Sei sulla pagina 1di 1

Informatica Applicata – 23 Febbraio 2005

Basi di dati

1) Si disegni lo schema ER per una base di dati per gestire l'amministrazione di uno
stabile. Si devono gestire per lo meno i seguenti problemi
- gli alloggi con le loro caratteristiche
- i box auto e le loro corrispondenze agli alloggi
- I proprietari
- eventuali affittuari
- le spese sostenute
- i fornitori
- le fatture pagate
2) Si progetti il database relazionale corrispondente allo schema dell'esercizio
precedente, prima senza ottimizzazione e poi con ottimizzazioni, se possibile (e
spiegando quali ottimizzazioni si fanno)
3) Si spieghi cosa sono i vincoli referenziali fornendo un esempio sul DB precedente di
un caso in cui si deve introdurre un tale vincoli e dei problemi che sorgerebbero se il
vincolo non venisse imposto
4) Si considerino le seguenti tabelle relazionali

AZIENDA FATTURE
PIVA NOME IND PIVA DEST Euro Data
1 a x 1 WW 200 10/1/90
2 a x 2 EE 100 20/2/90
3 c y 1 RR 200 3/1/90

Si forniscano i risultati delle seguenti operazioni


- prodotto cartesiano AZIENDA x FATTURE
- Join naturale AZIENDA  FATTURE
- πDEST,EURO (σ PIVA <3 (AZIENDA  FATTURE))
- πNOME (σ IND=x (AZIENDA)) ∩ πNOME (σ DEST=EE (AUTISTA 
FATTURE))

5) Si scrivano in SQL le due ultime query dell’esercizio precedente


6) Si dica cosa sono le funzioni aggregate in SQL e quale effetto producono come
risultato, mostrando un esempio
7) XML
− Si scriva DTD XML per la tabella FATTURE,
− si scriva quindi una parte del file XML corrispondente alla tabella sopra
− si scriva ancora il documento XSL per generare un file HTML che contenga la
lista (non numerata) che contiene i Destinatari delle fatture