Sei sulla pagina 1di 55

Capitolo 3

Terzo passo: come funziona


davvero il tuo corpo.
Le basi della salute
Se ti chiedessimo perch mangi, che cosa risponderesti?
Da un punto di vista razionale facile, gli esseri umani si nutrono per placare la fame e rifornire il corpo di energia. Qualcuno potrebbe addirittura rispondere che mangia per mantenersi
in salute. Ci che forse
non ti ancora chiaro
Digerisco la vita e assimilo
che le nostre scelte in fattutte le nuove esperienze
to di alimentazione sono
con pace e gioia.
pi complesse di quanto
- Louise
non si pensi. Prendiamo
pi di duecento decisioni
al giorno riguardo al cibo
in base alle nostre emozioni e abitudini, allambiente che ci circonda, a chi accanto a noi e alla chimica alimentare (ovvero gli
additivi studiati per farci mangiare di pi).1
Anche se ti sembra un argomento troppo complesso, in questo capitolo renderemo tutto pi semplice. Perch esiste solo
unemozione, unabitudine e una condizione da coltivare: lamore per te stesso. Quando cominci ad amare te stesso costruisci le
fondamenta per compiere scelte migliori in campo alimentare.
In questa sezione ti spiegheremo come funziona il tuo corpo cos
potrai amare te stesso attraverso il cibo pi adatto a te.
89

Dove ci perdiamo e come ritrovarci


Esperti e gente comune concordano sul fatto che seguire una
dieta sana il metodo pi efficace per star bene. E allora perch
non lo fanno tutti?
Diamo uno sguardo al passato. Prima che le popolazioni si trasferissero nelle citt, prima della Rivoluzione industriale, quando
si viveva della terra, i nostri antenati si nutrivano con i prodotti
offerti dalla natura. I nostri predecessori, nellera dellagricoltura, vivevano in armonia con lambiente naturale e si nutrivano di
ci che coltivavano. Impararono a cucinare e a preparare i pasti
con quello che avevano a disposizione.
Nel libro Storia del cibo, Reay Tannahill spiega come la Rivoluzione industriale abbia stravolto la faccia della terra. NellOttocento la popolazione europea crebbe straordinariamente (da
centottanta milioni a trecentonovanta milioni di persone), si
spost nelle citt e si scaten una carestia.2 In quel periodo la
societ si dedicava alla costruzione di macchinari e le persone lavoravano in fabbrica invece di coltivare la terra. Con minor tempo a disposizione, un accesso limitato ai campi e la conseguente
mancanza di cibo, le macchine furono impiegate per produrre
alimenti. Linscatolamento, la congelazione e il trasporto furono
potenziati perch i prodotti dovevano essere scambiati fra le citt, le nazioni e il mondo intero.
Per aumentare le quantit e contenere i costi furono introdotte le prime pratiche pericolose: i negozianti aggiungevano polvere di mattoni al cacao; il pepe nero conteneva di tutto, dai semi
di senape alla sporcizia spazzata dai pavimenti dei negozi e il t
era mescolato con le foglie di frassino. Nel 1969 un imprenditore
italiano fu condannato perch produceva formaggio parmigiano
grattugiando i manici di plastica degli ombrelli!3 La Tannahill lo
definisce il periodo della manipolazione degli alimenti, e nonostante laumento delle proteste e le leggi promulgate dai governi, la crisi dellapprovvigionamento di cibo per la popolazione in
crescita rimaneva la preoccupazione principale.
Il governo britannico, per esempio, era convinto di svolgere
un buon lavoro fornendo i pasti alle classi disagiate; cap di aver
sbagliato tutto quando il 41 per cento degli uomini sottoposti
alle visite mediche per larruolamento fra il 1917 e il 1918 fu

90

considerato non idoneo per questioni di salute.4 A questo tema si


dedic la nuova scienza della nutrizione che svel limportanza
delle vitamine e dei minerali per lorganismo. Tuttavia, nutrire
una popolazione in costante crescita e mantenere tutti in salute
si rivel una sfida quasi impossibile, e lo ancora oggi.
Non una sorpresa che regni la pi totale confusione riguardo
a che cosa mangiare e a come fornire sostanze nutritive al corpo.
Una volta i prodotti della terra erano tutto ci che avevamo a
disposizione; oggi abbiamo ancora questa opzione, ma esistono
anche quelli che lo scienziato sociale Claude Fischler definisce
UFO (Unidentified Food Objects, cibi non identificati).5 Non sappiamo pi che cosa c nel piatto in cui mangiamo.
Le opinioni di Fischler sono riassunte perfettamente in un
articolo di Ashley Braun: In Occidente il cibo ha perso tutto il
suo significato[...]. Quando prendiamo dallo scaffale una confezione senza riflettere, senza un rituale, c una perdita di significato[...]. Quando il cibo viene trattato e lavorato perde la sua
identit. Siamo ci che mangiamo e se non sappiamo che cosa
stiamo mangiando....6
Noi siamo convinte che lallontanamento da alimenti naturali
e realmente nutrienti ci stia portando a nutrirci dando priorit al sapore e alla comodit, non pi alla salute. Per chi decide
di mangiare per mantenersi in salute sappiamo che, a causa dei
molteplici stimoli a cui siamo sottoposti oggi, non facile compiere delle scelte.
Non preoccuparti, nei prossimi due capitoli ti spiegheremo
due semplici ma importanti concetti che ti aiuteranno a prendere le decisioni pi giuste per la tua salute. In questo capitolo
ti illustreremo il funzionamento dellapparato digerente per
farti scoprire il miracolo del tuo corpo, creato per sostenere
il tuo benessere. Infine, nel quarto capitolo, ti insegneremo ad
ascoltare il corpo e a seguire la tua guida interiore quando sei
confuso.
Fermati un momento, proprio adesso, appoggia una mano al
centro del petto e laltra sulladdome. Fai tre respiri profondi e
ripeti a te stesso quanto ti ami, poi chiediti se credi di meritare
il meglio. A prescindere dalle percezioni che affiorano, di a te
stesso: Voglio abbandonare gli schemi che hanno causato queste condizioni. Merito di guarire. Vale la pena che io dedichi del
91

tempo allapprendimento di come nutrire me stesso. Ti amo, mio


caro corpo.
La maggior parte di noi non ha mai saputo come nutrirsi adeguatamente. Abbiamo scoperto il cibo attraverso le pubblicit,
la famiglia e gli amici; mangiamo ci che ci sembra adatto. Molto
probabilmente nessuno ci ha mai spiegato come funziona il corpo e di che cosa ha veramente bisogno per essere in pace e in
equilibrio.
Una delle cose pi importanti di cui devi essere consapevole
quando si parla di ci che pensi e del cibo che scegli che con
queste due azioni nutri te stesso. Se indugi su pensieri che ti fanno stare male o se scegli cibi non nutrienti neghi lamore a te
stesso e timbottisci di infelicit. Meriti di coltivare lamore e di
allontanarti dalla tristezza. La tristezza non la strada per la salute e la felicit.
Esistono numerosi studi che illustrano come gli atti damore,
per esempio la riduzione dello stress, lattivit fisica e un sonno di qualit, possano influenzare positivamente la digestione.
Anche una dieta corretta condiziona il processo digestivo, e un
vantaggio poco noto che ha conseguenze anche sul cervello,
lumore, la memoria e la forza di volont! Ci soffermeremo sul
legame mente-pancia pi avanti.
Ora vogliamo insegnarti come funziona lapparato digerente. Cercheremo di rendere il discorso pi semplice possibile e
ti sveleremo alcune modalit sorprendenti attraverso le quali il
cervello e lapparato digerente comunicano fra loro.

Digestione: il tuo corpo ti nutre in modo eccezionale

Lapparato digerente lunico che pu funzionare senza lausilio del cervello; lintestino possiede un proprio sistema nervoso enterico, che spesso viene definito secondo cervello.7 uno
dei pi importanti perch ti permette di assorbire le sostanze
nutritive che il tuo organismo necessita per essere e sentirsi al
meglio.
Lapparato digerente, detto anche tratto gastrointestinale,
in sostanza composto da un tubo muscolare lungo dai sette
ai dieci metri, dalla bocca allano.8 Il suo compito trasforma92

re gli alimenti in sostanze che ti forniscono energia, consentono


la guarigione e la crescita, sostengono il buonumore e ogni altra funzione dellorganismo. Eppure, da un terzo alla met degli
adulti soffre di disturbi digestivi e sembra che lepidemia sia destinata a dilagare anche tra i bambini.9
Sintomi legati ai disturbi digestivi

Probabilmente conosci gi il ventaglio di sintomi che indicano


una cattiva digestione, ma ce ne sono alcuni che potrebbero stupirti. Ecco un elenco:10






















Affaticamento.
Artrite.
Coliti ulcerose.
Diarrea.
Difficolt di memorizzazione o apprendimento.
Disbiosi (alterazione della flora batterica che causa spesso
problemi digestivi, spossatezza e sbalzi di umore).
Disturbi del sonno.
Disturbi dellequilibrio e dellandatura.
Disturbi o sbalzi dumore (depressione, irritabilit e fastidi
simili).
Dolori addominali.
Dolori alla schiena.
Flatulenza.
Gonfiore.
Indigestione.
Infertilit.
Infezioni batteriche o da funghi.
Intolleranze o allergie alimentari.
Mal di testa ed emicrania.
Malattie autoimmuni.
Morbo di Crohn.
Problemi alla pelle.
Reflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco o reflusso
acido.
Sindrome del colon irritabile.
93

Sindrome della permeabilit intestinale.


Sindrome premestruale.
Stipsi.

Correggere lo stile di vita pu migliorare la digestione

Il concetto fondamentale da conoscere riguardo alla digestione che pi le tue scelte sono guidate dallamore pi il processo
digestivo avviene in modo sano! Genetica a parte, i fattori che pi
di altri contribuiscono ai problemi digestivi sono associati allo
stile di vita. Come abbiamo appreso dal lavoro di Bruce Lipton
nelle pagine precedenti, i geni costituiscono la base da cui partire, ma cambiamenti positivi nelle convinzioni e nelle percezioni
possono modificare la struttura dei geni. Lepigenetica inoltre,
attraverso i suoi studi, lascia intendere che una buona alimentazione possa letteralmente estinguere le reazioni genetiche
avverse.11
Ecco alcuni dei fattori che si ripercuotono negativamente sulla digestione:12










Abuso di alcol.
Alimentazione povera.
Disidratazione.
Farmaci, da banco o prescritti dal medico.
Fumo.
Infezioni.
Ipoacidit dello stomaco.
Predisposizione genetica.
Sedentariet.
Stress cronico.
Tossine nellambiente e negli alimenti.

Noi crediamo che se inizierai a modificare con amore ci che


pensi e la vita che conduci, getterai le basi per una buona salute.

94

Il cervello: inizia tutto da qui


Quasi tutti sostengono che la digestione inizi nella bocca, in
realt inizia ancora prima di mangiare, nel cervello. Quando pensi al cibo, lo vedi o ne senti lodore, il tuo cervello invia segnali
allapparato digerente provocando la sensazione di acquolina
in bocca, la contrazione delle pareti dello stomaco e la secrezione di enzimi da parte del pancreas.13 Il corpo, a questo punto,
pronto per digerire.
Il cervello coinvolto anche nella scelta degli alimenti. Se opti
per quelli che crescono in natura, gli offri qualcosa che conosce.
Affronteremo meglio le scelte alimentari e la forza di volont pi
avanti in questo capitolo; nel quinto invece ti forniremo una serie dinformazioni su come scegliere cibi naturali deliziosi che
ti permettono di nutrire davvero il tuo corpo e di rafforzare la
tua volont. Nella seconda parte del libro troverai anche men e
ricette per semplificare ulteriormente le tue scelte!
utile conoscere il ruolo del cervello nel processo digestivo.
Il corpo crede a ci che pensa la mente, quindi se visualizzi cibi
digeribili e nutrienti getti le basi di una buona salute. Alla fine di
questo capitolo troverai affermazioni ed esercizi di meditazione
che ti aiuteranno a farlo.
Ora diamo unocchiata pi da vicino agli organi che compongono lapparato digerente. Di seguito abbiamo inserito unimmagine utile a cui puoi fare riferimento mano a mano che procederemo con la spiegazione.

La bocca

Quando mangi, il cibo entra nella bocca. Ricorda di masticare


bene e di ridurre gli alimenti in poltiglia se ami davvero il tuo
stomaco, in questo modo pu assolvere perfettamente al proprio
compito. Se ingoi velocemente o non mastichi bene metti lo stomaco in difficolt perch finir col ricevere pezzi di cibo troppo
grandi. Se ti capita di soffrire dindigestione, gas intestinali, gonfiore, eruttazioni frequenti o bruciori dovresti osservare innanzitutto come mastichi.
95

96

Di sicuro avrai sentito dire da decine di esperti che bisogna


masticare fra le quindici e le quaranta volte prima di ingoiare
il cibo; limportante masticare a sufficienza perch esso possa scorrere agilmente nellesofago. Con il tempo, se farai attenzione, ti renderai conto di come devi masticare per favorire la
digestione.
Durante la masticazione la bocca secerne la saliva, che contiene lamilasi, un enzima che inizia la scomposizione dei carboidrati. La saliva, inoltre, ripulisce il cavo orale e i denti, e invia un
segnale alla ghiandola parotide (nella regione retromandibolare,
dietro le orecchie) perch produca gli ormoni che informano il
timo di allertare il sistema immunitario.14
Ricorda che anche la salute di denti e gengive importante
per una buona digestione; se i denti sono sani, infatti, larea di
masticazione ampia. Allo stesso modo, se scegli cibi salutari,
anche i tuoi denti saranno pi sani.15
Allarme Salute: amalgama al mercurio e argento
delle otturazioni dentali e lodontoiatria olistica

Noi ti consigliamo di rivolgerti a un dentista olistico che condivida lidea che le condizioni del cavo orale influiscano sulla salute
di tutto il corpo. I dentisti olistici possono aiutarti nella valutazione di approcci che favoriscano il benessere delle gengive e dei
denti, e se hai bisogno di otturazioni, capsule o altri interventi
possono suggerirti materiali compatibili con il tuo corpo.
Se hai otturazioni a base di amalgama al mercurio (e argento), come capita di frequente al giorno doggi, un dentista olistico
pu esporti i benefici della rimozione di quel materiale. In passato lodontoiatria ufficiale non aveva idea che il mercurio avesse
effetti sulla salute. Il dibattito dura da anni, ma sempre pi studi dimostrano ci che medici e dentisti olistici sanno da tempo:
lamalgama dentale al mercurio nei denti delle future madri pu
provocare disturbi nei neonati;16 pu anche favorire malattie autoimmuni, affaticamento cronico e altri problemi.17 Il dilemma
sembra essersi risolto nellottobre 2013 con la Convenzione internazionale sul mercurio, un accordo sottoscritto da diversi Pa-

97

esi per bandire luso di amalgama dentale e prodotti contenenti


mercurio in tutto il mondo entro il 2020.18
Ecco alcuni suggerimenti per trovare un dentista olistico:

- Chiedi consiglio ad amici, parenti o medici che condividono le tue idee.

- Usa internet. Cerca i nomi dei dentisti e leggi le pagine sui


social media di gruppi e forum o siti internet che affrontano il
tema della salute naturale per trovare informazioni riguardanti
i medici che operano nella tua zona. Esistono anche annuari che
forniscono elenchi completi [Ndt: Per esempio in Italia c il Dental Directory - Annuario dentale italiano].
- Incontra il dentista prescelto per verificare se disposto a
collaborare con te e ad ascoltare i tuoi obiettivi e le tue preoccupazioni. Risponde alle tue domande? Valuta il tuo stato di salute
generale (non solo quello della bocca)? Ti tratta come alleato per
la tua salute?

- Fai attenzione al suo metodo e alle sue raccomandazioni.


I veri dentisti olistici non usano amalgama dentale al mercurio,
non promuovono lassunzione di fluoro, cercano alternative alle
capsule e preferiscono gli impianti al posto della canalizzazione
dei denti. Ricorrono ai raggi X digitali o ai colori di contrasto per
ridurre al minimo lesposizione a radiazioni. In genere, se si rende necessario un intervento, abbinano terapie naturali di sostegno, per esempio a base di vitamina C, massaggio linfatico e dieta
purificante. Spesso prescrivono rimedi omeopatici o naturali per
alleviare il dolore.

98

- Ma soprattutto, segui la tua guida interiore. Devi sentirti


a tuo agio con il dentista che hai scelto e con i consigli che ti d.
Heather ha avuto unesperienza spiacevole con un dentista olistico
che le consigli unoperazione molto invasiva di correzione della
masticazione per frantumare meglio il cibo e potenziare il processo digestivo. A lei non sembr la soluzione giusta e si rivolse a un
altro specialista, il quale sostenne che, poich la sua digestione

era gi migliorata grazie alle scelte in fatto di cibo e stile di vita, la


questione della masticazione probabilmente non era la causa scatenante dei suoi disturbi digestivi. Le propose di non fare niente
rispettando le capacit di adattamento del suo corpo. Dopo aver
valutato i pro e i contro di unoperazione, Heather decise di seguire lintuito accettando le teorie del dentista che preferiva collaborare con lei secondo un approccio naturale e non chirurgico.
Magari tu hai compiuto scelte diverse da Heather. Il punto non
la scelta in s, ma se hai ascoltato la tua guida interiore. Devi
assolutamente fare ricerche e chiedere una seconda o terza opinione su tutto ci che riguarda la tua salute, e soprattutto fidati di
ci che ti suggerisce la tua voce interiore.

Gi nellesofago fino allo stomaco

Quando ingerisci del cibo, questo scorre lungo lesofago, che


assomiglia a un tubo. Se il boccone troppo grande o asciutto
potrebbe bloccarsi lungo il percorso. Al termine dellesofago c
unaletta protettiva (lo sfintere esofageo, o cardias) che lo protegge dai succhi gastrici e che si apre grazie alla peristalsi, londa
motoria che spinge le sostanze nello stomaco.19
Alcuni disturbi comuni di questa fase della digestione sono
le difficolt di deglutizione, il reflusso acido e il bruciore di stomaco. Questi sintomi hanno una serie di cause diverse, tra cui
lernia iatale, che compare quando parte di un organo, in questo
caso lo stomaco, fuoriesce dal diaframma.20 Nel sesto capitolo
forniremo alcune soluzioni contro il reflusso acido; al termine di
questo capitolo invece ti illustreremo alcuni esercizi per favorire
il processo digestivo.
Subito dopo lesofago c lo stomaco, posizionato nella parte sinistra delladdome superiore, sotto il cuore. Secerne lacido
cloridrico che attacca gli alimenti, li trasforma in una sostanza
fluida (detta chimo) e uccide i batteri che contengono. Produce
anche il fattore intrinseco (responsabile dellassorbimento della
vitamina B12) e due enzimi digestivi: la pepsina (che trasforma le
proteine in aminoacidi) e la lipasi (per lassorbimento dei lipidi).
Lo stomaco rivestito da una mucosa interna che protegge le
pareti dallacido.
99

Alcuni disturbi comuni dello stomaco si manifestano a causa


di una carenza di acido. Pu suonare strano, ma le ulcere sono
il risultato di una mancanza di acido e non di una produzione
eccessiva (nel sesto capitolo troverai un test per misurare lacidit del tuo stomaco e alcuni consigli per facilitare la digestione).
Per tutta una serie di motivi, fra cui una dieta povera e linvecchiamento, il corpo produce minori quantit di acido o fattore
intrinseco, perci non riesce a digerire e assimilare la vitamina
B12. I sintomi correlati sono: depressione, problemi di memoria,
demenza, mancanza di energie, formicolii alle estremit, disturbi del sistema nervoso e altri ancora.
Un modo per favorire con amore la digestione ridurre lo
stress, soprattutto durante i pasti. In pratica, lo stress blocca il
processo e allunga i tempi di permanenza del cibo nello stomaco,
causando fastidi addominali. Di solito il cibo rimane nello stomaco fra le due e le quattro ore, poi passa nellintestino tenue
attraverso il piloro.
Vitamina B12: la panacea di tutti i mali

Tutte le sostanze nutritive sono importanti, ma alcune pi di


altre perch servono a un gran numero di apparati del corpo: una
di queste la vitamina B12 (detta anche cobalamina). Gli scienziati
la considerano una panacea di tutti i mali perch gioca un ruolo
cruciale in un lungo elenco di sistemi e pu essere integrata per
risolvere disturbi di ogni genere, anche se i suoi livelli nellorganismo sono gi corretti.21
Alcuni medici definiscono la carenza di vitamina B12 unepidemia silenziosa perch anche quantit medio-basse possono scatenare dei sintomi. Uno studio della Tufts University sulla presenza
di questa vitamina in persone fra i ventisei e gli ottantatr anni
ha mostrato che circa il 40 per cento dei partecipanti presentava
livelli medio-bassi, il 16 per cento era prossimo alla mancanza
assoluta e il 9 per cento era a un livello di insufficienza.22
Livelli sotto la norma o una netta carenza di vitamina B12 sono
riscontrabili a tutte le et, ma sono pi frequenti in soggetti anziani, vegani e vegetariani. Si stima che oltre l80 per cento dei

100

vegani e oltre il 50 per cento dei vegetariani che non assumono


integratori soffrano di carenze di vitamina B12.23
Sono a rischio anche le persone affette da disturbi alimentari,
anemia, malattie autoimmuni, infertilit o diabete, o che abbiano
un passato di alcolismo, che abbiano disturbi intestinali come la
sindrome del colon irritabile, il morbo di Crohn, un basso livello
di acidit nello stomaco o che assumono spesso antiacidi.24
Alcuni sintomi della carenza di vitamina B12 sono:25
Affaticamento cronico.
Attacchi cardiaci, disturbi coronarici e arteriosi, o scompenso cardiaco congestizio.
Cambiamenti della vista o danni al nervo ottico.
Canizie precoce.
Debolezza generale (agli arti, difficolt di movimento).
Diarrea o stipsi.
Disturbi dellumore (depressione, irritabilit, apatia, paranoia).
Disturbi della memoria o demenza.
Dolori durante la digestione (digestione difficoltosa, sensazioni di gonfiore o pienezza).
Embolia polmonare.
Fiato corto.
Ictus o attacchi ischemici transitori (TIA o mini-ictus).
Inappetenza, dimagrimento o anoressia.
Incontinenza.
Infertilit.
Osteoporosi.
Palpitazioni.
Paralisi.
Sensazioni strane (formicolio, tremori o spasmi muscolari).
Tinnito.
Trombosi venosa profonda.
Vitiligine.

Se pensi di soffrire di una carenza di vitamina B12 rivolgiti al


tuo dottore. Ricorda che non tutti i medici danno sufficiente importanza a questa vitamina, quindi potresti consultare anche un

101

naturopata. Se decidi di sottoporti a un controllo, lesame migliore la misurazione dellacido metilamonico (MMA) nelle urine.
Sappi per che chi presenta mutazioni genetiche specifiche che
condizionano il ciclo della metilazione (meccanismo che gestisce
una serie di altre funzioni corporee) pu ottenere risultati falsati
indicanti livelli normali o molto alti di vitamine a causa del cosiddetto trapping metilico. Insomma, se pensi di soffrire di una carenza di vitamina B12 rivolgiti a un medico che ti guidi nellanalisi,
nellinterpretazione dei risultati e dei sintomi e che ti proponga
soluzioni valide per integrarla.
Per quanto riguarda gli integratori, sarebbe meglio valutare le
forme attive di B12: la metilcobalamina e la adenosilcobalamina
(anche detta dibencozide) sono le pi naturali e si presentano
sotto forma di compresse sublinguali o in soluzione orale.
Poich il dosaggio diverso per ognuno (alcuni iniziano da dosi
ridotte, altri pi elevate) ti suggeriamo di consultare un esperto
affidabile per individuare il tipo e il dosaggio pi adatti a te.

Lintestino tenue: la fabbrica del corpo


Quando il cibo parzialmente digerito passa nellintestino
tenue attraversa il duodeno, una prima parte che misura circa
trenta centimetri sui sei metri totali del tenue. Lintestino tenue
una specie di fabbrica responsabile della digestione e dellassorbimento delle sostanze. I villi, microscopiche strutture digitiformi, sono gli operai che producono gli enzimi che disgregano
ulteriormente gli alimenti, permettendo cos lassimilazione dei
nutrienti utili e bloccando quelli che non servono.26
Le pareti dellintestino tenue sono i guardiani che lasciano
passare lacqua e i nutrienti e fermano le sostanze pericolose.
Una dieta povera, i farmaci e una crescita abnorme di batteri o
funghi possono compromettere il rivestimento dellorgano provocando una permeabilit dellintestino. I sintomi di questo disturbo sono vari e possono comprendere sensibilit a certi cibi,
allergie, mal di testa o emicrania, artrite, eczema, orticaria e affaticamento cronico.27

102

Pancreas, fegato e cistifellea:


tre organi essenziali per lintestino tenue
Il 90 per cento del processo digestivo avviene nellintestino
tenue grazie a tre organi che rivestono un ruolo predominante:

- il pancreas, posizionato nella parte posteriore delladdome,


in parte nascosto dallo stomaco e collegato al duodeno. Quando
il cibo pronto per uscire dallo stomaco, il pancreas secerne il
bicarbonato di sodio per neutralizzare lacido presente in esso
prima dellingresso nellintestino tenue. Poi, secerne gli enzimi
pancreatici: la proteasi (che demolisce le proteine), lamilasi
(che demolisce i carboidrati) e la lipasi (per i lipidi). Se i livelli di
questi enzimi rimangono troppo bassi potresti manifestare delle
carenze nutrizionali, per esempio di vitamina B12. Il pancreas regola anche la glicemia producendo ormoni specifici, il glucagone
e linsulina. Se questo delicato equilibrio si rompe pu insorgere
il diabete.
I sintomi associati a disturbi del pancreas sono: dolore che si
irradia alla schiena, nausea, vomito, febbre, tachicardia, inappetenza, gonfiore, feci con un cattivo odore o grasse (dallaspetto
untuoso e che galleggiano).28, 29

- Il fegato pesa poco pi di un chilo e si trova nella parte destra delladdome superiore, sotto il diaframma. lorgano ghiandolare pi grande e, molto probabilmente, quello che lavora di
pi nel processo digestivo svolgendo oltre cinquecento funzioni
conosciute per salvaguardare la salute.
Il fegato, prediletto di Ahlea, ha i seguenti ruoli: filtra praticamente tutto il sangue del corpo, produce la bile che disgrega i
lipidi, demolisce gli ormoni, processa tutte le sostanze nutritive,
fra cui vitamine e minerali, e neutralizza le tossine. un lavoratore instancabile che produce tredicimila sostanze chimiche e
duemila enzimi; inoltre, pu perdere il 70 per cento della sua
funzionalit senza mostrare alcun segno di cedimento.30
Il fegato in grado di neutralizzare le tossine; tutto ci che
non elimina immagazzinato nel lobo inferiore o in altri tessuti
del corpo. Ecco perch ti raccomandiamo una disintossicazione
regolare del fegato (ti spiegheremo come fare nel sesto capitolo).
103

Segni di disturbi al fegato sono: dipendenza da sostanze come


la nicotina, lalcol o cibi a cui sei allergico, cambiamenti a livello
cutaneo (colorito giallognolo o prurito e infiammazioni), urina
scura o feci pallide, con sangue o molto scure, spossatezza, debolezza, dolori addominali (crampi, gas e pressione).31

- Sotto la parte inferiore del fegato c la cistifellea, un piccolo


organo a forma di pera, che immagazzina e rilascia la bile utile
per la digestione dei lipidi. I sintomi pi comuni che dimostrano
che la tua cistifellea richiede attenzioni sono: calcoli, dolore dopo
i pasti (soprattutto con cibi grassi lavorati o fritti), sintomi leggeri
di dolori addominali che potrebbero irradiarsi fino al lato destro
della schiena e alla spalla, un sapore amaro persistente in bocca,
gocciolamento costante del naso, dolori ai piedi, lingua asciutta,
prurito nella zona anale e pelle screpolata sui palmi delle mani.32

Lintestino crasso (colon): il ricevitore

Lintestino crasso misura un metro o poco pi e scorre dal lato


destro delladdome inferiore, dietro lombelico, fino al lato sinistro. Acqua, fibre e batteri passano dallintestino tenue a quello
crasso dove l80 per cento dellacqua viene estratta e reintrodotta nel flusso sanguigno e sono prodotte le feci.
Il colon ricco di batteri buoni (la flora intestinale) che controllano i batteri nocivi e favoriscono la peristalsi, cio i movimenti
che permettono lo scorrimento del chimo, il cibo parzialmente
digerito, lungo il colon. Qui vengono estratte le sostanze nutritive dal chimo e gli scarti (feci) vengono immagazzinati nel retto.
Quando raccolta una quantit adeguata di feci, lo sfintere si rilassa e inizia il movimento intestinale. Nel riquadro che segue ti
spieghiamo come devono apparire delle feci normali, quali sono i
sintomi della stitichezza e il significato metaforico delle feci.
Se il chimo scorre troppo velocemente lungo il colon, possono
manifestarsi dei disturbi, per esempio la diarrea. Viceversa, se
le feci permangono troppo a lungo nel colon provocano costipazione. In realt, diarrea e stitichezza sono due facce della stessa
medaglia perch quando una persona soffre di stipsi cronica le
feci solide rimangono bloccate nel colon, quelle pi liquide rie-

104

scono a passare, sotto forma di diarrea. Altri disturbi del colon


sono: una sovraccrescita di batteri, diverticolite, sindrome del
colon irritabile (IBS), morbo di Crohn, colite ulcerosa, malattie
infiammatorie croniche intestinali (IBD), emorroidi e parassiti.33
Rivelazioni sulle feci

Circa l80 per cento delle persone soffre di stipsi almeno una
volta nella vita.34 Per quanto riguarda levacuazione, la frequenza
considerata normale dalla gente comune e dai medici varia dalle
tre volte al giorno alle tre alla settimana.
Il punto che ci che entra deve uscire. Se ti capitato di soffrire di stipsi, ricordi come ti sei sentito? In qualcuno la stitichezza non causa alcun sintomo, ma esistono disturbi piuttosto frequenti: gonfiore, dolori addominali o crampi, gas maleodoranti,
irritabilit, affaticamento o letargia, incapacit di espellere i gas,
sanguinamento rettale, cambiamenti nellappetito o vomito.35
La verit che tu vivi nel tuo corpo e sai quando non stai bene
o qualcosa non va (fidati di te stesso e delle tue sensazioni, ti insegneremo di pi nel quarto capitolo).
Per fortuna ci sono anche alcuni indizi da ricercare per accertarsi di avere unevacuazione corretta. Leggi la lista e lo schema
riportati di seguito per farti unidea.36, 37, 38
Feci sane:
colore marrone;
ben formate, come una banana appuntita alle estremit;
consistenza simile al dentifricio e ben idratate;
fuoriescono facilmente, senza sforzo o fastidio.
Feci non sane:
sottili come una matita, fluide, oppure dure, grumose o a
palline;
maleodoranti e troppo morbide, si incollano alle pareti del
water;
contengono muco;
provocano sforzo o fastidio nellevacuazione;
pallide, giallastre, verdi, nere o rosse;

105

necessitano di un massaggio alladdome per essere evacuate;


sensazione di blocco nel colon;
devi ricorrere alluso delle dita per estrarle;
presentano cibo non digerito.

Nota: nellillustrazione della pagina seguente il tipo 4 corrisponde alle feci sane.
La scala delle feci di Bristol stata concepita come strumento
per valutare le condizioni di salute del tratto gastrointestinale. Pu
rivelarsi utile per capire quanto velocemente le tue feci scorrono
nel colon e quindi se hai tendenza alla diarrea o alla stitichezza. I
primi due tipi indicano stipsi, il terzo e il quarto un transito normale, il quarto tipo in particolare permette unevacuazione pi agevole; dal quinto al settimo tipo la tendenza pi verso la diarrea.
Questa scala non la prova definitiva della salute dellapparato digerente, ma pu darti indicazioni utili per compiere le tue scelte
riguardo allalimentazione e allo stile di vita.39, 40
Le feci sono uno degli indicatori dello stato di salute del tuo
apparato digerente. I consigli classici per migliorare le feci, e tutto
il processo digestivo, si rifanno alle basi del benessere: mangiare
pi fibre, bere molti liquidi, dormire a sufficienza, praticare attivit fisica e ridurre lo stress. Ovviamente, siamo tutti daccordo che
queste linee guida sono perfette, accompagnate da unanalisi dei
propri pensieri e da un buon lavoro allo specchio! Come abbiamo
visto finora, ci sono per anche altri fattori che hanno ripercussioni sul tuo apparato digerente. Gli esercizi proposti alla fine di
questo capitolo, e quelli che trovi in tutto il libro, ti offriranno mille
spunti per risanare la digestione e laspetto delle feci.
Il significato metaforico delle feci
Quando hanno chiesto a Louise il significato metaforico associato alle feci, lei ha risposto:
Levacuazione riflette il modo in cui affrontiamo la vita. Vivere
significa mandar gi, trattenere ci che c di buono, lasciarsi andare e liberarsi di ci di cui non si ha pi bisogno.
106

107

Quando lassunzione, lassimilazione e leliminazione degli alimenti avvengono in un ordine divino perfetto nel mio corpo, mi
sento benissimo. Non c nulla di meglio che andare in bagno con
soddisfazione. Poi tiro lo sciacquone e tutto se ne va, non torner
mai pi! la natura. Non conosco nessuno che voglia infilarsi nelle fogne per recuperare ci che ha eliminato.
Se solo potessimo fare lo stesso con tutte le nostre vicissitudini. Mandare gi, trattenere il bene e via con lo sciacquone! Quante volte frughiamo nei rifiuti del passato, cerchiamo di rievocare
una situazione per rielaborarla, riviverla (preoccupandoci di pi)
e trovare una soluzione diversa quando ormai non fa pi parte
della nostra vita?
Quando mi rendo conto di comportarmi in questo modo dico
a me stessa: Tira lo sciacquone Louise! e torno nel presente. Il
presente dove si pu agire.

Collabora con lesercito dellamore del tuo corpo

Un dato significativo: il 70 per cento del sistema immunitario


si trova nellintestino. Ha un senso vista la quantit di tossine che
attraversa lapparato digerente. Il tuo corpo miracoloso studiato per mantenerti forte e sano!
Il tessuto linfoide dellintestino (GALT) un esercito premuroso che protegge lorganismo. Quando Ahlea lavora su clienti
con un deficit immunitario, percepisce che il loro tessuto linfoide
ha la sensazione di essere un soldato disarmato abbandonato a
se stesso. Una dieta sana e uno stile di vita corretto sono lunica
via percorribile per facilitare il compito del tessuto linfoide e di
tutto lapparato digerente. Immagina quanta energia in pi avresti a disposizione se questo esercito avesse degli alleati!
Dagli organi deputati alla digestione ai centomila miliardi di
batteri che vivono nellintestino, tutto nel tuo corpo ideato per
lavorare in perfetta armonia. Negli anni, il nostro stile di vita si
complicato, lo stress aumentato, siamo pi esposti alle tossine,
dormiamo meno e seguiamo una dieta ricca di lipidi assumendo
comodo cibo industriale.
Non sbagliato vivere nei tempi moderni. sbagliato lasciare
che la frenesia, la pigrizia e le paure odierne ci disconnettano dal

108

nostro corpo. Per esempio, se vuoi prenderti una pausa ma senti


che devi tenere duro e affrontare una settimana difficile per paura di determinate conseguenze, devi disconnetterti dal bisogno
di riposo del tuo organismo.
La verit che il corpo umano ha delle necessit, ma viviamo
in una societ che spesso ci chiede di rinunciare a queste esigenze e di andare avanti. Dopo un po emerge la paura che ascoltando il corpo potremmo dover gestire circostanze avverse dal
punto di vista finanziario, sociale, sanitario, lavorativo o sentimentale. Troppo spesso viviamo basandoci su ci che temiamo
possa accadere.
La maggior parte di noi non ha imparato ad ascoltare il corpo e la propria saggezza interiore, quindi non ha fiducia in essi.
Affronteremo meglio questo tema pi avanti, ora vogliamo sottolineare un concetto importante: quando smetti di ascoltare il
tuo corpo o la voce interiore, passi da uno stato di armonia a
uno di disarmonia. pi difficile compiere scelte amorevoli per
te stesso se non hai idea di che cosa abbia bisogno il tuo corpo.
Parlando di scelte alimentari pi facile seguire i segnali pi evidenti, come le voglie e la necessit di fare in fretta (cibo veloce e
industriale), ed altrettanto semplice dimenticare lesperienza
sensoriale legata al cibo (mangiare mentre si fa altro).
Questi comportamenti sono alla base di una dieta povera di
sostanze nutritive che comprende pasti frettolosi e troppo abbondanti che ti faranno cadere in un circolo vizioso di voglie insoddisfatte. Ci che accade nellorganismo anche peggio: i tuoi
organi non sanno che farsene delle sostanze chimiche contenute
nei cibi confezionati e il corpo perde energia perch non riesce a
immagazzinare sostanze utili. Altri sintomi, come la spossatezza,
i dolori articolari, lirritabilit, la depressione e i chili di troppo
diventano lunica via che trova il corpo per comunicare con te.
Se andiamo pi in profondit, nellapparato digestivo c la
flora intestinale (che una volta era un soldato al servizio del tuo
benessere, impegnata a fornirti tutto ci di cui hai bisogno) in
lotta contro sostanze chimiche surrogate del cibo che non in
grado di assimilare. Il nostro eroe si arrende e lascia che il nemico invada lapparato digerente creando cos una condizione di
disbiosi (disarmonia). I batteri nocivi amano gli zuccheri perch
li aiutano a crescere pi grandi e forti. Amano la stanza disor109

dinata in cui giocare, fanno festa nel tuo organismo e tu inizi a


sentirti fuori controllo, come se non avessi nessun potere e non
sai pi che cosa mangiare e come tornare in salute. Ti mai capitato di riordinare lufficio e di avere limpressione di lavorare
meglio dopo, oppure di aver pulito la casa e di esserti sentito pi
felice? Se sei incerto su come procedere o se pensi di non poter
adottare abitudini sane, riportare ordine nel tuo modo di mangiare un buon punto di partenza perch ristabilisce larmonia
nellapparato digerente e favorisce la proliferazione di batteri
buoni.

Salute digestiva: corpi affamati pieni di cibo

Per una buona salute ci sono tre passi importanti da compiere


durante il processo digestivo:
1. il cibo deve essere scomposto in sostanze nutritive;
2. i nutrienti devono essere assorbiti e assimilati;
3. gli scarti devono essere eliminati.

Se la tua dieta consiste essenzialmente in cibi lavorati, il tuo


corpo incontrer difficolt in tutte le fasi della digestione. Con
il tempo evidenzier una carenza di sostanze importanti per
rimanere forte, resistente e felice. I muscoli perderanno tono,
potresti aver bisogno di grandi quantit di caffeina o bevande
energetiche per arrivare a fine giornata, e potresti sentire voglie
particolari o sbalzi dumore. Andando oltre, questa condizione
potrebbe far insorgere dolori e fastidi, insonnia, stress costante
o nervi tesi e un accumulo di peso.
Sai che quando hai delle voglie particolari o mangi troppo significa che il tuo corpo in realt sta morendo di fame? Ora puoi
facilmente capire che il peso eccessivo in realt dipende da carenze nutrizionali. Inoltre, ricorda che il peso, da solo, non un
indicatore di salute.
Ora supponiamo che la tua dieta sia sana, ma continui ad avere problemi con il secondo e il terzo passo del processo digestivo. Seguire una dieta sana un buon modo di amare se stessi
e puoi continuare cercando di perfezionare lassorbimento, las-

110

similazione e leliminazione degli alimenti. Ti raccomandiamo


di leggere attentamente le storie dei nostri clienti raccontate
in questo capitolo per capire come altri hanno risanato lintero
processo. Potrebbero invogliarti a mantenere le abitudini sane
che hai adottato!
I sintomi che indicano problemi con il secondo e il terzo passo
(e quindi disbiosi o malassorbimento) sono:
affaticamento;
cambiamento delle feci (rileggi il paragrafo Rivelazioni sulle feci e la scala delle feci di Bristol per capire come levacuazione pu indicare lo stato di salute dellapparato digerente);
cambio dellumore (depressione, ansia, apatia o irritabilit);
diarrea;
disturbi alimentari;
dolori addominali e crampi;
dolori articolari;
fame costante;
gas, anche bloccati e dolorosi;
ipoglicemia, livelli bassi di zuccheri nel sangue;
presenza accertata di parassiti, funghi o batteri (candida,
sindrome da sovraccrescita batterica nel tenue o SIBO, clostridium difficile e simili);
problemi cutanei (acne, eczema, psoriasi o rash cutanei);
sensazione contemporanea di fame e pienezza;
sindrome del colon irritabile;
stipsi;
ulcere;
voglie costanti (soprattutto di zuccheri e carboidrati).

A qualsiasi punto tu sia nel tuo viaggio della salute, abbiamo


soluzioni da proporti nel quinto e nel sesto capitolo. Per ora osserva lillustrazione Sii buono con te stesso, che spiega come le bibite gassate influiscono negativamente sullorganismo. Esse contengono infatti numerose sostanze chimiche che il tuo apparato
digerente non conosce. Ti renderai conto di che cosa succede al
tuo corpo quando ingerisci gli agenti chimici dannosi presenti
nel cibo e nelle bevande industriali.
111

112

113

Metilazione: un processo biochimico chiave


per la tua salute
A questo punto ti sar chiaro che la digestione un processo
fondamentale per mantenere mente e corpo sani e forti. Unaltra funzione corporea poco nota, ma cruciale, la metilazione.
Il dottor Mark Hyman la definisce un processo biochimico che
avviene miliardi di volte al secondo, influenza ogni apparato del
corpo umano ed essenziale per garantire salute e longevit.41
Abbiamo gi parlato del lavoro di Bruce Lipton sullepigenetica che dimostra che lambiente e le percezioni possono modificare i geni. Alcuni medici sono convinti che lepigenetica offra
una seconda possibilit che permette al corpo di mutare il patrimonio genetico; questa seconda opportunit resa possibile
dalla metilazione.42
Si tratta di un insieme di processi coordinati per fornire allorganismo ci che serve per una salute ottimale a livello cerebrale e fisico. Puoi capirne i motivi conoscendo i processi in cui
coinvolta: lespressione genetica, la produzione nel cervello di
sostanze chimiche associate allenergia, allumore e allo stress, la
digestione, la disintossicazione, la funzionalit del sistema nervoso, la mobilizzazione dei lipidi e del colesterolo, il controllo
e la produzione di ormoni, le reazioni allergiche, la funzionalit
cellulare, la regolazione dellomocisteina e la produzione e la riparazione delle proteine (tra cui collagene ed elastina).43
Secondo il dottor Hyman e altri esperti le disfunzioni della
metilazione scatenano una lunga serie di disturbi apparentemente non legati fra loro, tra cui: difetti congeniti (spina bifida
e sindrome di Down), aborto, diabete, osteoporosi, disbiosi intestinale, fibromialgia, cancro, depressione e altri disturbi dellumore, e le dipendenze.44, 45
Una delle mutazioni della metilazione pi discusse la metilentetraidrofolato reduttasi(MTHFR). Si stima che colpisca pi
del 40 per cento della popolazione mondiale, ma esistono altre
mutazioni importanti nellambito dei problemi relativi alla metilazione.46 Se tu, o un tuo congiunto, soffrite di una malattia cronica, una malattia autoimmune, una dipendenza o di autismo, oppure ti sembra di non notare miglioramenti di salute nonostante
gli sforzi, ti suggeriamo di sottoporti a esami di controllo della
114

metilazione. Anche le donne che desiderano un figlio dovrebbero eseguire un test. Il modo pi efficace per fare verifiche consultare un medico che conosca la malattia e i disturbi associati.
Potrebbe consigliarti un esame del sangue specifico o un esame
della saliva che puoi fare anche a casa.
Negli Stati Uniti possibile acquistare su internet un kit per
un test genetico da fare a casa che ti fornisce informazioni dettagliate sul patrimonio genetico, inclusi dati riguardanti la metilazione. I risultati ottenuti, per, sono difficili da interpretare se
non sei un esperto, quindi vanno discussi con il medico che potr
aiutarti a stilare un protocollo per la salute, a scegliere lalimentazione e lo stile di vita pi adatti basandosi sul tuo patrimonio
genetico e sui sintomi che manifesti (per trovare un elenco di
medici esperti di MTHFR in tutto il mondo visita il sito del dottor
Ben Lynch, www.MTHFR.net).
Ricorda: i geni sono solo un indizio, non indicano il cammino
obbligato da seguire per stare in salute!
La dieta, i pensieri e lo stile di vita possono influenzare
positivamente la metilazione

La metilazione un argomento interessante e di recente introduzione nei circoli medici. Il dibattito imperniato sui difetti
genetici e su come risolvere lespressione dei geni, o i sintomi. La
cosa curiosa che per la gran parte delle persone con problemi di
metilazione la prescrizione curare lintestino. La dieta sana
una delle chiavi per sostenere il processo di metilazione. E molti
con problemi di metilazione hanno anche disturbi di digestione.
Probabilmente non ti stupiranno i consigli utili per correggere la metilazione: dormire un numero adeguato di ore, ridurre
lo stress, fare attivit fisica... Le basi, che sentiamo ripetere da
anni a prescindere dalle mode del momento.
Oggi si raccomandano anche integratori di vitamine e minerali, ma esistono pochi farmaci disponibili. Siamo felici di assistere a questa tendenza perch lattenzione posta sulla metilazione potrebbe indurre la medicina ufficiale a sostituire i farmaci
con consigli nutrizionali e con uno stile di vita sano, che hanno dato ottimi risultati. Non ci sorprenderemmo se le industrie
115

farmaceutiche ricorressero alla produzione di medicinali per la


metilazione, ma siamo entusiaste di osservare che sempre pi
scienziati e professionisti in campo medico insegnano ai pazienti come il regime alimentare e lo stile di vita adottati possano
risanare sensibilmente lo stato di salute. Anche se per ora raro
trovare un dottore che collabori attivamente con i pazienti per
risolvere disturbi legati alla metilazione, in realt qualcuno esiste. Questi medici sono entusiasti dei traguardi che i malati raggiungono con integratori naturali, una corretta alimentazione e
cambiamenti nello stile di vita, inclusa la riduzione dello stress.
Ci sono anche scienziati che prendono in considerazione il lavoro di Bruce Lipton e adottano un approccio mentale pi positivo per migliorare la metilazione.47
Oltre ai geni, ecco che cosa si ripercuote sulla metilazione

importante che tutti capiscano il processo della metilazione


perch pu essere influenzata negativamente anche da fattori estranei allespressione genetica. Per esempio leggi la lista che segue:48
dieta povera;
salute intestinale precaria (bassi livelli di acido nello stomaco, malassorbimento di cibo/nutrienti);
fumo;
abuso di alcol;
farmaci (pillola anticoncezionale, antiacidi, farmaci per lipertensione, contro il cancro, lartrite o malattie autoimmuni);
condizioni quali cancro, tiroidite o problematiche connesse ai reni;
gravidanza;
tossine (nel cibo, nellacqua e nellambiente);
stress (lo stress cronico pu anche influenzare il patrimonio genetico delle generazioni future).49

La questione della metilazione quindi un altro buon motivo


per trasformare il tuo rapporto con la salute nella tua storia damore pi bella! La scienza ci sta fornendo continuamente prove
che il cibo sano e i pensieri positivi sono i segreti del benessere.

116

Perch adesso? I cibi industriali hanno un effetto negativo


sulla metilazione
Ora che hai compreso che una dieta povera pu avere ripercussioni negative sul processo di metilazione, vogliamo aggiungere unaltra tessera al puzzle.
Il governo americano autorizza, fin dal 1998, laggiunta di
acido folico (folato, o vitamina B9) alla farina e ad altri prodotti a base di cereali o chicchi lavorati. intervenuto perch si
scoperto che la carenza di acido folico riscontrata nelle donne
in gravidanza causa difetti del tubo neurale nel feto, come la spina bifida.50 Le statistiche su questa patologia hanno evidenziato
una diminuzione dei casi, ma si sono manifestati altri disturbi di
metilazione che per, allepoca, non sembravano correlati perch non si sapeva ancora niente sulla MTHFR. Se un individuo fa
parte di quel 40 per cento di persone affette da MTHFR, probabilmente non in grado di assorbire lacido folico.
In alcuni studi recenti eseguiti su donne che assumono acido folico (folato) e mangiano cibi che ne contengono in grandi
quantit (farina lavorata e cereali), lacido non metabolizzato
stato trovato nel 78 per cento delle partecipanti allo studio.51
Lacido folico non metabolizzato scatena i seguenti sintomi:52
bassa risposta immunitaria;
anemia, problemi di memoria e handicap cognitivo dovuto
a una carenza di vitamina B12 nascosta da livelli troppo alti
di acido folico;
incidenza maggiore o sviluppo di determinati tumori;
difetti del tubo neurale (s, lacido folico aggiunto ai prodotti a base di cereali lavorati pu davvero favorire questa
patologia nei neonati con MTHFR. un problema per le
donne che lo assumono in gravidanza senza sapere che il
feto soffre di MTHFR).

La Food and Drug Administration americana ha stilato delle


linee guida che indicano le quantit di acido folico sicure da assimilare attraverso i cibi confezionati, ma improbabile che la
gente comune sappia quali sono, o che sia consapevole di quanto ne assimila esattamente nellarco della giornata. Oltre a ci,
117

anche gli integratori di vitamine B, i multivitaminici o qualsiasi


supplemento a base di acido folico aggravano i problemi di chi
soffre di MTHFR.
Noi ti consigliamo di evitarlo, sia nei cibi sia negli integratori;
cerca invece di assimilarlo attraverso verdure in foglia (lattuga,
prezzemolo, cavoli, spinaci), senape e rape, asparagi, lenticchie, cavolfiori e barbabietole.53 Le donne potrebbero aver bisogno di assumere integratori durante la gravidanza o se hanno problemi intestinali. In questo caso la forma attiva di folato, il metilfolato, migliore
dellacido folico; anche le persone affette da MTHFR sono in grado
di assimilarlo. Valuta derivati come: L-5-MTHF (utile per evitare
forme racemiche R), Quatrefolic (metilfolato di glucosamina), Metafolin (metilfolato di calcio), L-Metilfolato e 6(S)-5-Metilfolato.54
Prima di seguire qualsiasi protocollo, ti raccomandiamo caldamente di fare ricerche approfondite e/o rivolgerti a un medico
esperto. Quando il corpo riprende il processo della metilazione,
potresti avvertire dei fastidi e dover apportare modifiche alle
dosi, quindi importante affidarsi a una guida capace di adeguare le tecniche prescelte.

La dieta, i pensieri e lo stile di vita possono influenzare


positivamente la digestione

Louise, nel best seller Puoi guarire la tua vita (My Life), pone
domande importanti riguardo ai problemi di stomaco e digestione: Che cosa o chi non riesci proprio a digerire? Che cosa ti rimane sullo stomaco?. Lei insiste da anni sulla connessione fra la
digestione del cibo e della vita.
Rifletti un istante. Ti piace la vita che conduci? Hai fiducia nella vita? Quando hai paura della vita, non la digerisci. Se sei preoccupato per il futuro, o turbato dal passato, continui a concentrarti su una lunghissima lista di cose da fare senza concederti
un momento di relax. Se senti che nessuno pensa a te o non fai
altro che dedicarti al lavoro, anche se lo ami, senza mai prenderti una pausa o del tempo per divertirti, probabilmente non stai
digerendo la vita.
Vogliamo raccontarti la prima volta che Heather andata in
un supermercato biologico con Louise. Si stavano avvicinando

118

allascensore e Heather not che nel carrello avevano pochi sacchetti, quindi chiese: Vuoi che lasciamo qui il carrello e usiamo
solo le borse?. Louise la guard con un sorriso e rispose: Prendiamo anche il carrello. Non voglio soffrire. In quel preciso momento Heather cap che il suo farsi carico delle cose era ormai
unabitudine che andava ben oltre i sacchetti del supermercato,
riguardava il modo in cui affrontava la vita. Grazie a una semplice, ma profonda, frase pronunciata da Louise, Heather si rese
conto che poteva scegliere il cammino pi facile invece di quello
che richiedeva tanta forza, energia e... sofferenza.
In che modo potresti semplificare la tua vita? Quando scegli
di portare fardelli pesanti invece di prendere il carrello e camminare leggero?
Respira profondamente pi volte e chiediti: Mi sento al sicuro? La vita sicura per me? Mi sto dando ci di cui ho bisogno?
Dico di s per far piacere agli altri quando vorrei dire di no? In
che cosa sto negando me stesso?. Rifletti su questi pensieri qualche minuto e prendi nota di ci che emerge.
Ricordi lesercizio sulla visione proposto nel secondo capitolo? Ecco un buon modo per soffermarsi sulla creazione di uno
stile di vita equilibrato che include ci che desideri veramente,
eliminando invece ci che non conta. Alla fine di questo capitolo
troverai alcune affermazioni e vorremmo che tu continuassi con
il lavoro allo specchio per imparare ad amarti profondamente e
a credere davvero che la vita si prende cura di te. Questo passo,
da solo, ti far compiere un balzo in avanti lungo il cammino di
guarigione della tua digestione.

La connessione mente-corpo: una buona digestione


e il cervello

Hai mai avuto una sensazione di pancia? Hai mai sentito le


farfalle nello stomaco? Ebbene, se ti capitato sappi che hai sperimentato la connessione pancia-cervello. Una volta gli esperti
credevano che le questioni legate al cervello dovessero essere
affrontate senza tener conto della pancia, ma sempre pi ricerche dimostrano che se vuoi migliorare lumore, la memoria e le
funzioni cerebrali non puoi trascurare la salute dellintestino.
119

E c una buona ragione. Partiamo dallinizio, dal concepimento, quando il bambino solo un embrione. In questa fase un grumo di tessuto embrionale si divide e una parte diventa il cervello
(il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso enterico).55 Il
collegamento fra cervello e intestino garantito dal nervo vago
che, come una linea telefonica, trasporta i messaggi dal cervello
allintestino e viceversa. Si sa anche che i batteri presenti nellintestino comunicano con il cervello.
Michael Gershon, docente e responsabile del dipartimento
di patologia e biologia cellulare della Columbia University, ha
svolto un lavoro pionieristico sul funzionamento del cervello
gastrointestinale, il sistema nervoso enterico (SNE). Ecco alcuni
dati essenziali:56, 57

il sistema nervoso enterico si snoda lungo tutto il tratto gastrointestinale, dalla bocca allano;
si appoggia su oltre trenta neurotrasmettitori identici a
quelli del cervello (la serotonina per esempio), e in molti
casi li crea;
circa il 70/80 per cento del sistema immunitario nellintestino. Lapparato digerente infatti compie un lavoro immenso. Riceve cibo, acqua e batteri dallesterno e li trasforma in sostanze nutrienti utili per crescere, per riparare e
mantenere in salute il corpo umano. Ha ragione il vecchio
detto siamo ci che mangiamo;
circa il 90 per cento della serotonina contenuta nellintestino. La serotonina fondamentale per regolare lumore, il
sonno e lapprendimento; inoltre, influenza la felicit e lautostima. Gioca anche un ruolo chiave nella digestione favorendo la produzione di enzimi che aiutano ad assorbire il cibo;
lintestino invia segnali al cervello che hanno un effetto diretto sulla percezione della tristezza o dello stress, ripercuotendosi anche sullapprendimento, la memoria e la capacit
decisionale. A loro volta le emozioni che nascono nel cervello influenzano la digestione. Rabbia, ansia, tristezza, gioia e
altri sentimenti possono scatenare sintomi intestinali.

Oggi molti studi dimostrano che il cibo condiziona lumore e


che la salute del tratto intestinale ha un impatto profondo su di-

120

verse malattie, tra cui losteoporosi, lautismo, la depressione e


le malattie autoimmuni.
Ti illustriamo tre ricerche che sottolineano ulteriormente la
connessione fra cervello e intestino.

1. Ci che metti nello stomaco pu modificare lumore.


Uno studio belga ha dimostrato che i grassi migliorano lo stato
emotivo e fanno sentire pi felici.58 Ecco perch le persone cercano consolazione in certi cibi.

2. Lo stress cronico pu scatenare voglie particolari. Alcune ricerche sui topi hanno evidenziato che gli animali sottoposti a stress sociale cronico (un trauma per un abuso o atti di
bullismo) cercano cibo dallalto contenuto calorico e ingrassano
pi di altri soggetti meno stressati.59 Inoltre, i ricercatori hanno
scoperto che lintestino a ordinare al cervello che cosa mangiare, non il contrario. In condizioni di stress lo stomaco produce
la grelina, un ormone che stimola lappetito nel cervello e rende
il cibo pi attraente, soprattutto quando contiene molti lipidi e
calorie.

3. Il regime alimentare influenza la flora batterica, e la


flora batterica influenza il cervello. Secondo i neuroscienziati
la flora batterica buona dellintestino, definita microbioma intestinale, opera come un DNA ausiliario. In pratica, ci che mangi
influenza la flora batterica, e la flora batterica modifica le funzioni dei geni. In altre parole, seguendo una dieta che favorisce la
salute della flora batterica, i batteri intestinali hanno, a loro volta, un impatto sullo stato di salute del corpo indipendentemente
dalla tua predisposizione genetica.60

Unaltra importante conclusione tratta dagli studi di neuroscienza che i batteri intestinali comunicano costantemente
con il cervello. Il microbioma intestinale influenza il cervello,
lumore, la capacit di apprendimento, la memoria e il modo in
cui affrontiamo lo stress. Quando in salute invia segnali positivi; quando invece non sano, invia segnali di ansia. Basandosi su questi segnali, i neuroscienziati stanno valutando come
sfruttare i batteri intestinali per trattare disturbi associati allo
121

stress, per esempio la depressione, la sindrome del colon irritabile e la IBD.61


Insomma, ci che mangi conta, ci che digerisci o assorbi conta. Il tuo intestino responsabile di come ti senti, come agisci, su
cosa ti concentri, se dormi o meno, del tuo stato di salute generale e del tuo modo di goderti la vita. Quando ti prendi cura del tuo
intestino, ti prendi cura della tua mente e del tuo corpo.

Raggiungere gli obiettivi: come lintestino condiziona


la forza di volont

Sono anni che Louise predica che tutto cibo e pensieri. Intuitivamente ha sempre saputo che esiste un collegamento fra intestino e cervello, perch lha sperimentato sulla sua pelle quando
ha deciso di cambiare dieta. Se qualcuno le dice: Ho delle difficolt con le affermazioni positive. Sembra che non funzionino su
di me, che cosa posso fare?, la sua risposta sempre: Che cosa
hai mangiato a colazione? (Puoi ben immaginare lo stupore dipinto sul volto dellinterlocutore di turno!)
In genere, ci che avviene dopo uninteressante discussione su come una variazione del regime alimentare possa aiutare
a star bene, su come condizioni il modo di pensare, su come ci si
sente, su quanto si concentrati sui propri obiettivi e su quanto
siamo felici. E sai su cosaltro abbia influenza? La forza di volont.
Se vuoi essere fedele a un principio o raggiungere un obiettivo, il tuo intestino gioca un ruolo pi rilevante di quanto pensi.
La forza di volont uno degli argomenti pi trattati dalle
scienze sociali perch si crede che, insieme allintelligenza, sia
uno degli attributi fondamentali per ottenere il successo. La forza
di volont lautocontrollo, la capacit di resistere alle tentazioni
che potrebbero allontanarti dal raggiungimento dei tuoi scopi.
Unindagine americana sullo stress condotta nel 2011 ha
mostrato che il 27 per cento dei partecipanti pensava che una
volont debole fosse lostacolo maggiore per la realizzazione
di cambiamenti positivi.62 In un altro studio, che coinvolse oltre un milione di persone, fu chiesto ai partecipanti quali virt
umane pensavano di possedere, la forza di volont si classific
per ultima.63
122

Nel libro Volere potere, il ricercatore e psicologo Roy F. Baumeister spiega come rafforzare la propria volont. Secondo lui,
la volont non una qualit di pochi fortunati; in realt tutti
la possiedono, ma deve essere coltivata e, come un muscolo, va
allenata.
Innanzitutto la forza di volont deve essere coltivata perch,
curiosamente, dipende dalla glicemia. Se i livelli di zuccheri nel
sangue sono bassi, la volont sar scarsa; se sono stabili invece
sar pi forte. Puoi immaginare le implicazioni per chi a dieta,
per chi si priva di certi cibi anche se riceve il segnale della fame
dal corpo. La glicemia cala quando hai fame, quindi se mangi
quando sei affamato e riporti i livelli di zuccheri a un valore ottimale, probabile che la tua volont sia pi forte.64 Baumeister
sottolinea che anche ci che mangi ha una certa importanza. Se
mangi alimenti dolci, che fanno impennare la glicemia, non stai
creando una volont duratura; in realt leffetto altalenante.
Dopo un picco, gli zuccheri diminuiscono drasticamente, e cos
anche la volont.
Tieni a mente che se soffri di malassorbimento o disbiosi potresti avere un disequilibrio glicemico anche se segui una dieta
sana o mangi a intervalli regolari durante il giorno. Risolvendo
i tuoi problemi digestivi, molto probabilmente ti sentirai anche
pi determinato e forte.
Ovviamente la glicemia non il solo elemento da prendere in
considerazione quando si parla di forza di volont. Baumeister
sottolinea che la volont come un muscolo e deve essere allenata perch acquisti forza; la sfida risiede nel fatto di sfruttare lo
stesso muscolo per prendere decisioni. Quindi, se prendi molte
decisioni riguardo alle tentazioni alle quali cedere o meno, affatichi il muscolo e indebolisci la tua volont.
Alcuni ricercatori tedeschi hanno scoperto che le persone
passano molte ore del giorno a resistere alle tentazioni per raggiungere i propri obiettivi. La tentazione che pi spesso dobbiamo affrontare riguarda il cibo. Subito dopo viene la tentazione
di dormire, il bisogno di fare una pausa per divertirsi e il desiderio di navigare in internet.65 Quando i partecipanti allo studio
cercavano di resistere alle tentazioni, ci riuscivano solo la met
delle volte. Per questo motivo Baumeister e i suoi colleghi hanno
teorizzato che le persone che hanno maggior successo struttu123

rano la propria vita in modo da evitare di fronteggiare troppe


tentazioni. Un esempio avere in casa solo cibo sano: senza cibo
spazzatura avrai meno tentazioni e potrai preservare il muscolo
della volont per quando ne avrai davvero bisogno.

Cibo e peso: come entrare in modalit dimagrimento

Nel secondo capitolo ti abbiamo detto che il peso non il principale indicatore della salute, tuttavia sappiamo che in molti desiderano essere magri. Una cosa imparata in questo capitolo
che un corpo a cui viene negato il cibo vero e non trattato pu
soffrire di voglie e sovralimentazione che comportano un aumento di peso. Inoltre, negarti il cibo quando sei affamato, soprattutto a causa di diete severe, pu azzerare la tua volont e
instaurare un circolo vizioso.
Come si pu essere naturalmente magri? Come avrai gi intuito, il primo passo amare e accettare te stesso e il tuo corpo, cos
come sei. Un altro passo fondamentale mangiare gli alimenti di
cui il tuo corpo ha davvero bisogno per funzionare alla perfezione. In altri termini, compiere le scelte nutrizionali giuste una
combinazione di ascolto del corpo e di cibi veri, non trattati, che
soddisfino tutti i suoi bisogni.
Quando conti le calorie e segui delle regole ascolti le persone
esterne, non il tuo corpo. Non stai vagliando le circostanze speciali in cui potrebbe trovarsi il tuo organismo e che potrebbero
richiedere pi cibo un giorno e meno un altro. Contare le calorie
e pesare gli alimenti sono pratiche che possono scatenare un circolo vizioso di condanna contro te stesso se mangi pi di quanto
dovresti.
Durante il suo percorso di guarigione dalla bulimia, Heather
fu costretta a imparare a fidarsi del suo corpo e del suo appetito.
Prima di uscirne, contava meticolosamente le calorie ingerite e
seguiva regole inflessibili per rimanere snella e in forma. Queste
per la facevano sentire in prigione, obbligata comera ad assicurarsi di fare sempre la cosa giusta. Una volta guarita, inizi ad
ascoltare il proprio corpo. Innanzitutto, a causa del malassorbimento e dei problemi digestivi, si rese conto che il suo corpo era
decisamente affamato. Aveva anche disturbi della glicemia, e ini-

124

zi a mangiare pi di quanto facesse in passato. A dirla tutta, il


suo appetito era cos vorace che ne era preoccupata. A tavola non
sentiva i segnali che le indicassero di smettere. Tuttavia, sapeva anche che stava compiendo scelte sane e decise di fidarsi del
suo corpo e pazientare. Era conscia del fatto che se non lo avesse
ascoltato non avrebbe mai saputo di che cosa era capace. Il lavoro allo specchio e le affermazioni positive furono essenziali per
lei perch impar a fidarsi del processo messo in atto.
Ci vollero due anni perch lappetito di Heather tornasse normale. Dopo pi di dieci anni di bulimia il suo intestino doveva
guarire, la glicemia doveva stabilizzarsi e gli ormoni che scatenano le sensazioni di fame e saziet dovevano riequilibrarsi. In
quel periodo ingrass; ma, poich aveva svolto ricerche approfondite sul cammino intrapreso, sapeva che era una conseguenza normale durante la guarigione del metabolismo.
Nel libro The Schwarzbein principle II [Il principio Schwarzbein II], la dottoressa Diana Schwarzbein spiega che quando il
metabolismo danneggiato, non insolito ingrassare durante
la guarigione. Assumendo cibi sani, il metabolismo migliora e ci
sono maggiori probabilit di ottenere un corpo ideale.66 Non pi
imprigionata da calorie e regole, Heather si sent libera di seguire la guida del proprio corpo e un appetito naturale.
Quando le donne hanno figli, spesso si sentono obbligate a
perdere peso subito dopo il parto. Questo pensiero in realt pu
compromettere il metabolismo. Dal concepimento alla nascita, il
corpo femminile subisce numerosi cambiamenti che si evidenziano in tutti i sistemi dellorganismo. Dopo il parto, le mamme
tendono a dormire meno e a concentrarsi tutto il giorno nella
cura di quel prezioso esserino.
Nella medicina cinese, un concetto basilare associato anche
alla digestione e al peso il qi, lenergia. Ogni corpo ha necessit
differenti di qi, e, per esempio, al termine di una gravidanza alcune donne dovrebbero perdere peso pi lentamente di altre per
conservare il qi e favorire una buona salute nel lungo periodo.
Sapendo ci, Ahlea, dopo la nascita del figlio, scelse di mangiare molto sano e ricaricare la propria energia. Invece di dare
importanza alle pressioni sociali esterne sul dimagrimento, si
concentr sulle affermazioni positive e sul miracolo del suo corpo
che produceva il latte per nutrire il piccolo e rimase in salute no125

nostante la fatica delle poppate notturne. Dimagr naturalmente e


apprezz il proprio corpo per questo, invece di sentirsi a disagio.
Il nostro corpo misterioso e miracoloso. Quando lo ami e
compi scelte amorevoli, lui risponde e, con i suoi tempi, crea una
salute durevole e dimagrisce naturalmente. Prendiamo lattivit
fisica: quando inizi ad allenarti, c un momento in cui il corpo
costruisce i muscoli invece di eliminare il grasso in eccesso. In
quel periodo potresti avere la sensazione che i vestiti ti stiano
stretti e che stai ingrassando. Magari ti preoccupi, allora prendi
misure drastiche o smetti di fare esercizio perdendo cos loccasione di arrivare al punto in cui il tuo corpo raggiunge lequilibrio ed pi snello che mai.
Ricorda: non usare mai il tuo corpo come capro espiatorio dellodio che provi per te stesso. Invece, guardati con amore. Louise insegna che il peso eccessivo espressione del bisogno di protezione; una persona sovrappeso cerca protezione dalle ferite, dalla
mancanza di rispetto, dalle critiche, dallabuso, dalla sessualit o
dalle avance sessuali, e dalla vita in generale. Louise lha notato
in prima persona: quando si sentiva insicura e a disagio ingrassava. Leccesso di peso svaniva quando anche la minaccia non
cera pi. Negli anni si resa conto che la guerra al peso una
perdita di tempo ed energie e ha visto molte persone provare a
seguire senza successo diverse diete alla moda.
Gli esercizi proposti alla fine di questo capitolo ti offriranno
ottime soluzioni a cui affidarti. Amare te stesso, sentirti al sicuro,
avere fiducia nel tuo corpo e nella vita ti permette di compiere
scelte amorevoli.

Storie dei clienti

La capacit di Ahlea di ascoltare il corpo e gli organi le consente di vedere, sentire e percepire cosa succede ai suoi clienti quando non prendono decisioni amorevoli riguardo il cibo, i
pensieri e lo stile di vita. Alcuni degli schemi pi diffusi che riscontra sono:
il fegato viene letteralmente risucchiato dal diaframma e
si disidrata nel tentativo di assolvere ai propri compiti. In

126

questo caso si disidrata anche il duodeno (i primi trenta


centimetri dellintestino tenue), quindi aumenta lonere a
carico dellintero processo digestivo;
gli sfinteri (i muscoli di forma circolare che aprono e chiudono i passaggi nellapparato digerente, per esempio nello
stomaco o nellano) tendono a trattenere il materiale perdendo la capacit naturale di lasciar scorrere il cibo attraverso il corpo (per esempio, se lo sfintere esofageo superiore non funziona correttamente si manifesta il reflusso
acido);
le feci diventano dure e secche con ripercussioni sul colon,
per esempio stipsi o sovraccrescita di batteri.

Mano a mano che Ahlea interviene e insegna ai pazienti a


compiere scelte pi amorevoli, il loro corpo reagisce. Ha notato
che dopo una decina di sedute gli organi iniziano a guarire e a
potenziarsi. Il corpo miracoloso e Ahlea sa come rispondono
bene gli organi quando sono ascoltati e trattati con amore.
Le storie che seguono ti dimostreranno la reazione dellapparato digerente davanti a cibo sano, pensieri positivi e cambiamenti nel modo di vivere.
Carter: depressione, sbalzi di umore
e affaticamento cronico

Carter, un uomo di una settantina danni, cerc Ahlea per via


di un problema di depressione, sbalzi di umore e affaticamento
cronico. Nel complesso era in buona salute, ma voleva sentirsi
meglio e invecchiare in modo sano. Il suo regime alimentare era
relativamente salubre, quindi Ahlea ascolt i suoi organi scoprendo di che cosa avevano bisogno e si concentr sullintegrazione di erbe nella dieta e attivit fisica che sostenesse il corpo
dal punto di vista energetico e strutturale.
Carter fu entusiasta allidea di apportare quei cambiamenti e
fece grandi progressi sentendosi pi felice e dinamico; svilupp
anche una maggiore forza fisica e tono muscolare. Le persone
intorno a lui notarono che appariva pi sano che mai. Tuttavia,
rimanevano ancora gli sbalzi di umore.
127

In molti casi Ahlea e Heather si consultano, e in quelloccasione pensarono fosse una buona idea esaminare anche il processo
di metilazione di Carter. Erano convinte che fosse utile per normalizzare lumore e che avrebbero potuto stabilire un protocollo
per garantirgli un invecchiamento sano. Grazie ai test genetici
emerse che Carter soffriva di MTHFR. Riusc a equilibrare lumore con variazioni della dieta e lassunzione di vitamine, minerali
ed erbe. La famiglia e gli amici notarono cambiamenti molto rapidi e furono entusiasti dei suoi traguardi.
Carter un buon esempio di come una malattia genetica che
causa una serie di sintomi possa essere controllata grazie a una
buona alimentazione, a uno stile di vita sano e agli integratori.
Becky: disturbo bipolare

Becky, una donna appena cinquantenne, si present a Heather


con una diagnosi da poco ottenuta di disturbo bipolare, un serio
problema dinstabilit dellumore con alternanza di depressione
ed euforia che condiziona i livelli di energia e le attivit quotidiane.
Becky era in terapia con tre diversi farmaci e seguiva una dieta vegana. Essendo completamente dipendente dal lavoro, ammise di avere poco tempo a disposizione per cucinare, quindi
la sua alimentazione era prevalentemente costituita da grandi
quantit di pane e cibo spazzatura. Oltre ai sintomi emotivi soffriva di gonfiori, eccesso di gas, stipsi, sindrome premestruale
grave, voglie improvvise, mancanza di energie e aveva attacchi di
fame in cui si abbuffava. Aveva perso le speranze, pensava che ci
fosse qualcosa che non funzionava nel suo cervello e che avrebbe
dovuto convivere con il bipolarismo per sempre.
Heather le espose le ricerche della dottoressa Natasha CampbellMcBride che dimostrano che le persone affette da bipolarismo,
depressione, ADHA, schizofrenia e disturbi ossessivo-compulsivi
manifestano anche disturbi della digestione. Le illustr i risultati di
studi recenti sul legame esistente fra il disturbo bipolare e la carenza di minerali e la metilazione. Becky rimase colpita e acconsent
ad apportare dei cambiamenti nella propria esistenza.
Il primo passo suggerito da Heather fu modificare lo stile di
vita a partire da un programma pi sostenibile sul lavoro, un

128

miglioramento della qualit del sonno, lintroduzione delle affermazioni positive e una maggiore cura di s. Tutto ci diede
a Becky lopportunit e lenergia per affrontare le sue abitudini
alimentari. Heather laiut ad adottare una dieta pi sana e a introdurre degli integratori per favorire la metilazione e risanare
la digestione, gli sbalzi dumore e il sistema nervoso.
Fu fondamentale assicurarsi che Becky mantenesse stabile
la glicemia e che assumesse integratori di vitamina B12 e zinco,
poich non poteva ricavare queste sostanze dalla dieta vegana.
Con il passare del tempo Becky manifest la volont di inserire
le proteine animali e not miglioramenti notevoli nello stato di
salute generale e nella stabilit emotiva.
Nel giro di tre mesi si sent meglio. Dedicava pi tempo a se
stessa e lavorava meno. Poich era ancora sotto farmaci coinvolse anche il proprio medico in ogni cambiamento che valutava. Lui
era gi a conoscenza dellipotesi che dietro la patologia di Becky
potesse nascondersi una mutazione genetica, quindi si dimostr
molto collaborativo. Al termine dellanno successivo Becky riusc a cambiare radicalmente la dieta e non assumeva pi farmaci.
Si sentiva decisamente meglio da quando si era impegnata a trattare il proprio corpo con amore e a seguire un protocollo per la
metilazione che laiutava a guarire.
Poich viaggia molto anche oggi, ha difficolt nel seguire una
dieta sana e a ricordarsi di assumere gli integratori, ma clemente con se stessa, sa che sta ancora imparando e ha fiducia
che con il tempo migliorer.
Cara: iperadrenalismo e disturbi alimentari

Cara, una donna di circa trentanni, contatt Ahlea con una


diagnosi di iperadrenalismo e bulimia. Liperadrenalismo una
patologia per cui il corpo produce troppo cortisone, lormone
dello stress. Questo eccesso di cortisolo causa panico e sintomi
quali acne, obesit nella parte superiore del corpo, contusioni
frequenti, debolezza muscolare e assottigliamento delle ossa.67
Cara provava dolori in tutto il corpo, anche alle articolazioni e
allapparato digerente. I soli alimenti che riusciva a ingerire erano lo yogurt e le bevande dietetiche. Ahlea ascolt il suo corpo e
129

sent la paura dei suoi organi. Osserv anche che il corpo covava
risentimento nei confronti del marito.
Cap che quella donna doveva iniziare a digerire la vita, quindi le prepar delle affermazioni da ripetere allo specchio. Insieme studiarono un primo programma alimentare per introdurre
sostanze nutritive importanti nellorganismo. Lei acconsent a
eliminare le bibite dietetiche e a sostituirle con acqua e limone spremuto e un paio di integratori vegetali in polvere da bere
quotidianamente.
Con il tempo si sent pi forte ed energica, e il dolore diminu.
Quando si sent sufficientemente forte affront il risentimento
verso il marito. Ahlea sostenne Cara nei cambiamenti che apport al proprio stile di vita e al modo di comunicare con il marito.
Mentre scriviamo questo libro, Cara sta facendo progressi
enormi e si sente come mai prima nel suo viaggio della salute con
Ahlea. Una parte del suo lavoro comprende un protocollo sulla
metilazione per prepararsi a una seconda fase di guarigione.
Mindy: perdita di peso e guarigione metabolica

Mindy, amministratore delegato di cinquantanni, si rivolse ad


Ahlea per dimagrire e aumentare i livelli di energia. Era una donna molto determinata, che lavorava sodo e guidava unazienda
importante. Era abituata ad agire e a ottenere quello che voleva.
Ahlea ascolt il suo corpo e sent che organi e tessuti chiedevano riposo; intu che il metabolismo della donna era danneggiato dal troppo lavoro, dalle troppe responsabilit e da una
mancanza di riposo e tempo per recuperare le energie. Il corpo
di Mindy non aveva pi intenzione di collaborare. A quel punto si
present ad Ahlea una sfida difficile: il consiglio era il riposo, ma
sapeva che Mindy preferiva agire, convinta comera che il lavoro
e lattivit fisica energica fossero la chiave per dimagrire.
Ahlea le chiese se fosse disposta a credere che il suo corpo necessitava di riposo. Mindy non ne era del tutto certa, ma accett
di seguire il protocollo suggerito: sdraiarsi e riposare per tutta la
durata della seduta.
Si sdraiarono su un tappetino da yoga e Ahlea fece un lavoro
energetico sugli organi di Mindy. Lei fu scettica, ma decise di tor130

nare per altre sedute e semplicemente riposare. Dopo un mese


aveva perso quasi cinque chili e appariva pi giovane e in forma.
Era cos entusiasta dei cambiamenti nel suo corpo e nella sua
mente che decise di andare oltre.
Inizi a vivere e a trattare il suo corpo con maggiore gentilezza rendendosi conto che il riposo, il relax e il divertimento erano
gli aspetti cruciali di una vita equilibrata e sana.

Esercizi per conoscere il tuo corpo e creare le basi


per la salute
1. Trucchi per imparare a digerire la vita

Una buona digestione inizia da come accetti la vita. Quando


sei spaventato e non hai fiducia in essa, tendi a concentrarti su
idee che rafforzano questa convinzione. Ricorda, solo un pensiero, e i pensieri possono essere cambiati!
Abbiamo stilato un elenco di consigli per essere gentile con te
stesso, amarti di pi e imparare a sentirti al sicuro. Scegli quello
che preferisci e praticalo ogni giorno.
- Continua a ripetere le affermazioni positive allo specchio (vedi il paragrafo successivo).
- Baciati una mano e ripeti: Ti amo.
- Abbracciati.

- Ripeti al tuo corpo quanto lo ami quando ti guardi allo


specchio, cammini per strada, ti alleni e ogni volta che pensi a
lui. Ripeti quanto gli sei grato per il modo in cui ti sostiene, per
la forza delle tue gambe che ti portano ovunque. Scegli una sua
parte e dille quanto la ami.
- Mangia con consapevolezza e smetti di fare pi cose insieme. Quando ti siedi a tavola, spegni la televisione e tieni lontani telefono e computer. Siediti in un luogo tranquillo e concen131

trati solo sul pasto e sullesperienza sensoriale che stai vivendo.


Offri amore al cibo e al tuo corpo mentre mangi. Goditi il pasto!
Se sei stressato, fermati qualche minuto per respirare profondamente e rilassarti prima di mangiare, in modo che il tuo corpo
possa distendersi e digerire.
- Riempi lambiente di oggetti che ti connettano con lamore. Scrivi le affermazioni su bigliettini da attaccare al computer, al frigorifero, allo specchio del bagno o in automobile. Metti i
tuoi biglietti damore in posti dove vuoi ricordare di essere gentile con te stesso.

- Scegli di non seguire mezzi di informazione violenti o


che rinforzano i pensieri negativi. Non guardare il telegiornale, non leggere riviste che parlano solo di dimagrimento e perfezione, scegli film e programmi che ti facciano sentire bene.
- Passa pi tempo con gli amici che ti sostengono nei cambiamenti amorevoli che vuoi apportare nella tua vita e meno
con quelli che invece non condividono le tue nuove abitudini.
- Esercitati ad avere fiducia nel fatto che la vita si prenda cura di te. Se c qualcosa che ti preoccupa, ripeti: Va tutto
bene. Le cose si risolveranno per il mio bene supremo. Da questa
situazione mi arriva solo il bene. Sono al sicuro. Dillo tutte le
volte che serve per sentirti pi tranquillo e al sicuro.

- Ricorda che sei responsabile solo di te stesso. Alcuni si


fanno carico dello stress, delle condizioni di salute e delle emozioni negative di mariti, mogli, figli, parenti, amici, clienti, colleghi e di chiunque abbiano a cuore. Se ti lasci opprimere dalle
ansie e dalla tristezza altrui ci saranno ripercussioni negative sui
livelli del tuo stress e sul tuo stato di salute. In pratica come
se assorbissi le loro ansie. Esercitati ad amare gli altri invece di
sentirti responsabile delle loro angosce e dei loro pesi. Invia loro
delle affermazioni positive, per esempio: Lascio andare questa
energia con amore. Loro sono liberi e io sono libero. Va tutto
bene nel mio cuore adesso. Liberati dallo stress energetico e
abbi fede, lenergia dellamore guarisce tutto.
132

- Chiedi aiuto alla vita. Se ti senti stressato o triste, nota se


magari non stai spingendo troppo per ottenere qualcosa. Invece
di forzarle, permetti alle cose di accadere da sole. Chiedi aiuto
alla vita perch ci avvenga e concentrati nel lasciare che tutto si
svolga con facilit.

- Scrivi un diario della gratitudine. Dal momento che ci su


cui ti concentri si espande, prendi nota di tutti gli avvenimenti meravigliosi della tua giornata e delle cose per cui sei grato.
Ricorda, puoi ringraziare anche per delle banalit, come le fusa
di un gatto, il cane che scodinzola, il sorriso di un bambino, le
lenzuola pulite, il pasto sano che hai consumato, un buon libro e
cos via. Se lo fai ogni giorno avrai le prove che la vita ti ama e ci
ti aiuter a fugare eventuali dubbi. Inoltre, riuscirai a decidere su
che cosa focalizzarti, e la gratitudine un sentimento altamente
guaritore e molto benefico per il tuo corpo.

- Nutri te stesso di amore e non di infelicit. Durante il


giorno chiediti con che cosa ti stai nutrendo. Se ti rendi conto
che ti nutri di tristezza, cerca di regalarti pi amore attraverso
cibi nutrienti e pensieri positivi e affettuosi.

- Passa dalla sofferenza alla semplicit. Invece di scegliere


sempre un approccio complicato, chiediti come puoi semplificare le cose. Studia una strategia per alleggerire tutto. Ricorda, non
c alcun bisogno di soffrire!

133

2. Affermazioni positive
Stai eseguendo il lavoro allo specchio con regolarit? Questo
atto damore da solo pu avvicinarti a molti dei tuoi obiettivi di
salute. Ecco due trattamenti che comprendono affermazioni positive da ripetere durante i pasti o in qualsiasi momento della
giornata. Puoi usarle anche per meditare.
Affermazione: Accetto la mia perfezione fisica

Sono sano, felice, guarito e integro dalla testa ai piedi.


Ogni parte del mio corpo perfetta. Le mani e le braccia
accolgono la vita con grande gioia. I nervi, i muscoli e le ossa
esprimono benessere e tranquillit. La mente e il corpo sono
flessibili e dinamici. Sono libero di muovermi in qualunque
direzione. Dallaspetto interiore allaspetto esteriore, il mio
corpo un luogo meraviglioso in cui vivere. Il mio bambino
interiore nutrito, amato e felice. Perdono chiunque e
qualsiasi cosa abbia dimenticato di perdonare. Nel mio
corpo e nel mio mondo vedo solo perfezione. La vita mi ama
e io amo la vita. E cos !
Affermazione e meditazione: Corpo sano, mente sana
e digestione sana
Chiudi gli occhi, respira profondamente e placa il chiacchiericcio della mente. Fai un altro respiro profondo e sintonizzati
con il tuo corpo. A ogni respiro, inspira lamore nel tuo corpo e
lascia che ti avvolga.
Immagina di guardarti negli occhi con amore. Ora immagina
di parlare con te stesso... Lascia andare tutto e ripeti:
Sono disposto a lasciar andare. Lascio andare la tensione.
Lascio andare tutte le paure. Lascio andare la rabbia. Lascio
andare il senso di colpa. Lascio andare la tristezza e tutte
le vecchie limitazioni. Lascio andare e sono in pace. Sono in
pace con me stesso e con la vita, sono al sicuro.

134

Ora immagina di dire al tuo corpo:

Il mio corpo un luogo splendido in cui vivere. Sono felice


di aver scelto questo particolare corpo perch perfetto per
me in questa vita. Ha le dimensioni, la forma e il colore perfetti. perfetto per me. Mi stupisco davanti al miracolo del mio
corpo. Scelgo pensieri di guarigione che creano e mantengono la salute del mio corpo e mi fanno sentire ancora meglio.
Collaboro con il mio corpo per soddisfare i suoi bisogni
nutrizionali e lo alimento con cibi deliziosi e sani. Bevo acqua pura e trasparente e le permetto di scorrere nel mio corpo ripulendolo da tutte le impurit.
Merito di guarire, e le mie cellule sane crescono pi forti
ogni giorno. Sono al sicuro. Il mio corpo sa come guarire e
ho fiducia che la vita favorisca la mia salute in ogni modo.
Quando ne ho bisogno, attraggo le persone giuste che mi aiutino nel percorso di guarigione. Ogni mano che tocca il mio
corpo una mano che guarisce, anche la mia. Ogni giorno e
in ogni modo divento sempre pi sano.
Amo e apprezzo il mio bellissimo corpo!
La mia digestione inizia nella bocca. Amo la mia bocca. Mi
nutro assumendo nuove idee. Preparo concetti nuovi e cibi
sani da digerire e assimilare. Imparo a scegliere cibi deliziosi
e utili al mio corpo. Ho un buon gusto per la vita e gli alimenti sani. Scelgo di mangiare lentamente, di assaporare il pasto
e masticare bene per digerire al meglio. Ecco quanto amo il
mio corpo. Amo e apprezzo la mia bellissima bocca!
Amo il mio stomaco. Digerisco gli eventi della vita e il cibo
delizioso e sano che mangio con gioia. La vita mi sostiene e scelgo alimenti sani per aiutare il mio stomaco. Assimilo con facilit
il cibo a ogni pasto. Scelgo i pensieri e il cibo che esaltino il mio
essere. Ho fiducia che la vita mi dia tutto ci di cui ho bisogno.
Vado bene cos come sono e merito di prendermi il tempo di
digerire il cibo. Faccio mio questo pensiero e lo trasformo nella
mia realt. Amo e apprezzo il mio bellissimo stomaco!
Amo il mio fegato. Lascio andare tutto quello che non mi
serve pi e abbandono con gioia lirritazione, la critica e la
condanna. Il mio fegato sa come purificare e guarire il mio
corpo. Tutto nella mia vita segue un ordine divino. Accade
135

tutto per il mio bene supremo e la mia gioia pi grande. Trovo amore ovunque nella mia vita. Amo e apprezzo il mio bellissimo fegato!
Amo il mio intestino. Sono un canale aperto e il bene scorre in me e attraverso di me, liberamente, in abbondanza e
con serenit. Creo nuove abitudini e scelgo alimenti che possa assimilare bene e che mi diano energia, salute, nutrimento e forza. Lascio andare tutti i pensieri e le cose che creano
disordine e mi bloccano. tutto normale, armonioso e perfetto nella mia vita. Vivo solo nel presente. Scelgo pensieri
che mi mantengano aperto e recettivo nei confronti del flusso della vita. Il mio processo di assimilazione, assorbimento
ed eliminazione perfetto. Amo e apprezzo il mio bellissimo
intestino!
Infine, immaginati seduto a tavola. Pu trattarsi di qualsiasi
pasto.
Sono grato per questo pasto meraviglioso. Scelgo il cibo
migliore per il mio corpo e lo benedico con il mio amore. Amo
scegliere alimenti nutrienti e deliziosi. Pianificare pasti sani
una gioia, posso preparare senza difficolt qualsiasi cosa
abbia un buon sapore. Il mio corpo ama il modo in cui scelgo
i cibi perfetti per me. Il momento del pasto un momento
felice e il mio corpo guarisce e si rinforza a ogni boccone.
Sono un tuttuno con la vita, la vita mi ama e mi sostiene.
Quindi rivendico una salute perfetta e vibrante in ogni momento. Il mio corpo sa come essere in salute e io collaboro
nutrendolo con cibi e bevande sani e praticando lattivit fisica che preferisco.
Ascolto con amore i pensieri riguardo alla mia salute. Sono
aperto alla saggezza che contengono, so che la vita mi offre
tutto ci che devo sapere per creare abitudini nuove e sane.
Ho fiducia che il mio corpo mi far da guida e so che qualsiasi
cosa io abbia bisogno arriver con tempismo perfetto.
Il mondo in cui vivo sicuro. ricco di opzioni sane e deliziose fra cui scegliere per creare nuove abitudini a favore
della mia salute. Scelgo di amare me stesso con ogni pensiero
e alimento che assimilo.

136

Questo un nuovo giorno. Sono un nuovo me. Penso in


modo diverso, parlo in modo diverso e agisco in modo diverso. Il mio nuovo mondo lo specchio del mio nuovo modo di
pensare. una gioia e un piacere piantare nuovi semi per la
mia salute totale.
Possiedo dentro di me tutti gli elementi per stare in salute. Ora permetto al segreto del mio benessere di scorrere in
me e manifestarsi nel mio mondo. Devo solo fare una cosa
per volta. Ho fiducia che la vita mi guidi a compiere nuovi passi quando sar pronto. Posso liberamente apportare
cambiamenti seguendo i miei ritmi. Il mio percorso mi porta
gradualmente ad avere una salute sempre maggiore, con pi
energia e gioia. Va tutto bene nel mio mondo.
Non sono come i miei genitori, e scelgo di non ricreare le
loro malattie. Sono un essere unico; e vivo la vita sano, felice
e integro. Questa la verit del mio essere e laccetto. Va tutto bene nel mio corpo.
Sono aperto e recettivo nei confronti delle energie guaritrici delluniverso. So che ogni cellula del mio corpo intelligente e sa come guarire. Il mio corpo opera sempre per
raggiungere una salute perfetta. Ora lascio andare qualsiasi
cosa ostacoli una salute perfetta.
Minformo sullalimentazione e scelgo cibi nutrienti, integri e guaritori. Osservo il mio modo di pensare e mi concentro su pensieri di guarigione. Lascio andare, spazzo via ed
elimino tutti i pensieri legati allodio, alla gelosia, alla rabbia, alla paura, allautocommiserazione e al senso di colpa.
Amo il mio corpo. Invio amore a ogni organo, osso, muscolo
e parte che lo compongono. Riempio le mie cellule damore.
Accetto la guarigione e la buona salute qui e adesso.
Questi trattamenti e meditazioni con le affermazioni positive
sono utili per imparare ad amare e accettare te stesso ogni giorno di pi. Durante la giornata presta attenzione ai tuoi pensieri,
alle scelte che compi e alle sensazioni fisiche ed emotive che percepisci. Indicano il tuo benessere generale e quando ne diventi
consapevole la cosa migliore da fare apportare modifiche amorevoli invece di giudicare te stesso.
137

Esseri naturali, cibi naturali


A questo punto sai che esistono due processi fondamentali
legati ai cibi naturali: la digestione e la metilazione. Quindi vale
la pena ripetere che se qualcosa non cresce naturalmente non
mangiarlo! Siamo esseri naturali e funzioniamo grazie agli alimenti naturali. Avrai capito il motivo per cui la nostra storia alimentare costellata di scopi che non hanno nulla a che fare con
il nutrimento dei nostri corpi naturali, ma che si concentrano
su come nutrire una popolazione in costante crescita. Probabilmente ormai sei anche consapevole che molti di noi si affidano a
cibi veloci per cavarsela nel quotidiano.
Ti invitiamo a respirare profondamente proprio adesso. Appoggia una mano al centro del petto e laltra sulladdome. Fai tre
respiri profondi. Ricorda che meriti una buona salute; meriti di
dedicare del tempo a imparare da capo ci che gli esseri umani
hanno scordato negli ultimi secoli. Non devi fare tutto in un giorno. In questo momento ci di cui hai bisogno dire a te stesso
che ti ami e che ami il tuo corpo. Devi fare un piccolo passo alla
volta, sei al sicuro e va tutto bene nel tuo mondo.
Nel prossimo capitolo imparerai ad ascoltare i messaggi del
tuo corpo per cogliere appieno la tua intuizione e agire con amore favorendo una salute totale.

Note
Tracey Neithercott, Food Cravings: Fighting the lure of sugar, salt,
and fat, www.diabetesforecast.com, marzo 2012.
2. Reay Tannahill, Food in History, Three Rivers Press, New York,
(NY, USA), 1988.
3. Ibid.
4. Ibid.
5.
Claude Fischler, Food Selection and Risk Perception, Parigi (Francia).
6.
Ashley Braun, Americans need to stop multitasking while eating
alone, argues French sociologist Claude Fischler, www.grist.org,
16 novembre 2010.
1.

138

Dan Hurley, Your Backup Brain, apparso su Psychology Today, 1


novembre 2011.
8.
Elizabeth Lipski, Digestive Wellness: How to Strengthen the Immune System and Prevent Disease Through Healthy Digestion,
McGraw-Hill, New York (NY, USA), 2004.
9. Ibid.
10. Ibid.
11. Genes can be changed by foods, news.bbc.co.uk, 17 novembre
2005.
12. Elizabeth Lipski.
13. Healthy Digestion, www.howstuffworks.com.
14. Elizabeth Lipski.
15. Jen Allbritton, Modernizing Your Diet With Traditional Foods,
www.westonaprice.org, 30 marzo 2010.
16. Lubica Palkovicova et al., Maternal amalgam dental fillings as the
source of mercury exposure in developing fetus and newborn, apparso su Journal of Exposure Science & Environmental Epidemiology, 12 settembre 2007.
17. Jonathan B. Levine, Toxic Teeth: Are Amalgam Fillings Safe?,
www.doctoroz.com, 27 marzo 2013.
18. Joseph Mercola, The International Mercury Treaty Is Finally Official!, www.organicconsumers.org, 22 ottobre 2013.
19. Elizabeth Lipski.
20. Ibid.
21. Ilia Volkov, Yan Press Vitamin B12 Could be A Master Key in the
Regulation of Multiple Pathological Processes, apparso su Journal
of Nippon Medical School, 2006.
22. Sally M. Pacholok, Jeffrey J. Stuart., Could It Be B12? An Epidemic of
Misdiagnosis, Quill Driver Books/Word Dancer Press Inc., Sanger
(CA, USA), 2005.
23. Ibid.
24. Ibid.
25. Ibid.
26. Elizabeth Lipski.
27. Leo Galland, Do You Have Leaky Gut Syndrome?, apparso su The
Huffington Post, 10 settembre 2010.
28. What is Pancreatitis?, www.webmd.com.
29. Pancreas, www.betterhealth.vic.gov.au, 31 ottobre 2011.
30. Elizabeth Lipski.
7.

139

31. Julie Boehlke, Early Signs of Liver Problems, www.livestrong.


com., 16 agosto 2013.
32. David Williams, Symptoms of a Bad Gallbladder, www.drdavidwilliams.com, 6 febbraio 2014.
33. Elizabeth Lipski.
34. American Society of Colon & Rectal Surgeons, Constipation,
www.ascrs.org, ottobre 2012.
35. Universit della California, San Francisco Medical Center, Constipation Signs and Symptoms, www.ucsfhhealth.org.
36. Elizabeth Lipski.
37. Cathy Wong, Healthy and Unhealthy Stool, www.about.com.
38. Marc D. Basson, Constipation Clinical Presentation, www.medscape.com, 21 gennaio 2014.
39. K. W. Heaton et al. Defecation frequency and timing, and stool
form in the general population: a prospective study, www.ncbi.
nlm.nih.gov, 1992.
40. S. J. Lewis, K. W. Heaton, Stool form scale as a useful guide to intestinal transit time, www.pubmed.gov, settembre 1997.
41. Mark Hyman, Maximizing Methylation: The Key to Healthy Aging,
www.drhyman.com, 8 febbraio 2011.
42. Nancy Mullan, Amy Yasko, Methionine and Methylation: Chicken
or the Egg, www.doctorsdata.com.
43. The Meaning of Methylation, www.autismnti.com.
44. Mark Hyman.
45. Benjamin Lynch, Improving Patient Outcomes: Identifying Methylation Polymorphisms, www.youtube.com, 25 aprile 2012.
46. Katherine Erlich, MTHFR Basics from Dr Erlich, www.mthfr.net, 1
marzo 2012.
47. Benjamin Lynch, Improving Patient Outcomes.
48. Mark Hyman, Nutrition Tips: Folic Acid: Killer or Cure-All?, apparso su The Huffington Post, 5 giugno 2010.
49. Andy Coghlan, Stress can affect future generations genes, apparso su New Scientist, 25 gennaio 2013.
50. Centers for Disease Control and Prevention, CDC Grand Rounds:
Additional Opportunities to Prevent Neural Tube Defects with Folic Acid Fortification, www.usa.gov, 13 agosto 2010.
51. A. David Smith, Folic acid fortification: the good, the bad, and the
puzzle of vitamin B12, apparso su The American Journal of Clinical
Nutrition, volume 85, numero 1, 2007.
140

Unmetabolized Folic Acid (UMFA) Test Serum, gifx.metametrix.


com.
53. George Mateljan Foundation, Folate, www.whfoods.com.
54. Benjamin Lynch, Improving Patient Outcomes.
55. Laura McDaniel, What is the Gut-Brain Connection?, www.connectwc.com.
56. Ibid.
57. Dan Hurley.
58. Christian Nordqvist, Eating Fat When Sad Really Does Lift Mood,
apparso su Medical News Today, 26 luglio 2011.
59. Dan Hurley.
60. Ibid.
61. Ibid.
62. What You Need to Know about Willpower: The Psychological
Science of Self-Control, Associazione americana di psicologia.
63. Roy F. Baumeister, John Tierney, Willpower: Rediscovering the
Greatest Human Strength, Penguin Books, Londra (Gran Bretagna), 2011.
64. Ibid.
65. Ibid.
66. Diana Schwarzbein, The Schwarzbein Principle II, The Transition:
A Regeneration Process to Prevent and Reverse Accelerated Aging,
Health Communications, Inc., Deerfield Beach (FL, USA), 2010.
67. National Library of Medicine, Istituto nazionale della Sanit
americano, Cushings disease, enciclopedia medica MedlinePlus,
www.nlm.nih.gov, 11 dicembre 2011.
52.

141