Sei sulla pagina 1di 21

SESTA EDIZIONE

Chimica
Principi e reazioni

Dello stesso Editore:


ABBOTTO/PAGANI Chimica eterociclica
ABELES Biochimica
ALESCIO Biologia dinamica
AMEND/MUNDY/ARMOLD Chimica generale,
organica e biologica
ARANEO Chimica
ARIENTI Le basi molecolari della nutrizione
ARIENTI Un compendio di Biochimica per le
lauree triennali
BATSCHELET Matematica per biologi
BAUER et al. Analisi strumentale
BERCHIESI/SANTINI Lacustica molecolare in
chimica
BERGMEYER Principi di analisi enzimatica
BOLOGNANI Bioenergetica
BOLOGNANI/VOLPI Tavole metaboliche
BROWN Genetica molecolare
BRUNI Farmacognosia generale
BUCHNER et al. Chimica inorganica industriale
CABRAS/MARTELLI Chimica e tecnologia degli alimenti
CABRAS/MARTELLI Analisi chimica
degli alimenti
CALDERA/BURTI Manuale di chimica
e biochimica clinica
CASTINO/ROLETTO Statistica applicata
CHARLOT Analisi chimica qualitativa
CHRISTIAN Chimica analitica
CLIFFORD La chimica inorganica dellanalisi
qualitativa
COLTON Statistica in medicina
COOPER Biologia molecolare e cellulare
CROMER Fisica per medicina e per corsi
ad indirizzo biologico
DISCHIA La chimica inorganica in laboratorio
DEWICK Chimica, biosintesi e bioattivit delle
sostanze naturali
DUFF Principi di geofisica
DURANTI/PAGANI Enzimologia
EVANGELISTI/RESTANI Prodotti dietetici
FABBRI La trasformazione chimica
FESSENDEN/FESSENDEN Chimica organica
FOYE - Chimica farmaceutica
FREISER/FERNANDO Gli equilibri ionici nella
chimica analitica
FREUND/WILSON Metodi statistici
FURLANUT Farmacologia generale e clinica
per le lauree triennali

GALZIGNA Introduzione alla biochimica clinica e


patologica
GALZIGNA Principi di enzimologia
GARRETT Principi di biochimica
GREENWOOD/EARNSHAW Chimica
degli elementi
HEIMLER/BANDINELLI Chimica inorganica
HOGNESS Analisi qualitativa
HUHEEY Chimica inorganica: principi, strutture, reattivit
JOHNSTONE/WEBB Energia caos e reazioni
chimiche
KEISLER Elementi di analisi matematica
KOLTHOFF Analisi chimica quantitativa
LEE Compendio di chimica inorganica
MAFFEI Biochimica vegetale
MANAHAN Chimica ambientale
MANGIAROTTI Biologia molecolare
MARZONA Chimica delle fermentazioni
MAUGINI Botanica farmaceutica
McMURRY Chimica organica
MICHELIN LAUSAROT/VAGLIO Stechiometria per la Chimica Generale
MOORE Chimica fisica
MORASSI/SPERONI Il laboratorio chimico
NORMAN/COXON Chimica organica
PEDULLI Metodi fisici in chimica organica
PETRUCCI Chimica generale
PONTICELLI/USAI Chimica generale
e inorganica con elementi di chimica organica
(per lauree trieannali)
RADAELLI/CALAMAI Chimica del terreno
SAMAJA Biochimica per le lauree triennali
SANTAGADA/CALIENDO Peptidi
e peptidomimetici
SAVELLI-BRUNO Analisi chimica farmaceutica
SENATORE Biologia cellulare
e Botanica farmaceutica
SIENKO et al. Esercitazioni di chimica
SILIPRANDI/TETTAMANTI Biochimica medica
SKOOG/WEST Introduzione alla chimica analitica
SLOWINSKI/WOLSEY/MASTERTON Esperimenti
di laboratorio di chimica generale e inorganica
con analisi qualitativa per il I anno
SPANDRIO Principi e tecniche di chimica clinica
WEISSERMEL/ARPE Chimica organica industriale
WHITTEN Chimica:
ZIEGLER Conoscenze attuali in nutrizione

SESTA EDIZIONE

Chimica
Principi e reazioni
William L. Masterton
University of Connecticut

Cecile N. Hurley
University of Connecticut

Edizione italiana a cura del

Prof. Gino Paolucci


Universit Ca Foscari di Venezia

Aggiornamenti della sesta edizione italiana


a cura di

Valerio Causin
Universit degli Studi di Padova

Titolo originale
Chemistry: Principles and Reactions, Sixth Edition
by William L. Masterton & Cecile N. Hurley
2009 Brooks/Cole Cengage Learning

Tutti i diritti sono riservati

VIETATA PER LEGGE LA RIPRODUZIONE IN FOTOCOPIA


ED IN QUALSIASI ALTRA FORMA

vietato riprodurre, archiviare in un sistema di riproduzione


o trasmettere sotto qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico,
meccanico, per fotocopia, registrazione o altro,
qualsiasi parte di questa pubblicazione
senza autorizzazione scritta dellEditore.
Ogni violazione sar perseguita secondo le leggi civili e penali.

ISBN 978-88-299-2041-9

Stampato in Italia
Copyright 2010 by Piccin Nuova Libraria S.p.A., Padova
www.piccin.it

Dedica
In memoria di William Lewis Masterton
Insegnante senza pari
Didatta senza paragoni
Amico e mentore
Ci manchi

Sommario

La materia e la sua misura

Atomi, molecole e ioni

Relazioni di massa in chimica; stechiometria

Reazioni in soluzione acquosa

I gas

Struttura elettronica e la tavola periodica

Il legame covalente

Termochimica

196

Liquidi e solidi

226

10

Le soluzioni

11

Velocit di reazione

12

Equilibrio chimico dei gas

13

Acidi e basi

14

Equilibri nelle soluzioni acido-base

15

Ioni complessi

16

Equilibri di precipitazione

17

Spontaneit di una reazione

18

Elettrochimica

19

Reazioni nucleari

20

La chimica dei metalli

21

La chimica dei non metalli

22

La chimica organica

23

Polimeri organici, naturali e sintetici

24
50

74

102
132

164

258
284
322

352
382

408
430
450

480
512
534
554

578
610

Appendice 1:

Unit, costanti e dati di riferimento

Appendice 2:

Propriet degli elementi

Appendice 3:

Esponenti e logaritmi

Appendice 4:

Nomenclatura di ioni complessi

Appendice 5:

Orbitali molecolari

635

641

643
648

650

Appendice 6: Risposte ai quesiti e problemi con numeri pari e ai problemi


sfida 656
Riconoscimenti

677

Indice analitico/Glossario
vi

681

Indice generale

LA MATERIA E LA SUA MISURA


1.1

Tipi di materia

1.2

Misure

1.3

Propriet delle sostanze

Charles D. Winters

13

Chimica: Il lato umano: Antoine Lavoisier

14

Chimica fuori dellaula: Titanio: un metallo dellera spaziale 18


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

19
19

20

ATOMI, MOLECOLE E IONI


2.1

Gli atomi e la teoria atomica

2.2

I componenti dellatomo

25

25

Chimica: Il lato umano: John Dalton


2.3

24

Introduzione alla tavola periodica

27
31

Chimica: Il lato umano: La storia della tavola periodica


2.4

Molecole e ioni

2.5

Formule dei composti ionici

2.6

Nomi dei composti

34
38

39

Chimica fuori dellaula: Lalcol etilico e la legge


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e Problemi

32

43

44
44

45
vii

RELAZIONI DI MASSA IN CHIMICA; STECHIOMETRIA


3.1

Masse atomiche

51

3.2

La mole

3.3

Le relazioni di massa nelle formule chimiche

3.4

Le relazioni di massa nelle reazioni

55

Chimica fuori dellaula: Gli idrati


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e Problemi

56

60

66

67
67

68

REAZIONI IN SOLUZIONE ACQUOSA


4.1

Concentrazione dei soluti; molarit

4.2

Reazioni di precipitazione

4.3

Reazioni acido-base

75

78

81

Chimica: Il lato umano: Svante August Arrhenius


4.4

74

Reazioni di ossidazione-riduzione

86

86

Chimica fuori dellaula: Cambiamenti di colore reversibili


Sommario del capitolo
Quesiti e problemi

I GAS

94
94

Charles D. Winters

Problema riassuntivo

92

95

102

5.1

Misurazioni nei gas

103

5.2

La legge dei gas ideali

5.3

Calcoli con la legge dei gas

5.4

Stechiometria delle reazioni in fase gassosa

105
107
111

Chimica: Il lato umano: Amedeo Avogadro 113


5.5

Le miscele di gas: pressioni parziali e frazioni molari

5.6

La teoria cinetica dei gas

5.7

I gas reali

122

Chimica fuori dellaula: Airbag


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi
viii

Indice generale

117

125
126

126

124

114

50

STRUTTURA ELETTRONICA E
LA TAVOLA PERIODICA 132
6.1

Luce, energie dei fotoni e spettri atomici

6.2

Latomo di idrogeno

6.3

Numeri quantici

6.4

Orbitali atomici: forma e dimensioni

6.5

Configurazioni elettroniche negli atomi

133

137

140
143
143

Chimica: Il lato umano: Glenn Theodore Seaborg 147


6.6

Diagrammi orbitalici degli atomi

148

6.7

Disposizione elettronica negli ioni monoatomici

150

6.8

Andamenti periodici nelle propriet degli atomi

152

Chimica fuori dellaula: Perch le aragoste diventano rosse da cotte? 157


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

158

159

IL LEGAME COVALENTE

164

Le strutture di Lewis; la regola dellottetto

166

Chimica: Il lato umano: Gilbert Newton. Lewis

174

7.1
7.2

Geometria molecolare

175

7.3

Polarit delle molecole

182

7.4

Orbitali atomici; ibridizzazione

185
S. Ruven Smith

158

Chimica fuori dellaula: I gas nobili 190


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

191
191

192

TERMOCHIMICA

196

8.1

Principi del flusso di calore

197

8.2

Misura del flusso di calore; calorimetria

8.3

Entalpia

8.4

Equazioni termochimiche

8.5

Entalpie di formazione

8.6

Entalpia di legame

200

203
204

208

212

Indice generale

ix

8.7

La prima legge della termodinamica

214

Chimica fuori dellaula: Bilancio energetico nel corpo umano 218


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo

220

220

LIQUIDI E SOLIDI
9.1

226

Equilibrio liquido-vapore

227

9.2 Diagrammi delle fasi 233


9.3 Sostanze molecolari; forze intermolecolari 235
9.4 Solidi a reticolo covalente, ionici e metallici 240
9.5 Strutture cristalline 245
Chimica: Il lato umano: Dorothy Crowfoot Hodgkin 248
Chimica fuori dellaula: Allotropia 250
Sommario del capitolo 252
Problema riassuntivo 252
Quesiti e problemi 253

10

LE SOLUZIONI

George Semple

Quesiti e problemi

219

258

10.1 Unit di concentrazione

259

10.2 Principi di solubilit 264


10.3 Propriet colligative dei non elettroliti 267
10.4 Propriet colligative degli elettroliti 274
Chimica fuori dellaula: Lo sciroppo dacero 277
Sommario del capitolo 278
Problema riassuntivo 279
Quesiti e problemi 279

VELOCIT DI REAZIONE

284

11.1 Significato di velocit di reazione 285


11.2 Velocit di reazione e concentrazione 287
11.3 Concentrazione dei reagenti e tempo 292
11.4 Modelli per la velocit di reazione 298
Chimica: Il lato umano: Henry Eyring 301
11.5 Velocit di reazione e temperatura 301
11.6 Catalisi 305
x

Indice generale

Charles D. Winters

11

11.7 Meccanismi di reazione

307

Chimica fuori dellaula: La storia dellozono 310


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

12

312
312

313

EQUILIBRIO CHIMICO DEI GAS


12.1 Il sistema in equilibrio N2O4NO2

322

323

12.2 Lespressione della costante di equilibrio


12.3 Determinazione di K

326

331

12.4 Applicazioni della costante di equilibrio

333

12.5 Effetto delle variazioni delle condizioni su un sistema in equilibrio

337

Chimica fuori dellaula: Unapplicazione industriale dellequilibrio gassoso 342


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

13

343
344

345

ACIDI E BASI

352

13.1 Il modello acido-base di Brnsted-Lowry


13.2 Il prodotto ionico dellacqua
13.3 pH e pOH

353

354

355

13.4 Acidi deboli e loro costanti di equilibrio


13.5 Basi deboli e loro costanti di equilibrio

359
368

13.6 Propriet acido-base delle soluzioni saline


Chimica fuori dellaula: Acidi e basi organici

14

Sommario del capitolo

376

Problema riassuntivo

376

Quesiti e problemi

377

372
374

EQUILIBRI NELLE SOLUZIONI ACIDO-BASE


14.1 I tamponi

382

383

14.2 Indicatori acido-base

391

14.3 Titolazioni acido-base

394

Indice generale

xi

Chimica fuori dellaula: Piogge acide 400


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

15

401
401

402

IONI COMPLESSI

408

15.1 Composizione degli ioni complessi


15.2 Geometria degli ioni complessi

409

413

Charles D. Winters

15.3 Struttura elettronica degli


ioni complessi 416
Chimica: Il lato umano:
Alfred Werner 417
15.4 Costanti di formazione degli
ioni complessi 422

Chimica fuori dellaula: I chelati: naturali e sintetici


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

16

424

425
426

426

EQUILIBRI DI PRECIPITAZIONE

430

16.1 Formazione del precipitato; costante del prodotto di solubilit (Kps) 431
16.2 Solubilizzazione di precipitati

439

Chimica fuori dellaula: Analisi qualitativa


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

17

443

445
445

446

SPONTANEIT DI UNA REAZIONE


17.1 Processi spontanei
17.2 Entropia, S

450

451

453

17.3 Energia libera, G

458

17.4 Variazione di energia libera standard, DG 460


17.5 Effetto di temperatura, pressione e concentrazione
sulla spontaneit di una reazione
xii

Indice generale

463

Charles D. Winters

Chimica: Il lato umano: J. Willard Gibbs 459

17.6 Variazione di energia libera e la costante di equilibrio

467

17.7 Additivit delle variazioni di energia libera; reazioni accoppiate

468

Chimica fuori dellaula: Lelasticit della gomma: un fenomeno entropico 470


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

18

472
472

473

ELETTROCHIMICA
18.1 Celle voltaiche

480

481

18.2 Potenziali standard

485

18.3 Relazioni tra E, DG e K 491


18.4 Effetto della concentrazione sul potenziale
18.5 Celle elettrolitiche
18.6 Pile commerciali

492

496
499

Chimica: Il lato umano: Michael Faraday

501

Chimica fuori dellaula: Cella a combustibile: la prossima frontiera nella conversione da energia
chimica a energia elettrica? 503
Sommario del capitolo
Problema riassuntivo

19

505

506

REAZIONI NUCLEARI
19.1 La radioattivit

512

513

Chimica: Il lato umano: I Curie

517

19.2 La velocit del decadimento radioattivo


19.3 Relazioni massa-energia
19.4 Fissione nucleare

523

19.5 Fusione nucleare

526

520

Chimica fuori dellaula: Effetti biologici


delle radiazioni 528
Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

518

NASA

Quesiti e problemi

505

529
530

530

Indice generale

xiii

20

LA CHIMICA DEI METALLI


20.1 La metallurgia

534

535

20.2 Le reazioni dei metalli alcalini e alcalino-terrosi 541


20.3 La chimica di ossidoriduzione dei metalli di transizione
Chimica fuori dellaula: Metalli essenziali
nellalimentazione 550
Sommario del capitolo
Problema riassuntivo

21

551

552

LA CHIMICA DEI NON METALLI


21.1 Gli elementi e la loro preparazione

555

21.2 I composti con idrogeno dei non metalli

559

21.3 I composti con ossigeno dei non metalli

563

21.4 Ossiacidi e ossianioni

566

Chimica fuori dellaula: Arsenico e selenio


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

22

554

573

574
574

575

LA CHIMICA ORGANICA
22.1 Gli idrocarburi saturi: alcani

578
580

22.2 Gli idrocarburi insaturi: alcheni e alchini


22.3 Gli idrocarburi aromatici e loro derivati
22.4 Gruppi funzionali

590

22.5 Isomeria nei composti organici


22.6 Reazioni organiche

601

Chimica fuori dellaula: Colesterolo


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi
xiv

Indice generale

605
605

606

597

603

585
588

Charles D. Winters

Quesiti e problemi

551

544

23

POLIMERI ORGANICI, NATURALI E SINTETICI


23.1 Polimeri sintetici di addizione

611

23.2 Polimeri sintetici di condensazione


23.3 Carboidrati
23.4 Proteine

610

614

617

621

Chimica fuori dellaula: Identificazione attraverso il DNA


Sommario del capitolo
Problema riassuntivo
Quesiti e problemi

628

630
630

631

Appendici
1

Unit, costanti e dati di riferimento

Propriet degli elementi

Esponenti e logaritmi

Nomenclatura di ioni complessi

Orbitali molecolari

Risposte ai quesiti e problemi con numeri pari e ai problemi sfida

Riconoscimenti

635

641

643
648

650
656

677

Indice analitico/Glossario

681

Indice generale

xv

Prefazione

a prefazione di un libro di testo una delle sezioni pi difficili da scrivere. In occasione delle ultime cinque edizioni, io e Bill Masterton ci siamo incontrati per
un lungo pranzo e per parlare degli argomenti che avremmo voluto introdurre
nella prefazione. Il pranzo (sempre cheeseburger e patatine per Bill, a meno che nel menu
non ci fossero sgombro e okra fritta) finiva sempre con la stessa frase di Bill: tu intanto
scrivi una bozza della prefazione, ed io la aggiuster. Per questa edizione non c' stato il
pranzo, non c'era nessuno con cui discutere e nessuno ad aggiustare la mia bozza. Allora
cercher io di aggiustare le idee di cui io e Bill abbiamo parlato in una lunga conversazione telefonica. Queste sono le domande cui abbiamo cercato di rispondere.

Perch continuare a scrivere un libro breve?


La risposta ovvia, se si pensa ai costi crescenti delle tasse universitarie, allo sfruttamento
delle foreste e alle schiene doloranti degli studenti. La vignetta in questa pagina illustra la
nostra opinione. Siamo rimasti convinti del fatto che sia possibile coprire completamente
(od almeno quasi completamente) gli argomenti di un corso annuale con un solo libro di
testo. Gli studenti si domandano giustamente perch debbano pagare per un libro di 1000
pagine con roba che non vedranno mai durante il corso. Non abbiamo ancora trovato
una valida risposta, quindi il nostro obiettivo stato un libro di poco pi di 600 pagine.

Come scriveremo questa edizione di questo libro breve?


Dopo aver superato la convinzione che un libro breve sia un libro di basso livello, abbiamo
rinnovato il nostro impegno a trattare concetti generali in modo conciso, ma senza sacrificare profondit, rigore e chiarezza. I nostri criteri su quale materiale includere continuano
ad essere l'importanza e la rilevanza per lo studente, non la difficolt. Per raggiungere tale
scopo, abbiamo adottato un approccio su tre fronti:
Dato il peso dei libri di testo in continuo aumento, molti studenti stanno
cercando unalternativa agli zaini.

1. Eliminare le ripetizioni e le duplicazioni, ove possibile. Come nelle edizioni precedenti


questo testo usa:

Solo un metodo per bilanciare le reazioni redox, il metodo delle semi-equazioni introdotto nel Capitolo 4.
Solo un metodo per lavorare su problemi inerenti la legge dei gas, usando la legge
dei gas ideali in tutti i casi (Capitolo 5).
Solo un modo di calcolare DH (Capitolo 8), usando le entalpie di formazione.
Solo una costante di equilibrio per reazioni in fase gas (Capitolo 12), la costante
termodinamica K, spesso indicata come Kp. Questo semplifica non solo il trattamento degli equilibri in fase gas, ma anche la discussione della spontaneit delle
reazioni (Capitolo 17) e l'elettrochimica (Capitolo 18).

2. Relegare alle appendici o agli inserti Chimica fuori dall'aula gli argomenti normalmente affrontati da testi di pi di 1000 pagine. Gli argomenti in questa categoria includono:

xvi

La teoria degli orbitali molecolari (Appendice 5). La nostra esperienza stata (e


continua ad essere) che nonostante questo approccio sia importante per il legame

chimico, la gran parte degli studenti di chimica generale non lo capiscono, ma ne


memorizzano soltanto i principi discussi in classe.
La nomenclatura degli ioni complessi e dei composti organici. Crediamo che questo materiale sia di scarso valore in un corso iniziale. Gli studenti dimenticano presto come si nomina uno ione complesso, perch hanno poche occasioni di applicare queste regole. sembrato meglio lasciare la nomenclatura organica ad un
corso di chimica organica.
Analisi qualitativa. riassunta in un paio di pagine nella sezione Chimica fuori
dall'aula del Capitolo 16. Una discussione estesa dello schema di analisi qualitativa
e della chimica su cui si basa devono essere oggetto di un manuale di laboratorio,
non di un libro di testo di un corso d'aula.
Biochimica. Questa materia tradizionalmente trattata nell'ultimo capitolo dei testi di chimica generale. Mentre abbiamo introdotto molti argomenti biochimici nel
testo (tra questi la discussione del gruppo eme nel Capitolo 15 ed i carotenoidi nel
Capitolo 6), non troviamo sia il caso di inserire un intero capitolo di biochimica.
un argomento indubbiamente interessante, ma richiede un background di chimica
organica che uno studente del primo anno non ha.

3. Evitare divagazioni superflue, applicazioni al mondo reale e aneddoti sugli scienziati


durante l'esposizione dei principi. Abbiamo inserito molte applicazioni all'interno dei
problemi e in alcuni punti del testo. In generale, per, ci siamo attenuti ad un approccio molto scarno. Gli studenti possono essere distratti da questi interessanti intermezzi,
proprio mentre stanno faticando per capire i concetti. Abbiamo inserito le nostre applicazioni al mondo reale preferite e le storie personali degli scienziati in sezioni separate, Chimica fuori dall'aula e Chimica: il lato umano. I nostri studenti dicono che
leggono sempre per prime queste sezioni e che sono tra le parti del libro che preferiscono. Apprezzano anche le note a lato del testo.

Come si differenzia la sesta edizione rispetto alla quinta?


Nonostante i principi della chimica generale non cambino, ci sono sempre molti modi per
migliorare un libro, renderlo pi facile da usare e pi interessante. La nostra speranza era
che uno studente, confrontando la sesta edizione con la quinta, concludesse era proprio il
caso di fare una revisione. Ora capisco meglio. (Dubitavamo che gli studenti sarebbero
stati cos benevoli, ma lo speravamo!) I cambiamenti che abbiamo apportato per realizzare
questa speranza sono:

Aggiornare gli esempi nel testo. Circa il 30% stato rivisto, per aumentare il rigore degli esempi quantitativi ed approfondire la comprensione concettuale degli argomenti. Molti studenti hanno ammesso (per la proverbiale mancanza di
tempo) che invece di risolvere i problemi alla fine del capitolo, facevano gli
esempi (perch avevano la soluzione sotto gli occhi). Si lamentavano per che
alcuni degli esempi erano troppo semplici per prepararli ai compiti per casa ed
agli esami.
Aggiungere nuove domande ed esercizi alla fine dei capitoli. Ci sono circa 200
nuove domande o esercizi alla fine dei capitoli, molti di essi concettuali.
Continuare il processo di aggiornamento da immagini statiche ad immagini
autoesplicanti, in cui i commenti prima inseriti nel testo, sono stati introdotti
nell'immagine stessa. Crediamo che un tale approccio sia pi adatto per gli studenti di oggi.

Aggiornamento ed ammodernamento delle fotografie e dei modelli molecolari.

Revisione dello stile dei grafici per renderli pi chiari.

Invitare altri autori a scrivere degli inserti sulla loro attivit di ricerca recente od
attuale. Ci sono quattro nuovi contenuti per le sezioni Chimica fuori dall'aula.
Prefazione

xvii

Ringraziamenti

olte delle persone che hanno utilizzato questo libro, sia docenti che studenti, hanno scritto lettere ed email per dare dei suggerimenti su come
migliorare lopera. Altri hanno semplicemente chiamato per porgere le
loro condoglianze in occasione della scomparsa del mio co-autore. Sono grata a tutti loro.
Tra i revisori che hanno supportato la preparazione di questa edizione vi sono:
Christopher Babb, Berry College
Kathleen Brunke, Christopher Newport University
Kevin Cantrell, University of Portland
S. Michael Condren, Christian Brothers University
Becky A. Gee, Long Island University
Richard L. Nafshun, Oregon State University
Edward J. Neth, University of Connecticut
James A. Phillips, University of Wisconsin, Eau Claire
David Treichel, Nebraska Wesleyan University
Will Wickun, Montana State University, Billings

Sono particolarmente grata ai Professori Fatma Selampinar (University of Connecticut) e David Shinn (University of Hawaii, Manoa) per le loro accurate revisioni. La loro
precisione ed attenzione ai dettagli incredibile.
I Professori Harry Frank (University of Connecticut), Steven Shaw (Montana State
University), Greg Sotzing (University of Connecticut), e Leslie Sperling (Lehigh University) hanno gentilmente acconsentito a scrivere dei brevi saggi sui loro ambiti di ricerca.
Ne sono scaturiti dei lavori interessanti e comprensibili anche a studenti del primo anno
(non certo un compito facile!).
Molte persone hanno lavorato a questo testo in ambito editoriale e di produzione.
Hanno raccolto pagine di manoscritto, idee, schemi improvvisati e lunghe liste di desideri,
li hanno messi assieme e hanno creato questa edizione. Hanno pungolato, blandito e fissato termini temporali impossibili da onorare, il tutto con incredibile pazienza. Non avrei
potuto fare tutto ci senza di loro. Si tratta di: Lisa Lockwood, chemistry editor; Ashley
Summers, assistant editor; Lisa Weber, technology project manager; Teresa Trego, content
project manager; Amee Mosely, marketing manager; e Dan Fitzgerald, production editor
alla Graphic World Publishing Services.
Manca da questa lista Peter McGahey, il mio developmental editor, che si merita un
ringraziamento speciale. Ha calmato i miei nervi logorati e mi ha rincuorato con la sua
personalit ottimistica e positiva. Il suo umorismo ha fornito anche una dose in pi di
energia. E mi ha permesso di distrarmi un po chiacchierando di bulbi di tulipano in primavera e di piante perenni in estate. Grazie Peter. Sei stato unoasi di calma quando ne
avevo bisogno.
Due persone che non appartengono a nessuna squadra richiedono un riconoscimento
speciale. A Joseph Hurley, miglior correttore di bozze, grazie per aver impiegato i tuoi
weekend per prestarmi un altro paio di occhi. A Jim Hurley, che ha battuto a macchina il
manoscritto, letto le bozze con la visione di un non-chimico ( un matematico) ed ha
ascoltato le mie infinite lamentele, grazie per aver intrapreso questo viaggio con me.
Cecile N. Hurley
University of Connecticut
Storrs, CT
Novembre 2007

xviii

Ringraziamenti

Per lo studente

ai probabilmente sentito molto parlare del corso di chimica generale. Molti


pensano che sia pi difficile degli altri corsi. Ci pu essere una qualche giustificazione per questa opinione. Oltre ad avere il suo vocabolario specializzato,
la chimica una scienza quantitativa, quindi richiede la matematica come strumento per
capire i concetti. Come risultato, probabilmente riceverai molti consigli dai tuoi docenti e
dai tuoi colleghi studenti su come studiare chimica. Noi esitiamo ad aggiungere la nostra
opinione; l'esperienza di insegnanti e genitori ci ha insegnato che gli studenti se la cavano
benissimo da soli. Vorremmo per presentarti alcuni strumenti didattici di questo testo,
che descriveremo nelle pagine seguenti.

Strumenti didattici in Chimica: principi e reazioni, sesta edizione


Esempi
In un capitolo tipico, troverai dieci o pi esempi, ciascuno predisposto per illustrare un
particolare principio, con le risposte evidenziate a colori. La maggior parte degli esempi
contiene una strategia da seguire nel procedimento, che descrive il ragionamento che sta
dietro la soluzione. In questo modo ti abituerai a risolvere cos tutti i problemi. Per prima
cosa, rifletti un momento per decidere in che modo si potrebbe risolvere il problema. Poi,
e solo poi, utilizza la matematica per risolverlo.
Molti degli esempi terminano con una verifica, che ti incoraggia a controllare se la risposta ha un senso. Speriamo che ti abituerai a utilizzare questo procedimento nel risolvere i problemi a casa o agli esami.
Esempi graduati
Allinterno del testo ci sono anche circa 20 Esempi graduati. Sono costituiti da due a quattro parti (a, b, c, d) concatenate. Un tipico esempio graduato potrebbe essere il seguente:

Esempio 1.4 Graduato


Per la reazione
A 1 2B 9: C
Determina
*(a) Il numero di moli di A che reagiscono con 5.0 mol di B.
**(b)Il numero di grammi di A che reagiscono con 5.0 g di B.
***(c) Il volume di una soluzione 0.50 M di A che reagisce con 5.0 g di B.
****(d)Il volume di una soluzione 0.50 M di A che reagisce con 25 ml di una soluzione che ha una densit di 1.2 g/ml e che contiene il 32% in massa di B.
Ci sono due vantaggi a lavorare con gli esempi graduati.
1. Risolvendo le parti da (a) a (d) in successione, ti renderai conto di quanti modi diversi
ci sono di porre le domande sulle relazioni tra le masse in una reazione, partendo da
unequazione bilanciata. Questo ti servir a dominare lo shock quando ti ritrovi davanti ad una sola domanda del tipo (d) in sede di esame.
2. Le parti di un esempio graduato non sono una semplice progressione da domande
semplici a domande pi difficili. Il valore di un esempio graduato sta nel fatto che l'ul-

xix

tima domanda presuppone l'abilit di rispondere a quelle precedenti. Potresti essere in


grado di rispondere alle parti (a) e (b) con una limitata comprensione del materiale,
ma per rispondere alla parte (d) devi padroneggiare la materia.
Usa gli esempi graduati come ripasso per gli esami. Prova a saltare le prime domande
in questo caso (a), (b) e (c) e vai direttamente all'ultima parte, (d). Se puoi risolvere (d),
non sar necessario risolvere (a), (b) e (c); sai gi come farli. Se non ce la fai, prova con (c)
per vedere dove pu essere il problema. Se non ce la fai con (c) prova con (b). Come ultima risorsa, comincia con (a) e ricostruisci la soluzione fino a (d).

Note a margine
Sparse per tutto il libro ci sono numerose note poste a margine. Molte di queste sono del
tipo adesso senti questa; altre sono dei promemoria; altre riportano dei punti che ci
siamo scordati di inserire nel testo; (queste sono state segnalate dai tuoi colleghi studenti)
alcune ti aggiornano sulle ricerche di chimica in corso attualmente e altre, probabilmente
meno di quante noi riteniamo, sono inserite a scopo umoristico. Prova a vedere la nota sul
pattinaggio a pagina 239: WLM ancora convinto che sia terribilmente spiritosa.

Chimica: il lato umano


In tutto il testo, delle sezioni con questo titolo riportano brevi biografie dei pionieri della
chimica. Enfatizzano non soltanto i risultati da loro ottenuti, ma anche le loro personalit.

Chimica fuori dall'aula


Ogni capitolo contiene una sezione Chimica fuori dall'aula. un contributo che illustra
un esempio o dell'uso della chimica nel mondo che ci circonda o un'area di ricerca attuale.
Non interferisce nella spiegazione dei concetti, quindi non ti distrarr. Per ti promettiamo che questi inserti se li leggerai aumenteranno la tua cultura scientifica.

Sommario del capitolo


Una revisione sempre utile, non soltanto per rinfrescarti la memoria, ma anche per organizzare il tuo tempo e gli appunti per prepararti all'esame. Il sommario del capitolo include:

I Termini Chiave del capitolo. Se un particolare termine non ti familiare, fai riferimento all'indice analitico al termine del libro. Troverai il termine nel glossario incluso
nell'indice ed anche le pagine del testo nelle quali quel termine appare (se ti servissero
ulteriori spiegazioni).
I Concetti Chiave e le Equazioni chiave del capitolo. Questi sono elencati con i corrispondenti esempi ed i problemi a fine capitolo. Se hai difficolt nel risolvere un particolare problema, ti pu essere d'aiuto rivedere l'argomento e l'esempio che riguarda quel concetto.
Ogni capitolo riassunto da un Problema riassuntivo organizzato in diversi step che
copre tutti o quasi tutti i concetti chiave del capitolo. Puoi valutare la tua comprensione
del capitolo lavorando su questo problema. Uno dei principali vantaggi dei problemi
riassuntivi che legano assieme diverse idee, mostrando come si correlano le une alle
altre. Un docente di esperienza che insegni chimica generale ed usi questo libro potr
dire alla sua classe: se potete risolvere il problema riassuntivo senza aiuto, allora siete
pronti all'esame per quanto riguarda quel capitolo.

Quesiti e problemi
Al termine di ogni capitolo c' una serie di quesiti e problemi che il tuo docente ti pu assegnare come compiti per casa. Sono anche utili per verificare la profondit della tua conoscenza degli argomenti del capitolo. Queste serie includono:

Quesiti che testino la tua conoscenza del vocabolario specializzato che i chimici usano
(per esempio scrivere i nomi delle formule, scrivere l'equazione chimica della reazione
che viene descritta).

xx

Per lo studente

Problemi quantitativi che richiedono una calcolatrice ed alcune manipolazioni algebriche.


Problemi classificati che danno inizio alla serie e sono raggruppati per tipo sotto un
particolare titolo che indica l'argomento del capitolo cui si riferiscono. I problemi classificati sono raggruppati a coppie. Il secondo membro di ciascuna coppia illustra lo
stesso principio del primo. Questo significa avere pi di una opportunit per metterti
alla prova. Il secondo problema (di numero pari) evidenziato dal colore del suo numero e la sua risposta riportata nell'appendice 6. Se il tuo docente ti assegna i problemi di numero dispari senza soluzione per casa, aspetta finch la soluzione del problema verr discussa in classe, e intanto risolvi quello corrispondente di numero pari
per capire se sai come risolvere un problema di quel tipo.
Ogni capitolo contiene inoltre un numero pi ridotto di problemi non classificati, che
possono richiedere pi di un concetto, inclusi, forse, anche alcuni dei capitoli precedenti.
I quesiti concettuali verificano la tua comprensione dei principi. Non necessaria (o almeno non dovrebbe essere necessaria) una calcolatrice per rispondere a queste domande.
La sezione dei problemi sfida presenta problemi che richiedono competenze pi avanzate e/o impegno e riflessione. La risposta a tutti questi problemi in appendice 6.

Appendici
Le appendici alla fine del libro danno non soltanto le risposte ai quesiti e problemi di numero pari, ma contengono dei materiali integrativi che puoi trovare utili. Tra questi ci sono:

L'appendice 1, che contiene un richiamo sulle unit del SI, oltre a tabelle di dati termodinamici e di costanti di equilibrio.

L'appendice 3, che contiene dei richiami sulla matematica di cui hai bisogno in chimica generale. Particolare enfasi viene posta sulla notazione esponenziale e sui logaritmi (naturali e in base 10).

Per lo studente

xxi