Sei sulla pagina 1di 2

I CONCORSO DI COMPOSIZIONE SACRA

Premessa
LArcidiocesi di Gaeta, grazie alloperato dellUfficio Liturgico e della Commissione
Diocesana Musica Sacra, si sta impegnando nella valorizzazione del patrimonio musicale
sacro storico e contemporaneo.
Anche la Parrocchia dei Santi Lorenzo e Giovanni Battista in Formia, dopo il restauro del
grande organo, si sta interessando con particolare attenzione alla diffusione e alla
conoscenza di musica classica, sacra e liturgica.
In tale prospettiva, si vuole promuovere la produzione di nuova musica sacra-liturgica,
pubblicando quanto segue:

B A N D O

R E G O L A M E N T O

art. 1 Si bandisce il I Concorso di Composizione Sacra dellArcidiocesi di Gaeta.


art. 2 Al Concorso possono partecipare musicisti di qualsiasi nazionalit, cittadinanza
e senza limiti di et.
art. 3 Il concorso dedicato alla composizione di unantifona doffertorio, su un testo
dato e con una struttura formale che preveda unintroduzione organistica (12-15 battute), il
ritornello a una voce (per lassemblea liturgica) con accompagnamento dellorgano, due
strofe a quattro voci dispari con o senza accompagnamento e unelaborazione polifonica
del ritornello.
art. 4 Ogni partecipante dovr iscriversi compilando il modulo allegato.
art. 5 Le composizioni presentate al concorso devono essere inedite e mai premiate in
precedenti concorsi. Dovranno pervenire in n. 8 (otto) copie in formato A4, leggibili e
contrassegnate esclusivamente da un motto, sigla o pseudonimo del compositore, pena
lesclusione dal Concorso, allindirizzo: Arcidiocesi di Gaeta Ufficio Liturgico Piazza
Arcivescovado 04024 GAETA (LT) entro e non oltre il 14 maggio 2016 (far fede il

timbro postale). Allegata alla partitura spedita, si dovr accludere la busta sigillata,
contrassegnata dal motto, sigla o pseudonimo del compositore, contenente il modulo
discrizione debitamente compilato e firmato con i relativi allegati. Tutto il materiale dovr
essere inviato a mezzo raccomandata o corriere, in busta chiusa.
art. 6 La valutazione sar fatta da una Giuria composta dallArcivescovo di Gaeta, dal
Direttore dellUfficio Liturgico Diocesano, dal Parroco della Parrocchia dei Santi Lorenzo e
Giovanni Battista in Formia, dal M Mons. Valentino Miserachs, dal M Marialuisa Balza,
dal M Emilio Pescosolido, dal M Salvatore Vivona e dal M Marco Di Lenola.
I criteri per la valutazione prevedono una prima selezione, motivata e valutata per iscritto
dai Maestri della Commissione, che individuer sei composizioni finaliste, e,
successivamente, la stesura della classifica finale a opera dellintera Giuria.
art. 7 Il giudizio della Giuria insindacabile e inappellabile.
art. 8 Lautore delle composizione giudicata vincitrice ricever una pergamena e un
premio in denaro di 500,00 (euro cinquecento). Al 2 e al 3 classificato sar rilasciata la
pergamena attestante il risultato.
art. 9 Le prime tre composizioni saranno pubblicate in un unico fascicolo a cura
dellUfficio Liturgico e saranno eseguite pubblicamente dal Coro dellArcidiocesi di Gaeta,
contestualmente alla premiazione il 18 giugno 2016 nella Chiesa di San Giovanni Battista
in Formia.
art. 10 Le partiture inviate non verranno restituite.
art. 11 La domanda di partecipazione al Concorso con linvio della composizione implica
laccettazione da parte del concorrente di tutte le norme stabilite dal presente bando e
regolamento.
art. 12 La Commissione Musica Sacra si riserva di apportare tutte le modifiche ritenute
necessarie al presente regolamento o di non effettuare il Concorso qualora intervengano
cause di forza maggiore, previo risarcimento della sola quota di adesione al concorso. Il
Concorso avr luogo con il numero minimo di 15 partecipanti. Ogni eventuale modifica
sar tempestivamente segnalata sul sito web dellArcidiocesi.
art. 13 Il testo da comporre il seguente e prevede il ritornello in italiano o in latino
(cfr. Mt 11,9-11) e due strofe in italiano (Sal 64,2-3;5.9):
Il bambino che nato per noi
pi che un profeta:
Egli colui del quale il Salvatore ha detto:
Tra i nati di donna non nato
uno pi grande di Giovanni il Battista.

Puer qui natus est nobis


plus quam propheta est
hic est enim de quo Salvator ait:
Inter natos mulierum
non surrexit maior Ioanne Baptista.

1. A te si deve lode, o Dio, in Sion;


a te si sciolga il voto in Gerusalemme.
A te, che ascolti la preghiera,
viene ogni mortale.

2. Beato chi hai scelto e chiamato vicino,


abiter nei tuoi atrii.
Gli abitanti degli estremi confini
stupiscono davanti ai tuoi prodigi.