Sei sulla pagina 1di 40

La presentazione in pubblico e la

gestione di unaula
Firenze maggio 2013

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
Introduzione
1. Fasi di preparazione per discorso pubblico
2. Parlare al pubblico
3. Come costruire un training formativo
4. Tecniche formative
5. Tecniche psicologiche

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
obiettivi
1.

Saper organizzare un discorso pubblico

2.

essere efficaci nel parlare al pubblico

3. Saper costruire un training formativo


4. Conoscere le principali tecniche formative
5.

Conoscere le principali tecniche psicologiche

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione della formazione
Prima di tutto dobbiamo porci una semplice
domanda:

QUALE SCOPO VOGLIAMO RAGGIUNGERE CON


IL NOSTRO TRAINING?

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
stabilire argomento preciso
organizzare il discorso
sviluppare e approfondire argomento
vivacizzarlo, renderlo appassionante
sapere come comunicarlo
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
Stabilire lARGOMENTO PRECISO presuppone una chiara
conoscenza della domanda formativa. Prevede la
raccolta delle idee, lesaminarle e lo scartare quelle
risapute, preferendo idee nuove che aprano la
possibilit di un dibattito.
Cercare un buon titolo per il nostro argomento
fondamentale.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
ORGANIZZARE IL DISCORSO prevede la creazione di uno schema,
di un filo logico, che ci consente di mantenere una coerenza
interna, senza perdersi in approfondimenti inutili.

Si procede con una stesura provvisoria dello schema, alla quale


segue una stesura definitiva. A questo punto si crea
lINTRODUZIONE, fondamentale per catturare subito lattenzione dei
presenti.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
Qualche consiglio:
-

aver chiaro cosa va assolutamente detto


precisare i punti nellintroduzione
conclusione che colpisce lattenzione

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
Alla preparazione dello SCHEMA segue lorganizzazione vera e
propria del discorso, che deve tener conto del tipo di partecipanti
che avremo di fronte.
Richieste di dimostrare ci che diciamo, di usare esempi o di
spiegare ulteriormente

ESSERE CHIARI
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
Caratteristiche di un discorso appropriato:
Attinente
Concreto
Chiaro sotto tutti gli aspetti
Realistico
Incisivo
Variegato e vivace
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
1. fasi di preparazione discorso pubblico
Cercare di rendere sempre largomento vivo, vicino alle
esperienze di chi ci ascolta, utilizzando esempi, utilizzando
la nostra esperienza personale, cercando di trasferire
energie, ma anche prevedendo le possibili reazioni.
Infine comunicare bene, perch un discorso pu essere
perfetto, ma sar smontato facilmente da una
presentazione sbagliata.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
Il pubblico osserva e ascolta
MODO DI
PRESENTARSI

-stile, abbigliamento
- posizione nello spazio
- atteggiamento
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
Il pubblico osserva e ascolta

MODO DI
ESPRIMERSI

- tratti del viso


- sguardo
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
Il pubblico osserva e ascolta
- posizione delle mani
- controllare movimenti

MODO DI
GESTICOLARE

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
Il pubblico osserva e ascolta
- ritmo/andatura
- tono
- intensit
- pronuncia
MODO DI
GESTIRE LA
VOCE
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
Gestire le obiezioni con calma, senza rinviarle
1. Analizzare lobiezione
2. parlare sempre con rispetto
3. Non cadere nella polemica

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
Come rispondere alle domande:
Lasciar
finire la
domanda
Eventuale
riformulazio
ne

Breve pausa

Risposta di
contenuto

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
infine la paura di parlare in pubblico
ANSIA
Rappresenta una condizione molto diffusa, spesso
determina sudorazione, cefalea, vuoti di memoria,
spossatezza, cattivo umore, palpitazioni, bruciori di
stomaco
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
2. parlare al pubblico
alcuni consigli utili
prepararsi bene, ripetere largomento
esercitarsi in simulate immaginando la situazione in
modo positivo
ricordarsi sempre che si trasmette un messaggio
riconoscere i segnali di ansia ed accettarli per ci
che sono
non assumere sostanze eccitanti (ad es. caff etc)
respirare e riprendere il controllo
non arrendersi, lansia fisiologicamente cala

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
OBIETTIVI DEI TRAINING FORMATIVI
SENSIBILIZZAZIONE
ABILITAZIONE
SPECIALIZZAZIONE
AGGIORNAMENTO
INFORMAZIONE
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
La struttura:
INTRODUZIONE
SVOLGIMENTO
CHIUSURA
VALUTAZIONE
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
INTRODUZIONE
Presentazione tra formatore e partecipanti, uso di giochi per
conoscersi e presentarsi attivamente.
Usare questo momento per ottenere altre informazioni sui
partecipanti.
Discussione ed elaborazione del Contratto si discutono aspettative,
bisogni, questioni pratiche e si impostano le regole (cellulare, pause,
interventi)

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
SVOLGIMENTO
I training sono organizzati in blocchi con una parte teorica ed una parte pratica,
finalizzati ognuno al raggiungimento di obiettivi specifici. Prima la pratica e poi
la teoria o viceversa?
Alcuni studi dimostrano che mettere in pratica aumenta il livello di
apprendimento e che vivere lesperienza ancor prima di studiare la teoria aiuti
a fissare meglio lobiettivo.
La scelta a discrezione del formatore, lideale sarebbe utilizzare due parti
pratiche, prima e dopo la teoria.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
SVOLGIMENTO

Per la parte teorica sono molto utili luso di lavagne, di


lucidi, di power point, materiale da utilizzare come
Esempio, video etc
Questa fase rappresenta la pi corposa del training
formativo, perch prevede lo svolgimento di tutte le
attivit.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
CHIUSURA
Questo rappresenta un momento fondamentale, quindi
importante organizzarlo adeguatamente.
richiamare nozioni con esempi ed esperienze svolte durante
training
esercizio che coinvolga emotivamente
Chiedere feedback
Arrivare alla chiusura in modo spontaneo.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
3. come costruire un training formativo
VALUTAZIONE
Necessario raccogliere le valutazioni dei partecipanti sul corso:
Far riferimento allargomento su cui si chiede la valutazione
Valutazioni scritte o verbali, anonime o no
chiedere ai partecipanti cosa resta loro del corso a livello personale e
a livello aziendale
ATTENZIONE a non percepire i commenti come attacchi personali al
formatore.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
4. tecniche formative
Luso di diverse metodologie formative consente un
coinvolgimento di tutti i partecipanti. Lideale utilizzarle
mescolandole, a seconda della necessit. Ricordarsi sempre
che gli adulti apprendono meglio attraverso lesperienza.
tecniche visuali (video, power point)
tecniche uditive (musica, dibattito, discussioni)
tecniche fisiche (esercizi di gruppo, giochi di ruolo)
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
4. tecniche formative
PRESENTAZIONE POWER POINT
ESERCIZI ROMPIGHIACCHIO utili quando i partecipanti
non si conoscono, consentono al trainer di avere ottimi
feedback.
BRAINSTORMING

serve

per

raccogliere

le

energie

creative dei partecipanti, un esercizio molto motivante,


vanno seguite alcune regole per ottimizzarne lefficacia.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
4. tecniche formative
ESPERIENZE E GIOCHI molto utile quando si vuole coinvolgere i
partecipanti, e stimolare la loro attenzione, per sottolineare
determinati concetti.
parlare sempre dellesperienza di apprendimento alla
fine del gioco.
DIBATTITI E RIFLESSIONI DI GRUPPO come ti sentivi mentre
svolgevi lattivit, il gioco?, alcuni esercizi sono forti a livello
emozionale, quindi sempre bene dedicare il tempo giusto per
gestire anche eventuali situazioni che ne conseguono.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
4. tecniche formative
GIOCHI

DI

RUOLO:

mira

ad

attivare

specifiche

competenze, quindi lutilizzo ottimale consequenziale


alla

spiegazione

di

importanti questioni. Quando il

gruppo molto grande va necessariamente ridotto in


sottogruppi. Consentono ai partecipanti di arrivare a
soluzioni create da loro stessi.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
4. tecniche formative
ESERCIZI IN PICCOLO GRUPPO Molto utile quando si
affronta una questione specifica, il gruppo propone e
discute approcci diversi ad un problema. Ogni gruppo
di solito dibatte su un caso specifico e quindi
maggiormente motivato ad impegnarsi.
E utile chiarire sempre gli obiettivi e le procedure, il
tempo e la modalit successiva di esposizione.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
4. tecniche formative
TECNICHE CREATIVE
utilizzo del corpo
uso dei colori
uso delle bambole, delle maschere
uso dellimmaginazione
creta e plastilina
etc.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
Quali sono le tecniche psicologiche per ottenere
acquiescenza?
Per convincere gli altri? Per aumentare lefficacia delle
nostre idee e delle nostre proposte (lavorative e non)?
TECNICHE PSICOLOGICHE

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
LA REGOLA DEL CONTRACCAMBIO
Noi siamo naturalmente portati a contraccambiare, una
regola di reciprocit, provate a pensare a quando ricevete
un invito oppure un regalo
presente in tutte le culture umane, in ogni epoca storica,
la base fondante del sistema sociale umano.
Fare qualcosa per il gruppo = ricevere qualcosa dal gruppo

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
LA REGOLA DEL CONTRACCAMBIO
Molto potente, soverchiante, provate a pensare a vostre
esperienze personali.
E una trappola micidiale, impone un debito al quale sarebbe
scortese non rispondere.
Questo pu portare a scambi non equi, se riusciamo a rifiutare
unofferta siamo spinti ad accettarne una meno onerosa in futuro.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
PIEDE NELLA PORTA
Consiste nel chiedere un piccolo favore iniziale, per
chiederne poi uno pi grande in seguito. La persona di
solito cede per gentilezza e per conservare una sua
coerenza interna, tra idea e azione.
Risulta anche pi potente quando avviene in pubblico.
ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
RIPROVA SOCIALE
Quando abbiamo intorno persone che si comportano tutte allo
stesso modo, tendiamo a fare lo stesso, anche quando ci
rendiamo conto che stanno sbagliando.
Questo avviene per un fenomeno psicologico che ci porta ad
adeguarci al giudizio degli altri, se unitario.
Maggiore la somiglianza percepita con il modello, tanto pi forte
sar il livello di acquiescenza e di comp. conformisti.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
SIMPATIA E CORDIALITA
Alcune caratteristiche attraggono e ci spingono a
fidarciperch?

Bellezza (effetto alone, quando non ostentata)

Somiglianza (stili di vita, origini, opinioni-valori, abbig.)

Complimenti

Familiarit

Associazione ad idee positive

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
REGOLA DEI POCHI O DELLA SCARSITA

Siamo estremamente tentati dal possedere


qualcosa che gli altri non hanno, questo ci
eleva, ci fa sentire pi liberi e ci fa acquisire
uno status (es. collezionisti), alto valore adattivo.

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori

LA PRESENTAZIONE IN PUBBLICO E LA
GESTIONE DAULA
5. tecniche psicologiche
FORTE SENSO DI DEFERENZA VERSO AUTORITA
La nostra cultura ci induce al rispetto dellautorit, e
questa reazione pu essere sfruttata per persuadere. Una
fonte autorevole che passa informazioni sar ascoltata
maggiormente e in automatico.
Titoli, status, abbigliamento fanno la differenza (es.
pubblicit).

ambiente s.c. ingegneria ambientale e laboratori