Sei sulla pagina 1di 2

mercoled 17

Isole britanniche: Inghilterra, Scozia, Galles. La Britannia era il territorio occupato


dai romani.
Londra era un punto importante per i commerci essendo sopra al Tamigi. Era una
citt che facilmente era assalita per il fiume: erano state costruite delle mura anche
dalla parte del fiume. I Normanni creano laicit che anche oggi rimasta: la city
la parte creata dai Romani delimitata dalle mura. Stabilisce il luogo del suo potere a
Westminster in modo anche da essere al sicuro dalle sommosse. La torre di Londra
viene costruita a ridosso della city. La Londra al tempo di Shakespeare quella che
conosciamo oggi. 1666: con lincendio Londra viene ricostruita.
Le storie di Shakespeare non sono originali ma che gi circolavano. Limportante
non era la storia che era raccontata ma come era raccontato.
Storia di Tristano e Isotta: ci sono due versioni, quella cortese in cui lamore tra i
due pi spirituale nata intorno al tredicesimo secolo e una pi carnale, nata in
Francia, che si sviluppa in ambito sessuale.
La prima versione dedicata da Art di Mormont ed ha un grande successo.
Layamon lo riscrive in Inglese accentuando laspetto magico: leggende legate alle
fate. Per due secoli la leggenda abbandona lInghilterra e arriva in Francia presso
la corte di Maria di Champagne figlia di Eleonora dAquitania. Sono gli anni delle
Crociate e i re lasciavano i loro possedimenti alle mogli che cominciavano ad avere
pi poteri. Chretien de Troyes scrivendo leggende sul ciclo arturiano e porta queste
leggende in Francia. Introduce Lancillotto, guerriero francese, in Inghilterra era
presente Gawain, Galvano. Lancillotto innamorato di Ginevra, moglie di Art.
Diventa un personaggio tragico: lealt al re, con valori legati al re, e dallaltra il suo
amore. Art a questo punto, mentre prima era un personaggio eroico che mette
sotto assedio Roma ed un personaggio fortemente positivo, viene presentato
come re anziano. Rispondeva a come era la societ francese, in Inghilterra la figura
del re era molto forte, in Francia la monarchia non era centrale rispetto al potere dei
poteri locali. In secondo luogo sviluppa la necessit di introdurre lamore cortese. Il
sentimento dellamore si sviluppava fuori dal matrimonio. Luomo non poteva
consumare lamore ma poteva amare solo da lontano. La donna era dominante.
Lancillotto e la carretta. innamorato perdutamente di Ginevra, il suo amore
quasi religioso. G. in pericolo e passa una carretta guidata da un nano.
Ovviamente questo non era valoroso per un cavaliere ma ci sale per salvare
Ginevra. Quando lei salva, lo guarda male perch sapeva che prima Lancillotto
aveva esitato.
Queste storie hanno un grande successo grazie anche a Robert de Boron, autore
dei romanzi in prosa, rispetto a quelle precedenti in versi.
Storia del Graal. Le cose vanno avanti tranquillamente. Un giorno si spengono tutte
le luci e compare una coppa. Solo il cavaliere pi puro pu toccarla. Tutti vanno a
cercarla. Il miglior cavaliere non riesce ad arrivare al Graal perch ha peccato per
Ginevra, nemmeno Percival riesce, figlio suo. Tutti i cavalieri tornano disperati. Da
questo momento comincia una crisi della cavalleria.
In Inghilterra le cose non cambiano. Non c nessun equivalente delle storie
francesi. Ci sono storie di singoli cavalier

Sir GAllowey un opera della seconda met del quattordicesimo secolo. Non
sappiamo lautore. Appartiene al dream poem: lautore si addormenta e sogna
qualche cosa di molto bello poi si sveglia. Prende loppio e ha una visione su un
mondo meraviglioso, il giorno dopo cerca di scriverla ma non ce la fa.
Usa due tecniche: lallitterazione e la rima. La prima era tipica dellOld English: era
fatta per essere recitata e permetteva di ricordare meglio i versi. Questa si va
lentamente a perdere. Si preferisce la lettura. Sir Gallowey usa anche quella. Crea
una strofa formata da una parte alliterante, un verso breve e una rima. Viene non
dai grande movimenti letterari dellepoca ma va a pescare a delle leggende celtiche
quindi probabilmente va a inserirsi in una corte periferica.

Potrebbero piacerti anche