Sei sulla pagina 1di 4

Chitarra | come imparare le note sul manico Pt. 3: le note alterate | polyrhythm .

org

04/11/14 23:12

Chitarra | come imparare le note sul manico Pt. 3: le


note alterate
Nellarticolo precedente ti ho spiegato come imparare, ma soprattutto visualizzare
con il minimo sforzo le note naturali sul manico della chitarra, in modo da avere una
visione pi pianistica. Oggi ti ripropongo gli stessi esercizi, evidenziando le
note alterate.
In questo articolo sar molto sintetico per non ripetere parola per parola tutto ci che
ho gi scritto nel primo articolo. Dunque se non lhai gi fatto, leggi larticolo
precedente, anche perch pi logico imparare prima i tasti bianchi di un pianoforte
che i neri ;).
Dunque come promesso andiamo subito al succo. Gli esercizi sono gli stessi ed anche
il modo di visualizzare le note. I punti di riferimento non cambiano, ovvero C e G.

https://polyrhythmdotorg.wordpress.com/2013/12/02/chitarra-come-imparare-le-note-sul-manico-pt-3-le-note-alterate/

Pagina 1 di 4

Chitarra | come imparare le note sul manico Pt. 3: le note alterate | polyrhythm .org

04/11/14 23:12

Di seguito trovi le note alterate adiacenti a C e G. Rispettivamente:


le due note alterate dopo C (C#/Db e D#/Eb)

le due note alterate dopo G (G#/Ab e A#/Bb)

le due note alterate prima di C (A#/Bb e G#/Ab)

le tre note alterate prima di G (F#/Gb e D#/Eb)

https://polyrhythmdotorg.wordpress.com/2013/12/02/chitarra-come-imparare-le-note-sul-manico-pt-3-le-note-alterate/

Pagina 2 di 4

Chitarra | come imparare le note sul manico Pt. 3: le note alterate | polyrhythm .org

04/11/14 23:12

Come vedi ho lasciato C e G negli schemi perch anche qui rimarranno i due punti
cardine di riferimento. Ripeti tutti gli esercizi cos come elencati nel precedente
articolo, e cio esercitati su ogni schema singolarmente, suonando le varie note in
tutte le possibili combinazioni. Quando ti senti pronto unisci il primo schema con il
quarto, ed il secondo con il terzo, e fai lo stesso esercizio, tenendo sempre in
mente la posizione di C e G:

Infine fai la stessa cosa con tutte le note alterate messe insieme:

Questo invece il manico della chitarra con le note naturali in bianco, e i diesis ed i
bemolli in nero, ed un p come dovresti riuscire a vedere idealmente il manico della
chitarra:

https://polyrhythmdotorg.wordpress.com/2013/12/02/chitarra-come-imparare-le-note-sul-manico-pt-3-le-note-alterate/

Pagina 3 di 4

Chitarra | come imparare le note sul manico Pt. 3: le note alterate | polyrhythm .org

04/11/14 23:12

Lunico esercizio nuovo che puoi fare, ovviamente unire tutte le note, naturali ed
alterazioni, in modo da avere la visione totale del manico della chitarra. Pensa a delle
note a caso, e cerca di vedere se sai subito dove trovarle. Sii onesto con te stesso,
cercando di capire quali sono le zone o le singole note che meno conosci
(non sottovalutare le note allaltezza del dodicesimo tasto, oppure le note vicino al
capotasto, perch possono essere le pi ostiche). Buon lavoro, anzi, buona lettura! ;)

https://polyrhythmdotorg.wordpress.com/2013/12/02/chitarra-come-imparare-le-note-sul-manico-pt-3-le-note-alterate/

Pagina 4 di 4