Sei sulla pagina 1di 151
INTRODUZIONE {one dela propria vita, cercano i propria sulecza nella rola di Dio, mela paral un mort, se vero come Opal glorno cresce Vineresse pet questo libre nena Se'un autores immortalanelTopera che scrve, Dio pub seer voddistato dela sn Somsint non ercano im questa rastoia a Ub ne ore ‘lore leiterario, dato che alcual ne sooo pei, ni ore {tgomento, dato che icon on sono alte che un code ace {ii mini de sesolo XX sano che Ie Bia india oro 4a vache Dio ha selto pe de loo et #e come 9: Quando sura, lo umanizza, Ma Dio 8 venuto incontroalluome pet intavolare un ialogo con tae irl ep stesso come 8: Bio" persons, amie, che tna, «Dio ha tanto ama’ ‘mondo da dare suo Figo, Tusigenite (Ov. Sle, ef, "Gy. 4,10) Un Dio vino alfuott, el ual wis ‘ovnino eseotze a nostra lta (Ad 1,28) un DO he @ entrato nel nostro mondo per costrir con gt wo. ‘mini la storia, un Dio che per defnre se stesso non aa 'ppellart a altro tito che qullo di «Dio ai Abrams, Ai Isaceo € dt Gincobbe» (Bs. 318), wn Dio non mort ne A mort, os dt vn (Le 30 38) a Biba fa conocer alamo del solo XX quale sia aucentico ristanesimo. Molt womiai del aosttosecalo hhinno respinto i erisianesimo che stato loro preaatas, Esso per mold toro non 8 altro che un eomplesse 6 sistema di veri ot dogmt pio mend aaron, tele Se ee ed Savane ames Sloe ear ees Oe oe {erla,o 31am foo a morire per lel Ih enstianesione Seas ed soaees donation, di feel, come le esige qualungue amore. dike a a ie Sr ee Ai sivolge al Padre, runita dallo Spirto Santo nel nome Seen iorioase ss mee Lear soe Seta a ee exaiy enced Iwsneea. Bu ein aft sting Te tre de sien po 1s Bibb & necemaria anche per il levoro apostle. popula, anche i pit splice, a gh reo conto che La Fale ‘icaont fe persone incareate, d eametrg ‘esanggo i Di lo hanno ingaanal,facendo passa pet Daron divina quello che hon era azo che semplice opt Fone umana: Ogi erst non eredono alfapostaio se oa iol parle spon per iintaqu into Seve’ spisto Stato ha porto nein comunita et batts St, che ell csprime parole di Dio. E ln parol dl Dio © ‘ela Sacre Srar Che orn, grove Qn ‘Mfermarione sf pub extendere a qualunque loro p> ‘olco, sia che st svolga a livello dl evangtizzazion, fhteches, i omellay sa che I destnatantsiano bambi, SGolesent oval, tanto agin dela ita ristiana the neliaconserasicne eas o ella ua pererone Ex'ittura dela ‘Bibbia &necesaria nel memento aiuale Gla sora in cul Tatteprismento e Fata ecumenica fon cono incinasione spi ual, ma compito ft feretign La bibbie A punto a prtenzn della ‘epuriione,apelamente del protestants. Si ptrebbe tlie che In norma protstate abbundond la Chies per festartene con ia Scrtura, E ta reasone eatoice ab ‘raceb a'Chiess conederando la Biba con un certo I protestanteconoice meg la Sentara Tcatoic ama {pla la Chess, Ope i protestant, parted dalla Serit- fn, ta incontrando la Chiesa. I calico, partendo dalla targa, dove I Chiesa spre cot come, ritorato alla Biba. La Seritura, punto i partenza dll separa. Hone sea frasformando ogg io Iuogo di lnconteo ta | irate separ. 1a Bibbia, bro 0 biblioteca? Lomo che, convnto dela necessit d legpere Ja Biba {nina con serene asa letras rovaimediataeate Steal wagec's cl" eet imqemta fir ina/stt Saeare ‘ain pic proesonceran ect em um bile. su ater nme orgasiamest saa seo) da mol st tn epochs ec testamento di Dio mel Sinai, per mezzo di Mosb, con ln ‘its in aes ran 8 ie’ aces (eres et he Nem Ll icc ae iat i ce asa fe Jeanza, esortandolo als conversant, o che gludiano le ‘ehtiadinl dela storia del popoto til hee delfallesnza 12%guste ke esiyence fondamental eaprste nlfalleana st anino concretiszando. applcando casi particla « Mle special circostnze Che atraversa it popolo tn og pecs concresa dla sun stor (Levitico-besteronero) AP'onge In lettesnurn sapien, gsr, sly cu fi Tancope Ia preghert Tea ivetta al Di” de Tene a essone dt «sapien» per appar ala Peso di guest Nba € quel ehe ehiamlamo Antico Te secondo intervento, che of len raeontato in Me. 14, 22.35 (parallel Mt 28,2625; Le 1, 1930, 1 Cor 11,2020, ‘flee at io contutta manta el eenaco, ant ipo a quella Gl calvato, ine per mezzo del Filo, che ‘SP osu al ovo popoo di'Dio alla Chess. Anche i foro a quero fat song une leieratura Sn cal Smarr Inia fe oper, Vinsegtamento ela morte del medatore ollacanen, Gost al Nssaret (engl) Ia it del pei ftviatt a procismare Tales ‘ee prolungarla (AL), Ia ‘ne le dicot dle prime comunlth che nvano dl ssa lice) E ettesn des consunusone Sefitva, el moo $e popoia at io (Apocaliss). Tab interven per questo sess fatto ambedue le col. lesion dort trovano itimamente Iga tra lor. te prina llanea sand sivslano, hung Is sora, come promisoia in preparaaione dlls mies alennen tn Crist. ‘Gusut renlza'n pleneszs quello che ella prima resava Solo abvrzto,indcnto, La nora ana at Tan ie, In siege, a compl, e queso signin be Ia pro se, sopretttto In super, a pertesion. La plz 8 ‘eatsianome parsil, pertetta per questo sesso fatto, piano dD, che uno e uni. Antico e Noowo Test ‘het per eonseguenea, formano In rel un soo bre 1 Bibbia, manuale o encielopeda? 1a Bibi presenta dele cartterstiche che la istinguono {4x quatungoe altro tipo a libro Non‘ prima di tuto un manual di «siene natural Dio ta consegnafo la aturn fl mondo alfuomo perehé tunano di-dominio, dl conoscenza, di penetraxione © di Itaslormsanione della natura Sectnd tnespresione él Sti nn pany co ss regen ada ot ttn {mibutl delle sue perferoni, in cul si dimontri'te Soot ioe Ff Sr ts me 286 pieth © qualunque meditasione Gebbe riduret iq na ‘analisi alla Bibbia Sanaa ee et ot mi nl fee Le Bibb, Store 6 Storia? Fen tan ng ean trl at ant a ee rn ii oy fey rea ik Wop aba poles 4a con Fm sno net es a rca ‘ato, pia die da realizar, pi alee iO medion oe Quist Prosetto ce Jo espone 6, Paolo insite, st dis Teterm ag Eres eae ee os wre dein ey tit Sto a prea a, ra 1 ie ons ee 1 plano i Dip consete, dungue, nel salvar gs uominl per razz i Gesu Cristo in fa Mandare it proprio Figo fla terra some, pegno del tuo amore (ct Gv. 316) 9 ‘ivere ragworm, come wino lore on separman ‘elo, me consegrandole‘lla'morte (cr, Rom. 832). per ‘eoncilae Puomo con Dio, per chiaoaro an inconteo personal con Iu, aun abbracio amie ches reali In Cust, per intatolare tn cinlogo emia con Ii, Ingen ia a pops part 9 Fgh, Pes che ‘Guest plano Ai Dio si comple con Is passlonemortere: surverionesscensione 2h Gent Ia questo plano nd si manifesta alimproveto né ot rex "lent ano de temp, Vase pepo com store da Dio fino al momento opportune dela aus eli alone complete fsa da Tui,"Non potoa evere alt I plano dt Dio infat & motto aitete da capire: che Dio in persona Sin enrato nella storia, chest facta un somo tea lt alt wominy, che « per redimere i servo consegal Igo nan econcepbe dala mente umans, troppo Scandaora B Dio, che conosse bee gl vominy i & sao ttn popolo conereto mela sora per edscarlopiegendo ® ech poco fn ir cet engl cae ese We, per abituacio ad accettae il fatto the Dio interve nsse-nelin aun vt che fo solatee er vie che orang: FBamente non erat le vie dgll wom. Questo proceso Eien, euppone tempo. Per Bio mile ana! sono Come un ‘Borno (Cr 7 Piet 8). Bg sceie gli vomit cos come Sono per portra sntere quello che vole a, Uedues- one i questo popolo si comple saranda o eastigando; Mote per mest et sv! via, alte stents Wolte cl fragoe della tempesta (eft. BS 19) a volte ella Soaith dela brema (cle Re 9814), Ed ¢ molto dil, sopratut, accettare: In prima tn farlone detome fu ed © aempre stata ln press a tar dese, Accettare a aaeezn da un str' ionoscers Indigent Sncapace dt iberrs dase stesso Peredocare in questo sen, Dio i serve dellinsuceso Guando i! popeo Teraclo pretends Wi salvar da st fete, Dlo fo asl te suc propre forse popolo so ‘a Lenuent, nace ia ace, pops "we convineenco the & meglio shbandonsrt elle tant 4 Dio, ches veramenie in Sehve nosvo Dio ® ln salversa 4 Indies, che everamente vane sono ie colin, con ‘ure tumult sul mont» (Ger 3.29)" Tra modo, lla fie del secall, vom in sree, prepa ‘ato per acettare che Doo sav, ataverse Mscere3 pil scandion, la croce dt Cristo Tasalveza, dungus na una Sorat una serie nterventh at Dio fore Seliuomo, uns seve 0h mervile no {usta toeravigia dle meravi che & Tivo de Figo foe, una sere scandal» che vanno altwando Puoind S'odo di apie cl iol stolen dela sus shpenzas Ger. 121) alfaccetatione ‘dela salvenra parte ir odo al ody in, teers Fie quero plano di Do, benché gB definivamente ree lal con Boerne Gas nus de tesone pt Ia sun sppicasone set wor el tempo dela (Chies B it tempo dein nostra sts, det stro swento, {neal vlamo, fon lo sguardo sso clo da cal ape: tiamo Hl ror del nostro savaare (I Test 110) che eng a compictae la sua opera In ok ‘Guesto sluppo del plano 4 Io stravers la storia & Sppunto quello che c deserve Ia Setar Questa Pub ‘ehntra come la tora della slvean. In exis son conte ‘atl lnervent io per saver Tuomo St espongore Bi atiegsament Dio hung t sect front quest Fnterent dt Dio. ta Bibbindesctive,dangue 1 pane a Dianella sua preparation, nal uo Siapp®, celia tn ‘ealzaione ta" Grist, pela sua aplianion’ ed span. Stone nell Chiesa, cneiatesa Gell consumione ala fe de tempt ‘Gusta unt i tema 2 guela che tesforma ta billotes fa'un bo, Git autor uman sriverano conn fie pa Aksar, coneretor descriere a nora dl un rede ered In pereringtione per desert, un sano fds pSisece sce at ae aap le ese a. Jabveper le sue gest storiche, un poema per metere fm riaté un determineio intervento Dione nate Hone pet esprce questa ©. quella verith reigiosa. Per ‘mem i ess trtavia a volte trun che se ne rendessero isto, Do aa enontnd aprt 0otpti de fenloy Mort prot, sala, angel, apocalsse, Dio Ee fatto conotore i suo plano savco ela sus totallta ‘Tutte e clase el quest piesole © vale storie al inte. {ano in questa grande stona, che © quella delle mera {Fie compute da Dio atavore dep womink © questo quel ‘he di unl ala Biba, quel che dh valore anche cast per not alfAnico Testaseno, quel che detrmion Bo: Fro attepyamento di fonte a gest iro sac: Hpetto, Stim, apertrs per ferrare plano di Die, per ascatare Ta su parole La Bibbia Tuomi ogst ‘atta la Bibbs @ il angela di Dio: Ia « buona nota ‘he Dio a meso in opera tt wo potere «per Is ‘Sezai guant sono credet: prima ote «pol grec Tnfot is purtinn o Dion rien In sso (nel Vangel)» (tom: 11617) fa sua misricorda fede per tad Si eft deitvamente Ta savers per met dl Cristo A ont amp a chet Hceen ome Pot io, come i salvatore, Ma questo messeggi, eho In fe stern, avo in vest! mane: Dio non parla ttt hii timer secs er val ome ‘Fineenggerl» soo per trasmettere Il suo plano. agi ‘iin Lepore dig's rivestita un vest umana er renders dotliggtle git omsal al quall era 7 foi Ma quests veste wana ui Yale life seopriria, ilo stesso modo che Ta carne dl Gesu al Neneret impede a molt al vedere tn al i Filo ai Di’ Caesar ete an hale ec ioe theme tr rat fe. thd Spee regres eee ee SEP ee Lesstenza dl questa dicot non pub sorprendere claro ‘he sano che Ia Biba lontana da naa quanto paola ‘omana, nella spano nel tempo, che ha visto lu sn of ie, aopratttto per TAntco Testament, ne edo ere {ej che alsue lle ue parti sono state serie pid {roms ana! fa e dale pi recente teparano 19 Seco 12's letra ofirh fetta come le offen lector di Gialugae tore Tntano os ot nea gopata © el er seoprie ta paroa di Dio atraerso Ie expression ‘oes stort clan etre attale non he aire mezo ‘Setar uno aforo per amvicinarel a guegl somal per omprendee quella mental Toro modi a eprimers, dato che exi che se pensato le nostre stesse cove, non {evexprimono alo steso modo, Questo fore, neato fala, segs per peta domo is parol capone gueta ntanaznprspet H portono nuve a sequent punt 5 Rha mentalis © ele presecupation! diverse dale no- aa morte sandalom € un ideale religoso 8 volte paramente terreno. na mentalith diverse {i wominsrogtono saicare le opere dei alt secondo fe propria mentalite I propel citer: avengono_ordica- Hamente il metro per gladcare quel che gh all anno Eto oettosTuntvis per comprendere © splegnst Ta ‘pon Teste alro mezzo he meters a loro posto, penetrae, se € poste, rel foro Intima, e-cercare ai sori. qiall sono Te rant {Et oro condos, fant el Toro lingwneio. Questo Sttepeiamento i cmprensione & pt doveroso quando chen er ponetrre €Interpretate Topere sera dun eggs mS eM im om ‘8c Verb, utore qualungue. Non posiane, se voriamo afferrare Ai'tee pensteosproiettae dif nos prope gud) fren ka prima norma fondamentate della exept & opetto det pensero dlfautore, del suo modo. dire ie'Soue det som meatait Ta mental ibticn smaio diversa da. quella atoae {Un gran aumero dele cifeots dele letra dell BIDa © Ievangzor pare del «esrorl»incoatall in esa da 150 ont son dow lv fatio che moa st ® temito conto di (Questa temple enservaione, #2 eta la Bibia e Ta st Gaicate com mental setiic e ocidentae Senn ches) pos pasate dl conradiione ta la mew falld bibles © quella prewoceldenale, che & in nostra, i sop coment ne can end LEantco semita, nel cok ambiente mentale appare In Bib tint fadamentelmeste commotare luda delle cow, Aulie persone e dele soso atraverso importanza che fran! Il cmpito che svolgano nel gruppo, famiglia © {abu Quando un eoembro dela famiglia della ri Sve quazora, sein qoesCapera gruppo vede spec: {hata ie sun via le se preoecapezion 1 so0l problem, ‘vsohion gist alle ae diet la comunith 20 a0: ‘Sats come opere sua, La communitasksene responsable ‘lo scrto,podrone i eso al punto che In epoche PO Soe poo fare un adattamenta dl ess all maove Er ‘Sostane a unm nova sitnzone Eps Sela peal mene Pages ae ) Se eee 1m principio, a Bbbia sl occupa quas esclusivarpente del ttpopolo tt popoto, Ia razza al Abram, & quella che ® Salva, gala che peregrina, Yerede dle poomesse.Ar- fhe Ta’ persona conta, a conta fondamentalmente in ‘guanto lembro dlls comune. che partcipa deh Stato dalle sue dogranie NellAntco Testamento expr ‘ie Venn, Fesperieneareligioe Istacle, Anche quando Pana persona quella che pars, nella sua preghers, nell, fn ios, o nella sua angusta a riletono Tangusta Ia Sperana 0 la sopliea del popol. It Tato che un libro fanaa. Chlangue sa Tuomo che lo sere, Lease oe tattaperehé wete in esto rifsst in propria stra, In Propra anima, In propria esperienaa religosa come’ pe ole di Dio By gui Hoert Con cu aun ire ga terms Bato sl soo agpuntlparsgral inter che contalscone ‘Sha nuove Interpretanone dello sesso avveniment, che ' sumbrare in contradisone con ia prima Inerpeta lone, ma che intuit non also che un maggorBrado Ar compreasione, un approfondumeato del signieta che Tayvealmento conerete aveva Del pln al Dio, (Quando, a partie dagl ulm! Ubrl dell Antico Testament, entra nella Bibbia In mental gieca, pl individualist Sppare con miggior chisresaTestenione dll sven, dele promesse, Sno ag individu ait predeminio che Fndiviuatisme ba otterato Tango Ta storia delocsiente, Soprttuto a partve dal rinaciment,« che susie an fore, nonostae tut gl sloral dl Heupero che Tettale Ienilith soctalizatrice va complendo, fash ce il let tore dl ogg malapena cpise I Biba, sopratata ne Taspettoesennalmente comtunitario della salera, le Aimensione.ancheneaexsensaimente comonitara dell plete biblic, Ta portata comunitara dsl pecrato 0 della (ral, Is soldat del popolo 0 dellwmanita In un de ‘Sino comene! 1 semita& poeta per natura. Parte ordnariamente dal suo ‘pond lnteriore da esa contempia le real, Tssapors, ‘Quando para‘ serve cerca dl evacre questo suo mondo {Steriore per prowocae in coil ce lo aeclta 0 To legge isa ‘Spain in she prea Dae forgone alsun! provediment!leterar, come 1 paraiit Sto del mem perch unesperensa vom non pu ral ‘lettre, deve sere ripetuta In diverat mod per poter Scere eepressa, pur com la consapevoezsa che ts It formlasione del‘espeiona vite. impertts. Ma que daesperizea vuta ct gatunque defiatione © reek ‘Stine ah caratee txni, sein © fowatea) Tt. ‘ava, questo segerive suppene imprecision. Mole ole Pott perso sembrare che le diverse eyocaon! ane ‘tessa esperiemza at contraddicano tra loro, contraddl Hone inesistente nea reals, dato che questa s veiea $s era dl cone con rss La come dizione che molt more letton! macrnl poset hoare ‘ela Biba tra diverse se sfermarion! proce da questo render alla letternalcue espresson! the non s0a0 tec fiche, che sono semplic suggermenti di unesperenea 4 lah. Conc diver pani dv oe llautore prospettne divers, tute ugunimenteTeghtnne Le dedicat trate aon iuggerimeata, bic ail ‘mente sarebbero. ammistbil da parte del suo antore gl non penta ad altro che a qe! che die, fa ana ater: ‘maine. Non misurn le conseguene del suo modo di ‘Sorimers. Mente Focidenale media, pens, I semiia ‘cntempla, estas vant ‘all vies occtentote fronte ait reais della eensone: deduce Fesistenra del eator. 1 seria davent all stesea fal si eta, ‘lin sua contemplatione sl meraviga ela bot del Createre' dela digit detuom cf sano 8 1 semita& istintvamente rligise. La relmione tra Yo mmol en in © sa profonaent. oat per itn, I mane Di. Tutto in ultina termine © sop to ae pended i Senprendo guest peo (qnsi senza passare attraverso le aon delle creature Tutto viene aitrbuito alla rade anche se ch To aan 6 la natura 6 Tuome, Non chest nephiTessteneao Vater: onto dlfuinao delfalto: ina tferma con prelesione Fintervento al clu che dedealluna © alate Teisensa 6 ln capaci a agit Data questa mentalth religion, tuto | mondo ® frat : i dina eh tort eter. all creala di ordine Inferiove suggersce ed roca Ih fella incresia i rdine superior ‘Tato rlla terra esimbolo gua che acade ne ceo. I santana che Mose ordina al Tare fatto secondo Pesemplare che Hi & stato det (of. Ebr. BS). Lume & fatto a immagine 4) biota tempesta& una tela, La nube & I veleolo 4 Di, I lve i gindinio oh Dio, plogsa pesonica fa eves divas, na parca las terra» © sm oto de «cielo Della‘stees mentaitt & wm rifesso IL moltiplicarsl del Riracol nella Bivbia, GH autor bibl sano che ttlo ‘ela vita deforma un miracolo, La ascta I salve, fatto & grasa, Mole vole i tratterd prodigy iner att stordingr i Do’ favore dl popol. Alte volte Ssramo cause aarmall che sheranto Hi popaa a gue fe cause normal! pon suggono al domisio dt ie, Son ‘eral dla sua buona yloata verso 1! popolo, Nemmeno {Taare seg aa sm dpotione, Ren gon 2 Prim cn tre sp sara per sndare 0 Do © ortare gil alte i TWewore modern che masconde nel suo intimo una certs settalits siete, ¢pertanto anche inconscamente nt feria dove atmo, in quanto in sclenga pub porare omo a cede sluice fr spar Sut ‘tne per atuare la propia suena, Sente soncertat, Tentaig di demiemre™ Ie Bibbia, al sopprimere tutto (gol che in erea vi & vino, rzionalzaria. Questa {Eetarlone ports fciimente a mopar im modo radiate Fn terventa dl Bi. 'ilmodo mighore dl renders ineapace {GS tntendere To Bibbs pela co sostanzn sgglace Tespe Fen viata dt questo otervente Preecoupacion! spiritual Incomprensbit Cuando etre cxsangaftonts x iin ve eed Sree fe a thew ot nae ssn co Sov ida gene ssoe qnnco ten ie Bb So teaner gu saree ysvempenen che non tio aae op pte, tl pari embra Te pli trethe eplenevitalit, hanno interepagine ded Se wetinnlte ra ie alee 3 Teac Sooah Ge Sconce eaten om dome sen et ‘ad Ret ene 3. le {n'afeoncione 0 contro le eral immolnte al ial © aero alee, rent ce Miguotga ecuis eyprentelwutie dwn eo itt pile he sngeone Tomo ope ao sppaiono in tuts Ia Bibb, ose vi appaiono, 8 dal punto Piste al una problematca totalmente divers a quella ‘he preoecupa Tuome atuae Una morale scandatosa ¢ wr Hea reliiso puramente sono scene scanalose nto Testament, Tra | gm Hf senumento dl vendetta abbonda io gran parte deitAnuico Testament Si derrve es approve come oF ‘dinato da Dio Tanstema delle ith congulstate. St tro. ‘ano aflermazion ipetate Is bet anche resent del’ co Testament nelle qual st consgia dh gdere dl questa sits perch dallatra nesrono tomato a comunicare clo {he Liviene Si aterm che Dio benediee Twomo. con ‘Siondaags di beni terren: a, bestame, grano e mosto, Efmo, © sopratatto ome erstiano, af frome tall Mermazionl ¢ a tle dene x sente teandalirat, Come po exer prola di Dio tuto questa? & che nteresse Pub vere per fe, pr la mis sta Falls, che ha una morale fslgente, la eal norma baslate peri apport com gi altri ‘omini bil perdone e Famore werzo# emi? Le dicot sono sanegabll,Indcano Vinterese per 1a Bpbia« la deusine rele chen sun lettre produce. E ieunno come si porsasbbandonae lature poco tempo ‘Anticipiamo ona report semplice a quete categorie di Giticoft I resto df questo bre rsdvera meglio mite arguestedifecita splegando Il signifeat delle principal CAS ee ot eee eerie un sola format da colo, ‘iste splen, naa ow scerdod ot Irate inact St eae ne empl Garnenne. Guna sca ratesnnta dau ato copcett i bi, tanto, ita Stente dst dallwomo. Lo sile © povr, monoteno ‘Shomaticn, con merase ipetion.Tataia strane ‘Gusto sé monsonos ela ume profenda tesaone ‘Sciogin ew profondo temo teligso, chest speech ‘le ion eltuomo con Di ceaterzate dane: Tvl puriteion, fs, eb sven atreverss reste Scher scelto du questa naraione per far capi i Tate della ceaione hate le cose da parte df Dio © pressamente To schema bturgco ela etiam cl [ne Tautoressoria i popolo'soxserare Il ios del {Sbaro, che seqista tana portanan come crateristicn un comunity ginal, dopo esl. {inttcre smn con tnterpresione gneaissina, dove line in compeadio tua Ta dttien che ol spor eats tee ana Se ‘el partcolar, «tn principio Dio ere il cielo ¢ la te easel cielo ein terra unvespresion tipicamente = ‘Bits per far capes totalia dl eretay« Quanfo In Sst, come lntende il ibr del Maceabel (2 Mae, 2). 1 ‘ebo craze indica unvasione propa ed eacusivn dl Dio Mai in watt la" Bibbs fice che Tuomo.abbia rearo uslcoss I massimo che vom pub fore a ors ‘zare le cose sistent. It popola di Taruele non cnosce ‘Ssenst Osserva gl esse evede che esstono che ag. ‘cone, Lesitere ¢Tagie li sono stall dtl da Dio. Tuto {ual che este, dungue, con tate le ue eneree © pos. Sit, rata at Dio. Tutte questo al principio» che sotoine i carattere ssolufo dlls dipendenza: quando ancora non essa ‘ula quando ancora Fegnava ll uote pil saoluta, «lt {erra'ea diadorna e defer cominci Tstone a io, in gro ici al gue Fin enema pot Hone dl comunicaias pes WV.'325, Aermataglbalmente Ia realth dellniaio asso Tato degl eater! mediante Tintervento. dt Di, Pastore passa a rivlae con una Certa munusiosith la dipentenes, Sempre mediante creasione, dele varie categorie pi in Portai! degi essen che rele e | popal vein cone 1 prim verse (3-13) suggeriscono Iden di un ordina Imanto dla contsione inl, che serve alfautore come punto dt partenta, Gil essert sono sat separa crsiat) Inveategorie I verett 1431, complaccona inves di duserivere opera) omamento aslo seer precedente fhe culmiva Con la commparsn delluomo, il eapalavore el Faporaereatrce, nelfllimo porno 8 thi aout segue Ir Fposo sabbatico (2143, a Up schema, comes vede,® article. Lautore aferme the alforigine ai ttto sta anone ol Do che 4 Vepulso feadamentale perce tutto cominia essere, Delos Hippo reale storico dei cise della terra © tutto i ‘ue ernamento autre sapeva malo poco © non insegna ola” 1s narrations afferma un fatto: In cteaione i tutte da parted Dio Ma questo fatto «il modo sted nacrailo lmplicno una sere di insegamentt che non sl possono lgnorare, se vopiamo esserfedell al pensive delatore 8) 1 Dio deta cretione La prima sere i insegnament! si sferisee alfavtore della "Dio deta creaione & quaeuno che parla, apsce, del tera compinc a quel che ha realizzta. Qualouno che fon ® indierente lla creature, che si prende cura {Si procue hes alien chs produ, Non lente e mesma ta le opete delle sue tant che 100 10 ipo a st Tonto. «Non 6 fontano da cseono fini Por opera sag infati bbamo Wa, OID e@ es ftenma (avs 17 2120, Eth Dio he si a al sopras del mando «distin dees, chet prima ai tatto& tato proce dal. Nonosante {oe vcunas alla crestor, non st contamina el creare, nef abbasta, continua a essere i verso da tutto, Ito Talent stro, qualita che io lle part della BIbbia i ‘Beg come isano,e che nella nostra terminologa s fxprimerchbe dicand’ che &«tascendente» al mando © Fun Dio unico, Di fronte al polite che lo circond, aatore, raccoglendo cos) tata la dotrina bible, ins He sll unit dol Dio che crea Niente af qual che 5 ‘imava dio — sole, na, fore ela fertlt, delaTecon ‘zione —& consderato come fale, ftto & stato creato {dela solo hut i restore, Nente« nessno sta viino ‘ul at cllaborando nll soa opera, opponendost 2 ss. Perino quel che la flosofi greca aebbe messo al 4 fiona Dio la materia © opera sua Dio, dungue, aé & ‘materia né 2 tseito da esa, ne apices dl essa pet fare mondo, né si confonde’ con essn. Oualfa che nel fost terminolgla si esprime dicendo che Dio ® «sp fo» a Dio ha ereato tutto, Tuto esse perché gli vuole In Aipendenan da fl. Nentee nessuno gi offe resisters ‘Tato gh soggtto.b realmente ft Sipore dlfualvers Gren senza afore, a lotta. B questo quel che mole exp there fauoredictndo che crs con la parole: «Dio disse a luce ev luce » lala JoHlasume: « Eg cise ‘if devte‘on comndo e Ib stettew (3,9). Con queste spression! ferme la fora del potere t Dio. La paola P'eeace nea concenlone semita La perola di Dio pode fet potee ai Dio'eattun sempre quello che dice (ef Ts, SSHOII). Basta una parola dl Dio wn desiderio suo Devehe fut i esse, face I pixel e reagan EFfjetere dali vom sorgano ala prima esstenaa. 1 Dio dels craslone ® gualeuno che quello che fo € fa quello che male: Met ordine nel ducrdie Ina Gusto ‘non alfa semen nteligescn, Tutta Fopers ella ‘feazine riuscita bene, La compiacenza posta dalftore {bocca Dio denota che eg ha cosclena che ftto quel the Dio ha cresta tat frutto del suo amore generoso he tutto tbe fatto, che tutto & buon. Guelo che Pet Thutore t inibolo del male le tenebre, on s aera tai the sao sate create da io. male quaoose che non nt pel swot pian, benche questo autre nan sl ponga {Tiprobema debi aus oripine, Guslanque suze. che ‘netisalforigine del male'tn intervento dl Do, benche rat sola di un interven neqatv, Febbandono del frond delluome ala propria soe, non repetta i en ero devautore isco. ) Laslone ereatee dt Dio 1a prime caratriticndel'zioneereatece dt Dio a sua Dlebaprtuid. inativa dels cressone & poramente ec excusivamnte di Di, Nlente dl quel che & stato creato fi inuto ia iu per vente alfessiens: Solo Tamare ha Fealzato questa teravigis, Soo il ylere i Dio ha dato ‘Sta ef elstene al mondo alluom Uteione ereatrce dio ta tale ampiezza che lo cose «© Toma ricevono da ett tuto ci che sono. Non vi & iene ele cous che non proceda radesmente dala com Cesilone dlvina. Lomo agisce solo su quel che & git ‘sistent; io aglice perce esste. Solo Dio pub realize {are questo fondo pit ntimo che Tuomo non ariva a rraplangere’ tine cretrioe di Dio & definite unexione sotto i seo fio spiro: «uo Spinto et Dio slgaiava sulla superficie dele segue» (2). Lo aint & per § semi smo di ‘ta (ce 2, i rola de potereviviestore ai Dio. ‘Manet il tuo spleto, vengono creat» (Sa. 103, 3; fr ‘Giudit 16,13), Lesione ereatice af Dio & danque di na {tra spiiwate etce Non vine litt dao spario an fempo,$ estende a utp ester ea tutto Fesere, tocea il fondo pit ntimo, quel che resta sempre pi Ie pit addenro dll portata tastormatrice dllatvith tigi emi ita! dl fatto dela foro tncerazione. Pluntwlone per mer della parol, nella quate a esprime essere ef potere dl col che la promunes, Bost una pave dl Dig, un desierio so, un att della sun volonth rch tate fe coe, snr dsnsione enela Jr ott Fassino dal non cere alfeistere, saline questo abisso Frsonasbie, Con in proia ave {cel arono creat = tit dase e for diede un comando e In stette» (Sa S69) Ta “creations intess. nel senso colletivo, clot tutto i eato, porta I siglo del reatore.Attraerso Il reat, ‘om pub gingers Is. Nelle opee delle mani Dio Sl scoprono le tue Impronte: La son contemplazione ci Sita? scoprveehi 8c anche come & Dio « GH attrib invisii&Di, Veteran ron pteneae la sa dvi in Gulla reszione del mondo possono inal con appl ‘huone della mente atraversa le sue opere» Chom, 1,2). {Tle conoscenansuscianeluomo Farimirazionee ia lode, Sopratato per Pummensa bomth eke il fatto della cree: one suppone ©) Git essen erett aati esseri, anton i Dio, soo stat creat, Test Sono dist da ia Tutt sono radiesimente pendent IGS dipendent in eto che hanno dpi itmo, che ¢ ip ety eure ce St oe alt er Feevuio? ¢ ac apyurto Thal ries, perché ne teal ‘nto come se oo Faves iesrato?» (Uo, 4) [esos estre pub accampare drt dave a Dio, Opmuno fw quello che Dio ha penelope i, secon He es fee ela propia natura: Na Yapparcnee a ale tur op ill eattesiche Dio che fo ha eco, Dio aon fo {gusts nessunas +0 usm chi sl tu per Sieputare fen Dio? Un oggeto dl creta rh fore Pech rl hal fatto cou? & chlo ha modelst? » (Rom. 9,20) Dio ® ffs con fut perehé tut ha dato Tesere e Tair. {E7Sun huni a antestera pla tari con mogsor hi eran quando, ronowante i pecrato, contra a eset {elle les promesse ea ntervenire er salar. Dio & fauna percho sal i salverra& ua nuova creazione Bio's ghosto quando cee. ‘Totti eter ereat che popolano universo sono buon! ‘Tat Sno dale sue fo ain modo mervigso, Dio in'utto bene Lavoro terma riptutument tl imine ula prterione sar occupa dll iomo, cava al guale Dio setae confesa tutto & mola Suone ‘Ta i eer creat stan al seviclo dlfuomo, Nes {uno d est © sopettore a hl nstuno et sopratatto ‘ene caraere devin, ertono eve esere sdorat, 4) Luoma a immagine ¢somiglonza a Dio ‘Lomo peril nostro sutoe 8 i coronamento dela ere Hone” Coal st deduce dalla semplice ivtnbasione della ‘Batera che, partendo alla conforone sisal, svanza Drogresivaiente verso forme dieser! sempre pit er {EAE Te Gna el cla pefenoe © oecpata St Nolin sua creszione traspare il potere cratore dt Dio Tutors introduce, per arto caplre, une speciale elt Deraslone cl Dio prima dt passre alfasione. Dio sembra etere in gioco fata Ia sua bith crestore per Tew Iianre questa mervigia. Tre volte 1 aferma daltuemo the 8 ato resto da Dio (v.71) con questo st Indice fhe Teutore vede nlf omo qualcosa at asoltamente ” ‘nuovo in rapporto tutto quel che & stato fat ante: {ia superior dellvomo la sua diflerena da tutto Sevens cor pla dale msteriora espressione posta inbocen's iow «Facsiamo Cuomo @ novia immagine, ‘condo la nostra somighansa™® (v.20). 0 Wal wh 6 Guatcosa di specie che to ella sl sopra dela sfer ‘Spi alte ener, che fa 9 che appartenga pattosto alla ‘fds de divno, Non st aferma delfuomo, tatiana, che SIn'fa immagine oi Dio. Vautore, pees lant, ‘he niente del crestorproduce i cretore, questo & ‘ino dl pint aril fede seiisaitaallermato nel ‘ecalog! Lnfermatione che Fsomo ® stato creat toa See au rests eee empone © ‘galungve inerpetssione dl tipo pantelsta. ltr parte, ‘Stermate che immagine indiea she Puomo b interiors [i dato ce Fimmagine © sempre pia imperttta der Gite, sigiseato eatto delexprtsione potremmo tro Serlorapecchlato im questa frase: Tuomo 6, In un certo Sens, immagine a Do. {Gael che Fuomo siete in sé non & immagine di Tbe, Sersonalmente, ma del divino. Lespressione « Do», ben ERE ato wa ut peso pero, Si {olare in questo vereto, er Tuso del plorale « facelamo Scmbra conservare putignto il tuo sigaiSeato eigiale purse. Non saebbe «a immagine dt ios, ma «a gine della divinity ella tera divas, che on com ‘rende soo Dio, ma ince tutto quel cb est ld sopra [ettuomo terreno, in paticolare eg angel, com st dice fin Teaco connacertachireza tell poen in eal sh rive questo cepitoio® Questo Indien che Tomo, tutto ‘om ‘anehe i compo, 2 un ester «apituale sche por tecipn defn sfers del divin. {Suoce a complace sttolineare rpettamente questa fupetorisseeoita celfwomo sulfurverso visi, dato {he tutto estat conrepnat alfuomo © pesto al suo ser. uo. persne quel ches © dl sublime, che sl assume per Faure el woe, a hina ele stelle ‘io rea Turanith dstina in ses, chest attirano e com- Dltane scamblevelmente tanto nelordine fsico come a {uta Ie dimensione mana. La procreaatone wimana ¢vo- {uta da Dios vapport ts ume ein donna €qualosa che ‘io qualia come molto baone. Iinbedae f tesa rspeschiano immagine del divino. Non ito il maschio, ta Pe 0omo >. E+ Tomo » In questo festocomprende ance In Jonna La donna st Gunque alla Sess alters delluom, ala sopra tuto I resto dl ‘Geato, Non &possensodelvomo, cose sua, néstramento ats lavoro del suo pacer, Bun alo lu, come pi ‘Giaramente eaprimeranno t= 23. 1a ereasione ela storia della salve 1 storia dla savers 2 In serie i interven! dl Dlo a fvore elmo per la sua salve, Deta storia conosee Ui prisgpie e ave una fie. Il principio asl dels en tin eresione. Bil primo interveto di Di, Pawo ‘et suo plano che porter alla saver defitiva del uo Iain. Non importa che dtto syvenimesto, In quanto tle, ‘bon sla empiricamente controllable, det che nersuno & {ato testinonlo dellastone di Do. Una delle casters ‘he del fat che cosltuscono la storia della slvena & In su acess, in quanto sovenimento, esclusiamente tli fede, « questa le moove che Dio pone elluomo per ‘copiers In su parla e pres agllorizont dla sive Isnone del suo misteo. Ma acanto a esa, alia cat terete che realmente si tata ft Vesistenea del fatto della cressione ‘non fascia ogo 8 {4000 Benché nan avessespetatol. Senza Ta cresaone Dio abrebbe unica exstente Ma og! monde &popolato (a una serie di exsert diversi du Dio i quall dimostrano ‘heel cominci a Interenire in un momento determinato ‘Geha propriadorsta. Ta creatine, dalle parte, © un fatto dirt i port che aceaceattomo al cul nal Slams testimon, Este nuow! vanno comparendo e #0. ‘iuendo gl antic En creasione @ il primo fatto, it primo interven al Dio ‘in principio», nelorgine Ma detto Hnterent, uns volta Sivelato ad tule, €trasormato lope deg Inter ‘eat porteror! i io, Op interento Dio el fturo torts ie caratterstiche el primo Intervent, cella res: Fone, Sar sesitamente pratt: nla, poramente ivina, Con ah erasione dlfegito per opera di Most. gat interno slice di Bot deseriverh come wn in ‘ovaeaalato, come un howd fut, + Cree» e« ‘oe sono. expressions molto unite olla BIbia, Ans (uando | profi desstono il futuro interveato“&l Dis ‘Ticino che Tatve creer set nuove una nuova tema» (ds: 6, 17, pun merovighon che {pil cel, espressione he peter mall scat dope Teutore dela seconda let {era dl Pietro (2 Pit 13). plano di Dio, che inka ‘on Js eresione de ciel ¢ dela terra al principle, st ‘ompir lla ine del tpt con le censone quest mow! Salve i questa msove teva dela quale {pil non sono ‘troche fgurn che paners. Ma gt print che al comple ‘Mine realota desnitivamente fa salvexa con usasione restric, Hncamasione det Vero, che ete «al pry pio in Dios dl quell parla per cl satto fa fatto (OY. 14.15) reazzata dale Spite & io che copre con a ‘anbea Maria (Le. 1,38), Spite, che 8 dato, con le morte ‘El messi, lla sua comunith lla Chet, tendon dal ‘ull (Ge 20,2). Tomo continserh a essere oggetto delle pediesion! dl Dio nels storia, creato continuamente 2 tmngine © 0- Inigionan dr Dk Ach venga quell oro, Crist che © ‘Himmapine dl bio isle, pmogents dol crew {ura (Col, 15), Mediate Tinzersioe i Cristo, Tomo ‘rior, appare i alu wore nuove, «crento secondo bio neln gnslaeaela sania della veri» (BL 4 20. ‘Quests muon cresaione compe secondo Te immigioe Sa" secondo Adamo Crtto (1 Cor. 15 49- Cristo, Fim. tmagive dl Padre Geren sua propria image Intl ‘odes sien In porta insne a quella prima. frase {sla Genes si ede suo complmento co la plenexa (ln pvelriog o'con la stvern realizata. 1 fatio dela cressone cl Ubera dalla tentaxlone tanto tana dt rinchladeral in nol met Luoma non basta a io'Mteto ne aelfordine ontologic, in quanto. dipende ‘desiment da Dior ne naodinepseclogio, in quanto, ‘enendo da hua lui € orientate fe non svelge ll la sun itn, non ripos és completa pitamente come ‘oma; ag neltordine moral, come se el fsse In norma ‘prema det so operare i"tt, dea cretion foment nevomo vn atest tent ui in gunn ent. Ouat Heal creators per aver emo feo 10 aguardo su fol Evavercl ato’ spi ela fondazione el mondo» Ger “Questo Meggamento st rifete nel int dl ‘Sheri, aise def goa ono stat indent lino ome, tito Nuomo, 8 «a immagine » a Dio. To que fob Ie sue tail a ‘signa mime della persone mana, che non flere m6 pod tolierare qlundoe Ue {dr ratuamo pales muscoxto, n€ gualingue ipo ‘Snvitt per dasinelato che ppela'o per quanto sa ‘tesa ee arm dl denaroo Gen pola, Ea persone ‘he opprime ‘qslunque wom o lo fata, che a coma Sta‘ padrone hwoaio dale persone, sono concept in fecato morale, hanno leo Mmm er Dione amo T's ret! da se sea a ger Guesa aroganza non pod resare impute potché Bio € elso. de suo th Fit nom ha essuno la ghria che appartiene so Toi ta conapevlena. dell creation aunque, fonds T's, Je ume sere dla comvvenza mans © ae Fedifcislone paces dss ot teresa Ii'fato dela cresone livers Tome, dalfangutin. Fessteoa® Dio'non’dmentien ne apbandona niente ‘gut che be creio, nesmno color sul qual on ‘Borns he pono uo ogurdo St pob tice che non So"voan eke duplcela Sl pit » Dio de) fatto che gi Somin abblane pero la uci inl Pi el Sime ete A co ere La vita pod estere plena diols ¢ cigcondats da smal senen numero: Auche ts | mal sta Signore Ao. {he nel dolore i Signore & vicio alfuome. Anche fi olore 2 segno al amore pot sep ellie de crit? ual, baa, Anche Ia nostra storia personale iia con una cree: Hone, pelche in generaione amana tun modo i con tinuate Ta reasone.E con una etearone pu misterions "sublime. socora comincia le wtora personel de stra sfvera. Col attest, fuomo "inasce a hove vila i prodace in lal qualcoen @l con sso ‘mente nucvo che 2 gd una nuova serestura» @ Cor 5119), un nuovo wont. «cteato secondo Dio ella it Stata pela sata dela vert» (BL. 424). Tutttia, mentee Foro rimane in questa vita, ancora non at € Fivelato quello che sar (cfr Gv. 33) In questo pe. odo "avsento in cal tviamo, la cesooe itera a panies oes det Sl Di. «non ea sat ‘oat ce poco pie de Sp, wt are finch, compluta Yopera con Ia eressione dl nuovi citi della nuova term che il Sigbore prepara per sol fie, posiamo entrare nel so siporo ett. Gen. 233; Bor 343) iA PROMESSA DELLA SALVEZZA IL PECCATO = TIPO LLUOMO NELL'ORIGINE Capito secondo Una narreione distin Te 23 dell Genesi, lath con sttensione, rvelano una tetie i Giferenae sorprendent In rapporio alc. Ie Fatt capt ela stesea. A partre da Gen. 2.4, WPngghinge il nome «Jahve> «Dio, wsaro In Gen, EaMRINE cpt a ida ment al Si 12 vappare noovsmenteil nome + Dio da soo, Lanae list potrebbe continuael Tongo ‘tt in Genes e I resto fel Pemtateace, Questo alterars! nel sempice uso del tome dato ale divnth un indo serio che et troviamo ‘Bronte a due narrasion distin. fn Gen. 24b ai scopre iol un Initio assluto dela huvrcione, come’ ae Tastore non avesse ceo niente Foe quel smomenta, cosa che nom potrebbe acradere fe Veuve. Gh ambedve | capital fone Jo stesso. La fermatione delfwomo si rionosee appena se sh pars fone con quell dererite ale 1. Lo file stesso, dina ico, conceto, contrast con Faurtertt « monotonis fit cI Tutt, quest indi obbligano 1 parlare di Utaddlon! diverse redatte dn sutori distin, cascuno fon Te sue earattersiche © prelerene. Questa flerma: Sone now poo sorprendere Chi conosce i carttere di ‘biblioteca della Bibbla. Neste pedis che te ae ference slo trv snce nto ano eso re (Gaeste parasion,indipendent ans, sono nite i fara Coll che Te sniee apsunge il nome dl «Dios ® (uella dh «Jabves che Tella narrasione proce Ne, per indcare che the Dio» dlin pita © to sesso “Jahve» della seconds. Questa semplice agsuntarivela he. per il vedatiore, fl Dio ches) manifesta nella res: ioge blo sesso che po si manifesto nella sora, co foscuto In Troele cl nome dt Jabve. Per questo stesso itn tp sear le dln renin, da ull Origine deta narreione 1a narrasione dl Gen. 2433, 24 nase jn Trae frto en sua fede In Jae. Isaee vive da temp lotan, fn {al periods delErodo et rapport di llesrea gon Ma € consapevole che fn da primo momento el ita stato infedele alle bonth af Jahve suo Di "Hbellatoeantro Ta, ha rotto sun alleans, ha digo ‘edit ai sot comanal Di gui sono deriva mali Jon ‘erevoll peril poplo: lect, seonfite,dsgrade,depor. {isin la stessa mort, Se non del poplo come fale, ta tavia det soo membel igor, dels forth al Tsracle ‘Questa esperiena Tease ce Tha fin dal deserto, Tl caso pil tipco di questa storia quello di Mos, fondatore del popalo, che more seman poter peneteae nella tere pro ‘essa Per Inrale nomede, questa terra promerea er, Invconfrono col deurto, una terra dove scorrono latte © iste I! suo peceato ba trasformato questa terry poco {Tempo dopo ewer stabi, in una steppe In el span. tano spine ecard selva. Tl peecato lo ha portato per sino, in varie ocastonl, foo! della propia terra, quella ‘hevavern ppt Tave ert uo poplo on tata ‘Tenendo presente questa esperienz,vissuta trasmessa Ai generations In generanione,Tsraclescopre, nom senza Fvelanlone dl Di, che puda I ssi del v0 popolo nel moment! di oscurta Humina questa rifesione con ‘nuove luce, che quel ehe acca in al come popol,aecade {n ogni vomo,inclinato al pcsato fin dll eungiovent (Gen. 6,512) nun cete momento dla storia, un wome ‘enile, profondamente religiovo e perfetto conosctore ela psicolopia mans, caren oh exprimere questa expe lena del sao popolo, mm rettocedendoa lle sue org Egil che Tuono ¢ sempre lo steso.E Dio gi fa 400 pire che fu cos anche alfa, Ana, che I stunione tual trae orgie da quella stuaione del principio. Con ‘guest bagatio idee, servendos una sere d element i nareatontpopolari dius interno a ui dentro e fuer Gi kate pesopetes una narrasione di quella steazione Be aba prim sesalone deworo dl fronte a Dio ‘Bit Geren veaimeate in situalone ate $l Seihine b anche cateceica. La situazione del 1 au erin sevnd Tintnaione di Dio, non do BR bre come Tn In situnsone primitha e quella sree esta una vorture, un abiss le separa, Delta ital © ata crsata dalla dsobedlenea dll wom verso ‘Die Nonorante questo, Ia situaione non tanto diserata Pro Naorabbe coer, dato che Jahve, che gratultamente SSE con'a ous misercordla ha promesso di restaurare {Teresa pit morviglinsmente La narrazione di Gen, 23 {Som snes dein stort dela savezs, asta prime t Sa TE'SSnoreen come po ai tute la storia elfume ‘i tanto indivitale che collie Ta te ron ak ispondere pertanto a problema, de Laity cso, problema che ha angustlato © sngustt Fa rey rt | temple la nostra maith atu. Do minis pena dh Geto questo problema ha ttensto ‘ee secotone‘ben chiara Una rolusione non eects meme tusinghers per Twome, peri fatto che non, 20 ‘iste abbnstanea Tot quell che pretendono di fare det ata a8y*tontro unico deuniverso, Una sokrione che uomo salts vorprendentemente reals per chi csserya rae ardo serene in storia degli uomiol © penetra Pro fondamente nel Horo cuore anderen arene eatecieta wool mostrar aTsraele a te ree e's ut quell che posteriormente are Sey eas" aun meravglioss narrasone, da dove viene Fnale in opt momento Fa ic Slocaone nella Bibba, questa catechest non setesddie quill del 1. Esse si sano in prospetie flyers, ¢ topo complementar LLawtore, con una sere element tetera, ha saputo Feagure ‘un racconto delnor, che gli womini i tt emer atatte leet cult, banoo assaporafo coo Sbesentocsstmilato ne sol mina! deta, Non sem ‘St compreso i pensizo profondo che Tw i espeimere attaverso que clement deco {att della tun arasione 2) 1 paraiso (6.2) 1 paradao & wn elemento comune a tutte le narragoni tule hg if ae err Concord mel deserivre a storia intiale come at “Sore i cul abbondano# bean cls verano ree Setnl necessarie per render felce THOME: con as 1s conc sont, rere ota ta pt womint, dove seam sre oppressine, sl dale, Tanga, chest OF on et prt aintina aneo eich eth Bangin oteehe eesfor ln osta terre i un jnfern0 EL wom craton, mata neltamblente di erate, da xe atcha is Paesinn, co lordo resco del su0 aro Poe tare pet = grande e tribe deserto dave ran SRN orion scorpion ..tungo ai see © enrte Fare ees), presenta in frzaInzale come un it senza escrs In tur mancavano tut gM element che ‘esa posse ta vita plogta, regina, irgaione Zp ‘ander menso desert, Jae prepara con o@8 curs ed ‘$eENo kn yuredise,uoast con abbondanen di acaue ¢ Histo oe Sper all, a pro. oramento, gston al Fut per eto, tn questa Splendid ont ® collorato Tu Pavcamne giarinlere perche To colt © 1o,custodisea (os, aomo nel parediso, secondo, nostro autor, vive in ‘Patani tacute con i reason, che frais amen o ‘Sse eins oe ric saben ake Dio ell presenta perches asroggetno; ‘ivelin srpona cen fa donna, carne dela sub cDe, x TSE Sulscon fu i so altro fo, compagnae aiuto dels SE eidaa vive sopratutto i armonla con se stesso Be inthe in fone profonda dela flict. Non co Seren ceerpoumas, It alisione intima earttritcn Elson lie stato atone che S. Paolo escrve con deter uti e bral « Non so dawero quello che ERS Mot tacelo quello che vol, ria faci quello che scl: Rp eine!» (tom, 7.1528, vive in armonia meee Mon cul stain rapport dalogo, che i rene SEP, Seoul! pavticolar ee Faomo si row a suo ‘elo el ovo ge. TPe.Eeusn a stuasione dels pene felis tutto quello Te"reeabve Interpretare come font, dolore & stato cae rates, cura dalla nssraione. Secondo Tautore dl serrate dovaiaeeete I situations del uoeno SSMS GUESC ia since che, in quanto tle, @ cert ‘aire Groioto a uns speciassima benewolensa: Twom0 «stato, secondo Tespressone plastica delfautor, model ina cpe i vs cl fangs fur de paraiso, ed ® ‘iio Collects dopos — un dope che non deve nett sscat tender i sent tempers, ma el sno TPO orana per pare sma Gegarione HyaPer tar eeeaiire alo «cai» Be. evomea 2ahFirale ote aver a anerione a rovarsl for Peat hta Tames lo aveva Tiesto di est dvloe perce Pe su’ gard sl rove ome a cea sa ‘Favela foto nel puredbo non & padrove exit, © Sine prone che pane fe sue condi perch Toe. ma'possd contnuare 4 eure i so Bardimlere, perce ‘onmt'neotvare ea cuntodite Ta ou eed a oor ‘Selene af eoptine ance plsticamente con la profizions al nengnse fata dum bers concrete, falter dla ‘Shown del bene cel male, La otra dt questa spec ‘SSarato-sapperchhe per Ttomo Tespusioe dal pars. Stan n psd Gla Sua stone 0 prep, rare ie tt eondiont tare, i selotegrsione ale ere fli quae © stato pro. 1) partis, mito, simbolo 0 storia? Lnutore descrve jl paradiso con earattert presi a mit ‘5d popol itv Nein san concerione, eta, mo fon poe i suo caratee di pura invendione una pet ‘ander plastic © protttare eteramente Minto anelion [itech che Tuono sent. Nis BibbiaImit sl © tem formato sn stoi ones earttere proprio a questa storia ei so com ‘Snute, pon & face determinate Tata, non si pub ire ‘Snralro cel paradio sa un puro simbol, se per ai {alos inende quleora at slgato asoloarente dalla Feat dato che per in concerto seria, che viltte ‘ella ibn sbolg si basa sempre su uns eat es ‘Mamte Se quesin reall fnse pura sovenloe, i simbolo Miebbe pelso tutto ll auo yore, non st gislficherebbe it come sboo, IL paradivo nspeccia una stsaione als, vin, delfumenits, ma nelfrdine religioso. Que Seah po dene cde oe more Pome td conotbe sna stuasione a repportl di amiccia con Bio: repror che nom erono rig dalla pura condone {ett della narranlone: Is ocalizarioe, le conizont rater dvta in qucla stuanone orga, Palbero ata vit, quel des scenan del bene e dl aie, a fore } | ravine della donna con na costla di Adamo, son con fetta cerezza pur esa espresi, ada ala narrazione Porat Tnteropatie ala loro Nore, non ha senso Matt OF quest paricola, tutlava, indlcane una conce ‘lone deg eset che non‘ pub dlsprezare nt ignorare "vuole exer fete pesiero delfautoree alla paola Bis presen Un pecomotipo ts deserlone del paradiuo Insia nelvoro un. sens tooe al notagn, £ troppo bell. Lespennza dice che ‘i°anodllone dein atualmente don ¢ com. Che Vth tforo sl tasformata In saree de ferro, Che pars {iso sit tiaslrmato in un infrpe, Da. Jove provi [Guente cambjamento? Ache cara 8 dowato? Chia em ho tana dsgracia? Lore desrine nel c 3 un drama in ul sono implica Fumo interns, wom e donna e quneuno esraneo uomo es DiTestimone e gud dl dtto dramme v5 Jar, padrone del lado, dove drama s Selge, Consogunte dello stesso sono tn perdi. della Sltusione erin rile e, con esa, Fingresso nel Jondo del dolore della fatea, dein mort Come isigatore del peceato appare un pote nemico fetTvomo © i Dio rappreseaato dal serpent. 1340 in sono deserie con carater indelebil proceimento (ST opnt tetarone il tentatre presenta esperandola Ia Srolivione a Dio «i nes’ aber» (in povbzione Erste si ono}, tings i dignth ef wom” sete me de avretecapacth dl deciere del vostro destino, Sette pedro del vot! atl seete vost eepe per vol Sse, nea dover conoscere condllonl imposte dal di Fort’ quel che voi farete sr buono, quel che 100 YL ‘lace, Chive. Tenatore hn spt sfrttare quel che iteemo preme msgaorment, la propria dignity a pro ‘pia indipendene. Exentasone rende la cosn probit pit attrente, La oan che 8 stata data come aiuto alfuomo 1 duce {error Non stain nessun vomo la salva deluor0, ettuom sv la donna, né donna Fuome, benches at del tuno alates come auto relproce e come com se EaMoitua dei rapport con Jabveinvece di rendere "ome ‘Same Bios gi'iela ie propria mda, In propria mi [SE Conoseono i bene Hal, ma con ess conoscon anche la versogna, i disordine, la propria divisions, i Deceato Econ queso, nelle elasioni delfuomo con Jaive Er roducono st more, fa paura Tuam fugge Di, 5 ‘pconde, La pretsa i extere come Dio porta wore ‘Peonossore Tenorme stanza che lo sepa da Tl co fomsleabisolosondabile per Bungee au. Eimerso, ‘lr, were, acs Ta gut oe ine rrotore unico ge propre destne,areice cca della propria saves. om soma delice © profonda pena Geremia esrime een ceven Dele monn ee try in, Cae rite Consepuente del peceato Immediatamente dopo aver ceduto allinsinuaione del tentatore, Dio fa incontroalfuome, s 2 vale por cer fre di naxconersi. Forte & dopo i peccato chest rvela ‘Baggormcnte le vcionga ol Dio, come « og creature Ena © scoperta ag ocet cola a quale nat dobblame fendere conto» (at Ebr 413). Luomo cominela sci Sars" "Adamo pretended gettar Ia responeabiita sulla Sloan, saa compagns. ts Sonna si seus col serpete {NSomo tttavia asa Fesponsablle,padrone dela propria ‘scale. Lisi parole stn sempre nelle sue man {Ufotore exprime poll ludiao a! Dio suph attri del peceato: I serpente come. primo istigatore della ibe Kone dettuomo ¢ maledett, 1 so magyor castigo & Tan- nuncio che In discern della donna prender la iin ‘Sia Lsmanita vincers ala fine etgatore-del pect, ‘Ga vincera sant els lscendenan> senza ches preci fe ero se sar mania clletivarenteo alo far per ‘enzo qualche membro eistacato i questa slesh endonsa dela donna, che rappreznt genlnamente Tu ‘anit Deta promessa sandra concretand epreisande I giao i Dio aula donna come cllbortrice nel pe ‘xfocontste ne fatto che nln sua vita enter i dolore {Dattre vee riteno come incarate queso dlore ei ‘olor pi astetiomente femmini il dolore del arto | | | lal rpaso eprotesione, pur sapendo che wom cerea nella ‘donne ai exreltare suo dominio, di soddafre i500 I pudiaiosul'uome ha anctesso na ripereusione dolo- os it dlore che & catreto nella sun vite incarn elle Preoceupesonive pele ftiche propre della sue cond Fone dl padre di famiglia Lute pil dolorosa conse tuewa per Tuome € i tors alla terra, la morte, che fince i paracse non st rapa, sarh Teredia defnitva datrvomo, dato che gi imposible reapeare Nimmor: faltnon potendo mangare di gue tuto che gi foraiva 15 sta immortal, ‘ila fine dt questo captolo, Muome rconosce se stesso, se, propia ita expen in questo gud di Do, a git da cove vecuto i male nel mondo, Se: perino ‘hela sua situanions non 8 tanta deperta sive dovrebbe essere, glacehé in lontanaszn st Indovina Tauors fulgiae 4i'uniutamento a stucion, dl una tora, Ma Enche ‘questa"non giungerh enon sek defnva, Tuomo deve Pastare Fae lo dela vita tn ler e angustie che a volte Bil farebbero desiderare dl pon esser ‘mato, On steza Fert copreione soma de dolore « dl dntegrs: Ditronte a questa stuazione sembra logico riers. Sem bra che non isa proporione trail peat, angi us fatto quahingue, @ Je consequenze che da esto son det ‘ate per Tumnith li sist ano rappreentato questo Frutto\con una mela, testo non pale ol mela ta del frutto det aero. ella selenan del bene © del tale (Gueso ‘sero uno cel element comuni a ftte le de Seislont ante del paracno, Vaulore ha preso questo lementoharrativo pe far capi con questo una grande ‘rerth ela temende reall del psceato. Lv albero della ‘Sena dl eee del mae Hmtolo dea Sea i Soria tail bene © imate. Rappresenta In tendenza de Tomo a costtuire se stesso come norma della propria ‘ta morale: quel che Tomo decide bil bene: aula che To aisturbeif male La miglore spleguone dl one, mangando i frutt profito, diciara la su Ind Penden, espe i dominio al blo sulla propia, vit, Stebel’ contro ei el, pretende a coppiaare Dio, di metters al so posta 1 peccato del paradizo &, pertanto, it massimo peceato detec oral, Fepvsme che so conosce imi nem ‘Seno in Blo he ports ume & glist nse stesso, feeare dese tess elven, vespgendo Fofferta che flvine da Dio EE Comequenar del peceato non devono, tatava, essere geri ahve ba aferto tn dono a vita sovamana {omer Lomo preterice vivre la propria wt, co- Sirure i propria destino, congustare dase stesso la pro- prin felicia, Lunes corm ehefacela Jabve ® iia 1 Ebho che eveve offerte generosamente. Laseae Toma a fe sesso, alle propre fore. Accondisende ai dsegn det ‘emo, con mote dolore prehe Dio a le consequense fel ius condiscendens. Suecede ome col padre del ‘glot prodign, le tiglior replica Al igor commento (in seena dei parade i flo chlede al padre la parte he gl sett dell ereth. 11 padre su che Ia sperperer ‘he Gusto gesto a lnscario im liberia porerh al Oalo {tates fe peg conepuenze, ma con un dito ‘opto pe ia parsonalita del flo per il suo anelito dl ‘outst soo destino lontano eseparato dal pace, lela ‘22's llontana, canta vittoria, sperpera Teed ‘Sede ibertodalfesserdebitore = suo padre della sus fle: En consepuenen& che Ago, lontano dal padre, ‘Sncootea con in propria uaa con Ia propria misers Fndegno ai ornares can eu, chlamarst flo del suo bron pare, TT peceato el paraiso &, dung, i peceatotipo, 11 mag {id pecento. Le sue condepuense sn uuamenie Ie gic: Deli consegucns che tuttavin st iducono ah Siar Fume padre ds stein, Us dorlno che bse: ‘ita Ga dolar, del poceato, della morte, del demonto, ‘Tut mal che afiggono Furanithderivano dirttamente o indiretamente da guett prete Dio avrbbe potuo evita ln eatasrofe. Solo ad una con flsiones sopprimendo In ert emamanettando Tver aor liom sarebbe felce per obolige, sl senirebbe “ Gestretto a vivre felice nel paraiso, costeto 2 rapport ESSA ie ie mii ens ‘See ari. Tk paraiso obbigato et sarebbe testo “pte nn lafero, Lvomo espnge Tomiie che Dio lin ha trovaio che aon pub arp el nesno, ” he eat & per se steso Il pegglornemico. a tagedia ‘bet peceat a op! pce, ena ozs net la ieee 23 ~ Nuovi frattuoe insepramentt 2 stata gh epost Ia dotringfondamentale dll narra Fone di quest capitol: mutaento d situasone nel a= Port delfuoreo con Dio" pr una ribelione delfwomo, © Dromersa ai restaratine da parte di Dio. Ma aceato "questa dotrina expen, alent et dettagt dela nar {alone hanno un silica implicit, ceramente voluto fal'autore, cou insgoamenti mao suo tempo ¢gustost per tutte le epoene, cient formation two alle sto mado ‘che un vaso lvorn sul fango per trare fuort questo 0 ‘gel relpiente (eTahve Dio plains Tomo con la povere ‘Set solo 2.7) srprme Fidea subline deli dipendenen {svolura deli tiomm t rappote also erestoe-mmagine ‘Gr Vasaio® frequente nee Bbbia con lo stewo sgneata, Sftt adnan cpt on la 'man tt vss ‘Sane Alora f tae porch 6 Soe! “Pre poe See cn vl a ce, for gue eal wo time Fe ‘tne (oe i.20) Tuts be, cel nn pd tol Sane sein oh at, tS a ep le a Per Tautore tuome, come sila, 2 qualcose dl insignif ante, di debole Limmagine. dllargila fa rsltare Is Alstaiza delfuomo in rapporto al creatore, per metere il in rlevo Tarsurdith dela pretesa umasa lv esere ome Dio. ai frotegsare il suo ereatare. 8. Paclo esp ‘meth pla tard quer conceto, son tena una ceta Ho. Ire, contro gus che seiscone formalare rimprover ‘one a provvaenes dt Do 1 fatto impor il nome tut gl animal (¥, 1929) Indica ta supenoritd et dominio deitooma tutto lementi della eavesse tu narranone del paradto« del peceatacontene i tut fl element neceseat pet lo sleppo della stra del Elven, Ec rvela 1 and di agit &t Dio ella Talis ‘dove del swo piano saves Ex"Gmsapevolena che Tuomo si trove io una stuarione {Biss cea in ol unvani, uaaelito cel paraino ‘f dapes per hi un anelto & ieaperare quella stoarione perduta, ETancita d savers esstente in ttl gk wom) Eu i temp, Helo della Nbersutone, oi wicze dalla onions teste neal a teorano Sitzrenera a seis dal dolore. Si cercherh sopratttto A fggie alla morte, Dol memento be Ia mort stata {nnyoletin nel mondo dl pecest, prod nellvomo per ipaione el Gemoni, Perch ia morte trasorm! i ‘tlcos el posive Bsopaerh ce Tomo vinea To Der ‘iar iimielia estnte tn fut serpente, bsognerd pe pone superar pect. a salar consster per nana ips Fra a para ft pop ai Torack ba viseato come neseano questo ane Ie da ster pool a rata Me eldats a una promcten dies i Wntananenaepett Bes Sovina i compimenta ATarale wen deseritiaFepoce Sel"tompimento della promesia con una serie dl tat he Hcordano quell che nostro store ha messo ola SRScsiope det Paradis. brano pio eapressivo in questo toro bis 1,69, 2 pen lt ie aes ona PEs ed Se are ad 11 Noovo Testamento vede réaizzata ip Gest i Nazaret a tlvera Bit ove Adamo che ha restaurao quel 4 che i primo Adamo distuse, . Paolo stabilice 1 pa ‘alelmo tea | doe 1 Vangel presenta In ita Ged come ue vittoria {lt su Sta coe appare quando acl | demon (Gee 2321912?) ne contont inal, nelle te {axon ai Ge dx pare O Setans, che eordane qualia GT Alamo, ¢ soprano econo Sal el as lone (ow. $2503), [peas Ge Nem pone ene Ind ‘etn penta, lo eaicrano Te mate © {asin in ut Gest conte dell sun autor, perdon {ecauic matic gegen che comple perch ne ‘entitle Ja alia mete, i eet rape ors cl cet, hom come ft immedi do ‘Etsn, come sono dein sux presen el mondo. en Ges Nazre fa morte £ sta vit, come sank {esac Yruresioe dat mort Esta vat sept ‘Sn sus propria terurrexone. La morte non & ats 309. reste dal mondo, ba cabin seo, treat i Fonte per una it defnina (et Gry 1 Co. 15,2026). Eon is morte a Cro, paadso plato de Tae nel inci so apo mrament: Gat Nae io ‘al ean mein poredo» (he 2899). = Ccondaione ‘ecesara 3 quest apertura del paraiso © Sat ein specter gad inven gai he i Toms allespulsion. Adamo, semplce Uomo, pre ‘ee dt ester come’ Do, es tow conse ststo fund del Paradiso, Gest, eeendo Dio, non pretese dv eser come Bios ai costrare 1 proprio. destino, anc esinan) se ess prenfen format schiao,aivenuto se agi omint B,apparso i aspetto al vomo, st uid aneor Dit facende! ottediente fino ala erie alla mort in Froces Gi, 2,68), Goesta umlasone porta. Gest all ‘ltrs fo Son moric lo conduc ala vay son rigwela ITE come Dios, a neeere Tonore'e tn Bora che ppartene slo Bo re bi, (Gon'ut Tunanih itera © enrota nel paraiso, + opp» saral con me in paradso & detto a tut, Logg» & manent Con Fincorprssione. a Cristo mediante i Exteino, i csane une la morte (Ga 2,245; 1 Ga. ribet peceato (Rom, 64), ha inca ‘nicbla'son Do, priveplo fondamentste del pore fon una sfumarura mova ¢snoor pio subline ele Be Sie (tom: 8 817, or. 15 547, £ Ge 31a). ‘Tutavas anche vivenso ‘gel paraiso iva ancora ll ede spettanda la anifestanonepicnae definitive Gl ostra sve (Fi. 3,21; Rom 84s; Apo 2129, NOE E IL DILUVIO Ccapitto terzo Losperienze della nit prima delle vezza © dl gludzio deluma- Isracle ha esperimenato nella sua storia intervento a Sve in suo fore. Questa eeperiena fo ha porat al ‘onvinalone he opi intervnta i Dio un ato ace {un altro oscar; benednione da un lato, ef & com (anna e giudiso dalla, 8 «sradeare e demoire, Ssruggere © abbattere, ma b anche «ediearee plantare > (Geri. ‘Ovando Tstalesifett sll umanithche fo ha’ presedut, Drolet sua ess la propia esperense Storia © scope he ese non fu mal abbandonata dale mani di Dio, che fnche quel uomis furono oggetto dela so talvezza 0 fel suo gud. Per fr capte questa reat Trace si serve dele narra “onl pil o meno legendarie che sule origin dlfume. ith correvan nel suo ambiente clturale Une esse quella el vo ‘Ouando i redttore bitico puri quelle lepsende da Tutt 1 sui element mitlope, se ne serve come mezzo i espressione dlfinterento del io unico. Lula re ‘attore Te sitan nel prim capitol dela Genes, prima di ‘Abramo,e in tal modo H diuvio si trasforma nellespe lenza tpo della salvezza e del giudnio delfumanita fuori etfambito dla svelanone, nellamblio petento dela feligone naturale © della sislsione natal pudiio ‘serctato dalla natura sss come strumento di Bio Ma ‘guests moovainferpretanione ha aeqistato sl eartere dt tipo della salvezea dl Tarele © dl opal salts. Fra Gragg Bagman. Coratere dt quest capitol Limtnsone che guda a redasone« I riprtiine del tart at 4a put asus i asa Pt ‘hone di Abem of prio uma per estate pare tein del padre del popolo eras cal’ progenitoe de ‘Rint’ questa fol servono le penne ce, cl Insods dlfclninesone arama! del cone ‘bento in qulcan ens, porta de Adon Soo Aamo (ira Sin Mtoe soa ‘Mimotipicri del peta de male nel mando, x nisrn (Fant ic 2 ope le ‘Remo ha rotto i sao Fapprte inte on Di, roto, {on cn ue Fon hn cto te omie:Quest capital Hasson pcral til contro Fino: ona cma fun frarido (Caine © Able [STID, "aprenden e rome a coe dl vente fumed: 4220 pesto tipo maneanea i venera done'e ef rispetto Yerso 1 genitorh (Cam 9,185). Tota Foren sara el pecstos a tera er co Tome cpio Die fetes rm piena sen >» (Gen 6.1 erent deta promessa di slveces dBi, Nono- Sane moins det pect, Dio coin 6 were gorda git uomink Nesina’ pub yndens) a Baise Sonoaste ew peceste (11), Slo Di pad ‘Guaeare Temas (tds), tm in questo Clete Di va alcul per skoncare moowmente la sri della ‘Bencoris en: €3) La arasione del tio a era tet, dela gerne bien de a ntuppoalon due arrason averse Ina West vo le dvest dat ome d i Bohn abe: ie FpeilonttsCornaione Germania (6,5 1-1), Tor the'Mcontruione delforea (61820 7,13; Yeepporent ‘eniradtcont oppi aima i ep pec (61 f= quaranta moths, mente in Gen, 7.2081 suppone une ‘hata centocinguanta worn. : nesta indica Veaatenn in Tarale dl due trainin dl ‘ee tl io, che i tedattore del nostro testo atu Tesco ettaforme in unm tla senza cura troppo opprimere le apparent conteaddsionl e iterens, dato ‘he'Tinwegmamento sostaiale dl ambedue era To stesso, felanione a quelle per Io meno una fonte comune dl mm Sedge Guests tndiion! primordia sone state puricate 1m Toracle dalllemento mltologico e politlsts al onte Bl milo del eapricsio dept dot che decretano i iva per nimi con” gi omni © dopo averio deretato 00 incapet ai davai, fit eh Bounce he, non po. tendo per a'son ese annth> sopporare i peoeato eg mbt, vee cosiretto a create tna rcs Se tii «fa compe edate Bara he lomine dati fie ‘Winguagso della narraione & univerale in senso a- futor "deca per te ln ine ogni mortle (613 ‘pen ‘opal came che sl move sulla terra ef, 121 © 3225), “Guest universal eaten evsendo sta inter Dretata tanto in senso geograico che in senso etnolgic, [ese al che per moto tempo al cecasero gi init 0° Togo archeologel che provssero te narrate bibs ‘Tatil quest tena sono stat coronal dalinsscoes0°€ Son dui ordnaramente nel ales. Non & guetta is (Glos. 24,3), La navrasione Gels Geaest non eh dice mala del meri precedent! di ‘Abramo. Seppiamo potlivamente che Abram, prima dt entire quest clamatae seguir, era Idoatrs, Coat con feszava Tarai nel tuo «redo eA’ Ih del fe ab ton amnion pd stranieri » (Gios. 24,3). ne {Btn is ume Abram uo chamat he Sesnert inom ode ors che servirono ah de pert date a tr “i ares (cn 2.9, ‘Questa ehiamata& al tempo stesso un ordine di rimunca ‘Abram deve abbandonare tutto quello che coetiace In ‘un slcureza ella wa: la terra, la farigia™ Invese dt {questa siaresae gl ofr unincoglta: verse Ta terra the Tot idicherd ». Nom sa dove vn. Lain quel che ha Senza sapere qoel cho g's dard in cambio (cfr Ebr 1:8), Las patria comincia a esere In parole la vo. oat at Di, fa migior garanzia una petra e una Harem definitive, Userifeto, che questa nunca suppone, non srk inutile Tere, ‘Se aera um bende ii ee Se Sede ‘Ref a dle tr fen. 1.20) Abram & destinato nei plan di Dio s exer Yorgine di tna enedinone che non st liter a Tut personalmente Ia chest extenders a tn popio ee sorgers dela est teaverso questo popolo a fut giebitan dei tera (Conia promese, fo tgunrdo df Abramo sar er sempre {eso verso ll foro. Questa promensa peneicy sf ange Sceettanda tn noone mansion! el Do he To ‘Quando glunge,seguendo Yindicarione di Dio, a Cana, Bi viene Indeata gia le terra: « Ala tun éiscendensa Jo fhacd quest terra» (Gen 1,7; ef. 13,1617) La tensione fon scompare: a donesioné dela terra sar pec in « SenderaanAbramo dvr camainare come yeregrino ter nella terra per In quale Dio lo wasse fae dalla “Fara pape eee sua (cr: Bb, 119), Solo I sua dlscenderanpossederh Ia Ui promessa di Dio sembra aseurda: parla fae dela Sia dicendensa Un gran popolo, quando Tato, umans- ‘mente parando, sta contro quesa parla: sun mogle © ‘ent (Gem 1 30; 16,12), Stcomprende Il lamento ange {loro Abra! (enw Ag en mo omen sara mio ered (Gen. 1523), ea ahd te cay coma Sea SOE ieee Siignuaes saucers ea errno {Ets ete come concbina ls sua schinva Ags, da ci See ee ta tts tee et enero ue ache un fale See REE Se Un sorrso acco Ia promess: ‘Sas re Gee ane eon ett grs towel papel Elo mato ven) (eee 0, ede eis cori ein be re corners maar romataes Eat aears Se Da Abramo si esige una nuova sccetanone dlls perola i Sahve finch ln promessa & real 1 nome sesso del lio della promessa, Iescc, sgn perpet dell sn orgie mertilioes Anche ta seconda pare della promessa, il posesso della terra, cominca a complerst naa vita Abramo. Questo eT signiicat dela narasone dec. 23 sulfacqlsto in Dropretd un pero al terra per Ia sepeltura dl Sara Benché Pappensrento sia limitate, i fatto di sequistaro In propre segno titolo gurdio del possesso di tat Risposta dt Abramo: la fede « Pobbedlenea Dio non comple Ia savers sensa contaresul'uemo. Gl chiede la sua collabraaione per il compiment. de suo Aisegno nella storia. Le Hsposta che Tuemo dh alla Sua ‘hismate condiatons ia realimasone del plano Dio, Snche se non ava ma forma per imped LE riposta ot Abramo ® unaccettsione dell parola ‘ibe, del sel plan» Allora Abramo part! come. si vera detto Faive» (Gen. 12,4), Questa acetanone della peroin suppone Taccetaione della persona ce parla ipl cegete a Jahve che peo attrib come ghastias » (en. 18,6. La fede s debnsce, dungue, altraverso una felasione della persona che pala con la persona che ‘colt in cul Timpertante non ® tanto que che la per ona dice quanto lel in se stessa, che sk accetta 0 st Fe Spings, n vr wna rpeie a smpatia@ atipatia pro- ‘nde ‘Abramo accetta la paral ai io nellscurit: ese senza fapere dove Io porta In son paola. Accetta ln promessa dels aivendenzn quando tutto, smanamente paslando, i contro: « Essendo eg veecioy Sara atric» (ctr. Ebr i). Oscurth che sembra portata fino al paroussmo el sccificio di Istco, Dio chide a Abramo i serfiio at Baio mato, oggtio della promess: 1 testo sembra compcersl nel considerare la tortura ‘ata viehlesta tu filo, unico che ta am. La ses po fala‘ Dio che Io avea spinto nora sembra destinta 8 Derive: che a farh della promensa?Abramo non subta (ies feo Inn pl spc a lem Per eran [al sopra alse stesso, ald sopra det suo amore 0 dela ‘Sus angus, aa sopra della mn oxcurith, ta Te paola 4i Dio. La rlposta che dh al bambino che git demands i ‘apo di bestinme peril scree deinsce suo ates ‘mento interno” « io. prowederh» (Gen. 2,8). Abrams bone In sun fidvca in Dio e sa che quest non sbegla Fat benche Je sue ve sano lacomprensil «Ea pe {ary Dio pub ance sce tea Sort» (Bor in’) Qsesto attegeamento suppone una rinunci a esser uno ‘he sera Ta in dn sepure per eungere ale snivertn. © Dio che taccla | plan, vom acetal esser salvato da Dis, for be ve ce aah rose [a feel Abramo cl viene manifestata come una fede ple ‘nom st uit né sl Gerada acettando unamicita che hi Hoge, Abramo ® coslene itimamente delfnterento 4 Dio ela sun via, esperimenta fa sua chiamata, «wate fhiede perino sepni che non pit vengono neal (Cen sige ‘Tttavs mister che la persona che si manifesta ports ‘on ré,Toscurith dele we che Indica per la saver, Fano si che fa fede sin sempre oggetto di uns decisione Iibera da pate delluomo, Solo chi wole ered, In lina nals solo chi ama Dio acetta Ia sum parla, erege In Te La magpor dota per fa fede ti fatto che Dio #1 Fende satpatcoalfuoro,o perche sembra sopprimere la Soa autonomi, © perch i teme che, ammettendolo In Broprn compagnin To obighers prdere Ix propria co CConseguense della fede 1a fede, che suppone alla vita 1 Abramo rinunce dolo- ‘esl fice ata sere to che compen tote lovathontt ante ente dn gebe prima concpicnss 0 cfeto dla fede in Abramo Ia ‘aiifcaone: "Eg cede lave he glo atc Eom gusta» (Gen: 15.6). Lavtegpamento at Abram, ‘he anon altimposabit vere Fe ecetta i po {ola i aive che gi promette un erede usc dalle ac Fete vscere, fa Aamo an Wome «gusto», otato ds Dio oi quelis gust i ernetpienmente dvino, ia pu. ‘nn che comport, n ens negate, Tassenza quello he inpednce ona fasonecoriale tra Yuomo « Doe, {n°semp posto, i dono ch Dio gl concede dla vee Bone smiia‘con hu Per questo is tredisone bitin Ponterore paris i Abramo come delfamico at Dios «Ta Entace simi semitore, Cncobbe che hosel, dscen dente Abram, mio arco» (I) ‘NSramo appore nel nrrarine della Gensi come 1 on ‘deat ‘Bo ru fnhees Aoama non sono Bon po. flono exter sere Dev tener nasont ad Abrama ‘he sto per fart» (Gen 1), Jae gl sive fs ‘Stqeo a’ compiere un gudio walle ct peat ¢ Abra iron dc eae date conn ue pate ul pretende far cambare{'p {Eos e che a mighotedebsine oi sve ‘Arn Abr la are ne: "Dever stal per sp. Pee yrs eon Yep Forme sono eng ht ie EIS" Saree vst tppinee 20n eraneral = Soe oe in ran el lnquuma Pat he 0 2 ona 9 fen Lane {i fre tl cnt ar rr tec Po. Forse tt ‘Sac tate In tea son fr te, pose Abr ‘alco try purr a mis Sgro he sono pore ‘Snes Ancora (arose para © Save‘ al Timo igre ona ae Ripe” Va come teen fave lms Signe Non wat oor: Pein fo Ee {as amare en sl al Few hw be wovemon el" (en. no La rsposta Indica In disposition di abve al perdono € ‘la miericoria in vir ela terezsione del uo aco ‘he con uningenun fun andatocalando Il numero del ‘Gs ichlest per il perdone dels sith itera che com. equ con Ia sus interesrione Is salvera dla gusto ‘he af trove in eat, su nipote Lot con la sun feign, ‘ome sl aacura In segue (ce: Gen. 9,29. 1a rinuncia di Abram alla «sua pareotela alls casa bo'padres per eeguire la soe ai Dio ella fede lo tw ‘orma in «Padre Stun pran pope» I! popao che rac ‘rgine da ay eros come Ie stelle el cielo Torena etimare, aon bil popolo che procede dalla sua capacta naturale dh generare (Lame | sol dlscendent) ma fuelo che procede dalla sua fete dalla sux capaci dl SStomistione dh secetanone sella promessa’ Dio: itace, ere Sr are et fr omen, ie it. La compensa dlfuomo che collabora ne piano slifco 44! Dio a maura nea tess lines. dell tina scala che supera tute Te possi aspiracoal spe- ‘anze umane, dato che & it potere ai Do che in tesla Crist, te discendenca di Abram 1 primo vangeo comincia Ia itn Ges con a am ene Joga Genesioge Gest, gio dt Davide, Rel ai [Abramo » (1). Abvamo i rim dl ua inga tena A generation pofettata verso un personapslo de futuro {het Gora di Naar I saeatore: Questo fata (od euaia alten parte ts bgura dl Abramo. Pa Importanas ela storia dela slvezn deriva da queso tne dacendente, po plorioum, che mette fp marcia ne ‘plan i Dio tuts beaten genealogies {Gocsto spega Tintrpretanione che propone S. Pec iden ‘feando Ges con ln siscendenta i Abram {pe Sipe at Senden, Cito (0 31). Cristo & dunque ts promessa dt Dio fatta ad Abram. ‘uando Die promette ad Abramo un dlscenden, gst promettendo in plencta in patersith su Cxsto. fanca ® Figura e tive dl questo altro lio dela promessa, In cul ee compranno plenamente lev subling parole dete nd ‘Abfamo” Eg aft il Signore che suo pate ha Svtate ‘rede ito (tr, Ebr 1,2), che be fatto poriatore % scares as Se ls ow ape si Seeds i Sicha atte pet as eas wicca askin meats Sos Gi eaten ee ah he hermes ioe Sot Gat paneer ta Eset cacao ears fa) Bt Ghent ca ati ase Saakminet etetiate enle ma epi el Do meant fd in Ct. ‘ne'Fesere‘vome” ©. don potché vel wt teu ese fo item‘ mel printer, ste nce de ‘era Abamo gd et soon In Pros (Cal 32829, Cuesta discendenra del cristina Abramo, che satan ‘edlante In ost isesione im Cato travers i bat. {eximo,bsogra che 5 vada realzando progesivamene Sioa cara, ascrata tal gon oh so (ufopera) in eur not non meta alent, St atm {edie Ie nostra iversione nella fede i Abram. Me: {late Ts fede Abeamo fu conte padre una mitt fine: Medan In fede quexts moldtadine dventn. ia AX'nbramo wf azppate chet ver gl el Abram some Eeentin (Gal 37) Dallomo ai eige ong come dt ‘Abramo,'uoa rnincin a eostaire Ia sua storia com Te rope man cok prope mers i esi dail chet fh {En porola ‘Dio, eve sccetit sor plant saveza, Sopratato tian’ i csee salva attraverso Figsorninia (itn roc Lcoetatione dl quart piano avino, mane tents loeapliable, mette Tomo oattegpamento pena acettanione i Die ei al modo nella wa della pena Bivens ECO ee omy am feito gr a eo ‘Sm ‘che auto dat mort Geo, mento Signore, coneegato esodo € ta storia 1 ibe det Brdo racoals derae tran! essen ‘1 sono posterior! i moi secll ag avenimenti, Col Dissare dl tempo ¢ atiravers ia trasmissone ® poss bie chest sano agiuntl del det esagerato I caratere pro pres dello stesso popol. Cert sept umilant per planters forse ono stat mess. Non sl pud esclider pertanto, Tag- ‘Buna di element extranet al mcleo origigle ‘Gussti lementsggunt, con) come Te port eager ‘lon, non distruggoro ll fondo sorco certo deg ayven. ‘Bent che tal tadzin! ch hanno tratmesto. Questo fondo ‘orico fo porslamo riassurere cos! ‘cual detindent i Cacabbe a eidero contrett a sen ‘ere in Eto In moment dh penurla in cerca dt pe Scolipiat fest peril loro bertiame. Questa dices si fplega perfetament sls luce sei document extrabiblich ‘he artestano una penetrezone i popolt semi in Egito, ‘gi Inat del sex. RVIIT prima a Cristo (verse it 100. Lremigrsione vest earater oi fvasione, dato che ‘suddetti popoll conqulstane TEgio, stabllende in essa 1 impero che af prokungn quai per due scol (dal 1700 1510, ‘Tall popol sono conosciti col nome di Hyksos. Verso 11 {570 pi Hytson sono espulsdagh eisan. La sitsione cambla avtomatcament ‘que popo chest (fano raccold alfombra de padron! precedent Ee agolarts det diecensent al Giacobbe, I loro paren tels con gi Hyheos, ln preacupesione pet evitare Un ne ‘ston Ts ‘uvabbondante mano oper per le grand costo ‘arson della nova diostiaIntrapresero(costusone dt ‘at, monument sepoleal aver del amp), sare: ‘ero te cause police che provocarono una serie dl me Sure tianniche che trisformano i pastor dicendent ¢8 Glacobbe in schiny del faraone Placendent dl Gicobbe avraano senza dubbio setito ostaigia de period ‘non lonano in cl lor. anenath onducevano (loro greggl a pascol meno apbondanty ms on plena Ibert, Sara sor in es! esiero d'un Ierisone, dh andere nuovamente que Hert Si fa portavece dl questo aneita un somo, uscito dl 100 Po: polo ed educato alla corte: Most Una sere i crcortanae ‘rowidensia in cot erm fale soprite la mano i Do fango sche i faraone I last patie. Tutara, mutando Dare iosegue con Ia certern i poteransleniare senza orzo quele fi indifneo i sotometterle nuoramente Sn seit E quando pit pare che ta sel punto con equiv Il io proponit, porehé le tb si trovano acer {ate tra Teer epane ¢ mare, un nuove © pit Servigiao nenesto ie sna open ‘Gocsto uci storia trove iategro nelle nareaion a {ual del libro, deEsode, eo trviame anche In molt Tent ditto PAnsco Teiament, test ce presentano in hole oseasiont ie carttenistiche i una cenfessione {ee rettata dal popolonelesleant Iturplche: Cuando danse to io domanderh: «Cw cous son gute ‘Srorcinaiot tu rapondera ato file: « Nol git erm eae sy St Meabb Aue 238 “Tatts sori posterior i lel a sua oigine el ‘Edatnaradaquesto fat, acl stricta nom pub cher ‘nes dab. ee a Bibbia che sl preoecip soprattatto dttspete ‘owe degli ayeninent nom preciaa date né noml. Noo ch Eevehfein farsone che favor Guseppee {sol fatel, bt cll nuove farsa che comincs Foppresione. Cl {ale somone i mutament i stuaslone”» Cate, furs fate etre gel generatone morro In Bato ghunse al yore sn nuowo re che non conosceva {lastppe » (Es. 1). Non ct inca pemmeno con #30 fez quote dur soggiornn dog arteratf Ht {Sedo onlan nan (es 1240) © 490 apm (Gen Ten Ati?) Non el viene Sadat memmeno epoca In ‘l acadde Psodo Tarace dale Colmer st $e atta, possitmo ammetere sce, benché nom i ows able unm data ext, pssamo ester raglonersh Thcne ier che Tesodo bbe hope durante {pel te {Ra probablimente nella prime, meta det Sec. XI1T ‘inna Grito’ farsone de isa pesecrione fu ate Sis 1 {00429 el rego det su suc" {ab90 zt, ae aa ogo edo. zt & gulch storia prfana yb de dels d sacle dali. Ma in Bibi non & na storia profane Ss compar al pectave al ond tao lindo signitato protons ot questo avvesiment, tin fervento Dio favre del s0 popoo. Guess itrpre- Tutlone religiosa ® quel che esporremo aderso, La sehiavi 8 pecceto, Nel trasmetersi padre in fi, te tradiin! sla Sanco nto andra aichend oa open Sone del signscato el fat) aceadus Nelamalgatea di {tania raccolte ne prim capt dell sodo 8 trove i unlaterpretssone profonda dlloppresone' st feren dag sotenat Terao fon Inez toe Gabbe lo pads amlaane Agta fare tea 25) Quest verti suggeiscano che durante i sogiorno det fdscendeot! al Giaobbe in Egito ct sata unt certa as ‘ena di Dio Probabiment, gli lsat a cntatto con gi fetal, s son dmenteat del Dio i Abram, di Teacea€ ‘A Giactbe adorando gl del aEgitta. Manfertaione sem Sle a. quanto sllontanamento al Dio dst padi © ce ‘ere neloppressione, La dures di ete, smove {se ‘ent! pia profond del popoo e, quando i rendono conto {et loro allontanamenta de Do, muoramente Ia Le grda de! popalo sono seq del sto rior al Do 4 Abromo, dl Isaceo e 8 Ciacobbe, dna conversion ‘Ques gra calgono fio alla presenza di Dio, che ence Ineonteo al popolo oppress «guardaesoccrre»squardo {altenzine che como granule che Ta salves sta gt ‘ammino, Mos it tibertore 1a wists di De suo popolo st Incnerh in un ome: Mont Crcostnze speci evtamese provider b> no prepaaio nel modo miliore peril complents Aa mlasone che gl errs aaa: chee mart ste ‘educto con cure nella corte, adotato dalla lla del f= one che lo sivd a oa marte cera (Es. 2,110. {it ath ni, Mont sent aves ‘el ange (Es. tay et fasta cal proprio popol oppress. Fa solidaeth to costringe a aggre, fatlando Ia su stun ‘one privegata nella corte (E215. [Nella rliploro del deserto sf inconira con Dio che gi ‘5 rivela nella vslone el roeto che arde seaza consi: {nara (2x 3,14) Do lo clam per nme da roveto, fsenire i eon sant a dstanen che To separe a Ihave gl fa conoscere | soi past sll Mberazione del po Dolo e su se seta: «Or vat mando al faraone per far {scire dango il fio popolo, | fg i Teale» (Es 510 ‘Tata lastruttre dela vocasione l Most (Es 3,74, 17) & ‘oncepita per far capire che Topera da Tu nttata si deve ‘Scunvamente aftnntiva el comando di Dio. Most ‘Stren eslegn dle mpon per non segire Ia chamata aie tomo per ane al Panne «pe fe uc Sao | Siena Ee Tunes on cero, n ml ae: ‘aot (Ch no tala ws uomo epee (oh ‘Questa sere indecision da parted Most indicano Vine ‘apectl dei'uome a portare ptermine Topera della sa ‘lza che Dio gi afida B tute le risposte a Dio queste Indecision rbadiacono la rela he ct salva ®t Bl ha Fiat © chisma Mosé dal roveto: Ho visto In ml feria del mio popolo che &in Epito.., on dlsceso a Iberasio. or va, i mando...» (740), Bg & la go rnc data stone di Mots e dein sus capita per vera si realized facendo soccombere il farsone. Dio ha ‘Sivsto if popolo in un modo mote pit neraviglews ar ‘om cheat inomento deliaste dali a uel seme tne sa Lert dla mano de Eg « Pee Ri Sar el mr ‘ole temctte abwe Credettero in ahve © in Mons serine Gee i303, ‘Come ogni intervento di Dio, quest, che & per Israce vi selveza, per TEgito,rppresenito nel araone © nel S00 esereti, ludzio, condanna e morte. Questa salverra iguesto patio sono Sl tema dl cata le che Toto: ‘apo Ig Terao nelfiniinre le nuova vita che Der ‘st suppene it passage attraverse il mar Rosso. Cantatore dt Ibe, pol & verte ine: cal € ‘Sein peut nel mare lnc, Lesodo, tipo della salve ‘La grande vittoria ottenuta da Jehve contso i nemil el popoleinearnat n quel momento concreto nel fartone, SP'rasiorma nea Bibi In segno e anticipo sl tempo Stesso questa altra grande vittoria che Dig eter tn ffonmo contro tuts nemicl Ela aalvenza operate ¢ fEvore del popolo passa eser anche segno e anelpo dl (gusta ali prandesalvezza,ancor pl mervilina, che Bio otters peri suo popolo quando gionger memento 4a tl stablito nella pieneza del temp In questo modo, Tesodo nel suo duplice aspeto dl gl une sfimatra diversa che blsogna rato, se st tose Scope plenarent il sgnifento atte dels avr er nol, quello attravers il quae Dio contin spar, Bra 1 desert 8 net tdione bible, ogo peveto delinonr ‘om bata a rs ae acs ‘Scie io tm pvt con sent 0 ae as GB lett ma Nam. m0; 4; 21; Dee: lo. 18 Bano afetuoss che lo guide e lo aliment, lo ditende, Su questo aspeto insist soprattutt ls traione dew: roomiea ed € quella dei servo I rote per spie tee ll popol alls conversion, 9 ripecte alls sroia ‘ia quelo che Toro pedi fesero con ative nel eset Jat von Da che cana Lan + wi set combat, ese.” Sete tee ew er 21. Soe dae 1 deserto & anche il tuogo deta tentacone: Dio tent t ‘opolo Il deterto€ un uogo aria, dict. prvsions EC nic Scomodih Save asp I opal ¢ ‘asta peregrnsnione, drs por er ede se pond ‘ela fede ee mette Ia sus Ala so in Tae fev on Bete sil popolo st lain guldare per te we Dio che ‘Srdinrtameate non sono née ps brew ne Wp como ‘Reon cio Ihe 0 DB tao cee se ‘Pangaea ara che thom conn net tl pe cones Gers kata Mapai ra el, ot beers ee UA mo vite lt dc ee dl ca Dl 1 uo mani no 3 rato at guarantor tone ed Ft lore un, nl ta cure Soe oe a Bim cite ue tepals seve Terie 1 Sn Di spend en a wma a (Dene Ey, 1 popoto, da parte sun, tenia Dio La sus infedel te sue ‘ontinse mormorazion, le sue ribelions mettono prota la parierza di io, a sua misericodi, le sua fede ‘Noga! benefico i Dit popalo rsponde con tna rote: Sta o una mormorasone: | Bene di Di sareivto un segreto dsegno i Tahve per dletrggerie, oni mort per mano Ive sl vera dt, quando se Scoryiirm arate ene negates fet 2 A tame ita gata asontlen (Be tad) a rs lg con Mott Dat gen du tere» Mowe SSR Nas Meme) Prt ee $54 a ot ate a xo Rr far me tee ok se ie «Uno ten? «eS el Mes TN {Gai romano (al extn Banga prs til tem, bone per de an gato re Sriram cine ean ie ye S's ot ime da into cee stats gis ot meee Thee ga Amer ct rar vat aT, Se Tee 1 deserto& dune wos sveaatone di quet che & cuore A Do, un Dio fedele nonostante che pope mnelaee 4 prov Ia sun parienza, eal tempo stesto rivela tan festa, senza dar Iuogo a dubbi cuore deltuomo, che aos apie, che # i dura eerie, incapce dl tontage nels Nel deer, dung, ia fedeth di Dio ¢ 12 sun miser G2). uc: So asscurn che la benedlalone sacerdotle & eflace, as sicura realmente lintervento i Dio favore del popole 1 sacerdti finaimente drigono 0. presiedono Torasone Comunltaria del popoia. Per meszolora l popelo. para Dio, Un esempio ai questa orasone ¢ oferto da'e, 9 fel To’ di'Nexmia, Ean seordo eonoscente dels teravgie compute de Jahwe a favore del suo popole pe our cr psn a oe ‘lone litrpics, contin manifesta la nua lodelth ‘benevolensa con ess0, Hpetendo quelle geste salve, La comunith & eosclente questa presen saviicn at ‘led Jae neti sua rlunine. St anicia cost in certo Senso, quello che sara certern nellurasone ee ut ‘Comunia:« Perehé dove due'o te cono run el to ome, sno to, mento a loro” (Me 120, In questo peviodo sorge una nuova guda dlls commit to Sere: wom che a decen 2 efor gerne ote 1 ae a here sic, ere fa ltt a determinarne la Porat, Ia sus applczione si ier cas prise che ta ita presents Lo scion © tn Ianamerato ella legge © uno speci in esta, Al tempo steso ama itso popol, a fal dedien i propio orto, Questo compltodioferpitarione non a seas Ae specie Humiasione dive a omunita Tosco Be presto col su istino scat, ricorzengo ain caren AT orentamenioe at atimolo: Cot tempo passa it Imbbistero dela parole diel abbr’ paar 9 propo Sit dl sucerdo (te Bec 38,2559 15h Aveanto al sacerdote¢ allo seri, Is comunith si sete itn ncrapta asap Wsapente® un personagzo comune nel'sicooriente 2 il Tundionario corte tncarieno della redatone del document! fla 0 dele relanontdipomatiche. Dota ta foro eultra quest) domial comincano pres adsvere le'loro normed its, per aver sucerto nelle trative Aiplomatiche, per raolere | problemi dell per se pers comportare nelle foro moltepa evasion, Lege. ‘lena nor font a iapasione In Israce Ia sapenza appare con is monarchia. 1 pro toupo del sapemtearaelta © Salomone (te. 1 Re, 1228, 10,1) Ma in suddettacorrene ghnge sl suo slendare fn queso period 1 lee ee aces I resins de eet pe sani © vote I segue Mala sum Fonte dh lspearons, pl he Yesperienzn dlls vt, & i legge & Ise, che fi a lente sserva, meta (ele Sa. 1) Le ue iessionl pet seater lnc dean hh aan Gh questo steso fatto, comprendono tanto le relaion con Bivwomint quanto, sopratttto, le relaion con Dio. Que [i sfsione non fa sen tn ntervente spectale Jhon nih seanone sie he mot get ci sono tposta af suol problem norma pet fa sua ondoti,eapressione scora dela volo dl ave su dl ‘Ste, pe cul rcooglee Ht toes, leonoscendo I Toro CSreitee i sertora sara {problemi fondamentalt dels sifessone del sapentt sono 1 Seguet: La rerrbucione La prima epoca di Irate conosce una ‘olunone colletva: ie rtibaione st comple sll terra il sopgesto i esa tit popola, Evechele porta un sb Dprofendimens: fe reibutinne ¢indvidale Si contin [proepetare un dupe problema fa us attuazone sulla soa a ia tse co et, lent si rono applet con interesze a questi pro: Diem provert (i primo det ibe sapenaal, verso i ‘80) condmano ancora a dare le solusone tradldonale Itmaie®castign del eceato © Ta retribaione sd sll esperienea contraddice questa solsione tradainsle: ‘molt peccatorvivono felis in questa vita, metre 1 su 'ondiariamente roo. Questo ei problema che Eplente prospetta nel bro dl Giobbe che potrebbe de fetivers ome a tegen el dolore innocents La als 4s colpace GiobbeAleual amie To vistano esponendo in teat tadatonale che Giobbe deve aver peccato perch fi sia soprgsant tanta aera. Globe. iene a innocena, ed eopane con eneriaTassurdit elo sear- dl das stage. ta sone a une sr fe meno Fingistsa ai Dio La gustila @l Dio t una Stetnsone tanto antica« tanto profonds in Tarele che io" de Galore deinoente om ub mare Ei continaa a credore a. questa pfostiia con tutte Te [form ett ir auo dolor. Ma chiede una splegaione Gel modo et procedere divinn. ‘Giobbe prevae ra suo amici dolore non 2 sempre frutto dl peceto, fit un passo avant, Alla fine Yaw fore fa intervene Dio steso in una tefania econ wn ‘Gcorzo splendid, in cel si most a. Globbe impos Si sn ein dt car cots Di, Se Romo SNincapace a comprendere {plant eval nelfordine mv {ural come pots penetrare 1 segretl del sol dlsegal? I problem non viens raoito, Stammette che ale ave [Rotman benehé Euomo non i veda, che i dolore en tra tel pai di Dio, Simo verso Tanne 480, La saplenza sta pefcctare st muster del piano di Dio, eel da‘ ft con daca? 1 oe Dus scl pl teri alo spienteafonta to stesso prea de uy ‘ceo pmo wis tate tna Fetrbrone ula ter nom & al dea a eey eet in canicerizione perce sempre dichona Nene Ge suet Tani fei che # moyen te ‘ana Non 8 uno eto, Tos in Dias Non {de nla dlopertsione igoors eva‘ pols una vta dopo a mort. con gusts ipofns goes le rea deta ta preset, tn guests saya ous fesionecontin a Ese peste sae ha polaone far, nists in questa ta miso en ‘aloe Unio yale aera, nel satometen ad tspoisione dina Gueto monde non asta pe soa ‘fare Thomo. Il'suo setcamo Tasca fauna aneiante la rip del fre a data vero 88 I iors {Ur seco dopo, a elaine ha ato un. pss avant {be te pra eane ants peers oe vedero.i crcotaas' is persue votes a he fede er parte Antico I et Mes Berio dla Tro astena sulla cetera dela spree "vena dopo la morte, dove reer premio da Ds Pettit. spl dt nore: mu ve el mando wie an @ Bee 19: dew 8.3; ce oa ‘A gusta Ine, Pulkimo dt sapient fe ui itessiont sono ‘pee ee Fev ir a pe Una sponta chiara © deca al problema dele eee ane (op. 3,19) Si sugersce sche quella del dale “etinnocente (Sop. 3,6) che vert deftvaente eran slo con i ralearene In Gest Cristo dal dese ere pis a sapena. sapientesottopone ttto a riessione, Uso kt tmp onder dls vison © pins esl 4; Sap. 63. In quel tet! dv Sur ci ep, che diverse, introducono lls saptenentieigendo. Soh ‘somo il proprio appelosegure Te seve Es sapere sonar coe pera luli del est en 1 supporiaperino preeitenc, press Di con ears tere diving ‘A volte questa sapiens venient 2 8 lenge o con In paola a Dio che compl le eaons che he puiate Ta tora del pope ‘st Questa ritessione di unimportana cpitale. Ifatt per ‘ea posse che i] Nuow Tentamento stalin tape. Sion dein. nea, Gos Nazare ivi gto. Inn's Segui com tetmiot simi a quell che quer ‘etmerton in boca ali spins, tal modo ta coor Drendere che elo dentfcn com cian E i personifer one dein sapionra sende intleggble,notowtante To Stretto-monstismo gudalco, In eal une, pertoda en ie lege est ce di se steve uel ehe {gel a fon Is leppe Ges dce te stesso quel che ‘evan desta E dela paola: al punto che ultimo ttle IR sen det Rago Teno uh. Gat flo dx parca», Egle parol che & stata presente ‘ella creatioe, che ha guldtol storia det popolo i Dia. 5 La vita intma della comunit: {paver Jahve 1a vita Inti della comunith 2 molto pit dificil da se fire. Lica com che sl posin ffenmare con sien Frcs in esta eplace Dio, Ma ® imponsble deserivere 1 ‘modi dl questo fntervento, le sue Cocosanzs, perce sl fealzeano nel Segrete. VI 8 tltavla, un gruppo | over! Jakes, che sono come anima della eomonith Sono ‘Hi uomin che hanno vissute pit da ving i rapport « on Dio nelfAntice Testamenta t hanno donalo dn 1 ‘esso della lor esperensareligios. Sone quas gl unl che nel popolo i Dio seppero mantenere ferma part I aperanza nella salvezn per opera Jabve senza me ‘olara con smbision!material'o nasionall, in esl Tat fsa dla taveren penetra nel Noovo Testament 2080 {primal cheaccalgono ie salveran coat come Dio a manda, per vie tanto diverse da quelle che Il popolo sogmava, Bata Totals de tema dela poerta€ opportune safe. ‘marsi magglormente sullinsegnamento biblico Tondanen- tale nu questo tems, 1 « povero nella Bibbie 1 povero> pela Bbbia baw aspetto socotogic e un plto rligoso,epntute. T woeabolaio eraca. a ‘lagu perfetamente le sumature por Tabbondanza i Parole con cola designano | iver fp i= power. La Eitbisdatingue tM yoveo comune (ashy power che ete en, enn inp Sera prfetario,sottosvioppate (dat tte gueste parole supfongona tin ‘aspeto rocae. Quando pati ipo Jae, 9 ules paroles ani ani: ‘eat sgnifeato proprio t quell di. ineurete cine, smllats I 1 Bibbia aco tre cotet dt pension eacone tl over ta pin nc storia Tree ideatcrone dl po ver’ pecsato, La poverth consepuena del pesca la recheza @ fatto dla benedivione di Dio. ® bwapplies Hone, nel caso particlare dl eni terres deli ee ‘Excrale dela retrbuzione af suo rine stadio: Dio Se Iuuneratore ¢ la remunerasione tats sia teres Brincpio quesa lage si applica al popeto, on agli In vida it tar, passa anche” al lndniet felt Sa TES Pow eit ‘sotrente aferna unden esata, ¢pertanto peren be: gucla della "retibuone i concreiarsl ul che ip Dent Lerten! prospetta fost, anche qu, come sbbsme ‘0 nel parlare del sapient: eri problem! ala vilesions laracita, poiché Tesperienzainsagna che ¥l'son mh over che sono wituo! e ml reel che sone sea {ou (ov. 18.2228 0) Net pronperare somatic Problema, si supera questa converone the Teta nels Bibbia solo ‘come testionianza i ure iodo, ucla in ile, dll rvelazione™ na second ‘corrente la supers mantenendost un lnc sciologee. Lideae dela vita in nel non ssset "eco povero: buna specie di clsee medic spi, he conotee le stettere, Nei ues che pus porta oa ‘lotanats da Dio, ne in mlseia the pod perce Aisperatione, ‘ain Sn rae des «ci se Ora ti re Sitens nee 908561 Time fee “essa in praca provocherebbe nel mondo un specie di ‘uaglianza di cast modest, povere na non prea persone che areers quanto bast pr aoddsfere fe Toro ‘Recess personal fila, come eto del loro‘ vor, sen ecces'a angus’ per Fawenie. In quests se ems pn mi « ea si i eis « Sel ee BS oe eed es io ces et rh cm te ere ee Tar eae Re oT timo stadio det concetlo di « poverths, Per arrivae a sso st & pereoea umn via lings © penost: ine onda pein de min ema «de dl lina proton terrible esperens oppression Uitasone: LLesperien insted Israel come popolo Lallenea el Sina Questa realth affrstelia gh eset tea Tor a ‘odo tale che la diferenea di qushunguc genere taco xplbile: sf potrebbe ire persino che si oppone ala Jeane 1 eo! conessl in quer sono comin Le prove fefferts lo sono anetvesse. Non vi sono priileg; 1 Pub die che non i permette Tericchimenta Ta shanna” a ‘umulata st cortompe. Oppo raccogle I nesestaio a6 per In sun tamil (clef. 16) Questo stato ‘te eserctaslarcle posterior Fttrsione an ew Je tipo a qualche dowrebbe eer sempre Inia el Popol Now quando si sistema nella terra 4) Canaan © diventa sedentara,Fideale st letroggs: Non pi tutte com ‘sono dlterene at volo siti Inorano pi da 4 ntetigensasteunt manegglena gi srument! meglio 4 ati destino: al unt toceano teen feral et, Wivoro nel desert, alr) nella toniagna sterile, Vi sono Aiferene ele cause accidental incursions nemiche, tes Doral che distewppono Il racoli. Nascono ie diferenee Social, A'misura che ll popoto di sree sl evolve, 50 Prattuto.con la monarcha, in cul appaiono la cv Fans et commereo, le diferene dengan pit pape bil. I meno fortuna! prestano {loro serviat ull che Jo sono stati dtp. B quests approftano del servicio del loro fratell per aumentare Ie foro sacherse, Con tata questo compare Toppression, la schists (cht Re 8, its 'te 5 8.2025) In questo ambiente sorgone { profeti che rimproverano (ia elo stuart profeioxservamo come questi non laccano nemmeno | peecatl del pover. Anche 1 povet ‘oa0 stat ined allleansa, che i categoria i se alla quale Hl prota. sudin gi sonia (cn Ger 5 Is!oiihe; aTets, Ger. 2048: Thy Heel 414), Ne vet nt vice sono bert peteate, Tul hanno rot oro rapport con Dia. Tuttavia tricht sono aceusai con magror fequenza ¢ spre. Questo 1 deve al Into che i reo ll fac ‘mente contrast con Blo atrogandow un dite che ap Batten alo solo: queio i disporre dei uomiis dhe foro via © pertanio, del loro destino, Geni oppressane sn wom ta un aro, de ice sul poveror' un se turn delfatleane, una iglaria's Dio, ona pratenaions «questa immagine dl Die che & opm uomo. 1a Bibbia non st contents a recriminae i peceato, nf framers a vers he troveche sina dela vita Noms lnita nicamente's uma compesione ettiva die ‘misria ‘hel povero, delloppeera dis Schiavo, La saver cle commpusionedivenpone oft Imedlaie tina sere egg ce Lew. 5,538, Er 2312 3817; e162; Deut 18° 24,1015) che denon "pi lementsri del povero, murs secondo cant glam sce eonomichent «trainee poco eo. Huta che ceteane a diminuie le difrene dh soppee erie, come nellepoca el eserto, a Tose posses Uepocn d privaion ea poverty she ipl Intero Giada comincina sare tm vesasione dele Invasion de see. Vil Ta scoprire a pret te poseblta ericeh mento che provengoa das poverts come espeicnen se, ‘loss. Sofonia (verso 30) © primo che uses parala Bovero ger desigare un alteggizmenta Teigiosa, "soe ite Salve soi tute oppres! del poste, che compte Ie Su decisine cerca Tn gusta cerate Turis (Sot. 2.3) Ba Si prim che par de futuro erie ‘come di tn popole'soppresso'e poner che verehea {gio net nome’ eh Janes (Sots 13), ‘A partve da il si va deinendo ogni loro con maggior Chlarezz precision questo gruppo di womial ¢ sae varie le Sgure storiche che atmo In so sess dele el povero Dopo Tesi, In comunih erdendo te sparse cs restauratione glories, scopre he, quclo che Tebne steve preparato pet lor, potews intend! solo partends ‘Gn un atteggamento i povert Carttristiche det overt i Sabve a prima eartteristiea che denise i! povero & quella Al aver esperimentato ela ma vita la puters reate ok Js mancanen dele siuteezeamane, Questa poserta i i ‘unerevoll_manfesaron. ‘Tra Te pis signfeatve che {a Bibb emumera, sf contano: eran, vedo, ech, bee Fegrin, strane, schine, perp, careetats exit, ‘migrant, gore mala. Come sl vedo non t necee sacle esis ‘ecamente power Ma cola che soi ‘mente povero vive anche fn quits poverla rete, ‘venti 'poverterperimentano’Tindgenss ronan ‘modo privilege Tatt setona ta propia ineapaclth 2 Uscee dalla propria situssone: Illovo attegsamente& {o stare chink nom ose a slate i capo sat ese de toro dare Eco che facimente si passa alia seconda caratterstca, She evel fondamenties it poverot Tuma che S siveno unite Grale a questo expeieae povero he Scquistato un atteglamento di und sotemtesions, Ai ionoscimento dell propria. incspacita User da ‘questa atuseone saree rtenere In vee. Tl powesy Sst lncapace di usr, Incapace pertanto star Come Cruto ai questa consapevelezm del prop limit i vero accorra felueioso in orca i avi Sache, ul {in Snail, Tunco che possn salar dala sia oppres. ome, dato che esta radial, © slo Jaive E pet aoe ‘io accor aul con unnfinita ima dul, set fendo in It suol ocei,aupettand da ii solo, cont aumente, a salvezz. Sache quel che a fondo i impe ise i Savari anche it suo pecrato. Pere sun ‘hist dl saverza & precedta. alls Confessions det se Dceto, che 8 ls massa eoperenan dll misria‘© de Yoppressione wmana. Eva presets dalle richieta dl a poverth & dune, Tattegpamento della madith asso. ‘ata davant a Dio, i wetter nelle mani ahve plese ‘mento fiuciosamente, con la speraneae con la serie che eal i slvr. «In Dio pongo Ia mia sperants¢ con fo nella sua parla» Ea’povera& dunque Vattegiamento reliloso,pefeto, I fue om pene tweet, De a one la propria sales elle sue'mani, nella ceriewra he epi on gtvers mena, dence fe ve che see er ‘Sharp sang a volte sconcertaa, incompreasi. Dr Sarena da ae sesso, nella powers pit ras, "somo Sinconten con Bio, b sto ami igh « poveri= I personage\ anonimi deltAntico Testamento che hanno ‘bute peme per glono le lovo povert, che hanno Tasca ‘espresso Toro atteggiamento els oro sue ‘Hoos tel int (cf. Sa 13,8534 6,73) sono taoume evel Mast sono aloun personage storct o Teter la ‘Sl vt ¢ Tinearsarione delieate della poverh che 2 Slam deserta. Abba gallus est ma Gul pub lggest quel che si detto ul servo di Jabve eu faslone evangelca Tevizaoo plenamente Pts Gr poverts Bead loo lalla Marla, It canta del Ma fife posto dalferangelista sulla wan bose, uno del Ent dels poveri» che rassume i suo ategglamento el Ma i dpo che reali Il povero per exclleraa 2 Cristo the nasce povero ef «il servo el ahve >, chest dedica ‘ad atone fa ravern el soi Fatl vendo Sette tutta Tindigensa della condone, umana, perso” quella sw pret che Fabbandono di ioe ln morte Parte seconda INTRODUZIONE a tora della salveran& definite dalla erie interven a Dio che puntvalizano la storia deg vomial. Guest Intervent avrengono on per necesita del templ o delle clreostanze ma er la ibersinaiatva. divina che dispone ‘temple | momenttche el luda pio appropeat! per ompere i! suo silenio e apparire emergendo dal pro. Sis presena lesions, [La serie di interven che hanno per centro Vantica a Teanza' giaso atlomo ad esta the, © proiettata verso tun latervento.ancor pia profendo, quelo dello abil: ‘mento del rego i Jahte nel mondo per opers del 210 Unto, messin. Questo intervento sf atlas qeand® ghunge Ja plenezas de tpi cosine questa plenesa. 2 Ts teevento che s ela in Ges i Nezaret, «che vol ate fatto erociigere» «che Dio reuse a morte» (At, 0), in cu sta. questa salvezza, «per lpia in nessun aliro's'tova In salves, polehé non €2 sulla tarry ale persona inva tra gil omni per Ia cu opers = neces farlo che siamo salva «(At 412) Ges i Nezaret covttulce cent del plano al Dio (cle. BE 1,319), Con ul son compar! gl «ulti gral» (Ebr 25, 1 lor della savents (2 Cor 6,2). ba au fmorte Segna vittoria df Dip rel nemici diluomo, tempo in cul sie reatizato il giadino del monde, i so principe ¢gettato for (Or. 12,31 1,11), Fora dll ‘estauranone della nuova ¢ deiitva alleanaa con gt omint el suo sangue Me" 14,2225), orm dellapertaa ‘de paradiso (Le 25,4243), 'ora dela donasone. dello Splsto econ cto della maova vitae della nuova creaione (Gv. 19; S034; 0,22; ee 73739: 35). ‘Ges dl Nasaret te eostituice per questo sesso fatto i entio dela atria dela salves, ¢ queto& lo ateato che ire d tata Ia stort: In tt raccopie tutta Tatesa ane lante del popolo a isrcle che, in un processo inater ‘ito, va iscando da parte possi line a salvezza pet ‘onctotrarst ia quella che, straverso la bu. di Gluga ts famiglia dt David, porta io a unico» «Figo» Tut a Stbetante tesa delfumanit anterior o a ‘rt dx pops cctv gaimante i nw re {izzazione, me Gr Naw sod et Chen tale cr og ote es san El en sper cal ef nies Brae Somat ‘eltordine dela sivera Se tuto in Urea tendevaverto eo, tuto nein Chery oo lace, guna 8's Sethe oa gulch age che th undo trnerh incom: Ds sean del tute stale sete ft fast. fo en bogs cone tu tengo pit ied sidnngo i uo mur rn, come cl 8 Stepan a mm er ens wees Hse cae Been Seale cmpteament Sn pend Inorportnen rst th ala ‘A causa di questo carattere centrale i Ges i Nesaret {dein presena del sao mistero nella trie di Intervent Iinare Ia sa ts i segiredavizino | sual passe le ‘ie dei Pasting Per ascallae le sue Parole, Por ss. fore al sot prodigy, per ammirare Ia sua morte cot. feraplare la sue resurredione, allo scopo al glungere, {Gaver le sue parole © opera scope il Segre del fu persona ln eoe fatuaione a Dio. es este del rd sare « del sua ‘pera varie vie sono possibil la pri di questesarebbe Juris di Chfese Stan conbett gue he ere one in Crist. Inf i eisanesino trae la sua origne Storca da Gest oh Nazaret,aivenuto i Cristo (ee At 1126), Con questa comunit d credentl ln Cesto st ov prima'o po, un modo o nelle, Tuome ogg Ma ‘gut comunih umana ®rifesso dellomo che la ise tn ‘marcia In esa i fondatore ha meseo i meglio se Steso, le sue aspranon, le se illusion, 1 movent della Sa ta Enea © perea dal soo spirit pia fimo. Co ‘oscars a Ghcea stuns una ta pet conoeete Gh Soa ona va Tae abort i tut Ie omni umana hinge sel sano unendo mative “onl ality sperame che forse pon sono che Urespan ‘Stone delfanelfoInale det fondatore, ma he postono Todatoreartraverso ln sua opera sigifcherebbe reall sre quisto delene compito i delimitre Enlai sop wo rier pmo peo meso amit etna BES poet pint Sembee NP oeonae wa, ie all prima © Sua fare Terma he In retin. come seat unis che 2 Enmessimente mite © Sec oe ese sale sve me fee Sata os. Eda ee peur i sn ee Sine ee etn eb fo aes wore dei Suv inn sti, Gusto metodo seg rdiariamente arti aa Nove Tesamens pera soa eeelste the conssan Ero slo taverso ta feted fect sone Ferree ut non # fags dts sori jn ens Miraa otf sta ate seen. Vos Terrase dat foneamenta che formans series can che ermal rr ce ol Monet qoest a conten wind Som tm ala fe aa fee co non re a ng ner iso nae parle nen ft To rer ra moc dlmtrreaoe Beceem oi i Gest Nseet on erate Yaa che pate ea tao fondaretnle Bene Sacre cs aponana meet. de 8 SE None tamer pt a Meat ea el eer Cena Naat ar Eo" Ct fe accompamnarome, do seme SEM fence ¢ emer, eimon ah ane Stn enone Coe Ae 120) SEA Mace eters preno pmizare a mirnepio Nensettnee amnnree nan dere stad dle Jini’ sa fy gmp tat, Cnt Ce See’ She nlmeny suet par Uh Me Se cena ene ats Cesk, Pon 3 eats a ora € eit coin 3 oc Sr Se lc om lent [Save opere:Itestinonl gue fatto, to hanno spieeato se a eet tne inerrant esse itn riew alo sesso Gest, tuminate retro cere ee rd ue acs remem afr Fae le Fade Nor perme cio Bets Sa terprernsione neste, Ou incense yg che pee merretaione, Deu ete pea Shir "ela ‘chee a opel # Forest" det neste See ‘Queso sguardo di ede non impedise, tut IMondamento sero de tutto Exige che Sup tmbentee nel su contest che lo rendono pile Teapible, che Io's demiszrano »,inserendolo tela str ‘ale dept womisi concretai'un determinato tempo © am derma pte. Qua ia sora Ma'tecanto « questa amblentsione dobblamo espore, sia pure in sintesl, In serie fat che costtulecano a {atanuia de win fondatera delle core wll qual samo Sat stra tases color che «fron fin al. Talzio tstimont cculrt e miniti dela Parola (et, Pan Neifeepoicione dela figura, del minlstero « detopere Ga saltatore, seuirer anche Tindiaslone che ok da Nuovo Testsinento: seopritemo quel che Gord crt ¢ Is pera dail realitat,analiezando quel che fees © cin fb a dre © a compere Ano ai gorna in cal fa eleva incielo» (Att 1,12), dato che le opere conpiate da una Desone indicane gus che cia ef egret che porta it $ieglio che fe parce che pronunca, anche te Zona = Se stesso, Dutra parte. come vedrem, & 11 modo al pro. dere Gest. Seguiio ¢essr feadle ala ora 2a Sess. gl agivae subltoepapnes i sgnifnto dela sus pers, Anche Ia nostra espsiione sara ‘eal quel the Taceve © unerporsone del sgnifato i quel She free Cont, seguende ht come maestro, non cetera ait {il trovare forme delintervento of Dio alia sua wit a TA FIGUKA DEL Capitola dodioesino, __ SALVATORE Panorama politico situazionereligios hel periodo neotestementario. Simainepitien Hiatt fo oe rome gut che son. Cee WTimnrrts torn ila morte dr Comre fw #¥ a.) da Otte ik Aan fh on Roma sora ta an med ‘enero ol Gg ihm 8 hai. Gane opr Ie See de em att ter, tcp dade, dpe he doo eno fips srg ‘align pre oe me er se eh ines. Pe ccdee person i propria roe, Marine, it sim ea Ae ene anche eased ‘ec nominates eg el or) A Gut, ‘ipo desta, «gots fone pa st ite pendenee Roma, ee in over per me proctor. Que st aac che scoppa Fano 66.4 6 [Fippo& womito eterren» (apo della quarts parte) dell ‘Tranilrdaie de ror icone Inthe ‘eigen har gh ohh ane Cnr che Per ee [Erode Ani lene sgt tearca di alien ¢ Pere. Ip onoce Ber, tna patie re ao Cnet ligpo. on even i Flin Brocade, Salome, ue rageen che ro et a son abit tome coaatrice (fr. Me ‘lve ott che pote sos improve coi tena {Ge in a ne {em ene ho i oa ae sea a etree. eens rere ado ar ieee (Gira 22 De gu sopra guna goin pl Sen st a, ma is Sarncace’ as soe oa Ferns S'S cnioerno vl ucts Gol he © eno pet Sa iin fee eel re are SS aetacer siege Sa She gm eg in rst i 6 et ite taal sng erat wt i ore eit, re eee eo cnn cor che prone prove oti eie'Ge 1.055). Dopo a cris fara 7, arse some Bh anit Tsatncer come erapeo ham ences ore naltepoct dei Sue" peinipo conrcmo’ la perseione es oppongono a ee ae totes foreseen. Ptah ‘S5, LTaeaca Sm aoe enn {aur dnt che sno loro porta et Tor ono set ‘Seto pc ims mp Do ale mora daria, se i rat Se, det, matin M2 a Mere en mio o ce e ‘mime ute, Is teem (tr Or ire 36