Sei sulla pagina 1di 2

Nadi Sodhana Pranayama

La parola sadhana significa "pulire" "purificare", perci nadi sadhana una pratica
attraverso la quale vengono puliti i canali pratici.
praticata alternando l'inspirazione e l'espirazione tra la narici sinistra e qu
ella destra influenzando cos le nadi IDA E PINGALA e portando equilibrio ed armon
ia in tutto il sistema.
Tecnica:
Dopo aver assunto una posizione meditativa e chiuso gli occhi espirando vuotiamo
i polmoni.
Inspiriamo con la narice sinistra otturando con il pollice la destra.
Alla fine dell inspirazione chiudiamo entrambe le narici ( io blocco il respiro
per uno o due secondi senza tappare le narici,vedi come ti trovi meglio tu) e p
oi, tenendo otturata la narice sinistra, espiriamo attraverso la narice destra.
Quando i polmoni sono vuoti, inspiriamo immediatamente attraverso la narice dest
ra tenendo chiusa la sinistra.
Alla fine dell inspirazione chiudiamo entrambi le narici tratteniamo il respiro
per uno due secondi, poi apriamo la narice sinistra ed espiriamo. Quando i polmo
ni sono vuoti inspiriamo immediatamente attraverso la stessa narice e cos di segu
ito.
L'inspirazione e l'espiazione devono essere fatte in modo lento, profondo ed eq
uilibrato. Evitare qualsiasi contrazione muscolare del viso, specialmente attorn
o agli occhi, sulla fronte, sulle labbra, sul mento; rilassare la mascella, la l
ingua, la gola, il collo.
La pratica regolare di questa tecnica purifica le nadi in poche settimane.
Sintonizza i due emisferi celebrati,tonifica il sistema nervoso, dona calma e le
ggerezza alla mente.
Appena hai capito il ritmo
DIVENTA SEMPLICISSIMO
Prima di iniziare la Tua meditazione giornaliera fai 7 cicli di Sodhana Pranayam
a
Tra un mese possiamo aumentare i cicli
Gaetano, per quanto riguarda la meditazione prima di prendere sonno, ti consigli
o questa semplicissima tecnica da sdraiato:
Pancia sopra gambe ben allineate e cos anche la schiena, metti la mano sinistra s
opra l ombelico, e la mano destra sopra la sinistra.
Osserva il ritmo del respiro e di come la pancia si muove, di come va su e giu,
lascia che il respiro sia autonomo e rilassato, non interferire, sii solo Testim
one non distogliere la Tua attenzione dal respiro e dal calore della mano sulla
pancia, senti come l energia della mano si diffonde sulla pancia.
.........Se non ti sei addormentato
Vai al Soggetto
CHI OSSERVA QUESTE COSE
CHI PERCEPISCE QUESTE COSE
Trova il Testimone
Cerca di Essere solo Quel Testimone
Mezz'ora giornaliera presa con impegno un buon risultato per essere ad inizio pe
rcorso
MOLTO BENE!
Puoi anche aggiungere un altra mezz'ora prima di dormire (se riesci a completarl
a senza addormentarti) sdraiato a pancia sopra senza cuscino va bene
Di solito quando si medita prima di dormire si continua la meditazione anche nel
sonno; Specialmente se non appaiono sogni, quello dimorare; La mente assorbita!
Non c'.
Dato che il tuo problema al momento quello di calmare la mente, oltre ad osserva
re il respiro potresti iniziare la respirazione pranayama per purificare il soff
io vitale e calmare la mente.
Fare pranayama come giocare con una spada sguainata
Quindi vanno seguite delle regole ben precise
Io prima di conoscere Sergio nel 2011 praticavo da Sola
Ho iniziato con delle tecniche krya yoga sopratutto pranayama

Da questo si sono aperti i sensi sottili, sopratutto il sentire;


Nada il Suono interno che sente lo Yogi quando sale il primo gradino verso il S.
Per con il tempo bisogna saper discernere il vero dal falso sia fuori di Noi che
dentro
Il dimorare nel IO SONO la via diretta
RIESCI A DIMORARE?
CI PROVI?
COSA SUCCEDE?
Tutte le altre via portano sempre al DIMORARE nell'IO
Devi saper cogliere la sensazione di ; IO SONO CONSAPEVOLE DI ESSERE CONSAPEVOLE
Questa consapevolezza simultanea al nostro sentirci una persona con una sua stor
ia, LO SFONDO , la tela bianca dove tutto appare e scompare
Questa "Luce"Testimone di tutto ( il corpo, il mondo, i nostri pensieri, le nost
re emozioni/reazioni.)
il Soggetto ultimo che Tu cerchi.
SEI TU!
coscienza. IL TESTIMONE COSCIENZA.
Gaetano Devi trovare il Soggetto ultimo
Chi sente tutto?
Chi vede tutto?