Sei sulla pagina 1di 8

Comunit Pastorale di Uggiate e Ronago

30 agosto 2015

XXII domenica Tempo Ordinario

SANTABBONDIO
patrono principale della Diocesi di Como
50 anniversario del nostro Vescovo
Ricorre in questa settimana la Solennit di SantAbbondio, patrono
principale della nostra diocesi di Como, e il nostro Vescovo festeggia
in questa circostanza il cinquantesimo anniversario di ordinazione
sacerdotale. Ci uniamo anche noi nella preghiera a tutta la nostra Chiesa
locale che festeggia il Suo Pastore. Raccogliamo dal Settimanale della
Diocesi quanto scrive di Lui don Angelo Riva.

Visto da vicino...
C un Diego vescovo di Como in corso
dopera, del quale si farebbe presto a stilare
lo stato di avanzamento dei lavori: la
Visita pastorale a tutte le singole parrocchie
della Diocesi; la ristrutturazione del
territorio diocesano nei vicariati; lavvio dei
nuovi percorsi di fede per liniziazione
cristiana e la preparazione al matrimonio;
la cura della fraternit dei preti e dellapostolato dei laici (le famose
comunit apostoliche, espressione di suo stesso conio); lanimazione
dellAzione cattolica e dei movimenti ecclesiali; la vicinanza al Seminario,
il rilancio del Centro Cardinal Ferrari e il rinnovamento della Cattedrale;
listituzione del fondo di solidariet Famiglia-Lavoro e della Cappellania
universitaria nellateneo dellInsubria; la promozione delle Assemblee
diocesane come piccoli momenti sinodali E poi, naturalmente, i Piani
pastorali, le quattro Lettere annuali (Avvento, Quaresima, Pentecoste e i
Discorsi di S. Abbondio alla citt di Como), i pellegrinaggi diocesani, le
celebrazioni pontificali, le omelie, le conferenze, i colloqui personali

fino alla pausa allasterisco nella celebrazione corale della Liturgia delle
Ore!
Siccome per si tratta di un episcopato in corso dopera, con le luci e le
ombre che inevitabilmente punteggiano ogni umana esperienza, ci caro
piuttosto soffermarci sul tempo precedente. Quello che ha a che fare con il
Diego vescovo uomo di fede, di soda e profonda fede. Giulio Andreotti ne
avrebbe cavato un sapido bozzetto, da aggiungere alla galleria dei visti
da vicino, accanto a statisti e capitani dindustria, teste coronate e
notabili di alto rango, sommi pontefici e dittatori sanguinari Molto pi
modestamente, bello raccontare delle radici saldamente ambrosiane di
Diego vescovo, incrociate agli spifferi di tramontana e alle mareggiate
della nata Liguria. Se da Milano il Vescovo ha tratto il senso manageriale
dellefficienza e dellorganizzazione (proverbiali le sue occhiatacce nei
miei confronti per i ritardi nella stesura dei verbali del consiglio
episcopale), dalla terra ligure ha ereditato il tratto sognatore della gente di
mare, adusa agli spazi aperti e agli orizzonti sconfinati. Poeti, santi e
navigatori, diceva qualcuno: s, cazzecca proprio col profilo di Diego
vescovo. Proprio per niente, invece, da quella terra, egli ha ereditato il
proverbiale e forse un po leggendario braccino corto: la carit del
Vescovo invece tanta e copiosa, specie quella silenziosa e compiuta
nellombra dellanonimato. La fronte ampia e spaziosa lascia intendere la
materia grigia del filosofo. Antica passione, la filosofia, coltivata fin dagli
studi liceali e poi dispensata dalla cattedra di insegnamento. Filo-sofia che
vuol dire amore del vero, del buono, del bello, zelo per il concetto e
largomentazione ragionevole, e idiosincrasia dichiarata per il piccolo
cabotaggio del pensiero debole contemporaneo, zeppo di anacoluti e
paratassi. Amor di sapienza che, per il Vescovo, diventa preoccupazione
costante per la buona qualit della fede cristiana, come ci ripete in
continuazione. Una fede che non sia stanca ripetizione di clich del
passato, arida dottrina, gretto moralismo, ma guizzo spirituale, slancio di
pensiero, splendore dellopera, civilt dellamore. E soprattutto intimit
profonda con il Figlio Ges, nel legame stretto col suo Pap celeste che si
chiama (il legame) Spirito Santo C una luce amica, nel cammino di
Diego vescovo, un coagulo sintetico di teologia, pastorale e vita che
corrisponde al nome di Carlo Maria Martini. Col padre gesuita diventato
cardinale di Milano, Diego vescovo ha sempre intrattenuto un rapporto
pi filiale che fraterno.
Mutuandone non solo la saggezza nella guida di una megalopoli
immensa nel crepuscolo della modernit, ma soprattutto lamore
sconfinato alla Parola di Dio.

Da leggere, ruminare, pregare, annunciare, magari portandosela appresso


in una edizione pocket dei Vangeli da tenere in tasca. Piccolo fiore da
piantare ogni giorno in quel giardino della vita che tanto assomiglia a una
Missa sine nomine
Dovrei a questo punto parlare un po dei due anni nei quali conobbi
Diego vescovo come Rettore del Pontificio Seminario Lombardo. Ma a
quei tempi ero ancora giovane, e anche un po scavezzacollo. Come
quando il Rettore, allarmato, mi cercava, sguinzagliando sulle mie tracce
il fido Cairoli (don Marco), mentre io me ne stavo beato ad ammirare il
golfo di Salerno Ricordo, di quei tempi, la cordialit semplice, schietta e
immediata; un pizzico di permalosit, sempre pronta per al recupero
umile e sincero; la solerzia con la quale Diego vescovo conduceva il
collegio romano; la sua capacit di stare, senza una goccia di sudore a
imperlinare la fronte, sotto un piviale di marmo durante un Vespro, nel
pieno della canicola romana; e quel tratto infaticabile che ti fa chiedere
dove vada a trovare tutte quelle energie, e a volte te lo fa assomigliare a
una bicicletta a pedalata assistita (Vescovo-Duracell, chiosava il
compianto Mario Bianchi). Il suo pi grande errore di quegli anni, del
quale non finir mai di ringraziarlo? Quello di avermi concesso di tenere
la moto (una BMW R45) nel garage del collegio Mi accorgo, per, che lo
spazio concessomi a disposizione per questo articolo si sta esaurendo
Perci: auguri di buon Giubileo sacerdotale, Diego vescovo! E grazie di
tutto!

AVVISI
Domenica 30 agosto - Ronago
FESTA DELLA MADONNA DELLA CONSOLAZIONE
ore 7.30

S. Messa

ore 10.00 S. Messa solenne della Comunit


animata dalla Corale e presieduta da
Sua Eccellenza Mons. Dante Lafranconi,
Vescovo di Cremona
ore 12.00 Pranzo in onore di Mons. Dante Lafranconi
ore 14.30 Preghiera, Processione,
Benedizione Eucaristica e bacio della Reliquia

LUNED 31 AGOSTO 2015

SANT'ABBONDIO VESCOVO
PATRONO DELLA CHIESA DI COMO
Sant'Abbondio di Como, in latino Abundius o Abondius (Tessalonica, ... Como,
468), stato un vescovo cattolico di origine bizantina, venerato come santo.
Sono sconosciuti sia la data che il luogo di nascita: la tradizione riporta come egli
fosse nativo di Tessalonica. Il fatto che il nome sia di origine latina non fa
dubitare di tale circostanza, poich simili appellativi erano relativamente diffusi
anche fra i Romani d'Oriente. Secondo la tradizione, Abbondio era inizialmente
coadiutore di Sant'Amanzio, terzo vescovo della diocesi di Como, che aveva
consolidato la presenza cristiana in citt e nella vastissima diocesi (che
comprendeva le attuali province di Como, Sondrio, il terzo superiore della
provincia di Varese, le tre valli sud-alpine del Canton Grigioni ed il Canton
Ticino). Amanzio aveva anche edificato la grande basilica protocristiana dei
Santi Pietro e Paolo (oggi basilica di Sant'Abbondio), ove aveva fissato la
cattedra vescovile.
Amanzio aveva ordinato Abbondio sacerdote e gi prima della morte lo aveva
designato alla propria successione, consacrandolo vescovo il 17 novembre 440.
Alla morte di Amanzio, nel 450 circa, Abbondio divenne cos il quarto vescovo
di Como, dopo San Felice, San Provino e, appunto, Amanzio. Sin dall'alto
Medioevo Abbondio fu venerato come patrono della citt e della Chiesa comense
e invocato nelle preghiere pi solenni della Diocesi insieme ai suoi predecessori.
Gli vennero attribuiti vari episodi miracolosi. La Chiesa lo festeggia come santo
il 31 agosto. patrono della citt e della diocesi di Como. Inoltre patrono
secondario della Diocesi di Lugano.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Domenica 6 settembre 2015


Il Vescovo tra noi
ore 9.30 Uggiate Trevano Oratorio
ASSEMBLEA CON IL VESCOVO: mons. Coletti incontra la
Comunit Pastorale di Ronago e Uggiate T.
ore 10.30 Uggiate Trevano Chiesa Parrocchiale

S. MESSA PRESIEDUTA DA
MONS. DIEGO COLETTI, VESCOVO DI COMO
Lintera Comunit Pastorale invitata a partecipare.

MERCOLED 2 settembre
Trevano Chiesa San Michele
ore 21.00
Catechesi sul Simbolo Apostolico
Relatore don Andrea Straffi
GIOVED 3 settembre
Uggiate T. Oratorio

ore 20.45

Incontro per organizzare i Centri di Ascolto del Vangelo


VENERD 4 settembre

Uggiate T. Oratorio

ore 20.45 Incontro Catechisti di Ronago e di Uggiate T. (classi Medie)

SABATO 5 settembre

Uggiate T. Oratorio

ore 20.30 Proiezione Foto Campo 2 San Nicol Valfurva


Ragazzi/e II e III Media

NELLA LUCE DEL PARADISO


Gioved 20 agosto 2015

Denise Schirinzi
Uggiate Trevano
Venerd 21 agosto 2015
Umberto Ivagnes coniugato con Maria Somaini
di anni 88
Via Lugano, 12 Ronago
La Comunit in preghiera
esprime la propria vicinanza a familiari, parenti e amici.

CALENDARIO LITURGICO della COMUNIT PASTORALE


Ore 7.30 Uggiate def. GIUSEPPE E ADELE
Ore 7.30 Ronago TUTTI I DEFUNTI DELLA PARROCCHIA
Ore 9.00 Mulini

DOMENICA
30 AGOSTO
XXII DOMENICA
TEMPO
ORDINARIO
Liturgia delle ore II sett

S. Messa Intenzione libera

FESTA DELLA MADONNA DELLA CONSOLAZIONE


Ore 10.00 Ronago S. MESSA SOLENNE PRESIEDUTA
DA MONS. DANTE LAFRANCONI
VESCOVO DI CREMONA
Ore 10.30 Uggiate PRO POPULO
Ore 14.30 Ronago PREGHIERA E PROCESSIONE MARIANA
Ore 18.00 Uggiate def. TERESA E PASQUALE MERLO
def. BRUNO ORLANDI
def. SUOR MANSUETA E SORELLE DONADINI

LUNEDI
31 AGOSTO

Ore 8.00 Ronago

def. GILBERTO ROBBIANI


Intenzione Particolare

Ore 9.00 Uggiate

def. ARMANDO E GIOVANNA

Ore 8.00 Ronago

def. FLORA REALINI E MASSIMO


BERNASCONI (legato)
def. EZIO E CARLA

Ore 9.00 Uggiate

def. FRANCO E FABRIZIO BIANCHI

MERCOLEDI
2 SETTEMBRE

Ore 8.00 Ronago

def. ROSA, MARIA, FELICE, ANNA


BERNASCONI
def. GIANLUIGI GALLI

Liturgia delle ore II sett

Ore 9.00 Uggiate

def. GIUSEPPINA PAPIS


def. PIERO FRANGI

GIOVEDI
3 SETTEMBRE

Ore 9.00 Uggiate

def. DON TERZO CALONGHI

Ore 18.00 Ronago

def. CARLO E FRANCA, PAOLO,


CRISTIANA, PAOLO E GIUSEPPINA

Ore 8.00 Ronago

def. LUCIA, PAOLINA E SORELLE


def. GIUSEPPINA E BATTISTA BERETTA

Ore 9.00 Uggiate

def. GIOVANNI E RINA BUTTI


def. ERMINIO CECCHETTO
E FRANCESCA STRINGHETTI

Liturgia delle ore II sett

MARTEDI
1 SETTEMBRE
Liturgia delle ore II sett

Liturgia delle ore II sett

S. Gregorio Magno memoria

VENERDI
4 SETTEMBRE
Liturgia delle ore II sett

Ore 9.00 Uggiate

per i Benefattori defunti

Ore 17.00 Ronago def. GIUSEPPE BIANCHI, ROSA,


TINA E GIUSEPPE
def. PIETRO, MICHELINA
E ALMA GRISONI
def. LUIGI, TERESA, GIOVANNI
def. LUCIA E ANGELO POZZI

SABATO
5 SETTEMBRE
Liturgia delle ore II sett

Ore 18.00 Uggiate

def. DINO, RACHELE, SANDRO


TICOZZI E DUCCIO SORESI
def. MARIO E MARIUCCIA

Ore 7.30 Uggiate per le Anime dimenticate del Purgatorio

DOMENICA
6 SETTEMBRE

Ore 9.00 Mulini

def. MARIO PIETROBON


def. CARLO REZZONICO
def. MARIA AMELIA QUADRANTI
def. ERMINIA

Ore 10.00 Ronago

PRO POPULO

oooo

XXIII DOMENICA
TEMPO
ORDINARIO
Liturgia delle ore III
sett

Ore 10.30 Uggiate S. MESSA PRESIEDUTA DA


MONS. DIEGO COLETTI, VESCOVO DI COMO
Ore 18.00 Uggiate def. ANGELO E PIERINA SOMAINI
def. ANTONIO FRANZINI
def. ALDO MORETTI E FAM.
def. GIUSEPPE MARCHIORI,
ELENA E STEFANIA
Ore 20.00 Ronago SANTO ROSARIO E REPOSIZIONE
STATUA MADONNA DELLA CONSOLAZIONE

A Ronago, a partire dal 14 settembre, le S. Messe feriali


avranno i seguenti orari:

luned, mercoled e venerd ore 18.00


marted e gioved
ore 8.00
(N.B. tranne gioved 3 settembre Santa Messa alle ore
18.00 e non alle ore 8.00)

FESTA ANNIVERSARI DI MATRIMONIO


Se qualche coppia non ricevesse linvito,
pu fare riferimento a quanto qui sotto riportato
e dare la propria adesione in segreteria.

Carissimi Coniugi,
continuando uniniziativa gi collaudata negli anni scorsi mi
pare giusto invitarvi a celebrare tutti insieme gli
anniversari di matrimonio

DOMENICA 13 SETTEMBRE 2015 ORE 10.30


Se bello ricordare allinterno della propria famiglia il momento in cui ci si
sposati, lo anche allinterno della comunit Cristiana. In una realt come
la nostra dove viene messo in discussione tutto, compresa la famiglia,
importante testimoniare che i cristiani credono nel vincolo coniugale.
Invitiamo dunque tutti coloro che nel 2015 hanno ricordato o ricorderanno
5, 10, 15, 20, 25, 30, 35, 40, 45, 50, 55, 60, 65 anni e oltre di
matrimonio a partecipare alla S. Messa delle ore 10.30 a Uggiate che
viene celebrata per loro (dopo i 50 anni di matrimonio sono invitate tutte le
coppie).
Certo alcune date come i 10, 25, 40, 50 anni di matrimonio, sono quelli che
comunemente vengono ricordati; tuttavia si pensato di estendere il
presente invito anche agli altri.
Gradiremmo una conferma in parrocchia al no. 031/948721 (da luned al
venerd dalle ore 9.00 alle ore 11.00) entro domenica 6 settembre, anche
per chi partecipa solo alla S. Messa.