Sei sulla pagina 1di 16

San Bernardino di Crema (CR) Anno I° nr.

2 del 7 aprile 2010

Comune di Provincia di
Crema Cremona

Quindicinale d’informazione del palio di San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

Dalle tue parti, dalla tua parte.


www.bancacremasca.it

Gua rdate questi v olti, stampate-


v eli bene in testa, perché è con
Madre Teresa, ponte fra i popoli loro che av rete a che fare … sono
i capicontrada del palio 2010!
di Pedro … ora si tratta di prepararsi per bene...
Il tema del Palio, lo avrete già saputo, è servizio a pagina 3
Madre Teresa di Calcutta, di cui
quest’anno cade il centenario della na-
scita. L’idea era stata quella di legare la Un vero giornale?
figura della religiosa, premio Nobel per La redazione
la Pace 1979, a quella di San Bernardi-
no, francescano paciere fra le fazioni L’Eco del Palio è cambiato. Da giorna-
letto di quartiere è diventato un vero
cittadine del ‘500. Madre Teresa gran-
giornale, grazie al successo del primo
de esempio di fede, cattolica che opera
in un paese, l’India, in cui i cattolici numero. E un vero giornale, nel bene o
sono una minoranza, rispetto a induisti nel male, ha diverse caratteristiche: più
gente ne è coinvolta, il lavoro aumenta,
e musulmani. Figura straordinaria, uno
e, purtroppo, è più oneroso. Non pensa-
dei grandi personaggi che hanno segna- Da sinistra : Federico Saronni, Luca
te che ci siamo montati la testa.
to il Novecento, accettata e universal- Venturelli, Monica Cattaneo e Michele
mente riconosciuta come tale, al di là Mozzi. Continua a pag. 3
della propria confessione religiosa.
Sono rimasto subito abbastanza per- Multi che …? Multimediale! Bastasse un click!
plesso quando mi hanno affidato questo di Matteo Pedrinazzi di Peppa Martina-Inviato speciale del PaperSera
articolo. Ora, la domanda che mi son Il Palio non è solo un insieme di gare Telefono a Roberto per poterlo incon-
fatto, perplesso, quando mi han chiesto fra le contrade, ma è legato anche ad trare e resta incredibilmente sorpreso
questo articolo: perché a me? Grandi una serie di eventi collaterali, dalla cac- perché voglia vederlo di persona. Mi
peccati non penso di averne, tanto Ora- cia al tesoro in auto, al concorso musi- sembra che arrossisca al telefono, non
torio alle spalle, ma di Chiesa non ne cale per i gruppi emergenti, alle mostre l’ho visto ma ne sono assolutamente
mastico molto. Anzi ma accetto azien- per i circoli del quartiere. certa, quando insisto e sento che non
dalisticamente il compito. Inizio a cer- Proprio di una di queste mostre parlia- trova le parole per dirmi che non c’è
care di Madre Teresa: nasce in Albania mo in questo spazio, la mostra multi- bisogno che mi disturbi tanto, che po-
nel 1910, a diciotto anni prende i voti, mediale che ha come tema ... tremmo parlare per telefono ma alla ...
Continua a pag. 2 Continua a pag. 6 Continua a pag. 7
2 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

essere distrutto in un attimo. lio. Nel nostro primo, storico numero de


Non importa, costruisci.” “l’Eco del Palio”, Don Natale afferma-
Madre Teresa, ponte fra i popoli Mi soffermo un secondo su queste paro- va che il vincitore del Palio siamo tutti
Continua dalla prima pagina le. Penso alla realtà quotidiana, nessuno noi, perché ci crediamo e siamo pronti a
fa qualcosa per niente, unico motore di partire. Perché abbiamo deciso di Fare.
poi parte per l’India per completare la ogni azione è il tornaconto personale. Siamo consapevoli che quello che per
propria formazione. Venuta a contatto Materialismo, pragmatismo, utilitari- tutti questi mesi abbiamo preparato e
con la drammatica condizione di pover- smo. E invece Madre Teresa afferma: stiamo preparando può essere distrutto
tà della periferia di Calcutta, fonda nel quello che hai costruito potrà essere in un attimo. Ma non c’importa, lo co-
’52 la Casa Kalighat per i morenti. Le distrutto in un attimo, puoi dedicarci struiamo. Ora capisco la scelta di Madre
persone portate all'ospizio venivano una vita ad un progetto, un’idea, e in un Teresa come tema del nostro Palio, del-
assistite e avevano la possibilità di mo- attimo può essere distrutto. Non impor- la sua esperienza. Non dimentichiamo-
rire con dignità secondo i riti della fede ta, costruisci. celo quando saremo nel pieno delle
della suorina: ai musulmani si leggeva il Eccolo, il ponte fra i popoli, ecco come competizioni. L’unica, vera vittoria del
Corano, agli indù si dava acqua dal costruirlo. Col fare. Ecco perché abbia- Palio sarà esser lì, essere riusciti a farlo.
Gange, mentre i cattolici ricevevano mo scelto questo tema, per il nostro Pa- Averlo costruito.
l'estrema unzione. Di sicuro insolito,
raro esempio di tolleranza fra i popoli,
tolleranza ancor più rara fra le religioni.
La fama di Madre Teresa cresce, fonda
un lebbrosario e un orfanotrofio. Nel
corso degli anni ’60 la congregazione si
espande prima in Sud America e poi in
Africa. Nel 1979 arriva il Nobel.
L’incontro con Giovanni Paolo II da cui
nasce una grande amicizia. Madre Tere-
sa muore nel 1997, l’India le riserva
solenni funerali di Stato, con un’enorme
partecipazione popolare. Il Segretario
Generale dell’ ONU, Javier Pérez de
Cuéllar arrivò persino a dichiarare:
"Lei è le Nazioni Unite.
Lei è la pace nel mondo."
Inizio ad intuire il “Ponte tra i popoli”
rappresentato da Madre Teresa.
Tuttavia non è il Nobel né la Medal of
Freedom, consegnatale dal presidente
Reagan nel 1985, che mi colpisce. Mi
imbatto, proseguendo la mia ricerca di
informazioni, in un’opera, “Il cammino
semplice”, raccolta di preghiere e testi-
monianze della religiosa di Calcutta. Mi
sono soffermato su una serie di passi:
“L'uomo è irragionevole, illogico, ego-
centrico. Non importa, amalo.
Se fai il bene, ti attribuiranno secondi
fini egoistici. Non importa, fa il bene.
Se realizzi i tuoi obiettivi, troverai falsi
amici e veri nemici. Non importa, rea-
lizzali.
Il bene che fai verrà domani dimentica-
to. Non importa, fa il bene.
Quello che per anni hai costruito può

Tende
Tende da
Tende
da sole
sole
Tende tecniche
tecniche
FARMACIA
Reti
Copriletti
Copriletti
Reti ee materassi
materassi
VERGINE
Veneziane ee Zanzariere
Veneziane Zanzariere
DOTT.SSA RIZZI LUISA
Bonizzoni Leonardo & C. S.n.c. Salotti ee Letti
Salotti Letti su
su misura
misura Fitoterapia - Dermocosmesi
Via E. Martini, 24 Cre ma
Tel. e Fax 0373/256945 Tessuti
Tessuti per
per arredamento
arredamento Dal lunedì al venerdì Dietetica - Veterinaria
Tende ee Tendaggi
Tende Tendaggi da da interno
interno 8,30 - 12,30 / 15 - 19 Via Cremona, 3
E- mail:info@tappezzeriabonizzoni.com Rifacimento
Rifacimento sedie
sedie poltrone
poltrone divani
divani Tel. e Fax. 0373.84906
Sito:www.tappezzeriabonizzoni.com Sabato 8,30 - 12,30
CREMA (CR)
3 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

VENDITA
RIPARAZIONE A TUTTE LE BICI
LAVAGGIO CITY BIKE 6V CHALLENGER
Via Cadorna, 57 - 26013 Crema (Cr)
Tel/Fax. 0373 83862
info@dalciclista.it www.dalciclista.it
BICI DI CORTESIA DA 220,00 EURO A 180,00 EURO
offerta valida solo per il mese di Aprile
RESTAURO
tanto più preziosa e significativa perché
non condotta e gestita in prima persona
dalla parrocchia. Quante volte noi preti
ci lamentiamo della latitanza dei laici,
Passata la sorpresa e lo stupore per troppo presi dai problemi quotidiani
l’annuncio del Palio ora si tratta di pre- legati al lavoro, all’educazione dei figli,
pararsi per bene. Di quanto le contrade alle difficoltà economiche, convinti che
stan facendo e brigando per essere al le attività pastorali siano altro, legate
top in tutti i momenti della manifesta- quasi esclusivamente agli appuntamenti
zione potete curiosare nelle pagine ap- liturgici o catechistici. Non voglio to-
posite. gliere nulla a questi ambiti primari della
Nel nostro piccolo ma privilegiato an- pastorale parrocchiale, ma evidente-
golo di visuale, essendo al di sopra delle mente, come il Grest si inserisce ma persona e da protagonisti, nel cam-
parti, possiamo lanciarci in alcune ri- nell’ambito pastorale per la valenza e- mino di una comunità. L’alto patrocinio
flessioni e sottolineature legate al senso ducativa verso i ragazzi, così il Palio ha di Madre Teresa di Calcutta non può
e valore di questo nostro favoloso Palio. sicuramente significati educativi e for- che confermare tale interpretazione. Ne
Dopo aver espresso la mia tesi portante, mativi nei confronti di tutti i membri parliamo la prossima volta, sempre che
e cioè che il Palio è fondamentalmente della parrocchia. Anche e specialmente non senta l’urgenza di presentare il
una specie di Grest per tutti, tiriamo per quanti, magari affetti da allergia da compatrono del Palio, il grande Padre
subito la prima conclusione pesante. Il “fum di candela”, aspettano simili even- Matteo Ricci, altro esempio di costrut-
Palio è dunque una attività pastorale, ti per sentirsi davvero partecipi, in pri- tore di ponti per l’umanità.

Un vero giornale?
Continua dalla prima pagina
La scelta è stata determinata unicamente dalla necessità di accon-
tentare tutti, cosa che non possiamo fare con gli attuali finanzia-
menti. Lo sforzo dei commercianti del quartiere è stato straordi-
nario, e la copie omaggio ai nostri gentili sponsor non verranno
intaccate. Ma per una maggiore copertura abbiamo dovuto mette-
re un costo di 1,50 € per ogni copia, davvero poco per un giornale
che esce ogni due settimane.
Il prezzo tra l’altro può addirittura diminuire, tramite la possibili-
tà di stipulare un abbonamento al costo di € 20,00 per un totale di
15 uscite nel corso del Palio. Chi si abbonerà riceverà inoltre an-
che una copia dei numeri arretrati, eventualmente persi dell’ “Eco
del Palio”. Gli abbonamenti sono gestiti direttamente dalla con-
trade a cui restano € 5,00 come contributo per ogni abbonamento
raccolto e che si incaricherà anche di far pervenire le copie a casa
vostra.
Una scelta, quella di far pagare il giornale, a cui non saremmo
voluti arrivare. Da una parte ne siamo contenti, perché vuol dire
che il nostro giornale ha successo, prova del fatto che la febbre
del Palio sta salendo, che San Bernardino è vivo, più vivo che
mai.
Ma d’altra parte, per raggiungere tutti voi dobbiamo chiedervi
questo sforzo. La scelta, chiariamo da subito, è stata determinata
non dalla sete di guadagno -da chi fa gli articoli a chi impagina a
chi stampa lo fa gratis- ma dalla voglia di raggiungere davvero
tutti voi. Per aumentare la tiratura del giornale è stato quindi ne-
cessario trovare altre finanze, per non gravare sulla parrocchia e
su coloro che rendono possibile questo progetto.
Siamo fiduciosi, ogni volta sono stati mandato degli stimoli sono
arrivate pronte risposte e siamo certi che continueremo ad averne.
4 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

BAR PASTICCERIA

8
BASSANO
198
(pizzeria da asporto)
l Via Brescia, 67 - Crema (CR)
Via Brescia, 88 - Crema (CR) da
Tel. 0373 - 81522 Tel. 0373 - 85046

E se per una volta ci lasciassimo gica e se vi sembra desueta, se vi sem-


coinvolgere? bra antica, frutto di una superata utopia
del secolo scorso, siete fuori strada. Par-
di PG tecipazione è un sostantivo che vi è sta-
to sottratto da chi lo ha coniugato al
Si si ! Dico a voi, voi che … io quelle passato e lo ha relegato ad una dimen-
cose lì non le faccio … e poi che senso sione politica che il disimpegno ha can-
ha. Voi che … pff! … ma dai ma mi ci cellato come frutto di un epoca passata.
vedi? … e poi chissà che cavolata e così Provate invece a pensare che partecipa-
invece di farvi coinvolgere lasciate che re è la radice di condividere, e la condi-
siano gli altri ad essere protagonisti e visione è la ragione per cui esiste
lasciate che una bella occasione diventi l’amicizia.
solo una occasione mancata. Mancata Non lasciate che solo qualcuno viva
per voi e forse anche per tutti quegli questa esperienza, perché è di voi che
altri che vi seguono, vi imitano o sem- abbiamo bisogno.
plicemente si considerano falsamente E se per una volta vi lasciaste coinvol-
superiori per essere solo veramente di- gere? Solo stavolta dai!
simpegnati e come voi magari nascon- ta provaste a smettere i panni che vi Quindi in piedi signori e signore, vi
dono dietro il loro comportamento la siete indossati in anni ed anni di dili- stiamo aspettando! E’ della vostra pre-
paura di impegnarsi per una volta nella gente partecipazione alla festa della ba- senza delle vostre mani della vostra te-
vita. Vorrei che guardaste un po’ più in nalità ed omologazione in cui questa sta che abbiamo bisogno. C’è un palio
la di quel piccolo orizzonte in cui sono società ci ha confinato. da organizzare, da vivere … da vincere.
racchiuse le vostre abitudini ed una vol- Partecipazione! Questa è la parola ma-

Padrino cercasi… mantenerli. Lo portarono al Centro Nu- MAMME E PAPA’


trizionale dell’Ospedale dell’Hermano A DISTANZA:
di Ambra Gorlani
Pedro ad Antigua e lì rimase tre setti- SI FA COSI’
Anche questa settimana siamo giunti al mane. Crebbe una libbra, ma la perse
Quale impegno richiede? 26 euro al
nostro appuntamento di solidarietà. Co- subito. Non sopportava la dieta dei lat- mese (312 euro all’anno), che puoi
me la volta scorsa vogliamo trattare tanti, vomitava tutto quello che mangia- versare con le modalità e la cadenza
l ’ i m p o r t a n z a e l a ne c e s s i t à va e dovette essere alimentato per mez- che preferisci, N.P.H. nutre il bimbo, lo
dell’adozione. Molti bambini si trovano zo di una sonda. La sua situazione era veste, gli fornisce assistenza medica ed
orfani dei propri genitori fin dalla tene- molto preoccupante. La nonna raccontò una istruzione scolastica all’interno
ra età e , per mancanza o per impossibi- loro la situazione della figlia. Disse che della casa N.P.H. dove vive.
lità economica, non vi sono parenti che la mamma di Yonder era denutrita, ave- Quanto dura? Il bambino ha bisogno
si possano occupare di loro. Vi raccon- va bevuto alcool, assunto droghe per di sostegno fino alla maggiore età e
comunque finché non è in grado di
tiamo la storia di Yonder, un bambino bloccare la fame, per tutto il periodo mantenersi da solo. L’adozione può
di nove mesi che ha avuto la “fortuna” della gravidanza. Adesso, finalmente, comunque terminare anche prima, pur-
di poter essere ospitato all’interno delle Yonder sembra essersi stabilizzato. Le ché se ne dia tempestiva comunicazio-
strutture dell’associazione Francesca sue condizioni generali sono migliorate, ne all’ufficio per trovare subito al bim-
Rava che da alcuni anni si trova a com- anche se vomita spesso. Ci sono quattro bo un altro padrino.
battere il problema dell’abbandono dei infermiere, compresa una volontaria Per donare subito :
più giovani. Il padre di Yonder è morto tedesca, che si occupano di lui a rota- bollettino postale su C/C postale 17775230;
lasciando una mamma totalmente inca- zione nell’arco della giornata. Questo è bonifico su c/c bancario
pace di badare a lui e alla sua sorellina una delle tante storie che l’associazione BANCA MEDIOLANUM SpA,
di cinque anni. La mamma infatti li ha Francesca Rava deve risolvere giornal- Ag. 1 di Basiglio (MI)
abbandonati quando lui aveva solo due mente. Questo esempio IT 39 G 03062 34210 000000760000
intestato a: Fondazione Francesca Rava
mesi. Fu la nonna a prendersi cura di dovrebbe scuotere i no- - N.P.H. Italia Onlus
loro. Yonder è stato accolto dall’N.P.H. stri animi e farci riflette- carta di credito on line sul sito
lo scorso marzo quando, la nonna, era re sull’importanza della www.nphitalia.org o chiamando lo
ormai troppo vecchia e impossibilitata a solidarietà. 02 5412 2917 02 5412 2917

salumeria e alimentari LA COCCINELLA


Di Poppa Milena
CAGNI ALBERTO Articoli da regalo - Bomboniere
Via Brescia, 58 - Crema (CR) Via Brescia 42/A - 26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 - 85464 Tel. 348.5714483
5 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

via e. ma rtini, 14 - C R EM A - Tel. 03 73 866 35

Panetteria

PAIARDI DANILO
CENTRO ESTETICO ● MANICURE ● PEDICURE ESTETICO
e CURATIVO ● EPILAZIONE
Via Brescia, 57 - 26013 Crema (CR) e SOLARIUM ● RICOSTRUZIONE e DECORAZIONE
Tel. 0373/257375 UNGHIE ● ELETTROCOAGULAZIONE
Ampio parcheggio ● TRATTAMENTI VISO e CORPO
Via Battaglio, 5 - 26013 Crema (CR) PERSONALIZZATI ● SOLARIUM VISO e
Tel. 0373/258980 fronte negozio CORPO ● TRUCCO

Il Comitato organizzatore del Palio ha e dell’iniziativa stessa, “Madre Teresa, ARCI e collezionista di tutto un po’. La
voluto arricchire questa edizione con ponte fra i popoli”. prima sarà una selezione della sua colle-
eventi davvero speciali, in modo tale da Sempre in questa uscita, viene presenta- zione di fotografie, davvero un archivio
offrire, a tutti noi, un’occasione per co- to Roberto Gramignoli che esporrà, impressionante, dal titolo “San Bernar-
noscere e conoscerci meglio. Quando si presso il circolo MCL, in via XXV A- dino, volti, immagini e la sua gente”. Si
parla di “mostra” pensiamo immediata- prile, le fotografie del suo viaggio in aprirà proprio all’ARCI il 21 Maggio
mente a qualcosa di noioso o di difficile India. Questa vetrina su un paese così per chiudersi poi il 20 Giugno.
da guardare e capire ma il realtà una affascinante e denso di vita sarà aperta La seconda si terrà presso l’Oratorio,
mostra è semplicemente l’esibizione, sempre il 21 Maggio per chiudersi poi il dall’ 11 al 18 Giugno, e avrà come tema
l’esposizione di un patrimonio comune, 20 Giugno. i giochi di un volta, dalla lippa alla ca-
di una ricchezza che nemmeno immagi- Anche una mostra filatelica! Cioè vallina, dal gioco dei quattro cantoni
navamo di avere. un’esposizione di francobolli, ossia pic- alle figurine contro il muro. Giochi di
Per questo Palio, ne sono programmate cole miniature di immagini, paesaggi, una volta, quelli che i nostri bambini
ben CINQUE! personaggi e avvenimenti che hanno non conoscono o hanno sentito solo nei
In questo numero del giornale, potete fatto la nostra storia. Questa si terrà racconti dei loro familiari, un’occasione
trovare la presentazione della mostra presso l’Oratorio, dal 4 al 12 Settembre per riscoprire come di ci può divertire
Multimediale, che si aprirà il 21 Maggio e, in occasione del Palio, proprio il 12, con davvero poco, dove un serve un
presso il Circolo dei Combattenti e Re- ci sarà anche l’annullo postale, ossia video game ma solo una buona dose di
duci, in Via Vittorio Veneto,per chiu- saranno timbrate delle cartoline, apposi- fantasia e creatività. Alcuni di questi
dersi dopo 4 mesi, 14 Settembre. Questa tamente prodotte, con un timbro specia- giochi saranno poi anche gare di Palio,
vuole essere in realtà un evento in conti- le, utilizzato solo per questa occasione e quindi state attenti… nei prossimi nu-
nuo divenire grazie al contributo di tutti poi distrutto. meri mi daremo tutte le informazioni
noi, di coloro che “produrranno” qual- Le ultime due sono curate entrambe da necessarie.
cosa,qualunque cosa sul tema del Palio Elio Ferrari, anima storica del Circolo

Sabato 10 Aprile 2010 Sabato 17 Aprile 2010


Ore 21.00 presso la saletta Pepi Ore 21.00
dell’Oratorio nella chiesa parrocchiale
Giovanni Bressanelli presenta il
suo nuovo lavoro, il CD Concerto di Musica medioevale
“Il pane e rinascimentale del gruppo
del giorno prima”
Armonia Antiqua
Ingresso libero

Giovedì 22 Aprile 2010 Sono aperte le iscrizioni alla


Ore 21.00 13^ edizione della
pre s s o la s a l e t ta Pe pi Sonnambul Cup
dell’Oratorio
Inizio della competizione
Nino Antonaccio Sabato 19 Giugno, ore 19.30.
presenta il suo romanzo
Per informazioni ed iscrizioni,
“La bambina libica” contattare la Sede Frassati
0373.81876
6 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

Area di servizio TAMOIL di Madignano


ABBI G LI AM ENT O

|Ä ÇxzÉé|xààÉ
(davanti al Mercatone Uno)
Via Brescia, 29
Tutti i giorni sconti di 7 centesimi su benzina e gasolio Crema (CR)
Servizio BAR - AUTOLAVAGGIO - EDICOLA Tel. 0373 257255

Madignano S.S.Paullese Km 40,850 di Castellozzi Marisa

Multi che …? Multimediale!

La tomba del Mahatma Gandhi a New Delhi


Continua dalla prima pagina
“Madre Teresa ponte tra i popoli”. Il
tema, che è poi quello di tutto il Palio,
ha come protagonista la figura di Madre
Teresa di Calcutta, religiosa di fede cat-
tolica e fondatrice della congregazione
delle Missionarie della Carità. L'aspetto
che più ci ha colpito del premio Nobel
per la pace 1979 è il valore ecumenico
del proprio messaggio, di saper riavvici-
nare ed unire tutti i fedeli cattolici ma
soprattutto quelli delle diverse Chiese,
per abbracciare non solo la fede Cristia-
na ma tutte le religioni.
L'India, grande nazione con al suo inter-
no profonde differenze in ambito reli-
gioso, ben si prestava a concretizzare mostra è che lo spettatore non ha una per rendere ancora più partecipativo
questa esperienza di fede. Particolar- posizione passiva verso il contenuto, me questo evento, che proprio per la sua
mente significativa è un'affermazione è protagonista attivo: chiunque voglia natura “aperta” sarà l'unico che avrà la
riguardo al centro del proprio operato, partecipare e dare il proprio contributo stessa durata del Palio, per tutti e quat-
la Casa Kalighat per i morenti: diviene artista e curatore dell'esposizio- tro i mesi. E alla fine?
“C'è un solo Dio, ed è Dio per tutti; è ne. In un periodo in cui intolleranza, Al termine della mostra verrà premiato
per questo importante che ognuno ap- violenza, odio sono aspetti quotidiani, l'oggetto che, secondo noi giudici ma
paia uguale dinnanzi a Lui. Ho sempre che ci accompagnano in ogni nostra molto probabilmente anche di tutti gli
detto che dobbiamo aiutare un indù a azione-leggendo un giornale, ma anche osservatori, avrà meglio rappresentato il
diventare un indù migliore, un musul- semplicemente passeggiando- ecco che ponte fra i popoli. È di questi giorni poi
mano a diventare un musulmano mi- questa mostra ci dà la concreta possibi- l'idea di fare, al termine del palio, una
gliore ed un cattolico a diventare un lità di fare qualcosa, mandare un mes- nuova mostra, che contenga tutto il ma-
cattolico migliore. Crediamo che il no- saggio di tolleranza, di opporci a violen- teriale prodotto che ha costruito l'even-
stro lavoro debba essere d'esempio alla za e tracotanza. E in un modo sempli- to, presso la piazza della chiesa, all'ora-
gente. Attorno noi abbiamo 475 anime: cissimo: la mostra si compone di una torio o presso tutti i circoli. Magari po-
di queste, solo 30 famiglie sono cattoli- parte “fisica”, con sede al circolo Asso- tremmo mettere tutto su Internet e crea-
che. Le altre sono indù, musulmane, ciazione Combattenti e Reduci, in cui re un sito ad hoc.
sikh... Sono tutti di religioni diverse, ma chiunque voglia portare una foto, una Oppure la mostra
tutti quanti vengono alle nostre pre- poesia, una vignetta umoristica, un dise- diverrà itinerante e,
ghiere.” gno, ma anche un quadro o un ritaglio in ogni posto, altre
Mi sembra chiaro quindi perché proprio di giornale, che abbia come tema la tol- persone potrebbero
a Madre Teresa venga associato il tema leranza, l'amore, quel “ponte tra i popo- aggiungere altri
“ponte fra i popoli”. Oltretutto, è diretto li”, lo può esporre. Ma la novità è che contributi, per ren-
il richiamo a San Bernardino da Siena, a questa mostra si compone anche di una derla ancora più
cui è intitolata la nostra parrocchia, an- parte multimediale, in cui chiunque si bella, per renderla
che lui ricordato per ruolo di pacificato- imbatta, navigando in Internet, in un davvero un ponte
re nello scontro tra fazioni cittadine nei post su un blog, una foto, un link può tra i popoli.
comuni dell'Italia del XV secolo. L'idea mandarcelo alla mail del Palio palio- Ecco, lo stiamo già
di una mostra che abbia come tema SanBernardino@gmal.com; la mostra creando, e la mostra
quello poc'anzi elencato nasce pratica- avrà un appuntamento settimanale sul non è ancora inizia-
mente con il Palio; l'originalità di tale blog tuttinconca.blogspot.com Un modo ta. O forse sì?

Mostra Multimediale
Madre Teresa ponte Parrucchiera
tra i popoli per Signora
Associazione Combattenti e Reduci MORENA
via Vittorio Veneto San Bernardino - Crema
21 maggio 14 settembre 2010 Via Brescia, 47
Tel. 0373/84876
7 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

B A R T R A T T OR I A
Vi a E. Ma rtini, 2 4B
2 60 13 C RE MA (C R)
Tel. 03 73-80 83 5
- Conservazione e diagnostica - Quadri Cell 3 38-2 438 794
S . Be r n ar di n o di C r em a antichi e moderni - Restauro Architettoni-
co e strutturale - Laccatura e doratura - op en _art @li b er o.it
Via Enrico Martini, 10C - Crema - Tel. 0373.82675 Decorazioni pittoriche e stucco.

Bastasse un click! dell’animale fotografato a distanza in- la che ha Bombay, ora Mumbay, come
di Peppa Martina-Inviato speciale del PaperSera
c re dibilme nte ra vvic inata e pe r capoluogo. Ciò che più lo impressionò
l’assoluta maestosità dei rapaci, come i furono le baraccopoli, rifugio di dispe-
... fine vinco io. Così sabato pomeriggio falchetti feriti e qui curati. rati che frugavano nell’immondizia del-
mi avvio verso Bolzone, dove Robi abi- La passione per il bianco e nero è raf- la città per trovare qualcosa da rivedere
ta con la moglie e Irene, la sua deliziosa forzata anche dalla possibilità concreta e con questo arrivare al giorno dopo,
bambina. Dato che Bolzone è davvero di seguire la nascita di un’immagine una situazione di vita inconcepibile per
una metropoli e mi aspetta in strada, la dall’inizio alla fine, dallo studio noi occidentali ma perfettamente meta-
fiducia circa il mio senso di orientamen- dell’inquadratura alla stampa su carta. bolizzata per la popolazione locale. Un
to mi “commuove”. Ci confessa di aver avuto un grande paese incredibile, bellissimo e poveris-
Mentre svolto l’angolo, lo vedo. privilegio conoscendo, purtroppo solo simo, che ad ogni angolo lascia attoniti.
“Adesso sono preoccupato” mi dice, nell’ultima parte della sua vita, un arti- Le fotografie non rendono giustizia alla
appena vede due nostri comuni amici sta di questa tecnica, Pietro Teso di Piz- situazione, ai colori, ai visi, ai sentimen-
che ho invitato in questa gita fuori por- zighettone, che gli ha trasmesso anche ti e chiaramente all’umore e ai profumi
ta. “Ma quale preoccupazione? Voglio alcune “ricette” per lo sviluppo e che che lì la vita ha, nel suo splendore e nel-
solo sapere qualcosa di più su di te, ve- chiama “maestro” senza imbarazzo. La la sua miseria.
dere le tue fotografie e il tuo laborato- stampa in bianco e nero gli dà soddisfa- Tutto questo è sintetizzato dalla fotogra-
rio” ribatto io, ma ho l’impressione di zione, glielo si legge negli occhi. Vede- fia della locandina della mostra, scelta
non averlo affatto convinto. Così rom- re uscire dalla carta quello che hai colto fra moltissime altre, ricordo di quel vi-
piamo il ghiaccio e parliamo di fotogra- al volo in uno scatto è entusiasmante e aggio: il trono del maharaja, liscio e
fia, degli inizi, di cosa ama fotografare e nel suo laboratorio, un piccolo locale lucido, affacciato, attraverso una serie
di cosa c’entra lui con l’India. proprio in fondo alle scale di casa, c’è di finestre finemente istoriate, su una
Robi è una persona molto semplice che tutto il necessario, dalle macchine alle baraccopoli.
si stupisce dell’interesse scatenato nei scorte di carta. Da padre premuroso, ha R o b e r t o f a p a r t e a nc h e d i
suoi confronti ma è davvero un diaman- deciso che questa pratica è per il mo- un’associazione locale di artisti che,
te grezzo con una sensibilità profonda e mento accantonata, data la presenza di attraverso un accordo con i locali della
un’umiltà ancora più grande. La sua quel folletto di Irene per casa, o almeno zona, espongono i propri lavori nei loro
passione è la fotografia in bianco e nero finchè non sarà abbastanza cresciuta da esercizi. Questa iniziativa è davvero un
dove serve davvero “sentire” i colori, “lasciare stare i giochi di papà”. esempio intelligente di come sia possi-
dove è necessario un occhio attento per Anche la modernità ha fatto il suo in- bile far conoscere le opere di artisti e-
cogliere le ombre e le sfumature che gresso in questo rifugio e un Mac, con il mergenti o comunque di talentuosi di-
questa tecnica permette di fissare su suo bel programma di fotoritocco a cor- lettanti verso il pubblico, perché in fon-
carta. Fotografa da sempre, dice, da redo, non manca; le foto scattate con la do l’arte cos’è se non la rappresentazio-
quando suo cugino e vicino di casa, Gil- macchina digitale sono tutte qui, catalo- ne del bello. L’Associazione si chiama
berto Maccalli, gli prestò la propria gate anche loro per genere e per luogo. “Artisti e Associati” offre inoltre lo
macchina fotografica per fare delle pro- “Ma non c’è niente in confronto alla scambio con altre forme d’arte, dire che
ve. meccanica” dice mentre apre un arma- la lista dei soci è “variegata” è davvero
Ci mostra i suoi lavori, che tiene raccol- dio di meraviglie, una raccolta di mac- un eufemismo ma solo dalla varietà è
ti in grandi scatole ordinatamente cata- chine fotografiche vintage, dagli anni possibile creare un clima sereno di con-
logate, e scopriamo subito quale sia la ’40 ai ’70, tutte perfettamente funzio- fronto. Ma, oltre alla già citata collabo-
sua passione, i paesaggi, la campagna, nanti, conservate, restaurate ed ancora razione coi ristoratori, grazie alle colla-
gli alberi, gli animali...un occhio sulla utilizzate. borazioni sviluppate con enti locali e
natura che ci circonda per coglierne a- Adesso ci parla dell’India, raccontando- non, l’associazione organizza mostre
spetti davvero sorprendenti e anche cu- ci quando, una decina di anni fa, con un per i propri soci in luoghi di pregio, co-
riosi. Io non ho mai visto così da vicino gruppo di amici di avventura partirono me ad esempio il Mercato Austro-
un bruco e mi sembra anche bello! alla volta di questo paese. Il viaggio fu Ungarico, e possiede anche un sito
Ci confessa di aver la fortuna di aver un’avventura, “come tutti i nostri viaggi Internet,
conoscenze nel vicino centro di prote- di quell’epoca”, con il solo biglietto http://www.artistieassociati.it
zione degli animali di Castelleone, dove aereo acquistato e poi zaino in spalla e Quindi, se prossimamente andate al ri-
ha avuto la possibilità di incontrare spe- la guida Lonely Planet come riferimen- storante, fate attenzione perché potreste
cie davvero notevoli, per la bellezza to. La metà era l’India dell’Ovest, quel- ammirare un Gramignoli originale.

FIORISTA
Via Cadorna tel. 0373/257909
P.zza Marconi tel. 0373/250619 Barsi Francesco
Via Cavour, 17 tel. 0373/86466
P.zza Fulcheria tel. 0373/202862 Via Cadorna n° 29 - Crema (CR)
Tel. 335/6207340
8 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

Most
21

Lavanderia Lavasecco dalla tradizione


Via Cantoni,1 contadina
Fuori Porta 26013 Crema (CR)
Zona Garzide
l’arte di fare
Lavaggio e noleggio Loc.S.Bernardino
i salumi
biancheria di qualità Tel.338 31 39107
per ristoranti, alberghi
Fax.0373 84843
e catering.
cortedeimonaci@libero.it
CREMA - via Enrico Martini 7c/d di Monaci Francesco
Tel.0373 80405 - Fax.0373 252164 Produzione e spaccio carni suine e salumi nostrani.
fuoriporta@lavanderialavasecco.191.it
9 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

tra Fotografica dal


1 maggio al 20 giugno presso il circolo MCL
di via XXV Aprile a San Bernardino.

Saracontoextra:
Tutta la libertà di un investimento sicuro e garantito
Fai fruttare il tuo risparmio, RENDIMENTO LORDO FONDI (es.) Sara Assicurazioni
libero e protetto. 2007 2008 Assicurazione auto,moto, casa, salute
Senza rischio e senza e molto altro
vincoli nel tempo.
Con rendimento minimo 4,62% 4,32% Agente Gigi Severgnini
garantito del 2%* Via Cappellazzi 10
* Per i primi 10 anni Saracontoextra: flessibilità, protezione ed tel 0373.202591
elevata redditività, a partire da soli € 2.500 Ag. Crema
ag5331@saraagenzie.it
10 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

Primi progetti, na, la segretaria della contrada, è meto- che all’atto dell’iscrizione per la contra-
dica, stimola tutti a non perdere tempo e da hanno dato la loro disponibilità a
grandi aspettative ricorda che il tempo è poco….e se il gareggiare, a fare qualcosa. Questo ci
di A.Dossena tempo è poco bisogna darsi da fare. porta a ribadire, ancora una volta a gran
Carmen invece, da brava e precisa teso- voce, che le iscrizioni alle gare sono
In una serata piovosa di Marzo, prende riera, passa in rassegna i conti e ribadi- sempre aperte sperando di raccogliere
vita la Contrada Porta Serio con il suo sce che per tutto serviranno soldi non quante più forze possibili.
primo incontro ufficiale. Il ritrovo è al parole e quindi riparte con la caccia allo Federico, per tenere fede al ruolo di Ca-
Bar 57, gestito da Gianluca e Michele, sponsor. pocontrada, ha sollecitato tutti a portare
nuovi gestori davvero cordialissimi e Ah… il vile denaro, necessario per fare più idee possibili sulle decorazioni per
sorridenti, è già si prende una decisione: qualunque cosa. Quindi se tra voi letto- abbellire le vie, sul modo di decorare le
tutti i lunedì ci si troverà qui per le riu- ri, ci fosse chi vuole fare da sponsor, da magliette che verranno stampate e di-
nioni con i contradaioli, per discutere di sostenitore, da supporter economico alla stribuite a tutti i contradaioli. La parte-
tutto quanto questo palio conterrà. contrada, anche con poco ma che sarà cipazione attiva al Palio passa anche per
Quindi tutti i lunedì ci potete trovare invece tanto per tutti noi, può farci visi- “L’eco del Palio”, il giornale ufficiale
qui (c’è anche la rima!) verso le 21.00 e ta il lunedì sera, nel nostro “covo dei della manifestazione, che di cui non
che l’incontro è aperto a tutti, più perso- pirati”, come già scritto poche righe fa; conviene farsi scappare nemmeno un
ne significa avere più idee, e le idee, vi aspettiamo numerosi, e se possibile, numero, perché è da lì che si avranno
notizie in tempo reale sulla vita delle
Contrade e sulle competizioni. Ne vale
la pena anche se ci sarà un piccolo con-
tributo da offrire che corrisponde al pu-
ro costo di stampa.
Questo spazio serve anche alle contrade
per ringraziare chi si è mostrato genero-
so, quindi grazie grazie mille a Luca e
Alessandro del Java Cafè, per l’offerta
che hanno fatto alla Contrada. Il loro
logo, che ci hanno mandato, verrà stam-
pato sulle magliette, e magari, passere-
mo sicuramente da loro per una foto di
gruppo da pubblicare proprio sul gior-
nale.
Un ruolo è ancora purtroppo vacante ma
speriamo che sia in ascolto qualcuno
che non aspetti altro! Cerchiamo il por-
tavoce ufficiale meglio ancora un grup-
po, magari di ragazzi, che andranno di-
rettamente sui campi di gara, coloro che
riferiranno al Capocontrada sulle strate-
come anche le persone che daranno una anche generosi! gie di gara, su ciò che si deve fare per
mano, non bastano mai. La prima notizia ufficiale riguarda il migliorare nella competizione, coloro
Dopo aver scambiato le classiche quat- logo della Contrada, un simbolo che ci che aggiorneranno anche chi dovrà poi
tro chiacchiere davanti ad un buon caf- renderà riconoscibili ed unici all’interno stendere articoli sulle competizioni da
fè, si comincia a fare sul serio. Si parla della competizione, che verrà stampato pubblicare sul giornale. Aspettiamo fi-
di Palio, di sfide, di decorazioni, di tor- sulle bandiere, sugli scudi e sulle ma- duciosi e non ci tradite!
te, di mercatini, di giornale e di molto gliette dei contradaioli e su qualunque Dopo due ore di simpatica ma intensa
molto altro ancora. altra cosa fosse possibile. chiacchierata e di lavoro alacre, il Capo-
Federico, il Capocontrada è un uomo La seconda notizia riguarda le gare, bel- contrada dichiara il “rompete le righe”
deciso, con un bel sorriso e il piglio di lissime e curiose anche se davvero dav- e dopo il bicchiere della staffa, solo un
chi ha voglia di combattere e Ketty, sua vero tante, e dei relativi partecipanti. La altro buon caffè di Gianluca non credete
moglie, nel ruolo della Vicecapocontra- conclusione a cui siamo arrivati, con un chissà cosa, si va a nanna a meditare sul
da, è carinamente simpatica, ha la battu- semplicissimo calcolo aritmetico, è che Palio e a sognare bellissime vittorie.
ta pronta e ha tanta voglia di fare. Lore- siamo troppo pochi, troppo pochi coloro
11 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

Verde e Fucsia siete tutti invitati a contribuire e a sbiz- quaci e curiosi questo luogo potrà di-
di Matteo Cerioli (Il Cerio) zarrirvi addobbando le vostre case. I ventare anche un bel ritrovo per quattro
nostri colori sono il verde e il fucsia, chiacchiere e pettegolezzi in compagni-
Manca ancora molto all'inaugurazione con due tonalità del genere la nostra a, sovrattutto con l’avvento della bella
del Palio che si terrà tra due mesi circa, contrada non può che distinguersi! Vi stagione e il cortile ombreggiato di cui
il 20 Maggio, ma a San Bernardino si vorremmo tutti all'opera, dai più giovani dispone.
sente già aria di giochi e di festa e, sen- a chi sente gente gli acciacchi della vec- Simbolo religioso della nostra contrada
za dubbio, la contrada della Chiesa si chiaia che avanza, per realizzare coccar- è la Santella che si trova alla fine di via
tuffa con slancio nei preparativi sotto la de, catenelle, ghirlande e nastri. Ma non XI febbraio.
direzione di quella determinata e assil- abbiate paura… saremo lì con voi a de- E, per i ritardatari, c'è ancora tempo per
lante (ehm!ehm!) capitana di Monica corare le nostre case, rompendo un po’ partecipare, l'iscrizione è aperta e reste-
Cattaneo! E' gran parte merito suo se la il ghiaccio o consolidando amicizie già
contrada della Chiesa si sta organizzan- forti.
do così bene; infatti, si è occupata lei Dobbiamo anche lavorare per preparare
pratcamente di tutto. Ha chiesto porta a inni, canti, poesie e cori in stile stadio
porta per il reclutamento dei partecipan- per garantire ancora più carisma alla
ti, in modo da avere il numero di iscritti nostra contrada. Più la contrada sarà
necessario a partecipare in ogni gioco. addobbata in maniera allegra e spiritosa,
maggiore sarà la possibilità che la giuria
ci assegni il primo posto. E’ importante
partire con il piede giusto e per questo
abbiamo piena fiducia sulle inaspettate
risorse che tutti noi abbiamo. La sca-
denza, per questa prima sfida, è il 20
Teresa Crotti (97 anni) la contradaiola più
Maggio… non c’è proprio tempo da
anziana iscritta alla contrada Chiesa.
perdere!
Per chi lo non sapesse, volevo ricordare rà tale per tutto il palio per tutti coloro
che la sede della nostra contrada è il che fan parte della diocesi di Crema.
circolo MCL, dove ci incontreremo alle Accorrete a iscrivervi a questa fortissi-
riunioni per trattare delle varie questioni ma Contrada Chiesa che ha alle spalle
che si profileranno man mano che il già due vittorie nelle passate edizioni e
Sabrina Cattaneo (2 anni) la contradaiola Palio avrà luogo e per commentare promette già molto pure per questo.
più giovane iscritta alla contrada Chiesa. sull'andamento delle gare. Per i più lo-

Ha pensato pure alla raccolta dei soldi e


delle iscrizioni, a consegnare al Comita-
to organizzatore. E’ poi andata a caccia
di sponsor e, non meno importante, pen-
sa tutt'ora a stressare puntualmente i
suoi portavoce, per la stesura degli arti-
coli e per fare qualche foto da inserire.
Insomma, questa donna, l'unica femmi-
na in vece di capitano, ce la sta metten-
do davvero tutta e farà vedere agli uo-
mini delle altre contrade le valorose doti
del gentil sesso!
Ma che tipo di batterie ha?
Inizio già ad anticiparvi quale sarà la
prima gara nella quale le quattro contra-
de si sfideranno. Consiste nella decora-
zione del territorio della contrada che,
vi ricordo, è composta da via XII Feb-
braio, via Vittorio Veneto, via Boffelli,
via XXV Aprile e via Cabini. Pertanto,

“Finchè c’è la Gru… ci può dare di più” questa è la rima

Pinocchio Pub
fin tropo facile che è venuta al don, circa un mese, quando
finalmente sono partiti i lavori per la ristrutturazione
dell’ala dell’oratorio che affaccia sulla roggia di via Monte
Santo, confinante con l’attuale casa parrocchiale. Ne usci-
ranno aule di catechismo, una sala polivalente e una cucina
attrezzata e a norma.
Ricordiamocelo quando sempre il don verrà a bussare alla Via Brescia, 92
nostra porta per la tradizionale benedizione pasquale delle
case! 26013 Crema (CR)
Tel. 0373 81170
12 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

ftÄâÅxÜ|t XÅ|w|É
di Bonizzoni L. e Lucchi E. snc
MACELLERIA
CALZI ERMINIO
Via Cremona, 30/b - 26013 CREMA (CR)
Tel. 0373.256914 - e-mail: emidio-cr@libero.it Via Cadorna, 32 - Crema - Tel. 0373.257428

Contrada della Pietà ti sono Amici e hanno voglia di mettersi particolarmente gigante va a Micaela
La contrada in gioco regalando alla contrada un pò Ghisetti e Diego Pandini che, con gran-
del loro tempo prezioso. de opera di convincimento e con grande
Un pò per magia o per incanto ecco che Come ??? Semplice, partecipando alle maestria, hanno dato vita alla nostra
incombe “Il Palio di San Bernardino da varie gare che si terranno in questi suda- contrada.
Siena 2010” e noi siamo pronti. Eccoci tissimi 5 mesi estivi di festa. Allora che dire di più, da Maggio quan-
qua “abitanti allo sbaraglio” della mitica Non ci risparmiamo proprio con nulla e do passerete da queste parti aprite bene
Contrada della Pietà a metterci in gioco nulla ci spaventa, con la somma dell’età tutti gli occhi perché ancora una volta i
più carichi che mai! Ci riteniamo privi- di tutti i nostri contradaioli superiamo “Raanei da San Bernardì” saranno in
legiati perché legati alla “Cesina della allegramente il 2010. Perché il nostro festa con il “Grande Palio 2010”
Pietà” a cui tutti gli abitanti di San Ber- motto è: Tutti per uno, uno per tutti! I
nardino sono affezionanti, specie per nostri cari bimbi si daranno da fare nelle
coloro che abitano sul finire di via Bre- loro gare sportive, e non solo. Mamme e Ecco le prime squadre
scia. Una piccola chiesa ma con tanti Papà saranno occupati in altre competi- di Miriam Confuorto
ricordi per tutti: la sagretta, la pesca, il zioni. E che dire delle grandi casalinghe
rosario e l’indimenticato Mario Vailati che ci aiuteranno e ci prenderanno per Quelli della Contrada non perdono
tempo ed eccovi le prime concrete no-
vità che ci riguardano.
Voglio presentare a tutti i contradaioli
le nostre squadre di calcetto bimbi e di
minivolley. La squadra di calcetto pro-
cede bene in quanto abbiamo già dei
piccoli giocatori iscritti, che, stando
alle loro promesse, daranno il massimo
nelle sfide con i bimbi delle altre con-
trade, ma c’è ancora posto e aspettiamo
altri giovincelli a rafforzare la squadra.
La gara di calcetto bimbi è la terza del
Palio e si svolgerà il 22 maggio, dalle
14 alle 16, in Oratorio. La gara è aperta
a tutti gli iscritti dagli 0 ai 12 anni e
serviranno almeno 10 partecipanti per
contrada.
Per quanto riguarda il torneo di
minivolley speriamo di avere altrettanti
numerosi piccoli atleti perla nostra con-
trada. La gara si terrà anch’essa in Ora-
torio il 6 giugno, dalle 16 alle 19, e sarà
meglio noto come “il Vice” ancora og- la gola con le loro “Arti Culinarie”. Per la ventiduesima gara del Palio. Anche
gi nei nostri cuori. Non perdiamoci in finire i nostri indispensabili e carissimi per questa competizione serviranno 10
chiacchiere, ma veniamo subito ai fat- nonni e nonne che ci bagneranno il naso contradaioli dagli 0 ai 12 anni.
ti !!! giocando a carte e ballando, che con la Speriamo che le nostre due squadre
La nostra Contrada è famosa e invidiata loro pazienza ci aiuteranno a costruire i otterranno buoni risultati e quindi a
per i negozi e bar che occupano Via meravigliosi festoni che serviranno ad ottenere punti per la nostra contrada,
Brescia, arteria vitale di san Bernardino, abbellire di 2 colori delicati ma decisi sempre nel rispetto delle regole e con il
e che sicuramente con il loro generoso come il bianco e il blu, le finestre, le giusto spirito del Palio.
contributo ci daranno una marcia in più porte e gli androni delle nostre abitazio- Contradaioli della Pietà accorrete nu-
per addobbare questa gioiosa contrada. ni, per distinguere la nostra contrada merosi per tifare i nostri piccoli gioca-
Che dire del grande entusiasmo della dalle altre in gara. tori!!!!
nostra gente? Un gran successone!! Tut- Vogliamo dare un grazie particolare e Anche per questa volta è tutto,alla
prossima!!!!!!

POLITECNICA CREMASCA snc STEFA NO PASQUINI


Via Brescia, 1/d - 26013 CREMA (CR)
E-mail: politecnicacremasca@libero.it AUTORIPARAZI ONI
SPECIALIZZATO IN
Sede & Laboratorio Tel. & Fax 0373.82981 AUTO D’ EPOCA E FUORISTRADA
DIAGNOSTICA ELETTRONICA
COMPUTERS - MACCHINE PER VENDITA ASSISTENZA
UFFICIO TONERS CARTUCCE - CONSULENZA Via Brescia, 34 26013 CREMA (CR)
FOTOCOPIATRICI NOLEGGIO Tel. 0373/256585
13 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

Maggica! 99 Colombe per 99 Cannelle un’area circoscritta, perché solo riac-


cendendo i motori dell’economia locale
di Gisella e Enrico Un anno fa, L’Aquila veniva sconvolta è davvero possibile ricominciare. Nel
… t’ho dipinta io, Gialla come er sole, da un terremoto che lasciava l’Italia giro di poco, il tecnologico tam-tam ha
Rossa come er core mio… tutta senza fiato. Rubo questo spazio raccolto una notevolissima e solidale
(A. Venditti, Roma Roma Roma) per raccontarvi la storia di chi non ha adesione: 210 blog collegati, 1612 i
fatto le valige aspettando che altri fans su Facebook, una moltitudine di
Per esprimere il significato dei colori “aggiustassero tutto” e di un’iniziativa ordini a “Sorelle Nurzia” (i cui prodotti
della nostra Contrada, traiamo spunto di aiuto, partita in Internet, che ha capi- hanno recensioni da 5 stelle) e i media
da una canzone di Antonello Venditti to fin da subito cosa c’era da fare oltre ne parlano sottolineando proprio come
(calcisticamente poco apprezzata da l’emergenza. Un gruppo di blogger si sia possibile, dopo grandi catastrofi, dar
E nri c o ) c he c o s ì e s p ri me interessa di un'azienda storica di L'A- respiro e sostegno a coloro che non si
l’attaccamento per la propria squadra; quila, attiva dal 1835, Sorelle Nurzia, in arrendono. Forse è proprio questa la
allo stesso modo noi, con una vena di forte difficoltà dopo il sisma. L'intento filosofia con cui si vive dopo un terre-
romanticismo, ci rivolgiamo alla Marti- di 99 Colombe, 99 come le cannelle moto, il non guardarsi indietro ma cam-
ni Unico Grande Amore de tanta e tan- della più celebre fontana della città, non minare sempre e solo avanti, attingendo
ta gente.Lasciando perdere i sentimen- è di promuovere una vendita una tan- a risorse sconosciute che lo spirito di
talismi vogliamo informarvi di quanto tum ma di far conoscere l'azienda e i sopravvivenza ti spinge a tirare fuori ed
di concreto sta facendo la nostra Con- suoi prodotti, molto apprezzati in a una solidarietà davvero intelligente.
trada in vista del Palio ormai alle porte.
In questi giorni è prevista una potremo mai farcela!”. Questa conside-
“riunione di famiglia” nella quale si Una sana e totale incoscienza. razione profondamente vera li ha spinti,
ritroveranno tutti i giallorossi. Argo- La redazione
senza indugi, a convocare l’intera con-
mento della serata: prepararsi alle pri- Michele e Federico, capo e vice, gatto e trada, o almeno le persone di buona
me gare, in particolare alla decorazione volpe, Cip e Ciop, amici inseparabili da volontà che qui vi abitano, a una riunio-
di case e negozi con i colori della Mag- sempre ed ora legati a doppio filo ne operativa per il prossimo 6 Aprile
gica. Ricordando le edizioni passate, dall’avventura del Palio. Si trovano così (NdR: nel prossimo numero saremo
siamo sicuri dell’entusiasmo e della a guidare una contrada che, nelle prece- cosa è stato deciso, visto che questa
partecipazione di tutti i contradaioli, denti edizioni, si è sempre difesa ma edizione esce all’indomani del summit).
sempre desiderosi di vedere il proprio non ha mai finora vinto. Ma non è la L’invito a partecipare è stato fatto alla
quartiere reso più vivace e variopinto voglia di rivalsa a muoverli quanto una vecchia maniera: un bel volantinaggio
da striscioni e ghirlandine. sana e totale incoscienza. Man mano nelle cassette postali.
C’è soprattutto una qualità che ci piace che i giorni passano, la consapevolezza Questa occasione darà modo di
ricordare parlando della Martini: siamo di cosa sia il Palio si rivela in tutta la “guardarci in faccia e capire come muo-
la squadra che presenta la “dirigenza” sua immane complessità che, per loro versi, cominciando dalle decorazioni e
più giovane. Questo potrebbe essere stessa ammissione, avevano decisamen- alla formazione delle squadre per i vari
sintomo di inesperienza, ma siamo te sottostimato. “Abbiamo accettato tornei”. Il problema maggiore sembra
pronti a dimostrare con i fatti che sia- perché ci sembra un onore che fosse essere la raccolta fondi per i costi a ca-
mo svegli, dinamici e intraprendenti. chiesto proprio a noi ma adesso la cosa rico della contrada, in quanto la ricerca
Abbiamo già molte idee e buoni propo- si fa seria e siamo davvero consapevoli di sponsor è risultata più difficile del
siti che speriamo condividiate con pas- che, senza l’aiuto di tutti, specie dei previsto.
sione e buona volontà. A questo punto “grandi”, di coloro che ci hanno con- Un passo alla volta, questa è per ora la
non ci rimane che raccomandare vinto a questo strategia scelta e non
l’adesione a tutte le attività proposte. passo, non poca cosa.
Entrando più nel dettaglio esortiamo i
Nostri contradaioli ad accordarsi in
modo che l’addobbo delle abitazioni
risulti armonioso e uniforme.

Forse non sapete che


Michele Mozzi è figlio di Amedeo, capo
contrada della Martini delle due prece-
denti edizioni del Palio.

IMPIANTI ELETTRICI
Via Brescia, 44 - CREMA (CR)
S.Bernardino - Tel. 0373.257745 CIVILI - INDUSTRIALI
BORDO MACCHINE UTENSILI
PEDRINAZZI F.lli & C. S.N.C.
26013 CREMA (CR) - Via G.Miglioli,2
Tel. 0373 81922 - 86284 - Fax. 0373 251415 Via Brescia, 64 - 26013 CREMA (CR)
Cell. 335 7816487 Tel. 0373 83805
14 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

SALLY CAFE’
QUICK SEC Di Grasselli Gloria e Cristina

CENTRO LAVASTIRO Via Brescia, 49/51 - CREMA (CR)


Via B re s cia, 5 4 - C R E MA Cell. 340 2852986
T e l. 0 3 7 3 / 8 4 6 8 6

La Storia di San Bernardino a puntate, tratta dal libro “La Parrocchia di


S.Bernardino Crema” di Angelo Zavaglio, Cesare Alpini e Lucia Gargioni, foto-
grafia Carlo Bruschieri.

aveva conceduto al Commissario o Pre- altri pericolanti vedevansi con mirabili


sidente di essa, Gio. Battista Mighetto, (sic) deliquii annegarsi fanciulli e donne
la sovvenzione di 200 ducati(3, perché varie; per lo che coraggiosi alcuni sol-
potesse condurre a termine la fabbrica dati Capelletti sbalzarono nella piena
delle botteghe di legno (i padiglioni del- delle acque e ne ritrassero alcuni in sal-
la fiera). I1 pedaggio che si doveva pa- vo. Vero è che alcuni di essi Capelletti,
gare da coloro che transitavano sul pon- ove cercavano salvare altri, restarono,
SAN BERNARDINO te del Serio(4) era sospeso in quei gior- benché valorosamente, con tutto ciò
Angelo Zavaglio ni. I1 che favoriva il più grande concor- perduti essi medesimi». Terminata la
so delle popolazioni vicine e lontane. fiera, i baraccamenti venivano smontati
Continua dal numero 1 Nel 1596 un decreto del Doge Veneto e il materiale serviva ad altri usi: infatti,
Martino Grimani riconferma per un set- nel 1630, quando si dovette provvedere
LA FIERA DI SAN MICHELE E IL tennio il diritto di tenere la fiera. Nel alla costruzione di un lazzaretto a Santa
PORTO FRANCO medesimo tempo si concede alla città il Maria della Croce per gli appestati, esso
In epoca successiva il luogo servi per la diritto di riscuotervi il dazio relativo, venne eretto «con le tavole con cui si
fiera famosa di S. Michele, durante la cioè la tassa di occupazione dell'area, sogliono fabbricare le botteghe della
quale merci di ogni qualità e di ogni coll'obbligo di versare all'erario veneto fiera». Nè queste erano solo formate di
provenienza vi erano esposte e vendute, un canone determinato sulle riscossioni. provvisorie e modeste costruzioni in
col favore di speciali facilitazioni con- A sua volta la città appaltava ad altri legno, ma di edifici spaziosi e ornati
cedute dalle pubbliche autorità. I1 ricor- tale diritto, subaffitandolo. Da una noti- così da servire, all'occasione, da luoghi
do di questa grande fiera rimase, oltre zia del Benvenuti si sa che, nel 1512, di festeggiamenti e ritrovi. I1 29 settem-
che nella dicitura "ecclesia vici S. Joan- l'affitto delle botteghe della fiera rende- bre del 1654, quando si celebrarono le
nis ad nundinas", anche nell'altra più va annualmente 800 ducati, cioè L. solenni nozze del Conte Carlo Vimerca-
caratteristica di Porto Franco. Verso le 4.000: grande somma a quei tempi. ti con la Contessa Barbara Isabella Bo-
Quade, infatti, ancora sopravvive lo Nacquero talvolta inconvenienti non lognini, finito il sontuosissimo banchet-
strano appellativo, che ebbe origine dal- lievi, perché gli appaltatori esigevano to, scrive ancora il Canobio (pagina
le franchigie ed esenzioni che vi gode- tariffe maggiori di quelle consentite: 320), «si passò in corso di carrozze con
vano le merci esposte. La prima memo- come avvenne nel 1609, quando Agosti- staffieri e superbissima livrea e seguito
ria di essa risale al 1450. Dice il Fino: no Della Noce fu condannato a restitui- di cavalieri numerossisimo alla fiera .....
«Ci fu allora concesso di fare ogni an- re ai mercanti bergamaschi il di più che Si carrozzò poi con corteggio di cava-
no, alla festa di San Michele, la fiera, la aveva da loro riscosso. La fiera del lieri e il giudice della fiera stessa, Fran-
quale per otto giorni fosse del tutto e- 1623 venne funestata da una disastrosa cesco Maria Ferri, regalò essi sposi e
sente da ogni dazio, pedaggio e gabella. piena del Serio. Ecco quanto scrive il comitiva di ragguardevole rinfresco,
Di questa fiera, che ebbe tanto splendo- Canobio (pagina 103) : «Celebravasi dato loro nel padiglione della fiera stes-
re e tanta importanza nella vita cittadi- quest'anno una solenne fiera, con istra- sa». Sempre il Canobio ci informa di
na, vogliamo riferire alcune notizie, che ordinario concorso di popoli forestieri alcuni spassi e curiosità che rallegrava-
togliamo dal Canobio, e che crediamo da tutte le parti circonvicine, quando, no quelle giornate.
interessanti abbastanza per scusarci del- per l'accrescimento notabilissimo del Nel 1661 la fiera, molto "perfezionata",
la digressione. Cominciata dunque nel Serio, cagionato dalle piogge largamen- riuscì assai comoda per la clemenza dei
1450, essa continuò a tenersi annual- te seguite, particolarmente in bergama- buoni tempi: cosa per l'ordinario insoli-
mente anche dopo la caduta della Re- sca, ruinò nel bello della fiera il ponte ta. Accrebbe l'applauso ad essa fiera,
pubblica Veneta, sino al 1816. Da una del fiume, onde pericolarono molte per- oltre il concorso di copiosa foreste- ria,
notizia del 1593 sappiamo che, aumen- sone che per la gran folla del popolo, il anche l'industria dei nostri musici, e
tando sempre I'importanza della mede- quale in quell'istante ritrovavasi su detto giovinetti, cremaschi, quali avendone
sima, il Doge Veneto Pasquale Cicogna ponte, non poterono salvarsi. Fra gli procacciati anco altri virtuosi nella
Nava Incisioni Servizio a domicilio
Via XI Febbraio 22/b GRATUITO
26013 CREMA (CR)
Tel.0373.83333
Fax.0373.251795 Via Cadorna, 55 - 26013 CREMA (CR) - Tel.: 0373.84913

PREMIAZIONI SPORTIVE INCISIONI COMPUTERIZZATE SI ACCETTANO BUONI PASTO


15 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

musica da Milano e da Cremona, s'inge- re falsos". E tuttavia continuò per molti nostra città. E forse non sarà stato senza
gnarono di recitare un'opera regia in anni ad essere una grande fiera redditi- relazione con quella il mercato di derra-
musica intitolata l'Artemisia, che riuscì zia. Alla quale erano però riservati, in te e di attrezzi agricoli che si teneva in
con dodici mutazioni di scene assai va- seguito, giorni tristi e grandi sventure. San Bernardino il 20 maggio, fino a
ga. ... Non finì la fiera che furono in Accenniamo al terribile incendio che il molti anni fa.
essa vedute due stravaganze: l'una fu un 28 settembre 1697 la distrusse comple-
cammello vivo, che era,stato donato dal tamente insieme alla maggior parte di
Serenissimo di Mantova ad un cavalie- quanto vi si trovava, con grande danno
re, il quale avendo un leone ed inten- per la città nostra e per tutti coloro che
dendo che sarebbe stato caro ad esso vi ave- vano interesse. Può dirsi che, da
Serenissimo, glielo aveva inviato in do- allora, la fiera cominciò a declinare, nè
no; ed esso Serenissimo in ricompensa più riebbe lo splendore passato; anzi
Il 18 aprile si terrà il consueto merca-
aveva allo stesso cavaliero donato il doveva a poco a poco essere cessata tino dei libri usati e tante altre cara-
suddetto cammello, con cui un paggio affatto, se nel 1764, per iniziativa del battole …
del cavaliere vestito alla turchesca lo concittadino Pio Boccaccio, essa venne
VENITE AD ACQUISTARE MA
seguiva in fiera, ed ancor in città, ove di nuovo ristabilita. E benché poi ogni
SOPRATTUTTO SE AVETE QUAL-
rinfrescò nel convento di S. Agostino, e anno continuasse, non era più in grado CHE RITAGLIO DI TEMPO VENI-
poi uscì di nuovo in fiera, concorrendo di attrarre le moltitudini come negli an- TE A DARE UNA MANO!!!!!
da ogni parte il popolo a rimirarlo. L'al- ni ormai lontani. Rivolgimenti politici
tra stravaganza fu che i ministri della profondi avevano mutato radicalmente
Giustizia, avendo adocchiato un signore consuetudini e ordinamenti: disgraziate Per il pomeriggio di giovedì 13 mag-
forastiero con la spada e con altre armi, circostanze congiurarono contro la se- gio il gruppo anziani terza età, orga-
se gli avventarono per catturarlo"; ma colare usanza, finché questa fu smessa nizza una gita a Sotto il Monte, luogo
quello rispose fieramente che come ca- del tutto. Nel 1816, anche per timore natale di Papa Giovanni XXIII.
valiere di Malta si sarebbe fatto ammaz- delle piene del Serio, il periodico mer- Per iscrizioni rivolgersi a Don Natale
zare piuttosto che disarmare. La cosa cato del bestiame, che alla fiera di set- e a Teresina Sambusida.
finì tranquillamente davanti al Giudice tembre trovava la massima manifesta-
perché fu riconosciuto per vero cavalie- zione, venne trasportato fuori Porta Cerchiamo collaboratori per il nostro
re di Malta con privilegio di tenere le Ombriano, dove più tardi, nel 1847, Eco del Palio, sia per scrivere gli arti-
armi (pagina 41 7). Non mancarono venne pur sistemato il così detto Campo coli che per fare fotografie.
anni funesti. Con le franchigie concesse, di Marte. Avvenuta poi, nel gennaio Aiutateci a migliorare il nostro gior-
la varietà dei mercati e la moltitudine 1839, al tempo del Podestà Conte Silvio nale.
delle genti forestiere, la fiera diventava Benvenuti, un'altra spaventosa piena del
anche un facile campo di truffe e di fal- Serio, cessò del tutto e per sempre il La redazione.
sari. Ne facevano spesa specialmente grande mercato al di là del ponte, dove,
coloro che non avevano pratica di cam- per quattro secoli, si era celebrata la
bio e di monete straniere. E crediamo Fiera di San Michele. Essa, sotto altra cerchiamo fotografie delle edizioni
che a questo alluda il famoso verso epi- forma e altra organizzazione, ben- ché precedenti, di qualunque dimensione
grammatico del Folengo che dice: ridotta a tre giorni soltanto (27, 28, 29 anche cartacee. Provvederemo a farne
"Vade Cremam si vis denajos expende- settembre) durò ancora in seguito nella una copia e a restituirvele intatte!

MACELLERIA
BIANCHESSI FLAVIO

Via Brescia, 101 - Crema (CR) - Tel. 0373 256972


16 San Bernardino da Siena fuori le mura 2010

MUSIC SYSTEM SOUND


SERVIZI E N ol e ggi o AU DI O VID EO LU CI e PALC HI

vi a Roma 1 1 - I z a no ( C R)
NOLEGGIO tel. 0 3 73 - 6 31 2 3 1 f ax. 0 3 73 - 63 1 2 3 2

info@mus i cs y st e ms ound. it
WWW.MUSICSYSTEMSOUND.IT

Redazione: Don Natale Grassi Scalvini, Nadia Manclossi, Miriam

Monica Cattaneo, Lorenzo Lughi, Paolo Gorlani, Gisella Beretta,


La mappa delle contrade

Confuorto, Ambra Gorlani, Andrea Dossena,Matteo Pedrinazzi,


Fotocopiato in proprio della Parrocchia di S.Bermardino in Crema.
Direttore responsabile: Don.Natale Grassi Scalvini
Editoriale speciale di TUTTINCONCA

Coordinatrice della redazione: Nadia Manclossi.

Contatti : palioSanBernardino@gmail.com
Grafica e impaginazione : Paolo Gorlani.
Enrico Spoldi, Matteo Cerioli.
Palio di San Bernardino
da Siena fuori le mura
Comitato organizzatore c/o Oratorio -
Via XI febbraio 32 - 26013 Crema

Il comitato organizzatore ringrazia per la collaborazione i seguenti enti : Parrocchia di San Ber-
nardino, Polisportiva “P.G.Frassati”, Associazione Culturale e Teatrale “Quattro Vie”, Associa-
zione Combattenti e Reduci, sede di San Bernardino, Movimento Cristiano Lavoratori di San
Bernardino, Circolo ARCI di San Bernardino, Gruppo “Raneei in festa”, Bocciofila Ercole, Boc-
ciofila ARCI, Tipografia Locatelli, AUSER Nonni Vigili di San Bernardino e Associazione amici
della Scuola Elementare di San Bernardino.