Sei sulla pagina 1di 7

TNT IV

Il Diavolo meno brutto di come ce lo dipingono!!!


(Guarda il video)
Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto
quelle spiegate nelle appendici del libro che state leggendo, e che sono le
principali da apprendere in quanto le pi frequenti, ho preparato un video di
un'ora circa in cui, con esempi grafici e reali, spiego nei dettagli le entrate di
cui si parla, credendo nel sempre valido detto un'immagine vale pi di mille
parole.
Di sicuro se la lettura delle appendici vi ha lasciato dei dubbi, con la visione del
video tutto vi apparir nella sua estrema chiarezza e semplicit.
Ecco il link, si trova nella sezione Formazione del nostro sito Trading
Educators: http://www.tradingeducators.it/trading_philosophy.htm
Cordiali saluti
Guido Albi Marini Resp. Joe Ross Italia e Svizzera italiana
Trader Professionista
Per continuare la lettura del tuo capitolo, prosegui in basso

Capitolo 18
MANI DEBOLI VS MANI FORTI
Che cos il trading? Te lo sei mai chiesto? E scegliere un segnale di
entrata cos buono che il mercato letteralmente deve darti un grasso
profitto? In realt il trading per molti aspetti una battaglia tra mani
deboli e mani forti.
Anche se dopo un po di riflessione pochi direbbero che il trading
semplicemente trovare eccellenti segnali di entrata, la maggioranza
delle persone si comportano come se trovare punti di entrata fosse
lunico elemento del trading. Essi agiscono in un modo tale da
convincermi che la maggior parte di loro non ha mai pensato molto al
trading al di l di un metodo, sistema o tecnica che dia buoni segnali
di entrata. LA MAGGIORANZA DEI TRADER AGISCE COME SE
TUTTO IL TRADING RUOTASSE INTORNO ALLA ENTRATA NEL
MERCATO!
Pensano che se potessero in qualche modo trovare il metodo per
determinare segnali di entrata, il trade automaticamente porterebbe a
un profitto.
Infatti, per dimostrare che ho ragione nella mia valutazione su come
la maggior parte dei trader si comporta, porto come prova il volume
enorme di materiale riguardante studi tecnici, cicli, stagionalit,
astrologia, indicatori matematici, oscillatori, riconoscimento di schemi,
volumi e open interest. Inoltre vi sono gli studi su tempo e prezzo di
Gann, gli studi sulle onde di Elliot, e gli studi di Fibonacci.
Se non ti piacciono quelli, allora puoi provare frattali, 5VBTP,
Candele giapponesi, Vibrazioni tonali, Sentiment dei mercati, Reti
neurali e un mucchio di altre tecniche.
Alcuni
dei
metodi
menzionati
hanno
qualche
valore?
Sorprendentemente, la risposta un sonoro S ! Alcuni, e forse molti,
possono fornire segnali di entrata e segnali di uscita se sai come
utilizzarli, ci credi, ne sei sicuro, e li conosci a fondo.

Il mio scopo non condannare segnali o tecniche di entrata. Ci che


voglio far comprendere che essi hanno un ruolo relativamente
piccolo nel trading reale, a dispetto del fatto che quasi tutta la
letteratura disponibile sembra concentrarsi solo sulle entrate nel
mercato. I miei molti anni di esperienza di trading indicano che i
diversi elementi di un trade sono costituiti dalle seguenti categorie
con diverse percentuali di importanza:
Identificazione del segnale 10%
Trade Management 20%
Risk Management 10%
Money Management 10%
Management personale 50%
Ammetto che non scientifico il modo con cui ho valutato queste
percentuali. Altri potrebbero avere idee altrettanto valide, o avere
compiuto studi pi accurati, su quanto tempo un trader di successo
dovrebbe dedicare a ciascuna delle attivit elencate. La mia storia di
trading personale mi dice che tali percentuali sono vicine al vero.
Ci che mi sorprende di pi, che pochi trader veramente
riconoscono che il trading comprende le attivit che ho elencato. Alla
luce delle percentuali fornite sopra, la mia domanda perch i trader
impiegano il 90%, o pi, del loro tempo con i segnali di entrata?
Perch continuano a dare la caccia a un fantasma, il cosiddetto
santo graal del trading? Io sostengo che il santo graal del trading,
se fosse trovato, non sarebbe niente di pi che un segnale di entrata
o una tecnica per identificare le entrate. Come lo so? Perch tra le
molte migliaia di trader con cui sono entrato in contatto, non ne ho
mai incontrato uno che stesse cercando un santo graal per il
management. Non ho mai incontrato un trader che stesse cercando il
modo perfetto di gestire s con lobiettivo di divenire un trader
vincente.
Non ho mai incontrato un trader che affermasse sto cercando un
meraviglioso metodo per gestire il trade management in modo da
poter essere un trader vincente. Nemmeno ho incontrato una
persona che, per avere successo, cercasse di essere un prodigioso
gestore di rischio o un miracoloso gestore di denaro. Ho incontrato
centinaia di trader che attraverso innumerevoli ore di backtesting e
2

simulazione cercano solo di trovare perfette condizioni di trading,


segnali di entrata, o metodi di identificazione che garantiscano che
ogni trade, o la gran parte dei trade risulteranno vincenti. Ho anche
visto dozzine di libri e corsi che alimentano la ricerca di un modo
perfetto e garantito per entrare nel mercato. Attraverso i libri e le
presentazioni, coloro che li producono alimentano la ricerca della
tecnica di entrata perfetta.
La ricerca sempre relativa alla entrata. Quale pu essere il modo
magico per entrare in un trade? Quale pu essere il segnale di
entrata perfetto e come lo posso riconoscere? Quale combinazione di
eventi fornir un profitto garantito e come la distinguo da tutte le
altre?
Se la mia valutazione corretta sulla quantit di tempo che un trader
dovrebbe dedicare ai vari elementi del trading, e se vero che la
maggior parte dei trader impiega il 90% del tempo per realizzare solo
il 10% del lavoro del trading, c da stupirsi del fatto che il numero di
trader perdenti raggiunga e secondo alcune stime superi il 90%?
Quando un trader principiante cerca di scoprire come fare soldi, viene
immediatamente assalito da una pletora di libri, metodi e sistemi che
ruotano intorno al concetto di entrata nel mercato. La maggior parte
della pubblicit posta di fronte a un nuovo trader riguarda lentrata nel
mercato. C da stupirsi? Vogliono portare la persona a entrare nel
mercato il pi presto possibile. Prima tu operi e prima fanno profitti
sul tuo trading.
Anche i broker vogliono farti entrare velocemente nei mercati. Prima
entri e meglio , dal punto di vista delle loro commissioni.
La miopia del settore del trading mi ha sempre sorpreso. Essi
continuamente scelgono le commissioni veloci, trascurando
totalmente il fatto che, se nutrissero i trader con informazioni e fatti su
come fare trading con profitto, potrebbero notevolmente allungare il
periodo nel quale incassare profitti da un trader.
Secondo un operatore del settore, ogni mese ci sono circa tremila nuovi aspiranti
trader che entrano nel campo dei future. Ce ne sono molti di pi che provano a
fare trading sulle azioni.

Che cosa succede a quei tremila nuovi nomi? La maggior parte di


loro perde il capitale di trading in pochi mesi. I broker mi hanno detto
che la vita media di un aspirante trader minore di sei mesi. La
maggior parte del tempo, durante quei pochi mesi, utilizzata per
cercare di scoprire qualcosa su come fare trading.
Le perdite arrivano veloci e pesanti. Il conto recentemente aperto
viene chiuso e il tentativo di fare trading viene abbandonato come
una causa persa. Alcuni trader, o dovrei dire aspiranti trader, fanno
una cosa piuttosto strana e insensata nel momento in cui hanno
perso molto, ma non tutto il loro capitale di trading. Invece di
ammettere la sconfitta, essi lasciano presso il broker ci che
rimasto del loro capitale di trading. Il denaro a volte viene
completamente dimenticato.
Generalmente il broker, se c ancora, cercher di spingere la
persona a fare trading per guadagnare le commissioni. In ogni caso,
le clearing firm permetteranno a quel denaro di rimanere l come
parte dei loro fondi. Possono guadagnare interessi su quel denaro.
Pochi duri a morire dei tremila novellini resistono alcuni anni prima di
rinunciare. Ogni tanto, principalmente per la fortuna di avere trovato
un vero insegnante, o molto raramente capendo da solo come fare
trading, un aspirante diventa veramente un trader profittevole e di
successo.
Che cosa imparano i trader profittevoli e di successo per diventare
tali? Essi imparano a gestire s, acquisendo disciplina e
autocontrollo. Essi imparano non un sistema di trading automatico,
ma piuttosto un approccio sistematico al loro trading. Essi imparano
come definire obiettivi realistici. Essi sanno come calcolare
correttamente dove piazzare i loro stop. Essi imparano come fare
meno trade e fare pi profitti. Essi acquisiscono la conoscenza di
quali mercati e trade sono migliori per il loro stile di trading personale.
Essi giungono a comprendere che il trading non unattivit standard
uguale per tutti.
Molte delle cose che un trader di successo impara non possono
essere scritte facilmente in un libro.
Questo il motivo per cui con Trading Educators noi incoraggiamo i
nostri lettori a proseguire e sviluppare la loro carriera di trading
4

attraverso la formazione formazione mediante corsi di gruppo,


tutoring privato, chat online e supporto prolungato che vanno oltre i
limiti di ci che pu essere contenuto in un libro.
Siamo a disposizione per te in ogni momento, quando tu sei pronto.
Penso che potresti trovare interessante a questo punto, a pi di met
del tuo viaggio attraverso questo libro sul trading, vedere la nostra
Missione come Trading Educators

La nostra Missione
Mostrare agli aspiranti trader la verit nel trading,
insegnando loro come leggere un grafico in modo che
possano operare con successo sulla base di ci che
vedono e rivelando loro la conoscenza profonda di cui
hanno bisogno per comprendere come funzionano
veramente i mercati.
Mettere in grado i trader di operare con profitto
insegnando loro a gestire correttamente i trade,
latteggiamento mentale e lautocontrollo.
Per realizzare la nostra missione per i nostri studenti li
formeremo in modo che essi sappiano e comprendano:
In che direzione i prezzi probabilmente andranno
Perch i prezzi andranno l
Chi e che cosa fa muovere i prezzi
Fino a che punto i prezzi probabilmente arriveranno
quando si muoveranno
Il loro ruolo nel movimento dei prezzi
Come prendere vantaggio dalla conoscenza che ricevono

Come gestire correttamente un trade in cui sono entrati


Come gestire s e acquisire la disciplina necessaria per
divenire trader di successo
Benefici per i nostri allievi
Indipendenza da metodi di trading complicati, indicatori
magici e sistemi automatici
Indipendenza dalle opinioni, lopinione di chiunque,
compresa la propria
Indipendenza raggiunta sapendo come leggere un grafico
Indipendenza attraverso la conoscenza di come si
muovono gli operatori interni dei mercati
Indipendenza raggiunta mediante un approccio integrato
al trading
Indipendenza derivante dalla conoscenza di come gestire
sia il trade, sia s stessi
Indipendenza perch comprendono e fanno trading sulla
base di ci che vedono
Indipendenza perch hanno imparato la verit del trading
Gli allievi imparano solo metodi e tecniche di efficacia provata,
che li aiutano a conservare il capitale e ad avere profitti.
Essi imparano a lavorare in modo efficace e intelligente.
Essi imparano a gestire il trading come unattivit
imprenditoriale: noi non offriamo il santo graal o sistemi magici.
Essi imparano ad adattarsi ai mercati che cambiano.
Essi imparano un approccio sistematico al trading invece di un
sistema meccanico per il trading.