Sei sulla pagina 1di 9

Copia

4 ore alla omaggio


settimana

MOTIVAZIONE &
SVILUPPO PERSONALE

Guida alla lettura

4 ore alla settimana

Ricchi e felici lavorando 10 volte meno


Nel libro desordio di Timothy Ferriss c la forza di un titolo accattivante e una allettante
proposta di vita e lavoro; Guglielmo dOccam nel 1300 sosteneva che inutile fare
con pi quello che si pu fare con meno e a distanza di secoli Ferriss eredita questa
lezione e la fa propria. 4 ore alla settimana un vero e proprio manuale rivolto sia ad
imprenditori che a lavoratori dipendenti che desiderino apprendere come divenire
pi ricchi diminuendo le ore lavorative giornaliere e soprattutto organizzando meglio
la propria vita personale.
T. Ferriss, durante i cinque anni di lavorazione alla teoria, ha studiato il comune
sistema di lavoro e osservando ed intervistando i Neo Ricchi (NR), ossia coloro che
hanno scelto di sfruttare al massimo il tempo e la mobilit per vivere intensamente ha
elaborato un programma definito Progettazione dello Stile di Vita (PSV).
Lautore spiega che si pu lavorare meno ore settimanali e mantenere una elevata
produttivit, o addirittura aumentarla con un risparmio di energie e con maggiore
tempo libero.
Lautore dimostra, con le sue teorie e i suoi consigli, che la realt negoziabile e
che le regole e i sistemi possono essere modificati e reinventati al fine di migliorare
la qualit della vita e ottenere numerosi vantaggi liberandosi dalle vecchie regole.

Punti di Forza

Il testo riporta molti esempi che possono aiutare il lettore a comprendere a pieno e
ad interiorizzare i vari concetti espressi dallautore;
Presenza di numeroso idee, indirizzi web e suggerimenti per poter attuare la teoria

Punti di Debolezza

Poco applicabile nella realt italiana nella parte legata alla delega estrema con il
ricorso a lavoratori indiani o canadesi;
Non molto lineare nella schematizzazione

Casa editrice: Cairo Editore


Autore: Timothy Ferriss
Traduzione: dallinglese di Stefano Viviani
n pagine: 350
Prezzo: 15 euro
Codice ISBN: 978-88-6052-147-7
Clicca qui per acquistare il libro

Indice
FASE 1:
D COME DEFINIZIONE
pag. 2
1. Sfidare lo status quo vs. Essere stupidi
2. Sconfiggere la paura = Definire la paura
3. Resettare il sistema
FASE 2:
E COME ELIMINAZIONE
pag. 4
1. Essere efficace vs. essere efficiente
2. La legge di Pareto e la legge di Parkinson
3. Coltivare lignoranza selettiva
4. Larte del rifiuto
FASE 3:
A COME AUTOMAZIONE
pag. 6
1. Reddito in automatico I
2. Reddito in automatico II
3. Reddito in automatico III
4. Larte della non-decisione:
meno opzioni = pi entrate
FASE 4:
L COME LIBERAZIONE
pag. 8
1. Uccidere il vostro lavoro
2. Abbracciare lo stile di vita mobile
3. La top 13 degli errori

L Autore
Timothy Ferriss gestisce unazienda affermata nel settore degli integratori alimentari utilizzando postazioni wireless in tutto
il mondo; stato docente presso lUniversit di Princeton proponendo limprenditorialit come lo strumento ideale per la
progettazione di uno stile di vita innovativo. Ha presentato il libro 4 ore alla settimana presso prestigiosi enti come Harvard
Business School, PayPal, la Central Intelligence Agency (CIA), la Stanford Graduate School of Business. una personalit versatile
infatti parla sei lingue, ha partecipato come attore in una serie tv di Hong Kong, campione mondiale di tango, nazionale di
kickboxing cinese. Ha affinato la sua scrittura con il vincitore del Premio Pulitzer John McPhee ed ha elaborato la sua filosofia di
vita grazie al premio Nobel Kenzaburo Oe. Lopera 4 ore alla settimana scritto a 29 anni il suo primo libro; venduto in 29 paesi,
per 38 settimane ha stazionato tra i primi dieci titoli della best seller list del New York Times.

Book Rating
Applicabilit
Innovazione
Facilit di lettura
Approfondimento dei contenuti

70%
80%
70%
90%

Voto Globale

solo lin{formazione} che conta

www.oneminuteclub.it info@oneminuteclub.it Numero Unico 199.444.846


Fax 02-89846464 Piazza Vetra, 21 20123, Milano
Tutti i diritti riservati. E vietato qualsiasi utilizzo o riproduzione del presente contenuto in qualsiasi forma senza autorizzazione scritta di Borsa Expert srl, editore di One Minute, testata
registrata presso il Tribunale di Milano n.767 del 30/12/2008. Direttore responsabile: Salvatore Gaziano. Lobiettivo di OneMinuteClub.it non fornire un mero riassunto dellopera ma
unanalisi critica e un argomento di discussione per il miglioramento personale e professionale. Uno stimolo alla lettura completa delle opere ritenute pi interessanti e significative poich
nulla pu sostituire la lettura integrale di un libro

4 ore alla settimana

La teoria di Ferriss prende lavvio dal concetto chiave di Dealmaker, cio un individuo che sa condurre accordi e gestire
affari e che pu, grazie ad una serie di processi sintetizzati dallacronimo DEAL, eseguire tutti i passaggi necessari per
adottare il nuovo sistema di lavoro:
D= Definizione: Individuazione dei NeoRicchi, introduzione delle nuove regole, concetto di ricchezza relativa e
progettazione del nuovo stile di vita;
E= Eliminazione: Lavorare sul tempo eliminando ci che ne rappresenta una perdita;
A= Automazione: Mettere in moto dei meccanismi ben studiati per conquistare il reddito;
L= Liberazione: Conquistare la mobilit liberandosi degli orari lavorativi improduttivi

FASE 1: D COME DEFINIZIONE


REVISIONE DEL CONSUETO
SISTEMA DI LAVORO

T. Ferriss elabora la sua teoria partendo dalla revisione del consueto sistema di lavoro, ci lo
porta a ridefinire i concetti di responsabilit, successo, tempo e denaro. Lacquisizione del
denaro e lincremento del suo valore dipendono direttamente da una nuova gestione del tempo
e dello spazio; lautore specifica che il valore del denaro raddoppia in relazione alle W sulle
quali si esercita un controllo: what (cosa), when (quando), where (dove), with whom (con chi).
Per dimostrarlo Ferriss scrive che i Neo Ricchi (NR) moltiplicano il valore dei propri soldi perch
possono lavorare come, quando, dove e con i collaboratori e gli strumenti che vogliono. Il vero
potere risiede dunque nella possibilit e nella libert di scegliere non di avere.
SFIDARE LO STATUS QUO VS. ESSERE STUPIDI

RIPENSARE PRESUPPOSTI
E CONCETTI

Per attuare in maniera completa questa teoria ogni individuo deve essere pronto a trasformare il
proprio modo di agire e rivedere le tecniche in uso, le quali di fatto potrebbero non essere efficienti;
i NR che hanno gi abbracciato il nuovo piano dazione hanno intrapreso per primi questa revisione
e proprio per questo agiscono in controtendenza rispetto al comportamento comune.
Lautore afferma che alcuni concetti molto diffusi devono essere rivisti prima di addentrarsi
nella lettura dellopera in quanto sono preliminari allacquisizione della teoria. importante
considerare che:
La pensione non deve essere intesa n come garanzia della vita n come lunica prospettiva con la
quale si affronta il futuro. Quando si pensa alla pensione come un traguardo generalmente:
Ci a cui ci si dedica non soddisfa pienamente lindividuo.
Le condizioni economiche sono pessime.
Si sar indotti a trovare un nuovo lavoro o si proceder alla creazione di una nuova attivit.
utile calibrare periodi di attivit a momenti di riposo. Le risorse individuali hanno dei limiti e
dunque bisogna assecondarne i ritmi; lavorare quando si efficienti fa s che il tempo sia pi
fruttuoso e che si apprezzi di pi la vita.
Lavorare di meno non significa essere indolenti ma concentrarsi su attivit che garantiscono
maggiore rilevanza personale. un concetto non abituale per la cultura italiana che predilige il
sacrificio al rendimento, tuttavia secondo lautore meglio essere pi concentrati e produttivi
piuttosto che indaffarati e improduttivi.
Bisogna selezionare il tempo per le cose veramente importanti.
giusto seguire i propri programmi evitando di chiedere il permesso. Prima di iniziare fermiamoci
e chiediamo scusa solo se lazione eseguita danneggia qualcuno.
Meglio concentrarsi sui propri punti di forza, piuttosto che sulla correzione dei punti deboli, perch
si possono ottenere maggiori risultati.
importante evitare gli eccessi riducendo i tempi morti ed equilibrando il tempo libero che deve
essere usato in maniera produttiva.
Il denaro e il lavoro possono limitare la libert della persona.
Il reddito relativo la base della ricchezza dei NR perch incentrato sulle variabili denaro e tempo;
il reddito assoluto invece considera il denaro come la misura di tutto.
Si deve distinguere lo stress, che rende meno abili, dalleustress che invece uno stimolo e porta al
progresso. I NR perseguono abilmente lallontanamento dallo stress e lacquisizione delleustress.
SCONFIGGERE LA PAURA = DEFINIRE LA PAURA
Un cambiamento radicale dello stile di vita e di lavoro, come quello prospettato da Ferriss, implica
inevitabilmente dubbi e timori. La paura di agire verso qualcosa di incerto e soprattutto il rischio
dellinsuccesso possono addirittura indurre allinazione. Tuttavia riconoscere la paura e non
travestirla di falsi nomi gi importante, alcuni infatti la mascherano di ottimismo in attesa che
qualcosa cambi per loro. Per contrastare queste circostanze Ferriss propone di affrontare le proprie
paure chiedendo a se stessi quali sono i fattori che bloccano lazione e limitano la serenit.

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

AFFRONTARE LE PAURE
Pensare ai dubbi e ai timori legati ad un cambiamento.
Valutare le attivit per rimediare ad eventuali errori.
Interrogarsi sulle conseguenze positive del cambiamento.
Chiedersi come si terrebbe la situazione sotto controllo a livello economico di fronte alla perdita del lavoro.
Chiedersi quali paure costringono a rimandare.
Indagare sulle conseguenze finanziarie, emotive dellinazione.
Riflettere su quanto costa linazione e sviluppare lazione.

RESETTARE IL SISTEMA
PORSI OBIETTIVI IRREALISTICI

Secondo lautore porsi obiettivi irrealistici un importante stimolo per lindividuo che spesso
- non consapevole del proprio potenziale e pieno di paure - si adegua a portare a termine
obiettivi realistici e talvolta miseri. Gli obiettivi realistici, perseguiti da tutti, prevedono
maggiore competizione e richiedono tempo e fatica, inoltre poich non sono stimolanti vengono
facilmente abbandonati.
Gli obiettivi irragionevoli generano la motivazione che consente di affrontare le sfide e
comportano meno competizione perch sono perseguiti da un numero esiguo di individui.
I grandi obiettivi inoltre inducono gli individui a chiedersi ci che li emoziona e li appassiona e
dunque a esplorare le ragioni che consentono loro di raggiungere la felicit.

LA DREAMLINE

Per gli individui la massima gratificazione consiste nella realizzazione dei sogni, ed per questo
che Ferriss ha creato la dreamline che unisce insieme una timeline, i grafici cronologici e i desideri
di ognuno. Ferriss consiglia di tracciare la dreamline su fogli di calcolo e apparati che si trovano
sul sito www.fourhourworkweek.com e di rispondere a queste domande:
1. Cosa faremmo se fosse impossibile fallire? Creare due timeline (6 e 12 mesi) ed indicare cinque
cose che si sognano di avere, essere e fare senza pensare alla loro realizzazione. Scrivere tutto
quello che pu migliorare la fiducia in se stessi.
2. Fare un buco nellacqua? Stabilire ci che tiene lontani dai sogni. Individuare cinque cose da
fare: un posto in cui recarsi; unazione, un gesto, un incontro da fare prima di morire, qualcosa da
svolgere ogni giorno e tutte le settimane; identificare ci che si desidera apprendere da sempre.
3. Cosa si deve fare per essere? deve trasformarsi in Che cosa si deve essere per fare? e
identificare le azioni che segnano questo traguardo.
4. Quali sono i quattro sogni che cambierebbero tutto? sulla timeline line semestrale si indichino i
quattro sogni pi importanti.
5. Determinate il costo dei sogni selezionati e calcolate il reddito mensile da raggiungere, ossia il
Target Monthly Income (TMI), per entrambe le timeline. Riflettere sul denaro in entrata e in uscita,
dunque calcolare il reddito mensile (TMI) per poter creare ci che riporta la dreamline.
6. Fissate tre fasi per ciascuno dei quattro sogni nella timeline semestrale e fate il primo passo subito
per stabilire i risultati conclusivi e gli strumenti che occorrono. Per ciascun sogno si individuano tre
azioni di avvicinamento ad esso da svolgere nel periodo pi imminente, per orientarsi basta seguire
le azioni indicate dalle colonne della dreamline. Se la fase successiva comporta delle difficolt
consigliabile chiedere un suggerimento a qualcuno che ha gi esperienza.

AFFRONTARE LE SFIDE

Per abituarsi a scegliere e agire lautore, nel corso del libro, propone una serie di esercizi
della durata di due giorni.
Guardare il proprio interlocutore negli occhi.
Proporre soluzioni con frasi come avanzo questa proposta ; Consiglio di.
Sfidare la timidezza e approcciare con le persone.
Tornare bambini e saper dire di no senza disagio.
Usare la critica sandwich cio lodare, criticare, lodare.
Imparare a negoziare, rifiutare, controbattere.
Sapersi rilassare in pubblico: sdraiarsi in uno spazio pubblico affollato e restare in silenzio
per poi ricominciare la propria attivit.
Agire fuori dagli schemi.

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

FASE 2: E COME ELIMINAZIONE


ELIMINARE
LA GESTIONE DEL TEMPO

Tra i presupposti pi importanti da rivedere vi per T. Ferriss la gestione del tempo. Secondo
lautore non necessario riempire la propria agenda di molte attivit ogni giorno, essere occupati
non significa che tutto ci che facciamo proficuo. Nella teoria di 4 ore alla settimana prevale
lidea che possibile ottenere di pi lavorando di meno e ci vale per dipendenti e imprenditori.
Solo quando si stabilito come utilizzare il tempo si potranno incrementare le entrate.

IL DIPENDENTE

Un dipendente dovrebbe intensificare la produttivit per ottenere un compenso pi elevato e un


accordo che gli permetta di lavorare senza doversi recare in ufficio. Il primo passaggio da compiere
implica leliminazione dallambiente di lavoro che impone la struttura oraria 9.00/17.00.

LIMPRENDITORE

Limprenditore pu agire con maggiore flessibilit, perch beneficia in maniera diretta


dellincremento del profitto; il suo obiettivo quello di ridurre la mole di lavoro e ottenere un
aumento dei profitti.
ESSERE EFFICACE VS. ESSERE EFFICIENTE
Nel processo di revisione del piano generale delle azioni occorre ricordare che ci che si esegue
ben pi importante del modo in cui lo si fa. Lautore introduce la differenza tra efficienza ed
efficacia per sottolineare come sulla base di esse (lefficacia permette di agire per raggiungere i
risultati; lefficienza indica una esecuzione fatta in modo preciso) si deve considerare che:
1. Eseguire un compito di poco rilievo non lo fa divenire rilevante;
2. Il tempo di esecuzione non denota la sua importanza.
In questo ordine di idee ampliare la clientela non significa ottenere un reddito maggiore ma al
contrario avere pi costi per la gestione dei servizi. Lobiettivo da proporsi invece incrementare
le entrate riducendo la fatica. bene disciplinare le attivit, le energie e gli impegni, essere
selettivi per ottenere la produttivit e dunque identificare ci che davvero conta, per riuscirvi
necessario studiare a lungo e fare esperienza.
LA LEGGE DI PARETO E LA LEGGE DI PARKINSON
Per ampliare la produttivit T. Ferriss individua due sistemi importanti:
1. Limitare i compiti per ridurre il tempo di lavoro (regola dell80/20).
2. Accorciare il tempo lavorativo per diminuire i compiti (legge di Parkinson).
Tali regole dimostrano che i livelli di performance sono connessi alla quantit di tempo di cui si
dispone.

LA LEGGE DI PARETO

La prima teoria esposta da Ferriss la nota legge dell80/20 o di Pareto, dal nome del suo
ideatore Vilfredo Pareto (1848-1923) economista e sociologo italiano. Secondo tale legge l80%
circa del valore della produttivit generato dal 20% del lavoro, dunque l80% del tempo che
si dedica al lavoro produce solo il 20% di valore. Il principio di Pareto offre allautore lo spunto
per affermare che occorre eliminare le azioni che non generano produttivit e che sono solo
una perdita di tempo. Lautore induce a riflettere: in cosa consiste quel 20% che causa l80%
di problemi? ma anche quali attivit svolte per il 20% generano l80% di risultati sperati?.
Concretamente, suggerisce Ferriss, in un contesto aziendale non produttivo focalizzare gli
sforzi in maniera omogenea su tutti i clienti, ma selezionare un target di clienti che apportano
l80% dei profitti; in questo modo si limita lattenzione verso i clienti (la stragrande maggioranza)
che rendono poco e rubano tempo.

LA LEGGE DI PARKINSON

La legge di Parkinson viene utilizzata da Ferriss per dimostrare linefficienza della soluzione
lavorativa 9.00/17.00. Secondo tale legge il valore e il grado di difficolt del compito percepito
dai lavoratori aumenta in relazione al tempo di esecuzione. In questo caso tempi di lavoro a
disposizione, spesso molto intensi, creano una pressione tale da costringere i lavoratori alla
massima concentrazione; questo mix la base per ottenere la qualit del risultato finale.

STRATEGIE

Risulta idoneo utilizzare entrambe le leggi e identificare i compiti critici che garantiscono le
entrate maggiori e programmarli con scadenze ravvicinate e precise. Per disporre di pi tempo
e lavorare meno occorre:
1. Stilare un elenco di attivit da svolgere.
2. Stilare un elenco di attivit da evitare.

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

Lideale che non ci siano pi argomenti prioritari assoluti da risolvere al giorno e in caso di emergenze
chiedersi cosa accadrebbe se non si agisse repentinamente, dunque procedere in base alla risposta.
proficuo tagliare dalla lista gli obiettivi di minore rilevanza stabilendo tempi di esecuzione
stringati ed evitando di considerare le attivit irrilevanti.
COLTIVARE LIGNORANZA SELETTIVA
Selezionare le informazioni e limitare le interruzioni una necessit di primaria importanza.
Il tempo che si impiega per vagliare lutilit e la rilevanza delle informazioni potrebbe essere
sprecato, allora se la prima percezione che si avverte nella valutazione di esse la mancanza di
interesse conviene cestinare linformazione per non doverci pi tornare su. Lo stesso quando,
dopo aver intrapreso unattivit, ci si accorge della sua inutilit, pi produttivo smettere che
continuare a perder tempo, a meno che non si costretti a farlo da un superiore.
LARTE DEL RIFIUTO
possibile intervenire attivamente per limitare le interruzioni e le attivit che impediscono di
portare a termine i compiti pi importanti.
TIPOLOGIE DI INTERRUZIONE

Le interruzioni possono presentarsi dietro varie tipologie:


Interruzioni spreca-tempo che possono essere evitate senza conseguenze (riunioni e incontri).
Interruzioni che portano via molto tempo ma che sono necessarie (relazioni, report, telefonate).
Fallimenti dellempowerment che si verificano quando la responsabilizzazione dei collaboratori
non effettiva e per la risoluzione di problematiche e procedure necessario lintervento
dellautorit.

EVITARE LE INTERRUZIONI
SPRECA-TEMPO

Le interruzioni spreca-tempo possono essere arginate con facilit:


1. Limitando luso della posta elettronica controllandola prima due volte per poi passare ad una sola
consultazione giornaliera. Pu risultare utile adottare il sistema della risposta automatica che
induce i colleghi a comunicare solo in caso di urgenze e informazioni importanti.
2. Riorganizzando il traffico telefonico in entrata e in uscita tramite luso di due recapiti telefonici,
quello dellufficio per le comunicazioni non urgenti e un cellulare per le emergenze. Durante la
telefonata proficuo spingere linterlocutore ad andare al nocciolo del messaggio utilizzando frasi
mirate, ad esempio Come posso esserti utile?, evitando invece formule tipo Ciao, come stai?
con le quali si invoglia linterlocutore a conversare.
3. Limitando le riunioni e gli incontri non importanti. pi funzionale invitare il collega ad inoltrare
una e-mail nella quale indicher obiettivi e informazioni richieste. Se necessario presenziare
utile stabilire una tabella di marcia e un ordine del giorno cos da non perdere tempo e ottimizzare
tempi e dati.

LE INTERRUZIONI
CHE RUBANO MOLTO TEMPO.
IL BATCHING

Al fine di contrastare le interruzioni che portano via una grande quantit di tempo lautore
segnala il metodo del batching. La parola proviene dallinglese batch che si traduce con lotto e
il sistema consiste nel raggruppare attivit affini eseguibili insieme in un preciso lasso temporale.
Un esempio alla portata di tutti il pagamento delle bollette, pi conveniente recarsi alla
posta per eseguire contemporaneamente pi pagamenti risparmiando tempo e denaro. un
sistema che si adegua a tutte le attivit di routine per le quali si pu stabilire un calendario
giornaliero, settimanale, mensile etc.
La stessa soluzione si pu adottare con i collaboratori inducendoli ad avanzare le richieste
in modo unitario cos da raggruppare i compiti di routine, impedire il rinvio di progetti pi
importanti e organizzare meglio i tempi.

IL FALLIMENTO
DELLEMPOWERMENT

Le situazioni che rappresentano il fallimento dellempowerment si verificano quando il


dipendente non riesce ad eseguire un compito senza lintervento di un superiore. Si tratta
di circostanze nelle quali il controllo del capo talmente forte da non lasciare al dipendente
abbastanza libert e potere decisionale.
Per limitare questo problema:
I manager possono definire precise direttive che regolano lautonomia dei dipendenti
ed eseguire delle verifiche saltuarie durante le fasi del lavoro; in questo modo si
responsabilizzano i dipendenti.
I lavoratori dipendenti possono stilare una lista con le norme circa la gestione di taluni processi e
agevolare il lavoro dei capi.
Quando vengono rispettate le regole dellempowerment vi sono esiti proficui per entrambe le
parti in termini di tempo e qualit.

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

FASE 3: A COME AUTOMAZIONE


Durante la trattazione di questa terza fase lautore dichiara limportanza di un assistente
personale a distanza come un rimedio per padroneggiare due abilit tipiche dei NR: gestione e
comunicazione a distanza. I NR lavorano in modo pi intelligente e soprattutto creano sistemi per
sostituire se stessi. Avere un assistente virtuale (AV) un investimento pi che una spesa, perch
determina un risparmio di tempo e permette di non bloccarsi su attivit ripetitive e noiose.
BENEFICI DELLA DELEGA

Si pu attutire il problema dei costi pensando che solo attraverso la delega ci si potr occupare
di progetti di dimensioni maggiori. Un AV garantisce una esemplificazione perch si occuper
di faccende e attivit spreca-tempo. Ma attenzione! Delegare non significa affidare a qualcun
altro tutto quello che non si desidera fare, la delega prevede che i compiti assegnati siano
gi il frutto di una scrematura, altrimenti si rischia di sprecare il tempo del collaboratore e di
conseguenza di non impiegare bene i propri soldi.
chiaro dunque che prima di guidare gli altri occorre avere padronanza di se stessi; i collaboratori
infatti eseguono i compiti assegnati in vista di un potenziamento delle procedure di lavoro
ma, se chi li dirige non dispone di una organizzazione e non fornisce coordinate efficienti si
otterranno solo complicazioni.

REGOLE PER LA DELEGA

Il collaboratore pu essere scelto in un luogo con fusi orari diversi cos da ottenere un processo
di lavoro continuativo e consentire un risparmio grazie alle valute estere. La lingua diversa
imporr discussioni e trattative pi lunghe in vista di un accordo che potr incidere sui costi
finali.
In alcuni casi sar necessario fare varie prove e capire lAV che soddisfa di pi.
Valutare i costi a seconda dellobiettivo
Delegare le attivit che richiedono molto tempo (costruire mailing list, eseguire ricerche)
Formulare richieste e chiedere conferma allAV per essere certi che li abbia compresi prima di
cominciare.
Richiedere aggiornamenti durante la fase di lavorazione.
Inviare un compito per volta indicando priorit e scadenze con un margine di anticipo.
consigliato rivolgersi a societ di AV (come www.elance.com) che selezionano la persona
adatta al compito. Per gli approfondimenti si rimanda al sito ufficiale dellautore
www.fourhourworkweek.com

REDDITO IN AUTOMATICO I
Lautore afferma che la trattazione di questa parte risulta particolarmente adeguata a coloro
che intendono avviare unimpresa con un dispendio limitato di tempo in vista di ottimi introiti
economici.
STRATEGIE PER AVVIARE
UNIMPRESA

1 ATTIVIT: individuare la fetta di mercato, stabilire la clientela, poi creare il prodotto o il servizio.
2 ATTIVIT: analisi e valutazione dei prodotti; studiare il mercato e le sue esigenze, dunque
lavorare sulle proposte di prodotto che vi si adattano. Una strategia ottimale quella di riuscire
a definire il beneficio del prodotto attraverso una frase o unespressione che risponde alla
domanda perch acquistare quel prodotto?.
3 ATTIVIT: definire il prezzo in soluzione unitaria tra i 50 e i 200 dollari. Lautore consiglia di scegliere
un prezzo alto per giustificare lelevato standard del prodotto e distanziarsi dalla concorrenza.
A sostegno di questo concetto elenca tre effetti positivi di un prezzo alto:
Permette di vendere una quantit inferiore di prodotti e dunque occuparsi di meno clienti.
Attrae clienti diminuendo i costi di mantenimento.
Gli introiti economici sono maggiori.
4 ATTIVIT: Lautore consiglia un mark-up pari a 8-10 volte il costo, per cui un prodotto venduto
a 100 dollari non pu costare pi di 10 12.50 dollari. I tempi di lavorazione del prodotto non
devono andare oltre le 3-4 settimane in quanto si riducono i costi e non si accumulano scorte
(nel caso di prodotti fisici) con un margine ampio di anticipo rispetto alla vendita.
5 ATTIVIT: spiegare un prodotto in maniera esauriente con delle F.A.Q. on-line.
6 ATTIVIT: comprendere come creare prodotti che soddisfano i clienti tramite lutilizzo di tre sistemi:
Possibilit 1: acquisire un prodotto gi sul mercato e rivenderlo, possibile adoperare il crossselling a nuovi clienti on-line o per telefono.
Possibilit 2: acquistare un prodotto su licenza; questo processo presuppone due contraenti
tra i quali si innesta una attivit di negoziazione; il licenziante ha inventato il prodotto e

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

cede il diritto di fabbricarlo, usarlo o venderlo in cambio del 3-10% del prezzo per esemplare
venduto. Il licenziatario colui che acquista il diritto dal licenziante trattenendo per s il
90-97% del profitto.
Possibilit 3: realizzare un prodotto che corrisponde ai nostri desideri per funzioni e immagine
grazie a ingegneri o designer ( utile il sito www.elance.com), quindi affidare la realizzazione
a un produttore. La creazione di un prodotto prevede costi di avviamento, i costi unitari e la
necessit di ordini minimi.
REDDITO IN AUTOMATICO II
Al fine di garantirsi una fattibilit commerciale necessario chiedere alle persone di comprare.
Si eseguono dei micro test tramite la pubblicit per comprovare la risposta dei clienti prima di
mettere in produzione un prodotto. Per testare il prodotto lautore consiglia Google Adwords
che un potente Pay-Per-Click (PPC) e garantisce una spesa relativamente limitata per un
periodo di prova di una settimana circa.
Il procedimento del test base si divide in tre parti:

IL MICRO TEST

1 PARTE: importante agire in maniera pi efficace rispetto alla concorrenza e per creare un
prodotto competitivo si pu inserire lofferta su un sito web di poche pagine.
2 PARTE: collaudare lofferta tramite campagne pubblicitarie di durata limitata su Google
Adwords. Il messaggio deve risultare immediato e non devono esserci elementi che disturbano
lattenzione. Lobiettivo ottenere un traffico qualificato e non regalare prodotti o convogliare
lattenzione di gente che non ha voglia di acquistare.
3 PARTE: dopo le opportune valutazioni bene mettere sul campo solo quello che pu
produrre risultati, dunque lavorare sulle attivit di disinvestimento e investimento. Un sito per
la fattibilit del prodotto PX Method (www.pxmethod.com).

REDDITO IN AUTOMATICO III


Dopo aver verificato la vendibilit del prodotto il momento di progettare la struttura
dellimpresa, che secondo la teoria dellautore, deve essere in grado di gestirsi da sola.
LAZIENDA VA AVANTI DA S

La prima cosa da fare stabilire uno schema organizzativo che contempli gli obiettivi dellimpresa
che devono avere un impatto minimo sulla vita dellimprenditore.
Secondo lautore necessario affidare lincarico di gestione ad imprese specializzate di
outsourcing che in caso di risultati inadeguati possono essere sostituite con facilit senza
interrompere i processi di lavoro. Il contributo dellimprenditore, secondo questo sistema, si
riduce ad una supervisione generale, perch le imprese di outsourcing garantiscono risultati,
collaborazione, comunicazione.
LARTE DELLA NON-DECISIONE: MENO OPZIONI = PI ENTRATE
Offrire pi prodotti crea indecisione e meno ordini di acquisto, inoltre rende maggiore la
richiesta di produzione e la necessit di ampliare il servizio clienti. Per contrastare questa
situazione occorre ridurre le spese del servizio clienti del 20-80% e dunque:
Offrire una o due possibilit di acquisto;
Concedere soluzioni di spedizioni veloci con un sovrapprezzo, non indicare soluzioni di
spedizione multiple;
Non eseguire spedizioni ultrarapide;
Impostare gli ordini solo on-line;
Non eseguire spedizioni internazionali;
Selezionare la clientela limitando gli utenti con un basso profilo (spendono poco) che
richiedono un elevato grado di assistenza (per esempio tramite telefonate) traducibile in
una perdita di tempo e denaro.
Proporre una garanzia lose-win (uno perde, laltro vince) al posto di prove gratuite o della
garanzia di restituzione del denaro in trenta giorni. Lautore cita una serie di esempi della
garanzia lose-win tra cui: Consegna in 30 minuti o meno altrimenti gratis!; Siamo cos
sicuri che rimarrai soddisfatto del prodotto x che se non sar cos ti pagheremo noi la marca
che preferisci. Un elemento sostanziale di questo tipo di garanzia che il prodotto deve
mantenere le promesse fatte altrimenti si va incontro a grossi rischi finanziari.

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

FASE 4: L COME LIBERAZIONE


La clientela diviene un circolo protetto i cui partecipanti devono essere premiati per la loro fedelt.
OTTENERE LA LIBERAZIONE
ATTRAVERSO
CINQUE STRATEGIE

I NR sono caratterizzati dalla mobilit, una caratteristica che non appartiene pi solo ai freelance
e che sempre di pi riguarda anche i lavoratori dipendenti. Un nuovo comandamento riportato
dallautore dunque: lavora dovunque e ovunque vuoi, ma fai il tuo lavoro.
Secondo lautore affinch unazienda comprenda i vantaggi del lavoro a distanza occorre
sviluppare cinque punti:
Punto 1: chiedere allazienda di sostenere un doppio investimento tramite la partecipazione
dei dipendenti a incontri formativi.
Punto 2: i dipendenti possono comprovare il proprio rendimento attraverso e-mail e
registrazioni per descrivere le attivit lavorative eseguite durante i giorni di assenza dal
luogo di lavoro.
Punto 3: il dipendente pu dimostrare i benefici per limpresa in termini economici e non
personali. utile presentare un elenco con le attivit svolte e le opportune spiegazioni,
segnalare il risparmio di tempo ottenuto grazie alla mancanza di spostamenti e alla maggiore
concentrazione ottenuta lontano dallufficio.
Punto 4: suggerire un periodo di prova per consentire al management di abituarsi al nuovo
sistema, in modo che i collaboratori abbiano il doppio vantaggio di iniziare a lavorare a
distanza in maniera graduale limitando le difficolt e i problemi che un cambiamento
drastico potrebbe portare.
Punto 5: ampliare il tempo di lavoro a distanza da due a tre settimane, fino a che il periodo
di prova raggiunge il tempo pieno e si abbraccia il tipo di mobilit pi soddisfacente.
UCCIDERE IL VOSTRO LAVORO
Intraprendere un nuovo progetto comporta sempre delle paure, ma limportante capire che
liberarsi di vecchie abitudini e stereotipi pu migliorare la qualit della vita. A causa di credenze
limitanti e di paure spesso ci si adegua a vivere allinterno di un sistema frustrante piuttosto che
decidere in maniera definitiva.
LE PAURE PI FREQUENTI
Paura del fallimento e di non poter tornare indietro rispetto alla definizione del progetto.
Paura di non avere una base economica (per questo basta assicurarsi introiti prima di lasciare
il vecchio lavoro).
Paura di perdere la pensione (oggi esistono forme alternative di pensione).
Paura che il curriculum possa essere danneggiato da una soluzione lavorativa cos innovativa.
Il mondo del lavoro pu apprezzare un individuo che ha fatto esperienze diverse rispetto ad
altri e davanti alla titubanza dellesaminatore lautore suggerisce di adottare una risposta
di questo tipo: Avevo una possibilit che si presenta solo una volta nella vita e non potevo
lasciarmela scappare. Con ancora [20-40] anni di lavoro davanti, ho pensato, che fretta c?.
Essere lungimiranti pu darci una marcia in pi.
ABBRACCIARE LO STILE DI VITA MOBILE
Fin dal principio si detto che uno dei requisiti fondamentali dei NR la libert, una risorsa
che non dipende solo dalla disponibilit di denaro e tempo. In questo preciso momento storico,
riflette lautore, importante rivedere il concetto di ricchezza in relazione ad una societ
stressata dai ritmi di vita frenetici e dalla sensazione che il tempo non sia mai abbastanza e
che corra troppo in fretta. La teoria di Ferriss nasce proprio in relazione a questa riflessione e
consente a tutte le categorie di lavoratori di trasformare il proprio stile di vita e di lavoro. Si
tratta di un cambiamento totale che pone lindividuo di fronte a domande inevitabili.

I DUBBI COMUNI E GLI


INTERROGATIVI INSOLUBILI

Alcuni dubbi che possono comunemente essere avvertiti dagli individui riguardano la nuova
disponibilit di tempo e di conseguenza la gestione delle proprie energie. Ferriss evidenzia
alcuni dubbi degni di attenzione:
Si dispone di maggiori profitti e tempo ma si avverte un senso di frustrazione: rispetto al ritmo
di vita precedente si ha a disposizione pi tempo ma si avverte la sensazione del vuoto che man
mano si trasformer nella consapevolezza di poter vivere pi intensamente.
Nonostante il desiderio della conquista si avverte un senso di stanchezza, capita alle persone
che hanno ridotto il loro elevato standard di prestazioni. Occorre trasformare la sensazione del
desiderio di tempo nellapprezzamento della sua maggiore disponibilit. I dubbi sono normali

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it

4 ore alla settimana

e spesso sono il frutto di paragoni con la vita precedente, incentrati sullequazione denarosuccesso. In questi casi focalizzarsi su un obiettivo allontana i dubbi e riaccende lentusiasmo.
Ci si pone grandi interrogativi sul senso della vita che divengono fonte di stress perch sono
insolubili, occorre chiedersi piuttosto se proficuo cercarvi una soluzione.
Gli unici interrogativi che occorre sciogliere devono consentire di stare bene con se stessi ed
essere una fonte di ispirazione e di stimolo. I NR intervistati ritengono che nellapprendimento
continuo e nello spirito di servizio vi sono due motivi di benessere. Ferriss dichiara che vivere
imparare, studiare, apprendere le lingue, viaggiare, vivere in luoghi diversi permette di
lavorare su noi stessi e di guardare il mondo con maggiore coscienza. Lo spirito di servizio
un comportamento che si pu manifestare con il contributo di unazione, di una decisione o con
un atteggiamento dellindividuo che permette di migliorare la propria vita e quella degli altri.
In questo modo nessuna azione positiva fine a se stessa, ma al contrario contribuisce a fare
del bene.
LA TOP 13 DEGLI ERRORI
GLI ERRORI
SONO PARTE DEL PROGETTO

Nella realizzazione del nuovo progetto di vita possibile incorrere in errori, di fronte ai quali
lautore suggerisce di non scoraggiarsi, ma al contrario di apprendere da essi e di combatterli
uno ad uno soprattutto eliminando le influenze del modo di pensare e di vivere secondo i vecchi
schemi. Limportante considerare che i limiti maggiori sono quelli che ciascuno impone a se
stesso e che occorre essere coraggiosi e affrontare le paure per poi ritrovare lentusiasmo.
POTENZIALI ERRORI IN CORSO DOPERA
1. Dimenticare i sogni e lavorare senza obiettivi ed entusiasmo.
2. Dedicarsi ad attivit inutili per occupare il tempo (navigare su internet o gestire la posta).
3. Dedicarsi ad attivit che spettano ad altri come outsourcer o colleghi.
4. Soffermarsi ad aiutare outsourcer o colleghi in attivit poco importanti ( proficuo impostare la relazione
sullempowerment e stabilire regole precise).
5. Andare alla ricerca di potenziali clienti quando ci sono difficolt finanziarie.
6. Perdere tempo con e-mail e contatti non produttivi.
7. Lavorare nello stesso luogo in cui si vive e ci si riposa.
8. Eseguire lanalisi 80/20 della vita personale e lavorativa con eccessiva frequenza.
9. Perseguire la perfezione piuttosto che apprezzare buoni e ottimi risultati.
10. Permettere a dettagli e problemi di trasformarsi in pretesti per non lavorare.
11. Inventare delle scadenze irrilevanti pur di eseguire un lavoro.
12. Considerare un prodotto o un lavoro lobiettivo pi importante della propria vita.
13. Dimenticare limportanza delle relazioni umane perch lavorare in maniera mobile non significa isolarsi.

possibile acquisire maggiori informazioni sulla teoria sul web grazie al sito
www.fourhourworkweek.com e al relativo blog in cui lautore fornisce preziose indicazioni su
come organizzare il lavoro e realizzare i propri sogni lavorando meno e vivendo meglio.
LETTURE CONSIGLIATE
LA SCIENZA DEL DIVENTARE RICCHI
Autore: Wallace D. Wattles
Editore Bis, pubblicazione 02/2008
PRIMA DI LASCIARE IL TUO POSTO DI LAVORO
Dieci lezioni di vita reale che ogni imprenditore dovrebbe conoscere per fare un business
multimilionario
Autori: Robert T. Kiyosaki, Sharon L. Lechter
Editore: Gribaudi Edizioni, pubblicazione 05/2008
LARTE DELLA RICCHEZZA
Se non sei ricco perch nessuno te lo ha insegnato
Autori: Alfio Bardolla, Alessandra Croce
Editore: Sperling & Kupfer, pubblicazione 05/2008
80/20 LA FORMULA VINCENTE
Meno lavoro, meno fatica, pi risultato, pi successo
Autore: Richard Kock
Editore: Anteprima Edizioni, pubblicazione 01/2009

Tutti i diritti riservati. Per abbonamenti o informazioni sul nostro servizio consultate il sito www.oneminuteclub.it