Sei sulla pagina 1di 2

UN COLPO DI TOSSE (04-01-16 14.

24)

Come un supporto, anche solo momentaneo


Certe situazioni, a volte basta un dito
Conversione dallestraneit, ludico agli scambi
Commercio gratuito, desperienza a entrambi
Crepitio timido, in un soffio nei tempi.

Come il colpo continuo che chiude la bocca


Al vedersi, non si assapora nientaltro
Si avvicinano le rondini, e la notte incombe
Che sia dautunno, o mezzanotte rintocca
Magnifico, e sospiro.

Come quando il sole si nasconde


Sbalordisce ma acceca lo sgomento
E ci si separa, sospesi senza sensi
Laria si fa pi fredda, e lunica luce ci duole
Si dipende da una sagoma, si senza suole
Ci si ammala d attenzione, un colpo di tosse.

Come un fiocco di neve, sogno di un bambino


pallido e virgineo; e una volta liquido
solidificarlo creer una gabbia,
Lacrime amare lo vaporizzeranno,
E anni dopo, avr capito:
che ogni desiderio unico.

Come un muro, alzato a barriera

Senza lucchetto, si senza speranza


Ma non senti un timido, bussare?
Il cemento sabbia, dura a scazzottare
Profuma di vernice, riuscito a filtrare
Allo sguardo, ma c unaltra stanza
Dietro allo stesso, con la propria atmosfera.

Come una pastiglia, lamMaliante miele


Porter a s la fiele, ma li vorr entrambi;
Si affamer una valida influenza
Siccome una persona non pu rinunciare
A un supporto, che non sia rose rosse
Da sole appassiranno, ci vuole anche il letame.
Solo a lungo, superando dure stagioni
Due persone saran a s pi che curae.

Sospiro
Di sicuro, specie allavanzare
Allieter pi la gioia della fame.