di sicura e di spinatura)
con olio idraulico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3
Sfilamento / rientro braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.1
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.2
Sequenza di sfilamento / rientro braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.3
Indicazione di sfilamento / rientro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.4
Codice di lunghezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.4.1 Selezione del codice di lunghezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.4.2 Selezione del codice di lunghezza per la lubrificazione del
braccio base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.5
Sfilamento / rientro automatico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.6
Sfilamento / rientro braccio manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.7
Teachen (apprendere) la situazione di sfilamento dei
cassoni tele . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.3.8
Posizioni di bloccaggio e imperniamento del
sistema telescopico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.4
Portate non spinate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.4.1
Portate in posizioni intermedie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.4.2
Portate sfilabili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
12.5
Posizionamento del braccio base per traslare la gru in assetto
di trasporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

120_1_1000_607

3
3
7
7
11
15
15
17
25
31
31
35
37
41
59
63
65
67
73
75

13
13.1
13.2

Inclinazione braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio dinclinazione braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Regolazione della velocit di brandeggio braccio . . . . . . . . . . . . . .

3
3
11

14
14.1
14.2

Argano 1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio con largano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Regolazione della velocit di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
9

15
15.1
15.1.1
15.1.1.1
15.1.1.2
15.2
15.2.1
15.2.2
15.3
15.4
15.5
15.5.1
15.5.2

Argano 2 (opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
;Montaggio e smontaggio dell argano 2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio e smontaggio dellargano 2 con la gru ausiliaria. . . . . .
Montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Smontaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio e smontaggio dellargano 2 con la propria gru . . . . . . .
Montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Smontaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio e smontaggio dei pulegge portanti supplementari . . . .
Conduzione fune . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio di sollevamento con largano 2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Predisposizione della leva di comando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Velocit di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
5
5
7
9
9
13
15
17
19
19
21

Indice
16
16.1
16.2
16.2.1
16.2.2
16.2.3
16.2.4
16.2.5
16.2.6
16.3

Riscaldamento e ventilazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Riscaldamento dipendente dal motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Riscaldamento indipendente dal motore tramite impianto
di preriscaldamento del liquido di refrigerazione radiatore . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Elementi di comando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Registrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Riscaldamento in servizio senza preselezione . . . . . . . . . . . . . . . .
Riscaldamento in servizio con preselezione . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Riparazione di difetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Impiantoaria condizionata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

17
Avvolgimenti fune . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.1
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2
Accessori per il sollevamento carico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1
Funi dei bozzelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.1 Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.2 Estremit funi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.2.1 Collegamento delle estremit fune con Pressfitting
(aggancio pressato) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.2.2 Collegamenti delle estremit fune senza Pressfitting
(aggancio pressato) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.3 Avvolgimento e svolgimento delle funi dei bozzelli . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.3.1 Entrare entro il braccio base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.3.2 Avvolgimento fune . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.1.3.3 Svolgimento fune . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.2
Bozzelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.2.1 Definizione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.2.2 Marcatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.2.2.3 Handhabung . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.3
Avvolgimento della fune del bozzello sulla testa del braccio base . . . .
17.3.1
Avvolgimento, 1volta sino a 7volte, bozzello 1puleggia
sino a 3pulegge . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.3.2
Avvolgimento, 7volte sino a 14volte, bozzello 5pulegge
sino a 7pulegge . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.3.3
Avvolgimento, 15volte sino a 18volte, bozzello 9pulegge . . . .
17.4
Avvolgimento della fune bozzello in testa del braccio base
con pulegge supplementari
(equipaggiamento pesante, Opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.1
Montaggio e smontaggio dell equipaggiamento pesante
di sollevamento unilaterale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.2
Montaggio e smontaggio dell equipaggiamento pesante
di sollevamento sui due lati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.3
Catena di sicurezza elettrica equipaggiamento pesante
di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.3.1 Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.3.2 Catena di sicurezza equipaggiamento pesante di
sollevamento unilaterale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.3.3 Catena di sicurezza equipaggiamento pesante di
sollevamento sui due lati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
17.4.3.4 finecorsa di salita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
18
18.1
18.2
18.3
18.4
18.5
18.5.1
18.5.2

120_1_1000_607

Prolunga (Opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Note importanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Combinazioni dei vari componenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Punti daggancio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Indicazioni per il trasporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Indicazioni di trasporto con PROLUNGA in assetto di trasporto . .
Indicazioni di trasporto con trasporto separato . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
5
5
7
9
11
13
19
21
3
3
7
9
9
11
13
15
19
19
19
25
27
27
27
29
33
33
35
37
39
41
45
49
49
51
53
55
3
3
3
11
13
15
15
17

Indice
18.6
18.7
18.7.1
18.7.2
18.8
18.8.1
18.8.2
18.9
18.9.1
18.9.2
18.9.3
18.9.4
18.10
18.10.1
18.10.2
18.11
18.12
18.13
18.14
18.14.1
18.15
21
21.1
21.2
21.3
21.4
31
31.1
31.2
31.3
31.3.1
31.3.2
31.4
31.4.1

120_1_1000_607

Indicazioni generali relative alla procedura di sbandieramento . . .


Sbandieramento della prolunga 9,1 / 17 m
(29.9 / 55.8 ft) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sbandierare il traliccio da 9,1m (29.9 ft) dallassetto di
trasporto in quello di lavoro. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sbandierare la prolunga del braccio base da 17,0m (55.8 ft)
dallassetto di trasporto a quello di lavoro. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio prolunga 25 m / 33 m (82 / 108.3 ft) . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio prolunga 25 m (82 ft) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio prolunga 33 m ( 108.3 ft) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Programma dassemblaggio e di montaggio per montare ed
inclinare la prolunga . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Indicazione di sfilamento/rientro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Selezione del codice di lunghezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Inclinazione della prolunga del braccio base da 0 gradi in
posizione di lavoro di 20 o 40 gradi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sfilare il braccio base con sopra la prolunga montata in
posizione di lavoro/sollevamento carichi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio prolunga con gru ausiliaria
9,1 / 17 m (29.9 / 55.8 ft) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio prolunga HAV 9,1 m ( 29.9 ft) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio prolunga HAV 17 m ( 55.8 ft) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Fissare la punta cassonata sul braccio base . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio con prolunga . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Abbassare il braccio in caso di problemi di rientro braccio . . . . . .
Catena di sicurezza elettrica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
finecorsa di salita . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Guida della fune / avvolgimento della fune di sollevamento . . . . .

17

Puleggia in testa (opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio e lo smontaggio della puleggia di testa in caso
di trasporto separato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Ruotare in assetto di trasporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) . . . . . .


Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Prima dello smontaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Smontaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Smontaggio del perno sulla testa del cilindro
dinclinazione braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Smontaggio del perno del piede braccio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio del braccio base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio del perno di testa del cilindro dinclinazione braccio . .

21
23
31
37
37
43
47
49
51
55
61
63
63
63
63
65
65
67
69
71

5
9
13
1
3
5
7
17
19
23
25

Indice
34
34.1
34.2
34.3
34.4
34.5
34.6
34.7
34.8
34.9
34.10
34.11
34.12
36
36.1
36.1.1
36.2
36.2.1
36.2.2
36.2.3
36.3
36.3.1
36.3.2
36.3.2.1
36.3.2.2
36.3.2.3
36.3.2.4
36.3.2.5
36.3.2.6
36.3.2.7

Sistema a comando elettromagnetico (opzione) . . . . . . . . . . . .


Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Norme di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Importante prima dellimpiego del radiotelecomando . . . . . . . . . . .
Ricevitore elettromagnetico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Comando del trasmettitore ad onde corte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Assegnazione della leva di comando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Schermo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Messa in funzione del radiotelecomando . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Accumulatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Caricabatterie per accumulatori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Troubleshooting . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Azionamento demergenza (opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Indicazioni generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Indicazioni di sicurezza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Abbassamento idraulico demergenza (opzionale) . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Collegamento del trasformatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Recupero di un piccolo carico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Comando demergenza elettrico (opzionale) . . . . . . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Consolla di comando manuale (elementi di comando) . . . . . . . . . .
Unit di sicura e spinatura (SVE) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Identificazione sezioni telescopiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Sensori di posizioneUnit di sicura e spinatura (SVE) . . . . . . . . .
Sensori di statoUnit di sicura e spinatura (SVE) . . . . . . . . . . . . .
Elementi di funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Movimenti gru . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Pressione di carica accumulatore unit SVE di sicura
e spinatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.3
Attivazione unit di comando elettrico demergenza . . . . . . . . . .
36.3.3.1 Funzionamento del comando di emergenza, generalit . . . . . . . . .
36.3.4
Servizio di rotazione torretta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.5
Funzionamento dellargano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.6
Funzionamento del cilindro di inclinazione braccio . . . . . . . . . . . . .
36.3.7
Funzionamento dello sfilamento/rientro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.7.1 Procedura di sfilamento/rientro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.7.2 Controllo sfilamento/rientro con il comando elettrico
demergenza, generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.7.3 Riportare il braccio sulla sua posizione iniziale base e ci
partendo da una sua qualsiasi possibile configurazione
telescopica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.7.4 Rientro del braccio con unit di sicura e spinatura SVE in posizione
base iniziale. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.3.7.4.1 Esempio di sfilamento/rientro manuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
36.4
Errore di funzionamento azionamento di emergenza . . . . . . . . .
36.4.1
Riconoscimento errori / eliminazione errori . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

120_1_1000_607

3
3
5
5
7
9
13
15
17
29
31
35
37
1
1
7
9
9
11
15
19
21
25
25
25
25
27
27
29
29
31
33
35
37
39
41
43
45
49
53
57
63
63

Indice

120_1_1000_607

41
41.1
41.2
41.3
41.3.1
41.3.2
41.4
41.4.1
41.4.2
41.4.3
41.5

Runner (Opzione) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Montaggio e smontaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Piegatura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Finecorsa di sollevamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Catena di sicurezza elettrica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Cappe . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Ripiegamento in posizione di trasporto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Ripiegamento in posizione di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Servizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
3
5
7
11
15
17
17
19
21
25

46
46.1
46.2
46.3
46.3.1
46.3.2
46.4
46.5
46.6
46.7

Impianto di lubrificazione centralizzato (Opzione) . . . . . . . . .


Componentistica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Funzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Registrazione del tempo della pausa e del tempo di lavoro . . . . .
Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Impostazione tempi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Impulso di lubrificazione supplementare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Lubrificazione manuale in caso di emergenza . . . . . . . . . . . . . . . . .
Riempire il serbatoio del grasso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Guasti / riparazione di guasti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

3
5
7
9
9
9
11
11
11
13

10

Indicazioni del costruttore


Indicazioni del costruttore
Tale manuale di lubrificazione e di manutenzione si riferisce alla gru
mobile qui di seguito descritta.
La progettazione e la fabbricazione sono basate sul Sistema manageriale di qualit secondo DIN EN ISO 9001.
Classificazione gru
Autogru
(secondo DIN 15018 15001 T3)

120_1_1001_607

Tipo di gru

AC 140 COMPACT

Numero di serie

_______________

Costruttore

TerexDemag GmbH
Dinglerstrae 24
D66482 Zweibrcken
Phone: +49 6332 830
Fax:
+49 6332 16715
www.terexcranes.com

1/1

Introduzione
Introduzione
Per Voi,
quale proprietario della nosta gru, abbiamo riportato in tale documentazione tutte le pi importanti indicazioni per il comando, la
lubrificazione e la manutenzione della tale gru.
Tale documentazione facilita lapprendimento delle nozioni concernenti la gru nonch il suo appropriato uso. Tale documentazione deve sempre essere assieme alla gru ed a portata di mano.
La documentazione completa composta da 5 Parti:
Teil 1 Manuale della torretta
Teil 2 Manuale del carro
Teil 3 Manuale di lubrificazione e di manutenzione della torretta
Teil 4 Manuale di lubrificazione e di manutenzione del carro
Teil 5 Vari componenti
Fate gentilmente attenzione al fatto che le indicazioni della gru
qui riportate corrispondono alle nozioni che si avevano in quel
momento. I dati tecnici, figure e dimensioni possono pertanto differenziare dalla realt.
In tali casi, cerchiamo di correggere tali eventuali differenze con
delle emissioni successive (Nuove correzioni).
Per far ci, necessitiamo comunque della Vostra collaborazione.
Vi preghiamo infatti di provvedere allo scambio/correzione della
documentazione originale non corretta con quella che Vi invieremo.
Ci vale in particolare anche per quella parte di documentazione
trovantesi sulla gru.

120_1_1002c

1/13

2/13

120_1_1002c

Introduzione
Consegnate pertanto le correzioni al Vostro gruista ed al personale addetto ai lavori di manutenzione pregandoli di leggerli attentamente e di seguirne le indicazioni ivi riportate e ci periodicamente al fine di non dimenticarle.
Tale documentazione contiene importanti note che permettono
di lavorare con la gru in maniera sicura, appropriata ed economica.
La sua osservanza permette di evitare pericoli, di diminuire i costi
di riparazione, di diminuire i tempi, di diminuire i tempi di fermo
macchina ed aumentare la vita della gru.
La maniera migliore per mantenere la gru sempre pronta al servizio, sono ispezioni e manutenzioni periodiche. I fermi macchina
ed i loro alti costi che ne derviano possono essere evitati da una
pronta conoscenza di irregolarit e dalla subitanea loro riparazione con la sostituzione delle parti usurate o danneggiate. . Sostituite anche delle targhette e simboli eventualmente danneggiati.
Pensiamo che sia chiaro a tutti che, i danni provocati da unuso
e comando gru non appropriato nonch da uninsufficiente manutenzione, non verranno riconosciuti sotto alcuna garanzia.
Qualora leggendo tale documentazione trovaste delle imperfezioni o aveste dei suggerimenti da farci, Vi preghiamo di avvertirci
presso la:
Terex Demag GmbH
Dept. 111600
P.O. Box 1552
D66465 Zweibrcken
La redazione ne sarebbe felice.
Dalla pratica per la pratica.

120_1_1002c

3/13

4/13

120_1_1002c

Introduzione
Consegna della gru
La gru viene consegnata da fabbrica in pronto stato di servizio
quindi anche con carburante ed olio idraulico.
Tutti i punti da lubrificare sono stati lubrificati con del grasso
Qualora la gru fosse fornita da fabbrica con una cera consevante
di protezione, la tale non deve necessariamente essere tolta.
Tale cera offre infatti una maggiore protezione contro la corrosione.
Comunque la tale cera si lascia togliere tramite:
Liquido di lavaggio ad es. ConradVerdnnung RV 5339 E
45430 oppure con
pulitore a freddo ad es. Allpur 150 X o Purtex 65 oppure con
uno spruzzatore a vapore
Prima di mettere la gru in servizio
Controllate, assieme al nostro tecnico di postvendita, tutta la gru
se completa e non danneggiata.
Pezzi di ricmbio
In caso di ordini di pezzi di ricambio, fate attenzione alla prima pagina del catalogo dei pezzi di ricambio:
Indicazioni per luso del catalogo.
Usate solo ed esclusivamente pezzi di ricambio e di usura originali del costruttore della gru!

120_1_1002c

5/13

6/13

120_1_1002c

Introduzione
Postvendita
Qualore aveste delle domande riguardanti la gru, rivolgeteVi al
nostro postvendita. Quando ci consultate, date sempre il numero
di matricola ed il modello della gru.
Dalla Germania
Tel:
0180300 30 90
Fax:
06332/83 1711
EMail: DemagServiceGermany@terex.com
Dallestero
Tel:
(49)06332/830
Fax:
(49)06332/16715
EMail: info@terexdemag.com
oppure rivolgersi al pi vicino partner TEREXDemag.
Modifiche della gru
Vi informiamo che eventuali modifiche effettuate sulla gru (ad es.
acquisto di ulteriori parti di braccio o falconi etc) non saranno
eventualmente considerate dal tale manuale e pertanto la documentazione pu non essere pi completa.
Qualora si facessero delle modifiche o riparazioni su pezzi che
rigurdano la sicurezza della gru, allora la gru dovr essere rimessa in servizio solo quando un perito esperto ed abilitato, avr
certificato, in seguito ad una prova ed un controllo, che la gru corrisponde sempre alle norme e leggi del Paese nella quale sta lavorando.
Informateci pertanto di ogni modifica che state facendo o che
state facendo fare sulla Vostra gru.

120_1_1002c

7/13

8/13

120_1_1002c

Introduzione
...e ambientateVi su come trovare quello che si cerca in tale
documentazione !
Qui di seguito Vi diamo unesempio di come arrivare presto e
bene ad uninformazione che si sta cercando.
COSA vorrei sapere ?
Ad esempio vorrei sapere quali velocit vento sono ammissibili
durante il sollevamento dei bracci della gru ed anche durante il
servizio di sollevamento di carichi.
DOVE trovo la tale informazione ?
La completa documentazione composta da 5 Parti:
Parte 1 Manuale della torretta
Parte 2 Manuale del carro
Parte 3 Manuale di lubrificazione e di manutenzione della torretta
Parte 4 Manuale di lubrificazione e di manutenzione del carro
Parte 5 Vari componenti
Tale Parte divisa da fogli intermedi di registratura. Dato che le
velocit vento sono riportate nella Parte della torretta, vado alla
Parte 1.

120_1_1002c

1.

Qui cerco il foglio di registrazione intermedio 1 (per la


Parte 1), cerco poi il punto sul manuale della torretta ed arrivo cos allindice di tale Parte.

2.

Poi guardo brevemente ai titoli in grassetto dei capitoli sino


a quando trovo il capitolo 11, note di lavoro.

3.

In tale capitolo 11 al punto 11.1 trovo le velocit vento.


Le indicazioni delle pagine sul lato destro del foglio si riferiscono alle pagine contenute in tale capitolo.

9/13

Z 26 350

10/13

120_1_1002c

Introduzione
COME trovo nel capitolo 11 la pagina prevista ?
1.

Prendo le pagine della Parte 1 come raffigurato nel disegno


(Z 26 350) e le lascio scorrere.
Cos facendo tengo sottocchio il lato destro superiore
(1, Z 26 350).
Non appena appare il numero del capitolo che sto cercando,
termino di sfogliare le pagine.

Il nome ed il numero del capitolo si trovano sul lato destro superiore (1, Z 26 350) di ogni pagina con un testo.
2.

Poi, seguendo il numero delle pagine (2, Z 26 350) mi oriento


sul lato destro in basso se devo sfogliarle in avanti o in indietro al fine di raggiungere la pagina voluta.

Il numero delle pagine entro un capitolo sono riportate sul lato


destro in basso (2, Z 26 350) su ogni pagina con un testo. Tale
numero viene segnalato in riferimento al numero totale delle pagine di quel capitolo. Ci significa ad es. che lindice indica la pagina numero 3 e che in tale capitolo ci sono 39 pagine quindi 3/39.
Tale sistema serve per meglio orientarsi entro un capitolo.

Fate attenzione che la possibilit qui descritta di arrivare rapidamente ad una certa informazione, non disimpegna il
gruista a leggere attentamente tutto il manuale e ci prima
ancora di mettere la gru in uso per la prima volta e poi di leggerlo periodicamente e completamente.

120_1_1002c

11/13

12/13

120_1_1002c

Introduzione
In tale manuale vengono usati i titoli ed i corrispondenti simboli
di Pericolo, Attenzione ed Indicazione/nota come segue:
PERICOLO !
La parola Pericolo viene usata quando una sequenza di
comando, o una sequenza di montaggio etc, in caso di non
osservanza, potrebbe portare alla morte o al ferimento di
persone.
ATTENZIONE !
La parola Attenzione viene usata quando una sequenza di
comando, o una sequenza di montaggio etc, in caso di non
osservanza, potrebbe portare a danneggiare la gru o lequipaggiamento.
NOTA:
La parola Nota viene usata per denominare unimportante sequenza di comando o di montaggio nonch per ulteriori informazioni.
Indicazioni quali sinistra o destra si riferiscono sempre al
senso di guida su strada della gru.

120_1_1002c

13/13

Indicazioni di sicurezza 1

120_1_1010_587_it

1/81

Z 59 992

2/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1

Indicazioni di sicurezza

1.1

Generalit
Questo capitolo indicazioni di sicurezza d una visione
generale e concentrata sui pericoli che si presentano durante il
lavoro con la torretta gru e con il carro gru.
Nei corrispondenti capitoli dei manuali uso, si riprendono le
indicazioni di sicurezza,quando opportuno e concretizzate.
Nel manuale del carro (Parte 2 di tale documentazione) troverete
al capitolo 1 le indicazioni di sicurezza solamente un accenno
a tale capitolo.
Le indicazioni di sicurezza per i lavori di lubrificazione,
manutenzione e riparazione, sono riportate nella parte 3 di tale
documentazione.

120_1_1010_587_it

3/81

4/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.2

Appropriato uso della gru


La gru progettata per il sollevamento di carichi.
Il sollevamento di persone con piattaforme o cestelli generalmente proibito!
In numerosi casi si sono verificati degli incidenti alle persone addette ai lavori e ci in seguito al loro trasporto/sollevamento entro dei cestelli o piattaforme (o addirittura agganciati ai bozzelli o sopra al carico). Tali persone non
hanno nessun controllo e possibilit dinfluenzare i movimenti gru e pertanto non sono protette contro colpi o cadute. Il minimo errore pu recare danni mortali!
In casi eccezionali (come ad es. con luso di adeguati cestelli o piattaforme che comunque non rientrano nella fornitura del costruttore di tale gru), richiedete la dovuta autorizzazione alle Autorit competenti le quali definiranno poi le
necessarie condizioni di sicurezza e di controllo sulla gru
e sui suoi equipaggiamenti. In Germania tale Autorit la
Berufsgenossenschaft (Autorit competente per la sicurezza sul lavoro).
Luso di tali equipaggiamenti supplementari sotto la
piena responsabilit del conduttore/proprietario della gru
e ci in considerazione delle norme antinfortunistiche sul
lavoro!
PERICOLO DI MORTE!
Luso della gru per salti di persone legate ad una corda/cordone (bungee jumping) strettamente vietato!
Lesecuzione di tali salti di persone un uso non appropriato della gru e comporta un estremo pericolo per la vita
delle persone in questione.
La gru stata progettata esclusivamente per Lavori di
montaggio.
Un altro tipo di lavoro esuberante da quello di montaggio, ad es.
lavori continui in centri di smistamento merci oppure lavoro con
benna mordente, non un uso appropriato. Per eventuali danni
risultanti da un impiego non appropriato, non ne risponde il
costruttore. Il rischio unicamente del conduttore della gru.

120_1_1010_587_it

5/81

6/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Per un uso appropriato, si faccia attenzione anche alle tabelle di
portata di tale manuale in particolare a mantenere una fedele
sequenza di montaggio nonch dei lavori di lubrificazione e di
manutenzione previsti.
In caso fosse necessario un lavoro continuo (tipo smistamento
merci o simili), contattateci per ulteriori informazioni.
Limpiego di due argani per il sollevamento del carico (lavoro con
2 ganci) non permesso.
Su richiesta, il costruttore potr permettere il sollevamento di
carichi speciali corrispondenti.

120_1_1010_587_it

7/81

8/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3

Condizioni di lavoro e calcolo dei parametri della gru

1.3.1

Generalit
La gru stata costruita secondo le regole attuali della tecnica e
regole riconosciute di sicurezza tecnica. Ci nonostante, durante
il suo impiego, possono verificarsi situazioni pericolose per la vita
del gruista e per terze persone e chiaramente anche per
lincolumit della gru o dellambiente circostante.
Utilizzate pertanto la gru solo in perfetto stato tecnico ed usatela
appropriatamente per ci che concerne la sicurezza. Il tutto nel
pieno rispetto del manuale duso! Si dovranno subito (far)
riparare quei difetti che intaccano la sicurezza del lavoro!
La definizione della parola manuale duso comprende anche il
manuale delle istruzioni per la lubrificazione e manutenzione.

1.3.2

Classificazione della gru


La gru classificata come segue (ISO 43012 o FEM 1.001):

Classe di servizio
=> U1
Classe del collettivo => Q2
Gruppo gru
=> A1

Tutte le parti importanti della gru, sono state calcolate per il lavoro
di montaggio normale e cos costruite. Si premesso che i lavori
della gru al massimo delle sue possibilit rimangano in un
rapporto tipico per le gru di montaggio con i lavori di minima
sollecitazione e pause di lavoro. Condizioni di lavoro pi dure,
portano inevitabilmente ad una vita pi corta della gru.
Altre condizioni di servizio oppure altri tipi di impieghi che non
siano quelli di un lavoro di montaggio, necessitano sempre
lautorizzazione del costruttore e comportano quasi sempre una
riduzione delle portate della gru.

120_1_1010_587_it

9/81

10/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3.3

Classificazione degli argani di sollevamento


Anche gli argani sono classificati secondo le norme ISO 43012
o FEM1.001. Il loro calcolo e dimensionamento si basa su
condizioni di lavoro ben precise e definite dalle Norme Europee.
Gli argani della vostra gru sono classificati come segue:
Gruppo di trazione:
M........
Collettivo del carico:
Q....... (L.......)
Coefficiente del collettivo del carico:
km = ..........
I valori attualmente validi, sono riportati nella tabella controllo
degli argani che si trova nel libro di bordo della gru (passaporto
gru).
La classificazione degli argani la base per il giudizio e lesame
annuale di controllo (vedasi parte 3, manuale di lubrificazione e
di manutenzione della torretta).

120_1_1010_587_it

11/81

12/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3.4

Ergonomia del posto di lavoro


Al posto di lavoro del gruista cio nella cabina della torretta, si
possono verificare i seguenti livelli di rumorosit come riportati
nella tabella qui di seguito. Durante il lavoro gru, al fine di
diminuire il livello di rumorosit, consigliamo di tenere chiuse le
porte delle cabine e le loro finestre nonch anche le cappe di
protezione di tutti gli aggregati di trazione.
motore a folle (550 min1/rpm)

< 75 dB(A)

motore al massimo numero di giri senza


carico (2750 min1/rpm)

< 85 dB(A)

numero di giri del motore alla massima cop- < 80 dB(A)


pia senza carico (1300 min1/rpm)
Tali valori di rumorosit furono misurati con uno strumento di
misurazione del rumore posto allaltezza dellorecchio
delloperatore. Il valore A di rumorosit continua un valore
medio su 8 ore di misurazione con gru in esercizio e tale valore
sotto i 70 dB(A). Tali misurazioni furono fatte in cantieri di lavoro
con appropriati strumenti di misurazione.
Il gruista pu tarare il sedile secondo il suo peso. Il sedile
oscillante al fine di proteggere il gruista da vibrazioni
meccaniche. Il sedile del gruista offre molteplici possibilit di
posizionamento cio in altezza, inclinazione, schienale e
braccioli. In tal modo si rende possibile la registrazione della
migliore posizione per ogni gruista.
Il valore effettivo dellaccelerazione relativa alla quale il corpo
umano (parte superiore) soggetto sotto ai 2,5 m/s2 (8.2ft/s2).
Il valore effettivo dellaccelerazione relativa alla quale il corpo
umano (piedi e sedere) soggetto sotto ai 0,5 m/s2 (1.6ft/s2).
Ambedue i valori sono quindi al di sotto della prescrizione come
da legge.

120_1_1010_587_it

13/81

14/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3.5

Sollecitazione e carico sulla gru


Il carico massimo ammissibile varia a seconda del tipo di
equipaggiamento montato sulla gru, dalla lunghezza braccio e
dallo sbraccio. Ci viene indicato dal costruttore gru nelle tabelle
di portata.
Le tabelle di portata fornite assieme alla gru sono valori limite da
non superare.
Gli argani hanno raggiunto generalmente il limite di
sollecitazione, quando il tiro sulla fune ha raggiunto il valore
ammissibile. Piccoli carichi con numero di taglie piccolo possono
sollecitare largano altrettanto come con grossi carichi.

120_1_1010_587_it

15/81

16/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3.6

Condizioni ambientali da rispettare


Lammissibile campo di temperatura per il lavoro gru da 20C
sino a +40C (4F bis +104F), semprech la temperatura
minima o massima si presenta solo per pochi giorni allanno.
Equipaggiamenti speciali per altre temperature di impiego sono
fornibili su richiesta.
La gru pu lavorare a pieno carico sino ad unaltezza di 1000 m
(3281 ft) sopra il livello del mare. Non esistono pericoli in caso di
lavoro sino ad unaltezza di 2000 m (6562 ft) sopra il livello del
mare.
La gru pu lavorare senza pericolo, anche a maggior / minor
tasso di umidit relativa.
Un servizio continuo in ambienti aggressivi (ad es. porti marini,
industria chimica, acciaierie ecc.) in combinazione con la
presenza di alta umidit relativa dellaria, pu rendere necessario
preparare la gru corrispondentemente anche con lausilio di
attrezzature speciali.
Unalta concentrazione di polvere nellaria provoca un cambio
pi frequente del filtro. La concentrazione ammissibile della
polvere pu arrivare temporaneamente sino a 35 mg/m3 .
Osservate le norme corrispondenti nei manuali di lubrificazione
e di manutenzione, parti 3 e 4.
In caso di vento in crescendo, il gruista dovr attenersi alle
norme riportate nel manuale duso. Vedasi a tale scopo, il
manuale duso della torretta, capitolo 11 Indicazioni di lavoro.
Il terreno, sul quale la gru va stabilizzata oppure deve traslare
con carico deve essere sufficientemente solido.
Luso della gru in atmosfera esplosiva oppure in casi nei quali
del gas infiammabile possa venire aspirato, sar ammesso solo
dopo una corrispondente modifica alla gru .

120_1_1010_587_it

17/81

18/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3.7

Vita della gru


Il calcolo della gru si basa su un periodo totale di lavoro (vita
macchina) di 20 anni alle seguenti condizioni:

La gru viene impiegata come gru di montaggio.

Le tabelle di portata relative alla gru si basano sul


presupposto di un lavoro di puro montaggio. Lavori continui
tipo smistamento merci o con benna mordente, possono
essere eseguiti solo dietro conferma scritta del costruttore
gru e ci su condizioni di lavoro ben precise.

Il numero totale dei cicli di lavoro della gru in tale periodo deve
essere inferiore a 32 000 (ad es. 5 10 sollevamenti / giorno
per 200 giorni / anno).

Un ciclo di lavoro comprende tutti quei movimenti che


cominciano quando si solleva un carico e finiscono quando la gru
pronta a sollevare il carico successivo.

Il tipo di sollecitazione (il collettivo di carico) sullintera gru non


deve avere ripartizioni svantaggiose rispetto ai valori
seguenti:

per 1/10 dei cicli di lavoro, la gru viene sollecitata con il

massimo carico
per 4/10 dei cicli di lavoro, la gru viene sollecitata con il 44
% del carico max.
per 5/10 dei cicli di lavoro, la gru viene sollecitata con il 16
% del carico max.
Con carico si intende in questo caso la somma di carico,
accessori dattracco e dispositivi di fissaggio (ad es.: carico +
bozzello inferiore + funi dimbragatura).

120_1_1010_587_it

19/81

20/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
A tali condizioni e con una manutenzione secondo le norme
prescritte, la vita teorica deve superare i 20 anni.
Condizioni di servizio pi duri portano inevitabilmente ad una
riduzione della vita della gru
Per il calcolo della vita teorica residua degli argani invece ci
sono altre norme. Tali norme sono riportate nella parte 3 del
manuale di lubrificazione e di manutenzione della torretta,
cap. 1.8.
Alcuni componenti (ad es. funi) non sono progettati per
lintera vita della gru ma devono invece venire cambiati dopo
un certo tempo.
Fate attenzione alle indicazioni riportate nel manuale di
lubrificazione e di manutenzione della torretta.

1.3.8

Norme e regole di calcolo


Le indicazioni riportate al cap. 1.3.7 riguardanti la vita gru,
sollecitazione e rendimento della gru si basano sulle Norme
Europee ISO 43012 o FEM 1.001, FEM 5.004 e ISO 99271.
Alla base delle analisi delle sollecitazioni della struttura portante,
dei componenti e delle parti costruttive della gru ci sono le norme:
FEM 5.004, ISO 43011, ISO 43012, FEM 1.001 e
ISO 43082.
La scelta ed il calcolo delle funi avviene secondo ISO 43082.
Tutte le necessarie verifiche di stabilit (imbozzamenti e
piegature) sono state fatte secondo la DIN 18800. I coefficienti
minimi di sicurezza sono quelli secondo la norma FEM 5.004.
La verifica di ribaltamento gru si basa sulla ISO 4305.
Per quei Paesi le cui norme e regole di calcolo differiscono dalle
sopracitate norme, si possono eseguire speciali calcoli e
verifiche su richiesta.
Se necessario, il conduttore della gru potr richiedere tali calcoli
e passare relativo ordine. Le condizioni di servizio della gru
rimangono comunque sempre quelle. Al massimo si dovranno
limitare le portate.

120_1_1010_587_it

21/81

22/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.3.9

Pericolo per velivoli


Dal momento che lavorando con la gru si arriva ad altezze
considerevoli, ci pu portare a pericoli per eventuali velivoli.
Ci particolarmente importante nelle vicinanze di aeroporti,
piste di atterraggio ed impianti di sicurezza aerea (cosiddette
zone di protezione) ed il lavoro con la gru ammesso solo dopo
approvazione delle autorit corrispondenti (autorit aeree, difesa
militare, autorit di sicurezza aerea.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Deutsche Flugsicherung GmbH (DFS)
Kaiserstrae 2935
D63067 Offenbach a. M.
Tel. 069/80540
Tali norme si riferiscono per un lavoro sul territorio tedesco. Al di
fuori di tale territorio, consultate le norme del Paese dove la gru
dovr operare.

120_1_1010_587_it

23/81

24/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4

Regole di sicurezza
Durante lesecuzione di montaggi con gru in movimento,
nessuno a parte il gruista che dovr trovarsi nella sua cabina di torretta, dovr stare sopra alla gru o nelle sue vicinanze. Inoltre, nessuno dovr trattenersi nella zona di pericolo della gru o sulla gru stessa.
Eccezione unica durante il montaggio del contrappeso
gru in torretta e laggancio e lo sgancio del carico con le
funi dattracco.
Quando si monta il contrappeso sulla torretta, la persona
di coadiuvazione lavori, una volta terminata loperazione di
montaggio deve subito lasciare la zona di rotazione della
gru. Durante il montaggio del contrappeso, il coadiuvatore
dovr stare ad una distanza sufficiente di sicurezza.
Quando si aggancia o si sgancia il carico, si dovr fare attenzione al carico ed ai bozzelli se pendolanti. Lagganciatore deve saper maneggiare bene i bozzelli.
Quando la sequenza daggancio terminata, lagganciatore dovr uscire dalla zona di rotazione e di possibile pericolo.
Lagganciatore deve essere facilmente riconoscibile dal
gruista. Lagganciatore deve indossare indumenti di facile
identificazione quali ad es. giacche di colore speciale,
elmo, strisce colorate sul braccio, palette di segnalazione.
Tali indumenti/segnali di riconoscimento devono essere di
un colore vivo ed indossati sempre in modo che lagganciatore sia sempre ben riconoscibile.

120_1_1010_587_it

25/81

26/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.1

Misure organizzative
In aggiunta alle norme riportate nel manuale duso, si dovranno
rispettare ed osservare le norme nazionali antinfortunistiche ed
ecologiche del Vostro Paese! Il manuale duso va pertanto
completato di tali norme nazionali.
Tali doveri e norme possono anche riguardare come comportarsi
maneggiando materiali pericolosi oppure quali attrezzature di
sicurezza personali sono necessarie oppure anche quali norme
del codice stradale siano riferibili alla gru.
Si dovranno osservare sia le regole del manuale duso, sia le
norme di legge ed antinfortunistiche applicabili nel Vostro Paese
nonch le regole riconosciute della tecnica attuale per un lavoro
gru in sicurezza e professionale.
Completate il manuale duso con quelle indicazioni riguardanti i
doveri di sorveglianza e di segnalazione sotto considerazione
delle necessit della ditta ad es. organizzazione sul lavoro,
sequenza di lavori, personale impiegato ecc!
Mantenete intatte sulla gru e ben leggibili, tutte le indicazioni di
sicurezza e di pericolo!
Nessuna protezione di sicurezza va smontata o aperta durante
il servizio gru.
Contrassegnate il luogo ed il comando degli estintori!
In caso di cattiva visuale o buio necessario illuminare la zona
immediatamente di fronte alla cabina della gru, gli stabilizzatori
e gli argani mediante i fari di lavoro che si trovano sulla gru
(illuminazione esterna posteriore, illuminazione esterna
anteriore, illuminazione esterna laterale). Lilluminazione laterale
pu essere inserita dalla cabina gru oppure dalla cabina di guida.
La restante zona (carico, traiettoria del carico, campo di
rotazione, percorso di traslazione e simili) si dovr illuminare
indipendentemente dalla gru e ci con mezzi appropriati. La
responsabilit del conduttore della gru.

120_1_1010_587_it

27/81

28/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.2

Selezione del personale e loro qualifica


Per usufruire al massimo delle prestazioni della gru senza
esagerazioni ne verso lalto ne verso il basso, necessaria
unistruzione approfondita del gruista e del personale addetto ai
lavori di manutenzione, montaggio e smontaggio.
Leffettuazione di tale istruzione compito del conduttore della
gru e suoi delegati.
Per i lavori con la gru o sulla gru, selezionate solo del personale
adeguatamente istruito e coscienzioso !
Fate in modo che solo tali persone e nessun altro possano
effettivamente lavorare sulla gru !
Tenete conto dellet minima da osservare !
Chiarite chi ha poteri decisionali:

per il comando, montaggio e manutenzione.

per conduttori gru anche in vista delle norme di legge e del


codice stradale. Permettetegli di dire di no a richieste di terze
persone se le tali intaccassero la sicurezza !

Il personale trovantesi in corso di istruzione non deve lavorare


sulla gru se non in compagnia di una persona esperta che sia in
grado di consigliarlo e di evitare situazioni pericolose per
lincolumit delle cose o persone !
Il personale che deve lavorare sulla gru dovr leggere bene e con
attenzione tutto il manuale e soprattutto il capitolo Norme di
sicurezza e ci prima di iniziare qualsiasi lavoro !
Fare ci durante il lavoro di sollevamento troppo tardi !
Ci vale particolarmente per il personale che agisce di tanto in
tanto sulla gru ad es. per lavori di manutenzione o di riparazione
e non correntemente !
Controllate se non altro di tanto in tanto la professionalit sul
lavoro del personale verso la sicurezza ed i pericoli sul lavoro e
ci seguendo le norme del manuale duso!
Il personale non deve avere capelli lunghi sciolti, avere vestiti
svolazzanti o portare anelli o bigiotteria! Ci si pu ferire ad es.
restando impigliati o venendo tirati dentro !

120_1_1010_587_it

29/81

30/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.3

Tipi di pericolo particolari

1.4.3.1 Energia elettrica


Alta tensione
In caso di presenza di fili elettrici ad alta tensione, il contatto
diretto con il braccio o con la fune sempre problematico.
In caso di fili elettrici con tensione sopra ai 1000 V pu per
succedere che ci sia un passaggio di corrente gi quando la gru
si trova nelle prossime vicinanze.
Tale pericolo deve essere escluso come segue:

I fili elettrici devono essere con corrente staccata.


Coprire la zona di lavoro o limitarla.

Ambedue le alternative vanno eseguite da unesperta e


qualificata persona.
Qualora tale misura di precauzione non potesse essere
mantenuta, provvedere per una sufficiente distanza di sicurezza
tra la gru (fune di sollevamento, attracchi, bozzello, carico) e le
conduzioni elettriche portanti corrente. Pericolo di morte!
Tenete almeno una distanza di minimo 10 m (32.8 ft). Se ci non
fosse possibile, informateVi presso lENEL competente sulla
distanza di sicurezza minima da mantenere!
In caso di equipaggiamenti estremamente lunghi, difficile
giudicare bene la distanza di sicurezza. Aumentate la distanza
per motivi di sicurezza a 20 m (65.6 ft).
Le distanze di sicurezza vanno aumentate in caso di posizione difficile della gru o in caso di posizione sfavorevole
del carico.
Tenete presente inoltre che il carico potrebbe pendolare e
che i fili dellalta tensione potrebbero muoversi in seguito
allazione del vento.

120_1_1010_587_it

31/81

32/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Se si arrivasse comunque a toccare i fili elettrici ad alta tensione:

Portare la gru al di fuori della zona di pericolo: tirarla fuori,


spostare il braccio esteso!
Se ci non fosse possibile:

Non scendete dalla gru e non lasciate la cabina!

Segnalare a persone esterne di non avvicinarsi e toccare la


gru!

Se il gruista lascia la gru o se unaltra persona si avvicinasse e toccasse la gru, si ricever una forte scossa elettrica.
Anche il terreno attorno alla gru si trova sotto tensione.
Quindi ogni passo in direzione della gru o in direzione di allontanamento pu essere pericoloso (tensione provocata
dai passi)!

120_1_1010_587_it

Richiedere che venga tolta la tensione!

Lasciare la gru solo quando il filo elettrico toccato /


danneggiato, si trova di sicuro senza tensione!

33/81

34/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Radiazioni ad alta frequenza / Lavori gru nelle vicinanze di
forti trasmettitori
Carica elettrica
Qualora, nelle vicinanze di ripetitori (ad es. trasmettitori della
radio o TV) si usassero delle gru non su binario, allora si possono
veirficare cariche elettriche pericolose.
In tali casi si devono prevedere le seguenti misure di sicurezza:

Prendere accordi con il responsabile del trasmettitore di onde


(eventualmente interrompere la trasmissione di onde).

Mettere a massa il veicolo (semprech non fosse una gru su


binario).
Per non usurare troppo la ralla, si deve fissare il cavo della
massa direttamente sulla torretta della gru o sul suo braccio.

Pericolo dincidente a persone!


Qualora tali misure di sicurezza non fossero effettuate, le
persone trovantesi sulla gru potrebbero caricarsi di tensione che si scaricher nel momento in cui e tali persone
toccheranno terra. Ci pu far male!
Disfunzione dellimpianto elettrico
In tali situazioni anche il circuito elettrico ed il limitatore di
momento della gru, a seconda della frequenza e tensione del
trasmettitore, possono non lavorare perfettamente.
Il pericolo che il limitatore di momento possa essere influenzato
da onde magnetiche ad alta frequenza, minimizzato dalla
tecnica attuale (schermato). Tale pericolo comunque
particolarmente sotto estreme condizioni di servizio non da
escludere totalmente.
Ci vale particolarmente quando la gru viene impiegata nelle
vicinanze di onde magnetiche (ad es. stazioni radar, stazioni
radio, stazioni televisive).

120_1_1010_587_it

35/81

36/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Fulmini
In caso di temporali in arrivo, si dovr se possibile, abbassare
lequipaggiamento ed abbandonare la gru.
Se ci non fosse possibile, abbassare il carico e toglierlo dal
gancio, spegnere il motore ed abbandonare la gru.
Solo se ci non fosse possibile, rimanete in cabina.
Durante il temporale nessuno dovr avvicinarsi alla gru o
alla zona immediatamente circostante! Avvertite anche
persone esterne!
In seguito ad un presunto fulmine che potrebbe aver colpito la
gru, si dovranno effettuare dei controlli di funzionalit. Controllare
quanto segue:

lintero impianto elettrico ed in particolare:

limitatore di momento; in caso di difetti, apparir sul display


(schermo) la segnalazione del difetto.
i finecorsa se perfettamente funzionanti.

i sensori di avvicinamento se perfettamente funzionanti.

120_1_1010_587_it

controllo visivo sui cilindri di sollevamento braccio e di


stabilizzazione se aventi danni esterni provocati da colpi di
tensione o fusioni di materiale.
controllare facendo fuoriuscire diverse volte i cilindri
corrispondenti, se esiste il sospetto di perdite interne
provocate da guarnizioni danneggiate.

argani, particolarmente la zona dei supporti a cuscinetto o a


rulli.

37/81

Z 29 800

Z 29 801

Z 29 802

38/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.3.2 Gas, Polvere, Vapore, Fumo
accendete motori a combustione e riscaldamenti azionati con
carburante, solo in ambienti sufficientemente aerati! Prima
dellaccensione in luoghi chiusi, provvedete per una buona
aerazione!
Seguite scrupolosamente le norme applicabili a seconda del
luogo di impiego della gru!
Lo Stato della California precisa che gli scarichi dei motori
diesel e di alcuni suoi componenti possono provocare del
cancro sulle persone umane ed anche danneggiare la loro
costituzione interna.

1.4.3.3 Schiacciamenti / Colpi


(Z 29 800)
Fate attenzione ai seguenti punti alla descrizione concreta nei
corrispondenti capitoli del manuale duso.

Bozzello / carico durante la rotazione della torretta

1.4.3.4 Avvolgimenti / Trascinamenti


(Z 29 801, Z 29 802)
Fate attenzione ai seguenti punti alla descrizione concreta nei
corrispondenti capitoli del manuale duso.

120_1_1010_587_it

testa e pulegge di rinvio


Bozzelli
Argani
Dentatura ralla (pignone)

39/81

Z 29 800

40/81

Z 29 803

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.3.5 Schiacciamenti / Intrappolamenti
(Z 29 800)
Fate attenzione ai seguenti punti alla descrizione concreta nei
corrispondenti capitoli del manuale duso.

Quando si sfila/rientra il braccio base


Quando si abbassa il braccio base sul piede del supporto
della torretta
Quando si ruota la torretta
Quando si sfilano / rientrano le travi stabilizzatori ed i loro
cilindri
Quando si toglie il blocco alle sospensioni nelle vicinanze
delle ruote e ci dopo che si era stabilizzata la gru
Nelle vicinanze del bozzello o del carico in caso di movimenti
incontrollati
Quando si monta il contrappeso (pila)
Durante il montaggio e smontaggio dellargano 2
Quando si monta / smonta il braccio base o torretta
Quando si inclina la cabina di torretta
Durante il montaggio o lo smontaggio di equipaggiamenti
supplementari (Opzione) come ad es. B. prolunga.

1.4.3.6 Pericolo dovuto a scivolamenti, inciampamenti, buchi


(Z 29 803)
Si devono usare solo gli accessi e le scalette previste. Su tali
punti ci sono sufficienti maniglie dappoggio per tenersi fermi e gli
accessi sono antisdrucciolevoli (ad es., sabbiati o lamiere rigate
e simili).

120_1_1010_587_it

41/81

42/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.4

Addizione di pericoli in caso di lavoro comune


di diverse gru

1.4.4.1 Quando i campi di lavoro delle gru si incrociano


Quando le zone di lavoro di diverse gru si sovrappongono, esiste
pericolo di collisione.
Il responsabile o il suo sostituto devono:

fissare prima le sequenze di lavoro !

rendere possibile un ottimo contatto tra i gruisti delle varie


gru!

Se il contatto tra i gruisti non fosse possibile tramite viva voce


oppure vista diretta, si dovranno prendere misure adeguate quali
ad es. uso di onde radio, persone esterne di segnalazione ecc.
Se si installano delle persone di contatto, le tali dovranno chiarirsi
con i gruisti sulla esatta maniera di segnalazioni. Vedasi a tal
scopo anche il cap. 1.5 di tale capitolo Indicazioni di sicurezza.
I gruisti devono provvedere con una corrispondente guida calma
in modo che non succedano collisioni dovute a movimenti
incontrollati.
Per tal motivo essi devono essere ben istruiti e qualificati.

1.4.4.2 Sollevamento comune di un carico con pi gru


Nel caso si voglia sollevare un carico assieme ad altre gru, allora
il conduttore della gru o i suoi delegati dovranno determinare
esattamente le sequenze di lavoro nonch le persone di
coadiuvazione e di controllo in presenza delle quali verr
eseguito il lavoro di sollevamento.
La condizione essenziale per un tale impiego comunque una
programmazione esatta che deve tenere conto anche dei
seguenti punti:

120_1_1010_587_it

43/81

44/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1

La massa (il peso) ed il baricentro del carico devono essere


ben noti.

La forma del carico deve essere tale da non provocare


ulteriori pericoli durante il sollevamento.

Le altre gru anchesse impiegate per il sollevamento comune,


devono avere pi o meno la stessa portata.

Durante la programmazione, si devono considerare anche le


ulteriori e dinamiche influenze del carico durante il suo
sollevamento ed abbassamento nonch le influenze
derivanti dallambiente esterno (ad es. vento).

Il vero e proprio pericolo esiste quando si abbassa insieme


il carico. Le gru devono abbassare il gancio alla stessa velocit e quindi avere possibilmente lo stesso numero di avvolgimenti e comandi. Se cos non fosse esiste il pericolo
che la gru con il gancio che si abbassa pi lentamente
dellaltro, possa venire sovraccaricata.
Quale referenza, applicate le norme antinfortunistiche relative alle gru della Berufsgenossenschaft (BGV D6) (ente
tedesco prevenzioni infortuni). Tali norme contengono le
regole e le indicazioni di sicurezza relative al lavoro contemporaneo di pi gru. Si fa esplicitamente presente che si
devono prevedere dei margini di sicurezza sufficienti per
ogni gru in servizio e che quindi non si dovr mai utilizzare
la massima capacit di tabella della gru.
Qualora esistessero dei dubbi sulla precisione dei dati a
disposizione ad es. sulla massa e sul centro di gravit del
carico, allora si dovranno aumentare i margini di sicurezza.
Prima di effettuare dei tiri difficili, contattate il costruttore della gru
chiedendo se esistono eventuali dispositivi di sicurezza
supplementari (ad es. limitatori della zona di movimento gru)
oppure se la portata della gru va limitata per altri motivi.
Evitate in ogni caso il tiro in trasversale!

120_1_1010_587_it

45/81

46/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.5

Gru in trasferimento

1.4.5.1 Prima di iniziare il trasferimento


Controllate giornalmente la buona funzionalit dei freni, sterzo e
segnaletica di illuminazione soprattutto per quelle di gru usate di
rado, ogni qualvolta che le si vorranno mettere in azione.
AccertateVi prima di ogni trasferimento gru che nessuno si trovi
nelle vicinanze e nella zona di pericolo della gru. Segnalate in
caso di necessit e date segnali di avvertimento (si consiglia di
spingere il clacson prima di accendere il motore! ).
Qualora dalla cabina gru no si possa vedere la zona di lavoro e
di pericolo, allora richiedete di piazzare una persona di
coadiuvazione e segnalazione (vedasi il cap. 1.5)!
Ci vale anche quando, in seguito ad unalta rumorosit, non
sar possibile comunicare a viva voce.
Tenete la vetratura della cabina di guida sempre pulita in modo
da non aver ostacoli alla visibilit !
Controllate sempre che gli accessori che si trasportano assieme
alla gru, siano sempre ben montati senza pericolo che si possano
sciogliere!
Viaggiando su strada pubblica, vie o piazze, rispettate sempre le
norme del codice stradale e mettete la gru, se necessario, prima
dellinizio guida, in assetto di trasporto su strada pubblica !
Per ci che concerne i carichi sugli assi si dovr distinguere tra
i carichi tecnicamente possibile (traslabilit tecnica) e quelli
ammessi dalle norme del codice stradale.
La traslabilit tecnica ammissibile solo in cantiere oppure su
strade non pubbliche (ad eccezione di quei Paesi che
permettono un carico sugli assi maggiore delle 12 t / 26.4 kip per
asse).

120_1_1010_587_it

47/81

48/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Carichi sugli assi superiori alle 12 t (26.4 kip) nei Paesi della CEE
(oppure carichi sugli assi ridotti) non sono ammessi per la guida
su strada. Se si viaggia su strada con carichi superiori alle 12 t
(26.4 kip) per asse, il conduttore della gru ne sar pienamente
responsabile. Tutti i componenti e dispositivi della gru sono stati
progettati per un carico di 12 t (26.4 kip) e ci con massima
velocit.
Se si superano le 12 t (26.4 kip) carico per asse, si riduce la
durata della vita degli assi, cerchioni, supporti, cilindri di
sospensione e freni. In particolare aumenter lusura ed il
pericolo di surriscaldamento freni.
Il ritardo di frenatura dei freni (CEE: 50 %) diminuisce il
proporzione allaumento del carico per asse o al peso di trasporto
della gru.

1.4.5.2 Durante il trasferimento


Viaggiando su strada si dovr bloccare il braccio nella sua
posizione di trasporto cio fissandolo con il supporto di trasporto;
inoltre i cassoni telescopici dovranno essere spinati!
Adattate in discesa la velocit sempre alle condizioni della
strada! Non cambiate mai in discesa ma invece cambiare sempre
prima dellinizio discesa su una marcia pi piccola!
Passando sotto a sottopassaggi, ponti, tunnel, fili elettrici liberi
ecc fare attenzione ad avere sempre una distanza di sicurezza
sufficiente!
In caso di rimorchiamenti, mantenete sempre la posizione di
trasporto prescritta, la velocit ammissibile e la distanza
massima!
I passeggeri devono stare esclusivamente nella cabina del carro
seduti sui previsti sedili!
In caso di emergenza si potr usare la porta del passeggero
quale uscita demergenza.

120_1_1010_587_it

49/81

50/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.6

Servizio gru

1.4.6.1 Prima dellinizio del lavoro gru


Prima dei lavori con la gru controllare ancora una volta le
condizioni di sollecitazione: si conoscono la massa (il peso) del
carico e le sequenze di lavoro e sono sufficienti ad es. portata,
sbraccio e altezza di sollevamento? Comparate tali valori con
quanto riportato nella tabella delle portate.
Tramite i sistemi dindicazione della gru controllate quanto
segue: carico agento sulla gru, livelli dei liquidi, servizio motore,
pressioni dellolio idraulico e velocit vento.
Controllate se condizioni esterne quali vento, neve, pessima
visibilit, temperature sfavorevoli ecc. potessero limitare o
impedire il buon lavoro della gru.
Fate attenzione quando stabilizzate la gru che il terreno
sottostante sia sufficientemente solido.
Indicazioni dettagliate sono riportate al cap. 11 Indicazioni di
lavoro del manuale della torretta ed al cap. 12 Stabilizzatori del
manuale del carro.
Tra la gru su stabilizzatori ed eventuali pendenze o fosse, tenete
sempre una sufficiente distanza di sicurezza!
Indicazioni dettagliate sono riportate al cap. 11 Indicazioni di
lavoro del manuale della torretta.
Esaminate a fondo prima dellinizio lavori, ogni particolarit del
cantiere! Il controllo della zona lavoro comprende lesame di tutti
gli ostacoli che possono intralciare il movimento della gru, la
portata del terreno e la necessaria distinzione del cantiere
rispetto alla zona di pubblica circolazione.
Al fine di poter lavorare in piena sicurezza con la gru, si dovr
avere unottima visibilit sulla gru, sul carico e sulla sua traiettoria
di corsa. Se tale visibilit non fosse presente, il gruista deve
possedere un sistema di comunicazione (ad es. ad onde corte
etc.) per poter comunicare con una persona che gli far da
collaboratore. Ci va chiarito prima di inizare qualsiasi lavoro gru
al fine di assicurare un buon e sicuro funzionamento.

120_1_1010_587_it

51/81

52/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Fate in modo che la gru venga messa al lavoro sempre in
condizioni sicure e funzionali!
Controllate prima dellinizio lavori tutti i movimenti della gru se
perfettamente funzionali.
Lavorate con la gru solo se tutti gli equipaggiamenti di sicurezza
siano esistenti e perfettamente funzionanti!
Controllate giornalmente la buona funzionalit dei freni e
segnaletica di illuminazione nonch dei finecorsa e del limitatore
di momento ed in caso di gru usate di rado, ogni qualvolta che le
si vorranno mettere in azione.
AccertateVi prima di iniziare ogni tipo di lavoro gru che nessuno
si trovi nella zona di pericolo della gru. Segnalate in caso di
necessit e date segnali di avvertimento (si consiglia di spingere
il clacson prima di accendere il motore! ).
Dato che durante i lavori di manutenzione e di montaggio, pu
fuoriuscire dellolio, tenete a disposizione adeguati contenitori e
liquido di condensa scorie.
Se necessario o richiesto da norme esistenti, il personale dovr
portare unequipaggiamento di sicurezza adeguato (ad es.
protezione contro cadute, indumenti di sicurezza, maschera
ossigeno etc.)!
Nonostante il materiale di protezione e sicurezza, non si
mai sicuri al 100% ! Infatti un elmetto pu proteggere contro
la caduta di piccoli pezzi ma non contro la caduta di carichi.
Restate pertanto sempre in stato di allerta e comportatevi
in maniera responsabile con riguardo alla sicurezza!

120_1_1010_587_it

53/81

54/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Il peso del carico deve essere ben noto.
invece difficile la determinazione del peso in caso di
smontaggi. Se il carico agganciato al bozzello della gru, una
volta che diventa libero dal corpo nel quale si trovava
saldamente integrato, si rivelasse troppo pesante, allora la
gru inevitabilmente o si romper o si ribalter e ci
nonostante il limitatore di momento inserito.
Smontando dei corpi cavi (tubazioni, silos di cementerie
ecc.) si dovr considerare anche leventuale peso
supplementare presente allinterno della tubazione.
Durante la determinazione del carico da smontare, non
considerate mai la massima portata ammissibile della gru
ma riducetela invece di una percentuale adeguata di sicurezza supplementare.
Mettete il braccio alla giusta lunghezza per tale carico ed
avvolgete la fune dellargano correttamente secondo il carico.
Prima di iniziare i lavori di avvolgimento fune e prima di iniziare
il lavoro gru, controllare tutte le funi che si possono raggiungere
(incluso i loro collegamenti estremit), tutti gli argani e pulegge.
Scegliete le funi dattracco/traversine di bilanciamento ecc a
seconda del peso del carico, del tipo di aggancio e dellangolo di
inclinazione.
Si devono usare solo quei bozzelli comperati presso il costruttore
della gru stessa !
Luso di bozzelli differenti eventualmente ammesso solo dietro
controllo e conferma scritta del costruttore della gru.
Fate attenzione a ben attraccare gli attracchi (funi dattracco etc.)
nonch ai mezzi dattracco (traverse etc.). Non usate mai
attracchi di nessun tipo che non rispondessero pienamente alla
capacit richiesta. Controllate sempre se gli attracchi fossero
perfettamente a posto.

120_1_1010_587_it

55/81

56/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.6.2 Durante il servizio gru
Durante lesecuzione di lavori di sollevamento e di abbassamento del carico, nessuno deve trovarsi sulla gru o nelle
sue vicinanze salvo il gruista che deve stare entro la cabina
di torretta. Inoltre, nessuno dovr trattenersi nella zona di
pericolo della gru o sulla gru stessa.
Prima di accendere il motore di trazione e prima di iniziare
movimenti gru, il gruista dovr dare un colpo di clacson di
avvertimento.
Smettete di lavorare se delle persone nonostante i Vostri segnali
di avvertimento, non abbandonassero tale zona!
Prima di iniziare o fermare dei movimenti di lavoro, accertatevi
che, nella zona di possibile pericolo, non ci siano n persone n
ostacoli che possono eventualmente essere urtate dal carico o
dalle parti in movimento della gru.
Il gruista pu iniziare o fermare dei movimenti di lavoro solo
quando avr unottima visibilit sui punti di possibile pericolo.In
caso di pessima visibilit si dovranno mettere delle persone di
coadiuvazione (prima di iniziare il lavoro) che diano segnali di
avvertimento (vedasi cap. 1.5).
Ci vale anche quando, in seguito ad unalta rumorosit, non
sar possibile comunicare a viva voce.
Tenete sempre pulita la vetratura della cabina in modo da avere
sempre unottima visibilit!
Al fine di poter reagire immediatamente ad influssi esterni
variabili, proibito spegnere il motore della gru e/o scendere
dalla cabina gru!
Le eccezioni sono ammesse solo in situazioni di emergenza. Al fine di evitare situazioni di pericolo, quale ultima
ratio, si potr sempre spegnere il motore diesel agendo sul
tasto dello Stop veloce posto entro la cabina della gru. Si
dovranno prima per, semprech possibile, terminare i
movimenti iniziati con le leve di comando.
Prima di sollevare un carico si dovr fare sempre attenzione che
il bozzello si trovi verticale sopra al baricentro del carico in
questione.

120_1_1010_587_it

57/81

58/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
La torretta della gru pu essere messa in servizio solo con
motore del carro spento, con la porta della cabina chiusa e con
le cassettine di comando degli stabilizzatori chiusi.
La gru allestita senza carico pu rimanere senza sorveglianza da
parte di un operatore istruito se sono state realizzate determinate
condizioni (vedi istruzioni per luso del carro gru, cap. 14
Parcheggio).
proibito trasportare delle persone con il carico o con gli
accessori di sollevamento!
La gru potr essere lasciata solo dopo essersi consultato con il
gruista e si dovr salire o scendere dalla gru solo quando essa
ferma!
Osservate tutte le indicazioni di sicurezza e di pericolo apportate
sulla gru!
Non effettuate nessuna operazione di lavoro che potrebbe
intaccare la sicurezza (ad es. la sicurezza antiribaltamento della
gru)!
Mai ruotare con dei carichi su persone.

120_1_1010_587_it

59/81

60/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Accendere il motore della gru solo dalla cabina. Azionate le leve
di comando stando dentro alla cabina!
Sino a quando il carico si trova appeso al gancio oppure sino a
quando la gru in movimento, tenete sempre le mani vicine alle
leve di comando!
Al fine di evitare dei movimenti di comando non voluti, ambedue
le leve di comando sono provviste di un tasto supplementare
(tasto comando uomo morto).
I movimenti gru sono possibili solo finch uno dei tasti premuto.
Lazionamento (spingere o lasciare libero) del tasto del comando
uomo morto posto sulle leve di comando nonch il bypass dei
finecorsa (e ci comandandoli dal cruscotto di cabina), pu
essere eseguito solo se la corrispondente leva di comando si
trovava libera in posizione neutra azzerata ed il movimento in
corso era stato precedentemente terminato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Lazionamento di uno di questi tasti con la leva di comando
spostata completamente verso lesterno causer inevitabilmente un avvio o uno stop improvviso del movimento
corrispondente.
Durante tutti i movimenti gru, fate attenzione al carico e quando
si lavora senza carico, fate attenzione alle funi di attracco ed alla
punta del braccio ! Fate anche attenzione allo sbraccio del
contrappeso in rotazione!
Qunado ci si trova nelle vicinanze di limiti geometrici prefissati.
eseguite i movimenti di lavoro con particolare cautela.
Fate attenzione agli ostacoli (sulla gru o del cantiere) che
potrebbero portare ad una collisione.
Il carico non deve mai toccare la struttura portante della gru
(sistema braccio, torretta, carro, stabilizzatori ecc.).

120_1_1010_587_it

61/81

62/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Il tiro trasversale o il trascinamento del carico proibito!
Lo strappo di carichi che non siano liberi, proibito!
Non saltate gi dalla gru! Usate le scalette e relative maniglie!
Assicurate le porte che non sbattano o che non si aprano e ci
fissandole con i blocchi esistenti!
Controllate la gru almeno una volta ogni turno di lavoro se si
fossero prodotti dei danni o difetti visibili esteriormente!
Segnalate immediatamente eventuali cambiamenti avvenuti
(incluso quelli durante il lavoro) alle persone addette!
Eventualmente smettere di lavorare con la gru e metterla in
condizione di riposo!
In caso di disturbi funzionali, smettere immediatamente di
lavorare e mettere la gru in condizione di riposo! Fate in modo
che tali difetti vengano riparati al pi presto!
Osservate le sequenze di accensione e spegnimento nonch le
indicazioni di controllo secondo quanto al manuale duso!
Accendete regolarmente lilluminazione esterna in caso di cattiva
visibilit od oscurit! Lilluminazione interna va spenta se in tal
modo, si avr una visibilit migliore sul carico e sulla zona intorno
alla gru.
In cantiere, tenete il manuale sempre a portata di mano nei
ripostigli previsti per tenere i tali manuali! I tali ripostigli si trovano
in torretta sul retro della cabina e nel carro internamente alla
porta del conduttore.
Tenete presente le possibilit esistenti di segnalazione di un
fuoco e come spegnerlo!
Fate attenzione al peso ed alla superficie al vento del carico.
I carichi quando si trovano in acqua, sono pi leggeri che
quando si trovano in aria (a causa della spinta verso lalto
provocata dallacqua). Quando il carico uscir dallacqua, il
carico diventer pi pesante. Se si arrivasse ad una situazione
di sovraccarico, il limitatore interromper il movimento gru.
Il pericolo potrebbe venire per dalle funi dattracco qualora non
fossero state dimensionate e previste per leffettivo peso del
carico.

120_1_1010_587_it

63/81

64/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Registrate il microprocessore del limitatore di momento secondo
le tabelle di portata fornite assieme alla gru!
Tenete presente le velocit ammissibili del vento!
La torretta potr essere girata solo con gru stabilizzata su
stabilizzatori! Fate attenzione che la rotazione della torretta
possibile solo con certe configurazioni di lavoro (ad es. base
dappoggio, contrappeso ecc.)! Mantenetevi sempre entro i limiti
della tabella dei carichi massimi e delle portate della gru!
La rotazione della torretta con gru in sovraccarico, (limitatore di
momento scattato), generalmente proibita.
In caso di emergenza si potr usare la vetratura frontale della
cabina quale uscita demergenza.

1.4.6.3 Dopo la fine dei lavori gru


Se dovete lasciare la gru, si dovr:

sganciare il carico dal gancio oppure appoggiarlo a terra !


il motore va spento e tutte le leve di comando vanno messe
a zero posizione neutra!

spegnere il riscaldamento!
chiudere il freno di stazionamento!
assicurarsi che persone non autorizzate possano azionare la
gru ed assicurarla contro il pendio per evitare movimenti non
voluti!

Se la gru viene lasciata su un terreno in pendenza, si dovranno


mettere i cunei sotto le ruote, bloccare il freno di rotazione ed
assicurare il braccio!
Chiudete tutte le zone di comando che possano essere chiuse
a chiave semprech non debbano essere comandate proprio in
quel momento.
Fate attenzione durante il parcheggio gru alle velocit vento
ammissibili (anche durante il tempo di parcheggio)! Se
necessario, rientrare il braccio telescopico ed appoggiarlo a
terra!

120_1_1010_587_it

65/81

66/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.7

Mancanza improvvisa dellalimentazione di corrente


Generalit
In caso di caduta dellalimentazione energia, tutti i movimenti
vengono bloccati. Una nuova partenza per sbaglio non
possibile. Il fermo motore diesel ha come immediata
conseguenza limmediato fermo delle pompe idrauliche che
normalmente sono trainate dal motore. La quantit dolio in
circolazione si arresta. Non appena la pressione nel circuito di
comando arriva a zero, tutte le valvole, indipendentemente dalla
posizione delle leve di comando del relativo circuito vanno a zero
in quanto precaricate da una molla.
Nei circuiti idraulici viene effettuata una frenatura ridondante per
gli argani e per i cilindri e ci tramite la posizione di blocco oppure
tramite freni di blocco supplementari.
Argani e cilindri
La colonna dolio in sollevamento dei motori degli argani e cilindri,
viene assicurata tramite valvole di freno indipendenti dal carico
(valvole di frenatura di discesa). Gli argani ed i cilindri in caso di
caduta dellalimentazione energia, non possono essere pi
movimentati. Le valvole di freno di discesa sono montate
direttamente sui motori degli argani e sui cilindri (nessun tubo
flessibile).
Dal momento che tale eventualit rarissima, non stato
previsto nessun marchingegno per abbassare a terra un carico
eventualmente agganciato. In tali casi si deve informare il nostro
postvendita.
Uno scoppio eventuale di tubi flessibili o di tubi rigidi contenenti
olio, non porta a movimenti pericolosi della gru.
Inoltre, in caso di fermo, si chiude il freno multidisco della
rotazione che normalmente tenuto aperto idraulicamente.
Traslazione della gru con equipaggiamento montato
Durante la traslazione della gru equipaggiata, tutto il peso viene
sostenuto dai cilindri delle sospensioni. Questi non sono
equipaggiati con dispositivi antirottura dei tubi e ci per poter
garantire unottima sospensione durante la guida della gru. Al
fine di evitare pericoli, si dovranno seguire fedelmente tutte le
indicazioni riportate nel manuale di istruzione ed uso del carro
cap. 6, Traslazione con gru equipaggiata.

120_1_1010_587_it

67/81

68/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.4.8

Durante il montaggio o lo smontaggio di componenti


gru
Sebbene si siano osservate tutte le precauzioni di sicurezza
e di protezione, durante i lavori di montaggio e di
smontaggio rimangono ugualmente delle possibilit di
schiacciamenti quale rischio residuo.
Al fine di eliminare anche questa causa di possibile
incidente si devono osservare le seguenti norme.
In tale manuale duso descritta la sequenza di montaggio
usuale e normalmente adottata in pratica.
Lo smontaggio deve avvenire esattamente con sequenze
contrarie (semprech non descritto diversamente).
Il montaggio e smontaggio di componenti gru non deve mai
essere eseguito da personale non istruito. Ci vale anche per
lavori ausiliari daiuto.
Un montaggio con errori, comporta gravi pericoli.
A causa del pericolo di sdrucciolamenti, dinciampi o cadute, non
permesso salire sul braccio o equipaggiamenti oppure parti
di essi.
Tutti i lavori di montaggio vanno eseguiti con attrezzature
adeguate (scale, piattaforme, impalcature, gru ausiliarie ecc.). Il
personale di montaggio deve essere assicurato a sufficienza.
Inoltre ammesso solo sostare al di fuori delle zone di lavoro con
pericolo di caduta.
Eccezioni sono possibili solo qualora ci fossero adeguate
vie di calpestio. Anche in tali casi si dovranno per
osservare misure di sicurezza supplementari.
Il montaggio normale prevede che tutti i componenti gru che
vengono trasportati separatamente tramite una gru daiuto e funi
di imbragatura, debbano essere tenuti in vicinanza del terreno ed
uniti alla gru in maniera sicura.

120_1_1010_587_it

69/81

70/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Prima che il personale di montaggio si avvicini a carichi sospesi
come ad es. contrappesi, stabilizzatori, sezioni intermedie, piede
del braccio teste bracci, cavalletti di brandeggio o falconi, si
dovranno prima appoggiare tali carichi a terra o su cavalletti di
appoggio o altri appoggi sufficientemente portanti e solidi.
La sosta nelle vicinanze di carichi appesi comporta pericolo di schiacciamento o colpi in caso di movimenti laterali
del carico!
Durante la sequenza di montaggio, il personale non deve
piazzarsi nella zona pericolosa di carichi appesi e passibili
di caduta e ci sino al completamento del fissaggio del carico!
Se, durante i lavori di montaggio si rendesse necessario
movimentare la gru, allora il gruista deve fare attenzione che
nessuno si trovi nella zona di pericolo della gru.
La sequenza di fissaggio si ritiene completata quando un carico
al gancio sar fissato rigidamente alla gru e ci ad es. dopo aver
inserito i perni in un segmento intermedio oppure dopo aver
avvitato tutti i bulloni con la loro coppia di chiusura ecc.
Si dovr tenere sempre unadeguata distanza di sicurezza dai
punti eventuali di schiacciamentoo di sfregamento in particolare
sulle travi degli stabilizzatori, tra la torretta ed il carro, sui cilindri,
sul braccio base e sullintero falcone tralicciato e ci sino a
quando lelemento da montare si trover in aria e/o non ancora
rigidamente fissato oppure sino a quando il motore della gru o
della gru ausiliaria non saranno stati ancora spenti.
Linserimento dei perni dunione durante il montaggio del falcone,
deve assolutamente avvenire dallesterno verso linterno e ci a
meno che il manuale duso non prescriva il contrario.
Solo quando tutti i perni di un componente gru sono stati fissati
si potr inserire la sicura con perni ausiliari e molla di sicurezza.

120_1_1010_587_it

71/81

72/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
Si dovranno togliere i perni dunione durante lo smontaggio di
parti del falcone o altre parti solo se tutti i pezzi singoli si
appoggeranno su dei cavalletti simmetricamente al loro
baricentro. Il responsabile direttore dellintervento dovr
giudicare prima di togliere i perni, se dovuto allo smontaggio
dei perni, movimenti inaspettati o movimenti ribaltanti
possano verificarsi. In casi incerti, richiedete il consiglio di
un nostro esperto postvendita.
In particolare lo smontaggio dei perni dovr essere ben
programmato e ci si dovr accertare che nessuno si trovi
nellinterno del falcone e stia quindi rischiando di venire
schiacciato. La traiettoria di caduta di un perno spinto fuori
oppure di una fune che si scioglie oppure di un altro componente,
vanno tenute in considerazione e pertanto si dovranno prendere
le relative precauzioni.
Fate attenzione, dopo aver finito il lavoro, a non dimenticare
nessun utensile in giro! Utensili che cadono o che vengono
sbattuti fuori comportano pericolo di morte!
Molto spesso, per il montaggio e lo smontaggio di componenti
gru, si rende necessario di bypassare ad es. dei finecorsa. Tale
operazione aumenta il pericolo di incidente. Il bypass pu essere
eseguito solo se questo viene espressamente richiesto nel
manuale come indispensabile per lesecuzione di un ben preciso
lavoro.

120_1_1010_587_it

73/81

74/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.5

Segnali manuali
Quando il gruista, dalla cabina gru (oppure dalla cabina di guida)
non
riesca
a
vedere
chiaramente
la
traiettoria
dellequipaggiamento (oppure la completa zona di pericolo), si
dovr prevedere una persona di coadiuvazione.
Ci vale ugualmente quando il livello sonoro del rumore
talmente alto che non ci si possa intendere.
Le persone di coadiuvazione devono essere persone responsabili che conoscano bene tutti i simboli.
Il coadiuvatore deve stare in un punto ben sicuro dal quale
potr VEDERE IL CARICO ed ESSERE BEN VISTO DAL
GRUISTA.
Il coadiuvatore dovr essere ben riconoscibile da parte del
gruista. Il coadiuvatore deve indossare uno o diversi segni
di riconoscimento ad es. giacca, casco, benda al braccio,
paletta segnalatrice.
Tali segni di riconoscimento devono essere di un colore
che salti agli occhi ed pi conveniente se tali segni fossero di forma omogenea e dovranno essere portati solo
dalla persona addetta per la coadiuvazione.
Se un carico venisse agganciato da pi persone, solo una
delle tali dovr segnalare con il gruista. Ci dovr essere
concordato prima con il gruista.
Nel caso il gruista non comprenda perfettamente un segno,
egli non dovr eseguire nessun movimento con la gru. Prima
dellinizio lavoro, il gruista e la persona di coadiuvazione,
possono concordare un sistema di comunicazione per tali
casi.

120_1_1010_587_it

75/81

Z 26 024

76/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.5.1

Segnali manuali generali


(Z 26 024)
1.

INIZIO
Attenzione, avvertimento a successivi segnali a mano
tenere le braccia spinte orizzontalmente e lateralmente in
fuori con i palmi delle mani volte in avanti.

2.

STOP!
Interruzione, fine di un movimento
alzare il braccio destro tenendo il palmo della mano destra
volta in avanti.

3.

FINE
di una operazione
Le due mani sono giunte allaltezza del petto.

4.

PERICOLO!
Stop demergenza
alzare ambedue le braccia tenendo i palmi delle mani volte
in avanti.
MOVIMENTI VELOCI
segnali a mano codificati eseguiti molto velocemente.

120_1_1010_587_it

77/81

Z 26 026

78/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.5.2

Segnali a mano per movimenti di lavoro della gru


(Z 26 026)

120_1_1010_587_it

1.

SOLLEVAMENTO del carico


alzare il braccio destro tenendo il palmo della mano destra
in avanti e descrivendo lentamente un cerchio.

2.

ABBASSAMENTO carico
Braccio destro verso il basso, palmo della mano destra
rivolto verso linterno, descrive lentamente un cerchio.

3.

SOLLEVAMENTO braccio telescopico


Segnalare con una mano. Il braccio destro allungato, il
pollice rivolto verso lalto.

4.

ABBASSAMENTO braccio telescopico


Segnalare con una mano. Il braccio destro allungato, il
pollice rivolto verso il basso.

5.

SFILAMENTO braccio telescopico


Segnalare con ambedue le mani. I pollici sono rivolti verso
lesterno.

6.

RIENTRO braccio telescopico


Segnalare con ambedue le mani. I pollici sono rivolti verso
linterno.

79/81

Z 26 025

80/81

120_1_1010_587_it

Indicazioni di sicurezza 1
1.5.3

Segnali a mano per movimenti di guida


(Z 26 025)

120_1_1010_587_it

1.

Marcia IN AVANTI
Braccia piegate; palmi delle mani rivolti verso linterno; gli
avambracci eseguono dei movimenti lenti di avvicinamento
al corpo.

2.

Marcia INDIETRO
Braccia piegate; palmi delle mani rivolti verso lesterno; gli
avambracci eseguono dei movimenti lenti di allontanamento
dal corpo.

3.

Sterzare a DESTRA (visto dalla persona di


coadiuvazione)
Braccio destro allinfuori pi o meno orizzontale, il palmo
della mano destra verso il basso, corti movimenti nella
direzione indicata.

4.

Sterzare a SINISTRA (visto dalla persona di


coadiuvazione)
Braccio sinistro allinfuori pi o meno orizzontale, il palmo
della mano sinistra verso il basso, corti movimenti nella
direzione indicata.

81/81

Composizione della gru 2

120_1_1020_607

1/59

2440

2/59

max.2750

2330 (14.00R25)

14180

15544

1851

Z 60 279

120_1_1020_607

max. 4000

Composizione della gru 2


2

Composizione della gru

2.1

Dati tecnici
(Z 60 279, rappresentazione schematica)
Tutte le indicazioni si riferiscono solo alla versione standard
(ad es.pneumatici da 14.00 R 25).

Lunghezza dellintera gru


Lunghezza dellintera gru con asse
T, Opzione (X)
Altezza dellintera gru
Larghezza dellintera gru
Capacit di carico max.

14 180 mm (46.5 ft)


15 544 mm (51 ft)
4000 mm (13.1 ft)
2750 mm (9 ft)
140 t (308.6 kip) a 3 m (9.8 ft) di
sbraccio (con equipaggiamento
speciale)
60 m (196.9 ft)

max. lunghezza braccio base


Lunghezza max. del sistema con la
93 m (305.2 ft)
prolunga
Max. velocit della fune argano
145 m/min (476 ft/min)
Motore di trazione,
DaimlerChrysler OM 904 LA,
129 kW, (175 HP)
675 Nm (498 lbfft)
Tensione di servizio
24 V
Dimensioni e pesi dei componenti
Tali dati li trovate al capitolo del regru
lativo componente (ad es.: Contrappeso al cap. 9)

Le dimensioni riportate sulla figura qui di fronte sono approssimative (vedasi al riguardo anche la Parte 2, capitolo 2 carro al
punto Dati tecnici) .
Ulteriori dati tecnici degli equipaggiamenti supplementari, li trovate al capitolo del relativo componente cio allallegato della
Parte 5 di tale documentazione.
Le tabelle di portata riportate sul prospetto, sono solo a titolo dinformazione.
Per il lavoro con la Vostra gru, dovrete usare esclusivamente le tabella di portata fornite assieme alla gru.

120_1_1020_607

3/59

2
7

Z 54 011

4/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.2

Vista generale
(Z 54 011, rappresentazione di principio)

120_1_1020_607

(1)

Braccio base

(2)

Cilindro dinclinazione braccio

(3)

Argano 1

(4)

Cabina gru

(5)

Carro
(vedasi al riguardo la parte 2, carro)

(6)

Contrappeso

(7)

Bozzello o gancio singolo

5/59

10

Z 60 287

6/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.3

Torretta
(Z 60 287, raffigurazione di principio)
Lato destro della torretta:
(1) Motore diesel
(2) Pompe idrauliche
(3) Serbatoio olio idraulico

Lato sinistro della torretta:


(4) Impianto elettrico centrale della cabina
(5) Telaio della torretta
(6) Blocco di comando delle valvole idrauliche
(7) Serbatoio Diesel, quantit di riempimento 234 l (61.8
US gal)
(in caso di rifornimento automatico, serbatoio di bilanciamento da 200 l / 52.8 US gal)
(8) Batterie
(9) Rotazione
(10) Ralla
Gli elementi sopracitati sono visibili ed accessibili per la maggior
parte solo dopo aver aperto / smontato i relativi rivestimenti.

120_1_1020_607

7/59

3
4
1d
2a

2b

1a
Z 54 013

1c

1b

8/59

1a

Z 54 014

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.4

Componenti di sicurezza

2.4.1

Scalette e sicure di sicurezza anticaduta


(Z 54 013, Z 54 014)
A parte gli accessori supplementari daiuto accesso, per
salire sulla torretta si devono usare solo le scalette previste e predisposte. A tali punti ci sono sufficienti possibilit
di tenersi fermi a maniglie. I piani di calpestio sono a prova
di scivolamento (sabbiati o con lamiere piegate etc.).
(1a) Scaletta, ripiegabile
(1b) Scaletta da agganciare, liberamente movibile
Qualora non si usino le scalette ripiegabili (1a) o le scalette
agganciabili (1b), le tali vanno messe in assetto di trasporto
cio sollevate e fissate con le dovute sicure di trasporto. Ci
viene raffigurato sulla pagina seguente nella figura
(Z 54 015) e con il testo riportato qui di fronte.
(1c) Scaletta sul serbatoio idraulico, montabile / smontabile
(il blocco della scaletta viene eseguito tramite un perno
a molla, vedasi particolare X, Z 54 014)
Durante lo sventagliamento della prolunga per passarla
dallassetto di trasporto in quello di lavoro o viceversa oppure durante il lavoro con prolunga fissata lateralmentze al
braccio tele, la scaletta (1b) del serbatoio idraulico va sempre tenuta fissata sul serbatoio.
Pericolo di caduta!
Tale scaletta va usata solo ed esclusivamente per le manutenzioni e riparazioni. Procedete con la dovuta cautela!
(1d) Scaletta, integrata sul rivestimento torretta
2a/b Piedistallo nella cabina gru
Per poter usare il piedistallo (2b) nella sua larghezza totale,
la porta della cabina di torretta va tenuta chiusa.
3 Fermo dappoggio
4 Ringhiera (in assetto di trasporto)
La movimentazione della ringhiera descritta nella pagina seguente.

120_1_1020_607

9/59

1a

1a
4

1b

Z 54 015

12
1.
2.

11

12

Z 53 422

10/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


Assetto di trasporto delle scalette ripieghevoli
(Z 54 015)
Quando non si necessitano le scalette movibili (1a) nonch le
scalette daggancio (1b), le tali vanno messe in assetto di trasporto cio appoggiate sopra al pianale del carrogru con le dovute
sicure inserite, vedasi la figura (Z 54 015).
Pericolo di accidente! Pericolo di danni!
Qualora tali scalette rimanessero agganciate o montate o
in assetto di trasporto ma senza le sicure inserite, allora si
possono verificare degli spostamenti non voluti che potrebbero essere pericolosi allincolumit di persone o
cose.
Movimentazione della ringhiera sul telaio della torretta
(Z 53 422)
Quando si sale nellarea delimitata dalla ringhiera (4) utilizzando
la corrispondente scaletta, si deve subito dopo essere saliti, rimettere sempre la ringhiera nel suo assetto di trasporto (A) in
posizione (B).
Se ci non venisse eseguito, a causa dellaltezza insufficiente della ringhiera, esiste pericolo di caduta a terra da
tale area/zona!
Per sollevare, togliere i perni di sicura (11) e ruotare la parte superiore ruotabile della ringhiera di 180 in modo che i perni di
guida (12) per prima cosa scivolino in avanti (1. sequenza) e poi
verso il basso (2. sequenza) sino in fondo.
La parte superiore della ringhiera che si era sollevata verticalmente, rimarr poi in tale posizione B. in seguito al proprio peso
proprio
Prima di scendere dalla zona della parte superiore della ringhiera, riabbassarla e rimettere le sicure. Se cos non fate, laltezza della gru superer i 4 m.
Procedete in modo contrario alla rotazione che si era fatta precedentemente verso lalto.
Quando si abbassa la ringhiera, esiste pericolo di schiacciamento tra la parte ruotabile e la parte fissa della ringhiera!
Procedete con la dovuta cautela!

120_1_1020_607

11/59

12/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.4.2

Fari
A seconda della versione della torretta, sulla tale sono montati
dei fari di lavoro:

2.4.3

sul cassone base del braccio, regolabile elettricamente dalla


cabina,
sul davanti della cabina,
sul retro della cabina,
nella zona motore a comando automatico ogni qualvolta
viene azionato linterruttore di contatto della porta.
sulla traversa idraulica sul braccio base

Uscita demergenza
La vetratura frontale della cabina di torretta si pu aprire di molto
sul davanti. Essa pertanto adatta a fungere da uscita di emergenza.

120_1_1020_607

13/59

17 16 15 14 13 12

10 9 8

7 10

11

10

7
Z 80 029

10

10 9

7 10

18

8 20 19
Z 80 030

14/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5

Targhette
Mantenete i cartelli indicati qui di seguito sempre ben leggibili e completi!

2.5.1

Targhettatura generale

2.5.1.1 Denominazione e luogo dappostamento delle targhette


(Z 80 029 , Z 80 030)
Pos
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20

120_1_1020_607

Denominazione
Olio idraulico
105dB(A)
Fare attenzione al manuale di servizio
La rotazione con gru non stabilizzata, proibita
DIESEL
Zona di pericolo
Frizioni ad attacco rapido
7 bar
9 bar
10 bar
Azionamento demergenza
Luce 1,0%
Blocco differenziale
Dadi delle ruote
stop del motore
Marcia a granchio
Prestare attenzione durante i lavori di saldatura
Rotazione della prolunga
norme demissione scarichi del veicolo nella CEE
Targhetta gru / targhetta modello gru

15/59

Z 70 528 de

Z 80 031

O.K.

Z 70 530 de

Z 70 531

Z 70 542 de

16/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.1.2 Significato targhette
(Z 70 528, Z 80 031, Z 70 530, Z 70 531, Z 70 542)
Pos
1

Significato
Targhetta di indicazione: olio idraulico (*)
usate solo olii idraulici ammessi

Targhetta di indicazione: 105dB(A)


Indicazione della massima rumorosit al di fuori della
gru

Targhetta davvertimento: seguire le indicazioni del


manuale di servizio della gru (*)
La gru va comandata esattamente come descritto nel
manuale di servizio. proibito comandare la gru in
un modo diverso.

Targhetta davvertimento: Il servizio gru senza stabilizzatori proibito


La rotazione, lo sfilamento braccio e linclinazione
braccio vanno eseguiti solo se la gru stata previamente messa su stabilizzatori e ci nella dovuta maniera

Targhetta di indicazione: Diesel (*)


usare solo carburanti ammessi

(*) = La variante sulla targhetta della specifica lingua la trovate


subito dopo la fine di tale capitolo.

120_1_1020_607

17/59

Z 70 532 de

10
Z 70 556

7 bar
9 bar
10 bar
Z 70 533 de

13

11

Z 70 534

12

Z 70 535

18/59

Z 70 536 de

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 532, Z 70 556, Z 70 533, Z 70 534, Z 70 535, Z 70 536)
Pos
6

Significato
Targhetta di indicazione: zona di pericolo (*)
Durante il servizio gru, la sosta di persone non autorizzate nella zona di pericolo, strettamente proibita

Targhetta di indicazione: le frizioni di chiusura rapide


vanno strette al massimo possibile

Targhetta di indicazione: 7 bar (102 psi) (*)


Indicazione della pressione pneumatici

Targhetta di indicazione: 9 bar (131 psi) (*)


Indicazione della pressione pneumatici

10

Targhetta di indicazione: 10 bar (145 psi) (*)


Indicazione della pressione pneumatici

11

Targhetta di indicazione: Azionamento demergenza

12

Targhetta di indicazione: Denominazione luce 1,0 %

13

Targhetta di indicazione: Blocco differenziale (*)


Note per la traslazione con differenziale bloccato

(*) = La variante sulla targhetta della specifica lingua la trovate


subito dopo la fine di tale capitolo.

120_1_1020_607

19/59

14
15

Z 70 537 de

16

Z 70 538 de

17

Z 70 539 de

Z 70 540 de

18

Z 70 541

20/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 537, Z 70 538, Z 70 539, Z 70 540, Z 70 541)
Pos
14

Significato
Targhetta di indicazione: dadi delle ruote (*)
Indicazioni per stringere i dadi delle ruote

15

Targhetta di indicazione: Motorstop (*)


Targhetta dindicazione per il tasto di stop demergenza del motore

16

Targhetta di indicazione: Marcia a granchio (*)


Indicazione per lo sterzo diagonale

17

Targhetta davvertimento: Attenzione in caso di lavori


di saldatura (*)
Il veicolo attrezzato con tubi in plastica WabcoTecalan . Esposizione al calore ammessa sulle linee
senza pressione:
max. 130 C und max. 60 min

18

Targhetta di indicazione: Rotazione / Montaggio della


prolunga
proibito staccare contemporaneamente sia i perni
alla testa del braccio base che quelli sul punto di rotazione della prolunga

(*) = La variante sulla targhetta della specifica lingua la trovate


subito dopo la fine di tale capitolo.

120_1_1020_607

21/59

19a
19a.1
Maschine Nr:
Von:
Motortyp:
MotorNummer:
Typgenehmigung
(gem Richtlinie 97/68/EG)

19a.2
19a.3
19a.4
19a.5

Z 70 543

19b.1

19b

19b.2
19b.3
19b.4
19b.5
19b.6
19b.7
Z 80 011

22/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


EUFlex
(Z 70 543)
Entro la zona CEE, si deve usare la targhetta Flex (19a)!
Pos
19a

Significato

19a.1

Targa di indicazione: CEEFlex


Indicazioni riguardanti le normative sulle emissioni
degli autoveicoli del motore utilizzato
Valido solo per larea economica europea
Indicazione del numero di macchina progressivo

19a.2

Indicazione del numero di motori ammessi

19a.3

Indicazione del tipo di motore

19a.4

Indicazione del numero di motore

19a.5

Indicazione del numero di concessione

USATPEM
(Z 80 011)
Per le gru che vanno in USA, la targhetta CEEFlex (19a) va sostituita dalla targhetta USATPEM (19b)!
Pos
19b
19b.1

Targa di indicazione: USATPEMIndicazioni riguardanti le normative sulle emissioni degli autoveicoli del
motore utilizzato Valido solo in USA
Denominazione della targhetta

19b.2

Nome della ditta e logo

19b.3

Anno della prima messa in servizio

19b.4

Indirizzo di contatto

19b.5

Dichiarazione di conformit secondo gli standard per


le emissioni EPA USA
Dichiarazione di conformit secondo gli standard per
le emissioni della California
Numero di serie TPEM

19b.6
19b.7

120_1_1020_607

Significato

23/59

20

Terex Demag GmbH

20.1

WMG

20.12
20.13

20.2

20.14

20.3
20.4
20.5

20.15

20.6
20.7
20.8

20.16
Anno della prima
Messa in servizio

20.9
20.10
19226412

20.11

Z 70 544

24/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 544).

Significato

Pos
20

Targhetta gru / targhetta modello gru

20.1

Denominazione CE, solo per larea europea

20.2

Logo, nome della ditta ed indirizzo

20.3

Tipo di gru

20.4

Tipo di autoveicolo

20.5

Numero di serie

20.6

Pluogoata massima

20.7

Anno della prima messa in servizio

20.8

Anno di produzione

20.9

Rendimento del motore di torretta

20.10

Rendimento del motore del carro

20.11

Valore demissione dei gas di scarico

20.12

Costruttore del veicolo

20.13

No didentificazione del veicolo

20.14

Peso totale ammissibile del veicolo

20.15

Peso totale ammissibile del convoglio

20.16

Carico asse ammissibile

Al di fuori dellarea europea, la targhetta della gru / del modello


gru non avr la denomionazine CE!

120_1_1020_607

25/59

41

42
Z 70 670

26/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.1.3 Carro e numero di matricola
(Z 70 670).
I numeri del telaio (41) ed il numero di serie (42) sono stampigliati
sul paraurti trasversale anteriore accanto alla frizione di rimorchio.
Inoltre il numero del carro e matricola sono riportati sulla targhetta
del tipo di gru.

120_1_1020_607

27/59

21

34 33 32 31 30 29

22

23 24 25

26

28

27
Z 80 032

21

26

27

28

36

35
Z 80 033

28/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.2

Targhette supplementari
(relative al paese oppure opzionali)

2.5.2.1 Denominazione e luogo dappostamento delle targhette


(Z 80 032 , Z 80 033)
Pos
21
22
23

targhetta dindicazione (cinese): avvertimenti generali


targhetta davvertimento (russo, piccolo): Pericolo
dovuto a fili dalta tensione
Targhetta: norme di servizio della gru

24

Pericolo di ribaltamento in caso di rotazione gru non


stabilizzata

25

Indicazioni di sicurezza (italieno) generali

26

Indicazione davvertimento (italiano): il retrogru


sbanda in fuori

27

targhetta dindicazione (cinese): Zona di pericolo

28

targhetta davvertimento (russo, grande): Pericolo


dovuto a fili dalta tensione
Targhetta di indicazione: Altezza del veicolo

29
30
31
32

120_1_1020_607

Denominazione

Nota: Rappluogoo tra i manometri ed i circuiti sospensione


Indicazione davvertimento: In caso di guida su
strada, lp sterzo sugli assi posteriori separato
Targhetta di indicazione: Guida con Dolly

33

targhetta dindicazione (inglese): Riassunto carichi


sugli assi

34

Targhetta di indicazione: Limitazione della velocit


85km/h

35

Targhetta di indicazione: Lunghezza, larghezza,


peso

36

targhetta dindicazione (inglese): carichi sugli assi,


Cat_C

29/59

28 38 39 40

37
Z 80 035

37
Z 80 036

22
21

Z 70 550

30/59

Z 70 651

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 80 035 , Z 80 036)
Pos
Denominazione
37 Targhetta di indicazione: Traspluogoo pesante!
38

Targhetta di indicazione: Limitazione della velocit


70km/h

39

Targhetta di indicazione: Limitazione della velocit


80km/h

40

Targhetta di indicazione: Limitazione della velocit


90km/h

2.5.2.2 Significato targhette


(Z 70 550, Z 70 651)
Pos
Significato
21 targhetta dindicazione (cinese): avvertimenti generali
solo per la China
22

120_1_1020_607

targhetta davvertimento (russo, piccolo): Pericolo dovuto a fili dalta tensione


solo per la Russia

31/59

23

24

Z 70 545

Z 70 652

25
26

Z 70 653

Z 70 654

27

Z 70 655

32/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 545, Z 70 652, Z 70 653, Z 70 654, Z 70 655, Z 70 656)
Pos
Significato
23 Targhetta di indicazione: norme di servizio
norme di servizio per le gru secondo le norme antiinfluogounistiche per i mezzi di sollevamento
solo per la Germania

120_1_1020_607

24

Targhetta davvertimento: Pericolo di ribaltamento


Pericolo di ribaltamento in caso di rotazione gru non
stabilizzata
solo per la Gran Bretagna e per il Giappone

25

Targhetta di indicazione: Indicazioni di sicurezza


Indicazioni di sicurezza generali (italiano)
solo per lItalia

26

Indicazione davvertimento (italiano): il retrogru sbanda


in fuori
solo per lItalia

27

targhetta dindicazione (cinese): Zona di pericolo


solo per la China

33/59

28

29

Z 70 657

Z 70 658

30
31

Z 70 659

Z 70 660

32
33

Z 70 661

34/59

Z 70 662

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 657, Z 70 658, Z 70 659, Z 70 660, Z 70 661, Z 70 662)
Pos
Significato
28 targhetta davvertimento (russo, grande): Pericolo dovuto a fili dalta tensione
solo per la Russia

120_1_1020_607

29

Targhetta di indicazione: Altezza del veicolo


solo perla Gran Bretagna

30

Nota: Rappluogoo tra i manometri ed i circuiti sospensione


Opzione

31

Indicazione davvertimento: In caso di guida su strada,


lp sterzo sugli assi posteriori separato
Opzione

32

Targhetta di indicazione: Guida con Dolly


Opzione

33

targhetta dindicazione (inglese): Riassunto carichi


sugli assi
solo perla Gran Bretagna

35/59

34

max

km/h

35

Z 70 663

36
Z 70 664

37

SCHWERTRANSPORT
Z 70 665

Z 70 666

38

Z 70 667

39

Z 70 668

40

Z 70 669

36/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 663, Z 70 664, Z 70 665, Z 70 666, Z 70 667, Z 70 668,
Z 70 669)
Pos
34

120_1_1020_607

Denominazione
Targhetta di indicazione: 85
Limitazione della velocit 85km/h
solo per la Francia

35

Targhetta di indicazione: Lunghezza, larghezza, peso


solo per la Francia

36

targhetta dindicazione (inglese): carichi sugli assi,


Cat_C
solo perla Gran Bretagna

37

Targhetta di indicazione: Traspluogo Pesante


solo per lItalia, Francia, Cechia, Svezia, Bulgaria,
Pologna, Slovacchia

38

Targhetta di indicazione: 70
Limitazione della velocit 70km/h
solo per lItalia

39

Targhetta di indicazione: 80
Limitazione della velocit 80km/h
solo per la Francia

40

Targhetta di indicazione: 90
Limitazione della velocit 90km/h
solo per la Francia

37/59

44

43

Z 80 013

45

Z 80 014

46

Z 80 015

Z 80 016

47

Z 80 032

38/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


Le targhette ripluogoate nella seguente tabella non sono menzionate nella rappresentazione generale della gru
(Z 80 013, Z 80 014, Z 80 015, Z 80 016, Z 80 032)
Pos
Significato
43 Targhetta davvertimento: Pericolo di schiacciamento
Corpo
Avvisa dei pericolio di schiacciamento dovuti a singoli
componenti
luogo: sulla prolunga
44

Targhetta davvertimento: Schiacciamento, mano


Avvisa dei pericoli di schiacciamento e/o di colpi che si
possono prendere in seguito al movimento della macchina.
luogo: sulla prolunga

45

Targhetta davvertimento: Cilindro inclinaz. braccio


Avvisa sui pericoli provocati dal cilindro di brandeggio
quando il Dolly in servizio
luogo: sul cilindro di brandeggio e nella zona dei rubinetti di chiusura

46

Targhetta davvertimento: Avvertimento generale


Avvisa in generali sui possibili pericoli. Va visto sempre
in combinazione con altre targhette di divieto oppure
con una figura raffigurante il tipo di pericolo al quale si
va incontro

47

Targhetta: Targhetta supplementare del tipo di gru


Indicazione del Paese di produzione, costruttore con
suo indirizzo, numero di serie ed anno di costruzione.

120_1_1020_607

39/59

50 51

51

54

52 53

51

54

54

55 56

61 58

57

50 61

54

51

54

56
Z 80 037

57 58 54 55

51

54

50 51

51

54

58

57

51 58

57

54 60 59
Z 80 038

40/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.3

Targhettatura di sicurezza CE
Mantenete i cartelli indicati qui di seguito sempre ben leggibili e completi!

2.5.3.1 Denominazione e luogo dappostamento delle targhette


(Z 80 037, Z 80 038)
Pos
50

120_1_1020_607

Denominazione
Targhetta davvertimento: Pericolo di trascinamenti
forzati

51

Targhetta davvertimento: Pericolo di schiacciamento,


corpo

52

Targhetta di indicazione: Denominazione CE

53

Targhetta davvertimento: Avvertimento di carico appeso

54

Targhetta di proibizione: vietato lingresso ai non addetti

55

Targhetta davvertimento: Pericolo di caduta

56

Targhetta di proibizione: Divieto di accesso

57

Targhetta davvertimento: Materiali infiammabili

58
59

Targhetta di proibizione: proibito accendere un


fuoco, grande luce, fumare
Targhetta di indicazione: Pronto soccorso

60

Targhetta di indicazione: Estintore

61

Targhetta davvertimento: Pericolo di trascinamento


forzato sulle ruote dentate

41/59

50

51

Z 70 673

52

Z 70 674

53

Z 70 675

55

54

Z 70 677

42/59

Z 70 676

Z 70 678

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.3.2 Significato targhette
(Z 70 673, Z 70 674, Z 70 675, Z 70 676, Z 70 677, Z 70 678)
Pos
Significato
50 Targhetta davvertimento: Pericolo di trascinamenti forzati
Avvisa dei pericoli di trascinamenti forzati provoati da
argani in rotazione e dalle pulegge in movimento.

120_1_1020_607

51

Targhetta davvertimento: Pericolo di schiacciamento


Corpo
Avvisa dei pericoli di schiacciamento e di colpi in seguito ai componenti gru in movimento

52

Targhetta di indicazione: Denominazione CE


Indica che la gru stata controllata secondo le norme
vigenti per le macchine e che esiste una dichiarazione di conformit

53

Targhetta davvertimento: Avvertimento di carico appeso


Avvisa di una possibile caduta a terra del carico in seguito ad improvvisa rottura funi e del pericolo di sosta
nella zona interessata dal carico appeso.

54

Targhetta di proibizione: vietato lingresso ai non addetti


Proibisce lingresso e la sosta a persone non addette
sui luoghi contrassegnati

55

Targhetta davvertimento: pericolo di caduta


Avvisa del pericolo di caduta della macchina

43/59

56

57

Z 70 679

Z 70 680

59
58

Z 70 681

60

61

Z 70 683

44/59

Z 70 682

Z 70 684

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 679, Z 70 680, Z 70 681, Z 70 682, Z 70 683, Z 70 684)
Pos
Significato
56 Targhetta di proibizione: Proibito entrare
Proibisce laccesso nella zona contrassegnata
57

Targhetta di proibizione:
proibito accendere un fuoco, grande luce, fumare

58

Targhetta davvertimento: Materiali infiammabili


Avvisa del pericolo dincendio / esplosione di materiali
infiammabili

59

Targhetta di indicazione: Primo soccorso


Avvisa del luogo di stoccaggio della cassettina di
pronto soccorso.

60

Targhetta di indicazione: Estintore


Avvisa del luogo di stoccaggio dellestintore.

61

Targhetta davvertimento: Pericolo di trascinamento


forzato per la mano / dita sulle ruote dentate in movimento
Avvisa di possibli ferite qualora si mettessero le mani
entro le ruote dentate in mvoimento

Lestintore fornito con la gru si trova nella cabina del carro.


La cassettina di pronto soccorso ed ulteriori accessori secondo
l STVZO legge codice stradale tedesco deve trovarsi nella
cabina del carro ed compito del conduttore accertarsene della
sua presenza.

120_1_1020_607

45/59

68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 88 92

67 70

77 90 89 88

91

85 70

72

94 70 67

86 88 81 69 70 83 84 81 85 70
Z 80 039

72

81
Z 80 028

46/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.4

Targhette di sicurezza (solo per lUSA)


Mantenete i cartelli indicati qui di seguito sempre ben leggibili e completi!

2.5.4.1 Denominazione e luogo dappostamento delle targhette


(Z 80 039 , Z 80 028)

120_1_1020_607

Denominazione

Pos
67

Targhetta davvertimento: rientro

68

targhetta davvertimento:pericolo di bruciature

69

Targhetta davvertimento: ventola

70

Targhetta davvertimento: Schiacciamento, mano

71

Targhetta davvertimento: Getto dolio

72

targhetta davvertimento (grande): Fili alta tensione

73

targhetta davvertimento (piccola): Fili alta tensione

74

Targhetta davvertimento: Lavoro gru

75

Targhetta davvertimento: Trasporto di persone

76

Targhetta di indicazione: Equipaggiamenti

77

Targhetta davvertimento: Pericolo di ribaltamento

78

Indicazione davvertimento: Pericolo di ribaltamento,


senza stabilizzatori

79

Indicazione davvertimento: Servizio Dollyb

80

Targhetta di indicazione: Pericoli in seguito al lavoro


gru

81

Targhetta davvertimento: Pericolo di caduta

47/59

67 70

77 90 89 88

68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 88 92

91

85 70

72

94 70 67

86 88 81 69 70 83 84 81 85 70
Z 80 039

67 70 83 71 81 84 91 87 81 67 70 71

85 70

70

91

72

69 70

85 70

92 67 70

82

96

95

71 94
Z 80 040

48/59

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 80 039, Z 80 040)

120_1_1020_607

Denominazione

Pos
82

Targhetta davvertimento: Batteria

83

Targhetta davvertimento: Schiacciamento

84

Targhetta davvertimento: Laccesso proibito

85

Targhetta davvertimento: Schiacciamento

86

Targhetta di indicazione: Segnali manuali

87

Targhetta davvertimento: Pericolo daccidente

88

Indicazione davvertimento: Saldature

89

Targhetta davvertimento: proibito portare sopra


delle persone

90

Targhetta davvertimento: Valvola di chiusura del Dolly

91

Targhetta davvertimento: Pericolo daccidente

92

targhetta davvertimento (grande): Montaggio di segmenti tralicciati

93

targhetta davvertimento (piccola): Montaggio di segmenti tralicciati

94

Targhetta davvertimento: Pericolo di schiacciamento,


corpo

95

Targhetta di indicazione: Pronto soccorso

96

Targhetta di indicazione: Estintore

49/59

68

67

Z 70 687

Z 70 688

70

69

Z 70 689

72

71

Z 70 691

50/59

Z 70 690

Z 70 692

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


2.5.4.2 Significato targhette
(Z 70 687, Z 70 688, Z 70 689, Z 70 690, Z 70 691, Z 70 692)
Pos
Significato
67 Targhetta davvertimento: rientro
Avvisa dei pericoli di trascinamenti forzati provoati da
argani in rotazione, dalle pulegge e dalle funi in movimento.

120_1_1020_607

68

Targhetta davvertimento: Pericolo di bruciature


Avvisa del pericolo di possibili bruciature

69

Targhetta davvertimento: ventola


Avvisa di possibili incidenti sulla ventola in rotazione

70

Targhetta davvertimento: Schiacciamento, mano


Avvisa dei pericoli di schiacciamento e/o di colpi che si
possono prendere in seguito al movimento della macchina. luogo:

71

Targhetta davvertimento: Getto dolio


Avvisa dei possibili incidenti in seguito a fuoriuscita ad
alta pressione di getti dolio di leccaggio

72

targhetta davvertimento (grande): Fili alta tensione


Avvisa sui pericoli provocati dai fili portanti corrente e
ci con gru in servizio.

51/59

73

74

Z 70 693

Z 70 694

76

75

Z 70 695

78

77

Z 70 697

52/59

Z 70 696

Z 70 698

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 693, Z 70 694, Z 70 695, Z 70 696, Z 70 697, Z 70 698)
Pos
Significato
73 targhetta davvertimento (piccola): Fili alta tensione
Avvisa sui pericoli provocati dai fili portanti corrente e
ci con gru in servizio.

120_1_1020_607

74

Targhetta davvertimento: Lavoro gru


Avvisa dei pericoli generali provocati dal servizio gru
ed avverte di consultare il manuale di servizio.

75

Targhetta davvertimento: Trasporto di persone


Avvisa dei pericoli in caso si trasportino persone

76

Targhetta di indicazione: Equipaggiamenti


Avvisa dei limiti di controllo degli equipaggiamenti elettronici della gru

77

Targhetta davvertimento: Pericolo di ribaltamento


Avvisa del pericolo di possible ribaltamento in segutio
ad errato comando.

78

Indicazione davvertimento: Pericolo di ribaltamento,


senza stabilizzatori
Rotazione, sfilamento braccio e brandeggio su ruote
(senza stabilizzatori) sono proibiti

53/59

79

80

Z 70 699

Z 70 700

82
81

Z 80 001

84

83

Z 80 003

54/59

Z 80 002

Z 80 004

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 70 699, Z 70 700, Z 80 001, Z 80 002, Z 80 003, Z 80 004)
Pos
Significato
79 Indicazione davvertimento: Servizio Dollyb
Avvisa dei pericoli provocati dal montaggio di un
gruppo di rotazione per il servizio del Dolly

120_1_1020_607

80

Targhetta di indicazione: Lavoro gru


Avverte dei pericoli generali provocati dal servizio gru
ed avverte di consultare il manuale di servizio.

81

Targhetta davvertimento: pericolo di caduta


Avvisa del pericolo di caduta della macchina

82

Targhetta davvertimento: Batterie


Avvisa di possibli incidenti a causa dei gas e degli acidi
delle batterie

83

Targhetta davvertimento: Schiacciamento


Avvisa dei pericoli di schiacciamento e/o di colpi che si
possono prendere in seguito al movimento della macchina. luogo:

84

Targhetta davvertimento: Laccesso proibito


ndica lavvertimento generale alle persone non addette di non restare nella zona di pericolo della gru.

55/59

85

86

Z 80 005

Z 80 006

88

87

Z 80 007

90

89

Z 80 009

56/59

Z 80 008

Z 80 010

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 80 005, Z 80 006, Z 80 007, Z 80 008, Z80 009, Z 80 010)
Pos
Significato
85 Targhetta davvertimento: Pericol odi schiacciamento
Avvisa dei pericoli di schiacciamento provati dal movimento degli stabilizzatori

120_1_1020_607

86

Targhetta di indicazione: Segnali manuali


Riassunto dei segnali manuali in USA

87

Targhetta davvertimento: Pericolo daccidente


Avvisa del pericolo dincendio / esplosione di materiali
infiammabili

88

Indicazione davvertimento: Saldature


Avvisa di non saldare sulla gru senza precisa autorizzazione

89

Targhetta davvertimento: Trasporto di persone


proibito trasportare delle persone al di fuori della cabina del carro (cio sulla gru).

90

Targhetta davvertimento: Valvola di chiusura del Dolly


Avvisa dei pericoli provocati dal montaggio di una valvola di chiusura per il cilindro di brandeggio con Dolly
in servizio

57/59

92

91

Z 80 011

Z 80 012

94
93

Z 80 013

95

96

Z 80 015

58/59

Z 80 014

Z 80 016

120_1_1020_607

Composizione della gru 2


(Z 80 011, Z 80 012, Z 80 013, Z 80 014, Z80 015, Z 80 016)
Pos
Significato
91 Targhetta davvertimento: Pericolo daccidente
Avvisa dei possibili incidenti provocati da liquidi e
grassi ad alta pressione ed alta temperatura
92

targhetta davvertimento (grande): Montaggio di segmenti tralicciati


Avvisa dei pericoli in occasione del montaggio di segmenti tralicciati

93

targhetta davvertimento (piccola): Montaggio di segmenti tralicciati


Avvisa dei pericoli in occasione del montaggio di segmenti tralicciati

94

Targhetta davvertimento: Pericolo di schiacciamento


Corpo
Avvisa dei pericolio di schiacciamento dovuti a singoli
componenti

95

Targhetta di indicazione: Primo soccorso


Avvisa del luogo di stoccaggio del materiale di soccorso

96

Targhetta di indicazione: Estintore


Avvisa del luogo di stoccaggio dellestintore.

Lestintore fornito con la gru si trova nella cabina del carro.


La cassettina di pronto soccorso ed ulteriori accessori secondo
l STVZO legge codice stradale tedesco deve trovarsi nella
cabina del carro ed compito del conduttore accertarsene della
sua presenza.

120_1_1020_607

59/59

Allegato al capitolo 2

Z 70 528 it

Z 70 530 de

Z 70 542 de

10

13

7 bar
9 bar
10 bar
Z 70 533 de

120_1_1021_607

Z 70 532 it

Z 70 536 it

1/2

14
15

Z 70 537 it

16

17

Z 70 539 it

2/2

Z 70 538 de

Z 70 540 en

120_1_1021_607

Cabina gru 4

120_1_1040_587a_it

1/37

8
1
0

9 10

3
4

14
15
16

30
31
32
26
25
24

34
35
36

17
28

38

11

40

23

39

22
18 21

19

20

13
Z 64 170

2/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4

Cabina gru

4.1

Elementi di servizio e di indicazione


(Z 64 170)

Pos

Elemento

Denominazione

Funzione

1 P 1212
2 P 1367

Strumento di indicazione Contagiri

3 P 1351

Strumento di indicazione Temperatura del motore

4 P 3251

Strumento di indicazione Temperatura olio idraulico

5 P 0460

Strumento di indicazione Livello carburante

7 A 5155

Temporizzatore

Comando del riscaldamento indipendente dal motore

8 S 5152

Interruttore rotativo

Ventola

9 R 5170

Interruttore rotativo

Reostato regolazione temperatura

10 S 5183

Interruttore luminoso

Circolazione aria on/off

11 S 5176

Interruttore luminoso

Impianto aria condizionata on/off

13

Apparecchio di comando Filtro del particolato diesel (*)

14

Tasto a bilico

Regolazione fine (%) per il cilindro inclinaz. braccio e largano 1

15

Segnalatore rotazione
argano

Indicazione: largano 1 sta girando

16

Leva di comando

Argano bozzello 1 /Argano dinclinazione braccio (modulo 1, predisposizione delle leve di comando vedi cap.
10)

17

Cassetta di distribuzione

Impianto elettrico centrale della cabina

18

Leva

Sbloccaggio della porta della cabina

19 S 9333

Tasto a bilico

Spingere il piedistallo allinfuori/allindentro (pos. 22)

Strumento di indicazione pressione olio motore

Pericolo di incidente !
Dato che sulla IC1 ci sono diverse varianti per la disposizione dei comandi
sulle leve (vedasi il cap. 10), rimane a discrezione del gruista usare quella che
meglio ritiene; il gruista dovr comunque sempre accertarsi, prima di iniziare
qualsiasi comando gru, quale tipo di comando stato precedentemente
messo sulla leva di comando in questione.
In caso contrario esiste il pericolo di incidenti qualora vengano avviati movimenti gru involontari!

(*) = Opzione

120_1_1040_587a_it

3/37

8
1
0

9 10

3
4

14
15
16

30
31
32
26
25
24

34
35
36

17
28

38

11

40

23



39

22
18 21

19

20

13
Z 64 170

4/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
Proseguimento: Elementi di servizio e di indicazione
(Z 64 170)
Pos Elemento Denominazione

Funzione

20 B 1251

Pedale

Blocco numero di giri del motore

21 B 8806

Pedale

Freno di rotazione

22

Piedistallo

Entrata / uscita dalla cabina

23 S 7111

Pulsante a piede

Clacson

24

Leva di comando

Cassoni tele / rotazione (modulo


1, predisposizione delle leve di
comando vedi cap. 10)

25

Segnalatore rota- Indicazione: argano 2 (*) sta gizione argano


rando

26

Tasto a bilico

28

Zona di comando Radio / CD

30

Pulsante

Marcia veloce

31

Pulsante

Regolazione fine (%) per il cilindro inclinaz. braccio e per largano 1 (assieme alla pos. 14)

32

Tasto

Comando uomo morto

34

Pulsante

senza alcuna funzione

35

Pulsante

Regolazione fine (%) per la rotazione e per largano 2 (*), (assieme alla pos. 26)

36

Tasto

Comando uomo morto

Regolazione fine (%) per la rotazione e per largano 2 (*)

Pericolo di incidente !
Dato che sulla IC1 ci sono diverse varianti per la disposizione dei comandi sulle leve (vedasi il cap. 10), rimane a discrezione del gruista
usare quella che meglio ritiene; il gruista dovr comunque sempre accertarsi, prima di iniziare qualsiasi comando gru, quale tipo di comando stato precedentemente messo sulla leva di comando in questione.
In caso contrario esiste il pericolo di incidenti qualora vengano avviati
movimenti gru involontari!
(*) = Opzione

120_1_1040_587a_it

5/37

8
1
0

9 10

3
4

14
15
16

30
31
32
26
25
24

34
35
36

17
28

38

11

40

23



39

22
18 21

19

20

13
Z 64 170

6/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
Proseguimento: Elementi di servizio e di indicazione
(Z 64 170)
Pos Elemento Denominazione

Funzione

semaforo davvertimento:
38 H 7116.1
H 7116.2
H 7116.3

verde
giallo
rosso

Indicazione del carico tramite il


limitatore di momento secondo la
sollecitazione esistente sulla gru
in quel momento

39 S 7924

Tasto a chiave

Bypassaggio del limitatore di momento (funzione presente solo


con il software di comando della
gru secondo EN 13000)
(**)

40

Luce a lampo:

Modo operativo radiotelecomando

arancione

(*)

H 7119

(*) = Opzione
(**) = possibile verificare se la gru equipaggiata con il
software di comando secondo EN 13000 selezionando
lindicazione Informazione gru sul sistema di comando gru. In
questo caso qui riportate una rispettiva avvertenza.

120_1_1040_587a_it

7/37

V 24

42

43
44

41

47
48

45
46

51
52

49
50

54

53

Z 64 172

8/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
(Z 64 172)
Pos Elemento Denominazione

Funzione

41

S 6540

Interruttore luminoso

luce sicurezza aerea

42

S 6421

Interruttore luminoso

Luce rotante intermittente

43

S 1262

Interruttore luminoso

Illuminazione del cruscotto

44

S 6130

Interruttore luminoso

Illuminazione zona stabilizzatori;


davanti e dietro alla cabina

45

S 6211

Interruttore luminoso

Illuminazione zona stabilizzatori;


sul carro ed integrato nei rivestimenti

46

S 6140

Interruttore luminoso

Illuminazione zona di lavoro, posizionabile elettricamente;


sul cassone base del braccio,
parte sinistra

47

S 6145

Interruttore luminoso

Registrazione del faro (pos. 46)

48

S 6120

Interruttore luminoso

Illuminazione torretta;
Parte sinistra sul retro (*)

49

S 5251

Interruttore luminoso

Tergicristallo del tetto vetrato, a


2gradini (ad intervallo / servizio
continuo)

50

S 5261

Interruttore luminoso

Impianto lavavetri

51

S 5253

Interruttore luminoso

Tergicristallo, anteriore, a 2gradini (ad intervallo / servizio continuo)

52

S 9310

Tasto a bilico

Inclinare la cabina

53

H 8040

Luce spia

Abilitazione radiotelecomando (*)

54

S 8040

Interruttore a
chiave

Abilitazione radiotelecomando (*)

(*) = Opzione

120_1_1040_587a_it

9/37

V 24

61

62

63

64

V 24

65

66

67

68

Z 56 990

10/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
(Z 56 990)
Pos Elemento Denominazione

120_1_1040_587a_it

Funzione

61 S 1260

Tasto luminoso a
pressione

Stop veloce del motore

62 S 300

serratura daccensione motore

Accensione motore / Stop del motore

63

Leva di posizionamento

Registrazione dellinclinazione del


monitor

64

Monitor

Intelligent Control System (IC1)

65 X 5453

Presa del Service Accendisigaro ed alimentazione di


tensione 24V DC

66 X 5452

Presa del Service Alimentazione di tensione 24V DC

67

Presa del Service Allacciamento USB per il comando gru

68

Presa del Service Ethernet RJ45 CAT 5 Allacciamento per il comando gru

11/37

V 24

71

74

75

76

78

Z 56 991

12/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
(Z 56 991)
Pos Elemento Denominazione

120_1_1040_587a_it

Funzione

71 S 9380

Tasto luminoso
rosso

Contrappeso sollevare / abbassare

74 S 0960

Interruttore luminoso
rosso

Blocco torretta togliere la spinatura / spinare

75 S 8805

Interruttore luminoso
rosso

Sciogliere / Bloccaggio del freno


di rotazione (freno di blocco della
rotazione)

76 S 8817

Interruttore luminoso
giallo

Scambio rotazione: da circuito


aperto / a circuito chiuso

78 S 1210

Interruttore luminoso
verde

Motore del carro; ACCENSIONE / STOP


solo con contatto daccensione
inserito ON

13/37

V 24

81

82

83

84

85
2

89
86

90

87
88

Z 56 992

14/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
(Z 56 992)
Pos Elemento Denominazione

Funzione

81 H 0451

Luce spia

Controllo della carica della batteria

82 H 1363

Luce spia

Controllo livello olio motore

83 H 1377

Luce spia

Arresto motore

84 H 1260

Luce spia

Arresto motore rapido

85 H 1375

Luce spia

Difetto sul motore: quando la luce


spia si accende, spegnere il motore e controllare

86 H 1355

Luce spia

Difetto sul motore del carro:


filtro dellaria sporco
Difetto nel motore
Difetto del cambio
Filtro circuito idraulico
Filtro del carro sporco

120_1_1040_587a_it

87 H 1372

Luce spia

Controllo del filtro dellaria

88 H 0420

Luce spia

Controllo del livello carburante,


avvertimento quando in Riserva

89 H 3350

Luce spia

Controllo filtro olio idraulico

90 H 3351

Luce spia

Controllo della temperatura olio


idraulico

15/37

V 24

101

102

100

108

103

107

104

106

16/37

105

Z 56 993

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
(Z 56 993)

120_1_1040_587a_it

Pos Elemento Denominazione

Funzione

100 S 4331

Tasto doppio

Stabilizzatori completi,
rientrare/sfilare in verticale.

101 S 4316

Tasto doppio

Stabilizzatore anteriore sinistro,


rientrare/sfilare in orizzontale

102 S 4315

Tasto doppio

Stabilizzatore anteriore destro,


rientrare/sfilare in orizzontale

103 S 4319

Tasto doppio

Stabilizzatore anteriore destro,


rientrare/sfilare in verticale

104 S 4321

Tasto doppio

Stabilizzatore posteriore destro,


rientrare/sfilare in verticale

105 S 4317

Tasto doppio

Stabilizzatore posteriore destro,


sfilare/rientrare in orizzontale

106 S 4318

Tasto doppio

Stabilizzatore posteriore sinistro,


sfilare/rientrare in orizzontale.

107 S 4322

Tasto doppio

Stabilizzatore posteriore sinistro,


rientrare/sfilare in verticale

108 S 4320

Tasto doppio

Stabilizzatore anteriore sinistro,


rientrare/sfilare in verticale

17/37

V 24

111
112

113
114

117

115
116

Z 56 994

18/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
(Z 56 994)
Pos Elemento Denominazione

Funzione

111 H 7924

Luce spia

Tasto di allestimento azionato


(funzionamento solo allinterno
dellUE con software conforme
alla norma EN 13000); altrimenti:
Limitatore di momento bypassato

112 S 7924

Tasto a chiave

Attivare il tasto di allestimento


(funzionamento solo allinterno
dellUE con software conforme
alla norma EN 13000); altrimenti:
Bypassaggio del limitatore di momento (anzich pos. 39)

113 H 7270

Luce spia

Finecorsa di salita ora bypassato

114 S 7270

Tasto a chiave

Bypass del finecorsa di salita

115 H 7925

Luce spia

Movimento riducente il momento


di carico sollevare il cilindro inclinaz. braccio ora bypassato

116 S 7925

Tasto a chiave

Bypass del movimento riducente il


momento di carico sollevare il cilindro inclinaz. braccio

117 S 0460

Interruttore luminoso

Pompa di rifornimento carburante


(*)
Rifornimento carburante dal
carro alla torretta

(*) = Opzione

120_1_1040_587a_it

19/37

38
Z 64 171

20/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
semaforo davvertimento
(Z 64 171)
La luce a semaforo (38) segnala la sollecitazione del momento
di carico massimo ammissibile della gru anche al di fuori della
cabina del gruista:

120_1_1040_587a_it

verde: Momento di carico entro la zona ammissibile (0%


90%)

giallo: Momento di carico entro la zona di preavvertimento


(90% 100%)

rosso: Sovraccarico (sopra al 100%); Il limitatore del


momento di carico stacca i comandi gru.

21/37

3b
41

3c

42
22
43

44
Z 62 466

32
18

31
52

19
Z 52 910

22/37

Z 52 967

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.2

Entrare / Uscire dalla cabina


(Z 62 466, Z 52 910, Z 52 967)
Lentrata nella cabina secondo la posizione della cabina
rispetto al carro sopra una scaletta ripiegabile (43) oppure
sopra i gradini integrati al lato del carro.
La porta della cabina si apre dallesterno spingendo sulla
maniglia della porta (41) (chiudibile a chiave). La serratura della
porta viene sbloccata e si potr aprire (o poi chiudere) la porta
della cabina di lato spingendo sulla maniglia (42).
Ambedue le maniglie Griffe (3b) e (3c) trovantesi entro la cabina,
servono per tenersi fermi.
Per entrare / scendere dalla cabina si deve prima spingere il
piedistallo (22) del tutto allinfuori. Per spingere il piedistallo in
dentro o allinfuori, agire corrispondentemente sullinterruttore a
bilico (19).
Quando si vuole traslare con a gru, il tale piedistallo (22)
deve essere completamente rientrato (assetto di trasporto).
Il piedistallo (44) sul davanti della cabina gru ripiegabile. Il
piedistallo deve possibilmente trovarsi sempre nella posizione
abbassata (B) al fine di usarlo come scalino supplementare.
La porta della cabina verr completamente bloccata quando si
trover completamente aperta e ci al fine di impedire che si
chiuda non volutamente.
Pertanto per poter chiudere la porta della cabina, spingere per
prima cosa la leva (18) leggermente verso lesterno. Una molla
far poi scattare la porta della cabina, sbloccandola dal suo
blocco. La porta potr essere movimentata con la maniglia (31).
Pericolo di schiacciamento!
Quando si chiude la porta, esiste il pericolo di schiacciamento tra la porta ed il telaio della cabina. Utilizzate pertanto le previste maniglie in modo da non doverle metterle
nella zona di possibile schiacciamento!
Fare anche attenzione di non mettere le mani tra la maniglia
(31) e laggancio (52) della finestra frontale perch rischiate
di schiacciarvele.
Per aprire la porta della cabina dallinterno, spingere la leva (32)
leggermente verso il retro. La porta della cabina si apre e la si pu
poi spingere di lato prendendola con la maniglia (31).

120_1_1040_587a_it

23/37

52

Z 52 911

24/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.3

Inclinazione della cabina


(Z 52 911)
Per meglio sorvegliare il lavoro gru si potr inclinare allindietro
la cabina tramite il cilindro idraulico (max. 185).
Spingere il tasto a bilico (52) verso lalto la cabina si incliner
sul davanti.
Spingere il tasto a bilico (52) verso il basso (sul simbolo)
inclinare la cabina sul retro.
Inclinando la cabina esiste pericolo di schiacciamento!
Nessuno deve trovarsi nella zona di pericolo!

120_1_1040_587a_it

25/37

5
6
Z 62 467

26/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.4

Ergonomia del posto di lavoro

4.4.1

Registrazione del sedile del gruista


(Z 62 467)
Il gruista protetto contro le vibrazioni meccaniche dal sedile
molleggiato idraulicamente. Inoltre il sedile pu essere registrato
secondo il peso del gruista.
Il sedile del gruista offre possibilit infinite di regolazione sia per
laltezza sedile e sua inclinazione che per lo schienale ed i
braccioli. In tal modo possibile ottenere la posizione di lavoro
pi congeniale per ogni gruista che manovra la gru.
Il sedile del gruista pu essere registrato di continuo tramite i
seguenti elementi:
(1) pulsante girevole per linclinazione dei braccioli
Pericolo di schiacciamento!
I braccioli sono ripiegabili. Quando li si abbassano dalla
posizione verticale in quella orizzontale esiste pericolo di
schiacciamento tra i braccioli e la consolle laterale.
Procedete con la dovuta cautela!
(2) Pulsante girevole per la registrazione dello schienale
(3) Componenti di registrazione per variare la posizione
dello schienale
(4) Aggancio per la registrazione orizzontale del sedile
(senza supporto)
(5) Pulsante girevole per la registrazione del peso
(6) Aggancio per la registrazione orizzontale del sedile (con
supporto)
(7) Interruttore luminoso per il riscaldamento del sedile on /
off
Dopo averlo inserito, il riscaldamento del sedile lavora regolato
dal termostato cio il riscaldamento si inserisce e si spegne da
solo quando necessario e ci qualora linterruttore si trovasse
sulla posizione on. La luce spia integrata, si accende.
(8) Componente per variare linclinazione orizzontale del
sedile
(9) Componente per variare linclinazione verticale del
sedile.

120_1_1040_587a_it

27/37

21

22

23

Z 52 960

31

Z 52 961

28/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.4.2

Protezione solare
(Z 52 960, Z 52 961)
La cabina gru provvista di tendine veneziane per il tetto, il retro
ed i suoi lati al fine di proteggere il gruista dal sole battente. Le
tali tendine possono essere abbassate a piacere al fine di evitare
degli abbagliamenti e di riscaldare inutilmente la cabina.
Le tendine del tetto possono essere mosse come si vuole e ci
agendo sul giunto (21).
Le tendine verticali possono essere mosse come si vuole e ci
agendo sul corrispondente giunto (23). Quando le si tira in basso
e le si lascia libere, le tendine rimangono automaticamente nella
posizione dove si trovavano.
Al fine di poterle rialzare, tirarle un poco in basso con la leva (22)
e lasciarle poi subito libere. Le tendine poi si riavvolgeranno da
sole..
La protezione contro il sole (31, Z 52 961) del parabrezza
frontale, pu essere ruotata nella posizione che si vuole a
seconda della necessit .

120_1_1040_587a_it

29/37

41

42

Z 52 962

43
44

Z 52 963

30/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.4.3

illuminazione
(Z 52 962, Z 52 963)
La luce interna della cabina (41) si trova sotto il tetto della cabina
e viene azionata dallinterruttore (42).
Linterruttore (42) ha tre posizioni possibili:

Posizione superiore (come rappresentato in Z 52 962): luce


SPENTA
Posizione media: luce SPENTA
Posizione bassa: luce ON.

Ulteriormente alla tale luce esiste anche una luce di lettura posta
sullangolo destro del cruscotto (44, Z 52 963). Tale luce fissata
su un braccio flessibile (a collo doca) e pu pertanto essere
messa nella posizione pi congeniale a portata del braccio del
gruista
Tale luce viene accesa e spenta agendo sullinterruttore (43).

120_1_1040_587a_it

31/37

46
47.1
47
47.2

Z 52 964

32/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.4.4

Aprire / chiudere i finestrini

4.4.4.1 Finestrino laterale, Finestrino posteriore


(Z 52 964)
Il finestrino laterale (Z 52 964) che forma la parte superiore della
porta dingresso cabina nonch il finestrino posteriore, sono tutti
dei finestrini spostabili lateralmente.
Quando i finestrini sono chiusi, il blocco di chiusura (47) posto
sulla finestra fissato sul relativo contropezzo (46) che fissato
sul telaio della cabina.
Per aprire la finestra, spingere sul blocco di chiusura spingendo
sulla maniglia (47.2) come rappresentato in figura (Z 52 964).. Il
becco di blocco (47.1) viene sollevato e si potr cos spingere di
lato ed aprire il finestrino.
Pericolo di schiacciamento!
Quando si chiude il finestrino, esiste pericolo di schiacciamento tra il finestrino ed il telaio della porta e la cabina. Utilizzate pertanto sempre la prevista maniglia al fine di non
mettere le mani nella zona di possibile schiacciamento!

120_1_1040_587a_it

33/37

52.1

51

52.2

52
Z 62 468

34/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.4.4.2 Finestrino frontale
(Z 62 468)
Sul davanti della cabina si trova una grande finestra.
Quando tale finestra chiusa, ambedue le maniglie (52) si
trovano in posizione (A). Il relativo becco di fissaggio (52.2) si
trover cos in posizione trasversale dietro alla lamiera di
chiusura (52.1) sul telaio della cabina.
Per aprire la finestra frontale, ruotare ambedue le maniglie di 90
sul retro. Le maniglie si troveranno cos sulla posizione (B). Con
la mano, spingere il finestrino verso lesterno.. Lapertura totale
della finestra avviene poi automaticamente, spinta da ambedue
le molle a gas (51).
Per chiudere la finestra si deve spingere contro la forza delle
molle a gas e rimettere ambedue le maniglie (52) di nuovo sulla
posizione (A).
Pericolo di schiacciamento!
Durante la chiusura esiste il pericolo di schiacciamento tra
il finestrino ed il telaio della cabina. Utilizzate pertanto le
previste maniglie in modo da non doverle metterle nella
zona di possibile schiacciamento!
In caso di necessit si pu usare il finestrino frontale quale
uscita demergenza.

120_1_1040_587a_it

35/37

61
62a

63

62b

Z 53 493

36/37

120_1_1040_587a_it

Cabina gru 4
4.4.5

Appoggi
(Z 53 493)
Nella cabina ci sono varie possibilit dappoggio e di ripiego:

sulla parte superiore del cruscotto

dietro al sedile del gruista (ad es. per mettere il manuale di


lavoro e di guida della gru)

Elementi plasticati (63) sulla destra della zona piedi

Portacenere (61) sul lato destro ed altri sulle consolle delle


leve di comando.

Recipienti estraibili (62a) e (62b) sulle consolle sotto alla leva


di comando.

Tali recipienti vanno usati come portabicchieri e ci


estraendoli. Ci rappresentato in figura qui di fronte con i
recipienti (62a).
Qualora i recipienti portabicchieri non si necessitassero, li
si dovr ripiegare allinterno. Ci rappresentato in figura
qui di fronte con i recipienti (62b).

120_1_1040_587a_it

37/37

Motore 5
5

Motore
Il motore OM 904 LA a 6 cilindri ad iniezione diretta, turbo con
ricarica dei gas di scarico e raffreddamento aria di combustione.
Tale motore provoca particolarmente poco scarico gas e dispone
di un sistema di regolazione elettronica (apparati di comando e
sensori).
Misure di sicurezza su motori con apparati di comando
elettronico
Le misure di sicurezza riportate qui di seguito vanno imperativamente rispettate e ci al fine di evitare danni a persone e danni al motore, ai suoi componenti o suoi cavi.
Accendere il motore solo con batterie con i poli ben allacciati.
Mai staccare le batterie a motore acceso.
Accendere il motore solo con indicatore del numero di giri
allacciato.
Per accendere il motore, non usate un ricaricatore veloce.
Aiuto accensione solo con batterie separate.
Per una veloce ricarica delle batterie, si devono staccare i
morsetti delle batterie. Fare attenzione al manuale della
ricaricatore veloce.
In caso di lavori di saldature elettriche si devono staccare le
batterie e si devono saldamente unire ambedue i cavi del +
e del tra di loro.
I collegamenti degli apparati di comando vanno staccati o infilati
solo con impianto elettrico staccato.
Un errato collegamento della tensione dalimentazione sui poli
degli apparati di comando (ad es. scambio dei poli) pu
portare alla distruzione dei tali apparati di comando.
Serrare i collegamenti sul sistema di iniezione solo con la
prescritta coppia.
In caso ci si aspetti che la temperatura possa superare gli 80
C / 176 F (ad es. quando la gru si trova entro un forno), si
devono smontare prima gli apparati di comando.
In caso di misurazioni sui collegamenti a spina, usate solo
collegamenti di prova adeguati (set dattacco del costruttore
del motore).
Telefoni o walkie talkie non collegati ad unantenna esterna
possono portare a disfunzioni di comando dellimpianto
elettronico del veicolo e quindi compromettere la sicurezza di
lavoro del motore.

120_1_1050_547

1/51

15A

F16

10 A

F23

F10

10A

F17

10 A

F24

10 A

F11

10 A

F18

10 A

F25

F5

10 A

F12

10 A

F19

10 A

F26

10 A

F33

2A

F6

10 A

F13

10 A

F20

F27

10 A

F34

15A

F7

25 A

F14

10A

F21

F28

25A

F35

25A

10 A

10 A

F29

10A

F30

10 A

10A

F31

10 A

10 A

F32

10A

X6

F22

F9

10 A

X5

10A

10 A

F4

X4

25 A

F3

(31)

25 A

(30)

F2

X3

F8

A0303
F15

F1

X2

X1

Kabelkanal 60X25X40,5

V11

V22

V10
V9

X1
R7

R8

R5

R6

R3

R4

R1

R2

K5

V7

V18

V6

V17

V5

V16

V3

K5

K9

K4

K9

K3

K8

K3

K8

XV1

X2

V13
V12

X1

K1

K7

K2

K6

K1

10A

5A
5A

K7

X1

K6

(29)

Kabelkanal 60X40X37

17a

A0563

K5

K2

X2

K6

(28)

K3

15

K6

18

X2

12

K3

10A

5A
K2

V14

V1

X2

10A

V15

V2

A0562

25A

K10

15A

V20
V19

V4

K10

K4

V21
XV2

V8

A0564

R10

A0591

R12

R9

A0561

R14

R11

A0583

R15

R13

21

17

R16

Kabelkanal 60X25X31

A0513

K5
ADM

A1157

X1

X1
K4

K1

K4

SPANNUNGSWANDLER

K8000

K1

X0701

X0858

X0703

X0705

17b

X0859

K0551

A0154

K0552

Kabelkanal 73X49X23,5

K2

B5252

B5253

Z 54 700

85

Z 54 701

2/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.1

Sorvegliamento del motore


(Z 54 700, Z 54 701)
Esatte indicazioni su tale tema e sul codice degli errori, le
troverete nel manuale del costruttore del motore (vedasi
Parte 5 di tale documentazione).
Fate inoltre imperativamente attenzione anche alle
informazioni di base riportate qui di seguito.
Il motore ha un sistema di regolazione completamente
elettronica che include unautodiagnosi la quale composta sia
dal motore stesso che dai relativi sensori montati sui seguenti
componenti:
Apparato di comandoMR (direttamente sul motore)
Modulo dadattamento ADM (17a) incl.lapparato di comando
FR posto nella zona dellimpianto elettrico centrale (17) nella
cabina della gru.
I tali sono collegati tramite una conduzione CAN (Controller Area
Network) con la quale si scambiano tutti i necessari dati ed
informazioni.
Qualora il controllo motore riconoscesse un difetto, il tale viene
indicato, memorizzato e valutato (luce spia 85, Z 54 701) negli
apparati di comando quale errore (codice dellerrore).
A seconda del tipo derrore che si verifica, si pu ad es.
automaticamente attivare un programma demergenza e di
sicurezza.
La specifica delle segnalazioni degli errori avviene tramite un
apparato di diagnosi (allacciabile alla presa 17b). Contattate il
nostro postvendita.
La gravit del difetto si lascia riconoscere solo con laiuto
dellapparato di diagnosi.
Quindi: Non appena la luce spia (85, Z 54 701) si accende
indicando cos lesistenza di un difetto sul motore, si deve
subito spegnere il motore e ricercare la causa del difetto (al
fine di evitare danni al motore).
Il servizio gru sar nuovamente ammissibile solo dopo che
il difetto sar stato riparato.
Pericolo di incidente !
Qualora a causa di una situazione di pericolo ci non fosse
possibile, allora il motore girer in modo anomalo (programma di servizio demergenza) oppure molto probabilmente si romper. Procedete con la dovuta cautela!

120_1_1050_547

3/51

Z 53 438

4/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.2

Accensione

5.2.1

Prima dellaccensione
(Z 53 438)
Prima di mettere in servizio il motore, fare assolutamente
attenzione al manuale del costruttore del motore diesel
OM 904 LA. Tali informazioni sono riportate alla Parte 5 di
tale documentazione.
Le seguenti indicazioni si limitano essenzialmente alle
indicazioni che riguardano specialmente la gru.
1. Controllate prima dellaccensione:
il livello olio idraulico
il livello olio motore
il livello liquido di refrigerazione.
Fate imperativamente attenzione a proseguire come richiesto e
specificato nel corrispondente capitolo del manuale di
lubrificazione e di manutenzione della torretta.
scorta carburante indicata sullo strumento misurante il
livello carburante (5).
Lindicazione dello strumento (5) giusta solo se il contatto
daccensione inserito.

120_1_1050_547

5/51

81

62

62a
Z 54 702

23
20
Z 53 440

6/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.2.2

Sequenza daccensione
(Z 54 702, Z 53 440)
Prima di ogni accensione, controllate che tutte le leve di
comando siano azzerate nella loro posizione di
riposo/neutra.
1. Mettere la chiave daccensione in posizione0 nella
serratura daccensione (62) e girarla in senso orario sino al
secondo scatto.
Dopo circa 1 s, resta accesa solo la luce di controllo di carica
corrente (81) .
L interruttore a chiave (62a) della serratura daccensione
prevede 4 posizioni di scambio:
Posizione 0:

Posizione spento. In tale posizione


possibile estrarre la chiave.
inclinazione P: Posizione di parcheggio. Possono
comunque restare accesa, Ventilatore,
luce sicurezza aerea. In tale posizione
possibile estrarre la chiave.
Posizione 1:
Posizione di ingranamento inserito.
Il contatto daccensione inserito.
Posizione 2:
Posizione del tasto accensione.
Il motore si accende.
Prima di ogni accensione del motore o prima di iniziare dei
movimenti gru, il gruista dovr avvertire le eventuali persone circostanti la gru e ci spingendo sul tasto del pedale
(23) suonando cos il clacson.
2. Rimettere poi la posizione del pedale (20) di nuovo a folle.
Il numero di giri del motore pu essere alternativamente
variato anche tramite i comandi IC1. Ci descritto nella
pagina seguente.

120_1_1050_547

7/51

800
0
0.0
0

Z 54 703

81

Z 54 704

8/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 54 703, Z 54 704)
Come variare il numero di giri del motore con il tasto di comando
IC1

Agire sulla maschera del Menu veloce (Z 54 703,

lato sinistro). Apparir cos la maschera Indicazione motore.


Su tale ultima maschera, si potr azionare alternativamente le
frecce del reostato (1) che regola il numero di giri del motore dal
minimo al massimo.
Il numero di giri che si registrato lo si legge sotto al reostato e
viene anche indicato dietro al corrispondente simbolo del
numero di giri.
3. Girare la chiave daccensione sino a finecorsa, tenerla ferma
in tale posizione sino a quando si accende il motore. Qualora
necessario, terminare il tentativo infruttuoso daccensione
dopo max. 20 s e ripeterlo dopo circa 60 .
Con il motore acceso, la luce di controllo di carica (81) dovr
spegnersi.
Lasciate libera la chiave daccensione non appena il motore
si acceso. Mai azionare la chiave a motore acceso.
Qualora la luce spia (81) non si spegnesse, ci significa che
esiste un difetto nellalimentazione della tensione.
Fate imperativamente attenzione alle corrispondenti note
riportate nel manuale del costruttore motore.

120_1_1050_547

9/51

Z 53 456

85

87

Z 54 705

10/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.2.3

Da tenere presente dopo laccensione


(Z 53 456, Z 54 705)
Subito dopo laccensione motore, tenere docchio la pressione
del manometro dellolio (2).
La pressione olio viene indicata anche sulla maschera
indicazione motore del comando IC1. Per richiamare tale
maschera, fate imperativamente attenzione alla descrizione
alla pagina 9.
Non alzate il numero di giri del motore qualora non venisse
indicata nessuna pressione olio motore. Qualora dopo 10
secondi non venisse ancora indicata nessuna pressione
olio, spegnere il motore e cercarne la causa.
Una volta raggiunta la temperatura di servizio, la pressione
olio motore non deve scendere sotto i seguenti valori:
2,5 bar (36.3 psi) ad un numero di giri nominale
0,5 bar (7.3 psi) a folle
Qualora tali valori di pressione non venissero raggiunti,
spegnere il motore e cercarne la causa.
Qualora si accendesse la luce spia (85) allora esiste un difetto
sul motore.
Spegnere subito il motore e cercarne la causa (al fine di
evitare danni al motore).
Il servizio gru sar nuovamente ammissibile solo dopo che
il difetto sar stato riparato.
Pericolo di incidente !
Qualora a causa di una situazione di pericolo ci non fosse
possibile, allora il motore girer in modo anomalo (programma di servizio demergenza) oppure molto probabilmente si romper. Procedete con la dovuta cautela!
Se si accendesse la luce spia (87), manutenzionare il filtro
dellaria (vedasi il manuale di lubrificazione e di
manutenzione della torretta).

120_1_1050_547

11/51

Z 53 457

82

85

89

90

Z 54 706

12/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 53 457, Z 54 706)
Se si accendesse la luce spia (90), la temperatura olio idraulico
troppo alta.
Lasciar girare il motore diesel ad un numero basso di giri in
modo che lolio idraulico possa raffreddato dal radiatore
dellolio.
Fate imperativamente attenzione allo strumento rotondo (4,
Z 53 457). La temperatura olio idraulico deve essere di max
circa 85C / (185F).
Se si accendesse la luce spia (89), manutenzionare il filtro
dellolio idraulico (vedasi il manuale della torretta).
Ci vale solo se lolio idraulico si trovasse alla temperatura di
servizio.
In caso di basse temperature pu succedere che tale luce non
si spenga nonostante tutto sia a posto senza difetti.
Tenete docchio la temperatura del liquido del radiatore indicata
sullo strumento rotondo (3).
La temperatura del liquido del radiatore viene indicata anche
sulla maschera indicazione motore della IC1. Per
richiamare tale maschera, fate imperativamente attenzione
alla descrizione alla pagina 9.
Qualora si superasse la temperatura massima ammissibile,
si accende la luce spia (85).
Non appena la luce spia (85, Z 54 706) si accende indicando
cos lesistenza di un difetto sul motore, si deve subito
spegnere il motore e cercare la causa del tale difetto (al fine
di evitare danni al motore).
Il servizio gru sar nuovamente ammissibile solo dopo che
il difetto sar stato riparato.
Se si accendesse la luce spia (82), controllare il livello dellolio
motore (vedasi il manuale del costruttore del motore).
La quantit dolio motore (%) viene indicata anche sulla
maschera indicazione motore della IC1. Per richiamare
tale maschera, fate imperativamente attenzione alla
descrizione alla pagina 9.
Questa indicazione della quantit di olio motore (%) serve
solo come informazione supplementare. Il controllo del
livello olio deve avvenire esclusivamente tramite lastina di
livello dellolio.
A seconda della versione gru, possibile che tale
indicazione non sia esistente e ci per motivi tecnici. La
rispettiva indicazione sulla IC1 indica sempre 0%.
In tal caso anche la luce spia (82) non indica nessuna
segnalazione.

120_1_1050_547

13/51

88
Z 54 707

Z 53 453

31

117

Z 54 708

14/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 54 707, Z 53 453, Z 54 708)
Se la luce spia (88) si accende necessario rabboccare il
carburante; il livello carburante del serbatoio si trova ora in
riserva.
Fate attenzione al livello carburante indicato sullo strumento
dindicazione (5).
Lo strumento dindicazione (5) indica il livello carburante del
serbatoio della torretta. Lindicazione dello strumento (5) giusta
solo se il contatto daccensione inserito.
Il rifornimento del serbatoio di torretta, normalmente viene fatto
tramite i bocchettoni (31) raggiungibili con la scaletta ) trovantesi
dietro alla cabina..
Opzionalmente pu esserci una pompa di rifornimento del
serbatoio di torretta che passa tramite il serbatoio del carro.
Lazionamento della pompa di rifornimento avviene tramite un
tasto luminoso (117).
Le note relative al rifornimento del serbatoio del carro sono
riportate nel manuale di servizio e di manutenzione del carro alla
Parte 4 di tale manuale.

120_1_1050_547

15/51

23
20
Z 53 440

16/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 53 440)
In caso di estreme basse temperature, non caricate
pienamente il motore.
Si potr caricare pienamente il motore con il massimo carico
solo quando lolio idraulico sar arrivato alla temperatura di
servizio. Il riscaldamento dellimpianto idraulico
descritto al cap. 5.2.4 di tale manuale.
Spegnete subito il motore in caso di:
pressione olio abbassantesi in modo anomalo o con forti
variazioni.
rendimento motore e numero di giri in diminuzione
nonostante il pedale del gas rimanga nella stessa
posizione (20).
tubo di scappamento fortemente fumante, pieno di gas di
scarico.
temperatura del liquido raffreddamento radiatore e
dellolio in anormale ascesa.
rumori anomali verificantesi dimprovviso sul motore o
sulla turbina.

120_1_1050_547

17/51

2000000
1000000
500000
300000
200000

Foglio temperaturaviscosit

100000
70000
50000

secondo il Prof. Ubbelohde

30000
20000

Asse della temperatura: log(temperatura ass.)


Asse della viscosit: log(log(viscosit cin. + 0,8))

10000
7000
5000
4000
3000
2000
1500
1000

Viscosit cinematica [mm**2/s]

500
400
300
200
150
100
90
80
70
60
50

40
30

Tellus TX 46

25
20
18
16
14
12
10
9
8
7
6
5
4.5
4

Shell Tellus TX 32
V40: 32; V100: 6,5

3.5

Shell Tellus TX 46
V40: 46; V100: 8,4

Shell Tellus TX 68
V40: 68; V100: 11,4

2.5

2
40

30

20

10

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100 110 120 130 140 150 160

Temperatura dellolio [C]

Z 59 740

18/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.2.4

Riscaldamento dellimpianto idraulico


Il riscaldamento dellimpianto idraulico necessario solo se:
in funzione della temperatura ambiente la viscosit dellolio
compresa tra 1000 e 1600 cSt (nel caso di riempimento di
serie con olio idraulico tra 18C e 23C / +8.6F e 0.4F,
vedi tabella)
e
lolio idraulico, in seguito ad una lunga sosta (circa 8 a 10 ore)
si raffreddato alla temperatura ambientale.

5.2.4.1 Olio idraulico


(Z 59 740)
Fate attenzione che, a seconda della temperatura olio e della
sua viscosit, si immetta un olio idraulico adeguato. La
corrispondente viscosit olio dipende dal tipo dolio usato.
La seguente tabella riporta le necessarie indicazioni.
Olio idraulico di serie per temperature medie
Shell Tellus TX 46

Temperatura dellolio (C/F)

Viscosit
olio (cSt)

Regime del motore diesel


(min1/rpm)

In caso di partenza
senza carico (1)

18 / 0.4

1600

sotto 1000
( a folle)

min

13 / +8.6

1000

max

+92 / +198

10

Servizio (2)

max

Le condizioni riportate nella tabella vanno imperativamente


rispettate. Altrimenti il servizio gru non assicurato ed i
componenti idraulici possono danneggiarsi.
Usando oli comparabili, fate imperativamente attenzione
che i tali oli abbiano le propriet richieste e qui riportate.

120_1_1050_547

19/51

2000000
1000000
500000
300000
200000

Foglio temperaturaviscosit

100000
70000
50000

secondo il Prof. Ubbelohde

30000
20000

Asse della temperatura: log(temperatura ass.)


Asse della viscosit: log(log(viscosit cin. + 0,8))

10000
7000
5000
4000
3000
2000
1500
1000

Viscosit cinematica [mm**2/s]

500
400
300
200
150
100
90
80
70
60
50

40
30

Tellus TX 46

25
20
18
16
14
12
10
9
8
7
6
5
4.5
4

Shell Tellus TX 32
V40: 32; V100: 6,5

3.5

Shell Tellus TX 46
V40: 46; V100: 8,4

Shell Tellus TX 68
V40: 68; V100: 11,4

2.5

2
40

30

20

10

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100 110 120 130 140 150 160

Temperatura dellolio [C]

Z 59 740

20/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.2.4.2 Sequenza di riscaldamento
(Z 59 740)
1.

AccertateVi seguendo la seguente tabella che, a seconda


della temperatura agente, si sia immesso un olio idraulico
adeguato. La viscosit di tale olio deve essere sotto 1600
cSt.

2.

Accendete il motore diesel.

I relativi numeri di giri ammessi sono riportati nella seguente


tabella.
Olio idraulico di serie per temperature medie
Shell Tellus TX 46

Temperatura dellolio (C/F)

Viscosit
olio (cSt)

Regime del motore diesel


(min1/rpm)

In caso di partenza
senza carico (1)

18 / 0.4

1600

sotto 1000
( a folle)

min

13 / +8.6

1000

max

+92 / +198

10

Servizio (2)

max

Non appena il motore diesel gira allinizio a folle ,


automaticamente girano anche le pompe idrauliche. In tal modo
lolio idraulico gira senza pressione e si riscalda.
Il sistema idraulico va riscaldato in tal modo sino a quando la
viscosit olio sotto 1000 cSt.
Nel caso di un tempo di funzionamento di 30 min. a ca. 1000
(min1/rpm) lolio idraulico si riscalda di 4 5 C (da 7 a 9F).
3.

120_1_1050_547

Dopodich, ripetere tutti i movimenti per circa 10 15 minuti


con precauzione e senza carico. In tal modo il riscaldamento
concluso.

21/51

800
0
0.0

23

20
Z 53 440

62

22/51

62a

Z 54 709

Z 54 710

120_1_1050_547

Motore 5
5.2.5

Spegnere il motore
(Z 53 440, Z 54 709, Z 54 710)
1. Lasciare andare il pedale variante il No di giri (20) a folle o
registrare il No di giri sulla corrispondente maschera
indicazione motore della IC1.
Per richiamare tale maschera, fate imperativamente
attenzione alla descrizione alla pagina 9.
Dopo un servizio con massimo rendimento motore o con alta
temperatura del liquido del radiatore, lasciare girare il
motore senza carico per ancora 12 minuti a folle.
2. Girare poi la chiave daccensione (62a, Z 54 710) in senso
antiorario (in posizione 0) e togliere la chiave daccensione.
Prima di scendere dalla gru, togliere la chiave daccensione
e chiudere la cabina.

120_1_1050_547

23/51

61
84

Z 54 711

X
B

Z 54 092

24/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.2.5.1 Stop veloce del motore. (spegnimento demergenza)
(Z 54 711)
La gru equipaggiata di un equipaggiamento di spegnimento
veloce del motore. La versione standard della gru prevede un
tasto di stop veloce del motore (61) posto sulla strumentazione
cruscotto della cabina di torretta.
Usate il tasto di Stop veloce (61) solo in casi demergenza (al
fine di spegnere il motore).
In tali casi, agire sul tasto di Stop veloce. Il tasto ingrana
sulla posizione. La luce spia 84) si accende.
Prima di riaccendere il motore si dovr sbloccare il tasto di
stop veloce che si era azionato in precedenza. Per far ci,
ruotare leggermente il tasto.

5.2.5.1.1 Stop veloce del motore. (opzione)


(Z 54 092)
Opzionalmente la gru pu essere equipaggiata con ulteriori due
tasti di stop veloci motore. Questi tasti si trovano in tal caso, ai lati
del carro, nella zona delle cassettine di comando degli
stabilizzatori (X).
Il comando dei tali due tasti di stop veloce del motore possibile
solo se il freno a mano nella cabina del carro stato tirato e se
il cambio si trova a folle.
Qualora la gru fosse equipaggiata di un equipaggiamento di stop
veloce del motore opzionale, quando si spinge su un tasto dello
stop veloce motore tutti i motori si spengono. La luce spia (84)
si accende.
Le cappe nei canali daspirazione aria di combustione dei motori
vengono chiuse e prima di riaccendere il motore, le si dovranno
riaprire manualmente (agire sulla leva del canale daspirazione
aria).
La valvola nel canale di aspirazione dellaria del motore
torretta deve essere aperta manualmente prima del riavvio.
Con valvola aria chiusa, il motore non dovr essere acceso
per nessun motivo. Anche un solo tentativo daccensione
pu danneggiarlo.
A = valvola aperta
B = valvola chiusa

120_1_1050_547

25/51

2A
+

1A

2B
+

1B

4
3

26/51

Z 54 712

120_1_1050_547

Motore 5
5.3

Aiuto accensione
(Z 54 712)
Fate attenzione al manuale del carro al cap. 5 Motore
sottopunto Aiuto accensione con batterie esterne.

120_1_1050_547

27/51

Z 54 713

28/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.4

Indicazione ore di servizio (Motore)


(Z 54 713)
Lindicazione delle ore di servizio si trova nella riga sottostante
alla maschera indicazione motore. Agite sul tasto per
richiamarla

nella maschera rappresentata del

Menu

veloce (Z 54 713, lato sinistro).


A tal punto, agendo sulla freccia verso il basso o spingendo il
reostato (1), arrivate allindicazione delle ore di servizio.

5.5

Guida Automotive
(Z 54 713)
In caso di Guida Automotive il numero di giri del motore si
adegua automaticamente secondo linclinazione della leva di
comando. Ci facilita il lavoro in quanto non si deve sempre
adeguare manualmente il numero di giri del motore.
Per attivare il tasto Guida Automotive

Agire sulla

maschera del Menu veloce (Z 54 713, lato sinistro). Apparir


cos la maschera Indicazione motore. A tal punto agire sul tasto
. Il tale tasto si colora di verde.
Per

disattivare

la

Guida

Automotive

azionare

nuovamente il tasto. Se non attivato, il tasto rimane di colore


grigio.

5.6

Preriscaldamento del liquido di raffreddamento del


radiatore
Fate attenzione al capitolo 16 Riscaldamento.

120_1_1050_547

29/51

Z 61 433

13

Z 61 434

30/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.7

Filtro a particelle diesel (Huss), (opzione)


(Z 61 433 rappresentazione di principio, Z 61 434)
Pericolo di incidente !
Il montaggio, lesercizio, la rigenerazione e leliminazione
di errori del filtro del particolato diesel possono essere
eseguiti solo da personale a conoscenza della rigenerazione del filtro e dei pericoli che ne possono insorgere. Non
sono ammessi lavori sul filtro del particolato diesel durante lesercizio.
In caso di danni o difetti di funzionamento il filtro del particolato diesel deve essere subito messo fuori servizio.
Si deve escludere la presenza di depositi di materiali infiammabili nella zona del filtro.
Pericolo di bruciature!
Durante la rigenerazione fuoriescono gas di scarico caldi
dal tubo di scarico gas.

5.7.1

Scopo uso proprio


Il filtro del particolato diesel HUSS concepito esclusivamente
per il filtraggio dei gas di scarico di apparecchi con motori diesel.
A tale scopo non necessario nessun additivo. Durante la
rigenerazione il filtro viene liberato dalla fuliggine mediante
combustione.

120_1_1050_547

31/51

32/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.7.2

Descrizione di funzionamento
Durante il funzionamento del motore i gas di scarico del motore
diesel passano attraverso il filtro del particolato diesel (silicio
carbide monolite), che impedisce la fuoriuscita di quasi tutte le
particelle di fuliggine nocive. Con laumentare del tempo di
funzionamento del motore diesel aumenta anche il grado di
riempimento del filtro del particolato diesel e quindi anche la
contropressione del gas di scarico. Lutente pu leggere sullo
schermo del sistema di comando HUSSControl (per una
descrizione dettagliata vedi pag. 35) il livello di riempimento del
filtro del particolato diesel e attivare la rigenerazione in tempo.
Raggiungendo una contropressione massima definita o un
periodo di tempo di riempimento massimo il HUSSControl fa
scattare lallarme Filtro pieno.
Per bruciare le particelle di fuliggine raccolte nel filtro viene
avviata a motore spento la rigenerazione mediante
HUSSControl.
La combustione di particelle diesel mediante un bruciatore per
combustibili integrato avviene senza residui, ci significa che
tutte le particelle e tutte gli idrocarburi accumulati si trasformano
in monossido di carbonio (CO), biossido di carbonio (CO2) e
vapore acqueo. La fuoriuscita dei gas di scarico avviene dal tubo
terminale del filtro.
Non sono necessarie fonti di energia esterne.
Un bloccaggio di avviamento integrato nel sistema di comando
protegge il motore e il filtro del particolato diesel.

120_1_1050_547

33/51

13

Z 61 437

13

13.1

13.2

13.3
13.4

13.5
13.7

13.6
Z 61 435

34/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.7.3

Sistema di comando HussControl


(Z 61 437, Z 61 435)
Il HussControl (13) serve per comandare e controllare il filtro
del particolato. Si trova sulla parete esterna della cabina della
gru.
Funziona solo con contatto daccensione inserito.
Pos.

Elemento

Funzione

13.1

Schermo, riga super- Indicazione dei passi di funiore


zionamento

13.7

Schermo, riga inferiore

Visualizzazione a barre dello


stato del filtro (contropressione o durata di rigenerazione)

13.2

Tasto C

Control

13.3

Tasto M

Mode

13.4

Tasto F

Funzione

13.5

LED (rosso)

13.6

LED (verde)

Il HussControl dispone di una funzione Data Logger che rileva


e registra tutti i dati necessari del sistema filtro.
Con il software compreso nella fornitura possibile scaricare i
dati mediante PC oppure interfaccia Bluetooth.

120_1_1050_547

35/51

13

Z 61 434

36/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.7.4

Funzionamento normale
(Z 61 434)

Comando

Indicazione sullo
schermo

Funzione LED

Inserire il contatto daccensione


della gru. La sonetta si attiva per
min. 1 secondo, contemporaneamente si accendono entrami i LED.

Autotest

si accendono i
LED verde e
rosso

Se un messaggio memorizzato,
Allarme/filtro pieno
viene visualizzato; inoltre lampeggia HHHHHHHHHHHHHHHH
il LED rosso.
Messaggi memorizzati:
Prima dellultimo disinserimento la
contropressione del gas di scarico
ha superato il limite superiore per al
meno 20 secondi oppure una rigenerazione stata interrotta. La sonetta attiva senza interruzioni.
Avvertenza per questo messaggio:
Bloccaggio di avviamento il motore della gru non pu essere acceso si deve eseguire una rigenerazione.

Attenzione!
In una situazione di pericolo, nonostante sia attivo il bloccaggio di avviamento, la gru pu essere accesa mantenendo premuta la combinazione di
tasti M e F.
In questo caso la gru deve rimanere in
funzione solo finch la situazione di pericolo stata eliminata (ad es. deporre il
carico).
In nessun caso permesso di continuare lesercizio della gru.
Pericolo di danneggiamento del motore e del filtro del particolato!

Se non memorizzato nessun mes- Motore pronto


saggio si pu accendere il motore.

120_1_1050_547

LED rosso lampeggia

37/51

13

Z 61 434

38/51

120_1_1050_547

Motore 5
Messaggi in funzionamento normale che indicano lo stato
del filtro del particolato diesel
(Z 61 434)
Indicazione sullo
schermo

Funzione LED

Spiegazione

Stato filtro
HHHHHHHH;
il numero di barre
(max. 16) indica il livello di riempimento
del filtro

LED verde lampeggia

Funzionamento normale possibile;


durante il funzionamento del motore
viene controllata la contropressione

Rigenerazione

LED rosso acceso

Viene raggiunta la pressione di preallarme (130 mbar / 1.9 psi); Il filtro


carico al 90%; si deve eseguire
una rigenerazione in breve

LED rosso lampeggia

La pressione max. di carico (150


mbar / 2.2 psi) stata raggiunta oppure la durata di carico stata superata; Il filtro pieno; La sonetta
attiva senza interruzioni.
Si deve spegnere il motore della gru
ed eseguire la rigenerazione

HHHHHHHHHHHHHHHH

Rigenerazione
HHHHHHHHHHHHHHHH

Allarme / filtro pieno


(16 barre)

120_1_1050_547

Chiamare il service /
Cenere

stato necessario eseguire 10 volte


la rigenerazione entro la durata
massima di carico, si deve richiedere il Servizio Clienti

Manutenzione

Sono necessari dei lavori di manutenzione sul filtro del particolato diesel, si deve richiedere il Servizio
Clienti

39/51

13

Z 61 434

40/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.7.5

Rigenerazione
(Z 61 434)
Come descritto a Funzionamento normale, lo schermo
HussControl indica quando deve essere effettuata una
rigenerazione. Ci il caso al pi tardi dopo 810 ore. La durata
della rigenerazione di 5 35 minuti.
La rigenerazione deve essere sempre effettuata 1 volta la
giorno anche se lelemento del filtro non ancora
completamente carico.

Comando

Indicazione sullo
schermo

Funzione LED

Rigenerazione/avviare in 5 s

LED verde acceso

Arrestare la gru in posizione orizzontale e spegnere il motore.


Accensione ON:
Il HUSSControl viene alimentato
con tensione.
Premere il tasto M e mantenere
premuto per 5 secondi. La rigenerazione si avvia alla scadenza dei 5
secondi.
Avvertenza:
Sullo schermo viene visualizzato il
conto alla rovescia dei 5 secondi
fino allavvio.
Se si rilascia il tasto M prima della
scadenza dei 5 secondi si provoca
una interruzione segue un autotest.

120_1_1050_547

HHHHHHHHHHHHHHHH

41/51

13

Z 61 434

42/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 61 434)
Altre indicazioni alla scadenza dei 5 secondi
Indicazione sullo
schermo
Preraffreddamento
candeletta
Rigenerazione/
accensione candeletta
Rigenerazione/
avvio accensione
Rigenerazione on

Funzione LED

Procedura

Il ventilatore viene azionato per il


preraffreddamento.
La candeletta viene accesa.

Rigenerazione eseguita

Interrompere la rigenerazione
Una rigenerazione attivata pu essere interrotta disinserendo laccensione con lausilio della chiave di accensione della gru oppure premendo
il tasto F sul sistema di comando.
In questo caso viene visualizzato
sullo schermo il conto alla rovescia di
5 secondo fino alla disattivazione.
La sonetta attiva senza interruzioni.

La miscela ariacombustibile viene


accesa.
La rigenerazione del filtro del particolato diesel viene eseguita. Sullo
schermo viene visualizzato il tempo
restante della rigenerazione.
La rigenerazione terminata. Lindicazione appare per 3 minuti sullo
schermo.
Indicazione sullo
schermo
Allarme/filtro pieno
HHHHHHHHHHHHHHHH

Disattivazione del bloccaggio di


Indicazione sullo
avviamento
schermo
Attenzione!
Allarme/filtro pieno
In una situazione di pericolo, nono- HHHHHHHHHHHHHHHH
stante sia attivo il bloccaggio di avviamento, la gru pu essere accesa
mantenendo premuta la combinazione di tasti M e F.
In questo caso la gru deve rimanere
in funzione solo finch la situazione
di pericolo stata eliminata (ad es.
deporre il carico).
In nessun caso permesso di continuare lesercizio della gru.
Pericolo di danneggiamento del
motore e del filtro del particolato!

120_1_1050_547

Funzione LED
LED rosso lampeggia

Funzione LED
LED rosso lampeggia

43/51

13

Z 61 434

44/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 61 434)
Indicazioni di guasti durante la rigenerazione
Durante la rigenerazione vengono controllate le singole funzioni
del hardware e del software. Linsorgere di guasti portano
allinterruzione della rigenerazione. Il guasto viene visualizzato
sullo schermo del HUSSControl. Inoltre viene controllata la
tensione della batteria.
Se la tensione minima non viene raggiunta la rigenerazione
viene interrotta.
Se sullo schermo del HUSSControl viene indicato uno dei
seguenti guasti si deve richiedere il Servizio Clienti per eliminare
il guasto:
Guasto candeletta
Guasto pompa del carburante
Guasto valvola magnetica
Guasto ventilatore
Guasto misuratore di temperatura
Guasto rigenerazione
Rigenerazione interrotta
Sottotensione.

120_1_1050_547

45/51

13

Z 61 434

46/51

120_1_1050_547

Motore 5
5.7.6

Troubleshooting
(Z 61 434)

Indicazione sullo
schermo

Ricerca dei guasti

nessuna commutaContatto dellalternatore/interruttore pressione olio,


zione da Motore
controllare il cavo, lampade di controllo rosse sul veipronto a Stato filtro colo (pressione di carico e pressione olio)
Interruzione della rigenerazione a met
del tempo di combustione

spesso si tratta di un problema del bruciatore: pulire il


filtro a maglia fine (filtro del carburante) controllare che
sia pulito il condotto di aspirazione e verificare la tenuta
dei collegamenti prima e dopo il filtro del carburante
(morsetto + condotto di aspirazione)

Guasto candeletta

Smontare la candeletta, effettuare un test di continuit


a bocca oppure con un tubo, verificare i collegamenti
elettrici; con Service regolare montare una candeletta
nuova, controllare i fusibili e i portafusibili

Guasto valvola magnetica

verificare i collegamenti elettrici, controllare il funzionamento con un cavo esterno. Se dovesse verificarsi
nuovamente questo guasto nonostante il corretto funzionamento controllare/sostituire HussControl

Guasto pompa di do- verificare i collegamenti elettrici, controllare il funzionasaggio


mento con un cavo esterno, controllare lattacco a
massa. Posizione di montaggio: orizzontale

120_1_1050_547

Guasto ventilatore

verificare i collegamenti elettrici, controllare il funzionamento con un cavo esterno, controllare lattacco a
massa, testare mettendo le dite sul bocchettone daspirazione Polvere=ok, fuliggine un segno di guasto oppure di una forte contropressione che apre la valvola
magnetica = filtro carico; Il ventilatore pu essere danneggiato internamente da vapori caldi. Fare attenzione
a piccoli pezzi come carta ma anche acqua

Guasto GMDG

Controllare i fusibili e i portafusibili

Cenere

Con bruciatore smontato soffiare in senso contrario attraverso il filtro finch non si vede pi la nuvola di cenere. Durante questa operazione aspirare la polvere
aerosol direttamente con un aspiratore industriale. Avvertire gli esercenti dellapparecchio del consumo di
olio motore e delle caratteristiche del filtro. Ripristinare
tutte le indicazioni di necessit di manutenzione nel
menu (segnalazioni derrore, ore di servizio, rigenerazione, interruzioni di rigenerazione, rigenerazioni precoci e contatore di manutenzione (Reset: M))

47/51

13

Z 61 434

48/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 61 434)
Indicazione sullo
schermo

Ricerca dei guasti

Stato filtro

solo 1 blocco (Huss Control V202, 203, 204): Indicazione Interruzione sensore pressione con suono dallarme contemporaneo (Huss Control V205): presa di
pressione sullentrata dei gas di scarico probabilmente
otturata: pulire. Controllare e pulire il tubo di contropressione e il separatore di condensa

Segni incomprensibili Incompatibilit elettromagnetica del HussControl con


altri componenti elettrici nella cabina; In tale caso rimediare con silenziatori in caucci oppure cambiare la posizione del HussControl

120_1_1050_547

Sottotensione

Controllare la tensione di riposo della batteria.


Sistema a 12 V: scarica totale 7,2 V<
sottotensione 7,2 10,2 V
sovratensione >16,2 V
Sistema a 24 V: scarica totale 19,0 V<
sottotensione 19,0 22,0 V
sovratensione 32 V

Sottotensione

Durante la rigenerazione spegnere le luci e altri utilizzatori come ventilatore, radio e riscaldamento del sedile

Il veicolo non si accende

presente il rel per linterruzione del avviamento?


Il cavo Accensione 1+C OK?
Info: con rel avviene una interruzione del avviamento
in caso di sottotensione dopo 13 secondi, senza rel
un po pi tardi; ci dipende anche dallo stato delle
spazzole di carbone e dalla quantit di deposito della
polvere di carbone nellaccensione

Filtro sovraccarico di
fuliggine

Smontare il bruciatore, soffiare in senso contrario attraverso il filtro e aspirare con un aspiratore industriale,
rigenerare e misurare la contropressione. Il sovraccarico del filtro pu essere provocato da un tubo di contropressione difettoso o piegato, da una presa di pressione otturata oppure da una perdita nel condotto del
gas di scarico fino al filtro.
Controllare: dopo laccensione del motore lo schermo
passa da Motore pronto a Stato filtro?
In caso contrario controllare il cavo Alternatore

49/51

13

Z 61 434

50/51

120_1_1050_547

Motore 5
(Z 61 434)

120_1_1050_547

Indicazione sullo
schermo

Ricerca dei guasti

Allarme filtro pieno

Dopo aver eliminato il sovraccarico di fuliggine come


descritto sopra, lindicazione Allarme filtro pieno pu
essere cancellata premendo contemporaneamente la
combinazione di tasti C+F+M, mentre si disinserisce e
si reinserisce laccensione, mantenere premuta la combinazione di tasti finch appare Autotest

Filtro sovraccarico di
fuliggine e diesel

Smontare il bruciatore, soffiare in senso contrario attraverso il filtro, rigenerare e misurare la contropressione.
Poi rigenerare due volte

Bruciatore

pulire con spazzola adeguata oppure con detergente


freni, pulire il tubo bypass con puliscipipa con laiuto di
una pinza a punta, pulire i supporti delle candele con
una spazzola rotonda

Valvola magnetica

dopo la pulizia eseguire una prova di pressione con un


tubo pulito, flusso in senso inverso alla freccia

Valvola di ritorno

Controllare la molla e il cono di tenuta, rimuovere la


fuliggine, eseguire la prova di pressione, flusso in
senso della freccia

51/51

Stabilizzazione della gru dalla cabina di torretta 7


7

Stabilizzazione della gru dalla cabina di torretta


La stabilizzazione della gru dalla cabina di torretta va eseguita seguendo scrupolosamente la sequenza prescritta e
facendo attenzione alle note di pericolo e di sicurezza di cui
al cap. 12 Stabilizzazionealla Parte 2.
La gru va stabilizzata normalmente agendo sugli elementi di
comando posti nelle cassettine di comando degli stabilizzatori del carro. (vedasi il cap. 12, Parte 2)
Il comando degli stabilizzatori dalla cabina di torretta invece
va normalmente usato per rilivellare la gru in caso di fuori
bolla.
Tale rilivellamento va eseguito solo in casi eccezionali e solo
quando il gruista ha visibilit libera su tutti gli stabilizzatori..
(qualora necessario, nominare una persone di segnalazione e
seguire le sue segnalazioni)

120_1_1070_it

1/3

101

74

102

100
108

103

107

104

75

106

105
Z 54 019

2/3

120_1_1070_it

Stabilizzazione della gru dalla cabina di torretta 7


(Z 54 019)
Per rimettere la gru a bolla, procedete come segue:

Ruotare la torretta sul retro (vedasi il cap. 8 Rotazione torretta) e poi agire
sul tasto (74, S0960) bloccando cos la torretta.

Agire sul freno di blocco della rotazione e ci agendo sul tasto (75, S8805).

Gli stabilizzatori vengono azionati tramite i seguenti tasti:


Pos Elemento Denominazione

Funzione

100 S 4331

tasto doppio.

stabilizzatori tutti quanti,


rientrare/sfilare in verticale.

101 S 4316

tasto doppio

stabilizzatore anteriore sinistro,


horizontal ein/ausfahren

102 S 4315

tasto doppio

stabilizzatore anteriore destro,


horizontal ein/ausfahren

103 S 4319

tasto doppio

stabilizzatore anteriore destro,


rientrare/sfilare in verticale

104 S 4321

tasto doppio

stabilizzatore posteriore destro,


rientrare/sfilare in verticale

105 S 4317

tasto doppio

stabilizzatore posteriore destro,


sfilare/rientrare in orizzontale

106 S 4318

tasto doppio

stabilizzatore posteriore sinistro,


sfilare/rientrare in orizzontale.

107 S 4322

tasto doppio

stabilizzatore posteriore sinistro,


rientrare/sfilare in verticale

108 S 4320

tasto doppio

stabilizzatore anteriore sinistro,


rientrare/sfilare in verticale

Pericolo di schiacciamento tra i pneumatici ed il terreno e ci quando la


gru, in seguito al rientro degli stabilizzatori, viene abbassata su ruote.
Prima di mettere la gru su ruote, accertateVi che nessuno si trovi nella
zona di possibile schiacciamento.

Si dovranno movimentare sogli quegli stabilizzatori che il gruista pu


vedere direttamente o sullo specchietto. Controllare la posizione edegli
specchietti prima di movimentare gli stabilizzatori.

120_1_1070_it

3/3

Rotazione della torretta 8

120_1_1080

1/23

74

75

76
Z 53 461

180

Z 54 004

2/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


8

Rotazione della torretta

8.1

Generalit
(Z 53 461, Z 54 004)
A seconda del modo di lavoro selezionato, la rotazione pu essere azionata con un circuito idraulico aperto o chiuso.

Linterruttore luminoso (76, Z 53 461) non azionato (la luce


spia nellinterruttore non si accende) circuito chiuso.
Con circuito chiuso, la velocit della rotazione dipende
dallinclinazione che si data alla leva di comando corrispondente. Sar pertanto possibile:
Ritirando indietro la leva di comando, ridurre come si vuole
la velocit di rotazione oppure addirittura
Ritirando indietro la leva di comando sino a folle, fermare
la rotazione sino al suo arresto.

Linterruttore luminoso (76) azionato (la luce spianellinterruttore accesa) circuito aperto.
Inoltre appare il simbolo

accanto al simbolo

am

IC1 Display (Z 54 004).


Con il circuito aperto, il momento di rotazione, quando si
porta la corrispondente leva di comando di comando a folle,
non viene bloccato bruscamente. Si verifica un rallentamento dolce della rotazione che diventa libera.
cos possibile posizionare verticalmente il braccio sopra al
carico senza problemi.

120_1_1080

3/23

180

90

180

270

0
360

Z 54 055

4/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


(Z 54 055)
180

Prima di iniziare una rotazione, fate sempre attenzione al simbolo


con lindicazione del corrispondente angolo di rotaziones
(qui: 180). Langolo di rotazione d la posizione della torretta rispetto al carro.
Nellesempio citato (Z 54 055) la torretta si trova nella posizione
180, cio la torretta (braccio base) si trova linearmente al carro
in direzione della cabina del carro.
Per poter ruotare la torretta ad es sui 90, si dovr ruotare di un
quarto di giro sulla sinistra (in senso antiorario).
Il simbolo

si compone di due frecce a mezza luna con il se-

guente significato:

120_1_1080

met freccia sinistra rotazione verso sinistra

met freccia destra rotazione verso destra.

5/23

180

90

180

270

0
360

Z 54 055

6/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


(Z 54 055)
La direzione della freccia si adegua al movimento che il gruista
sta eseguendo in cabina.
Le relative met frecce indicano col la loro colorazione, quale direzione di rotazione il gruista pu comandare (consenso di rotazione):
ambedue met frecce
verde:
met freccia sinistra verde,

met freccia destra rossa:


met freccia sinistra rossa,

met freccia destra verde:


ambedue met frecce

rosse:

decide il gruista
rotazione solo verso sinistra
rotazione solo verso destra
la rotazione non permessa

PERICOLO DI INCIDENTE!
La rotazione della torretta non ammissibile qualora il contrappeso non si trovasse nella sua posizione finale sollevata.
In tal caso, il comando gru interromper la rotazione.
Se per, in seguito ad una malfunzione, il comando gru
viene bypassato, allora tale pericolo continuer ad esistere.
Cercarne subito la causa ed eliminare il difetto.
Controllate regolarmente che il contrappeso sollevato non
si abbassi da solo (ad es. in caso di estreme variazioni di
temperatura dopo una lunga sosta di lavoro o a causa di
perdite dolio (leccaggi). In tali casi, risollevare completamente il contrappeso di nuovo.

120_1_1080

7/23

Z 53 468

8/23

Z 53 459

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


Pericolo di ribaltamento!
(Z 53 468)
La torretta pu essere ruotata solo se la gru si trova stabilizzata sui propri stabilizzatori.
(Z 53 459)
Dopo aver stabilizzato la gru e dopo aver montato il contrappeso, ricontrollare la base dappoggio della gru e ci
PRIMA che si inizi a ruotare la torretta.
Fate attenzione alle indicazioni riportate nelle tabelle di
portata. Con base dappoggio ridotta, si dovr aver montato solo quella parte di contrappeso che indicata nella tabella di portata quale massima ammissibile.
Se montate un contrappeso pi grande dellammissibile,
non si dovr ruotare la torretta.
La rotazione della torretta ammessa solo in quello sbraccio al quale nelle tabelle, sono ancora indicate delle portate
utili.
La rotazione della torretta con gru in sovraccarico, (limitatore di momento scattato), generalmente proibita.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Durante la rotazione della torretta, esistono i seguenti pericoli:
Pericolo di schiacciamento sul punto di divisione tra la torretta ed il carro.
Pericolo di schiacciamento tra il retro della torretta (contrappeso) ed ostacoli eventualmente presenti nelle vicinanze.
pertanto PROIBITO sostare nelle vicinanze della zona di
rotazione.
Mai ruotare su persone! Mai saltar gi dalla gru in movimento!

PERICOLO DI INCIDENTE!
Qualora la Vostra gru avesse lopzione della preparazione
del Dolly (rimorchio), allora dovete fare imperativamente
attenzione al cap. 8.5 ed ai corrispondenti punti del manuale del carro, Parte 2 cap. 6 Traslazione.

120_1_1080

9/23

180

Z 54 005

10/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


8.2

Inizio della rotazione


(Z 54 005)
Per iniziare la rotazione, procedete come segue:
1.

Stabilizzare la gru come da norma e metterla a bolla (vedasi


la Parte 2 del manuale del carro, cap. 12 Stabilizzatori).

2.

Accendere il motore di torretta.

3.

AccertateVi quale modulo stato selezionato per la leva di


comando. Il modulo registrato in quel momento, con il corrispondente simbolo (qui: 1) viene indicato
periore dello schermo IC1.

nella riga su-

Dettagliate indicazioni per la scelta del vari moduli di comando


delle leve, le trovate al cap. 10 Equipaggiamento di sicurezza.
Pericolo di incidente !
responsabilit del gruista accertarsi, prima di iniziare un
movimento gru, quale comando sia stato messo su quale
leva.
Altrimenti esiste un grande pericolo dincidente e ci in
quanto il movimento di lavoro comandato non coincide con
quello effettivo risultantene!
4.

120_1_1080

Sollevare il braccio base sino a quando il tale, in rotazione,


non andr in collisione con altre parti della gru (vedasi il
cap. 13 Inclinazione braccio).

11/23

64
66

74

75

76
Z 53 461

Z 53 462

180

21
Z 53 464

12/23

Z 54 005

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


(Z 53 461, Z 53 462, Z 53 464, Z 54 005)
5.

Sciogliete il blocco meccanico di rotazione della torretta e ci


spingendo sullinterruttore luminoso (74). La luce spia incorporata nellinterruttore si accende. Il perno di blocco rotazione (64) esce in avanti fuori dal listello di blocco (66) per
andare sulla posizione raffigurata. Sulla riga superiore dello
schermo IC1, deve apparire il simbolo.
.
La momentanea situazione della torretta viene rappresentata dai seguenti simboli:
torretta non spinata
torretta spinata
rosso, errore nella spinatura di torretta.

La rotazione sar possibile solo quando il perno di blocco sar


correttemente uscito verso lalto.
6.

Sciogliete il freno di blocco della rotazione e ci spingendo


sullinterruttore luminoso (75). La luce spia incorporata
nellinterruttore si accende.

Pericolo di incidente !
Qualora il freno di blocco rotazione, durante la rotazione
con circuito idraulico aperto, non fosse bloccato, allora la
rotazione libera. Ci pu portare, in seguito ad uneventuale inclinazione della gru o al vento laterale ad una rotazione involontaria o ad unassestamento autonomo della
torretta.
Pertanto la torretta dovr essere frenata / tenuta ferma con
precauzione tramite il freno dinamico inseribile con il pedale (21).

120_1_1080

13/23

30

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

14/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


(Z 54 006)
7.

Iniziare la rotazione e ci spingendo uno dei tasti (32/36)


Comando uomo morto e spostando con precauzione la
corrispondente leva di comando (16/24).
Leva di comando (16/24) verso destra
Rotazione verso destra
Leva di comando (16/24) verso sinistra
Rotazione verso sinistra.

Fate imperativamente attenzione alla predisposizione sulla


leva di comando!
Al fine di evitare movimenti involontari con la gru, ambedue le
leve di comando sono provviste di un tasto supplementare (comando a uomo morto). I movimenti gru saranno possibili solo se
uno dei tali tastiverr spinto
Lazionamento (spingere o lasciare libero) di uno dei tasti del comando uomo morto pu essere fatto solo se la corrispondente
leva di comando si trova a folle e/o il movimento gru corrispondente era terminato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Quando si lascia andare / o quando si spinge sul tasto del
comando uomo morto, qualora la leva di comando si trovasse spinta fuori al massimo, allora si avr un violento arresto subitaneo in seguito alla brusca frenata / o un forte
sussulto e ci in seguito allaccelerazione istantanea del
movimento iniziato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Solo accelerando o frenando con cautela e giudizio si potranno evitare dei colpi di sussulto sul carico in movimento
ed evitare cos che il carico o il bozzello comincino a pendolare con il pericolo di schiacciamenti o colpi.
La leva di comando (16/24) non va mai posta direttamente
sulla posizione contraria di rotazione di quel momento ma
dovr invece restare prima ferma a folle. Azionare il movimento di rotazione contraria solo con torretta ferma.
Pericolo di danni!
Mai iniziare a ruotare la torretta senza prima aver tolto il
perno di blocco rotazione torretta o con freno rotazione inserito!

120_1_1080

15/23

74

76

75

21

Z 53 461

30

Z 53 464

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

16/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


8.3

Frenatura della rotazione


(Z 53 461, Z 53 464, Z 54 006)
La rotazione dispone di due sistemi di freno:

freno di blocco rotazione


freno di tenuta statico, chiusoda una molla, per tenere ferma
/ bloccare la rotazione. Tale freno viene azionato da un interruttore luminoso (75).

freno dinamico per frenare / evitare la rotazione. Tale freno


viene azionato da un pedale (21).

Con il freno di blocco rotazione, generalmente si evita che la torretta possa ruotare.
Qualora linterruttore luminoso (75) non fosse azionato (la luce
spia nellinterruttore non si accende), allora il freno di blocco rotazione sta bloccando. La rotazione non possibile.
Qualora linterruttore luminoso (75) fosse stato azionato (la luce
spia nellinterruttore si accende), allora il freno di blocco rotazione non bloccando. La rotazione diventa possibile spingendo
sulla leva di comando (16/24) e ci semprech non si sia azionato il freno dinamico con il pedale (21).
Pericolo di incidente !
Qualora il freno di blocco rotazione, durante la rotazione
con circuito idraulico aperto, non fosse bloccato, allora la
rotazione libera. Ci pu portare, in seguito ad uneventuale inclinazione della gru o al vento laterale ad una rotazione involontaria o ad unassestamento autonomo della
torretta.
La torretta dovr pertanto essere tenuta / frenata con precauzione tramite il freno dinamico e ci agendo sul pedale
(21).

120_1_1080

17/23

16

30
31
32

24

34
35
36

21
Z 54 006

Z 53 464

74

75

76
Z 53 461

18/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


(Z 53 461, Z 53 464, Z 54 006)
Per frenare la rotazione, mettere lentamente la leva di comando
(16/24) a folle.

In caso dim circuito idraulico chiuso, la rotazione viene fermata direttamente dalla colonna dolio sotto pressione.
In seguito ad eventuale influssi esterni per, pu succedere
che la rotazione possa leggermente continuare in seguito a
perdite/leccaqgi dolio. Si dovr pertanto frenare anche con
un freno di rotazione.

con circuito aperto l rotazione rallenta poi da sola. Qualora


lo si voglia, agire sul pedale (21) per fermarla sul punto che
si vuole. Bloccare poi il freno di blocco rotazione agendo
sullinterruttore luminoso (75).

Lazione del freno dinamico (azionato tramite il pedale 21)


identica sia per quando ci si trova su un circuito idraulico aperto
o chiuso.
Pericolo di incidente !
Azionare con precauzione la rotazione ed il freno rotazione! Selezionate le piccole velocit! Frenate con attenzione!
Ci vale particolarmente per il lavoro con la prolunga o per
cantieri speciali !
Con freno di rotazione sciolto, la torretta pu ruotare da
sola in seguito ad una posizione inclinata della gru oppure
in seguito al vento. Tenete distanze di sicurezza da edifici
circostanti! In caso di gru parcheggiata, bloccare senza
meno il freno di rotazione.
Prima di lasciare la cabina di torretta ad es. per una pausa
di lavoro o alla fine del lavoro, bloccate imperativamente il
freno di rotazione. Per far ci, spingere linterruttore (75).
La luce spia incorporata nellinterruttore non deve accendersi.

120_1_1080

19/23

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

180

Z 54 008

20/23

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


8.4

Regolazione della velocit di rotazione


(Z 54 007, Z 54 008)
La rotazione viene comandata elettricamente. La velocit di rotazione dipende dal numero di giri del motore e dallinclinazione
che si data alla corrispondente leva di comando (16/24).
Inoltre si pu regolare la velocit di rotazione anche finemente.
Per far ci, spingere brevemente sul tasto a pressione (31/35)
cio su quello sulla sinistra della corrispondente leva di comando. Sulla destra dello schermo IC1 appare la maschera Indicazione in percentuale (Z 53 466).
La registrazione della percentuale e cos della velocit pu essere eseguita sino a quando la tale maschera rimane visibile:

agire sul tasto a bilico (14/26) sulla corrispondente leva di comando e ci quando il movimento lo si vuole eseguire spingendo orizzontalmente (sinistra / destra) sulla leva di comando.
agire sul tasto a bilico (14/26) e spingere contemporaneamente anche sul tasto a pressione (31/35) sulla corrispondente leva di comando e ci quando il movimento lo si vuole
eseguire spingendo verticalmente (in avanti(in indietro) sulla
leva di comando.

Il valore viene ridotto o aumentato a seconda se si spinga il tasto


a bilico verso destra o verso sinistra.
Qualora non si effettuassero dei cambiamenti sulla percentuale,
allora la maschera scompare da sola dopo 5 secondi.
Fate attenzione e selezionate una minima velocit di rotazione (zona inferiore della scala) e ci nei seguenti casi:
lavori gru con carichi > 30% della portata ammissibilet
lunghi bracci
prolunga montata.

120_1_1080

21/23

64
65

65

B
A

65

62
63

22/23

Z 54 009

120_1_1080

Rotazione della torretta 8


8.5

Preparazione Dolly (Opzione)


(Z 54 009)
Qualora la Vostra gru fosse prevista con lopzione del Dolly (rimorchio), fate imperativamente attenzione al cap. 6 del manuale
del carro (Parte 2 di tale manuale) e precisamente al punto Traslazione con il Dolly. Qui viene descritto come e quando eseguire
le registrazioni necessarie.
Pericolo di incidente !
Per il LAVORO GRU NORMALE e per la TRASLAZIONE
SENZA DOLLY devono esistere le seguenti condizioni.
La stanga di scambio (62) dovr essere estratta sino a finecorsa come rappresentato . Tale posizione B va assicurata con il blocco (63).
Qualora la stanga di scambio (62) si trovasse inserita in posizione A, ci significa che il freno a lamelle del riduttore
di rotazione aperto e bloccato in tale posizione.
Ci pu portare ad una rotazione incontrollata della torretta
ed al ribaltamento della gru.
Il perno (64) del blocco meccanico della torretta non deve
essere meccanicamente bloccato dalla molla di sicura (65)
perch la tale molla non lo farebbe sfilare. La molla di sicura deve trovarsi in assetto di trasporto come raffigurato.
Qualora le tali condizioni non fossero presenti, allora il Servizio
gru non ammissibile!
Fate attenzione anche alle corrispondenti targhette davvertimento riguardanti la rotazione. Le tali targhette sono apposte in ambedue le cabine della gru (vedasi anche il cap. 2.5
Targhette).
Fate attenzione che le tali targhette siano complete e ben leggibili.

120_1_1080

23/23

Contrappeso 9
9

Contrappeso

9.1

Generalit
Durante la programmazione di un tiro di sollevamento, a parte la
giusta scelta delle corrispondenti tabelle di portata, si decider
anche sulla combinazione contrappeso necessaria. Tale combinazione contrappeso parte integrante della necessaria configurazione gru e soprattutto per un sicuro lavoro do sollevamento.
Il gruista responsabile di montare e poi di controllare la giusta
necessitata combinazione contrappeso e di registrare corrispondentemente il limitatore di momento (tramite la IC1). I comandi
della gru non possono controllare la registrazione di tali valori
Il raggio di rotazione della torretta da centro ralla sino allo spigolo
posteriore del contrappeso, per tutte le combinazioni di contrappeso senza i contrappesi di sella (montati sopra alle altre piastre)
sar di 4,10 m (13.5 ft). Per tutte le altre combinazioni di contrappeso con i contrappesi di sella (montati sopra alle altre piastre),
il raggio di rotazione sar di 4,28 m (14.04 ft).
PERICOLO!
Si devono montare esclusivamente solo quelle combinazioni contrappeso riportate in questo capitolo. In caso di altre combinazioni contrappeso esiste il pericolo di danni e
di incidenti!
Al fine di avere la perfetta precisione sui fori di collegamento, si devono impiegare solo quelle piastre contrappeso che coincidono con lesatto No di serie della relativa
gru.

120_1_1090_607

1/117

2/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.2

Indicazioni importanti di montaggio


Pericolo di schiacciamento!
Durante il montaggio e lo smontaggio delle singole piastre
contrappeso esiste il pericolo di schiacciamento tra le singole piastre contrappeson, tra il contrappeso ed il telaio
torretta nonch il carro (supporto del contrappeso)!
Al fine di evitare tali pericoli, fate attenzione alle norme di
sicurezza riportate al capitolo 1, sottopunto Durante il
montaggio e lo smontaggio di componenti gru.
TeneteVi sempre ad una sufficiente distanza di sicurezza!
Lappoggio delle piastre contrappeso sul carro va eseguito
con lausilio di una persona di coadiuvazione, la quale
dovr, eccezionalmente, trovarsi sulla gru assieme al gruista. Una volta eseguita la sequenza contrappeso, la tale
persona dovr immediatamente lasciare tale zona di pericolo.
Il gruista deve stare sempre a contatto visivo con la tale
persona e fare attenzione che nessun altro sosti nelle vicinanze della zona di pericolo. Prima di ruotare la torretta, il
gruista dovr accertarsi che la tale persona sia scesa dalla
gru ed abbia abbandonato la zona di pericolo.
Ruotando la torretta, esiste pericolo di schiacciamento tra
il contrappeso ed eventuali ostacoli nelle vicinanze.
proibito sostare sotto a carichi appesi o stare nella zona
di possibile pericolo
Pericolo di ribaltamento!
In caso di base dappoggio ridotta, il contrappeso ammissibile solo quello riportato nella relativa tabella di portata
corrispondente a come montata la gru.
Fate attenzione alle corrispondenti indicazioni nelle tabelle
di portata.
Qualora si montasse un contrappeso maggiore, quando si
ruota la torretta esister il pericolo di ribaltamento sul retro.

120_1_1090_607

3/117

min. 2o

Z 55 421

12

11
10
Z 55 423

4/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
Pericolo di collisione!
Quando si monta una qualsiasi combinazione contrappeso, quando si ruota la torretta., esiste un pericolo di collisione tra il tamburo portacavo posteriore del braccio
base con le piastre contrappeso (Z 55 421) e ci qualora si
fosse precedentemente inclinato il braccio base su 0.
La rotazione della torretta pertanto ammessa solo se, con
le piastre contrappeso appoggiate sulla base contrappeso
del carro, si fosse sollevato il braccio base per almeno
min. 2 .
La non osservanza, provoca il danneggiamento del tamburo portacavo !
Pericolo daccidente!
Tutti i perni che servono a fissare le piastre contrappeso
alla torretta e che non vengono necessitati per la combinazione contrappeso (qui 0 t / 0 lbs), vanno parcheggiati nel
supporto di immagazzinaggio sulla sinistra della torretta
(Z 55 423).
Ambedue i perni di fissaggio lunghi 930 mm (3.05 ft) trovantesi parcheggiati in assetto di trasporto, vanno bloccati
con la relativa molla di sicurezza affinch non possano
uscire.

9.3

Tabelle di portata per il montaggio e lo smontaggio


delle
piastre contrappeso
Il montaggio e lo smontaggio di tutte le combinazioni contrappesi
pu essere eseguito in ogni caso con la propria gru senza bisogno di una gru ausiliaria. Si devono utilizzare le tabelle di portata
0 t (0 lbs) ed il limitatore di momento deve essere corrispondentemente registrato.
Il montaggio, lo smontaggio o un cambio contrappeso
vanno eseguiti sempre e solo con gru sempre su stabilizzatori. Fate pertanto attenzione al cap. 12 del manuale del
carro.
Il servizio gru ammissibile solo quando tutti i necessari
componenti della combinazione contrappeso saranno
montati secondo le indicazioni della relativa tabella di
portata!
La non osservanza pu causare incidenti a persone e
cose!

120_1_1090_607

5/117

12

11
10
Z 55 423

11
8

10
6
8
6

1.1

1.1

Z 55 850

6/117

Z 55 851

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.4

Combinazione contrappeso 0 t (0 lbs)


In caso della combinazione contrappeso 0 t (0 lbs), non si necessita nessuna piastra contrappeso e neanche l argano 2.
Tutti i perni necessitati per il fissaggio delle piastre contrappeso
sulla torretta per la combinazione contrappeso 0 t (0 lbs), sono
parcheggiati nel supporto dimmagazzinaggio in assetto di trasporto (Z 55 423).
Pericolo di incidente!
Ambedue i perni di fissaggio lunghi 930 mm (3.05 ft) trovantesi parcheggiati in assetto di trasporto, vanno bloccati
con la relativa molla di sicurezza affinch non possano
uscire.

9.5

Combinazione contrappeso 6,3 t (13 900 lbs)


(Z 55 850, Z 55 851)
Qui di seguito trovate le rappresentazioni delle relative combinazione contrappeso, una volta vista dallangolo del gruista che si
trova in cabina (qui: Z 55 850) ed una volta con contrappeso
completamente montato sulla torretta (qui: Z 55 851).

9.5.1

Componenti gru
(Z 55 850, Z 55 851)
La combinazione contrappeso 6,3 t (13 900 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(6)
(8)
(10)
(11)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)

7/117

10

11

1.1

8
6
5

1.1
Z 55 852

8/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.5.2

Montaggio combinazione contrappeso 6,3 t


(13 900 lbs) sulla torretta.
(Z 55 852)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) di base.

3.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

4.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

5.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

6.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

7.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) e la piastra


contrappeso (5) di nuovo sull appoggio contrappeso del
carro,
(vedasi a tal 9.20.3.2.2 Smontaggio manuale a partire dalla
pagina 107, o dal cap. 9.20.3.2.4 Smontaggio automatico a
partire dalla pagina 117).

8.

Sollevare la piastra contrappeso (5) dalla piastra base contrappeso (1.1) ed appoggiarla bene a terra.

9.

Montare per lultima volta la piastra base contrappeso (1.1)


(vedasi a tal proposito il punto 4. di tale sequenza di montaggio).

Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.
Le piastre contrappeso 6 + 8, qualora le Indicazioni Tecniche lo
permettessero. possono restare fissate sulla torretta e ci dopo
il loro primo montaggio.
Durante il montaggio di ulteriori combionazioni contrappeso,
come qui di seguito descritto, ambedue le fasi di montaggio dei
precedenti contrappesi diventano cos superflue.

120_1_1090_607

9/117

11
8

10
6
8

1.2
6
1.2
1.1

1.1

Z 55 853

10/117

Z 55 854

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.6

Combinazione contrappeso 8,2 t (18 100 lbs)

9.6.1

Componenti gru
(Z 55 853, Z 55 854)
La combinazione contrappeso 8,2 t (18 100 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(6)
(8)
(10)
(11)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)

11/117

10

11

6
1.2
1.1

8
6
5

1.2
1.1

Z 55 855

12/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.6.2

Montaggio combinazione contrappeso 8,2 t


(18 100 lbs) sulla torretta
(Z 55 855)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) sul punto cilindro.

4.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

5.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

6.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

7.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

8.

Appoggiare nuovamente la piastra base contrappeso (1.1)


e la piastra contrappeso (1.2 + 5) sull appoggio contrappeso del carro,
(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.2 Eseguire lo Smontaggio manuale a partire dalla pagina 107, o dal cap. 9.20.3.2.4
Smontaggio automatico a partire dalla pagina 117).

9.

Sollevare la piastra contrappeso (5) ed appoggiarla a terra.

10. Montare per lultima volta la piastra base contrappeso (1.1)


con la piastra contrappeso (1.2)
(vedasi a tal proposito il punto 5. di tale sequenza di montaggio).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

13/117

10

11

5
12

8
6
5

1.2

1.2
1.1
1.1
Z 55 856

14/117

Z 55 857

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.7

Combinazione contrappeso 10,8 t (23 800 lbs)

9.7.1

Componenti gru
(Z 55 856, Z 55 857)
La combinazione contrappeso 10,8 t (23 800 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(5)
(6)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

15/117

10

11

8
12

6
5
1.2
1.1

8
6
5

1.2
1.1

Z 55 858

16/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.7.2

Montaggio combinazione contrappeso 10,8 t


(23 800 lbs) sulla torretta
(Z 55 858)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) sul punto cilindro.

4.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

5.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

6.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

7.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

8.

Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla


torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm).

Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

17/117

10

11

5
4

1.2

12

6
5
4
1.2
1.1

1.1

Z 55 859

18/117

Z 55 860

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.8

Combinazione contrappeso 13,4 t (29 500 lbs)

9.8.1

Componenti gru
(Z 55 859, Z 55 860)
La combinazione contrappeso 13,4 t (29 500 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(4)
(5)
(6)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva(6x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

19/117

10

11

8
12
6
5
4

1.2
1.1

8
6
5
4 X
1.2
1.1

Z 55 861

20/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.8.2

Montaggio combinazione contrappeso 13,4 t


(29 500 lbs) sulla torretta
(Z 55 861)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (4) a terra. Mettere eventualmente delle traversine di legno.

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (4). mettere la sicura unsando i perni di sicura a singola leva(10) (3x).

5.

Appoggiare ambedue le piastre contrappeso (4 + 5), formanti ora un singolo pezzo, sulla superfice dappoggio (X)
sul punto cilindro.

6.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

7.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

8.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

9.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

10. Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla


torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

21/117

11
8

10
6
8

2
1.2

6
2
1.2
1.1

1.1
Z 55 862

22/117

Z 55 863

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.9

Combinazione contrappeso 17,6 t (38 800 lbs)

9.9.1

Componenti gru
(Z 55 862, Z 55 863)
La combinazione contrappeso 17,6 t (38 800 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(6)
(8)
(10)
(11)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)

23/117

10

11

8
6
2
1.2
1.1

8
6
5

X
2
1.2
1.1

Z 55 864

24/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.9.2

Montaggio combinazione contrappeso 17,6 t


(38 800 lbs) sulla torretta
(Z 54 037)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) sul punto cilindro.

5.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

6.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

7.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

8.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

9.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) con le piastre


contrappeso (1.2, 2 + 5) nuovamente sullappoggio contrappeso del carro,
(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.2 Smontaggio manuale a partire dalla pagina 107, o dal cap. 9.20.3.2.4 Smontaggio automatico a partire dalla pagina 117).

10. Sollevare la piastra contrappeso (5) ed appoggiarla a terra.


11. Montare per lultima volta la piastra base contrappeso (1.1)
con le piastre contrappeso (1.2, + 2)
(vedasi a tal proposito punto 6. di tale sequenza di montaggio).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

25/117

11
8

12

10
6

5
2
1.2

6
5
2
1.2
1.1

1.1
Z 55 865

26/117

Z 55 866

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.10

Combinazione contrappeso 20,2 t (44 500 lbs)

9.10.1

Componenti gru
(Z 55 865, Z 55 866)
La combinazione contrappeso 20,2 t (44 500 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(5)
(6)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 915 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

27/117

10

11

8
6
2
1.2
1.1

8
6
5

X
2
1.2
1.1

Z 55 867

28/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.10.2

Montaggio combinazione contrappeso 20,2 t


(44 500 lbs) sulla torretta
(Z 55 867)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) sul punto cilindro.

5.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

6.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

7.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

8.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

9.

Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla


torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).

Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

29/117

3
2
1.2

3
2
1.2
1.1

1.1

Z 55 868

30/117

Z 55 869

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.11

Combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs)

9.11.1

Componenti gru
(Z 55 868, Z 55 869)
La combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)

120_1_1090_607

Piastra
Piastra
Piastra
Piastra

base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)

31/117

3
2
1.2
1.1

3
2
1.2
1.1

Z 55 870

32/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.11.2

Montaggio combinazione contrappeso 22,8 t


(50 300 lbs) sulla torretta
(Z 55 870)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

33/117

10

11

5
4
2

12
6
5
4
2
1.2
1.1

1.2
1.1
Z 55 871

34/117

Z 55 872

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.12

Combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs)

9.12.1

Componenti gru
(Z 55 871, Z 55 872)
La combinazione contrappeso 22,8 t (50 300 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(4)
(5)
(6)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva(6x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

35/117

10

11

8
12
6
5
4
2

8
6
5
4
2
1.2
1.1

1.2

1.1

Z 55 873

36/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.12.2

Montaggio combinazione contrappeso 22,8 t


(50 300 lbs) sulla torretta
(Z 55 873)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (4) a terra. Mettere eventualmente delle traversine di legno.

5.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (4). mettere la sicura unsando i perni di sicura a singola leva(10) (3x).

6.

Appoggiare ambedue le piastre contrappeso (4 + 5), formanti ora un singolo pezzo, sulla superfice dappoggio (X)
sul punto cilindro.

7.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

8.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

9.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

10. Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).
11. Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla
torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

37/117

11
8

10
6
8
3
2

1.2

6
3
2
1.2
1.1

1.1
Z 55 874

38/117

Z 55 875

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.13

Combinazione contrappeso 27,2 t (60 000 lbs)

9.13.1

Componenti gru
(Z 55 874, Z 55 875)
La combinazione contrappeso 27,2 t (60 000 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(6)
(8)
(10)
(11)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)

39/117

10

11

8
12
6
3
2

1.2
1.1

8
6
3
2
1.2
1.1

Z 55 876

40/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.13.2

Montaggio combinazione contrappeso 27,2 t


(60 000 lbs) sulla torretta
(Z 55 876)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) sul punto cilindro.

6.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

7.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

8.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

9.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

10. Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) con le piastre


contrappeso (1.2, 2, 3 + 5) nuovamente sull appoggio contrappeso del carro,
(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.2 Smontaggio manuale a partire dalla pagina 107, o dal cap. 9.20.3.2.4 Smontaggio automatico a partire dalla pagina 117).
11. Sollevare la piastra contrappeso (5) ed appoggiarla a terra.
12. Montare per lultima volta la piastra base contrappeso (1.1)
con le piastre contrappeso (1.2, 2 + 3)
(vedasi a tal proposito punto 5. di tale sequenza di montaggio).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

41/117

10
12
5
4
3
2
1.2

5
4
3
2
1.2
1.1

1.1
Z 55 877

42/117

Z 55 878

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.14

Combinazione contrappeso 28,0 t (61 700 lbs)

9.14.1

Componenti gru
(Z 55 877, Z 55 878)
La combinazione contrappeso 28,0 t (61 700 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(4)
(5)
(10)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
Perno con spina a molla (2x)

43/117

10

12
5
4
3
2

1.2
1.1

5
4
3
2
1.2
1.1

Z 55 879

44/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.14.2

Montaggio combinazione contrappeso 28,0 t


(61 700 lbs) sulla torretta
(Z 55 879)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Appoggiare la piastra contrappeso (4) sulla piastra (3).

6.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (4).

7.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

8.

Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla


torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).

9.

Infilare la piastra contrappeso (4) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulla piastra (5) (3x).

Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

45/117

11
8

12

10
6
5
3
2

1.2

8
6
5
3
2
1.2
1.1

1.1
Z 55 880

46/117

Z 55 881

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.15

Combinazione contrappeso 29,8 t (65 700 lbs)

9.15.1

Componenti gru
(Z 55 880, Z 55 881)
La combinazione contrappeso 29,8 t (65 700 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(5)
(6)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

47/117

10

11

8
12

6
5
3
2

1.2
1.1

8
6
5
3
2
1.2
1.1

Z 55 882

48/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.15.2

Montaggio combinazione contrappeso 29,8 t


(65 700 lbs) sulla torretta
(Z 55 882)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (3).

6.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

7.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

8.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

9.

Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).

10. Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla


torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

49/117

10

11

5
12

4
3
2

1.2

6
5
4
3
2
1.2
1.1

1.1
Z 55 886

50/117

Z 55 887

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.16

Combinazione contrappeso 32,5 t (71 700 lbs)

9.16.1

Componenti gru
(Z 55 886, Z 55 887)
La combinazione contrappeso 32,5 t (71 600 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(4)
(5)
(6)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva(6x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

51/117

10

11

8
12
6
5
4
3
2

1.2

1.1

8
6
5
4
3
2
1.2
1.1

Z 55 888

52/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.16.2

Montaggio combinazione contrappeso 32,5 t


(71 700 lbs) sulla torretta
(Z 55 888)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Appoggiare la piastra contrappeso (4) sulla piastra (3).

6.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (4).

7.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

8.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

9.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

10. Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).
11. Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla
torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).
12. Infilare la piastra contrappeso (4) usando i perni di sicuraa
singola leva (10) sulla piastra (5) (3x).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

53/117

7
3
2

1.2

1.1
Z 70 648

7
7

1.2 1.1

Z 70 649

54/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.17

Combinazione contrappeso 33,3 t (73 400 lbs)

9.17.1

Componenti gru
(Z 70 648, Z 70 649)
La combinazione contrappeso 33,3 t (73 400 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(7)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Sella dappoggio contrappeso L / R cadauno 5,3 t
(11 685 lbs)

55/117

7
7

3
2
1.2
1.1

1.2 1.1

Z 70 650

56/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.17.2

Montaggio combinazione contrappeso 33,3 t


(73 400 lbs) sulla torretta
(Z 70 650)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Agganciare ambedue i contrappesi di sella laterali (7) con


ambedue i loro ganci entro i corrispondenti perni saldati sulla
piastra contrappeso (3) sulla sinistra e sulla destra.

6.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

57/117

11 10
6

7
7

3
2
1.2
1.1

Z 71 351

6
7
7

1.1
2 1.2
Z 71 352

58/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.18

Combinazione contrappeso 37,8 t (83 300 lbs)

9.18.1

Componenti gru
(Z 71 351, Z 71 352)
La combinazione contrappeso 37,8 t (83 300 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(6)
(7)
(8)
(10)
(11)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Sella dappoggio contrappeso L / R cadauno 5,3 t (11
685 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)

59/117

10

11

12

6
7
7

1.1
2 1.2

8
6
3
2
1.2
1.1

Z 71 353

60/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.18.2

Montaggio combinazione contrappeso 37,8 t


(83 300 lbs) sulla torretta
(Z 71 353)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Agganciare ambedue i contrappesi di sella laterali (7) con


ambedue i loro ganci entro i corrispondenti perni saldati sulla
piastra contrappeso (3) sulla sinistra e sulla destra.

6.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla superfice dappoggio (X) sul punto cilindro.

7.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

8.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

9.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

10. Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).
11. Appogggiare la piastra base contrappeso (1.1) con le piastre
contrappeso (1.2, 2, 3, 7 + 5) nuovamente sullappoggio
contrappeso del carro,
(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.2 Smontaggio manuale a partire dalla pagina 107, o dal cap. 9.20.3.2.4 Smontaggio automatico a partire dalla pagina 117).
12. Sollevare la piastra contrappeso (5) ed appoggiarla a terra.
13. Montare per lultima volta la piastra base contrappeso (1.1)
con le piastre contrappeso (1.2, 2, 3 + 7)
(vedasi a tal proposito al punto 5. di tale sequenza di montaggio).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

61/117

10

11
12

6
5
7

7
3
2
1.2
1.1

Z 71 354

6
7
7

1.1
2 1.2
Z 71 355

62/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.19

Combinazione contrappeso 40,4 t (89 100 lbs)

9.19.1

Componenti gru
(Z 71 354, Z 71 355)
La combinazione contrappeso 40,4 t (89 100 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(5)
(6)
(7)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Sella dappoggio contrappeso L / R cadauno 5,3 t
(11 685 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva (3x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

63/117

10

11

6
12
7

1.1
2 1.2

8
6
5
3
2
1.2
1.1

Z 71 356

64/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.19.2

Montaggio combinazione contrappeso 40,4 t


(89 100 lbs) sulla torretta
(Z 71 356)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Agganciare ambedue i contrappesi di sella laterali (7) con


ambedue i loro ganci entro i corrispondenti perni saldati sulla
piastra contrappeso (3) sulla sinistra e sulla destra.

6.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (3).

7.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

8.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

9.

Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).

10. Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio


(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).
11. Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla
torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).
Le sequenze di montaggio e di smontaggio sono dettagliatamente descritte al cap. 9.20 combinazione contrappeso 43 t
(94 800 lbs) a partire dalla pagina 67.

120_1_1090_607

65/117

10

11
8

12
5
4

7
3

2
1.2
1.1

Z 71 357

6
7
7

2 1.2

1.1
Z 71 358

66/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20

Combinazione contrappeso 43 t (94 800 lbs)

9.20.1

Componenti gru
(Z 71 357, Z 71 358)
La combinazione contrappeso 43 t (94 800 lbs) composta dai
seguenti elementi:
(1.1)
(1.2)
(2)
(3)
(4)
(5)
(6)
(7)
(8)
(10)
(11)
(12)

120_1_1090_607

Piastra base contrappeso 1,8 t (3 968 lbs)


Piastra contrappeso 1,9 t (4 189 lbs)
Piastra contrappeso 9,4 t (20 723 lbs)
Piastra contrappeso 9,6 t (21 164 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso 2,6 t (5 732 lbs)
Piastra contrappeso sinistra 1,3 t (2 866 lbs)
Sella dappoggio contrappeso L / R cadauno 5,3 t
(11 685 lbs)
Piastra contrappeso destra 3,2 t (7 055 lbs)
perno di sicuraa singola leva(6x)
perno con spina a molla (4x)
Perno con spina a molla (2x)

67/117

10
11
8

12

6
7
7

8
6
5
4
3
2
1.2
1.1

2 1.2

1.1

Z 71 359

68/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20.2

Montaggio combinazione contrappeso 43 t


(94 800 lbs) sulla torretta
(Z 71 359)
Montaggio con la propria gru
1.

Appoggiare la piastra base contrappeso (1.1) sullappoggio


contrappeso del carro.

2.

Appoggiare la piastra contrappeso (1.2) sulla piastra base


contrappeso (1.1).

3.

Appoggiare la piastra contrappeso (2) sulla piastra (1.2).

4.

Appoggiare la piastra contrappeso (3) sulla piastra (2).

5.

Agganciare ambedue i contrappesi di sella laterali (7) con


ambedue i loro ganci entro i corrispondenti perni saldati sulla
piastra contrappeso (3) sulla sinistra e sulla destra.

6.

Appoggiare la piastra contrappeso (4) sulla piastra (3).

7.

Appoggiare la piastra contrappeso (5) sulla piastra (4).

8.

Appoggiare le piastre contrappeso (6 + 8) sulla piastra (5).

9.

Montare la combinazione contrappeso


(vedasi a tal proposito cap. 9.20.3.2.1 Montaggio manuale
a partire dalla pagina 89, o dal cap. 9.20.3.2.3 Montaggio
automatico a partire dalla pagina 109).

10. Infilare la piastra contrappeso (6) usando i perni di sicuraa


singola leva (10) sulle consolle portanti sinistra sulla torretta
(3x).
11. Infilare la piastra contrappeso (8) usando i perni di fissaggio
(11) sulle consolle portanti sulla destra della torretta e mettere la sicura spina a scatto (4x).
12. Infilare la piastra contrappeso (5) usando 2 perni (12) sulla
torretta e mettere la sicura usando spina a molla ( 5 mm /
0.2 in).
13. Infilare la piastra contrappeso (4) usando i perni di sicuraa
singola leva (10) sulla piastra (5) (3x).

120_1_1090_607

69/117

218 205 12
2590 kg / 5700 lbs
04

Z 55 898

70/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20.3

Montaggio e smontaggio della combinazione contrappeso


43 t (94 800 lbs)
La sequenza di montaggio principalmente composta da due
sequenze consecutive, come segue:

Smontaggio della combinazione contrappeso sul carro (vedasi il cap. 9.20.3.1, a partire dalla pagina 73).

Montaggio e smontaggio della combinazione contrappeso


sulla torretta (vedasi il cap. 9.20.3.2, a partire dalla pagina
85).

Tutte le piastre contrappeso ed i contrappesi a sella sono sempre


punzonati (Z 55 898, rappresentazione schematica), con:
No didentit
Indicazione del peso in kg / lbs
Note del costruttore
Numero di serie della gru

120_1_1090_607

71/117

0,0
7,50
15

Z 54 042

72/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20.3.1 Smontaggio della combinazione contrappeso sul
carro
(Z 54 042)
1.

Mettere la gru su stabilizzatori e metterla a bolla. Selezionare


la corrispondente base dappoggio ed il relativo servizio gru.

Pericolo di ribaltamento!
In caso di base dappoggio ridotta, il contrappeso ammissibile solo quello riportato nella relativa tabella di portata
corrispondente a come montata la gru.
Fate attenzione alle corrispondenti indicazioni nelle tabelle
di portata.
Qualora si montasse un contrappeso maggiore, quando si
ruota la torretta esister il pericolo di ribaltamento sul retro.
2.

Avvicinare il camion portante la/le piastre contrappeso alla


gru.

3.

Registrare il limitatore di momento secondo il carico che si


vorr sollevare. Per montare le piastre contrappeso utilizzate
le
relative
0
t
(0 lbs) Tabelle.

La registrazione del limitatore di momentos sulla momentanea


configurazione gru va effettuata tramite la maschera di preselezione del tipo di servizio (Z 54 042) che troverete dettagliatamente al cap. 10 Equipaggiamenti di sicurezza.
Una breve descrizione la trovate in questo capitolo a partire dalla
pagina 103.

120_1_1090_607

73/117

17
18

1.1

19

Z 55 899

Z 55 900

Z 54 045

74/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9

4.

120_1_1090_607

(Z 55 899, Z 55 900, Z 54 045)


Agganciare la piastra base contrappeso 1,8 t / 3 968 lbs (1a,
Z 55 899) sui punti daggancio, con la propria gru, con 4 avvolgimenti e posizionarla sull appoggio contrappeso del
carro (Z 55 900).
In tale posizione (Z 54 045, raffigurazione di principio) la
zona del supporto del contrappeso si trova sul carro proprio
davanti alla cabina di torretta.

75/117

1.10
44

1.2

44

34

1.1

34
Z 55 901

33

Z 55 902

33
34

44

44
4

34
4
Z 55 903

76/117

Z 55 904

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 55 901, Z 55 902, Z 55 903, Z 55 904)
Pericolo daccidente!
Quando agganciate le piastre contrappeso, fate imperativamente attenzione alle note di sicurezza riportate qui di
seguito!
Lattracco di tutte le piastre contrappeso va eseguito sui previsti
punti daggancio. I punti dattracco devono essere sufficienti per
il max. peso proprio delle piastre. I punti dattracco non vanno
sollecitati oltre tale peso. I tali valori massimi sono:
sulla piastra base contrappeso (1.1, Z 55 901),
gancio dattracco (1.10)
sulla piastra contrappeso (1.2, Z 55 902),
ricavo (34), ganci dattracco (44)
sulla piastra contrappeso (3, Z 55 903),
perno (33), ricavo (34)
sulla piastra contrappeso (4, Z 55 904),
ganci dattracco (44)
sulla piastra contrappeso (5, non raffigurato),
ricavo (34)
sulla piastra contrappeso (6 / 8, non raffigurato),
ricavo (34)
sulla sella dappoggio contrappeso (7 L / R, non raffigurato),
perno (33), ricavo (34)
Usate funi dattracco adeguate e dimensionate per il sollevamento delle piastre contrappeso.
Quando si devono sollevare le orecchiette fuse nel contrappeso, si devono usare solo ed esclusivamente dei nastri di
plastica.
Fate attenzione che il contrappeso agganciato non si inclini
o cominci a pendolare.
I punti dattracco sono stati dimensionati secondo il peso
proprio delle piastre contrappeso. Si devono agganciare
solo singole piastre.
Unica eccezione sono le piastre contrappeso (4 + 5) che,
quando spinate insieme, formano una sola unit (vedasi il
cap. 9.8.2., pagina 21).
La non osservanza pu causare incidenti a persone e cose!

120_1_1090_607

77/117

17
18

19

Z 55 900

Z 55 905

18

1.1

19
Z 55 906

78/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 55 900, Z 55 905, Z 55 906)
Per tenere orizzontali e per sollevare le piastre contrappeso, si necessita lintervento di una persona di coadiuvazione che deve recarsi sopra al carro (Z 55 905). Si deve salire sulla gru usando le esistenti scalette ripiegabili poste
sulla sinistra e sulla destra del carro.
Esiste il pericolo di schiacciamento tra la piastra contrappeso ed il carro e tra le singole piastre contrappeso! Procedete con la dovuta cautela! ManteneteVi ad una distanza di
sicurezza cautelativa! Restate nella zona dove si montato
il contrappeso e la cabina del carro.
proibito sostare sotto a carichi appesi o stare nella zona
di possibile pericolo
La non osservanza alle tali indicazioni, comporta un maggiore pericolo di incidente a persone e cose!
5.

Posizionare la piastra base (1.1) sopra aullappoggio contrappeso in modo che ambedue le protuberanze di centratura (18) coincidano con i loro fori e ci sulla parte bassa
della piastra base.
Poi abbassare la piastra base sino a quando giacer orizzontale sopra al supporto del contrappeso. Le Le protuberanze di centratura (18) determinano la giusta posizione
della piastra base (Z 55 900, Z 55 906).

La protuberanza di centratura (19) viene necessitata quando si


appoggia la piastra base (1.1). La tale protuberanza facilita la
centratura della piastra.
I fermi posteriori (17), durante lo smontaggio delle piastre contrappeso, proteggono i vicini componenti da eventuali danni.

120_1_1090_607

79/117

5
4

3
2
1.2

1.1

13

Z 71 360

80/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 71 360).
6.

Dato che ora la piastra base contrappeso (1.1) 1,8 t /


3 968 lbs si trova appoggiata sul pianale del carro, si potranno mettere le ulteriori piastre una sopra allaltra e poi agganciare anche le piastre laterali.
Per far ci, procedere come descritto qui di seguito:

Pericolo di accidente! Pericolo di schiacciamento!


Esiste il pericolo di schiacciamento tra la piastra contrappeso ed il carro e tra le singole piastre contrappeso! Procedete con la dovuta cautela!
Prima di agganciare / appoggiare le piastre contrappeso
fate attenzione alle indicazioni di sicurezza riportate in tale
capitolo!

120_1_1090_607

6.1

Agganciare la piastra contrappeso (1.2) 1,9 t /


4 189 lbs con la propria gru con 2avvolgimenti e posizionarla sopra alla piastra base (1.1) posizionata in
precedenza.
Abbassare la piastra contrappeso (1.2). Cos facendo,
fate attenzione che le stanghe di tiro (13) si trovino entro i ricavi della piastra (1.2).

6.2

Agganciare la piastra contrappeso (2) 9,4 t /


20 723 lbs con la propria gru con 4avvolgimenti e posizionarla sopra alla piastra di base (1.2) posizionata
in precedenza.
Abbassare la piastra (2). Cos facendo fate attenzione
che le stanghe di tiro (13) si trovino entro i ricavi della
piastra (2).

6.3

Agganciare la piastra contrappeso (3) 9,6 t /


21 164 lbs con la propria gru con 4avvolgimenti e posizionarla sopra alla piastra (2) posizionata in precedenza.
Abbassare la piastra (3). Cos facendo, fate attenzione
che le stanghe di tiro (13) si trovino entro i ricavi della
piastra (3).

6.4

Agganciare la piastra contrappeso (4) 2,6 t / 5 732 lbs


con la propria gru con 4avvolgimenti e posizionarla
sopra alla piastra (3) posizionata in precedenza.
Abbassare la piastra (4). Cos facendo fate attenzione
che le protuberanze di centratura della piastra (3) entrino perfettamente sui fori di centratura sulla parte
bassa della piastra (4).

81/117

5
4

3
2
1.2

1.1

13

82/117

Z 71 361

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 71 361)
6.5

Agganciare la piastra contrappeso (5) 2,6 t / 5 732 lbs


con la propria gru con 4avvolgimenti e posizionarla
sopra alla piastra (4) posizionata in precedenza.
Abbassare la piastra (5). Cos fare attenzione a che le
protuberanze di centratura della piastra (4) entrino nei
fori di centratura sulla parte bassa della piastra (5).
Congiungere la piastra (5) usando i perni di sicuraa
singola leva (3x)sulla piastra (4).

6.6

Agganciare la piastra contrappeso (6) 1,3 t / 2 866 lbs


e la piastra contrappeso (8) 3,2 t / 7 055 lbs una dopo
laltra con la propria gru 2avvolgimenti e posizionarle
sopra alla piastra (5) posizionata in precedenza.
Abbassare la piastra (6 / 8). Cos fare attenzione a che
le protuberanze di centratura della piastra (5) entrino
nei fori di centratura sulla parte bassa della piastra
(6 / 8).

6.7

Agganciare uno dei due contrappesi di sella laterali


(7L / 7R) 5,3 t / 11 685 lbs con la propria gru con 4avvolgimenti e posizionarla lateralmente alla piastra contrappeso (3).
Agganciare la piastra laterale (7L / 7R) con ambedue
i ganci sui corrispondenti perni sulla piastra (3).
Cos fare attenzione a che i ganci entrino bene sui
perni.
Per agganciare il secondo contrappeso laterale di
sella, procedete come descritto qui in precedenza.

Quando ambedue i contrappesi di sella laterali saranno agganciati, allora il montaggio della voluta combinazione contrappeso
di 43 t (94 800 lbs) sullappoggio contrappeso terminata (vedasi dettaglio X).
Fate attenzione che tutti i contrappesi siano perfettamente
adagiatigli uni sugli altri e quelli laterali, ben agganciati.
Pericolo di accidente! Pericolo di schiacciamento!
Dopo aver completato la posa del completo contrappeso
sul suo supporto sul carro, la persona di coadiuvazione
montaggio contrappeso dovr scendere dalla gru ed andare via dalla zona di possibile pericolo. La discesa dalla
gru va fatta sempre usando una delle scalette ripieghevoli
poste sulla sinistra e sulla destra del carro.
Continuare le sequenze di montaggio come descritto nelle
seguenti pagine.

120_1_1090_607

83/117

180

Z 54 054

min. 2o

Z 55 421

84/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20.3.2 Montaggio e smontaggio della combinazione contrappeso sul
telaio della torretta
Condizioni

Appoggiare la voluta combinazione contrappeso come descritta a titolo desempio al cap. 9.20.3.1 Smontaggio della
combinazione contrappeso sul carro, a partire dalla pagina
73.

Il gruista deve essersi accertato che nessuno si trovi pi sulla


torretta o nella zona di possibile pericolo.

Pericolo di accidente! Pericolo di schiacciamento!


Qualora ci non venisse osservato, esiste il pericolo di
schiacciamento e ci non appena si inizier la rotazione
torretta.
Quando le condizioni soprariportate saranno esistenti, procedete come segue:
(Z 54 054)
1.

Richiamare la maschera (Z 54 054) sullo schermo della


IC1. Tale maschera appare automaticamente subito dopo
linserzione del contatto daccensione e dopo aver confermato la domanda relativa allequipaggiamento montato sulla
gru (selezione del tipo di lavoro) oppure richiamandola dopo
averla cercata.
Per dettagliate informazioni, vedasi il cap. 10 Equipaggiamenti di sicurezza.

I rilevanti tasti o zone dindicazione sono contrasseganti nei corrispondenti disegni.


Pericolo di collisione!
Quando si monta una qualsiasi combinazione contrappeso, quando si ruota la torretta., esiste un pericolo di collisione tra il tamburo portacavo posteriore del braccio
base con le piastre contrappeso (Z 55 421) e ci qualora si
fosse precedentemente inclinato il braccio base su 0.
La rotazione della torretta pertanto ammessa solo se, con
le piastre contrappeso appoggiate sulla base contrappeso
del carro, si fosse sollevato il braccio base per almeno
min. 2 .
La non osservanza, provoca il danneggiamento del tamburo portacavo !

120_1_1090_607

85/117

180

90

180

270

0
360

Z 54 055

180

90

270

10

0
360
Z 54 056

86/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 54 055, Z 54 056)
Qui di seguito si dovr ruotare la torretta. Prima di iniziare
la prima rotazione, accertatevi su come sono stati distributi
i comandi sulle leve e se la rotazione stata messa sul circuito idraulico aperto o chiuso (vedasi il cap.. 8 rotazione).
180

Prima di iniziare la rotazione, fate sempre attenzione al simbolo


indicante langolo di rotazione corrispondente.
Punto di partenza, qui 180 (Z 54 055), cio la torretta longitudinale al carro (nella stessa direzione)l (Situazione aventesi
quando si saranno appoggiati i contrappesi sul pianale del carro).
Il gruista seduto nella cabina di torretta, guarda in direzione della
cabina del carro.
Si vuole (ad esempio) effettuare la rotazione verso sinistra.
Il simbolo

si compone die 2 frecce a mezzaluna che hanno

il seguente significato:

met freccia sinistra rotazione verso sinistra

met freccia destra rotazione verso destra.

Le direzioni di rotazione si riferiscono al movimento che il gruista


esegue con la cabina (da non confondere con il movimento dei
cilindri movimentanti il contrappeso dietro alla torretta).
Le corrispondenti met frecce, con il loro colore, indicano il possibile senso di rotazione che il gruista pu scegliere:
ambedue met frecce
verde:
met freccia sinistra verde,

met freccia destra rossa:


met frecce sinistre rosse,

met frecce destre verdi:


ambedue met frecce

rosse:

2.

decide il gruista
rotazione solo verso sinistra
rotazione solo verso destra
rotazione non permessa.

Ruotare la torretta sino ad averla in una posizione di


0 / 360 10 (Z 54 056). Langolazione a tal punto sar di:
in caso di rotazione verso destra: 350
in caso di rotazione verso sinistra: 10.
Tale esempio descrive come ruotare verso sinistra.

120_1_1090_607

87/117

10

Z 54 057

10

Z 55 909

88/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9

3.

(Z 54 057, Z 55 909)
Nella maschera del menu veloce (Z 54 057) azionate il tasto
. Appare ora la maschera montare il contrappeso (Z 55 909).
La maschera montare il contrappeso contiene tutte le informazioni necessiate qui di seguito per il montaggio del contrappeso. Il simbolo di rotazione

identico al simbolo

sulla pagina sinistra dello schermo; langolo di rotazione di


quel momento per non viene ancora indicato ().
L indicazione dellangolo di rotazione nella maschera montare il contrappeso avviene solo per la zona 0/360 5,0
sulla riga dindicazione sotto al simbolo di rotazione.

Lulteriore sequenza di montaggio pu avvenire o automaticamente o manualmente.


Per una migliore comprensione delle singole fasi di montaggio,
si descrive dettagliatamente per primo il montaggio manuale.
Il montaggio automatico viene descritto al cap. 9.20.3.2.3. a partire dalla pagina 109.

9.20.3.2.1 Montaggio manuale


(Z 55 909)
Quando si apre la maschera montare il contrappeso, dopo aver
selezionato il menu veloce come sopra descritto sulla sinistra
in alto viene raffigurata la torretta con il contrappeso montatogli
sopra. Viene raffigurata quella configurazione contrappeso che
stata selezionata nella maschera del tipo di servizio gru (qui:
0 t).
Spingere sul tasto

di colore grigio e non barrato e sim-

bolizza il tipo di servizio manuale. Ci significa che la selezione


effettuata valida per la sequenza manuale che si vuole eseguire.
Sotto al tale tasto si trova lindicazione dello status (qui: S: S:0).
Dato che ci rilevante solo per sequenze di comando interne,
allora ci non viene considerato nella seguente descrizione.

120_1_1090_607

89/117

4,0

Z 55 910

Z 55 911

90/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9

1.

(Z 55 910, Z 55 911)
Continuare a ruotare la torretta verso sinistra sino ad unangolo di circa 4,0. In tal caso la velocit di rotazione automaticamente ridotta.
La maschera montare il contrappeso sulla parte destra
dello schermo, cambia (Z 55 910).
Dato che a partire da adesso in tale zona viene raffigurato
anche langolo di rotazione, la successiva descrizione raffigura solo la parte destra dello schermo, cio la maschera
montare il contrappeso (Z 55 911).
Sulla sinistra in alto non viene pi raffigurata la configurazione contrappeso che si registrato ma unicamente solo la
torretta con i cilindri movimentanti il contrappeso nonch la
piastra base contrappeso con le sue stanghe di tiro. Le sequenze successive si lasciano ben vedere su tali componenti.
Tale raffigurazione dipende dalleffettiva combinazione contrappeso da montare sulla torretta.
Lattuale valore dellangolo di rotazione viene indicato sotto
al simbolo di rotazione

con una colonna verticale (qui:.

4,0).
Il simbolo di rotazione

indica se ed in quale senso

permesso ruotare.
Il simbolo raffigura il tasto luminoso nella cabina di torretta
per abbassare ( )/ sollevare ( ) i cilindri movimentanti il
contrappeso. Il colore di ambedue le frecce simboleggia
quale movimento ora possibile ed ammissibile:
freccia verde: movimento possibile / ammesso
freccia rossa: movimento non possibile / ammissibile

120_1_1090_607

91/117

13

38

13

3
71

1,0
+1,0
4 + 1,0

Z 54 061

Z 52 979

10%

10%

Z 55 912

92/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
Per tutte le combinazioni contrappeso per la descritta sequenza di montaggio si possono abbassare i cilindri movimentanti il contrappeso proprio esattamente in tale posizione 4 1,0. Tale punto confermato nellindicazione
dellangolo di rotazione dal colore verde.
Solo cos si sicuri che i cilindri sollevamento contrappeso
si possano ben sfilare verso il basso entro la pila dei contrappesi ed attraverso i ricavi a forma di rene (38) delle piastre (qui: 3, Z 54 061) senza sbattere contro le stanghe di tiro
(13) della piastra base.
Ci viene controllato dal comando gru auch in caso di tipo
di servizio manuale. Lo sfilamento dei cilindri movimentanti
il contrappeso viene ammesso solo se (simbolizzato da
) si fosse raggiunta una delle posizioni nella zona ammissibile.

2.

10%

120_1_1090_607

10%

(Z 52 979, Z 55 912)
Sfilare i cilindri movimentanti il contrappeso. Per far ci, azionare la parte bassa del tasto luminoso (71) e tenerlo fermo
in tale posizione. Tale azionamento viene simboleggiato
sullo schermo con i corrispondenti simboli che diventano di
colore grigio.
Sullindicazione della situazione dei cilindri movimentanti il
contrappeso, si vedr la riga trasversale che cambia (indicante i cilindri movimentanti il contrappeso completamente
rientrati)
(indica lo sfilamento dei cilindri movimentanti il
contrappeso). Lindicazione percentuale (qui: 10%) varia in
successiva da 0% (completamente rientrato) sino a circa
98% 100% (completamente sfilato).

93/117

Z 55 913

Z 55 914

94/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 55 913)
Quando i cilindri movimentanti il contrappeso saranno completamente sfilati, la raffigurazione cambia di conseguenza. Le estremit a forma di fungo delle canne dei cilindri movimentanti il contrappeso si trovano lateralmente accanto al supporto delle
stanghe di tiro della piastra base contrappeso.
Lindicazione percentuale (qui: 98%) non varia pi. La freccia tra
i simboli dei due cilindri scomparsa ed appare in sua vece un
trattino trasversale in basso simboleggiante che i cilindri movimentanti il contrappeso sono completamente sfilati.
Qualora la combinazione contrappeso fosse maggiore di quella
con solo la piastra base e quella di copertura, allora i cilindri movimentanti il contrappeso si trovano ora entro la pila del contrappeso. Ci appare

con un simbolo. Nella successiva se-

quenza, la rotazione avviene entro la pila del contrappeso.


3.

(Z 55 914)
Ruotare la torretta dallattuale posizione 4,0 1,0 verso
0/360, cio, seguendo tale esempio, ruotare verso sinistra.
La velocit di rotazione viene automaticamente ridotta.
Fate attenzione allindicazione dellangolo di rotazione. Non
appena si raggiunta la posizione 0/360, terminare la rotazione. Lindicazione angolo indica ora 0.
La raffigurazione cambia. Le estremit a forma di fungo delle
canne dei cilindri movimentanti il contrappeso entrano nei
supporti delle stanghe di tiro della piastra base contrappeso.
Il sollevamento del contrappeso ammesso solo da tale posizione 0/360 0,1. La freccia verso lalto ( ) sul corrispondente simbolo, deve essere di colore verde.

120_1_1090_607

95/117

71

Z 52 979

85%

85%
35 bar

Z 55 915

96/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9

4.

85%

85%

p= 35 bar

120_1_1090_607

(Z 52 979, Z 55 915)
Rientrare i cilindri movimentanti il contrappeso al fine di sollevare poi la combinazione contrappeso. Per far ci, azionare
il tasto luminoso (71)nella met superiore e tenerlo premuto
in tale posizione. Tale azionamento viene simboleggiato
sullo schermo con i corrispondenti simboli che diventano di
colore grigio.
Sullindicazione della situazione dei cilindri movimentanti il
contrappeso, viene cambiato il trattino trasversale in basso
(che rappresenta i cilindri movimentanti il contrappeso completamente sfilati)
(cio indica che i cilindri movimentanti
il contrappeso stanno rientrando). Lindicazione percentuale
(qui: 85%) diminuisce successivamente.
Lindicazione pressione indica quella pressione che esiste
entro i cilindri di sollevamento contrappeso e varia in dipendenza del peso della combinazione contrappeso di quel momento (qui: 35 bar / 508 psi).

97/117

71

Z 52 979

57%

57%
153 bar

Z 55 916

98/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9

5.

(Z 52 979, Z 55 916)
Agire sul tasto luminoso (71) sino a quando il sollevamento
viene disinserito. Il No di giri del motore si abbassa.

Il consenso alla rotazione viene dato non appena la combinazione contrappeso sar stata sollevata ad unaltezza sufficiente sopra al pianale del carro e comunque prima di raggiungere la sua posizione alzata finale. Il sollevamento va eseguito comunque sino in fondo (completamente) come sopra
descritto.
La raffigurazione cambia. Sul simbolo della torretta viene indicata di nuovo la combinazione contrappeso che fu selezionata nella maschera del tipo di servizio (qui: 0 t /
0 lbs).
Lindicazione della situazione dei cilindri movimentanti il contrappeso
(indicante il rientro dei cilindri movimentanti il
contrappeso) viene sostituita da un trattino trasversale superiore (indicante che i cilindri movimentanti il contrappeso
si trovano ora nella loro posizione pi alta possibile). Lindicazione in percentuale (qui: 57%) non varia pi.
I valori in percentuale non possono scendere sino a 0% in quanto
il movimento di rientro dei cilindri movimentanti il contrappeso
limitato dal fatto che lo spigolo superiore delle stanghe di tiro
(cio anche della piastra superiore del contrappeso) va contro lo
spigolo inferiore della torretta.

120_1_1090_607

99/117

10

10

11

11

10

6 5 4

1.1
1.2
3 2
12 10

11

12
Z 71 362

11

8
13
10
14

6
1.1

Z 55 918

100/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 71 362, Z 55 918)
Il montaggio/sollevamento manuale della combinazione contrappeso (qui:
43 t / 94 800 lbs) sulla torretta, cos eseguito.
Prima di iniziare una rotazione per, il gruista dovr spinare le piastre contrappeso superiori e controllare visivamente che le seguenti condizioni
siano esistenti.
Condizioni: la combinazione contrappeso stata completamente sollevata e spinata:
5.1

Ambedue le piastre contrappeso superiori (6 + 8), sulle consolle portanti


della torretta devono essere in posizione di spinatura (vedasi frecce nella
figuraZ 71 362).
La piastra (6) va fissata usando 3 perni di sicuraa singola leva (10). La
piastra (8) va fissata usando 4 perni di fissaggio (11) ed assicurata
usando spina a molla.

5.2

La piastra contrappeso (5) va fissata usando 2 perni (12) sulla torretta ed


assicurata mettendo una spina a molla su ogni perno.

5.3

La piastra contrappeso (4) va fissata usando 3 perni di sicuraa singola


leva (10), sulla piastra (5).

5.4

La piastra contrappeso (3) deve essere aderente alla piastra (4). I 2 perni
di centratura della piastra (3) sono infilati nei fori di centratura della piastra
(4).

5.5

La piastra contrappeso (1.2) deve essere aderente alla piastra (2). I 3


perni di centratura della piastra (1.2) sono infilati nei fori di centratura
della piastra (2).

5.6

Per combinazioni contrappeso pi piccole (qui 6,3 / 13 900 lbs) di quelle


descritte qui sopra, si dovranno avere le stanghe di tiro (13) della piastra
base (1.1) aderenti alla torretta (vedasi frecce nella figuraZ 55 918).
La spinatura delle piastre contrappeso superiori va eseguita analogamente come prima descritto.
Le estremit a forma di fungo (14) dei pistoni dei cilindri movimentanti il
contrappeso devono trovarsi nel centro dei supporti corrispondenti delle
stanghe di tiro (13).

Pericolo daccidente!
Qualora anche SOLO UNA delle condizioni qui sopra riportate non fosse
esistente, allora non si dovr iniziare a ruotare la torretta! Qualora necessario, ripetere lintera operazione di montaggio/sequenze di sollevamento contrappeso!
Controllare regolarmente che il contrappeso sollevato non si sia abbassato da solo (ad es. in caso di variazioni estreme della temperatura dopo
un periodo di inattivit prolungato dellapparecchiatura o a causa di perdite). In tali casi, risollevare completamente il contrappeso di nuovo.

120_1_1090_607

101/117

57%

57%
153 bar

Z 55 919

Z 54 070

Z 54 071

Z 52 988

0,0
7,50
15

102/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
Dopo aver montato la combinazione contrappeso, si dovr subito
dopo registrare il limitatore di momento corrispondentemente
alla nuova configurazione gru.
Pericolo daccidente!
Se non si registra il limitatore di momento sulla nuova effettiva configurazione gru, non sar permesso di muovere la
gru!
(Z 55 919, Z 54 070)
1.

2.

e poi agire sul tasto.


. Si arSpingere sul tasto
riva cos sulla maschera della preselezione del tipo di servizio(Z 54 071).
(Z 54 071)
Selezionare nella maschera di preselezione del tipo di servizio il contrappeso effettivamente montato sulla gru
Per far ci, aprire il menu Pulldown sui corrispondenti
campi del contrappeso
Aprire il menu PullDown e selezionare leffettivo contrappeso che si veramente montato
sull torretta.
(Z 54 071, Z 52 988)

3.

Per confermare la modifica, chiudere la maschera.


. Durante tutto il periodo di ricezione, apparir la maschera
(Z 52 998).

Qualora non si voglia attivare la selezione fatta, allora spingete


sul tasto

120_1_1090_607

103/117

Z 54 072

57%

57%

153 bar

Z 55 920

104/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9

4.

(Z 54 072, Z 55 920)
Quando la ricezione terminata, apparir la maschera
(Z 54 072). Quando su tale maschera si azioner il tasto
allora apparir la maschera montare il contrappeso
e ci nella configurazione modificata (Z 55 920).
La combinazione contrappeso, qui: 43 t (94 800 lbs) cos
raffigurata e la rotazione permessa in ambedue i sensi.
Agendo sul tasto
di partenza (Z 54 072).

5.

si ritorna di nuovo sulla maschera

Controllare il livello della gru e rifarlo se necessario (v. cap.


12, stabilizzatori,nel manuale del carro).

Pericolo daccidente!
Prima di ruotare la torretta o prima di agganciare un carico,
registrare il limitatore di momento sulla nuova configurazione attualizzata della gru e ricontrollare la perfetta orizzontalit della gru su stabilizzatori.
Bypassaggio dei comandi
Anche quando si lavora manualmente, saranno possibili solo i
movimenti gru (rotazione, abbassare/alzare i cilindri movimentanti il contrappeso) permessi dal circuito di comando gru.
Se si volesse eliminare completamente il controllo sui comandi
della gru, allora si devono bypasssare i comandi.
Ci pu essere fatto solo in casi eccezionali ad es. in caso
di difetti.
Pericolo di danni!
Con comandi gru bypassati, il circuito comandi non sorveglia pi nulla. Solo il gruista decide quale movimento
sicuro e quindi eseguibile.
Quindi solo il gruista potr bypassare i comandi ma ci
solo se ben conscio del pericolo che si va incontro e solo
se conosce bene il montaggio contrappeso come da manuale.
Qualora, al fine di riparare il difetto, si necessitasse del personale daiuto, esister il pericolo di SCHIACCIAMENTO!

120_1_1090_607

105/117

10

Z 55 921

Z 52 990

0%
10

0%
0 bar

Z 55 922

106/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
(Z 55 921, Z 52 990, Z 55 922)
1.

Per bypassare i comandi agire sul tasto riportato sulla maschera (Z 55 921). Appare la maschera (Z 52 990) che ricorda espressamente al gruista i pericolo ai quali si sta andando incontro.
Se quindi non si volesse procedere al bypass, allora si ritorna
indietro spingendo sul tasto Indietro. La maschera di partenza (Z 55 921) apparir di nuovo senza variazioni.
Se invece si volesse continuare al bypass nonostante i pericolo ai quali si sta andando incontro, allora spingere sul tasto
proseguire. Iil bypass ora effettivamente attivato.
La situazione di bypass inserito viene raffigurato su due
punti. Sulla destra dello schermo, il tasto che si era azionato
cambia il suo colore e diventa un simbolo davvertimento incorniciato di rosso (Z 55 922).
Inoltre sulla sinistra dello schermo, appare anche il simbolo
davvertimento (Z 55 922).
In tal modo si sicuri che la situazione di bypass inserito
venga indicato in qualunque caso e ci anche qualora la maschera montare il contrappeso fosse stata chiusa (la situazione di bypass inserito rimane attiva).

2.

Per eliminare la situazione di bypass inserito, azionare di


nuovo il tasto raffigurato. Il simbolo ritorna sulla situazione
non bypassato.
Il simbolo davvertimento sulla sinistra dello schermo, scompare (Z 55 921).

9.20.3.2.2 Smontaggio manuale


Analogamente al montaggio devono essere esaudite le seguenti condizioni basilari:

Mettere la gru su stabilizzatori / livellarla

Registrare il limitatore di momento (tabelle 0 t / 0 lbs).

Lo smontaggio avviene con sequenze uguali ma contrarie al


montaggio.

120_1_1090_607

107/117

10

Z 55 923

108/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20.3.2.3 Montaggio automatico
Durante la fase di Montaggio automatico il gruista interviene
solo minimamente sulle sequenze. Pertanto anche la seguente
descrizione ridotta al minimo necessario.
Indicazioni dettagliate che servono per meglio capire le varie sequenze di montaggio, le troverete al cap. 9.20.3.2.1 Montaggio
manuale, a partire dalla pagina 89.
Si presuppone che abbiate letto il tale capitolo per cui le spiegazioni generalizzate qui di seguito valide per il montaggio automatico verranno capite. I tali punti sono tra gli altri:

Predisposizione delle leve di comando


Sensi di rotazione
Navigare con l IC1
Spiegazioni dei simboli nella maschera montare il contrappeso (Z 55 923).

La situazione di partenza identica a quella descritta alla pagina


85 sino a pagina 89.

1.

(Z 55 923)
Nella maschera montare il contrappeso azionare il tasto.
. Il simbolo cambia e

diventa verde.

Cos si automaticamente selezionato il tipo di servizio.


Il servizio automatico pu essere selezionato solo se i cilindri movimentanti il contrappeso sono rientrati il pi possibile.

120_1_1090_607

109/117

110/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
2.

Agire sulle corrispondenti leve di comando in modo che la


torretta ruoti dalla posizione di 10/350 in direzione della posizione di 0/360. Tenere piegata la leva di comando nella
giusta direzione.
Per la posizione del 10 che si presunta in talesempio, ci
significa: rotazione verso sinistra.

Il gruista deve solo esclusivamente determinare il senso di


rotazione e ci spingendo la leva di comando tenendola
spinta nel voluto senso di rotazione. Tutto il resto viene poi
eseguito automaticamente. Ci pu essere seguito sullo
schermo.
Lautomatismo pu essere interrotto e ripreso in qualsiasi
momento lasciando e rispingendo di nuovo la leva di comando.
Dopo che si spinta la leva della rotazione, il circuito controlla tramite sensori, se il contrappeso montato o smontato e comanda
la successiva sequenza (qui: montaggio).
Quando ci si trova in servizio automatico, la rotazione lavora su
un circuito chiuso (vedasi il cap.. 8). Tale registrazione non potr
essere modificata.
In tal modo i comandi sono molto sensibili ed il comando regola
anche il numero di giri del motore.

120_1_1090_607

111/117

10

Z 55 923

112/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
Quando si aziona la leva di comando, vengono automaticamente
eseguiti i seguenti passi:

3.

ruotare su 4,0 1.0.


sfilamento dei cilindri movimentanti il contrappeso nella pila
delle piastre contrappeso.
rotazione su 0 e ci con i cilindri movimentanti il contrappeso
dentro alla pila del contrappeso.
sollevamento della pila del contrappeso nella sua posizione
finale.
(Z 55 923)
Quando il movimento stato interrotto ed il numero di giri del
motore si ridotto, lasciare libera la leva di comando cio
metterla a folle in posizione neutra.
Il simbolo per il servizio automatico
mente sul simbolo manuale

ritorna nuovaindietro.

Cos la sequenza di montaggio automatico conclusa.


Cos come per il montaggio manuale anche qui si dovr ora anche eseguire quanto segue:

controllare se la combinazione contrappeso sia completamente sollevata.


controllare se la combinazione contrappeso sia nel centro del
telaio della torretta.
Le piastre contrappeso superiori devono essere spinate; vedasi la dettagliata descrizione al punto 5.1 sino al punto 5.6,
pagina 101.
registrare il limitatore di momento sulla nuova configurazione
gru.
controllare il livello (orizzontalit) della gru su stabilizzatori.

Fate attenzione alla corrispondente descrizione da pagina 101


sino a pagina 105.
Pericolo daccidente!
Non eseguite nessun movimento con la gru prima di esservi accertati che tutti i controlli e registrazioni sono state
eseguite.
Quando il montaggio automatico, il bypass dei comandi identico al bypass che si fa in occasione del montaggio manuale. Fate
pertanto attenzione alla corrispondente descrizione, pagina 107.

120_1_1090_607

113/117

Z 55 924

114/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
Caso speciale
(Z 55 924)
Qualora il comando automatico con torretta posta a circa 10 /
350 non venisse attivato come descritto al punto 2., pagina 111
allora si devono differenziare 2 casi possibili:

1. caso: Posizione 4/356 1,0


Questa la zona dove ammissibile abbassare i cilindri movimentanti il contrappeso entro la sua pila contrappeso.
Si dovr comunque anche differenziare a seconda del senso
di rotazione selezionato:

Direzione di rotazione selezionata 0/360 (ad es. per la

posizione esistente 4: rotazione verso sinistra );


Una volta che la leva di comando stata azionata, inizia
automaticamente la sequenza di montaggio
come descritto in precedenza; viene a mancare solo il
primo passo rotazione su 4 1.0 in quanto tale posizione gi stata raggiunta.

Direzione di rotazione contraria alla direzione di 0/360

(ad es, per la posizione esistente 4: rotazioner verso destra );


Una volta azionata la leva di comando, i cilindri solevamento contrappeso entrano anchessi nella pila contrappeso; chiaro per che ora non sar pi possibile/ammissibile continuare a ruotare perch ci si trova gi antro la pila
contrappeso altrimenti si andrebbe in collisione tra i cilindri di sollevamwento contrappeso e la pila contrappeso. La
sequenza di montaggio non viene continuata.
Pertanto si dovr spingere la leva di comando nella direzione opposta Solo dopo, vengono eseguite automaticamente le sequenze restanti.

2. caso: Posizione 0 3,0


Una volta azionata la leva di comando, la torretta ruota inizialmente nelladirezione selezionata sino a quando si raggiunge
una posizione di 4/356 1,0; dopodich i cilindri sollevamento contrappeso entrano nella pila contrappeso.
Quando si trovano entro la pila contrappeso, non si pu continuare a ruotare in tale senso di rotazione. La sequenza di
montaggio non viene continuata.
Pertanto si dovr spingere la leva di comando nella direzione opposta Solo dopo, vengono eseguite automaticamente le sequenze restanti.

120_1_1090_607

115/117

116/117

120_1_1090_607

Contrappeso 9
9.20.3.2.4 Smontaggio automatico
Lo smontaggio automatico avviene analogamente al montaggio
automatico ma chiaramente con sequenza uguali ed inverse.
Devono essere esaudite le seguenti condizioni:

gru su stabilizzatori e correttemente stabilizzata.


limitatore di momento registrato come si deve (tabella 0 t).
Andare sulla posizione 10/350.

Se ora viene attivato il sistema automatico e si spinger sulla leva


di comando che aziona la rotazione, allora il comando controlla
tramite dei sensori se il contrappeso montato o smontato e d
poi via libera alle volute corrispondenti sequenze (qui: smontaggio).
I seguenti passi seguono poi automaticamente:

Arrivare sulla posizione dello 0.


Abbassare la combinazione contrappeso che si montata
sul supporto del contrappeso.
Ruotare entro la pila contrappeso su 4/360 1,0.
Sollevare completamente i cilindri movimentanti il contrappeso (trovantesi non sotto carico).

Dopo aver lasciato libera la leva di comando, lo smontaggio si


conclude automaticamente.

9.20.3.3 Smontare la combinazione contrappeso dal carro


Lo smontaggio della combinazione contrappeso dal carro avviene con sequenze uguali e contrarie al suo montaggio (v. cap.
9.20.3.1, a partire dalla pagina 73).
In ogni caso per, devono ci si deve trovare nelle seguenti condizioni:

120_1_1090_607

gru su stabilizzatori e correttemente stabilizzata.


il limitatore di momento stato correttemente ben registratot
(0 t / 0 lbs tabella).

117/117

Equipaggiamenti di sicurezza 10

120_1_1100_607

1/163

10

Z 56 930

2/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10

Equipaggiamenti di sicurezza
(Z 56 930)

10.1

Comando della gru IC1


Il comando della gru IC1 (Intelligent Control System) combina
vari dispositivi di sicurezza che danno al gruista importanti informazioni per manovrare la gru entro i parametri determinati dal
costruttore della gru:

Dispositivo evitante il sovraccarico (limitatore di momento


LMB)

Sistema dinformazione di sfilamento/rientro braccio.

Indicazione di numerose funzioni della gru quali ad es. pressione al suolo, inclinazione, configurazione gru, portate etc.

Avvertimento (ottico ed acustico) in caso di situazioni gru non


ammissibili.

Tale comando della gru (incl il limitatore di momento) unaiuto


per il comando. Tale equipaggiamento fornisce al gruista importanti informazioni sui valori dela gru quai ad es. lunghezza ed angolo del braccio, altezza pulegge testa braccio, portata nominale,
carico totale sollevato dal braccio etc. ed inoltre avverte quando
ci si avvicina ad una situazione di sovraccarico o anche quando
il bozzello arriva vicino alla testa del braccio.
Tale equipaggiamento di sicurezza non sostituisce il buon
senso e lesperienza del gruista e neanche lapplicazione di
sicure e valide norme di lavoro con i mezzi di sollevamento.
Il gruista non viene esentato dalla sua responsabilit per un
sicuro comando della gru.

120_1_1100_607

3/163

10

40,4 t

0,0

LMB

Z 54 751

4/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.1

Limitatore di momento (LMB)

10.1.1.1 Comando
(Z 54 751)
Qualora, sollevando un carico o qualora aumentando lo sbraccio
di lavoro si superasse il momento di carico ammissibile / o il carico
ammissibile, allora vengono bloccati non solo tutti i movimenti
che aumenterebbero il momento di carico ma anche quelli che lo
diminuirebbero ad es. sollevare il cilindro inclinaz. braccio ed
anche il movimento di sollevamento carico al gancio. Rimane comunque possibile abbassare il carico al gancio.
Si sente un suono continuo ed appare il simbolo dello Stop.
. Ora appare lavvertimento LMB (rosso). Inoltre cambia
il colore dellindicazione della riga (C) dal giallo al rosso. Il sollevamento del carico non pi ammesso!
Qualora il limitatore di momento abbia staccato i movimenti di comando gru, saranno ammissibili solo quei movimenti che riducono il momento di carico.
Pericolo daccidente!
severamente proibito bypassare il limitatore di momento
al fine di aumentare la portata della gru al di l dei limiti ammissibili!
Il sollevamento di un carico con il limitatore di momento bypassato proibito!
Il limitatore di momento deve essere fatto scattare solo in
casi di emergenza. Il limitatore di momento non va fatto scattare apposta!
Ci significa che il gruista deve accertarsi, prima di sollevare il carico, che la portata ammissibile della gru non venga
superata. Carichi troppo pesanti che superano la portata
della gru, non devono essere sollevati e ci nonostante la
presenza del limitatore di momento!
Il braccio non va movimentato nelle zone nelle quali non
sono previste delle portate e ci anche senza carico al gancio.
Prima di sollevare un carico, si dovr conoscerne il peso. Lequipaggiamento di sicurezza non va usato a m di bilancia per conoscerne il peso.

120_1_1100_607

5/163

10

6/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Per far si che il limitatore di momento funzioni perfettamente, il
tale deve:

prima dellinizio lavoro (non appena si raggiunto lassetto


di assemblaggio) e dopo aver inserito il contatto daccensione / motore essere registrato dal gruista secondo la configurazione gru.

essere registrato dal gruista secondo la configurazione gru


corrispondente al nuovo tipo di servizio

Tale registrazione viene eseguita selezionando il nuovo tipo


di servizio (dettagliatamente descritto a partire dalla pagina
51).
Il limitatore di momento potr lavorare bene ed automaticamente solo se il gruista lo avr corrispondentemente registrato secondo il tipo di servizio / configurazione gru aventesi
sulla gru.
Il gruista deve espressamente confermare la configurazione
gru ed responsabile per la giusta registrazione.
Pericolo daccidente Limiti del limitatore di momento!
Nonostante la perfetta registrazione della configurazione
gru e nonostante il limitatore di momento funzionasse alla
perfezione, il controllo del tale viene a meno particolarmente nei casi seguenti / in caso dei seguenti errori di manovra:
terreno non sufficientemente solido nei punti dappoggio
della gru
errori di stabilizzazione gru
errata sequenza di sfilamento/rientro braccio diversa da
quella prescritta
azione del vento
tiro in diagonale
influssi dinamici ad es. movimentando la gru troppo velocemente e bloccando di colpo il movimento gru.
lavori di smontaggio qualora il carico, dopo averlo attraccato al gancio, quando viene staccato/smontato, di colpo
rimane appeso al gancio dimostrandosi pi pesante del
previsto
sollevamento di un carico e ci sollevando il cilindro inclinaz. braccio
lavorando con pi gru contemporaneamente.
Il gruista dovr tenere conto dei tali limiti e ci gi
quando apposter la gru sul luogo di lavoro e durante il
lavoro stesso!

120_1_1100_607

7/163

10

8/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Il sollevamento di un carico deve essere eseguito solo tramite largano del bozzello.
Qualora il carico fosse ancora a contatto con il terreno ed
il sollevamento tramite largano fosse stato interrotto, ci
significa che il carico troppo pesante. In tali casi, il movimento sollevare il braccio base non deve essere usato!
Tale movimento non va mai effettuato al fine di sollevare un
carico!
chiaramente imperativo per la sicurezza della gru che il
comando IC1 della gru lavori come originalmente previsto
senza manomissioni o registrazioni non ammesse.
I necessari Updates (attualizzazioni) vanno eseguiti solo
ed esclusivamente dal nostro postvendita.
Pericolo di schiacciamento!
Nonostante luso di equipaggiamenti di sicurezza automatici, non si pu escludere che il carico al gancio non inizi
a pendolare in particolare quando si interrompe il movimento gru!
Si dovranno pertanto evitare forti accelerazioni e velocit
di lavoro!
Fate attenzione allindicazione continua del momento di
carico con il preavvertimento al 90 % del momento di carico
ammissibile (quindi poco prima del blocco automatico dei
movimenti gru).
Pericolo di influenze esterne sul comando della gru!
Il pericolo che il limitatore di momento venga influenzato
da onde elettromagnetiche ad alta frequenza minimizzato
grazie ad unadeguata schermatura. Tale schermatura pu
per non essere sufficiente e ci ad es. in presenza di forti
ripetitori.
Vedasi al tal riguardo lindicazione Onde magnetiche ad
alta frequenza in cap. 1.4.3 Indicazioni di pericoli particolari.

120_1_1100_607

9/163

10

115
116
Z 54 599

LMB

0,0

Z 54 752

10/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.1.2 Bypassaggio del limitatore di momento
10.1.1.2.1 Bypass del blocco del movimento che riduce il momento di carico sollevare il cilindro inclinaz. braccio
(Z 54 599, Z 54 752)
Qualora ci si trovasse in una situazione di sovraccarico, allora il
limitatore blocca anche il movimento che riduce il momento di carico sollevare il braccio. Lunico movimento che rimane possibile sar quello di abbassare il carico.
Dopo che il limitatore di momento ha bloccato i movimenti gru in
seguito ad un sovraccarico, si dovr riportare la gru in una zona
di lavoro ammissibile e ci con movimenti gru che riducono il momento di carico. Per far ci si dovr azionare, in tal caso, il tasto
a chiave (116). La luce spia 115) si accende.
Sullo schermo IC1 lindicazione LMB cambia dal rosso e diventa nera.
Il bypass pu essere eseguito solo se la leva di comando si
trova in posizione neutra azzerata e/o il movimento di lavoro
che si stava eseguendo stato terminato.
Pericolo daccidente!
Il consenso di tale movimento che riduce il momento di carico pu essere dato solo se, cos facendo, non si generano
situazioni di pericolo. Fate attenzione a ci prima di azionare il tasto a chiave.
Qualora il carico fosse ancora a contatto con il terreno ed
il sollevamento tramite largano fosse stato interrotto, ci
significa che il carico troppo pesante. Il movimento sollevare il cilindro inclinaz. braccio non sar consentito!
Tale movimento non va mai effettuato al fine di sollevare un
carico!
Pericolo di ricaduta allindietro!
In alcuni casi non ammesso consentire neanche quei movimenti che ridurrebbero il momento di carico.
Cio il caso ad es. quando il sollevamento del cilindro inclinaz. braccio viene interrotto perch si raggiunto lo
sbraccio minimo possibile.
A tal punto non si pu bypassare e continuare a ridurre lo
sbraccio perch la gru potrebbe ribaltarsi sul retro.

120_1_1100_607

11/163

10

111
112

Z 55 101

LMB

0,0

Z 54 752

12/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.1.2.2 Bypass del blocco di tutti i movimenti gru
(Z 54 752, Z 55 101)
Con il tasto a chiave (112) si pu bypassare il limitatore di momento.
Il bypass pu essere eseguito solo se la leva di comando si
trova in posizione neutra azzerata e/o il movimento di lavoro
che si stava eseguendo stato terminato.
Per far ci, girare la chiave in senso orario tenendola poi ferma
in tale nuova posizione.
In assetto di bypass esistente, si accende la luce spia (111).
Sullo schermo IC1 lindicazione LMB cambia dal rosso e diventa nera.
Il limitatore di momento pu essere bypassato esclusivamente in casi eccezionali come ad es. per riparazioni, montaggio di una nuova fune etc.
Ci pu essere eseguito solo da persone addette ai lavori
sulla gru che abbiano una profonda conoscenza dei comandi gru!
Il bypass del limitatore di momento non va mai usato per
nessun motivo al fine di aumentare il momento di carico
della gru.
Il sollevamento di un carico con il limitatore di momento bypassato proibito!

120_1_1100_607

13/163

10

64

64.1

64.11

64.2

64.12

64.3

64.13

64.4

64.6

64.14
64.15

64.7
64.8

64.16

63
64.19

Z 56 931

14/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.2

Elementi di comando e di indicazione


(Z 56 931)
(63) manopola di registrazione dellinclinazione dello
schermo
(64) schermo IC1
tale schermo sufficientemente grande per poter ben
leggere le indicazioni che vengono riportate sul tale
schermo. La luminosit dello schermo si adatta automaticamente alla luce ambientale.
Tutti i tasti devono essere solo colpettati con un dito e
ci direttamente sul corispondente simbolo del comando che si vuole dare (Touchscreen).
Unesatta descrizione la trovate alla pagina seguente al
sottocapitolo 10.1.3 Comando dell IC1.
Pericolo di danni!
Sullo schermo non va incollato nulla! Incollando qualcosa
sullo schermo, lo rovinereste (schermo touchscreen)!
La pulizia dello schermo va eseguita con uno straccetto pulito,
umido e non schiumeggiante. Tali straccetti si trovano in commercio assieme al detersivo che comunque non deve essere imbevuto dammoniaca. Il detersivo va spruzzato sullo straccetto e
non direttamente sulla superfice dello schermo.
(64.1) Interruttore ON / OFF
Se si rende eventualmente necessario riavviare lIC1:
disinserire laccensione, attendere min. 30 sec, premere linterruttore per min. 3 sec. Inserire nuovamente
il contatto daccensione.
(64.2) Tasto: luminosit + (manuale)
(64.3) Tasto: luminosit (manuale)
(64.4) Tasto non occupato

120_1_1100_607

15/163

10

64

64.1

64.11

64.2

64.12

64.3

64.13

64.4

64.6

64.14
64.15

64.7
64.8

64.16

63
64.19

Z 56 931

16/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 931)
(64.6) luce spia: avvertimento temperatura
Qualora la temperatura nel microprocessore diventasse meno
0 C (32F) allora si accender la luce rossa LED ed il microprocessore verr riscaldato al suo interno. Ad una temperatura maggiore di 0  C (32 F) il microrpocessore parte automaticamente.
La sequenza di riscaldamento pu durare tra 1 ed 8 minuti a seconda della temperatura esterna.
Non appena la LED rossa (Temp, 64.6) si spegne e si accende
la LED verde (Power, 64.8), allora il microprocessore pronto al
servizio.
Qualora lo schermo si spegnesse (diventa nero) e se contemporaneamente si accendesse una luce spia davvertimento temperatura, ci pu essere in seguito ad una temperatura ambuente
troppo alta. quindi necessario raffreddare la cabina per mezzo
dellimpianto climatizzatore. Non appena la temperatura scender ad un valore accettabile, lo schermo tenta da solo di ritornare attivo nella rete del CAN.
(64.7) luce spia: accesso allhard disk
(64.8) luce spia: stato di funzionamento

(64.11) Tasto: muovere lindicatore del maus verso lalto


(64.12) Tasto: muovere lindicatore del maus verso il basso
(64.13) Tasto: muovere lindicatore del maus verso sinistra
(64.14) Tasto: muovere lindicatore del maus verso destra
(64.15) Tasto: accendere/spegnere il comando del maus con
un tasto
(64.16) Tasto: cliccare con il maus (Touchscreen)

(64.19) Collegamenti USB sono sotto allo schermo. Qualora li


si vogliano utilizzare, si dovr prima smontare lo
schewrmo per accedere.

120_1_1100_607

17/163

10

40,4 t

Z 56 900

18/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.3

Comando dell IC1


(Z 56 900)
Con tale sistema, tutti i comandi vengono dati colpettandocon
un dito sul tasto corrispondente o sulla superfice dello schermo
(Touchscreen).
Spingendo su un tasto / o sulla superfice attivata, si apre una finestra di selezione al fine di selezionare i voluti parametri (1) oppure lindicazione cambia su unaltra finestra di selezione.
Quando si apre una finestra di selezione, nella zopna selezionata
appare una lista con tutte le possibilit di selezione (PullDown
menu). Dalla tale lista di selezione si dovr selezionare un valore.
Qualora il valore registrato in precedenza non dovesse essere
cambiato, lo si dovr comunque riselezionare nuovamente.
I valori visualizzati per la selezione dipendono sempre dalle impostazioni precedentemente applicate. Se ad es. si selezionasse
il servizio gru senza prolunga, allora non apparir nessuno dei
valori relativi alla registrazione dei parametri con la prolunga. Tali
tasti appaiopno solo con colore grigio. Tutti i parametri passibili
di registrazione, appaiono con un tasto incorniciato di nero.
Vale comunque quanto segue:
Simbolo memorizzare:
dischetto viene salvata limpostazione selezionata e
si passa ad unaltra visualizzazione
porta

Simbolo Chiudi:
viene chiusa nuovamente la visualizzazione
senza salvare le impostazioni modificate

Il valore indicato deve essere variato o alRegistra- meno confermato e ci colpettandogli sopra
zione in (confermato). Altrimenti le registrazioni eserosso guite per il servizio gru non verranno memorizzate.
Servizio in presenza di temperatura superiore ai 50C
(122F)
Al fine di evitare disturbi di funzionamento schermo, in presenza
di temperature ambientali maggiori di 50 C (122 F), si dovr tenere acceso di continuo limpianto aria condizionata nella cabina
e ci anche durante il lavoro gru. Evitate che il sole possa battere
direttamente sullo schermo.
Eventualmente si dovr prevedere unadeguata fase di raffreddamento prima di iniziare il lavoro.

120_1_1100_607

19/163

10

40,4 t

40,4 t

STOP

Z 56 901

STOP

Z 56 902

40,4 t

39,0
7,50

Z 56 903

20/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.4

Partenza del sistema / Disinserzione del sistema


(Z 56 901, Z 56 902, Z 56 903)
Quando si inserisce il contatto daccensione, l IC1 parte automaticamente. Il sistema esegue un test autonomo. A seconda
della temperatura del microprocessore (schermo), trascorso un
certo tempo di preriscaldamento, appare lindicazione della situazione di lavoro gru registrata in precedenza con sopra la maschera Inizializzazione CAN.
Eventuali indicazioni derrore che appaiono brevemente sullo
schermo servono solo per il proprio test autonomo e per un controllo della sicurezza di servizio del sistema e sono senza alcun
interesse per il gruista.
Qualora il microprocessore venisse riconosciuto entro 30 s dalla
SPS, allora la maschera diniziazioneCAN si chiude automaticamente. La situazioneCAN, sulla riga superiore, cambia su
OK.
La situazioneCAN, pu essere come segue:
STOP
OK

Servizio gru non ammissibile


manca un partecipante ma ci non importante
servizio gru ammissibile

Qualora liniziazioneCAN non avvenisse entro 30 s, alllora la


maschera non chiude automaticamente. Ambedue i tasti

ed

il CAN Reset diventano attivi e devono essere confermati manualmente:


1a possibilit: azionare reset CAN: linizializzazione verr riavviata. Se ci non funzionasse:
2. possibilit:

azionare: compare una maschera (Z 56 903)

per selezionare la tipo di servizio nello stato non attivo. Ci significa che per il campo tipo non possibile nessuna registrazione
e quindi nessun tipo di servizio gru ammissibile.
Il presente errore dovr essere scovato ad es. con laiuto della
maschera di diagnosi e poi eliminato. Solo dopo si potr iniziare
un nuovo tentativo di iniziazione.
Una volta conclusa linizializzazione CAN apparir la maschera
selezione modalit di funzionamento (Z 56 903).

120_1_1100_607

21/163

10

40,4 t

39,0
7,50

Z 56 903

40,4 t

E
0,0

Z 56 904

22/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 903, Z 56 904)
In caso non si volesse cambiare lo stato di funzionamento e la
struttura, si potr proseguire abbandonando la maschera (Z 56
903) mediante

si pu chiudere la maschera.

Qualora invece si volesse cambiare lo stato di funzionamento e


la struttura, si dovranno corrispondentemente cambiare le indicazioni sulla maschera (Z 56 903). Affinch le registrazioni fatte
sulla tale maschera possano essere trasmesse sul comando, si
dovr in tal caso

si pu chiudere la maschera.

In ambedue i casi apparir poi la maschera servizio gru (Z 56


904).
Una descrizione dettagliata per la selezione del tipo di servizio la
trovate al cap. 10.1.7.4.1, a partire dalla pagina 51e per la maschera servizio gru al cap. 10.1.5, a partire dalla pagina 27.
Come punto di partenza per utilizzare le funzioni dellIC1 servono essenzialmente le maschere Servizio gru, (Z 56 904) e
al suo interno in particolare la sezione E, la maschera Quick
menu (ved. cap. 10.1.5.5, da pag. 35) e la maschera Menu
principale (ved. cap. 10.1.6, da pag. 39).
Partendo da queste maschere possibile selezionare le funzioni
desiderate richiamando i relativi sottomenu (ved. cap. 10.1.7, da
pag. 43).

120_1_1100_607

23/163

10

Z 54 537

24/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Power Control
(Z 54 537)
In caso di venuta a meno dellalimentazione della corrente o
dopo aver staccato il contatto daccensione, lindicazione cambia
automaticamente sulla maschera Power Control. Qui appare il
tempo residuo (partenza a 15 min.) che rimane sino allo spegnimento del microprocessore. Qualora entro tale tempo residuo,
venisse reinserito il contatto daccensione, allora lindicazione
cambia e va direttamente sulla maschera selezione del tipo di
servizio. LIC1 di nuovo subito pronto per il servizio.
In controllo del contatto daccensione potr essere eseguito solo
trascorsi 3 minuti. Qualora si inserisse il contatto daccensione e
lo si disinserisse subito dopo, allora trascorreranno circa 3 minuti
prima che si possa cambiare sulla maschera Power Control.

120_1_1100_607

25/163

10

40,4 t

B
D

0,0

Z 56 905

0,0

10

11

40,4 t

13

12
Z 56 906

26/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.5

Maschera servizio gru


(Z 56 905, Z 56 906)
La maschera servizio gru appare automaticamente subito dopo
aver eseguito la conferma sulla maschera selezione del tipo di
servizio. Tale maschera quella che indica i lavori normali con
la gru. Tale maschera riporta i parametri gru selezionati ed attivi
in quel momento.
La maschera servizio gru suddivisa in 5 zone. Il contenuto
delle zone A sino a D sono rigidamente prescritti.
La zona E invece pu essere modificata secondo la necessit
con vari contenuti e maschere.

10.1.5.1 Sezione (A): Visualizzazione delle informazioni di allestimento correnti


(1) Denominazione del tipo di servizio:
Braccio
braccio base
base HA
HA0
Braccio base caso speciale 0 (sul retro)
HAV
Prolunga
MS
Runner (punta di montaggio)
HARSV Montaggio delle travi stabilizzatori anteriori
(Opzione)
(2) Contrappeso
(3) Base dappoggio
(4) No davvolgimenti fune
(5) No del codice di lunghezza LK
(6) Stato del dispositivo di arresto della torretta (per informazioni dettagliate ved. cap. 8 Rotazione)
(7) Stato CAN bus (per informazioni dettagliate ved. pag. 21)
(8) Zona di rotazione ammissibile
(9) Occupazione della leva di comando (per informazioni
dettagliate ved. pag. 71)
(10) Sonetta dallarme
quando si sente la sonetta dallarme si potr spegnere il
suono spingendo sul simbolo davvertimento dellaltoparlante.
(11) Ora esatta
(12) Versione della Software
(13) asse supplementare a T (asse a T) selezionato (opzionale)
Pericolo daccidente!
I valori indicati sullo schermo devono effettivamente coincidere con la situazione nella quale si trova la gru. S Se cos
non fosse, non ammesso lavorare con la gru. Il tipo di servizio dovr essere registrato di nuovo. Ci descritto al
cap. 10.1.7.4.1, a partire dalla pag. 51

120_1_1100_607

27/163

10

C
0,0

Z 54 760

28/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.5.2 Sezione (B): Visualizzazione del carico e del raggio
(Z 54 760)
(1) carico netto
Azionando il tasto Net viene tarato il carico corrente
(ved. cap. 10.1.9 Dispositivo di controllo del carico, da
pag. 141).
(2) Carico massimo (riferito alla configurazione gru registrata)
Quando si monta la gru con il codice di lunghezza (LK 1),
allora in tal caso, apparir il simbolo di montaggio
anzich il carico massimo. Quindi non ammesso alcun
sollevamento di carichi (ved. cap. 10.1.8 Servizio di
montaggio gru, pag. 139).
(3) Carico totale di quel momento (carico lordo)
Il carico lordo contiene il carico, il bozzello, tutti gli attracchi di qualunque tipo ed eventuali dispositivi supplementari montati.
(4) Sbraccio attualizzato

10.1.5.3 Zona (C): Indicazione di sollecitazione esistente sulla


gru
(Z 54 760)

Lindicazione del momento di carico agente sulla gru viene riportato di continuo sulla riga dindicazione con valore in percentuale / indicazione di sovraccarico.
Montando la gru con il codice di lunghezza (LK 1), anzich apparire la riga, apparir lintero campo (C) rosso con 3 stelle.
Non ammesso alcun sollevamento di carichi (ved.
cap. 10.1.8 Servizio di montaggio gru, pag. 139).
Al raggiungimento della zona di preavviso (90100% del momento di carico max ammissibile), si udir una sonetta dallarme
e ci nella zona D
ed apparir il simbolo davvertimento
(vedasi la pagina seguente). Inoltre cambia anche il colore
dellindicazione della riga da verde a giallo.
Al raggiungimento della zona di sovraccarico, il limitatore di momento disattiva i movimenti del cilindro inclinaz. braccio che aumentano il momento di carico. Si sente un suono continuo ed ape ci nella zona D (vedasi la
pare il simbolo dello Stop.
pagina seguente). Inoltre cambia anche il colore della riga dal
giallo al rosso. Il sollevamento del carico non pi ammesso!
Al fine di far vedere anche la di fuori della cabina gru, il momento
di carico che agisce sulla gru in quel momento, si prevista una
luce davvertimento (Opzione). Tale luce viene rappresentatata
e descritta al cap. 4 Cabina.

120_1_1100_607

29/163

10

40,4 t

D
0,0

2 3 4

7
8

9
28

10
11

27

12
13

26

15
16

25
24

17
18

23
22

30/163

21

20

19

Z 56 907

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.5.4 Zona (D): Visualizzazione delle informazioni sullo
stato della gru
(Z 56 907)
(1) Visualizzazione degli errori: viene visualizzata in caso di
comparsa di un errore
(2) HES (rosso): finecorsa di sollevamento azionato e non
bypassato
HES (nero): finecorsa di sollevamento bypassato, sia
azionato che non azionato
(3) SES (rosso): finecorsa di discesa scattato e non bypassato
(4) azionamento demergenza (opzionale) attivato (ved.
cap. 36)
(5) LMB (rosso): il limitatore di momento stato disattivato
e non bypassato
LMB (nero):, il limitatore di momento bypassato senza
importanza alcuna se era prima scattato o no;
allo stesso tempo compare

(vedasi anche la pos.

8)
(6) La pressione al suolo sotto al valore minimo indispensabile (< 1 t) cio non si ha la minima pressione prescritta
(7) Velocit vento di quel momento
(8) Apparizione di vari simboli:
: sezione di preallarme; raggiungimento del 90
%99 % della
sollecitazione sulla gru
: limitatore di momento ha staccato
il limitatore di momento bypassato
: viene caricata la tabella delle portate; compare

(9)
(10)
(11)

(12)

120_1_1100_607

solo per alcuni secondi; in questo intervallo di


tempo non ammesso
alcun funzionamento della gru
comando contrappeso bypassato (ved. cap. 9 Contrappeso)
inclinazione di quel momento (ved. cap. 10.1.7.20, da
pag. 129)
Limitazione del campo di lavoro (ved. cap. 10.1.7.11, da
pag. 93) attiva; pu essere disattivata premendo leggermente
lunghezza braccio base

31/163

10

40,4 t

D
0,0

2 3 4

7
8

9
28

10
11

27

12
13

26

15
16

25
24

17
18

23
22

32/163

21

20

19

Z 56 907

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 907)
(13) Si raggiunta la lunghezza max. del braccio base
(15) Marcia veloce
(16) Servizio di montaggio gru: non ammesso alcun sollevamento di carichi (ved. cap. 10.1.8 Servizio di montaggio
gru, pag. 139).
(17) angolo di rotazione di quel momento (ved. cap. 8 Rotazione)
(18) Servizio rotazione a circuito aperto (ved. cap. 8 Rotazione)
(19) tasto per richiamare la maschera Quick menu; viene utilizzato soprattutto se la sezione E, ancora libera per
loccupazione, (ved. pag. successiva) occupata con un
sottomenu, tanto che diversamente non sarebbe possibile chiuderla.
(20) Sbraccio di quel momento
(21) LK e passo dello sbraccio registrati nel limitatore LMB.
(22)

(rosso):

si raggiunto il raggio min./max.,


il limitatore di momento LMB si disat-

tiva.
(nero):

raggio min./max. raggiunto

lo stacco del limitatore LMB ora bypassato


(23) Angolo del braccio base rispetto allorizzontale (angolazione del piede)
(24)

(25)

(26)
(27)
(28)

(rosso):

angolo braccio base min./max.


raggiunto, lLMC si disattiva
(nero):
angolo braccio base min./max.
raggiunto, il limitatore LMB stacca
bypassato
Lo sfilamento/rientro braccio possibile soltanto con limitatore del momento bypassato e ci a causa di errori sullo
sfilamento/rientro braccio (ved. cap. 12 Sfilamento/rientro braccio)
Altezza testa
Telecomando (opzionale) attivo (ved. cap. 34); Nessun
comando pi possibile sullo schermo IC1
Angolo del braccio base rispetto allorizzontale (angolo di
testa)

Ulteriori indicazioni ad es. in connessione con equipaggiamenti


supplementari, sono descritti nei corrispondenti capitoli.

120_1_1100_607

33/163

10

40,4 t

E
0,0

1
8

17

18

21

10

22

19

11

20

12

23
Z 56 908

34/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.5.5 Sezione (E): Occupazione possibile con diverse maschere (qui: Quick menu)
(Z 56 908)

120_1_1100_607

(1)

Richiamo della maschera Menu principale (ved.


cap. 10.1.6, da pag. 39)

(2)

Richiamo della maschera Sistema (ved.


cap. 10.1.7.1, pag. 43)

(5)

Richiamo della maschera TableViewer (ved.


cap. 10.1.7.4, da pag. 49)

(6)

Richiamo della maschera Parametri (ved.


cap. 10.1.7.8, da pag. 77)

(7)

Richiamo della maschera Predisposizione dei comandi sulle leve di comando (ved. cap. 10.1.7.6, da
pag. 71)

(8)

Richiamo della maschera Limitazione della zona di


lavoro (ved. cap. 10.1.7.11, da pag. 93)

(9)

Richiamo della maschera diagnosi joystick (ved.


cap. 10.1.7.12, pag. 105)

(10)

Richiamo della maschera diagnosi I/O (ved.


cap. 10.1.7.13, pag. 105)

(11)

Richiamo della maschera diagnosi CAN (ved.


cap. 10.1.7.14, pag. 107)

(12)

Richiamo della maschera diagnosi LS (ved.


cap. 10.1.7.15, pag. 119)

35/163

10

40,4 t

E
0,0

1
8

17

18

21

10

22

19

11

20

12

23
Z 56 908

36/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 908)

120_1_1100_607

(17)

Richiamo della maschera Sistema informativo braccio


telescopico (ved. cap. 12 Sfilamento/rientro braccio)

(18)

Richiamo della maschera Visualizzazione pressione di


stabilizzazione/inclinazione (ved. cap. 10.1.7.20, da
pag. 129)

(19)

Selezione/visualizzazione tipo di funzionamento delle


pompe idrauliche (ved. cap. 10.1.7.21, da pag. 133)

(20)

Visualizzazione tipo di funzionamento delle pompe


idrauliche (ved. cap. 10.1.7.21, da pag. 133)

(21)

Richiamo della maschera Limitazioni della zona lavoro


attive (ved. cap. 10.1.7.11, da pag. 93)

(22)

Richiamo della maschera Visualizzazione motore


(ved. cap. 5 Motore)

(23)

Richiamo della maschera Montaggio contrappeso


(ved. cap. 9 Contrappeso)

37/163

10

40,4 t

0,0

7
1

10

14

15

16

11

13
19

20

21

22

23

24
Z 56 909

38/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.6

Maschera menu principale


(Z 56 909)
La maschera menu principale la potete richiamare spingendo
sul tasto

nella maschera Quick menu.

Nella zona superiore della maschera, sono indicati il vostro nome


ed il numero della versione Software.

120_1_1100_607

(1)

Richiamo della maschera Sistema (ved.


cap. 10.1.7.1, pag. 43)

(2)

Disattivazione dellilluminazione di fondo (ved.


cap. 10.1.7.2, pag. 47)

(7)

Richiamo della maschera Servizio gru (ved.


cap. 10.1.5, da pag. 27)

(8)

Richiamo della maschera TableViewer (ved.


cap. 10.1.7.4, da pag. 49)

(9)

Richiamo della maschera segnalazionii di errore (ved.


cap. 10.1.7.5, pag. 69)

(10)

Richiamo della maschera Predisposizione dei comandi sulle leve di comando (ved. cap. 10.1.7.6, da
pag. 71)

(11)

Richiamo della maschera Contatore ore di servizio


(ved. cap. 10.1.7.7, pag. 75)

39/163

10

40,4 t

0,0

7
1

10

14

15

16

11

13
19

20

21

22

23

24
Z 56 909

40/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 909)

(13)

Richiamo della maschera Parametri (ved.


cap. 10.1.7.8, da pag. 77)

(14)

Richiamo della maschera Info (ved. cap. 10.1.7.9,


pag. 91)

(15)

Attivazione/disattivazione dellAzionamento demergenza (opzionale), (ved. cap. 36 Azionamento demergenza)

(16)

Richiamo della maschera Limitazione della zona di


lavoro (ved. cap. 10.1.7.11, da pag. 93)

(19)

Richiamo della maschera diagnosi joystick (ved.


cap. 10.1.7.12, pag. 105)

(20)

Richiamo della maschera diagnosi I/O (ved.


cap. 10.1.7.13, pag. 105)

(21)

Richiamo della maschera diagnosi CAN (ved.


cap. 10.1.7.14, pag. 107)

(22)

Richiamo della maschera diagnosi LS (ved.


cap. 10.1.7.15, pag. 119)

(23)

Richiamo della maschera Datalogger (opzionale),


(ved. cap. 10.1.7.16, da pag. 121)

(24)

Richiamo della maschera Diagnosi funzionamento


(ved. cap. 10.1.7.17, pag. 125)
Le funzioni disponibili quali opzioni ma non rese libere, appaiono
in grigio.

120_1_1100_607

41/163

10

Z 54 764

Z 60 020

42/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7

sottomenu
(Z 54 764)
Qui di seguito vengono descritti i sottomenu richiamabili dal
menu principale o dal Quick menu.
La sequenza si basa inizialmente sulla disposizione dei simboli
nella maschera menu principale (Z 54 764, lato sinistro,
dallalto a sinistra verso il basso a destra).
Qualora la funzione fosse richiamabile sia dal menu principale
che dal Quick menu, allora nel Quick menu appare anche la
posizione del corrispondente tasto (Z 54 764, lato destro).
Alla fine (a partire dal cap. 10.1.7.18, pagina127 ) vengono descritti i tasti del Quick menu che appaiono solo in tal punto.

10.1.7.1 Maschera Sistema


(Z 54 764, Z 60 020)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera (Z 60 020) Si-

stema.
I parametri indicati nerlla maschera sono valori fissi e variabili (*).
Agendo sul corrispondente tasto viene attivata lindicazione e si
potr ora variare il valore registrato in precedenza.

120_1_1100_607

Lingua: *

Selezione della lingua

Unit: *

Selezione dei valori unitari.


Si pu scegliere tra i valori Metrici e
Piedi.

Data: *

Possibilit di registrazione della data

Tempo: *

Possibilit di registrazione dellora esatta

Audio: *

non occupato (opzione)

APP:

Indicazione del numero di versione della


software della gru

OSIPC:

Indicazione del numero della versione del


sistema di servizio

43/163

10

Z 60 020

44/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 60 020)
Proseguimento maschera Sistema:
CPUFAN
RPM:

Indicazione del numero di giri della ventola


in quel momento Non possibile per tutte le
gru. Qualora la ventola non avesse un tachimetro, appariranno dei quadrati.

CPU:

Indicazione della temperatura CPU di quel


momento

Software:

Spingendo sul tasto si apre una maschera.


In tale maschera vengono indicati i numeri
delle versioni di tutte le possibili configurazioni e parametri.

Demag Pin: *

solo per il postvendita.

Calibrazione: * Spingendo sul tasto si termina lapplicazione gru. Dopodich, sullo schermo, devono essere richiamate varie posizioni
come da ordini. Terminata la calibrazione,
automaticamente si inizia lapplicazione gru.
Server:
memorizzare:

solo per il postvendita.


in caso di modifica della lingua, dellunit,
della data, dellora o dellaudio, tali modifiche
devono essere memorizzate mediante il tasto
dovr essere memorizzato.
Andare via senza memorizzare sul tasto

120_1_1100_607

45/163

10

Z 54 765

40,4 t

0,0

Z 56 910

46/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.2 Illuminazione posteriore
(Z 54 765)
Agendo sul tasto

si spegne lilluminazione posteriore

Spingendo sul centro dello schermo, si reinserisce lilluminazione


posteriore.

10.1.7.3 Maschera servizio gru


(Z 56 910)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera servizio gru

(lato destro con la maschera Quick menu).


Fate attenzione per far ci al cap. 10.1.5 Maschera servizio gru,
a partire dalla pag. 27.

120_1_1100_607

47/163

10

Z 54 767

40,4 t

40,4
7,0

Z 56 911

48/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.4 Maschera TableViewer
(Z 54 767, Z 56 911)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera TableViewer

(Z 56 911).
Essa composta da 4 maschere standard secondarie e una maschera opzionale Selezione asse supplementare (asse a T),
che sono assegnate ai corrispondenti simboli di registro (1) come
indicato di seguito:
Maschera selezione del tipo di servizio (vedasi a partire dalla pag. 51)
Quando si richiama la maschera TableViewer, appare per prima
sempre la tale sottomaschera.
Maschera Riassunto tabelle (vedasi a partire dalla
pag. 59)
Maschera Cerco il tipo dequipaggiamento/servizio
previsto per lesempio di carico (vedasi a partire dalla
pag. 63)
Maschera Codice lunghezza LK (ved. pag. 65)

Maschera Selezione asse supplementare (asse a T)


(ved. da pag. 67) (opzionale)
La maschera Selezione asse supplementare (asse a T) viene
visualizzata in modo attivo soltanto se la gru opzionale dotata
di asse supplementare.
Pericolo di ribaltamento/pericolo di incidente!
Labilitazione di questa maschera possibile soltanto da
parte del costruttore della gru e/o, dopo lautorizzazione,
da parte di un centro di assistenza clienti autorizzato.
Uneventuale violazione determina il ribaltamento della gru
e un maggiore pericolo di incidente!
Lindicazione della portata max., in base al numero di avvolgimenti fune impostato, viene indicata in tutte le sottomaschere
della maschera TableViewer e ci in corrispondenza della posizione visualizzata (2, Z 56 911).

120_1_1100_607

49/163

10

40,4 t

G
40,4
7,0

Z 56 912

50/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.4.1 Maschera selezione del tipo di servizio
(Z 56 912)
Tale maschera appare:

dopo ogni nuova partenza e ci non appena l IC1 avr terminato la sua procedura di partenza.

come maschera di ingresso, se viene richiamata la maschera


TableViewer (ved. pag. 49)

quando viene azionato il simbolo di registrazione nellamaschera TableViewer

In tale maschera sono elencati i singoli parametri rilevanti per il


tipo di servizio / configurazione gru.
Pericolo daccidente!
Tutti i parametri devono essere scelti dal gruista in modo
che corrispodano esattamente alleffettiva situazione della
gru. Ci ricade esclusivamente sulla responsabilit del
gruista. Il limitatore di momento potr sorvegliare perfettamente il servizio gru solo se la registrazione dei parametri
stata fatta secondo la situazione nella quale la gru stata
montata/prevista per il lavoro.
Quando appare la maschera, qualora le indicazioni registrate
sulla riga di testa (F) o selezionate nella zona G non copincidessero perfettamente con la vera situazione nella quale si trova la
gru, allora si potr chiudere tale maschera agendo sul tasto
Apparir poi in tal caso sempre la maschera precedente oppure
in caso di una nuova partenza, riapparir la maschera servizio
gru.
Ci si potr congedare da tale maschera agendo sul tasto

an-

che solo per informarsi/orientarsi sui particolari relativi al tipo di


servizio gru/tipo dequipaggiamento montato sulal gru.
Si pu, ad es. selezionare il tipo MS per poi controllare la base
dappoggio, per vedere quali basi dappoggio sono possibili oppure quali tabelle di portata sono richiamabili per lequiaggiamento montato sulla gru.
Chiudendo la maschera agendo sul tasto

si rigetteranno

tutte le registrazioni sinora fatte ed il tipo dequipaggiamento/servizio gru iniziale rimane registrato.

120_1_1100_607

51/163

10

40,4 t

40,4
7,00

Z 56 913

52/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 913)
Qualora le indicazioni rappresentate non coincidessero con la situazione gru, allora si dovr registrare di nuovo il tipo di servizio
gru. Al fine di registrare / variare i parametri, procedete come segue:
Iniziando nel primo campo tipo, aprire il
corrispondente
menu PullDown e selezionare lequipaggiamento corrispondente voluto (ad es. HA per servizio di solo braccio base).
Le corrispondenti abbreviazioni (come ad es HA) si trovano su
tutte le tabelle di portata. Die Bedeutungen aller KurzDenominazioneen finden Sie auf Seite 27.
Il caso speciale HA0 pu essere selezionato solo in una zona
di rotazione da 0 2.
A seconda del numero delle corrispondenti selezioni da fare, i tali
menu PullDown verranno aperti con o senza riga Scroll. Per poter poi richiudere il menu PullDown, si dovr selezionare sempre unelemento dalla lista del menu.
Ci va fatto anche qualora, dopo aver aperto il menu PullDown,
si decidesse di mantenere invariata la selezione eseguita in precedenza.
La selezione per il campo tipo determina il contenuto degli altri
campi. Per gli ulteriori parametri che devono essere cambiati,
procedete in modo analogo. La lunghezza e langolazione dei
campi sono rilevanti solo per quando si lavora con equipaggiamenti supplementari.
Elementi di selezione contenenti un solo parametro, non possono essere variati. La loro denominazione apparir in grigio.
Qualora cambiando un parametro se ne variasse automaticamente unaltro (qui ad es. una base dappoggio fittiva di
5.14 m), allora la scirttura apparir in rosso. I valori in rosso
devono essere confermati dal gruista cio si deve premere di
nuovo il tasto.
Dopodich, qualora il tasto apparisse incorniciato di rosso e
con scritta nera (qui equipaggiamento fittizio HAV prolunga), allora il tipo dequipaggiamento/servizio richiesto non
pu essere registrato perch in contrasto con la situazione
gru di quel momento.

120_1_1100_607

53/163

10

40,4 t

G
40,4
7,0

Z 56 914

Z 54 550

54/163

Z 54 551

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 914, Z 54 550, Z 54 551)
Se tutti i campi nella sezione di selezione G sono completati in
modo corretto corrispondentemente allo stato effettivo di allestimento della gru, uscire dalla maschera (Z 56 914) e accettare i
nuovi valori impostati azionando il tasto

Qualora nella maschera un parametro appariva in rosso, allora


appare la segnalazione derrore selezione non corretta!
(Z 54 550, in alto). Allora spingere sul tasto

e rifare bene la

selezione come descritto alla pagina precedente.


Dopo aver azionato il tasto

viene inizialmente controllato se

il codice di lunghezza (LK) della presente sequenza di sfilamento


dei cassoni tele esistesse veramente per la configurazione gru
selezionata.
Se cos non fosse, apparir una segnalazione derrore
(Z 54 550, in basso). Allora spingere sul tasto

ritornando

cos sulla maschera selezione del tipo di servizio e dopo aver


spinto sul simbolo di registrazione

andare a vedere quale

codice di lunghezza ammissibile previsto per il tipo dequipaggiamento/servizio che si selezionato. Poi sfilare/rientrare il
braccio base su una lunghezza ammissibile.
Se invece il controllo del codice di lunghezza (LK) fosse positivo
e ci fosse il consenso a proseguire, allora il tipo dequipaggiamento/servizio che si registrato viene trasmesso ai comandi
gru. Durante la tale trasmissione, appare la maschera
(Z 54 551).

120_1_1100_607

55/163

10

40,4 t

0,0

Z 56 915

56/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 915)
Una volta terminata la trasmissione, riapparir nuovamente la
maschera che era stata selezionata dalla selezione del tipo di
servizio. Dopo una nuova accensione, ci sempre la maschera
servizio gru (Z 56 915). Su tale maschera, nella zona sinistra
della riga superiore, appariranno i parametri selezionati poco
prima.
Pericolo daccidente!
Qualora tali valori non coincidessero con leffettiva situazione gru, allora non ammesso lavorare con la gru!

120_1_1100_607

57/163

10

40,4 t

2
10

9
4
16

15

12

12

14

8
7

58/163

22156512

Z 56 916

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.4.2 Maschera Riassunto tabelle
(Z 56 916)
Sulla maschera TableViewer, agendo sul tasto (10)

si

possono richiamare tutte le tabelle di portata memorizzate relative alla configurazione gru che si registrata.
Sulle tabelle di portata registrate dal sistema troverete le seguenti indicazioni:
(1) Portate spinate
Pericolo di ribaltamento! PERICOLO DI ROTTURA!
Le portate delle tabelle di portata corrispondono al 100%
del carico massimo ammissibile della configurazione gru
di quel momento. Superando tali valori limite, esiste pericolo di ribaltamento della gru e/o pericolo di rottura dei
componenti gru o degli equipaggiamenti supplementari.
(2)
(3)
(4)
(5)
(6)

(7)

(8)
(9)
(10)

No. del codice di lunghezza (LK)


Lunghezza braccio base
Riga di scrollatura.
No didentit delle tabelle di portata.
Tasto per il richiamo di un informazione per una portata
speciale
Tasto per il richiamo delle portate non spinate. Fate attenzione per far ci al cap. 12 sfilamento/rientro braccio al
sottopunto portate non spinate.
No minimo davvolgimento fune
Sbraccio
in caso di prolunghe a volata variabile verr qui indicato
anche il passo dangolo di quel momento (ad es. 10).
Spingendo sul tatle tasto, si possono richiamare, una
dopo laltra gli ulteriori passi dangolo.

Ulteriori indicazioni riguardanti le portate sono ricavabili dalle tabelle di portata che avete ricevuto con la gru o su carta o su CD
ROM.
Fate attenzione per far ci alla pagina seguente.

120_1_1100_607

59/163

10

AC140COMPACT
76400
SERIE

Contrappeso

43 t

d
E
F
G

H
K

I
L
m

P
Z 71 364

60/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Tabella di portata (su carta o su CD)
(Z 71 364, rappresentazione schematica)
Il seguento esempio indica quali indicazioni sono riportate sulle
tabelle di portata.
La tabella di portata qui accanto serve solo come esempio.
Per il lavoro con la Vostra gru, dovrete usare esclusivamente
le tabella di portata fornite assieme alla gru.
(A) Tipo della gru e suo No di matricola
(B) portate sul braccio base, tutti i cassoni tele spinati.
(C) definizione breve della tipo di servizio (qui: HA per funzionamento braccio base)
Il significato di tutte le abbreviazioni spiegato a pag.27
(D)
(E)
(F)
(G)
(H)
(I)
(K)
(L)

Zona di rotazione ammessa: 0 360


lunghezza di stabilizzazione (qui: 7,21 m / 23.7 ft)
Llarghezza di stabilizzazione (qui: 7,0 m / 23.0 ft)
Contrappeso (qui: 43 t / 94.8 kip)
Lunghezza braccio base (qui: 16,8 m / 55.1 ff)
raggio (qui: 7 m / 23.0 ft)
Portata (spinata), (qui: 57,8 t / 127.4 kip)
Numero min. avvolgimenti del cavo di sollevamento (qui:
a 12 funi)
(M) No del codice di lunghezza (LK) della sequenza di sfilamento (qui: 4)
N Lunghezza di sfilamento dei bracci telescopici:
Cassone tele 10%
Cassone tele 20%
Cassone tele 345%
Cassone tele 40%
Cassone tele 50%
(O) attenersi assolutamente alla limitazioni / avvertenze
di pericolo, (qui: nessuna)
(P) No didentit delle tabelle di portata

120_1_1100_607

61/163

10

40,4 t

7,0

Z 56 918

40,4 t

7,0

Z 56 919

62/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.4.3 Maschera Cerco il tipo dequipaggiamento/servizio
previsto per lesempio di carico
(Z 56 918, Z 56 919)
Allinterno della maschera TableViewer (Z 56 918), agendo sul
tasto

si potr richiamare la maschera Cerco il tipo dequi-

paggiamento gru per lesempio di carico (Z 56 919).


Su tale maschera si possono leggere le possibili configurazioni
gru e ci secondo il carico e lo sbraccio richiesto. Procedete
come segue:
1.

Colpettare sul campo sotto al carico (t). Appare ora una tastatura cifrata e si potr registrare il carico voluto nei limiti
prefissati in cima alla tastatura. Qualora la registrazione si
trovasse al di fuori della zona ammissibile, la tale apparir in
rosso.
Agendo su
ultima.

2.

si potr cancellare la lettera immessa per

Oppure agendo sul tasto

e rigettare la registrazione o

confermarla ed assumerla ritornando poi


agire sul tasto
nella maschera iniziale di partenza.
3.

Selezionare lo sbraccio. Procedete per far ci, analogamente a come descritto per il carico.

4.

Quando ambedue i campi del carico e dello sbraccio saranno compilati con le indicazioni necessarie, allora inizio la
ricerca e ci agendo sul tasto

Tutte le configurazioni di montaggio gru trovate verranno registrate sul corrispondente campo (Z 56 919, zona marcata). Spingendo su
si apre la selezione totale.

120_1_1100_607

63/163

10

40,4 t

7,0

Z 56 920

40,4 t

Z 56 921

64/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 920)
Una registrazione come ad es. HA (0.0/0.0) 15.0 7.0 significa:

Servizio con il braccio base

le indicazioni tra parentesi (lunghezza / angolo) sono rilevanti


solo per lavori con equipaggiamenti supplementari

Combinazione contrappeso: 15,0 t (33.1 kip)

Base di stabilizzazione: 7,0 t (15.4 kip)

La configurazione con il tipo dequipaggiamento/servizio previsto


pu essere selezionato (colpettando) ed infine registrato nella
maschera per la selezione del tipo di servizio.

10.1.7.4.4 Maschera situazioni di sfilamento del braccio base


(Z 56 921)
Allinterno della maschera TableViewer agando sul simbolo del
registro possibile

richiamare la maschera Stati di sfila-

mento.
Qui sono riportate a seconda della configurazione gru e del tipo
dequipaggiamento/servizio previsto tutte le possibili situazioni
di sfilamento del braccio base con lindicazione del codice di
lunghezza (LK), poi la lunghezza braccio base e la situazione di
sfilamento dei singoli cassoni tele nonch le possibili portate.

120_1_1100_607

65/163

10

40,4 t

40,4

Z 56 922

40,4 t

Z 56 923

66/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.4.5 Maschera Selezione asse supplementare (asse T)
(opzionale)
(Z 55 922, Z 55 923)
Nel sistema sono memorizzate due diverse composizioni della
tabella con le necessarie tabelle di portate.
In base alla dotazione della gru ( 5 assi e/o 6 assi (asse T opzionale) ) deve essere selezionata la corrispondente composizione della tabella.
A tale scopo procedere come indicato di seguito:
1.

allinterno della maschera TableViewer (Z 55 922) agendo


sul tasto

richiamare la maschera Selezione asse

supplementare (Z 55 923).
2.

allinterno della maschera (Z 55 923) agendo sul tasto superiore


5 assi e/o sul tasto inferiore
6 assi
(asse a T opzionale) selezionare la corrispondente composizione della tabella.
La selezione viene rappresentata mediante simbolo nella
casella a fianco.

3.

Agendo sul tasto


(Z 55 923) accettare la selezione della
configurazione degli assi.

Agendo sul tasto

sullo schermo appare una finestra in-

formativa con una richiesta di sicurezza (ne siete sicuri ?).


4.

Agendo sul tasto

confermare la selezione della confi-

gurazione degli assi.


Dopo la conferma, lapplicazione viene riavviata.
5.

Agendo sul tasto

si interrompe il processo.

La selezione di una configurazione degli assi con lasse supplementare (asse T ) viene raffigurata nella visualizzazione dello
stato di allestimento gru con una T (Z 55 923).
Pericolo di ribaltamento/pericolo di incidente!
Il funzionamento a gru con selezione dellasse supplementare (asse a T) ammessa soltanto se la gru dotata
di un tale dispositivo.
La mancata osservanza determina il ribaltamento della gru
e un maggiore pericolo di incidente!

120_1_1100_607

67/163

10

Z 54 779

Z 54 563

68/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.5 Maschera Messaggi di errore
(Z 54 779, Z 54 563)
/
si richiama la lista degli errori
Agendo sul tasto
SPS (Z 54 563).
Tutte le segnalazioni derrore rimangono in ogni caso esistenti
sino a quando si confermer di averle prese a conoscenza. Ci
particolarmente utile per lidentificazione di errori che appaiono
solo per breve tempo per poi scomparire da soli.
Non appena si verifica unerrore, il corrispondente simbolo pu
apparire anche su altre varie maschere cio non solo nella maschera menu principale.
La lista di segnalazione derrore o vuota o tutti gli errori sono gi stati segnalati una volta
si sono verificati dei nuovi errori (non ancora segnalati)
oppure gli errori esistenti sono venuti a meno o si sono
verificate ambedue le eventualit contemporaneamente
Pericolo daccidente!
Non appena viene segnalato un difetto, smettere di lavorare con la gru, identificare lerrore e ripararlo (o farlo riparare)!
Gli errori devono essere eliminati da personale qualificato
(ad es. servizio postvendita).
Il tentativo di eliminare gli errori pur non avendo le qualifiche necessarie potrebbe causare danni gravi a persone e/o
a cose!
Sino a quando nella maschera Segnalazione derrore
appare in bianco, al(Z 54 563) il tasto dattualizzazione
lora la lista indica gli errori presenti in quel momento.
rosso, allora lo si dovr atQualora invece apparisse in
tualizzare colpettandogli sopra. Ci pu essere ripetuto pi volte
qualora il simbolo rimanesse rosso.
Qualora con maschera Segnalazione derrore aperta venissero segnalati ulteriori errori o qualora ne scomparissero oppure
qualora si verificassero contemporaneamente ambedue le posrosso. Si
sibilit, allora il tasto dattualizzazione diventa
dovr colpettare su tale tasto pi volte sino a quando diventa
nuovamente bianco.
Solo dopo la lista di segnalazione errori sar completata e quindi
si pu chiudere la
si potr chiudere la maschera agendo su
maschera.

120_1_1100_607

69/163

10

Z 54 780

Z 54 565

70/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.6 Maschera Predisposizione dei comandi sulle leve di
comando
(Z 54 780, Z 54 565)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Predisposi-

zione dei comandi sulle leve di comando (Z 54 565).


L viene rappresentata la predisposizione attualizzata dei comandi sulle leve di comando.
Qui si potr scegliere entro le varie possibilit di predisposizione
dei comandi sulle leve di comando (moduli 1 6). Colpettando
su uno dei corrispondenti campi (ad es. modulo 1), si potr selezionare la corrispondente predisposizione dei comandi sulle leve
di comando. Tale predisposizione viene riportata sui simboli delle
leve di comando.
Pericolo daccidente!
Qualora si cambiasse la predisposizione delle leve di comando, allora si dovr controllare se i movimenti gru corrispondono esattamente ai comandi che si sono eseguiti
con le leve di comando!
responsabilit del gruista accertarsi, prima di iniziare un
movimento gru, quale comando sia stato messo su quale
leva!
Altrimenti esiste un grande pericolo daccidente e ci in
quanto il movimento di lavoro comandato non coincide con
quello effettivo risultantene!
Quando si predispongono i comandi sulle leve di comando, di
conseguenza, in testa alla leva di comando, vengono predisposti
anche i tasti a bilico ed i pulsanti. I tali si adeguano alla nuova predisposizione dei comandi.
Dettagliate informazioni su tale tema le trovate nei corrispondenti
capitoli che descrivono i movimenti gru (ad es. cap. 8 rotazione).

120_1_1100_607

71/163

10

Z 54 565

40,4 t

0,0

Z 56 924

72/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 565, Z 56 924)
Nella seguente tabella troverete la predisposizione dei comandi
sulle leve di comando secondo i vari moduli:
Modulo 1: SLH = rotazione
SLV = Tele

SRH = cilindro inclinaz. braccio


SRV = argano 1

Modulo 2: SLH = rotazione


SLV = argano 2

SRH = cilindro inclinaz. braccio


SRV = argano 1

Modulo 3: SLH = rotazione


SLV = Tele

SRH = argano 2
SRV = argano 1

Modulo 4: SLH = cilindro inclinaz. braccio


SLV = Tele

SRH = rotazione
SRV = argano 1

Modulo 5: SLH = cilindro inclinaz. braccio


SLV = argano 2

SRH = rotazione
SRV = argano 1

Modulo 6: SLH = rotazione


SLV = cilindro inclinaz. braccio

SRH = Tele
SRV = argano 1

(S = leva di comando R = destra, L = sinistra, H = orizzontale, V


= verticale)
Il n del modo del comando attualizzato sulla leva di comando
viene raffigurata nella riga superiore dello schermo IC1
(Z 56 924).
Setup Tale tasto appare solo quando la maschera parte dal
menu principale. La successiva programmazione
eseguibile solo ed esclusivamente dal nostro servizio
postvendita.
Chiudere la maschera senza variazioni della predisposizione dei comandi sulle leve di comando
Chiudere la maschera variando la predisposizione dei
comandi sulle leve di comando

120_1_1100_607

73/163

10

Z 54 782

Z 54 567

74/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.7 Maschera Contaore di servizio gru
(Z 54 782, Z 54 567)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Contaore di

servizio gru (Z 54 567).


Qui vengono indicate le ore di servizio della gru, di rotazione,
degli argani e dellunit di sfilamento/rientro braccio. Lindicazione delle ore di servizio avviene in ore: minuti.
In basso sulla sinistra si potr selezionare la corrispondente indicazione e ci agendo su
si seleziona il menu PullDown.
Per lunit argano (ad es. H1L, H1S) si differenzia tra il carico
e la forza su singolo tratto di fune.

120_1_1100_607

75/163

10

Z 54 783

5
9

76/163

Z 54 569

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.8 Maschera parametri
(Z 54 783, Z 54 569)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera parametri

(Z 54 569).
Qui vengono indicati e registrati i dati delle valvole magnetiche
dei singoli comandi gru in dipendenza di quanto si sia spinta la
leva di comando.
Lelenco dettagliato dei singoli parametri del campo (1), lo trovate
a partire dalla pagina seguente.
Dato che quando si registrano i parametri per motivi di test
(prova) si avranno come conseguenza anche dei movimenti gru,
per tal motivo in tale maschera appare anche lindicazione di sollecitazione (2) del limitatore di momento.
Cos il gruista informato di continuo di quanto la gru sollecitata
in quel momento

120_1_1100_607

77/163

10

5
Z 54 596

5
Z 54 597

78/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 596, Z 54 597)
Nel campo (1) vengono indicati e si possono registrare i seguenti
parametri:
I valori di registrazione attualizzati dei parametri vengono raffigurati graficamente nel campo (4). Si potr selezionare sul tasto (5)
o la rampa di corrente (Z 54 596, assey [mA]) o la rampa del
tempo (Z 54 597, assey [s]).
Per i parametri Start1 sino a Limite stop si selezioner pi giudiziosamente la rampa del tempo mentre per gli altri parametri,
la rampa della corrente.

120_1_1100_607

Avvio 1 [s] (qui: 0.5):


il tempo che trascorre, con leva di comando spinta del tutto
in fuori, sino a quando la leva di comando, partendo da zero
sar arrivata ad un limite definito (Punto P1, vedasi il grafico).

Avvio2 [s] (qui: 0.5):


il tempo che trascorre, con leva di comando spinta del tutto
in fuori, sino a quando la leva di comando partendo dal limite
di partenza definito (puntoP1, vedasi il grafico) arriva sino a
al punto finale (P2, vedasi il grafico).

limite di avvio [%] (qui: 30%):


Indicazione della spinta in fuori della leva di comando per il
punto(P1, vedasi il grafico).

Stop 1 [s] (qui: 0.5):


il tempo che trascorre con leva di comando messa di colpo
in posizione neutra azzerata sino a quando la leva di comando partendo dal punto finale (P2, vedasi il grafico) arriva
al limite definito dello Stop (puntoP1, vedasi il grafico).

Stop 2 [s] (qui: 0.5):


il tempo che trascorre con leva di comando messa di colpo
in posizione neutra azzerata sino a quando la leva di comando partendo dal limite definito di Stop (puntoP1, vedasi
il grafico) arriva a Zero.

limite delllo stop [%] (qui: 70%):


Indicazione della spinta in fuori della leva di comando per il
punto(P1, vedasi il grafico).

79/163

10

5
Z 54 596

5
Z 54 597

80/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 596, Z 54 597)

Y1 [mA] (qui: 250):


la corrente leggermente sotto alla corrente dellinizio movimento Y2 che serve per garantire una dolce partenza del movimento e ci quando si raggiunge Y2.

Y2 [mA] (qui: 270):


la corrente alla quale inizia il movimento che si era comandato.

I valori Y1 e Y2 sono stati registrati in fabbrica ed meglio che


rimangano tali e quali.

X 3 [%] (qui: 70):


il valore della spinta della leva di comando per una corrente
definibile Y3 (tra la corrente dellinizio movimento Y2 e quella
finale Y4).

Y3 [mA] (qui: 340):


la corrente tra la corrente per linizio movimento Y2 e la corrente max. Y4.

Qualora si definisca Y3 in modo che come nellesempio citato


la linea diritta tra Y2 ed Y3 scorra molto piatta, allora il corrispondente movimento gru in tale zona di spinta della leva di comando sar molto fine. Nella zona molto inclinata della linea tra
Y3 ed Y4 invece i movimenti della leva di comando vengono trasmessi molto direttamente.

120_1_1100_607

Y4 [mA] (qui: 800):


la corrente max. che arriva alla valvola magnetica.

81/163

10

82/163

Z 54 598

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 598)
Quando si cambia sulla maschera parametri, apparir sempre
il gruppo dei dati rotazione verso sinistra della SPS. Le ulteriori
funzioni della gru potranno poi dopo aver aperto un menu Pull
Down agendo su
essere selezionate sul campo (3). L SPS
invia cos i suoi dati direttamente allindicazione.
Qualora si richiamassero i punti del menu della pompa 1 o della
pompa 2, sar occupato solo il parametro Y2.
Qualora si richiamassero i punti del menu del cilindro inclinaz.
braccio o del Tele, apparir anche il simbolo della pompa.
(la pompa resa accessibile).
Colpettando sul tale simbolo della pompa, si potranno bloccare
ambedue le pompe dei circuiti idraulici 1 e 2. Il simbolo cambia
e

Dopodich sar possibile effettuare solo la registrazione della


pompa 3. Dopo aver concluso la registrazione, riconnettere le
pompe e ci colpettando nuovamente sul simbolo della pompa
.

Indicazione dello Status


(6) Corrente di sfilamento della Pos. (7) che va alla valvola
magnetica.
(7) Spinta sulla leva di comando in crescendo (0 500)
(8) Gruppo di dati attualmente memorizzati nell SPS ( 1, 2,
3, D ). Qualora il gruppo di dati dell SPS non coincidessero con nessuno dei dati presenti nel microprocessore,
allora appare il simbolo SPS. Altrimenti verr indicato il
numero del gruppo di dati coincidente.

120_1_1100_607

83/163

10

Z 54 572

Z 54 570

84/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Registrazione/ Variazione di un parametro
(Z 54 570, Z 54 572)
Colpettare su un campo di registrazione nel quale presente il
parametro voluto (qui: arresto1).
Apparir una tastatura ed in alto alla tale tastatura si potr registrare il valore voluto restando sempre entro i limiti del caso. Qualora la registrazione si trovasse al di fuori della zona ammissibile,
la tale apparir in rosso.
Agendo su

si potr cancellare la lettera immessa per ul-

tima.
Dopodich agire o sul tasto
agire sul tasto

e rigettare la registrazione o

confermando la registrazione trasmettendola

cos direttamente sulla SPS.

120_1_1100_607

85/163

10

Z 55 108

9.1
9.2
9.3
9.4
9.5
9.6
9.7
Z 54 571

86/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Selezione di un gruppo di dati memorizzato
(Z 55 108, Z 54 571)
Agendo sul tasto (9) menu si apre una finestra di selezione
(Z 54 571).
(9.1)
(9.2)
(9.3)
(9.4)
(9.5)
(9.6)
(9.7)

registrazione 1, registrare
registrazione 2, registrare
registrazione 3, registrare
Demag registrazione di fabbrica, registrare
Registrazione attualizzata della SPS, registrare
registrazioni, memorizzare
menu parametri, chiudere

Qui si possono registrare/memorizzare varie regolazioni Tramite


si chiude il menu parametri e si termina.
Qualora si registrasse di nuovo il microprocessore, il tale
dovr essere memorizzato. La registrazione verr cos direttamente trasmessa sulla SPS.
La registrazione di fabbrica non potr essere modificata. Per i comandi Tele rientrare e sfilare nonch per ilfreno di rotazione,
si potr selezionare solo la registrazione di fabbrica cio il gruista
non potr variarle individualmente. Per la registrazione della rotazione, i valori Y1 ed Y2, non possono essere variati.

120_1_1100_607

87/163

10

Z 55 121

9.1
9.2
9.3
9.4
9.5
9.6
9.7
Z 54 571

88/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Copiare un gruppo di dati
(Z 55 121, Z 54 571)
Qualora si volesse ad es. adattare la registrazione di fabbrica alla
registrazione 1, allora si dovr procedere come segue:
1.

Agendo sul tasto (9, Z 55 121), aprire il menu finestra di selezione (Z 54 571) e caricate la registrazione di fabbrica
della Demag spingendo sul tasto
zione (Z 54 571) chiude.

2.

Spingere nuovamente il tasto menue memorizzare nella finestra di selezione (Z 54 571) la selezione fatta in precedenza.

3.

. La finestra di selezione (Z 54 571) chiude.

Spingere nuovamente il tasto menue registrare nella finestra di selezione (Z 54 571) la registrazione 1 e ci agendo sul
tasto

4.

. La finestra di sele-

. La finestra di selezione (Z 54 571) chiude.

Spingere nuovamente il tasto menu poi spingerere nella finestra di selezione (Z 54 571) il tasto

e cos regis-

trare la registrazione SPS di quel momento e ci nel gruppo


di dati registrazione 1. La pos. (8, Z 55 121) cambia in
La finestra di selezione (Z 54 571) chiude.
5.

Spingere nuovamente il tasto menue nella finestra di selezione (Z 54 571) memorizzare la sequenza

ed infine,

chiudere. La finestra di selezione (Z 54 571) chiude.

120_1_1100_607

89/163

10

Z 54 784

Z 71 363

90/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.9 Maschera Info
(Z 54 784, Z 71 363)
si richiama la maschera Info

Agendo sul tasto


(Z 71 363).

La maschera contiene indicazioni riguardanti:

il modello della gru

il numero di matricola

il numero della versione Software

10.1.7.10 Maschera Azionamento demergenza (opzione)


(Z 54 784)
Agendo sui tasti

si inserisce/disinserisce lazio-

namento demergenza.
Tutte le indicazioni per tale opzione le trovate al cap. 36 Azionamento demergenza.

120_1_1100_607

91/163

10

Z 54 785

A
B
C
E
1

Z 54 577

92/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.11 Maschera Limitazione della zona di lavoro
(Z 54 785, Z 54 577)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Limitazione

della zona di lavoro (Z 54 577). In tale maschera si possono esaminare le varie limitazioni delle zone di lavoro e poi attivarle / disattivarle.
La zona definita di lavoro viene rappresentata nel campo A
come zona verde. Il quadrato nero (1) indica la posizione attualizzata della testa del braccio.
Nel campo B appaiono i valori attualizzati del carico, sbraccio
e sollecitazione.
Nel campo C appaiono su un diagramma a colonna, i valori per
leffettiva altezza nonch per quella max. ammissibile della testa
del braccio.
Nel campo E vengono indicati i relativi simboli dei valori attualizzati per langolo di rotazione e per langolo del braccio base.
La maschera si chiude agendo sul tasto

120_1_1100_607

93/163

10

H
F

94/163

Z 55 109

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 55 109)
Per evitare che la gru o il suo braccio non vada a finire in punti
pericolosi come ad es. nelle vicinanze di fili di alta tensione
il gruista pu definire dei limiti della zona di lavoro:

Limitazione dellangolo di rotazione (campo H)


Limitazione dello sbraccio (campo G)
Limitazione daltezza (campo D)
Limitazione della zona di lavoro tramite un muro virtuale
(campo F)

Tale dispositivo di sicurezza non esima il gruista a giudicare lui stesso la situazione del momento e non lo discolpa in caso di manovre gru azzardate ed insicure.
Il gruista non viene esentato dalla sua responsabilit per
un sicuro comando della gru.
Fate attenzione che le limitazioni attivate vengano disattivate e ci non appena i lavori nella zona di lavoro limitata
siano terminati.
Altrimenti pu succedere, per i successivi lavori gru che
possono essere eseguiti senza limitazioni della zona di lavoro che il movimento gru venga ionterrotto di colpo provocando un pendolamento pericoloso del bozzello e del carico
appeso.

120_1_1100_607

95/163

10

Z 54 578

40,4 t

0,0

Z 56 926

96/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.11.1 Limitazione dellangolo di rotazione (campo H)
(Z 54 578, Z 56 926)
Attivare / Disattivare il limite dellangolo di rotazione
Apprendimento dellangolo di rotazione sinistro
A tale scopo azionare il punto limite sinistro desiderato
a azionare questo tasto; lindicazione dellangolo presente sopra il tasto viene sovrascritta dallangolo di rotazione corrente.
Attivo: tasto in verde; non attivo: tasto in grigio.
Apprendimento dellangolo di rotazione destro:
A tale scopo azionare il punto limite destro desiderato
a azionare questo tasto; lindicazione dellangolo presente sopra il tasto viene sovrascritta dallangolo di rotazione corrente.
Attivo: tasto in verde; non attivo: tasto in grigio.
Fate attenzione per far ci alle indicazioni riportate al capitolo 8 rotazione.
Fate particolare attenzione che langolo limite selezionato (=
punto di stacco) sia ad una sufficiente distanza di sicurezza
che consideri anche leventuale pendolamento del bozzello
prodottosi in seguito ad uneventuale brusco stop del movimento della gru!
Eseguite tutti i movimenti gru ad una velocit adeguata!
Dopo aver definito angolo limite, eseguite un test di prova
per controllare se effettivamente lo stop del movimento gru
verr prodotto veramente sul punto che si voleva.
Chiudere la maschera spingendo sul tasto

. In caso di attiva-

zione di una delle limitazioni, (ad es. limitazione dellangolo di rotazione), nella maschera servizio gru (Z 56 926) compare il simbolo

Spingendo tale tasto nella maschera servizio gru si possono disattivare di colpo tutte le limitazioni della zona di lavoro.

120_1_1100_607

97/163

10

Z 54 579

Z 55 110

98/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.11.2 Limitazione dello sbraccio (campo G)
(Z 54 579)
Attivare / Disattivare la limitazione max. dello sbraccio
Apprendere il punto limite dello sbraccio max.
Attivare / Disattivare la limitazione min. dello sbraccio
Apprendere il punto limite dello sbraccio min.
Fate attenzione ad eventuali variazioni del colore e del procedimento su come Apprendere, chiudere la maschera ed
allindicazione davvertimento che descrive la limitazione
dellangolo di rotazione (vedasi97).

10.1.7.11.3 Limitazione daltezza (campo D)


(Z 55 110)
Attivare / Disattivare la limitazione daltezza
Apprendere il punto limite dellaltezza max.
Fate attenzione ad eventuali variazioni del colore e del procedimento su come Apprendere, chiudere la maschera ed
allindicazione davvertimento che descrive la limitazione
dellangolo di rotazione (vedasi 97).

120_1_1100_607

99/163

10

P1
Y+

X+

Y
P2
Z 55 112

100/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.11.4 Limitazione con un muro virtuale (campo F)
(Z 55 112)
Attivare / Disattivare la limitazione di un muro virtuale
Apprendere il punto limite del 1. punto del muro
(P1).
Per far ci andare sul voluto punto del muro solo con
il bozzello ed azionare tale tasto. Nella rappresentazione (campo A) appare un punto rosso (P1).
Le coordinate di questo punto (qui: 0 come valore
dellasse x, +31,92 come valore dellasse y) vengono
visualizzate.
Apprendere il punto limite del 2. punto del muro
(P2).
Per far ci andare sul voluto punto del muro solo con
il bozzello ed azionare tale tasto. Nella rappresentazione (campo A) appare un punto blu (P2).
Le coordinate di questo punto (qui: 18,62 come
valore dellasse x, 25,92 come valore dellasse y)
vengono visualizzate.
Il 2 punto del muro deve essere distante dal 1
punto del muro di almeno 8 m (26.2 ft). Altrimenti la
zona delimitata dalle coordinate, apparir in rosso.
Dopo loperazione di Apprendere, si dovranno attivare i due
punti limite del muro e ci attivando il tasto

I due punti ver-

ranno uniti automaticamente con una linea. La zona di lavoro ammissibile, sar quella colorata interamente di verde..

120_1_1100_607

101/163

10

Z 54 580

102/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 580)
Commutazione della zona di lavoro ammessa
Se viene definito come zona di lavoro ammessa laltro lato della parete, azionare questo tasto; il suo aspetto si modifica da

in

, ossia lo sfondo

appare grigio.
Fate particolare attenzione che il limite selezionato
(= punto di stacco) sia ad una sufficiente distanza di sicurezza che consideri anche leventuale pendolamento del
bozzello prodottosi in seguito ad uneventuale brusco stop
del movimento della gru!
Eseguite tutti i movimenti gru ad una velocit adeguata!
Dopo aver definito angolo limite, eseguite un test di prova
per controllare se effettivamente lo stop del movimento gru
verr prodotto veramente sul punto che si voleva.
La maschera si chiude agendo sul tasto

120_1_1100_607

103/163

10

Z 54 787

Z 54 581

104/163

Z 54 582

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.12 Maschera joystick
(Z 54 787, Z 54 581)
Agendo sul tasto

La maschera joystick (Z 54 581) viene

richiamata per la diagnosi delle leve di comando.


Muovendo le leve di comando, si potr controllare se il comando
corretto.
La maschera si chiude agendo sul tasto

10.1.7.13 Maschera I/O


(Z 54 787, Z 54 582)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera I/O (Z 54 582)

per la diagnosi delle entrate ed uscite dele unit di comando.


Agendo su
si aprir il menu PullDown e si effettueranno l le
volute selezioni.
Qualora lelemento selezionato sia un CPU, allora apparir anche il No della versione.
La maschera si chiude agendo sul tasto

120_1_1100_607

105/163

10

Z 54 787

Z 56 933

106/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.14 Maschera CAN
(Z 54 787, Z 56 933)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera CAN

(Z 56 933) per la diagnosi del CANBus.


In tale maschera si potr controllare lo Status di ogni singolo partecipante CAN. Lo Status di ogni partecipante OK, quando i Bits
B1 e B2 si trovano su 1.
Inoltre esiste la possibilit, passando sopra al CANLogger, di
scrutinare le liste errori del Bus (Emergency) nonch i protocolli
del Guarding error Informate il nostro postvendita in caso ci non
fosse. molto importante che ci informiate.
In casi speciali possibile anche una configurazione dei partecipanti CAN.
La maschera si chiude agendo sul tasto

120_1_1100_607

107/163

10

Z 56 934

108/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.14.1 Diagnosi CAN

1.

Maschera CAN (Z 56 934)


1

Tabella partecipanti Bus

Valori di base

Situazione del Bus

Superfice di comando, richiamo CANLogger


(il richiamo possibiole solo con un codice PIN ottenibile dai tecnici addetti al postvendita)

1.1 Tabella partecipanti Bus (1, Z 56 934)


B1

B2

Descrizione

Node not avaiilable:


il partecipante non sul Bus

Node preoperational:
Lutente stato impostato dal Master sul modo
preoperational.

Stopped:
il partecipante stato messo dal Master su stopped.

Operational:
il partecipante sul Bus e si comporta correttemente, quindi partecipa anche al Guarding (situazione normale di servizio)

Nella tabella sono elencati tutti gli utenti bus. La situazione del
partecipante Bus descritta da due StatusBits il cui significato
ricavabile dalla tabella. In caso di servizio normale, B1 e B2 si
trovano su 1.

120_1_1100_607

109/163

10

Z 56 934

3A

Z 56 935

110/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
1.2 Valori di base (2, Z 56 934)
Nellindicazione (2) della maschera CAN (Z 56 934) appaiono 3
valori di base che possono dare anchessi unavviso sullesistenza eventuale di errori.
I 3 numeri sognificano uno dopo laltro:

Overruns (OR): numero di messaggi andati perduti durante


la ricezione (PDO)

Java State (JS): indica con dei numeri, in quale situazione


lapplicazione Java stata assunta.
Ci sono 3 situazioni possibili: Preoperational = 127, Operational = 5, Stopped = 4.

Task State (TS): indica in quale situazione si trovano i CAN


Deamon (CANTask).
Anche in questo caso esistono 3 possibili stati: Preoperational = 127, Operational = 5, Stopped = 4.

In caso si avessero valori differenti su (JS) e (TS) allora la comuncazione tra CANTask e lapplicazione disturbata.

Indicazione in caso di servizio normale senza errori:


CANORJSTS: 055

1.3 Situazione Bus (3, Z 56 934)


Nellindicazione (3) della maschera CAN (Z 56 934) appare la situazione attualizzata bus del CAN.

la colonna verde (a, Z 56 935) significa che il DloG sta ricevendo dati dal CANBus.

la colonna rossa, interrotta da un fulmine (b, Z 56 935) significa che il microprocessore non sta ricevendo nessun dato
dal CANBus.

Agendo sul tasto

(3A, Z 56 935) si potr controllare la co-

municazione tra lapplicazione ed il CANTask.


Se il collegamento OK, lo schermo Monitor del simbolo (3A)
cambia tra blu e verde.

120_1_1100_607

111/163

10

Z 56 934

112/163

Z 56 936

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
1.4 Superfice di comando CANLogger (4, Z 56 934 / Z 56 936)
Agendo sul tasto

(4) nella maschera CAN (Z 56 934 /

Z 56 936) si potr cambiare sul CANLogger.


Il richiamo di tale maschera pu essere permesso solo con un codice PIN digitato da un tecnico postvendita abilitato ed istruito.
1.5 Verificarsi di un errore
(Z 56 936)
In caso di errori CAN, appaiono ulteriori 2 superfici di comando:

120_1_1100_607

Spingendo il tasto (6) Reboot IPC si fa ripartire lo schermo


di nuovo dallinizio.

Il tasto (5) Reset CAN richiama una nuova partenza del


programma relativo alla comunicazione con la cartaCAN.

113/163

10

13

10

Z 56 936

13

10

12
Z 56 938

114/163

Z 56 937

11

10
Z 56 939

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
2.

CAN Logger
(Z 56 936, Z 56 937, Z 56 938)
Agendo sul tasto

(4) sulla maschera CAN (Z 56 936) si

potr cambiare il CANLogger.


Il richiamo di tale maschera pu essere permesso solo con un codice PIN digitato da un tecnico postvendita abilitato ed istruito.
Sullindicazione (7) della maschera del CANLogger (Z 56 937)
appare il numero delle inforamzioni,
Qualora il numero dlle infirmazioni fosse (MSG) > 0, spingendo
sul tasto SPS del sistema SPS si potranno trasmettere le liste
CAN (13) verso il microprocessore DloG. Il trasferimento di tali
dati pu richiedere qualche secondo.
Durante il trasferimento, sulla figura (Z 56 938) appare il Popup
Data transfer.
Spingendo il tasto (10) Emergency si cambia sullindicazione
errori della maschera CANEmergency.
2.1 Status del CANBuspartecipante (9, Z 56 939)
Sullindicazione (9) della maschera CANLogger (Z 56 939) appare lo Status attualizzato del partecipante CANBus
(vvedasi ci anche al punto 1.2 Valori base, pagina 111).
0=

non esistente.

1=

configurato ma senza segnalazione

4=

Stopped

5=

Operational

127 = PreOperational
Spingendo il tasto (11) Save si memorizzano i dati dell SPS sul
microprocessore DloG.
Spingendo il tasto (12) Reset si cancellano i dati dellSPS.
Spingendo il tasto (10) Emergency si cambia sulla lista iindicazione errori maschera CANEmergency, pagina 117.

120_1_1100_607

115/163

10

12

11

10

13
Z 56 939

10B
Z 56 940

10B
Z 56 941

116/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
2.2 Lista indicazione errori (CAN Emergency)
(Z 56 939, Z 56 940)
Agendo sul tasto (10, Z 56 939) Emergency viene indicato
lerrore Maschera CAN Emergency (Z 56 940).
Qualora il numero di informazioni fosse (MSG) > 0, agendo sul
tasto (13) SPS, si possono trasmettere i CANEmergencys
dal sistema SPS al microprocessore DloG.
La figura (Z 56 941) indica la lista errori con gli errori trasmessi.
Con il tasto State (10B, Z 56 941) si potr tornare indietro sulla
maschera del CANLogger (Z 56 939).
2.3 Segnalazione di errori generali
(indipendentemente dalla maschera che appare in quel momento)
In caso di avaria del MasterSPS (A0624) viene segnalato lerrore E102: lo schermo non riceve dati da A0621 (Display gets
no data from A0621.).
In tal caso il DloG ed i suoi collegamenti verso il CANBus sono
a posto.
Qualora il microprocessore non ricevesse nessun segnale dal
CANBus, allora appare lerrore E101: Lo schermo non riceve
alcun dato CAN.

120_1_1100_607

117/163

10

Z 54 787

Z 54 789

118/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.15 Maschera LS
(Z 54 787, Z 54 789)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera LS (Z 54 789)

per la diagnosi del Load Sensing elettrico.


In tale maschera, la situazione delle pompe, viene indicata o in
serie o separate. Si potr leggere contemporaneamente la
pressione pompe ed il comando elettrico previsto su ogni pompa.
(modulo pompa 3 solo con argano 2, opzione)
A seconda della selezione del modulo, la rappresentazione della
maschera cambia (Z 54 789). Per far ci, spingere sul tasto del
modulo sinistro.

. Il modulo selezionato viene indi-

cato in alto a sinistra sulla tastatura dei tasti.


Qui riportato unesempio per tutti i moduli delle pompe:
modo 1 = disattivato (visualizzazione a sinistra, Z 54 789)
modo 2 = attivato (visualizzazione a destra, Z 54 789)
Il disattivamento del servizio LS viene eseguito agendo sul tasto
. Il tasto di bypass apparir in rosso.

. Inoltre appa-

rir nella maschera il simbolo davvertimento.

anzich il ca-

rico massimo.
La maschera si chiude agendo sul tasto

120_1_1100_607

119/163

10

Z 54 790

Z 54 585

120/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.16 Maschera Datalogger (opzione)
(Z 54 790, Z 54 585)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Datalogger

(Z 54 585).
Il Datalogger memorizza ogni tipo dequipaggiamento/servizio eseguito con la gru. Il tipo dequipaggiamento/servizio
previsto in quel momento, appare in colore grigio (1).
La data e lora indicano quando tale configurazione di montaggio gru stata appostata.
Numero: Il numero dei record di dati salvati attualmente
Ora:i dati visibili, attualmente presenti sono:
limitatore
LMB:
CAN:

0=

Abilitazione

1=

consenso non permesso.

0=

CANBus OK

1=

CANBus errore

Ulimita- 0 =
tore LMB

interruttore di bypass del limitatore LMB


non azionato.

1=

interruttore di bypass del limitatore LMB


azionato.

0=

interruttore di bypass HES (interruttore di


finecorsa di salita) non azionato

1=

interruttore di bypass HES (interruttore di


finecorsa di salita) azionato

0=

interruttore di bypass SU (sollevare) non


azionato

1=

interruttore di bypass SU (sollevare) azionato

UHES:

U_SU

TELE_M: 0 =
1=

120_1_1100_607

Teleautomatico ora attivato


Telemanuale ora attivato

LK:

Codice di lunghezza selezionato

LKRV:

Codice di lunghezza per il rilevante calcolo


del carico

121/163

10

Z 54 585

122/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 585)

120_1_1100_607

EIN:

Avvolgimento fune del bozzello.

AUSL:

Sollecitazione gru attualizzata

MAX:

Carico massimo.

carico:

Carico attualizzato

RAD:

Sbraccio attualizzato

RADRV

Sbraccio da applicare per il calcolo del carico

HAW:

Angolo del braccio base attualizzato.

HAKW:

Angolo attualizzato della testa del braccio


base

HAL:

Lunghezza attualizzata del braccio base

DREHW:

Angolo attualizzato della torretta in rotazione.

123/163

10

Z 60 257

Z 54 587

124/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.17 Maschera Diagnosi funzionale
(Z 60 257, Z 54 587)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Diagnosi fun-

zionale (Z 54 587).
Agendo su
si aprir il menu PullDown e si effettueranno l le
volute selezioni.
Per il comando selezionato, si potr avere una diagnosi di buon
funzionamento e ci confrontando i valori nominali con quelli effettivi.

120_1_1100_607

125/163

10

Z 54 792

Z 54 793

126/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Qui di seguito vengono descritti solo i tasti che sono azionabili
nella maschera Quick menu.

10.1.7.18 Maschera menu principale


(Z 54 792)
Agendo sul tasto

si cambia sul menu principale.

10.1.7.19 Maschera Sistema dinformazione di sfilamento/rientro braccio


(Z 54 793)
Agendo sul tasto

si cambia sul Sistema dinformazione

di sfilamento/rientro braccio.
Dettagliate informazioni su tale tema, le trovate al cap. 12 sfilamento/rientro braccio.

120_1_1100_607

127/163

10

Z 54 794

75,0

75,0

95,0

95,0

Z 54 795

128/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.20 Maschera pressione al suolo / inclinazione
(Z 54 794, Z 54 795)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera pressione al

suolo / inclinazione (Z 54 795).


L vengono indicati:

pressione attualizzata al suolo (zona superiore)

inclinazione attualizzata della gru (zona inferiore)

Indicazione pressione dappoggio


Le attuali forze dappoggio vengono misurate da sensori di misurazione pressione montati nei cilindri verticali degli stabilizzatori.
Pericolo di incidente!
Per la stabilizzazione, osservate le sequenze riportate al
cap. 12 Stabilizzazione.
Qualora si sfilino i cilindri verticali degli stabilizzatori
sino a finecorsa e ci in contrasto con quanto prescritto allora ci porta ad unindicazione errata delle
forze dappoggio esistenti.
Con funzionamento della gru appropriato in base alle indicazioni
riportate nelle tabelle delle portate, le forze di stabilizzazione
max. che compaiono (ammesse) sono pari a:
davanti max. 75 t (165 kip)
dietro max. 95 t (209 kip).
In caso di superamento dei valori limite ammessi, pericolo di incidente!
Su terreni non solidi e non sufficientementi compattati
sui quali si appoggia la gru, pu succedere che le forze
dappoggio ammissibili siano molto inferiori.
Fate attenzione ai valori limite di stabilizzazione sia durante la stabilizzazione che durante il lavoro gru.

120_1_1100_607

129/163

10

0,0

STB

Z 54 795

130/163

Z 54 797

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 54 795, Z 54 797)
Nella maschera pressione al suolo (Z 54 795) viene riportata la
pressione ammissibile al suolo per cadauno dei 4 stabilizzatori
cio sia quella max ammissibile che quella effettiva.
In caso di presenza di pressioni al suolo molto vicine alle massime consentite cio < 5 % o> 95 %, le colonne dindicazione appaiono in rosso.
Qualora si restasse al di sotto della pressione dappoggio di 1 t
(2.2 kip), allora si udir una sonetta dallarme e sulla maschera
servizio gru (Z 54 797) apparir lavvertimento STB (rot).
Qualora la gru disponga dellopzione di misurazione delle forze
dappoggio, allora apparir anche la base dappoggio delimitata
dagli stabilizzatori.
Indicazione dellinclinazione
Prima di ogni lavoro con la gru si deve stabilizzare la gru e metterla in orizzontale. Fate attenzione per far ci alle corrispondenti
indicazioni riportate nel manuale del carro al cap. 12 Stabilizzatori.
Nella rappresentazione della maschera pressione al suolo /
inclinazione (Z 54 795) un trattino corrisponde a 1.
Linclinazione attualizzata viene indicata nella maschera servizio gru (Z 54 797) permanentemente con il simbolo

Pericolo di ribaltamento!
Il servizio gru ammissibile solo con gru perfettamente
orizzontale.

120_1_1100_607

131/163

10

Z 54 798

Z 54 799

132/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.21 Tasti tipo di servizio delle pompe idrauliche
(Z 54 798, Z 54 799)
I movimenti gru brandeggio braccio e sfilamento/rientro braccio possono essere eseguiti da circuiti idraulici preferiti.
Le pompe idrauliche possono essere connesse in modo che,
tutte insieme possano alimentare i comandi idraulici.
l fine di ragiungere un comando migliore, si possono dividere le
pompe.
Selezionare il tipo di servizio delle pompe idrauliche.
Per far ci, azionare il tasto sinistro

(Z 54 798). Il tipo

di servizio selezionato apparir in alto, sulla tastatura sinistra Su


ambedue i tasti

verranno cos raffigurati i movimenti

delle pompe a loro connesse.


Spingendo pi volte sul tasto sinistro, potete richiamare consecutivamente vari tipi di servizio.
Lindicazione sui tasti varia a seconda del tipo di servizio che si
selezionato.
Qualora si sia selezionato il tipo di servizio 4, allora lo sfilamento/rientro braccio non pi possibile.
In caso si tenti di azionare lo sfilamento/rientro braccio, apparir uninformazione sullo schermo (Z 54 799). Per poter
effettuare lo sfilamento/rientro braccio, dovrete selezionare
unaltro tipo di servizio.
Agendo sul tasto

si richiama la maschera LS relativa alla

diagnosi del tipo di servizio. Vedasi al tal riguardo cap. 10.1.7.15


maschera LS, pagina119.

120_1_1100_607

133/163

10

Z 55 350

40,4 t

Z 56 927

134/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.22 Maschera Limitazioni attivate della zona di lavoro
(Z 55 350, Z 56 927)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Limitazioni atti-

vate della zona di lavoro (Z 56 927) e ci sulla met destra dello


schermo.
Nella riga di stato (1) vengono visualizzate, in base ai relativi simboli, le limitazioni di volta in volta attive (qui: limitazione in altezza,
raggio max. e parete virtuale).
La rappresentazione grafica indica la zona ammissibile di lavoro
quale superfice verde.
La posizione attualizzata della testa del braccio base appare con
un quadrato nero.
Sullindicazione della riga (2), la colonna blu indica leffettiva altezza della testa del braccio base in relazione allaltezza max.
ammissibile della testa (verde).
Agendo sul tasto

(Z 56 927) si possono ora cancellare di

colpo tutte le limitazioni attive della zona di lavoro.

120_1_1100_607

135/163

10

Z 55 352

Z 55 353

136/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.7.23 Maschera Indicazione Motore
(Z 55 352)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Indicazione

Motore.
Dettagliate informazioni su tale tema, le trovate al cap. 5 Motore.

10.1.7.24 Maschera Montaggio del contrappeso


(Z 55 353)
Agendo sul tasto

si richiama la maschera Montaggio del

contrappeso.
Dettagliate informazioni su tale tema, le trovate al cap. 9 contrappeso.

120_1_1100_607

137/163

10

Z 55 354

138/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.8

Modalit di allestimento
(Z 55 354)
Qualora, durante il montaggio gru con il codice di lunghezza (LK
1) cio braccio base completamente rientrato per la configurazione attualizzata della gru non apparisse nessuna tabella, allora appariranno in loro vece, i simboli riportati nella figura qui di
fronte

e lindicazione della sollecitazione del limitatore di

momento appare in rosso (con 3 stelle)

Quando ci si trova sul servizio di montaggio gru, le tabelle di portata non sono ammissibili!
Non ammesso sollevare dei carichi!
Pericolo di ribaltamento!
La gru va equipaggiata con unequipaggiamento (stabilizzatori, contrappeso etc.) per il quale ci sia veramente una
relativa valida tabelle di portata.
Durante il montaggio della gru, i sollevamenti eventuali,
non sono sorvegliati dal limitatore di momento (per motivi
del sistema).

120_1_1100_607

139/163

10

40,4 t

B1
B2

0,0

Z 56 928

140/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.9

Dispositivo di controllo del carico


(Z 56 928)
Con laiuto del microprocessores dellimitatore di momento,
possibile controllare il peso del carico (carico netto).
Il dispositivo di controllo e pesatura del carico non va usato
al fine di pesare il carico ma serve solo al controllo di carichi
che devono essere noti in precedenza e ci al fine di evitare
situazioni di improvviso sovraccarico e pericolose situazioni.
Prima di sollevare il carico, si dovr chiarire quale il carico massimo che corrisponde al tipo di servizio ed equipaggiamento
montato. Tale carico dipende dal tipo di servizio selezionato ed
indicato sullo schermo nellindicazione MAX (t) (B2).
Controllo del carico
1.

Con gancio liberamente appeso (senza carico, ma con le


funi dattracco appese), spingere sulla superfice di scambio
dellindicazione NET (t) (B1). Cos verranno tarate le funi
dattracco
e
messe
a
0,0
t (0.0 kip) carico netto.

2.

Sollevare il carico con largano.


Lindicazione del netto indica ora il carico netto (effettivo carico al gancio senza attracchi).

Il carico lordo contiene a parte il carico vero e proprio anche


la parte di peso prodtta dalla prolunga trovantesi in assetto di
trasporto nonch il peso del bozzello e di tuttigli attracchi. Il carico
netto leffettivo carico appeso al bozzello senza gli attracchi. Errori dindicazione sono possibili in seguito ad influssi esterni
quani ad es. vento che soffia sulla gru e sul carico.
Il carico va sollevato esclusivamente con largano del bozzello. Il sollevamento del carico sfilando i cassoni telescopici o il cilindro dinclinazione braccio, proibito.

120_1_1100_607

141/163

10

30

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

142/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.10 Comando uomo morto
(Z 54 006)
Al fine di evitare movimenti gru non voluti, ambedue le leve di comando sono provviste di un tasto supplementare (32/36, comando uomo morto). I movimenti gru saranno possibili solo se
uno dei tali tasti verr spinto
Ad esempio si potr eseguire un movimento gru con la leva di comando sinistra e premere contemporaneamente il tasto del comando uomo morto sulla leva di comando destra.
Lazionamento (spingere e lasciar libero) di un tasto del comando
uomo morto pu essere eseguito solo se la corrispondente leva
di comando si trova in posizione neutra azzerata e/o il movimento di lavoro in questione, stato eseguito sino in fondo e terminato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Quando si lascia andare / o quando si spinge sul tasto del
comando uomo morto, qualora la leva di comando si trovasse spinta fuori al massimo, allora si avr un violento arresto subitaneo in seguito alla brusca frenata / o un forte
sussulto e ci in seguito allaccelerazione istantanea del
movimento iniziato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Solo accelerando o frenando con cautela e giudizio si potranno evitare dei colpi di sussulto sul carico in movimento
ed evitare cos che il carico o il bozzello comincino a pendolare con il pericolo di schiacciamenti o colpi.
La leva di comando (16/24) non va mai direttamente spinta
nella direzione contraria al movimento che si sta eseguendo
ma la si dovr invece lasciare a riposo in posizione neutra
azzerata e solo dopo iniziare il movimento contrario. Azionare il movimento di rotazione contraria solo con torretta
ferma.

120_1_1100_607

143/163

10

40,4 t

B
D

E
0,0

Z 56 929

Z 55 379

144/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.11 Come comportarsi in caso di guasti
10.1.11.1 Servizio senza problemi o disturbi
(Z 56 929, Z 55 379)
In caso si lavorasse senza alcun difetto esistente, sullo schermo
IC1 (DLOG) appaiono i menu e le maschere registrate in quel
momento. Agendo sulle leve di comando si potranno effettuare
i corrispondenti movimenti di lavoro gru.
Nella maschera Servizio gru (Z 56 929) appaiono sullo
schermo le singole zone A sino a E. In caso di perfetto funzionamento gli interspazi fra i singoli campi sono separati con un colore di fondo grigio.
Sempre in caso di servizio perfetto, nel menu principale
(Z 55 379) e negli altri sottomenu, le righe dintestazione appaiono in blu.
In caso di anomalia il colore della riga di intestazione cambia in
rosso.

120_1_1100_607

145/163

10

64.1

64.11

64.2

64.12

64.3
64.4

64.13
64.14
64.15

64.6
64.7
64.8

64.16

63
64.19

Z 58 745

67

Z 56 192

146/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.11.2 Venuta a meno dello schermo touchscreen
(Z 58 745, Z 56 192)
Qualora sullo schermo, pur toccandolo (touchscreen), non apparisse nessuna indicazione e ci sebbene nessun errore fosse
segnalato, allora il comando del limitatore di momento sicuro.
La vista schermo si presenta come nel caso di Servizio senza
errori (vedasi pag. 145).
Una possibile causa della venuta a meno dello schermo touch
screen pu essere unalta temperatura ambiente entro la cabina. quindi necessario raffreddare la cabina della gru per
mezzo dellimpianto climatizzatore. Evitare che il sole batta direttamente sullo schermo.
Per proseguire con il servizio gru, agire sui tasti (64.11) (64.16)
sulla destra dello schermo:
(64.11) Tasto: muovere lindicatore del maus verso lalto
(64.12) Tasto: muovere lindicatore del maus verso il basso
(64.13) Tasto: muovere lindicatore del maus verso sinistra
(64.14) Tasto: muovere lindicatore del maus verso destra
(64.15) Tasto: accendere/spegnere il comando del maus con
un tasto
(64.16) Tasto: cliccare con il maus (Touchscreen)
Se tali tasti non esistessero, per effettuare i comandi sullo
schermo, si pu allacciare un Computer con attacco USB (ad es.
USBMaus, USBTrackball o simili).
Per permettere quanto sopra, sul cruscotto della cabina esiste
unattacco USB (67, Opzione).
Qualora lattacco USB non ci fosse, lo schermo (Z 58 745) andr
smontato. In basso, troverete 2 attacchi USB (64.19).

120_1_1100_607

147/163

10

40,4 t

B
D

E
0,0

Z 56 929

Z 55 379

148/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.11.3 Venuta a meno dello schermo
(Z 56 929, Z 55 379)
Qualora lo schermo (DLOG) non fosse a posto, in ogni caso il limitatore di momento rimane in azione e funzionante.
Lo schermo pu venire a meno per due motivi:
1. Possibilit:
Dil colore di fondo cambia e diventa rosso oppure la riga
dintestazione appare in rosso.
I menu / maschere impostati continuano a venire visualizzati, ma
in parte o completamente non aggiornati.
Pericolo daccidente!
Fate ben attenzione poich lindicazione del carico e dello
sbraccio non vengono attualizzate!
2. Possibilit:
Venuta a meno dello schermo lo schermo diventa nero.
Cosa fare?
Per entrambi i tipi di guasto dello schermo procedere come segue:
1.

Abbassare il carico a terra.

2.

cercare lerrore.

3.

elimibnare lerrore.

Pericolo daccidente!
In caso di venuta a meno dello schermo, non ammesso
proseguire il lavoro gru! Prima di proseguire il lavoro gru,
si dovr riparare lerrore!

120_1_1100_607

149/163

10

40,4 t

39,0
7,50

Z 56 903

64.6

Z 58 747

150/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
(Z 56 903)
Lo schermo (DLOG) tenta da solo di rimettersi sulla rete della gru.
Quando si sar registrato di nuovo, apparir la maschera Selezione del tipo di servizio.
Sino a quando la maschera Selezione del tipo di servizio rimane
visibile, tutti i movimenti gru saranno bloccati. Il comando della
gru si comporta come in caso di un nuovo avvio.
Quando si sar eseguita la selezione del tipo di servizio, potete
procedere come dettagliatamente descritto a partire dalla pagina
51.
Qualora lautoregistrazione non fosse possibile o non presa dalla
rete della gru, si potr cambiare sulla maschera CAN ricerca degli
errori. In questa maschera si pu verificare quali componenti
sono in rete.
A seconda del guasto presente possibile deporre il carico
anche per mezzo dellargano.
Il braccio base pu essere rientrato agendo con la corrispondente leva di comando tele sul rientro braccio (la giusta
leva che effettua tale movimento dipende da come avevate
predisposto i comandi gru in precedenza). Qualora non
fosse possibile rientrare il braccio, utilizzate una gru ausiliaria ed abbassate in emergenza la gru o il carico.
Si deve fare attenzione al fatto che lindicazione del carico
e dello sbraccio non viene attualizzata.
Contattate in questo caso il nostro Servizio Assistenza.
Venuta a meno dello schermo a causa di temperautr ambiente troppo alta
(Z 58 747)
In caso di venuta a meno dello schermo (schermo nero) e nel
caso si accendesse contemporaneamente anche la luce spia
davvertimento Temp (64.6), allora la temperatura ambiente
troppo alta. quindi necessario raffreddare la cabina della gru
per mezzo dellimpianto climatizzatore. Evitare il diretto irraggiamento solare sullo strumento indicatore del sistema di comando
gru.
Non appena la temperatura ambiente si riduce ad un valore ammissibile, lo schermo (DLOG) si autoregistra di nuovo sulal rete
della gru.

120_1_1100_607

151/163

10

152/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.1.11.4 In caso di guasto del comando della gru (arresto
CAN)
In caso di guasto del comando della gru, tutti i movimenti della gru
vengono arrestati nellarco di un secondo.
Con le leve di comando non si pu pi effettuare nessun movimento. Con lo schermo (DLOG) si possono registrare solo quelle
indicazioni che riguardano la diagnosi.
Prima di continuare con il funzionamento della gru, deve innanzitutto essere eliminato lerrore.
Pericolo daccidente!
Se necessario, la gru e/o il carico devono essere depositati
per emergenza mediante una gru ausiliaria.
Contattate in questo caso il nostro Servizio Assistenza.

120_1_1100_607

153/163

10

HES

0,0

Z 55 356

154/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.2

Finecorsa

10.2.1

Finecorsa di sollevamento

10.2.1.1 Comando
(Z 55 356)
Gli interruttori di finecorsa sono equipaggiamenti di sicurezza
che limitano il movimento di salita delle funi del bozzello e quindi
dello stesso bozzello.
In tal modo si evitano collisioni tra il bozzello e la testa del braccio
e quindi danni sulle tali parti e pericoli che potrebbero anche far
cadere il carico a terra.
Il servizio gru pertanto ammissibile solo con interruttore di finecorsa di salita perfettamente in funzione e non scattato.
Pericolo di incidente!
Il finecorsa di salita va controllato giornalmente se ben funzionante e se scattasse veramente!
Quando linterruttore di finecorsa di salita scattato (e non
stato precedentemente bypassato) allora sullo schermo IC1 appare linterruttore di finecorsa HES (rosso) e si udir la sonetta
dallarme. I seguenti movimenti gru verranno staccati:

sollevare largano

sfilare i cassoni tele

sia abbassare il cilindro inclinaz. braccio senken che sollevare il cilindro inclinaz. braccio.

Dopodich, o abbassare il carico con largano o rientrare il braccio al fine di uscire da tale situazione di sovraccarico inammissibile.

120_1_1100_607

155/163

10

113
114

Z 55 102

0,0

Z 55 357

156/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.2.1.2 Bypass del finecorsa di salita
(Z 55 102, Z 55 357)
Con il tasto a chiave (114) vengono bypassati gli interruttori di finecorsa di salita sollevare con largano.
Con interruttori di finecorsa bypassati, si accende la luce spia
(113).
Sullo schermo IC1 appare HES (nero). Ci significa che gli interruttori di finecorsa di salita sono bypassati indipendentemente
dal fatto che siano fatti scattare dal bozzello o meno.
Il bypass pu essere eseguito solo se la leva di comando si
trova in posizione neutra azzerata e/o il movimento di lavoro
che si stava eseguendo stato terminato.
I finecorsa possono essere esclusi solo in casi eccezionali
ad es. durante il montaggio della gru (montaggio o sostituzione di equipaggiamenti, avvolgimenti di funi etc).
Il lavoro gru con finecorsa esclusi, proibito. PERICOLO
DI INCIDENTE!

120_1_1100_607

157/163

10

0,0

Z 55 358

158/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.2.2

Finecorsa di discesa.

10.2.2.1 Comando
(Z 55 358)
Gli interruttori di discesa sono equipaggiamenti di sicurezza che
staccano il movimento di sfilamento della fune del bozzello
dallargano quando la tale fune arriva ad essere avvolta sul tamburo con soli 3 giri. In tal modo si evita che la fune possa sfilarsi
dal tamburo dellargano.
Qualora uninterruttore di discesa fosse scattato (e non bypassato), allora appare sullo schermo IC1 SES (rosso) e si udir la
sonetta dallarme. Il movimento abbassare con largano viene
staccato. Rimane possibile solo sollevare con largano

10.2.2.2 Esclusione del finecorsa di discesa


Il bypass di un interruttore di discesa di finecorsa va fatto direttamente sul suo iniziatore corrispondente.
Linterruttore di discesa va bypassato solo in casi eccezionali (ad es. per la sostituzione di funi).
Il lavoro gru con finecorsa esclusi, proibito. PERICOLO
DI INCIDENTE!

120_1_1100_607

159/163

10

1
X0550

X6540

Option

X0550

X7272
X7811

X6540
X7811
X7272

Option

X0560

+341X7811

X7811

X7811

H6263
H6262

X6540
X7271

Option

X0561

B7513

HES
HES

HES

Z 56 945

Y
X

7
Z 56 946

160/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
10.3

Catena di sicurezza elettrica


(Z 56 945, Z 56 946)
Per lavorare con la gru, la catena di sicurezza elettrica va chiusa alla
testa del braccio base sulla cassetta di distribuzione X0550.

10.3.1

Servizio con il braccio base


In caso di lavoro gru con braccio base, le prese della cassetta di distribuzione X0550 sulla testa del braccio base vanno collegate come segue:
Presa (3)

o con la spina del trasmettitore segnale vento (2)

o con la spina di connessione verso la prolunga

o con la spina di bypass 17poli (6).

La presa (3) va occupata in ogni caso con una delle tali spine citate
qui sopra.
Presa (4)

con la spina della luce di sicurezza aerea (1) (come rappresentato)

o con la cappa di protezione.

La luce di sicurezza aerea viene fissata come raffigurato con due


viti a farfalla sulla testa del braccio base.
Cavo (5) sul finecorsa di salita (7)

Il finecorsa di salita (7) viene avvitato con il cavo (5) ben stretto sulla
cassettina di distribuzione X0550.

La spina del finecorsa di salita va infilata sullaltra parte (di fronte) della
testa del braccio base (Z 56 946).
Affinch il finecorsa di salita (7) sulla testa del braccio base possa
ben funzionare, si dovr liberamente appendere il peso di scatto
ed il finecorsa di salita non dovr essere bypassato.
Fate attenzione che il supporto posteriore (bandiera rossa) del finecorsa di salita sia spinato in assetto di riposo (Z 56 946, X).
Sulla figura (Z 56 946, Y), il finecorsa di salita rappresentato
bypassato.

120_1_1100_607

161/163

10

B
A

3
4

1
Z 56 947

B
A

Z 56 948

162/163

120_1_1100_607

Equipaggiamenti di sicurezza 10
Smontare e mettere a riposo il supporto posteriore del finecorsa di salita.
Per spostare il supporto posteriore dal suo assetto di blocco in
quello di riposo, procedete come segue (Z 56 947, Z 56 948):

10.3.2

1.

Tirare il cavo del finecorsa di salita verso il basso 1 , piegarla


poi sul retro in parallelo al braccio e tenerla ferma in tale posizione 2 (Z 56 947).

2.

Spostare il supporto posteriore verso il basso 3 e spostarlo


sulla sinistra 4 . Lasciar libero il cavo del finecorsa di salita
(Z 56 947).

3.

Per mettere a riposo il supporto posteriore, spostarlo da sinistra e metterlo sopra al finecorsa di salita (7) 5 e ci sino
a quando i due fermi A ingraneraano nel foro B del finecorsa di salita (Z 56 948).

Servizio Prolunga
La chiusura della catena di sicurezza in caso di servizio gru con
prolunga viene indicata al cap. 18.3 di tale manuale.
Le connessioni aperte del finecorsa di salita sui componenti
della prolunga, con gru in servizio, vanno bypassati usando
la spina a 2 poli.
Solo cos si sar sicuri che il segnale del finecorsa di salita
possa passare su tutti i componenti.

120_1_1100_607

163/163

Indicazioni di lavoro 11

120_1_1110c

1/25

11

1
2
3

Z 54 714

180

Z 54 715

2/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
11

Indicazioni di lavoro

11.1

Velocit vento
(Z 54 714, Z 54 715)
Fate imperativamente attenzione alle velocit vento massime
ammissibili. Per controllare la velocit vento, la gru provvista
di unanemometro.
Lanemometro composto da due elementi:
1.

(Z 54 714)
il Rotore (1), che fissato sulla testa del braccio base o della
prolunga sul suo previsto supporto (2). Infilare il rotore nel
suo supporto, avvitare la madre di sicura (3) sulla filettatura
della parte bassa del rotore e stringere i bulloni.

Quando il rotore montato si supera laltezza di trasporto di


4 m (13.1 ft)!

2.

(Z 54 715)
l indicazione sullo schermo dell IC1 con i corrispondenti
simboli.
La rotazione del rotore provocata dal vento viene tramutata
in un segnale elettrico che viene indicato sullo schermo
IC1 nella cabina di torretta della gru. Il gruista pu leggere
la velocit del vento in m/s (mph).

Prima di iniziare il lavoro o prima di sollevare la gru, ci si


dovr accertare che lanemometro sia ben funzionante. Ci
riconoscibile dal fatto che il valore indicato, varia secondo
lintensit di rotazione del rotore.
In caso di mancanza assoluta di vento, simulare ci
ruotando manualmente il rotore.

120_1_1110c

3/25

11

4/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Le velocit vento qui indicate sono valori massimi.
Fate sempre attenzione alle indicazioni riportate sulla tabella di portata in quanto, in certi casi, possono esserci dei
limiti velocit vento pi severi.
Considerate anche le norme nazionali del Vostro Paese.
Velocit ventot

cosa dovete fare...

fino a 9,8 m/s (21.9 mph)

servizio gru ammesso senza


limiti

sopra a 9,8 m/s (21.9 mph)

terminare il servizio gru

a partire da 15 m/s (33.5 mph) rientrare il braccio base, la


prolunga pu rimanere in assetto di lavoro.
Mettere i braccio in direzione
del vento semprech possibile.
a partire da 20 m/s (44.7 mph) mettere il braccio in assetto di
trasporto
compito del programmatore dei lavori gru, d informarsi
presso lufficio previsioni del tempo sullandamento
previsto del tempo per lintera durata del lavoro gru.
Le velocit vento secondo le tabelle dei carichi massimi e delle
portate, considerano una superficie al vento di 1,0 m2/t
(4.88 ft2/kip) ma in ogni caso minimo 2 m2 (21.5 ft2) e un
coefficiente di resistenza al vento cw di 1,2.
Fate attenzione anche alle precise informazioni riportate
nelle Indicazioni per il servizio gru fornite assieme alle
tabelle di portata di questa gru.
In caso di carichi con superfice al vento maggiore,
rivolgeteVi al costruttore della gru.

120_1_1110c

5/25

11

6/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Qualora la gru dovesse restare un lungo tempo, ad es durante la notte, senza sorveglianza del gruista, allora si
dovr rientrare il braccio base ed eventualmente appoggiare le eventuali prolunghe o falconi a terra.
Se sono previste velocit vento sopra i 20 m/s (44.7 mph),
mettere il braccio in assetto di trasporto.
In cantiere, non dimenticate mai di lasciare spazio libero
alla gru per potere rientrare in fretta il braccio base ed appoggiare i falconi o prolunghe a terra e ci in caso di improvvisa salita del vento.
Qualora nel luogo dove si trova la gru, non fosse possibile
abbassare il braccio a terra (per mancanza di spazio), allora
si dovr richiedere la previsione del tempo per lintero periodo di permanenza in cantiere della gru e poi tenerne
conto agendo di conseguenza.
Qualora il vento si alzi fortemente, si deve prevedere (in anticipo) come fare per abbassare bene il sistema dei bracci
senza generare pericoli.
Valido per tutte le configurazioni della gru: sollevare il sistema
bracci (da terra) solo quando si sapr (contattare lufficio
previsioni del tempo) se le velocit vento saranno ammissibili per
il servizio gru.

120_1_1110c

7/25

11

8/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
11.2

Servizio gru
Prima di accendere il motore o di iniziare dei movimenti
gru, il gruista dovr azionare il clacson per avvertire qiunque nelle eventuali vicinanze.
La gru pu essere messa in servizio solo quando:

il motore dl carro stato spento.


la cabina del carro chiusa.
le cassettine di comando degli stabilizzatori sono chiuse.
Al fine di aumentare la velocit di lavoro si possono eseguire 4
movimenti contemporanei ed indipendenti.
Prima di ogni operazione di sollevamento carichi si dovranno
controllare i finecorsa se ben funzionanti.
In caso di servizio con braccio base, fate attenzione a collegare
bene i collegamenti elettrici (chiudere la catena elettrica) di cui al
cap. 10.4 di tale manuale.
Come procedere per il servizio gru con equipaggiamenti (ad es.
prolunga) descritto nei relativi capitoli.
Non ammesso sollevare un carico con il gancio della prolunga
e contemporaneamente con il gancio del braccio base.
Pericolo di ribaltamento!
Il servizio con due ganci non pu essere controllato dal
limitatore di momento e pertanto si pu facilmente arrivare a sovraccaricare la gru e ribaltarla.
Non ammesso sollevare un carico con il braccio base e ci con
prolunga in assetto di lavoro non ammesso (non importa se
sotto carico o senza carico).
Quando il braccio base sar arrivato all sua lunghezza di lavoro
finale e sar spinato in tale posizione, allora lunit di sicura e di
spinatura dovr essere ritornata indietro del tutto.

120_1_1110c

9/25

11

80 o

2
70 o

Z 54 090

10/25

Z 54 091

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Ci sono delle tabelle di portata per le quali si deve mantenere
almeno uno sbraccio minimo ammissibile. I corrispondenti
movimenti gru vengono poi staccati.
Tale sbraccio minimo il minimo ammissibile cio non si
deve accorciare!
Pericolo di ricaduta allindietro !
Esiste una tabella di portata la quale permette un servizio gru a
0 cio con torretta sul retro. In tal caso:

Ruotare la torretta su una posizione di 0 +/ 2


Selezionare il tipo di servizio HA0
(vedasi il cap. 10 di tale manuale).

In caso di non osservanza, esiste PERICOLO DI RIBALTAMENTO!


Qualora sulle tabelle di portata non fosse riportatio nessun
numero davvolgimento fune, allora il numero davvolgimento
non deve essere inferiore a 2.
Se per si dovesse lavorare con un solo tratto di fune, allora si
dovranno ridurre le portate indicate in tabella del 20%. Ci vale
anche nel caso in cui la portata sia inferiore al tiro massimo
ammissibile per singola fune di 8,1 t (17.9 kip).
(Z 54 090)
Pericolo di danneggiamento!
Qualora il braccio base si trovasse molto verticale (8082)
e dovesse venisse rientrato del tutto, allora i movimenti gru
dovranno essere eseguiti con molta cautela e con la minima
velocit. Cos evitate che il bozzello possa cominiciare a
pendolare (1) e possa poi andare in collisione cin il cilindro
inclinazione braccio (2).
(Z 54 091)
Pericolo di danneggiamento!
Se il cassone base del braccio dotato di supporto Dolly
(opzione funzionamento Dolly), il braccio base pu essere
sollevato durante lo sfilamento dalla posizione base (LK1)
per max. 70.
Con un angolo di oltre 70 sussiste durante lo sfilamento il
pericolo di collisione fra bozzello inferiore (1) / finecorsa di
salita (3) e supporto Dolly (4).

120_1_1110c

11/25

11

12/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Il peso del bozzello ed attracchi va detratto dalle tabelle di
portata.
Sollevando un carico con braccio base trovantesi con la prolunga
fissata lateralmente in assetto di trasporto, allora le portate citate
nelle tabelle di portata si riducono. Infatti si devono considerare
dei pesi negativi da sottrrarre.
Fate attenzione ai pesi dei bozzelli e pesi negativi citati
nelle Indicazioni per il servizio gru, fornitie assieme alle
tabelle di portata.
Il servizio gru permesso solo con gru su stabilizzatori ed a bolla
cio perfettamente orizzontale. Sono validi solo quei valori di
portata relativi alla base dappoggio indicata nelle tabelle di
portata.
Se nelle tabelle dei carichi massimi e delle portate non indicata
la base dappoggio, allora i lavori con la gru devono essere
effettuati con la gru stabilizzata sulla base dappoggio massimo
(base dappoggio: 7,5 m (24.6 ft), estendere fino alla
corrispondente marcatura).
In caso di base dappoggio ridotta, si dovr limitare il contrappeso
massimo secondo lindicazione della corrispondente tabella di
portata.
Qualora si montassero dei contrappesi pi grandi di quelli
indicati in tabella di portata, allora la torretta non dovr ruotare!
Pericolo di ribaltamento!
Se la gru equipaggiata con un asse aggiunto (opzione
asse T), possibile applicare al massimo il contrappeso
specificato nella corrispondente tabella dei carichi massimi e
delle portate.
A questo riguardo necessario attenersi al capitolo 9
Contrappeso e al sottocapitolo Allestimento del contrappeso
su carro gru davanti o dietro.
Qualora si montassero dei contrappesi pi grandi di quelli
indicati in tabella di portata, allora la torretta non dovr ruotare!
Pericolo di ribaltamento!

120_1_1110c

13/25

11

14/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Agite con la massima precauzione sulla rotazione e sul suo freno.
Selezionate le piccole velocit! Frenate con attenzione!
Ci vale particolarmente quando si lavoro con la prolunga o con
falcone montati o su cantieri particolari.
Pericolo di schiacciamento!
Nonostante la presenza di equipaggiamenti automatici di
sicurezza, non si pu escludere il carico al gancio non cominci a pendolare e ci in seguito ad unarresto del movimento eseguito magari un poco bruscamente !
Si deve sempre adeguare laccelerazione e la velocit e ci
per qualunque movimento della gru !
Per poter sempre reagire in caso di cambiamenti esterni che
riguardano la gru, proibito spegnere la trazione della gru con
carico al gancio e / o lasciare la cabina di comando della gru !
Uneccezione ammissibile solo in casi di emergenza. Per
evitare situazioni pericolose, quale ultima ratio, si pu
spegnere il motore diesel agendo sullinterruttore dello
Stopveloce montato nella cabina di torretta. Si dovranno
prima per, semprech possibile, terminare i movimenti iniziati con le leve di comando.
La gru con il suo equipaggiamento montato pu rimanere senza
sorveglianza solo se si trova senza carico al gancio e solo se
certe ben precise condizioni sono soddisfatte (vedasi parte 2 del
manuale del carro, cap. 14 Parcheggio).

120_1_1110c

15/25

11

Z 53 498

16/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Al fine di impedire movimenti gru non voluti, ambedue le leve di
comando sono previste con un tasto supplementare (tasto
comando uomo morto).
I movimenti gru saranno possibili solo se uno dei tali tastiverr
spinto
Lazionamento del tasto di comando uomo morto (spingere e
lasciare libero) nelle leve di comando va eseguito solo quando le
tali leve di comando si trovano nella loro posizione neutra e se la
gru non sta effettuando nessun movimento. Ci vale anche per
quando si vuole inserire il bypass dei vari finecorsa.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Lazionamento di uno dei tali tasti e ci con leva di comando spinta del tutto in fuori, provoca uninserzione o
una frenatura improvvisa del movimento in questione.
(Z 53 498)
Fate attenzione durante il servizio gru allo strumento
dindicazione (4). La temperatura dellolio idraulico deve essere
di massimo 85 C (185 F).
Ci vale per lolio che si immesso in fabbrica. In caso di altri tipi
dolio con altra viscosit, fate attenzione alle loro caratteristiche
e chiedete consiglio al costruttore della gru.
Qualora tale valore venisse superato, si dovr smettere
temporaneamente di lavorare con la gru. Lasciate girare il motore
diesel ad un basso numero di giri in modo che lolio idraulico
possa essere raffreddato dal suo radiatore.

120_1_1110c

17/25

11

18/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
11.3

Programmazione del lavoro / Controllo delle misure di


sicurezza
Prima di iniziare il lavoro cio prima di sollevare un carico, si
devono imperativamente rispettare le condizioni citate qui di
seguito!

11.3.1

Generalit
Per ogni impiego gru il gruista / programmatore lavoro gru dovr
selezionare una gru di adeguata capacit di sollevamento,
capace di arrivare allaltezza e sbraccio necessari.
Il carico da sollevare deve essere ben noto.
Tenere il carico possibilmente vicino a terra.
Evitate alte vfelocit di lavoro che potrebbero provocare un
pendolamento del carico. Grossi carichi vanno tenuti/guidati da
terra con delle funi di tiro.

11.3.2

120_1_1110c

Situazione gru

correttemente stabilizzata ed orizzontale.

tutte e 4 le travi degli stabilizzatori sono sfilate sulla base


dappoggio richiesta dalla relativa tabella di portata.

tutte e 4 le travi degli stabilizzatori sono spinate per eviatre


che possano muoversi.

tutte i 4 cilindri verticali dappoggio sono sfilati in modo che


gli assi sono scaricati cio le ruote non sono pi contatto con
il terreno.

le piastre dappoggio sono con le sicure inserite.

la sospensione del carro stata messa su sollevare gli assi


oppure su tenere fissi gli assi.

19/25

11

20/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
11.3.3

Situazione del cantiere


Portata del terreno
Il terreno deve essere sufficientemente solido per assumere e
tenere le forze dappoggio che si veirificheranno durante il lavoro
gru. Qualora necessario, aumentare la superfice dappoggio
mettendo adeguate piastre/lastroni sotto alle piastre degli
stabilizzatori.
Le indicazioni riguardanti la massima pressione sugli
stabilizzatori nonch importanti indicazioni su come
perfettamente stabilizzare, le troverete al cap. 12 Stabilizzatori
nel manuale del carro (Parte 2 di tale manuale).

120_1_1110c

21/25

11

22/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
11.4

Calcolo dei valori unitari

Norma duso:
Moltiplicazione di un valore noto con il coefficiente di calcolo e ci
al fine di determinare lunit che si vuole conoscere.
Esempio: 2 kg in lbs (US) come segue:
2 x 2.2046 = 4.4092 lbs (US)
Calcolo di

120_1_1110c

in

moltiplicare per

kg

lbs

2.2046

lbs

kg

0.45359

lbs

kip

0.001

kip

lbs

1000

kg

kip

0.002205

kip

kg

453.6

t (SI)

ton (US)

1.103

ton (US)

t (SI)

0.907

kip

ton (US)

0.5

ton (US)

kip

2.0

mm

inch

0.039

in

mm

25.4

cm

inch

2.54

inch

cm

0.394

ft

3.281

ft

0.3048

km

mile

0.621

mile

km

1.6093

cm2

inch2

0.155

inch2

cm2

6.4516

ft2

m2

9.2903 x 102

m2

ft2

10.746

23/25

11

24/25

120_1_1110c

Indicazioni di lavoro 11
Proseguimento calcolo misure unitarie
Calcolo di

120_1_1110c

in

moltiplicare per

m/s

ft/sec

3.281

ft/sec

m/s

0.3048

m/s

ft/min

196.86

ft/min

m/s

0.00508

m/s

mph

2.236

mph

m/s

0.447

km/h

mph

0.621

mph

km/h

1.6093

bar

psi

14.513

psi

bar

0.0689

psf

lbs/ft2

1.0

lbs/ft2

psf

1.0

ltr (litri)

gal (US)

0.264

gal (US)

ltr (litri)

3.7854

ltr (litri)

barilel

0.0063

barilel

ltr (litri)

158.99

oC

oF

toF= 1.8 (toC) + 32

oF

oC

toC= (toF32) / 1.8

25/25

Sfilamento / rientro braccio 12

120_1_1120_401c

1/77

12

6
5

Z 54 716

2/77

Z 54 717

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12

Sfilamento / rientro braccio

12.1

Generalit
(Z 54 716, Z 54 717)
Quando si parla di Sfilamento / rientro sintende un rientro o uno
sfilamento die cassoni tele del braccio.
Il braccio base composto da un cassone base e da 5 cassoni
interni sfilabili.
La lunghezza del braccio base completamente rientrato di
12,5 m (41 ft), quella del braccio completamente sfilato di 60 m
(196.9 ft). I cassoni tele del braccio base devono essere sempre
spinati e ci per tutte le lunghezze di lavoro.
Ci significa che ogni cassone interno spinato con il cassone
interno precedente tramite un perno (3) (spinto da una molla) lateralmente sulla sinistra ed unaltro perno lateralmente sulla destra.
Esistono anche portate non spinate. Vedasi a tale scopo il cap.
12.4.1 Portate in posizioni intermedie, a partire dalla pagina 67.
Il rientro e lo sfilamento di tutti e cinque cassoni tele viene eseguito grazie ai seguenti componenti:

un cilindro telescopico (1) fissato sul retro del cassone base


del braccio.
un unit di sicura e di spinaturaSVE (= unit di sicura e
di spinatura) (5) montata sulla canna del cilindro.
Tale unit collegata alla punta della stanga del cilindro telescopico tramite un telaio di tiro (6) e viene pertanto movimentata non appena il cilindro si sfila / rientra.
Tale SVE (= unit di sicura e di spinatura) viene azionata da
2 cilindri idraulici.

Durante il rientro / sfilamento esiste pericolo di schiacciamento e ci sui supporti dei cassoni tele.
Pertanto la sosta di persone nella zona di pericolo strettamente proibita.

120_1_1120_401c

3/77

12

4/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


Tutte le necessarie sequenze vengono indicate al gruista dal sistema dinformazione di sfilamento / rientro braccio.
Al fine di raggiungere unassetto di sfilamento braccio, si devono
sfilare i cassoni tele uno dopo laltro.
Si inizia lo sfilamento con il cassone tele pi piccolo.
Durante lo sfilamento / rientro braccio, il cassone tele (cassone
interno) collegato alla SVE (= unit di sicura e di spinatura) tramite la sua sicura.
Per poter poi sfilare il cassone tele successivo, si dovr prima far
ritornare indietro il cilindro telescopico che porta indietro lunit
SVE (= unit di sicura e di spinatura) a vuoto.
Prima dellesecuzione di ogni sequenza di sfilamento / rientro,
tutti i cassoni tele sono spinati e senza sicura. Ora si passa a mettere la sicura al cassone tele in questione togliendoli poi la spinatura.
Dopo ogni sequenza di sfilamento / rientro si torner a mettere
la spinatura e togliere la sicura al cassone tele appena mosso e
ci prima di sfilare il cassone tele successivo.
Tutti i cassoni tele possono essere spinati a 0% / 45% / 90% e
100%. Per ogni situazione di sfilamento, esiste nelle tabelle di
portata il relativo codice di lunghezza.
Quando il braccio base sar arrivato alla sua lunghezza di lavoro finale cio sfilato o rientrato e poi spinato, allora la SVE
(= unit di sicura e di spinatura) dovr venire completamente rientrata.
Le portate sono rese libere / ammesse solo dopo che la SVE
(= unit di sicura e di spinatura) completamente rientrata.
Qui di seguito descritto lo sfilamento / rientro del braccio base
senza carico al gancio e senza equipaggiamento supplementare montato.
Per lo sfilamento / rientro braccio sotto carico, vedasi il cap.
12.4.2 carichi sfilabili, pag. 73.
Lo sfilamento / rientro braccio con equipaggiamnti supplementari
montati sul braccio descritto nel capitolo nel quale si tratta il corrispondente equipaggiamento supplementare ad es il cap. 18
tratta la Prolunga.

120_1_1120_401c

5/77

12

6
5

Z 54 716

6/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.2

Unit di sicura e spinatura (SVE)

12.2.1

Descrizione di funzionamento
(Z 54 716)
La SVE (= unit di sicura e di spinatura) (5) fissata sulla canna
del cilindro telescopico (1). Tale unit collegata alla punta della
stanga del cilindro telescopico tramite un telaio di tiro (6) e viene
pertanto movimentata non appena il cilindro si sfila / rientra.
La sequenza viene eseguita dalla SVE (= unit di sicura e di spinatura) ed composta da due fasi complementari ed automatiche:

Mettere la Sicura e Togliere la spinatura


Inserzione della Spinatura e Togliere la sicura.

La SVE (= unit di sicura e di spinatura) costruita in modo


che, dopo aver iniziato la relativa sequenza, prima si inserisce sempre la sicura (oppure la spinatura) e ci prima che
si inizi la sequenza successiva di togliere la spinatura (oppure togliere la sicura). Tali sequenze sono meccanicamente collegate tra di loro.
In tal modo si esclude una situazione di sicura non inserita
e di spinatura non inserita.

120_1_1120_401c

7/77

12

1
2
2
4

4
3

1
2
2

4
3

4
3

Z 200 036

8/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 200 036)
Inserzione della sicura / Togliere la spinatura
Due perni (2) su ambedue le parti della SVE (= unit di sicura e
di spinatura) servono per il blocco meccanico tra lunit di sicura
e di spinatura ed il corrispondente cassone interno. Tale sequenza chiamata Inserzione della sicura (A).
Subito dopo la sequenza d inserzione sicura segue (garantita
meccanicamente) loperazione di Togliere la spinatura (B). A
tal punto, i morsetti (4) tirano i perni (3) allinterno nelle pareti laterali sbloccando cos il blocco che esisteva tra il relativo cassone
interno ed il cassone interno successivo pi grande.
In tale situazione si pu sfilare / rientrare il braccio. La SVE
(= unit di sicura e di spinatura) viene spostata di conseguenza.
Spinare / Togliere la sicura
Viene eseguita analogamente alloperazione di inserire la sicura
/ togliere la spinatura. I morsetti (4) ricollegano i perni (3) spinti
da una molla che bloccano quindi i due corrispondenti cassoni interni (Spinare, C), poi rientrano ambedue i perni orizzontali di
sicura (2) (Togliere la sicura, D) cosicch non c pi nessun
collegamento tra la SVE (= unit di sicura e di spinatura) ed il cassone interno.

120_1_1120_401c

9/77

12

45%
90%
100%
90%
45%
10

28%

Z 54 718

23.9 m

10

Z 60 350

10/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.2.2

Alimentazione della SVE (= unit di sicura e di spinatura) con olio idraulico


(Z 54 718, Z 60 350)
Lalimentazione della SVE (= unit di sicura e di spinatura) con
olio idraulico avviene attraverso il cilindro telescopico entro il suo
tubo interno. Si necessita chiaramente unaccumulatore idraulico. Tale accumulatore deve trovarsi sempre in una zona di pressione di 65 85 bar (943 1233 psi).
Lindicazione della pressione viene riportata (3) sulla maschera
Tele manuale (Z 60 350). Tale maschera viene richiamata
come segue:
Nella maschera del menu veloce (Z 54 718, A) azionate il tasto

Anzich il menu veloce appare la maschera di par-

tenza del sistema dinformazione di sfilamento / rientro braccio e


la indicazione di sfilamento / rientro (Z 54 178, B). A tal punto
agire sul tasto

Se la pressione nel serbatoio inferiore a 76 bar (1100 psi), in


casi normali la sequenza di carica si avvia automaticamente.
La sequenza di ricarica non viene eseguita se:
1. la pressione nellaccumulatore >86 bar (1247 psi)
2. il cilindro telescopico viene rientrato
3. lunit SVE si trova con sicura inserita / senza spinatura
ed il cilindro telescopico non sta sfilando / rientrando (carichi sfilabili)
4. la SVE si trova nello stato sbloccato / imperniato, il cilindro telescopico non viene sfilato e lestensione dellintero
sistema telescopico inferiore a 1,5 m (4.9 ft)
5. la SVE durante la sequenza di bloccaggio e imperniamento si trova nella posizione prima del foro, quella fine
e quella dopo il foro.

120_1_1120_401c

11/77

12

23.9 m

10

Z 60 350

12/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 60 350)
In caso di malfunzione del sensore a pressione, sulla sinistra
dello schermo IC1 appare il simbolo derrore

Qualora si

richiamassae la segnalazione derrore, apparir il codice derrore


Nr. E:325.
A tal punto, modificare manualmente la pressione dellaccumulatore entro la zona nominale 65 85 bar (943 1233 psi). Per far
ci, spingere sul tasto a destra accanto al simbolo dellaccumulatore.
In caso di pressione trovantesi entro la zona nominale dovuta, il
tasto si colora di verde mentre se fosse fuori della tale zona nominale di pressione, il tasto si colora di rosso.
Durante la sequenza di ricarica che dura max. 15 s, il tasto si colora di giallo.

120_1_1120_401c

13/77

12

14/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3

Sfilamento / rientro braccio

12.3.1

Generalit
Per sfilare / rientrare il braccio base, ci sono 2 tipi di servizi:

automaticamente sfilamento / rientro braccio (vedasi il


cap. 12.3.5, a partire dalla pagina 37);
Se non ci sono segnalazioni derrori, lo sfilamento / rientro
braccio va sempre eseguito in servizio automatico.
Lo sfilamento / rientro automatico del braccio base viene eseguito con laiuto del sistema dinformazione di sfilamento /
rientro braccio.

Il sistema di informazione di sfilamento / rientro braccio


unaiuto al comando.
Tale sistema non elimina la necessita del buon giudizio e
dellesperienza del gruista e dellapplicazione delle norme di
sicurezza per il lavoro con le gru.
Luso di tale sistema di informazione di sfilamento / rientro
braccio non esime il gruista dalla sua responsabilit per un
comando sicuro della gru. Il gruista dovr assicurarsi che le
indicazioni ed avvertimenti del sistema vengano completamente capiti ed eseguiti. La perfetta funzionalit della gru dipende dal controllo giornaliero e dallosservanza delle direttive di comando.

120_1_1120_401c

Lo sfilamento / rientro braccio manuale riportato al


cap. 12.3.6, a partire dalla pagina 41);
Lo sfilamento / rientro manuale del braccio base avviene
senza sorvegliamento / controllo del limitatore di momento e
pertanto tale operazione espressamente ammessa solo in
casi eccezionali cio in caso di:
in caso di venuta a meno del sistema di sfilamento / rientro
braccio automatico (ad es. venuta a meno di un sensore)
per arrivare a lunghezze per le quali non esiste nessun codice di lunghezza (ad es. per la lubrificazione del braccio
base).

15/77

12

39,0
7,50
1

Z 54 720

Z 54 721

180

Z 54 722

16/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.2

Sequenza di sfilamento / rientro braccio


(Z 54 720, Z 54 721, Z 54 722)
Per sfilare / rientrare il braccio base procedete come segue:
1.

Stabilizzare la gru sui propri stabilizzatori come dovuto e


metterla a bolla (vedasi il manuale del carro, cap. 12 Stabilizzatori).

2.

Accendere il motore di torretta.

3.

(Z 52 986, Z 54 104)
Selezionare il tipo di servizio. Per far ci agire sul tasto
. Si arriva sulla maschera della selezione del tipo di
servizio (Z 54 104). Selezionare tutti i campi che corrispondono effettivamente alla configurazione gru (ad es. Tipo
qui: braccio base) ed alla maschera
Per dettagliate informazioni, vedasi il cap. 10 Equipaggiamenti di sicurezza.

4.

(Z 53 470)
AccertateVi quale modulo di comando sia esistente sulel
leve di comando. Il modulo attuale (qui: 1) viene indicato dal
corrispondente simbolo
schermo IC1.

sulla riga superiore dello

Dettagliate indicazioni per la selezione dei vari moduli, le trovate


al cap. 10 Equipaggiamento di sicurezza.
Pericolo di accidente!
responsabilit del gruista accertarsi, prima di iniziare un
movimento gru, quale comando sia stato messo su quale
leva.
In caso contrario esiste il pericolo di incidenti qualora vengano avviati movimenti gru involontari!

120_1_1120_401c

17/77

12

180

Z 54 723

18/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12

5.

(Z 54 723)
Selezionare il tipo di pompe idrauliche.
Le pompe idrauliche possono essere connesse in modo che
possano effettuare insieme tutte le funzioni idrauliche.
Per avere un comando migliore, le pompe possono anche
venire separate.
Per far ci, azionare il tasto sinistro

. Il modo se-

lezionato 1 4 viene indicato sulla tastiera in alto a sinistra.


Su ambedue i tasti
vengono poi rappresentati
i movimenti che sono stati connessi alle pompe.
Lindicazione dei tasti varia a seconda della selezione dei corrispondenti moduli.
Attenersi al cap. 10 Dispositivi di sicurezza di questo manuale
e in particolare al punto Tipo di servizio delle pompe idrauliche.

120_1_1120_401c

19/77

12

30

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

20/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 006)
6.

Iniziare a sfilare / rientrare il braccio base spingendo su uno


dei tasti (32/36) comando uomo morto e con precauzione,
spingere poi sulla corrispondente leva di comando (16/24):
Sfilamento / rientro
automatico

Sfilamento /
rientro braccio
manuale

Leva di comando (16/24)


in avanti /
verso destra

Dopo aver selezionato


LK, attivare la sequenza preselezionata
(vedasi a partire dalla
pagina 37)

Sfilare il braccio
(vedasi a partire
da pagina 41)

Leva di comando (16/24)


sul retro / verso
sinistra

Selezionare LK 1 e poi
rientrare completamente il braccio base
(vedasi a partire dalla
pagina 37)

Rientrare il
braccio
(vedasi a partire
da pagina. 41)

Fate imperativamente attenzione alla disposizione delle leve


di comando di quel momento!
Al fine di evitare movimenti involontari con la gru, ambedue le
leve di comando sono provviste di un tasto supplementare (comando a uomo morto). I movimenti gru sono possibili solo finch
uno dei tasti premuto.
Lazionamento (spingere o lasciare libero) di un tasto del comando uomo morto deve essere eseguito solo se la corrispondente leva di comando si trova a folle (in posizione neutra) e/o il
movimento di lavoro gru che si stava eseguendo, fosse terminato.
PERICOLO DI ACCIDENTE!
Quando si lascia andare / o quando si spinge sul tasto del
comando uomo morto, qualora la leva di comando si trovasse spinta fuori al massimo, allora si avr un violento arresto subitaneo in seguito alla brusca frenata / o un forte
sussulto e ci in seguito allaccelerazione istantanea del
movimento iniziato.
PERICOLO DI ACCIDENTE!
Solo accelerando o frenando con cautela e giudizio si potranno evitare dei colpi di sussulto sul carico in movimento
ed evitare cos che il carico o il bozzello comincino a pendolare con il pericolo di schiacciamenti o colpi.

120_1_1120_401c

21/77

12

30

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

22/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 006)
Le leve di comando (16/24) non vanno mai spinte nella direzione opposta al movimento gru che si stava eseguendo
sino a quel momento ma si dovranno invece lasciare unattimo a folle nella loro posizione neutra. Solo a gru totalmente
ferma si potr iniziare il movimento opposto.
La leva di comando, una volta lasciata libera, va da sola a folle
(in posizione neutra). Il movimento gru viene cos interrotto.
Qualora il gancio fosse salito troppo ed avesse fatto scattare il
finecorsa, non si potr pi sfilare il braccio base. Abbassare
prima il gancio agendo sullargano (vedasi il cap. 14).

120_1_1120_401c

23/77

12

10

Z 54 724

45%
90%
100%
90%

45%
28%

8
7

24/77

Z 54 725

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.3

Indicazione di sfilamento / rientro


(Z 54 724, Z 54 725 raffigurazione di principio)
Nella maschera del menu veloce (Z 54 724) azionate il tasto
Anzich il menu veloce appare la maschera di partenza
del sistema dinformazione di sfilamento / rientro braccio e la indicazione di sfilamento / rientro (Z 54 725).
Qui si possono selezionare i sottomenu e richiedere le informazioni riguardanti la situazione di quel momento del sistema di sfilamento / rientro braccio:

(1)

120_1_1120_401c

Selezione del codice di


lunghezza

vedasi il cap. 12.3.4.1 Selezione


del codice di lunghezza, a partire
dalla pag.31

grigio:

il codice di lunghezza selezionato


non raggiunto.

verde:

il codice di lunghezza selezionato


stato raggiunto.

(2)

Lunghezza finale del braccio base

(3)

Lunghezza effettiva del braccio base

25/77

12

45%
90%
100%

90%
45%
28%

8
7
A

6
B

Z 54 725

Z 54 726

26/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 725, Z 54 726 raffigurazione di principio)
(4)

Cambia sullindicazione dellaiuto Tele (Z 54 726)


Sulla SVE (= unit di sicura e di spinatura) e sulla trazione della
SVE sono stati montati degli interruttori elettrici:

(5)

120_1_1120_401c

B 9160 B 9163

servono per riconoscere il cassone


tele (Z 54 726, D). La relativa
cifra dietro alla denominazione
Tele indica a quale cassone interno ci si sta riferendo.
Esempio: 1. cassone interno; Denominazione Tele 1:
Si accendono ambedue le luci che
rappresentano, come in figura, i finecorsa B 9160 e B 9161.

B 9164 B 9165

indicano la posizione della SVE rispetto al cassone tele (Z 54 726).


Quando ambedue le luci lampeggiano la SVE potr mettere la sicura
sul corrispondente cassone tele
cio fare il collegamento con il cassone tele

B 9156, B 9157, B 9158,


B 9168, B 9169

indicano la situazione della SVE:

Z 54 726 A:

spinato / senza sicura

Z 54 726 B:

spinato / con sicura

Z 54 726 C:

senza spinatura / con sicura

Indicazione di movimenti / situazioni del sistema di sfilamento braccio


Cilindro telescopico: avanti / indietro
/
a velocita ridotta
Cilindro telescopico: avanti / indietro
/
ad alta velocita
SVE: spinare / togliere la spinatura
/
al cassone tele
mettere la sicura / togliere la sicura
/
alla SVE
Punto nero: sistema di sfilamento /
rientro braccio, Stop
Punto rosso: errore nel sistema di
sfilamento / rientro braccio (vedasi il
cap. 10).

27/77

12

45%
90%
100%

90%
45%
28%

8
7

28/77

Z 54 725

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 725)
(6)

(7)
(8)
(9)

Indicazione della velocit di sfilamento / rientro del braccio


base oppure del cilindro telescopico
Unattimo prima di raggiungere la posizione di spinatura, la velocit di sfilamento / rientro si riduce permettendo cos una spinatura del cassone tele pi facile.
Cambio dalla maschera Tele manuale (vedasi il cap.
12.3.6, a partire dalla pag. 41)
Indicazione della posizione della SVE (= unit di sicura e di
spinatura)
Lunghezza di sfilamento di un cassone tele in percento
cassone tele blu:
tali cassoni tele sono gi stati sfilati
per il codice di lunghezza selezionato.
cassone tele grigio:
tali cassoni tele sono rientrati e devono ancora essere sfilati.
cassone tele nero:
in combinazione con il fondo grigio:
tale cassone tele va rientrato per il
nuovo LK e poi pi tardi sfilato di
nuovo.

cassone tele giallo:


cassone tele bianco:

120_1_1120_401c

in combinazione con il fondo


bianco: tale cassone tele va rientrato per il nuovo LK
tale cassone tele segue lunit SVE
(= unit di sicura e di spinatura)
cio rientra o sfila
tali cassoni tele sono rientrati

29/77

12

45%
90%
100%
23.9 m

90%
45%

10

28%

Z 54 727

2
1

14

30/77

13

12

11

10

Z 54 728

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.4

Codice di lunghezza

12.3.4.1 Selezione del codice di lunghezza


(Z 54 727, Z 54 728 raffigurazione di principio)
Per selezionare il codice di lunghezza (LK) per la voluta lunghezza del braccio base, spingere sul tasto LK (Z 54 727). Appare la maschera Teletipo di servizio (Z 54 728).
Qui vengono indicati tutti i possibili codici di lunghezza incluso le
relative lunghezze del braccio base, lo sfilamento dei singoli cassoni tele e le max. portate possibili e ci secondo il tipo di servizio
che si selezionato.
Spingendo sul voluto codice di lunghezza (riga totale 1,
Z 54 728, sensitiva al contatto), il tale viene selezionato.
Agendo sul tasto

si chiude la maschera e si memorizza il co-

dice di lunghezza ed appare di nuovo la maschera indicazione


di sfilamento / rientro (Z 54 727).
Il tasto LK con il nuovo codice di lunghezza, appena selezionato, appare ora in grigio. Ci significa che la relativa lunghezza
dovr ancora essere raggiunta. Tale codice LK viene anche indicato in nero nella riga superiore dello schermo IC1.
Non appena la prossima sequenza di sfilamento / rientro sar
completata (e quindi si sar raggiunta la lunghezza voluta), ambedue le indicazioni cambiano colore e diventano verdi.

120_1_1120_401c

31/77

12

2
1

14

32/77

13

12

11

10

Z 54 728

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


Maschera Teletipo di servizio
(Z 54 728 rappresentazione di principio)
(1) Numero del codice di lunghezza (LKNr.)
(2) Lunghezza del braccio base
(3) Situazione di sfilamento dei cassoni tele 1 sino a 5 (da sinistra verso destra)

(4)
(5)
(6)
(7)
(8)

(9)
(10)
(11)
(12)

(13)
(14)

120_1_1120_401c

0 % sfilato

90 % sfilato

45 % sfilato

100 % sfilato

Portata max. in posizione molto verticale


Sbraccio in posizione molto verticale
Portata max. in posizione piatta
Sbraccio in posizione piatta
Selezione della maschera per la selezione del codice di
lunghezza per la lubrificazione del braccio base (solo con
tipo di servizio HA)
Scrollabile per meglio pi velocemente trovare il codice
di lunghezza, a righe
Chiudere la maschera con memorizzare; le registrazioni
vengono assunte
Sfogliare il codice di lunghezza, a pagine intere:
> una pagina verso il basso
Selezionare il codice di lunghezza per la posizione della
SVE (= unit di sicura e di spinatura) per muovere la gru
(solo con tipo di servizio HA)
Sfogliare il codice di lunghezza, a pagine intere:
< una pagina verso lalto
Chiuderela maschera senza memorizzare; Le registrazioni non vengono assunte.

33/77

12

Z 54 746

17

18

31,5

27,2

7.0

31,5

27,2

7.0

31,5

27,2

7.0

31,2

27,2

7.0

19

Z 55 398

34/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.4.2 Selezione del codice di lunghezza per la lubrificazione del braccio base
(Z 54 746 Rappresentazione schematica, Z 55 398)
Per selezionare il codice di lunghezza (LK) per la lubrificazione
del braccio base, la gru va messa sul tipo di servizio HA (servizio
braccio base).
Nella maschera Teletipo di servizio (Z 54 746) appare poi sul
punto contrassegnato il Simbolo di lubrificazione
Selezionando il simbolo di lubrificazione

viene indicata la

maschera (Z 55 398) con la lista di selezione del corrispondente


codice di lunghezza. Indicare qui i valori della combinazione contrappeso e della base dappoggio (anzich quelli di portata e
dello sbraccio) che devono essere presenti come minimo:
(17) Minimo contrappeso ( GGW [ t ] )
(18) Minima base dappoggio ( STB [ m ] )
(19) Tasto: si ritorna sulla maschera tipo di servizio tele
Pericolo di ribaltamento!
Solo se leffettiva configurazione gru risponde alle condizioni minime ed indispensabili richieste dalla combinazione contrappeso e dalla base dappoggio, solo allora si
potr lubrificare il braccio base senza pericolo.
La vera e propria sequenza di lubrificazione, la trovate nel
manuale di lubrificazione e di manutenzione della torretta
al cap. 10 braccio base.
Dopo aver selezionato il corrispondente codice di lunghezza per
la lubrificazione del braccio base, la maschera viene chiusa con
memorizzare

Qualora la configurazione della gru come digitata non corrispondesse a quanto richiesto come minimo contrappeso e come minima base dappoggio, allora i corrispondenti valori appariranno
in rosso. Se cos fosse, la maschera non potr essere chiusa con
memorizzare.

120_1_1120_401c

35/77

12

16

24

Z 54 101

Z 54 119

45%
90%
100%
23.9 m

90%
45%

10

28%

Z 54 729

36/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.5

Sfilamento / rientro automatico


(Z 54 101, Z 54 119, Z 54 729)
Il comando IC1 permette di raggiungere automaticamente la
lunghezza finale voluta (dopo aver registrato il relativo codice di
lunghezza LK), azionando la leva di comando corrispondente
(Z 54 101). Ci significa che, qualora il braccio dovesse essere
sfilato su una nuova lunghezza, la corrispondente leva di comando dovr essere solo spinta in direzione di sfilamento e tenuta spinta in tale posizione (semprech si sia scelto un tipo di
servizio che prevede uno sfilamento).
Ci vale anche quando la nuova lunghezza del braccio base pi
corta di quella esistente in quel momento.
Qualora la leva di comando venisse spinta in direzione di rientro
braccio, allora, automaticamente verr attivato l LK 1 (tutti i cassoni tele 0%) ed il sistema automatico cominica a ritirare completamente il braccio base.
La velocit di sfilamento / rientro attualizzata varia durante leffettuazione delle sequenze.
Unattimo prima di raggiungere la posizione di spinatura, la velocit di sfilamento / rientro si riduce permettendo cos una spinatura del cassone tele pi facile.
La sequenza di sfilamento / rientro pu essere seguita sullindicazione di sfilamento / rientro sulla destra dello schermo IC1
(Z 54 729). Non appena si raggiunta la voluta lunghezza finale,
il colore del tasto LK cambia da grigio a verde.
Durante la sequenza di sfilamento / rientro la lunghezza totale attualizzata del braccio assieme ad altri dati geometrici, appare
sulla sinistra dello schermo IC1 rappresentata da un simbolo
gru (Z 54 729).
Inoltre la situazione dei sensori e perni di spinatura della SVE
(= unit di sicura e di spinatura) potranno essere sorvegliati durante la sequenza di sfilamento / rientro. Per far ci, spingere sul
tasto ?. Appare la maschera (Z 54 119).
La situazione qui rappresentata senza sicura e con spinatura
inserita.

120_1_1120_401c

37/77

12

45%
90%
100%

90%
45%
28%

Z 54 730

Z 54 119

45%
90%
100%
23.9 m

90%
45%

10

28%

Z 54 731

38/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 119, Z 54 730, Z 54 731)
Il sistema calcola la sequenza di sfilamento / rientro pi idonea
e ci prendendo i valori di lunghezza esistenti forniti dai trasmettitori di lunghezza e compara i tali con i programmi di arrivo. I cassoni tele vengono rappresentati nella figura (Z 54 730) con colori
differenti. La necessaria sequenza viene rappresentata sino a
quando la sequenza di sfilamento / rientro sar completamente
eseguita.
I movimenti dei singoli cassoni e dellunit di spinatura e di sicura
SVE (= unit di sicura e di spinatura) nonch la situazione degli
elementi di spinatura e di sicura vengono attualizzati di continuo
(Z 54 119).
In caso di interruzioni di lavoro, il sistema memorizza i valori ultimamente indicati e cos potr riprendere il lavoro nel punto dove
si era interrossoto
Il corretto procedimento del lavoro di inserzione sicure o spinatura viene sorvegliato da un sistema di Controllo errori di routine. Errori del sistema vengono indicati da un punto rosso (vedasi la figuraZ 54 730). Contemporaneamente appare il simbolo

sulla sinistra dello schermo IC1 (Z 54 731). L errore

deve essere identificato ed eliminato.


Per dettagliate informazioni su come richiamare le segnalazioni
derrori vedasi il capitolo10 Equipaggiamenti di sicurezza.
Una volta eliminato lerrore, si potr continuare il lavoro solo dopo
che la segnalazione derrore ha dato conferma.

120_1_1120_401c

39/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

40/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.6

Sfilamento / rientro braccio manuale


(Z 54 133)
Lo sfilamento / rientro manuale del braccio base avviene senza
sorvegliamento / controllo del limitatore di momento e pertanto
tale operazione espressamente ammessa solo in casi eccezionali cio in caso di:

venuta a meno del sistema tele automatico (ad es. venuta a


meno di un sensore).

per arrivare a lunghezze per le quali non esiste nessun codice di lunghezza (ad es. per la lubrificazione del braccio
base).

In caso di servizio manuale, il controllo gru del limitatore di


momento non esiste e pertanto ci si trova in una situazione
di massimo pericolo di accidente!
Danni o incidenti provocati in tale situazione sono a completo carico del conduttore della gru!
In casi particolari (nessun controllo del sistema di comando
gru nello sfilamento / rientro manuale) la trazione telescopica pu essere estesa fino a farla fuoriuscire dalle guide a
scorrimento.
Per tal motivo al sottopunto 12.3.8 Posizione di sicura e di
spinatura della trazione tele a pagina 63 esiste una tabella
che indica le posizioni allincirca di sicura e di spinatura
della SVE.
I valori di tabella corrispondono alla posizione SVE (1) nella
maschera Tele manuale.
Le corrispondenti posizioni di bloccaggio e imperniamento
possono essere superate al massimo di ca. 0,05 m (ca.
0.164 ft).
Qualora la corrispondente posizione di sicura e di spinatura
non venisse trovata, allora molto probabilmente vari sensori
elettronici saranno fuori uso. In tal caso o nel caso la trazione tele Vi fosse slittata via dalle guide interne di scorrimento, contattate il nostro postvendita.
Qualora la trazione tele fosse scivolata via dalle gujide interne di
scorrimento, non sar evidentemente pi possibile sfilare / rientrare il braccio. Non sar pi possibile neanche mettere la sicura
o la spinatura (e neanche toglierle) ai cassoni tele del braccio
base. La trazione tele si lascia ancora sfilare ma quando la si
vuole richiamare per il rientro, rimane sempre ferma nello stesso
punto.

120_1_1120_401c

41/77

12

45%
90%
100%
90%
45%
10

28%

Z 54 718

Z 54 110

42/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 110, Z 54 718)
Le necessarie informazioni in particolare la posizione ed in qual
stato si trova la SVE le trovate nella maschera Tele manuale
(Z 54 110).
Per richiamare la maschera Tele manuale azionate nella maschera menu veloce (Z 54 718, A) il tasto

. Anzich il

menu veloce appare la maschera indicazione di sfilamento /


rientro (Z 54 718, B). A tal punto agire sul tasto

Ap-

pare la maschera Tele manuale (Z 54 110).


Quando la maschera Tele manuale si apre, il simbolo della
mano barrato

. Ci significa che il modulo dellautoma-

tismo non ancora attivato. Ci si potr poi informare ad es. sulla


situazione degli iniziatori e ritornare poi sulla maschera di partenza.
Il rpocedimento per lo sfilamento / rientro manuale del braccio
base viene descritto al cap. 12.3.6.2, a partire dalla pagina 49.

120_1_1120_401c

43/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

44/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.6.1 Maschera Tele manuale
(Z 54 133)
(1) Posizione della SVE (= unit di sicura e di spinatura)
(2) Velocit della SVE (= unit di sicura e di spinatura)
(3) Alimentazione idraulica della SVE (vedasi il cap. 12.2.2,
a partire da pagina. 11)
(4) Numero del cassone tele che collegato alla SVE; il Nr.
0 qui rappresentato significa che lunit di sicura e di spinatura non collegata con nessun cassone tele e pu
muoversi a vuoto nel cassone base
(5) Mettere la sicura sulla preselezione
(6) Indicazione della situazione del sistema di sfilamento
(vedasi il cap. 12.3.3 indicazione di sfilamento / rientro,
Punto 5, pagina 27)
(7) Spinare
(8) Togliere la spinatura
(9) Inserire la sicura
(10) Togliere la sicura
(11) Ritornare indietro sullindicazione di sfilamento; viene
bloccato una volta che si comandato manualmente
(12) Teachen (digitare e memorizzare) la posizione dei cassoni tele
(13) Cambiare tra trazione tele automatica (il simbolo della
mano barrato) e trazione tele manuale ( il simbolo della
mano non barrato)

120_1_1120_401c

45/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

46/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 133)
(14) Iniziatori per la situazione della SVE (= unit di sicura e
di spinatura) (iniziatori inseriti appaiono ora rossi)
Le seguenti situazioni vengono riportate con lettere se in tedesco
o con numeri tra parentesi se in altre lingue
ES / VB

(1)

senza sicura / spinato

? / VB

(12)

posizione intermedia

GS / VB

(2)

con sicura / spinato

GS / ?

(23)

posizione intermedia

GS / EB

(3)

con sicura / senza spinatura

(15) Iniziatori per lidentificazione dei cassoni tele. Il cassone tele identificato dalla SVE viene riportato nella
Pos. 4 (gli iniziatori inseriti sono in rosso)
(16) Iniziatori per la posizione di prima e dopo il foro della sicura ( gli iniziatori inseriti sono in rosso).
(17) Iniziatori per la posizione prima e dopo il foro di spinatura
(gli iniziatori inseriti sono in rosso)

120_1_1120_401c

47/77

12

Z 54 135

111
112

10

Z 54 111

48/77

Z 54 732

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.6.2 Modo di procedere per lo sfilamento / rientro manuale
del braccio base
(Z 54 111, Z 54 135, Z 54 732)
Fate imperativamente attenzione alle indicazioni per come azionare lo sfilamento / rientro manuale in modo ammissibile nonch
per come richiamare la maschera Tele manuale (Z 54 135) nel
cap. 12.3.6, a partire dalla pagina 41.
Per attivare lo sfilamento / rientro manuale del braccio base, sulla
. La maschera
maschera Tele manuale spingere il tasto
cambia in

Mssimo pericolo di accidente!


In caso di servizio manuale, il controllo gru del limitatore di
momento non esiste e pertanto ci si trova in una situazione
Il limitatore di momento deve essere bypassato!
Il bypass del limitatore di momento ammesso solo in
certe occasioni eccezionali! Subito dopo aver terminato lo
sfilamento / rientro manuale del braccio base si dovr cancellare il bypass precedentemente inserito!
Il servizio gru con limitatore di momento bypasssato
PR0IBITO!
Per bypassare il limitatore di momento agire sul tasto a chiave
(112). La corrispondente luce spia (111) si accende.
Dopo aver sfilato manualmente il braccio base, al sistema Tele
gli si dovr comunicare in quale posizione di sfilamento si sta trovando il braccio base. Tale sequenza si chiama Teachen che
pu essere tradotto come apprendere (cio come il braccio si
trova in quel momento) (vedasi il cap. 12.3.7, a partire dalla pagina 59). Senza Teachen=apprendere non si potr chiudere la
maschera Tele manuale.
Una volta terminato lo sfilamento / rientro manuale del braccio o
del Teachens (digitare e memorizzare), il limitatore di momento
potr iniziare a lavorare attivamente di nuovo solo dopo aver raggiunto (o almeno anche solo passato) un codice di lunghezza valido.
Qualora si comandasse il sistema Tele (tasto, Z 54 135) e ci
prima di raggiungere un valido numero di codice di lunghezza
nell indisenza bypassare il limitatore di momento, allora
cazione gru appare il simbolo

, (Z 54 732).

Si deve principalmente sempre sfilare il braccio base cominciando a sfilare il cassone tele interno pi piccolo (quello pi piccolo allinterno).
Durante il rientro braccio si deve sempre iniziare a rientrare il cassone tele interno pi grande (quello pi grande allesterno.

120_1_1120_401c

49/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

50/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


Esempio per lo sfilamento / rientro manuale del braccio
(Z 54 133):
Il cassone interno 1. deve passare dal foro di spinatura del 100%
a quello dello 0%.
1.

Controllate se nella maschera Tele manuale, (14, campo


destro), la SVE (= unit di sicura e di spinatura) si trovi senza
sicura e spinata(
oppure si trovi sulla cifra 1). In tale
situazione, la SVE si lascia muovere agendo sulla corrispondente leva di comando senza che dei cassoni interni Tele
vengano mossi.
Ci riconoscibile nella maschera Tele manuale al (2):
Dovr poi apparire indicata una velocit > 0 mm/s (ft/min) e
ci senza che il braccio base si muova.

2.

Dato che la SVE ritornata indietro del tutto (1, Posizione


della SVE 0,000 m / ft), la tale dovr essere sfilata al fine
di potere poi inserirgli la sicura e ci sul cassone interno 1.
che completamente sfilato in fuori.
Spingere sulla corrispondente leva di comando per sfilare il
braccio base. La SVE viene cos mossa verso il 1. cassone
tele interno.
Non appena il 1. cassone tele interno stato raggiunto, lindicazione (4) cambia da IK 0 a IK 1.
La trazione tele cos sfilata di circa 9,595 m (31.48 ft) (1.
cassone interno, 100%foro di spinatura; Ulteriori lunghezze di sfilamento del Tele, vedasi la tabella al cap. 12.3.8
Posizioni di sicura e di spinatura del sistema di trazione tele
a pagina 63).

Nella seguente sequenza lo sfilamento del braccio base va interrotto e ripreso di nuovo (sempre agendo sulla corrispondente
leva di comando) seguendo i comandi prescritti.

120_1_1120_401c

51/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

52/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 133)
3.

Interrompere lo sfilamento, spingere il tasto di preselezione


(5,

), spingere poi il tasto per inserire la sicura (9,


) e continuare lentamente a sfilare.

Dopo aver agito sul tasti, i tali diventano rossi. I tali tasti ritornano
automaticamente di nuovo grigi non appena la sequenza selezionata sar completata.
Fate imperativamente attenzione a mantenere la giusta sequenza:
prima selezionare poi mettere la sicura! Cos la sicura verr
automaticamente inserita e ci quando ci si trover sulla posizione fine di aggiustamento. Nella posizione fine inserire
la sicura, ambedue gli iniziatori VPS e NPS (16) sono attivi
cio colorati di verde.
La sequenza dinserzione sicura terminata non appena viene
indicato che la SVE (= unit di sicura e di spinatura) si trova ora
con la sicura dentro e spinata (14, alla fine della riga) e ci dal
simbolo
4.

oppure dalla cifra 2.

Qualora lesecuzione automatica dinserzione sicura non


funzionasse, allora si dovr mettere la sicura manualmente
).

sul cassone tele. Per far ci spingere sul tasto (9,

Tale tasto va azionato solo in posizione fine inserire la sicura (VPS e NPS 16 sono attivi cio colorati di verde).
Dopo aver inserito la sicura, si deve raggiungere la posizione fine
della spinatura cio ambedue gli iniziatori NPV e VPV (17) devono essere colorati di verde. Solo dopo di ci sar possibile avviare il processo di rimozione della spinatura.
5.

Per togliere la spinatura spingere sul tasto (8,

).

Dopo aver agito sul tasti, i tali diventano rossi. I tali tasti ritornano
automaticamente di nuovo grigi non appena la sequenza selezionata sar completata.

120_1_1120_401c

53/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

54/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 133)
6.

Spingendo la corrispondente leva di comando, sfilare la SVE


da 1 sino a 2 cm (0.5 1 in). Dopodich la spinatura verr
tolta.

La sequenza togliere la spinatura conclusa quando la SVE (=


unit di sicura e di spinatura) si trova con sicura dentro e senza
spinatura su (14, alla fine della riga) ed inoltre indicato dal simbolo

oppure dalla cifra 3.

Il cassone interno collegato in questo stato allunit di sicura e


spinatura e pu venire successivamente fatto rientrare.
7.

Rientrare il 1. cassone tele interno (trovantesi fissato sulla


SVE) e ci spingendo la corrispondente leva di comando
rientrandolo cos dal foro di spinatura del 100% su quello da
0%.

Durante il rientro viene superata anche la posizione di imperniamento del foro di spinatura 90% e del foro di spinatura 45%. Gli
iniziatori indicheranno, quando si passa sopra ai tali fori, che ci
si sta trovando sopra ad una possibile posizione di spinatura.
Ambedue gli iniziatori VPV e NPV (17) a tali punti, saranno di
colore verde.
La sequenza togliere la spinatura dovr essere tolta solo
quando ambedue gli iniziatori VPV e NPV (17) avranno raggiunto la posizione di spinatura dello 0% e saranno quindi di colore
verde.
La trazione tele cos sfilata di circa 0,035 m (0.115 ft) (1. cassone interno, 0%foro di spinatura; Ulteriori lunghezze di sfilamento del Tele, vedasi la tabella al cap. 12.3.8 Posizioni di sicura
e di spinatura del sistema di trazione tele a pagina 63).
8.

Non appena ambedue gli iniziatori VPV e NPV (17) saranno pronti per il foro di spinatura dello 0% del cassone tele
interno 1, allora si coloreranno di verde. Per spinare spingere sul tasto (7,

). Il tasto si colora di rosso.

La spinatura sar terminata non appena per la SVE verr indicata la situazione di sicura inserita e spinatura eseguita su (14,
alla fine della riga) e ci dal simbolo

120_1_1120_401c

oppure dalla cifra 2.

55/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

56/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 133)
9.

Quando ci si trover in tale situazione, allora spingere di


nuovo sul tasto (7,
) e terminare cos loperazione
della spinatura. Il tasto ridiventa grigio.

Qualora non si fosse di nuovo spinto sul tasto (7), allora la corrispondente valvola rester inserita nella stessa posizione di prima
per cui il tasto rimarr di colore rosso.
10. Per togliere la sicura alla SVE (= unit di sicura e di spinatura) spingere per primo sul tasto di preselezione, (5,
), poi sul tasto togliere la sicura (10,
) e continuare lentamente a sfilare.
Quando si raggiunge la posizione fine (iniziatori VPS e NPS
16 sono attivi cio di colore verde), allora automaticamente
viene iniziata la sequenza togliere la sicura.
Dopo aver agito sul tasti, i tali diventano rossi. I tali tasti ritornano
automaticamente di nuovo grigi non appena la sequenza selezionata sar completata.
Qualora la sequenza togliere la sicura non venisse azionata automaticamente, allora la si potr togliere manualmente e ci
agendo sul tasto togliere la sicura (10,
lezione (5,

). Il tasto di prese-

) non dovr essere azionato.

La sequenza togliere la sicura conclusa non appena per la


SVE viene indicata la situazione senza sicura e spinata su (14,
alla fine della riga) e ci dal simbolo

oppure dalla cifra 1.

Con ci concluso il vero e proprio processo a titolo esemplificativo per lo sfilamento / rientro manuale.
Per ritornare di nuovo sullo sfilamento / rientro automatico del
braccio, si dovr teachen (digitare e memorizzare cio apprendere) le posizioni dei singoli cassoni tele (vedasi il
cap. 12.3.7 alle pagine seguenti).

120_1_1120_401c

57/77

12

Z 54 733

Z 54 734

58/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.7

Teachen (apprendere) la situazione di sfilamento dei


cassoni tele
(Z 54 733, Z 54 734)
Dopo lo sfilamento / rientro manuale del braccio base, si dovr
comunicare al sistema di sfilamento in quale situazione di sfilamento si trova ogni singolo cassone tele. Tale sequenza viene
chiamata Teachen=apprendere.
Procedete come segue:
(Z 54 733)
1.

Spingere sul tasto

nella maschera Tele manuale

(Z 54 733, sulla sinistra). Appare la maschera TeleTeach


(Z 54 733, sulla destra).
Tutti i tasti previsti per i singoli cassoni tele T1 T5 recano momentaneamente una stella. Qui di seguito si dovr selezionare
manualmente l attuale situazione di sfilamento e ci per tutti i
cassoni tele. Esistono le seguenti possibilit di selezione:
0, 45, 90 e 100 per una situazione di spinatura ed SVE
quando il cassone tele senza spinatura e con sicura inserita
sulla SVE.
(Z 54 734)
2. Agire sul tasto accanto al T1 tante volte quanto serve per far
apparire il valore che corrisponde alleffettivo sfilamento del
cassone T1 (qui: 0, cio il cassone tele 1 sfilato dello 0%
(quindi non sfilato per niente)).
3.

La sequenza descritta per il cassone tele 1 va ripetuta per i


cassoni tele rimanenti T2 T5.

4.

AccertateVi che la situazione che state registrando dei cassoni tele corrisponda esattamente alla vera ed effettiva situazione di sfilamento di ogni singolo cassone. Qunado ci
sar stato verificato di nuovo e ne sarete sicuri, allora spingete il tasto Teach. Appare di nuovo la maschera di partenza Tele manuale.
I valori registrati verranno assunti dal comando braccio per
buoni e tali quali. Errati valori non vengono riconosciuti come
tali.

Pericolo di accidente!
Durante l operazione di Teachen=apprendere si devono registrare esattamente sul comando gru, solo quei
valori che effettivamente corrispondono alla situazione
braccio di quel momento. Ci a completa responsabilit del gruista!

120_1_1120_401c

59/77

12

Z 54 735

60/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 735)
Qualora la situazione di sfilamento dei cassoni tele corrisponde
ad un codice di lunghezza, allora la selezione pu essere eseguit
pi velocemente di quanto descritto:
Spingere sul tasto LK e selezionare l la riga del codice di lunghezza che corrisponde allo sfilamento effettivo dei cassoni tele.
Chiudere la maschera con il tasto
Appare di nuovo la maschera Tele manuale e tutti i campi dei
singoli cassoni tele, saranno riempiti di digitazioni tutti in una sola
volta.

120_1_1120_401c

61/77

12

1
2

17

16

15
14

13

12

11

8
10

62/77

Z 54 133

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.3.8

Posizioni di bloccaggio e imperniamento del


sistema telescopico
(Z 54 133)
Le posizioni di bloccaggio e imperniamento sono necessarie per
lo sfilamento / rientro manuale.
Al fine di riconoscere senza possibilit derrore alcuno la posizione della SVE (1) e quindi conseguentemente in quale foro di
spinatura del relativo cassone tele la SVE si sta trovando, (indicazione 4 del cassone tele interno), fate attenzione alla seguente
tabella.
Per evitare che il sistema telescopico fuoriesca dalle guide
a scorrimento durante lo sfilamento / rientro manuale ammesso un superamento massimo di ca. 0,05 m (ca. 0.164 ft)
delle lunghezze di sfilamento date.

Cassone
interno

120_1_1120_401c

Foro di
spinatura (%)

PosizioneSVE
[m]

[ft]

0,035

0.115

45

4,585

15.043

90

8,635

28.329

100

9,595

Cassone
interno

Foro di
spinatura (%)

PosizioneSVE
[m]

[ft]

0,575

1.886

45

4,875

15.994

90

9,175

30.102

31.479

100

10,075

33.054

0,215

0.705

0,755

2.477

45

4,515

14.813

45

5,055

16.585

90

8,815

28.921

90

9,355

30.692

100

9,765

32.037

100

10,055

32.988

0,395

1.296

45

4,695

15.404

90

8,995

29.511

100

9,945

32.628

63/77

12

Z 60 285

16

15

12

14

12

22156512

Z 54 737

64/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.4

Portate non spinate


(Z 60 285, Z 54 737)
Le portate indicate nella tabella di portata, a seconda del loro
sbraccio (vedasi la zona marcata nella rappresentazione qui di
fronte) valgono solo se tutti i cassoni tele sono spinati.
Le portate spinate possono essere lette o su una tabella di portata da noi fornita (esempio campione di una tabella, Z 60 285)
oppure tali portate spinate possono essere richiamate sullo
schermo IC1 specificando la configurazione di lavoro della gru
ed il suo equipaggiamento (Z 54 737).
La tabella di portata qui accanto serve solo come esempio.
Per il lavoro con la Vostra gru, dovrete usare esclusivamente
le tabella di portata fornite assieme alla gru.
Inoltre ci sono anche delle portate nel caso un cassone tele non
sia spinato:

120_1_1120_401c

Portate con braccio non spinato per le quali la lunghezza del


braccio base rimane fissa, quindi le cosidette portate in posizioni intermedie. Vedasi a tal scopo il cap. 12.4.1, pagina 67.

Le portate con braccio non spinato per le quali la lunghezza


del braccio base deve variare sotto carico, sono quelle chiamate portate sfilabili. Vedasi a tal scopo il cap. 12.4.2, pagina 73.

65/77

12

A
1

16

15

12

12

14

22156512

Z 54 738

A
3

10

22142012

Z 54 739

66/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.4.1

Portate in posizioni intermedie


(Z 54 738, Z 54 739)
Le portate delle tabelle di portata dipendenti dallo sbraccio, valgono solo se tutti i cassoni tele sono spinati.
Con una lunghezza del braccio base (A) di 16,8 m (55.1 ft) (con
LK 5) ed uno sbraccio (B) di 8 m (26.2 ft), la corrispondente portata spinata (C) sar di 40,7 t (89.7 kip) (Z 54 738).
Ci sono per anche portate per un solo cassone tele non spinato (con servizio di solo braccio base). Ci permette di sollevare
dei carichi per quei casi dove per motivi di mancanza di spazio,
non si possa lavorare con lunghezze cassoni tele spinati. Il cassone interno tele pi basso possibile (quello infimo) collegato
al cilindro telescopico tramite la SVE (= unit di sicura e di spinatura).
Quando si sollevano dei carichi in posizioni intermedie non spinate, le portate di sfilamento del cilindro telescopico e la flessione
del braccio base limitano i carichi sollevabili.
Tali influssi vengono registrati nelle portate non spinate
(Z 54 739).
Secondo lesempio citato qui sopra ci significa:
con una lunghezza del braccio base (A) di 16,8 m (55.1 ft) (con
LK 5) ed uno sbraccio (B) di 8 m (26.2 ft), la corrispondente portata non spinata (D) sar di 36,6 t (80.7 kip).
I valori delle portate non spinate sono valori massimi che
non valgono sempre.
Tale valore massimo non spinato viene comparato dal limitatore di momento, sempre riferito allo sbraccio che se ne
deduce, con il valore della portata spinata.
Se come in questo caso il valore spinato di 40,7 t
(89.7 kip) (C) maggiore del valore non spinato di 36,6 t
(80.7 kip) (D), la portata ammessa si riduce a 36,6 t (80.7 kip).
Qualora per il valore della portata spinata fosse inferiore
al valore non spinato, allora la portata ammissibile si riduce al valore della tale portata spinata.

120_1_1120_401c

67/77

12

39,0

10

Z 54 740

10

16

15

12

14

12

22142012

22156512

Z 54 741

68/77

Z 54 742

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 740, Z 54 741, Z 54 742)
Tale comparazione tra le portate spinate e non spinate viene eseguita automaticamente dal limitatore di momento. Nella maschera Servizio gru (Z 54 740) appare quindi il valore (qui: MAX
(t) 13.0 / 28.7 kip) in quanto ci il massimo valore ammissibile
che si ricava dalla comparazione di ambedue i valori
Le portate spinate / non spinate possono essere richiamate sullo
schermo IC1 come segue:
1.

Nel menu veloce (Z 54 740, A) agire sul tasto


. Appare la maschera tipo di servizio preselezione (Z 54 740,
B).

2.

Su tale maschera agire sul tasto

. Appare la ma-

schera Visione delle tabelle (Z 54 741).


L appaiono le portate spinate (zona marcata) secondo il tipo
di servizio che si registrato.
Al contrario della rappresentazione delle portate non spinate, il
simbolo del braccio, nellangolo in basso a sinistra, non ha una
doppia freccia.

A parte ci, le rappresentazioni sono este-

riormente molto simili.


3.

Spingere sul tasto

. Appaiono le portate non spinate

(zona marcata) secondo il tipo di servizio che si registrato


(Z 54 742).
Il simbolo del braccio appare nellangolo in basso a sinistra con
una freccia

120_1_1120_401c

doppia.

69/77

12

A
1

16

15

12

12

14

22156512

Z 54 738

A
3

10

22142012

Z 54 739

70/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


Esempio
(Z 54 738, Z 54 739)
In base alla programmazione dei lavori risulta che la carenza di
spazio per uno sbraccio di 8 m (26.2 ft) rende necessaria una
lunghezza del braccio base di ca. 15 m (49.2 ft). La massa del
carico da sollevare di 38 t (83.7 kip).
Procedete come segue:

Individualizzate una lunghezza braccio base spinata trovantesi al di sopra di quella necessitata (qui: 16,8 m / 55.1 ft).

Individualizzate una combinazione di lunghezza che offre la


migliore portata allo sbraccio necessitato (qui: LK 5,
0/0/0/45/0).

Digitare il corrispondente codice di lunghezza (qui: LK 5) e


sfilare il braccio base senza carico, seguendo le indicazioni
del sistema dinformazione di sfilamento braccio, sino a
quando il cassone tele 4, con sicura inserita e non spinato,
ha raggiunto la lunghezza totale desiderata del braccio base
pari a circa 15 m (49.2 ft).
A tal punto, interrompere la sequenza di sfilamento e ci contrariarmente alle disposizione del sistema d informazione di
sfilamento braccio.

La portata ammissibile non spinata corrisponde al valore della figura non spinata (Z 54 739, qui: 36,6 t / 80.7 kip), perch inferiore al valore di portata spinata (qui: 40,7 t / 89.7 kip).
In questo modo il cassone tele 4 non pu sollevare il carico di 38 t
(83.7 kip) in stato non spinato.

120_1_1120_401c

71/77

12

72/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.4.2

Portate sfilabili
Le portate delle posizioni di lunghezza intermedie citate al cap.
12.4.1 vengono rese libere (ammesse) anche durante una sequenza di sfilamento.
Le portate veramente ammesse durante lo sfilamento / rientro
sotto carico, sono solo dei valori approssimativi e ci a causa di
numerosi influssi esterni variabili.
Le portate sfilabili (su richiesta) sono ammesse alle seguenti condizioni:

120_1_1120_401c

Superfici di scorrimento ben lubrificate.

Temperatura ambiente normale.

La sistematica Tele durante le sequenza di sfilamento determinata dal sistema e non necessita pertanto nessun intervento da parte del gruista

Durante lo sfilamento / rientro del braccio base, non si dovr


variare linclinazione del braccio base (tramite il suo cilindro
dinclinazione).

73/77

12

39,0
7,50
1

Z 54 721

Z 54 743

45%
90%
100%
90%
45%
10

28%

Z 54 744

74/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


12.5

Posizionamento del braccio base per traslare la gru in


assetto di trasporto
(Z 54 721, Z 54 743, Z 54 744)
Per traslare la gru in assetto di trasporto, tutti i cassoni tele devono essere completamente rientrati e spinati. La SVE (= unit
di sicura e di spinatura) deve essere con la sicura inserita sul cassone interno tele 5. come prescritto dallassetto di trasporto.
Altrimenti esiste il pericolo che tale unit SVE (= unit di sicura e di spinatura) possa incontrollabilmente muoversi e
fare dei danni. Qualora la SVE fosse assicurata su un punto
errato, allora i carichi sugli assi non saranno pi quelli indicati.
Situazione di partenza:
Rientrare il braccio base ed appoggiarlo sul carrogru in assetto
di trasporto. LK di quel momento = 1.
Procedete come segue:
1.

Innestare il contatto daccensione sulla torretta ed accendere il suo motore. Il comando IC1 viene inserito ed appare
poi la maschera preselezione del tipo di servizio
(Z 54 721).

2.

Selezionare il tipo di servizio HA e memorizzare spingendo


sul tasto
Sulla destra dello schermo IC1 appare la maschera menu
veloce (Z 54 744, A).

3.

Spingere sul tasto

. Appare la maschera Indicazione

di sfilamento / rientro braccio (Z 54 744, B).


4.

120_1_1120_401c

Agire sul tasto LK. Appare la maschera Teletipo di servizio (Z 54 743).

75/77

12

Z 54 745

76/77

120_1_1120_401c

Sfilamento / rientro braccio 12


(Z 54 745)
5.

Spingere sul tasto

e premere la leva di comando cor-

rispondente nella direzione Sfilamento lunit di sicura e


spinatura viene mossa in conseguenza ed assicurata sul
cassone interno 5.
La leva di comando dovr essere tenuta spinta sino a quando,
sullo schermo appare il simbolo della gru (Z 54 745, sulla destra).
Solo a tal punto il braccio base inclusa la SVE (= unit di sicura
e di spinatura) si trover in assetto di trasporto.
Dopo la traslazione, si potr agire sul tasto LK e selezionare un
codice di lunghezza corrispondente alla lunghezza di lavoro del
braccio base che si vorr ottenere.

120_1_1120_401c

77/77

Inclinazione braccio 13

120_1_1130a

1/13

13

Z 54 748

180

Z 54 722

2/13

120_1_1130a

Inclinazione braccio 13
13

Inclinazione braccio

13.1

Servizio dinclinazione braccio


(Z 54 748, Z 54 722)
Il sollevamento e labbassamento del braccio base (inclinazione
braccio) viene eseguito dal cilindro di inclinazione (Z 54 748).
Il sollevamento di un carico da terra usando il cilindro
dinclinazione braccio, proibito! Il sollevamento del carico deve avvenire solo ed esclusivamente tramite largano
che aziona il bozzello!
Per inclinare il braccio base, procedete come segue:
1.

Stabilizzare kla gru secondo le norme prescritte e metterla


a bolla (vedasi il manuale del carro, cap. 12 Stabilizzatori).

2.

Accendere il motore di torretta.

3.

AccertateVi quale modulo stato selezionato per la leva di


comando. Il modulo registrato in quel momento, con il corrispondente simbolo (qui: 1) viene indicato
periore dello schermo IC1.

nella riga su-

Dettagliate indicazioni per la scelta del vari moduli di comando


delle leve, le trovate al cap. 10 Equipaggiamento di sicurezza.
Pericolo di incidente !
responsabilit del gruista accertarsi, prima di iniziare un
movimento gru, quale comando sia stato messo su quale
leva.
Altrimenti esiste un grande pericolo dincidente e ci in
quanto il movimento di lavoro comandato non coincide con
quello effettivo risultantene!

120_1_1130a

3/13

13

180

Z 54 723

H1

Z 54 749

4/13

120_1_1130a

Inclinazione braccio 13

4.

(Z 54 723)
Selezionare il tipo di servizio delle pompe idrauliche.
Le pompe idrauliche possono essere connesse in modo che
possano eseguire, tutte insieme, tutti i comandi idraulici selezionati.
Al fine di raggiungere un comando migliore, le pompe possono anche essere separate.
Per far ci, azionare il tasto sinistro
Il modulo selezionato 1 4 viene indicato sulla tastatura in alto a sinistra. Su ambedue i tasti

verranno rappresentati

i movimenti delle pompe selezionatet.


Lindicazione dei tasti varia a seconda della selezione dei vari
moduli.
Fate pertanto attenzione al manuale al cap. 10 Dispositivi di sicurezza, al punto Tipo di servizio delle pompe idrauliche.

5.

120_1_1130a

(Z 54 749)
Qualora la Vostra gru fosse provvista dellopzione della traslazione con un Dolly, allora il rubinetto a sfera (H1) dovr essere messo sulla posizione non bloccato (come rappresentato in figura Z 54 749).
Se tale rubinetto a sfera fosse invece bloccato, il cilindro inclinazione braccio non potr essere azionato.

5/13

13

30

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

6/13

120_1_1130a

Inclinazione braccio 13
(Z 54 006)
6.

Iniziare il brandeggio braccio e ci spingendo su uno dei tasti


(32/36) Comando uomo morto e poi spingendo con cautela
sulla corrispondente leva di comando (16/24).
Spingere la leva di comando
(16/24) verso destra / in avanti

Abbassare il braccio base


(inclinarlo di
meno)

Spingere la leva di comando


(16/24) verso sinistra/ sul retro

Sollevare il braccio
base
(inclinarlo di pi)

Fate imperativamente attenzione alla predisposizione sulla


leva di comando!
Al fine di evitare movimenti involontari con la gru, ambedue le
leve di comando sono provviste di un tasto supplementare (comando a uomo morto). I movimenti gru saranno possibili solo se
uno dei tali tastiverr spinto
Lazionamento (spingere o lasciare libero) di uno dei tasti comando uomo morto deve essere eseguito solo se la corrispondente leva di comando si trova a folle (posizione neutra) e/o il movimento di lavoro che si stava eseguendo terminato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Quando si lascia andare / o quando si spinge sul tasto del
comando uomo morto, qualora la leva di comando si trovasse spinta fuori al massimo, allora si avr un violento arresto subitaneo in seguito alla brusca frenata / o un forte
sussulto e ci in seguito allaccelerazione istantanea del
movimento iniziato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Solo accelerando o frenando con cautela e giudizio si potranno evitare dei colpi di sussulto sul carico in movimento
ed evitare cos che il carico o il bozzello comincino a pendolare con il pericolo di schiacciamenti o colpi.
Le leve di comando (16/24) non devono mai essere messe
nella direzione opposta del brandeggio braccio che si sta
eseguendo in quel momento ma devono invece prima restare a folle (posizione neutra). Il movimento contrario pu
essere comandato/iniziato solo con braccio base fermo.

120_1_1130a

7/13

13

115
116
Z 53 475

8/13

120_1_1130a

Inclinazione braccio 13
La leva di comando, una volta lasciata libera, va da sola nella sua
posizione neutra azzerata. Il movimento gru viene cos interrotto.
Se il gancio fosse finito contro il finecorsa di salita, allora non si
potr pi abbassare il braccio base. Abbassare prima il gancio
agendo sullargano (vedasi il cap. 14).
(Z 53 475)
Nel caso ci si trovasse in sovraccarico, anche il movimento
sollevare il braccio base (al fine di ridurre lo sbraccio)
viene staccato dal limitatore di momento, cio tale movimento non fattibile. Tale movimento potr essere eseguito
dopo aver azionato e tenuto fermo il tasto a chiave (116) e ci
al fine di riportare il carico, appeso al gancio, da una situazione di sovraccarico in una zona di lavoro ammissibile. La
luce spia (115) si accende indicando cos la situazione di bypass esistente.
Il consenso per tale movimento che riduce il momento di
carico agente sulla gru pu essere effettuato solo se, cos
facendo, non nascono delle situazioni pericolose. Fate attenzione a ci prima di agire sul tasto a chiave.
Qualora il carico fosse ancora a contatto con il terreno ed
il sollevamento dellargano venisse escluso, ci significa
che il carico troppo pesante. Il movimento sollevare il
braccio base non deve essere azionato !
Il movimento sollevare il braccio base non va mai usato
al fine di sollevare un carico!
Pericolo di ricaduta allindietro !
In alcuni casi non ammesso effettuare movimenti che ridurrebbero il momento di carico agente sulla gru.
Esempio: lo sbraccio minimo ammissibile 3 m (9.8 ft) ed
il movimento di sollevare il braccio viene interrotto.
A tal punto non ammesso bypassare il movimento di sollevamento braccio (che ridurrebbe il momento di carico
agente sulla gru) in quanto la gru, in caso di un grande contrappeso montato dietro sulla torretta, potrebbe ribaltarsi
sul retro.

120_1_1130a

9/13

13

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

180

Z 54 750

10/13

120_1_1130a

Inclinazione braccio 13
13.2

Regolazione della velocit di brandeggio braccio


(Z 54 007, Z 54 750)
Il cilindro di brandeggio braccio viene comandato elettricamente.
La velocit di brandeggio braccio dipende dal numero di giri del
motore e dalla spinta che si data sulla corrispondente leva di
comando (16/24).
Marcia veloce sollevamento braccio base
Per sollevare il braccio base si potr inserire anche una marcia
veloce. Per far ci, spingere il tasto di pressione (30) posto sulla
leva di comando (16). La marcia veloce rimane inserita sino a
quando il tale tasto rimane spinto. La marcia veloce inserita viene
indicata sullo schermo IC1 con il simbolo
Nei seguenti casi non dovete inserire la marcia veloce:
per lavori dove si richiede > 30% della portata
con prolunga montata sul braccio base
per sollevare o abbassare il braccio base da una
posizione molto orizzontale quando sfilato anche solo
parzialmente
con bracci base lunghi.
Lazionamento del brandeggio braccio base con marcia veloce e senza carico al gancio ammissibile solo se la si disinserisce molto prima di raggiungere il punto di arresto
azionato dal limitatore di momento (massimo sino al punto
di preavvertimento).
Esiste il pericolo di ribaltamento in seguito alla dinamica del
movimento !

120_1_1130a

11/13

13

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

180

Z 54 008

12/13

120_1_1130a

Inclinazione braccio 13
Regolazione fine abbassare il braccio base
(Z 54 007, Z 54 008)
Per abbassare il braccio base (aumentare la sua orizzontalit) si
pu regolare ulteriormente la velocit con una regolazione fine.
Per far ci, spingere brevemente sul tasto a pressione (31/35)
cio su quello sulla sinistra della corrispondente leva di comando. Sulla destra dello schermo IC1 appare la maschera Indicazione in percentuale (Z 54 008).
La registrazione della percentuale e cos della velocit pu essere eseguita sino a quando la tale maschera rimane visibile:

agire sul tasto a bilico (14/26) sulla corrispondente leva di comando e ci quando il movimento lo si vuole eseguire spingendo orizzontalmente (sinistra / destra) sulla leva di comando.
agire sul tasto a bilico (14/26) e spingere contemporaneamente anche sul tasto a pressione (31/35) sulla corrispondente leva di comando e ci quando il movimento lo si vuole
eseguire spingendo verticalmente (in avanti(in indietro) sulla
leva di comando.

Il valore viene ridotto o aumentato a seconda se si spinga il tasto


a bilico verso destra o verso sinistra.
Qualora non si effettuassero dei cambiamenti sulla percentuale,
allora la maschera scompare da sola dopo 5 secondi.

120_1_1130a

13/13

Argano 1 14

120_1_1140

1/11

14

48
71

Z 54 078

Z 54 079

180

Z 54 722

2/11

120_1_1140

Argano 1 14
14

Argano 1

14.1

Servizio con largano


(Z 54 078, Z 54 079, Z 54 722)
Il sollevamento e labbassamento di carichi viene eseguito svolgendo o avvolgendo la fune del bozzello sul tamburo dellargano
corrispondente .
Pericolo di incidente !
Il sollevamento del carico va eseguito esclusivamente tramite l argano!
Posizionate lo specchio (71) in cabina in modo che si possa osservare lavvolgimento/svolgimento della fune dal tamburo
dellargano e ci tramite un secondo specchio di rinvio montato
vicino allo stesso tamburo dellargano.
In caso di necessit, agite sullinterruttore luminoso (48) che illumina la zona argani (Opzione).
Per azionare largano, procedete come segue:
1.

Stabilizzare la gru secondo le norme prescritte e metterla a


bolla (vedasi il manuale del carro, cap. 12 Stabilizzatori).

2.

Accendere il motore di torretta.

3.

AccertateVi quale modulo stato selezionato per la leva di


comando. Il modulo registrato in quel momento, con il corrispondente simbolo (qui: 1) viene indicato
periore dello schermo IC1.

nella riga su-

Dettagliate indicazioni per la scelta del vari moduli di comando


delle leve, le trovate al cap. 10 Equipaggiamento di sicurezza.
Pericolo di incidente !
responsabilit del gruista accertarsi, prima di iniziare un
movimento gru, quale comando sia stato messo su quale
leva.
Altrimenti esiste un grande pericolo dincidente e ci in
quanto il movimento di lavoro comandato non coincide con
quello effettivo risultantene!

120_1_1140

3/11

14

30

16

31
32
34

24

35
36

Z 54 006

4/11

120_1_1140

Argano 1 14
(Z 54 006)
4.

Iniziare a sollevare spingendo su uno dei tasti (32/36) comando uomo morto e spingendo con cautela sulla corrispondente leva di comando (16/24).
Leva di comando (16/24)
in avanti / verso destra

Abbassare il carico
/ gancio

Leva di comando (16/24)


sul retro / verso sinistra

Sollevareil carico /
gancio

Fate imperativamente attenzione alla predisposizione sulla


leva di comando!
Al fine di evitare movimenti involontari con la gru, ambedue le
leve di comando sono provviste di un tasto supplementare (comando a uomo morto). I movimenti gru saranno possibili solo se
uno dei tali tastiverr spinto
Lazionamento (spingere o lasciare libero) di uno dei tasti comando uomo morto deve essere eseguito solo se la corrispondente leva di comando si trova a folle (posizione neutra) e/o il movimento di lavoro che si stava eseguendo terminato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Quando si lascia andare / o quando si spinge sul tasto del
comando uomo morto, qualora la leva di comando si trovasse spinta fuori al massimo, allora si avr un violento arresto subitaneo in seguito alla brusca frenata / o un forte
sussulto e ci in seguito allaccelerazione istantanea del
movimento iniziato.
PERICOLO DI INCIDENTE!
Solo accelerando o frenando con cautela e giudizio si potranno evitare dei colpi di sussulto sul carico in movimento
ed evitare cos che il carico o il bozzello comincino a pendolare con il pericolo di schiacciamenti o colpi.
La leva di comando (16/24) non va mai spinta nella direzione
opposta a quella del movimento gru che si sta eseguendo
ma si dovr invece, lasciarla a folle (posizione neutra). Solo
quando il movimento di sollevamento/abbassamento carico
sar fermato, solo allora si dovr iniziare il movimento contrario.

120_1_1140

5/11

14

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

6/11

120_1_1140

Argano 1 14
(Z 54 007)
La leva di comando, una volta lasciata libera, va da sola nella sua
posizione a folle, neutra. Il movimento gru viene cos interrotto.
Quando azionate la leva di comando (16/24), toccate il segnalatore di movimento in corso (15). Non appena largano cominica
a ruotare, sentirete in tal punto una forte vibrazione.
Il movimento sollevare il carico viene automaticamente fermato
qualora:
* il LMB (limitatore di momento) scattato ed ha bloccaot tutti
i comandi.
* il bozzello finito nel finecorsa di salita.
Il movimenti di abbassare il carico resta possibile.
Il movimento abbassare il carico viene automaticamente
soento qualora il finecorsa di discesa dellargano 1 fosse scattato.
Il sollevamento del carico resta possibile.

120_1_1140

7/11

14

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

180

Z 54 750

8/11

120_1_1140

Argano 1 14
14.2

Regolazione della velocit di sollevamento


(Z 54 007, Z 54 750)
L argano vine comandato elettricamente. La velocit di sollevamento si adegua al numero di giri del motore e allinclinazione
che si data alla corrispondente leva di comando (16/24).
Marcia veloce
Sull argano si pu inserire una kann ein marcia veloce. Per far
ci, spingere il tasto di pressione (30) posto sulla leva di comando
(16). La marcia veloce rimane inserita sino a quando il tale tasto
rimane spinto. La marcia veloce inserita viene indicata sullo
schermo IC1 con il simbolo
Nei seguenti casi non dovete inserire la marcia veloce:
sollevando dei carichi con un peso > 30% della portata gru
quando si lavora sul falcone con un tratto di fune singolo.

120_1_1140

9/11

14

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

180

Z 54 750

10/11

120_1_1140

Argano 1 14
Regolazione fine
(Z 54 007, Z 54 750)
Per l argano si pu comandare la velocit anche finemente. Per
far ci, spingere brevemente sul tasto a pressione (31/35) cio
su quello sulla sinistra della corrispondente leva di comando.
Sulla destra dello schermo IC1 appare la maschera Indicazione in percentuale (Z 54 750).
La registrazione della percentuale e cos della velocit pu essere eseguita sino a quando la tale maschera rimane visibile:

agire sul tasto a bilico (14/26) sulla corrispondente leva di comando e ci quando il movimento lo si vuole eseguire spingendo orizzontalmente (sinistra / destra) sulla leva di comando.
agire sul tasto a bilico (14/26) e spingere contemporaneamente anche sul tasto a pressione (31/35) sulla corrispondente leva di comando e ci quando il movimento lo si vuole
eseguire spingendo verticalmente (in avanti(in indietro) sulla
leva di comando.

Il valore viene ridotto o aumentato a seconda se si spinga il tasto


a bilico verso destra o verso sinistra.
Qualora non si effettuassero dei cambiamenti sulla percentuale,
allora la maschera scompare da sola dopo 5 secondi.

120_1_1140

11/11

Argano 2 15

120_1_1150b

1/21

15

1a

1b

Z 55 371

2/21

120_1_1150b

Argano 2 15
15

Argano 2 (opzione)
Quando si lavora con la prolunga ed in caso dimpiego di una
puleggia laterale (in testa al braccio chiamata anche runner o
gobbetto), avete la possibilit di usare anche il secondo argano.

15.1

;Montaggio e smontaggio dell argano 2


(Z 55 371)
Il montaggio e lo smontaggio vanno eseguiti solo da personale altamente specializzato ed istruito !
Il montaggio dellargano 2 (1a) pu esserefatto con una gru
ausiliaria o con la propria gru in connessione al dispositivo Aiuto
montaggio (1b) in combinazione con il supporto supplementare
(2) che serve da appoggio.
In assetto di trasporto, largano 2 (1a) montato assieme allaiuto
montaggio (1b).
Il disegno Z 55 371 indica lassetto di trasporto montato sul
supporto supplementare (2) appoggiato sopra al carro.
Pericolo di ribaltamento!
In caso di trasporto separato dellargano 2, il tale va fissato con cura per evitare che possa cadere.
Il peso von dellargano 2 incluso la fune del bozzello e laiuto
montaggio di circa 1650 kg (3638 lbs).
Il peso del supporto supplementare di circa 100 kg (221 lbs).
Quando si monta largano 2 esiste pericolo di schiacciamento tra il corpo dellargano e la torretta nonch con il
contrappeso montatogli sopra.
La base dappoggio deve essere corrispondentemente
selezionata secondo il tipo di servizio gru che si vuole
effettuare.

120_1_1150b

3/21

15

1a
5
3
3a

1b

3b

Z 55 372

Z 55 373

4/21

120_1_1150b

Argano 2 15
15.1.1

Montaggio e smontaggio dellargano 2 con la gru


ausiliaria.

15.1.1.1 Montaggio
(Z 55 372, Z 55 373)
1.

Stabilizzare la gru e livellarla a bolla.

2.

Agganciare lintero argano 2 alla gru ausiliaria sui previsti


punti dattracco (A) e sollevarlo un pochino (Z 55 372).

Il peso dellargano 2 incluso la fune di sollevamento di circa


1500 kg (3307 lbs).
proibito sostare sotto a carichi appesi o stare nella
zona di possibile pericolo
La gru ausiliaria deve tenere il carico sotto tiro sino a
quando la spinatura stata completamente effettuata su
tutti i punti di spina.
3.

Staccare largano 2 (1a) dallaiuto montaggio (1b):


Per far ci, staccare i perni (3) e (4).
Il pistone del cilindro idraulico (5) potr essere allacciato al
circuito idraulico della torretta solo dopo averlo spinato con
il perno (3) nel punto (3b).

4.

Largano 2 va montato con le sue forchette di fissaggio sulla


guida della torretta. Largano 2 va spinato con i 4 perni conici
doppi (6 / 7) mettendo poi le dovute sicure (Z 55 373).

Pericolo di schiacciamento!
Esiste pericolo di schiacciamento tra i punti di fissaggio
e la torretta nonch con largano 2.
5.

Sganciare la gru ausiliaria.

6.

Collegare il ciruito idraulico ed elettrico tra largano 2 e la


torretta.
Le conduzioni idrauliche e gli attacchi sono provvisti di
cartellini per facilitare il giusto collegamento.

Tutte le frizioni idrauliche sono provviste di cappe di protezione


che vanno tolte prima di effettuare i collegamenti.

120_1_1150b

5/21

15

F1

9B

9A

3
3a

Z 55 374

Z 170 939

6/21

120_1_1150b

Argano 2 15
(Z 55 374 , Z 170 939) Rappresentazione di principio
6.1

Connettere le frizioni idrauliche (argano 2 sollevare ed


abbassare) (G1 su G2).

6.2

Connettere anche le frizioni idrauliche (olio di


leccaggio (H1 su H2), pressione di comando (K1 su
K2) ) dellargano 2.

6.3

Allacciare i collegamenti idraulici dei cilindri di


montaggio (F1 su F2).

Fate attenzione sempre che gli attacchi idraulici siano ben


eseguiti cio che le frizioni aprano bene.
Il collegamento e il distacco di tubi idraulici flessibili vanno
eseguiti sempre con circuito idraulico senza pressione cio
con il motore di torretta spento.
Collegare il cruscotto mobile di comando (9) allattacco (Q,
X0029).
7.

Agendo sul cruscotto mobile di comando (9) e precisamente


sul tasto (9B), rientrare i cilindri di montaggio (5) sino a
quando le stange saranno spinate nel punto (3a) e ci con
i perni (3) e con le dovute sicure inserite.

8.

Il montaggio dellargano 2 cos completato. Effettuare un


test funzionale e controllare che tuti gli allacciamenti idraulici
siano ben a tenuta stagna.

9.

Avvolgere eventualmente la fune del bozzello dellargano 2.

15.1.1.2 Smontaggio
Per lo smontaggio dellargano 2 con la gru ausiliaria, procedete
con sequenze uguali e contrarie al montaggio.
Quando si estraggono i perni conici doppi, nessuno deve
sostare nella zona di pericolo entro la quale possono cadere dei pezzi.

120_1_1150b

7/21

15

9B

5
3
3a

F1

1
6c 6b 6a

AA
A

1b

7
7a

1a
5
3
8

9A

3
3a

4
3b

Z 55 375

8/21

120_1_1150b

Argano 2 15
15.2

Montaggio e smontaggio dellargano 2 con la propria


gru

15.2.1

Montaggio
(Z 55 375)
Il montaggio e lo smontaggio dellargano 2 con la propria gru
viene eseguito con lausilio dellaiuto montaggio (1b).
Il peso von dellargano 2 incluso la fune del bozzello e laiuto
montaggio di circa 1650 kg (3638 lbs).
Durante il montaggio e lo smontaggio dellargano 2 esiste pericolo di schiacciamento tra i singoli elementi, tra
la torretta ed il carrro!
Per evitare tali pericoli, seguite scrupolosamente le
norme di sicurezza riportate al cap. 1.4.8 Durante il
montaggio e smontaggio di componenti gru.
Mantenete una appropriata distanza di sicurezza.
proibito sostare sotto a carichi appesi o stare nella
zona di possibile pericolo
La gru ausiliaria deve sostenere il carico al gancio sino a
quando la spinatura di tutti i punti sar completata del
tutto.
1.

Stabilizzare la gru e livellarla a bolla.

2.

Registrare i comandi sulla gru secondo lequipaggiamento di


montaggio.

3.

Montare il supporto supplementare (2) qualora non gi


eseguito in precedenza e fissarlo.

4.

Agganciare largano 2 (1a) con laiuto montaggio (1b) sui


previsti 4 punti dattracco (A), poi montarlo sul supporto
supplementare (2) e spinare con 4 perni (8) sul supporto
supplementare e mettere le dovute sicure.

Selezionare gli attracchi in modo che largano 2 sia


orizzontale ed appeso alla gru ausiliaria. Se necessario,
allungare la catena dattracco sul lato AA usando anche
un maniglione.
La non osservanza di quanto sopra, porta inevitabilmente ad
uninclinazione e quindi a problemi e ci nel momento in cui
ci si appoggia sul supporto supplementare o sullaiuto
montaggio.
5.

120_1_1150b

Staccare gli attracchi.

9/21

15

9B

5
3
3a

F1

1
6c 6b 6a

AA
A

1b

7
7a

1a
5
3
8

9A

3
3a

4
3b

Z 55 375

10/21

120_1_1150b

Argano 2 15
(Z 55 375)
6.

Ruotare la torretta sul retro e spinarla con il carro.

7.

Collegare gli attacchi idraulici ed elettrici tra largano e la


torretta ( Per far ci vedasi il cap. 15.1.1.1, a partire dalla
pagina 5).

Tutte le frizioni idrauliche sono provviste di cappe di protezione


che vanno tolte prima di effettuare i collegamenti.
Fate attenzione sempre che gli attacchi idraulici siano ben
eseguiti cio che le frizioni aprano bene.
Il collegamento e il distacco di tubi idraulici flessibili vanno
eseguiti sempre con circuito idraulico senza pressione cio
con il motore di torretta spento.
Collegare il cruscotto mobile di comando (9) allattacco (Q,
X0029).
8.

Sul cruscotto mobile di comando (9) agire sul tasto (9A) e


sfilare i cilindri di montaggio (5).
Largano 2 viene cos mosso al fine di far entrare le forchette
di fissaggio superiori (6a) sulle guide a rotaia (6b) della
torretta. La movimentazione dei cilindri di montaggio (5) va
continuata sino a q uando i perni conici doppi (6) potranno
essere infilati nel punto (6c) (1).

9.

Spinare largano 2 con i perni conici doppi (6) nel punto (6c)
e mettere le dovute sicure (2 x) (2).

10. Estrarre il perno (4) (2).


11. Sul cruscotto mobile di comando (9) agire sul tasto (9B) e
rientrare i cilindri di montaggio (5) sino a q uando si potranno
inserire i perni (7) nel punto (7a) (3).
12. Largano 2 va poi spinato con i perni conici doppi (7) nel
punto (7a) mettendo anche le dovute sicure (2 x) (3).
13. Sul cruscotto mobile di comando (9) agire sul tasto (9B) e
rientrare i cilindri di montaggio (5) sino a quando locchiello
del pistone si potr spinare con il perno (3) nel punto (3b)
mettere le dovute sicure sul perno (2 x) (3).

120_1_1150b

11/21

15

1b
9B

9A

Z 55 376

12/21

120_1_1150b

Argano 2 15
(Z 55 376)
14. Staccare il cruscotto mobile di comando (9).
15. Con la propria gru, tirare gi laiuto montaggio (1b) dal
supporto supplementare (2).
Per far ci, attraccare la catena dattracco con
4avvolgimenti sugli occhietti dattracco (B), sollevare un
poco e togliere i perni (8).
Il peso dellaiuto montaggio di circa 145 kg (320 lbs).
Quando si terminato di montare largano 2, si dovr
togliere laiuto montaggio. Altrimenti esiste pericolo di
collisione con la torretta quando va in rotazione.
Pericolo dincidente a persone!
Non appena un carico viene sollevato da terra, nessuno
deve stare sotto al tale o restare nei paraggi pericolosi.
16. Eventualmente avvolgere la fune del bozzello dellarganos
2.

15.2.2

Smontaggio
Procedete per smntare largano 2 con le stesse sequenze come
per il
montaggio per inverse.
Pericolo dincidente a persone!
Prima di smontare largano, avvolgere completamente la
fune del bozzello e fissarne lestremit sul telaio dellargano 2.
Quando si estraggono i perni conici doppi, nessuno deve
sostare nella zona di pericolo entro la quale possono cadere dei pezzi.

120_1_1150b

13/21

15

11

12
3 2
5

13

14

Z 64 173

14/21

120_1_1150b

Argano 2 15
15.3

Montaggio e smontaggio dei pulegge portanti


supplementari
(Z 64 173)
Per evitare che le funi dei bozzelli dell argano 1 (11) e
dellargano 2 (12) possano strisciare luna con laltra, le tali funi
vanno tenute separate tramite pulegge portanti supplementari.
Ambedue le pulegge portanti supplementari (2 e 3) vanno fissate
con cadauna 4 bulloni (5) sul cassone interno 2. e 3. e ci come
raffigurato nel disegno qui di fronte.
Al fine di restare entro laltezza veicolo di 4,0 m / 13.1 ft
(assetto di trasporto), le tali pulegge portanti supplementari
vanno tolte.
Pericolo di rottura!
Lo smontaggio delle pulegge portanti supplementari va fatto con
sequenze uguali e contrarie.
Lesecuzione dei lavori di montaggio qui descritti vanno
eseguiti con laiuto di una scaletta ripiegabile da noi fornita oppure usando adeguati mezzi alternativi ad es. piattaforme o simili.

120_1_1150b

15/21

15

11

12
3 2
5

13

14

Z 64 173

16/21

120_1_1150b

Argano 2 15
15.4

Conduzione fune
(Z 64 173)
Quando lavorando con il solo braccio base, si volessero
avvolgere ambedue le funi dei bozzelli, si dovr far passare la
fune bozzello (11) dellargano 1 tra le conduzioni funi delle
pulegge portanti standard e tra quelle delle pulegge portanti
supplementari (2 e 3) ed infine appoggiare la fune del bozzello
1 sopra alla testa del braccio base sulla puleggia (14).
La fune bozzello (12) dellargano 2 va fatta passare sopra alle
pulegge portanti supplementari superiori (2 e 3) ed infine
appoggiata sulla testa del braccio base cio sulla puleggia (13,
opzione argano 2) (nel mezzo della testa del braccio base).
In caso di lavoro con il Runner e la puleggia di testa, la fune del
bozzello (12) dellargano 2, va appoggiata sopra alla puleggia
(13).
In caso di lavoro con la prolunga la fune del bozzello (12)
dellargano 2, va appoggiata sopra alla puleggia di rinvio
trovantesi dietro al cassone base della prolunga.
Ora si devono montare i finecorsa di salita sui corrispondenti
equipaggiamenti.

120_1_1150b

17/21

15

14
30
31

15
16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

0,0

Z 55 363

18/21

120_1_1150b

Argano 2 15
15.5

Servizio di sollevamento con largano 2

15.5.1

Predisposizione della leva di comando


(Z 54 007)
A seconda dellequipaggiamento che si comperato con la gru,
esistono varie possibilit di scegliere come meglio manovrare
largano cio con quale leva di comando
Per far ci, vedasi il cap. 10 (Equipaggiamenti di sicurezza)
Predisposizione leve di comando.
Al fine di evitare dei movimenti di comando non voluti, ambedue
le leve di comando sono provviste di un tasto supplementare
( 32/36) (comando uomo morto).
I movimenti gru sono possibili solo se uno dei tali tasti stato
premuto e tenendolo premuto.
Fate attenzione alla selezione esistente in precedenza sulle
leve di comando per evitare manovre errate e non volute.
Pericolo dincidente!
Il movimento sollevare il carico viene automaticamente spento
qualora:
* il limitatore di momento scattato.
La portata del 100% stata raggiunta (riga dindicazione D,
Z 55 363)
* Il bozzello finito contro il finecorsa di salita.
Il movimenti di abbassare il carico resta possibile.
Il movimento abbassare il carico wird automaticamente spento
qualora scattato il finecorsa di discesa dell argano 2.
Il sollevamento del carico resta possibile.

120_1_1150b

19/21

15

14
30

15

31

16

32

26
34
35

25
24

36
Z 54 007

A
B
C
D
180

Z 55 364

20/21

120_1_1150b

Argano 2 15
(Z 54 007, Z 55 364)
Quando azionate la leva di comando (16/ 24) toccate la cupola
del segnalatore di rotazione (15/ 25).
Non appena largano cominica a ruotare, sentirete in tal punto
una forte vibrazione.

15.5.2

Velocit di sollevamento
(Z 54 007)
L argano vine comandato elettricamente. La velocit di
sollevamento viene influenzata dal numero di giri del motore,
dallinclinazione che si sta dando alla leva di comando e dal
numero di movimenti contemporanei che si stanno eseguendo.
Regolazione fine:
La velocit dell argano 2 pu essere regolata ancora pi
finemente. I movimenti sullasse X (spostamento orizzontale
della leva di comando) della corrispondente leva di comando
possono essere eseguiti agendo sul corrispondente tasto a bilico
(14/ 26) (spingendo il tasto verso destra pi veloce; spingendo
il tasto verso sinistra pi lento). I movimenti sullasse Y
(spingendo le leva di comando in verticale) della relativa leva di
comando, possono essere eseguiti con il corrispondente tasto a
bilico (14/ 26) spingendo contemporaneamente i tasti (31/ 35);
posti sulla fronte della leva di comando in direzione di marcia
sempre verso sinistra.
Sino a quando si regola la velocit tramite il tasto (14/ 26), sullo
schermo appare lindicazione del limitatore con le relative
percentuali di quel momento (D, Z 55 364) (per far ci, vedasi
anche il cap. 10).
Marcia veloce:
La marcia veloce dellargano 2, si inserisce spingendo
contemporaneamente il tasto (30/ 34) e la leva di comando
(5/ 10).
Al fine di garantire unaccelerazione in progressione dei
movimenti di lavoro, prima di inserire la marcia veloce, il
movimento che ci vuole accelerare, dovr gi essere in
esecuzione.
La marcia veloce pu essere usata solo sino a max 30% del
corrispondente valore di portata.
La marcia veloce sul bozzello della prolunga, qualora
trovantesi su singolo tratto di fune, non deve essere inserita.

120_1_1150b

21/21

Riscaldamento e ventilazione 16

120_1_1160_it

1/21

16

10

11

Z 54 356

12b

ConduzioneRiscaldamento
dandatave

verso il motore

12a

12c

rso lo scambiatore di calore

Motore
dallo scambiatore di calore

12d

12e

Z 55 361

2/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16

Riscaldamento e ventilazione
(Z 54 356, Z 55 361)

16.1

Riscaldamento dipendente dal motore


Tale riscaldamento dipende dalla temperatura del liquido di refrigerazione del radiatore del motore. La temperatura di riscaldamento nella cabina viene regolata da uninterruttore girevole (9).
La ventola viene regolata da tale interruttore di rotazione (8) su
4 gradini differenti o viene spenta qualora si trovasse sul gradino
0. Con luso della ventola si facilita il ricambio dellaria nella cabina.
Tramite l interruttore luminoso(10) si pu scegliere tra aria fresca
e aria di giro:

Qualora l interruttore luminoso(10) non fosse azionato; la


luce spia nellinterruttore non si accende: servizio aria fresca.

Qualora l interruttore luminoso(10) fosse azionato; la luce


spia nellinterruttore si accende: servizio aria di giro

Nella cabina ci sono vari ugelli daria (12). Gli ugelli daria (12be)
possono essere singolarmente chiusi o aperti secondo la necessit.
Al fine di avere il massimo risultato di sbrinamento sugli ugeli di
sbrina (12a), chiudere gli ulteriori ugelli (12be) al fine di mandare
tutta laria sui primi.

120_1_1160_it

3/21

16

1
0

10

3
4

11

Z 54 356

4/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2

Riscaldamento indipendente dal motore tramite impianto di preriscaldamento del liquido di refrigerazione radiatore
Fate attenzione anche alle norme di servizio riportate nel manuale del costruttore alla Parte 5 di tale documentazione.
Tale documentazion maggiormente dettagliata e comprende anche informazioni sul montaggio, equipaggiamenti
di sicurezza etc.

16.2.1

Generalit
(Z 54 356)
Lautogru provvista di un preriscaldamento (indipendente dal
motore) del liquido di refrigerazione radiatore del motorer di torretta. Tale impianto facilita laccensione del motore a temperature
molto basse sino a 20 54 oC.
In caso di temperatura sotto ai 20C ( 4 F) si dovr preriscaldare lacqua del circuito radiatore. Per comandare limpianto,
nella cabina di torretta, previsto un temporizzatore (7).
Preriscaldamento del liquido di refrigerazione radiatore senza
preriscaldamento della cabina: mettere l interruttore di rotazione (9) sul minimo.
Preriscaldamento del liquido di refrigerazione radiatore con preriscaldamento della cabina: mettere l interruttore di rotazione
(9) sul massimo. La ventola, una volta che la temperatura si abbassata sotto ad un certo valore, si accende automaticamente
secondo la temperatura registrata sullinterruttore (8).
Il riscaldamento pu essere azionato solo per lo scopo dichiarato dal suo costruttore e sotto losservanza delle
norme contenute nel manuale del tale riscaldamento da noi
fornita con la gru.
Il servizio riscaldamento non ammesso qualora:
si possano formare dei vapori o polveri infiammabili
(ad es. nelle vicinanze di stazioni di carburante, silos di
grano, di carbone, di legno e simili).
in luoghi chiusi (ad es.Garage) a causa del pericolo
dintossicazione.
in caso di rifornimenti carburante.
In caso di lavori di saldatura sul veicolo si dovr proteggere
lapparato di comando e quindi staccare il polo positivo della
batteria e metterlo a massa.

120_1_1160_it

5/21

16

10

MO

20:30

11

P
1

5
Z 46 959

6/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

Qualora si fosse rinnovato il liquido di refrigerazione radiatore o si fossero immesse grandi quantit di nuovo liquido
di refrigerazione radiatore allora si dovr prima di accendere il riscaldamento indipendente dal motore attendere
che il motore arrivi ad una temperatura di servizio di circa
80 C ( 176= punto dapertura del termostato del radiatore
del liquido di refrigerazione). Il circuito del liquido di refrigerazione radiatore ed il circuito per il riscaldamento indipendente dal motore possono poi sfiatarsi automaticamente.

16.2.2

Elementi di comando
(Z 36 772)
(1)
(2)
(3)
(4)
(5)

Orario di scambio
Selezione
Riscaldamento
Circuito di ritorno
Circuito dandata
Schermo dellorario di scambio

(6)
(7)
(8)
(9)
(10)
(11)

Memorizzatore
Simbolo del comando a distanza ad onde corte
Giorno della settimana / giorno selezionato
Ora esatta attualizzata / Ora selezionata
Temperatura
Indicazione di servizio

Innestate il riscaldamento anche al di fuori del periodo invernale per circa 1 volta al mese per almeno 10 secondi Cos facendo si evita che la pompa dellacqua ed il bruciatore possano arenarsi.
Prima dellinizio del periodo invernale, effettuare una prova
di funzionamento. Qualora venisse prodotto un grande fumo
o si sentissero forti ed insoliti rumori del bruciatore o forti
odori di carburante, allora si dvr spegnere il riscaldamento
e si dovranno togliere anche i fusibili. In tal caso, la rimessa
in servizio va fatta solo dopo che il personale abilitato ed autorizzato alle riparazioni di tale riscaldamento abbia controllato il tutto.

120_1_1160_it

7/21

16

MO

20:30

P
1

5
Z 36 739

8/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2.3

Registrazione
(Z 36 739)
Dopo aver collegato lalimentazione elettrica, lo schermo indica
tutti i segnali lampeggianti il temporizzatore dovr essere completamente registrato. In tale situazione, lapparato di riscaldamento non pu essere inserito.

16.2.3.1 Registrare per la prima volta lora esatta ed il giorno


della settimana
premere brevemente; indicazione dellora lampeggia 12:00.
Registrare lora esatta.
Nota: qualora ci fossero due tasti uno accanto allaltro, allora
spingete luno o laltro indifferentemente.
Non appena il tale smette di lampeggiare, allora memorizzato Dopodich lampeggia il giorno della settimana.
Registrare il giorno attualizzato della settimana.
Non appena il tale smette di lampeggiare, memorizzato.
Con contatto daccensione On l indicazione rimane presente; con contatto daccensione Off si spegne dopo 10 s.

16.2.3.2 Cambiare lora esatta ed il giorno della settimana


Spingere pi a lungo sino a quando lora lampeggia. Poi procedere come gi descritto sopra al cap. 16.2.3.1
Premendo 2 x dopo aver registrato il temporizzatore, si potr
saltare la registrazione del giorno della settimana.
Dopo la registrazione del giorno della settimana, premendo
una volta si potr accorciare il tempo di lampegggio del
giorno della settimana.

Con contatto daccensione inserito, lora esatta ed il giorno


della settimana vengono indicati di continuo. Con contatto
daccensione spento, lindicazione si spegne dopo 15 s.
Cadute di tensione vengono compensate dal temporizzatore
del vriscaldamento.
In caso di caduta della tensione, lo schermo indica tutti i segnali lampeggianti. Sar ora necessaria una completa nuova
registrazione!

120_1_1160_it

9/21

16

MO

20:30

P
1

5
Z 36 739

10/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2.4

Riscaldamento in servizio senza preselezione


(Z 36 739)
Prima di inserire il riscaldamento per la prima volta cio allinizio del periodo invernale, mettere il motore di torretta ad
una temperatura di circa 805 (176)oC al fine di sfiatare limpianto di riscaldamento al 100 %.

16.2.4.1 ... in caso di contatto daccensione AUS = spento


Inserire il riscaldamento
Simbolo del riscaldamentol = Fare attenzione al segnale di
servizio.
spingere brevemente.
Indicazione: servizio, durata del riscaldamento.
La durata del riscaldamento stata regolata in fabbrica sui 120
minuti. Tale durata pu venire variata o una sola volta o rimane
sempre variabile.
Variare la durata del riscaldamento per una sola volta
Inserire il riscaldamento.
spingere ridurre la durata del riscaldamento (min. 1 minuti)
o prorogarla (max. 120 minuti).
Cambiare permanentemente la durata del riscaldamento
Non inserite il riscaldamento.
Tenere premuto per circa 3 s sino a quando lindicazione appare poi lampeggiante. Lasciare brevemente libero.
spingere ridurre la durata del riscaldamento (min. 10 minuti) o prorogarla (max. 120 minuti).
Quanlora lindicazione si spegnesse, allora la nuova durata
del riscaldamento stata memorizzata.
Spegnere il riscaldamento
spingere brevemente.
Lindicazione di servizio si spegne.
Il servizio continuer automaticamente sino al raffreddamento avvenuto.

120_1_1160_it

11/21

16

MO

20:30

P
1

5
Z 36 739

12/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2.4.2 ... in caso di contatto daccensione EIN = inserito


(Z 36 739)
Inserire il riscaldamento
spingere brevemente.
Indicazione: servizio, oea esatta, girono della settimana.
Il riscaldamento rimane in servizio sino a quando ci sar il contatto daccensione inserito dopo aver staccato il contatto daccensione rimangono ancora 15 min. si tempo di riscaldamento
residuo.
Variare il tempo residuo di riscaldamento
Inserire il riscaldamento.
spingere ridurre il tempo residuo di riscaldamento (min. 1
minuto) o prorogarlo (max. 120 minuti).

Spegnere il riscaldamento
spingere brevemente.
Lindicazione di servizio si spegne.
Il servizio continuer automaticamente sino al raffreddamento avvenuto.

16.2.5

Riscaldamento in servizio con preselezione


(Z 36 739)
Punto di partenza: posizione neutra sino a quandio l indicazione
visibile. Nessun memorizzatore attivato
Si possono selezionare 3 periodi di di riscaldamento e ci entro
le successive 24 ore oppure 1 periodo di riscaldamento sino a 7
giorni.
Si pu attivare sempre e solo 1 tempo diverso dinserzione.
Prima di inserire il riscaldamento per la prima volta cio allinizio del periodo invernale, mettere il motore di torretta ad
una temperatura di circa 805 (176)oC al fine di sfiatare limpianto di riscaldamento al 100 %.

120_1_1160_it

13/21

16

MO

20:30

P
1

5
Z 36 739

14/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2.5.1 Inizio riscaldamento entro le successive 24 ore


Registrare il tempo di selezione
Premere sino a quando l indicazione di memorizzazione (1,
2, 3) appare lampeggiante (qui: memorizzatore 1) oppure si
spegne di nuovo. La registrazione di base sempre sulle
12 00.
che viene indicata come segue
spingere brevemente e lasciar andare. Il tempo di preselezione viene indicato lampeggiante.
Spingere al fine di registrare il tempo di selezione. Ci possibile solo sino a quando il tempo di registrazione viene indicato lampeggiante.
Spingere per selezionare un nuovo memorizzatore.
Registrare il giorno di selezione
Il giorno di selezione ne viene dedotto automaticamente.
Pertanto non necessaria nessuna registrazione.
Il tempo ed il giorno di selezione sono memorizzati non appena l indicazione dellora si spegne o cambia sulllindicazione dellora.
Lindicazione memorizzata indica il memorizzatore ora attivato,
lampeggia ed indica unulteriore memorizzatore attivato in
pi.
Controllare il memorizzatore attivato
Il tempo di selezione del memorizzatore appare per circa 5 s.
Dopodich lindicazione scompare o appare lora esatta (ci
con contatto daccensione EIN=inserito).
1 x premere per richiamare il tempo di selezione con il giorno
di selezione(per 5 s).

120_1_1160_it

15/21

16

MO

20:30

P
1

5
Z 36 739

16/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2.5.2 Inizio riscaldamento dopo 24 ore (max. 7 giorni)


(Z 36 739)
Registrare il tempo di selezione
Premere sino a quando l indicazione di memorizzazione (1,
2, 3) appare lampeggiante (qui: memorizzatore 1) oppure si
spegne di nuovo. La registrazione di base sempre sulle
12 00.
che viene indicata come segue
spingere brevemente e lasciar andare. Il tempo di preselezione viene indicato lampeggiante.
Spingere al fine di registrare il tempo di selezione. Ci possibile solo sino a quando il tempo di registrazione viene indicato lampeggiante.
Registrare il giorno di selezione
Circa 5 s dopo la registrazione del tempo di selezione, il
giorno selezionato appare lampeggiante.
Spingere per registrare il giorno di selezione per il riscaldamento.
Il tempo ed il giorno di selezione sono memorizzati non appena l indicazione dellora si spegne o cambia sulllindicazione dellora.
Lindicazione memorizzata indica il memorizzatore ora attivato,
lampeggia ed indica unulteriore memorizzatore attivato in
pi.
Controllare il memorizzatore attivato
Il tempo di selezione del memorizzatore appare per circa 5 s.
Dopodich lindicazione scompare o appare lora esatta (ci
con contatto daccensione EIN=inserito).
1 x premere per richiamare il tempo di selezione con il giorno
di selezione(per 5 s).

120_1_1160_it

17/21

16

MO

20:30

P
1

5
Z 36 739

18/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.2.6

Riparazione di difetti
In caso di difetti o danni allapparato di riscaldamento, incaricare
unofficina autorizzata alla riparazione che dovr utilizzare parti
originali
Non sono ammesse riparazioni demergenza (eseguite personalmente senza conoscere bene limpianto).
Procedete come segue:
spegnere e riaccendere (non pi di 2 x)
controllare i fusibili centrali
controllare la conduzione aria se non fosse otturata
andara in officina per la riparazione.
Qualora con riscaldamento acceso e con conduzione di diagnosi
allacciata si verificasse un difetto, allora si accende la luce di servizio.
ed apparir il No del codice del difetto (far riparare in
officina).

120_1_1160_it

19/21

16

1
0

10

3
4

11

Z 54 356

20/21

120_1_1160_it

Riscaldamento e ventilazione 16

16.3

Impiantoaria condizionata
(Z 54 356)
Limpianto aria condizionata lavora solo con motore acceso e
ventola inserita. Per il suo finzionamento, procedete come segue:
1.

Mettere linterruttore (8) sul voluto gradino della ventola.

2.

Agire sull interruttore luminoso(11); la luce spia nellinterruttore si accende.

Limpiantoaria condizionata lavora in permanenza con il massimo rendimento. Leffettivo rendimento di refrigerazione viene
determinato dalla posizione del gradino della ventola.
l fine di ottenere la massima refrigerazione in cabina, si dovr:

Mettere la ventola sullinterruttore (8) sul massimo gradino.

Ruotare l interruttore (9) del tutto verso sinistra (in senso antiorario) sino a finecorsa

aprire completamente gli ugelli di aerazione

azionare l interruttore luminoso(10) per il servizio aria di giro

chiudere completamente i finestrini e le porte della cabina.

Note per il servizio dell impianto aria condizionata


Qualora il rendimento di refrigerazione dell impianto aria condizionata diminuisse e ci con l interruttore invariato sulla stessa
posizione, allora pu essere che il vaporizzatore sia gelato.
In tal caso, spegnete l impianto aria condizionata per circa 3 minuti tenendo invece accesa la ventola di vaporizzazione. In tal
modo il ghiaccio, si scioglier.
In caso di giorni nebbiosi limpianto aria condizionata pu aiutare
a togliere dellumidit allaria della cabina. Con il riscaldamento
si compensa la diminuzione di temperatura. Cos si raggiunge un
clima ambiente piacevole e si evita lappannarsi dei vetri delle finestre.
Gli ugelli dellaria non devono essere diretti sulle parti del corpo
qualora non coperte in quanto laria fredda pu provocare disturbi.
L impianto aria condizionata va acceso almeno una volta al
mese per breve tempo (lubrificazione del compressore).

120_1_1160_it

21/21

Avvolgimenti fune 17

120_1_1170_543d

1/55

17

Z 53 401

2/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17

Avvolgimenti fune

17.1

Generalit
(Z 53 401, rappresentazione schematica)
La sicurezza gru viene messa a repentaglio da errati avvolgimenti fune.
Per ogni assetto di montaggio esiste un corrispondente
numero di avvolgimenti che potrete ricavare dalle tabelle
di portata fornite con la gru. Lavorate esclusivamente
usando i numeri di avvolgimento citati in tali tabelle! Sul limitatore di momento (IC1) va registrato il corrispondente
numero di avvolgimenti fune.
Qualora sulle tabelle di portata non fosse riportato nessun
numero davvolgimento fune, allora il numero davvolgimento non deve essere inferiore a 2.
Se per fosse necessario lavorare con un solo tratto di fune,
allora si dovranno ridurre del 20% le portate indicate nella tabella. Ci vale anche nel caso in cui la portata sia inferiore
al tiro massimo ammissibile per singola fune di 8,1 t
(17,9 kip).
Montando una nuova fune del bozzello mai sollecitata precedentemente possono verificarsi problemi di attorcigliamento. Per tal motivo consigliamo limpiego di unantiattorcigliatore fune (1, Z 53 401, rappresentazione simile).

120_1_1170_543d

3/55

17

Z 53 401

Tenere1250
premuto per circa
Tenere1500
premuto per circa

Z 55 732

4/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
(Z 53 401, Z 55 732)
Qualora sul punto fisso della fune, posto sulla testa del braccio base, fosse montato un dispositivo dantiattorcigliamento fune (1), allora la lunghezza della catena del peso di
scatto del finecorsa di salita (sino allo spigolo inferiore del
finecorsa di salita) dovr essere di ALMENO circa 1500 mm
(59.1 in) (vedasi a in figura Z 55 732). Solo cos si sar sicuri che lo stacco del comando sollevare tramite largano
provocato dal finrecorsa di salita, venga eseguito ad una
sufficiente distanza di sicurezza dal punto infimo della testa
del braccio base. Altrimenti esiste il pericolo di danni!
Qualora la lunghezza della fune non fosse sufficiente, si
dovr usare la catena supplementare (che viene fornita assieme allantiattorcigliatore fune), a m di prolunga.
Qualora sul punto fisso della fune posto sulla testa del braccio base non fosse montato un dispositvo dantiattorcigliamento fune, allora la lunghezza della catena del peso di
scatto del finecorsa di salita (sino allo spigolo inferiore del
finecorsa di salita) dovr essere di ALMENO circirca
1250 mm (49.2 in) (vedasi b in figura Z 55 732).
Al fine di arrivare allaltezza massima di sollevamento, si
potr anche accorciare una catena eventualmente troppo
lunga. La distanza di circa 1250 mm (49.2 in) per, non va
mai diminuita e deve essere un minimo invalicabile. Pericolo
di danni!

120_1_1170_543d

5/55

17

3
2

Z 52 210

6/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2

Accessori per il sollevamento carico


(Z 52 210)
Quando con la gru si vuole sollevare un carico, per sollevare il carico si necessiteranno degli equipaggiamenti di attracco. I tali
sono:

Componenti di sollevamento
I componenti di sollevamento sono uniti sempre alla gru. I tali
sono:
funi di sollevamento (1, vedasi il cap. 17.2.1, pagina 9)
bozzelli (3, vedasi il cap. 17.2.2, pagina 27).

Dispositivi daggancio carico


Tali dispositivi daggancio sono ad es. delle traverse di distribuzione carico le quali non appartengono alla gru e non sono
da noi fornite. Tali componenti vengono collegati alla gru ed
assumono il carico.
La loro scelta per un sicuro lavoro rientra nella responsabilit
del conduttore della gru.

Equipaggiamento dattracco
Gli equipaggiamenti dattracco sono equipaggiamenti quali
ad es. funi dattracco che non appartengono alla gru. Le tali
funi congiungono il carico o la traversa del carico alla gru.
La loro scelta per un sicuro lavoro rientra nella responsabilit
del conduttore della gru.

Al fine di usare in piena sicurezza gli equipaggiamenti daggancio e dattracco, si dovr fare attenzione e seguire le
norme antiinfortunistiche nazionali ed in Germania le norme
per i dispositivi di sollevamento carico in servizio gru
(GUVV9a).

120_1_1170_543d

7/55

17

8/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.1

Funi dei bozzelli

17.2.1.1 Generalit
Come tenere bene le funi descritto al cap.11 del manuale di lubrificazione e manutenzione torretta.
Quando si avvolge la fune esiste il pericolo di restare avvolti o intrappolati sulle pulegge di testa e di rinvio nonch
sulle pulegge del bozzello!
Procedete con la dovuta cautela e fate attenzione che le relative protezioni come ad es. protezione dingresso fune,
siano esistenti.
Pericolo di sovraccarico e di incidente!
Quando si dovr sostituire una fune, allora tale nuova fune
dovr imperativamente rispondere ai parametri tecnici
della fune originale cio ad es. diametro fune, resistenza
tiro nominale, forza di rottura teorica, forza di rottura minima, tipo di fune etc e ci secondo il certificato fune riportato nel libro di bordo della gru.
Se cos non fosse, la sicurezza di lavoro della gru sar
messa a repentaglio e non si dovr lavorare in tali condizioni in quanto le portate di tabella non sono pi sicure!
La lunghezza della fune sia per largano 1 che per largano 2
di 305 m (circa 1000 ft).

120_1_1170_543d

9/55

17

Z 55 368

10/55

Z 55 369

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.1.2 Estremit funi
(Z 55 368, Z Rappresentazione di principio, Z 55 369)
Pericolo di incidente !
Qualora il collegamento della fune non fosse effettuato
come si deve cio come descritto qui di seguito, allora il
bozzello / carico pu cadere a terra!
Le estremit funi degli argani sono previste con fermi di blocco
differenti:

Morsetto di blocco fune con Pressfitting (aggancio pressato): Z 55 368,


(vedasi il cap. 17.2.1.2.1, pagina 13)

Morsetto di blocco fune senza Pressfitting: Z 55 369,


(vedasi il cap. 17.2.1.2.2, pagina 15)

Le rappresentazioni del blocco fune e spina della fune sono


disegni di principio e pertanto possono anche differenziarsi
dai componenti montati sulla gru a voi fornita.
Usate esclusivamente parti originali fornite dal costruttore
gru.

120_1_1170_543d

11/55

17

1
3

2
4

Z 41 375

3
Z 41 383

12/55

Z 41 384

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.1.2.1 Collegamento delle estremit fune con Pressfitting
(aggancio pressato)
(Z 41 375, Z 41 383, Z 41 384 raffigurazione di principio)
Il collegamento estremit fune argano 1 composto dalle seguenti parti (Z 41 375):
(1)
(2)
(3)
(4)

tasca fune
cappa di sicura
pressfitting sulla fine della fune del bozzello
perno di blocco con pomello a fungo

Il Pressfitting (3) parte integrante della fune di sollevamento e


salsamente fissato sulla tale.
Per collegare le estremit funi, procedete come descritto qui di
seguito.
1.

Staccare il perno di blocco (4) dal corrispondente foro della


tasca fune (1) Aprirlo tirando dal pomello a fungo contro la
forza della molla e contro la cappa di sicura (2).

2.

Agganciare la fune del bozzello ed il Pressfitting (3) nella tasca fune (1).

3.

Ruotare la cappa di sicura (2) prendendo il pomello a fungo


del perno di blocco (4) mettendolo in posizione di Sicura e
poi fare ingranare il perno di blocco (4) nel corrispondente
foro dela tasca fune (1).
La cappa di sicura (2) elimina il pericolo che il Pressfitting (3)
possa uscire dalll tasca fune e ci nel caso la fune non fosse
tesa dal carico (ad es. se il bozzello sbattesse con violenza
a terra).

Pericolo di incidente!
La fune del bozzello potr essere successivamente
caricata solo se il Pressfitting (3) ha la cappa di sicura (2)
inserita ed il perno di blocco (4) ingranato.
Nella versione qui descritta e rappresentata, Ia tasca della
fune pu essere usata solo su funi libere da torsione / libere
di ruotare.
Prima di avvolgere una fune del bozzello con il Pressfitting,
si dovranno togliere tutti i dispositivi di protezione fune quali
rulli dappoggio o perni posti sulle pulegge di rinvio o di
guida fune.
Qualora ci non venisse considerato, allora la fune del bozzello con il Pressfitting non potr essere tirata dentro oppure
si provocheranno dei danni.

120_1_1170_543d

13/55

17

Z 41 377

1
1

5
4a
4a

14/55

Z 200 177

4b
Z 41 379

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.1.2.2 Collegamenti delle estremit fune senza Pressfitting (aggancio pressato)
(Z 41 377, Z 200 177, Z 41 379 raffigurazione di principio)
Le rappresentazioni del morsetto fune (1) e del morsetto
morsetto fune (3) sono rappresentazioni schematiche di
principio e non corispondono sempre alle parti fornite dal
costruttore della gru.
Usate esclusivamente parti originali fornite dal costruttore
gru.
Il montaggio del fermo fune (1) viene fatto tirando lestremit fune
libera, allinizio entro la tasca fune conica, poi facendone un ciuffo
e poi riestrarla dalla tasca fune. Il cuneo fune (2) viene inserito nel
ciuffetto e poi si dovr tirare la fune bozzello entro il morsetto di
blocco fune (1) in modo che lestremit libera rimanga fuori (esuberante) per circa 8 volte il diametro fune. Lestremit fune libera
va fissata con un morsetto fune (3) di misura adeguata per evitare
che possa sfilarsi via.
Pericolo di caduta del carico e del bozzello!

120_1_1170_543d

15/55

17

Z 200 342

Z 200 343

1
1

5
4a
4a

16/55

Z 200 177

4b
Z 41 379

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
Lestremit fune non sollecitata (4a; Z 200 177) viene ben tenuta fissa ad una distanza di circa 3 volte il diametro fune dal
punto di uscita del fermo fune e ci tramite un morsetto fermo
fune (3); il tutto serve ad evitare che la fune del bozzello possa
scivolare via.
Lestremit libera della fune viene fissata a partire dal morsetto
con filo (5) 1,5 mm (0.06 in) e ci per evitare che la fune bozzello
posa sfilarsi via.
(Z 41 379)
Pericolo di arrecare danni alla fune!
Il morsetto fune non va montato unendo il tratto di fune
sotto carico (4b)con quello a riposo (4a).

(Z 200 342)
Quando si monta il morsetto fune, si deve fare attenzione che il
tratto di fune sotto carico (4b) entri nel morsetto fune in modo
che quando lestremit fune si trover sotto carico, che la linea
di passaggio della forza di tiro non vada a piegare la fune proprio
nel punto di fissaggio del perno.

(Z 200 343)
In caso di errato montaggio, lestremit fune si sollever in
presenza di ogni sollecitazione e quindi la linea di passaggio
della forza di tiro passer proprio attraverso il punto di fissaggio del perno e conseguentemente caricando ogni volta
il tratto fune sotto carico che si piegher sul punto duscita
della tasca della fune.
Da una parte si riduce la forza massima di tiro sulla fine della
fune ma dallaltra parte tale forza che agisce su diverse piegature fune su un piccolo raggio, provoca una fatica prematura sui trefoli della fune di tale zona provocando quindi la
possibile rottura anche in presenza di piccole forze di tiro.

120_1_1170_543d

17/55

17

E1

11

3TOP

12
13

Z 52 200

18/55

Z 53 402

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.1.3 Avvolgimento e svolgimento delle funi dei bozzelli
(Z 52 200) (Z 53 402, rappresentazione schematica)

17.2.1.3.1 Entrare entro il braccio base


Pericolo di incidente !
Quando si entra dentro al braccio base esiste il pericolo
dincidente in seguito a possibili cadute a terra /
scivolamenti.
Per tal motivo proibito entrare entro il braccio base.

17.2.1.3.2 Avvolgimento fune


Prima di iniziare i lavori di avvolgimento fune e prima di iniziare il lavoro gru, controllare tutte le funi che si possono
raggiungere (incluso i loro collegamenti estremit), tutti gli
argani e pulegge.
1.

Posizionare il bozzello sotto alla testa del braccio base in


modo che sia stabile.

Pericolo di ribaltamento!
Sul bozzello si potranno effettuare dei lavori di
avvolgimento/svolgimento fune solo se si trova ben fissato
a terra su un solido terreno.
2.

Togliere il perno protezione fune (11) dal bozzello e sfilare la


lamiera di protezione fune (12).

3.

Togliere il perno protezione fune (13) dalla testa del braccio


base.

4.

Condurre la fune bozzello dallargano sopra al braccio base


sulla puleggia dentrata (E1) in testa al braccio.

La puleggia dentrata (E2) unopzione.


Quando il gruista avr azionato largano, la fune del bozzello
dovr essere condotta in modo che la fune non faccia della
pancia.

120_1_1170_543d

19/55

17

E1

11

3TOP

12
13

Z 52 200

20/55

Z 53 402

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
(Z 52 200) (Z 53 402, rappresentazione schematica)

120_1_1170_543d

5.

Condurre la fune bozzello sopra alla puleggia dentrata (E1)


sino alle pulegge (K) nella testa del braccio base ed avvolgerla secondo il corrispondente schema davvolgimento vedasi il cap. 17.3).

6.

Rimontare di nuovo il perno protezione fune (11) sul bozzello


(13) sulla testa del braccio base ed inserire la sicura. Per poter far ci, si dovr prima riagganciare la lamiera protezione
fune (12) di nuovo sul bozzello.

7.

Montare lestremit fune nel morsetto fune (qualora non gi


fatto in precedenza). Fate attenzione al cap. 17.2.1.2 Collegamenti estremit fune.

21/55

17

A
FKr
F Kl

Z 53 409

4
2

Fu

3
2
2a

22/55

2b

Z 52 214

Z 52 209

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
(Z 53 409, Z 52 214, Z 52 209)
8.

Spinare il fermo fune o la tasca fune sul corrispondente


punto fisso:
in caso di un No davvolgimenti fune dispari, spinare il
punto fisso sul bozzello (FU, Z 52 209)
In caso di un numero davvolgimenti pari, sul punto fisso
sulla testa del braccio base, qui: sulla destra (Z 53 409).

9.

Staccare il peso di scatto del finecorsa di salita dal suo assetto di trasporto (A, Z 53 409), togliere ambedue le spine
a molla e dividere le due met (2a) e (2b) del peso di scatto.

10. Far passare la fune del bozzello attraverso le due met divise del peso di scatto, poi rimontarle insieme e mettere le
dovute spine a molla.
Si dovr montare come raffigurato nel disegno (Z 52 209).
Il peso di scatto va montato sul tratto fune a riposo. Cos
evitate usure sulla fune del bozzello e sul peso di scatto.
La fune a riposo il tratto di fune che va al punto fisso.
Fate imperativamente attenzione che il peso di scatto sia liberamente appeso. Solo allora la sua funzionalit sicura.
Pericolo di danni!
Qualora il peso di scatto del finecorsa di salita non venisse
montato come descritto sulla fune del bozzello, allora
il finecorsa non funzioner bene.
Esiste pericolo di danni sulla fune, sulle pulegge e sul peso
di scatto.

120_1_1170_543d

23/55

17

24/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.1.3.3 Svolgimento fune
Il principio dello sfilamento della fune bozzello identico a quello
dellavvolgimento ma chiaramente allinverso.
Fate particolare attenzione ai seguenti punti:

Caduta del bozzello che si era appostato a terra


Pericolo di ribaltamento!
Sul bozzello si potranno effettuare dei lavori di
avvolgimento/svolgimento fune solo se si trova ben fissato
a terra su un solido terreno.

Improvviso colpo della fune sul suo bozzello


Pericolo di incidente !
Quando si svolge la fune, si dovr azionare largano con la
massima precauzione e la si dovr avvolgere sul tamburo
argano molto lentamente.
Nessuno deve trovarsi nelle vicinanze del bozzello cio
nella zona di possibile pericolo.

Tenere docchio come la fune del bozzello si svolge/avvolge.


La fune non deve diventare lenta e fare della pancia.

120_1_1170_543d

25/55

17

Z 50 696

26/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.2

Bozzelli
(Z 50 696)

17.2.2.1 Definizione
nella DIN 15002, il bozzello viene definito come unaggancio a
pi avvolgimenti ad unattracco con gancio di sollevamento.
In caso di tratto di fune singolo, si parler di una palla o gancio
singolo. Dato che tale differenzazione non importante, parleremo solo di bozzello in generale.
Si devono esclusivamente utilizzare solo quei bozzelli che
provengono dal costruttore della gru.
Luso di altri bozzelli ammesso solo dietro conferma
scritta del costruttore della gru.

17.2.2.2 Marcatura
Sui bozzelli devono essere riportate le seguenti indicazioni e facilmente riconoscibili

120_1_1170_543d

marcatura davvertimento
costruttore o fornitore
anno di costruzione
tipo, qualora la denominazione fosse esistente
No di matricola
carico ammissibile
diametro fune
gruppo di trazione
peso proprio.

27/55

17

Z 42 980

28/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.2.2.3 Handhabung
(Z 42 980)
Quando si avvolge la fune esiste il pericolo di avvolgimenti,
intrappolamenti e schiacciamenti tra le parti in rotazione e
mobili dei bozzelli !
Procedete con la dovuta cautela e fate attenzione che le relative protezioni come ad es. protezione dingresso fune,
siano esistenti.
Fate attenzione in particolare ai punti seguenti:

il personale di coadiuvazione (agganciatore funi dattracco)


deve essere qualificato e deve sapere come maneggiare i
bozzelli e deve indossare indumenti e guanti di protezione.

Durante lagganciamento o sganciamento di carichi, fare


attenzione al bozzello o al carico che sta eventualente pendolando.
Quando la sequenza daggancio terminata, lagganciatore dovr uscire dalla zona di rotazione e di possibile pericolo.
Lagganciatore deve essere facilmente riconoscibile dal
gruista. Lagganciatore deve indossare indumenti adeguati di riconoscimento quali ad es. giacca, elmetto, palette di segnalazione e simili.
Tali indumenti/segnali di riconoscimento devono essere di
un colore vivo ed indossati sempre in modo che lagganciatore sia sempre ben riconoscibile.
Prima di movimnetare gli argani (sollevare o abbassare),
nessuno deve restare nella zona di pericolo cio nelle vicinanze di tamburi degli argani o pulegge.
Il gruista deve mantenere la vista libera con il personale di
coadiuvazione lavori; il gruista dovr inoltre dare un segnale davvertimento sempre prima di accendere/inserire
il motore di trazione o inizio movimenti gru.

120_1_1170_543d

29/55

17

Z 42 975

Z 50 697

30/55

Z 42 976

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
(Z 50 697, Z 42 975, Z 42 976)

Il bozzello va esclusivamente maneggiato sulle presenti


maniglie. Le mani non vanno messe nelle seguenti zone:

tra le pulegge, lamiere laterali e rivestimenti.


nella zona dei punti fissi (qualche volta eseguiti in versione

ruotabile), del gancio, della madre gancio, della traversa


o dei fermi di protezione
fate attenzione che nessun indumento possa finire entro parti
in movimento o in rotazione.
Lavvolgimento sul bozzello va eseguito solo se il tale si trova
stabilmente appoggiato a terra su un terreno solido.

Pericolo di ribaltamento!
Fate comunque attenzione che il bozzello potrebe per comunque cadere di lato! Proseguite con la massima cautela
!

Usate il bozzello solo per tiri in verticale Tiri in diagonale non


sono ammessi.
Caricate il bozzello lentamente e non di colpo; evitate sollecitazioni laterali.
Evitate carichi dinamici! Evitate carichi di lato!
Il carico / funi dattracco vanno piazzate sempre al centro del
gancio (bocca del gancio) e mai sulla sua punta.
Mai sollecitare un gancio doppio unilateralmente.

Mai saldare sui bozzelli.

120_1_1170_543d

31/55

32/55

3volte

HW1

4
3
1

4volte

1volte

HW1

HW1

5
3

4
1

5volte

2volte

HW1

HW1

6volte

3volte

HW1

HW1

6
3

7volte

4
1

HW1

17

Z 69 813

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.3

Avvolgimento della fune del bozzello sulla testa del


braccio base
La sicurezza della gru viene messa a repentaglio da errati avvolgimenti fune !
Pesi dei bozzelli, ganci ed attracchi etc sono chiaramente da
detrarre dala portata indicata in tabella.
Usate solo bozzelli originali, ganci e funi dattracco previste per la tale gru. Qualora usiate altri componenti, contattate prima il nostro postvendita per maggiori informazioni.

17.3.1

Avvolgimento, 1volta sino a 7volte, bozzello 1puleggia sino a 3pulegge


(Z 69 813)
Quando avvolgete la fune di sollevamento, fate imperativamente attenzione agli esempi davvolgimento riportati sulla
figura qui di fronte Z 69 813.
Altri tipi di avvolgimento disturberebbero il buon funzionamento del limitatore di momento.
Le pulegge che appaiono in grigio, non vanno avvolte.
I seguenti bozzelli possono essere usati per gli esempi davvolgimento come raffigurato (Z 69 813):

120_1_1170_543d

Tipo 80/21E

Gancio singolo,
peso 260 kg (573 lbs)

Tipo 321/21E

1 puleggia, No max. davvolgimenti fune 3,


gancio singolo, peso
550 kg (1213 lbs)

Tipo 321/21D

1 puleggia, No max. davvolgimenti fune 3,


gancio doppio, peso 550 kg (1213 lbs)

Tipo 633/21E

3 pulegge, No max. davvolgimenti fune 7,


gancio singolo, peso
700 kg (1543 lbs)

Tipo 633/21D

3 puleggia, No max. davvolgimenti fune 7,


gancio doppio, peso 700 kg (1543 lbs)

33/55

34/55

7volte

11

12

10

12volte

HW1

4
1

6
4

HW1

8volte

8
5

10 1

13volte tex

HW1

9volte

12

11

13

HW1

10

HW1

9
7

8
5

4
1

10 1

HW1

14volte tex

10volte

12

11

11

13

10
5

14

HW1

11volte

4
1

HW1

17

Z 69 814

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.3.2

Avvolgimento, 7volte sino a 14volte, bozzello 5pulegge sino a 7pulegge


(Z 69 814)
Quando avvolgete la fune di sollevamento, fate imperativamente attenzione agli esempi davvolgimento riportati sulla
figura qui di fronte Z 69 814.
Altri tipi di avvolgimento disturberebbero il buon funzionamento del limitatore di momento.
Le pulegge che appaiono in grigio, non vanno avvolte.
I seguenti bozzelli possono essere usati negli esempi davvolgimento come raffigurato (Z 69 814):

120_1_1170_543d

Tipo 805/21E

5 pulegge, No max. davvolgimenti fune 11,


gancio singolo, peso
945 kg (2084 lbs)

Tipo 805/21D

5pulegge, max. numero davvolgimenti 11,


senza o con equipaggiamento di sollevamento unilaterale pesante
gancio doppio,
peso 945 kg (2084 lbs)

Tipo 1007/21D

7pulegge, max. numero davvolgimenti 14,


con equipaggiamento di sollevamento unilaterale pesante
o con con equipaggiamento di sollevamento
bilaterale pesante ,
gancio doppio,
peso 1000 kg (2205 lbs)

35/55

36/55

15volte tex

11

10

12
15

7
10

12

14

11

17volte tex

13

HW1

13

15

17

14

16

HW1

10

16volte tex

18

12

16

15

13
16

14

15

17

12
10
8

13

18volte tex

14

11

HW1

11

HW1

17

Z 69 815

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.3.3

Avvolgimento, 15volte sino a 18volte, bozzello


9pulegge
(Z 69 815)
Quando avvolgete la fune di sollevamento, fate imperativamente attenzione agli esempi davvolgimento riportati sulla
figura qui di fronte Z 69 815.
Altri tipi di avvolgimento disturberebbero il buon funzionamento del limitatore di momento.
Le pulegge che appaiono in grigio, non vanno avvolte.
I seguenti bozzelli possono essere usati negli esempi davvolgimento come raffigurato (Z 69 815):
Tipo 2009/21D

120_1_1170_543d

9pulegge, max. numero davvolgimenti 18


con equipaggiamento di sollevamento biilaterale pesante
gancio doppio,
peso 1750 kg (3858 lbs)

37/55

17

5
2
3b

1
3a

7b
7a

4
Z 60 294

38/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17

17.4

Avvolgimento della fune bozzello in testa del braccio


base con pulegge supplementari
(equipaggiamento pesante, Opzione)
(Z 60 294, rappresentazione schematica)

17.4.1 equipaggiamento pesante di sollevamento


unilaterale (3a)
(la sua descrizione riportata a partire dalla pagina
41)

17.4.2 equipaggiamento pesante di sollevamento sui


due lati (3a + 3b)
(la sua descrizione riportata a partire dalla pagina
45)

Pericolo dincidente !
Per tale tipo di gru, si pu usare esclusivamente lequipaggiamento pesante originale del costruttore della gru!
In caso si usassero altri equipaggiamenti pesanti, la responsabilit ricade esclusivamente sul conduttore della
gru!

120_1_1170_543d

39/55

17

HW1

5
2
1
3a
4
7a

Z 69 816

40/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.4.1

Montaggio e smontaggio dell equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale


(Z 69 816, rappresentazione schematica)
Per realizzare unavvolgimento fune per 11volte, si dovr montare lequipaggiamento di sollevamento pesante unilaterale.
Quando si usa l equipaggiamento di sollevamento pesante e si
vuole sfilare/rientrare il braccio, si dovr esclusivamente usare
solo quel codice di lunghezza (LK) che riportato sulla tabella di
portata e si riferisce al corrispondente numero davvolgimenti
(vedasi vista dettaglio, qui ad es.12volte).
Pericolo dincidente !
Qualora si fosse montato l equipaggiamento di sollevamento pesante e contrariamente alle indicazioni della tabella di portata si volesse sfilare/rientrare il cassone interno 5., allora si andr in collisione cio l equipaggiamento di sollevamento pesante andr a sbattere contro il
supporto anteriore del cassone interno 4. producendo
danni e possibili incidenti!
Lequipaggiamento di sollevamento pesante va montata
sulla testa del braccio base solo in casi di assoluta necessit!
Quando si lavora standard con il braccio base, l equipaggiamento di sollevamento pesante deve essere sempre
smontato!
Sullasse (2) del braccio base si trovano, nella versione standard,
5 pulegge.
Per tutti gli avvolgimenti fune che superano i 10tratti di fune, esiste la possibilit di montare 2 pulegge supplementari (3a, equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale) sul lato destro di testa braccio
Assieme al bozzello a 5 puleggetipo 80 che pu essere avvolto
sino a 11volte, si pu avvolgere il bozzello a 7 puleggetipo
100 sino a 12volte.
Vedasi a tal proposito gli esempi davvolgimento 11volte e
12volte sul disegno (Z 69 814) zu pagina 35.
Il bozzello viene avvolto passando la fune di sollevamento dellargano (HW1) sulla puleggia di sinistra.
La puleggia dentrata destra, non viene usata in nessuno degli
esempi davvolgimento riportati nella figura (Z 69 814) a pagina 35.
Il peso dellequipaggiamento pesante ammonta a circa 165 kg
(circa 363.8 lbs).

120_1_1170_543d

41/55

17

HW1

5
2
1
3a
4
7a

Z 69 816

42/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
(Z 69 816, rappresentazione schematica)
Eseguire il montaggio come segue:
1.

Rivoltare lasse del braccio base (2) in alto, lalesatura orizzontale.

2.

Montare lequipaggiamento pesante di sollevamento


sullasse (2) ed infilare il perno (1) come riportato in figura.

3.

Mettere le sicure sui perni (1) su ambedue le parti e ci con


le spine a scatto di sicura (5).

Per poter avvolgere la fune del bozzello sullequipaggiamento


pesante (3a), potete togliere i 3 perni di sicura fune (4).
Subito dopo aver montato la fune di sollevamento, rimontare tutti
i 3 perni di sicura fune (4) e mettere la dovuta sicura a spina.
Quando si usa l equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale si dovr spostare il finecorsa di salita (7a) dalla testa del
braccio base per metterlo sopra allequipaggiamento pesante di
sollevamento. Per mettere le dovute sicure, usare la spina di sicurezza a scatto.
1.

Montare il finecorsa di salita (7a) con il suo corrispondente


peso di scatto sull equipaggiamento di sollevamento pesante.
Per far ci, infilare il finecorsa di salita sul corrispondente dispositivo sui perni di sicura fune (4) dellequipaggiamento pesante di sollevamento cos come in figura e poi mettere
la dovuta spina di sicurezza a scatto.

Il finecorsa di salita ed il suo peso di scatto, possono essere utilizzati su tutti i tipi dequipaggiamento supplementare della gru.
Pertanto il tale finecorsa viene fornito in un unico esemplare valido per tutti gli equipaggiamenti supplementari. Lo dovrete pertanto eventualmente smontare da unaltro equipaggiamento
supplementare al fine di poterlo montare come in tal caso sull
equipaggiamento di sollevamento pesante.
2.

Montare il peso di scatto del finecorsa di salita sulla fune


dellequipaggiamento pesante di sollevamento (3a) (vedasi
a tal proposito Abs. 9. e 10., pagina 23).

Fate imperativamente attenzione che il peso di scatto sia liberamente appeso. Solo allora la sua funzionalit sicura.
Lo smontaggio dellequipaggiamento pesante va eseguito con
sequenze uguali e contrarie.

120_1_1170_543d

43/55

17

HW1

5
5

2
3b

1
3a

7b
7a

4
Z 69 812

44/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.4.2

Montaggio e smontaggio dell equipaggiamento pesante


di sollevamento sui due lati
(Z 69 812, rappresentazione schematica)
Per realizzare unavvolgimento fune per 13volte, si dovr montare lequipaggiamento di sollevamento pesante sui due lati. Quando si usa
l equipaggiamento di sollevamento pesante e si vuole sfilare/rientrare
il braccio, si dovr esclusivamente usare solo quel codice di lunghezza
(LK) che riportato sulla tabella di portata e si riferisce al corrispondente numero davvolgimenti (vedasi vista dettaglio, qui ad
es.15volte).
Pericolo dincidente !
Qualora si fosse montato l equipaggiamento di sollevamento
pesante e contrariamente alle indicazioni della tabella di portata
si volesse sfilare/rientrare il cassone interno 5., allora si andr
in collisione cio l equipaggiamento di sollevamento pesante
andr a sbattere contro il supporto anteriore del cassone interno
4. producendo danni e possibili incidenti!
Lequipaggiamento di sollevamento pesante va montata sulla testa del braccio base solo in casi di assoluta necessit!
Quando si lavora standard con il braccio base, l equipaggiamento di sollevamento pesante deve essere sempre smontato!
Sullasse (2) del braccio base si trovano, nella versione standard, 5 pulegge.
Per tutti gli avvolgimenti fune che superano i 12tratti di fune, esiste la
possibilit di montare 2 pulegge supplementari (3a + 3b, equipaggiamento pesante di sollevamento sui due lati) sul lato destro e sinsitro
di testa braccio .
Con il bozzello a 7 puleggetipo 100 si pu avvolgere la fune sino a
14volte. Vedasi a tal proposito gli esempi davvolgimento 13volte e
14volte sul disegno (Z 69 814) a pagina 35.
Con il bozzello a 9 puleggetipo 200 si pu avvolgere la fune sino a
18volte. Vedasi a tal proposito gli esempi davvolgimento 15volte
sino a 18volte sul disegno (Z 69 815) a pagina 37.
Il bozzello viene avvolto passando la fune di sollevamento dellargano
(HW1) sulla puleggia di sinistra.
La puleggia dentrata destra non viene usata in nessuno degli esempi
davvolgimento riportati nella figura (Z 69 814) a pagina 35 nonch
sulla figura (Z 69 815) a pagina 37.
Il peso di ogni equipaggiamento pesante di sollevamento di circa
165 kg / approx. 363.8 lbs, (ges. circa 330 kg / approx. 727.6 lbs).

120_1_1170_543d

45/55

17

HW1

5
5

2
3b

1
3a

7b
7a

4
Z 69 812

46/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
(Z 69 812, rappresentazione schematica)
Eseguire il montaggio come segue:
1.

Rivoltare lasse del braccio base (2) in alto, lalesatura orizzontale.

2.

Montare lequipaggiamento pesante di sollevamento


sullasse (2), sul lato destro e sinistro poi infilare il perno (1)
come riportato in figura.

3.

Infilare il perno (1), sul lato destro e sinistro e mettere su ambedue i lati le spine di sicurezza a scatto (5).

Per poter avvolgere la fune del bozzello sullequipaggiamento


pesante (3a + 3b), potete togliere i 3 perni di sicura fune (4).
Subito dopo aver montato la fune di sollevamento, rimontare tutti
i 3 perni di sicura fune (4) su ogni equipaggiamento pesante e
mettere le dovute sicure a spina.
Usando l equipaggiamento pesante di sollevamento su due lati
si dovr installare un secondo finecorsa di salita (7b) sullequipaggiamento pesante di sollevamento sinistro (3b). Per mettere
le dovute sicure, usare la spina di sicurezza a scatto.
1.

Montare il finecorsa di salita (7a) 3con il suo corrispondente


peso di scatto sull equipaggiamento di sollevamento pesante.
Per far ci, infilare il finecorsa di salita sul corrispondente dispositivo sui perni di sicura fune (4) dellequipaggiamento pesante di sollevamento cos come in figura e poi mettere
la dovuta spina di sicurezza a scatto.

Il finecorsa di salita ed il suo peso di scatto sono parti integranti


dellequipaggiamento pesante di sollevamento (3b) sulla sinistra
della testa braccio.
2.

Montare il peso di scatto del finecorsa di salita sulla fune


dellequipaggiamento pesante di sollevamento (3a) (vedasi
a tal proposito Abs. 9. e 10., pagina 23).

Fate imperativamente attenzione che il peso di scatto sia liberamente appeso. Solo allora la sua funzionalit sicura.
Lo smontaggio dellequipaggiamento pesante va eseguito con
sequenze uguali e contrarie.

120_1_1170_543d

47/55

17

1
X0550

5
6

5.1
Z 60 297

Punta cassonata
jib
342

HAtesta del braccio


segmento interm. 2
segmento interm. 1
segmento interm.2
segmento interm.1 testa del braccio base
300

HAV piede della prolunga


prolunga.
341

B7811

H6540

H6540

H6540
S7272

B7811

HESR (finecorsa di salita destro)

Opzione

Opzione

Opzione

X6540

H6263
H6262

S7272
HES (finecorsa di salita)

X6540

B7513

X6540.1

X7811

X7811.3
X7811.2
X7811.1

X7811

X7811

X0550
X7271

X7811

X7272

X6540

X7811

X7272

X0580

X0560

X7271.2
X7271.1

Opzione

S7271
o. HESL (senza finecorsa di salita sinistro)

S7272

HES (finecorsa di salita)

X7271.3

HES (finecorsa di salita)

H6540

Runner
oppure puleggia di sollevamento in testa al bracc
o pulegia di testa

X0566

S7272

X6540

B7811

X7271.4

equipaggiamento pesante di sollevamento

X7811

HES (finecorsa di salita)

S7272
HES (finecorsa di salita)

Z 60 298

48/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.4.3

Catena di sicurezza elettrica equipaggiamento pesante di


sollevamento

17.4.3.1 Generalit
Collegare la catena di sicurezza elettrica dellequipaggiamento pesante di sollevamento alla cassettina di distribuzione X0550 sulla testa del braccio base e sul corrispondente equipaggiamento pesante di
sollevamento. Vedasi a tal proposito:

17.4.3.2

equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale


(la sua descrizione riportata a partire dalla pagina 51)

17.4.3.3

equipaggiamento pesante di sollevamento sui due lati


(la sua descrizione riportata a partire dalla pagina 53)

Il comando garantito solo quando la catena di sicurezza sar


correttemente collegata con le corrispondenti spine. Altrimenti il
sistema Bus del comando gru non chiuso e quindi non funzionante.
Leggenda per:
(Z 60 297, Z 60 298)

X0550

cassettina di distribuzione testa del braccio base

1. luce sicurezza aerea


2. anemometro
3. presa (X7811) per il collegamento, a selezione:
anemometro (X7811.1)
prolunga / Runner / puleggia di sollevamento di testa braccio
(X7811.2)
cavo delladattatore dellequipaggiamento pesante finecorsa
di salita HES (X7811.3)
spina di bypass (6) 17poli
4. presa (X6540): luce sicurezza aerea (X6540.1)
5. presa (X7271) per il collegamento, a selezione:
5.1

spina di bypass 2poli HES

collegamento del finecorsa di salita HESL (X7271.1)

collegamento del finecorsa di salita HESR (X7271.2)

6. spina di bypass anemometro 17poli

120_1_1170_543d

49/55

17

1
X0550

5
6

5.1
Z 60 297

Punta cassonata
jib
342

HAtesta del braccio


segmento interm. 2
segmento interm. 1
segmento interm.2
segmento interm.1 testa del braccio base
300

HAV piede della prolunga


prolunga.
341

B7811

H6540

H6540

H6540
S7272

B7811

HESR (finecorsa di salita destro)

Opzione

Opzione

Opzione

X6540

H6263
H6262

S7272
HES (finecorsa di salita)

X6540

B7513

X6540.1

X7811

X7811.3
X7811.2
X7811.1

X7811

X7811

X0550
X7271

X7811

X7272

X6540

X7811

X7272

X0580

X0560

X7271.2
X7271.1

Opzione

S7271
o. HESL (senza finecorsa di salita sinistro)

S7272

HES (finecorsa di salita)

X7271.3

HES (finecorsa di salita)

H6540

Runner
oppure puleggia di sollevamento in testa al bracc
o pulegia di testa

X0566

S7272

X6540

B7811

X7271.4

equipaggiamento pesante di sollevamento

X7811

HES (finecorsa di salita)

S7272
HES (finecorsa di salita)

Z 60 298

50/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.4.3.2 Catena di sicurezza equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale
(Z 60 297, Z 60 298)
Le prese sulla cassettina di distribuzione X0550 vanno collegate come segue:

presa (3, X7811), a selezione:


spina X7811.1 del cavo dellanemometro (2)
oppure spina di bypass (6, 17poli).

presa (4, X6540):


spina X6540.1 del cavo del luce sicurezza aerea (1).

presa (5, X7271), a selezione:


spina X7271.2 del cavo del finecorsa di salita (HESR)
oder (HESL)
oppure spina di bypass (5.1, 2poli).

Collegare il finecorsa di salita destro (HESR) dell equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale sulla presa (5) come
descritto qui di seguito.
Per far ci:

Infilare la spina X7271.2 del cavo del finecorsa di salita destro (HESR) sulla presa (5) e fissare bene.
Prima per (qualora esistente) si dovr aver tolto la spina
X7271.2 del finecorsa di salita sinistro (HESL) oppure
tolto la spina di bypass (5.1, 2poli) dalla presa (5).

Mettere la cappa di protezione sulle spine e prese aperte.

Qualora non venisse usato nessun finecorsa di salita destro


(HESR), allora mettere la spina di bypass (5.1, 2poli) sulla
presa (5) chiudendo cos la catena di sicurezza.

120_1_1170_543d

51/55

17

1
X0550

5
6

5.1
Z 60 297

Punta cassonata
jib
342

HAtesta del braccio


segmento interm. 2
segmento interm. 1
segmento interm.2
segmento interm.1 testa del braccio base
300

HAV piede della prolunga


prolunga.
341

B7811

H6540

H6540

H6540
S7272

B7811

HESR (finecorsa di salita destro)

Opzione

Opzione

Opzione

X6540

H6263
H6262

S7272
HES (finecorsa di salita)

X6540

B7513

X6540.1

X7811

X7811.3
X7811.2
X7811.1

X7811

X7811

X0550
X7271

X7811

X7272

X6540

X7811

X7272

X0580

X0560

X7271.2
X7271.1

Opzione

S7271
o. HESL (senza finecorsa di salita sinistro)

S7272

HES (finecorsa di salita)

X7271.3

HES (finecorsa di salita)

H6540

Runner
oppure puleggia di sollevamento in testa al bracc
o pulegia di testa

X0566

S7272

X6540

B7811

X7271.4

equipaggiamento pesante di sollevamento

X7811

HES (finecorsa di salita)

S7272
HES (finecorsa di salita)

Z 60 298

52/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.4.3.3 Catena di sicurezza equipaggiamento pesante di sollevamento
sui due lati
(Z 60 297, Z 60 298)
Le prese sulla cassettina di distribuzione X0550 vanno collegate come segue:

presa (3, X7811), a selezione:


spina X7811.3 del cavo delladattatore dellequipaggiamento pesante del finecorsa di salita HES (X7811.3)
oppure spina di bypass (6, 17poli).

presa (4, X6540):


spina X6540.1 del cavo del luce sicurezza aerea (1).

presa (5, X7271), a selezione:


spina X7271.2 del cavo del finecorsa di salita (HESR)
oppure spina di bypass (5.1, 2poli).

Quando si lavora con l equipaggiamento pesante di sollevamento

su due lati, non possibile montare anche lanemometro che


non sar quindi in servizio.

Collegare il finecorsa di salita destro (HESR) dell equipaggiamento pesante di sollevamento sui due lati (sul lato destro della testa del braccio) alla
presa (5) (Vedasi a tal proposito il cap. 17.4.3.2, pagina 51).
Collegare il finecorsa di salita (HES) dell equipaggiamento pesante di sollevamento sui due lati (sul lato sinistro della testa del braccio) alla presa (3)
come descritto qui di seguito.
Per far ci:

staccare la spina X7811.1 dell anemometro (2) dalla presa (3).

Infilare la spina X7811.3 del cavo delladattatore (lungo circa 1,5 m /


3.3 ft) dellequipaggiamento pesante del finecorsa di salita HES sulla
presa (3) e fissare bene.

Collegare la spina X7271.3 del finecorsa di salita (HES) equipaggiamento pesante di sollevamento con il cavo delladattatore (lunghezza
circa 1,5 m / 3.3 ft).

Mettere la cappa di protezione sulle spine e prese aperte.

Qualora non si usi il finecorsa di salita (HES) equipaggiamento pesante di


sollevamento sui due lati (lato sinistro della testa del braccio), allora si dovr
applicare la catena di sicurezza dell equipaggiamento pesante di sollevamento unilaterale (vedasi a tal proposito il cap. 17.4.3.2, pagina 51).
Qualora non venisse usato nessun finecorsa di salita destro (HESR), allora
mettere la spina di bypass (5.1, 2poli) sulla presa (5) chiudendo cos la catena di sicurezza.

120_1_1170_543d

53/55

17

B
A

3
4

1
Z 56 947

B
A

Z 56 948

54/55

120_1_1170_543d

Avvolgimenti fune 17
17.4.3.4 finecorsa di salita
(Z 56 947, Z 56 948)
Smontare e mettere a riposo il supporto posteriore del finecorsa di salita.
Per spostare il supporto posteriore dal suo assetto di blocco in
quello di riposo, procedete come segue (Z 56 947, Z 56 948):
1.

tirare la fune del finecorsa di salita verso il basso 1 , piegarla


poi sul retro in parallelo al braccio e tenerla ferma in tale posizione 2 (Z 56 947).

2.

supporto posteriore verso il basso 3 e spostarlo sulla sinistra 4 sinistra. Lascare libera la fune del finecorsa di salita
(Z 56 947).

3.

Per mettere a riposo il supporto posteriore, spostarlo da sinistra e metterlo sopra al finecorsa di salita (7) 5 e ci sino
a quando i due fermi A ingraneraano nel foro B del finecorsa di salita (Z 56 948).

La figura (Z 56 947) indica il finecorsa di salita in posizione di


blocco.
La figura (Z 56 948) indica il finecorsa di salita in assetto di lavoro.
Se si vuole lavorare con la gru, si dovr collegare il finecorsa
di salita alla prolunga e ci con la spina a 2 poli.
Solo cos si sar sicuri che il segnale del finecorsa di salita
possa passare su tutti i componenti.

120_1_1170_543d

55/55

Prolunga (Opzione) 18

120_1_1180_456b

1/75

18

9,1 m(29.9 ft)

17 m(55.8 ft)

25 m(82 ft)

33 m(108.3 ft)

Z 64 175

2/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18

Prolunga (Opzione)

18.1

Generalit
Questo capitolo descrive il montaggio e limpiego della prolunga
del braccio base (HAV).
Lesercizio della gru con la prolunga del braccio base pu
avvenire in direzione del braccio base (angolo di lavoro 0)
oppure inclinato mediante utilizzo di giunti tiranti con un angolo
di lavoro di 20 oppure 40 (Z 64 175).

18.2

Note importanti
Pericolo di incidente !
La prolunga contrassegnata con il numero di serie della
gru. Tale puleggia pu essere montata solo sulla gru recante lo stesso numero di serie.
Eccezioni sono ammesse solo se le tali sono registrate sul
libro di bordo della gru.
Il montaggio e lo smontaggio della prolunga va eseguito
solo ed esclusivamente da personale ben istruito ed addetto ai lavori!
Pericolo di incidente !
Controllate che sui tubi delle parti tralicciaten della prolunga non ci siano dei danni o ammaccature. Qualora durante il controllo visivo trovaste dei tubi danneggiati, immediatamente proibito continuare il lavoro con la prolunga.

120_1_1180_456b

3/75

18

4/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

PERICOLO DI ROTTURA!
Le barre di trazione della prolunga del braccio base devono venire controllate almeno una volta allanno da un esperto (conformemente alle norme antinfortunistiche Dispositivi di presa carichi in esercizio di sollevamento (VBG
9a / BGV D6). Inoltre tali controlli vanno eseguiti quando
necessario secondo le condizioni di lavoro e di cantiere e
ci tramite un perito esperto.
Lintervallo di controllo viene definito generalmente dalle
condizioni dimpiego e di servizio. Quindi in caso di frequenti impieghi di lavoro, il controllo andr eseguito pi
frequentemente.
Lesecuzione di tali controlli va documentato (ad es sul libro di bordo).
Si dovranno eseguire i seguenti controlli:
Controllo a tagli
Controllo di lunghezza
Controllo dellusura
Controllo della verniciatura
Controllo a deformazione plastica
Le modalit di esecuzione del controllo sono reperibili nel
capitolo 11 nelle Istruzioni di manutenzione e lubrificazione della torretta, (parte 3).
PERICOLO DI RIBALTAMENTO !
Pericolo di movimenti incontrollabili!
Prima di montare la prolunga (HAV), si dovr stabilizzare la
gru con il suo previsto tipo dequipaggiamento (HAV (prolunga), ecc. e poi montare il contrappeso (vedasi le tabelle
delle portate).
La gru va poi livellata orizzontalmente (vedasi il cap.13:
Stabilizzazione dello chssis).
Pericolo di incidente !
Pericolo di movimenti incontrollabili della HAV (prolunga)!
Durante il montaggio o la rotazione della prolunga, il braccio base deve essere in posizione orizzontale. In caso di eccezioni a tale regola, ci verr esplicitamente specificato.

120_1_1180_456b

5/75

18

72

Z 171 097

b
a

72
Z 56 634

6/75

Z 64 176

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 171 097, Z 56 634, Z 64 176 raffigurazione di principio)


 Scala pieghevole compresa nella fornitura (72):
La scaletta ripiegabile / estraibile (72) compresa nella fornitura
viene fissata per il trasporto sotto la cabina sul carro gru
(Z 171 097).
Prima del montaggio o della rotazione della prolunga del braccio
base dalla posizione di trasporto a quella di lavoro necessario
smontare la scaletta ripiegabile/estraibile (72) compresa nella
fornitura dalla cabina sul carro gru.
Dopo averla rilasciata dalla posizione di trasporto, la scaletta pu
essere utilizzata in genere in due modi:

quale scaletta ripiegabile che pu quindi stare su da sola


(Z 56 634, a)
quale scaletta dappoggio che dovr pertanto venire
appoggiata (Z 56 634, b). Tale variante permette di avere
lunghezze della scaletta maggiori.

Fate attenzione in ambedue i casi che la scaletta sia ben


fissa al suolo e che il suolo sia sufficientemente solido..
Pericolo di caduta!
Per tutti i lavori di montaggio utilizzare la scala pieghevole
in dotazione oppure un ausilio di salita adeguato (scala,
ponteggio). Accertarsi in entrambi i casi della stabilit e sicurezza dellausilio di salita.
proibito montare e camminare sopra alla prolunga o sopra al braccio base.
A seconda della versione dellapparecchio, su entrambi i lati e sul
lato anteriore della testa del braccio base e sulle parti della
prolunga del braccio base ci sono supporti per agganciare la
scala (72, Z 64 176 rappresentazione schematica) in modo
sicuro.
Pericolo di cadute!
Durante le operazioni di montaggio o smontaggio, in cui
necessario salire su una scala, vietato accostare la scala
alla prolunga del braccio base (HAV) se questultima non
saldamente assicurata mediante spine oppure non assicurata contro il distacco.

120_1_1180_456b

7/75

18

8/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

 Indicazioni relative allassetto operativo:


Pericolo di ribaltamento!
Prima di montare la prolunga del braccio base nella posizione di lavoro necessario stabilizzare la gru nella base
dappoggio indicata per il previsto assetto operativo nella
tabella dei carichi massimi e delle portate e applicare il
contrappeso prescritto.
Se la prolunga del braccio base (HAV) viene montata in un
assetto operativo, per il quale non esiste una tabella dei carichi massimi e delle portate, sussiste il pericolo di ribaltamento allindietro oppure in avanti.
In caso di successiva modifica dellassetto operativo con
prolunga del braccio base (HAV) gi montata in posizione
di lavoro sussiste ugualmente il pericolo di ribaltamento.
Quando si monta lanemometro sulla prolunga, si dovr
usare lo stesso anemometro che fu smontato in precedenza dalla gru.
La non osservanza provoca danni sullanemometro!

120_1_1180_456b

9/75

18

a
1

b
2

c
2

d
2

10/75

Z 64 177

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.3

Combinazioni dei vari componenti


(Z 171 102)
La prolunga del braccio base (HAV) pu essere montata nelle
seguenti lunghezze:
9,1m /
29.9 ft

piede (1)
(Z 171 102 a)

17 m /
55.8 ft

piede(1) + punta cassonata (2)


(Z 171 102 b)

25 m /
82 ft

segmento intermedio (4) + base del braccio (1)


+ punta cassonata (2);
(Z 171 102 c)

33 m /
108.3 ft

segmento intermedio (3) + segmento intermedio (4) + base del braccio (1) + punta cassonata (2);
(Z 171 102 d)

Le possibili combinazioni sono riportate nella figura (Z 171 102).


La lunghezza e il peso delle singole parti si possono desumere
dalla tabella seguente:
ParteNr.

120_1_1180_456b

Denominazione

Lunghezza
(m / ft)

Peso circa
(kg / lbs)

piede

9,1 m /
29.9 ft

1400 kg /
3087 lbs

Punta cassonata

7,4 m /
24.3 ft

500 kg /
1102 lbs

Segmento
intermedio 1

8,0 m /
26.2 ft

600 kg /
1323 lbs

Segmento
intermedio 2

8,0 m /
26.2 ft

850 kg /
1874 lbs

11/75

18

Z 64 178

12/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.4

Punti daggancio
(Z 171 101)
La prolunga composta da vari componenti. Quando la
agganciate, fate attenzione alle rappresentazioni riportate qui
accanto. Le tali rappresentazioni indicano i punti daggancio dei
pezzi in modo da sollevarli in baricentro.
Pericolo di incidente !
I pezzi da sollevare non devono iniziare a pendolare o ad
inclinarsi. Qualora necessario, usare unaggancio provvisto
di attacchi accorciabili.
Gli attracchi non fanno parte della nostra fornitura e vanno
procurati dal cliente stesso.
La lunghezza ed il peso dei singoli componenti li trovate al cap.
18.3 Combinazione dei vari componenti ( lato 11 ). Selezionate
la den gru ausiliaria e le funi dattracco in modo adeguato.
Pericolo di incidente !
Qualora sul piede non fosse saldato nessun punto
daggancio, allora sul tale piede andr montato unaggancio
che lo sostiene.
Pericolo di incidente !
I punti di aggancio sono dimensionati in modo che le singole
parti della prolunga del braccio base possono venire
agganciate solo singolarmente.
vietato agganciare pi parti della prolunga del braccio
base spinate insieme oppure agganciate luna allaltra.
Par- Denominazione
Punti daggancio
teNr
a b c d e f g h
.

120_1_1180_456b

piede

Punta cassonata

Segmento intermedio

Segmento intermedio

x
x

x
x

13/75

18

4
24.2

3
12

24.1
31,32

24.3

14/75

11

24.2
3

34

c
Z 171 103

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.5

Indicazioni per il trasporto

18.5.1

Indicazioni di trasporto con PROLUNGA in assetto di


trasporto
(Z 171 103 rappresentazione schematica)
Sino a quando la prolunga non viene necessitata, la tale
prolunga pu restare agganciata lateralmente al braccio base in
assetto di trasporto cio spinata in tale posizione.
Pericolo di danni!
Fate attenzione quando guidate la gru in tale situazione al
carico sugli assi applicabile ed alle altre norme di guida su
strada da osservare!
Per trasportare la gru in assetto di trasporto ma con prolunga
montata lateralmente al braccio, si deve considerare/fare
attenzione che:

Quando guidate, fate attenzione al carico ammissibile sugli


assi .
La prolunga del braccio base deve essere spinata sul
supporto (24.1). Il perno (24.2) sporge dal lato superiore del
supporto (Z 171 103 a, b).

Se la prolunga da 17 m (50.8 ft) montata lateralmente in


posizione di trasporto, il perno (24.2) spinato nella punta
cassonata (4) (Z 171 103 a).
Se la prolunga del braccio base 9,1 m (29.9 ft) montata
lateralmente in posizione di trasporto, il perno (24.2) spinato
nella testa a forcella della prolunga del braccio base (3)
(Z 171 103 b).

120_1_1180_456b

Con prolunga del braccio base da 17 m (50.8 ft) montata,


necessario che entrambi i perni di collegamento (31) siano
montati fra braccio baseprolunga (3) e punta cassonata (4)
e siano assicurati con due molle di sicurezza (32) contro la
fuoriuscita (Z 171 103 a,)
Il braccio base (3) deve essere spinato lateralmente sul
supporto del punto di rotazione (11) con i perni (12) e (34)
(Z 171 103 c). I perni devono essere assicurati con i relativi
elementi di bloccaggio contro la fuoriuscita.
Il peso di scatto del finecorsa di salita va fissato sulla punta
della prolunga o sul braccio base e poi assicurato con la
dovuta molla di sicurezza.
Fissare con cinghie la fune di tiro e di guida sulla prolunga del
braccio base oppure rimuoverla e riporla nella cassa degli
attrezzi.

15/75

18

Z 155 151

Z 170 608

16/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.5.2

Indicazioni di trasporto con trasporto separato


Pericolo di incidente !
Fate attenzione ai punti daggancio dei singoli pezzi come
descritto al capitolo 18.4 a pagina13 .

18.6

Indicazioni generali relative alla procedura di


sbandieramento
Le condizioni riportate qui di seguito valgono per lo
sbandieramento della prolunga sia dallassetto di trasporto in
quello di lavoro che viceversa.

Stabilizzare la gru e la prolunga secondo lequipaggiamento


che si vuole (prolunga, contrappeso, etc.) e montare il
contrappeso (Indicazioni come da tabelle di portata).

Chiudere il freno di rotazione.


braccio base in assetto di trasporto (assetto di guida su

strada: completamente fatto rientrare, spinato e orizzontale).

Al fine di eseguire bene la sequenza di sbandieramento, il


braccio base deve essere completamente rientrato. I finecorsa
tra i cassoni tele devono essere inseriti. I finecorsa sono inseriti
parzialmente nascosti. Non quindi possibile solo guardarli e
sapere se sono veramente inseriti.
Pertanto necessario ripristinare nuovamente la posizione di
trasporto ad ogni ribaltamento della prolunga del braccio base
dalla posizione di trasporto alla posizione di lavoro o viceversa
oppure, aggiuntivamente, far rientrare manualmente il sistema
telescopico fissato sullultimo cassone interno (vedi cap. 12
Sfilamento/rientro).

Le sicure antirotative devono essere montate sopra e sotto


al braccio (base e devono) essere applicate (Z 170 608).

120_1_1180_456b

17/75

18

Z 170 841

Z 54 080

18/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

Pericolo di danni!
Durante lo sbandieramento della prolunga dallassetto di
trasporto in quello di lavoro o viceversa oppure durante il
lavoro gru con prolunga agganciata lateralmente al braccio
base, la scaletta (1) trovantesi sul seratoio idraulico, va
agganciata sempre al tale serbatoio (Z 170 841).
Pericolo di danni!
Durante lo sbandieramento della prolunga dallassetto di
trasporto in quello di lavoro o viceversa, nessun ostacolo
deve trovarsi nella traiettoria di sbandieramento prolunga.
Pericolo di incidente !
Per montare la prolunga si devono usare solo quei perni
conici doppi che sono cilindricici su una delle loro estremit (A, Z 54 080).
Su ogni perno vanno messe 2 molle di sicurezza ben funzionanti.
Qui di seguito descritto come far passare la prolunga
dallassetto di trasporto in quello di lavoro o al contrario.

120_1_1180_456b

19/75

18

Z 155 151

Z 170 608

20/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.7

Sbandieramento della prolunga 9,1 / 17 m


(29.9 / 55.8 ft)
In assetto di trasporto oppure sino a quando la prolunga non
necessitata, la si pu tenere fissata lateralmente al braccio base.
In tale assetto, la prolunga sbandierata lateralmente al braccio
base e bloccata in tale posizione (Z 155 151). Fate attenzione
agli ammissibili carichi sugli assi.
Con prolunga fissata lateralmente al braccio base, si devono
diminuire i valori di portata delle tabelle.
Prima di iniziare lo sbandieramento della prolunga, si dovr
avere il braccio base rientrato del tutto (le sicure antirotazione
devono essere applicate, Z 170 608).

120_1_1180_456b

21/75

18

22/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.7.1

Sbandierare il traliccio da 9,1m (29.9 ft) dallassetto di


trasporto in quello di lavoro.
Le condizioni riportate qui di seguito vanno rispettate sia quando
si vuole passare/sbandierare la prolunga dallassetto di trasporto
in quello di lavoro che viceversa.

Gru su stabilizzatori e livellata orizzontalmente.


Montare

il contrappeso corrispondentemente alla


configurazione di montaggio della gru. Fate pertanto
attenzione alle indicazioni della corrispondente tabella di
portata.

Ruotare la torretta sul retro (con gru gi su stabilizzatori) ed


appoggiare il braccio base (Z 170 610).

Chiudere il freno di rotazione.


Mettere il braccio base in assetto di trasporto (rientrato del
tutto e spinato).
Sullunit di sicura e di spinatura va messa la sicura
sullultimo (5.) cassone interno (vedasi il capitolo12
Sfilamento/rientro braccio).

Le sicure antirotazione devono essere allacciate (sulla destra


e sulla sinistra del braccio base) (Z 170 608, pagina 2).

Posizione di lavoro 0
1. Estrarre il perno (2) dal punto (C) usando il comandoa
distanza (3) (Z 170 609) e staccare il perno di fissaggio (7)
(Z 170 611).
2. Ruotare la prolunga sul punto di rotazione laterale (E)
(Z 155 154).
Al fine di evitare danni, fissare una fune di guida sulla testa
del traliccio.
Con tale fune si potr quindi tirare o frenare la prolunga.

120_1_1180_456b

23/75

18

Z 54 089

24/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

3. Fissare la prolunga sugli assi della testabraccio sui punti di


fissaggio (F) e (G) con i perni (3) e mettere poi la molla di
sicurezza (4). (Z 54 089)
I perni ( 3) e le molle di sicurezza ( 4) si trovano sul punto ( Q)
(Z 54 089).
Prima di eseguire qualunque operazione dinserzione o
disinserzione spinatura, ingrassare bene i perni conici
doppi.
Per poter ruotare la prolunga sulla posizione di lavoro, i
cassoni tele devono essere completamente rientrati.
Al fine di poter ben eseguire la sequenza di rotazione senza
problemi, il braccio base deve essere completamente rientrato.
I finecorsa tra i cassoni tele devono essere inseriti. I finecorsa
sono inseriti parzialmente nascosti. Non quindi possibile solo
guardarli e sapere se sono veramente inseriti.
Se necessario, sfilare un poco il braccio base e tramite il sistema
dinformazione di sfilamento/rientro braccio (vedasi al cap. 12:
SVE in posizione Guida su strada) mettere la gru di nuovo in
assetto di trasporto (indicazione sullo schermo) o rientrare
manualmente anche lultimo cassone interno tele che ha la sicura
inserita (vedasi il cap. 12 sistema dinformazione
sfilamento/rientro braccio sfilamento/rientro braccio manuale).

120_1_1180_456b

25/75

18

(3 + 4)

26/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

4. Togliere ambedue i perni dal punto di rotazione laterale:

Estrarre il perno (5) usando la leva a ginocchio (Z 170 899)


sbattare fuori il perno (6) (Z 170 899)

Estrarre il perno (5) dal punto di rotazione marcato da un


cartello incollato colorato solo quando i punti (F) e (G)
(marcati e colorati anche loro) sono spinati e con le sicure inserite.
5. Sbandierare la prolunga sul davanti.
Cos facendo, fate attenzione che il perno (8) ingrani sulla
sinistra dellasse di fissaggio (Z 170 613).
6. Infilare i perni (3) nei punti (H) ed (I) e mettere le molle di
sicurezza (4) (Z 155 157) e (Z 54 089, pagina 6).
I perni ( 3) vanno infilati da sopra o da sotto.
Ambedue i perni vanno infilati, successivamente uno dopo laltro
sempre di pi in profondit sino a quando si riuscir ad infilare la
molla di sicurezza che fa da sicura al perno.
7. Montare il finecorsa di salita ed il peso di scatto sul punto
previsto della prolunga. (Z 155 200)
Controllare che tutti i perni risiedano bene con tutte le
sicure inserite.
8. Smontare lanemometro e la luce sicurezza aerea dalla testa
del braccio base e montarli nei punti previsti della prolunga
del braccio base.

120_1_1180_456b

27/75

18

X0550

3
6

4
4

X0560

28/75

Opzione
8,0m

9,1m

Opzione
8,0m

+341X7811

HES (finecorsa di salita)

X7811

X7811

X0550
X6540
X7271

X0560
X6540

5
7

4
X7272
X7811

H6263
H6262
B7513

HES (finecorsa di salita)

Z 60 250

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 60 250)
9. Inserire la spina del cavo (X7811) della prolunga del braccio
base nella presa di corrente (3) sulla cassetta di distribuzione
(X0550) della testa del braccio base.
10. Inserire la spina dellanemometro nella presa di corrente (3)
sulla cassetta di distribuzione (X0560) della prolunga del
braccio base (dettaglio X).
11. Inserire la spina della luce sicurezza aerea nella presa di
corrente (4) sulla cassetta di distribuzione (X0560) della
prolunga del braccio base (dettaglio X).
12. Inserire la spina del finecorsa di salita nella presa di corrente
(5) sulla cassetta di distribuzione (X0560) della prolunga del
braccio base (dettaglio X).
Se necessario, staccare prima la spina di bypass a 2 poli (7)
dalla presa di corrente (5).
Pericolo di incidente !
I collegamenti aperti del finecorsa di salita sui componenti
della prolunga del braccio base devono essere bypassati
nellesercizio della gru tramite una spina di bypass (7) a
2 poli sullattacco cassetta di distribuzione /spina (5).
Solo in questo modo possibile garantire che la catena di
sicurezza resti chiusa e che il segnale del finecorsa di salita circoli tra i componenti.
13. Avvolgere il bozzello (vedasi il cap. 17)
14. Sollevamento del braccio base con prolunga montatagli
sopra, vedasi a partire dal cap. 18.9, pagina 47.
Lo scambio sullassetto di trasporto va eseguito con sequenze
uguali ma inverse.
I perni sui punti marcati colorati (F) e (G)
possono essere tolti solo quando la prolunga stata ruotata indietro e si trova spinata con le sicure inserite sul
punto (E) anchesso marcato colorato (Z 155 147, pagina
12).

120_1_1180_456b

29/75

18

14

12

30/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.7.2

Sbandierare la prolunga del braccio base da 17,0m


(55.8 ft) dallassetto di trasporto a quello di lavoro.
(Z 155 147)
Ruotare la torretta, con gru gi su stabilizzatori, sul retro ed
appoggiare il braccio base (fare attenzione al necessario
contrappeso).
Per il servizio con prolunga lunga 17,0 m (55.8 ft) (segmento
tralicciato e punta cassonata) si deve fare attenzione a quanto
segue:

La punta cassonata va infilata sul basso con i perni (9) e (10)


sul segmento tralicciato mettendo poi le dovute sicure.
(Z 155 161, Z 155 147)
Sulla punta cassonata va messa la sicura sul davanti con il
blocco (8) che deve ingranare sul punto (R) del segmento
tralicciato. (Z 170 613, Z 155 147)
Estrarre il perno (12) dal punto (R) con laiuto della leva a
ginocchio (Z 170 612, Z 155 147).

Per ruotare il traliccio da 9,1 m (29.9 ft) con sopra agganciata la


punta cassonata dallassetto di trasporto in quello di lavoro
vedasi il cap. 18.7.1, pagina 23.
1. Estrarre il perno (2) dal punto (C) agendo sul comando a
distanza (3) (Z 170 609).
2. Sbloccare il perno (7) dalla guida di scorrimento (B)
(Z 170 611).
3. Ruotare la prolunga (segmento tralicciato 9,1 m / 29.9 ft con
sopra agganciata la punta cassonata) dallassetto di
trasporto in posizione di lavoro.
Per ruotare il traliccio da 9,1 m (29.9 ft) con sopra agganciata la
punta cassonata dallassetto di trasporto in quello di lavoro
vedasi il cap. 18.7.1, pagina 23.
4. Staccare il blocco (14) dal punto (R) (Z 155 147).

120_1_1180_456b

31/75

18

32/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 155 167, Z 155 169, Z 170 134)


5. Ruotare la punta cassonata sui perni (9) e (10).
Cos facendo fare attenzione che il perno (8) poi ingrani
(Z 155 169).
Al fine di evitare danni, fissare una fune di guida sulla punta
cassonata.
Con tale fune si potr quindi tirare o frenare la punta
cassonata.
6. Spinare la punta cassonata nei punti (K) e (L) usando i perni
(13 e 14) e mettere poi le dovute sicure (Z 155 167).
Ambedue i perni (13) e (14) vengono infilati sopra o sotto.
Ambedue i perni vanno infilati, successivamente uno dopo laltro
sempre di pi in profondit sino a quando si riuscir ad infilare la
molla di sicurezza che fa da sicura al perno.
7. Montare il finecorsa di salita ed il peso dinserimento sul
punto previsto della punta cassonata (Z 170 134).
Controllare che tutti i perni risiedano bene con tutte le
sicure inserite.
8. Smontare lanemometro e la luce sicurezza aerea dalla testa
del braccio base e montarli nei punti previsti della punta
cassonata.

120_1_1180_456b

33/75

18

X0550

3
X0560

6
4

5
7

X0561
4

Opzione

X0560
X6540

X6540
X7811
X7272

X0561

Opzione
8,0m

9,1m

Opzione
8,0m

+341X7811

X7811

X7811

X0550
X6540
X7271

X7272
X7811

H6263
H6262
B7513

HES (finecorsa di salita)


HES (finecorsa di salita)

HES (finecorsa di salita)

Z 60 251

34/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 60 251)
9. Inserire la spina del cavo (X7811) della prolunga del braccio
base nella presa di corrente (3) sulla cassetta di distribuzione
(X0550) della testa del braccio base.
10. Inserire la spina del cavo (X7811) della punta cassonata
nella presa di corrente (3) sulla cassetta di distribuzione
(X0560) della prolunga del braccio base (dettaglio X).
11. Inserire la spina dellanemometro nella presa di corrente (3)
sulla cassetta di distribuzione (X0561) della punta
cassonata (dettaglio Y).
12. Inserire la spina della luce sicurezza aerea nella presa di
corrente (4) sulla cassetta di distribuzione (X0561) della
punta cassonata (dettaglio Y).
13. Inserire la spina della luce sicurezza aerea nella presa di
corrente (5) sulla cassetta di distribuzione (X0561) della
punta cassonata (dettaglio Y).
Se necessario, staccare prima la spina di bypass a 2 poli (7)
dalla presa di corrente (5).
Pericolo di incidente !
I collegamenti aperti del finecorsa di salita sui componenti
della prolunga del braccio base devono essere bypassati
nellesercizio della gru tramite una spina di bypass (7) a
2 poli sullattacco cassetta di distribuzione /spina (5).
Solo in questo modo possibile garantire che la catena di
sicurezza resti chiusa e che il segnale del finecorsa di salita circoli tra i componenti.
14. Avvolgere il bozzello (vedasi il cap. 17)
15. Sollevamento del braccio base con prolunga montatagli
sopra, vedasi a partire dal cap. 18.9, pagina 47.
Lo scambio sullassetto di trasporto va eseguito con sequenze
uguali ma inverse. I perni a doppio cono (9 + 10, Z 155 169,
pagina 14) sui punti (F) e (G) possono essere tolti solo quando
la punta cassonata ruotata indietro ed di fissata e spinata nel
punto (E) (Z 155 147, pagina 12).

120_1_1180_456b

35/75

18

Z 54 080

36/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.8

Montaggio prolunga 25 m / 33 m (82 / 108.3 ft)


Ruotare la torretta sul retro con gru trovantesi sui suoi
stabilizzatori ed abbassare il braccio base sino a quando sar
orizzontale (0). Fate attenzione che il necessario contrappeso
sia montato e che la gru si trovi sulla giusta base dappoggio degli
stabilizzatori. Fate pertanto attenzione alle indicazioni della
corrispondente tabella di portata.
Pericolo di incidente !
Per montare la prolunga si devono usare solo quei perni
conici doppi che sono cilindricici su una delle loro estremit (A, Z 54 080).
Su ogni perno vanno messe 2 molle di sicurezza ben funzionanti.
Per spinare e per mettere le sicure sulla prolunga, usate la
scaletta ripieghevole/estraibile da noi fornita assieme alla
gru. Fate attenzione ai piatti di calpesto che siano ben saldi
e sicuri.
proibito sostare sotto a carichi appesi o stare nella
zona di possibile pericolo
La gru ausiliaria deve sostenere il carico sino a quando
la spinatura stata completata del tutto e su tutti e 4 i
punti.
I singoli pezzi componenti la prolunga possono essere
montati solo uno alla volta.

18.8.1

Montaggio prolunga 25 m (82 ft)


(Z 170 954)
Per montare la prolunga di 25 m (82 ft), procedete come segue:
Prima del montaggio, il braccio base deve essere rientrato
del tutto e deve essere spinato.
Per sollevare i singoli componenti della prolunga, usate solo i
previsti punti daggancio, vedasi il particolare ( X, (Z 170 954).
1. Primo segmento intermedio (8 m / 26.3 ft; senza puleggia di
rinvio) Con una gru ausiliaria, sollevare il primo segmento
intermedio con la puleggia di rinvio (Y) e portarlo di fronte alla
testa del braccio base (il braccio base ed il segmento
intermedio devono formare una linea diritta) poi spinarlo sui
punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.
2. Con una gru ausiliaria, sollevare il segmento tralicciato 9,1 m
(29.9 ft) metterlo poi davanti al segmento intermedio, spinarlo
poi sui punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.

120_1_1180_456b

37/75

18

38/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 170 134, Z 170 955)


3. Con una gru ausiliaria, sollevare la punta cassonata metterla
poi davanti al segmento intermedio, spinarla sui punti di
fissaggio e mettere poi le dovute sicure (Z 170 955).
4. Montare il finecorsa di salita ed il peso dinserimento sul
punto previsto della punta cassonata (Z 170 134).
5. Montare lanemometro e la luce sicurezza aerea sul punto
previsto della punta cassonata (Z ).

120_1_1180_456b

39/75

18

X0550

3
X0560

6
4

5
7

X0561
4

Opzione

X0560
X6540

X6540
X7811
X7272

X0561

Opzione
8,0m

9,1m

Opzione
8,0m

+341X7811

X7811

X7811

X0550
X6540
X7271

X7272
X7811

H6263
H6262
B7513

HES (finecorsa di salita)


HES (finecorsa di salita)

HES (finecorsa di salita)

Z 60 251

40/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 60 251)
6. Collegare la spina del cavo (X7811) della prolunga del
braccio base 9,1 m (29.9 ft) alla presa di corrente del cavo
(X7811) della prolunga del braccio base 8,0 m.
7. Inserire la spina del cavo (X7811) della prolunga del braccio
base 8 m / 26.3 ft alla presa di corrente (3) della cassetta di
distribuzione (X0550) sulla testa del braccio base.
8. Inserire la spina del cavo (X7811) della punta cassonata
nella presa di corrente (3) sulla cassetta di distribuzione
(X0560) della prolunga del braccio base (dettaglio X).
9. Inserire la spina dellanemometro nella presa di corrente (3)
sulla cassetta di distribuzione (X0561) della punta
cassonata (dettaglio Y).
10. Inserire la spina della luce sicurezza aerea nella presa di
corrente (4) sulla cassetta di distribuzione (X0561) della
punta cassonata (dettaglio Y).
11. Inserire la spina della luce sicurezza aerea nella presa di
corrente (5) sulla cassetta di distribuzione (X0561) della
punta cassonata (dettaglio Y).
Se necessario, staccare prima la spina di bypass a 2 poli (7)
dalla presa di corrente (5).
Pericolo di incidente !
I collegamenti aperti del finecorsa di salita sui componenti
della prolunga del braccio base devono essere bypassati
nellesercizio della gru tramite una spina di bypass (7) a
2 poli sullattacco cassetta di distribuzione /spina (5).
Solo in questo modo possibile garantire che la catena di
sicurezza resti chiusa e che il segnale del finecorsa di salita circoli tra i componenti.
Controllare che tutti i perni risiedano bene con tutte le
sicure inserite.
12. Avvolgere il bozzello (vedasi il cap. 17)
13. Sollevamento del braccio base con prolunga montatagli
sopra, vedasi a partire dal cap. 18.9, pagina 47.
Lo smontaggio avviene con sequenze uguali e contrarie.
Quando si estraggono i perni conici doppi, nessuno deve
sostare nella zona di pericolo entro la quale possono cadere dei pezzi.

120_1_1180_456b

41/75

18

42/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.8.2

Montaggio prolunga 33 m ( 108.3 ft)


(Z 170 955)
Per montare la prolunga di 33 m (108.3 ft), procedete come
segue:
Prima del montaggio, il braccio base deve essere rientrato
del tutto e deve essere spinato.
1. Primo segmento intermedio (8 m / 26.3 ft; senza puleggia di
rinvio) Con una gru ausiliaria, sollevare il primo segmento
intermedio senza puleggia di rinvio e portarlo di fronte alla
testa del braccio base (il braccio base ed il segmento
intermedio devono formare una linea diritta) poi spinarlo sui
punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.
2. Secondo segmento intermedio (8 m / 26.3 ft; con puleggia di
rinvio) Con una gru ausiliaria, sollevare il secondo segmento
intermedio e la puleggia di rinvio (Y) sino a metterlo di fronte
al primo segmento intermedio, poi spinarlo sui punti di
fissaggio e mettere le dovute sicure.
3. Con una gru ausiliaria, sollevare il segmento tralicciato 9,1 m
(29.9 ft) metterlo poi davanti al segmento intermedio, spinarlo
poi sui punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.
4. Con una gru ausiliaria, sollevare la punta cassonata metterla
poi davanti al segmento intermedio, spinarla sui punti di
fissaggio e mettere poi le dovute sicure.
Procedere poi come descritto al cap. 18.8.1 a partire dal punto
4. pagina 39.
Inclinazione della prolunga da 0 in posizione di lavoro di 20 o
40 vedasi cap. 18.9.3, pagina 55.

120_1_1180_456b

43/75

18

44/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 170 955)
1. Primo segmento intermedio (8 m / 26.3 ft; senza puleggia di
rinvio) Con una gru ausiliaria, sollevare il primo segmento
intermedio senza puleggia di rinvio e portarlo di fronte alla
testa del braccio base (il braccio base ed il segmento
intermedio devono formare una linea diritta) poi spinarlo sui
punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.
2. Secondo segmento intermedio (8 m / 26.3 ft; con puleggia di
rinvio) Con una gru ausiliaria, sollevare il secondo segmento
intermedio e la puleggia di rinvio (Y) sino a metterlo di fronte
al primo segmento intermedio, poi spinarlo sui punti di
fissaggio e mettere le dovute sicure.
3. Con una gru ausiliaria, sollevare il segmento tralicciato 9,6 m
(31.4 ft) metterlo poi davanti al segmento intermedio,
spinarlo poi sui punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.
4. Con una gru ausiliaria sollevare il la punta cassonata di 7,4 m
(24.3 ft), posizionandola davanti al segmento intermedio,
spinarla poi sui punti di fissaggio e mettere le dovute sicure.
Procedere poi come descritto al cap. 18.8.1 a partire dal punto
4. pagina 39.
Inclinazione della prolunga da 0 in posizione di lavoro di 20 o
40 vedasi cap. 18.9.3, pagina 55.

120_1_1180_456b

45/75

18

(82 / 108.2 ft)

25m / 33m =
(29.9 / 55.8 ft)

9,1m / 17m =

45 %

0/0/0/0%

100%

0/0/0/0%

Z 54 082

46/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.9

Programma dassemblaggio e di montaggio per


montare ed inclinare la prolunga
Per inclinare la prolunga tramite un supporto dappoggio (0, 20,
40) necessario un programma dassemblaggio particolare.
La selezione del programma dassemblaggio descritto al cap
18.9.1 pagina 49 ed al cap. 18.9.2 pagina 51.
(Z 54 082)
Prolunga 9,1 / 17,0 m (29.9 / 71.5 ft):

Lunghezza massima ammissibile del braccio base per


servizio di montaggio della gru 21,8 m (71.5 ft)
(sequenza di sfilamento 0/0/0/0/100%; LKcodice 12).

Prolunga 25 / 33 m (82 / 108.3 ft):

Lunghezza max. ammissibile del braccio base per servizio di


montaggio della gru 16,8 m (55.1 ft) (sequenza di sfilamento
0/0/0/0/45%; LKcodice 6)

Condizioni di montaggio:

la torretta va ruotata sul retro (0) e deve essere


spinata/bloccata
langolo del braccio base deve essere tra 2 e +0 rispetto
allorizzontale
Contrappeso corrispondentemente alle tabelle di portata
base dappoggio corrispondentemente alle tabelle di portata

Quando registrato il programma dassemblaggio e di


montaggio, non si devono sollevare carichi supplementari.

120_1_1180_456b

47/75

18

10

Z 60 253

45 %
90 %
100%
90 %

45 %
28%

Z 60 254

48/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.9.1

Indicazione di sfilamento/rientro
(Z 60 253, Z 60 254)
Nella maschera menu veloce (Z 60 253) spingete sul tasto
Anzich il menu veloces appare la maschera di partenza
del sistema dinformazione di sfilamento/rientro braccio e la
indicazione di sfilamento/rientro (Z 60 253).
Qui si possono selezionare i sottomenu e richiedere le
informazioni riguardanti la situazione di quel momento del
sistema di sfilamento/rientro braccio:
(Z 60 254)

(1)

vedasi il cap. 18.9.2 Selezione del


codice di lunghezza, a partire dalla
pagina 51

grigio:

il codice di lunghezza selezionato


non raggiunto.

verde:

il codice di lunghezza selezionato


stato raggiunto.

(2)

Lunghezza finale del braccio base

(3)

Lunghezza effettiva del braccio base


Lunghezza di sfilamento di un cassone tele in percento

(4)

120_1_1180_456b

Selezione del codice


di lunghezza

49/75

18

45 %
90 %
100%
23.9 m

90 %
45 %

10

28%

Z 54 727

2
1

14

50/75

13

12

11

10

Z 54 728

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.9.2

Selezione del codice di lunghezza


(Z 54 727, Z 54 728)
Per selezionare il codice di lunghezza (LK) per la voluta
lunghezza del braccio base, spingere sul tasto LK (Z 54 727).
Appare la maschera Teletipo di servizio (Z 54 728).
Qui vengono indicati tutti i possibili codici di lunghezza incluso le
relative lunghezze del braccio base, lo sfilamento dei singoli
cassoni tele e le max. portate possibili e ci secondo il tipo di
servizio che si selezionato.
Agendo sui tasti a freccia (8 o. 10), richiamare la riga del codice
di lunghezza.
Spingendo sul voluto codice di lunghezza (riga totale 1,
Z 54 728, sensitiva al contatto), il tale viene selezionato.
Agendo sul tasto

si chiude la maschera e si memorizza il

codice di lunghezza ed appare di nuovo la maschera


indicazione di sfilamento/rientro (Z 54 727).
Il tasto LK con il nuovo codice di lunghezza, appena
selezionato, appare ora in grigio. Ci significa che la relativa
lunghezza dovr ancora essere raggiunta. Tale codice LK viene
anche indicato in nero nella riga superiore dello schermo IC1.
Non appena la prossima sequenza di sfilamento/rientro sar
completata (e quindi si sar raggiunta la lunghezza voluta),
ambedue le indicazioni cambiano colore e diventano verdi.

120_1_1180_456b

51/75

18

2
1

14

52/75

13

12

11

10

Z 54 728

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

Maschera Teletipo di servizio


(Z 54 728)
(1) Numero del codice di lunghezza (LKNr.)
(2) Lunghezza del braccio base
(3) situazione di sfilamento dei cassoni tele 1 sino a 5 (da
sinistra verso destra)
0 % sfilato
45 % sfilato

(4)
(5)
(6)
(7)
(8)

(9)
(10)
(11)

(12)

120_1_1180_456b

90 % sfilato
100 % sfilato

Portata max. in posizione molto verticale


Sbraccio in posizione molto verticale
Portata max. in posizione piatta
Sbraccio in posizione piatta
Scrollabile per meglio pi velocemente trovare il codice
di lunghezza, a righe
Chiudere la maschera con memorizzare; le
registrazioni vengono assunte
sfogliare il codice di lunghezza a pagine intere:
> una pagina verso il basso; < una pagina verso lalto
Selezionare il codice di lunghezza per la posizione della
SVE (=unit di sicura e di spinatura) per muovere la gru
(solo con tipo di servizio HA)
Chiudere la maschera senza memorizzare; Le
registrazioni non vengono assunte.

53/75

18

54/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.9.3

Inclinazione della prolunga del braccio base da 0


gradi in posizione di lavoro di 20 o 40 gradi
1. Per i presupposti vedi 18.9, da pagina 47.
2. Prolunga del braccio base montata a 0 in posizione di lavoro
(vedi 18.7, da pagina 21 o 18.8, da pagina 37)
3. Programma dassemblaggio e di montaggio della prolunga:
con 9,1 / 17 m (29.9 / 55.8 ft), selezionare il codice LK 12,
iIndicazione schermo 090030
con 25 / 33 m (82 / 108.3 ft), selezionare il codice LK 6, i
Indicazione schermo 090033
4. Estrarre il perno (18) sul punto (M), sfilare lappoggio
scorrevole poi spinare il tubo di fissaggio diagonale con il
perno (18) sul punto (N) e mettere poi le dovute sicure
(Z 155 148).

120_1_1180_456b

55/75

18

(82 / 108.2 ft)

25m / 33m =
(29.9 / 55.8 ft)

9,1m / 17m =

45 %

0/0/0/0%

100%

0/0/0/0%

Z 54 082

F
Z 54 084

56/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

abbassare il bozzello a terra


ruotare leggermente la torretta sul lato
5. Sfilare il braccio base corrispondentemente al programma di
montaggio ed abbassarlo sino a quando il supporto
scorrevole tocca terra (Z 54 082) ed i perni conici doppi (3)
nei punti (F) e (H) (Z 54 084) sono scaricati.
6. Staccare i perni conici doppi (3) e metterli nelle lamiere
previste (Q) sulla prolunga, poi mettere le sicure con le molle
di sicurezza (4). (Z 54 084)

120_1_1180_456b

57/75

18

21

21
19

20

20

Z 54 086

Z 54 085

20

20o

40 o
20

19

19

0o
20

19
20

19

20

19

Z 54 087

58/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

(Z 54 085, Z 54 086, Z 54 087)


7. Estrarre il perno (20) e spostare i giunti di tiro (21) in assetto
di montaggio (Z 54 085, Z 54 086); Spinare con il perno (20)
e mettere poi le dovute sicure.
Spinare con il perno (19) i giunti sul punto di montaggio a
seconda della voluta posizione di lavoro (per la posizione del
20nel punto O) o (per la posizione del 40 nel punto P)
della prolunga e mettere poi le dovute sicure (Z 54 087).
8. Sollevare i supporti scorrevoli da terra. Per far ci:

120_1_1180_456b

8.1

per prolunga da 9,1 m (29.9 ft):


sollevare il braccio base verso lalto sino a quando il
supporto scorrevole si solleva da terra.

8.2

per una prolunga di 17,0 m / 25 m / 33 m (55.8 ft / 82


ft / 108.3 ft):
sollevare il braccio base verso lalto sino a quando la
prolunga si trova sulla ruota di scorrimento di plastica
della punta cassonata e sino a qunado gli appoggi
scorrevoli si alzano da terra.

59/75

18

60/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

9. Smontare il perno (18) degli appoggi di scorrimento tra il


telaio ed il tubo di fissaggio (punto N).
10. Spostare il tubo di fissaggio via verso lalto assieme al telaio
degli appoggi di scorrimento.
11. Spinare con il perno (18) il telaio degli appoggi di scorrimento
sul segmento tralicciato sul punto (M) e mettere poi le dovute
sicure. (Z 155 177)
12. Lo spostamento da 20/40 a 0 di posizione di lavoro
avviene con sequenze uguali e contrarie.
Pericolo di ribaltamento e ci quando si inclina la prolunga.
Fare attenzione alla max lunghezza di sfilamento ed alla
sequenza di sfilamento in % (vedasi il cap. 18.9 pagina
47)

18.9.4

Sfilare il braccio base con sopra la prolunga montata


in posizione di lavoro/sollevamento carichi
Prima di sollevare o sfilare il braccio, controllate che tutti
i perni necessari siano stati montati e che sul braccio o
sulla prolunga non ci siano pezzi sciolti (ad es. martello).
1. Sollevare il braccio base da terra con sopra la sua prolunga
e metterlo in verticale (circa 82).
2. Rientrare completamente il braccio base e riavvolgere
contemporaneamente la fune del bozzello sul proprio
argano..
3. Registrare il limitatore di momento sulla voluta lunghezza di
lavoro (selezionare il codiceLK, vedasi cap. 18.9.1 pagina
49 ed il cap. 18.9.2 pagina 51 e cap. 12 Sfilamento braccio
di tale manuale).+
Fate attenzione che le indicazioni della relativa tabella di
portata coincida con la configurazione montata sulla gru (ad
es. lunghezza braccio base, contrappeso montato etc).
Con prolunga 9,1 / 17 m (29.9 / 55.8 ft) montata lateralmente
al braccio, i valori di portata delle tabelle si riducono.
4. Sfilare il braccio base sulla lunghezza finale voluta.
5. Il rientro braccio avviene con sequenze uguali e contrarie.

120_1_1180_456b

61/75

18

12

Z 54 088

62/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.10

Montaggio prolunga con gru ausiliaria


9,1 / 17 m (29.9 / 55.8 ft)

18.10.1 Montaggio prolunga HAV 9,1 m ( 29.9 ft)


1. Fissare il piede della prolungaHAV alla gru ausiliaria sui
previsti punti daggancio ed appenderlo sopra alta testa del
braccio base (Z 54 088).
2. Infilare i perni di fissaggio sui punti (F, G, H, I) e mettere poi
le dovute sicure.
3. Montare il finecorsa di salita, registrare langolo di lavoro,
avvolgere il bozzello.
4. Realizzazione della catena elettrica di sicurezza, vedi inoltre
cap. 18.14, da pagina 67.

18.10.2 Montaggio prolunga HAV 17 m ( 55.8 ft)


Montaggio delle parti singole
Montare singolarmente il piede della prolungaHAV e la punta
cassonata in maniera simile a quanto descritto al 18.10.1,
metterli sulla corrispondente posizione di fissaggio, spinare e
mettere poi le dovute sicure.

18.11

Fissare la punta cassonata sul braccio base


Qualora la gru fosse equipaggiata con una prolunga di 17,0 m
(55.8 ft) e si volesse continuare il lavoro solo con il segmento
tralicciato di 9,6 m (31.4 ft):
1. Spinare il perno (2) sul punto (C) e ci con il comando a
distanza (3), (Z 170 609).
2. Spinare il perno (12) al braccio base sul punto (S) e ci con
la leva a ginocchio (Z 155 202), (Z 170 612).
3. Staccare i perni di collegamento (9 e 10) dai punti (K e L),
agganciare il segmento tralicciato nelle lamiere di ricezione
(Q1) e mettere poi le dovute sicure. (Z 155 202)
4. Sequenza ulteriore come descritto in 18.7.1, da pagina 23.
5. Realizzazione della catena elettrica di sicurezza, vedi inoltre
cap. 18.14, da pagina 67.

120_1_1180_456b

63/75

18

64/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.12

Servizio con prolunga


1. Montare la prolunga nella voluta posizione di lavoro
(sollevamento di carichi) ed avvolgere la fune del bozzello
con 2 tratte.
vedasi a tal scopo, a seconda di come si trova la gru, al
corrispondente sottopunto.
2. Registrare la configurazione gru sulla maschera di selezione
del tipo di servizio (cap. 10. equipaggiamenti di sicurezza)
Tipo: Prolunga (HAV)
rimanenti registrazioni come da equipaggiamento montato
sulla gru
Selezionando il tipo di servizio HAV (prolunga) con braccio gru
trovantesi gi sfilato,
si deve fare attenzione che il codice di lunghezza (LK) ora
selezionato ed ora in vigore, preveda il lavoro anche con la
prolunga (quale successiva sequenza) Altrimenti se cos non
fosse, non sar possibile cambiare il tipo di servizio gru.
Le portate delle tabelle sono valide per unavvolgimento
fune a 2 tratte di fune.
Qualora la fune del bozzello non fosse avvolta ma fosse
su tiro singolo diretto:
nella maschera di selezione del tipo di servizio si dovr
selezionare il tiro singolo fune.
i valori di tabella resi liberi per lavvolgimento fune con
2 tratte vengono ridotti del 20%. Apparir il valore gi
ridotto
proibito usare la marcia veloce.

18.13

Abbassare il braccio in caso di problemi di rientro


braccio
Qualora il rientro del braccio, in seguito ad un difetto, fosse
impossibile
si dovr abbassarlo demergenza
A seconda di come la gru equipaggiata (larghezza stabilizzatori,
contrappeso)si potr abbassare il
braccio base direttamente. Altrimenti si dovr abbassarlo con
laiuto
di una gru ausiliaria. Le corrispondenti indicazioni
sono disponibili su richiesta.

120_1_1180_456b

65/75

18

5
X0550

X6540

Opzione

X0550

X7272
X7811

X6540
X7811
X7272

Opzione

X0560

X7811

+341X7811

X6540
X7271

Opzione

X0561

X7811

H6263
H6262
B7513

HES (finecorsa di salita)


HES (finecorsa di salita)

HES (finecorsa di salita)

X0561
8

X0560
4

5
8

Z 60 255

5
7

Z 60 256

66/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.14

Catena di sicurezza elettrica


(Z 60 255, Z 60 256)
Sulle cassette di distribuzione X0550, X0560 e X0561 la
catena elettrica di sicurezza viene chiusa per il servizio gru.

X0550

testa braccio base

X0560

piede della prolunga

X0561

punta cassonata

Legenda di (Z 60 255, Z 60 256)


1. luce sicurezza aerea
2. anemometro
3. Presa di corrente:

anemometro
Cavo di collegamento prolunga del braccio base
spina di bypass 17poli (6)

4. Presa di corrente: Luce sicurezza aerea (1)


5. Cavo / presa di corrente: Finecorsa di sollevamento

spina di bypass 2poli (7)

6. spina di bypass a 17poli


7. spina di bypass 2poli
8. Cavo di collegamento / spina X7811
(collegamento alle cassette di distribuzione)
Pericolo dincidente !
In caso di utilizzo di diversi componenti della prolunga del
braccio base necessario accertarsi che lanemometro (2),
la spina del cavo di collegamento (8) o la spina di bypass
(6) a 17 poli siano inserite nella presa corrispondente
della cassetta di distribuzione (3).
I collegamenti aperti del finecorsa di salita devono essere
bypassati nellesercizio della gru tramite una spina di bypass (7) a 2 poli sullattacco cassetta di distribuzione /
spina (5).
Solo in questo modo possibile garantire che la catena di
sicurezza resti chiusa e che il segnale del finecorsa di salita circoli tra i componenti.

120_1_1180_456b

67/75

18

B
A

3
4

1
Z 56 947

B
A

Z 56 948

68/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.14.1 finecorsa di salita


(Z 56 947, Z 56 948)
Smontare e mettere a riposo il supporto posteriore del
finecorsa di salita.
Per spostare il supporto posteriore dal suo assetto di blocco in
quello di riposo, procedete come segue (Z 56 947, Z 56 948):
1.

tirare il cavo del finecorsa di salita verso il basso 1 , piegarla


poi sul retro in parallelo al braccio e tenerla ferma in tale
posizione 2 (Z 56 947).

2.

supporto posteriore verso il basso 3 e spostarlo sulla


sinistra 4 sinistra. Lasciar libero il cavo del finecorsa di
salita (Z 56 947).

3.

Per mettere a riposo il supporto posteriore, spostarlo da


sinistra e metterlo sopra al finecorsa di salita (7) 5 e ci sino
a quando i due fermi A ingraneraano nel foro B del
finecorsa di salita (Z 56 948).

Pericolo dincidente !
I collegamenti aperti del finecorsa di salita sui componenti
della prolunga del braccio base devono essere bypassati
nellesercizio della gru tramite una spina di bypass (7) a
2 poli sullattacco cassetta di distribuzione /spina (5).
Solo in questo modo possibile garantire che la catena di
sicurezza resti chiusa e che il segnale del finecorsa di salita circoli tra i componenti.

120_1_1180_456b

69/75

18

F(H)

a
G(I)

F(H)

b
2

G(I)

F(H)

c
2

G(I)

F(H)

d
2

G(I)
Z 64 179

42

5
4

91

E2

Z 171 129

70/75

Z 64 180

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

18.15

Guida della fune / avvolgimento della fune di


sollevamento
(Z 64 179)

Situazione iniziale
Prolunga montata nella posizione di lavoro 0 del braccio
base.
Procedere al montaggio della prolunga come gi descritto nel
corrispondente capitolo.

Pericolo di cadute!
Per eseguire i lavori descritti qui di seguito si dovr usare
o la scaletta ripiegabile da noi fornita o un altro mezzo di
sollevamento adeguato, ad es. una piattaforma di lavoro
sollevabile, per tutti quei lavori non eseguibili stando a
terra.
necessario impiegare le lamiere per il sicuro aggancio
della scala pieghevole alla testa del braccio base e alle
parti della prolunga del braccio base.
La guida della fune di sollevamento raffigurata nella figura in
base alla prolunga del braccio base (Z 64 179).
La fune di sollevamento viene applicata alle parti utilizzate della
prolunga del braccio base passando sulle pulegge di rinvio e sui
rulli portanti.
Avvolgimento della puleggia di rinvio sulla testa del braccio
base con prolunga del braccio base montata
(Z 64 179, Z 171 129)
1.

Sistemare la fune di sollevamento (5) sulla testa del braccio


attraverso la puleggia dentrata.
Montare il perno di antidistacco fune incl. il tubo sovrastante
(42).
Se sono montate due pulegge dentrata, si consiglia di sistemare
la fune di sollevamento (5) attraverso la puleggia dentrata
centrale (E2).
La figura (Z 171 129) rappresentata senza prolunga del braccio
base montata. La fune di sollevamento (5) appesa su un lato
della prolunga del braccio base.
Avvolgimento della puleggia di rinvio anteriormente al
segmento intermedio (4) con prolunga del braccio base da
25 m (82 ft) e 33 m (108.3 ft)
(Z 171 131, Z 64 179)
1.

120_1_1180_456b

Applicare la fune di sollevamento (5), facendola passare


sulla puleggia di rinvio, anteriormente al segmento
intermedio (4).
Montare il perno di antidistacco fune incl. il tubo sovrastante
(91).

71/75

18

F(H)

a
G(I)

F(H)

b
2

G(I)

F(H)

c
2

G(I)

F(H)

d
2

G(I)
Z 64 179

48

48

S1
Z 64 181

72/75

49
Z 64 182

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

Avvolgimento della puleggia di rinvio superiore anteriore al


cassone baseprolunga (1) con prolunga del braccio base
da 17 m (55.8 ft), 25 m (82 ft) e 33 m (108.3 ft):
(Z 64 179, Z 64 181)
1.

Applicare la fune di sollevamento (5), facendola passare


sulla puleggia di rinvio superiore, anteriormente al cassone
baseprolunga (1).
Montare il perno di antidistacco fune (48).

Avvolgimento dei rulli anteriori del cassone baseprolunga


(1) con prolunga del braccio base da 9.1 m (30.2 ft):
(Z 64 179, Z 64 182)
1.

Applicare la fune di sollevamento (5), facendola passare


sulle pulegge anteriori, al cassone baseprolunga (1).
Montare il perno di antidistacco fune (48) e (49).

In caso di doppio avvolgimento necessario fissare il gancio con


occhiello dellestremit della fune di sollevamento al punto (S1)
del braccio baseprolunga.

120_1_1180_456b

73/75

18

F(H)

a
G(I)

F(H)

b
2

G(I)

F(H)

c
2

G(I)

F(H)

d
2

G(I)
Z 64 179

61

54
62
54

53

S2

63
Z 64 183

74/75

120_1_1180_456b

Prolunga (Opzione) 18

Avvolgimento delle pulegge anteriori della punta cassonata


(2) con prolunga del braccio base da 17 m (55.8 ft), 25 m
(82 ft) e 33 m (108.3 ft):
(Z 64 179, Z 64 183)
1.

Applicare la fune di sollevamento (5) sulla puleggia anteriore


della punta cassonata (2).
Montare il perno di antidistacco fune (54, 2x).

In caso di doppio avvolgimento necessario fissare il gancio con


occhiello dellestremit della fune di sollevamento al punto (S2)
del cassone baseprolunga.

120_1_1180_456b

75/75

Puleggia in testa 21

120_1_1210a

1/13

21

E2

E1

Z 200 183

2/13

120_1_1210a

Puleggia in testa 21
21

Puleggia in testa (opzione)


(Z 200 183)

21.1

Generalit
La puleggia in testa (1) serve per sollevare piccoli carichi (max.
10 t / 22 kip, tiro singolo) e durante tali sollevamenti, il bozzello
pu rimanere avvolto sulla testa del braccio base.
La puleggia in testa ruotabile e pu essere ruotata lateralmente
al braccio base per il trasporto.
La puleggia in testa composta dal telaio e da un bilancino spinato ruotabile.
La puleggia in testa contrassegnata dal numero di serie
della gru. Tale puleggia pu essere montata solo sulla gru recante lo stesso numero di serie.
Eccezioni sono ammissibili solo qualora espressamente riportate nelle carte della gru (ad es. libro di bordo, passsaporto della gru).

120_1_1210a

3/13

21

9
A
1

1a

1b
B

Z 200 184

4/13

120_1_1210a

Puleggia in testa 21
Durante il montaggio e smontaggio della puleggia in testa esiste pericolo di schiacciamento tra la testa del
braccio base e la puleggia in testa.
Osservate particolarmente le indicazioni di pericolo riportate al cap. 1.4.8 Durante il montaggio e smontaggio
di componenti gru e le sequenze qui di seguito descritte.
Tutti i lavori di montaggio vanno eseguiti con adeguati
mezzi (scalette, piattaforme mobili, impalcature, gru ausiliarie).
strettamente proibito camminare sopra al braccio !

21.2

Montaggio e lo smontaggio della puleggia di testa in


caso di trasporto separato
(Z 200 184)
1.

Agganciare la puleggia di testa sulla gru ausiliaria.


Quando si solleva la puleggia in testa, la tale non deve inclinarsi di lato o cominciare a pendolare.

La puleggia di testa si trova in assetto di trasporto cio con il sistema dinclinazione spinato ruotabile ( 1b) fissato nel punto ( C)
con il perno ( 8) e con la sicura a scatto inserita.
Il peso della puleggia di testa di circa 160 kg (approx. 353 lbs).
2.

Con laiuto di una gru ausiliaria, montare la puleggia (1) sulla


testa del braccio base in posizione di montaggio. Per far ci,
i relativi fori dei giunti di fissaggio della puleggia di testa devono coincidere con quelli dei corrispondenti giunti di fissaggio sulla testa del braccio base, sulla sinistra (punti A) e
sulla destra (punti B).
Infilare su ambedue i punti il perno (9) e mettefe la dovuta sicura a scatto.

Sino a quando la puleggia attraccata alla gru ausiliaria


o non completamente spinata, nessuno deve trovarsi
nella zona interessata da possibili cadute di pezzi !

120_1_1210a

5/13

21

8
C

B
D
1b

8
D
Z 200 185

6/13

120_1_1210a

Puleggia in testa 21
La puleggia in testa ora fissata sulla testa del braccio
base. Al fine di raggiungere la giusta posizione di lavoro,
la si dovr per ruotare verso il basso!
Fate pertanto attenzione ai seguenti punti!
(Z 200 185, A)
1.

Sollevare leggermente il bilancino ruotabile (1b) al fine di


scaricare il perno (8) per poter togliere il perno (8) dalla posizione (C).
La molla a gas tiene il sistema dinclinazione spinato ruotabile nella sua posizione orizzontale.

Pericolo di schiacciamento!
Tra il bilancino ed il telaio della puleggia in testa esiste
pericolo di schiacciamento e ci non appena il bilancino
si muove o viene mosso.
Procedete con la dovuta cautela!
(Z 200 185, B)
2.

Spingere il bilancino (1b) con la mano verso il basso contro


la forza della molla a gas sino a quando il corrispondente foro
del bilancino coincide con il telaio della puleggia in testa.
Infilare poi il perno (8) in posizione (D) e mettere le dovute
sicure.

La puleggia in testa si trover in assetto di lavoro in assetto di lavoro.


Pericolo di incidente !
Il servizio con la puleggia in testa non va mai fatto
quando la puleggia si trova sollevata in alto (assetto di
trasporto)!
3.

120_1_1210a

Infilare la spina del finecorsa di salita sulla puleggia di testa


cio infilarla nella presa libera sulla testa del braccio base.

7/13

21

8/13

120_1_1210a

Puleggia in testa 21
4.

Al fine di evitare pericoli a persone e cose, il peso di scatto


del finecorsa di salita va agganciato sulla testa del braccio
base e ci in assetto di trasporto (o eventualmente smontarlo).
Qualora si smonti il finecorsa di salita del braccio base, allora
si dovr montare la spina di bypass anzich la spina del finecorsa di salita HES.

Qualora sulla testa del braccio base sia avvolta una fune bozzello
e qualora, lavorando con equipaggiamenti supplementari tipo ad
es. la tale puleggia di testa, anchessa fosse provvista di una fune
bozzello, allora il peso di scatto del finecorsa di salita sul braccio
base dovr essere liberamente appeso ed il finecorsa di salita
non deve essere bloccato.
Lo smontaggio della puleggia di testa avviene con sequenze
uguali e chiaramente contrarie.

21.3

Ruotare in assetto di trasporto


Qualora la puleggia in testa non venisse necessitata, la si potr
ruotare lateralmente alla testa del braccio base.
Quando si ruota la puleggia in testa, esiste pericolo di
schiacciamento tra la testa del braccio base e la puleggia
in testa. Procedete con la dovuta cautela!
Durante loperazione di rotazione, nessuno deve trovarsi
nella zona interessata da uneventuale caduta di pezzi !

120_1_1210a

1.

Svolgere la fune dal bozzello ed avvolgerla sul tamburo


dellargano.

2.

Staccare il collegamento elettrico tra il finecorsa di salita


della puleggia di testa e la presa della testa del braccio base.

3.

Infilare il peso di scatto del finecorsa di salita in assetto di


trasporto e mettere la molla di sicura.

9/13

21

8
D

C
1b

B E

9
10
E,F

11

Z 200 186

10/13

120_1_1210a

Puleggia in testa 21
Ruotare la puleggia in testa verso lalto in assetto di trasporto.
(Z 200 186, A)
1.

Sollevare leggermente il bilancino ruotabile (1b) al fine di


scaricare il perno (8) e poterlo togliere dalla posizione (D).

Pericolo di schiacciamento!
Tra il bilancino ed il telaio della puleggia in testa esiste
pericolo di schiacciamento e ci non appena il bilancino
si muove o viene mosso.
Procedete con la dovuta cautela!
(Z 200 186, B)
2.

Spingere il bilancino (1b) verso lalto con la mano ed anche


con laiuto della molla a gas e ci sino a quando il corrispondente foro del bilancino coincide con quello del telaio della
puleggia in testa.
Dopodich infilare il perno (8) in posizione (C) e mettere le
dovute sicure.

Pericolo di incidente !
Il servizio con la puleggia in testa non va mai fatto
quando la puleggia si trova sollevata in alto (assetto di
trasporto)!
(Z 200 186, C)
3.

Togliere il perno (9) sulla destra dal punto (A).

(Z 200 186, D)
4.

Ruotare la puleggia di testa sul punto (B) sino a quando il


foro (F) coincide con il foro sulla testa del braccio base.

5.

Infilare i perni (10) sui fori coincidenti (E, F).

(Z 200 186, E)
6.

Togliere il perno (9) dal punto (B).

7.

Ruotare la puleggia di testa sul punto (E, F) sino a quando


si potr infilare il perno (11) dal supporto saldato sulla testa.
Infilare il perno (11) e mettere le dovute sicure.

La rotazione della puleggia di testa dallassetto di trasporto in


quello di lavoro avviene con sequenze uguali ma chiaramente
contrarie.

120_1_1210a

11/13

21

E2

E1

Z 200 183

12/13

120_1_1210a

Puleggia in testa 21
21.4

Servizio
(Z 200 183)
1.

Montare la puleggia di testa in assetto di lavoro

2.

Staccare il peso di scatto (3) del finecorsa di salita dal suo


assetto di trasporto.

3.

Avvolgere la fune del bozzello con un solo tratto. Cos facendo, condurre imperativamente la fune del bozzello attraverso il peso di scatto (3).

La conduzione della fune bozzello (2) va eseguita facendola passare sulla puleggia dentrata (E2) sopra alla testa del braccio
base sino alla puleggia entro la puleggia di testa (1).
Quando si avvolge la fune, esiste il pericolo di trascinamenti ed imprigionamenti e ci sulla testa e sulle pulegge di rinvio.
Procedete con la dovuta cautela!

120_1_1210a

4.

Spinare il gancio singolo tipo 12,5 (4).

5.

Registrare la IC1 secondo la configurazione gru che si


montata. (cap. 10 Equipaggiamento di sicurezza).
Tipo HA
avvolgimento 1
Ulteriori registrazioni secondo il montaggio che si fatto
sulla gru

13/13

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione)


Durante il montaggio e smontaggio del braccio base esiste pericolo di schiacciamento:
tra il piede del braccio base ed i suoi supporti
tra il braccio base e la torretta.
Nessuno pu pertanto sostare nella zona di pericolo! Osservate particolarmente le indicazioni di pericolo riportate al cap. 1.4.8 Durante il montaggio e smontaggio di
componenti gru e le sequenze qui di seguito descritte.
Tutti i lavori di montaggio vanno eseguiti con adeguati
mezzi (scalette, piattaforme mobili, impalcature, gru ausiliarie).
Qualora i lavori non possano essere eseguiti con tali
mezzi daiuto o da terra, il personale di montaggio dovr
munirsi di adeguate sicurezze, ad es. un cinturone di ancoraggio, per escludere qualsiasi PERICOLO DI CADUTA!
Durante il montaggio (smontaggio) particolarmente
proibito trovarsi nella zona di possibile pericolo provocato da uneventuale caduta del carico (braccio base)!
Tenetevi sempre ad unadeguata distanza di sicurezza!
Le operazioni di smontaggio/montaggio del braccio base
devono essere eseguite da una squadra di montatori addestrati. Per lesecuzione di tali operazioni necessario
programmare con esattezza ogni singola fase di montaggio o smontaggio. Tutti i componenti devono venire saldamente stabilizzati o sostenuti da gru ausiliarie.
Il costruttore della gru raccomanda inoltre un preventivo
addestramento in area sicura al fine di consentire lesercizio delle previste operazioni, con osservanza di tutte le
misure di sicurezza per il personale di montaggio, PRIMA
di un primo impiego.
La responsabilit per i lavori di montaggio o smontaggio
e per la direzione della squadra di montatori rientra nella
responsabilit complessiva del gestore dellautogru.

120_1_1310_401a

1/25

31

4
11

Z 55 400

Z 55 401

2/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.1

Generalit
In vari Paesi le norme di legge che riguardano la circolazione di
una gru su strada possono differire soprattutto per ci che concerne i carichi sugli assi.
Al fine di concordare con specifici carichi sugli assi o per motivi
di riparazione gru, pu rendersi necessario smontare il braccio
tele dalla gru. A tal fine necessario impiegare due gru ausiliarie.
La condizione di trasporto senza braccio base descritta nel manuale dellautotelaio della gru, parte 2, cap. 6 Guida.
Il montaggio e smontaggio del braccio descritto in tale capitolo,
vale solo se la gru fosse equipaggiata con tali componenti (Opzione).
(Z 55 400, Z 55 401)
La ringhiera (4) che per il montaggio/smontaggio del braccio
base va ruotata verso lalto, una volta terminati i lavori, va rimesso
in basso nel suo assetto di trasporto standard con le sue sicure
inserite e ci soprattutto prima di inizare un trasferimento su
strada (Z 55 400).
Qualora la ringhiera rimanesse nella posizione rialzata, laltezza
gru superer i 4 m (13.1 ft).
Negli spostamenti su strada, il parapetto deve sempre essere chiuso e bloccato in posizione di trasporto (Z 55 400).
I seguenti lavori necessari per lestrazione del perno del
piede braccio, vanno eseguiti con la massima cautela ed
applicando le necessarie misure precauzionali e ci per
evitare di inciampare e conseguentemente di cadere.
Durante tali lavori, la ringhiera (4) deve imperativamente
trovarsi nella sua posizione rialzata. In caso contrario si
corre il pericolo di cadere dallalto!
La consolla dappoggio (1, Z 55 401) (montata sulla torretta) che
serve per lo smontaggio / montaggio del perno del piede braccio
base, una volta terminati i lavori, va sempre smontata.

120_1_1310_401a

3/25

31

Z 42 980

Z 55 402

4/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.2

Prima dello smontaggio


1.

Stabilizzate la gru in corretta posizione orizzontale. Per fare


questo necessario impiegare la base grande di stabilizzazione.

Per smontare/montare il braccio base di regola necessario


stabilizzare la gru.
2.

Accertatevi che:
I cassoni tele siano rientrati del tutto e spinati.
Nessuna prolunga sia montata (vedasi al riguardo il cap.
18 di tale manuale).
Nessuna puleggia laterale di testa sia montata (vedasi al
riguardo il cap. 21 di tale manuale).
Il contrappeso sia stato completamento smontato (vedasi
al riguardo il cap. 9 di tale manuale).
Largano 2 sia stato smontato (vedasi al riguardo il cap. 15
di tale manuale).

3.

Sfilare il bozzello / a palla e avvolgere la fune di sollevamento


sul tamburo.

Durante lo sfilamento della gru, sussiste il pericolo di trascinamenti ed intrappolamenti sulle pulegge di testa e di
rinvio nonch sui bozzelli !
Procedete pertanto con la massima cautela.
Maneggiare il bozzello afferrandolo esclusivamente dalle
maniglie previste (Z 42 980). Le mani non vanno adoperate nelle zone seguenti:
* tra le pulegge, lamiere laterali e coperture.
* nella zona dei punti fissi (qualche volta anche sfilabile), del gancio, della madre gancio, della traversa o
dei fermi di protezione.
Sui bozzelli si potranno eseguire dei lavori di avvolgimento solo se i tali sono appoggiati a terra su un terrreno solido.
4.

120_1_1310_401a

Infilare il peso di scatto del fincecorsa di salita alla testa del


braccio base in assetto di trasporto e mettere le sicure (Z 55
40, ingrandimento A).

5/25

31

31

Z 55 403

74

Z 55 404

6/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.3

Smontaggio
1.

Tramite il cilindro dinclinazione braccio, alzare il braccio


base a circa 45 e ruotare la torretta per circa 15 sul lato.
In tal modo si sicuri che il personale addetto ai lavori di
montaggio, durante il successivo montaggio del supporto
del cilindro dinclinazione braccio (31), non debbano recarsi
sotto al braccio base sollevato.

Pericolo di incidente !
vietato sostare sotto il braccio base sollevato!
Per montare il supporto dei cilindri inclinazione braccio,
procedete come segue.

2.

(Z 55 403)
Montare il supporto del cilindro dinclinazione braccio (31)
sul punto previsto cio allestremit del carro tra le lamiere
di finecorsa e di blocco.
A queste due lamiere verr successivamente fissata la cinghia per il bloccaggio del cilindro dinclinazione smontato.

Utilizzate il supporto del cilindro dinclinazione braccio al


solo fine di appoggiare il cilindro dinclinazione braccio. Poi
togliere il tale supporto ed allontanarlo.

3.

120_1_1310_401a

(Z 55 404)
Ruotate la torretta finch il braccio base non stia sul retro
e inserire il bloccaggio meccanico della torretta, Per far ci,
agire sullinterruttore luminoso (74). Far rientrare il perno (1)
nel dispositivo di blocco (2). La luce spia nellinterruttore,
deve spegnersi.

7/25

31

31

Z 55 405

8/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


(Z 55 405)
4. Abbassare il braccio base tramite il suo cilindro dinclinazione e ci sino a quando il tale cilindro si trover a (35 mm
/ 0.10.2 in) sopra al suo supporto (31).
Pericolo di danni!
Il supporto del cilindro dinclinazione braccio stato dimensionato solo per il peso del cilindro dinclinazione braccio.
Il cilindro dinclinazione braccio non dovr pertanto trasmettere il peso del braccio base sul supporto del cilindro dinclinazione braccio.

120_1_1310_401a

9/25

5896

12500

31

Z 55 406

10/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31

5.

(Z 55 406)
Imbragate il braccio base con un mezzo di presa a doppia
fune a due gru ausiliarie:
Punti dattracco sul piede del braccio base: vedasi lingrandimento A
Punti dattracco am testa del braccio base: vedasi lingrandimento B.

Prima di procedere allimbragatura, posizionate le gru ausiliarie con la testa del braccio sullesatta verticale dei rispettivi punti di imbragatura.
Il peso del braccio base ammonta a circa 15,6 t (34 391 lbs). I risultanti carichi sospesi in verticale ammontano:
sul piede del braccio base (A):
circa 8,25 t (18 188 lbs)
sulla testa del braccio base (B):
circa 7,35 t (16 203 lbs).
Il centro di gravit del braccio bases intorno a 5896 mm
(232.13 in) dal supporto del piede del braccio base in direzione
del gruppo pulegge.
Pericolo di incidente !
Utilizzate gru ausiliarie e mezzi di imbragatura adeguati
al peso indicato del braccio base (o ai carichi sospesi).
Le necessarie portate inclusi adeguati fattori di sicurezza, con particolare riferimento al contemporaneo utilizzo di 2 gru, devono essere definite secondo le disposizioni vigenti nel paese dimpiego.
6.

120_1_1310_401a

Tendete i mezzi di imbragatura con le gru ausiliarie. Le gru


ausiliarie devono sostenere il carico del braccio base.

11/25

31

Z 55 407

800

Z 55 408

12/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31

7.

(Z 55 407, Z 55 408)
Assicuratevi che il cilindro dinclinazione braccio sia privo di
pressione.
A tal fine, nella cabina della torretta visualizzate sul display
IC1 la maschera I/O per la diagnostica di ingressi e uscite.
Allinterno di questa maschera attivate per aprire il menu
a tendina e selezionate A0701 per il comando.
Fate scorrere quindi le informazioni a display fino allultima
voce Rilevatore di pressione cilindro dinclinazione. Il valore visualizzato deve risultare entro il campo di 800. Solo
in questo caso garantito che il cilindro privo di pressione.

Lindicazione di 800 Incrementi corrisponde ad una pressione


di 0 bar.
Se il valore visualizzato superiore a 800, procedere nel modo
seguente per scaricare la pressione dal cilindro:

Assicuratevi che le due gru ausiliarie sostengano completamente il carico del braccio base.

Azionate la corrispondente leva di comando per abbassare


leggermente il cilindro finch non raggiunto il valore di circa
800.

Sino a quando il cilindro dinclinazione braccio non si trover senza pressione interna, non sar possibile estrarre
fuori il proprio perno.

120_1_1310_401a

13/25

64

64

H1

61

H1

31

Z 55 409

14/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


(Z 55 409)
8.

Spegnere il motore di torretta.

9.

Staccare le conduzioni dei tubi idraulici. Operazioni da compiere:


Staccare gli attacchi rapidi delle frizioni idrauliche verso il cilindro tele (1, ST), (2, B1), (3, B2), (4, P) e (5, T) posti
sulla consolla idraulica sulla sinistra del piede del braccio e
poi richiuderli utilizzando le dovute cappe di protezione.

I tubi idraulici sono predispoti in modo da non poter confonderli


(in occasione del loro rimontaggio).
Il numero appostogli sopra come da figura qui di fronte (Z 55 409)
serve solo a m di esempio.
10. Bloccare il fondo della connessione idraulica del cilindro
dinclinazione braccio e ci con il rubinetto a sfera (H1) apposto sul cilindro dinclinazione braccio A.
Lo smontaggio ed il montaggio dei tubi idraulici ammesso
solo se i tali si trovano senza pressione interna cio a motore
di torretta spento.
11. Staccare i collegamenti elettrici. Operazioni da compiere:
Staccare tutte e tre le prese ( 61) apposte sulla lamiera angolata e staccare la spina (64) del cavo violetto del Bus.
Chiudete i punti dinnesto scoperti con i relativi tappi di protezione.

120_1_1310_401a

15/25

31

A
K1

Z 55 410

31

Z 55 411

16/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.3.1

Smontaggio del perno sulla testa del cilindro dinclinazione braccio


(Z 55 410, Z 55 411)
1.

Svitare la sicura (K1) del perno della testa del cilindro dinclinazione braccio (Z 55 410).

2.

Estrarre il perno della testa del cilindro dinclinazione braccio


usando il dispositivo destrazione (A).

Pericolo di ribaltamento:
Poco prima che si estragga completamente il perno di
testa del cilindro dinclinazione braccio, esiste pericolo
di caduta del dispositivo di estrazione perno con su il
perno da estrarre.
Peso:
perno
circa 19,2 kg (42.33 lbs)
dispositivo destrazione perni
circa 19,2 kg (42.33 lbs)
Quando si sar smontato il braccio base, infilare il perno sul supporto testa del cilindro dinclinazione braccio (per cos parcheggiarlo) e poi mettere le dovute sicure di blocco.
3.

120_1_1310_401a

Fissare saldamente il cilindro dinclinazione braccio con


delle cinghie sul suo supporto (31) (Z 55 411).

17/25

31

K2

2
1

Z 55 412

18/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.3.2

Smontaggio del perno del piede braccio


(Z 55 412)
1.

Tendere gli attracchi sul braccio base usando le gru ausiliarie. Le gru ausiliarie devono sollevare lintero peso del braccio base ci significa che il perno del piede braccio deve essere scarico.

2.

Staccare la sicura (K2) dal perno del piede braccio.

3.

Estrarre il perno del piede braccio il pi possibile e ci


usando il dispositivo destrazione perni (A).

4.

Fissare il supporto dei perni (1) (da noi fornito) sulla torretta
usando 2 perni (2).

5.

Estrarre completamente il perno del piede braccio base sino


alla fine del supporto perni oppure con una spina (as ed. una
spina dottone).

Pericolo di ribaltamento:
Poco prima di estrarre completamente il perno del piede
braccio, esiste pericolo di caduta del perno.
Peso: perno, circa 120 kg (264.55 lbs)
6.

Usando le gru ausiliarie, sfilare lentamente ed orizzontalmente il braccio base dal suo support piede sulla torretta
(1).

Durante questa fase verificate che ci sia libert di movimento fra cilindro dinclinazione braccio e cassone base del
braccio base.
Accertatevi che non si verifichino inceppamenti del braccio
base nei punti di supporto.
7.

Quando il supporto del piede del braccio base nonch il supporto del cilindro dinclinazione sul cassone base, saranno
liberi, estrarre il braccio base dalla torretta in verticale(2).

PERICOLO DI INCIDENTE!
Durante il sollevamento del braccio base assicuratevi che
non si verifichino pendolamenti!
Nessuno pu avvicinarsi al braccio base sospeso!
Pericolo di schiacciamento!
Quando si solleva il braccio base, esiste pericolo di schiacciamento tra il braccio base e la torretta.

120_1_1310_401a

19/25

31

Z 55 413

Z 55 414

20/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


(Z 55 413, Z 55 414)
8.

Appoggiare il braccio base sul veicolo di trasporto, metterlo


su dei supporti e fissarlo rigidamente (Z 55 413).

Pericolo di schiacciamento!
Quando si appoggia il braccio base esiste pericolo di
schiacciamento tra il braccio base ed il supporto a terra ed
anche sul pianale del veicolo di trasporto.
9.

Staccate e rimuovete l imbragatura dal braccio base.

10. Per motivi di trasporto, iInfilare il perno del piede del braccio
base sino a poterlo fissare con ambedue i perni di sicura (3)
nel supporto (1) (Z 55 414).
11. Fate rientrare gli stabilizzatori della gru.
Per muovere la gru in questa configurazione osservate le
corrispondenti indicazioni nel manuale relativo allautotelaio della gru, capitolo 6.

120_1_1310_401a

21/25

31

31

Z 55 405

K1
7
8

K2
7

Z 55 415

22/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.4

Montaggio del braccio base


(Z 55 405, Z 55 415)
Il montaggio del braccio base avviene per analogia ripetendo la
sequenza di smontaggio nellordine inverso.
Accertatevi che:

La gru sia stabilizzata con la base grande di stabilizzazione


e risulti correttamente posizionata.

La cinghia di fissaggio sul cilindro dinclinazione braccio sia


sciolta.

Il piede del braccio base e la testa del cilindro dinclinazione


braccio possano ben rientrare nei loro supporti.
Il rientro del cilindro dinclinazione braccio nel corrispondente supporto sul braccio base viene dettagliatamente
descritto alla pagina 25 al cap. 31.4.1.

I collegamenti elettrici ed idraulici siano correttamente e nuovamente innestati.


Le spine ed i collegamenti spine con identica nomenclatura e le frizioni idrauliche devono aprire bene.

Dopo aver rimontato il perno del piede del braccio base ed


il perno dicollegamento braccio base / cilindro dinclinazione braccio, sui tali perni vanno imperativamente messe
le dovute sicure. Per far ci, avvitare nuovamente il relativo
portaassi (K1) sul perno di testa del cilindro inclinazione
braccio e (K2) sul perno del piede del braccio base. I bulloni
(7), M 24 che si usano in tal caso, vanno stretti con una coppia di circa 880 Nm (649.05 lbt ft) ed i bulloni (8), M 20 con una
coppia di circa 510 Nm (376.16 lbt ft).
Sino a quando i tali supporti assi non sono correttemente fissati, non ammesso lavorare con la gru.
Linserzione dei perni ed il montaggio dei supporti assi si esegue
al meglio con le gru ausiliarie che tengono su il peso del braccio
base.
Non appena il braccio base sar montato di nuovo ed il cilindro dinclinazione braccio sar spinato con il braccio base,
si dovr smontare di nuovo il supporto del cilindro dinclinazione braccio (31) (che non pi sollecitato) per poi trasportarlo separatamente.
Dopo aver montato il perno del piede braccio e prima di iniziare il servizio gru, smontare il supporto del perno del
piede (1).

120_1_1310_401a

23/25

31

H1

Z 55 416

24/25

120_1_1310_401a

Smontaggio e montaggio del braccio base (Opzione) 31


31.4.1

Montaggio del perno di testa del cilindro dinclinazione braccio


Procedura per riposizionamento del cilindro dinclinazione
nella sede del braccio base
(Z 55 416)
Prima di posizionare il cilindro nella sede del braccio base, necessario posizionare attivamente il cilindro.
Procedete per far ci, come descritto qui di seguito.

Avviate il motore della torretta.

Nella cabina gru azionate la corrispondente leva di comando


per il posizionamento del cilindro (Abbassare).
Quando il cilindro risulta completamente inserito, portate la
leva di comando in posizione neutra. Il pistone del cilindro
dinclinazione braccio comincia lentamente a fuoriuscire dal
cilindro (se cos non fosse, agire brevemente sulla leva di comando per farlo uscire piano piano).
Non appena locchio di fissaggio del cilindro dinclinazione
braccio coincide con il corrispondente punto di supporto del
braccio base, si potr infilare il perno del cilindro dinclinazione braccio.

Quando si infila il perno sulla centratura dellasse del perno,


fate attenzione a non danneggiare le boccole di ricezione
perni.
Per estrarre o infilare il perno, usate esclusivamente cunei
di ottone che picchieranno direttamente sul perno.
Per fare entrare il perno, si pu anche usare il dispositivo
che normalmente si usa per estrarli.
Prima di accendere il motore, accertatevi imperativamente
che il rubinetto a sfera (H1) sul cilindro dinclinazione braccio sia chiuso in quanto altrimenti il cilindro dinclinazione
braccio si sfiler di qualche centimetro (che diventer poi un
problema durante il montaggio del perno).
Non appena si sar completamente montato il perno del cilindro dinclinazione braccio e gli si sar messa la dovuta
sicura (supporto asse), rimettere imperativamente il rubinetto a sfera (H 1) di nuovo nella sua posizione originaria
cio APERTO.
Se ci non avviene, si possono verificare in seguito gravi
danni allimpianto idraulico.

120_1_1310_401a

25/25

Sistema a comando elettromagnetico 34

120_1_1340_it

1/37

34

LK

SCANNER
2

10

10

2
0

31a
Z 60 231

31b

Z 60 371

2/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34

Sistema a comando elettromagnetico (opzione)


(Z 60 231, Z 60 371)
La vostra gru equipaggiata con un radiotelecomando che
consiste essenzialmente in due componenti:

Radiotrasmettitore portatile con cruscotto di comando (31a,


Z 60 231)

Ricevitore radio nella cabina della gru dietro al sedile del


conducente (31b, Z 60 371)

Con questo radiotelecomando possibile comandare a


distanza tutti i movimenti gru fuori dalla cabina.

34.1

Generalit
Prima della messa in funzione del radiotelecomando
necessario leggere e osservare il manuale duso del
costruttore del radiotelecomando!
Nel caso ci fossero dei dubbi o incertezze, contattateci e ci
prima di azionare la gru con tale sistema.
Ogni impulso di comando di una funzione della gru, inviato
mediante
questo
radiotelecomando
corrisponde
esattamente al rispettivo comando del movimento della gru
effettuato con gli elementi di comando della cabina.
Fate pertanto attenzione a tutte le indicazioni e descrizioni
del capitolo del manuale della gru base riferentesi a tale
comando.
Il radiotelecomando comporta un lieve aumento della durata
minima di comando e di reazione.
Tutti i movimenti della gru e del carico devono restare entro
il campo visivo del gruista. Qualora necessario, nominare
una persona di coadiuvazione.
Durante il comando elettromagnetico nessuna persona
dovr trovarsi nella zona di pericolo interessata dalla gru
e tantomeno Voi stesso!

120_1_1340_it

3/37

34

24

21

24

20
LK

19

B C

SCANNER

6
2 2 2

18

10

17 16
13

4/37

10

26 25 15 14 12 11 10 26 25 9 8
7

Z 60 232

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.2

Norme di sicurezza
(Z 60 232)
Comandando la gru elettromagneticamente, si devono osservare
tutte le norme di sicurezza ed antinfortunistiche del caso!
La messa in funzione del radiotelecomando pu avvenire solo con
uno speciale permesso generale per le comunicazioni radio.

34.3

Importante prima dellimpiego del radiotelecomando


Limpiego del radiotrasmettitore va effettuato solo con lapposita
cintura (per evitare di confondere i comandi)!
Prima di lavorare con il radiotelecomando necessario prendere
confidenza con il sistema. Solo persone adeguatamente istruite
ed autorizzate dovranno usare il radiotelecomando.
Prima di iniziare i lavori controllare sempre la funzionalit dellinterruttore STOP (7)!
Se unoperazione di lavoro stata terminata col radiotelecomando, per motivi di sicurezza necessario innestare il freno del
meccanismo di rotazione (freno di stazionamento)!
Mai lasciare da qualche parte il trasmettitore ad onde corte se inserito!
In caso di un difetto, in caso di emergenza o in caso di disturbi
nellambito del campo di lavoro, spegnere immediatamente il radiotelecomando fino alleliminazione della causa di disturbo,
cio:
Spegnere il radiotrasmettitore mediante linterruttore STOP
(7)
Estrarre la chiave (13) dal radiotrasmettitore
Staccare il cavo di collegamento sul ricevitore radio nella cabina abziehen.
Prestare attenzione anche a piccoli difetti del radiotelecomando!
Essi possono infatti provocare anche dei guasti gravi!
Mai continuare il lavoro con un radiotelecomando difettoso!
Far riparare il radiotelecomando esclusivamente da personale
specializzato! Utilizzate solo pezzi originali del costruttore!

120_1_1340_it

5/37

34

31b

Z 60 373

6/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.4

Ricevitore elettromagnetico
(Z 60 373)
Il ricevitore radio si trova nella cabina della gru della torretta.
Fate attenzione che il ricevitore e la sua antenna non vengano
a contatto con altri elementi.
Nel coperchio del ricevitore radio ci sono 4 luci spia (LED), che
indicano lo stato operativo del radiotelecomando:
(1) On
Il LED giallo si accende non appena il ricevitore si trova sotto
tensione di servizio. Il collegamento con limpianto elettrico della
gru inserito e la tensione di servizio interna presente.
(2) HF
Il LED rosso si accende con il trasmettitore spento e si spegne
immediatamente quando viene acceso il trasmettitore, cio
quando il ricevitore riceve un segnale sulla sua radiofrequenza.
Nel caso la luce LED HF rimanesse spenta e ci anche se il
trasmettitore fosse spento, allora questo significa che il canale di
trasmissione ad onde corte viene usato anche da un altro
trasmettitore.
In caso di spegnimento del sistema dovuto a disturbi nella
trasmissione del segnale ad onde corte, si consiglia di spegnere
il vostro trasmettitore ed osservate se la luce LED HF si spenga
ugualmente.
(3) SI 1
Con il trasmettitore spento il LED verde lampeggia brevemente
ca. 2 volte al secondo. Durante tale tempo viene controllato il
circuito di sicurezza. Una volta che il trasmettitore inserito, la
luce LED rimane accesa di continuo cio il ricevitore ha
riconosciuto il trasmettitore quale avente lo stesso codice. Il
circuito di sicurezza SI 1 d ora il suo consenso.
(4) SI 2
Il LED verde si riferisce al circuito di sicurezza interno SI 2 che
disinserisce doppiamente i comandi di marcia quando i
trasmettitori dei comandi si trovano in posizione zero, cio SI 2
non si accende.
La luce SI 2 deve restare accesa solo quando sono stati dati
uno o pi comandi di azionamento trazione (ad es. rotazione,
movimentazione argano etc).

120_1_1340_it

7/37

34

24

21

24

20
LK

19

B C

SCANNER

6
2 2 2

18

10

17 16
13

8/37

10

26 25 15 14 12 11 10 26 25 9 8
7

Z 60 232

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.5

Comando del trasmettitore ad onde corte


(Z 60 232)
Pos. Denominazione
1
2

3
4
5
6

7
8
9

10
11
12
13

Leva di comando sinistra


Schermo

Comando
cassoni tele / rotazione

Indicazioni relative a carico, sollecitazione, finecorsa di salita e sistema di sfilamento/rientro (vedi


pag. 15)
Luce spia
Stato di carica dellaccumulatore
Leva di comando destra Argano / cilindro inclinazione braccio
Tasto
Clacson
Tasto
Gruppo di comando prolunga del
braccio base idraulica ON / OFF
(AC 1201)
senza funzione
Interruttore
Arresto demergenza
Interruttore rotativo
Occupazione delle leve di comando
(vedi pag. 13)
Tasto a bilico
+ = aumento del numero di giri
del motore
= riduzione del numero di giri
del motore
Interruttore rotativo
Canale radio: A, B, C o D
radiofrequenza scanner
Tasto a bilico
Accensione motore = sopra
Stop motore = sotto
Pulsante
Commutazione schermo (vedi pag.
15)
Interruttore a chiave M2 Trasmettitore on/off

Le chiavi per i due interruttori a chiave sono contrassegnate con M1


o M2 e funzionano solo in modo corrispondente al loro contrassegno.

120_1_1340_it

9/37

34

24

21

24

20
LK

19

B C

SCANNER

6
2 2 2

18

10

17 16
13

10/37

10

26 25 15 14 12 11 10 26 25 9 8
7

Z 60 232

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


(Z 60 232)
Pos. Denominazione
14 Tasto a bilico

15

16
17
18

19
20
21
24
25
26

120_1_1340_it

Comando
Regolazione fine dei movimenti
gru: Meccanismo di rotazione sinistro/destro, cilindro inclinazione
braccio, argani
tasto rotativo
Registrazione LK+ = verso lalto
Registrazione LK = verso il
basso
qualora gradino
1 = salto di 1
qualora gradino
2 = salto di 10
Interruttore rotativo
Selezione del movimento della gru
per regolazione fine con pos. 14
Interruttore a bilico
Freno di rotazione:
sopra chiuso sotto aperto
Interruttore a chiave M1 Bypass dello sfilamento cilindri inclinaz. braccio
Pericolo dincidente!
Questo interruttore pu essere
usato espressamente solo per
breve tempo e solo se non si rischia di provocare situazioni di pericolo!
Osservare assolutamente al cap.
10 Dispositivi di sicurezza il sottopunto Bypassaggio del limitatore di
momento.
Tasto
Illuminazione schermo
Tasto
Marcia veloce
Sonetta
segnale acustico davvertimento
Staffa dimpugnatura
Occhielli per appendere la cintura
di trasporto
Cintura di trasporto

11/37

34

LK
0

1
1

AB CD

SCANNER

10

2 2 2
10

8
Z 60 233

40,4 t

10

0,0

Z 56 924

12/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.6

Assegnazione della leva di comando


(Z 60 233, Z 56 924)
Non appena acceso il radiotelecomando, la posizione
dellinterruttore girevole (8) determina lassegnazione della leva
di comando. Non determinante la modalit selezionata per
lassegnazione della leva di comando mediante IC1.
(Z 56 924)
Lindicazione della modalit selezionata sulla riga superiore dello
schermo IC1 si adegua in modo corrispondente.
Per indicazioni dettagliate riguardo ai modi dellassegnazione
della leva di comando vedi cap. 10 Dispositivi di sicurezza alla
voce Maschera assegnazione della leva di comando.

Posizione
<Tab/>de
llinterruttore

Modulo

3
2

2
2

Leva di comando, sinistra

Leva di comando, destra

SLH =

SRH =

rotazione SLV =
Tele
SLH =

Inclinaz. braccio
SRV = Argano 1
SRH = Argano 2

rotazione SLV =
Tele
SLH =

SRV = Argano 1

rotazione SLV =
Argano 2
(AC 1201)
senza funzione

Inclinaz. braccio
SRV = Argano 1

SRH =

(AC 1201)
senza funzione
S = Leva di comando, R = destra, L = sinistra, H = orizzontale, V
= verticale
Pericolo dincidente!
Fate attenzione alla relativa selezione dei comandi delle
leve al fine di evitare movimenti non voluti e pericolosi.

120_1_1340_it

13/37

34

2.1
2.2
A

2.3

2.6

2.4

2.5

2.7
2.8

%
LK

2.9

2.12

2.11

2.10
12

LK
0

1
10

A B CD

SCANNER

2 2 2
10

Z 60 234

14/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.7

Schermo
(Z 60 234)
Con il pulsante a pressione (12) possibile selezionare tra due
diverse indicazioni sullo schermo durante lesercizio della gru.
Indicazione di servizio (A)
(2.1) Visualizzazione a barre della sollecitazione (appare
anche nello stesso punto dellindicazione di
sfilamento/rientro braccio B)
(2.2) Indicazione in percentuale della sollecitazione
(2.3) Raggio
(2.4) Simbolo del finecorsa di salita
Quando si accende il simbolo del finecorsa di salita
(HE), allora il finecorsa scattato.
(2.5) Carico lordo attualizzato
Il carico lordo contiene il peso del bozzello, della fune di
sollevamento e di tutti gli attracchi.
(2.6) Max. portata in base alla tabella dei carichi massimi e
delle portate
Indicazione di sfilamento/rientro braccio (B)
(2.9) Codice di lunghezza selezionato
(2.10) Lindicazione appare solo quando l LK selezionato
stato raggiunto.
(2.11) Indicazione di posizione dellunit di sicura e spinatura
(SVE)
(2.12) Visualizzazione a barre del codice di lunghezza
selezionato
Per entrambe le indicazioni in caso di necessit vengono
visualizzati i seguenti simboli nellangolo in basso a destra:
(2.7) Simbolo di preavviso
zona di preavvertimento (90 100 % del momento di
carico)
Il simbolo di preavviso lampeggia.
(2.8) = Simbolo di sovraccarico
Zona di sovraccarico (a partire dal 100
% del momento di carico ammissibile) Il simbolo di
sovraccarico
lampeggia
Il limitatore di momento interrompe il movimento di
sollevare il carico, sfilare il braccio e inclinare il
braccio.

120_1_1340_it

15/37

34

62
Z 60 235

40,4 t

62a
Z 60 236

40,4

7,0
2

Z 60 237

16/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.8

Messa in funzione del radiotelecomando


(Z 60 235, Z 60 236, Z 60 237)
Le seguenti sequenze di messa in servizio vanno
scrupolosamente seguite passo per passo (per spegnere il tutto,
poi seguire le stesse sequenze chiaramente al contrario)
1.

2.

120_1_1340_it

(Z 60 235, rappresentazione schematica)


Inserire laccumulatore carico con la scritta rivolta verso
lesterno nel rispettivo vano sul lato inferiore del cruscotto di
comando. Osservare che i poli dellaccumulatore siano
collegati correttamente.
(Z 60 236, Z 60 237)
Inserire il contatto daccensione (62) nella cabina (vedasi il
cap. 5 Motore). LIC1 si accende e appare la maschera
(Z 60 237) Selezione del tipo di servizio.

17/37

34

54

 


53

Z 60 238

40,4 t

40,4

7,0
2

Z 60 239

18/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34

3.

(Z 60 238, Z 60 239)
Commutare linterruttore a chiave (54) sul radiotelecomando
(ed estrarre la chiave). La luce spia 53 si accende. Nella
maschera Selezione del tipo di servizio appare anche il
tasto

Linterruttore a chiave (54) con luce spia (53) incorporato nella


consolle sinistra della leva di comando.

120_1_1340_it

19/37

34

40,4 t

HA
0,0
0,0
7,0
2

40,4

40,4

7,0
2

Z 60 240

40,4 t

27

0,0

Z 60 241

20/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


(Z 60 240, Z 60 241)
4.

Azionare il tasto
sullo schermo dellIC1 (Z 60 240).
Appare anche la maschera Info, nella quale sono indicati
nuovamente i parametri dellassetto operativo attualmente
impostato. Confermare lassetto operativo corretto mediante
il tasto Avanti o tornare alla maschera Assetto operativo
mediante il tasto Indietro e adeguare limpostazione
alleffettivo stato della gru.

Pericolo dincidente!
Tutti i parametri devono essere scelti dal gruista in modo
che corrispondano esattamente alleffettiva situazione
della gru. Di questo unicamente responsabile il gruista.
Solo se queste immissioni sono corrette, il limitatore del
momento di carico pu sorvegliare in modo affidabile il servizio gru.
Dopo aver confermato lassetto operativo appare la maschera
Esercizio della gru con il simbolo

(27, Z 60 241).

Non appena il servizio gru con il Radiotelecomando stato


confermato, non sar pi possibile modificare la configurazione
della gru sullIC1.
Per evitare movimenti della gru o interruzioni involontarie,
estrarre linterruttore a chiave Radiotelecomando pronto
allesercizio, chiudere la cabina della gru e portare con s
entrambe le chiavi.

120_1_1340_it

21/37

34

21

LK

B C

SCANNER

2 2 2

10

10

11
13

Z 60 242

31b

Z 60 373

22/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


(Z 60 242, Z 60 373)
5.

Assicurarsi che linterruttore STOP (7) sia sbloccato.


Eventualmente sbloccare linterruttore STOP ruotandolo.

6.

Accendere il radiotrasmettitore. A tale scopo ruotare


linterruttore a chiave M2 (13) in direzione della freccia.
Lindicazione di stato (3) lampeggia in verde, il trasmettitore
pronto al funzionamento.

Se sul trasmettitore si accende il LED rosso dellindicazione di


stato (3) e / o risuona un segnale acustico della sonetta (21),
significa che laccumulatore quasi scarico. In tal caso effettuare
immediatamente le seguenti operazioni:

sostituire gli accumulatori


completamente pieni

scarichi

ricaricare laccumulatore scarico


Accumulatore, da pagina 31).

con

(vedi

degli
cap.

altri
34.10

Nel caso non si procedesse alla sostituzione degli accumulatori


scarichi con quelli pieni, allora, dopo un breve periodo, il
trasmettitore si spegner da solo.
Il collegamento radio con il ricevitore (Z 60 373) stato stabilito,
se dopo laccensione del trasmettitore si spegne il LED rosso
HF (2) sul ricevitore radio e si accende il LED verde Si1 (3).
In tal caso gli ordini di comando possono essere immessi
attraverso il cruscotto di comando del radiotrasmettitore.
7.

Accendere il motore della gru con il radiotelecomando


(accensione motore: tasto a bilico 11 sopra)

Prima di ogni inizio dei lavori si dovrebbe:


premere il tasto (5) Clacson. Cos si avvertono i colleghi di
lavoro che dora in poi devono fare i conti con i movimenti
della gru o dei ganci.
Controllare la funzionalit dellinterruttore STOP (7).

120_1_1340_it

23/37

34

21

LK

B C

SCANNER

2 2 2

10

10

11
13

24/37

Z 60 242

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


(Z 60 242)
Se il trasmettitore stato disinserito mediante linterruttore STOP
(7), per lulteriore funzionamento di trasmissione devono essere
effettuate le seguenti operazioni:
1.

Spegnere il radiotrasmettitore. A tale scopo ruotare


linterruttore a chiave M2 (13) in direzione contraria alla
freccia.

2.

Sbloccare linterruttore STOP (7) ruotandolo.

3.

Riaccendere il radiotrasmettitore. A tale scopo ruotare


linterruttore a chiave M2 (13) in direzione della freccia.

Accendere e spegnere il trasmettitore con linterruttore a


chiave M2 (13). Utilizzare linterruttore STOP (7) solo in caso
demergenza e in caso di disturbi nella zona di lavoro.

120_1_1340_it

25/37

34

21

LK

B C

SCANNER

2 2 2

10

10

11
13

26/37

Z 60 242

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


(Z 60 242)
La trasmissione dei comandi a distanza avviene anche con
gru posta dietro ad un ostacolo quindi non visibile dal gruista. Fate pertanto attenzione, quando luso di tale dispositivo non previsto, di togliere la chiave (13) dal trasmettitore e di metterla in un posto ben sicuro.
Disinserimento automatico del trasmettitore
Il trasmettitore dotato di un dispositivo di spegnimento
automatico e si disinserisce da solo ca. 15 minuti dopo
limmissione dellultimo ordine di comando.
Il disinserimento automatico del trasmettitore serve per sicurezza
e prolunga la durata dellaccumulatore.
Operare con cautela con il radiotelecomando!
Scegliete un posto di comando sicuro dal quale potete vedere lintera gru e lintera traiettoria del carico!
Durante pause di lavoro oppure alla fine del turno di lavoro
spegnere il trasmettitore agendo sullinterruttore a chiave
(13) oppure sull interruttore stop (7) e staccare la spina di
collegamento dal ricevitore!
Il disinserimento automatico del trasmettitore non esonera
assolutamente loperatore dal suo dovere di disinserirlo
quando non viene pi utilizzato!
Non permesso continuare a lavorare con un impianto radiotrasmittente difettoso!
Il costruttore non assume nessun tipo di garanzia sulle
conseguenze derivanti da un uso non idoneo del comando a
distanza!

120_1_1340_it

27/37

34

41

Z 60 243

28/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.9

Accumulatore
(Z 60 243)
Laccumulatore (41) deve trovarsi come raffigurato nel rispettivo
scomparto della parte inferiore del cruscotto di comando del
radiotrasmettitore.
La durata di funzionamento dellaccumulatore dipende dagli anni
dellaccumulatore e dalla temperatura ambiente. Gli accumulatori pi
vecchi col tempo perdono la loro capacit. A temperature inferiori a
0 C / 32 F laccumulatore non raggiunge la piena capacit.
In caso di trattamento adatto si possono raggiungere pi di 500 cicli di
carica. Per questo motivo:

Caricare laccumulatore solo quando vuoto, cio quando sul


trasmettitore lampeggia lindicazione rossa e /o risuona il segnale
acustico.

Prima di usarli per la prima volta caricare gli accumulatori!


Gli accumulatori che sono rimasti depositati a lungo dovrebbero
essere caricati prima dellimpiego.

Non conservare laccumulatore nella cassetta degli attrezzi o in


tasca.

Per conservarli utilizzare sempre i coperchi di protezione compresi


nella fornitura.

Depositare gli accumulatori a temperatura ambiente (ca. 20 C /


68 F).

Ora la tecnologia NiMH parte standard della fornitura!


Desideriamo informarvi che per tutte le ordinazioni di sistemi standard
HBC ora forniamo accumulatori NiMH. Invece dei tipi di accumulatore
precedenti FuB 05 (BA205030) e FuB 10 (BA210040) vi vengono
inviati automaticamente i nuovi accumulatori BA225030 o BA214061.
I vantaggi del passaggio alla tecnologia NiMH sono molteplici:
Gli accumulatori NiMH non presentano praticamente nessun effetto
memory. La ricarica dunque possibile in qualsiasi momento senza
limitazioni. La durata di vita dellaccumulatore molto superiore a
quella degli accumulatori tradizionali!
In futuro potrete lavorare ancora pi a lungo con il vostro
radiocomando senza sostituire laccumulatore. Poich in confronto ai
vostri accumulatori utilizzati in precedenza gli accumulatori NiMH
hanno pi della doppia capacit!

120_1_1340_it

29/37

34

56

51

55
54
53

52

30/37

Z 60 382

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.10

Caricabatterie per accumulatori


(Z 60 382)
Con il caricabatterie FLG 110D possono essere caricati
solo accumulatori HBC del tipo FuB 10 AA e FuB 10 XL!
Utilizzare esclusivamente accumulatori originali HBC. Utilizzando degli accumulatori HBC non originali possibile
che si verifichino dei problemi di rendimento e di sicurezza
durante il caricamento (dal surriscaldamento allesplosione dellaccumulatore)!
Non mettere in funzione il caricabatterie in zone a rischio
di esplosione!
Mettere in funzione il caricabatterie solo con la tensione di
rete contrassegnata sulla parte inferiore!
Mettere in funzione il caricabatterie solo su veicoli!
Mettere in funzione il caricabatterie solo nellambito di temperatura indicato e proteggerlo da surriscaldamento, polvere e umidit!
Staccare il caricabatterie dallalimentazione di corrente
prima di aprire lapparecchio!
Non coprire il caricabatterie durante il funzionamento!
Staccare il caricabatterie dallalimentazione di corrente se
non viene utilizzato!
Mettere immediatamente fuori servizio lapparecchio se si
verifica un difetto dellapparecchio o del cavo di alimentazione!
Non effettuare modifiche tecniche del caricabatterie o del
cavo di alimentazione!
Far effettuare le riparazioni esclusivamente da personale
specializzato!

120_1_1340_it

31/37

34

56

51

55
54
53

52

32/37

Z 60 382

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


Carica dellaccumulatore
(Z 60 382)
1.

Allacciare il caricabatterie a una presa dellautomobile.

2.

Inserire laccumulatore nel vano di carica (52) con la scritta


rivolta verso lesterno. Fare attenzione al corretto
collegamento dei poli dellaccumulatore.

Lo stato di carica di un accumulatore inserito viene indicato da 4


LED:
LED (56), rosso

Accumulatore difettoso o molto scarico

LED (55), giallo

la batteria viene ricaricata

LED (54), verde

Accumulatore carico

LED (53), giallo

Laccumulatore viene scaricato

Dati tecnici
Tensione di servizio 10 30 V DC
Tempo di carica
ca. 3 ore
Temperatura di servi- +10 C +40 C
zio
(+50 F +104 F)
Classe di protezione II
dellapparecchiatura
Funzione Scarica
La capacit degli accumulatori pu diminuire con laumentare
della loro durata di utilizzo. Il caricabatterie per accumulatori
consente in questo caso di migliorare la capacit disponibile
dellaccumulatore mediante la funzione di Scarica. A tale scopo
basta un breve azionamento del tasto (51) Scarica.
Laccumulatore viene scaricato completamente e ricaricato
automaticamente.

120_1_1340_it

33/37

34

34/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.11

Troubleshooting
Controllare prima le funzioni con il sistema di comando dalla
cabina o comando cablato.

Guasto
Nessuna reazione
allaccensione del
trasmettitore

Avvertimento di sottotensione gi dopo


poche ore di funzionamento, cio lindicazione di stato nel
trasmettitore lampeggia in rosso

Possibile causa
Non presente tensione di servizio

Inserire nellapposito vano un accumulatore


carico.
I contatti dellaccumulatore sono sporchi o danneggiati.

Caricare completamente laccumulatore.


Controllare i contatti dellaccumulatore per
verificare se sono danneggiati o sporchi.

Caricare completamente laccumulatore.


Laccumulatore non
carico.
Controllare che il procedimento di ricarica si
svolga correttamente.
Laccumulatore difettoso.
Controllare la funzionalit del trasmettitore
con un accumulatore completamente carico
o di ricambio
Il ricevitore non ha
Controllare il cavo di collegamento verso il
tensione di servizio. ricevitore.

Lindicazione di funzionamento del trasmettitore normale,


tuttavia non possi- Non presente un
bile eseguire degli or- collegamento radio
dini di comando
I singoli ordini non
vengono eseguiti

Provvedimenti
Controllare i contatti dellaccumulatore per
verificare se sono danneggiati o sporchi.

Il ricevitore difettoso.

Controllare i fusibili nel ricevitore.


Controllare le funzioni mediante i LED nel
coperchio del ricevitore.
Controllare che il cavo di collegamento sia
saldamente posizionato.

La linea di comunica- Se necessario informare un tecnico del Serzione con la gru in- vice.
terrotta.

120_1_1340_it

35/37

34

36/37

120_1_1340_it

Sistema a comando elettromagnetico 34


34.12

Manutenzione
Limpianto di comando a distanza quasi libero da
manutenzione. Ci nonostante dovete fare attenzione ai
seguenti punti:

Fare attenzione alla scorrevolezza dellinterruttore STOP.


Resti di malta e sporcizia possono rendere difficile o
addirittura impedire lazionamento dellinterruttore.

Controllare regolarmente il soffietto della leva di comando per


verificarne la tenuta. In caso di tagli sostituirlo presto, dato
che lumidit e la sporcizia che penetrano allinterno possono
pregiudicare il funzionamento della leva di comando.

Caricare e scaricare regolarmente gli accumulatori del


trasmettitore.

Mai pulire il sistema di comando a distanza con un


gettavapore ad alta pressione o con un ugelli con spruzzo
dacqua. Se necessario utilizzare un pennello o uno straccio
morbido.

In caso si debbano eseguire delle saldature sulla gru:


Spegnere il sistema di comando a distanza
Tirar via la spina di collegamento dal ricevitore.
In caso contrario si romperebbe lintero circuito elettronico
del comando a distanza.

Se con il radiotelecomando dovessero verificarsi dei problemi


rivolgersi al nostro servizio clienti.
Prestare attenzione anche a piccoli difetti del radiotelecomando! Essi possono infatti provocare anche dei guasti
gravi!
Far riparare il sistema di comando elettromagnetico esclusivamente da esperti! Utilizzate solo pezzi originali del costruttore!

120_1_1340_it

37/37

Azionamento demergenza 36
36

Azionamento demergenza (opzione)

36.1

Indicazioni generali
Il capitolo completo Azionamento di emergenza suddiviso in
2 sezioni principali.

Scarico di emergenza pesi idraulico

Comando elettrico demergenza

Per avviare in caso demergenza (mancanza di energia nella


torretta) delle misure adeguate per la messa in sicurezza
/ disarmo della gru, loperatore ha a disposizione le seguenti
procedure assistite dal sistema di comando e di seguito descritte
in funzione del rispettivo scenario di guasto/errore (worst case).
Prima iniziare lesercizio della gru necessario eseguire
almeno una volta il training relativo alla procedura
Azionamento
di
emergenza.
Loperatore
deve
comprendere / conoscere perfettamente le modalit
dellazionamento di emergenza!
Solo in questo modo possibile garantire in caso di
emergenza un sicuro comando e rapide manovre di messa
in sicurezza.

120_1_1360_478a

1/69

36

6
5
L

P
T

UW

UW

UW

Z 200 171

2/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
Scarico di emergenza pesi idraulico
(Z 200 171)

comandato tramite trasformatore idraulico


(per la descrizione vedi il capitolo 36.2 da pagina 9)
Lenergia idraulica viene resa disponibile per mezzo di un
trasformatore idraulico (combinazione motorepompa) e
alimentata nel circuito del sistema di comando tramite
attacchi rapidi standardizzati. possibile eseguire movimenti
importanti ai fini della messa in sicurezza quali cilindro
inclinazione braccio, argano e gruppo di rotazione.
Il comando avviene in questo caso tramite la leva di comando
lato gru ed eseguibile come nel caso dellesercizio gru
standard. Il limitatore del momento di carico ed eventuali
limitazioni programmate della zona di lavoro non subiscono
nessun genere di influenza, continuando perci a restare
attivi.

120_1_1360_478a

3/69

36

XA

Z 60 201

4/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
Comando elettrico demergenza
(Z 60 201)

comandato tramite ununit di comando esterna A e la


consolla di comando manuale B
(per la descrizione vedi il capitolo 36.3 da pagina 19)
In caso di perdita dellalimentazione di energia elettrica
possibile alimentare energia ausiliaria tramite le prese
esterne di avvio (vedi cap. 5 Avviamento ausiliario nelle
presenti istruzioni per luso).
In caso di errori hardware dei componenti di comando oppure
dello stop del bus CAN dei componenti del comando torretta
possibile avviare i movimenti importanti di messa in
sicurezza come cilindro inclinazione braccio, argano,
gruppo di rotazione e sfilamento/rientro tramite un comando
demergenza separato (collegabile nellarmadio comandi
della cabina della gru).
Il limitatore del momento di carico oppure le limitazioni
programmate della zona di lavoro non sono pi attivi.
Il comando demergenza elettrico influenza direttamente le
valvole elettromagnetiche del sistema idraulico impiegando
il cablaggio del veicolo per la conduzione del segnale.
Lazionamento del singolo movimento avviene tramite la
consolla di comando manuale B, che deve venire collegata
allunit di comando demergenza A mediante cavo di
collegamento sulla connessione XA. Loperatore pu
controllare con ci tutte le funzioni di emergenza
direttamente dalla cabina della torretta.
Per escludere influssi ai sistemi di comando lato gru
necessario disgiungere i componenti PLC prima
dellazionamento
del
comando
di
emergenza
(A0701 A0706). A tal fine le spine di collegamento devono
venire rimosse con accensione disinserita.

120_1_1360_478a

5/69

36

6/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.1.1

Indicazioni di sicurezza
Prima della messa in servizio di un componente
assolutamente necessario conoscere dapprima il rispettivo
sistema!
A tal fine prevista la lettura dellintero capitolo e
losservanza delle relative indicazioni!
Qualora delle istruzioni dovessero risultare poco chiare,
contattare il nostro Servizio Clienti prima di avviare il
sistema.
Lazionamento di emergenza pu venire fatto funzionare
solo da persone autorizzate e adeguatamente addestrate!
ugualmente prevista losservanza di tutte le indicazioni e
descrizioni dei corrispondenti capitoli (13 Inclinazione,
14 / 15 Argano, 8 Rotazione della torretta,
12 Sfilamento/rientro) nelle presenti istruzioni per luso.
Tutti i movimenti della gru e del carico devono essere nel
campo visivo delloperatore. In caso di emergenza
previsto limpiego di una persona idonea che indichi
alloperatore le manovre da effettuare.
Sia loperatore che detta persona non devono sostare
nellarea di pericolo della gru durante lesercizio di
questultima!
Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!
Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Per questo motivo non verr eseguito assolutamente nessun controllo o disinserimento:
Raggiungimento dell interruttore di salita / interruttore
di discesa
Raggiungimento di un caso di portata massima
Superamento dello sbraccio min o max
Fate imperativamente attenzione alle tabelle di portata valide che vengono fornite assieme alla gru.
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
Di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione esclusivamente responsabile il gruista / lesercente
della gru!

120_1_1360_478a

7/69

36

6
5
L

P
T

UW

UW

UW

Z 200 171

8/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.2

Abbassamento idraulico demergenza (opzionale)


Fate attenzione alle norme di sicurezza valide anche per il normale servizio gru!
La discesa demergenza descritta qui di seguito, serve esclusivamente,
in caso di venuta a meno del motore diesel di torretta o di una pompa
idraulica, a far scendere a terra dei piccoli carichi (pressioni carichi < 210
bar / 3045.8 psi).
Tale apparato non pensato e non stato dimensionato per il normale
servizio gru.

36.2.1

Generalit
(Z 200 171)
I necessari attacchi (punti interfacciali idraulici) sono standarddizzati.
Il necessario aggregato demergenza un trasformatore idraulico
composto principalmente da una pompa e da un motore.
Tale trasformatore pu essere acquistato anche presso il costruttore
della gru .
Il trasformatore dispone dei seguenti attacchi:
TUW collegamento serbatoio del carro
LUW olio di leccaggio del carro
PUW collegamento di pressione del carro
T
collegamento serbatoio alla torretta.
P
collegamento di pressione torretta
Il rubinetto di chiusura (6) del trasformatore idraulico viene regolato su
flusso aperto e viene chiuso solo se immediatamente di seguito
necessario eseguire un movimento.
Il motore (4) del trasformatore viene trainato da un circuito idraulico
separato (ad es. del carro oppure da una seconda gru o da unapposita
centralina) che traina poi la pompa del trasformatore (5) che alimenta il
circuito idraulico della torretta.
I seguenti movimenti possono essere eseguiti dalla cabina di torretta
agendo sulle leve di comando:

Inclinazione braccio
Sollevamento / abbassamento argani
Rotazione (assieme ad un rubinetto sulla torretta)

Il trasformatore idraulico richiesto e tutti i tubi flessibili devono


venire messi a disposizione dal proprietario della gru o possono
venire appositamente forniti come opzione dal costruttore della
gru.

120_1_1360_478a

9/69

36

6
5
L

P
T

UW

UW

UW

Z 200 171

10/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.2.2

Collegamento del trasformatore


(Z 200 171)
Situazione di partenza:

La gru si trova in assetto di lavoro (base dappoggio,


contrappeso etc.) con un piccolo carico appeso al gancio.

Torretta:

Venuta a meno improvvisa del motore diesel o della


pompa
Impianto idraulico ed elettrico funzionante
Motore e contatto daccensione spenti.

Carro:

Per azionare il trasformatore lalimentazione esterna del

sistema idraulico avviene dal carro gru oppure da


apparecchio esterno munito di attacchi.
Motore e contatto daccensione spenti.

120_1_1360_478a

Uso di un trasformatore standardizzato. Qui di seguito si


descrive a titolo esemplificativo limpiego di un
trasformatore acquistato presso il costruttore della gru (Z 200
171).

3.

Aprire i coperchi di protezione sui corrispondenti innesti del


trasformatore e avvitare i tubi idraulici flessibili.

11/69

36

L UW

T UW

PUW

Z 200 171

2.1

1.1

T
D
H

TUW

4
m

PUW
TUW

12/69

LUW

PUW

P
LUW

Z 60 208

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 200 171, Z 60 208)
4.

Collegare il motore (4) del trasformatore con i suoi tubi flessibili ai


corrispondenti innesti idraulici del carro gru.

Questi innesti idraulici (3 unit) si trovano sul lato sinistro del carro fra
le ruote degli assi 3 e 4 sul lato inferiore del rivestimento (Z 60 208).
Sugli innesti idraulici sono applicati coperchi di protezione che
necessario rimuovere.
Le corrispondenti frizioni e spine sono contrassegnate con dei
cartellini come segue:
TUW
LUW
PUW

collegamento serbatoio al carro


olio di leccaggio carro
collegamento di pressione carro

Non ci sono pericoli di confondere gli attacchi dato che i punti di


collegamento dei differenti tubi presentano dimensioni diverse.
In caso di trasformatori senza attacco di drenaggio, lattacco LUW del
carro gru resta libero.

Il rubinetto di chiusura (6, Z 200 171) del trasformatore idraulico viene


regolato su flusso aperto. Nella figura (Z 200 171) il rubinetto (6)
rappresentato in posizione chiusa.
5.

Collegare la pompa (5) del trasformatore con i tubi flessibili ai


corrispondenti innesti idraulici della torretta. Per far ci, svitare la
cappa di protezione ed avvitare il tubo idraulico flessibile.
I corrispondenti manicotti e connettori dinnesto possono essere
contrassegnati con delle targhette come segue:
P collegamento di pressione torretta
T collegamento serbatoio alla torretta.

Non ci sono pericoli di confondere gli attacchi dato che i punti di


collegamento dei differenti tubi presentano dimensioni diverse.
Una volta realizzato il collegamento serbatoio T necessario
aprire il rubinetto di chiusura (7) (Z 60 208).
6.

120_1_1360_478a

Collegare il tubo flessibile di bypass S della torretta agli attacchi


(1.1) e (2.1) (per la funzione di rotazione torretta).

13/69

36

25
203.3
A
Z 200 173

103
Z 200 174

14/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.2.3

Recupero di un piccolo carico


(Z 200 173, Z 200 174)
1.

Collegamento del trasformatore conformemente al cap.


36.2.

2.

Inserire il contatto daccensione della torretta.

3.

Sul menu principale del sistema di comando gru attivare


nella riga Service la funzione Scarico di emergenza pesi
(opzionale) (203.3, Z 200 173).
Il pulsante funzione mostrer quindi la dicitura ON.
Sulla maschera servizio gru, apparir sullindicazione
(A, Z 200 173), sul punto (25, Z 200 173), una croce rossa
con la scritta ON.

4.

Aprire il rubinetto (6) del trasformatore idraulico (=


circolazione senza pressione del lato pompa), se
loperazione non gi stata effettuata!

Il rubinetto viene chiuso soltanto poco prima dellesecuzione di


un movimento.
5.

Accendere il motore del carro.

6.

Inserire linterruttore (103, S 2430, Z 200 174) nella cabina


del carro.
A tal fine necessario che il freno a mano sia tirato e che il
cambio si trovi in folle.

Il motore del trasformatore idraulico viene alimentato con olio.


7.

Chiudere il rubinetto (6) del trasformatore idraulico:


Limpianto idraulico della torretta viene alimentato con olio.

La successiva procedura dipende dal movimento da eseguire:

Argano e inclinazione
8.

120_1_1360_478a

I comandi gru dellargano e di brandeggio braccio possono


essere eseguiti spingendo sulla leva di comando come
sempre.

15/69

36

2.1

1.1

T
D
H

TUW

4
m

PUW

PUW

LUW

TUW

P
LUW

Z 60 209

103
Z 200 174

16/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 60 209, Z 200 174)
Rotazione della torretta
9.

Per ruotare la torretta necessario modificare la posizione del rubinetto


(H):
Durante il normale esercizio della gru il rubinetto (H) si trova in posizione
centrale. Per ruotare la torretta in senso orario necessario
premere la leva del rubinetto verso linterno. Per ruotare la torretta
in senso antiorario necessario tirare la leva del rubinetto verso
lesterno.
La leva del rubinetto viene sempre portata in posizione finale (arresto!)

La velocit del movimento di rotazione viene impostata con la manopola


della valvola a farfalla (D). Una velocit di rotazione ben governabile si
ottiene aprendo di un mezzo giro la manopola dalla sua posizione di fine
rotazione (chiusa). Aprendo ulteriormente la valvola a farfalla si ottiene un
aumento della velocit di rotazione.
La vera e propria rotazione viene eseguita agendo sulla corrispondente
leva di comando spingendola a destra o a sinistra.
(Direzione di deviazione indifferente!)
Pericolo di schiacciamento e di colpi!
La direzione di rotazione della torretta viene determinata dalla posizione del rubinetto manuale (H) e non dalla deviazione della leva di comando.
10. Aprire il rubinetto (6) del trasformatore idraulico dopo lesecuzione del
movimento (= circolazione senza pressione del lato pompa)
Azionare il trasformatore solo durante il tempo necessario per il
recupero del carico evitando di lasciarlo girare per lungo tempo a
vuoto. In caso di lunghi servizi del trasformatore, lolio pu
surriscaldarsi.
11. Dopo la messa in sicurezza del carico disinserire laccensione della
torretta e in caso di precedente movimento di rotazione: riportare il
rubinetto manuale (H) in posizione centrale (arresto).
12. Sul carro gru disinserire linterruttore (103, S 2430, Z 200 174) e
spegnere il motore.
13. Staccare nuovamente tutti i collegamenti del trasformatore e coprire gli
innesti con le cappe di protezione.
Prima di staccare il collegamento serbatoio T necessario chiudere
il rubinetto di chiusura (7) (Z 60 209).

120_1_1360_478a

17/69

36

XA

Z 60 201

18/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3

Comando demergenza elettrico (opzionale)


(Z 60 201)
Fate attenzione alle norme di sicurezza valide anche per il
normale servizio gru!
Il comando demergenza descritto di seguito serve
esclusivamente per eseguire tutti i movimenti principali della gru
in caso di avaria di componenti elettrici.
Il motore della torretta e le pompe devono essere in perfetta
efficienza.
Tale apparato non pensato e non stato dimensionato per il
normale servizio gru.
Pericolo di ribaltamento ! Pericolo dincidente !
Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Per questo motivo non verr eseguito assolutamente nessun controllo o disinserimento:
Raggiungimento dell interruttore di salita / interruttore
di discesa
Raggiungimento di un caso di portata massima
Superamento dello sbraccio min o max
Fate imperativamente attenzione alle tabelle di portata valide che vengono fornite assieme alla gru.
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
Di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione esclusivamente responsabile il gruista / lesercente
della gru!

120_1_1360_478a

19/69



36

X9100

XA

Z 60 202

Z 60 203

20/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.1

Generalit
(Z 60 202, Z 60 203)

Il comando demergenza elettrico costituito essenzialmente da 2


componenti:

Unit di comando mobile (Z 60 202),


da collegare alla cassetta di distribuzione dellimpianto elettrico
centrale, nella cabina della gru dietro al sedile del conducente

consolla di comando manuale trasportabile (Z 60 203)


da collegare nellunit di comando sul punto di connessione XA
(Z 60 202).

In caso di perdita dellalimentazione di energia elettrica possibile


alimentare energia ausiliaria tramite le prese esterne di avvio (vedi al
riguardo il cap. 5 Motore, punto Avviamento ausiliario).
In caso di errori hardware dei componenti di comando oppure dello
stop del bus CAN dei componenti del comando torretta possibile
avviare i movimenti importanti di messa in sicurezza come cilindro
inclinazione braccio, argano, gruppo di rotazione ed eventualmente
sfilamento/rientro tramite un comando demergenza separato
(collegabile alla connessione X9100 (Z 60 202) nellarmadio comandi
dellimpianto elettrico centrale / cabina della gru).
Il comando demergenza elettrico influenza direttamente le valvole
elettromagnetiche del sistema idraulico impiegando il cablaggio del
veicolo per la conduzione del segnale.
Lesecuzione del rispettivo movimento avviene tramite la consolla di
comando manuale trasportabile (Z 60 203), che deve venire collegata
allunit di comando (Z 60 202) mediante cavo di collegamento sulla
connessione XA. Loperatore pu controllare con ci tutte le funzioni
/ tutti i movimenti della gru direttamente dalla cabina della torretta.
Durante il funzionamento con il lunit di comando mobile per il
funzionamento di emergenza non avviene nessun controllo dei
finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB) fuori
servizio.

120_1_1360_478a

21/69

36

Z 60 204

22/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 60 204)
Per escludere influssi ai sistemi di comando lato gru necessario
separare i collegamenti a spina (A0701 A0706, Z 60 204)
prima dellazionamento del comando di emergenza. A tal fine le
spine di collegamento devono venire rimosse con accensione
disinserita.
La separazione dei collegamenti PLC pu avvenire solo con
accensione disinserita.

120_1_1360_478a

23/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

24/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.2

Consolla di comando manuale (elementi di comando)


(Z 60 205)

36.3.2.1 Unit di sicura e spinatura (SVE)


1.

Pulsante a bilico

togliere la spinatura
inserire la spinatura

2.

Pulsante a bilico

togliere la sicura
Inserire la sicura.

36.3.2.2 Identificazione sezioni telescopiche


3.

Indicatori LED BIT 1 BIT 4 (colore LED blu)

Lattuale cassone tele (cassone tele 1 cassone tele 5) viene


visualizzato conformemente alla tabella rappresentata in basso per
mezzo dei 4 LED (BIT 1 BIT 4).
cassone tele 1

BIT 1

BIT 2

cassone tele 2
cassone tele 3

cassone tele 4
cassone tele 5

BIT 3

BIT 4

X
X

X
X

36.3.2.3 Sensori di posizioneUnit di sicura e spinatura (SVE)

120_1_1360_478a

4.

NPS si raggiunta la posizione di sicura dopo il foro (LED


rosso)
si raggiunta la posizione fine (LED verde)

5.

VPS si raggiunta la posizione di sicura prima del foro (LED


rosso)
si raggiunta la posizione fine (LED verde)

6.

NPV si raggiunta posizione di spinatura dopo il foro (LED


rosso)
si raggiunta la posizione fine (LED verde)

7.

VPV si raggiunta la posizione di spinatura prima del foro


(LED rosso)
si raggiunta la posizione fine (LED verde)

25/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

26/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 60 205)

36.3.2.4 Sensori di statoUnit di sicura e spinatura (SVE)


8.

senza sicura e spinata


(LED verde)

9.

Cambio di stato della sicura e spinata


(LED giallo)

10. con sicura inserita e spinata


(LED verde)
11. con sicura inserita e cambio di stato spinatura (LED giallo)
12. con sicura inserita e non spinata
(LED verde)
13. Stato della sicura / spinatura sconosciuto
(LED rosso)

36.3.2.5 Elementi di funzionamento


14. schermo di segnalazione
Tipo di gru, ad es. A120
sezione telescopica, ad es. SEC3
pressione di carica dellaccumulatore (bar) ad es. 0082
15. Preselezione del tipo di gru (tasto nero)
16. Abilitazione tipo di gru (tasto verde)

120_1_1360_478a

27/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

28/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 60 205)

36.3.2.6 Movimenti gru


17. Trasduttore pilota

Leva di comando in avanti:


rotazione verso destra

Abbassamento argani

Abbassamento cilindro
inclinazione braccio

Sollevamento argani

Sollevamento cilindro
inclinazione braccio

Estensione unit SVE della


sicura e spinatura
Leva di comando indietro:
rotazione verso sinistra
Rientro unit SVE di sicura
e spinatura
18. Interruttore rotativo di preselezione movimenti gru

non occupato

Sfilamento/rientro

rotazione

H1

Argano del bozzello 1

H2

Argano 2

Gruppo di inclinaz. braccio

36.3.2.7 Pressione di carica accumulatore unit SVE di sicura


e spinatura
19. Pulsante a bilico pressione di carica accumulatore

Indicazione valore di pressione (bar) sullo schermo (14)

Ricaricamento manuale accumulatore a pressione


dellunit SVE di sicura e spinatura

La funzione possibile solo con sfilamento/rientro selezionato.


La pressione di ricarica deve trovarsi nella zona 80 85 bar
(1160.31232.8 psi).

120_1_1360_478a

29/69

36

X9100

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13

XA

14
15

16

C
17

18

19

Z 60 206

30/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.3

Attivazione unit di comando elettrico demergenza


(Z 60 206)
1.

Collegare lunit di comando (dettaglio B) allimpianto


elettrico centrale tramite cavo di collegamento con
connettore a 44 poli.
Realizzare a tal fine la connessione X9100 nellarmadio
comandi, impianto elettrico centrale / cabina della gru
(dettaglio A).

2.

Connettere la consolla di comando manuale allunit di


comando (connessione XA) per mezzo del cavo di
collegamento (dettaglio B).

3.

I collegamenti (A0701 A0706) dei componenti PLC


devono venire separati prima dellazionamento del comando
di emergenza. A tal fine le spine di collegamento devono
venire rimosse con accensione disinserita (dettaglio C).

4.

Inserire laccensione per mezzo del blocchetto di


avviamento.
Dopo
linserimento
dellaccensione

garantita
lalimentazione del comando demergenza.
Se lalimentazione di tensione interrotta a causa dellavaria
di una o pi batterie, possibile alimentare energia ausiliaria
tramite le prese esterne di avvio (vedi al riguardo il cap. 5
Motore, punto Avviamento ausiliario nel manuale duso).

5.

Per mezzo del tasto di preselezione (15) selezionare


lattuale tipo di gru ( ad es. AC 1201 = A120 ).
Per fare questo necessario attivare contemporaneamente
la selezione tramite il pulsante (16).
Dopo aver selezionato lattuale tipo di gru il comando
demergenza pronto per il funzionamento.

La selezione del tipo di gru possibile solo se


contemporaneamente avvenuta labilitazione per mezzo del
tasto (16).
Gli elementi di comando e visualizzazione (1 13) e (19) si
riferiscono
esclusivamente
alle
funzioni
di
sfilamento/rientro braccio e alle funzioni dellunit di sicura
e spinatura (SVE) e sono riservate solo al personale
specializzato appositamente addestrato.

120_1_1360_478a

31/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

32/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.3.1 Funzionamento del comando di emergenza,
generalit
(Z 60 205)
1.

Selezionare con linterruttore girevole (18) il movimento gru


desiderato.

Dopo la selezione del movimento gru desiderato e la


realizzazione di tutti i criteri necessari per lesecuzione del
rispettivo movimento gru possibile eseguire il movimento
desiderato mediante trasduttore pilota (17).

Pericolo dincidente !
Rientra nella responsabilit del gruista accertarsi prima di
avviare un qualsiasi movimento gru:
si sono selezionati i comandi sulle volute leve di comando
tutti i criteri per il servizio gru sono stati
soddisfatti.
In caso contrario esiste il pericolo di incidenti qualora vengano avviati movimenti gru involontari!
Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!
Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Per questo motivo non verr eseguito assolutamente nessun controllo o disinserimento:
Raggiungimento dell interruttore di salita / interruttore
di discesa
Raggiungimento di un caso di portata massima
Superamento dello sbraccio min o max
Fate imperativamente attenzione alle tabelle di portata valide che vengono fornite assieme alla gru.
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
Di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione esclusivamente responsabile il gruista / lesercente
della gru!

120_1_1360_478a

33/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13

75

14
15

16

17

18

19

Z 60 207

34/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.4

Servizio di rotazione torretta


(Z 60 207)
1.

Posizionare linterruttore girevole (18) in posizione

gruppo di rotazione.

La funzione gruppo di rotazione selezionata.


2.

Allentare il blocco del freni di stazionamento gruppo di rotazione premendo il


commutatore luminoso (75).
La luce spia incorporata nellinterruttore si accende.

La rotazione della torretta possibile solo se il freno di stazionamento del


gruppo di rotazione NON bloccato!
3.

Eseguire il movimento di rotazione desiderato mediante trasduttore pilota (17).

Ruotare la torretta verso destra

Ruotare la torretta verso sinistra

In caso di funzionamento del comando demergenza il gruppo di rotazione


viene di regola comandato, senza possibilit di selezione, a circuito chiuso.
Per arrestare movimenti di rotazione portare la leva di comando (1) lentamente
in posizione di folle. Il movimento di rotazione viene direttamente arrestato
dalla colonna dolio sotto pressione.
Pericolo dincidente !
Manovrare la rotazione con cautela! Selezionare basse velocit di rotazione!
Riportare lentamente nella posizione base!
Ci vale in particolare per il funzionamento con prolunga del braccio base oppure in presenza di particolari condizioni locali!
Dopo ogni ciclo di rotazione oppure prima di allontanarsi dalla cabina della
gru assolutamente necessario bloccare il freno di stazionamento della rotazione.
Premere a tal fine il pulsante (75). La spia luminosa di funzionamento nel pulsante NON deve essere accesa.
Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!
Durante il funzionamento di emergenza con il comando demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB) fuori servizio !
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
Di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione esclusivamente responsabile il gruista / lesercente della gru!
Attenersi anche al capitolo 8 rotazione della torretta nelle presenti istruzioni
per luso.

120_1_1360_478a

35/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

36/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.5

Funzionamento dellargano
(Z 60 205)
1.

Posizionare linterruttore girevole (18) in posizione


H1

argano 1,

oppure
H2

argano 2.

La funzione argano selezionata e pu venire attivata nel


funzionamento di emergenza mediante trasduttore pilota
(17).

Abbassamento argano

Sollevamento argano

Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!


Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
ll gruista / lesercente della gru lunico esclusivamente responsabile di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione

Attenersi anche alle disposizioni del capitolo 14 Argano 1,


oppure del capitolo 15 Argano 2 nelle presenti istruzioni
per luso.

120_1_1360_478a

37/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

38/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.6

Funzionamento del cilindro di inclinazione braccio


(Z 60 205)
1.

Posizionare linterruttore girevole (18) in posizione


cilindro inclinazione braccio.
La funzione cilindro inclinazione braccio selezionata e
pu venire attivata nel funzionamento di emergenza
mediante trasduttore pilota (17).

Abbassamento cilindro inclinazione braccio

Sollevamento cilindro inclinazione braccio

Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!


Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
Di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione esclusivamente responsabile il gruista / lesercente
della gru!

Attenersi anche al capitolo 13 Inclinazione nelle presenti


istruzioni per luso.

120_1_1360_478a

39/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

40/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.7

Funzionamento dello sfilamento/rientro


(Z 60 205)
Lo sfilamento/rientro manuale avviene senza controllo da parte
del limitatore del momento di carico ed consentito solo nei casi
demergenza.
Gli elementi di comando e visualizzazione (1 13) e (19) si
riferiscono esclusivamente al comando demergenza delle
funzioni di sfilamento/rientro e dellunit di sicura e
spinatura (SVE) e sono riservate solo al personale
specializzato appositamente addestrato.
Le necessarie informazioni in particolare sulla posizione e sullo
stato dellunit di sicura e spinatura e delle sezioni telescopiche
vengono visualizzate tramite i corrispondenti LED (pos. 3 13).
La procedura per lo sfilamento/rientro manuale descritta nel
cap. 36.3.7.1, da pagina 43.
1.

Posizionare linterruttore girevole (18) in posizione


sfilamento/rientro.
Il movimento gru desiderato selezionato e pu venire
eseguito nel funzionamento di emergenza mediante
trasduttore pilota (17).

Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!


Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
ll gruista / lesercente della gru lunico esclusivamente responsabile di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione

120_1_1360_478a

41/69

36

42/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.7.1 Procedura di sfilamento/rientro
Osservare le indicazioni per lutilizzo consentito
sfilamento/rientro nel cap. 36.3.7, pagina 41.

dello

Pericolo di ribaltamento ! Grave pericolo di incidenti!


Durante il funzionamento di emergenza con il comando
demergenza elettrico non avviene nessun controllo dei finecorsa, anche il limitatore del momento di carico (LMB)
fuori servizio !
Eseguire qualsiasi movimento gru con estrema cautela!
Di eventuali danni o incidenti provocati da questa situazione esclusivamente responsabile il gruista / lesercente
della gru!

In linea di principio durante lo sfilo del braccio base necessario


iniziare sempre con il cassone interno pi piccolo (il pi interno)
da sfilare (sezione telescopica 5).
Durante il rientro necessario iniziare il rientro sempre con il
cassone interno pi grande (il pi esterno) (cassone tele 1).

120_1_1360_478a

43/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

44/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.7.2 Controllo sfilamento/rientro con il comando elettrico
demergenza,
generalit
(Z 60 205)

Informazioni di base:
Il controllo sfilamento/rientro automatico si attiene in sostanza ad
operazioni di lavoro sequenziali eseguite automaticamente in un ciclo e
che in servizio demergenza devono essere ricostruite e svolte
manualmente dal gruista (diagramma 1). Durante una sequenza di
sfilamento/rientro braccio compiuta vengono eseguiti tutti i passaggi
dell unit di sicura e spinatura. La sequenza dei passaggi dipende qui
dalla direzione di sfilamento/rientro. Il tipo di costruzione e struttura
garantisce che in caso di errata esecuzione delle sequenze di sicura e
di spinatura non si verifichino situazioni critiche ai fini della sicurezza.

Diagramma 1

1 : unit di sicura e spinatura senza sicura e spinata


Lunit di sicura e spinatura pu muoversi liberamente nelle sezioni
telescopiche raggiungibili.
2 : Unit di sicura e spinatura con sicura inserita e spinata
Il cilindro telescopico ora collegato meccanicamente con il cassone
interno.
3 : unit di sicura e spinatura con sicura inserita e non spinata
Lunit di sicura e spinatura ora collegata meccanicamente al cassone
interno; le sezioni telescopiche sono meccanicamente disaccoppiate e
possono venire sfilate/fatte rientrare su un nuovo punto di spinatura.
Definizioni:
Gli stati di spinatura citati in relazione alla SVE (unit di sicura e
spinatura) significano sempre che le sezioni telescopiche sono spinate
meccanicamente tra di loro. Laccoppiamento meccanico del cilindro
telescopico con il cassone interno viene definito con sicura inserita.
Poich in qualsiasi momento pu verificarsi unavaria di un sistema di
comando, laccesso nella summenzionata sequenza dipende da come
il braccio si trovava al momento dellavaria. Eventualmente sar
necessario eseguire nella suddetta sequenza le seguenti operazioni, ad
esempio per poter muovere liberamente lunit di sicura e spinatura al
successivo cassone tele spinato possibile.
In linea di massima possibile avviare manualmente le sequenze di
spinatura e di sicura solo se la posizione fine della corrispondente
posizione di sicura (LED 4, LED 5) o di spinatura (LED 6, LED 7) lo
consentono. Solo cos si sar sicuri che i perni si troveranno
esattamente al centro del rispettivo foro (cfr. 36.3.2.3, pagina 25)

120_1_1360_478a

45/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

46/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 60 205)
Le sezioni telescopiche vengono chiaramente identificate grazie
ad una combinazione unica Bit come raffigurato nella tabella
seguente. La combinazione di bit compresa da BIT 1 a Bit 4 viene
riprodotta sulla consolla di comando (cfr. 36.3.2.2, pagina 25) per
mezzo di diodi luminosi (LED).
Se lunit di sicura e spinatura si trova in un cassone tele
identificato, ci viene chiaramente rapportato sullo schermo di
segnalazione (14) (indicazione ad es. SEC 3 per cassone tele
3). Le sezioni telescopiche sono assegnate come segue:
Il cassone tele 1 ha la sezione pi grande di tutti gli altri cassoni
tele interni > Il cassone tele 5 ha la sezione pi piccola di tutti
gli altri cassoni tele interni

cassone tele 1

BIT 1

BIT 2

cassone tele 2
cassone tele 3

cassone tele 4
cassone tele 5

BIT 3

BIT 4

X
X

X
X

possibile che la pressione esistente nelaccumulatore della


SVE non consenta pi alcuna sequenza completa di spinatura o
di sicura (pressione < 80 bar / 1160.3 psi). In questo caso
possibile vedere lesistente pressione sullo schermo (14)e ci
spingendo verso lalto linterruttore (19) ed poi possibile
eseguire idraulicamente
il ricaricamento della pressione
spingendo lo stesso interruttore per ora verso il basso (8085
bar / 1160.31232.8 psi).
(SVE = unit di sicura e spinatura)

120_1_1360_478a

47/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

48/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.7.3 Riportare il braccio sulla sua posizione iniziale base e ci
partendo da una sua qualsiasi possibile configurazione
telescopica
(unit di sicura e spinatura senza sicura e spinata, rientrata
al max.)
(Z 60 205)

Nota:
Tutti gli stati dellunit di sicura e spinatura SVE vengono controllati da sensori
che informano sullo stato delle connessioni meccaniche di quel momento nel
braccio. Gli stati dellunit di sicura e spinatura SVE vengono rappresentati con
laiuto di diodi luminosi (8 13). Qui vengono riportati nel corso di un errore,
tutti gli stati finali nonch i loro passaggi intermedi che si sono verificati nel
corso dei vari segnali. Se lunit di sicura e spinatura SVE si trovasse su un
passaggio intermedio (simbolo con punto interrogativo, LED 9, 11 oppure 13),
necessario portarla su uno stato finale mediante precisi comandi. Per far ci,
sar eventualmente necessario regolare la posizione fine del foro si sicura o
della spinatura e ci sfilando/rientrando il corrispondente cassone tele.
Per poter muovere lunit di sicura e spinatura SVE liberamente e senza
carichi, necessario portarla nello stato 1.
Per far ci, necessario verificare prima in quale stato lunit di sicura e
spinatura si trova in quel momento.In base allindicazione che appare sullo
schermo della consolla di comando esistono qui 6 differenti possibilit.
Stato 1:
LED (8) unit di sicura e spinatura senza sicura e con spinatura
illuminato di luce verde
Lunit di sicura e spinatura SVE pu venire fatta rientrare completamente
e la posizione base raggiunta.
Stato 2:
LED (9) unit di sicura e spinatura Cambio della sicura e spinatura
inserita illuminato di luce gialla
Sfilando/rientrando, portare lunit di sicura e spinatura SVE sulla
posizione fine di sicura (LED 5 e 4 sono illuminati di luce verde).
togliere la sicura allunit di sicura e spinatura SVE
agendo
sullinterruttore (2) verso lalto

Non appena lunit senza sicura e spinata, la tale pu venire fatta


rientrare completamente e la posizione base cos raggiunta.

Stato 3:
LED (10) unit di sicura e spinatura SVE con sicura inserita e spinata
illuminato di luce verde
Sfilando/rientrando, portare lunit di sicura e spinatura SVE nella
posizione fine di sicura (LED 5 e 4 sono illuminati di luce verde)
Togliere la sicura allunit di sicura e spinatura SVE agendo
sullinterruttore (2) verso lalto
Non appena lunit senza sicura e spinata, la tale pu venire fatta
rientrare completamente e la posizione base cos raggiunta.

120_1_1360_478a

49/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

50/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
(Z 60 205)
Stato 4:
LED (11) unit di sicura e spinatura SVE con sicura inserita
e cambio di stato spinatura illuminato di luce gialla
Sfilando/rientrando, portare lunit di sicura e spinatura SVE
sullla posizione fine di spinatura (LED 7 e 6 sono illuminati
di luce verde).
Spinare lunit di sicura e spinatura SVE con interruttore (1)
verso il basso
Sfilando/rientrando, portare lunit di sicura e spinatura SVE
sulla posizione fine di sicura (LED 5 e 4 sono illuminati di
luce verde). Quindi togliere la sicura allunit di sicura e
spinatura agendo sullinterruttore (2) verso lalto
Non appena lunit sbloccata e spinata pu venire fatta
rientrare completamente e la posizione base cos
raggiunta.
Stato 5:
LED (12) unit di sicura e spinatura SVE con sicura inserita
e non spinata illuminato di luce verde
Sfilando/rientrando, portare lunit di sicura e spinatura
verso lalto sulla posizione fine di spinatura.
Eseguire lo sfilamento sino a quando si raggiunge la
posizione fine di spinatura (i LED 7 e 6 sono verdi).
Spinare il cassone tele sulla sua posizione di quel momento
e ci spingendo sull interruttore (1) verso il basso .
Stato 6:
LED (13) unit di sicura e spinatura SVE Nessuna
informazione disponibile sullo stato di come ci si trova in
quel momento illuminata di luce rossa
Lilluminarsi del LED 13 segnala la presenza di un grave
problema sul sistema dei sensori dellunit di sicura e
spinatura SVE oppure della relativa alimentazione di
tensione. Un azionamento delle sezioni telescopiche
mediante il comando demergenza senza questo sistema di
sensori, non possibile.

120_1_1360_478a

51/69

36

2
4
5

6
7

8
9
10
11
12
13
14

15

16

17

18

19

Z 60 205

52/69

120_1_1360_478a

Azionamento demergenza 36
36.3.7.4 Rientro del braccio con unit di sicura e spinatura SVE in
posizione base iniziale.
(Z 60 205)
Per garantire che tutte le sequenze di fissaggio e spinatura possano
venire effettuate con sicurezza necessario controllare la pressione
dellaccumulatore (8085 bar / 1160.31232.8 psi) con linterruttore
(19) ed eventualmente eseguire la ricarica spostando linterruttore
verso lalto finch non sar raggiunto il valore di pressione
richiesto.
Per il rientro da qualsiasi posizione di braccio sfilato, necessario far
rientrare tutti i cassoni tele secondo la successione che va da quello