Sei sulla pagina 1di 1

Aldo Canovari, luomo che rende pi Liberi i

Libri
http://blog.ilgiornale.it/porro/2016/01/13/aldo-canovari-luomo-che-rende-piu-liberi-i-libri/?
repeat=w3tc
Chi John Galt, ci si chiede retoricamente nello stupendo romanzo Atlas Shrugged di Ayn
Rand. leroe sconosciuto che combatte contro il mondo del conformismo, del politicamente
corretto, licona della libert di impresa. Non esagero, ma anche noi abbiamo il nostro John
Galt e in modo meno anglosassone si chiama Aldo Canovari. Un signore, classe 1946, da
Macerata, che da esattamente trentanni tiene in piedi la casa editrice LiberiLibri. A mani nude
contro i cararrmati delleditoria, pubblica libri liberali: autori noti e meno famosi, italiani e
stranieri, classici e contemporanei. Il suo catalogo, i lettori di questa rubrica in parte lo
conoscono. Da Burke ad Antonio Martino, da Ron Paul a David Friedman. Ha una collana
originale e interessantissima, come quella del Monitore Costituzionale, in cui vengono
raccontate le pi importanti costituzioni liberali, e le magnifiche Oche del Campidoglio.Tutti
noi abbiamo un debito verso Canovari. Un editore straordinario che traduce, seleziona e
spende. Contro tutti e senza laiuto di nessuno. Si diverte, Canovari: Lo scopo del presente
libro scrive in una nota equivoca delleditore-curatore al libretto Sui libri malvagi riparare per
quanto possibile al male sventatamente provocato, nel corso di questi anni, con alcune nostre
pubblicazioni che hanno incoraggiato la perniciosa pratica del libero pensiero. Ma anche
ovviamente serio. Nellintroduzione del Mito virtuista di Pareto scrive: Questo libro pu
metterci in guardia dai tanti nuovi tab e proibizionismi del pensiero e del linguaggio, oggi
consolidatosi in nome del politically correct, i quali vanno mutilando le nostre libert.Sarebbe
troppo lungo ricordare tutti i meriti editoriali di Canovari. In una recente intervista, a chi gli
chiedeva per quale motivo facesse leditore rispondeva: Provo piacere nel dare lopportunit
ad altri di scoprire orizzonti mentali e culturali nuovi e diversi da quelli che ci hanno nutriti e
accompagnati fin dallinfanzia. La soddisfazione di vedere pubblicati Facezie di Voltaire, o
Difendere lindifendibile di Walter Block, o Tenera la legge di Giancarlo Bagarotto
(presidente emerito del Consiglio di Stato) per me la vera moneta che ripaga tanti
sacrifici.Canovari ci ha regalato dei libretti confezionati in modo elegante e colorato, con una
carta magnifica e una stampa allaltezza, ma soprattutto ci ha insegnato che la molla che spinge
un imprenditore (come direbbe Einaudi) non solo il profitto, ma qualcosa che molto pi
importante: lorgoglio di fare qualcosa in cui si crede.Buon Compleanno, LiberiLibri.