Sei sulla pagina 1di 2

Torta al limone con candida glassa

Pomeriggio, l'ora sacra del rituale del caff. Decisamente greco. Gli ultimi raggi del sole invernale
tingono di rosso i margini delle foglie della magnolia, inciampano un attimo sui merletti della tenda e si
scagliano allegri sul muro del mio salotto, come bambini che giocano a nascondino in strada.
Esito un momento tra il lokum e la torta, cosa metto nel piattino a tener compagnia al caff, decide
per me l'ultimo raggio che si posa invitante sulla candida glassa, buonissima torta al limone, tocco
con il coltello la crosta, croccante e ricca, si sparge il profumo del limone, inebriante come il sapore.
Un elegante vestitino che avevo adocchiato in una vetrina per Capodanno... meglio se lo scordo...

Cosa ci serve:
3 uova
175 grammi di zucchero
140 grammi di farina
1 limone (succo e scorza grattugiata) non trattato
100 ml di panna
40 grammi di burro
50 grammi di scorza di limone candita
mezza tazzina di limoncello

mezza bustina di lievito


Per la glassa:
un albume
150 grammi di zucchero a velo
Con una frusta lavoriamo il burro con lo zucchero per ottenere una spuma soffice, aggiungiamo le
uova intere e la panna non montata e continuiamo a lavorare. Profumiamo con la scorza grattugiata,
il succo di limone e il limoncello. Setacciamo la farina con il lievito e andiamo ad aggiungerla nel
composto delle uova. Per ultima aggiungiamo la scorza candita sminuzzata.
Versiamo in uno stampo da plumcake imburrato ed inforniamo per 35 minuti a 180C.
Nel frattempo prepariamo la glassa, lavoriamo l'albume con la frusta a neve ferma e aggiungiamo
gradualmente lo zucchero a velo, fino ad ottenere una glassa densa e lucida. Se l'uovo molto
grande, possono servire pi di 150 grammi di zucchero a velo.
Quando la torta pronta la lasciamo raffreddare, la sformiamo e vi versiamo la glassa. Lasciamo
asciugare bene prima di servire.