Sei sulla pagina 1di 6

Architettura Barocca

Il Barocco una tendenza artistica e letteraria nata nel 600 che determina una profonda trasformazione della
sensibilit e gusto del passato.

Il termine barocco sinonimo di eccesso, esagerazione e troppo ma anche sinonimo di instabilit,


movimento e dinamismo, effetti dati grazie alluso della linea curva, diagonale e obliqua.

In un periodo storico dove la Chiesa di Roma cercava di emarginare il protestantesimo , le opere di


questo periodo avranno lo scopo di stupire, coinvolgere e persuadere lo spettatore al fine di
convertirlo o confermarlo alla religione cattolica. Larchitettura barocca , sfarzosa e ridondante,
trasgredisce i canoni classici rinascimentali e lartista modella plasticamente facciate esibendo
unabilit sorprendente. mentre nel 400 lartista esercitava una libert professionale, nel 600 lartista
subisce forti condizionamenti , non solo dalla chiesa, ma anche dalle grandi monarchie europee.

Larchitettura barocca aveva lobbiettivo di esaltare il potere delle grandi monarchie europee e i
numerosi interventi urbanistici del secolo miravano appunto a dare alle grandi capitali un aspetto
monumentale e grandioso.

Larchitettura barocca, che ebbe inizio a Roma come simbolo della nuova sicurezza raggiunta dalla Chiesa
della Controriforma, non esclude alcun aspetto architettonico trattato nei movimenti precedenti, essa infatti
una sintesi grandiosa che include : lorganizzazione dello spazio rinascimentale , il dinamismo manieristico,
la trascendenza del Medio Evo e lantropomorfismo (antichi). Gli unici temi che esclude sono : il dubbio e il
conflitto; il suo scopo era infatti quello di esprimere sicurezza e vittoria in quanto luomo aveva riconquistato
lequilibrio essenziale perduto precedentemente.

IN ITALIA
In Italia gli interventi urbanistici pi importanti sono quelli effettuati nella citt di Roma, centro della
cristianit e della cultura artistica italiana. A Roma molte strade e piazze vennero ristrutturate ed insieme ad
esse vennero modificate anche molto piazze, come per esempio Piazza del Popolo (Carlo Rainaldi). Le
figure che si distinsero maggiormente furono: Bernini, Borrromini e Guarini.

Storia dellarchitettura Architettura Barocca

GIAN LORENZO BERNINI

Piazza San Pietro


Quando Bernini venne chiamato per modificare laspetto dellenorme piazza davanti alla basilica di S. Pietro
egli progett lidea di un grande quadriportico con due bracci rettilinei che annullano leffetto
prospettico(come fece Michelangelo per piazza del Campidoglio). Inoltre egli sistem due colonnati
semicircolari i quali creano un porticato aperto che da lidea dellabbraccio tra la chiesa e i fedeli. Nel
progetto originario era stato anche pensato un 3 braccio tra i due semicircolari che doveva conservare due
aperture di passaggio tra i porticati e che aveva una funzione scenografica in quanto stupiva e meravigliava
coloro che dagli stretti vicoli arrivavano davanti alla Basilica.

Scala Regia in Vaticano

Realizzata dopo il 1660, la scala, che doveva servire per il collegamento tra i Palazzi Vaticani e la facciata di
San Pietro, fu costruita in un lotto molto ristretto e di forma irregolare, posto tra la basilica e la residenza
papale. Bernini sfrutt queste caratteristiche a proprio vantaggio, ideando una scala di larghezza decrescente,
coperta da volta a botte; la correzione della prospettiva fu ottenuta disponendo opportunamente una serie di
colonnati ai lati del corridoio.

Palazzo Montecitorio
Dal 1650 Bernini esegu pure il Palazzo Montecitorio, successivamente terminato da Carlo Fontana. La
facciata, nella quale fu mantenuta sostanzialmente l'impronta del progetto iniziale, ha un andamento
convesso e mostra, ai lati del piano terreno, alcuni massi in pietra rustica.
Palazzo Chigi-Odescalchi
Sempre del Bernini il Palazzo Chigi-Odescalchi (1665-1667), costruito attorno ad un cortile ideato dal
Maderno. Malgrado le alterazioni subite nel corso del XVIII secolo, la facciata aggiunta dal Bernini pu
essere considerata un vero e proprio modello per i prospetti dei palazzi barocchi: essa presentava un risalto
nella parte centrale (scomparso durante gli ampliamenti settecenteschi), definito mediante lesene giganti e
coronato da una balaustra alla sommit.

Storia dellarchitettura Architettura Barocca

FRANCESCO BORROMINI

Altro grande esponente della cultura barocca a Roma fu Francesco Borromini che rispetto a Bernini ide
suggestive soluzioni spaziali e strutturali con lo scopo di creare un elemento spaziale unificato. Le principali
caratteristiche degli edifici erano : plasticit, vitalit e ricchezza spaziale.
Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane
Il tema degli spazi ricavati nel perimetro dell'edificio raggiunge il suo apice. Questa chiesa fu cominciata nel
1638 in un lotto di ristrette dimensioni. La pianta riconducibile all'ovale, con pareti concave e convesse
che si alternano fino a formare delle cappelle laterali. La cupola presenta una base ovale ed incisa da un
profondo cassettonato; il raccordo tra la cupola e il corpo dell'edificio realizzato per mezzo di quattro
pennacchi che poggiano sulla trabeazione. Il movimento ondulatorio dei muri e il ritmico alternarsi a forme
sporgenti e rientranti danno luogo a un palpitante organismo plastico, la cui forma viene sottolineata
dall'assenza di sontuose decorazioni. Nella facciata, si evidenzia ancora la ricerca di un intenso dinamismo,
con superfici sinuose disposte su due ordini: la parte inferiore caratterizzata da una successione di superfici
concava - convessa - concava; quella superiore si articola su tre parti concave, di cui la centrale ospita
un'edicola convessa.
Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza
La chiesa ha pianta esagonale e presenta un alternanza di absidi e nicchie su un muro convesso.
Larticolazione murale continua da cos lidea di una forma molto complessa. Gli angoli dellesagono sono
messi in rilievo da doppi pilastri e dagli angoli si innalzano nervature che formano il bordo dimposta della
lanterna; mentre altre nervature formano ampie cornici attorno alle finestre della cupola. I principi espressi
da Borromini sono quella della continuit, dellinterdipendenza e della variazione. Qui lartista unisce la
dimensione spaziale e temporale e lo spazio visto come un elemento vivente che esprime linstabile
posizione delluomo nel mondo. La novit introdotta da Borromini la funzione della cupola: non solo vista
come copertura statica ma anche come processo di espansione e contrazione. Lesterno complementare
allinterno e questo suo capolavoro dimostra ancora una volta la sua idea di dinamicit.
Basilica di San Giovanni in Laterano
Borromini mantenne la struttura originaria, inglobando le colonne delle navate all'interno di larghi pilastri,
mentre la prevista copertura a volta non fu realizzata. L'intergrazione degli spazi accentuata dalle larghe
aperture che corrono lungo la navata, mentre le navate laterali sono costituite da piccole unit centralizzate,
con angoli concavi che proseguono anche nelle volte.
Storia dellarchitettura Architettura Barocca

GUARINO GUARINI
Anche nellItalia settentrionale il barocco raggiunse notevoli livelli . In Piemonte lavor Guarini, che come
Borromini ricerca soluzioni spaziali nuove. Egli compose piante complesse con cellule interdipendenti o
interpenetranti e aggiunse inoltre organismi pulsanti volti ad accentuare leffetto di movimento.

Chiesa di San Lorenzo

Esemplare in questa senso la chiesa di San Lorenzo (Torino) : L'architetto Guarini trasforma l'originaria
pianta a croce latina in pianta centrale costituita da un grande spazio ottagonale racchiuso da una forma
quadrata, da dove possibile accedere ad un piccolo presbiterio ovale trasverso. Lidea di dinamismo data
dal giro delle cappelle parietali concepite come indipendenti. Lo spazio assume cos un ritmo elastico e
rotatorio. Il cornicione composto da superfici curve che si congiungono e che accentuano lidea di
dinamismo. La calotta della cupola attraversata da un sistema di nervature che formano una stella a otto
punte , al cui centro vi un ottagono regolare.

IN FRANCIA
In Francia, durante il regno del Re Sole , furono attuati numerosi interventi urbanistici per riprogettare la
citt di Parigi. Tra i principali ricordiamo il Louvre e la Reggia di Versailles.
La schema complessivo della reggia di Versailles stato realizzato da Le Vau ( ampliamento del palazzo ),
Le Notre ( progett i giardini) e da Mansart. Il palazzo posizionato al centro e le due ali dividono larea in
due parti : i giardini e la citt. La citt strutturata da tre strade principali che si irradiano al centro ; mentre
le schema dei giardini formato da percorsi radiali e di rond points.
Uno schema quindi di prospettive infinite che hanno come centro il palazzo. Il territorio stato tramutato in
una serie di terrazze e in larghi specchi dacqua che riflettono lo spazio. La reggia non solo il simbolo
dellassolutismo , bens simbolo anche di apertura e dinamismo.

Storia dellarchitettura Architettura Barocca

EVOLUZIONE URBANISTICA FRANCESE


A differenza del sistema urbano di Roma, il quale non venne durante il XVII secolo sviluppato
ulteriormente, il sistema urbano parigino venne arricchito e sviluppato attraverso la creazione di numerose
piazze tra le quali ricordiamo :
-

PLACE ROYALE spazio urbano accentrato che si sviluppa attorno alla statua del sovrano ed
circondata da abitazioni ed edifici.

PLACE DAUPHINE ha forma triangolare e nel punto in cui incrocia il ponte stata collocata la
statua equestre del re.

PLACE DE VOSGES ha forma quadrata

PLACE DES VICTOIRES forma circolare

PLACE VENDOME forma rettangolare

Mentre le piazze di Parigi davano alla citt una nuova struttura interna, i boulevards e gli assi centrifughi
contribuivano alla creazione di un nuovo rapporto con lambiente. Tali innovazione prendono spunto dall
architettura dei giardini di Andr Le Notre , il quali giardini avevano come elemento principale lasse
longitudinale( percorso che conduce il visitatore alla meta).
Inoltre, mentre in Italia la chiesa era ledificio architettonico predominante, in Francia assunse pi
importanza il palazzo di citt e la villa, che assunsero forme a ferro di cavallo visti come punto di incontro
tra natura e abitato. Per quanto riguarda invece gli interni, le stanze divennero indipendenti luna dallaltra.
Questa trasformazione grazie al contributi di grandi architetti come : De Brosse , Mansart e Le Vau.
Larchitettura barocca elimina i motivi di conflitto e riprende lopera di mano sopra una base di spugnato.
Inoltre, verso il centro della facciata , aumenta la plasticit e larticolazione correlata agli assi longitudinali
della composizione. ( Palazzo Chigi). In Francia per , il plasticismo non un elemento fondamentale in
quanto permane la tradizione gotica; la soluzione adottata quindi quella di sovrapporre gli ordini per
ottenere un articolazione sofisticata della facciata( Mansart Chateau de Maisons ).
Levoluzione della chiesa barocca culmin nelle chiese monastiche e nei grandi santuari sorti , nel XVII sec,
nellEuropa centrale. In queste chiese ricompaio in sintesi tutte le caratteristiche dell architettura cristiana.
Un esempio di questa magnifica sintesi il santuario di Vierzehnheiligen .

Storia dellarchitettura Architettura Barocca

ALTRE OPERE
Vierzehnheiligen (Neumann)

Situato in Franconia, il santuario ha la forma di un basilica a croce latina con una facciata fiancheggiata da
due torri gemelle simbolo di unione tra magniloquenza barocca e verticalismo medievale. La parte centrale
convessa. Linterno , ricco di dinamismo e luminoso, pare apparentemente infinito e presenta una sequenza
di balconcini ovali. La composizione un sistema a ossatura regolare con colonne e lesene. La composizione
appare una combinazione di due sistemi : ORGANISMO BIASSIALE e CROCE LATINA. La pianta intera
risulta per spostata rispetto allo spazio della volta. Essa contiene tutti gli elementi dellarchitettura
ecclesiastica : il centro dominante, il percorso longitudinale, la pianta cruciforme e la struttura diafana,
simbolo della luce della salvezza della religione cristiana. Inoltre le navate laterali e le gallerie richiamano le
chiese medioevali.

Il Belvedere (Hildebrandt)
Il palazzo, situato in Austria, composto da due parti : il Belvedere inferiore e il Belvedere superiore
in seguito furono progettati anche i giardini. Ledificio pi grande originale e domina tutto lo spazio
circostante come un castello medioevale. La pianta del palazzo inferiore si base su un cour dhonneur e le
stanze principali sono in un risalto che ha al centro un salone. Ai lati del risalto si sviluppano le stanze le
quali, nonostante siano pi basse, hanno lo stesso tetto delle ali. Il palazzo superiore presenta le stesse
caratteristiche, pi varie ed elaborate. Il visitatore costretto ad avvicinarsi al meraviglioso palazzo dai lati,
in quanto un grande specchio dacqua chiude lasse longitudinale.

Storia dellarchitettura Architettura Barocca