Sei sulla pagina 1di 2

18 Il Bologna

4 Febbraio 2008
elefono
0 0. 5.0200
sms
4 .92 5.
e-mail
bo o na i bo o na. o

Bologna
Le bande batton cassa
Sono 0 le bande in milia
Romagna, solo nella
provincia di ologna.
chiedono pi finanziamenti
alle istituzioni. P. 27

Prostituzione. L'associazione “Fiori di Strada”: «Sono sparite dai marciapiedi grazie ai controlli»

e lu i le s n alate el
ma a ess la ran al ius
POLIS

q Pereludereleforze
dell'ordinericevono
ingarage,cantineopic
coliappartamenti

Paola Benedetta anca


bologna ilbologna.com

■ Stanno sparendo dalle


strade bolognesi, tanto da giu-
stificare la registrazione di un
calo del . Sono le prostitute,
che affollano sempre di meno,
ormai, il marciapiede. Il dato è
emerso durante una seduta del-
la Commissione Politiche So-
ciali in Comune, riferito dalla
consigliera Pd, Lina elli ua-
dri e confermato da Palazzo
d’Accursio e dalle forze dell’or-
dine. Nessuno ha parlato, però,
del perch le lucciole ma so-
prattutto i loro protettori stan-
no abbandonando le loro posta-
zioni quotidiane. Lo spiega, in-
vece, Antonio il cognome non
può essere rivelato per motivi di
sicurezza , presidente di iori
di strada , l’associazione che,
dal , aiuta le prostitute,
cercando di migliorare le loro
condizioni e di farle uscire dal
giro, nascondendole e proteg-
gendole dai loro aguzzini, se de-
cidono di ribellarsi a questa vi-
ta.

«IL N N del calo della 3I controlli delle forze dell'ordine hanno uasi dimezzato le prostitute in strada
prostituzione è ormai talmente
visibile conferma che abbia- la domanda sulla strada». La stesse che lavoravano in strada,
mo dovuto cambiare le nostre unicipale ha, inoltre, una for- rimangono a Bologna ma ven-
modalità di intervento, dimi- mazione specifica sul fenomeno gono fatte lavorare al chiuso, in
nuendo gli orari d’azione o il nu- olontari sempre in prima fila prostituzione e riesce ad avvici- piccoli appartamenti o garage,
mero di volontari che vi parte-
cipano». «È dovuto fondamen-
per soccorrere le ragazze nare le ragazze più facilmente
della polizia di Stato, di fronte
dove si danno il turno o ra-
gazze che lavorano agli stessi
talmente spiega Antonio - alla alla quale, inesorabilmente, prezzi della strada. A volte, co-
forte opera di repressione da Le attività ta a sfuggire ai loro aguzzini fuggono. a dove vanno a finire me accade spesso, ad esempio,
parte delle forze dell’ordine e ■■ L’associazione “Fiori di uando lo decidano, nascon- il delle lucciole che scom- alla Bolognina, si tratta addirit-
non è assolutamente vero che strada” ogni notte gira con dendole in case protette. paiono dai marciapiedi bolo- tura di cantine, fuori dalle quali
non facciano niente in questo unit mobili distribuendo Aiuta le prostitute a uscire gnesi Purtroppo non vanno a i clienti fanno la fila». Prima del
senso. Soprattutto è molto effi- profilattici, cibo, articoli dal giro anche la Caritas, con fare un altro lavoro, semplice- febbraio l’associazione con-
cace l’azione della polizia muni- d’igiene. a un call center at- un progetto in cui è coinvolta mente scompaiono dalla scena. durrà un monitoraggio delle
cipale che effettua molti con- tivo 4 ore su 4 e aiuta le anche l’associazione “Casa «In un certo numero spiega strade bolognesi e della provin-
trolli, anche in borghese, ed è lucciole a cercare di risolvere delle donne per non subire Antonio vengono spostate cia, per controllare il numero
molto presente, dissuadendo, i i problemi, le accompagna a violenza” e che si chiama dai loro protettori in altre città delle ragazze presenti che, fino a
clienti. Si è cos quasi dimezzata fare le visite mediche e le aiu- “ ltre la strada”. PBM italiane o straniere, le altre, le maggio del , erano .■
elefono
0 0. 5.0200
sms
4 .92 5.
e-mail
bo o na i bo o na. o
Il Bologna
4 Febbraio 2008 19.

Bologna

4 2
Solo le africane aumentano ancora
■ ■ Stanno diminuendo anche ogni giorno, uelle di
sulle strade bolognesi, in nazionalità africana,
modo rilevante, le prostitute soprattutto le ragazze
“bianche” minorenni, in provenienti dalla Nigeria. Le ragazze liberate Le lucciole presenti
particolar modo uelle slave Sono loro a dover sopportare fino ad oggi da Fiori fino a maggio
purtroppo, per , aumentano, le condizioni di vita peggiori. di trada nel bolognese

Prostituzione. La denuncia: soprattutto le nigeriane continuano a vivere in stato di prigionia

La condizione di vita non cambia


«Restano sempre delle schiave»
q Sonodiminuitelemi prattutto nigeriane, reclutate,
ormai, direttamente a scuola,
norennibianche,ma questo perch sono più facili
soloperch tenerle per gli sfruttatori da abbindo-
lare con false promesse, por-
nonèpi conveniente tandole in Italia e poi trasfor-
mandole in schiave del mercato
■ Ci sarebbe un cambiamen- del sesso.
to di trend nel campo della pro-
stituzione, che vedrebbe le luc- «IN S I PA SI, infatti, -
ciole fare sempre più volonta- spiega Antonio operano mol-
riamente questo mestiere, ad- te organizzazioni umanitarie
dirittura in proprio , nel loro che mettono in guardia le gio-
tempo libero e al di là delle ore vani donne sul pericolo di es-
di lavoro pattuite con il loro sere ingannate e portate in Ita-
protettore. È quanto emerge da lia o in altre nazioni a fare le
un dato riferito in una delle se- prostitute. Gli sfruttatori, per-
dute della Commissione Poli- ciò, avvicinano le minorenni,
tiche Sociali , a Palazzo d’Ac- soprattutto quelle più povere,
cursio. Battere il marciapiede che sono meno informate a ri-
come scelta di vita, dunque, e guardo». Inoltre «più sono pic-
sempre meno perch ridotte in cole e maggiormente possono
schiavitù o costrette dal rac et.
n l in ress nell' e
IL PR SI N di iori di Stra-
della Romania anche le
da , Antonio, smentisce però
nel modo più assoluto questo maggiorenni non posson
dato. «Non è cambiato niente
essere espulse: ormai
da quel punto di vista pun-
tualizza quasi ogni giorno li- le ragazzine non servono
beriamo ragazze dalla schiavi-
tù del marciapiede, da agosto essere terrorizzate e minaccia-
ad adesso, abbiamo fatto scap- te con successo dai loro aguz-
pare da questa vita ragazze, zini», non cercando neanche di
fino ad allora ne avevamo libe- ribellarsi per la paura di venire
rato ». È vero che c’è stata uccise o che possa essere fatto
una clamorosa diminuzione del male ai loro cari. Le nige-
delle minorenni bianche , riane, fra l’altro, sono le ragazze
provenienti soprattutto dalla verso cui la cattiveria del rac et
Romania. a questo è dovuto raggiunge i massimi livelli per-
semplicemente al fatto che «il ch , per impedire che fuggano,
rac et degli sfruttatori prima le vengono tenute, addirittura,
privilegiava perch , in quanto senza mangiare, in modo che
minorenni, non potevano esse- debbano dipendere dai loro
re allontanate dall’Italia». Con sfruttatori anche per soddisfa-
l’entrata nell’Ue della Roma- re un bisogno cos elementare.
nia, neanche le maggiorenni «Per questo le giustifica An-
possono essere espulse, dun- tonio a volte si comportano
que chi organizza il giro delle male, come le prostitute che
lucciole non ha più bisogno, stazionano alla Pioppa». «I re-
specificamente, delle minoren- sidenti hanno ragione a lamen-
ni. Anche perch i clienti non le tarsi ed è vero che in quella zo-
privilegiano e non c’è una ri- na si comportano in modo mol-
chiesta, da parte loro, in questo to arrogante, ma, quando sei
senso, tanto che spesso le ra- abituato ad essere trattato co-
gazze si aumentano l’età. Pur- me un cane» dai tuoi aguzzini,
troppo sono in aumento, inve- «è normale che ti comporti co-
ce, le minorenni africane, so- 3 s ». ■ . B. M.