Sei sulla pagina 1di 2

1.

Introduzione
Il razzismo la discriminazione delle persone sulla base di una
presunta superiorit di una razza su unaltra ma come cercher di
dimostrare questo non ha basi n scientifiche, n naturali n
tantomeno morali.
La lotta contro il razzismo comincia con leducazione.
Si possono educare i ragazzi, non gli adulti.
la natura spontanea dei bambini non razzista: persuaso che il
razzismo derivi dalleducazione che si riceve; sono i genitori, gli
insegnanti e a volte la televisione che contribuiscono a questa
educazione.
Esso nasce principalmente dal pregiudizio, quando una persona
giudica gli altri prima di conoscerli; crede di sapere anticipatamente
chi sono e cosa valgono che il pi delle volte si sbaglia.
fa nascere il razzismo la paura, perch il razzista ha paura di chi
non gli somiglia: molti uomini politici, hanno utilizzato e utilizzano
questo sentimento per giustificare le loro idee razziste e farsi dei
discepoli.
Il libro parla anche della discriminazione, che significa separare un
gruppo sociale o etnico dagli altri trattandolo male; la scienza pu
spiegare le differenze fisiche, ma non ci sono prove scientifiche che
avvalorino il razzismo.
Altro tema la differenza: le differenze socioculturali, che sono una
ricchezza per un paese accogliente, oggi si predica lintegrazione.!
Un uomo che stato vittima del razzismo potrebbe, in alcuni casi,
cedere alla tentazione razzista. spesso, poich si sofferto, ci
sentiamo legittimati a eseguire, spinti dallodio, una sorta di
vendetta. Tutto ci fa sviluppare enormemente il razzismo.
Il Corano dice che gli uomini sono tutti uguali davanti a Dio e sono
differenti secondo l'intensit della loro fede. Tutte le religioni
predicano la pace tra gli uomini. fanatico chi pensa di essere il
solo a possedere la verit.
Il razzista nello stesso tempo un pericolo per gli altri e una vittima
per se stesso

Articolo tre della costituzione Tutti i cittadini hanno pari dignit


sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso,
di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni
personali e sociali.

compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine


economico e sociale, che, limitando di fatto la libert e l'eguaglianza
dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e
l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione
politica, economica e sociale del Paese.