Sei sulla pagina 1di 8

Esami di Stato

Seconda Sessione Novembre 2013


PROVA PRATICA SCRITTA
(Caratterizzante la classe)
13 Febbraio 2014

Sez. A - Ingegneria CIVILE e AMBIENTALE


CLASSE 28/S LM-23 Ing. CIVILE
Tema n. 1
Per lo scarico di merci allinterno di un porto commerciale (ben protetto dalle onde) stato deciso di
realizzare una banchina mediante la costruzione di un cassone in c.a. galleggiante di forma cilindrica con le
dimensioni indicate nella Fig. 1. Il cassone realizzato con il getto di Ia fase, quando vuoto oppure quando
parzialmente riempito con materiale arido galleggia, e quindi viene facilmente trasportato per via mare dal
bacino utilizzato per la realizzazione del cassone prefabbricato, fino al luogo dimpiego e successivamente
viene affondato riempiendolo, totalmente o parzialmente con materiale arido. Il cassone in c.a. viene posato
su uno scanno di fondazione realizzato con pietrame e consolidato mediante iniezioni di malta cementizia a
bassa pressione.
In condizioni di servizio il cassone sollecitato, oltre che dalle pressioni idrostatiche, anche dai seguenti
carichi accidentali esterni:
- da un carico accidentale verticale baricentrico sulla copertura del cassone pari a P = 300 tn;
- da una forza orizzontale (tiro alla bitta) pari a Tx = + 75 tn applicata alla quota + 3,25 sul m.l.m. e da una
forza orizzontale (spinta sul parabordo) pari a Tx = + 75 tn applicata alla quota + 2,00 sul m.l.m;
- da un momento totale My = 150 tm.
1) Verificare la stabilit di galleggiamento nellipotesi che il cassone inizialmente non sia zavorrato con
materiale arido (sabbia); nel caso in cui il galleggiamento risultasse instabile determinare la minima altezza
di zavorramento per rendere stabile il galleggiamento del cassone stesso;
2) Determinare laltezza di riempimento del cassone con materiale arido (sabbia) affinch laffondamento del
cassone risulti pari a ml 12,50.
3) Calcolare le massime e minime pressioni sul piano di fondazione con lipotesi che il cassone in fase di
servizio sia completato anche con il getto di IIa fase ed completamente riempito con materiale arido.
Per i calcoli si assumono i seguenti parametri:
- peso specifico per le strutture armate 2,5 tn/m3;
- peso specifico del materiale arido (sabbia) per il riempimento del cassone 1,9 tn/m3;
- peso specifico dellacqua del mare 1,025 tn/m3;
- coefficiente dattrito cls sottofondazione: fs = 0,50.
- pressione massima ammissibile sul piano di fondazione del cassone 5 Kg/cm2.

Tema n. 2
Due zone periferiche di un centro abitato sono collegabili con una linea di trasporto articolata su 4 tratte,
(vedi schema in figura), di cui quella compresa tra i nodi 3 e 4 attraversa il centro storico dellabitato.
I flussi sugli archi in passeggeri/ora e la loro lunghezza in metri sono i seguenti:
-

arco 1-2: 400 pass/h, 2200 m

arco 2-1: 360 pass/h, 2200 m

arco 2-3: 1800 pass/h, 1045 m

arco 3-2: 700 pass/h, 1110 m

arco 3-4: 2200 pass/h, 1200 m

arco 4-3: 1500 pass/h, 950 m

arco 4-5: 320 pass/h, 1450 m

arco 5-4: 770 pass/h, 1450 m

I veicoli disponibili per espletare il servizio sono:


Autobus lungo 1
- Velocit massima
- Massima pendenza superabile
- Decelerazione in frenatura
- Potenza massima allalbero del motore
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

75 km/h
18%
2
1,2 m/sec
180 kW
10,5 tonn.
100 posti
12 m
3
2
7,4 m
Convertitore + cambio automatico

Autobus lungo 2
- Velocit massima
- Massima pendenza superabile
- Decelerazione in frenatura
- Potenza massima allalbero del motore
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

75 km/h
18%
2
1,2 m/sec
155 kW
9 tonn.
79 posti
12 m
3
2
7,4 m
Convertitore idraulico+ cambio automatico

Autobus corto (minibus)


- Velocit massima
- Massima pendenza superabile
- Decelerazione in frenatura
- Potenza massima allalbero del motore
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

70 km/h
18%
2
1,2 m/sec
23,5 kW
5,7 tonn.
26 posti
6,9 m
2
2
5,20 m
cambio automatico

Autobus medio
- Velocit massima

70 km/h

- Massima pendenza superabile


- Decelerazione in frenatura
- Potenza massima allalbero del motore
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

18%
2
1,2 m/sec
118 kW
8,0 tonn.
54 posti
8,9 m
3
2
6,72 m
Convertitore idraulico + cambio automatico

Autobus snodato
- Velocit massima
- Massima pendenza superabile
- Decelerazione in frenatura
- Potenza massima allalbero del motore
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

68 km/h
12%
2
1,2 m/sec
214 kW
16,2 tonn.
160 posti
18 m
4
2
7,24 m
Convertitore idraulico+ cambio automatico

Autobus a metano
- Velocit massima
- Massima pendenza superabile
- Decelerazione in frenatura
- Potenza massima allalbero del motore
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

70 km/h
18%
2
1,2 m/sec
170 kW
12,0 tonn.
88 posti
12 m
3
2
7,4 m
Convertitore + cambio automatico

Filobus
- Velocit massima
- Massima pendenza superabile
- Decelerazione in frenatura
- Potenza continuativa
- Tara
- Capacit di carico
- Lunghezza
- N porte
- Sezione maestra S
- Trasmissione

60 km/h
12%
2
1,2 m/sec
145 kW
12,8 tonn.
100 posti
12 m
3
2
7,5 m
Rapporto fisso

Tram
- Velocit massima
- Decelerazione in frenatura
- Potenza continuativa
- Tara
- Capacit di carico
- Sezione maestra S
- Trasmissione

60 km/h
2
1,3 m/sec
440 kW
40,5 tonn.
202 posti
2
7,7 m
Rapporto fisso

E richiesto il progetto della linea di trasporto e in particolare :

1. la scelta del veicolo tra quelli disponibili, fornendo adeguata motivazione;


2. procedere alla scelta della posizione della fermate di imbarco/sbarco dei passeggeri lungo la linea e
le distanze tra di esse, sia sulla parte periferica che centrale della linea;

3. effettuare le verifiche di aderenza, nelle condizioni di veicolo pieno, semipieno e vuoto, in


avviamento ed in frenata;
4. produrre in maniera qualitativa due diagrammi di trazione, uno relativo ad una tratta centrale della
linea laltro ad una tratta periferica; si assuma nelle sole tratte centrali una fermata di stop-and-go di
circa 100 m dopo ciascuna fermata di imbarco/sbarco passeggeri;
5. calcolare : tempo al giro, velocit media, velocit commerciale, velocit media di esercizio;
6. determinare il minimo numero di veicoli necessari per espletare il servizio.
Il candidato assuma a suo giudizio ogni altro dato che riterr opportuno.

Tema n. 3
La figura mostra lo schema del telaio principale di un edificio in c.a. avente destinazione duso di
tipo commerciale. Si richiede di progettare la struttura, dimensionando i principali elementi che la
compongono, compresi il muro di sostegno e le strutture di fondazione.
Redigere, inoltre, i disegni esecutivi. Nel progetto, assumere che la distanza tra due telai successivi
in direzione ortogonale al piano del disegno sia 4 m.

CLASSE 4/S
CLASSE LM-4 Arch. e Ing. edile-architettura
CLASSE LM-24 Ing. dei sistemi edilizi
Tema n. 1
Progettare nel lotto, in pendenza con inclinazione del 6-7 % circa, indicato di seguito una piccola
cantina per la produzione di vino, dotata di locali per la lavorazione del vino secondo lo schema
allegato e precisamente:
locale per il conferimento delle uve di superficie circa di 120 mq,
locale per la prima pigiatura e serbatoi per la vinificazione e lo stoccaggio del vino (calcolati
con un aumento di volume pari al 30-40% per effettuare agevolmente le operazioni di
cantina), circa 250 mq
aree predisposte per il successivo invecchiamento in botte, possibilmente interrato di circa
400 mq;
area per limbottigliamento e per la conservazione del vino in bottiglia per circa 150 mq.
Area per la spedizione
Aree di servizio, locali per il personale, compreso una piccola zona uffici e servizi igienici.
Lotto destinato alla cantina 1200 mq. Superficie coperta edificio circa 500 mq eventualmente su pi
piani compreso interrato o seminterrato.

Tema n. 2
Il candidato proponga un progetto per la ricostruzione di un edificio da realizzarsi nel vuoto urbano
presente lungo una delle vie principali via dei Sarti di un centro storico toscano.
Il vuoto urbano ha una superficie planimetrica di 89.60 mq totalmente edificabile, con resede
annesso da destinarsi a giardino privato di 58 mq, posto ad una quota di +1.50 metri rispetto al
piano 0.00 sul fronte strada.
Il nuovo edificio dovr prevedere le seguenti destinazioni funzionali:
1. Spazi al piano terra per piccola attivit commerciale con ingresso dalla via dei Sarti;
2. Casa-studio per avvocato, costituito da spazi ad uso ufficio di Smin. 50 mq con ingresso
indipendente e abitazione per la famiglia composta da 4 persone (madre, padre, 2 figli).
Nel progetto, si dovr porre particolare attenzione allo studio del prospetto lungo la via dei Sarti e
allinserimento delledificio nel contesto urbano storico.

Dovranno altres essere presi in considerazione i requisiti inerenti la progettazione antisismica e


lefficienza energetica delledificio.
Parametri di riferimento
Superficie area: 89.60 mq.
H max: 12 m misurata dalla quota di riferimento 0.00 lungo la via dei Sarti.
Pendenza max falda di copertura: 30%.
Elaborati richiesti:
- Piante di ciascun livello in scala 1:100.
- una sezione verticale longitudinale direzione N-S in scala 1:100.
- Studio contestualizzato del prospetto lungo la via dei Sarti in scala 1:100.
- Dettaglio tecnico costruttivo della copertura e delle strutture di tamponamento.
- Dettaglio tecnico costruttivo della fondazione sul lato a Nord verso il resede.
- Relazione illustrativa sui criteri di progettazione adottati, sul sistema costruttivo scelto e su
altri aspetti a scelta del candidato.
Segue figura