Sei sulla pagina 1di 1

raffaeleboccia.

it

http://www.raffaeleboccia.it/2011/11/08/puo-la-moglie-avere-residenza-diversa-dal-marito/

La moglie pu avere residenza diversa dal marito?


Raffaele Boccia

Mia moglie prima di conoscerla, ha acquistato prima casa a M.


mentre io vivo e risiedo nelle marche in una casa di mia propriet
da ormai 20 anni. Ora lei obbligata a trasferire la residenza a M.
entro 18 mesi dal rogito per ottemperare agli obblighi di legge per
mantenere i requisiti prima casa. Per poter far cambiare la
residenza, lufficiale comunale di M. vuole obbligare anche me e
nostro figlio a trasferirla a M. ma non comprendo per quale
motivo io sia obbligato a far ci pena il rifiuto allaccettazione
della domanda stessa di mia moglie. Mi stato detto che il nucleo
famigliare non pu essere diviso! Ma io conosco centinaia di
persone che sono sposate ed hanno la residenza diversa, perch a noi la rifiutano?? Cosa
dice la legge? Grazie per la sua risposta. Cordialmente (Luigi)

La residenza nel luogo in cui la persona ha la dimora abituale (art.43 c.c.). E dunque legittimo e possibile, a
meno che non si tratti di residenza fittizia, che marito e moglie, pur non legalmente separati, abbiano residenze
diverse, appunto perch dimorano in posti diversi.
LUfficiale di stato civile non pu negare il cambio di residenza se non in presenza di un accertamento negativo
da parte della Polizia Municipale, organo deputato a verificare leffettivit del trasferimento.
La normativa attualmente in vigore non impone, dunque, il trasferimento dellintero nucleo familiare, n fatto
obbligo a questo di avere una sola residenza anagrafica. In sostanza, per quanto riguarda il suo caso, i coniugi
possono avere residenza diversa (senza distinzione tra chi abbia scelto il regime di comunione legale dei beni e
chi abbia optato per la separazione).
Contro il diniego dellufficiale di stato civile possibile proporre ricorso al Prefetto entro 30 giorni. Decorso il
termine di novanta giorni dalla data di presentazione del ricorso senza che la Prefettura abbia comunicato la
decisione, il ricorso si intende respinto a tutti gli effetti, e contro il provvedimento impugnato sar poi possibile
ricorrere allautorit giurisdizionale ordinaria.