Sei sulla pagina 1di 1

Pascoli era un anarchico socialista.

Egli sosteneve che le lotte di classe esistevano, ma


affinch potesse essere otteneto un benessere tra le varie classi sociali, era necessario
che gli essere umani dimenticassero gli odi e le gelosie, dandosi alla fratellanza e
all'amore reciproco. Pascoli sosteneva che un individuo, maggiore fossero state le sue
sofferenze, maggiore egli sarebbe stato propenso al bene comune, al far del bene.
Pascoli infine sosteneva che la guerrea di colonizzazione, in caso il governo, la classe
politica digirente italiana, si fosse resa conto di non essere maggiormente pi in grado
di poter offire da vivere al proprio polpolo, allora la guerra di colonizzazione viene
giustificata dal Pascoli, poich non diventa pi una guerra di attacco, bens di difesa.