Sei sulla pagina 1di 3

ESTETICA ONCOLOGICA

Si pu decidere di curare la propria


persona anche da malati
Il ruolo dellestetica professionale
nel percorso terapeutico

embra difficile accostare un tema leggero come


quello della bellezza ad uno difficile come quello
del cancro eppure si pu; grazie allamore di alcune
estetiste per la propria professione e per il benessere delle
pazienti che vivono momenti tanto difficili e delicati come
quelli della lotta contro il tumore sono nati dei progetti
davvero degni di nota che uniscono sapientemente queste
due tematiche apparentemente molto distanti fra loro.
Alle estetiste viene da sempre interdetto di sottoporre
una persona in terapia oncologica e\o post-oncologica
a trattamenti estetici e questo pu essere frustrante per
il professionista stesso soprattutto nel momento in cui
proprio una delle affezionate clienti che vengono seguite
da anni a chiedere supporto e aiuto nel momento in cui ne
ha pi bisogno, ovvero nella fase della malattia. Le stesse
clienti che da sempre ricevono mille attenzioni, consigli di
bellezza e coccole nel proprio centro benessere di fiducia
di colpo non possono pi regalarsi dei preziosi momenti
per loro stesse, per essere semplicemente donne, magari
lontano dallospedale, dalle terapie, dai medici e dalle
preoccupazioni di chi le ama e sta al loro fianco.
Fortunatamente ci sono delle professioniste che, tenendo
fisso lobiettivo di trovare una soluzione a questo problema,
si sono informate a fondo fino a scoprire lesistenza di
protocolli di lavoro sicuri e testati che da pochi mesi
vengono divulgati anche in Italia attraverso un Training per
Estetiste Professioniste.
Attraverso una specifica Formazione che vede le estetiste
impegnate non solo in corsi di specializzazione e sui libri
di testo, ma anche attraverso tirocini e volontariato presso
strutture sanitarie, ci si pu abilitare e certificare per un certo

Salute & Benessere

tipo di trattamenti estetici specifici per le clienti in terapia.


In questi centri estetici certificati le donne si sottopongono
sia a trattamenti estetici come manicure e pedicure, sia a
trattamenti pi specifici per il viso con lo scopo di nutrire la
cute che presenta gli evidenti segni delle terapie; oppure si
fanno coccolare da un prezioso massaggio per combattere
lo stress e agevolare il drenaggio dei liquidi e della stasi
linfatica o da un rituale per il corpo remineralizzante e
rilassante.
Lobiettivo di questi centri quello di far scoprire a pi
donne possibili i benefici di questi trattamenti, a quelle pi
timorose nel mostrarsi in questa delicata fase della loro vita
e perch no anche a quelle che prima dora non erano mai
entrate in un centro estetico.

RIFIORIRE
CON LA BELLEZZA
LABORATORIO DI BELLEZZA PER DONNE
Edizione 2015/2016
IN TRATTAMENTO ONCOLOGICO
LILT VDA LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO
I TUMORI SEZIONE VALLE DAOSTA
E
SIEPS SOCIET ITALIANA DI ESTETICA
PROFESSIONALE E SOCIALE
SOSTENGONO E PROMUOVONO IL PROGETTO
PRESSO LA SEDE DELLA LILT VDA.
I LABORATORI DI ESTETICA AIUTANO
E SUPPORTANO LE DONNE
CON PATOLOGIA ONCOLOGICA

PER INFORMAZIONI E RICHIESTA


DI PARTECIPAZIONE AL LABORATORIO:
Telefono: 0165.31331
E-mail: info@legatumorisaosta.it

www.legatumoriaosta.it
Email: info@legatumoriaosta.it
: LILTVdA

TAMARA CATONA KATIA VACCARO


ESTETISTE SPECIALIZZATE
ESPERTE IN ESTETICA ONCOLOGICA

www.sieps.it
Email: sieps.italia@gmail.com
: EsteticaOncologicaAosta

ESTETICA ONCOLOGICA

Il progetto Rifiorire con la Bellezza


Lentusiasmo, la sensazione di essere utili, il poter
mettere a disposizione le conoscenze acquisite ed un
percorso professionale di grande valore ha recentemente
dato vita al progetto Rifiorire con la Bellezza concepito da
due estetiste colleghe, apparentemente concorrenti ma che
gi anni fa hanno avuto modo di collaborare e che alla fine
si sono unite in questo splendido cammino.
Unidea nata spontaneamente e senza tante incertezze le
donne unite fra loro sono una grande forza e queste due
estetiste altro non volevano che
trasmettere forza e coraggio, a chi
ne ha pi bisogno, attraverso il
benessere!
Perch mai una donna dovrebbe
smettere di sentirsi bella? Tante
volte proprio ci che
potrebbe apparire pi
banale come un make
up curato, una manicure
ben fatta o un trattamento
viso pu invece supportare
efficacemente una donna
nella lotta contro il cancro.
Inoltre proprio dallesperienza
con le donne in terapia che
si arriva a comprendere quanto pu essere importante
il contributo dellestetista; un contributo che permette
realmente a chi soffre di non lasciarsi andare per colpa
della malattia e soprattutto di avere sempre la forza per
continuare a lottare con tenacia.
Rifiorire con la Bellezza un importante percorso da
intraprendere soprattutto durante la terapia cos che le
donne possano imparare ad avere cura della propria pelle,
non solo scegliendo il make-up correttivo e quindi dausilio
per ottenere un effetto camouflage per cancellare i segni
della stanchezza, le macchie e ridare luminosit al volto,
ma anche per idratare e nutrire la pelle sensibilizzata dalle
terapie stesse.
Questo uno degli aspetti trattati nel percorso che le
donne potranno intraprendere insieme alle due estetiste
specializzate presso la sede della LILT Lega Italiana
contro i Tumori sezione Valle dAosta Onlus, promotrice
e sostenitrice di questo educational alla bellezza, durante
il quale le partecipanti apprenderanno tutte le nozioni
necessarie per occuparsi dellOrgano Pelle e tutti i consigli
per ritrovare e riscoprire la propria bellezza.
La seconda parte del progetto sar invece quella dedicata
alla SPA: una piccola City Beauty Farm allestita negli
spazi LILT dove le signore riceveranno trattamenti mirati,
personalizzati e certificati .
Ad accompagnare le due estetiste in questo percorso
non manca la figura di una psicologa che tra le sue
specializzazioni ha anche quella in Psicologia del Contatto.
La psicologa una figura fondamentale allinterno di
questo progetto perch, non solo ne condivide il medesimo

Salute & Benessere

entusiasmo ma soprattutto in grado di fornire informazioni


preziose e un supporto valido.
Il tema affrontato, come gi detto, difficile e delicato e
chi se ne occupa in primis ha lobbligo ed il dovere di essere
formato anche sotto il profilo psicologico.
Sentirsi a proprio agio con il corpo malato fondamentale
per le pazienti per affrontare il tumore con energia e senza
vergogna. Per questo oggi viene sempre pi sottolineata
la necessit di inserire lestetista nel percorso terapeutico
di un malato e, perch no, nel team multi disciplinare del
malato oncologico.
Lestetica professionale come gi detto pu essere molto di
pi di una semplice depilazione o di una manicure. Del suo
importante ruolo nel benessere generale di una persona, con
un approccio estetico professionale equilibrato se ne parla
gi da tempo, ma di quanto possa essere utile linserimento
della figura dellestetista nel percorso terapeutico di un
malato oncologico se ne parla ancora troppo poco. Per
cercare di recuperare questo vuoto, la Societ Italiana di
Estetica Professionale e Sociale (SIEPS) ha fatto di questo
tema uno dei sui punti fermi su cui lavorare nellimmediato
futuro.

DA NON PERDERE!
Il primo appuntamento con le estetiste impegnate nel
progetto Rifiorire con la Bellezza a novembre. Le donne
che desiderano prendere parte a questo evento
possono contattare direttamente la segreteria
della LILT Valle dAosta.