Sei sulla pagina 1di 5

Rivolti

Un accordo pu presentarsi in stato di rivolto poich ogni suono pu trovarsi nella voce pi grave

ww
w

stato fondamentale

&c
?c

ww
w

secondo rivolto

6
4

III
(I)

V
(I)

primo rivolto

w
I

ww
w

STATO FONDAMENTALE: il suono pi grave la nota fondamentale dell'accordo; la numerica 5


(3 opp.8) si raddoppia generalmente il suono fondamentale.

6
PRIMO RIVOLTO: il suono pi grave la terza della fondamentale; la numerica 6 (3 ), si raddoppia
preferibilmente la sesta,ma ancge la terza o il basso, in determinati casi, possono essere raddoppiati.

ww
w

www

III
(I)

III
(I)

III
(I)

&
?

&
?

www

es. del raddoppio


della 6 ( la nota nera
in piccolo la nota
fondamentale
sottintesa)

w
ww

www

III
(I)

III
(I)

III
(I)

III
(I)

www

ww
w

es. del raddoppio


della 3

&
?

ww
w

ww
w

III
(I)

III
(I)

III
(I)

ww
w

es. del raddoppio


delbasso ( 8 )

6
SECONDO RIVOLTO: il suono pi grave la quinta della fondamentale; la numerica 4 , si raddoppia
normalmente la nota del basso.

&

ww
w

(I)

(I)

(I)

ww
w

www

6
4

6
4

6
4

IMPIEGO DEI RIVOLTI


Il primo rivolto si applica principalmente sui seguenti gradi:
- sul III grado della scala ( sia maggiore, sia minore) raddoppiando la 6, la 3 opp. il basso a seconda
dell'andamento e del moto delle parti.

&
?

ww
w
6

w
III
(I)

- sul VII grado della scala ( sia maggiore, sia minore) raddoppiando la 6 opp. la 3. Mai raddoppiare la nota
del basso perch avremmo il raddoppio di sensibile.

ww
& w
6
w
?

VII
(V)

w
ww

www

w6

w6

VII
(V)

VII
(V)

ERRATO!

ww
w
w6

VII
(V)

- sul IV e sul VI grado della scala raddoppiando la 6, la 3 opp. la nota del basso ( 8 ) a seconda dei
movimenti e dei moti delle parti.
Su entrambi i gradi possibile l'impiego sia dell'accordo diretto (stato fondamentale), sia in primo rivolto.

& www

w
ww

? w

IV
( II )

IV
( II )

www

ww
w

IV
( II )

IV
( II )

ww
w

ww
w

w
ww

ww
w

w
6

VI
( IV )

VI
( IV )

VI
( IV )

VI
( IV )

- sul II grado della scala raddoppiando la nota del basso ( 8 ) e solo nel concatenamento I-II-III e viceversa
(essendo un rivolto dell'accordo diminuito, per lo stesso movimento del basso preferibile utilizzare
6
sul II grado il secondo rivolto 4 ).
Attenzione! Il raddoppio della 6 provoca il raddoppio della sensibile.

& 32

? 32

II

III

III

II

( VII )

(I)

(I)

( VII )

In una successione di accordi in primo rivolto occorre alternare il raddoppio del basso al raddoppio della 3
o della 6 ( alternanza tra accordo completo ed accordo incompleto ).

&

III
(I)

I
( VI )

VI
( IV )

III
(I)

I
( VI )

VI
( IV )

Altro caso in cui si raddoppia il basso sul IV grado che procede al V sia in stato fondamentale
che in secondo rivolto, purch poi si proceda per moto contrario tra basso e voci superiori.

&
?

6
4

IV
( II )

IV
( II )

Il secondo rivolto si applica principalmente sui seguenti gradi:


- sul I grado della scala ( sia maggiore, sia minore) se preceduto e seguito dall'accordo perfetto sul medesimo
grado.

&
?

6
4

w.

I -------------------------------------------------------------

(I)

( IV )

(I)

- sul V grado della scala se seguito dall'accordo perfetto ( opp di 7, 9, 11, 13 ecc...) sul medesimo
grado.

&
?

6
4

V -------------------------------(I)
(V)

- sul II grado nel passaggio del basso I-II-III e viceversa con la seguente formula ( fare moto contrario ).

&
?

&
?

6
4

6
4

II
(V)

III

III

(I)

(I)

II
(V)

6
4

6
4

II
(V)

III

III

(I)

(I)

II
(V)