Sei sulla pagina 1di 2

0

INTRODUZIONE

I metodi di rappresentazione si basano su due operazioni preliminari: proiezione e sezione, dove con
proiezione si intende proiettare una retta passante per A (punto di proiezione) e C (punto di proiezione). Da
tale punto escono un numero infinito di raggi proiettanti perci prende il nome di stella di raggi. La seconda
operazione quella di sezione, che consiste nel sezionare il raggio proiettante un piano su cui si
individuer limmagine di A, chiamata A.

Il centro di proiezione pu essere sia un elemento proprio che un elemento improprio. Si dice proprio
quando la sua posizione nello spazio sar finita, si dice improprio quando la sua posizione allinfinito.
In ogni caso il piano anche detto quadro di proiezione sar sempre proprio.

Le rette parallele in Geometria Descrittiva sono rette incidenti


Le rette parallele per definizione non si incontrano mai, ma in Geometria Descrittiva esse si incontrano.

Fissata una retta r ed un punto P si uniscono, la loro distanza detta . Spostando A lungo la retta r viene
raggiunta una posizione limite tale che r risulti parallela a n. Il punto A rimane comunque un punto di
intersezione perci si dice che la retta r ha direzione A.
Il Principio di Dualit. Il Principio di Dualit afferma che si possono modificare i termini dei postulati
dellappartenersi. In questo modo si ottengono nuovi postulati adatti alle nuove condizioni generate dalla
geometria descrittiva. Un esempio la frase: dato un punto x e punto A improprio passa una retta.

Si nota facilmente che la retta r passante per x ha la stessa direzione di A . Questo problema viene
utilizzato come proiezione di punti. Per definizione si dice che la proiezione conica quando il centro un
punto proprio, si dice cilindrica, invece, quando il punto improprio.

a)
b)

Proiezione CILINDRICA: le rette sono parallele. I metodi di rappresentazione corrispondenti sono lAssonometria e il
Metodo delle Doppie Proiezioni ortogonali. Le ombre in questo caso sono improprie.
Proiezione CONICA: le rette non sono parallele. I metodi di rappresentazione corrispondenti sono la Prospettiva e la
Proiezione centrale. Le ombre in questo caso sono proprie.