Sei sulla pagina 1di 14
TAROT TAROCCHI ye ay A Be rn # } Leggere i Tarocchi Breve storia dei Tarocchi Il primo riscontro storico dell'esistenza dei Tarocchi risale al Rinascimento italiano. A quel periodo e alle corti degli Estensi a Ferrara e dei Visconti-Sforza a Milano risalgono anche i mazzi di Tarocchi piu anti- chi tuttora esistenti. E storicamente provato che il gioco dei Tarocchi era diffuso sia nelle corti che presso il popolo. Malgrado gli Arcani Maggiori aves- sero gia le caratteristiche attuali non esistono prove che i Tarocchi fossero qualche cosa di pit! di un gioco di carte e d'azzardo. L'ipotesi pil: accreditata volta a spiegare la natura dei Tarocchi li vuole come un “gioco didattico" che insegnava attraverso le immagini l'ordine cosmico del mondo secondo la teologia. Dall'Italia la moda dei Tarocchi si spostd in Francia. Il primo mazzo Francese oggi conosciuto risale al 1557, stampato a Lione da Catelin Geofroy. Questo passaggio fu fondamentale nella storia dei Tarocchi perché dalla Francia si diffusero in tutta Europa, con un'iconografia riconoscibile ovunque, passata alla storia con l'identificazione di Tarocco Marsigliese. Sempre in Francia, alla fine del XVIII secolo, i Tarocchi vennero legati per la prima volta all'occulto e alla divinazione. Il successo della cartomanzia e la diffusione della stessa fu incredibile. | Tarocchi inoltre vennero presi come simbolo iniziatico da numerose confraternite esoteriche o massoniche. Nel XIX secolo, lo scioglimento della Golden Dawn, un importantissimo ordine esoterico anglosassone che contava tra i suoi membri intellettuali, artisti e personalita politiche di tutto il Regno Unito, permise ad alcuni suoi membri, in particolare A. E, Waite e Aleister Crowley, di rivelarne i segreti iniziatici che si basavano quasi esclusivamente sui Tarocchi. | primi Tarocchi ad avere immagini riferite al significato divi- natorio anche negli Arcani Minori risalgono a questo periodo. Tutti i Tarocchi pit antichi infatti avevano un normale mazzo a semi napoletani come Arcani minori. A cavallo tra il XIX e il XX secolo vengono get- tate le basi definitive della Cartomanzia moderna. Le origini dei Tarocchi tra storia e leggenda Nel 1781, nell'ottavo volume di Monde Primitif un archeologo francese, Antoine Court de Gebelin, afferma che i Tarocchi discendono dall'antico Egitto e rappresentano il leggendario Libro di Thoth. Era "epoca d'oro dell'Egizianismo e non stupisce come quest'affermazione sia stata presa per vera e imme- diatamente suffragata da cosiddette prove storiche e archeologiche. Per quanto nel corso del tempo ciascuna di queste prove si sia rivelata falsa i Tarocchi sono rimasti pesantemente condizionati da questa visione. In realta non si pud sapere se esiste o meno un fondo di verita. E molto probabile che i Tarocchi siano pitt antichi del Rinascimento italiano e infatti le prove storiche della loro esistenza si tro- vano in concomitanza dell'invenzione della stampa. Allo stesso modo le icone cristianizzate dei Tarocchi rinascimentali potrebbero avere un'origine pagana e, attraverso I'lmpero Romano, risalire fino ai culti orientali di Iside e della dea madre. E senz'altro pos- sibile, ma non esistono prove. E invece certo che l'evoluzione dei Tarocchi e dalla cartomanzia nella Francia settecentesca abbia attinto a piene mani dall'egizianismo e della tradizione magica ebraica (in particolare dalla Cabala). Cosa sono i Tarocchi Dare una definizione univoca di un fenomeno, quel- lo dei Tarocchi, che ha attraversato (influenzando e venendo influenzato) tutta la cultura occidentale é impossibile. | Tarocchi sono stati nel passato un manuale cosmologico e teologico, un gioco di carte e d'azzardo, una tavola su cui si sono cimentati i pit grandi artisti e pittori, un rituale di iniziazione, una via per divinare il futuro, un mezzo magico per domi- nare la realta e uno strumento per conoscere se stessi. Al giorno d'oggi, l'‘autore crede che la defini- zione pill esatta dei Tarocchi sia quella di uno spec- chio che, correttamente impiegato, fornisce un pro- fondo aiuto psicologico per chi li utilizza. Questa é una definizione parziale e moltissime per- sone in tutto il mondo utilizzano i Tarocchi in modo diverso e secondo concezioni differenti. La stessa molteplicita dei Tarocchi li rende cosi-preziosi e sti- molanti. | significati degli Arcani Maggiori Per quanto i Tarocchi provengano da una matrice comune, i significati degli Arcani sono differenti a seconda del mazzo o del periodo. Le definizioni che seguono, per quanto succinte e limitate, si rifanno ai significati "tradizionali" dei Tarocchi e sono un buon punto di partenza per l'interpretazione di ogni mazzo. 1-1 Bagatto — Iniziativa, presenza di spirito, abilita e astuzia, volonta e indipendenza di pensiero. Inizio di imprese, idee brillanti. | - La Papessa — Studio, conoscenza, severita, austerita, segreti custoditi, misteri. La scienza occulta, la soglia tra il mondo materiale e quello spi- rituale o intellettuale. Ill — L'Imperatrice — Azione, controllo, intelligenza, praticita. La donna, la madre, la fertilita. Aiuto risolu- tore, autorita ben intenzionata. IV -L'Imperatore — Forza, stabilita, potere, sicurez- za. L'uomo, il padre, la forza fecondatrice. Protezione potente, soluzione a problemi materiali. V -Il Papa — Consiglio, saggezza, pieta, compren- sione, guida spirituale. Rituale, formalita, gerarchia. La religione, la famiglia, la tradizione. VI — Gli Amanti — Prova, scelta, esame, bivio, deci- sione. Rapporti affettivi, incontro, inizio di un rappor- to. VII — II Carro — Trionfo, successo, conquista, evolu- zione nel piano materiale, onori, meriti riconosciuti. Violenza, conflitto. Risoluzione di una situazione, atteggiamento radicale. Vill — La Giustizia - Legge, equilibrio, equita, giu- stizia, conseguenze delle proprie azioni. Essere sot- toposti a giudizio, punizione, premio, imparzialita, ineluttabilita. Ordine naturale, sottomissione a logi- che superiori. IX — L'Eremita — Ricerca interiore, solitudine, isola- mento, spiritualita, rinuncia. Silenzio, castita, distac- co dalle cose materiali. Risposte dentro sé stessi, tentazione, sacrificio. X — La Ruota della Fortuna - Cicli, stagioni, ricor- rere degli eventi, scorrere del tempo. Fortuna, caso, opportunita, successi immeritati. Precarieta, ritorno al punto di partenza. Xl! — La Forza — Coraggio, energia, potenza, mora- lita, integrita. Trionfo dellintelligenza sulla forza bruta, difesa di cause giuste, idealismo, sconfitta del male. re xl — L'Appeso — Sacrificio, sofferenza, martirio, ordalia. Alterazione delle percezioni, punti di vista, transizione. Mettersi alla prova, ultima difficolta. Xill — La Morte - Trasformazione, cambiamento, fine e inizio, evento improvviso, mutazione, sorpre- sa. Comprendere le cose importanti, paura, non poter tornare indietro. XIV - La Temperanza — Moderazione, calma, cura, pazienza, serenita, pace, armonia, adattamento. Virtu, comprensione, ascolto, attesa, riposo. XV - Il Diavolo — Eccesso, fascino, suggestione, fuoco e passione. Inganno, tradimento, superficiali- ta. Originalita, ribellione, tumulto, turbamento. Egoismo e dubbia moralita, menzogne. XVI — La Torre — Arroganza, presunzione, chiusura mentale. Distruzione, rovina, spreco. Prigione, con- finamento, fuga e rifugio. Crollo di equilibrio, di con- vinzioni errate; esilio, perdita di quanto conquistato nel male. XVII — Le Stelle — Speranza, ottimismo, lungimiran- za. Bellezza, grazia, dolcezza. Idea luminosa, orien- tamento, presagio favorevole, ideale, motivazione. XVIII - La Luna - Visioni, illusioni, fantasie, super- ficialita. Immaginazione, stranezze, sogni, esperien- Ze oniriche. Attrazione dell'ignoto, invaghimento, curiosita, romanticismo. XIX — Il Sole — Chiarezza, decisione, sicurezza, sin- cerita, soluzioni di problemi. Onore, gloria, celebrita, soddisfazione, vanita, felicita. XX — Il Giudizio - Esame, compimento, conse- guenze. Novita, annuncio, trasformazione voluta. Momento culminante, risveglio morale, esame di coscienza. XXI - Il Mondo — Perfezione, completezza, comple- mentarita. Unione, felicita, appagamento, ricompen- sa e riuscita. Essere cid che si é, trovare cid che manca. 0 - II Matto — Pazzia, percezione originale, anticon- venzionalita, spensieratezza. Illogicita, confusione, gioia e festeggiamento. Viaggio, alienazione, diffe- renza. | significati degli Arcani Minori In una disposizione cartomantica gli Arcani Minori rappresentano le forze secondarie che attraversano la vita del Consultante, mentre gli Arcani Maggiori sono i punti focali e critici. Seme di coppe Il seme di coppe é legato all'elemento dell'acqua e alla sfera spirituale e sentimentale. La chiave é I'ani- ma e il cuore. L'ambiente é interiorita ed emozioni. Asso — Abbondanza, la fonte inesauribile, l'amore. 2 — Passione, coppia, idillio, brindisi. 3 - Sollievo, conclusione felice, celebrazione, festa. 4 - Noia, nausea, saturazione, rifiuto. 5 — Paura, perdite non definitive, ritorno da cose spiacevoli. 6 — Ricordi, passato, semplicita, nostalgia, serenita. 7 - Immaginazione, segni, predisposizione, vagheggiamento, fantasticheria. 8 — Maturita, concretezza, timidezza, rinuncia, giu- sta valutazione. 9 — Benessere, appagamento, sazieta, soddisfazio- ne. 40 — Contentezza, felicita, perfezione di una situa- zione, esito positivo, armonia familiare. Fante — Messaggero, novita, idea o proposito, con- fidenze, parole. Cavaliere — Seduttore, avvicinamento, invito, inco- raggiamento. Regina — Moglie, amante, amica fedele, onesta. Veggenza, consiglio, comprensione e sensibilita. Re — Mecenate, protettore, eredita morale, favori e creativita. Seme di denari ll seme di denari @ legato all'elemento della terra e alla sfera materiale. La chiave é il corpo. L’ambiente é il mondo fisico e pragmatico. Asso — Acquisizione, il guadagno perfetto, estasi e successo. 2 - Gaiezza, divertimento, gioco. 3 —Mestiere, arte magistrale, grande abilita, celebri- ta. 4 — Avarizia, parsimonia, risparmio, avidita. 5 — Indigenza, mancanza, difficolta, carenze, diffi- colta materiali. 6 — Regali, carita, distribuzione equa, generosita oculata. 7 - Affare, scambio, i frutti del proprio operare. 8 — Impegno, dedizione, abilita manuale, commis- sione. 9 — Discernimento, prudenza, sicurezza e serenita materiale, benessere. 10 — Agio, casa, rendite familiari, eredita. Fante — Studente, applicazione, studio, facolta di imparare. Cavaliere — Professionista, servizio, aiuto respon- sabile e professionale, serieta. Regina — Ereditiera, opulenza, sicurezza materiale magnificenza. , Re — Commerciante, l'ambizione umana, valore, intelligenza pratica, successo, iniziativa. Seme di bastoni ll seme di bastoni é legato all'elemento del fuoco e alla sfera delle opere umane. Le chiavi sono la volonta e l'ingegno. L'ambiente sono I'uomo e la societa. Asso — Creazione, impresa, iniziativa, punto di par- tenza, germoglio. 2 — Malessere, incertezza, tristezza, mancanza di stimoli e prospettive pur nell'abbondanza. 3 — Intraprendenza, decisione, esplorazione, sco- perta. 4 — Concordia, prosperita, armonia, pace, rifugio. 5 — Imitazione, simulazione, allenamento, prepara- zione. 6 — Vittoria, successo, onorificenza, rivalita. 7 -Valore, discussioni, competizione, lotta, sfida. 8 — Velocita, fretta, azione, movimento, momento culminante, tensione allo scopo. 9 — Vigilanza, forza nelle awversita, difesa, solidita, confine. 10 — Oppressione, affaticamento, fatica, stanchez- za, doppiezza. Fante — Compagno, innamoramento, fedelta, aiuto. Cavaliere — Viaggiatore, partenza, assenza, lonta- nanza, avventura. Regina — Amica, amabilita, magnetismo, dignita. Re — Imprenditore, onesta, cordialita, esperienza, iniziativa. Seme di spade Il seme di spade é legato all'elemento dell'aria e alla sfera intellettuale. La chiave é la mente e la ragione. L'ambiente é la razionalita e il conflitto. Asso — Trionfo, potenza, conquista, esaltazione della forza. 2 — Equilibrio, adeguamento, duello, coraggio. 3 - Rimozione, dispersione, freddo, turbolenza. 4 — Ritiro, veglia, meditazione, solitudine. 5 — Disonore, infamia, esilio, sconfitta, revoca di pri- vilegi. 6 — Viaggio, ragionamento, curiosita, trasferimento. 7 — Espediente, disegno nascosto, sotterfugio, chiacchiere, tentativo. 8 — Trappola, dispiacere, cattive notizie, impedimen- to. 9 — Disperazione, incubo, terrore, rimorso. 10 — Afflizione, ineluttabilita, lacrime, desolazione, vuoto. Fante — Lo scudiero, autorita, attenzione, circospe- zione, responsabilita. Cavaliere — || guerriero, impeto, coraggio, valore, collera, ostilita, furia. Regina — La vedova, pianto, lutto, sterilita, forza, implacabilita. Re - Il giudice, il potere, il comando, il carisma, l'or- dine, la decisione. Leggere i Tarocchi Lattivita cartomantica @ sostanzialmente una miscela della sensibilita del Lettore e della combina- zione del significato di un Arcano con il significato del punto in cui questo appare nella disposizione delle carte. Ogni disposizione dei Tarocchi avra quindi le sue peculiarita e servira a tispondere a diverse esigenze o domande del Consultante. Una delle disposizioni piu diffuse e usate, Utile come disposizione generica adatta a quasi tutte le occasioni é detta Croce Celtica. Croce Celtica Dopo aver mischiato le carte queste andranno dis- poste coperte e nell'ordine indicato nella figura (pag. 2). Si procedera quindi a scoprirle una per una e a interpretarle, unendo il significato dell'Arcano a quello della posizione. 1. Cid che il Consultante é veramente. 2. Come il Consultante si manifesta agli altri. 3. L'origine. 4. Il passato remoto. 5. — Il passato prossimo. 6. Il presente. 7. Laricerca, cid che il Consultante deve propor- si. 8. | mezzi, l'atteggiamento che il Consultante deve usare nel suo agire. 9. L'ambiente esterno, come il mondo agisce e reagisce sul Consultante. 10. Il futuro. La sensibilita del Lettore é tuttavia sempre la chiave cui ci si deve affidare. Un Lettore inesperto, proba- bilmente, utilizzera maggiormente i significati lette- rali delle carte, successivamente, a mano a mano che acquista fiducia in se stesso, arrotondera sem- pre di piu i significati secondo il proprio istinto. Il rituale Per riuscire a leggere bene i Tarocchi @ molto impor- tante che sia il Lettore che il Consultante siano con- centrati e con la mente sgombra. Creare questiat- mosfera mentale @ spesso compito del Lettore. Un rituale, un gesto simbolico compiuto ogni volta nello stesso modo, é un aiuto alla concentrazione. II ritua- le pill tipico @ legato al modo di mischiare le carte (altri possono riguardare il modo di sedersi o I’in- dossare un determinato colore o un oggetto...). Ad esempio (ogni lettore trovera la forma adatta al suo temperamento e al suo modo di leggere) si potreb- be far mischiare il mazzo sette volte e quindi farlo tagliare con la mano sinistra, per poi mischiarlo tre volte successivamente. Ogni rituale (senza esage- rare) @ utile, soprattutto se il Consultante ne vede il significato e si focalizza su questo. Nell'esempio potrebbe essere mischiare 7 volte per ognuno dei Chakra, quindi tagliare con la mano meno controlla- ta dal pensiero conscio e infine mischiare una volta per il passato, una per il presente e una per il futu- ro. Se un rituale ottiene |'effetto inverso, distraendo 0 mettendo in imbarazzo, non serve a nulla. Il significato delle carte rovesciate Una carta pud apparire diritta o rovesciata. Molti Cartomanti danno una definizione diversa della carta a seconda del suo verso. Se un Cartomante sceglie di dare peso al verso delle carte, dovra alte- rare il significato di una carta come se fosse il nega- tivo del suo significato principale. Ad esempio il Matto rovesciato indichera sicurezza, ordine e con- sapevolezza. Alcune tradizioni cartomantiche hanno poi ulteriormente modificato e sviluppato il significato delle carte rovesciate. Purtroppo per motivi di spazio non é possibile approfondire I'argo- mento in questa sede, ma qualsiasi buon manuale di Cartomanzia tratta con cura l'argomento. Leggere i Tarocchi a se stessi Se nel passato questa era una pratica altamente sconsigliata, oggi la maggior parte dei Cartomanti leggono le carte a se stessi. II pericolo 6, conoscen- dosi, di vedere nei Tarocchi quello che si vuole e non quello che realmente indicano. Per questo pud essere un atteggiamento positivo quello di vedere i Tarocchi come una tema su cui meditare. Un buon esempio é la Carta del Giorno. Al mattino o in un momento di relax si estragga una carta, che sara riferita alla giornata e ci si rifletta sopra. In ogni caso, ogni volta che si tratta con se stessi bisogna essere profondamente sereni, sinceri e onesti (I'eti- ca del Cartomante prevede proprio questo nei con- fronti del Consultante: essere sereni, sinceri, onesti e non cercare di vedere quello che il Consultante vorrebbe sentirsi dire). collection edited by Pietro Alligo diffusion and marketing: Mario Pignatiello All rights reserved. No part of this book and of this ‘deck may be used or reproduced in any manner whatsoever, including Internet usage, without written permission from Lo Scarabeo s.r. except in case of brief quotations embodied in critical articles and reviews. © 2006 Copyright Lo Scarabeo Via Cigna 110 - 10155 Torino, Italy Ue eT PRIM eee Be) E-mail: info@loscarabeo.com Internet: http:/www.loscarabeo.com