Sei sulla pagina 1di 8

MOTO DI UN

PROIETTILE
Di Federico Marasci
Classe : 3D
A.s. : 2013-2014

Indice

Materiale

Dati

Procedimento

Osservazioni

Conclusioni

Materiale

Carta copiativa;
Metro
S: 0,1 cm;
Struttura metallica con filo;
Lametta;
Sfera metallica;

Indic
e

Dati

Hbanco = 89,1 cm +- 0,1

h2 = 13 cm +- 0,1 ( 8 cm +- 0,1)

h1 = 50 cm +- 0,1

D = 126,8 cm +0,1 / 131,8 cm +0,1 / 129,5cm


+0,1

Indic
e

Procedimento

Procedimento

Abbiamo posizionato nel luogo probabile


dellimpatto la carta copiativa e dopo aver legato
la sfera alla struttura metallica usando il filo la
abbiamo portata ad una quota di 50 cm. Dopo
aver misurato nuovamente la quota abbiamo
lasciato cadere la pallina che quando si
scontrata con la lametta ha tagliato il filo e ha
assunto le caratteristiche del moto di un proiettile,
che quindi disegna una traiettoria che forma una
parabola. Levando la carta copiativa abbiamo
verificato il luogo dellimpatto e abbiamo misurato
la distanza, poi abbiamo ripetuto il procedimento
altre 2 volte.
Indic
e

Osservazioni

Le tre distanze vengono rispettivamente:


126,8 cm, 131,8 cm, 129,5 cm. Dopo
aver eseguito i calcoli usando i dati
ricavati con il metro abbiamo trovato la
distanza che risulta
D= 2 (h1 - h2)(hbanco + h2)

D=122,9 cm +- 0,3

La misura ricavata molto diversa da


quelle ricavate dalla misurazione che a
Indic
loro volta sono diverse tra loro.
e

Conclusioni

Il calcolo compromesso dallaltezza presa


tra il banco e la lametta ( h2= 13cm) perche
tra la palla e la lametta scorrevano 5
centimetri di filo che compromettevano
lenergia potenziale. Usando h2=8 cm (13cm5cm) la distanza risulta D= 127,7 cm +- 0,3
Le due distanze misurate con il metro piu
attendibile sono le ultime due, la prima
probabilmente ha subito un cambio di
traiettoria poich si trovava spostata rispetto
alle altre due.
Indic
e