Sei sulla pagina 1di 20

DOTT.

SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

MQ
Mod 02_1
Rev.48

Modena 29/02/16
TITOLI ACCADEMICI
1978 - Diploma di Laurea in Scienze Biologiche con la votazione di 110/110 e lode con una tesi
sperimentale dal titolo: Caratteristiche del fiume Secchia nel Comprensorio della Ceramica conseguita
presso lUniversit degli Studi di Modena. La tesi stata pubblicata in Atti Soc. Nat. Mat. di Modena
110(1979), 45-60.
1986 - Diploma di Specializzazione in Microbiologia presso la Facolt di Medicina di Modena con
votazione di 70/70 e lode con una tesi sperimentale dal titolo: Caratteristiche microbiologiche della flora
batterica urinaria isolata presso il servizio di Microbiologia del Policlinico di Modena (Cattedra di Statistica
medica e Centro di Calcolo). La tesi comprende la creazione del programma di elaborazione utilizzato
(SPSS).
2001 - Diploma di Laurea in Scienze Naturali con tesi sperimentale dal titolo: Indagine microbiologica
ambientale svolta nel Museo Civico dArte e nel Museo Civico Archeologico di Modena con votazione di
110/110. Nella ricerca sono stati messi a confronto alcuni metodi di indagine ambientale applicati in
ambiente museale al fine della salvaguardia dei beni artistici.
(Dipartimento di Scienze Igienistiche, Microbiologiche e Biostatistiche Universit di Modena e Reggio
Emilia)

ATTIVITA PROFESSIONALE
Dal maggio 1981 sono iscritta allAlbo Professionale dei Biologi ROMA col seguente numero: n13499.
Dal 1979 al 1984 ho svolto lattivit di Biologa presso un Laboratorio di Ricerca operante nel:
Settore Farmaceutico (estrazioni, purificazioni, di sostanze naturali, valutazione della loro attivit
farmacologia mediante test biologici ed infine studi di tossicit cronica, acuta, fetale e neonatale su
animali, controlli di farmaci ed intermedi farmaceutici).
Settore della Depurazione soprattutto biologica dei reflui organici, spesso provenienti dalle stesse
industrie farmaceutiche o di intermedi farmaceutici.
Dal 1986 ho avviato uno Studio Professionale con Laboratorio di Analisi Microbiologiche, sito in via
Franklin 8/12 41100 MODENA telefono 059222693, cellulare 335222693, e -mail trepero@iol.it, dove
eseguo consulenze, ricerche e analisi per Aziende che operano nei settori: alimentare, cosmetico,
farmaceutico e sanitario etc., relativamente al Controllo Igienico-Sanitario delle produzioni e degli
stabilimenti stessi, secondo quanto stabilito dalle numerose normative vigenti.
Attualmente utilizzo, oltre ai pi comuni programmi informatici (Word, Excel etc.), programmi
dacquisizione delle immagini (Movie Line Capture, Corel Drow, Adobe) al fine di documentare anche
visivamente le analisi microbiologiche svolte. Inoltre quando lo ritengo utile al fine di una migliore
comprensione dei risultati analitici ,daccordo con il cliente, svolgo elaborazioni statistiche di tali risultati e
le corredo dei grafici e/o tabelle relative.
SETTORE ALIMENTARE
In Aziende Alimentari, ho collaborato e collaboro come consulente esterno nella :
stesura dei Manuali di Autocontrollo secondo il metodo H.A.C.C.P e la normativa vigente in
materia;
nella formazione del Personale;
nella verifica dellapplicazione del Sistema H.A.C.C.P. mediante le analisi microbiologiche
ambientali (superfici ,aria confinata , prodotti alimentari);
in alcune di esse ho integrato tale Sistema , nei Manuali di Qualit elaborati secondo le norme ISO.
In particolare ho svolto tali attivit anche in ambienti di preparazioni alimentari per consumatori ad elevato
rischio come in Aziende Ospedaliere.
1 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

MQ
Mod 02_1
Rev.48

Inoltre, in Aziende di produzione


di Alimenti Carnei (Prosciuttifici ,Sezionamenti etc),
di Acque Minerali,
ho allestito i laboratori interni di analisi microbiologiche ed ho formato il personale addetto.
Dal 1987 al 2000 ho svolto attivit di Direttore Tecnico presso unAzienda di confezionamento conto terzi
di prodotti alimentari e cosmetici, in contenitori di materiale da imballaggio flessibile.
In tale periodo:
ho seguito tutte le problematiche di produzione lungo diverse linee di confezionamento che
avveniva mediante lutilizzo di macchine automatiche;
ho affiancato il titolare dellAzienda durante gli incontri e le visite dei Responsabili di Produzione
e/o di Acquisti di clienti, quasi esclusivamente gruppi multinazionali del settore Alimentare e
Cosmetico;
ho seguito gli adempimenti richiesti dalle norme in materia di Produzione (norme Sanitarie,
Autorizzazioni per i prodotti Cosmetici e Presidi Medico Chirurgici, Etichettatura e materiali
dimballaggio etc.), norme Ambientali (Rifiuti, Emissioni, Acque di scarico etc.) e Sicurezza;
ho collaborato nello studio di nuovi prodotti.
Dal 1/12/2007 ricopro il ruolo di Responsabile della Sezione di Microbiologia degli Alimenti presso
unimportante laboratorio di analisi di Modena , che si occupa oltre che di diagnostica umana, anche di
medicina del lavoro , di igiene ambientale, di formazione e di ricerca nei vari settori dinteresse.
SETTORE SANITARIO
Dal 1989 ad aprile 2004 ho gestito il Laboratorio interno di Analisi chimico-cliniche di un OSPEDALE
PSICHIATRICO ACCREDITATO privato e certificato ISO 9001:2000, dove ho applicato il Sistema
UNI/EN 45001 e successivamente in via di revisione secondo ISO/IEC 17025. In tale Laboratorio, oltre
leffettuazione delle varie procedure analitiche, ho impostato ed applicato le procedure del Controllo della
Qualit Interno e della Verifica di Qualit Esterna con la produzione delle tabelle statistiche e dei grafici
relativi.
Da molti anni mi occupo di Verifiche Ambientali microbiologiche in ambito ospedaliero (ospedali accreditati
e/o poliambulatori accreditati )che si inseriscono nel vasto capitolo delle Infezioni Ospedaliere, in
particolare valuto la contaminazione microbica di Aria confinata, Superfici, Acque ,impiantistica varia in :
sale operatorie (prima e durante lattivit chirurgica)
reparti di terapia intensiva respiratoria
settore della riabilitazione (per esempio acque delle vasche di riabilitazione etc)
SETTORE AMBIENTALE
Presso il mio Studio Professionale svolgo consulenze e analisi in ambito Ambientale, collaboro con alcuni
Studi di consulenze Ambientali e di Sicurezza, con Laboratori Chimici e Studi Geologici in merito a controlli
Ambientali relativi ad esempio: ad ACQUE profonde e superficiali, acquedotti privati , etc.
Ho collaborato, con altre professionalit, alla stesura di Certificati di Collaudo di impianti di compostaggio,
di discariche e di impianti di stoccaggio provvisorio rifiuti.
ATTIVITA DIDATTICHE
1978-79 Corso di Perfezionamento in Chimica ad indirizzo didattico presso la Facolt di Chimica di
Modena.
1978-79 Incarico annuale per linsegnamento di Chimica e Merceologia presso listituto Tecnico
Commerciale.
Negli anni 1987-88, 1988-89, 1989-90, 2003, 2006, 2008, 2010 sono stata nominata Commissario agli
Esami di Stato per lesercizio della Professione di Biologo presso lUniversit di Modena.

ALTRI TITOLI
2 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

MQ
Mod 02_1
Rev.48

1978 Servizio volontario di 6 mesi svolto presso il Reparto Medico del Laboratorio di Igiene e Profilassi di
Modena.
1979 Idoneit al posto di Assistente Tecnico Laureato, presso il servizio di Endocrinologia del Policlinico di
Modena.
Dal 1985 al 1988 frequenza presso il Centro Interdipartimentale di Calcolo automatico e Informatica
Applicata ai seguenti corsi:
Introduzione allinformatica
Logica di programmazione
Linguaggi statistici
Introduzione alla statistica
Elaborazione statistica sul Personal Computer con SPSS/PC
Nel 1988 ho partecipato al Corso di formazione per operatore di acetaia e per assaggiatori dellAceto
Balsamico Tradizionale di Modena,conseguendo il Titolo di ALLIEVO ASSAGGIATORE, con una tesi
riguardante I difetti e le malattie dellAceto: Modalit dintervento insignita di particolare
riconoscimento, presso la Consorteria dellAceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto.
Nel 1989 ho partecipato sempre presso la Consorteria dellAceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto, al
Corso di PERFEZIONAMENTO ottenendo la qualifica di ASSAGGIATORE con tesi riguardante
Luso delle schede di assaggio e principi e metodi alla base dellanalisi sensoriale degli alimenti.
Dal 1978 ad oggi ho partecipato a Convegni e Congressi Scientifici in merito agli argomenti relativi alla mia
professionalit come riportato negli allegati.

PUBBLICAZIONI
Atti Soc. Nat. Mat. Di Modena 110 (1979), 45-60 Zunarelli - Vandini R., Folloni M. G., Franzelli G.,
Zanni R. Caratteristiche ecologiche del fiume Secchia nel comprensorio della ceramica (Sassuolo).
Atti III Convegno Nazionale della Divisione di Chimica Farmaceutica della Societ Chimica Italiana
18-21 ottobre 1982 Montecatini Terme Bianchini P., Tellini N., Folloni M. G., Morani A. Attivit
anticomplemento ed antinfiammatoria di Polideossiribonucleotidi (placenta umana). Ipotesi sul meccanismo
dazione.

AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE
Di seguito sono riportati gli eventi formativi seguiti nei vari settori dinteresse ,in particolare
acquisendo ECM obbligatori per la formazione continua in medicina..
In alcuni la partecipazione stata in qualit di FORMATORE, per alcuni vi stata la
collaborazione alla realizzazione stessa dellevento.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.

INDUSTRIA ALIMENTARE E RISTORAZIONE SISTEMA H.A.C.C.P.


ACQUE POTABILI E MINERALI
FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER IL SETTORE SANITARIO : ECM
AMBITO SANITARIO , SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE -INFEZIONI OSPEDALIERE
SETTORE AMBIENTALE
SISTEMI QUALITA
FARMACEUTICA E COSMESI
SICUREZZA SUL LAVORO
FORMATORE PER SICUREZZA SUL LAVORO
FORMATORE PER SICUREZZA ALIMENTARE
COMUNICAZIONE
ARGOMENTI VARI
COLLABORAZIONE ALLORGANIZZAZIONE DI EVENTI
3 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

MQ
Mod 02_1
Rev.48

SETTORE ALIMENTARE
1. INDUSTRIA ALIMENTARE E RISTORAZIONE SISTEMA H.A.C.C.P.
ANNO
ARGOMENTO
ORGANIZZATORI
1988
1989
1990
1993
1995
1995
1995
1996
1996
1996
1996
1997

1997
1997
1997
1997
1997
1997
1998

A B C ALIMENTARSI BENE CONVIENE


ASPETTI MICROBIOLOGICI E QUALITA DEGLI ALIMENTI
CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE
SULLA MICROBIOLOGIA DEGLI ALIMENTI
LE SALMONELLE
AUTOCONTROLLO ED H.A.C.C.P. NELLA PRODUZIONE DI ALIMENTI
AUTOCONTROLLO ED IGIENE AMBIENTALE NELLE INDUSTRIE
AGRO-ALIMENTARI
H.A.C.C.P. PER LIMBALLAGGIO E IL CONFEZIONAMENTO
CERTIFICAZIONE ISO 9000 PER LINDUSTRIA ALIMENTARE
LA GARANZIA DELLA QUALITA OPERATIVA NEL LABORATORIO DI
ANALISI MICROBIOLOGICA DEGLI ALIMENTI
LA MICROBIOLOGIA DELLE CARNI
PROPOSTA PER IL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI IGIENICHE
NELLINDUSTRIA ALIMENTARE
ASSEMBLEA ANNUALE: IL RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 43/93
CEE SULLIGIENE DEI PRODOTTI ALIMENTARI. LOBBLIGO
DELLAPPLICAZIONE DELLAUTOCONTROLLO ( METODO H.A.C.C.P.)
PER TUTTI GLI OPERATORI DEL SETTORE AGRO-ALIMENTARE
CRITERI DI VALUTAZIONE DELLO STATO IGIENICO-SANITARIO
DEGLI ALIMENTI: LIMITI MICROBIOLOGICI, VALUTAZIONI
ANALITICHE E LORO INTERPRETAZIONE
I CONTROLLI MICROBIOLOGICI DEGLI ALIMENTI
LE NUOVE NORMATIVE IN MATERIA DI IGIENE DEI PRODOTTI
ALIMENTARI (D.Lgs. n.155/97). LAPPLICAZIONE
DELLAUTOCONTROLLO IN TUTTO IL SETTORE AGROALIMENTARE
LE NUOVE NORMATIVE IN MATERIA DI IGIENE DEI PRODOTTI
ALIMENTARI (D.Lgs. n.155/97). LAPPLICAZIONE
DELLAUTOCONTROLLO IN TUTTO IL SETTORE AGROALIMENTARE
CONTROLLO DELLE MALATTIE VEICOLATE DA ALIMENTI E REALTA
EMERGENTI
I CONTROLLI DELLA SANITA PUBBLICA VETERINARIA A GARANZIA
DEL CONSUMATORE
LA VALUTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI SANIFICAZIONE
NELLINDUSTRIA ALIMENTARE

1998

LATTUAZIONE DEL D.LGS. 155/97: ASPETTI NORMATIVI E RISVOLTI


TECNICI
CONTROLLI DI PROCESSO NELLE PRODUZIONI CASEARIE

1998

H.A.C.C.P. E CERTIFICAZIONE VOLONTARIA

1998

CONTROLLO DI PROCESSO NEI PRODOTTI A BASE DI CARNE

1998

1998
1999
1999
1999
1999
2000

D. LGS. N. 155/97 H.A.C.C.P. LA RISTORAZIONE NELLE


STRUTTURE SANITARIE: ASPETTI IGIENICO-ORGANIZZATIVI
RUOLO DEL LABORATORIO NEI PIANI DI AUTOCONTROLLO
PRODOTTI ITTICI
IL SIGNIFICATO DEI MARCATORI MICROBICI DI QUALITA NEGLI
ALIMENTI E NELLE ACQUE
H.A.C.C.P.: APPLICAZIONE PRATICA ED ASPETTI SANZIONATORI
H.A.C.C.P.: APPLICAZIONI E CRITERI DI QUALITA NEL PRESENTE E
NEL FUTURO

4 di 20

REGIONE EMILIA ROMAGNA


A.B.I.A.N.
A.B.I.A.N.
SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
SEGRETERIA SIMPOSI
CIBUS TECNOLOGIE
CENTRO DIDATTICO DIFCO
SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
CENTRO DIDATTICO DIFCO
MO.ED.CO IGIENALIMENTA 96
CNA FIAAL

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
LABORATORIO 2000
CNA LAPAM - CONFESERCENTI

FIAAL/CNA LAPAM/CONFARTIGIANATO
CONFESERCENTI COMMERCIO/FAM
ARPA ASSESSORATO ALLA SANITA
EMILIA ROMAGNA U.S.L. ISTITUTO
ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE
U.S.L. Modena
OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
CNR ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
A.B.I.A.N.
MO.ED. CO IGIENALIMENTA 98
DISINFESTAZIONE 98
MO.ED. CO IGIENALIMENTA 98
DISINFESTAZIONE 98
MO.ED. CO IGIENALIMENTA 98
DISINFESTAZIONE 98
AUSL Parma AZIENDA OSPEDALIERA
Parma AUSL Reggio Emilia
AUSL Modena - CENTRO CARNI
AUSL Modena - CENTRO CARNI
OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
ARS - AIAS
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
UNIVERSITA DI BOLOGNA FACOLTA DI
MATEMATICHE FISICHE NATURALI
A.B.I.A.N.

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2000
2000
2001
2002
2002
2002
2002
2003
2003
2003
2003
2004
2004
2004
2004
2004
2004
2005
2005

2005

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

2006
2006
2006
2006

Mod 02_1
Rev.48

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

UNO SGUARDO AL PASSATO E SPUNTI PER IL FUTURO

OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN


CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
EXPO QUALITA

LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA DI PRODOTTO


NELLAGROALIMENTARE
LA VALUTAZIONE MICROBIOLOGICA DEGLI ALIMENTI RISANATI
TRAMITE IL CALORE
MICROBIOLOGIA ALIMENTARE E AMBIENTALE ASPETTI ANALITICI E
NORMATIVI
LISTERIA MONOCYTOGENES NELLE PRODUZIONI ALIMENTARI
LA METODOLOGIA H.A.C.C.P. NELLINDUSTRIA ALIMENTARE A 5
ANNI DALLEMANAZIONE DEL D. LGS. 155/97
ASPETTI GIURIDICI DELLA QUALITA E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI
LA MAPPA DEI CONTROLLI SULLA SICUREZZA ALIMENTARE
STAFILOCOCCHI AUREI E LORO TOSSINE NELLA CATENA
ALIMENTARE: PATOLOGIE, PREVENZIONE, RICERCHE ANALITICHE
IL LABORATORIO DI FARMACOTOSSICOLOGIA VERSO
LACCREDITAMENTO
MICROBIOLOGIA ALIMENTARE E AMBIENTALE ASPETTI ANALITICI E
NORMATIVI
AGGIORNAMENTI SUI PRINCIPALI PATOGENI ENTERICI NELLA
FILIERA ALIMENTARE: SALMONELLA CAMPYLOBACTER E. COLI
PATOGENI VIRUS
PERCHE PARLARE ANCORA DI SICUREZZA ALIMENTARE?
E SEMPRE UNA QUESTIONE DI ETICHETTA. LE BUGIE IN
ETICHETTA
LISTITUTO SUPERIORE DI SANITA PER LA SANITA PUBBLICA
VETERINARIA E LA SICUREZZA ALIMENTARE
I REATI ALIMENTARI ART.5 LEGGE 283/1962: UNA NORMA DA
AGGIORNARE, INTERPRETARE O ABROGARE?
ALIMENTI E SALUTE: IL LINGUAGGIO E LA CONDIVISIONE
SICUREZZA ALIMENTARE LA NORMATIVA DELLA UNIONE EUROPEA
E IL CONTROLLO UFFICIALE IN QUALITA ACCREDITATA
MICROBIOLOGIA DEGLI ALIMENTI CONSERVATI IN STATO DI
REFRIGERAZIONE
INTOLLERANZE ALIMENTARI: UNA REALTA DI OGGI? SPECIALISTI A
CONFRONTO
(in qualit di relatore)

2005
2005

MQ

LINEE GUIDA PER LAPPLICAZIONE DEL METODO HACCP


IL CONTROLLO DEGLI INFESTANTI NELLE AZIENDE ALIMENTARI
MEATING TECNICHE E PROBLEMATICHE DI CONFEZIONAMENTO
ALIMENTI TRADIZIONALI A PRODUZIONE LIMITATA
MEATING STARTER MICROBICI E PROBIOTICI
MEATING NUOVE NORME DI ETICHETTATURA E TUTELA DELLA
QUALITA
QUALE FORMAZIONE PER LA SICUREZZA ALIMENTARE?

2006
SICUREZZA ALIMENTARE E NUOVI REGOLAMENTI COMUNITARI
2006

5 di 20

OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN


CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
ARPA- BECTON DICKINSON ITALIA
OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
EXPO QUALITA
EXPO QUALITA
AUSL Modena
OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
SIBioC MINISTERO DELLA SALUTE
ARPA - BIOMERIEUX
UNIVERSITA DI BOLOGNA

CONVENTION SICURA 2004


CONVENTIONSICURA 2004
CONVENTION SICURA 2004
CONVENTION SICURA 2004
CONVENTION SICURA 2004
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE
REGIONE EMILIA ROMAGNA
OXOID - FACOLTA DI CHIMICA
INDUSTRIALE
ABER - ONB UNIVERSITA DI MODENA E
REGGIO E. ORDINE PROV. DEI MEDICI
CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DI
MODENA AZIENDA OSPEDALIERA
UNIVERSITARIA DI MODENA
CONVENTION SICURA 2005
CONVENTION SICURA 2005
PROMO UNIONE EUROPEA MINISTERO
DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
REGIONE E.R. PROVINCIA DI MODENA
OXOID FACOLTA DI CHIMICA
INDUSTRIALE UNIVERSITA DI BOLOGNA
PROMO UNIONE EUROPEA MINISTERO
DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
REGIONE E.R. PROVINCIA DI MODENA
PROMO UNIONE EUROPEA MINISTERO
DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
REGIONE E.R. PROVINCIA DI MODENA
ISTITUTI ZOOPROFILATTICI
SPERIMENTALI DAL DIPARTIMENTO PER
LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA
NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI
ALIMENTI DEL MINISTERO DELLA SALUTE
ISTITUTI ZOOPROFILATTICI
SPERIMENTALI DAL DIPARTIMENTO PER
LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, LA
NUTRIZIONE E LA SICUREZZA DEGLI
ALIMENTI DEL MINISTERO DELLA SALUTE

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

MQ
Mod 02_1
Rev.48

ANNO

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

2006

MEATING PIATTI PRONTI: TECNOLOGIE PER PRODUZIONI


COMPLESSE

PROMO UNIONE EUROPEA MINISTERO


DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
REGIONE E.R. PROVINCIA DI MODENA

2006

LA NUOVA NORMATIVA SULLA SICUREZZA ALIMENTARE


(PACCHETTO IGIENE) CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AL
SETTORE AGRICOLO, TRASPORTO E STOCCAGGIO REG. CE N. 852,
852 854, 882/2004 E 183/2005 IN APPLICAZIONE DAL 1 GENNAIO 2006
LA SICUREZZA MICROBIOLOGICA NELLA PRODUZIONE DI ALIMENTI
PER IL 21 SECOLO

2006

MEATING SISTEMI AVANZATI DI RINTRACCIABILITA DEL


PRODOTTO

2006

2006
2006
2006
2006
2006
2006
2007
2007
2007
2007
2007
2007
2007
2007
2009
2009
2009
2009
2009
2011
2013
2013
2013
2013
2013
2013
2015
2016

LA NUOVA NORMATIVA COMUNITARIA NEL SETTORE PRODOTTI DI


ORIGINE ANIMALE: I CONTROLLI E LE SANZIONI
I NUOVI CONTAMINANTI DEGLI ALIMENTI
LA FLESSIBILITA E LE SEMPLIFICAIONI NELLAPPLICAZIONE
DELLAUTOCONTROLLO
COME SI APPLICA IL REG. (CE) 2073 DEL 2005 SUI CRITERI
MICROBIOLOGICI CONTENUTI E PROBLEMI APPLICATIVI
IL CAMPIONAMENTO UFFICIALE E IL CAMPIONAMENTO IN
AUTOCONTROLLO: CAMPIONAMENTO E CONTENZIOSI, ASPETTI
APPLICATIVI E LINEE GUIDA
CONTROLLO UFFICIALE COSA CAMBIA, COSA FARE, COSA CI SI
ASPETTA DOPO IL REG. (ce) 882 DEL 2004
ETA DELLACETO BALSAMICO TRADIZIONALE ED ALTRI PRATICI
ASPETTI
REG. (CE) 2075/2005: LINEE GUIDA DI APPLICAZIONE
REG. (CE) 2073/2005 SUI CRITERI MICROBIOLOGICI: LINEE GUIDA DI
APPLICAZIONE
AUTORITA COMPETENTE E DI CONTROLLO: QUALE?
ANALISI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO. LAPPLICAZIONE DEI
MODELLI DI MICROBIOLOGIA PREDITTIVA
ANALISI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO: LE ESPERIENZE
ANALISI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO: I PRINCIPI
IGIENE DELLE MANI
VALUTAZIONE DEL RISCHIO BENEFICIO NEGLI ALIMENTI: LATTE
CRUDO, PESCE, INTEGRATORI ALIMENTARI
EMERGENZE ALIMENTARI LE TOSSINFEZIONI
PACKAGING PER ALIMENTI DOCUMENTAZIONE PER AZIENDE
ALIMENTARI E CONTROLLORI
RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEI PRODUTTORI
PREDISPOSIZIONE E VALUTAZIONE DEI PIANI DI AUTOCONTROLLO
SECONDO IL METODO HACCP
IL DETERIORAMENTO MICROBICO DI ALIMENTI E BEVANDE:
INTERVENTI DI PREVENZIONE, SORVEGLIANZA E CONTROLLO
CARNE SUINA E SALUMI NELLALIMENTAZIONE DI OGGI
AGGIORNAMENTO DATI NUTRIZIONALI E SICUREZZA
FORMAZIONE CELIACHIA
LE NON CONFORMITA CONTROLLO UFFICIALE E AUTOCONTROLLO
LA GESTIONE DELLE NON CONFORMITA CONTROLLO UFFICIALE E
AUTOCONTROLLO
ETICHETTATURA ALIMENTARE E CLAIMS E SEMPRE UNA
QUESTIONE DI ETICHETTA
IL NUOVO REGOLAMENTO 882 COME CAMBIA IL CONTROLLO
UFFICIALE
ATTESTATO DI FORMAZIONE ALIMENTARISTI LIVELLO 1
IL SISTEMA REGIONALE DI SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE
TRASMESSE DA ALIMENTI

6 di 20

MINISTERO DELLA SALUTE ALMA


MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI
BOLOGNA
PROMO UNIONE EUROPEA MINISTERO
DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
REGIONE E.R. PROVINCIA DI MODENA
CNA AUSL DI MODENA SERVIZI
VETERINARI S.I.A.N. - INFORMO
CONVENTION SICURA 2006
CONVENTION SICURA 2006
CONVENTION SICURA 2006
CONVENTION SICURA 2006

CONVENTION SICURA 2006


UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E
REGGIO EMILIA DIP. DI SCIENZE
AGRARIE
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
CONVENTION SICURA 2009
CONVENTION SICURA 2009
CONVENTION SICURA 2009
CONVENTION SICURA 2009
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALEUNIVERSITA DI BOLOGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
CONVENTION SICURA 2013
CONVENTION SICURA 2013
CONVENTION SICURA 2013
CONVENTION SICURA 2013
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

2. ACQUE POTABILI E MINERALI


ANNO
ARGOMENTO
1996
2004
2005
2005

2008

2011

Mod 02_1
Rev.48

ORGANIZZATORI

I CONGRESSO INTERNAZIONALE SOFT DRINKS: LEGISLAZIONE,


CONTROLLO DI QUALITA E PRODUZIONE
ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO: RISCHI MICROBIOLOGICI
E PROBLEMATICHE EMERGENTI
ACQUA COME
LACQUA POTABILE IN CASA
CONVEGNO SCIENTIFICO PUBBLICO ACQUA HO SETE DI SAPERE

2007

2008

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

QUALITA DELLACQUA IN PERIODI DI SICCITA. ANALISI E


GESTIONE DEL RISCHIO SANITARIO
CONVEGNO SCIENTIFICO PUBBLICO ACQUA HO SETE DI SAPERE
LACQUA POTABILE: DAL RUBINETTO AL BICCHIERE

ACQUA POTABILE E SALUTE PUBBLICA: PROTEZIONE DELLE


RISORSE, MONITORAGGIO DELLA QUALITA, INNOVATIVITA NELLA
GESTIONE

ACQUE MINERALI SOFT DRINKS


SERVIZIO SANITARIO REGIONALE REGIONE
EMILIA ROMAGNA
ARPA - SERVIZIO SANITARIO REGIONALE
REGIONE EMILIA ROMAGNA
CONVENTION SICURA 2005
ASS. A.B.E.R. UNIVERSITA DI MODENA E
REGGIO COMUNE DI MODENA AMBIENTE E
SALUTE PPS - CEASS LOLMO AGENDA 21
MODENA AUSL ARPA ORDINE NAZIONALE
DEI BIOLOG ORDINE DEI CHIMICI DI MODENA
ORDINE DEI MEDICI DI MODENA HERA
MODENA CIRCOSCRIZIONE 4 - GGEV MODENA
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE REGIONE
EMILIA ROMAGNA
ASS. A.B.E.R. UNIVERSITA DI MODENA E
REGGIO COMUNE DI MODENA AMBIENTE E
SALUTE CEASS LOLMO AGENDA 21
MODENA AUSL ARPA ORDINE NAZIONALE
DEI BIOLOG HERA MODENA
CIRCOSCRIZIONE 4
UNIVERSITA DEGLI STUDI MODENA E REGGIO
EMILIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BOLOGNA - DIP.
SCIENZE DELLA SANITA PUBBLICA

3. FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER IL SETTORE SANITARIO : ECM


ANNO ECM
ARGOMENTO
ORGANIZZATORI
ATTUALITA IN MEDICINA DI LABORATORIO
2002

11

2002

2002

TOTALE 2002:

(LA MALATTIA DI LYME INFEZIONI DA CITOMEGALOVIRUS MORBO


CILIACO: ASPETTI CLINICI E PERCORSO DIAGNOSTICO
PROTEINURIA DI BENCE JONS INTERFERENZE IN IMMUNOMETRIA:
ANCORA UNA MINACCIA DROGHE DABUSO)

CRITERI DI QUALITA NEI LABORATORI DI MICROBIOLOGIA


ALIMENTARE E CLINICA
ESAME CHIMICO-CLINICO DELLE URINE. VALUTAZIONE DELLA
VALIDITA DEI TEST E DEL SUO ATTUALE SIGNIFICATO
CLINICO

20

ANNO ECM
2003

2003

2003

10

2003

2003

2003

2003

2003

2003

2003
2003

2
8

TOTALE 2003

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE UNICHIM


ORDINE NAVIONALE DEI BIOLOGI
AUSL Modena

OBBLIGATORI PER LANNO 2002: 10 MASSIMO 20

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

IL LABORATORIO DI FARMACOTOSSICOLOGIA VERSO


LACCREDITAMENTO
STAFILOCOCCHI AUREI E LORO TOSSINE NELLA CATENA
ALIMENTARE: PATOLOGIE, PREVENZIONE, RICERCHE
ANALITICHE
LA MAPPA DEI CONTROLLI SULLA SICUREZZA ALIMENTARE
ASPETTI PECULIARI DEL CONTROLLO DI QUALITA IN
CITOMETRIA E COAGULAZIONE
IL CONTROLLO DI QUALITA NELLA MEDICINA DI
LABORATORIO: ASPETTI TEORICI ED APPLICATIVI
INFEZIONI NOSOCOMIALI E CONTROLLI AMBIENTALI
IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN MICROBIOLOGIA E
VIROLOGIA
IL RITORNO DI ANTICHI RISCHI SANITARI LEGATI AL NASCERE
DI NUOVI STILI DI VITA
IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN PCR QUALITATIVA E
QUANTITATIVA
PROGETTO LI.TR.A
LEGIONELLOSI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE

49

SIBioC MINISTERO DELLA SALUTE


OXOID - SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
AUSL Modena
MINISTERO DELLA SALUTE
MINISTERO DELLA SANITA
AMCLI
MINISTERO DELLA SANITA
PROMEC
MINISTERO DELLA SANITA
INTERACTION S.R.L.
AUSL Bologna

OBBLIGATORI PER LANNO 2003: 20 MASSIMO 30

7 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO ECM
2004

2004

2004

2004

2004

11

2004

2004

2004

2004

2004

2004

TOTALE 2004

ANNO

ARGOMENTO

E SEMPRE UNA QUESTIONE DI ETICHETTA. LE BUGIE IN


ETICHETTA
I REATI ALIMENTARI ART.5 LEGGE 283/1962:
UNA NORMA DA AGGIORNARE, INTERPRETARE O
ABROGARE?
ALIMENTI E SALUTE: IL LINGUAGGIO E LA CONDIVISIONE
LISTITUTO SUPERIORE DI SANITA PER LA SANITA PUBBLICA
VETERINARIA E LA SICUREZZA ALIMENTARE
1 INCONTRO DIAGGIORNAMENTO PER I PARTECIPANTI AI
PROGRAMMI DI VEQ DELLAZIENDA OSPEDALIEROUNIVERSITARIA DI BOLOGNA POLICLINICO S.ORSOLAMALPIGHI

51

2005

25

2005

12

2005

SIMPIOS
SIMPIOS
SIBIOC
POLICLINICO DI MODENA
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.
Azienda Unit Sanitaria di Modena
AGEFOR
UNIVERSITA DI BOLOGNA

CONVENTIONSICURA 2004

CONVENTION SICURA 2004


CONVENTION SICURA 2004
CONVENTION SICURA 2004
AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI
BOLOGNA POLICLINICO S.ORSOLAMALPIGHI

OBBLIGATORI PER LANNO 2004: 30

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

IL PRELIEVO E BIOLOGICI NEI LABORATORI BIOMEDICI LA


GESTIONE DEI CAMPIONI
IL SISTEMA QUALITA NEI LABORATORI DI PROVA
MICROBIOLOGIA DEGLI ALIMENTI CONSERVATI IN STATO DI
REFRIGERAZIONE
SICUREZZA ALIMENTARE: LA NORMATIVA DELLA UNIONE
EUROPEA E IL CONTROLLO UFFICIALE IN QUALITA
ACCREDITATA

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.


AZIENDA OSPEDALE-UNIVERSITA DI
MODENA POLICLINICO
ASS. SCI. QUALISAN CM
OXOID - FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE

ARPA - SERVIZIO SANITARIO REGIONALE


REGIONE EMILIA ROMAGNA
AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI
MODENA POLICLINICO
ABER - ONB UNIVERSITA DI MODENA E
REGGIO E. ORDINE PROV. DEI MEDICI
CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DI
MODENA AZIENDA OSPEDALIERA
UNIVERSITARIA DI MODENA

2005

2005

ACQUA COME

2005

LA LEGIONELLOSI NELLE STRUTTURE SANITARIE

2005

INTOLLERANZE ALIMENTARI: UNA REALTA DI OGGI?


SPECIALISTI A CONFRONTO

2005

2005

2005

2005

2005

2005

TOTALE 2005

Mod 02_1
Rev.48

ORGANIZZATORI

CORSO PRECONGRESSUALE B LA GESTIONE DELLE


EPIDEMIE OSPEDALIERE
I CONGRESSO NAZIONALE SIMPIOS
LESAME DELLE URINE: STATO DELLARTE E NUOVE
TENDENZE
FASE PRE-ANALITICA: LE NON CONFORMITA E LE
CONFORMITA A CONFRONTO
ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO:RISCHI
MICROBIOLOGICI E PROBLEMATICHE EMERGENTI
AGGIORNAMENTI SUI PRINCIPALI PATOGENI ENTERICI NELLA
FILIERA ALIMENTARE: SALMONELLA CAMPYLOBACTER E.
COLI PATOGENI VIRUS

ECM

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

DALLE ERBE OFFICINALI AGLI INTEGRATORI ALIMENTARI:


UTILIZZO CONSAPEVOLE
LINEE GUIDA PER LAPPLICAZIONE DEL METODO HACCP
IL CONTROLLO DEGLI INFESTANTI NELLE AZIENDE
ALIMENTARI
LACQUA POTABILE IN CASA
CRITERI DI QUALITA: EVOLUZIONE NORMATIVA E TECNICA. IL
RUOLO DEL BIOLOGO PIACENZA
CRITERI DI QUALITA E SICUREZZA: OBBITTIVI DI UNA
PROFESSIONE BOLOGNA

92

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE


REGIONE EMILIA ROMAGNA

CONVENTION SICURA 2005


CONVENTION SICURA 2005
CONVENTION SICURA 2005
CONVENTION SICURA 2005
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

OBBLIGATORI PER LANNO 2005: 40

8 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO

ECM

2006

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI
OXOID FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE
UNIVERSITA DI BOLOGNA
COMUNE DI REGGIO EMILIA ARPA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE E.R.
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E
REGGIO EMILIA
ISTITUTI ZOOPROFILATTICI SPERIMENTALI
DAL DIPARTIMENTO PER LA SANITA
PUBBLICA VETERINARIA, LA NUTRIZIONE E
LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DEL
MINISTERO DELLA SALUTE

LA PERCEZIONE DEL RISCHIO NELLA PREVENZIONE


AMBIENTALE ED OCCUPAZIONALE

2006

QUALE FORMAZIONE PER LA SICUREZZA ALIMENTARE?

2006

2006

2006

2006

2006

2006

TOTALE 2006

ANNO
2007

CONVENTION SICURA 2006


CONVENTION SICURA 2006

CONVENTION SICURA 2006

CONVENTION SICURA 2006

OBBLIGATORI PER LANNO 2006: 30

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

35

LACCREDITAMENTO DEI LABORATORI SECONDO LA NORMA


UNI CEI EN ISO/IEC 17025. CRITERI DI QUALITA: EVOLUZIONE
NORMATIVA, CONCETTUALE E TECNICA

2007

2007
2007

2007
2007
2007

3
3
3

2007

2007

TOTALE 2007

CONVEGNO SCIENTIFICO PUBBLICO ACQUA HO SETE DI


SAPERE
REG. (CE) 2073/2005 SUI CRITERI MICROBIOLOGICI: LINEE GUIDA
DI APPLICAZIONE
AUTORITA COMPETENTE E DI CONTROLLO: QUALE?
ANALISI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO. LAPPLICAZIONE DEI
MODELLI DI MICROBIOLOGIA PREDITTIVA
ANALISI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO: LE ESPERIENZE
ANALISI E VALUTAZIONE DEL RISCHIO: I PRINCIPI
REG. (CE) 2075/2005: LINEE GUIDA DI APPLICAZIONE
IGIENE DELLE MANI
IL RISCHIO BIOLOGICO
in qualit di Docente

66

ASS. A.B.E.R. UNIVERSITA DI MODENA E REGGIO


COMUNE DI MODENA AMBIENTE E SALUTE PPS CEASS LOLMO AGENDA 21 MODENA AUSL
ARPA ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOG ORDINE
DEI CHIMICI DI MODENA ORDINE DEI MEDICI DI
MODENA HERA MODENA CIRCOSCRIZIONE 4 GGEV MODENA

CONVENTION SICURA 2007


CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
CONVENTION SICURA 2007
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA

OBBLIGATORI PER LANNO 2007: 50

ECM

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI
INAIL

IL RISCHIO BIOLOGICO NELLE ATTIVITA DI LAVORO INDOOR


ED OUTDOOR: STRATEGIE DI VALUTAZIONE E PREVENZIONE
QUALITA DELLACQUA IN PERIODI DI SICCITA

2008
2008

MINISTERO DELLA SALUTE ALMA MATER


STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE


REGIONE EMILIA ROMAGNA

AGGIORNAMENTO SULLE SOSTANZE DABUSO

38

ABER ASSOCIAZIONE BIOLOGI EMILIA


ROMAGNA - AGEFOR

ECM

2007

ANNO

APPLICAZIONI DIAGNOSTICHE DELLE TECNICHE DI BIOLOGIA


MOLECOLARE: STATO DELLARTE E PROSPETTIVE FUTURE
LA SICUREZZA MICROBIOLOGICA NELLA PRODUZIONE DI
ALIMENTI PER IL 21 SECOLO
I NUOVI CONTAMINANTI DEGLI ALIMENTI
COME SI APPLICA IL REG. (CE) 2073 DEL 2005 SUI CRITERI
MICROBIOLOGICI CONTENUTI E PROBLEMI APPLICATIVI
IL CAMPIONAMENTO UFFICIALE E IL CAMPIONAMENTO IN
AUTOCONTROLLO: CAMPIONAMENTO E CONTENZIOSI,
ASPETTI APPLICATIVI E LINEE GUIDA
CONTROLLO UFFICIALE COSA CAMBIA, COSA FARE, COSA
CI SI ASPETTA DOPO IL REG. (ce) 882 DEL 2004

Mod 02_1
Rev.48

ALIMENTI TRADIZIONALI A PRODUZIONE LIMITATA

2006

2006

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

TOTALE 2008

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA


ROMAGNA, UNITA DI MODENA - AGEFOR

OBBLIGATORI PER LANNO 2008: 50


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

9 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2009

ECM
9

2009
2009

2009

2009

2009

2009

2009

2009

15

2009

14

2009

20

2009

2009

12

2009

12

TOTALE 2009

ANNO

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA

2010

RISCH 2010 LE SOSTANZE PERICOLOSE NEI LUOGHI DI


LAVORO

2010

AGGIORNAMENTI IN GASTROENTEROLOGIA

2010

PREVENZIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE


in qualit di Docente

CONVENTION SICURA 2009


CONVENTION SICURA 2009
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO
EMILIA SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA
ROMAGNA

ORDINE NAZIONALE BIOLOGIMINISTERO DELLA SALUTE


AIOP EMILIA ROMAGNA FIBES GROUP SRL
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
Azienda Unit Sanitaria di Modena
AGEFOR
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
Azienda Unit Sanitaria di Modena
AGEFOR

REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA
REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor
Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

OBBLIGATORI PER LANNO 2010: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

26

ECM

TOTALE 2011

CONVENTION SICURA 2009

ORGANIZZATORI

2010

CONVENTION SICURA 2009

TEST MEDICI DAZIENDA E COMPETENTI

2011

ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

ARGOMENTO

2010

22,2

AGEFOR

LE DIPENDENZE DA ALCOL E SOSTANZE STUPEFACENTI NEL


MONDO DEL LAVORO
DBA 2010 RISCHI FISICI: VALUTAZIONE, PREVENZIONE E
PROTEZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO: RUMORE E
ULTRASUONI
DBA 2010 RISCHI FISICI: VALUTAZIONE, PREVENZIONE E
PROTEZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO: RADIAZIONI OTTICHE

2011

LA RIABILITAZIONE SRL

OBBLIGATORI PER LANNO 2009: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

112

2010

ANNO

Mod 02_1
Rev.48

PREVENZIONE E CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE DA


LEGIONELLA E ALTRI GERMI ACQUATICI. AGGIORNAMENTI SU
PROCEDURE E TECNICHE DI DISINFEZIONE
LO STRESS OSSIDATIVO: DAL LABORATORIO ALLA PRATICA
CLINICA
APPLICAZIONI DELLA BIOLOGIA MOLECOLARE NEL
CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE
AGENTI BIOLOGICI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO. RISVOLTI
NORMATIVI E PROPOSTE TECNICHE.
VALUTAZIONE DEL RISCHIO BENEFICIO NEGLI ALIMENTI:
LATTE CRUDO, PESCE, INTEGRATORI ALIMENTARI
EMERGENZE ALIMENTARI LE TOSSINFEZIONI
PACKAGING PER ALIMENTI DOCUMENTAZIONE PER
AZIENDE ALIMENTARI E CONTROLLORI
RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEI PRODUTTORI
PREDISPOSIZIONE E VALUTAZIONE DEI PIANI DI
AUTOCONTROLLO SECONDO IL METODO HACCP
LEGIONELLA: TECNICHE DI LABORATORIO PER ANALISI
AMBIENTALI E CLINICHE
ALIMENTI, AMBIENTE ,BIOLOGIA CLINICA, BIOTECNOLOGIE,
REALTA ATTUALI DELLA PROFESSIONE
SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLA LEGIONELLA NELLE
STRUTTURE SANITARIE E SOCIO-SANITARIE
IL RISCHIO DELLEVENTO : IL RISCHIO DELLE LEGIONELLOSI,
MISURE DI CONTROLLO E PREVENZIONE
in qualit di Docente
LE INFEZIONI OSPEDALIERE
in qualit di Docente

ECM

TOTALE 2010

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

ACQUA POTABILE E SALUTE PUBBLICA: PROTEZIONE DELLE


RISORSE, MONITORAGGIO DELLA QUALITA, INNOVATIVITA
NELLA GESTIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI MODENA E


REGGIO EMILIA UNIVERSITA DEGLI STUDI
DI TORINO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI
BOLOGNA - DIP. SCIENZE DELLA SANITA
PUBBLICA
ADI EMILIA ROMAGNA

LA DIETOLOGIA DEGLI ESTREMI

OBBLIGATORI PER LANNO 2011: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

29,2

10 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO

ECM

2012

2012
2012
2012
2012

3
3
6
3

2012

2012

2012

TOTALE 2012

ANNO

2013

2013
2013

2013

2013

2013

2013

2013

2013

10

2013

16

2013

Mod 02_1
Rev.48

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

BAMBINI E OBESITA: PREVENZIONE E MODIFICA DEGLI STILI


DI VITA
LA NUTRIZIONE DI GENERE
SINERGIE NUTRIZIONALI E DI ALLENAMENTO PER LA FORZA
NUTRIZIONE E INTEGRAZIONE ANTI-AGING
NUTRIZIONE E SPORT: LA PAROLA AGLI ATLETI
LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 19011:2012 LINEE GUIDA PER
LAUDIT DEI SISTEMI DI GESTIONE
LA MEDICINA DI GENERE: OVVERO LA MEDICINA DELLA
DIFFERENZA, UOMINI E DONNE A CONFRONTO
RisCh 2012 Agenti Chimici pericolosi, cancerogeni, mutageni, reach,
clp, sds

PIANETANUTRIZIONE- PARMA
PIANETANUTRIZIONE- PARMA
PIANETANUTRIZIONE- PARMA
PIANETANUTRIZIONE- PARMA
PIANETANUTRIZIONE- PARMA
EXPRIT SRL
ASS. ITALIANA DONNE MEDICO -AIDM
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA

OBBLIGATORI PER LANNO 2012: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

28

ECM

2013

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

CARNE SUINA E SALUMI NELLALIMENTAZIONE DI OGGI


AGGIORNAMENTO DATI NUTRIZIONALI E SICUREZZA
CONTROLLI E VIGILANZA: IL PUNTO DI VISTA DEI NAS E
DELLIGIENE PUBBLICA
FORMAZIONE CELIACHIA

SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA

I CONFERENZA NAZIONALE SUI BENI CULTURALI


BIOLOGIA E BENI CULTURALI: CONSERVAZIONE E
VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO E
CULTURALE
LE PROCEDURE STANDARDIZZATE

FIPES GROUP
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA

LE NON CONFORMITA CONTROLLO UFFICIALE E


AUTOCONTROLLO
LA GESTIONE DELLE NON CONFORMITA CONTROLLO
UFFICIALE E AUTOCONTROLLO
ETICHETTATURA ALIMENTARE E CLAIMS E SEMPRE UNA
QUESTIONE DI ETICHETTA
IL NUOVO REGOLAMENTO 882 COME CAMBIA IL CONTROLLO
UFFICIALE
LE COSTELLAZIONI ORGANIZZATIVE PER IL BENESSERE
INDIVIDUALE NELLA EQUIPE SANITARA
LA MOTIVAZIONE E LE TECNICHE PER SVILUPPARE MAGGIORI
LIVELLI MOTIVAZIONALI TRA GLI OPERATORI
IL RISCHIO BIOLOGICO: PRINCIPALI MISURE DI PREVENZIONE
E PROTEZIONE. MISURE AMBIENTALI E RELATIVE VERIFICHE

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor


Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

(in qualit di relatore)


RISTORAZIONE OSPEDALIERA E RESIDENZIALE

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO

(in qualit di relatore)


PROFESSIONE BIOLOGO: COME FARE MATCHING CON IL
MONDO DEL LAVORO

ENPAB

CONVENTION SICURA 2013


CONVENTION SICURA 2013
CONVENTION SICURA 2013
CONVENTION SICURA 2013
PERFORMANCE
PERFORMANCE

2013
2013

OBBLIGATORI PER LANNO 2013: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

TOTALE 2013

ANNO

ECM

2014

16

2014

2014

8,4

2014

8,5

TOTALE 2014

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

STATI D'ANIMO, ASSISTENZA E PROGRAMMAZIONE NEURO


LINGUISTICA AL LAVORO
LA RESPONSABILITA' DEGLI ESERCENTI LE PROFESSIONI
SANITARIE DOPO LA LEGGE 8 NOVEMBRE 2012 N.189
DAL MOVARISCH 2009 AL MOVARISCH 2015

Performance

ALIMENTAZIONE E SALUTE: DALLA PREVENZIONE ALLA


TERAPIA

Performance
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA
ROMAGNA - MOVARISCH
ASSOCIAZIONE DONNE MEDICO

OBBLIGATORI PER LANNO 2014: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

36,9

11 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

ANNO

ECM

ARGOMENTO

2015

10,5

LA SALUTE SU MISURA: FOCUS ON GENDER


MONITORAGGIO, VERIFICA E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI
AERAULICI
NOVITA IN MATERIA DI ACCREDITAMENTI SANITARI IN LINEA
CON LE NUOVE DISPOSIZIONI MINISTERIALI E LA NORMA ISO
9001:2015
ASSE INTESTINO CERVELLO: LA DISBIOSI INTESTINALE
COME FATTORE NEUROINFIAMMATORIO NELLA
DEPRESSIONE, NELLAUTISMO E NELLE MALATTIE
NEURODEGENERATIVE
ALIMENTAZIONE E PSICHE
SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA NEI LABORATORI
MEDICI DI ANALISI CLINICHE SECONDO NORMA 15189

2015

2015

12

2015
2015

5,5

2015

12

TOTALE 2015

ANNO
2016
2016

Mod 02_1
Rev.48

ORGANIZZATORI
M.W.I.A. e A.I.D.M.
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA
ROMAGNA
MULTIFORMA

ASSOCIAZIONE DONNE MEDICO


MULTIFORMA

OBBLIGATORI PER LANNO 2015: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

46

ECM

MQ

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

IL SISTEMA REGIONALE DI SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE


TRASMESSE DA ALIMENTI
ASSE INTESTINO CERVELLO: LA DISBIOSI INTESTINALE
COME FATTORE NEUROINFIAMMATORIO NELLA
DEPRESSIONE, NELLAUTISMO E NELLE MALATTIE
NEURODEGENERATIVE

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA


ROMAGNA
ALFA FCM
(BROMATECH)

OBBLIGATORI PER LANNO 2016: xx


(recuperabili n 60 crediti del quinquennio precedente)

TOTALE 2016

4. AMBITO SANITARIO , SOCIO-SANITARIO, SOCIO-ASSISTENZIALE


-INFEZIONI OSPEDALIERE
ANNO
ARGOMENTO
ORGANIZZATORI
1985
1986
1987
1987
1988
1988
1990
1995

1997

1998
1999
1999
2000

XIV CONGRESSO A.M.C.L.I.


INCONTRO DI AGGIORNAMENTO IN TEMA DI ANTIBIOTICI
CONGRESSO A.I.C.
LE FLOGOSI VAGINALI ASPETTI DIAGNOSTICI E CLINICI
INCONTRO SCIENTIFICO: LE INFEZIONI DELLE VIE URINARIE
CONVEGNO INTERREGIONALE: LEGIONELLOSI OGGI
PROSPETTIVE DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE NELLE INFEZIONI
GENITALI DA PAPILLOMA VIRUS UMANO
I CONGRESSO PROVINCIALE OSPEDALIERO DI PNEUMOLOGIA
QUALITA ANALITICA E CONTROLLO DI GESTIONE VISTI
NELLOTTICA DEI D. LGS. 502/517: IL PROGETTO QUALITY
MENAGEMENT
VALUTAZIONE DEI RISULTATI E PROSPETTIVE FUTURE
CORSO DI FORMAZIONE SU LUTILIZZO DEL FOTOMETRO
COMPUTERIZZATO PER CHIMICA CLINICA SEAC CH 16
GESTIONE DI QUALITA DI UN LABORATORIO ANALISI CLINICHE IN
AMBITO SANITARIO
IL CONTROLLO DI QUALITA NEL LABORATORIO DI COAGULAZIONE:
ESPERIENZE A CONFRONTO, RISULTATI E COMMENTI, CRITERI DI
VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI, MODALITA DI INTERVENTI PER
MIGLIORARE LE PRESTAZIONI
12 di 20

A.M.C.L.I.
U.S.L. n9 Reggio Emilia A.M.C.L.I.
CONGRESSO A.I.C.
A.M.C.L.I.
A.M.C.L.I.
SOCIETA ITALIANA PER LO STUDIO
DELLE MALATTIE INFETTIVE E
PARASSITARIE
S.S.N. Emilia Romagna U.S.L. n15
U.S.L. Modena 1 DIVISIONE MEDICA E
SEZIONE PNEUMOLOGICA OSPEDALE
ESTENSE
AZIENDA OSPEDALIERA DI BOLOGNA
POLICLINICO S. ORSOLA-MALPIGHI
AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO DI
MODENA
SERVIZIO DI TOSSICOLOGIA E
FARMACOLOGIA CLINICA UNIVERSITA
DI MODENA
MEDICAL SISTEM SRL
CERMET
GRUPPO COLLEGIALE V.E.Q. - REGIONE
EMILIA ROMAGNA

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2000
2000
2000
2001
2001
2002

2002
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2004
2004
2004
2004
2004
2004
2004 2005

2005

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

Mod 02_1
Rev.48

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

ECSTASY E ALCOOL: NUOVE DROGHE ASPETTI CLINICI E


DIAGNOSTICI
REQUISITI DI QUALITA ED EFFICACIA CLINICA NEL LABORATORIO
DI EMATOLOGIA
GRUPPO REGIONALE VALUTAZIONE ESTERNA DI QUALITA IN
EMOCITOMETRIA E CITOFLUORIMETRIA
LACCERTAMENTO DELLE SOSTANZE DABUSO NEI LIQUIDI
BIOLOGICI
IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE
ATTUALITA IN MEDICINA DI LABORATORIO

POLICLINICO DI MODENA
AIPaC SIBIoC SIMeL - SIMTI
GRUPPO COLLEGIALE V.E.Q. - REGIONE
EMILIA ROMAGNA
REGIONE EMILIA ROMAGNA

MINISTERO DELLA SALUTE

(LA MALATTIA DI LYME INFEZIONI DA CITOMEGALOVIRUS MORBO


CILIACO: ASPETTI CLINICI E PERCORSO DIAGNOSTICO PROTEINURIA DI
BENCE JONS INTERFERENZE IN IMMUNOMETRIA: ANCORA UNA MINACCIA
DROGHE DABUSO)

ESAME CHIMICO-CLINICO DELLE URINE. VALUTAZIONE DELLA


VALIDITA DEI TEST E DEL SUO ATTUALE SIGNIFICATO CLINICO
1 CONFERENZA INTERNAZIONALE DIAGNOSTICA TOSSICOLOGICA
NEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE EMILIA ROMAGNA, MARCHE,
TOSCANA
IL LABORATORIO DI FARMACOTOSSICOLOGIA VERSO
LACCREDITAMENTO
ASPETTI PECULIARI DEL CONTROLLO DI QUALITA IN CITOMETRIA E
COAGULAZIONE
IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN PCR QUALITATIVA E
QUANTITATIVA
IL CONTROLLO DI QUALITA NELLA MEDICINA DI LABORATORIO:
ASPETTI TEORICI ED APPLICATIVI
INFEZIONI NOSOCOMIALI E CONTROLLI AMBIENTALI
LA MALATTIA DA REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO: GESTIONE
RAGIONATA IN MEDICINA GENERALE
LEGIONELLOSI SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE
LA QUALITA ANALITICA E LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI
DEI LABORATORI
IL RITORNO DI ANTICHI RISCHI SANITARI LEGATI AL NASCERE DI
NUOVI STILI DI VITA
IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN MICROBIOLOGIA E
VIROLOGIA
IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN PCR QUALITATIVA E
QUANTITATIVA
PROGETTO LI.TR.A
CERTIFICAZIONE / ACCREDITAMENTO / RICONOSCIMENTO DI UN
LABORATORIO DI ANALISI: VANTAGGI E PROBLEMI
LEGIONELLOSI: SITUAZIONE ATTUALE E PROSPETTIVE
I CONGRESSO NAZIONALE SIMPIOS
CORSO PRECONGRESSUALE B LA GESTIONE DELLE EPIDEMIE
OSPEDALIERE
MEDICINE NON CONVENZIONALI QUALE FUTURO
1 INCONTRO DI AGGIORNAMENTO PER I PARTECIPANTI AI
PROGRAMMI DI VEQ DELLAZIENDA OSPEDALIERA DI BOLOGNA
POLICLINICO S.ORSOLA - MALPIGHI
LESAME DELLE URINE: STATO DELLARTE E NUOVE TENDENZE
FASE PRE-ANALITICA: LE NON CONFORMITA E LE CONFORMITA A
CONFRONTO

AUSL Modena
STRUTTURA COMPLESSA DI
TOSSICOLOGIA FARMACOLOGIA CLINICA
STRUTTURA COMPLESSA DI MEDICINA
LEGALE
SIBioC MINISTERO DELLA SALUTE
MINISTERO DELLA SALUTE
POLICLINICO DI MODENA
MINISTERO DELLA SANITA
AMCLI
FIMMG (FEDERAZIONE ITALIANA DEI
MEDICI DI FAMIGLIA)
AUSL Bologna REGIONE EMILIA
ROMAGNA - ARPA
SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE
PROMEC
MINISTERO DELLA SANITA
MINISTERO DELLA SANITA
INTERACTION S.R.L.
LABORATORIO 2000
AUSL Bologna
SIMPIOS
SIMPIOS
SMA
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE - VEQ
SIBIOC
POLICLINICO DI MODENA

IL PRELIEVO E LA GESTIONE DEI CAMPIONI BIOLOGICI NEI


LABORATORI BIOMEDICI SECONDO LA DIRETTIVA DEL
MINISTERO DELLA SALUTE DIRP/III/BIQU/OU 10014/02 DELL8
LUGLIO 2002

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.


AZIENDA OSPEDALE-UNIVERSITA DI
MODENA POLICLINICO

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO NEGLI AMBULATORI


DESTINATI ALLATTIVITA ODONTOIATRICA E CHIRURGICA

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.


AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE DI
MODENA
DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA

(in qualit di relatore)

13 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2005
2005

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA
ORDINE DEI MEDICI DI MODENA
AZIENDA OSPEDALIERA POLICLINICO DI MODENA
ASSOCIAZIONE ABER

2006
2007

IGIENE DELLE MANI

2006

2007
2008
2008
2009
2009
2009
2009
2009
2009
2009
2010
2011
2012
2012
2012
2012
2012
2013
2013
2013
2013

2013
2014
2014
2014
2015
2015

Mod 02_1
Rev.48

INTOLLERANZE ALIMENTARI: UNA REALTA DI OGGI?


SPECIALISTI A CONFRONTO
(in qualit di relatore)
LA LEGIONELLOSI NELLE STRUTTURE SANITARIE
DALLE ERBE OFFICINALI AGLI INTEGRATORI ALIMENTARI: UTILIZZO
CONSAPEVOLE
APPLICAZIONI DIAGNOSTICHE DELLE TECNICHE DI BIOLOGIA
MOLECOLARE: STATO DELLARTE E PROSPETTIVE FUTURE
AGGIORNAMENTO SULLE SOSTANZE DABUSO

2005

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA
DI MODENA POLICLINICO
CONVENTION SICURA 2005
ABER ASSOCIAZIONE BIOLOGI EMILIA
ROMAGNA - AGEFOR
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE
REGIONE EMILIA ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA

ASSEMBLEA REGIONALE DEI SOCI

ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA


EMILIA ROMAGNA

Presentazione delle LINEE GUIDA REGIONALI PER LA


SORVEGLIANZA E IL CONTROLLO DELLA LEGIONELLOSI
IL RISCHIO BIOLOGICO NELLE ATTIVITA DI LAVORO INDOOR ED
OUTDOOR: STRATEGIE DI VALUTAZIONE E PREVENZIONE
PREVENZIONE E CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE DA
LEGIONELLA E ALTRI GERMI ACQUATICI. AGGIORNAMENTI SU
PROCEDURE E TECNICHE DI DISINFEZIONE
LO STRESS OSSIDATIVO: DAL LABORATORIO ALLA PRATICA
CLINICA
APPLICAZIONI DELLA BIOLOGIA MOLECOLARE NEL CONTROLLO
DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE
LO STRESS OSSIDATIVO: DAL LABORATORIO ALLA PRATICA
CLINICA
AGENTI BIOLOGICI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO. RISVOLTI
NORMATIVI E PROPOSTE TECNICHE.
LEGIONELLA: TECNICHE DI LABORATORIO PER ANALISI
AMBIENTALI E CLINICHE
SORVEGLIANZA E CONTROLLO DELLA LEGIONELLA NELLE
STRUTTURE SANITARIE E SOCIO-SANITARIE
PREVENZIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA

(in qualit di relatore)


LA DIETOLOGIA DEGLI ESTREMI
CONVEGNI SULLA NUTRIZIONE
BAMBINI E OBESITA: PREVENZIONE E MODIFICA DEGLI STILI DI VITA

INAIL
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
LA RIABILITAZIONE SRL
AGEFOR
ANCE- LA RIABILITAZIONE SRL
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

AIOP EMILIA ROMAGNA FIBES GROUP


SRL
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor
Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

ADI EMILIA ROMAGNA


PIANETA NUTRIZIONE - PARMA
PIANETA NUTRIZIONE - PARMA
PIANETA NUTRIZIONE - PARMA
PIANETA NUTRIZIONE - PARMA
ASS. ITALIANA DONNE MEDICO -AIDM

LA NUTRIZIONE DI GENERE
SINERGIE NUTRIZIONALI E DI ALLENAMENTO PER LA FORZA
LA MEDICINA DI GENERE: OVVERO LA MEDICINA DELLA
DIFFERENZA, UOMINI E DONNE A CONFRONTO
CONTROLLI E VIGILANZA: IL PUNTO DI VISTA DEI NAS E
DELLIGIENE PUBBLICA
LE COSTELLAZIONI ORGANIZZATIVE PER IL BENESSERE
INDIVIDUALE NELLA EQUIPE SANITARA
LA MOTIVAZIONE E LE TECNICHE PER SVILUPPARE MAGGIORI
LIVELLI MOTIVAZIONALI TRA GLI OPERATORI
IL RISCHIO BIOLOGICO: PRINCIPALI MISURE DI PREVENZIONE E
PROTEZIONE. MISURE AMBIENTALI E RELATIVE VERIFICHE

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor


Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

(in qualit di relatore)


RISTORAZIONE OSPEDALIERA E RESIDENZIALE

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO

(in qualit di relatore)


STATI D'ANIMO, ASSISTENZA E PROGRAMMAZIONE NEURO
LINGUISTICA AL LAVORO
LA RESPONSABILITA' DEGLI ESERCENTI LE PROFESSIONI
SANITARIE DOPO LA LEGGE 8 NOVEMBRE 2012 N.189
ALIMENTAZIONE E SALUTE: DALLA PREVENZIONE ALLA TERAPIA
LA SALUTE SU MISURA: FOCUS ON GENDER
NOVITA IN MATERIA DI ACCREDITAMENTI SANITARI IN LINEA CON
LE NUOVE DISPOSIZIONI MINISTERIALI E LA NORMA ISO 9001:2015
14 di 20

FIPES GROUP
PERFORMANCE
PERFORMANCE

Performance
Performance
ASSOCIAZIONE DONNE MEDICO
M.W.I.A. e A.I.D.M.

MULTIFORMA

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2015
2015
2016
2016

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

ARGOMENTO
ASSE INTESTINO CERVELLO: LA DISBIOSI INTESTINALE COME
FATTORE NEUROINFIAMMATORIO NELLA DEPRESSIONE,
NELLAUTISMO E NELLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE
ALIMENTAZIONE E PSICHE
IL SISTEMA REGIONALE DI SORVEGLIANZA DELLE MALATTIE
TRASMESSE DA ALIMENTI
ASSE INTESTINO CERVELLO: LA DISBIOSI INTESTINALE COME
FATTORE NEUROINFIAMMATORIO NELLA DEPRESSIONE,
NELLAUTISMO E NELLE MALATTIE NEURODEGENERATIVE

5. SETTORE AMBIENTALE
ANNO
ARGOMENTO
1995
1996
1998
2002
2002
2002
2004
2004

ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO:RISCHI MICROBIOLOGICI


E PROBLEMATICHE EMERGENTI
LA PERCEZIONE DEL RISCHIO NELLA PREVENZIONE AMBIENTALE
ED OCCUPAZIONALE

2006

INCONTRO PUBBLICO CHE CLIMA CHE FARA ?

2006

INCONTRO PUBBLICO LACQUA, BENE COMUNE DELLUMANITA

2006

INCONTRO PUBBLICO LACQUA CHE NON CE


CONVEGNO REGIONALE AMBIENTE E SALUTE

2006
MEATING GESTIONE AMBIENTALE, RISPARMIO ENERGETICO E
SISTEMI VOLONTARI DI CERTIFICAZIONE
FESTA AMBIENTE E SALUTE PER TUTTI
2007
2008

2009

QUALITA DELLACQUA IN PERIODI DI SICCITA


PREVENZIONE E CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE DA
LEGIONELLA E ALTRI GERMI ACQUATICI. AGGIORNAMENTI SU
PROCEDURE E TECNICHE DI DISINFEZIONE
LA TUTELA DELLA SALUTE IN PISCINA. LAUTOCONTROLLO

2010

AGGIORNAMENTI IN GASTROENTEROLOGIA

2009

6. SISTEMI QUALITA
ANNO
1995
1996
1996

Mod 02_1
Rev.48

ORGANIZZATORI

ASSOCIAZIONE DONNE MEDICO

SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA
ALFA FCM
(BROMATECH)

ORGANIZZATORI

2 CONVEGNO NAZIONALE SULLA PROTEZIONE E GESTIONE DELLE CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE
ACQUE SOTTERRANEE: METODOLOGIE, TECNOLOGIE E OBBIETTIVI
A.I.B.A.N.
LA RISORSA ACQUA QUALE FUTURO
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
AUTOCONTROLLO ED ECO AUDIT: CONCRETE OPPORTUNITA
PROFESSIONALI PER IL BIOLOGO
ANGQ - PROMEC
SISTEMI DI GESTIONE AMBIENATALE
ANGQ - PROMEC
ANALISI AMBIENTALE INIZIALE
ANGQ - PROMEC
LA VERIFICA LEGISLATIVA NEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE
REGIONE EMILIA ROMAGNA - ARPA
LEVOLUZIONE DEI CONTROLLI AMBIENTALI IN ITALIA ED IN
EUROPA

2006

2006

MQ

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.


Azienda Unit Sanitaria di Modena
AGEFOR
COMUNE DI REGGIO EMILIA ARPA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE E.R.
UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E
REGGIO EMILIA
LEA - CEASS LOLMO COMUNE DI
MODENA MEMO AGENDA 21 MODENA
LEA - CEASS LOLMO COMUNE DI
MODENA MEMO AGENDA 21 MODENA
LEA - CEASS LOLMO COMUNE DI
MODENA MEMO AGENDA 21 MODENA
CEA ANIMA MUNDI CEASS LOLMO CENTRO IDEA LEA SCANDELLARA
OSS. AGROAMBIENTALE ARPA ER IST.
ONCOLOGICO ROMAGNOLO LEGA
TUMORI ASS. AMBIENTE E LAVORO
PROMO UNIONE EUROPEA MINISTERO
DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
REGIONE E.R. PROVINCIA DI MODENA
CEA ANIMA MUNDI CEASS LOLMO - CENTRO IDEA
LEA SCANDELLARA OSS. AGROAMBIENTALE ARPA ER
IST. ONCOLOGICO ROMAGNOLO LEGA TUMORI ASS.
AMBIENTE E LAVORO CENTO ENERGETICA CEA
FAENZA GGEV
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA,
UNITA DI MODENA - AGEFOR

SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

COME INSTAURARE LA CORRENTE BUONA PRASSI DI


LABORATORIO E ADEGUARSI ALLA NORMATIVA EN 45001 NEL
PROPRIO LABORATORIO
ASSICURAZIONE DELLA QUALITA: IMPRESE E PUBBLICA
AMMINISTRAZIONE
CERTIFICAZIONE ISO 9000 PER LINDUSTRIA ALIMENTARE

SEGRETERIA SIMPOSI P.B.I.

15 di 20

CENTRO STUDI DI TECNICA E


LEGISLAZIONE COSMETOLOGICA
CENTRO DIDATTICO DIFCO

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

Mod 02_1
Rev.48

ANNO

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

1996

LA GARANZIA DELLA QUALITA OPERATIVA NEL LABORATORIO DI


ANALISI MICROBIOLOGICA DEGLI ALIMENTI

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN
CHIMICA E TECNOLOGIA ALIMENTARE
FACOLTA DI CHIMICA INDUSTRIALE

1997

QUALITA ANALITICA E CONTROLLO DI GESTIONE VISTI NELLOTTICA DEI D.


LGS. 502/517: IL PROGETTO QUALITY MENAGEMENT

AZIENDA OSPEDALIERA DI BOLOGNA POLICLINICO S.


ORSOLA-MALPIGHI AZIENDA OSPEDALIERA
POLICLINICO DI MODENA

AUTOCONTROLLO ED ECO AUDIT: CONCRETE OPPORTUNITA


PROFESSIONALI PER IL BIOLOGO
GESTIONE DI QUALITA DI UN LABORATORIO ANALISI CLINICHE IN
AMBITO SANITARIO
IL CONTROLLO DI QUALITA NEL LABORATORIO DI COAGULAZIONE:
ESPERIENZE A CONFRONTO, RISULTATI E COMMENTI, CRITERI DI
VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI, MODALITA DI INTERVENTI PER
MIGLIORARE LE PRESTAZIONI
REQUISITI DI QUALITA ED EFFICACIA CLINICA NEL LABORATORIO
DI EMATOLOGIA
GRUPPO REGIONALE VALUTAZIONE ESTERNA DI QUALITA IN
EMOCITOMETRIA E CITOFLUORIMETRIA
QUALITA E SICUREZZA DEI TERRENI COLTURALI
I SISTEMI DI GESTIONE DELLA QUALITA: LA VISION 2000
RISK ANALYSIS & RISK MANAGEMENT
LEVOLUZIONE DELLA QUALITA NEI LABORATORI DI PROVA E
TARATURA
LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA DI PRODOTTO
NELLAGROALIMENTARE
LA ISO 9000:2000 PER LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO
SISTEMI DI GESTIONE AMBIENATALE
ANALISI AMBIENTALE INIZIALE
LA VERIFICA LEGISLATIVA NEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE
CRITERI DI QUALITA NEI LABORATORI DI MICROBIOLOGIA
ALIMENTARE E CLINICA
ASPETTI GIURIDICI DELLA QUALITA E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI
ASPETTI PECULIARI DEL CONTROLLO DI QUALITA IN CITOMETRIA E
COAGULAZIONE
IL CONTROLLO DI QUALITA NELLA MEDICINA DI LABORATORIO:
ASPETTI TEORICI ED APPLICATIVI
LA QUALITA ANALITICA E LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI
DEI LABORATORI

ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

1998
1999
2000
2000
2000
2000
2000
2000
2000
2000
2001
2002
2002
2002
2002
2002
2003
2003
2003
2003
2003
2003
2004
2005
2005
2005
2007
2007
2007
2007

IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN MICROBIOLOGIA E


VIROLOGIA
IL CONTROLLO DI QUALITA ESTERNO IN PCR QUALITATIVA E
QUANTITATIVA
CERTIFICAZIONE / ACCREDITAMENTO / RICONOSCIMENTO DI UN
LABORATORIO DI ANALISI: VANTAGGI E PROBLEMI
1 INCONTRO DI AGGIORNAMENTO PER I PARTECIPANTI AI
PROGRAMMI DI VEQ DELLAZIENDA OSPEDALIERA DI BOLOGNA
POLICLINICO S.ORSOLA - MALPIGHI
IL SISTEMA QUALITA NEI LABORATORI DI PROVA
CRITERI DI QUALITA: EVOLUZIONE NORMATIVA E TECNICA. IL
RUOLO DEL BIOLOGO PIACENZA
CRITERI DI QUALITA E SICUREZZA: OBIETTIVI DI UNA
PROFESSIONE BOLOGNA
LACCREDITAMENTO DEI LABORATORI SECONDO LA NORMA UNI
CEI EN ISO/IEC 17025. CRITERI DI QUALITA: EVOLUZIONE
NORMATIVA, CONCETTUALE E TECNICA
LACCREDITAMENTO DEI LABORATORI DI PROVA DI ANALISI E
PROVE SECONDO LA NORMA UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 E DEL
SINAL
CALCOLO DELLINCERTEZZA DI MISURA PER PROVE
MICROBIOLOGICHE
GESTIONE E TARATURA DELLA STRUMENTAZIONE NEL
LABORATORIO DI ANALISI E PROVE SECONDO ISO/IEC 17025 E
REQUISITI SINAL

16 di 20

CERMET
GRUPPO COLLEGIALE V.E.Q. - REGIONE
EMILIA ROMAGNA

AIPaC SIBIoC SIMeL - SIMTI


GRUPPO COLLEGIALE V.E.Q. - REGIONE
EMILIA ROMAGNA
BIOMERIEUX INDUSTRY
NUOVA DIDATTICA
DIVERSEYLEVER UNIVESITY
EXPO QUALITA
EXPO QUALITA
CERMET
ANGQ - PROMEC
ANGQ - PROMEC
ANGQ - PROMEC
MINISTERO DELLA SALUTE UNICHIM
ORDINE NAVIONALE DEI BIOLOGI
EXPO QUALITA
MINISTERO DELLA SALUTE
MINISTERO DELLA SANITA
SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE
MINISTERO DELLA SANITA
MINISTERO DELLA SANITA
LABORATORIO 2000

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE - VEQ


ASS. SCI. QUALISAN CM
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

PROMEC CAMERA DI COMMERCIO DI


MODENA
ANGQ
PROMEC CAMERA DI COMMERCIO DI
MODENA

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2008
2008
2012
2015
2015

1996
1997
2010

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI
PROMEC CAMERA DI COMMERCIO DI
MODENA

ASPETTI MICROBIOLOGICI DEI PRODOTTI COSMETICI


CONTROLLI MICROBIOLOGICI NELLINDUSTRIA FARMACEUTICA
LA MICROBIOLOGIA APPLICATA ALLINDUSTRIA COSMETICA
ASSICURAZIONE DELLA QUALITA: IMPRESE E PUBBLICA
AMMINISTRAZIONE
LA SICUREZZA DEL PRODOTTO COSMETICO IN EUROPA: ANALISI
CHIMICA ED APPROCCIO BIOLOGICO
CONFERENZA NAZIONALE SUI DISPOSITIVI MEDICI INNOVAZIONE E
RICERCA PER NUOVI PRODOTTI E SERVIZI NEL SETTORE
BIOMEDICALE

8. SICUREZZA SUL LAVORO


ANNO
ARGOMENTO
2002
2002
2004
2008
2008
2008
2010
2010
2010
2010

CORSO DI FORMAZIONE CON ESERCITAZIONE PRATICA PER


ADDETTI ALLA PREVENZIONE INCENDI E GESTIONE DELLE
EMERGENZE IN ATTIVITA A RISCHIO INCENDIO MEDIO (8 ore)
DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO DIRETTAMENTE I COMPITI DI
PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (16 ore)
SEQUENZA SALVAVITA (BASIC LIFE SUPPORT (4 ore)
ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO AZIENDALE (D. Lgs. 626/94) (4 ore)
LA PREVENZIONE DOPO IL D. Lgs. 81/2008: NOVITA, CRITICITA E
PROSSIMI OBBIETTIVI (3 ore)
T.U.: TITOLO 1, LE NOVITA PRINCIPALI. NUOVI OBBLIGHI DI
VALUTAZIONE DEI RISCHI E DI FORMAZIONE DI ECCELLENZA (3 ore)
LE DIPENDENZE DA ALCOL E SOSTANZE STUPEFACENTI NEL
MONDO DEL LAVORO
DBA 2010 RISCHI FISICI: VALUTAZIONE, PREVENZIONE E
PROTEZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO: RISCHI FISICI A CHE PUNTO
SIAMO? RUMORE E ULTRASUONI (4 ore RSPP)
DBA 2010 RISCHI FISICI: VALUTAZIONE, PREVENZIONE E
PROTEZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO: RADIAZIONI OTTICHE (3 ore
RSPP)
RISCH 2010 LE SOSTANZE PERICOLOSE NEI LUOGHI DI LAVORO (7
ore RSPP)
PREVENZIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

2010
2012
2012
2012
2012

Mod 02_1
Rev.48

FORMAZIONE E QUALIFICAZIONE PER LESECUZIONE DI


VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE DI LABORATORI DI PROVA AUDIT
(UNI CEI EN ISO / IEC 17025:2005 E UNI EN ISO 19011:2003)
LABORATORI PER LA SICUREZZA ALIMENTARE : ESPERIENZE ,
CRITICIT,E PROSPETTIVE PER LACCREDITAMENTO ALLA LUCE
DELLE RECENTI DISPOSIZIONI NAZIONALI ED EUROPEE
LA NUOVA NORMA UNI EN ISO 19011:2012 LINEE GUIDA PER
LAUDIT DEI SISTEMI DI GESTIONE
NOVITA IN MATERIA DI ACCREDITAMENTI SANITARI IN LINEA CON
LE NUOVE DISPOSIZIONI MINISTERIALI E LA NORMA ISO 9001:2015
SISTEMI DI GESTIONE PER LA QUALITA NEI LABORATORI MEDICI DI
ANALISI CLINICHE SECONDO NORMA 15189

7. FARMACEUTICA E COSMESI
ANNO
ARGOMENTO
1989
1989
1994

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

(in qualit di relatore)


LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DELLIMPRESA SECONDO
D. LGS. 231/2001
LA FORMAZIONE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO
(VALIDO RSPP( 4 ore)
DVR: OBBLIGATORIETA ED ONERI
RISCH2012 AGENTI CHIMICI PERICOLOSI, CANCEROGENI,
MUTAGENI, REACH, CLP, SDS (VALIDO RSPP (4 ore)

17 di 20

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA


ORGANISMO DI VALUTAZIONE ED
ACCREDITAMENTO
EXPRIT SRL
MULTIFORMA
MULTIFORMA

ORGANIZZATORI
CENTRO DIDATTICO DIFCO
CENTRO DIDATTICO DIFCO
UNIPRO ORDINE NAZIONEALE BIOLOGI
CENTRO STUDI DI TECNICA E
LEGISLAZIONE COSMETOLOGICA
CENTRO STUDI DI TECNICA E LEGISLAZIONE
COSMETOLOGICA CENTRO DI BIOLOGIA
TOSSICOLOGICA COSMETOLOGICA
CENTRO STUDI DI TECNICA E LEGISLAZIONE
COSMETOLOGICA CENTRO DI BIOLOGIA
TOSSICOLOGICA COSMETOLOGICA

ORGANIZZATORI
COLLEGIO PERITI INDUSTRIALI MODENA

IRIAPA
DOTT. VALTER VECCHI SERVIZI
CHANGE S.R.L.
AUSL di Modena
ASS. AMBIENTE E LAVORO
TEST MEDICI DAZIENDA E COMPETENTI
REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL -SERVIZIO
SANITARIO REGIONE EMILIA ROMAGNA
REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL -SERVIZIO
SANITARIO REGIONE EMILIA ROMAGNA
REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL -SERVIZIO
SANITARIO REGIONE EMILIA ROMAGNA
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor
Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
PROMOSISTEMI VERNELLI - GAP
MANAGMENT, ETC
INAIL REGIONE E.R. COORDINAMENTO CITIP
GLOBALFORM
REGIONE EMILIA ROMAGNA- INAIL -SERVIZIO
SANITARIO REGIONE EMILIA ROMAGNA

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

Mod 02_1
Rev.48

ANNO

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

2012

FORMAZIONE DEI FORMATORI ALLA LUCE DEGLI ACCORDI STATO


REGIONE)

ISTITUTO AMBIENTE EUROPA

2012

APPLICAZIONE DEL MODELLO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA AGENTI


CHIMICI PERICOLOSI PER LA SALUTE AGGIORNATO AL D.LGS. 81/08 E CON
LIMPLEMENTAZIONE DEL REGOLAMENTO CLP (7 ore)

REGIONE EMILIA ROMAGNA- SERVIZIO


SANITARIO REGIONE EMILIA ROMAGNA

2012
2013
2013
2013
2013

2013
2014
2014
2014
2014
2015
2015
2015
2015
2015
2016

PRONTO SOCCORSO PER LE AZIENDE DI GRUPPO B/C (12 ore)


LATTUAZIONE DEL D. LGS. N81/2008 DURANTE LA XVI
LEGISLATURA (2008-2013)(4 ore)
A MODENA LA SICUREZZA SUL LAVORO, IN PRATICA PROGETTO
A SOSTEGNO DELLE AZIENDE NELLAPPLICAZIONE DELLA
NORMATIVA DI SICUREZZA (valido RSPP) (3 ore)
LE PROCEDURE STANDARDIZZATE
(valido RSPP) (7 ore)
FORMAZIONE FORMATORI IN AMBITO DI SICUREZZA SUL LAVORO:
INDIVIDUARE IL FABBISOGNI FORMATIVI PROGETTARE E GESTIRE I
CORSI (corso 24 ore) ( valido RSPP)
IL RISCHIO BIOLOGICO: PRINCIPALI MISURE DI PREVENZIONE E
PROTEZIONE. MISURE AMBIENTALI E RELATIVE VERIFICHE
(in qualit di relatore)
TU SSL 2014 IL DLGS.81/2008 NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI
DAL MOVARISCH 2009 AL MOVARISCH 2015
(VALIDO RSPP( 8 ore)
SICUREZZA E AMBIENTE
(VALIDO RSPP( 4 ore)
RUOLO DELLINTERAZIONE UOMO-MACCHINA PER LEFFICACE
APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA MACCHINE
(VALIDO RSPP( 4 ore)
SEMINARIO CONCLUSIVO DELLATTIVITA 2014: RISULTATI
RAGGIUNTI E PROSPETTIVE FUTURE
(VALIDO RSPP( 3 ore)
MONITORAGGIO, VERIFICA E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI
AERAULICI
PRONTO SOCCORSO PER LE AZIENDE DI GRUPPO B/C (12 ore)
FORMAZIONE EFFICACE DI STILI DI LAVORO SICURI: COME
MIGLIORARE CONOSCENZE, ATTEGGIAMENTI, COMPORTAMENTI
ESITI PER LA SALUTE (VALIDO RSPP( 4 ore)
LA GESTIONE DELLE EMERGENZE IN PARTICOLARI CONTESTI
(VALIDO RSPP( 3 ore)
CONVEGNO CONCLUSIVO DELLE ATTIVIT 2015 SVILUPPI E
PROSPETTIVE FUTURE (VALIDO RSPP( 4 ore)

9. FORMATORE PER SICUREZZA SUL LAVORO


ANNO
ARGOMENTO
2005

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO NEGLI AMBULATORI


DESTINATI ALLATTIVITA ODONTOIATRICA E CHIRURGICA :Controlli
relativi alle procedure finalizzate allinterruzione della trasmissione delle
infezioni
IL RISCHIO BIOLOGICO

CONFIMPRESA - EBIFORM
DIP. ECONOMIA MARCO BIAGI- UNIVERSITA
DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA
FONDAZIONE MARCO BIAGI
INAIL - CRIS

SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA


ROMAGNA
I.F.O.A.
Reggio Emilia
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor
Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
REGIONE EMILIA ROMAGNA INAIL SERVIZIO
SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA
ROMAGNA - MOVARISCH
NETWORK GTC - GLOBALFORM
INAIL CRIS

INAIL CRIS

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA


ROMAGNA
CONFIMPRESA - EBIFORM
IFOA

INAIL CRIS
INAIL CRIS

ORGANIZZATORI
SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
Dipartimento di Sanit Pubblica

2009

IL RISCHIO DELLEVENTO : IL RISCHIO DELLE LEGIONELLOSI


,MISURE DI CONTROLLO E PREVENZIONE

2009

LE INFEZIONI OSPEDALIERE

2009

PREVENZIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE :


Il problema Legionella

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor


Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO/
Agefor Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO/
Agefor Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO Agefor
Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

2010

PREVENZIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE :


Il problema Legionella

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO Agefor


Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

2007

18 di 20

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

ANNO
2010
2012
2013
2014

2005
2006
2008
2008
2009
2009
2009
2010
2013
2013

Mod 02_1
Rev.48

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

PREVENZIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE :


Misure di precauzioni standard : il lavaggio delle mani sanitario e
chirurgico
LACQUA POTABILE Lacqua destinata al consumo umano Normativa
di riferimento e caratteristiche delle acque potabili
IL RISCHIO BIOLOGICO: PRINCIPALI MISURE DI PREVENZIONE E
PROTEZIONE. MISURE AMBIENTALI E RELATIVE VERIFICHE

OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO / Agefor


Agenzia Formativa
Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena

TU SSL 2014 IL DLGS.81/2008 NEI CANTIERI TEMPORANEI O MOBILI

10. FORMATORE PER SICUREZZA ALIMENTARE


ANNO
ARGOMENTO
2005

MQ

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

INTOLLERANZE ALIMENTARI: UNA REALTA DI OGGI? SPECIALISTI A


CONFRONTO
FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN SOSTITUZIONE DEL LIBRETTO
SANITARIO (L.R.n 11/2003),
FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN SOSTITUZIONE DEL LIBRETTO
SANITARIO (L.R.n 11/2003),
FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN SOSTITUZIONE DEL LIBRETTO
SANITARIO (L.R.n 11/2003),
SANITIZZAZIONE
FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN SOSTITUZIONE DEL LIBRETTO
SANITARIO (L.R.n 11/2003),
COMPORTAMENTO E IGIENE DEGLI OPERATORI ALIMENTARI
IL LAVAGGIO SOCIALE DELLE MANI
RINTRACCIABILIT
CELIACHIA
RISTORAZIONE OSPEDALIERA E RESIDENZIALE

11. COMUNICAZIONE
ANNO

AS-AC
CASA DI CURA FOGLIANI
SERVIZIO SANITARIO REGIONE EMILIA
ROMAGNA
REGIONE EMILIA ROMAGNA INAIL SERVIZIO
SANITARIO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

ORGANIZZATORI
Convegno ABER e O.N.B.
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO
OSPEDALE PRIVATO ACCREDITATO

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

2004

COMUNICAZIONE, LEADERSHIP E TECNICHE DI VENDITA

2005

COMUNICAZIONE EFFICACE IN PUBBLICO (PUBLIC SPEAKING)

DI+ - AMFA CAMERA DI COMMERCIO


MODENA
DI+ - AMFA CAMERA DI COMMERCIO
MODENA

2013
2013
2013
2014

I CONFERENZA NAZIONALE SUI BENI CULTURALI


BIOLOGIA E BENI CULTURALI: CONSERVAZIONE E
VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO E
CULTURALE
LE COSTELLAZIONI ORGANIZZATIVE PER IL BENESSERE
INDIVIDUALE NELLA EQUIPE SANITARA
LA MOTIVAZIONE E LE TECNICHE PER SVILUPPARE MAGGIORI
LIVELLI MOTIVAZIONALI TRA GLI OPERATORI
STATI D'ANIMO, ASSISTENZA E PROGRAMMAZIONE NEURO
LINGUISTICA AL LAVORO

12. ARGOMENTI VARI


ANNO
2008
2013
2013
2015

ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

PERFORMANCE
PERFORMANCE
Performance

ARGOMENTO

ORGANIZZATORI

NUOVI SMALTI CON FUNZIONE ANTIBATTERICA/ BATTERIOSTATICA


PER PIASTRELLE DI CERAMICA (in qualit di relatore)
I CONFERENZA NAZIONALE SUI BENI CULTURALI
BIOLOGIA E BENI CULTURALI: CONSERVAZIONE E
VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO E
CULTURALE
PROFESSIONE BIOLOGO: COME FARE MATCHING CON IL MONDO
DEL LAVORO
INSIEME A SCUOLA DI INTERNET

CERSAIE Bologna, Italy


I Seminari del Centro Ceramico
ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

19 di 20

ENPAB
FEDERAZIONI SENIOR ITALIA
FONDAZIONE VODAFONE ITALIA

DOTT.SSA FOLLONI MARIA GRAZIA


SPECIALISTA IN MICROBIOLOGIA
INDIRIZZO TECNICO

CURRICULUM VITAE
DOTT.SSA FOLLONI M.G.

13. COLLABORAZIONE ALLORGANIZZAZIONE DI EVENTI


ANNO
ARGOMENTO
2003
2007
2005
2005
2007
2007

2007

MQ
Mod 02_1
Rev.48

DATI

DALLA I ALLA IX EDIZIONE


FESTA DELLACQUA

COMUNE DI MODENA CIRCOSCRIZIONE 4 ASSESSORATO


ALLAMBIENTE - AGENDA 21 MODENA CEASS LOLMO - UNIVERSITA
DI MODENA E REGGIO AUSL ARPA - HERA MODENA

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO NEGLI


AMBULATORI DESTINATI ALLATTIVITA
ODONTOIATRICA E CHIRURGICA
INTOLLERANZE ALIMENTARI: UNA REALTA DI
OGGI?
SPECIALISTI A CONFRONTO
LE IMPRESE DELLA CONOSCENZA: I LABORATORI
DI ANALISI E PROVE
IL PRELIEVO E LA GESTIONE DEI CAMPIONI
BIOLOGICI NEI LABORATORI BIOMEDICI SECONDO
LA DIRETTIVA DEL MINISTERO DELLA SALUTE
DIRP/III/BIQU/OU 10014/02 DELL8 LUGLIO 2002
CONVEGNO SCIENTIFICO PUBBLICO
ACQUA HO SETE DI SAPERE

Convegno tenuto dal SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.


Azienda Unit Sanitaria Locale di Modena
Dipartimento di Sanit Pubblica

2007

FESTA AMBIENTE E SALUTE PER TUTTI

2008

CONVEGNO SCIENTIFICO PUBBLICO


ACQUA HO SETE DI SAPERE : DAL RUBINETTO AL
BICCHIERE

2008

FESTA AMBIENTE E SALUTE PER TUTTI

Giornata di lavoro organizzata a Modena da Ordine Nazionale dei Biologi, Universit


degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Ordine dei Medici di Modena, Azienda
Ospedaliera Policlinico di Modena, ABER Associazione Biologi Emilia Romagna
PROMO REGIONE ER PROVINCIA DI MODENA MINISTERO DEL
LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE UNIONE EUROPEA
ASS. A.B.E.R. - SERVIZIO SANITARIO REGIONALE E.R.
AZIENDA OSPEDALE-UNIVERSITA DI MODENA POLICLINICO

ASS. A.B.E.R. UNIVERSITA DI MODENA E REGGIO COMUNE DI


MODENA AMBIENTE E SALUTE PPS - CEASS LOLMO AGENDA 21
MODENA AUSL ARPA ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOG ORDINE
DEI CHIMICI DI MODENA ORDINE DEI MEDICI DI MODENA HERA
MODENA CIRCOSCRIZIONE 4 - GGEV MODENA
CEA ANIMA MUNDI CEASS LOLMO - CENTRO IDEA LEA
SCANDELLARA OSS. AGROAMBIENTALE ARPA ER IST.
ONCOLOGICO ROMAGNOLO LEGA TUMORI ASS. AMBIENTE E
LAVORO CENTO ENERGETICA CEA FAENZA GGEV
ASS. A.B.E.R. UNIVERSITA DI MODENA E REGGIO COMUNE DI
MODENA AMBIENTE E SALUTE PPS - CEASS LOLMO AGENDA 21
MODENA AUSL ARPA ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOG ORDINE
DEI CHIMICI DI MODENA ORDINE DEI MEDICI DI MODENA HERA
MODENA CIRCOSCRIZIONE 4 - GGEV MODENA
CEA ANIMA MUNDI CEASS LOLMO - CENTRO IDEA LEA
SCANDELLARA OSS. AGROAMBIENTALE ARPA ER IST.
ONCOLOGICO ROMAGNOLO LEGA TUMORI ASS. AMBIENTE E
LAVORO CENTO ENERGETICA CEA FAENZA GGEV

Dott.ssa Folloni Maria Grazia


..

20 di 20