Sei sulla pagina 1di 2

L'APPARATO DIGERENTE

Il tuo corpo, per crescere e svolgere ogni giorno mille attività, ha bisogno di energia, che ti
viene data dai cibi che mangi. Ma il corpo non può utilizzare gli alimenti così come si
presentano: deve spezzettarli e trasformarli in molecole semplici. Questo è il compito
dell’apparato digerente.

CHE COS’È L’APPARATO DIGERENTE?

L’apparato digerente è formato da tante parti e ha il compito di introdurre il cibo nel corpo e
di sminuzzarlo sempre di più, trasformandolo in molecole semplici, i nutrienti: questo
processo è detto digestione. L’apparato digerente si occupa anche dell’assorbimento, cioè
del trasferimento dei nutrienti al sangue, che trasporterà le preziose sostanze a ogni
cellula del corpo. Sarà quindi ciascuna cellula a compiere i processi chimici con cui ottiene
energia dai nutrienti. Infine, l’apparato digerente elimina gli alimenti che non riesce a
digerire sotto forma di feci.

L’apparato digerente è formato da due tipi di organi: gli organi attraverso i quali passa il
cibo (la bocca, l’esofago, l’intestino tenue e l’intestino crasso), e gli organi che producono
le sostanze che partecipano alla digestione, ma attraverso i quali non passa il cibo (cioè le
due ghiandole fegato e pancreas).

GLI ORGANI DELL’APPARATO DIGERENTE

Gli organi che intervengono nel processo della digestione degli alimenti sono: la bocca,
l’esofago, lo stomaco, l’intestino, il fegato e il pancreas.

La bocca

La bocca rappresenta la parte iniziale dell’apparato digerente e lo mette in comunicazione


con il mondo esterno. Al suo interno si trovano i denti e la lingua. I denti sminuzzano,
lacerano e triturano i cibi. La lingua è un organo costituito da un muscolo che, con i suoi
movimenti, aiuta ad amalgamare il cibo sminuzzato dai denti con la saliva. La saliva è
prodotta da organi situati vicino alla lingua, le ghiandole salivari. Sulla superficie della
lingua si trovano le papille gustative che ci permettono di sentire il gusto di ciò che
mangiamo.

In fondo alla bocca c’è la faringe. Essa è dotata di due aperture: attraverso una di esse
passa l’aria che respiriamo, diretta verso l’apparato respiratorio; attraverso l’altra, passa il
cibo. Quando deglutisci, il buco per l’aria viene chiuso da una specie di linguetta,
l’epiglottide, che così obbliga il cibo a imboccare la via giusta.

L’esofago

L’esofago è un lungo tubo che percorre il torace e collega la faringe con lo stomaco. Lungo
le pareti ci sono muscoli che si contraggono e spingono il cibo verso lo stomaco.

Lo stomaco

Lo stomaco ha la forma di un sacco e può allargarsi e stringersi. Si trova nell’addome,


nella parte alta verso sinistra, alloggiato in una cavità chiamata cavità addominale. In alto
è collegato con l’esofago, in basso si unisce all’intestino tenue.
Le pareti dello stomaco sono formate da una potente muscolatura. Sono ricoperte da uno
strato fatto di cellule speciali: esse producono il succo gastrico, un liquido che serve per la
digestione. Lo sapevi che lo stomaco di una persona adulta può contenere quasi un litro e
mezzo di cibo?

L’intestino tenue

L’intestino tenue è un tubo lungo circa 7 metri, ed è alloggiato, tutto arrotolato, nel centro
della cavità addominale. È in comunicazione con lo stomaco e l’intestino crasso. La prima
parte dell’intestino tenue si chiama duodeno; la parte centrale, digiuno; l’ultima, ileo.

L’intestino tenue produce i succhi intestinali, che prendono parte alla digestione. Inoltre,
attraverso piccoli condotti, riceve altri liquidi, la bile e il succo pancreatico, che
intervengono nella digestione. La bile viene prodotta nel fegato; il succo pancreatico, nel
pancreas.

L’intestino crasso

L’intestino crasso è lungo circa un metro. Anch’esso si trova nella cavità addominale, è più
corto dell’intestino tenue, ma è più grande. Ha la forma di una “C” che guarda verso il
basso. È composto da due parti, il colon e il retto. Il colon si divide in colon ascendente,
colon trasverso e colon discendente. Il retto è la parte finale dell’intestino crasso. È un
tubo corto che termina in una apertura, l’ano, dal quale fuoriescono le feci.

Hai mai sentito dire che qualcuno ha avuto “l’appendicite”? Si tratta dell’infiammazione
dell’appendice, un sacchettino a forma di dito che si trova all’inizio del colon.

Il fegato

Il fegato è l’organo più grande del tuo corpo. Si trova nella cavità addominale, in alto a
destra. Ha una forma triangolare e un colore rosso scuro. Il fegato svolge tante funzioni.
Durante la digestione, il suo compito più importante è la produzione della bile. Questa
viene immagazzinata nella cistifellea o vescichetta biliare, e da lì passa all’intestino tenue,
dove interviene nel processo di digestione degli alimenti.

Il pancreas

Il pancreas si trova nella cavità addominale, vicino all’intestino tenue. Ha una forma
allungata e produce il succo pancreatico, un liquido che serve a digerire alcune sostanze
nell'intestino tenue.