Sei sulla pagina 1di 16

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

Il punto sulla Serie A: la 13a giornata


Ritorna il campionato dopo la pausa Nazionali, ma non si pu far finta di
nulla. Il weekend della Serie A, cos come quello degli altri campionati,
ripreso in ricordo delle vittime di Parigi. C un clima di terrore e cos nei
vari stadi italiani i controlli sono stati pi intensi: maggior
videosorveglianza, uso di metal detector e cani anti-esplosivo. Ma nel
massimo campionato, proprio come in Serie B nel weekend scorso, si
cantata la Marsigliese in tutti gli impianti con lesposizione della bandiera
francese. La 13 giornata si apre con il pareggio in Bologna-Roma. Al
DallAra Masina apre le danze, poi comincia la sagra del rigore: Pjanic e
Dzeko ribaltano dal dischetto, ma all87 lex Destro (che esulta in maniera
molto veemente) fa 2-2 dagli 11 metri. Pareggio con lamaro in bocca per
Garcia, mentre con 7 punti in 3 gare rimane ancora imbattuto il Bologna di
Donadoni. Nellanticipo serale dello Stadium invece la Juve batte e supera
in classifica il Milan. Dopo 5 risultati utile cade il Milan punito dalla rete
del gioiellino bianconero Dybala. Con la terza vittoria di fila continua
loperazione rimonta per la banda di Allegri, che sale al 6 posto con 21
punti. Allora di pranzo il Napoli trionfa in quel di Verona con la premiata
ditta Insigne-Higuain. Una rete a testa permette agli azzurri di agganciare
la Fiorentina al secondo posto con 28 punti. Colpaccio del Toro, che
finalmente torna a vincere dopo 6 turni e lo fa in casa dellAtalanta, che
invece perde per la prima volta tra le mura amiche, grazie alla rete di
Bovo. Colpo esterno anche del Chievo, che gi nel primo tempo manda ko
il Carpi con Inglese e Meggiorini. Lautogoal di Gamberini rischia di riaprire
il match, ma un super Bizzarri permette a Maran di conquistare i 3 punti.
Goal ed emozioni nel derby toscano Fiorentina-Empoli. Nel primo tempo
Livaja e Buchel mandano la Viola allinferno, ma nella ripresa c la
remuntada della squadra di Sousa, che manda in campo Kalinic e il
bomber ringrazia siglando una doppietta per il 2-2 finale. Partita infinita al
Marassi tra Genoa e Sassuolo. Entrambe le squadre giocano tutta la
ripresa in 10 per le espulsioni di Perotti e Berardi. Al 51 Rincon sigla l1-0
rossoblu, poi il finale al cardiopalma: al 93 Acerbi fa 1-1, ma al 95 lex
Pavoletti segna il 2-1. Stecca la prima sulla panchina blucerchiata
Montella. La Sampdoria infatti cade sul campo dellUdinese che porta a
casa i 3 punti con una rete del centrocampista Badu. Interrompe la serie
negativa la Lazio, che non vinceva da 3 partite. I biancocelesti pareggiano
1-1 allOlimpico contro il nuovo Palermo targato Ballardini. I rosanero
vanno in vantaggio con il difensore Goldaniga, allesordio in A. C voluto
Candreva su rigore, al primo goal in questo campionato, per pareggiare i
conti. Nel posticipo lInter vola in testa alla classifica in solitaria con 30
punti. La squadra del Mancio rifila un poker al Frosinone: Biabiany nel
primo tempo, Icardi, Murillo (prima rete in A) e Brozovic nella ripresa. La
prossima giornata ci sar lo scontro diretto al San Paolo con il Napoli.

Vincenzo Vitale

Con tre giornate danticipo il Corinthians si aggiudica il campionato


brasiliano. Il Timao per la sesta volta campione nazionale. Record su
record per la squadra di Adenor Leonardo Bachi, che il 20 novembre vince
ufficialmente il Brasilerao 2015 grazie al pari con il Vasco Da Gama, squadra
storica del Brasile sullorlo della retrocessione. Non si ferma per il
Corinthians che nel match di giornata umilia il Sao Paolo, quarto in
classifica, con un pirotecnico 6-1. Troppe le distanze, troppo forte il Timao
anche per lAtletico Mineiro, che saluta limprobabile rimonta nel turno
infrasettimanale, sconfitto proprio dal Sao Paolo. Numeri pazzeschi: 83 reti
fatte, 24 vittorie e 80 punti in 36 incontri, con solo 38 gol subiti. Una
macchina da guerra che negli ultimi sei anni con tre campionati, un
Mondiale per Club e la storica Libertadores, con allenatore sempre Bachi.
Manca una solo giornata alla fine, ma per il Timao ora della Samba!

R.Agnello

Il Napoli inarrestabile.Dopo la sosta per le Nazionali,la squadra di Sarri


sbanca il Bentegodi vincendo contro un Verona in crisi di risultati,per due
reti a zero.La squadra di Mandorlini,dall' inizio della partita,ha preferito pi
difendere che attaccare per evitare i capovolgimenti offensivi della squadra
partenopea.Higuain,nonostante i 150' giocati con l' Argentina,ha dimostrato
una grande condizione fisica che psicologica.Il primo tempo si chiude a reti
inviolate,nonostante ci siano state delle azioni pericolose della squadra di
Sarri.Il secondo tempo tutta un' altra storia.Il Verona ormai in difficolt
e,dopo tantissimi tiri in porta,il Napoli va in vantaggio con Insigne dopo una
bellissima azione di Hamsik.Mandorlini,a questo punto,mette in campo
Toni,ma non cambia nulla.Il Napoli continua ad attaccare e Higuain segna il
suo decimo gol in campionato e fa continuare a sognare i suoi tifosi.

L.CASTALDO

BUNDESLIGA
Dortumund frena, il Bayern allunga
Nella 13giornata della Bundesliga, il Borussia Dortmund
perde in casa dellAmburgo per 3-1.
Nel primo tempo la squadra di casa si porta sul doppio
vantaggio con Lasogga su rigore e Holtby. Nel secondo
tempo, arriva anche il colpo finale con lautorete di
Hummels. Serve a poco il gol della bandiera a due minuti
dalla fine di Aubameyang.
Il Bayern Monaco continua a vincere, e lo fa in casa dello
Schalke 04, battendolo per 1-3.
Al 9minuto apre le marcature il giovane talento Alaba, ma
pochi minuti dopo la squadra di casa trova il pareggio con
Meyer.
Nel secondo tempo firmano il tabellino Javi Martinez e
Thomas Muller nei minuti di recupero.
In classifica il Bayern si trova ad 8 lunghezze dal Dortmund,
e sembra ormai gi definita la prima posizione del
campionato.

MARCO SORRENTINO

13 turno: leicester comanda. Man city choc, si inchina a klopp. ko


arsenal,
mouil Leicester vince ed solo al comando della
Non svegliate Claudio Ranieri, il sogno del tecnico
italiano risorge
continua e come:

Premier, non era mai successo nella storia del club. Leicester da record cos come il suo attaccante principe Jamie Vardy andato
a segno per la decima volta consecutiva nel 3-0 al Newcastle, eguagliando cos il record realizzato da Ruud Van Nistelrooy nel
2003 con la maglia dello United. Ed proprio lo United, ad un solo punto di distanza, il primo inseguitore della capolista, i red
devils vincono 2-1 in casa del Watford e approfittano, come il Leicester, dei passi falsi di Arsenal e Manchester City. Gli uomini di
Wenger vanno ko 2-1 sul campo del West Brom, i citizens invece crollano rovinosamente sotto i colpi del Liverpool guidato da
Jurgen Klopp: il risultato finale un roboante 4-1. A decidere il match lautogol di Mangala e le reti di Coutinho, Firmino e Skrtel
per i Reds, il gol del momentaneo 3-1 invece di Aguero. Risorge il Chelsea che torna a battendo 1-0 il Norwich grazie al gol di
Diego Costa, il centravanti brasiliano rompe un digiuno lungo 603. Seppur momentaneamente i blues mettono fine ad un
incubo e Mou pu tornare a respirare. Solo un pari tra Swansea e Bournemouth mentre fa un gran colpo lo Stoke che vince di
misura in casa del Southampton. A valanga Everton e Tottenham che spazzano via rispettivamente Aston Villa e West Ham.
Chiude il turno il Magic Monday tra Crystal Palace e Sunderland.
Gianluca Castellano

IL PUNTO SULLA LEGA PRO


LEGA PRO GIRONE A 12^ GIORNATA: 22/11 Alessandria Pavia 2-1; Bassano - Cittadella 1-1; Giana Erminio Pro Patria 0-0; Lumezzane - Sudtirol 1-2; Mantova - Feralpisal 1-2; Padova - Cuneo 1-3; Pro Piacenza - Albinoleffe
0-0; Reggiana - Pordenone 1-4; Renate - Cremonese 0-1.
CLASSIFICA: Cittadella 23 punti; Pavia, Alessandria, Feralpisal 21; Cremonese, Reggiana, Bassano 20, Sudtirol,
Pordenone 19; Giana Erminio 17, Cuneo 16; Padova, Pro Piacenza 14; Lumezzane 13; Mantova 12; Renate 9;
Albinoleffe 8; Pro Patria 2.
LEGA PRO GIRONE B 12^ GIORNATA: 22/11 Lucchese - Savona; Lupa Roma - Carrarese 1-1; Maceratese L'Aquila 1-1; Pistoiese - Ancona 0-1; Prato - Pontedera 3-1; Rimini - Teramo 2-1; Siena Arezzo 1-1; Tuttocuoio Santarcangelo 1-0.
CLASSIFICA: Spal 26 punti; Maceratese 25; Ancona 21; Pisa, Carrarese 18; Pontedera, Siena, Tuttocuoio 17; Prato
16; L'Aquila, Rimini 14; Arezzo 13; Santarcangelo 12; Pistoiese 11; Teramo 9; Lucchese 8; Lupa Roma 4; Savona 1.
L'Aquila, Pisa 1 punto di penalizzazione, Teramo 6 punti di penalizzazione, Savona 11 punti di penalizzazione.
LEGA PRO GIRONE C 12^ GIORNATA: 22/11 Casertana - Lupa Castelli 3-1; Catania - Foggia 0-0; Catanzaro Messina 1-0; Cosenza - Monopoli 2-1; Ischia - Benevento 0-0; Juve Stabia - Fidelis Andria 1-1; Martina Franca Akragas 3-0; Matera - Lecce 0-0; Melfi Paganese 1-2.
CLASSIFICA: Casertana 27 punti; Cosenza, Messina 20; Benevento, Foggia 19, Lecce 19; Paganese 16; Fidelis Andria,
Akragas 15; Catanzaro, Juve Stabia, Monopoli 14; Ischia 13; Matera 12; Melfi, Catania 9; Martina Franca 8, Lupa
Ca.Romani 5. Benevento, Lupa Ca.Romani, Martina Franca, Paganese 1 punto di penalizzazione, Matera 2 punti di
penalizzazione, Ischia 4 punti di penalizzazione, Catania 11 punti di penalizzazione.
Alessandro Fusco

Chi dietro pu solo sperare in qualche passo falso, ma il Cagliari vuole


tornare nel calcio che conta. I sardi nel posticipo del luned, non si fanno
intimidire dagli altri risultati, e con un secco 3-0 ai danni dellAscoli
continuano la marcia verso la Serie A. Dietro la capolista comanda il sud: il
Bari nel posticipo domenicale vince con la diretta avversaria del Livorno per
1-0 a San Nicola. Il Crotone non smette di sognare e d lezione di calcio alla
Ternana all Ezio Scida con un roboante 3-0. Non bene le campane
impegnate fuori casa con avversari non facili. La Salernitana pareggia 2-2
con il Latina, disfatta per lAvellino che si arrende 3-2 al Pescara. Perugia
show: 4-0 al Brescia. Anche Novara in zona play off con l1-0 sullo Spezia. Il
Cesena si ferma a Vicenza (1-1); il Trapani batte il Modena 2-1, finisce pari
tra Entella e Lanciano (1-1). Nei bassifondi, la Pro Vercelli batte 2-0 il Como
sempre pi ultimo.

Classifica:
Cagliari 32
Bari e Crotone 28
Cesena e Pescara 24
Novara 22
Livorno 21
Brescia 20
Trapani e Vicenza 19
Perugia e V.Entella 18
Latina, Pro Vercelli e Spezia 17
Avellino 16
Modena e Salernitana 15
Ascoli e Ternana 13
V.Lanciano 11
Como 8

R.Agnello

LOttaviano batte il Benevento nel recupero


ed allunga in classifica. Tris di Altomare
LOttaviano torna a vincere immediatamente ed allunga a quattro i punti di vantaggio sul Gladiator SantErasmo. La squadra allenata da Vincenzo Iamunno
supera il Benevento 5 nel recupero dellottava giornata. Ma andiamo con ordine, partendo dalla cronaca del match: i padroni di casa passano in vantaggio
con Suarato al 7, un giro di lancette e Villani ristabilisce la parit. Altomare riporta avanti lOttaviano, ma ancora Villani (17) ad impattare. Il
capocannoniere della C1, per, trova la rete del 3 a 2 allo scadere del primo tempo. Nella ripresa arriva il break decisivo locale grazie ad Attanasio, Altomare
(autore di una tripletta) e Amirante che mettono il punto esclamativo allincontro. Il gol di Aquino in pieno recupero fissa il punteggio sul 6 a 3 definitivo.
Il tabellino (fonte: ufficio stampa Real Ottaviano):
Real Ottaviano Benevento 5 6-3
Real Ottaviano: 22 Liccardo, 24 Sorrentino, 5 Attanasio 2 Amirante, 17 Cuomo, 99 Altomare, 10 Suarato, 8 Mazzocchi, 32 Aliberti, 27 De Luca R, 28 De Luca C.
, 77 De Luca L
All. Iamunno
Benevento 5: 7 Aquino, 2 Serino N, 4 Iannace, 86 Villani, 9 Parente, 77 Raffio, 10 Lanni, 22 Ecravino, 20 Serino M, Mandato, Pinto, 25 Mozzillo, 24 Orlando
All. Iuorio
Reti: 7 Suarato, 8 Villani, 11 Altomare 17 Villani, 30 pt Altomare , 4 St Attanasio, 19 St Altomare, 26 St Amirante ,32 St Aquino
Note: terreno in buone condizioni, serata fredda, spettatori 100 circa, ammoniti: Suarato , Attanasio, Espulso al 20 St Cuomo per doppia ammonizione.

.
Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

Milano si riprende la testa della


classifica: questo il verdetto
dellottava giornata della serie A di
Basket; batte 87-65 Venezia e si
ricolloca in testa, 12 punti, a pari
merito con Pistoia, che dovr
giocare nel posticipo del luned in
quel di Cremona e lasciando
Venezia a quota 10 punti, al
secondo posto, in compagnia di
Trento e di Reggio Emilia. Proprio
queste ultime si affrontavano
nellaltra sfida di alta classifica e al
termine di una gara tiratissima, i
padroni di casa della Grissin Bon
superano 69-65 i trentini,
raggiungendoli proprio al secondo
posto. Sempre luned ci sar
anche lesordio sulla panchina di
Sassari del neo coach Marco
Calvani, contro Pesaro. Il nuovo
mister subentra allesonerato Meo
Sacchetti. Il presidente della
Dinamo Banco di Sardegna
dichiara: Ci sono dei momenti
che
non
vorremmo
che
arrivassero mai ma in cui occorre
necessariamente intervenire. Oggi
abbiamo concluso il ciclo della
Dinamo con la guida tecnica di
Meo Sacchetti. Abbiamo Bisogno
di nuovo entusiasmo. Varese
supera Bologna 82-75, cos come
Avellino, che si sbarazza di Brindisi
al fotofinish 83-81. Vittorie in
trasferta per Capo DOrlando, 6971 sul campo di Torino e Cant,
che espugna il Palamaggi di
Caserta 71-73.

Carlo Sicignano

NOLE IMABATTIBILE
Si sono concluse le ATP Finals di Londra 2015, importante
evento che si disputa ogni anno alla O2 Arena e che
costituisce lultimo atto del programma
stagionale
tennistico. Si sono sfidati i migliori 8 giocatori al mondo,
suddivisi in due gironi da 4 persone. Lesito del sorteggio ha
stabilito che il n.1 del mondo Nole Djokovic finisse nel
girone Stan Smith insieme a Federer, Berdych e Nishikori ,
mentre Andy Murray e Rafa Nadal sono capitati nel
girone Ilie Nastase insieme a Wawrinka e Ferrer. Esemplare
il cammino di Federer che chiude da imbattuto il girone
superando Berdych nella partita d esordio (6/4 6/2) poi
Djokovic per 7-5 6-2, in un'ora e 18' e infine Nishikori.
Semifinale guadagnata dallo svizzero contro il connazionale
e compagno di Davis Stan Wawrinka, come nel 2014
quando l incontro dei due fu costellato di polemiche con
Stan che se la prese fortemente con Mirka per gli
incitamenti al marito nella fase finale del match. Nell
altro girone sorprende Rafa Nadal che tornato ad essere
Nadal. Infatti il maiorchino ha concesso solo cinque giochi,
nel match di esordio , a un nervoso e rinunciatario Stan
Wawrinka, poi si ripetuto contro un deludente e
disastroso Murray
che forse stava gi pensando
allappuntamento di Ghent in Coppa Davis del prossimo
weekend. Infine, ciliegina sulla torta lo spagnolo in una
partita sorprendentemente intensa ha superato per la
ventiquattresima volta il connazionale David Ferrer. Due
ore e trentasette minuti, il match pi lungo di queste
Finals, per rimontare il primo set perso al tiebreak e per
conquistare la semifinale contro Djokovic. M la corsa del
maiorchino si arresta in semifinale . Djokovic infatti batte
Rafa Nadal , che pure era reduce da tre successi in
altrettanti incontri nei round robin , in due set con il
punteggio di 6/3 6/3 in 1 h e 19 minuti. Troppo forte al
momento Djokovic per un Nadal che, sebbene in ripresa,
non ha colpi tali da mettere in difficolt il serbo. Nell altra
semifinale Federer ad imporsi su Wawrinka, nel derby
svizzero ,con molta pi facilit rispetto all'anno scorso; 7-5,
6-3 il risultato della semifinale vinta da Roger Federer che
in questo torneo non ha ancora perso alcun match. ln
finale vince Djokovic per 6/3 6/4 a coronamento di un
annata strepitosa .Il serbo corona cosi una stagione
perfetta anche migliore di quella del 2011 dove non riusci
a vincere il Masters .Ed senza dubbio una delle migliori
stagioni dell Era Open.

Marco Sebastiano Zotti

DAVIS: FINALE A GENT, TENSIONE DOPO GLI ATTENTATI A PARIGI


Non sar un match come gli altri, quello che si appresta
a vivere la citt di Gent. Il Belgio in finale di Davis pi di
100 anni dopo la prima volta. Ma anche la Gran
Bretagna ha le sue motivazioni, considerando che la sua
astinenza dura dal 1935, mentre lultima finale datata
1978.
Protagonisti indiscussi della cavalcata fino allultimo atto
sono, ovviamente, i rispettivi numeri 1 delle
contendenti: David Goffin (n.16 del Mondo) ed Andy
Murray (n.2 dietro al cannibale Djokovic), che dopo aver
riportato Wimbledon ai piedi della Regina, vorrebbe fare
lo stesso con la Coppa Davis.
Lo scozzese considera questa finale come lobiettivo
stagionale pi importante, tanto che la sua
partecipazione alle altre Finals (che si giocano sul veloce)
stata addirittura in dubbio. Alla fine Murray a Londra ci
andato, ma la sua presenza poteva definirsi
unicamente fisica, visto che con la testa era gi in
Belgio, ed infatti non ha superato neanche il girone
Si giocher indoor chiaramente, ma sulla terra rossa. La
eliminatorio.
scelta della superficie stata fatta in parte pensando a
come sfavorire il pi forte degli avversari, ma a ben
vedere, un po tutti i giocatori belgi si esprimono al
meglio sul mattone dargilla, mentre i britannici, tolto
Murray (che questanno ha comunque vinto Madrid),
fanno veramente fatica, essendo tra laltro giocatori non
di vertice e fuori dalla top 100: ci sarebbe il naturalizzato
Bedene, ma la ITF gli ha di fatto impedito (per adesso) di
essere convocato e convocabile.
La finale comunque sar molto tesa non solo da un
punto di vista sportivo. I recenti attentati a Parigi hanno
fatto scattare lallarme anche in Belgio, dove alcuni
degli artefici pare si siano rifugiati, cercando di sfuggire
alle forze dellordine. La situazione delicata, tanto da
sospendere addirittura il campionato di calcio, ma per
ora la Davis (in scena il prossimo week end) si disputer
regolarmente. C comunque massima allerta, ma
laugurio che niente e nessuno possa rovinare questi
straordinari eventi sportivi (e non solo).
Alessandro Testa

Ha solamente 40 anni, Jonah Lomu e si arreso allunica sfida che non poteva vincere. Ci ha provato, si
piegato, si rialzato ma alla fine ci ha lasciato. Nato il 12 Maggio 1975 ad Auckland, Nuova Zelanda, ha fatto
parte della formazione pi famosa e pi forte di tutti i tempi nella storia del Rugby mondiale: gli All Blacks
neozelandesi. Tre quarti ala, ha giocato la prima gara con la sua nazionale a soli 19 anni, nel 1994, risultando il
pi giovane giocatore a partecipare ad un test match; partecipa nel 1995 ai campionati del mondo di Rugby in
Sud Africa dove detiene il record di 15 mete realizzate nel corso di tutto il torneo. stato costretto a smettere
di giocare nel biennio 1996/97 a causa del sopraggiunto problema ai reni, che risultato essere una grave e
rara forma di sindrome nefrotica, costringendolo ad un trapianto di rene, donatogli, tra laltro, da un suo
grande amico e conduttore radiofonico, Grant Kereama. Il campione rinasce e nel 1999 ripete lo straordinario
record di 15 mete nel campionato del mondo. Ma purtroppo nel marzo del 2003, la sua situazione si
riaggrava, costringendolo ad entrare in dialisi e prendendo la dura decisione di abbandonare lattivit
sportiva. Considerato il pi grande giocatore di Rugby di tutti i tempi e, da molti, soprannominato Il
Maradona del Rugby, Lomu si spegne nella sua citt natale il 18 Novembre 2015.

Carlo Sicignano

Lindsey Vonn e il suo famoso lato b

proprio lei la splendida sciatrice


statunitense a chiedere un parere a tutti i
suoi fan di instagram sul suo
fondoschiena.
Lindsey Caroline Vonn, bionda, altezza
178 cm, peso 73 ,grande sciatrice e atleta
di punta, mostra con disinvoltura il suo
fisico statuario sui social, frutto di anni di
duro allenamento. Domanda in un post ai
suoi utenti : dite che ho il lato b troppo
grosso? Dalle risposte si evince che in
molti hanno gradito il suo post, e invitano
la bella e prosperosa campionessa a
interpellare pi spesso i suoi fan a
commentare il suo fisico. Con tutto quel
freddo e quella carne che si ritrova be
coperta Lindsay, ed pronta dopo
linfortunio dello scorso agosto, per la
discesa libera.

Corinne Crescenzo

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Copertina: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24