Sei sulla pagina 1di 2

Politecnico di Torino Dispositivi e Sistemi Meccanici

CeTeM
1 Esercizi

Esercizio 1

Dato il freno a pattino ad accostamento rigido rappresentato in figura, impiegato per


arrestare il moto del nastro mobile con velocità iniziale v, azionato mediante l’applicazione
della forza esterna F, determinare:
1. la forza frenante esercitata sul nastro;
2. la reazione vincolare nel perno del pattino;
3. la potenza dissipata. a b

a = 50 mm
b = 175 mm
c = 75 mm
d = 200 mm
F = 500 N
f = 0.1 (coeff. attrito pattino/nastro)
v = 5 m/s

Soluzione

1) Per determinare la forza frenante esercitata sul nastro occorre prima determinare il
punto di applicazione della risultante delle forza d’attrito.
Si calcola quindi il momento della forza normale rispetto ad un punto A (vedi figura) e
s’impone che eguagli il momento delle pressioni dp
x
N x2
Nx 0 = ∫ px dx ma per l’ipotesi di Reye, in questo
x1
x1 dx x2 A caso, p = Kx
x2
allora Nx 0 = ∫ kx 2 dx =
3
(
k 3
x2 − x13 )
pdx x1

x0

x2 x2
La risultante N vale N = ∫ p dx = ∫ kx dx =
x1 x1 2
(x2 − x12 )
k 2

2 x23 − x13
Sostituendo si avrà
2
(
k 2
x2 − x12 ) ⋅ x0 = (x23 − x13 ) ⇒
k
3
x0 =
3 x22 − x12

Sostituendo i valori numerici x1 = a + b – d = 25mm


x2 = a + b = 225mm
x3 = 151,67mm

© Politecnico di Torino Pagina 1 di 2


Data ultima revisione 31/05/04 Autore:
Politecnico di Torino Dispositivi e Sistemi Meccanici
CeTeM
1 Esercizi

Il diagramma di corpo libero sarà:


b

RH
F O
RV
c
R
N
T
X0

L’equazione di momento intorno all’asse di cerniera O risulta: O F ⋅ b − N ⋅ x0 + T ⋅ c = 0

T
sostituendo la T = f N si avrà: F ⋅ b − x0 + T ⋅ c = 0
f

F ⋅b
risolvendo: T = = 60,69 N
x0
−c
f

2) Dall’equilibrio alla traslazione orizzontale e verticale si ottengono le rispettive


componenti della reazione vincolare:

T
RV = N − F = − F = 106,9 N
f
RH = T = 60,69 N

3) La potenza dissipata e data da:

m
W = T ⋅ v = 60,69 N ⋅ 5m / s = 303,45 N = 303,45 W
s

© Politecnico di Torino Pagina 2 di 2


Data ultima revisione 31/05/04 Autore: