Sei sulla pagina 1di 1

38

Cultura e Spettacoli

IL PICCOLO GIOVED 25 FEBBRAIO 2016

I giovani eunuchi che cercano Dio


nel Fervore di Emanuele Tonon
Pubblicato da Mondadori il nuovo romanzo dello scrittore che cresciuto a Cormons
Racconta la sua esperienza nel convento dei frati cappuccini di Renacavata
di Giovanni Tomasin
Siamo a met degli anni Novanta e il teologo Sergio Quinzio ha appena concluso la
sua relazione in una sala conferenze del centro Italia,
quando sotto al palco lo avvicina un giovanissimo frate
francescano. entrato da poco in convento ed rimasto
folgorato dalla sua teologia
eretica, disperatamente escatologica, intende scriverne.
Quinzio felice: il mondo cattolico, di cui nonostante tutto si considera parte, lo guarda da sempre con freddezza,
ostilit. Il teologo ligure morir nel 1996 e non far in tempo ad approfondire la conoscenza del giovane frate.
Questi nel frattempo ha dismesso il saio ma, in modo
imprevedibile, ha tenuto fede alla promessa di scrivere
del Dio impotente di Quinzio: Emanuele Tonon ormai da diversi anni una delle
voci pi originali del panorama letterario italiano. Da
qualche giorno in libreria il
suo nuovo libro, intitolato
"Fervore" (Mondadori, 17
euro), romanzo dell'esperienza di un novizio nel convento dei cappuccini di Renacavata, nelle Marche.
La terza di copertina riporta le parole che Antonio Moresco dedica all'autore: Sono poche le persone che si accostano alle cose con tale intensit e che hanno un simile
sentimento del mondo, e
queste persone sono il sale
della terra e sono vicine al
mio cuore.
L'origine della fede nell'individuo sempre fede delle
origini. E il diario conventuale di Tonon trabocca di uno
spirito che ricorda le prime
comunit cristiane narrate
negli Atti degli apostoli e gli
esordi "giullareschi" del santo pazzo, Francesco.
In questo senso Fervore
una sorta di contraltare a "Il
Regno" di Emmanuel Carrre: se lo scrittore francese si
interroga sul senso di essere
cristiani oggi, andando a scavare nelle origini dei Vangeli,
il libro di Tonon risponde a
quella domanda aprendo

Emanuele Tonon considerato una delle voci pi originali del panorama letterario italiano attuale

uno squarcio sulla pi estrema esperienza spirituale, vissuta come una parentesi luminosa dallo stesso scrittore.
Nulla vi della letteratura
edificante e patinata delle
parrocchie o dell'esaltazione
plasticata della New Age. Nel
ritmo della poesia che gli appartiene, Fervore dipinge

la vita dei novizi, giovani eunuchi, e dei vecchi frati


scolpiti nel legno in un alternarsi di cella, preghiera, refettorio, lavoro della terra.
Brucia nella mente del ragazzino che ha appena vestito il
saio l'entusiasmo della scelta
nodale, quella che rovescia
mondo.

Le difficolt che l'accompagnano, il freddo, l'afflato


mancante nella preghiera
che innalza alle volte della
chiesa, l'astinenza imposta ai
corpi impazziti d'ormoni della tarda adolescenza. C'inventavamo tutto e, a tratti,
eravamo felici - scrive -. Il Dio
che avevamo creato ci strin-

geva la mano mentre lo portavamo a scoprire il nostro


mondo, camminando piano
con lui, vecchio e saggio,
mentre camminavamo il nostro Dio inventato continuava a ripetere: "Cos fu sera, e
poi fu mattina". Nel
Giardino di Renacavata
qualcuno di noi sentiva la furia della vita, altri ne sentivano il languore, altri la tenerezza.
inchiodato nella tradizione ebraico-cristiana, il Dio di
Fervore. Il paradiso del
convento marchigiano una
porta sulla bellezza della Creazione, preziosa in quanto
promessa del mondo a venire. L'occhio del francescano
non esalta la natura in s. Il
male esiste, impera al di fuori
delle mura del convento, e il
Dio di Soloviev e Dostoevskij
non pu prendere la bellezza
a giustificazione della tragedia del vivere, del dolore dell'
umano. La tensione mistica
descritta da Tonon inconciliabile con la spiritualit da
supermercato, i corsi di automiglioramento, lo yoga da Bignami.
L'innamoramento per la vita e la Creazione del francescano forse un balsamo,
certo non un velo che si stende sulla sofferenza dell'uomo.
In questo senso Fervore
costituisce un completamento delle precedenti opere di
Tonon. Il Nemico (Isnb
2009, poi ripubblicato nella
versione estesa "La mela nella schiena", Isbn 2013) e "La
luce prima" (Isbn 2011, ora
tradotto anche in francese)
raccontavano l'immersione
nel mondo al di fuori del
"Giardino" di Recavanata, il
confronto straziante con un
mondo degli uomini sotto il
sole di Lucifero. Nato a Napoli nel 1970, Tonon cresciuto a Cormons, dove fin
da ragazzo ha lavorato nell'
industria del Legno.
A diciannove anni entrato nel convento francescano
di Spello, rimanendovi fino al
1996, quando ha dismesso
l'abito religioso. Nel 2013 ha
pubblicato con 66thand2nd
"I circuiti celesti", incursione
dell'autore nell'amato mondo del motociclismo, dedicato a Marco Simoncelli.
"Fervore" segna il suo esordio con Mondadori. Nel cielo
disperato del contemporaneo, squassato da tempeste
di indifferenza e piogge acide, la voce di Tonon un monito ribelle alla possibilit di
alzare lo sguardo al vuoto e
scorgere ancora tra le nubi la
sagoma leviatanica del divino, quel Dio che avevamo
preso l'abitudine di inventarci.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN BREVE
SHOW

Salta lo spettacolo
di Pozzetto a Trieste
Lo spettacolo dal titolo
Siccome laltro impegnato,
di Renato Pozzetto, in
programma il prossimo 3
marzo alla Sala Tripcovich di
Trieste stato annullato a
causa di un impegno
improvviso ed improrogabile
dello stesso artista. Lo stesso
Pozzetto si detto dispiaciuto
e pronto a recuperare
lappuntamento di Trieste il
prossimo autunno, in data da
definirsi. Nel frattempo, per
tutti coloro che avessero gi
acquistato il biglietto, il
rimborso sar possibile fino al
giorno gioved 10 marzo nel
punto vendita dove stato
effettuato lacquisto,
consegnando i biglietti in
originale. Nel caso di acquisti
effettuati sul sito TicketOne.it
o tramite call center, il
customer service invier una e
mail ai clienti contenente i
dettagli. Eventuali
informazioni possono essere
richieste allindirizzo
ecomm.customerservice@tick
etone.it o al numero 892.101.
LUTTO

Morto larcheologo
spagnolo Almeida
L'archeologo e storico
spagnolo Emilio Rodrguez
Almeida, studioso della Roma
classica, morto il 21 febbraio
all'et di 85 anni. Ne d notizia
l'Osservatore romano,
ricordando che la sua fama si
lega in particolare al paziente
e certosino lavoro sulla pianta
marmorea dell'urbe, di cui ha
svelato tanti segreti. Nato nel
1930, Rodriguez Almeida negli
anni 60 intraprese lo studio
dei frammenti della Forma
Urbis, la pianta dell'antica citt
di Roma incisa su lastre di
marmo, risalente all'epoca di
Settimio Severo, realizzata tra
il 203 e il 211 e collocata in una
delle aule del Tempio della
Pace: ne complet la
ricostruzione e colloc
un'importante parte dei
frammenti superstiti che non
erano stati ancora identificati
dal precedente studio.
COLLEZIONISTA

Un ascensore di Gaud
in cambio di una villa
Un ignoto collezionista ha
proposto a Arte di avere Villa
Zanelli a Savona, capolavoro
di liberty in stato di
abbandono, per poterci
realizzare un museo di art
nouveau. In cambio, ha
proposto di cedere la cabina di
un ascensore creata da Gaud.

Sky Box Sets, le serie pi belle in tv o su smartphone


Da marted un catalogo scaricabile in qualsiasi momento con 120 stagioni, da Lost a Gomorra
ROMA

Genny di Gomorra

Un palinsesto tv personalizzato, con tutte le serie pi belle o


quelle che avreste sempre voluto vedere ma di cui avete solo
sentito parlare. Da gustare a casa o sul treno, senza essere
schiavi del come e del dove,
ma fruibili a propria scelta. la
tv del futuro, un futuro che
non mai stato cos vicino.
Non pi solo Netflix, dal primo
marzo nasce Sky Box Sets, un
catalogo scaricabile in qualsiasi momento e disponibile sia in
tv sia su tablet e smarphone
(basta avere un collegamento a

internet) che include le vecchie stagioni di 50 serie tv, destinate a diventare cento entro
fine anno, per un totale subito
disponibile di 120 stagioni
complete e oltre 1500 episodi.
Per guardarle basta un abbonamento Sky e una tv, un pc o
un telefonino. Allora, largo alla
fantasia. Ed ecco resuscitare la
super rossa Bree Van De Kamp
(interpretata dallattrice Marcia Cross) della serie tv
Desperate housewives" . Poi
c lintrigante Olivia Pope
(Kerry
Washington)
di
Scandal, la ex capa delle comunicazioni della Casa bianca

per cui luomo pi potente della terra ha perso la testa. E che


dire di Lost, un vero e proprio cult, che ha avuto inizio
nel 2004?
Sky Box Sets, grazie ad accordi con le principali case di produzione internazionali fra
cui Hbo, Showtime e Abc Studios mette a disposizione serie originali Sky e anche le pi
conosciute in programmazione sui canali Fox. Si parte con
le prime tre stagioni di House
of Cards (proprio quando su
Sky Atlantic sta per partire la
quarta, prevista dal 4 marzo),
per proseguire con le prime no-

ve complete di X-Files e con


The walking dead, per gli
amanti degli zombie; non mancano poi la mitica Criminal
Minds, i segreti della mafia italoamericana de I Soprano,
gli intrighi di Scandal,
Gomorra e Romanzo criminale, tra le pi apprezzate dal
pubblico italiano, e poi True
Detective, Californication,
I Borgia, Mozart in the jungle e tante altre.
Di tutte queste serie, saranno disponibili gli episodi passati spiega Pietro Maranzana,
capo dellufficio commerciale
di Sky Italia le stagioni nuove

invece, saranno usufruibili in


modo tradizionale sui nostri
canali, e dopo un periodo di
pausa, andranno a finire nel
pacchetto Sky box sets. Oggi
abbiamo due milioni di decoder connessi alla piattaforma
on demand: per lo pi la gente
vuole film, le serie sono il 30%.
E il trend in crescita. Inoltre,
in due anni ci sono stati 70 milioni di download, e in sei mesi
gli episodi di serie tv scaricati
sono stati 26 milioni.
Numeri da capogiro, che fanno tremare la tv generalista,
aprendo scenari inediti.
Lara Loreti