Sei sulla pagina 1di 75

INTRODUZIONE ALLINGEGNERIA

GEOTECNICA SISMICA

AZIONE SISMICA E TERRENO

Diego Lo Presti e Nunziante Squeglia


Dipartimento di Ingegneria Civile
Universit di Pisa
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

INDICE
INTRODUZIONE
ELEMENTI DI SISMOLOGIA
PERICOLOSITA DI BASE ED EFFETTI
LOCALI
MODIFICA MOTO SISMICO
RISPOSTA SISMICA
NORMATIVA
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

GEOTECNICA SISMICA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

GEOTECNICA SISMICA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

GEOTECNICA SISMICA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

TESTI CONSIGLIATI
KRAMER S.K., GEOTECHNICAL
EARTHQUAKE ENGINEERING, PRENTICE
HALL
AA.VV MANUAL FOR ZONATION ON SEISMIC
GEOTECHNICAL HAZARDS. TC4 ISSMGE, JGS
SILVESTRI E LANZO RISPOSTA SISMICA
LAI ET AL. INPUT SISMICO E STABILITA
GEOTECNICA DEI SITI DI COSTRUZIONE

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

ELEMENTI DI SISMOLOGIA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

ELEMENTI DI SISMOLOGIA
CAUSE REMOTE DEI SISMI
MISURA DEI TERREMOTI
PARAMETRI MACROSISMICI
MISURE STRUMENTALI

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

CAUSE REMOTE
ROTTURE (PROFONDE < 700 Km) DELLA
CROSTA TERRESTRE;
PROPAGAZIONE (DAL FUOCO) DI ONDE
DI VOLUME E DI SUPERFICIE
TEORIA DELLA TETTONICA A ZOLLE
(LA PIU ACCREDITATA)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

ONDE DI VOLUME (BOLT 1988)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

10

ONDE DI SUPERFICIE (BOLT 1988)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

11

STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

12

SCHEMA: ATTIVITA TETTONICA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

13

6 ZOLLE CONTINENTALI, 14 SUBCONTINENTALI, NUMEROSE MICROZOLLE


(FOWLER 1990)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

14

ATTIVITA SISMICA NEL MONDO (BOLT


1988)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

15

MISURA TERREMOTI

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

17

ISOSISME

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

18

PARAMETRI MACROSISMICI: INTENSITA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

19

MAGNITUDO
Locale (Richter 1935; d < 600 Km)
ML=LOG(Amax)-LOG(Ao)

Onde Superficie (Gutemberg e Richter 1956, d


> 1000 Km)
MS= LOG(Amax)+1.66LOG(D)+2.0

Onde Volume (Gutemberg 1945 fuoco>70 Km)


mb=LOG(Amax)-LOG(T)+0.01D+5.9

Locale (JMA, onde di lungo periodo)


MJMA
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

20

MAGNITUDO DEL MOMENTO:


Mw=LogMo/1.5 10.7 (dyne-cm)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

21

LOCALIZZAZIONE DI UN SISMA:
TERMINOLOGIA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

22

LOCALIZZAZIONE DI UN SISMA:
d=Dtp-s/(1/Vs-1/Vp)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

23

MISURE STRUMENTALI
TRE COMPONENTI DI MOTO (EW, NS,
UD)
PARAMETRI DI SCUOTIBILITA
AMPIEZZA
FREQUENZA
DURATA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

24

MISURE STRUMENTALI
mu
cu ku mu
g
u

ug

g / n

1 2
2 2

u
g

n k / m

c / 2 km

1 2
2 2

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

25

RAPPORTO SPOSTAMENTO TRACCIA


SPOSTAMENTO AL SUOLO
Rapporto di risposta (spostamento)

traccia/spostamento suolo

10

0.1
0.1

10


Giornata di studio 15 Dicembre 2009

26

RAPPORTO SPOSTAMENTO TRACCIA


ACCELERAZIONE AL SUOLO
Rapporto di risposta (accelerazione)

traccia/accelerazione suolo

10

0.1
0.01

0.1

10

n
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

27

ESEMPIO DI REGISTRAZIONE (DIGITALE)


COMP : DU UNCORRECTED DATA
10-10-2000
AUTOMATIC DIG.
FIX SAMPLING TIME : 0.00423000

FT AND FC SUBTRACTED

.000

.000 HZ

AMAX : -63.976 CM/SEC**2


TIME (AMAX) : 3.060 SEC
TOTAL DURATION : 41.510 SEC RMS : 6.925 CM/SEC**2
UNITS ARE : SEC CM/SEC**2
POINTS : 8303
-16.050000
-21.490000
-22.050000
-17.450000

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

28

ESEMPIO DI REGISTRAZIONE (TIME


HISTORY)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

29

PARAMETRI DI SCUOTIBILITA:
AMPIEZZA (PHA, PVA, PHV, PD)
x () x() /

x() x () / x() / 2

0.20

Accelerazione m/s 2

0.15
0.10
0.05
0.00
-0.05
-0.10
-0.15
-0.20
0

10

15

20

25

30

Tempo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

30

PARAMETRI DI SCUOTIBILITA:
AMPIEZZA (PHA, PVA, PHV, PD)
x () x() /

x() x () / x() / 2

0.02

Velocit m/s

0.01
0.01
0.00
-0.01
-0.01
-0.02
0

10

15

20

25

30

Tempo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

31

PARAMETRI DI SCUOTIBILITA:
AMPIEZZA (PHA, PVA, PHV, PD)

Spostamento (cm)

x () x() /

x() x () / x() / 2

0.30
0.25
0.20
0.15
0.10
0.05
0.00
-0.05
-0.10
-0.15
-0.20
-0.25
0

10

15

20

25

30

Tempo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

32

PARAMETRI DI SCUOTIBILITA:
FREQUENZA
SPETTRO DI FOURIER

x(t ) co cnsen(n t n )
n 1

SPETTRO DI POTENZA
cn2
G()
Td

SPETTRO DI RISPOSTA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

33

SPETTRO DI FOURIER (AMPIEZZA)

Ampiezza g-sec

0.35
0.30

suolo

0.25

roccia

0.20
0.15
0.10
0.05
0.00
0

10
15
Frequenza (Hz)

20

25

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

34

SPETTRO DI FOURIER (FORMA TIPICA)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

35

SPETTRO DI RISPOSTA: DEFINIZIONE

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

36

PSA (g)

RAPPRESENTAZIONE DELLO SPETTRO DI


RISPOSTA
2.0
1.8
1.6
1.4
1.2
1.0
0.8
0.6
0.4
0.2
0.0

Roccia
Suolo

Periodo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

37

RAPPRESENTAZIONE DELLO SPETTRO DI


RISPOSTA
120

PSV relativa cm/s

100

80

60

40

20

0
0

Periodo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

38

RAPPRESENTAZIONE DELLO SPETTRO DI


RISPOSTA
9

Spostamento relativo (cm)

8
7
6
5
4
3
2
1
0
0

Periodo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

39

PERICOLOSITA DI BASE

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

42

PERICOLOSITA (PROBABILISTICO)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

43

INCERTEZZA SPAZIALE: FUNZIONE DENSITA


DI PROBABILITA (1)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

44

INCERTEZZA SPAZIALE: FUNZIONE DENSITA


DI PROBABILITA (2)

Sorgente puntiforme
Sorgente lineare fL(l)dl=fR(r)dr
fL(l)=1/Lf ; l2=r2-r2min ; fR(r)=r/Lf(r2-r2min )0.5

Sorgente areale
Approccio numerico

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

45

LEGGI DI RICORRENZA (3)

exp m m o exp m max m o


m
1 exp m max m o

exp( mo )

mo m mmax

1 exp m m o
FM (m )
1 exp m max m o

exp m m o
f M (m )
1 exp m max m o
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

48

CORRELAZIONI PER LA STIMA DEI


PARAMETRI DI SCUOTIBILITA
RELAZIONI DI ATTENUAZIONE
AMBRASEYS ET AL. 1996

Log( y ) b1 b 2Ms b4Log(d) b AS A bSSs P


SABETTA E PUGLIESE 1996

Log ( y ) a bM cLog (d ) e1S1 e 2S 2

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

49

ZONAZIONE ZS9

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

50

PERICOLOSITA SISMICA: ZONE


SISMOGENETICHE (MENSI 2003)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

51

PERICOLOSITA SISMICA: ANALISI DI


COMPLETEZZA (MENSI 2003)
Analisi di com pletezza Classe II (4<=M<4.5)
300

Numero cumulativo di eventi (#)

250

Classe 4<=M<4.5
200

150

100

50

0
1000

1200

1400

1600
Tem po (anni)

1800

1880

2000

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

52

2200

PERICOLOSITA SISMICA: LEGGE DI


RICORRENZA (MENSI 2003)
Log N. eventi normalizzato

2.0
1.5
1.0
0.5
0.0

eventi

-0.5
regressione lin eventi

-1.0

y = -0.8926x + 4.0209

-1.5
-2.0
0

3
4
Magnitudo locale (M L)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

53

ESEMPIO E CURVE DI PERICOLOSITA


Probabilit che si verifichi un terremoto (M)
Probabilit che si verifichi ad una data distanza (R)
Probabilit che laccelerazione al suolo (M-R) sia superiore ad un valore di
target (distribuzione normale)

P( PHA a * M, R ) 1 Fz ( z*) z* ln a * ln( PHA )

( )ln y

Tasso annuale di superamento

Probabilit che un certo livello di accelerazione sia superato in un certo


intervallo di tempo (Modello Poisson)

y*

ln(1 PYT y *)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

54

PERICOLOSITA SISMICA: PHGA (Mensi 2003)


Castelnuovo G.na
Analisi di pericolosit sismica
10000

Tr[anni]

1000
sigma = 0.25

475
100

10
0.01

sigma = 0

0.1

0.217

0.246

PGA [g]
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

55

DE AGGREGAZIONE

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

56

DE-AGGREGAZIONE PERICOLOSITA (LAI ET AL: 2005)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

57

VECCHIA E NUOVA ZONAZIONE

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

58

ANALISI DI RISPOSTA SISMICA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

59

EFFETTI DI SITO: STRATIGRAFIA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

60

EFFETTI DI SITO: TOPOGRAFIA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

61

Amplificazioni PGA osservate e calcolate

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

62

PSA (g)

SPETTRO DI RISPOSTA: TERRENO


SOFFICE
2.0
1.8
1.6
1.4
1.2
1.0
0.8
0.6
0.4
0.2
0.0

Roccia
Suolo

Periodo (s)
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

63

GEOMETRIA E CINEMATICA 1D

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

64

CODICI DI CALCOLO DISPONIBILI


1D: GEOMETRIA E CINEMATICA
LINEARI EQUIVALENTI
TENSIONI TOTALI (SHAKE, EERA)

NON-LINEARI
TENSIONI TOTALI (CHARSOIL, MASH, NONLI3,
TESS1, NERA, ONDA);
TENSIONI EFFICACI (DESRA-2C, DESRAMOD);

NON-LINEARI AVANZATI (DYNA 1-D,


CYCLIC 1-D, CYBERQUAKE)

2D 3D: (QUAD4M, GEFDYN)


Giornata di studio 15 Dicembre 2009

65

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

66

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

67

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

68

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

69

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

70

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

71

APPROCCIO SEMPLIFICATO E
NORMATIVA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

72

STATI LIMITE AZIONE SISMICA

VR = VN * CU (10 50 100) (0.7 1.0 1.5


2.0) (VR > 35)
SLO (81%)
SLD (63 %)
SLU (10 %)
SLC (5 %)

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

73

NORMATIVA: FORMA SPETTRO (H1,H2)


0<T<TB

Se (T) ag S Fo T / TB Fo (1 T / TB ) /

TB<T<TC

S e (T) a g S Fo

TC<T<TD

S e (T) a g S Fo (TC / T)

T>TD
S e (T) a g S Fo (TC TD / T 2 )
S SS ST

TC CC TC*

TB TC / 3

TD 4(ag / g) 1.6

10 /(5 )

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

74

AZIONE SISMICA
agR(Tr)
(http://essel.mi.ingv.it)
(CSLP - allegato norma)
Ss(Vs30, Fo)
1.40 0.40 Fo agR / g 1.20
ST (1.0 1.2 1.4)
1.70 0.60 Fo agR / g 1.50
2.40 1.50 Fo agR / g 1.80

2.00 1.10 Fo agR / g 1.60


Giornata di studio 15 Dicembre 2009

75

CATEGORIE DI SUOLO
SUOLO

Vs,30

A: (Formazioni litoidi o suoli omogenei


molto rigidi)
B: Granulari molto addensati, fini molto
consistenti

> 800

C: Granulari mediamente addensati, fini


mediamente consistenti

180 360

D: Granulari poco addensati, coesivi poco


consistenti

< 180

360
800

Nspt Cu (kPa)

>50
>250
15 50
70 - 250
< 15
< 70

E: Depositi alluvionali tipo C, D con


spessore 5-20 m su suolo tipo A
Giornata di studio 15 Dicembre 2009

76

ALTRE CATEGORIE
S1 Vs,30 < 100 m/s ; 10 < Cu,30 < 20 kPa, strato
di almeno 8 m di terreni a grana fina di bassa
consistenza, , oppure almeno 3 m di torba o
argille altamente organiche.
S2: depositi liquefacibili o argille sensitive o
altre categorie di suolo diverse dalle precedenti

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

77

PERICOLOSITA DI BASE

NTC XLS
SPALLAROSSA E BARANI
REXEL

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

78

De aggregazione (Spallarossa Barani): MAGNITUDO


1) MEDIA, 2) MODA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

79

De aggregazione (Spallarossa Barani): DISTANZA


1) MEDIA, 2) MODA

Giornata di studio 15 Dicembre 2009

80