Sei sulla pagina 1di 17
(1 appendice grammaltics Caco L’ARTICOLO DETERMINATIVO = pprma di una consonante ___|icane Foani ‘pra di s + consonante, ps, x, 2 lo studonte glistudenti | prima ci una vocale Putco oil uffci femminile | prima di una consonante la casa le case | prima di una vocale auto Te auto * L’articolo determinativo si mette sempre prima de! nome. LARTICOLO INDETERMINATIVO maschile prima di una consonante un cane dei cani | prima di s + consonante, ps, x, Z uno studente degli student! pprima di una vooale un ufficio degli ui femminile prima di una consonante Luna casa delle case ima di una vocale un’auto delle io * L’articolo indeterminativo si mette sempre prima del nome. IL GENERE * [nomi in «0 sono narmaimente maschil: i bro. * [nomi in -a sono normalmente femminil: la casa. * I nomi in -e sono maschil o femminif: ‘maschii ilpadre ——femminii_ la madre il mare la chiave ‘+ Alcuni nomi in -a sono maschil: es.: il problema, il farmacista, * Alcuni nomi in +0 sono femminil: es.: ta foto, la mano, 176 IL PLURALE + Alcuni plurali sono irregolar il ibro Libri il padre oi | ipacti ‘uomo “ali vorini il problema probiemi | | uovo le uova la casa -0 lecase | lachiave _-i_| le chiavi ‘+ Alcuni nomi molto comuni sono usati solo al singolare: la gente, la frutta, * Non cambiano al plurale: iinomi stranieri il fim ‘ifm i nomi che sono abbrevaziori ae foto PEP 0 | illpranzo caro i pranzi cari +2 libro interessante ci libri interessant a lacasa alta le case alte -e _ lamadre dolce le madi dolot Piel * Gli aggettivi e i pronomi possessivi sono uguall nella forma. * | possessiisi accordano con i nome cul si riferiscono. + Seil nome é maschile e singolare (gatto), il possessivo @ il mio. * Loro non cambia mai, @ invariable. 17 178 Prima di una consonante questo prima di una vocale quest’ Lfemminile | prima di una consonante questa | prima di una vocale “quest? fee: QUELLO i ss —__|singotare | maschile | prima di una consonante | quel cane “quel cani prima di s + consonant, ps, x, 2 quello studente __ quegli student ‘prima di una vocele quel quegiiufic femminile prima di una consonante quella casa “quelle case prima di una vocale ___auetrauto quelle auio * Questo si riferisce a una persona o a una cosa vicina a chi paria. * Quella si riferisce a una persona o a una cosa lontana da chi para. QUESTO. maschile questo questi femminite questa _queste QUELLO maschile quello quelli femminile quella quelle il bel bambino maschile il bello stacio |i begli stad ‘ibel'atoero | beat alberi = Ja bella ragazza | le belle ragazze femminile . = — ae la ballidea un buon bambino | maschile un buono studente | un buon artista una buona ragazza una buon’amica (liek * Sono le preposizioni a, da, di, in, su + un articolo determinativo. it lo r la i oii le aia alla ai agi alle a dal dalla dai dagli_—_dalle di del della dei degli delle in_|ret_ nella _nei_——negli_—nelle [su [sul [sulla sui sugli sulle maschile e femminile lei 180 ndice grammiatic: ee eee PRONOMI PERSONAL! COMPLEMENTO - FORME TONICHE terza persona maschile femminile lei, essa riflessivo | sé FORME ATONE - COMPLEMENTO INDIRETTO lo la si * Le forme toniche si usano, precedute da preposizione, per sottolineare, enfatizzare la persona, utlizzate come complemento oggetto. * Le forme atone sono le pit! usate, * | pronomi personali atoni si trovano prima del verbo, quando c'é un indicativo, un condizionale o un congiuntivo. Dopo il verbo quando c’é un infnito, un participio, un gerundio o un imperativo (I persona sing, e plurale). BEE roto [te lo gielo E [a mee tele giela a _| fii imei _—iteli _| gilt cel ve i Gil B\te (mee _—|tele giele ‘cele vele | Glare ne | mene tene | gliene cene vene [iene | * Nei pronomi combinati il complemento indiretto (di termine) precede il complemento oggetto. * | pronomi combinati si scrivono staccati, in due parole. Solo la terza persona é unita: gliele, ecc. Lai di milti/ei/vi/si si trasforma in e, davanti a un altro pronome: me lo, ecc. Per la terza persona plurale ormai si usano soprattutto le forme con gli * Che e cui sono invariabil; cui & preceduto da preposzione. Con ehe non si usa la preposizione, * Cui tra larticolo determinative @ ii nome esprime possesso. INDICATIVO PRESENTE asa Teeter Se] “{o)__ho (o)__ sono (tu) hai (wu) sei _{ui,tei) ha (iui, lei) @ “{no) abbiamo: (no) siamo Lob (voi) siete “(loro) har (or0)_sono (o) parle (©) ved - \(io)__sont (io) fin (tu) part =i (uy) ved =i (tu) sent (tu) fin - ise - (i.e) parl- a | (ui le) ved - (ui, le)sent (Wi ledfin- ise - (00) _parl- famo |(n0) ved - iamo “(noi)__sent - iamo (00) fin - amo (voi) _ pari - ate _Wvoi) ved - ete (voi)__sent - ite (vo) fin-ite (oro) _ved - ono | piaccio | piaci bor | piace beve ossiamo | vogiamo Piacciamo —_| beviamo potete | volete | Piacete bevete ossono vogtiono iacciono bevono (loro) sent - ono (or) fin-ise-ono | do dico sco vai | stal Do fai dai dici esci va sta fa oa | | dice esce | andiamo stiamo facciamo diamo | | diciamo: usciamo andate state fate date dite uscite vane _|stanno fanno anno | | dicono escono | vado sto | | faccio 181 IL PASSATO PROSSIMO ‘+ Il passato prossimo: indicative prosente di cssore 0 avere +l participio passato del verbo principale. + Il participio passato ci moti verbi é regolare. parlato creduto finito | partici passati iregolari di molti verbi comuni. ao0eso aperio bevuto chiesto “chiuso corso cotto deciso risposto rotio soetto scritto visto (veduto) venuto vinto vissuto ACCORDO DEL PARTICIPIO PASSATO + Quando il verbo ossero, il participio passato si accorda con il soggetto, sia nel numero (singolare o plurale) che nel genere (maschile o femminile). Si usa essere con certi verbi, in particolare con i verbi di moto, stato, cambiamento di stato; con i verbi rflessivi e alcuni altri verb. * Quando I'ausiiare @ il verbo avere, solitamente non ©'8 accordo. Si usa avere con i verbi transitvi, cio@ i verbi che dopo di sé hanno un complemento oggeto. * Quando il participio passato @ preceduto dal complemento oggetto I'accordo non é cbbiigatorio. * I passato prossimo indica azioni passate che hanno Una relazione col presente, Ma in motte parti d'Italia si usa anche per descrivere azioni avwenuite in un assato anche lontano. fees VERB! REGOLARI |W! - ere: credere (io) [ils ire:finire (io) fin ro (tu) (tu) fin trai cu) ui, te_fin (oi) (n0) fin - iremo |(vo)__parl - erete (voi) (voi) fin - irete (loro) pari - eranno (oro) cred-eranno loro) _fin- iranno (oo) i) ava (uile)_sara (70) avremo “(00i)___saremo (vo) __avrete __|(voi)__sarete (loro) _avranno (oro) _saranno_ VERB! IRREGOLARI [andere | andro dovré dovere potere sapere sapro- vedere: vivere vivro bere berré (io) _avrd o) sarod avai (tu) sarai venuto/a + (ui, le) sara I | (co) saremo (vo) sarete venuti/e ((oro) _saranno * II futuro anteriore @ spesso preceduto da dopo che © quando e esprime un'azione che awiene prima di un’attra con cui @ messa in relazione. 183 184 pari- avo (0) ved-evo (io) __dorm - ivo (tu) _parl- avi [(ty) ved - evi (tu) dom - ivi “(ui,lei) par - ava ‘(ui,le) ved - eva (lui, lei) dorm - iva. (00) pari avamo | (00), ved- evamo (70), dorm - ivamo (vo) parl- avate ___| (vo) ved - evate (vo) dorm - ivate (loro) _parl- avano (loro) ved - evano |{or0) dorm - ivano VERBI IRREGOLARI 5 lia ae (0) dicevo ‘(o) facevo ((0)__ ponevo (0) traducevo (io) traevo (tu) dicevi (tu) facevi (tu) ponevi (tu) traducevi_—(tu)_traevi (ui,le) diceva (i.e) faceva (ule) poneva—__ (ui le) traduceva (i, [ei traeva (ro) _dicevamo (noi) facevamo (noi) ponevamo —_ro)__traducevamo (noi) traevamo (voi) dicevate (vo) facevate (vo) ponevate —_(vo)_traducevate (voi) traevate ((or0) dicevano (oro) facevano loro) ponevano (oro) _traducevano loro) _traevano VERBI ESSERE E AVERE Liimpertetto si usa * par esprimere nel passato azioni in svolgi- ((o)__avevo (io) ero cy ana ar) mento, interrotte da atte; (Wu, le) aveva (ile) era * per esprimere azioniripetute o abituall nel (70), _avevamo (ro) _eravamo Pessaing (vol) avevate (vol) eravate * per esprimere due o pit! azioni contempo- “lo10)_avevano (loro) erano | Fane nel passato, (io) __avevo z [00 co (tu) avevi "| ascoltato (tu) | arrivatofa (ile) aveva uit Al : (noi) oa (roi) ee (voi) ascoltato (vo) arrivati/e | (loro) avevano (loro) _erano =e * Iltrapassato prossimo si usa per esprimere un’azione awenuta prima di un‘altra espressa con un passato prossimo/ Passato remoto 0 un imperfetto. VERBI REGOLARI atl - at pend - i dorm - i oar - amo! prend - lame! | dom - iamot pat - ate! prend - etet dorm - ite! VERBI ESSERE E AVERE abbil sill abbiamo! siamo! abbiate! siate! VERB! IRREGOLARI | va"! ait I sappil andare andiamo! dire diciamo! sapere sappiamo! andate! dite! sappiate! 4 sta’! dare diamo! fare facciamo! _stare stiamo! date! fate! state! ‘+ L'imperativo affermativo della forma di cortesia (Lei, Loro) si forma utilzzando voc! del congiuntivo presente. * La seconda persona singolare si forma con nan + infinito, imperativo negativo si forma mettendo non davanti alle voci dell imperativo positivo, non am - are! non prend - ere! non dorm non am - iamo! non prend - iamo! non dorm - lamo! non am - ate! non prend - ete! non dorm - ite! 106 VERB! REGOLARI (o) part (io) fin- (tu) pari - asti |(tu) fin - isti (ui le’ pan & 7 (lu, l0) vend - 6 (- ette) (ui fe) fin = aH (noi) pari - ammo (noi) vend - emmo _{poi) fin - immo (vol) par - aste (vol) vend - este | (voi) fin- iste —_Wol_fin= fete (loro) pari - arono (loro) vend -erono(-ettero) —_or0) fin - irono VERBI ESSERE E AVERE a = (io) ebbi | “(tu avest (tu) fosti (Wile) ebbe (ui le) fu (ro) _avemmo (no) fummo (voi) aveste (vo) foste roy ((or0) ebbero ~—|Wow) fone VERBI IRREGOLAR! COMUN! bere bowi sapere “seppi te chiedere chiest | sctivere serssi conoseere conobbh spegnere sensi dare died (detti) tenere tenni are feci vedere vit mettere msi vivere ssi ; prendere presi volere voll * Il passato remoto si usa per indicare un'azione conclusa nel passato e che non he pil continuazione nel presente. * Siusa solo raramente nelitaiano parlato contemporaneo ne! Nord italia, @ uiffuso nella lingua scritta e ne! Sud Italia anche nella Ingua partata. (eee VERB! REGOLARI (io) parl- erei (ic) __ vend - erei (io) sent (tu) part - eresti (tu)__vend - eresti (tu) sent - iresti (luile) parl - erebbe (Wi,lei) vend - erebbe (li, le) sent - irebbe (r0i)_parl - eremmo (no) vend - eremmo {no}) sent - iremmo. (vo) pari- ereste (vol) vend - ereste (vo)__sent - ireste (loro) pari - erebbero (loro)_vend - erebbero (loro) _ sent - irebbero VERBI ESSERE E AVERE a ee | (io) avrei (io) sarei (tu) avresti (tu) saresti (luile) avrebbe (luile) sarebbe (ro) avremmo (ro) saremmo (vo) avreste (vo) sareste (loro) avrebbero (loro) sarebbero VERBI IRREGOLARI ‘+ Il condizionale sempiice si usa per esprimere una richiesta, un desiderio, un dubbio, per riportare una notizia non confermata, un‘opinione personale, ec. 187 fee (oo) av (io) sarei ] (tu) avresti (tu) saresti arrivato/a | (Wi.le) avrebbe | a (Wile) sarebbe “(0 o__avremmo | (00) saremmo (vo) avreste | vo) sareste arrivati/e (joro)_avrebbero: (loro) sarebbero * Il;condizionale composto si usa per esprimere nel passato un desiderio non realizzato, una notizia non confermata. * Il condizionale compost esprime un’azione futura rispetto a una passata, cic serve a formare il futuro nel passato. fee VERB! REGOLARI vend - a che (io) dorm __patl = che (o) | che (io) che (io) fin-isc-a che (tu) _parl-i [che (tu) vend-a | che(tu)__dorm che (tu) fin-ise- a cche (uit) che (lite vend | che (luilei) dorm’ che (uel) fin - is che (no) part - | che (nei) vend -iame | che (no) dorm iamo che (no) fin-iamo “che (vo) pal-late | che (vo) vend-iate | che (vo) dorm-iate | che(vol)_‘fn- iate [che (loro) par ino | che (loro) vend = ano | che loro} cche (loro) _fin- ise - ano VERBI ESSERE E AVERE {che (io) abbia —_| che fo) che (tu) abt | che (tu) [che (ule) ——_ [che (isle) sia cche (ni) __| che (noi che (voi) | che (vo) ‘che (loro) abbiano | che (loro) VERB! IRREGOLARI che ((0) possa che (0) voglia che (io) debba jaccia che (0) beva Ec réte! to VERB! REGOLARI | che (io) am - assi cche (0) ved - essi che ((0) dorm - issi ved - essi essi che (tu) am - assi che (tu) __ved - essi che (tu) dom - issi | che (lle) __am - asse che (lle) __ved - esse che (ui, lei) _dorm - isse | che (no) am - assimo che (noi) ved-essimo ——_| che (noi) dorm - issimo che (voi) am - aste che (voi) ved - este [che (voi) dorm - iste che (loro) am - assero che (loro) ved - essero che (loro) dorm - issero VERBI ESSERE E AVERE che (io) avessi che {io) fos: che (tu) che {t ‘ohe (lui, lei) | che (luile) fos: che (noi) che (noi) fossimo | che (voi che (vol) ___foste cche (loro) che loro) __fossero * Alcuni verb’ irregolarall'indicativo imperfetto hanno le stesse particolarita nel congiuntivo imperfetto. | che fio) dicessi che (jo) facessi che jo) ponessi che io) traducessi che) traessi_ cre (o) dessi | che (io) stessi congiuntivo passato e trapassato * I congiuntivo passato si forma con il congiuntive presente di essere e avere pit l participio passato del verbo. ‘Il congiuntivo trapassato si forma con il congiuntivo imperfetto di essere © avere pill il participio passato del verbo. USO DEL CONGIUNTIVO ‘= Il congiuntivo si utiizza con locuzioni @ verbi che esprimono volonta, opinions, sentimento, dudbio, verbi imper- ssonali, il verbo essere alla forma impersonale (8, era, é stato, ecc.) + aggettivo, awerbio o nome, sapere alla forma negativa. ‘* Il congiuntivo si usa dopo le seguenti parole 0 espressioni: affnché nel caso che benché, nonostante, sebbene, malgrado senza che prima che a meno che non purché, a patto che, a condizione che 189 eee append * I_passivo si forma con essere nei vari tempi possibil pi il participio passato del verbo. LINDICATIVO Se =) presente ascolto | sono ascoltato passato prossimo ho ascoltato sono stato ascoltato impertetto ascoltavo | ero ascoltato ppassato remoto ascottal ___ fui ascoltato | trapassato prossino avevo ascottato lero stato ascoltato futuro semplice ascolterd sard ascoltato futuro anteriore avid ascoltato sard stato ascoltato IL CONGIUNTIVO ___| attivo_ Seg et Seat DOAANG: oop ie presente che io ascotti ______che io sia ascoltato | passato. __| che io abbia ascoltato ____ che io sia stato ascoltato imperfetto che io ascottassi ____ che io fossi ascoltato trapassato che io avessi ascoltato ___ che io fossi stato ascoltato IL CONDIZIONALE ee ee a ee = ascotterel 7 ___sarei ascoltato 7 | vrei ascoltato_ sarei stato ascoltato ‘= I passivo si forma solo con i verbi transitivi. La preposizione da precade la persona (0 altro) che compie I'azione, ** Il passivo si forma anche con venire e andare al posto di essere. La forma impersonate in itaiano viene resa con: * Si con il verbo alla terza persona singolare. + Loro con il verbo alla terza persona plurale. * Tu con il verbo alla seconda persona singolare. 191 AVVERBI DI QUANTITA AWERBI DI FREQUENZA sempre quasi sempre normalme spesso a volte, talvolta raramente quasi mai | mai AVVERBI DI MODO dil fernminie freddo fodder mente reddamente dolce dolce + mente —dolcemente dificte Gifcil + mente _cificimente regolare _regolar + mente _regolarmente ea |i comparativo di maggioranza con ali aggettivi si forma con la parola pil: seauita dall’aggetivo. La seconda parte del paragone é introdotta da al o che. Dj si usa quando la parola che segue & un sostantivo 0 un pronome personae. Che si usa quando la parola che segue é un aggettivo, verbo al'infinito, complemento con preposizione, averbio, ‘due sostantivi non soggetti |i comparativo di minoranza si forma come il comparativo di maggioranza, con la parola meno al posto di pit. * ll comparativo di uguaglianza si forma utiizzando (tanto) + agg., quanto + agg. * lI superlativo relativo si forma utiizzando larticolo determinativo pit il comparativo (ai maggioranza 0 minoranza) © | superlativo assoluto si forma aggiungendo -issimo al’aggettivo, 301 oe le COMPARATIVI E SUPERLATIVI IRREGOLARI ey Fe nee ee ‘buono "| migliore “| ottimo caltivo ‘peggiore “il peggiore |pessimo grande maggiore i maggiore [massimo [piccolo minore i minore | minimo F COMPARATIVI E SUPERLATIVI DEGLI AVVERBI j = comparativo di Sa ; = 7d posit eens minoranza | SuPetatvo relative superlativo assoluto | correttamente pitmeno coretamente el edo Pit gusto nella maniera pil! corret correttissimamente | AWERBI IRREGOLARI ‘comparativo di | grado positive maggloranca © minoranze | S™PeratWo relativo Superlative assoluto nel modo migliore ae megio nella maniera migliore | Penissimo ; nel modo peggiore mee fre nella maniera peggiore motto pia \Ipiti possibile | poco meno i meno possibile ALTRI AVWERBI : comparativo di 3 ; Se grado positive | Compara O inoranza | SUPeratvo rolativo superlativo assoluto presto | pidvmeno presto ilpit presto possibile _prestissimo | spesso pitymeno spesso il pit spesso possibile oe * I sufisso - ino/a serve a modificare il significato del sostantivo. | sostantivi cos! ottenuti si chiemano diminutivi, * Il suffsso - one/a serve a modiicare il significato del sostantvo. | sostantivi cos! ottenuti si chiamano acerescitivi * Il sutfisso - accio/a serve a moditicare il significato del sostantivo, | sostantivi cos! ottenuti si chia mano peggiorativi 192