Sei sulla pagina 1di 21

IL TEATRO DELLA RESTAURAZIONE

Nel 1642 in Inghilterra i teatri furono chiusi perch visti dai puritani come luoghi satanici,
occasione di divertimento peccaminoso. Nel 1660 furono riaperti con Carlo II che per diede il
consenso solo a 2 compagnie. La struttura dei teatri tuttavia cambi completamente: sparirono i
teatri di legno, i nudi edifici, Dorest Garden e Drury lane, furono costruiti su modello italiano e
francese. Erano al chiuso, illuminati da candele, la platea fatta a U lievemente in discesa, attorno
alla quale vi erano 2 ordini di palchi e la galleria. Le principali novit furono 2:
1. le scene divennero mobili cambiando i pannelli sullo sfondo che rappresentavano i luoghi;
2. le parti femminili per la prima volta vengono rappresentate da donne.
Cambia inoltre anche il tipo di pubblico, infatti con il rincaro del prezzo del biglietto e la natura dei
drammi si indicano come destinatari gli aristocratici e i ricchi borghesi.
Anche i generi mutarono col passare del tempo:
la tragedia cercava di riproporre le regole aristoteliche di luogo, tempo e azione dove i temi pi
ricorrenti erano rappresentati dal conflitto tra amore e onore, coscienza e obbedienza, pubblico e
privato ambientate in zone esotiche e orientali, non per forza con un finale tragico. La vera
protagonista di questo teatro fu la commedia, basata su modelli spagnoli e francesi. Il genere che
dur di + nel teatro inglese fu la London Comedy, il cui argomento e sfondo erano gli usi, costumi e
personaggi della vita mondana londinese. Protagonista indiscusso di questa scena fi il WIT, cio la
capacit linguistica di cogliere velocemente la somiglianza tra cose diverse: wit colui che ha
unintelligenza pronta e acuta, che si manifesta in un linguaggio folgorante, fatto di aforismi e
giochi di parole.
LETA AUGUSTEA
Monarchia costituzionale e Toleration Act furono le premesse per un periodo di complessa stabilit
politica, moderazione e trionfo della razionalit.

Esaltazione dellintelligenza

Attenzione per le regole classiche

Illuminismo di compromesso (razionalit intelligente + sentimentalismo borghese)

Logica del commercio che riguarda anche lo scrittore; la domanda dei libri cresce,
soprattutto da parte delle donne dellalta borghesia.

ADDISON: esponente del periodico Spectator che trova posto accanto allattrezzatura da t. Si
avvale delle opinioni degli spettatori appartenenti a tutte le classi.
SWIFT: disgustato dallottimismo del tempo, considera luomo come un animale capace di
ragionare, attivit che non sempre svolge. Nei suoi romanzi regna la satira unita ad una ironia
marcata evidente nella sua opera + popolare I viaggi di Gulliver dove si evince che lunica razza
dotata di civilt e intelletto quella dei cavalli.
JOHNSON: bench rozzo e daspetto non gradevole, nella met del 700 diviene il massimo
esponente delle lettere inglesi. Con il Dictionar per primo regolament, ordin e spieg la lingua
inglese, dettando le norme del corretto eloquio. Ispir per questo altri letterati stranieri come
Diderot.
GIBBON e BURKE: partendo dalla storia e dalla guerra in cui lInghilterra fu coinvolta, fanno
riflessioni di ordine storico e politico, rivolte a indagare nel passato, per capire il presente e da
questi trarre ammonimenti per il futuro.

LA POESIA
Si basa fondamentalmente sullo schema classico poich sembrava che i classici fossero quelli che si
erano meglio espressi in tutti i campi, cos il poeta non creatore ma interprete della realt.
POPE: fu il primo a poter vivere della propria penna. Guardando con ottimismo allumanit, pur
detestando il singolo. La sua poesia riflette le convinzioni dellepoca, nel tono dei temi e delle
tecniche. Elegante, espositivo, riavvale della forma metrica, con uno schema ben preciso, che adotta
a + generi.
AGE OF SENSIBILITY: a partire dalla seconda met del 700 si sviluppa questa nuova corrente
culturale caratterizzata da malinconia, instabilit psicologica, inquietudine, marginit sociale, follia.
Cos al linguaggio satirico dei classici si oppone una poesia suggestiva, piena di emozioni, senza
volont didattica, non vi + una poesia armoniosa ma frammentata, al razionale lirrazionale.
IL ROMANZO

il genere nuovo in cui la classe borghese in ascesa trov la propria voce. Ora vi la
consapevolezza degli scopi richiesti a tale mezzo dalla societ, la domanda aumenta con
laumentare del tempo libero delle signore che delegavano le faccende alla servit. I nuovi lettori si
vogliono riconoscere nei personaggi e nella societ, ma vogliono anche viaggiare verso i nuovi
mondi e allo stesso tempo apprendere ed essere educati, cos dalla narrazione di storie fantastiche si
passa a quelle reali, con personaggi inventati e si fa la distinzione tra NOVEL, del reale, e
ROMANCE, per le narrazioni fantastiche.
DEFOE: dedicatosi alla narra va a 60 anni, va alla ricerca di mondi fittizi perfettamente articolati
creando cos ti lillusione di realt. il suo un universo totalmente inventato che per pieno di
dettagli realistici, imponendolo come riproduzione del vero.
ROBINSON CRUSOE: ispirato dal resoconto del naufragio del capitano Selkirk, narra le avventure
di un marinaio che sopravvive per + di 20 anni su unisola deserta ricostruendovi il mondo
borghese lasciato in patria (lInghilterra). Ma Robinson non un semplice marinaio, ma il prototipo
del mercante inglese sempre in cerca di buoni affari. Uomo Economico privo di ogni emotivit,
incarna il borghese puritano opportunista che crede in un Dio fatto a sua immagine che aiuta solo
chi si sa aiutare. Sullisola ricrea la societ borghese con tutti i dettagli della quotidianit, anche
quando incontra un indigeno, Venerd, lo plasmer secondo le sue abitudini incarnando cos il ruolo
di conquistatore, padrone e colonizzatore.
MOLL FLANDERS E LADY ROXANA: con questi romanzi sfrutta un altro genere che
rappresentato dalle memorie dei malavitosi; la prima una ladra, la seconda una prostitura. Anche
qui c la ricercata cura per i dettagli, cos i lettori si identificano nel mondo in cui agiscono. Per la
capacit di cavarsela in qualsiasi situazione, incarnano le due eroine opportuniste, i cui
ravvedimenti sono solo ipocriti omaggi alla provvidenza di comodo.
RICHARDSON:
PAMELA: un romanzo epistolare basato sugli scambi di lettere tra la fanciulla in difficolt e il
genitore. La protagonista, domestica, si nega al suo padrone cos da raggiungere il suo scopo: farsi
sposare. Il suo grande successo in parte legato al pubblico di giovani cameriere che vedono in
Pamela la realizzazione del loro sogno: entrare a far parte del mondo borghese.
CLARISSA: altro romanzo epistolare, dove lo scambio avviene tra + persone

cos da poter

analizzare la stessa vicenda da pi punti di vista. Clarissa, perseguitata dalla famiglia (il padre e il
fratello sono dei tiranni egoisti, la sorella cova invidia nei suoi confronti), si affida con ingenuit
alla protezione di Robert Lovelace, un seduttore che a sua volta l'affida a tre ragazze dissolute, con

lo scopo di traviarla e farla propria. Alla fine - dopo aver addormentato Clarissa con un sonnifero riesce a raggiungere il suo scopo. Disonorata e calunniata, l'eroina muore in un ricovero londinese,
ma un suo cugino riesce alla fine a vendicarla, uccidendo Lovelace in duello. Capolavoro di Samuel
Richardson, Clarissa o Storia di una fanciulla fu pubblicato in sette volumi nel 1748 ed il rovescio
della medaglia di un'altra famosa opera dello stesso autore, Pamela: al termine di numerosissime
avventure, la virt invece di venire premiata viene sconfitta.
FIELDING: dalla precedente esperienza di commediografo, apporta alla narrativa il senso del ritmo
e del dialogo ma anche la consapevolezza che il successo deriva dalla capacit di mantenere viva
lattenzione del pubblico, di stupirlo e di farlo divertire.

TOM

JONES: la storia di un trovatello, che dopo numerose avventure riesce ad integrarsi in societ e a
sposare una ricca ereditiera della quale sempre stato innamorato. Tra una miriade di coincidenze,
incidenti e avventure, attraverso numerosissimi personaggi, umori e situazioni, il racconto si snoda
fino allepilogo positivo. Lassoluta novit di questo romanzo costituita dalle prefazioni che
introducono i 18 libri, in cui, oltre al commento morale, vengono presentate le giustificazioni delle
scelte tecniche, dei modi e temi.
STERNE: pubblica una sorta di antiromanzo chiamato La vita e le opinioni di Tristram Shandy.
Preferisce nel suo racconto affidarsi alla libera associazioni di idee x costruire la sua struttura
narrativa in ordine di eventi cronologico e lineare. Quindi vi una narrazione senza filo logico, e la
sequenza temporale viene spesso interrotta da una serie di digressioni, commenti, richiami a
situazioni trascorse.
IL ROMANZO GOTICO
Intorno alla seconda met del 700 si sviluppa un sottogenere narrativo in cui predominano:
sentimentalismo,

rivolta

contro

il

razionalismo

illuminista,

inquietitudine

generata

dallindustrializzazione. Si rivendica il soprannaturale con trasgressioni, passioni sfrenate, fughe e


violenza. Figura fondamentale quella della vergine perseguitata che conosce stupro e martirio.
IL TEATRO
Anche in teatro nel 700 padroneggiano didatticismo e sentimentalismo. Sulle scene teatrali il
pubblico borghese si riconosce nei personaggi e nei lavori dove regna il dramma. Gli ideali che
primeggiano sono: patriottismo, onest, rigore morale e sicurezza economica. A tutto questo si
presenta il totale ribaltamento di Gay che racconta di un mondo capovolto dove dominano i

criminali e gli aristocratici vengono derisi. Nel teatro comunque primeggiano le lacrime e il mondo
domestico pervaso dalla sensibilit al quale si oppongono alcuni autori bisognosi di un teatro
gioioso.
IL ROMANTICISMO
Nel

1800

Caratterizzato

si

afferma

una

dallesaltazione

nuova

della

corrente

sensibilit

di

pensiero:

emotiva,

dalle

il

Romanticismo.

illimitate

possibilit

dellimmaginazione, dalla follia, dalle visioni della mente che si procurano tramite droghe e ipnosi.
Per i romantici scrivere unoccupazione solitaria, esercitata lontano dalla societ, a contatto con la
natura selvaggia in continua evoluzione, dove limmaginazione pu viaggiare liberamente.
Ma questesaltazione dellindividualismo e questo allontanamento dalla realt non portano alla fuga
dal reale, ma alla creazione di alternative alla vita metropolitana. Il Romanticismo, infatti si
interessa anche del soprannaturale per opporsi allindustrialismo dilagante.
LA POESIA ROMANTICA
BLAKE: con il tempo matur una personalissima poetica romantica, basata sulla visione fantastica
e sul sentimento individuale, che per, col tempo porter ad un ermetismo quasi impossibile da
decifrare. Proprio per il suo essere troppo visionario, pur anticipando i temi del romanticismo non
viene considerato come il precursore.
WORDSWORTH & COLERIDGE: furono i primi a divulgare il romanticismo in Inghilterra
scrivendo la prima raccolta di poesie romantiche Lyrical Ballads, la cui prefazione stata
universalmente considerata come il manifesto del romanticismo britannico. E in questopera il
compito di Wordworth riguarda lo scrivere di elementi quotidiani trasformandoli in originali,
mentre Coleridge si occupava dellaspetto visionario. Lobiettivo era quello di cantare lumile
umanit ponendo laccento non sui fatti ma sulle emozioni.
BYRON: nelle sue opere tutti i temi romantici si ritrovano volgarizzati fino al limite della comicit.
Egli in breve tempo diventa il modello del poeta romantico maledetto, il cui fascino tenebroso si
accresce alla luce di oscure colpe che gravano sul suo passato
SHELLEY: fu conosciuto dal mondo intero solo dopo la sua morte, in quanto in vita appariva fuori
posto gi da adolescente, per il suo libero pensiero. Scrisse satire, poesie politiche, drammi, ma
grazie alle poesie liriche che viene meglio ricordato. Secondi Shelley la poesia lunico mezzo

attraverso il quale si pu isolare un oggetto per percepirlo nella sua vera identit, non logorato
dallabitudine.
KEATS: anche lui come Byron e Shelley muore prematuramente. Esaltatore della bellezza intesa
come unica sorgente di verit che comincia ad aprire la strada allestetismo decadente del tardo XIX
secolo. Con La Belle Dame Sans Merci Keats raggiunge la perfezione sul piano della lirica
narrativa, che fu dispirazione per i preraffaelliti
IL ROMANZO
La stagione romantica esprime anche numerosi e grandi scrittori:
LAMB: conosciuto soprattutto per i saggi di Elia dove narra ricordi infantili onorici e piccole
storie di ordinaria quotidianit.
HAZLITT: critico darte, letterato, saggista, ma soprattutto stilista, alla costante ricerca di uno stile
familiare fondato sul ritmo della conversazione. Di lui si ricorda La mia prima conoscenza dei
poeti avvenuto con i poeti della prima generazione romantica, allora suoi indiscussi miti e modelli.
DE QUINCEY: noto soprattutto per Le confessioni di un mangiatore doppio dove, attraverso il
racconto autobiografico dalla propria dipendenza dalloppio, lautore offre allo stesso tempo, una
serie di immagini allucinate che sembrano percorrere descrizioni di stati paranormali provocati da
allucinogeni reperibili nella letteratura del 900.
SCOTT: con luso del punto di vista e con ladozione della tecnica narrativa del memoir orale, lo
rendono il pi popolare romanziere del suo tempo. Dopo il suo primo romanzo Waverley ne
pubblico pi di 30 romanzi a sfondo storico, la maggior parte dei quali ambientati nella Scozia del
17/18 secolo. Tra i romanzi pi famosi ricordiamo Ivanhoe, romanzo medievale ambientato
durante linvasione della britannia tra il 1100 e il 1200. si raccontano le continue lotte tra Sassoni e
Normanni, tra cui Ivanhoe ma anche De Bracy e Bois- Guilbert; questultimo rapir Rebecca figlia
di Isacco, entrambi ebrei protetti dal padre di Ivanhoe . rebecca sar accusata di stregoneria e
soltanto grazie ad Ivanhoe il quale si batter a duello e vincer per difenderla, riuscir a partire con
il padre, e Ivanhoe sposer lady Romena una sua lontana parente. Limportanza di Scott risiede nel
gusto per il paesaggio, il recupero per il passato nazionale, lattenzione agli umili e alle figure
marginali, riscoperta di lementi folclorici che fanno della scozia la terra romantica per antonomasia.
Scott soprattutto linventore del romanzo storico, un genere che egli crea da solo narrando vicende
individuali sullo sfondo di grandi eventi storici.

AUSTEN: antiromantica nei temi e nei modi, augusteo nello spirito, esord con una divertente
parodia del gotico, esord nella narrativa con una divertente parodia del gotico Northanger Abbey,
per poi proseguire anche in altri romanzi nellesplorare le vicende di tre o quattro famiglie in un
paese di campagna. Alla limitatezza dellorizzonte narrativo contrappose una comprensione della
realt sociale, unattenzione al dettaglio ambientale, alle sfumature del dialogo, cos da rendere le
sue commedie di maniera autentici spaccati della vita morale del suo tempo. Alla base di tutti i suoi
romanzi sta la politica matrimoniale, in una societ in cui alla donna non sono offerte possibilit di
carriera al di fuori della famiglia e le nubili sono viste come un peso sociale e la scelta del marito
la pi importante dellesistenza femminile. A differenza di Scott, per la Austen il denaro nelle
narrazioni occupa un posto donore. Per lei le persone vanno giudicate al di la delle apparenze.
MARY SHELLEY: creatrice del pi grande mito gotico di tutti i tempi, la creatura mostruosa che lo
scienziato Frankestein assembla mettendo insieme pezzi di cadaveri nel suo laboratorio. Il romanzo
si narra attraverso la voce di 3 narratori: un esploratore polare, lo scienziato Frankestein e la sua
stessa creatura.
LETA VITTORIANA
Periodo che va dal 1837 al 1901, viene chiamata Et Vittoriana perch il periodo in cui regna la
Regina Vittoria. Si tratta di un lasso di tempo pieno di cambiamenti che hanno molto influenzato il
mondo della letteratura. Innanzitutto si ha laffermazione della borghesia e Londra diviene la
potenza economica del mondo, sia per il suo sviluppo economico che coloniale. Nonostante
allinterno della societ londinese vi sia un grande divario tra le classi ricche e quelle povere
(borghesia e proletariato) la fiolosofia di vita viene concentrata sul proseguimento dellutile e del
pratico, facendo esplodere il capitalismo e il libero mercato, portando allappiattimento dei valori
romantici. un periodo caratterizzato da forte ambiguit e insicurezza, infatti oltre allapparente
vita quotidiana basata sul codice pubblico e sul decoro, vi era la vita notturna in cui si affermava la
desessualizzazione delle donne e la prostituzione dei ceti pi bassi. Tutto ci porta alla nascita di
movimenti femministi, ai sindacati al marxismo che ponevano laccento sulla posizione delle classi
operaie. Nella letteratura si hanno altrettanti cambiamenti, allimmaginazione si sostituisce la realt
in cui predomina la doppia visione del mondo diviso in buoni e cattivi.
IL ROMANZO
Forma borghese per eccellenza scritta da essa e rivolta ad essa stessa che vuole mostrare
lavanzamento delle classi medie, cercando un rapporto diretto con il pubblico attraverso la

pubblicazione seriale, struttura nuda che scandisce il tutto secondo i tempi delle puntate, pubblicati
in appendice ai periodici o a dispense autonome. In tal modo lopera si creava con la collaborazione
dei lettori e il romanzo era costretto a sottostare alle leggi del mercato; gli autori dovevano tener
conto anche delle regole imposte dalle biblioteche circolanti che reclamavano opere da poter essere
lette ad alt voce la sera dal capo famiglia, cosicch non dovevano essere scandalose. Si ha inoltre
la mescolanza tra romance e novel, cio a storie fantastiche si affiancano romanzi realisti e
storie esoteriche, inoltre dalla contemplazione della propria anima si passa alla rappresentazione
dellintera societ. Il romanzo diventa un vero e proprio prodotto di consumo, fonte di guadagno per
gli autori.
DICKENS: rappresenta al meglio nei suoi romanzi il vittorianesimo in tutte le sue contraddizioni
seguendo levoluzione dellatteggiamento vittoriano dallottimismo degli anni 40/50 dell 800 al
pessimismo della seconda met del secolo. il prototipo dello scrittore puro, perch prende ci che
narra dallesperienza e lo trasforma in esperienza di quelli che ascolta la sua stroria. Il suo romanzo
presenta due caratteristiche fondamentali: lessere pensato per lascolto e il suo rappoportarsi
allesperienza della borghesia. D. il cantore della classe media soprattutto della piccola borghesia
in cui lo sviluppo industriale ha permesso di accedere a livelli sociali pi alti, egli debutt nella
narrativa trasformando i testi scritti accompagnando una serie di vignette in un capolavoro comico
Pickwick Papers, che ebbero successo grazie alle avventure sportive, legali, erotiche di alcuni
attempati gentiluomini. Si hanno cos mirabili caricature e quadri precisi della piccola borghesia
emergente. Oliver Twist invece un romanzo molto triste che narra la storia di un orfano
maltrattato che si perde nel sottobosco londinese tra ladri e prostitute. Viene cos accusata la politica
economica e la rivoluzione industriale con le sue pesantissime conseguenze per i ceti pi bassi, non
a caso presenta un lieto fine ambiguo, in quanto il protagonista si integrer con la classe sociale che
lo ha portato a vivere in miseria. Un esempio del pessimismo che caratterizza Dickens tra Hard
Times in cui viene rappresentata una squallida citt industria e dove vivono personaggi senza
spessore politico. Viene cos denunciata lindustrializzazione dove gli operai sono visti come
semplici sfruttati.
THACKERAY: proveniente dalle colonie il suo romanzo pi famoso Vanity Fair ambientato
durante la battaglia di Waterloo nel 1830 il cui sottotitolo A Novel without a hero , spiega la
presenza di 2 protagoniste donne rappresentanti i due antipodi di femminilit dellet vittoriana: la
prostituta ambiziosa, amorale e furba che cerca da sola il suo destino, e langelo del focolare
ingenua, il cui destino creato dagli uomini.

BRONTE: Anna, Charlotte and Emily: vissute poco, isolate nel mondo di campagna, orfane di
madre, educate dal padre che fece da subito conoscere loro argomenti come la politica e il mondo
sociale, ma senza realmente conoscere la citt, hanno sempre per mantenuta viva la loro
immaginazione. Charlotte raggiunge il successo con Jane Eyer, pubblicato con lo pseudonimo di
Bell, scritto in prima persona e visto come scandaloso in quanto presentava una donna che andava
contro lideale vittoriano, una donna passionale con uninfanzia difficile, che studia per diventare
insegnante. Mentre Emily ebbe successo con Cime tempestose, considerato un capolavoro
universale che narra larrivo di un ragazzo zingaro che sconvolge la vita di 2 famiglie che si
seguono per 3 generazioni, che corrisponde alla scoperta del male come forza inalienabile. La storia
di un romantico e sentimentale estremo viene accompagnata da spettri e fenomeni paranormali.
ELIZABETH GASKEL:

conosciuta per i working class novel

in cui parla delle difficili

condizioni di vita dei lavoratori sfruttati dai borghesi. In Mary Barton narra di un operaio che
uccide il figlio del padrone per avere importunato la figlia, ma luomo muore prima del processo e
la figlia si deve trasferire in Canada. In Nord e Sud c una rudimentale spiegazione delle lotte di
classe, chiamando in causa le leggi del mercato e laccumulazione capitalista.
ELIOT: (pseudonimo Mary Ann Evans) una rara figura di intellettuale tormentato e di notevole
rigore morale, attenta ai problemi tra il rapporto religione - scienza. Nelle sue opere si propone di
reintrerpretare vita e storia alla luce della scienza e dellimmaginazione. Il suo capolavoro chiamato
Middlemarch si tratta di una grande narrazione multipla a trame intrecciate sulla condizione
matrimoniale mettendo in discussione la felicit di questo giorno raccontando quanto accade dopo
le nozze. Eliot analizza le problematiche tra i sessi analizzando le scelte matrimoniali sbagliate. Nel
mondo della Eliot matrimonio non fa rima con patrimonio, quindi ai personaggi non rimane che
scendere a compromessi tra le proprie ricche individualit e le convenzioni sociali che essi stessi
hanno contribuito a trasformare.
TROLLOPE: autentico artigiano della parola ottenne successo con tre cicli di romanzi, narrazioni
improntate a un sano realismo morale che non presentano elementi tragici o melodrammatici. Egli
scrive narrativa realistica di intrattenimento per divertire la piccola e media borghesia. Il pi famoso
tra i romanzi le Torri di Barchester, uno spaccato di vita clericale vittoriana in cui il sacerdozio
visto come una professione redditizia.
FINE SECOLO: gli ultimi anni dell800 sono caratterizzati da dubbi e sfiducia a seguito della crisi
industriale a agricola che portarono alla miseria. Nelleditoria si hanno inoltre cambiamenti a causa
delleducation act secondo il quale lobbligo scolastico viene esteso fino a 11 anni che adesso

comprende anche le classi pi povere cercando intrattenimento e identificazione. Cos nasce un


nuovo romanzo come quello davventura, poliziesco, fantascientifico e dove si parla della viota
difficile del proletariato.
MEREDITH: prolifico autore della prosa ricca di barocchismi stilistici e oscurit lessicali. Il suo
unico lavoro The Egoist di facile lettura mettendo a nudo legoismo borghese. Mostra come la
societ vittoriana adegui i propri standard comportamentali allesaltazione dellindividualismo e
dellarrivismo pi sfrenati in nome dellinteresse personale e della difesa dei diritti borghesi, prima
fra tutti il perseguimento e mantenimento della propriet privata.
STEVENSON: nei romanzi introduce lavventura le visioni e gli intrighi e per molti lettori egli il
grande narratore del passaggio delladolescenza alla maturit, raccontato attraverso miti di
innocenza diabolica, avventure di disobbedienza che sono rimaste impresse grazie alla poetica
visionaria. Con lisola del tesoro si inserisce nel filone marinaresco alla Robinson Crousoe.
KIPLING: nei suoi romanzi non parla della borghesia a lui sconosciuta ma dei civil servants, i
funzionari inglesi di stanza delle colonie fieri di sacrificarsi per il re e per la patria. In KIM parla
di una bambina inglese in India che incarna il colonizzatore che osserva senza essere osservato e
che vuole dominare senza sembrare di farlo. Invece in short stories si comprende il complesso
rapporto tra bianchi e la realt coloniale: i bianchi avevano paura di ipotetici contaggi da parte degli
indigeni.
THOMAS HARDY: con lui si chiude la stagione del romanzo vittoriano e si apre quella del
romanzo moderno narrando dei suoi paesaggi ossia il Dorset nativo, una regione nel sud ovest
dellInghilterra che egli indica con Wessex. Egli propone i costumi i dialetti e i comportamenti delle
comunit agricole caratterizzati da un pessimismo di fondo dove luomo contrastato nel suo agire
da forze esterne di natura ignota capaci di distruggere ogni suo disegno, che si accaniscono contro
quelle personalit che non si adeguano alle norme di comportamento universalmente accettate.
Egli si scaglia contro listituto matrimoniale il culto della famiglia e contro gli affetti domestici. In
Via dalla pazza folla svela la propria tematica basilare: bisogno di ritrovare un rapporto con la
genuina vita naturale; protagonista una sorta di giovane donna manager, atipica per i tempi ma
troppo intelligente per lasciarsi governare dalla sua femminilit.
LA POESIA: in questo periodo la poesia assume un senso di fuga un atteggiamento problematico
nei confronti del quotidiano. Il mondo piccolo-borghese in cui il poeta vittoriano si trova a vivere ha

poco in comune con quello idealizzato dai grandi romantici. Ne consegue che se loggetto esterno
della sua rappresentazione gli appare problematico il poeta non pu che rifugiarsi nella creazione di
un universo artistico a propria immagine e somiglianza.
TENNYSON: affin metrica ritmi e rime per creare mondi fantastici che vivono di suggestioni
musicali piuttosto che di contenuti ideologici.
I PRERAFFAELLITI E GLI ESTETI
Confraternita sorta in Inghilterra intorno alla met del XIX secolo, che si proponeva, attraverso un
sincero e quasi mistico recupero dei temi medievali e rinascimentali (sino all'opera di Raffaello), di
contrastare l'accademismo neoclassico che dominava la cultura dell'epoca vittoriana. I preraffaelliti
furono influenzati anche dai nazareni, gruppo di artisti costituito a Vienna nel 1809 con l'intento di
ricondurre l'arte cristiana alla purezza medievale. Tra i fondatori della confraternita vi furono il
pittore e poeta Dante Gabriel Rossetti e i pittori John Everett Millais e William Holman Hunt.
Vicino ai temi del movimento fu anche lo scrittore Ford Madox Ford. Sono inoltre da ricordare i
pittori James Collinson e Ford Madox Brown, lo scultore e poeta Thomas Woolner e i critici
William Michael Rossetti (fratello di Dante Gabriel) e Frederick George Stephens. Nel 1849, su
iniziativa di Dante Gabriel Rossetti, la confraternita dei preraffaelliti si costitu in un'associazione
segreta (animata anche da propositi di riforma contro "i mali della societ moderna") e i membri
iniziarono a siglare le opere con la cifra PRB (dal nome inglese). Edward Burne-Jones e William
Morris furono per un certo periodo seguaci del movimento, che venne tra l'altro caldamente
appoggiato, per la sua critica sociale, anche da John Ruskin. La confraternita espresse una poetica
volta alla precisa ripresa di temi e motivi dell'arte primo-rinascimentale, della quale erano
particolarmente apprezzati e imitati gli aspetti artistici arcaici, il timbro morale e gli accenti di
pietas religiosa. Esempi tipici di arte preraffaellita sono il dipinto di Millais Cristo nella casa dei
genitori (1850) e Il matrimonio di san Giorgio e della principessa Sabra di Rossetti (1857), entrambi
conservati alla Tate Gallery, Londra. Atteggiamento del gusto e del pensiero che, ponendo i valori
estetici al vertice della vita spirituale, considera la vita stessa come ricerca e culto del bello, come
creazione artistica dell'individuo; fa parte del pi vasto fenomeno del decadentismo.
L'estetismo un rifiuto reazionario e sdegnoso della realt, della democrazia, della societ borghese
per rifugiarsi in uno sprezzante isolamento, in una vertiginosa solitudine che ha per come
conseguenza la sconfitta dei suoi eroi freddi e intellettualizzati. Agli occhi dell'esteta, l'arte il solo
valore autentico dell'esistenza; perci egli costruisce la propria vita come un'opera d'arte;
perennemente alla ricerca della bellezza, egli rigetta ogni considerazione morale, ogni dovere

imposto dalla societ umana. Ogni forma di industrializzazione, di pacifismo borghese, di


positivismo, di democrazia, di socialismo porta alla volgarit, alla banalit alla mercificazione
dell'arte. L'arte l'unico rifugio, l'unica difesa dalla volgarit della vita normale.
La vita dell'intellettuale deve essere coinvolta nell'arte, farsi arte essa stessa. L'identit di arte e vita
perfettamente resa nel romanzo "Il ritratto di Dorian Gray" dello scrittore.
L'esteta ha il compito di tendere alla raffinatezza, all'eroismo, alla gloria, ad un ideale supremo di
bellezza. Oscar Wilde port la dottrina estetica alle sue estreme conseguenze: sostenne la necessit,
per lartista, di godere della libert assoluta, onde poter esprimere la sua arte in autentici capolavori.
Lartista, egli sostenne, deve essere libero da ogni legame con la societ, libero dai sentimenti, da
ogni credenza poich tutti questi obblighi limitano la sua capacit di ricerca del bello. Con tali
teorie Wilde sfid la societ vittoriana e assest un duro colpo ai suoi gi fragili equilibri. La
particolarit della vita di Wilde che si pu definire recitata, infatti fu interessante quanto e pi
delle sue opere. Per lappunto una sua frase importante fu : E la vita che copia larte . Il teatro di
Wilde un incanto di ironia, un mosaico di paradossi ed una inestinguibile girandola di eleganze.
W. porta la moralit sul filo dellassurdo. Egli ebbe un peso determinante nel rompere gli schemi
dellInghilterra vittoriana. Oscar Wilde fu il pi rappresentativo scrittore della fine del secolo,
perch estetismo e decadentismo, che furono le costanti della sua arte dominarono un lungo e
fecondo periodo europeo, ed ebbero il loro peso determinante anche sul costume.
IL MODERNISMO (il primo 900)
Alla morte della regina Vittoria, nel 1901 sale al trono Edoardo VII, dando vita ad un periodo di
forte consolidamento dellInghilterra come potenza economica, militare e industriale, caratterizzata
da una classe lavoratrice ipersfruttata e dalla classe dominatrice, la borghesia fortemente legata a
questi equilibri sociali, che per con la prima guerra mondiale tenderanno a rompersi. I saggi e i
manifesti di questo periodo mostrano gi la volont di eliminare i vecchi ideali vittoriani per crearne
dei nuovi. Tra i movimenti modernisti artistici ricordiamo il cubismo, il futurismo e il verticismo.
Per quel che riguarda la letteratura invece, si sente il bisogno di riprendere la vecchia letteratura di
Dante e addirittura Omero, ma visto che il mondo in cui si vive un mondo incomprensibile, privo
di punti di riferimento, con mutamenti veloci, si capisce che non si pu comprendere nella sua
totalit in quanto non ordinato, cos da affermare una nuova concezione del tempo in cui passato
presente e futuro si uniscono per focalizzare lattenzione piuttosto che sugli eventi sui moti della
mente e dellanima con lo stream of consciousness (tecnica espressiva che consiste nella libera e
immediata trascrizione delle idee e dei sentimenti che agitano nel profondo il personaggio di un

romanzo e si attua seguendo un criterio che rispetti il processo reale del pensiero, per il quale non
valgono ovviamente vincoli e nessi logici nella ideazione e nella espressione e procede quindi per
libere associazioni di immagini sul filo dell'analogia). Gruppi di intellettuali in questo periodo il
BLOOMSBURY group che rivendicava la scrittura femminile, estranea e ostile alla frase costruita
dalluomo perch troppo pesante.
LA POESIA
Allinizio del secolo era fortemente tradizionalista, inizialmente celebrava il mondo rurale e in
seguito gli orrori della guerra con i War Poets. Ma ben presto anche nella poesia avvennero
grossi cambiamenti passando ad una poesia dura e chiara, breve, intensa e compatta, con un
linguaggio diretto concentrato ad esaltare limmagine. Ci si punotare in Yeats, che da una poesia
Tardoromantica del primo periodo, con figure leggendarie e immagini suggestive, passa nei primi
del 900 ad un linguaggio diretto e asciutto. Anche Eliot esprime la sua modernit con un
linguaggio quotidiano che rappresenta il mondo contemporaneo come in The West Land .
Auden divenne famoso negli anni '30 come caposcuola della nuova generazione di poeti accomunati
dall'impegno sociale e politico e dall'interesse per Marx e Freud: la "thirties generation", che aveva
l'obiettivo di scardinare la poesia dalla sua aulicit, facendo di lei memorable speech, come
diceva Auden, parole che si fanno ricordare. Negli anni successivi si stacc in parte da tali posizioni
per accostarsi a una tematica religiosa e metafisica. La sua opera caratterizzata, soprattutto nel
primo periodo, da una straordinaria perizia stilistica nell'uso e nell'accumulo di paradossi an titesi
anticlimax aforismi. La sua gamma espressiva si alimenta anche di immagini sorprendenti e ardite
derivate dalla filosofia psicologia politica mitologia. Auden svilupp la teoria di Eliot secondo cui
la sensibilit poetica condensa e non discrimina esperienze diverse, sia intellettuali che pratiche,
quotidiane o metafisiche. Per l'elaborata ricchezza delle figure retoriche, la sua poesia stata
definita neo-manieristica.
Yeats: cresciuto nellambiente pre-raffaellita, ne assorb il disgusto per la grossolanit del
naturalismo e del verismo, la rivolta contro il materialismo della civilt industriale, ma presto ne
comprese anche i limiti. La parte pi alta e significativa dellopera di Yeats, anche se estremamente
complessa nelle sue implicazioni simboliche certamente quella della sua seconda maniera poetica,
che, preannunciata dal volume "Responsibilities"(1914), ebbe inizio intorno al 1917 con alcuni
componimenti inclusi nella raccolta "The Wild Swans at Coole", pubblicata nello stesso anno
(1919) e con la pubblicazione di "The Green Helmet And Other Poems" (1910):testimoniano un

mutato atteggiamento del poeta in cui si sono fatte strada una crescente amarezza e disillusione nei
confronti della situazione irlandese. Alieno da ogni violenza, Yeats vedeva il nazionalismo come un
modo di appartenere ad un mondo e non come una serie di rivendicazioni politiche. Lamarezza nei
confronti dellIrlanda emblematica della delusione nei confronti della vita stessa e dun crescente
senso del finire della civilt a cui appartiene. Il graduale distacco da ogni militanza politica, mentre
sempre di pi il suo interesse si volgeva ad unanalisi della condizione dellindividuo e dei suoi
rapporti con la storia, fece si che la rivolta di Pasqua del 1916 contro gli inglesi, che fin con la
sconfitta dei ribelli, lo cogliesse di sorpresa.

Eliot: (1888/1965) a nostro modesto avviso uno dei pi grandi poeti del '900, ma si pu dire
dell'intera storia della letteratura mondiale. La sua opera narra di una conversione pensosa e
sofferta, da un atteggiamento di disperazione al cattolicesimo, in cui l'uomo pu ritrovare il
significato

buono

della

sua

esistenza,

personale

collettiva.

Alla raggiunta profonda religiosit cattolica, un capacit organizzative e imprenditoriali. Anche per
tale sua "mondanit", il baricentro della sua opera poetica non solo n soprattutto lindividuo nella
sua intimit soggettiva, quanto piuttosto la complessa trama dellumano, visto nei suoi risvolti
interpersonali. Ne emerge un grandioso affresco in cui confluiscono, alla luce della scelta nei
confronti del Destino ultimo, tutti gli aspetti dellesistenza umana, personale e collettiva, compresi
la storia leconomia e la politica.
Thomas: Dylan Thomas nasce nel 1914 a Swansea, in Galles, figlio di un professore di inglese della
Grammar School locale (che Dylan frequenta dal 1925 al 1931), e sin da giovanissimo manifesta
una sorprendente inclinazione alla poesia.
Nel 34 pubblica la prima raccolta di versi, Diciotto poesie, che scuotono lambiente letterario
londinese, sorprendendo critici e poeti gi affermati. Nei suoi versi svela tutto quel mondo poetico
che ha fatto di lui un mito: la nascita, lamore e la morte, la natura; un linguaggio magico, a volte
oscuro, che fonde la tradizione dei bardi alla poesia visionaria inglese (si pu fare, per esempio, il
nome di Yeats). Nel 1940 escono i racconti autobiografici di Ritratto dellartista da cucciolo e nel
1946 il libro che lo consacra definitivamente tra i massimi poeti di lingua anglosassone: Morti e
ingressi. Dylan Thomas, sposato con la leggendaria Kathleen (che ne condivise gli alti e bassi
esistenziali, accompagnandolo, tra l'altro, nel tunnel dell'etilismo durante i periodi di miseria pi
nera), ebbe tre figli. E' vissuto tra lInghilterra e lAmerica, barcamenandosi tra diversi lavori quali
il giornalista, lo sceneggiatore, lattore.
Distrutto dallalcol, morto a New York nel 1953. Poeta di sfrenata e orfica immaginazione, DT

passato alla storia per la riedizione del maledettismo di cui stato protagonista in vita (negli anni
Settanta, le poesie di Thomas erano popolarissime proprio in forza del suo nichilismo, al tempo
stesso rovinoso e vitalistico). Le sue folgorazioni, la sua inimitata capacit ritmica e melodica, la
densit surrealistica dei suoi versi hanno consegnato, alla storia della poesia del Novecento, una
lirica composta di agnizioni verticali, erede delle avanguardie e tuttavia condotta secondo una
ricerca non riferibile a nessun manifesto.
IL ROMANZO
I primi scrittori inglesi del 900 furono molto influenzati dal naturalismo di Zola. Ma mentre i primi
scrittori volevano attuare un cambiamento e uninnovazione formale muovendosi in una logica di
continuit con il passato, i veri modernisti lo proponevano avendo alla base una profonda rottura
con il passato.
CONRAD: fu molto importante la sua esperienza marinara nelle parti pi lontane ed esotiche del
globo, sia perch nel racconto affascinava molto il lettore, sia per la visione del mondo che aveva
maturato basata sullintendere la vita come un continuo misurarsi con le avversit e allinterno della
quale si deve assumere un ruolo e un compito preciso. Molte delle sue storie infatti, su mari e
territori coloniali, non per elogiare questi ultimi, ma per criticarli. In Heart of Darkness, la
vicenda si svolge in Congo, dove il protagonista Kurtz era stato mandato nella colonia africana
come portatore di civilt che per sciaguratamente si perde. Il cuore di tenebra quello delluomo
europeo civilizzato, che lasciato solo e solo a se stesso in quel mondo primitivo e primordiale si
abbandona alla parte pi remota di s, istintiva e selvaggia, primitiva, per lappunto.
Scena ricorrente in Conrad quella di collocare il protagonista in situazioni estreme, di fronte a
scene radicali, ad una prova tremenda che se superer non ricever niente in particolare, mentre se
fallir verr punito con la morte, come Kurtz, colpevole di essersi dimenticato di s.
FORD: allinizio della sua attivit ebbe un lungo sodalizio con Conrad, accomunati dalla fede nel
romanzo, intesa come opera darte. Il suo capolavoro The good soldier che illustra le vicende di
due coppie alto-borghesi, raccontate dal marito tradito, considerato un narratore inattendibile per il
suo procedere sullonda dei ricordi, esprimendo le impressioni che aveva dei fatti al loro accadere,
procedendo avanti e indietro negli anni.
FORSTER: nel suo capolavoro Howard End presenta la tecnica che caratterizzer tutta la sua
opera narrativa, cio la rappresentazione di una dicotomia che dialetticamente informa la vicenda

narrativa. In particolare in questo romanzo espressa dalla protagonista Margaret e riguarda la


speranza che sia possibile conciliare i due mondi che fanno da sfondo alla vicenda: quello borghese
degli affari e del denaro, e quello borghese della cultura liberale, aperta agli altri e alle ragioni del
cuore.
JOYCE: il primo romanzo che gli port il successo fu Gente di Dublino costituito da racconti
autonomi che raccontano la vita di Dublino nei quattro aspetti dellinfanzia, adolescenza, maturit e
vita pubblica. Lo stile si focalizza sullimprovvisa rivelazione dellessenza di una cosa, che detta il
senso del racconto, cogliendo nel singolo momento il significato di un intero mondo.
Ritratto dellartista da giovane presenta sicuramente aspetti autobiografici, ma deve essere visto
come lillustrazione del percorso di carattere generale di maturazione del giovane artista, oggettiva
e impersonale; dove lesilio viene visto come liberazione, infatti parte dellinfanzia piena di divieti
e problemi, q1uindi lesilio una liberazione dallo Stato, dalla Chiesa e dalla famiglia, per venire a
contatto con lesperienza.
Ulysses un altro suo capolavoro, dove alla scrittura realistica si sovrappongono i parallelismi
con lOdissea. Infatti, questa sicuramente il punto di riferimento, ma ai lunghi viaggi di Ulisse si
sostituisce un solo giorno e i piccoli spostamenti di Bloom, protagonista per le strade di Dublino.
Qui invenzione linguistica, giochi di parole, cocktail verbali, echi letterali, prestiti linguistici, sono
il punto di forza.
Lawrence: figlio di una maestra e di un minatore, originario del Nottinghamshire, fu introdotto nei
circoli letterari londinesi da Ford Madox Ford, incuriosito dalloriginalit della sua scrittura e dalla
sua estrazione sociale. Uno dei romanzi pi importanti da lui scritti Sons and Lovers nel quale
soprattutto nella prima parte del libro balza in primo piano la vita delle classi lavoratrici e la loro
miseria.
Sons and Lovers non soltanto un robusto romanzo realista che guarda alla societ inglese da un
punto di vista antagonistico a quello della classe dominante, ma anche un romanzo moderno in
quanto mira allindagine psicologica del rapporto tra genitori e figli, in particolare di quello tra
madre e figlio, i cui forti connotati autobiografici sono velati dal personaggio di Paul, che cerca
senza successo di liberarsi dal forte e soffocante legame con la madre attraverso il rapporto con la
riservata e timida Miriam e con la pi disponibile e carnale Clara.
Alla fine del romanzo, alla morte della madre, Paul appare come un uomo distrutto, senza speranza,
ma le ultime righe mostrano uninattesa impennata della volont, una determinazione improvvisa a
non arrendersi, a vivere la propria vita.

Nei primi romanzi sono gi presenti i temi portanti dellopera di Lawrence:


Le tensioni nei rapporti sociali e sessuali
Il conflitto tra istinto e ragione
La contrapposizione tra convenzione e passione
Il contrasto tra natura e civilt industriale.
In Lawrence, c unidealizzazione alla Pisolini, di quella vita vera ormai scomparsa dal suolo
inglese e che anche lui, andr a cercare altrove; ma c anche una rappresentazione di grande
interesse sociologico e vigore narrativo delle trasformazioni sociali dell Inghilterrra del secondo
ottocento.
Con il successivo Women in Love si rafforza lidea attraverso lesperienza e la figura delle sorelle
Ursula e Gudrun Brangwen, che il recupero dellintegrit vitale perduta possa passare attraverso
leros, attraverso unesperienza sessuale che Lawrence vede come qualcosa di sacrale, strettamente
legato a un rispetto quasi religioso del corpo e della sua forza vitale.
Women in Love assai diverso dalla produzione precedente sul piano stilistico e formale, in
quanto gli elementi di rottura con gli schemi narrativi tradizionali diventano fortissimi. Il romanzo
costituisce inoltre un fortissimo attacco contro lintellettualit inglese, agli occhi di Lawrence
malata di estetismo e di autocompiacimento, incapace di affrontare il presente. In lui si sente
fortissima la consapevolezza dello sconvolgimento della guerra.
Il romanzo a cui si affida la sua ultima sfida alla sterilit del mondo borghese Lady Chatterlys
Lover pubblicato in Italia nel 1928 e bloccato dalla censura inglese per pi di 30 anni.
Il marito di Lady Chatterley paralizzato e impotente, relegato su una sedia a rotelle a causa delle
ferite riporatate in guerra. La mante Mellors, il guardiacaccia, figlio di un minatore.
La sua risposta fisica, viatale, dettata dalleros. Il finale aperto, tra realistico pessimismo e
speranza. Come si detto, certe caratteristiche formali della narrativa di Lawrence costituiscono
una rottura rispetto ai modi tradizionali del narrare; fortemente innovativa.

Virginia Woolf: figlia del critico Lesile Stephen, moglie dello studioso di economia e politica
internazionale Leonard woolf, in un primo tempo fu unoriginalissima protagonista del dibattito
culturale nellInghilterra di inizio secolo, pur cimentandosi nella scrittura creativa con due romanzi
dimpostazione tradizionale.

Mrs Dalloway porta a frutto la lunga e vitale riflessione di Woolf sul genere romanzesco. In lei
cera la piena convinzione di superare la forma del realismo e di valorizzare i moti dellanimo e
della mente, e poi non mancava la grande influenza del romanzo russo e lesempio della
recentissima conquista dell Ulysses di Joyce.
Mrs Dalloway come Ulysses, si svolge in un solo giorno il cui trascorrere scandito, per 17 volte
dai rintocchi delle ore. La vicenda della protagonista una dama dellalta societ londinese sfiora e si
alterna a quella di Septimus, mentalmente distrutto dallesperienza bellica, che nel finale si
suicider. Di grandissima sensibilit il ritratto psicologico che Woolf ci offre dei suoi personaggi,
non solo di Mrs Dalloway, ma anche del suo antico corteggiatore Peter Walsh e dei suoi slanci
sentimentali, di Septimus e della sua mente sconvolta, e infine del marito Richard Dalloway,
improvvisamente determinato a dire alla moglie che lama porgendole un mazzo di fiori che non le
dar mai.
Il romanzo da un punto di vista narrativo traduce il principio per cui la realt non oggettiva, ma
quanto viene soggettivamente percepito, non tanto dal narratore quanto dai personaggi.
Altro romanzo importante To the lighthouse, lesperienza narrata nella prima parte del romanzo
quella di Mrs Ramsar; nella seconda quella della pittrice Lily Briscole. Tra le due parti posto
un breve intermezzo che copre i dieci anni che le separano.
In The waves si accentua invece la scelta di affidare la pagina al fluire delle voci, delle sensazioni
e dei pensieri dei personaggi, mentre la preoccupazione di raccontare una vicenda scompare: al
narratore resta solo il compito di evocare qualcosa.
Con questi romanzi Virginia Woolf si colloca ai vertici dellespressione modernista arricchendola
con la sua acuta riflessione sulluniverso femminile e sulla scrittura al femminile.

Al di fuori del modernismo: il modernismo stato il fenomeno letterario che qualifica il primo 900,
ma nellambito della narrativa molti furono gli scrittori che si mossero in una direzione ad esso del
tutto estranea. Il primo William Somerset Maugham, egli fu autore di splendidi racconti come
Rain un formidabile apologo della paura puritana della sessualit; che ne fanno uno dei grandi
maestri della narrativa breve. Molti dei racconti pi belli sono ambientati nelle colonie britanniche.
Evelyn Waugh fu invece la voce dello scontento, il romanzo pi bello A Handful of Dust che
ha come protagonista Tony Last un gentiluomo perduto nelle sue fantasticherie in un mondo
scomparso e incapace di capire ci che accade nel mondo reale, dominato dal nuovo potere del
denaro. Il romanzo ha un taglio crudelmente comico ed percorso da una satira feroce che non
risparmia nessuno, tantomeno lo sciocco protagonista. Di Waugh bisogna ancora ricordare:

Brideshead Revisited un romanzo che ripercorre la storia sociale dell Inghilterra tra le due guerre
raccontandoci la storia sentimentale di Charles Ryder nel suo rapporto con i membri di unantica e
aristocratica famiglia. Tutto viene travolto dal tempo e dalla guerra, ma limmagine finale sembra
volere indicare che negli antichi valori risiede la sola possibilit di salvezza.
Sul versante ideologico opposto a quello di Waugh si colloca la figura di Christopher Isherwood; il
suo talento narrativo gi si era rivelato nel romanzo di esordio All the Conspirators, ma
loperazione pi riuscita quella legata allesperienza berlinese.
A Gorge Orwell si deve il pi bel libro sulla guerra civile spagnola pubblicato in Inghilterra
Homage to Catalonia. La fama di Orwell legata soprattutto alla favola distopica di Animal
farm si tratta veramente di una fiaba dai toni, il taglio e landamento del racconto per bambini.
Nella fattoria padronale gli animali si ribellano, cacciano il padrone e instaurano un regime di
perfetta eguaglianza, che verr poi preso sotto controllo dai maiali.

Lowry e Ivy Compton Burnett: si tratta di due autori diversissimi tra loro, ma accomunati da un
simile destino critico, apprezzati moltissimo da alcuni e quasi ignorati da altri.
Ivy Compton Burnett esord con un romanzo Dolores dalle caratteristiche ottocentesche; ma
dopo una lunga pausa torn alla scrittura utilizzando una forma radicalmente diversa a partire da
Pastors eand Masters riproposta in altri 18 romanzi. Il narratore praticamente scompare, e tutta la
storia affidata al dialogo dei personaggi, un dialogo dettato da unironia sapiente e spesso beffarda
che prevale sulla drammaticit degli avvenimenti conferendo ai romanzi un tono velenosamente
comico. Lambientazione sempre quella di grandi dimore abitate da famiglie patriarcali, il periodo
quello dellapogeo della potenza britannica, tra fine 800 ed et edordiana.
Malcom Lowry: pubblic in vita solo una parte dei suoi molti lavori letterari, ma uno di questi
Under the Volcano uno dei capolavori del 9000 inglese, scritto e riscritto negli anni canadesi,
sino alla pubblicazione nel 1947. la storia di Geoffrey Firmin console britannico nella citt
messicana di Cuernavaca, alcolizzato che muore ucciso da una banda di fascisti. Tutto il racconto a
parte il primo dei 12 capitoli, che ha luogo il giorno dei morti si svolge il 2 novembre ovvero una
vita e un mondo in un solo giorno. Tre grandi icone sottendono il romanzo: la dannazione faustiana,
la Commedia Dantesca, e la cacciata dal paradiso terrestre come ebbe a dichiarare lautore stesso.
La scrittura di Lowry riprende molti aspetti propri del modernismo: la molteplicit dei punti di
vista, il monologo interiore, il flusso di coscienza, la dimensione temporale. Under the Volcano

non un romanzo politico semmai un romanzo modernista. un romanzo che si risolve nel suo
protagonista nella sua solitudine nella sua autodistruzione nella sua incapacit di amare.
Eliot e il poetic drama: Eliot, Thomas Stearns (St Louis, Missouri 1888 - Londra 1965), poeta,
critico letterario e drammaturgo, insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1948. Statunitense
di nascita, acquis la cittadinanza britannica nel 1927. Nato in un'agiata famiglia del New England,
studi a Harvard, dove si accost a Dante e al dolce stil novo come pure a John Donne e ai poeti
metafisici inglesi, e tra il 1910 e il 1911 prosegu gli studi alla Sorbona di Parigi, dove ebbe modo di
seguire le lezioni di Henri Bergson; nel 1915, dopo altri tre anni a Harvard, si trasfer
definitivamente a Londra. Fino al 1939 diresse la rivista letteraria "The Criterion", da lui fondata
nel 1922.
Per la prima raccolta di poesie, Prufrock e altre osservazioni (1917), attinse immagini dalla vita
urbana traducendole in versi liberi, nei quali solo occasionalmente compariva la rima. Il bosco
sacro. Saggi di poesia e di critica, pubblicato nel 1920, raccoglie i primi scritti nei quali Eliot
espresse le sue convinzioni sul lavoro del critico e su quello del poeta, e contiene l'elaborazione dei
concetti destinati a influenzare profondamente la critica letteraria successiva di "correlativo
oggettivo", per il quale il poeta deve esprimersi attraverso immagini concrete e universali, secondo
il modello di Dante, e di "dissociazione della sensibilit", che postula la distanza del poeta dalle
emozioni. Considerato dalla critica un punto fermo del modernismo, La terra desolata (1922), che
Eliot dedic a Ezra Pound, un poemetto erudito che esprime il pessimismo dell'autore sulla societ
moderna, giudicata sterile in contrasto con le civilt del passato. Gli stessi toni di generale
desolazione pervadono il poemetto successivo, Gli uomini vuoti (1925).
Risalgono agli anni Trenta, dopo la conversione all'anglicanesimo avvenuta nel 1927, il poemetto
Mercoled delle Ceneri (1927-1930) e la tragedia in versi Assassinio nella cattedrale (1935), che si
ispira all'uccisione di Thomas Becket. I Quattro quartetti (1943), che con La terra desolata
rappresentano secondo molti critici il punto pi alto della poesia di Eliot, mostrano l'influenza dalla
filosofia di F.H. Bradley e trattano il tema del tempo e della redenzione in un linguaggio dai toni
paradossali.
Fra le altre opere teatrali si ricordano La riunione di famiglia (1939), Cocktail party (1949), Il
grande statista (1958). Un posto particolare nella sua produzione occupa una raccolta di poesie per

ragazzi, Il libro dei gatti tuttofare (1939), dal quale fu tratto il celebre musical Cats, su musiche di
Andrew Lloyd Webber.